Progetto Imparare on-line

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Progetto Imparare on-line"

Transcript

1 I.I.S. Enrico De Nicola Piove di Sacco (PD) Progetto Imparare on-line CLASSE 4 AEM Docente: A.S. 2013/2014 Prof. Maria Nives Forlin

2 1. IL CODICE DEL CONSUMO.....pag L AGCM pag I CASI DI PUBBLICITA INGANNEVOLE: 3.1 Hyundai Motor Company Italy S.r.l pagg TIM - Promozione carta vacanze pagg NGM Telefoni Aquasafe pagg CocaCola Pubblicità ingannevole......pagg Biobottle di acqua Sant Anna pag Poltrone Sofà Nuova collezione a metà prezzo......pagg Fiat per il tuo usato da rottamare.. pagg Passa a Vodafone!....pagg SNAI L ormone della felicità pagg GALBUSERA Meno grassi pagg FIAT Blocco del prezzo del carburante.. pagg AUDI Italia. Land of quattro......pagg VODAFONE Free music for you pag. 26

3 3.14 Alpitour Hotel Les Quatre Saisons Hacienda pagg ENI S.p.A pag MSC Crociere.... pagg CONSUMER PROTECTION AND ADVERTISING: 4.1 ASA Advertising Standards Authority....pagg ASA ruling Travelzoo Europe...pag Advertising regulation in Netherland...pagg CONCLUSIONI...pag.37 BIBLIOGRAFIA E SITOGRAFIA......pag.38 ELENCO ALUNNI pag. 39

4 Il Codice del Consumo (D.Lgs. 6 settembre 2005, n 206), rappresenta il testo fondamentale di riferimento in materia di tutela dei diritti dei consumatori e degli utenti. In un unico testo è stata raccolta e riordinata tutta la normativa in materia di tutela dei consumatori che era in parte contenuta nel Codice Civile e, in parte, in altre normative con l intento di coordinare la disciplina italiana ai principi comunitari. La disciplina dettata mira a tutelare il consumatore in tutti i processi negoziali e/o contrattuali a cui lo stesso partecipa sia come singolo, sia in forma collettiva. Il Codice del Consumo affronta i temi principali contro i quali lottano le associazioni di tutela dei consumatori: 1. Televendite; 2. Pacchetti turistici; 3. Pubblicità ingannevoli; 4. Corretta informazione all utente; 5. Diritto di recesso; 6. Trasparenza del mercato; 7. Contratti conclusi fuori dai locali commerciali e a distanza. Il Codice del Consumo definisce consumatori coloro che agiscono come privati, non come imprenditori o professionisti. A tali soggetti vengono riconosciuti i diritti alla salute, alla qualità ed efficienza dei prodotti e dei servizi, ad un adeguata informazione e corretta pubblicità, all educazione al consumo, ad agire in giudizio a tutela di interessi collettivi. Inoltre il Codice, tutela i consumatori dalle cosiddette clausole vessatorie, clausole contrattuali che prevedono maggiori obblighi e meno diritti per il consumatore. Tali clausole vengono dichiarate nulle anche se il consumatore le ha accettate. Tutti questi diritti, tutelati dal Codice, hanno l obiettivo di garantire il pieno, corretto e consapevole esercizio della libertà di scelta del consumatore, protetto anche dalla costituzione agli articoli 32 e 47, rispettivamente diritto alla salute e tutela dl risparmio. TRAMARIN CHIARA 1

5 L Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, meglio nota come Antitrust, è stata istituita in Italia nel E un istituzione indipendente, che prende le sue decisioni sulla base della legge, senza possibilità di ingerenze da parte del Governo né di altri organi della rappresentanza politica. L Autorità garantisce il rispetto delle regole che vietano le intese anticoncorrenziali tra imprese, gli abusi di posizione dominante e le concentrazioni in grado di creare o rafforzare posizioni dominanti dannose per la concorrenza, con l obiettivo di migliorare il benessere dei cittadini. Nel 1992 è stata affidato all'antitrust il compito di contrastare la pubblicità ingannevole delle aziende. Dal 2007 l'autorità tutela i consumatori (e dal 2012 anche le microimprese) dalle pratiche commerciali scorrette delle imprese. Per garantire che il confronto sul mercato avvenga lealmente interviene anche contro la pubblicità comparativa che getta discredito sui prodotti dei concorrenti o confonde i consumatori. Dal 2012 è stata affidata all Antitrust la tutela amministrativa contro le clausole vessatorie inserite nei contratti con i consumatori. Dal 2004 applica la legge sul conflitto di interessi dei titolari delle cariche di Governo. L Autorità è organo collegiale e le sue decisioni vengono assunte a maggioranza. Il Presidente e i componenti dell Autorità sono nominati dai Presidenti di Camera e Senato e durano in carica 7 anni, non rinnovabili. Il personale dell Autorità attualmente è composto da 262 unità (al 31 dicembre 2012). La sede unica dell'autorità garante della concorrenza e del mercato è a Roma. Quali sono i compiti dell'autorità I principali ambiti di intervento dell Autorità sono: a) garantire la tutela della concorrenza e del mercato; b) contrastare le pratiche commerciali scorrette nei confronti dei consumatori e delle microimprese, tutelare le imprese dalla pubblicità ingannevole e comparativa, nonché vigilare affinché nei rapporti contrattuali tra aziende e consumatori non vi siano clausole vessatorie; c) vigilare sui conflitti di interesse in cui possono incorrere i titolari di cariche di Governo d) attribuire alle imprese che ne facciano richiesta il rating di legalità. Inoltre, le competenze dell Autorità comprendono anche: la repressione degli abusi di dipendenza economica che abbiano rilevanza per la tutela della concorrenza e del mercato, la vigilanza sui rapporti contrattuali nella filiera agro-alimentare, l applicazione della normativa nazionale relativa al ritardo nei pagamenti; il potere di vigilanza sulla commercializzazione dei diritti sportivi; i poteri consultivi previsti dal Codice delle comunicazioni elettroniche in materia di trasferimento delle radiofrequenze e di analisi dei mercati rilevanti dei prodotti e servizi relativi alle comunicazioni elettroniche. TRAMARIN CHIARA 2

6 RICORRENTE: Assoutenti, associazione di consumatori, in qualità di segnalante. DATA DEL RICORSO: 10 maggio 2011 CONTRO: Hyundai Motor Company Italy S.r.l. (di seguito anche Hyundai) in qualità di professionista, società operante nella produzione e nel commercio all ingrosso e al dettaglio di autoveicoli. PRODOTTO: autovetture Hyundai MESSAGGIO: l associazione segnalante lamenta che i messaggi pubblicitari apparsi su numerosi quotidiani ometterebbero di indicare che alcune parti e componenti dell autovettura godrebbero, in realtà, di una garanzia temporale inferiore a quella (quinquennale) reclamizzata. Nello specifico, nel quotidiano la Repubblica del 10 novembre 2010, sul lato destro della pagina, è stato pubblicato il seguente messaggio: 5 ANNI DI TRIPLA FIDUCIA, accompagnato dalle affermazioni, collocate in fondo alla pagina, sul lato destro: GARANZIA KM ILLIMITATI SOS ASSISTENZA STRADALE CONTROLLI GRATUITI. DATA SEGNALAZIONE ALLE PARTI: 11 luglio 2011 PARERE DELL AUTORITA: sul sito della casa automobilistica rilevato in data 21 giugno 2011, alla voce 5 ANNI DI GARANZIA, nulla veniva specificato circa le condizioni di applicazione della stessa. Soltanto alla voce generica GARANZIA venivano chiariti i reali limiti di estensione della garanzia offerta. In particolare, alcune parti e componenti delle autovetture beneficiavano di una garanzia inferiore ai cinque anni, dovuta alla loro deperibilità: batterie (garanzia di due anni/ chilometraggio illimitato) e ricambi (garanzia di 2 anni/chilometraggio illimitato). Inoltre, nella campagna pubblicitaria diffusa attraverso quotidiani e volantini a partire dal novembre 2010 non veniva in alcun modo precisato che la garanzia quinquennale si applicava solo ad alcuni modelli della gamma Hyundai. Tale ulteriore limitazione veniva nuovamente specificata solo nel sito nella sezione Garanzia: garanzia 5 anni modelli i10, i20, i30, ix20, ix35( benzina e diesel ), Santa Fe e Genesis Coupé. Tutti gli altri modelli benzina e diesel garanzia generale 3 anni. Con parere pervenuto in data 23 novembre 2011 la suddetta Autorità ha ritenuto che la pratica commerciale in esame risulta scorretta ai sensi degli artt. 20 e 22 del Codice del Consumo. 3

7 PROVVEDIMENTO DEFINITIVO: 23 novembre 2011 ESITO: la condotta descritta risulta, pertanto, ingannevole ai sensi dell articolo 22 del Codice del Consumo in quanto nel messaggio contestato vengono omesse informazioni rilevanti per valutare la reale convenienza dei servizi offerti nel pacchetto garanzia di 5 anni che costituisce il claim ricorrente della campagna pubblicitaria in esame. NOTE: si ritiene di quantificare nei confronti di Hyundai una sanzione amministrativa pecuniaria di base pari a (sessantamila euro). Inoltre, in considerazione della situazione economica del professionista, che presenta condizioni economiche non positive con un bilancio in perdita, si ritiene congruo determinare l importo della sanzione amministrativa pecuniaria applicabile a Hyundai nella misura di (cinquantamila euro). MATTERAZZO NICOLAS CARRARO MARTA 4

8 RICORRENTE: Altroconsumo, associazione di consumatori DATA DEL RICORSO: giugno 2012 CONTRO: Telecom Italia S.p.A. PRODOTTO: servizi telefonici MESSAGGIO: Con la nuova CARTA VACANZE 2012 di Tim, disponibile per tutti i clienti ricaricabili al costo di 9 euro, per 30 giorni si potranno avere CHIAMATE SENZA LIMITI verso numeri Tim, SMS e MMS SENZA LIMITI verso tutti i Tim e NAVIGAZIONE INTERNET su apn wap.tim.it SENZA LIMITI DI TEMPO MA CON UNA SOGLIA DI 500MB che, una volta superata, limiterà la velocità di trasferimento dati a 32kbps. La promo non è valida per l uso del telefonino con modem e per l uso di applicazioni VoIP E Peer To Peer. Al superamento dei minuti/sms inclusi, si applica la tariffa del piano o di eventuali promozioni attive. Alla scadenza di Carta Vacanze verrà attivato in automatico l opzione TIMxTUTTI, per continuare a chiamare tutti i numeri Tim senza limiti al costo di 3 /sett. Carta vacanze è compatibile e si affianca a tutti i profili tariffari e tutte le opzioni attive sulla linea ed è possibile attivarla una sola volta ed entro il 5 agosto DATA SEGNALAZIONE ALLE PARTI: 12 giugno 2012 PARERE DELL AUTORITÁ: l Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni non ha comunicato il proprio parere entro il termine di trenta giorni dal ricevimento della richiesta e non ha rappresentato ulteriori esigenze istruttorie. L unica norma nazionale di rango primario nel settore delle telecomunicazioni dove è menzionata la parola pubblicità è la legge istitutiva dell Agcom (legge n.249/97) che all articolo 1, comma 6, lettera b, p.to 5, dispone che la Commissione per i Servizi e i Prodotti (CSP) di Agcom in materia di pubblicità sotto qualsiasi forma e di televendite, emana i regolamenti attuativi delle disposizioni di legge e regola l interazione organizzata tra il fornitore del prodotto o servizio o il gestore di rete e l utente, che comporti acquisizione di informazioni dall utente, nonché l utilizzazione delle informazioni relative agli utenti. Questa norma, tuttavia, non avendo derivazione comunitaria, non è idonea ad escludere l applicazione della normativa generale in materia di pratiche commerciali scorrette. Si tratta peraltro, di una norma priva del carattere di specialità in quanto riconosce una competenza, senza dettare alcuna disciplina dettagliata in materia di pubblicità. 5

9 PROVVEDIMENTO DEFINITIVO: 20 marzo 2013 ESITO: ingannevole ai sensi degli articoli 20, 21 e 22 del Codice del Consumo. Nel merito, con riferimento allo spot televisivo, la presentazione complessiva del messaggio pubblicitario è idonea ad indurre il consumatore ad assumere una decisione commerciale che non avrebbe altrimenti preso. Infatti, il ripetitivo ed enfatico riferimento al viaggio in Cina e il diretto collegamento che lo spot realizza tra il notevole costo del viaggio ( Costa troppo andare in Cina ) e il vantaggio economico derivante dall utilizzo della Carta Vacanze ( Ma io ho Tim con Carta Vacanze risparmio ) sono elementi idonei ad ingenerare nell utente l erroneo convincimento che la carta sia utilizzabile, con notevole vantaggio economico, soprattutto per coloro che intraprendono un viaggio all estero. La decodifica del messaggio effettuata dal consumatore per i dialoghi contenuti, per la stessa denominazione del prodotto ( Carta Vacanze ) nonché infine per l esaltazione delle sue caratteristiche ( Senza Limiti ), è nel senso di poter effettuare telefonate e navigazione internet anche all estero. NOTE: l Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha deliberato di irrogare a Telecom Italia S.p.A. una sanzione amministrativa pecuniaria di (novantamila euro). RIGATO MATTIA 6

10 RICORRENTE: ITTM S.r.l. in qualità di segnalante DATA DEL RICORSO: 20 settembre 2012 CONTRO: NGM Italia S.r.l. PRODOTTO: linea di telefoni Aquasafe, particolarmente resistenti all acqua e alla polvere, e pertanto, adatti ad un utilizzo degli stessi in condizioni atmosferiche critiche. MESSAGGIO: il messaggio in esame presentava una home page di apertura in cui venivano descritte le caratteristiche e proprietà della linea AquaSafe. Il claim principale recitava: NGM AQUASAFE, NON MANEGGIARE CON CURA. Nella descrizione sottostante intitolata TELEFONI VERSATILI PER GENTE VERSATILE, era riportata la seguente indicazione: I modelli della gamma AquaSafe sono caratterizzati da una particolare solidità di progettazione con guarnizioni interne, chiusura ermetica della cover posteriore, scocca rinforzata nella parte posteriore e lungo il perimetro del telefono. Queste specifiche progettuali consentono di poter garantire la resistenza all acqua (Conformità agli standard IP68 per WeMove Explorer e IPX5 per gli altri modelli) e alla polvere, per un utilizzo outdoor e in condizioni ambientali critiche, dove il telefono è esposto agli agenti atmosferici e a rischio di urti accidentali ( ). DATA SEGNALAZIONE ALLE PARTI: 17 ottobre 2012 PARERE DELL AUTORITÁ: poiché la pratica commerciale oggetto del presente provvedimento è stata diffusa attraverso il sito internet del professionista, in data 8 aprile 2013 è stato richiesto il parere all Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, ai sensi dell articolo 27, comma 6, del Codice del Consumo. Con parere pervenuto in data 8 maggio 2013, la suddetta Autorità ha ritenuto che la pratica commerciale in esame risulta scorretta ai sensi degli artt. 20, 21, 22 e 23, comma 1, lettera d), del Codice del Consumo, sulla base delle seguenti considerazioni: - il messaggio diffuso via internet può indurre il consumatore medio all acquisto di uno dei prodotti denominati AquaSafe contando sulla promessa non corretta che gli stessi sono particolarmente resistenti all acqua; - tutti i modelli di apparecchio, ad eccezione di uno, infatti, non hanno superato la prova tecnica a cui sono stati sottoposti durante un procedimento pendente davanti al Tribunale di Milano e, pertanto, non sono conformi alle caratteristiche di resistenza agli agenti atmosferici, come indicate nel messaggio in esame; - la condotta descritta deve, pertanto, considerarsi ingannevole in quanto sono state fornite ai consumatori informazioni non rispondenti al vero, ambigue, inesatte, fuorvianti o incomplete riguardo alla gamma di prodotti AquaSafe. 7

11 PROVVEDIMENTO DEFINITIVO: 8 aprile 2013 ESITO: ingannevole. La pratica commerciale in esame risulta scorretta ai sensi degli articoli 20 e 21 del Codice del Consumo in quanto contraria alla diligenza professionale ed idonea ad indurre in errore il consumatore medio. NOTE: ai sensi del combinato disposto dell articolo 27, comma 9, del Codice del Consumo e dell'articolo 23, comma 12-quinquiesdecies, del D.L. 6 luglio 2012, n. 95, come modificato dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, con il provvedimento che vieta la pratica commerciale scorretta, l Autorità dispone l applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria da a euro, tenuto conto della gravità e della durata della violazione. Con riguardo alla gravità della violazione, si tiene conto nella fattispecie in esame delle dimensioni economiche del professionista che rappresenta un impresa minore sul mercato dei produttori di apparecchiature per la telefonia mobile e della diffusione della pratica tramite il sito internet del professionista. Per quanto riguarda la durata della violazione, dagli elementi disponibili in atti risulta che la pratica commerciale è stata posta in essere almeno dal 20 settembre 2012 sino al 30 novembre Sulla base di tali elementi, si ritiene di determinare l importo della sanzione amministrativa pecuniaria applicabile a NGM nella misura di (centocinquantamila euro). COCCATO DEBORA 8

12 RICORRENTE: Associazione Lo Sportello del Consumatore, in qualità di segnalante. DATA DEL RICORSO: 20 settembre 2012 CONTRO: gruppo americano The Coca Cola Company, presente in Italia tramite Coca Cola Italia S.r.l. e Coca Cola HBC Italia S.r.l. PRODOTTO: bibita Coca Cola MESSAGGIO: sul messaggio apparso sul settimanale Panorama n. 35 del 22 agosto 2012 indicato dal claim principale SCOPRI TUTTO QUELLO CHE C É DA SAPERE SU COCA COLA (TERREMO SEGRETA SOLO LA RICETTA), dopo aver descritto la scoperta della formula della famosa bevanda e aver raffigurato i formati della bottiglia succedutisi nel tempo, è volta alla presentazione delle caratteristiche nutrizionali del prodotto, SVELIAMO GLI INGREDIENTI!, cui segue una dettagliata lista con le proprietà degli stessi. Un messaggio a mezzo stampa dal contenuto similare è apparso su un libretto allegato alla rivisita Famiglia Cristiana n. 31 del 29 luglio Anch esso si sofferma sulla descrizione degli ingredienti contenuti nella bevanda e delle loro indicazioni nutrizionali. Il Libretto si compone poi di un ulteriore sezione, RISPOSTE ALLE DOMANDE PIÚ FREQUENTI, che è volta a promuovere il consumo del prodotto come una valida scelta sotto il profilo nutrizionale (anche rispetto ad altri alimenti e bevande), pure per soggetti che seguono regimi alimentati dietetici e controllati. DATA SEGNALAZIONE ALLE PARTI: 25 febbraio 2013 PARERE DELL AUTORITÁ: dalla documentazione trasmessa dal professionista nel corso del procedimento è emerso che non sono state diffuse ulteriori tipologie di messaggio rispetto a quelle contestate nel periodo luglio/ottobre In data 10 aprile 2013, Coca Cola Italia S.r.l. ha presentato formali impegni ai sensi dell articolo 27, comma 7, del Codice del Consumo, volti a rimuovere i profili di scorrettezza della pratica commerciale oggetto di contestazione, attraverso le seguenti condotte: a) Astensione dalla diffusione futura del messaggio a mezzo stampa (rilevato sul settimanale Panorama n. 35 del 22 agosto 2012), nella versione contestata; b) Modifica del testo dell opuscolo, allegato alla rivista Famiglia Cristiana n. 31 del 29 luglio

13 PROVVEDIMENTO DEFINITIVO: 23 luglio 2013 ESITO: gli impegni proposti da Coca Cola Italia S.r.l. sono stati ritenuti idonei a sanare i possibili profili di illegittimità della pratica commerciale contestati nella comunicazione di avvio del 25 febbraio Al riguardo, va rilevata, anzitutto, la cessazione della campagna pubblicitaria nei contenuti contestati nella comunicazione di avvio del procedimento. Infatti, la Parte si è impegnata a non riproporre per il futuro la pagina diffusa a mezzo stampa, quale quella rilevata in particolare sul settimanale Panorama n. 35 del 22 agosto Inoltre, quanto all opuscolo, che rimane l unica tipologia di comunicazione, appaiono congrue le modifiche e precisazioni che, nell ambito di una più ampia informazione nutrizionale veicolata attraverso detto opuscolo, verranno fornite circa le effettive caratteristiche del prodotto. GOBBI SIMONE 10

14 RICORRENTE: Mineracqua DATA DEL RICORSO: fine 2010 CONTRO: Fonti di Vinadio S.p.A. PRODOTTO: bottiglie BioBottle realizzate in polimeri naturali MESSAGGIO: L uso delle risorse sostenibili e la produzione ecosostenibile combattono l effetto serra, 650 milioni di bottiglie Sant Anna BioBottle permettono un risparmio di barili di petrolio con cui riscaldare per un mese una città di abitanti e riducono le emissioni di CO2 pari a un auto che compia il giro del mondo volte in un anno. DATA SEGNALAZIONE ALLE PARTI: 19 giugno 2012 PARERE DELL AUTORITA : la pratica commerciale in esame risulta scorretta ai sensi degli articoli 20, comma 2, e 21, comma 1, lettera b), del Codice del Consumo, in quanto contraria la diligenza professionale e idonea, mediante una non corretta rappresentazione delle caratteristiche ambientali della bottiglia BioBottle, con riguardo al risparmio di petrolio e alla riduzione di emissioni di CO2 connessi alla sua produzione, a falsare in misura apprezzabile il comportamento economico del consumatore medio in relazione al prodotto pubblicizzato dal professionista. PROVVEDIMENTO DEFINITIVO: 17 settembre 2012 ESITO: ingannevole ai sensi degli articoli 20, comma 2, e 21, comma 1, lettera b) del Codice del Consumo. NOTE: sanzione amministrativa pecuniaria applicabile alla società Fonti di Vinadio S.p.A. nella misura di TRAMARIN CHIARA 11

15 RICORRENTE: Natuzzi S.p.A., società che commercializza divani, poltrone e complementi d arredo con il marchio Divani&Divani. DATA DEL RICORSO: 20 novembre 2009 CONTRO: Poltronesofà S.p.A., società attiva nel commercio al dettaglio di mobili. PRODOTTO: Sofà letto a 3 posti, Zafferano. MESSAGGIO: NUOVA COLLEZIONE SOFASHION A META PREZZO, META PREZZO, 690, Zafferano ora a soli 690. E di seguito Puoi scegliere tra tutti i tessuti della collezione Glamour senza costi aggiuntivi. Disponibile anche nella versione 4 posti, intermedio, [ ]. La promozione è valida fino al 29 novembre nei tessuti della collezione Glamour. DATA SEGNALAZIONE ALLE PARTI: 9 marzo 2010 PARERE DELL AUTORITA : secondo l evidenze raccolte dall Autority, il sofà letto Zafferano a tre posti, nel periodo di validità dell offerta, è stato venduto, anziché al prezzo pubblicizzato di 690, al prezzo di 990, comprensivo di 690 per il divano e di 300 per il letto con materasso. Per questo motivo la pratica commerciale risulta scorretta ai sensi degli artt. 20,21,22,23 del Codice del Consumo in quanto i messaggi pubblicitari in contestazione inducono nel consumatore il convincimento di poter acquistare il determinato bene a condizioni economiche particolarmente vantaggiose e inoltre i messaggi contestati, non fornendo indicazioni chiare e dettagliate in merito alle caratteristiche dell offerta, risultano esser ingannevoli e quindi idonei ad indurre in errore il consumatore medio inducendolo ad assumere una decisione di carattere commerciale che altrimenti non avrebbe preso. 12

16 PROVVEDIMENTO DEFINITIVO: 2 luglio 2010 ESITO: ingannevole. L Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ritiene che alla società sia irrogata una sanzione amministrativa pecuniaria di ZULIAN GIULIA 13

17 RICORRENTE: Ironmauro. DATA DEL RICORSO:23 settembre 2008 CONTRO: Fiat Group Automobiles S.p.a PRODOTTO: Fiat 500 MESSAGGIO: Sulla gamma Fiat fino a per il tuo usato da rottamare. Anticipo zero e inizi a pagare dal DATA SEGNALAZIONI ALLE PARTI: 25 febbraio 2009 PARERE DELL AUTORITÁ: poiché la pratica commerciale oggetto del presente provvedimento è stata diffusa tramite televisione, in data 25 febbraio 2009 è stato richiesto il parere all Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, ai sensi dell articolo 27,comma 6, del Codice del Consumo. Con parere pervenuto in data 30 marzo 2009, la suddetta Autorità ha ritenuto che la pratica commerciale in esame risulti scorretta, sulla base delle seguenti considerazioni: a) con riferimento al profilo della completezza e della veridicità delle informazioni da fornire in ordine alle reali condizioni e ai limiti di applicazione dell'offerta promozionale in esame, in particolare a quelle di vendita e di finanziamento delle autovetture Fiat, il consumatore deve essere posto nella condizione di averne chiara, immediata e fondata contezza, ai fini della valutazione circa la convenienza dell'acquisto del bene pubblicizzato; b) che acquisiscono rilevanza ai fini del giudizio di scorrettezza e di ingannevolezza della pratica commerciale posta in essere dalla società Fiat Group Automobiles S.p.A. le informazioni che non presentano in modo corretto ovvero omettono del tutto riferimenti ad alcune condizioni essenziali di vendita e di finanziamento del bene offerto dal professionista come quelle riguardanti il pagamento tramite rate, il finanziamento a tasso zero e il contributo per la rottamazione; c) che la scorrettezza della pratica commerciale contestata non può essere esclusa dalla circostanza che il consumatore sia in grado di apprendere le informazioni circa le condizioni di acquisto del bene offerto in promozione nel momento successivo al primo contatto pubblicitario mediante l'accesso al sito internet del professionista ovvero presso le singole concessionarie, imponendosi, dunque, al professionista un preciso onere di chiarezza e completezza nella redazione della propria comunicazione d'impresa; 14

18 d) che le scritte contenenti le informazioni essenziali sopra specificate riportate esclusivamente nei cartelli finali quali, non risultano facilmente percepibili da parte del pubblico, in quanto, oltre a essere decontestualizzate rispetto alla narrazione dello spot, appaiono in sovrimpressione per una durata eccessivamente breve e comunque inferiore rispetto a quella complessiva del filmato con dimensione dei caratteri per di più ridotta, nel senso che appaiono decisamente inferiori rispetto a quella delle altre scritte precedenti; e) per la scelta di caratteri eccessivamente ridotti, le informazioni contenute nei cartelli finali appaiono formulate in modo estremamente ambiguo ed oscuro, non consentendo al pubblico di comprendere quale sia il reale contenuto di quanto pubblicizzato. PROVVEDIMENTO DEFINITIVO: 23 febbraio 2010 ESITO: ingannevole NOTE: con riguardo alla gravità della violazione, l obbligo di completezza e chiarezza delle informazioni veicolate si presenta particolarmente stringente, anche in considerazione del fatto che la concorrenza nel settore della vendita di automobili si svolge principalmente intorno alla variabile prezzo. Va considerato, che sussistono circostanze aggravanti, in quanto il professionista risulta già destinatario di provvedimenti in violazione del Titolo III, Capo I, del Decreto Legislativo n. 206/05 in tema di pratiche commerciali scorrette. Considerati tali elementi, si ritiene di quantificare alla Fiat Group Automobiles S.p.A. una sanzione amministrativa pecuniaria pari a In ragione, tuttavia, della circostanza attenuante derivante dal ravvedimento operoso relativo alla definitiva sospensione della pratica a partire dal dicembre 2008, si ritiene di irrogare alla Fiat Group Automobiles S.p.A. una sanzione pari a RUZZON SOFIA 15

19 RICORRENTE:Movimento Difesa del Cittadino DATA DEL RICORSO: 7 luglio 2005 CONTRO: Vodafone Omnitel N.V. PRODOTTO: Passa a Vodafone. Avrai 600 di telefonate in regalo MESSAGGIO: il messaggio diffuso a mezzo stampa, di identico contenuto su tutte le testate sopra indicate, riproduce un'immagine della nota testimonial Vodafone che sorride con in mano un telefonino nel cui schermo si nota il marchio della società stessa. In alto, a sinistra, il claim principale recita "Passa a Vodafone. Avrai 600 di telefonate in regalo", nel quale il riferimento ai 600 euro risulta enfatizzato dall'utilizzo di caratteri più grandi. Sotto, in caratteri minori, viene prima riportato "Solo se passi a Vodafone e mantieni il tuo numero ricevi in regalo fino a 600 di telefonate" e poi, in caratteri nuovamente più piccoli, "Fino al 18/09/05. Il traffico voce nazionale effettuato per 30 giorni dall'attivazione, ti verrà restituito con un bonus fino a 300 e in più per ogni ricarica di almeno 25 effettuata nei 2 mesi successivi all'attivazione riceverai 10 di ricarica omaggio fino a 300. Per info vai su (sito 190) o nei negozi Vodafone". DATA SEGNALAZIONE ALLE PARTI: 18 agosto 2005 PARERE DELL AUTORITA : considerato che i messaggi segnalati prospettano la possibilità di ottenere 600 euro di telefonate in regalo passando a Vodafone, non evidenziando con chiarezza che di tale traffico telefonico si potrebbe beneficiare solo attraverso complesse prestazioni a titolo oneroso ed ulteriori rispetto alla mera portabilità del proprio numero; considerato che tale prospettazione di traffico telefonico in regalo a fronte del semplice passaggio a Vodafone attiene ad aspetti essenziali per le valutazioni economiche dei consumatori e che, già ad una prima delibazione della fattispecie, i messaggi pubblicitari appaiono inidonei ad indicare in modo chiaro ed immediatamente percepibile le condizioni effettive di fruibilità della promozione pubblicizzata; considerato che i messaggi segnalati fanno parte di una campagna pubblicitaria relativa ad una promozione pubblicizzata attraverso diversi mezzi di comunicazione tra i quali stampa, affissionali e rete internet e attualmente commercializzata; considerato che dagli elementi acquisiti non risulta univocamente accertata la data di effettiva cessazione della diffusione della tabellonistica segnalata. 16

20 PROVVEDIMENTO DEFINITIVO: 15 febbraio 2006 ESITO: ingannevole. Poiché: a) che il messaggio pubblicitario avente ad oggetto l'offerta "Passa a Vodafone" descritto al punto II.1 del presente provvedimento, diffuso dalla società Vodafone Omnitel N.V., costituisce, per le ragioni e nei limiti esposti in motivazione, una fattispecie di pubblicità ingannevole ai sensi degli artt. 19, 20, e 21, lettere a) e b ), del Decreto Legislativo n. 206/05, e ne vieta l'ulteriore diffusione; b) che il messaggio pubblicitario avente ad oggetto l'offerta "Passa a Vodafone" descritto al punto II.2 del presente provvedimento, diffuso dalle società Vodafone Omnitel N.V. e Elettrolandia S.r.l., costituisce, per le ragioni esposte in motivazione, una fattispecie di pubblicità ingannevole ai sensi degli artt. 19, 20 e 21 del Decreto Legislativo n. 205/06, e ne vieta l'ulteriore diffusione; c) che, per le violazioni di cui al punto a) e b), alla società Vodafone Omnitel N.V. sia irrogata una sanzione amministrativa pecuniaria pari a complessivi (quarantacinquemilacento euro); d) che, per la violazione di cui al punto b), alla società Elettrolandia S.r.l. sia irrogata una sanzione amministrativa pecuniaria pari a (mille euro). TOMASIN GIADA 17

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

DIRITTI DEI CONSUMATORI

DIRITTI DEI CONSUMATORI DIRITTI DEI CONSUMATORI 1. Quali sono i diritti dei consumatori stabiliti dal Codice del Consumo 2. Qual è la portata della disposizione? 3. Qual è l origine dell elencazione? 4. In che cosa consiste il

Dettagli

LA NUOVA TUTELA DEI CONSUMATORI COSA CAMBIA DAL 14 GIUGNO 2014

LA NUOVA TUTELA DEI CONSUMATORI COSA CAMBIA DAL 14 GIUGNO 2014 LA NUOVA TUTELA DEI CONSUMATORI COSA CAMBIA DAL 14 GIUGNO 2014 Più tutele per i consumatori italiani ed europei: è l effetto della direttiva europea recepita dal decreto legislativo n.21 del 21 febbraio

Dettagli

DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 23/13/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MIGLIARUCCI/TELETU XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom Lazio

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430.

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Ditta Promotrice Billa Aktiengesellschaft sede secondaria

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla?

3- Dove e come posso richiederla ed attivarla? FAQ ITALO PIU 1- Cos è la Carta Italo Più? 2- Cosa puoi fare con Italo Più? 3- Dove e come posso acquistarla? 4- Quanto costa? 5- Come posso ricaricare la carta? 6- Dove posso controllare il saldo ed i

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

DELIBERA N. 326/10/CONS MISURE DI TUTELA DEGLI UTENTI DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE MOBILI E PERSONALI L AUTORITA

DELIBERA N. 326/10/CONS MISURE DI TUTELA DEGLI UTENTI DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE MOBILI E PERSONALI L AUTORITA DELIBERA N. 326/10/CONS MISURE DI TUTELA DEGLI UTENTI DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE MOBILI E PERSONALI L AUTORITA NELLA sua riunione di Consiglio del 1 luglio 2010; VISTA la legge 31 luglio 1997, n. 249,

Dettagli

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB

CIO S.p.A. Ottici optometristi selezionati REGOLAMENTO DEL CLUB TITOLO I: IL CLUB DEI MIGLIORI NEGOZI DI OTTICA IN ITALIA. Il Club dei migliori negozi di ottica in Italia è costituito dall insieme delle imprese operanti nel campo del commercio dell ottica selezionate

Dettagli

Profilo Commerciale OFFERTA SPECIAL EDITION TIM Senza Problemi Super (ricaricabile)

Profilo Commerciale OFFERTA SPECIAL EDITION TIM Senza Problemi Super (ricaricabile) SPECIAL EDITION TIM Senza Problemi Super (di seguito l Offerta) è un offerta rivolta alle Aziende e/o persone fisiche intestatarie di Partita IVA, già titolari o contestualmente sottoscrittori di un Contratto

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

Carta del Cliente dei Servizi mobili e fissi di Vodafone Omnitel B.V. Gennaio, 2014

Carta del Cliente dei Servizi mobili e fissi di Vodafone Omnitel B.V. Gennaio, 2014 Carta del Cliente dei Servizi mobili e fissi di Vodafone Omnitel B.V. Gennaio, 2014 INTRODUZIONE Vodafone Omnitel B.V. adotta la presente Carta dei Servizi in attuazione delle direttive e delle delibere

Dettagli

Energia: come rateizzare una bolletta di conguaglio Mediaset: continua la battaglia per il recupero del credito residuo

Energia: come rateizzare una bolletta di conguaglio Mediaset: continua la battaglia per il recupero del credito residuo Coordinato da Valeria Lai Agenzia Adiconsum - anno XX - n. 23-2 maggio 2008 Stampato in proprio in maggio 2008 In questo numero: Energia: come rateizzare una bolletta di conguaglio Mediaset: continua la

Dettagli

La tariffa bioraria, quando conviene e consigli per il mercato libero

La tariffa bioraria, quando conviene e consigli per il mercato libero La tariffa bioraria, quando conviene e consigli per il mercato libero La nuova tariffa bioraria Il 1 luglio del 2010 entreranno in vigore le nuove tariffe biorarie fissate dall'autorità per l'energia Elettrica

Dettagli

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking.

Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Foglio informativo n. 060/011. Servizi di Home Banking. Servizi via internet, cellulare e telefono per aziende ed enti. Informazioni sulla banca. Intesa Sanpaolo S.p.A. Sede legale e amministrativa: Piazza

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO TARDIVO OD OMESSO VERSAMENTO SANZIONI - RICORSI IL RAVVEDIMENTO - COMPENSAZIONE RIMBORSI SCHEDA N. 3 Claudio Venturi Camera di Commercio Diritto Annuale

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO

DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO DELIBERA N. 78/12/CRL DEFINIZIONE DELLA CONTROVERSIA XXX MARRUCCI / EUTELIA XXX IL CORECOM LAZIO NELLA riunione del Comitato Regionale per le Comunicazioni del Lazio (di seguito, per brevità, Corecom Lazio

Dettagli

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA Roma 9 marzo 2015 Prot. n. 45-15 001407 All.ti n. Alle Imprese di assicurazione con sede legale in Italia che esercitano la r.c.

Dettagli

IL TRIBUNALE DELLE IMPRESE. Dalle Sezioni Specializzate della proprietà p industriale e intellettuale alle Sezioni Specializzate dell Impresa.

IL TRIBUNALE DELLE IMPRESE. Dalle Sezioni Specializzate della proprietà p industriale e intellettuale alle Sezioni Specializzate dell Impresa. Milano, 16 aprile 2012 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA UFFICIO DEI REFERENTI PER LA FORMAZIONE DECENTRATA DEL DISTRETTO DI MILANO LE RECENTI NOVITA' NORMATIVE E IL LORO IMPATTO SUL MONDO DELLA GIUSTIZIA:

Dettagli

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura.

Dicembre 2010. Conto 3. Guida pratica alla Fattura. Dicembre 200 Conto 3. Guida pratica alla Fattura. La guida pratica alla lettura della fattura contiene informazioni utili sulle principali voci presenti sul conto telefonico. Gentile Cliente, nel ringraziarla

Dettagli

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ

CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD: MANUALE/FAQ A) ASPETTI GENERALI SU CONFCOMMERCIO MEMBERSHIP CARD na Carta di Credito TOP senza uguali sul mercato. Per gli Associati che non vorranno o non potranno avere

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

GUIDA ALLE CONVENZIONI 2014

GUIDA ALLE CONVENZIONI 2014 Da staccare e conservare 2014 GUIDA ALLE CONVENZIONI 2014 Presentazione della Card La Card di Unica è un vantaggio aggiuntivo per il socio. E una tessera nominativa intestata al socio stesso e può essere

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA

IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA Una circolare dell Agenzia delle entrate chiarisce il trattamento fiscale delle spese di rappresentanza Con la circolare in oggetto, l Agenzia delle

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ).

Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). Regolamento del Club IoSi creato da CartaSi SpA con Sede Legale in Milano, Corso Sempione 55 (qui di seguito CartaSi ). 1 ADESIONE A IOSI 1.1 Possono aderire al Club IoSi (qui di seguito IoSi ) tutti i

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

FAI IL PIENO DI CALCIO

FAI IL PIENO DI CALCIO REGOLAMENTO INTEGRALE DEL CONCORSO A PREMI FAI IL PIENO DI CALCIO La Beiersdorf SpA, con sede in Via Eraclito 30, 20128 Milano, promuove la seguente manifestazione, che viene svolta secondo le norme contenute

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

Regolamento del Concorso misto a Premi denominato NEL MULINO CHE VORREI 2015

Regolamento del Concorso misto a Premi denominato NEL MULINO CHE VORREI 2015 Regolamento del Concorso misto a Premi denominato NEL MULINO CHE VORREI 2015 1. SOCIETÀ PROMOTRICE 2. PERIODO 3. PRODOTTO IN PROMOZIONE BARILLA G. e R. Fratelli Società per Azioni, con Socio Unico Via

Dettagli

Decreto Legislativo 19 novembre 2004, n. 297

Decreto Legislativo 19 novembre 2004, n. 297 Decreto Legislativo 19 novembre 2004, n. 297 "Disposizioni sanzionatorie in applicazione del regolamento (CEE) n. 2081/92, relativo alla protezione delle indicazioni geografiche e delle denominazioni di

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015

REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO N. 9 DEL 19 MAGGIO 2015 REGOLAMENTO RECANTE LA DISCIPLINA DELLA BANCA DATI ATTESTATI DI RISCHIO E DELL ATTESTAZIONE SULLO STATO DEL RISCHIO DI CUI ALL ART. 134 DEL DECRETO LEGISLATIVO 7 SETTEMBRE

Dettagli

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale La par condicio Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale Par condicio fonti normative Legge 515/93 (Disciplina delle campagne elettorali per l elezione alla Camera dei

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni

Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori. Articolo 1 Definizioni Regolamento in materia di indennizzi applicabili nella definizione delle controversie tra utenti ed operatori Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente regolamento s intendono per: a) "Autorità",

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1) NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO La nozione di pacchetto turistico è la seguente: i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI. PROMOTORE: GRUPPO COIN S.p.A. con Socio Unico, Via Terraglio 17-30174 VENEZIA - Codice Fiscale e Part.

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI. PROMOTORE: GRUPPO COIN S.p.A. con Socio Unico, Via Terraglio 17-30174 VENEZIA - Codice Fiscale e Part. REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI PROMOTORE: GRUPPO COIN S.p.A. con Socio Unico, Via Terraglio 17-30174 VENEZIA - Codice Fiscale e Part. IVA 04850790967 PROMOTORE: PRAgmaTICA con sede in Vigolo Vattaro (TN),

Dettagli

SCHEMA DI PROVVEDIMENTO

SCHEMA DI PROVVEDIMENTO SCHEMA DI PROVVEDIMENTO Allegato B alla Delibera n. 696/09/CONS PROVVEDIMENTO RELATIVO A MISURE DI ARMONIZZAZIONE CON I PRINCIPI DEL REGOLAMENTO EUROPEO SUL ROAMING INTERNAZIONALE E PER LA TUTELA ORDINARIA

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

Carta dei Servizi di PosteMobile S.p.A.

Carta dei Servizi di PosteMobile S.p.A. Carta dei Servizi di PosteMobile S.p.A. 1. PREMESSA E PRINCIPI FONDAMENTALI Con la sottoscrizione del Modulo di richiesta di consegna ed attivazione della Carta SIM PosteMobile e del Modulo di richiesta

Dettagli

Attuazione e applicazione del Regolamento REACH: sfide e prospettive

Attuazione e applicazione del Regolamento REACH: sfide e prospettive Attuazione e applicazione del Regolamento REACH: sfide e prospettive Aspetti critici e rimedi Avv. Giovanni Indirli Senior attorney +32 2 5515961 gindirli@mayerbrown.com 21 Maggio 2010 Mayer Brown is a

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Regolamento del concorso a premi denominato 10 Anniversario

Regolamento del concorso a premi denominato 10 Anniversario Regolamento del concorso a premi denominato 10 Anniversario IMPRESE PROMOTRICI GTech S.p.A. con sede legale e amministrativa in Roma, Viale del Campo Boario, 56/d - Partita IVA e Codice Fiscale 08028081001

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

LA FRESCHEZZA CHE TI PREMIA

LA FRESCHEZZA CHE TI PREMIA REGOLAMENTO INTEGRALE DEL CONCORSO MISTO A PREMI LA FRESCHEZZA CHE TI PREMIA Società Promotrice Johnson & Johnson S.p.A. con Sede Legale in Via Ardeatina Km. 23,500 00040 Pomezia, loc. Santa Palomba (Roma)

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni DOMANDA DI CARTA DELL AZIENDA ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di DATI DELL AZIENDA Denominazione

Dettagli

PRESENT PERFECT CONTINUOS

PRESENT PERFECT CONTINUOS PRESENT PERFECT CONTINUOS 1. Si usa il Present Perfect Continuous per esprimere un'azione che è appena terminata, che si è prolungata per un certo tempo e la cui conseguenza è evidente in questo momento.

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

RISOLUZIONE N. 211/E

RISOLUZIONE N. 211/E RISOLUZIONE N. 211/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,11 agosto 2009 OGGETTO: Sanzioni amministrative per l utilizzo di lavoratori irregolari Principio del favor rei 1. Premessa Al fine

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

1. Soggetto promotore ENI S.pA., sede legale in Piazzale Enrico Mattei n.1, 00144 Roma (di seguito eni o Promotore ).

1. Soggetto promotore ENI S.pA., sede legale in Piazzale Enrico Mattei n.1, 00144 Roma (di seguito eni o Promotore ). REGOLAMENTO Concorso 10 anni di pieni 1. Soggetto promotore ENI S.pA., sede legale in Piazzale Enrico Mattei n.1, 00144 Roma (di seguito eni o Promotore ). 2. Denominazione 10 anni di pieni 3. Ambito territoriale

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206 e successive modificazioni (di seguito, Codice del Consumo);

VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre 2005, n. 206 e successive modificazioni (di seguito, Codice del Consumo); PS9259 - VENDITA OROLOGI ONLINE CONTRAFFATTI Provvedimento n. 25001 L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 25 giugno 2014; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo;

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Descrizione tecnica Indice

Descrizione tecnica Indice Descrizione tecnica Indice 1. Vantaggi del sistema Vertical Booking... 2 2. SISTEMA DI PRENOTAZIONE ON LINE... 3 2.1. Caratteristiche... 3 I EXTRANET (Interfaccia per la gestione del programma)... 3 II

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

PROVVEDIMENTO N. 30 DEL 24 MARZO 2015

PROVVEDIMENTO N. 30 DEL 24 MARZO 2015 PROVVEDIMENTO N. 30 DEL 24 MARZO 2015 PROVVEDIMENTO RECANTE MODIFICHE AL REGOLAMENTO ISVAP N. 24 DEL 19 MAGGIO 2008 CONCERNENTE LA PROCEDURA DI PRESENTAZIONE DEI RECLAMI ALL ISVAP E LA GESTIONE DEI RECLAMI

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI denominata Mini collection Q8easy

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI denominata Mini collection Q8easy Kuwait Petroleum Italia SPA OO144 Roma, Viale dell oceano Indiano,13 Telefono 06 5208 81 Telex 621090 Fax 06 5208 8655 REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI denominata Mini collection Q8easy 1. SOCIETA PROMOTRICE

Dettagli

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0

REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0 REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 430, 26 OTTOBRE 2001, CONCORSO A PREMI PIMP MY TEMPO 2.0 PROMOSSO DALLA SOCIETA SCA HYGIENE PRODUCTS SPA Via XXV Aprile, 2 55011 ALTOPASCIO (LU) PIVA 03318780966 REA 186295 SOCIETA

Dettagli

DECRETI E DELIBERE DI ALTRE AUTORITÀ

DECRETI E DELIBERE DI ALTRE AUTORITÀ DECRETI E DELIBERE DI ALTRE AUTORITÀ AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO DELIBERA 1 aprile 2015. Approvazione del regolamento sulle procedure istruttorie in materia di pubblicità ingannevole

Dettagli

OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 Chiarimenti e istruzioni operative

OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147 Chiarimenti e istruzioni operative CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Affari Legali e Contenzioso Roma, 12 febbraio 2014 OGGETTO: Mediazione tributaria Modifiche apportate dall articolo 1, comma 611, della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

Telecom Italia Dicembre 2013

Telecom Italia Dicembre 2013 RICARICABILE BUSINESS TIM : PROPOSIZIONE ESCLUSIVA PER MEPA Telecom Italia Dicembre 2013 Ricaricabile Business TIM La piattaforma ricaricabile business di Telecom Italia prevede un basket per singola linea.

Dettagli

Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung

Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung Termini e condizioni dell iniziativa Scopri il valore di stare con Samsung Samsung Electronics Italia S.p.A., con sede legale in Cernusco sul Naviglio (MI), Via C. Donat Cattin n. 5, P.IVA 11325690151

Dettagli