I colpi di scena del Ministero

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I colpi di scena del Ministero"

Transcript

1 Mensile di informazione Giugno 2013 Gira e... Capovolgi Test di ammissione alle facoltà I colpi di scena del Ministero ateneo L'Università di Catania va su Facebook Il palio delle Facoltà Lavoro Proposte, offerte e stage per entrare nel mercato Hi-Tech L'uomo più felice del Pianeta è un catanese Musica Ilaria Proceddu Un'isolana di talento SALUTE & BENESSERE Gioco d'azzardo Business miliardario 1

2 / NUMERO 06 / GIUGNO Editoriale ATENEO 04. Facoltà a numero chiuso Quiz rinviati a settembre 06. L'Ateneo su Facebook Online la vita dell'università 07. Goliardia e gioco Il palio delle Facoltà LAVORO 08. Trova lavoro Proposte, offerte e stage HI-TECH 10. Blablacar Spostamenti sociali 11. Luca Parmitano L'uomo più felice del Pianeta MUSICA 12. Ilaria Porceddu Un'isolana di talento 13. Mariella Nava Orgoglio meridionale SALUTE & BENESSERE 14. Gioco d'azzardo Business miliardario VIAGGI 17. Madrid L'Europa spagnola MODA 18. Moda donna Tacchi, colori e tendenze TENDENZE 20. Catania ombelico del mondo Arrivano i pirati tatuatori Appuntamenti 21. Tutti gli appuntamenti Gira e... Capovolgi Universitinforma mensile di informazione. Registrazione Tribunale di Catania n.21/ del 23/05/2005 Anno X - n 06 Giugno 2013 Editore Katamedia S.r.l. Viale Alcide De Gasperi, Catania Direttore Responsabile Carla Condorelli Direttore Editoriale Mariangela Di Stefano Segreteria di Redazione Valeria Varisco Redazione centrale Karma Communication s.n.c. C.so Italia, Catania Realizzazione editoriale e redazione Katamedia s.r.l. Viale Alcide De Gasperi, Catania tel Impaginazione e grafica MSAP di Mattia Savatteri Via Sgroppillo, S. Gregorio di Catania Stampa Grafiche Cosentino - Caltagirone Tiratura copie Hanno collaborato Serena Anastasi, Asterischi.it, Rosario Battiato, Simona Cianci, Francesca Cuffari, Matte da leggere, Gabriella Grasso, Claudia Marletta, Prisma Animi, Agata Sapienza, Luisa Scavone, Diana Tema, Valeria Varisco, Teresa Vola Foto copertina: Universitinforma: Rettorato (Mariangela Di Stefano) MyCityPress: Palazzo degli Elefanti (Mariangela Di Stefano) Concessionaria Pubblicità Katamedia S.r.l. Viale Alcide De Gasperi, 54 Catania Responsabile Commerciale Daniele Consoli tel Capovolgi Gira e La soffitta di carta 16. Tweetcinema Recensioni lampo per scegliere un film in corsa 14. Rubrica libri Novità sul blog delle Matte da leggere 13. Il racconto Tic...Tac...di Pedro Antonio de Alarcón 12. L'autore per cena Scrittura dinamica con Andrea Molesini Cultura 11. Sicilia's Il brand che promuove cultura e sicilianità 10. Percorsi enogastronomici Le proposte di Cantine Nicosia GUSTO Reportage 08. Body packaging Foto e arte 06. Vita da lido Sopravvivere in spiaggia 04. Caos rifiuti Emergenza in provincia CITTà & SOCIETà 03. Bianco Sindaco Vittoria al primo turno Editoriale Catania prima e dopo il voto Tra speranze e problemi Dall ultimo numero di Universitinforma/MyCityPress ad oggi, Catania è stata a guardare. A guardare la bagarre fra i candidati. A guardare dove erano i buchi da colmare. A guardare in faccia i candidati e ascoltare le tante promesse elettorali. Quindi Catania ha ragionato sul ventaglio di opportunità che ciascun voto avrebbe potutooffrire alla città e valutato i singoli candidati sindaco e i futuri consiglieri: meglio il nuovo volto politico giovane, preparato, desideroso di condividere con i cittadini i propri punti programmatici? Oppure meglio quelli vecchi? Enzo Bianco, nuovo sindaco del capoluogo etneo, subito dopo la chiusura dello spoglio elettorale ha dichiarato: «I cittadini mi hanno votato ricordando la stagione della mia vecchia sindacatura, ma anche credendo al mio progetto futuro». Quindi almeno secondo il neo-sindaco i catanesi avrebbero pensato un po ad una cosa e un po all altra. Poi Catania è stata a contare. Prima i voti presunti; poi i feriti ed i morti in battaglia : non solo uomini e donne, ma anche partiti e coalizioni. Ha esaminato le ragioni di alcune solenni sconfitte, come pure quelle di inattese vittorie. Adesso, invece, Catania aspetta. Aspetta che le promesse fatte in campagna elettorale, vengano mantenute. Aspetta che il nuovo sindaco, che assicura un immediata svolta per la città, cominci davvero il proprio lavoro. E così faremo anche noi sempre pronti a guardare e raccontare il bello della nostra città, ma anche a denunciare quello che non funziona: la viabilità, la sicurezza, il commercio, il turismo, il piano di risanamento dei conti, la disoccupazione (in particolare quella giovanile), i rifiuti, le municipalizzate Adesso anche noi aspettiamo e stiamo a guardare! Carla Condorelli Mariangela Di Stefano 2 3

3 ATENEO Facoltà a numero chiuso Quiz rinviati a settembre di Simona Cianci persino tra scuola e scuola. E anche su questo, dopo le tante polemiche e la petizione online per la revisione del decreto lanciata dagli studenti al nuovo ministro dell istruzione Maria Chiara Carrozza è arrivata qualche novità. Con il nuovo decreto ministeriale, si stabilisce infatti che «il cosiddetto bonus maturità, da 1 a 10 punti, verrà attribuito esclusivamente ai candidati che hanno ottenuto un voto all'esame di stato almeno pari a 80/100 e non inferiore all'80esimo percentile della distribuzione dei voti della propria commissione d'esame nell'anno scolastico 2012/13 (e non più' della propria scuola nell'anno scolastico precedente)». Ma andiamo alle prove. Per Medicina i posti disponibili a Catania sono 320, di cui 316 sono per studenti comunitari, due per DATE E SCADENZE cittadini non comunitari e due per studenti cinesi. Per Odontoiatria e protesi dentaria i posti disponibili invece sono 25: di questi 22 per studenti comunitari, uno per cittadini non comunitari e uno per studenti cinesi. Per Ingegneria edile-architettura i posti sono 100. Il Miur ha predisposto un esercitatore on line per agevolare la preparazione degli studenti. Per svolgere la prova i ragazzi avranno a disposizione 90 minuti (117 minuti per gli studenti affetti da dislessia). I contenuti del test sono definiti dal Ministero dell Istruzione, per tutti ci saranno 60 quesiti, tra cui cinque di cultura generale, venticinque di ragionamento logico, con cinque opzioni di risposta. Nel test per Medicina e Odontoiatria ci saranno poi quattordici quesiti di biologia, otto di chimica e otto di fisica e matematica. Gli aspiranti veterinari dovranno invece vedersela con dodici domande di biologia, dodici di chimica e sei di Fisica e Matematica. Chi ambisce invece a diventare architetto dovrà rispondere correttamente a dodici quesiti di storia, dieci di disegno e rappresentazione e otto di matematica e fisica. I risultati dei test saranno comunicati tra il 5 e il 7 agosto e la graduatoria sarà - anche questa è una novità assoluta - su base nazionale. I criteri di valutazione prevedono l assegnazione di 1,5 punti per ogni risposta esatta, quelle errate faranno perdere ciascuna 0,4 punti (l anno scorso erano 0,25), quelle non date non assegneranno punteggio. Nel conteggio finale va quindi considerato il bonus maturità, si spera assegnato secondo criteri più equi e, magari, anche meno tortuosi. In bocca al lupo doppio alle aspiranti matricole! 18 LUGLIO Scadenza iscrizioni 25 LUGLIO Scadenza pagamento contributo iscrizione 3 SETTEMBRE Test d'ingresso Architettura 4 SETTEMBRE Test d'ingresso professioni Sanitarie Non c è pace per i diplomandi che intendono proseguire i loro studi scegliendo uno dei corsi universitari a numero chiuso. Dopo la decisione dell ex ministro dell Istruzione Francesco Profumo di anticipare le date dei test di ammissione per le facoltà a numero chiuso a luglio, ecco il nuovo colpo di scena. Gli esami si faranno a settembre, come negli anni precedenti: slittano quindi al 3 settembre i test d ingresso per architettura previsti il 25 luglio, confermati per il 4 dello stesso mese quelli per le professioni sanitarie, mentre sono stati spostati al 9 settembre gli esami per Medicina e Chirurgia e Odontoiatria previsti per il 23 luglio e al 10 settembre quelli per Veterinaria, inizialmente fissati per il 24 luglio. A stabilire le nuove date un decreto del nuovo ministro Maria Chiara Carrozza dello scorso 12 giugno che sostituisce quello emanato lo scorso 24 aprile, riaprendo anche le iscrizioni sul portale Universitaly dal 25 giugno con scadenza il18 luglio, mentre per il 25 luglio è fissato quella per il pagamento dei contributi di iscrizione presso le Università. Ma l ennesimo cambiamento in zona cesarini, dovuto proprio al basso numero di iscrizioni, non è stato certo ben accolto dagli studenti, costretti inizialmente al tour de force della doppia preparazione, per la maturità e per i test di ammissione, per poi veder stravolgere di nuovo i loro programmi. Una sorpresa poco gradita anche per i tutor e i docenti dei corsi di preparazione, che avevano già fatto i salti mortali per organizzare tutto per tempo. C è poi la dolente nota del «bonus maturità», altra novità e sarebbe meglio dire tormentone - di quest anno, ideato dagli ex ministri Giuseppe Fioroni e Fabio Mussi e confermato dallo stesso decreto di Profumo, che nella sua versione originaria prevedeva l assegnazione da 4 a 10 punti, da sommare al risultato del test, «esclusivamente ai candidati che hanno ottenuto un voto almeno pari a 80/100, rapportato alla distribuzione in percentili dei voti ottenuti dagli studenti che hanno conseguito la maturità nella stessa scuola nell'anno scolastico 2011/12». Il tutto seguendo delle tabelle per convertire, attraverso i percentili, il voto di maturità in punti bonus. Un procedimento complesso che anziché premiare i più meritevoli ha fatto però emergere da subito disparità tra città e città e 9 SETTEMBRE 9 SETTEMBRE 10 SETTEMBRE Test d'ingresso Medicina e Chirurgia Test d'ingresso Odontoiatria Test d'ingresso Veterinaria 4 5

4 l'ateneo sbarca su facebook Online la vita dell'università etnea di Simona Cianci Goliardia e gioco in ateneo Le facoltà si sono sfidate sul campo del CUS di Simona Cianci Anche l Università di Catania finalmente su Facebook. «Uno spazio si legge nella nota Netiquette della pagina nata lo scorso 10 maggio - per diffondere, condividere e confrontare opinioni, suggerimenti e critiche fra l Università di Catania e i suoi tanti pubblici, sia interni - studenti, docenti, impiegati - che esterni - ex alunni, giornalisti, pubblica amministrazione, cittadini persone interessate al mondo accademico». Un autentica rivoluzione visto che fino a pochissimo tempo fa l accesso ai social network era praticamente vietato da una circolare dell aprile 2010 che proibiva «l uso improprio della Rete» da parte degli studenti, tra cui la possibilità di connettersi dai computer delle strutture universitarie al social network di Mark Zucherberg. Ma il mese di maggio ha portato aria nuova all Università, almeno dal punto di vista tecnologico, segnali di innovazione e apertura ai moderni mezzi di comunicazione, voluti dal nuovo rettore Giacomo Pignataro. E con il tanto sollecitato via libera a Facebook e affini dai server dell Ateneo, è arrivata anche la pagina ufficiale sul social più diffuso. A portata di clic tutte le informazioni utili sulle attività scientifiche, accademiche e di ricerca, gli appuntamenti culturali e ricreativi dell Ateneo, ma anche le comunicazioni del Rettore e i servizi disponibili a docenti e studenti. Per questo è nata anche una collaborazione tra l Ufficio Stampa e l Urp d Ateneo. Non solo dunque notizie su premi, laboratori, bandi di concorso e corsi di orientamento, ma anche dibattiti, curiosità sull Università di Catania e le strutture che la ospitano, focus sulle ricorrenze più importanti. «Abbiamo scelto una precisa strategia di comunicazione e una modalità di interazione ragionando su quali contenuti potessero essere interessanti per un pubblico molto ampio e diversificato spiega Davide Bennato, docente di Sociologia dei media digitali, che del nuovo spazio ha curato le linee guida senza però trasformare la pagina in un surrogato delle segreterie studenti». Gli utenti della pagina potranno gestire le notizie liberamente, condividendo e commentando, i loro mi piace e le condivisioni potranno servire a dare maggiore visibilità alle notizie più importanti e pertinenti, facendo espandere questo angolo del web e valorizzandone i contenuti migliori. E la pagina cresce rapidamente. A meno di un mese dalla sua nascita i mi piace erano già oltre Per scelta degli amministratori non è invece possibile scrivere direttamente sulla bacheca. Nero su bianco sono stati inseriti non solo i contenuti che è possibile trovare e come usarli, ma anche le regole di comportamento e «convivenza civile» da seguire e gli scopi della pagina. «Nell immaginare la «Netiquette» di questo nuovo spazio spiega il professore Bennato - abbiamo definito una precisa content strategy decidendo di escludere certi tipi di informazione quali quella di tipo elettorale, politico e sindacale o quelle di pertinenza delle segreterie». L idea di fondo è quella di creare una Community, ma anche, sottolinea Bennato «una vetrina e un biglietto da visita vivente capace di attrarre con la velocità e la potenza della Rete - anche gli studenti di altre città o i colleghi, docenti o ricercatori, interessati a sapere di più mondo dell Università di Catania, una realtà attiva e vivace». E, aggiungiamo noi, farla conoscere sempre meglio e sempre di più. Per la nona volta su dieci sono gli studenti di Ingegneria a conquistare il gradino più alto del podio nella X edizione del Palio delle Facoltà, l olimpiade goliardico-sportiva dell Ateneo catanese e del CUS Catania. Dodici squadre, sedici discipline, centinaia di studenti tra atleti e tifoseria in una manifestazione quest anno ancora più lunga: inaugurata la mattina del 29 maggio dall inedita disciplina del Dragon Boat, per concludersi nella tarda serata di giorno 30. Con determinazione e tenacia i futuri ingegneri l hanno spuntata ancora una volta, lasciandosi alle spalle i validissimi avversari di Medicina, distanziati di soli cinque punti. Terzo posto per gli studenti di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali. A conquistare la prima vittoria proprio gli studenti di Medicina, vincitori della gara di canottaggio tra nove facoltà, disputata nell impianto remiero del Cus Catania Gino Cutaia. Ma subito gli studenti di Ingegneria iniziano la loro scalata vincendo la 100 metri maschile e femminile e la maschile. Giurisprudenza si aggiudica invece il primo posto nella staffetta 4x100 femminile. E passiamo alle gare a squadra. Medicina vince nel basket e batte gli aspiranti ingegneri nella pallavolo femminile. Ma la risposta degli studenti di Ingegneria non si fa attendere: è loro il match di beach volley contro Giurisprudenza, dopo aver battuto Agraria in una combattuta BACHECA - UNICT a cura di Simona Cianci Premio ANFoV 2012: Over the Top, net neutrality e service neutrality: ma qual è il futuro delle Telco? Scadenza domande: 30 giugno Master Emmap in Management delle Amministrazioni pubbliche, 15 esoneri totali per funzionari della PA Scadenza domande: 30 giugno Bando per la raccolta di progetti di ricerca congiunti nell'ambito del Programma di cooperazione fra Italia e Algeria Proposte da inviare entro il 2 luglio Programma NER300 per progetti energetici sostenibili. Secondo Call for Proposals I progetti vanno presentati entro il 3 luglio Linfas, concorso per progetti di ricerca nel settore dell'agricoltura sostenibile Proposte entro il 4 luglio Nuovi bandi per posizioni di Esperti nazionali distaccati (End) Domande entro il 19 giugno, il 25 giugno, il 10 luglio e il 16 luglio 2013, a seconda della posizione. Il Consiglio universitario nazionale avvia una consultazione sui criteri di scientificità delle pubblicazioni Scopo della consultazione individuare i criteri che identificano il carattere scientifico dei prodotti della ricerca al fine del loro inserimento nell'anpreps. La consultazione sarà aperta fino al 23 luglio semifinale condita dai cori e dagli sfottò delle due tifoserie: Studiate solo patate! si canta da una parte mentre dall altra si risponde: Senza di noi non mangiate!. Anche la X edizione del Palio è stata dedicata a Pierpaolo Pulvirenti, studente della facoltà di Farmacia scomparso l 11 aprile del 2011, con il III Memorial di Calcio a 5. A vincere il trofeo una temibile squadra di Giurisprudenza. E poi le tanto attese gare goliardiche: il terzo posto per Scienze MM.FF. NN, si decide qui, sono loro a vincere nello slalom bike femminile e arrivano al secondo posto nella corsa con i sacchi. Protagonisti ancora gli ingegneri nel tiro alla fune e nell arrampicata maschile, secondi in questa nuova competizione i medici. Ma i futuri camici bianchi stabiliscono i tempi migliori per l arrampicata femminile. I punteggi, però, non lasciavano già spazio a nessun genere di rimonta e gli ingegneri si confermano ancora i più forti nel costruire successi. Blues & Wine Soul Festival A luglio e agosto, concerti nelle piazze e nei siti storici della Sicilia con le più celebri star del soul internazionale. Cinema segre(ga)to Buffalo 66 Venerdì 21 giugno, ore 16:30 - Coro di notte del Monastero dei Benedettini, seconda proiezione della rassegna Cinema segre(ga)to Venerdì 28 giugno, ore 16:30 - Coro di notte del Monastero dei Benedettini, ultima proiezione della rassegna Cinema segre(ga) to Festival internazionale del Cinema di Frontiera Dal 23 al 28 luglio, a Marzamemi, torna la tredicesima edizione della kermesse cinematografica diretta dal regista Nello Correale. La concessione del telefono Dal 15 al 30 giugno (ore 20:45), al Palazzo Platamone di Catania, in scena commedia tratta dal romanzo di Andrea Camilleri, per la rassegna L'arte della Commedia. Lipari School on Computational Complex Systems Da sabato 6 a sabato 13 luglio a Lipari (Messina), edizione 2013 della summer school incentrata quest'anno sul tema Dynamic Networks and Social Behavior. Icvss Computer Vision and Machine Learning Da domenica 14 a sabato 20 luglio, a Sampieri (Ragusa), 7a edizione della scuola di dottorato International Computer Vision Summer School. 6 7

5 Trovalavoro cosa requisiti info a cura di Valeria Varisco OFFERTE DI LAVORO e Stage LE SEGNALAZIONI DI MARZO. IN SICILIA E NON SOLO, LE MIGLIORI OPPORTUNITÀ DI INGAGGIO CON INQUADRAMENTI PER ENTI PUBBLICI E ANCHE PER AZIENDE PRIVATE. INVIATE LE VOSTRE CANDIDATURE Alla ricerca di se stessi Con il Centro di Formazione Scenica Atman L azienda Artematica Srl cerca un laureato in Informatica o Ingegneria Informatica, da inserire a supporto di un Team che si occupa di un Progetto di Ricerca. Si offre stage a Catania della durata di 6 mesi con rimborso spese da concordare. Centro Porsche Catania RS Motorsport S.p.A. cerca 1 tirocinante addetto customer care. Si offre a Catania stage della durata di sei mesi con un rimborso di al mese. BSF Srl CERCA Collaboratore Area Economico Finanziaria. La risorsa si occuperà della gestione dei rapporti con le banche, della contabilità ordinaria e del controllo di gestione. La durata del tirocinio è di 6/12 MESI con rimborso spese. Il candidato ideale è un Laureato in Informatica o Ingegneria Informatica con buone competenze in: unix, php, javascript, asterisk, mysql, vxml Il candidato ideale è laureato in scienze economiche, Lingue o in Lettere, di età preferibilmente compresa tra 20 e 25 anni, ha buone conoscenze informatiche, conoscenza della lingua inglese e/o tedesca e capacità relazionali. Il/La candidato/a è laureato/a in Economia, risiede a Caltanissetta, conosce la lingua Inglese e il pacchetto Office. Inviare CV (file Word/PDF nominato con cognome e nome) con autorizzazione al trattamento dei dati personali (D.Lgs. 196/03) a entro il 13/06/2013, indicando in oggetto Artemativa Informatica. Inviare il CV (file Word/PDF nominato con cognome e nome) con autorizzazione al trattamento dei dati personali (D.Lgs. 196/03) a entro il 06/06/2013, indicando in oggetto RS Motorsport Centro Porche Catania. Inviare il CV (file Word/PDF nominato con cognome e nome) con autorizzazione al trattamento dei dati personali (D.Lgs. 196/03) a stage. entro il 09/06/2013, indicando in oggetto BSF economia. Atman è un termine sanscrito che indica l' essenza o il soffio vitale. Dice così l'enciclopedia virtuale Wikipedia e va ancora più a fondo la descrizione che da di se stesso il Centro di Formazione Scenica Atman, parlando di luce interiore che rappresenta la parte migliore di noi e che possiamo ritrovare attraverso un buon uso della recitazione. Perchè di recitazione si tratta. L'accademia Atman, che ha sede a Catania, è infatti un luogo in cui si formano artisti a trecentossessanta gradi, grazie alla scoperta, o alla riscoperta, delle proprie attitudini. Il Centro di Formazione Scenica Atman è diretto da Gabriella Saitta che, dopo avere lavorato nell'ambito del teatreo, del cinema e della telwevisione accanto ad artisti come Enrico Montesano, Carola Halt, Domenico Modugno, Gerry Calà, Enzo Garinei, Massimo Dapporto, Michele Placido, Telence Hill e Ferruccio Amendola, ha portato a Catania quanto imparato a fianco di personaggi di questo calibro per mettere a disposizione dei siciliani le competenze maturate. Il teatro va visto come evasione, ma anche come luogo in cui si può manifestare e svelare quanto c'è di nascosto in ogni persona per poi portarlo nella vita che nel palcoscenico. I percorsi proposti dall'accademia Atman servono a rendere armonico il rapporto tra corpo, voce, mente, anima. Contribuire nella quotidianità alla relazione con l'altro, a rapportarsi con gli altri conoscendo meglio se stessi e avendo consapevolezza della propria creatività interpretativa, tentando di crescere con l'arte e trovando nella possibilità di creare, la medicina per curare e guarire il complesso sistema mente-corpo-anima. L'Accademia Atman propone corsi, laboratori, seminari e stage di dizione, recitazione, danza, musica, scrittura, consapevolezza e tanto altro. Perchè iscriversi ad un Centro di Formazione scenica? Per diventare attori, ma anche per scoprire la propria creatività, per migliorare e sperimentare insieme agli altri. La Sda Bocconi School of Management, in partnership con la Scuola Superiore della P.A., organizza l'edizione del corso Executive Master delle Amministrazioni pubbliche (Emmap). A disposizione 15 esoneri totali. Possono farne richiesta i funzionari in possesso di laurea magistrale e con esperienza pluriennale nelle pubbliche amministrazioni. Le domande di ammissione al corso vanno presentate entro il 30 giugno La Commissione europea ha promosso il concorso Migranti in Europa. Gli studenti partecipanti dovranno realizzare un'opera d'arte che rifletta la loro visione sul contributo dei migranti alle società europee e illustri il ruolo degli stessi nella nostra vita quotidiana. Possono partecipare tutti gli studenti delle scuole di arte, grafica e comunicazione dei 27 Stati membri più la Croazia. Le opere devono pervenire entro il 21 giugno 2013 secondo le modalità indicate nel regolamento. 8 9

6 HI-TECH blablacar l'uomo più felice del pianeta è un catanese Gli spostamenti sociali di Mariangela Di Stefano Dovete spostarvi in macchina da Catania a Palermo e l idea di passare dal distributore di benzina e svuotare il vostro portafogli vi fa venire i brividi! Magari invece non avete la macchina e arrivare dall altro capo dell isola vi sembra complicatissimo. Oppure semplicemente non avete voglia di fare quel viaggio di un paio d ore, senza qualcuno accanto che vi tenga compagnia. La Rete vi viene in aiuto, anche se il vostro spostamento è ben più lungo. Si chiama BlaBlaCar.it ed è l ultima moda, in Europa (Italia, Spagna, Francia, Regno Unito, Portogallo, Paesi Bassi, Lussemburgo e Polonia), in fatto di spostamenti e di ride sharing. Si tratta di una community virtuale, alla quale si iscrivono quanti offrono o cercano un passaggio in auto a prezzi low cost e, a ben guarda- re, sembra che il progetto stia funzio- nando. Un utente offre un passaggio, stabilisce l ora di partenza, l itinerario e il prezzo, poi a seguire la proposta viene accettata da quanti devono fare lo stesso percorso e lo stesso giorno. Si ri- ducono così i costi singoli e c è, al tempo stesso, la possibilità di fare nuove amicizie. In più si è ecologicamente so- stenibili, perché in una macchina posso- no viaggiare fino a quattro/cinque perso- ne. Al momento gli utenti che sono iscrit- ti al portale sono oltre tre milioni ma il numero cresce vertiginosamente di giorno in giorno. E se la vostra preoccu- pazione è quella di evitare di fare un viaggio con un maniaco, la soluzione arriva sempre dal portare. Di ogni singolo membro della community i gestori si preoccupano di verificare l identità e, un po come già succedeva con il couchsurfing, anche qui i feedback degli utenti la fanno da padrone, per smascherare gli imbroglioni. E BlaBlaCar fa di più, perché per evitare che dei malintenzionati prendano di mira le donne ha creato il passaggio rosa, con passeggeri tutti con la gonna. Infine un dato significativo fornito dallo stesso portale e che spiega l entità del fenomeno: nel 2012, con i passaggi condivisi, sono stati risparmiati quasi 140 milioni di litri di benzina. testo di Mariangela Di Stefano foto tratte da L'aveva detto e l'ha fatto. La sfida l'aveva lanciata a se stesso e ai compagni di classe dai banchi del liceo scientifico catanese Galileo Galilei, dove si è diplomato nel 1995, e dove diceva che da grande avrebbe fatto l'astronauta. E a distanza di quasi vent'anni, Luca Parmitano, nato a Paternò (provincia di Catania) nel 1976, la sua navicella spaziale, la Expedition 36, l'ha trovata per partire, alla fine di maggio scorso, alla volta di una missione che verrà ricordata nella storia. L'austronauta dell'agenzia spaziale Europea Esa, che resterà in orbita per sei mesi a bordo della Stazione per la missione Volare dell'agenzia Spaziale Italiana (Asi), è il primo italiano a prendere parte ad un progetto del genere, che è stato fin da subito considerato come il viaggio dei record. Gli astronauti infatti, dopo meno di sei ore di viaggio, si sono agganciati alla stazione spaziale e già poche ore dopo, Parmitano, molto prima di quella pausa che da Terra gli avevano riservato per riposarsi dopo il viaggio faticoso, non solo era a lavoro, ma twittava dallo Spazio facendo vedere a tutti, rigorosamente in versione inglese e italiana, le emozioni che lui stava vivendo in orbita a centinaia di chilometri dalla Terra. La parola d ordine di questa missione è condivisione, perché in questo caso i social network stanno svolgendo una funzione importantissima, dando agli astronauti la possibilità di raccontare in real time quello che stanno vivendo in orbita. Una volta arrivato nella Stazione Parmitano ha salutato la mamma e con il suo sorriso ha baciato la moglie e le due figlie. Ed è proprio il suo sorriso il simbolo della missione Volare, tanto che la Rete lo ha già ribattezzato come l'uomo più felice del Pianeta. Insieme a Luca Parmitano sono partiti altri due compagni di viaggio, la statunitense Karen Nyberg e il russo Fyodor Yurchikhin. I tre divideranno la loro nuova casa spaziale, con l equipaggio della Stazione, capitanato dall americano Chris Cassidy. Durante la missione Parmitano passeggerà ben due volte nello Spazio e, insieme ai colleghi, studierà gli effetti della microgravità sul corpo umano e il comportamento dei fluidi nello Spazio

7 MUSICA Mariella Nava, Un orgoglio tutto meridionale ilaria porceddu: un'isolana di talento di Gabriella Grasso Nasce in Sardegna a Cagliari, sin da piccola dimostra la sua attitudine nei confronti della musica e del teatro. Vince il Festival di Castrocaro e con il Maestro Peppe Vessicchio, insieme a Marco Rinalduzzi, lavora al suo primo album, Suono naturale. Comincia la sua vita professionale che la vede protagonista tra la tradizione della sua terra e il pop più elegante. Si laurea in Arti e Scienze dello Spettacolo all Università della Sapienza e poco dopo arriva per lei X Factor, un momento di grande visibilità che è riuscita ad utilizzare in modo sano ed appropriato. Nasce In equilibrio, il brano con il quale Ilaria ha partecipato alla 63 edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo, arrivando tra i finalisti della sezione Giovani. La canzone è stata scritta a Roma insieme ad Attilio Fontana con il quale collabora da alcuni anni. Questa una sintesi di Ilaria. Ma poiché ci piace coltivare i nostri eccellenti artisti italiani, sentiamo la sua viva voce. Come gestisci l'emozione quando sali sul palco? «A dire il vero, non ho una tecnica precisa che mi aiuta a gestire l'emozione, anzi faccio in modo che questa mi possieda completamente perché non c'è sensazione migliore delle gambe tremanti quando sali sul palco. Però un prezioso consiglio che mi diede un clown in un seminario, fu quello di espirare, stare in apnea per 10 secondi affinché ogni pensiero vada via, e solo allora entrare in scena!» Senti una sorta di responsabilità sociale quando scrivi le tue canzoni? «Scrivere e cantare canzoni significa anche farle ascoltare a tante persone, quindi una responsabilità sociale sicuramente esiste. E' importante secondo me cercare di far passare messaggi reali che trasmettano verità, soprattutto in questo momento storico. Come strutturi le tue composizioni in termini armonici e lirici? Io parto sempre dal mio pianoforte. Tutte le mie canzoni nascono dai miei temi musicali che poi prendono forma e diventano reali canzoni insieme alla collaborazione con Attilio Fontana, produttore artistico insieme a Clemente Ferrari di In equilibrio». Quanto ed in che modo il tuo percorso teatrale insieme alla ricerca delle tue radici hanno contribuito su quello musicale? «Tantissimo. Il teatro è stato un'esperienza fondamentale: mi ha aiutato a capire che è possibile liberare la propria anima completamente in un modo tale da vivere sensazioni che altrimenti non si possono immaginare. La mia terra mi ha dato la forza che cercavo da tempo per scrivere il mio nuovo disco. Sono le mie radici, e portarle con me ha significato raccontare veramente me stessa». Consiglieresti ad un ragazzo, in questo momento storicoeconomico, di far diventare la musica la sua unica fonte di sopravvivenza? «Questo periodo storico è davvero difficile per tutti. Se prima pochi lavori erano considerati precari, ora la maggior parte di essi lo sono. Una frase di Einstein mi ha colpito molto: E' nella crisi che sorge l'inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera se stesso senza essere 'superato' E' nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perché senza crisi tutti i venti sono lievi brezze. Ecco, penso che in questo momento sia necessario mettersi in gioco, e farlo completamente. Bisogna rischiare fino in fondo. Allora sì, consiglio ai giovani artisti di non perdere mai la speranza e di continuare a scrivere e a cercare di fare della propria arte il proprio lavoro, perché quando c'è verità e si crede realmente nei propri sogni prima o poi qualcosa dall'universo arriva». Cosa ti ha restituito la tua esperienza televisiva? «Mi ha fatto crescere tanto. Può essere considerata un master in maturità! Ci si ritrova catapultati in una dimensione che non è la realtà all'interno della quale devi dimostrare quanto vali e il motivo per il quale ti trovi là. Quindi, devi avere davvero tanta forza e credere fino in fondo nelle tue capacità e in ciò che vuoi realmente raccontare». Ci racconti un po il tuo lavoro discografico? «In equilibrio è nato dopo un lungo lavoro durato tre anni. Attilio Fontana quando mi ha conosciuto a deciso di aiutarmi in questo mio nuovo percorso di cui sono davvero fiera e soddisfatta. Finalmente in questo disco c'è tutta la mia anima e mi sono sentita un po' una cantastorie. I personaggi protagonisti delle mie canzoni esistono realmente e se non li ho conosciuti personalmente li ho conosciuti nella mia immaginazione. I temi che ricorrono sono quelli del circo e del viaggio, in fondo in questo momenti siamo tutti dei circensi che stanno su un filo e che nelle loro piccole carovane fanno eterni viaggi. Eterno movimento, perché questo è la vita, alla ricerca dell'equilibrio». Cosa avresti fatto se la musica non fosse diventata la protagonista della tua vita? «Avrei lavorato con gli animali. Li amo più di me stessa e farei qualsiasi cosa per aiutarli». di Claudia M. Marletta La giornalista e scrittrice Maria Giovanna Farina la definì la moderna signora della scrittura. Quella che Renato Zero incontrò nel 1992, nei corridoi della RCA, era una signora ancora acerba, alla quale diede occasione di avvalorare le sue capacità compositive. Spalle al muro (Vecchio), divenne pietra miliare della carriera di Renato. Per la cantautrice pugliese Mariella Nava, non fu che l inizio, perchè da allora ha scritto, fra gli altri, per Gianni Morandi, Mia Martini, Lucio Dalla, Andrea Bocelli, Mina. L abbiamo incontrata prima del suo concerto, tenutosi il mese scorso a Catania, ai Magazzini Sonori, durante il quale ha presentato il suo nuovo disco, Sanremo Si Sanremo No, contenente, oltre due pezzi inediti, brani con i quali ha lasciato importanti tracce sul palco più ambito della musica italiana, ed altri, diversamente sopragiunti al suo pubblico. Da cosa deriva la scelta dei brani? «Chi arriva a me lo fa per scelta! Quindi ho pensato che i nuovi arrivati non avrebbero potuto apprezzare alcune canzoni che costituiscono i passaggi salienti della mia carriera. Sono sempre abbastanza coerente con quello che è il mio sound, ed in quest ultimo album ho cercato di mettere più in evidenza il pianoforte, con il quale scrivo molto e di rado nei primi tempi questo emergeva». Oggi sei a Catania, cosa ti lega a questa città e alla Sicilia? «Ho un legame ombelicale con questa terra. Alcuni musicisti con i quali lavoro sono catanesi, come Enzo Di Vita, ma aldilà di questo amo molto la cultura siciliana, la sento vicina alla mia e venendo qui so già che il pubblico potrà apprezzare le mie sperimentazioni». La tua sensibilità riguardo tematiche importanti, come la violenza sulle donne è ben nota, la tua canzone In nome di ogni donna è candidata al premio Amnesty International. Qual è secondo te l approccio psico-fisico maschile che la donna deve cogliere quale campanello d allarme? «E' un argomento molto delicato! L allarme dovrebbe sopraggiungere quando il comportamento del proprio compagno diventa fisicamente e moralmente lesivo, dunque quando la donna sente il peso di grandi pretese psico-fisiche e quando si sente soggiogata nella propria possibilità d espressione, il cui prezzo sarà un escalation di aggressività. I consultori sono un valido aiuto». Considerando il nuovo assetto del mercato musicale, può un ragazzo di oggi vivere soddisfazioni all altezza delle tue? «Oggi si punta a due tipi di figure: quelle avviate dal passato, e quelle che provengono dai talent. In quest ultimo caso la casa discografica ha il vantaggio di usufruire del lavoro promozionale compiuto dalla tv, ma per il ragazzo non è altro che un illusione, anzi, una controindicazione. É raro infatti che tali prodotti appaghino le richieste di chi la musica la comprerebbe, ciò non ne permette il ricambio e il risultato è un ulteriore impoverimento del mercato. Ed è proprio in questo momento che una valida proposta in tal senso, alla lunga potrebbe farsi notare, quindi il mio invito per i ragazzi è quello di trovare in luoghi come questi, musicalmente ricchi, la propria identità e mettersi a punto, guadagnando pubblico sul fronte. Ciò che conta è la storia che un artista racconta, insieme alle tracce di sé che riesce a lasciare, l accelerazione di successo non porta mai a nulla di buono». Quali sono state le gioie e le delusioni che un mondo contradditorio, come quello dello spettacolo ti ha donato? «Mi ha dato gioia la fiducia mostratami da subito dai grandi nomi. Delusa nel percepire che oggi la gente difficilmente compie quell ardito passo che la spinse ad esempio, verso Renato ai tempi del suo esordio. Mi spiace che faccia sempre le stesse scelte, è un po come fare tanti viaggi ma raggiungendo sempre la medesima meta, sì, è una certezza ma vedi sempre lo stesso posto. Inviterei le persone a ricercarle le passioni, senza aspettare passivamente che arrivino chissà da dove, il mondo va cambiato attivamente, occorre maggiore coraggio!»

8 SALUTE & BENESSERE C'è LA CRISI ma gli italiani bruciano 90 MILIARDI L ANNO alle slot di Serena Anastasi suo impegno nella soluzione del problema. Solo allora sarà possibile iniziare il vero e proprio trattamento terapeutico, che comprende anche la partecipazione, insieme ai familiari, a un gruppo di automutuo-aiuto (non a caso il gruppo si chiama Game Over ): una metodologia incentrata sulla condivisione di esperienze, problemi e successi e sulla solidarietà per iniziare un nuovo tipo di comportamento o stile di vita. Grimaldi. «Questo tipo di approccio ha una marcia in più rispetto alle terapie individuali, perché fa sorgere una speranza reale di cambiamento, supportata dall esperienza di chi è uscito vittorioso da una vicenda simile. Un metodo basato sull empatia, che trae la sua forza dall identificazione negli altri e dalla condivisione di uno scopo comune: l astinenza dal gioco». Con quali speranze di guarigione? La Rocca. «Dal momento della completa consapevolezza del problema, l individuo affetto da GAP ha buone possibilità di smettere, pur rischiando di ricaderci in ogni momento della sua vita». Scommettiamo che chiunque ce la può fare? Una malattia che si prende gioco di chi ne soffre, il GAP, ossia il Gioco d Azzardo Patologico. Un disturbo che miete sempre più vittime, soprattutto tra gli uomini dai 35 ai 45 anni, ma non scherzano nemmeno le donne over 50, i pensionati e i minorenni. Cosa sta succedendo in un Italia in cui mancano il lavoro e il denaro? Si butta quel poco che si ha per giocare e scommettere alle slot, al bingo o coi gratta e vinci? I NUMERI. Un giro d affari che nel 2012 ha sfiorato i 90 miliardi di euro (16 volte il business di Las Vegas). Gli introiti delle slot machine sono cresciuti del 7.769%. In tutto questo, dopo la legalizzazione del 92, lo Stato Italiano incassa 55 miliardi di euro l anno, pari al 3% del PIL. L Italia è al primo posto in Europa per gioco d azzardo e al terzo nel mondo. Gli italiani spendono in media euro l anno pro capite per giocare. Risultato? Oltre un milione e mezzo di italiani soffre di Gioco d Azzardo Patologico, ma il dato è destinato a crescere in modo esponenziale, insieme con gli incassi di Stato e Mafia. SUL BUSINESS I TENTACOLI DI COSA NOSTRA. Come dice Roberto Saviano «Il gioco d'azzardo è diventato la terza impresa italiana per fatturato, dopo Eni, Exor e prima di Enel», spiegando come la mafia abbia approfittato della liberalizzazione del gioco d'azzardo per diventare più potente, utilizzando «strumenti legali per riciclare denaro sporco». Abbiamo cercato qualche risposta su questo fenomeno rivolgendoci al Ser.T. di Catania che da anni si occupa di questo e molti altri disturbi legati alle dipendenze. Rispondono alle nostre domande Giuseppe La Rocca, responsabile del Servizio per le Tossicodipendenze Distretto Catania 2 e Gaetano Grimaldi, responsabile del progetto GAP. Che cos è il gioco d azzardo patologico? La Rocca. «È un disturbo ossessivo compulsivo, in cui l individuo mostra una vera dipendenza dal gioco, aumentando frequenza e tempo trascorso a giocare, accompagnato dalla spesa di notevoli quantità di denaro, quasi sempre al di sopra delle proprie possibilità. È una malattia del comportamento, una dipendenza senza sostanze che, al pari delle altre dipendenze (come droghe e alcol), causa disagi personali, familiari, sociali ed economici che portano sulla soglia della disperazione». Quali sono le cause e gli effetti di questo disturbo? Grimaldi. «Il GAP nasce fondamentalmente da un disagio interiore ed è un sintomo di tipo compensatorio, dove l individuo sposta l attenzione dal proprio disagio irrisolto verso altro, in questo caso verso il gioco d azzardo. Esattamente come fa l alcolista con l alcol o il tossicomane con le droghe, innescando un meccanismo a catena di cui perde completamente il controllo. Purtroppo questo disturbo implica forme molto gravi di depressione, tendenze suicide e vere e proprie esplosioni relazionali in famiglia». Come è possibile che con un economia in ginocchio gli italiani pensino a giocare? La Rocca. «In realtà la crisi è una delle cause del GAP, perché aumenta i disagi personali e familiari delle persone più fragili, spingendole a rifugiarsi nel mondo scintillante e ovattato del gioco d azzardo». Come curate le persone affette da GAP? La Rocca. «Il percorso si snoda in tre fasi. Un colloquio individuale o familiare che ha l obiettivo di fornire al paziente e ai suoi congiunti tutte le informazioni necessarie per la conoscenza della patologia. Segue un colloquio motivazionale che ha lo scopo di rafforzare il IDENTIKIT DEL GIOCATORE D AZZARDO PATOLOGICO 70% dai 35 anni in su operai, impiegati, pensionati, disoccupati 30% dai 45 anni in su casalinghe, pensionati E i minori? Ogni anno, 1 milione e 200 mila ragazzi giocano a soldi. 160 mila di loro sono a rischio. SE TUO FIGLIO - dispone di contanti o carta di credito. - passa il suo tempo alle slot o nei centri scommesse RIVOLGITI AL SERT PIÙ VICINO A TE CONSIGLI AI GIOCATORI D AZZARDO 1. Il gioco non è un rifugio, usalo solo per divertimento 2. Non togliere tempo alle tue attività per giocare 3. Scommetti solo ciò che puoi permetterti 4. Non giocarti mai le tue vincite 5. Limita il tempo trascorso a giocare PER DUBBI O RICHIESTE D AIUTO CONTATTA IL Ser.T PIÙ VICINO A TE Ser.T CT 1 Via Valverde, 4 Catania Ser.T CT 2 Ser.T CT 3 Ser.T CT ACIREALE Ser.T CT ADRANO Ser.T CT BRONTE Ser.T CT GRAVINA Ser.T CT CALTAGIRONE Ser.T CT PATERNÒ Ser.T CT GIARRE Via Sardo, 20 Catania Viale Vittorio Veneto, 31 Catania Via Fabio, 1 Acireale Via Po, 2 Adrano Via Marziano, 40 Bronte Via Borsellino, 2 Camporotondo Etneo Via Madonna della Via, 65/A Caltagirone c/o Presidio Ospedaliero SS Salvatore - Paternò P.zza Giovanni Verga, 9 Giarre Papà non t'azzardare a giocare! È il grido silenzioso di migliaia di donne italiane: un esercito di mogli, sorelle, figlie dei giocatori patologici, uomini nel 70% dei casi. Operai, impiegati, pensionati: c è di certo che questi mariti, nonni e papà, sono tutti nei guai, insieme purtroppo alle loro donne. Abbiamo incontrato una di loro, una ragazza che sta lottando contro questa malattia subdola. Il suo racconto svela una realtà atroce, ma è al contempo una grande lezione di vita e di speranza. «Mio padre è un pensionato, rimasto solo dopo la separazione. Ha sempre visto me come suo punto di riferimento, avendo con mio fratello rapporti conflittuali. Non so quando abbia iniziato, ma so che a un certo punto ha dovuto affrontare il cancro e credo che abbia cercato evasione dalla sofferenza proprio durante il primo ciclo di chemioterapia. Circa tre anni fa, per la prima volta, mi chiese 10 mila euro, così senza un perché. Mi sorprese, ma subito non diedi peso alla sua richiesta: non pensavo potesse avere problemi economici e nutrivo fiducia in lui. Stavo per acquistare casa e così non potei assecondarlo. Col senno di poi, è stata una fortuna, perché oggi sarei senza casa e senza soldi. Continuò a chiedermi soldi: mille, cinquecento, cento, sempre più spesso. Decisi di raccontarlo a mio fratello e cominciammo a capire. Poi giunsero voci di avvistamenti tra tabaccai e sale gioco: lui dapprima negò, per poi ammetterlo quando gli faceva comodo. Ben presto subentrò la più completa spavalderia, non se ne vergognava neanche più! Pian piano ha abbandonato tutto: famiglia, amici, interessi. Ormai incapace di gestire una situazione fuori controllo, recentemente mi ha pregato di chiedere un finanziamento di 20 mila euro. La mia fortuna è stata ancora di rifiutare e di riuscire a prendere il controllo della situazione economica, ottenendo tutta la documentazione necessaria per un quadro chiaro. Non ha più potuto negare. Così, mi sono rivolta ad un avvocato e con lui stiamo procedendo per decidere le azioni migliori. Di certo, se non avessi disponibilità economica, saremmo tutti rovinati. Penso a chi non ha i mezzi che io ho la fortuna di avere! Oggi mio padre ha finalmente ammesso di essersi rovinato con il gioco, rivelando il suo impulso irrefrenabile. Ancora oggi rifiuta un percorso psicoterapeutico, perché pensa di potercela fare da solo. Io ho attraversato molte fasi: all inizio pena, nel vederlo solo e malato, e il desiderio di risolvere almeno i problemi economici. Poi collera, quando anziché chiedere, ha cominciato a pretendere, in nome di quella assurda dipendenza. Oggi prevale la compassione con cui vado oltre il rancore. C è ancora tanta strada da fare, ma sono fiduciosa e credo nella possibilità dell animo umano di riscattarsi e far prevalere una saggezza innata. In questo percorso sono cresciuta e nutro una profonda gratitudine per la mia religione, il Buddismo, che mi permette di non mollare e affrontare questo dramma in modo costruttivo. A chi vive questo dramma consiglio di non cedere mai alle richieste, non vergognarsi e tutelarsi il più possibile. Non è facile, ma bisogna fare atto di forza. È fondamentale capire subito e muoversi il prima possibile, chiedendo aiuto alle strutture specializzate. Se avete un sospetto fondato, agite tempestivamente. Non date mai credito al giocatore patologico, che è come drogato dal gioco. La cosa importante è comprendere la causa scatenante, il disagio profondo e preoccuparsi di sanarlo. Questo faccio ogni giorno con il mio povero papà»

9 La trappola del gioco d azzardo Ti piace non vincere facile? VIAGGI di Prisma Animi (Collettivo giovani psicologi) Continuiamo il nostro percorso alla scoperta del mondo delle dipendenze camaleontiche, affrontando una problematica che oggi più che mai si diffonde all interno della nostra società: la dipendenza da gioco d azzardo. Tale dipendenza camaleontica costringe il soggetto a cambiare colore in base alla situazione e all ambiente, come il camaleonte; il giocatore d'azzardo cambia la sua pelle: la lascia nei bar, al tavolo da gioco, per poi indossarla di nuovo davanti ad amici e parenti. Etimologicamente gioco vuol dire burla, scherzo, intrattenimento allegro, passatempo, noi lo utilizziamo soprattutto per definire lo svago e il divertimento dei bambini, ma rappresenta un momento importante anche per l adulto. Il gioco inteso come divertimento è molto lontano dalla definizione condivisa di gioco d azzardo. Da sempre l uomo, attirato dal mistero e dal fato, ha avuto una naturale propensione verso il gioco d azzardo. Già nell antica Grecia si scommetteva sui giochi olimpici e i romani scommettevano sui combattimenti dei gladiatori. L idea e l azione della scommessa risultano essere molto eccitanti, poiché si mettono in gioco le proprie abilità, il gusto di competere con gli altri, con se stessi, ma soprattutto con il destino. Si assapora il piacere del rischio, insito nella scommessa e le sue marcate manifestazioni emozionali: così si entra nell affascinante mondo del gioco d azzardo, con le sue regole, i suoi tempi, i suoi vizi. Ciò consente al giocatore di mettere in atto meccanismi di fuga dalla realtà, che gli permettono di estraniarsi, in quei momenti, provvisoriamente, dalla propria quotidianità e dallo stress. Prima che si possa parlare di vero e proprio Gioco d Azzardo Patologico (GAP), bisogna verificare come si svolge il gioco e per questo parliamo di tre profili del giocatore d azzardo: sociale, problematico e patologico. Il giocatore sociale è quel tipo di scommettitore che, pur sperando nella vincita, è spinto da un semplice desiderio di divertimento ed è in grado di smettere di giocare quando lo desidera. Il giocatore problematico, non riuscendo ad avere un pieno controllo sul gioco, gioca in un modo che comincia a compromettere e danneggiare l ambito personale, familiare e sociale, senza però giungere alla fase acuta della disperazione. La caratteristica dominante che contraddistingue il giocatore patologico,è un incontrollabile brama di giocare. L azione di azzardo sembra rappresentare la messa in scena di una rivendicazione sociale ed economica, poggiata su complessi articolati di impotenza, che promettono scenari magici di cambiamento: oggi mi sento fortunato: questa è la volta buona per cambiare vita! Egli vive la giocata in un continuo stato di euforia e di eccitazione, paragonabile a quello indotto dalla cocaina e dalle altre droghe. Parliamo, quindi, di uno stato complessivo di perdita di controllo e compulsività, nonché di una progressiva pervasività del gioco nella vita del soggetto. Tolleranza, astinenza, perdita di controllo: sono questi i tre elementi che dimostrano che non si può più parlare di vizio bensì di malattia. Il giocatore compulsivo si trova cronicamente e progressivamente incapace di resistere all impulso di giocare, come un tossicodipendente non riesce a resistere alla droga o l alcolista all alcol o il fumatore alla sigaretta. Il GAP viene classificato all interno dei manuali diagnostici (ICD-10; DSM-IV TR) come una vera patologia, è considerata anche come una forma di addiction (dipendenza + compulsioni), ed è stata inoltre denominata una dipendenza comportamentale, cioè una dipendenza senza droga. Il miglior aiuto è rivolgersi ad un professionista che, attraverso un programma condiviso con i familiari, pianifichi degli interventi col fine di modificare lo stile di vita patologico. Madrid, dove l Europa diventa spagnola Antico e moderno a confronto foto e testi di Mariangela Di Stefano Madrid è un luogo strano. Non credo che piaccia la prima volta che ci si va. Non ha nulla di quello che ci si può aspettare dalla Spagna. È moderna più che pittoresca senza costumi, praticamente senza cappelli di Cordoba, eccetto sulle teste degli imbroglioni, senza castagnette e senza mistificazioni disgustose come le caverne degli zingari a Granada. Non c'è in città nessun sito di color locale per i turisti. E pure, a conoscerla, è la città più spagnuola di tutte, la migliore, in cui vivere, la gente più simpatica, il clima più bello in qualunque mese dell'anno e, mentre le altre grandi città simboleggiano tutte la provincia in cui si trovano, sono in sostanza andaluse, catalane, basche, aragonesi, e comunque provinciali, soltanto Madrid può darvi l'essenza. Quelle che avete appena letto sono alcune delle parole che Ernest Hemingway dedicò alla capitale spagnola e sono parole che benissimo si adattano a quello che è questa grande città europea. Per cui, se avete deciso di visitare Madrid, andando a cercare i colori, i sapori, di quella Spagna un po' chiassosa, che fa sempre tanto da richiamo,sappiate che troverete qualcosa di completamente diverso, un luogo maestoso certamente, ma nel quale, potete stare sicuri, troverete la vostra Spagna. Con una popolazione di oltre tre milioni di abitanti e un hinterland che fa raddoppiare il numero di persone che vengono attratte ogni giorno da questo contesto urbano, Madrid è la terza città più popolosa d'europa, dopo Londra e Berlino. Oltre ad essere il centro politico della Spagna ne è anche la capitale e, vi assicuriamo, nonostante sia costituita da moltissime strutture moderna, ha quartieri storici che vale la pena di visitare e nei quali si può ripercorrere la storia di un luogo in cui i Re hanno deciso di stabilire la loro residenza. Riuscendo a ritagliarsi una settimana da vivere a Madrid sono moltissime le cose da vedere, a partire dal Palazzo Reale, il parco del Retiro, la Biblioteca Nazionale di Spagna e tre importantissimi musei che si trovano tutti vicinissimi, quello del Prado, il Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia, dove si trova il famoso Guernica di Pablo Picasso, e il Museo Thyssen- Bornemisza e ancora la Puerta del Sol, dove gli spagnoli si ritrovano la notte di Capodanno scandendo i rintocchi mangiando chicchi d'uva per festeggiare l'anno che verrà, Plaza Mayor e ancora tanti altri luoghi che in un viaggio del genere non potrete lasciarvi scappare. Il centro ufficiale di Madrid è la Puerta del Sol, famosa oltre che per le statue di Carlo III e dell'orso che fiuta un corbezzolo, ed è considerata il cuore pulsante della città. Da qui, dove si può osservare anche la targa del chilometro zero da cui partono poi tutte le misurazioni per raggiungere i diversi luoghi della Spagna, si possono imboccare tutte le strade che portano ai centri di interesse della città. A Madrid ci si muove tranquillamente a piedi, ma le dodici linee della metropolitana (compresa quella che dall'aeroporto, con pochissimi soldi, raggiunge il centro), coprono quasi tutti i percorsi da fare. Passeggiando per Madrid scoprirete che, una volta abbandonate le vie principali e più turistiche, quella che avete scelto è una città assolutamente low cost e che quindi può essere visitata senza spendere troppi soldi, fatta eccezione forse per i prezzi dei biglietti dei musei che comunque, hanno alcuni giorni, e alcuni orari, di aperture gratuite. Non perdete poi gli spettacoli di flamenco. I teatri riempiono le strade che si immettono poi nella maestosa Gran Via dove a febbraio di snodano i cortei coloratissimi del carnevale spagnolo che attira tutristi in città da tutto il mondo. Altro luogo nel quale passare almeno una giornata è il parco del Buen Retiro. Bello sia d estate che d inverno è ricco di verde, con delle fontane storiche, coloratissimi roseti e un laghetto in cui si possono noleggiare anche le barche a remi. E per finire, se siete social network addicted sappiate che il vostro viaggio a Madrid potrete condividerlo in real time. Quasi tutti i locali, dove sarete felici di passare serate a bere clare accompagnate magari da tortillas, sono dotati di wi-fi gratuito, basta chiedere la password, cosa che invece non serve sugli autobus pubblici, sui quali i vostri cellulari si collegheranno liberamente ad internet. Divertitevi allora e condividete con noi le vostre foto

10 MODA tacchi, colori e tendenze Ai piedi delle donne alla moda a cura di Francesca Cuffari Appassionate di scarpe, avanti tutta. Quest estate ne vedrete delle belle quanto a tendenze e must have, tra svettanti stiletti ed infradito rasoterra, con una falcata decisa su plateau e zeppe che sembrano essere uscite dalla mente creativa di un architetto-scultore. La moda cerca di accontentare un po tutti i gusti e soprattutto di regalare quel tocco di femminilità che, siamo serie, solo un tacco 12 riesce a dare. Magari prima di indossarlo in pubblico sperimentatelo tra le mura domestiche: testa alta e pancino dentro, insegnano ai corsi di portamento! Guardiamo le proposte delle griffe che fanno girar la testa (vuoi per straordinaria bellezza del prodotto vuoi, anche e soprattutto, per le cifre a tanti zeri!) per poi acquistare qualcosa che sia alla portata del nostro più o meno consistente portafogli. Sex & the city ci ha condotte per mano nello strabiliante universo di Christian Louboutin e Jimmy Choo, fatto di creazioni da sognare tanto intensamente per sperare di accaparrarsene un paio durante le sample sale americane. L inconfondibile plateau rosso fiammante del primo fa schiattare d invidia gli uomini feticisti mentre il sumptuous lace, cioè il ricco pizzo del secondo promette giramenti di testa asessuati. Piedini alla luce del sole con unghie ben laccate nei toni del rosso, l intramontabile e di tutte le sue nuances. Occorre arrivare preparate, infatti, per esibire un piede degno di un sandalo di qualità. Open toe in vernice rosa shocking con cinturino alla caviglia regolabile con dettaglio morsetto, tacco squadrato ricoperto e soletta ton sur ton di Gucci, o arancio intenso in un sensuale intreccio di lacci che avvitano la caviglia. Senza dimenticare l idea di seduzione offerta da Le Silla, che ha prodotto una collezione di scarpe gioiello dalla silhouette sofisticata per via della «tempesta» di cristalli Swarovski che vengono calzate con nonchalance da dive del calibro di Madonna e Rihanna. Una collezione "preziosa" é stata pensata anche da Miuccia Prada, nella versione sandalo con tacco largo o flat. I colori più cool sono rappresentato dall azzurro acquamarina e dal fucsia, senza dimenticare il rosso, il beige e il bianco. C è un ritorno al tacco a spillo, scomodo e d effetto, realizzato in materiali e toni a contrasto ma a farla da padrona è ancora il tacco robusto, che trasferisce l idea di piede ben piantato a terra. Fatta eccezione per i modelli esclusivi, anche quest anno si continuerà a calzare la cork wedges, cioè la zeppa di sughero, leggera e comoda, nei toni del beige e del marrone terra bruciata con punte di tinte glam. E, naturalmente, colore e fantasia a parte, sull altezza non si discute: sempre oltre i 120 mm. Repetita iuvant!! Nella classifica delle scarpe più indossate tiene quota anche la zeppa trasparente in plexi come quella proposta dall inglese Stella Mc- Cartney, innovativa e apprezzata stilista che la mescola al camoscio sintetico in beige, nero o verde. "L altezza prima di tutto", urlano le donne di media statura. "La comodità non ha prezzo", ribattono le stangone. "A ciascuno(a) il suo" (le sue), scriveva Leonardo Sciascia. Eh giá: per accontentare tutte e regalare una ventata di freschezza, benvenute espadrillas, campesine e ballerine, le scarpette amate dalle giovanissime ma indossate anche dalle grandi. L'italianissima Furla propone ballerine in gomma-poliuretano o in pvc, con fiocco o strass che, grazie ai materiali utilizzati, assumono ben presto la forma del piede regalando sollievo alle gambette affaticate di chi le indossa. La stagione calda delle fashion shoes guarda anche ai modelli, cheap ma ugualmente chic, alla portata di tutte: i sandali flat Zara, per esempio, in tinta unita, con borchie, perline e fantasie optical traggono ispirazione dalle maison di moda, tra cui, ad esempio, Gucci che ha coniugato la comodità al glamour. Molto poco femminili ma tanto tanto comode, le sneakers alla caviglia fantasia patchwork che già dalla scorsa stagione hanno catturato l attenzione. L effetto sportivo è garantito con buona pace del senso estetico e dell ideale di bello! Impazzano le "Baroms Papillon" di provenienza parigina che rappresentano l oggetto del desiderio. E sapete perché? Sono stra-colorate-confortevoli-originali e, per le shoes addict- customizzate con borchie gold applicate a mano. Elle, edizione Francia, il blog italiano I love shopping con 484 mila contatti e diverse riviste internazionali di moda le descrivono come le scarpe per «donne multitasking», leggere e rivestite all interno così da evitare l insorgere dei cattivi odori. Potrà sembrare strano ma la collezione 2013 strizza l occhio a stivali e stivaletti in versione estiva e ad alto tasso di seduzione: da quelli trasparenti o in pelle dalla punta allungata e dal tacco robusto di Jil Sander, ai peeptoe (cioè che mettono in mostra solo il primo dito del piede) con lacci fin sulle gambe, stile Versace, sino all'effetto seconda pelle ideati da Salvatore Ferragamo. Ma che mondo sarebbe senza décolleté? In principio stava a significare scollatura, cioè la porzione di pelle che si mette in mostra. Ben presto, "modello di scarpa femminile che lascia scoperto il collo del piede". Da allora le décolleté, oggi ribattezzate pumps, sono entrate nella storia diventando per eccellenza le scarpe da donna con il tacco e senza lacci, declinate in molteplici varianti: con scollatura tonda, a forma di u, o anche a cuore, con punta tonda, squadrata, a punta o anche aperta; con tacco a spillo, a stiletto, o squadrato; peeptoe, opentoe o Chanel, cioè con il cinturino dietro la caviglia. Romantiche, seducenti, severe o generose: per ogni donna un modello di décolleté! L accessorio più amato dalle donne, l «oggetto del potere» (come è stato correttamente definito da un nutrito gruppo di teenager che hanno incrociato il mio cammino un pomeriggio di qualche tempo fa), unitamente alla borsa, rappresenta ciò che può fare la differenza in un outfit: qualsiasi capo i n d o s s i a t e, infatti, ricordate che la calzatura potrà catalizzare l attenzione di chi vi osserva gratificandovi per la scelta effettuata

11 tendenze catania ombelico del mondo Arrivano i Pirati tatuatori di Diana Tema Sotja Saw Pare che la parola Tattoo sia stata coniata dal capitano James Cook. Il termine sarebbe onomatopeico e ricorderebbe il suono del martelletto con cui il tatuatore picchia sull asta dell ago. Ma Tattoo è anche la traduzione dell espressione dialettale del Borneo tatau che significa letteralmente battere. Al di là della curiosità linguistica, il tatuaggio moderno deve molto al capitano Cook che al ritorno dai suoi viaggi nell Oceano Pacifico portò con sé a Londra il principe indigeno Omai, il cui corpo era completamente ricoperto da elaborati tatuaggi. Quell incontro suscitò un fascino talmente misterioso nell anima di molti, che la moda si diffuse come una febbre contagiosa: i marinai si facevano tatuare durante i loro viaggi in Oriente, si impratichivano con gli indigeni per poi tatuarsi a vicenda. Fu così che in pochi anni, quasi ogni porto americano ed europeo aveva il suo tattoo shop. Come vi abbiamo fatto notare negli scorsi appuntamenti di Universitinforma, in giro per il mondo gli stili, le tecniche e i temi d elezione per il tatuaggio sono molteplici. Ed è proprio per questo motivo che l Old Town Electric Tattoo di Catania (Via S. Gaetano, 6) apre regolarmente le proprie porte a special guest provenienti da tutto il mondo, ciascuno con una specializzazione differente: «Questo genere di collaborazioni spiega Matteo in arte Dote titolare dell Old Town Electric Tattoo e, a Catania, unico esperto conoscitore della tecnica irezumi (ossia la tecnica giapponese tradizionale) nasce proprio dal fatto che la comunità dei tatuatori è solita scambiarsi ospitate in giro per il mondo. Questo garantisce ai clienti la possibilità di aprirsi a nuovi stili di tatuaggio. In particolare per noi siciliani che siamo svantaggiati dal vivere su un isola, dove per pura logistica le opportunità di conoscere e scoprire sono di meno». A partire da giugno e fino ad autunno inoltrato, la programmazione di ospitate all Old Town Electric Tattoo è da brivido. Dall 11 al 16 giugno ci sarà Sotja Saw, la specialista di tatuaggio esoterico che arriva da Atene per proporre il fascino dei sistemi simbolici che possono essere sottesi al tatuaggio. Dal 17 al 20 luglio, invece, l ospite d eccezione è Jonathan Harley che porterà a Catania il tatuaggio tradizionale americano che negli ultimi anni sta riscuotendo un notevole successo di pubblico, forse proprio per la genuinità del tratto che conferisce al tattoo una semplice bellezza. Cuori, sirene, serpenti, aquile, donne, teschi, pugnali, simboli religiosi e simboli nautici. Questa l iconografia più diffusa per questo tipo di tatuaggio nella cui tecnica si ravvisa anche un uso massiccio del nero. A settembre, invece, sarà ospite Bunshin Horitoshi esperto nella tecnica tradizionale giapponese, unico maestro del tebori il metodo di tatuare più complesso e che richiede pazienza e maestria, che vive facendo spola tra Tokio (la città di cui è originario) e tutta l Europa. Insomma, un occasione da non perdere. Infine in ottobre, dalla Finlandia, arriverà Gustav Froberg, vero e proprio mago del tatuaggio realistico caratterizzato dall assenza di linee di contorno e dalla lavorazione delle sfumature su più livelli di colore, questo per garantire all immagine una forte verosimiglianza. Per ciascuna di queste guest, potete prenotare il vostro appuntamento. Per informazioni: Old Town Electric Tattoo, Via S. Gaetano 6 (Catania); mobile: ; Orari d apertura: tutti i giorni, 10:30-20:00. Jonathan Harley Gustav Froberg Da fine maggio a fine giugno, le formiche "storie da prigione: tour 2013" Parte il 30 maggio il progetto "Storie da Prigione: Tour 2013" che vede Le Formiche impegnate nella realizzazione di un tour di concerti all'interno delle principali carceri della Sicilia. Un ciclo di 6 appuntamenti, da fine maggio a giugno, in cui i luoghi del carcere per adulti e minorenni diventeranno il palcoscenico per un incontro con i giovani artisti e la rappresentazione di un racconto guidato dalla musica. L'obiettivo porre luce ed attenzione sui percorsi di vita, sollevare interrogativi sui momenti della scelta e come essi possano influenzare il destino di un uomo ed intrecciarsi con le sorti di una società. Il 30 maggio si terrà il primo concerto presso l Istituto Penale minorenni (Malaspina) di Palermo. A giugno, invece, all Istituto Penale minorenni e al carcere di massima sicurezza di Bicocca, alla casa circondariale di piazza Lanza per ritornare poi a Palermo, ma questa volta alla casa circondariale Ucciardone e al carcere di massima sicurezza Pagliarelli. 28 GIUGNO, MACS CON ALFIO GIURATO Venerdì 28 giugno 2013, Alfio Giurato, giovane pittore catanese, sarà protagonista di una mostra personale al Museo Arte Contemporanea Sicilia di Via Crociferi. Alle ore 18.30, nel parlatorio del Monastero delle Benedettine di Catania si terrà la conferenza stampa e alle ore l'inaugurazione del MACS - Museo di Arte Contemporanea Sicilia al Monastero delle Benedettine di Catania con la mostra di Alfio Giurato. Saranno presenti il direttore del MACS, Giuseppina Napoli, il curatore del museo, Alberto Agazzani e l'artista. Per informazioni - - tel: APPUNTAMENTI a cura di Valeria Varisco 7 E 9 LUGLIO, "RIGOLETTO" A TAORMINA Sarà il verdiano "Rigoletto" ad aprire la grande stagione lirica al Teatro antico di Taormina, che vede il regista e scenografo italiano Enrico Castiglione artefice di una programmazione particolarmente attesa, sulla scia dei successi che dal 2007 contraddistinguono le produzioni da lui realizzate nella suggestiva cavea classica taorminese, in coppia con la costumista Sonia Cammarata. Il nuovo allestimento celebra il bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi con un cast di artisti di fama mondiale. L esecuzione musicale punta ancora sull'orchestra sinfonica Bellini diretta da Gianluca Martinenghi e il coro lirico siciliano istruito da Francesco Costa, con la regia teatrale e televisiva e la scenografia di Enrico Castiglione, che si è avvalso dei costumi di Sonia Cammarata. La lettura registica metterà in risalto la figura della donna in relazione all'amore portato fino alle sue estreme conseguenze. Lo spettacolo è una produzione esclusiva del Festival euro mediterraneo per il Taormina festival 2013 in collaborazione con Taormina Arte. La materia di un sogno: Collezione Paolo Brodbeck Sognare una cittadella d'arte contemporanea a Catania, in cui respirare a pieni polmoni e godere delle opere lì collocate, forse si può. Un grosso contributo lo offre la Fondazione Brodbeck di via Gramignani n. 93 a Catania, che insieme alla Biblioteca Civica Ursino Recupero e al Palazzo Biscari ha dato il via ad un appuntamento d arte contemporanea che lascerà soddisfatti i tanti appassionati catanesi e non solo. Dal 28 maggio e sino a fine luglio, infatti, Paolo Brodbeck introduce al pubblico una parte significativa della sua collezione, costituita da opere di riconosciuti maestri contemporanei, principalmente europei, alle quali si aggiungono quattro nuove produzioni di artisti siciliani: Gabriella Ciancimino (Palermo, 1978), Alessandro Gagliardo+Maria Hélène Bertino (Paternò, 1983 e 1980), Carmelo Nicosia (Catania, 1960), Carmelo Nicotra (Favara, 1983). La mostra, ideata da Gianluca Collica e a cura di Alessandra Ferlito e Gianpiero Vincenzo, si dipana lungo un percorso itinerante che guarda anche ai capannoni dell ex fabbrica di liquirizia (sede della Fondazione) e ai luoghi istituzionali della città di Catania, simboli della storia e dell'identità culturale e sociale del territorio come per esempio Palazzo Biscari e Biblioteca Civica Ursino Recupero, centri culturali di straordinaria importanza che rischiano di trasformarsi in simboli dell abbandono. L obiettivo della Fondazione è di proporre contenuti e significati comprensibili a tutti, che vanno oltre l'ambito esclusivo dell'arte, instaurando, un dialogo tra i linguaggi del contemporaneo e promuovendo buone pratiche che facciano da stimolo in termini di partecipazione del pubblico comune, invitato a riflettere sulle problematiche che questo preciso momento storico presenta. L evento è prodotto dalla Fondazione Brodbeck con il supporto scientifico dell'accademia di Belle Arti di Catania - Dipartimento Progettazione e Arti Applicate, Scuola di Nuove Tecnologie Fotografia e Video, media partner Livesicilia, la testata giornalistica on line che ha messo piede a Catania nella nuova e prestigiosa sede di Via Etnea. Artisti in mostra Lisa Abdul, Carl Andre, Giovanni Anselmo, Pier Paolo Calzolari, Enrico Castellani, Gabriella Ciancimino, Tony Cragg, Luciano Fabro, Günther Förg, Alessandro Gagliardo+Maria Hélène Bertino, Marco Gastini, Carlo Guaita, Imi Knöbel, Wolfgang Laib, Richard Long, Urs Lüthi, Mario Merz, Carmelo Nicosia, Carmelo Nicotra, Alfredo Pirri, Giulia Piscitelli, Thomas Ruff, Lawrence Weiner, Franz West, Erwin Wurm, Jan Vercruysse. Tutte le informazioni sul sito

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

Guida al Decreto ministeriale a cura di Alpha Test

Guida al Decreto ministeriale a cura di Alpha Test Guida al Decreto ministeriale a cura di Alpha Test Modalità e contenuti delle prove di ammissione ai corsi di Laurea ad accesso programmato a livello nazionale A.A. 2013/2014 Milano, 12 giugno 2013 DICHIARAZIONE

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante.

Scegliere cosa fare dopo la terza media era quindi per lui una questione un po complicata, anche se non troppo preoccupante. I RAGAZZI E LE RAGAZZE RACCONTANO Daniele Quando aveva 13 anni Daniele viveva vicino a Milano con la sua famiglia: mamma, papà e Emanuele, il fratello maggiore, con cui andava molto d accordo; anzi, possiamo

Dettagli

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo

Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Silvio Trivelloni, maratoneta: la testa è il vero motore del nostro corpo Matteo SIMONE Silvio Trivelloni sceglie l Atletica Leggera alla scuola media con il Concorso Esercito Scuola e poi diventa un Atleta

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute IL DIRETTORE

DIOCESI DI RIETI Ufficio per la Pastorale della Salute IL DIRETTORE Grazie a voi ragazzi, ai vostri Professori, ai vostri Presidi che vi hanno dato il permesso di partecipare al nostro incontro. Il nostro incontro formativo di oggi ha un titolo particolare: Facebook: Dalla

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Dettato. DEVI SCRIVERE IL TESTO NEL FOGLIO DELL ASCOLTO PROVA N.1 - DETTATO. 2 Ascolto Prova n. 2 Ascolta il testo: è un dialogo tra due ragazzi

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua!

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua! Ora puoi studiare ed insegnare musica nella comodità di casa tua! Se stai leggendo questo report vuol dire che ti sei iscritto alla mia lista di utenti interessati a questo nuovo progetto. Mille grazie

Dettagli

La diffusione del gioco d azzardo tra i giovani. Simone Feder

La diffusione del gioco d azzardo tra i giovani. Simone Feder La diffusione del gioco d azzardo tra i giovani Simone Feder 2004: Fabio Fabio, un ragazzo di 15 anni chiedeva un consiglio per aiutare suo padre, caduto da alcuni mesi in una rete sconosciuta che catturava

Dettagli

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE - di Deepak Chopra Sette esercizi spirituali per portare la pace all interno delle tua vita e nel mondo che ti circonda. L approccio alla trasformazione personale

Dettagli

POESIE DAL CUORE. Concorso "Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco

POESIE DAL CUORE. Concorso Don Bosco 2012. Prendimi per mano... Don Bosco POESIE DAL CUORE Concorso "Don Bosco 2012 Prendimi per mano... Don Bosco di Matteo Melis, 3 a A (primo classificato) Proprio tu sei l amico più importante PeR ragazzi come me PiEno di ideali, desideri

Dettagli

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE

QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE QUESTIONARIO DI OFFER PER ADOLESCENTI SULLA IMMAGINE DI SE INTRODUZIONE AL QUESTIONARIO Questo questionario viene usato per scopi scientifici. Non ci sono risposte giuste o sbagliate. Dopo aver letto attentamente

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO

ENGLISH FRANCAIS ITALIANO ENGLISH FRANCAIS ITALIANO 1 ITALIAN L idea L idea nasce in seno al segretariato del Consiglio delle Conferenze Episcopali d Europa (CCEE). All indomani dell elezione di Papa Francesco, del Papa venuto

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Dicembre 2009 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi o messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data...

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data... UNITÀ Vocabolario Scelte corrette.../0 Data... Completa il dialogo con le parole: dimmi, ci vediamo, ciao, pronto, ti ringrazio..., Pronto parlo con casa Marini? Sì Marco, sono Andrea che cosa vuoi?...,

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

La Scuola Primaria. Affrontare insieme le difficoltà

La Scuola Primaria. Affrontare insieme le difficoltà La Scuola Primaria Un percorso di crescita fondamentale nello sviluppo delle competenze e delle conoscenze. Un ambiente educativo sereno e inclusivo nel quale è possibile promuovere, sostenere ed accompagnare

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in

Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Sono nato in Marocco. Ho un esperienza di lavoro di 14 anni nel mio paese. Ho fatto anche ruolo di sindacato anche nel mio paese. Sono venuto qua in Italia non solo per motivi di lavoro, ma per motivi

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

6 maggio 2015 Undicesimo incontro Tre cose ci sono rimaste del Paradiso : le stelle, i fiori e i bambini.

6 maggio 2015 Undicesimo incontro Tre cose ci sono rimaste del Paradiso : le stelle, i fiori e i bambini. 6 maggio 2015 Undicesimo incontro Tre cose ci sono rimaste del Paradiso : le stelle, i fiori e i bambini. (Dante Alighieri) LUCIA RIZZI è una pedagogista, scrittrice e personaggio televisivo (reality «S.O.S.

Dettagli

LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO. Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.)

LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO. Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.) LICEO ANTONIO ROSMINI TRENTO Indirizzi: LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE (L.E.S.) Chi siamo? È questa la tua scuola? La nostra scuola c è dal 1870. Prima come Istituto Magistrale, poi

Dettagli

Realizzato nell ambito del programma generale di intervento 2010 della Regione Lazio con l utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico

Realizzato nell ambito del programma generale di intervento 2010 della Regione Lazio con l utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico Realizzato nell ambito del programma generale di intervento 2010 della Regione Lazio con l utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico Ludopatia Per ludopatia (o gioco d azzardo patologico)

Dettagli

CAPITOLO UNO AUTOVALUTAZIONE DELLE ABITUDINI DI GIOCO D AZZARDO

CAPITOLO UNO AUTOVALUTAZIONE DELLE ABITUDINI DI GIOCO D AZZARDO CAPITOLO UNO AUTOVALUTAZIONE DELLE ABITUDINI DI GIOCO D AZZARDO Sommario Questo capitolo tratta di gioco d azzardo e di gioco d azzardo problematico. Le esercitazioni di questo capitolo le consentiranno

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo adolescenti

Livello CILS A1 Modulo adolescenti Livello CILS A1 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Giugno 2013 Livello: A2 per Stranieri di Siena Centro CILS : Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi. Sono brevi dialoghi o annunci. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Come hai iniziato la tua carriera? Ci riassumi in due parole per quei pochi che non ti conoscono?

Come hai iniziato la tua carriera? Ci riassumi in due parole per quei pochi che non ti conoscono? io sono l alternativa non alternativa L'Aura Abela è l'artista forse più conosciuta presente nel nuovo cd di Enrico Ruggeri dal titolo "Le canzoni ai testimoni" uscito il 24 gennaio. L'Aura è colei che

Dettagli

Esatto. Perché non pagate le tasse? Perché non fate le cose giuste? Per loro non esiste non pagare le tasse.

Esatto. Perché non pagate le tasse? Perché non fate le cose giuste? Per loro non esiste non pagare le tasse. A proposito di tasse: parliamo di evasione fiscale in Italia. Siamo campioni anche in quello. Noi siamo sempre i primi quando si parla di illegalità. Sempre a mia moglie norvegese: quando ho cercato di

Dettagli

Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà

Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà Dalle aspirazioni giovanili al mondo dei mestieri e delle professioni: le aspettative e la realtà Numero del Questionario Completato Attenzione! Ogni questionario completato deve riportare il numero progressivo

Dettagli

Gli orari e i servizi

Gli orari e i servizi INfanzia IN fiore Le Scuole dell infanzia di Attraverso esperienze reali impariamo le norme e i comportamenti da adottare in caso di pericolo I progetti Gli esperti Sportello psicologico una psicologa

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

Il gioco. Istruzioni per un gioco sicuro e divertente

Il gioco. Istruzioni per un gioco sicuro e divertente Il gioco Istruzioni per un gioco sicuro e divertente I Il gioco - una forma d'intrattenimento moderno Il gioco, esercitato nei moderni centri del gioco ed intrattenimento è un'occupazione piacevole, accattivante

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

IL PROGETTO TUTORING : FARE SCUOLA TRA INTEGRAZIONE E ANTIDISPERSIONE

IL PROGETTO TUTORING : FARE SCUOLA TRA INTEGRAZIONE E ANTIDISPERSIONE IL PROGETTO TUTORING : FARE SCUOLA TRA INTEGRAZIONE E ANTIDISPERSIONE Guiducci Martina, insegnante Scuola Secondaria di Primo Grado Giovanni XXIII, Castellarano (RE) Il Progetto Tutoring, attivo nella

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo adolescenti

Livello CILS A2 Modulo adolescenti Livello CILS A2 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Christallin Connection Christallin Methode - Livello 1 Germania

Christallin Connection Christallin Methode - Livello 1 Germania Christallin Connection Christallin Methode - Livello 1 Germania Trainer: Roy Martina Be the Best you can Be Auto-Guarigione, Auto-Realizzazione & Spiritualità, tutto in un unica Soluzione Entra in contatto

Dettagli

QUESTIONARIO STUDENTI

QUESTIONARIO STUDENTI Ministero della Pubblica Istruzione CEDE Centro Europeo Dell Educazione Italia Italiano QUESTIONARIO STUDENTI Nome della scuola Codice studente Data di nascita / / 198 Mese Giorno Anno Consorzio internazionale

Dettagli

Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi

Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi Ciao Musica! di Riccardo Nardozzi Sono nell aula, vuota, silenziosa, e li aspetto. Ogni volta con una grande emozione, perché con i bambini ogni volta è diverso. Li sento arrivare, da lontano, poi sempre

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

IL LIBRO PER L UOMO D OGGI

IL LIBRO PER L UOMO D OGGI Corso Scegli Gesù SG01 Lezione 1 IL LIBRO PER L UOMO D OGGI Troppo difficile? Antiquato? Solo per persone molto religiose? No! Ti dimostreremo che sono solo pregiudizi. LA NOSTRA GENERAZIONE È INSICURA

Dettagli

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical

Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016. ..il musical Newsletter dell associazione La Casa sull Albero, anno VI, mese di maggio 2016 Ci vuole tutta una città per.....il musical Cari tutti, piccoli e grandi. Questa lettura e questo invito sono per ciascuno

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Adolescenti. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Adolescenti. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet!

I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet! I 3 fattori determinanti il successo o fallimento della tua azienda su Internet! Analisi delle problematiche più comuni di un investimento sul web con evidenziazione dei principali fattori di fallimento

Dettagli

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008

Ad A ol o esce c n e t n i t Anno 2008 nno 2008 dolescenti Prova di Comprensione della Lettura CELI 1 dolescenti 2008 PRTE PROV DI COMPRENSIONE DELL LETTUR.1 Leggere i messaggi da 1 a 4. Guardare le illustrazioni sotto i messaggi. Solo una

Dettagli

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online. chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili COME PARTIRE Una guida per avviare il tuo business e guadagnare online Questo report si pone l obiettivo di dare una concreta speranza a chi non ha un lavoro, è precario, è in condizioni economiche difficili

Dettagli

Alice in viaggio nel magico mondo del volontariato. Classe 3 E Scuola Secondaria di Primo Grado G. Galilei Casalecchio di Reno (BO)

Alice in viaggio nel magico mondo del volontariato. Classe 3 E Scuola Secondaria di Primo Grado G. Galilei Casalecchio di Reno (BO) Alice in viaggio nel magico mondo del volontariato Classe 3 E Scuola Secondaria di Primo Grado G. Galilei Casalecchio di Reno (BO) Il paese delle meraviglie 26 febbraio 2015 OFFICINE MINGANTI 1 fiera interattiva

Dettagli

Sei padrone della tua vita? Hai realizzato i tuoi sogni?

Sei padrone della tua vita? Hai realizzato i tuoi sogni? Sei padrone della tua vita? Hai realizzato i tuoi sogni? Qualunque sia la tua risposta, Voglio una vita straordinaria è la strada giusta per trovare nuove energie e urlare: Voglio essere io il regista

Dettagli

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE.

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE. IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE Istituto ROSMINI DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la scuola superiore

Dettagli

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1 Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ Completa con gli articoli (il, lo, la, l, i, gli, le) TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 30 gennaio

Dettagli

Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza,

Giornale degli Alunni della Scuola Media Virgilio Via Trebbia - CREMONA. Sono in terza media Che cosa provo? Preoccupazione, gioia, speranza, Noi in poche pagine Giornale degli Alunni della Scuola Media "Virgilio" Via Trebbia - CREMONA XVI EDIZIONE ~ ANNO 2014-2015 9 ottobre 2014 SOMMARIO SPECIALE CLASSE 3^B Ø RIFLESSIONI DEI PRIMI GIORNI DI

Dettagli

Libriadi 2016 Autori ospiti

Libriadi 2016 Autori ospiti Libriadi 2016 Autori ospiti Concorso LOGO e MARATONINA DI LETTURA Nicoletta Costa Sono nata a Trieste nel 1953 e qui vivo e lavoro. A 12 anni ho illustrato il mio primo libro Il pesciolino piccolo, pubblicato

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

CANOVACCIO 6. In pausa pranzo nel parco Come evitare l avarizia quando si è dalla parte del potere?

CANOVACCIO 6. In pausa pranzo nel parco Come evitare l avarizia quando si è dalla parte del potere? CANOVACCIO 6 Estratto da: L azienda senza peccati scagli la prima pietra! I sette peccati capitali dalla vita personale alla vita professionale. Il teatro chiavi in mano. In pausa pranzo nel parco Come

Dettagli

NOTIZIE DALL INTERNO

NOTIZIE DALL INTERNO Istituto Comprensivo Cantù2 Scuola Primaria di Fecchio Anno 7. Numero 3 Giugno 2012 SCUOLA IN...FORMA Pag. 2 NOTIZIE DALL INTERNO (CURIOSANDO NELLA SCUOLA) A CURA DI ALICE, TABATA, MATTEO CAMESASCA (QUINTA)

Dettagli

IL GRILLO PARLANTE. www.inmigrazione.it. Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali.

IL GRILLO PARLANTE. www.inmigrazione.it. Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali. IL GRILLO PARLANTE Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali. www.inmigrazione.it collana lingua italiana l2 Pinocchio e il grillo parlante Pinocchio è una

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/14

ANNO SCOLASTICO 2013/14 ANNO SCOLASTICO 2013/14 LA LETTERA AL SINDACO L INVITO DEL SINDACO Palermo, 6 Novembre 2013 Caro Sindaco, siamo gli alunni della classe 4^ C della scuola Francesco Orestano che si trova a Brancaccio, in

Dettagli

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront La famiglia La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. b. a. c. d. f. e. Nonni a scuola dai nipoti oggi lezione di Internet Nove scuole, 900 anziani, 900 ragazzi Obiettivo: creare

Dettagli

GIOVANI E FELICITA Bisogna farcela, si deve guardare avanti

GIOVANI E FELICITA Bisogna farcela, si deve guardare avanti GIOVANI E FELICITA Bisogna farcela, si deve guardare avanti (riflessione di un giovane) Considerazioni in merito agli incontri con giovani di una Scuola Media della Lombardia PRIMA DELL INCONTRO Secondo

Dettagli

Progetto accoglienza

Progetto accoglienza ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE LUIGI EINAUDI Direzione e uffici: Via Mazenta, 51 20013 Magenta (Mi) codice fiscale n. 93035720155 e-mail: miis09100v@istruzione.it Posta Elettronica Certificata miis09100v@pec.istruzione.it

Dettagli

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi Gruppo Scuola Nuova Percorsi facilitati per lo sviluppo e la valutazione della competenza religiosa è vivo tra noi strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti

Dettagli

Formazione. Comunità incontro ONLUS Novembre 2003 dicembre 2004

Formazione. Comunità incontro ONLUS Novembre 2003 dicembre 2004 Formazione Mediatore culturale ISTITUTO: PERIODO E VOTO: PRINCIPALI MATERIE: COSA MI HA LASCIATO: Comunità incontro ONLUS Novembre 2003 dicembre 2004 Front office di orientamento (ascolto attivo, comprensione

Dettagli

Cosa ti porti a casa?

Cosa ti porti a casa? 8. L o p i n i o n e d e i r a g a z z i e d e l l e r a g a z z e Cosa ti porti a casa? A conclusione dell incontro di restituzione è stato richiesto ai ragazzi di riportare in forma anonima una valutazione

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

Reporter di informazione COME FARTI CONTATTARE...

Reporter di informazione COME FARTI CONTATTARE... Reporter di informazione COME FARTI CONTATTARE... Questo e' il primo reporter che rivelo per un perido di tempo limitato: ''Gratuitamente'' a seguire nelle pagine del sito troverai gli altri 6. @ Se tu

Dettagli

5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1

5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 1 Giugno 2010 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010 9:45 Pagina 2 5-A2 adulti estero.qxd:5-a2 adulti estero.qxd 19-05-2010

Dettagli

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Piccoli cittadini crescono Lidia Tonelli, Scuola Primaria Calvisano INPUT: L Assessorato alla Pubblica Istruzione propone alle classi quinte un percorso di educazione

Dettagli

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!!

MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI!! MODULO UNO : La tua STORIA con i SOLDI Ciao e Benvenuta in questo straordinario percorso che ti permetterà di compiere un primo passo per IMPARARE a vedere finalmente il denaro in modo DIFFERENTE Innanzitutto

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Secondo incontro: La mia esperienza d amore

Secondo incontro: La mia esperienza d amore Secondo incontro: La mia esperienza d amore Prima di addentrarci nel tema dell incontro sondiamo la motivazione dei ragazzi. Propongo loro un diagramma G/T. Tutti i ragazzi pensavano ad un esercizio di

Dettagli

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA

CONVERSAZIONE CLINICA. Classe VA CONVERSAZIONE CLINICA Classe VA 1) Che cosa ti fa venire in mente la parola ''volontariato''? -Una persona che aiuta qualcuno in difficoltà. (Vittoria) -Una persona che si offre per aiutare e stare con

Dettagli

"Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli

Fratello Lupo Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Fratello Lupo - 2003 n.2 "Fratello Lupo" Lettere dal carcere a cura di Fra Beppe Prioli Caro Fra Beppe, ti ringrazio della lettera che mi hai scritto, e come vedi ti do mie notizie. Io qui sto lavorando

Dettagli

- 1 reference coded [1,60% Coverage]

<Documents\bo_min_13_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [1,60% Coverage] - 1 reference coded [1,60% Coverage] Reference 1-1,60% Coverage Certamente. Che musica ascolti? eh, io, ascolto più musica di qualche anno fa, sul rock anni 70, o sono

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA ALTINO

SCUOLA PRIMARIA ALTINO SCUOLA PRIMARIA ALTINO PROGETTO CONTINUITA : MANGIA SANO E VAI LONTANO Incontro con i bambini di 5 anni delle scuole dell infanzia di Altino Durante gli incontri di continuità con la Scuola dell Infanzia

Dettagli

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA

BASKET: UNA SCUOLA DI VITA BASKET: UNA SCUOLA DI VITA Un incontro speciale con il mondo della pallacanestro Lunedì 7 aprile 2014, le classi terze hanno incontrato il giocatore Jacopo Balanzoni della squadra della pallacanestro Cimberio

Dettagli

REPEATPLEASE.IT : RIPETIZIONI ON LINE PER STUDENTI UNIVERSITARI E DELLE SCUOLE SUPERIORI

REPEATPLEASE.IT : RIPETIZIONI ON LINE PER STUDENTI UNIVERSITARI E DELLE SCUOLE SUPERIORI REPEATPLEASE.IT : RIPETIZIONI ON LINE PER STUDENTI UNIVERSITARI E DELLE SCUOLE SUPERIORI LICEO SCIENTIFICO MUSICALE MARCONI PESARO PROGETTO REALIZZATO DA: LETIZIA CARONI, THOMAS PARADISI, DENIS ESPOSITO

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

CHI SIAMO TEST D INGRESSO 2015

CHI SIAMO TEST D INGRESSO 2015 CHI SIAMO L Unione degli Universitari, UDU, è un sindacato studentesco che è stato costituito nel 1994 e che è presente in tutto il territorio nazionale. Le rivendicazioni principali portate avanti da

Dettagli

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata

RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI. a.s. 2006/07. Proposta di lavoro stratificata RETE DI TREVISO INTEGRAZIONE ALUNNI STRANIERI 1 a.s. 2006/07 Attività prodotta da: Silvia Fantina- Silvia Larese- Mara Dalle Fratte. Proposta di lavoro stratificata Materiali: test ITALIANO COME LINGUA

Dettagli

Indagine conoscitiva sugli stili di vita dei giovani di terza media a cura di Simone Feder

Indagine conoscitiva sugli stili di vita dei giovani di terza media a cura di Simone Feder Indagine conoscitiva sugli stili di vita dei giovani di terza media a cura di Simone Feder 1. Dati anagrafici Gli studenti che hanno compilato il questionario sono in totale 121 I maschi sono il 43% e

Dettagli

La scelta del giusto candidato

La scelta del giusto candidato efacile Come fare... La scelta del giusto candidato di Michela Merighi e Gabriele Garbucelli Forma del Tempo srl Chi cerco Dove lo trovo Come lo valuto Come lo inserisco QUESTO EBOOK È UN'ANTEPRIMA GRATUITA

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

POESIE SULLA FAMIGLIA

POESIE SULLA FAMIGLIA I S T I T U T O S. T E R E S A D I G E S Ù Scuola Primaria POESIE SULLA FAMIGLIA A CURA DEI BAMBINI DELLA QUARTA PRIMARIA a.s. 2010/2011 via Ardea, 16-00183 Roma www.stjroma.it La gratitudine va a mamma

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE SEZIONI A B C BIMBI VERDI

PROGRAMMAZIONE ANNUALE SEZIONI A B C BIMBI VERDI PROGRAMMAZIONE ANNUALE SEZIONI A B C BIMBI VERDI Anno scolastico 2012/2013 I collegamenti con le Indicazioni Nazionali e il Piano dell'offerta Formativa La programmazione dell anno scolastico 2012/2013

Dettagli

MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO LIVELLO A1

MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO LIVELLO A1 ANNO ACCADEMICO 2013-2014 COGNOME NOME MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO TEMPO MASSIMO PER LA CONSEGNA DELLA PROVA: 90 MINUTI 1.Inserisci gli articoli determinativi corretti.

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

Maria ha mandato una lettera a sua madre.

Maria ha mandato una lettera a sua madre. GRAMMATICA LE PREPOSIZIONI Osservate: Carlo ha regalato un mazzo di fiori a Maria per il suo compleanno. Vivo a Roma. La lezione inizia alle 9:00. Sono ritornata a casa alle 22:00. Ho comprato una macchina

Dettagli