VERBALE DELLA ASSEMBLEA ORDINARIA DI. DE LONGHI S.p.A. del 24 aprile Il giorno 24 aprile 2012 alle ore hanno inizio in Treviso, presso la

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VERBALE DELLA ASSEMBLEA ORDINARIA DI. DE LONGHI S.p.A. del 24 aprile 2012. Il giorno 24 aprile 2012 alle ore 09.01 hanno inizio in Treviso, presso la"

Transcript

1 VERBALE ELLA ASSEMBLEA ORINARIA I E LONGHI S.p.A. del 24 aprile 2012 Il giorno 24 aprile 2012 alle ore hanno inizio in Treviso, presso la sede sociale della società e Longhi S.p.A., in Via L. Seitz, al civico 47, i lavori della assemblea ordinaria di prima convocazione della Società e Longhi S.p.A., con sede legale in Treviso, Via L. Seitz, 47, n. iscrizione al R. I , R.E.A Il r. Giuseppe e Longhi, ai sensi dell art. 8 dello Statuto Sociale e dell art. 6 del Regolamento Assembleare, assume la presidenza dell Assemblea nella sua qualità di Presidente del Consiglio di Amministrazione e porge a tutti il suo benvenuto. Il Presidente, dopo aver attestato che il Capitale Sociale, interamente versato, è attualmente costituito da n azioni ordinarie ammesse alle negoziazioni presso il Mercato Telematico Azionario della Borsa Italiana S.p.A, del valore nominale di Euro 1,50 cadauna per complessivi Euro (duecentoventiquattromilioni duecentocinquantamila), dà atto che: - l Assemblea dei soci è stata regolarmente convocata per la data odierna alle ore in prima convocazione ed occorrendo per il giorno 26 aprile 2012, ore stesso luogo, in seconda convocazione, a norma di legge e di Statuto, con avviso, recante tutte le indicazioni richieste dalle vigenti disposizioni normative e regolamentari e in conformità alle 1

2 stesse, pubblicato sul quotidiano Italia Oggi del 22 marzo 2012, nonché sul sito internet della Società, con l ordine del giorno di cui infra. ella convocazione è stata altresì data comunicazione alla Consob e a Borsa Italiana S.p.A. Il Presidente, quindi, su consenso unanime espresso dai soci presenti, invita alle funzioni di Segretario l Avv. Roberta Pierantoni, professionista esterno alla Società, la quale accetta l incarico. Sempre su consenso unanime dell Assemblea, il Presidente, ai sensi dell art. 7 del Regolamento Assembleare, invita la sig.ra Valentina Zanetti a svolgere le funzioni di scrutatore. Il Presidente dà inoltre atto che: - le azioni della Società sono ammesse alle negoziazioni presso il Mercato Telematico Azionario, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A; - per il Consiglio di Amministrazione, oltre ad esso Presidente, sono presenti i Signori Fabio e Longhi, Silvia e Longhi, Renato Corrada, Carlo Garavaglia, Giorgio Sandri e Silvio Sartori; hanno giustificato la propria assenza i Consiglieri Signori Alberto Clò, ario Melò e Giovanni Tamburi; - per il Collegio Sindacale sono presenti il Presidente, Signor Gianluca Ponzellini e i Sindaci effettivi Signori Giuliano Saccardi e Massimo Lanfranchi; - sono stati eseguiti a norma di legge e nei termini previsti i depositi utili a legittimare l intervento in Assemblea da parte dei soci presenti in 2

3 proprio o per delega; - a cura del personale autorizzato dal Presidente stesso è stata accertata la legittimazione degli azionisti presenti ad intervenire all Assemblea e, in particolare, è stata verificata la rispondenza alle vigenti norme di legge e di Statuto delle deleghe portate dagli intervenuti. Il Presidente dichiara quindi che, essendo intervenuti al momento n. 224 azionisti rappresentanti in proprio o per delega n azioni ordinarie pari all 85,6139% delle n azioni ordinarie costituenti il Capitale Sociale, l Assemblea in prima convocazione è validamente costituita e può deliberare sul seguente ordine del giorno: 1. Presentazione della Relazione Finanziaria Annuale comprendente il progetto di Bilancio d esercizio al 31 dicembre 2011, della Relazione del Collegio Sindacale e della Relazione della Società di Revisione; deliberazioni inerenti e conseguenti. 2. Presentazione della Relazione Annuale sulla Remunerazione di e Longhi S.p.A. e voto consultivo dell Assemblea sulla Politica di Remunerazione 2012 (Sezione I della Relazione Annuale sulla Remunerazione di e Longhi S.p.A.) ai sensi dell art. 123-ter del. Lgs. n. 58/ Proposta di autorizzazione all acquisto e alla disposizione di a- zioni proprie, previa revoca della deliberazione assunta dall Assemblea del 12 aprile 2011; deliberazioni inerenti e conseguenti. 3

4 Il Presidente prosegue informando e comunicando che non sono pervenute alla Società né domande sulle materie all ordine del giorno ai sensi e nei termini di cui all art. 127-ter del. Lgs. n. 58/1998 ( Testo Unico della Finanza ), né richieste di integrazione dello stesso ai sensi e nei termini di cui all art. 126-bis del Testo Unico della Finanza e che, riguardo agli argomenti all'ordine del giorno, sono stati regolarmente e- spletati gli adempimenti previsti dalle vigenti norme di legge e regolamentari, nei termini prescritti e in ottemperanza alla disciplina applicabile. In particolare, tra l altro: 1) la relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione ai sensi dell articolo 125-ter del Testo Unico della Finanza concernente gli argomenti all ordine del giorno dell Assemblea e contenente la Proposta di autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie è stata messa a disposizione del pubblico presso la sede sociale e la Borsa Italiana S.p.A., nonché sul sito internet della Società sin dal 22 marzo 2012; 2) la Relazione Finanziaria Annuale al 31 dicembre 2011 comprendente il progetto di bilancio d esercizio e il bilancio consolidato al 31 dicembre 2011, la relazione sulla gestione e l attestazione di cui all art. 154-bis, comma 5 del Testo Unico sulla Finanza nonché la Relazione sul Governo societario e sugli assetti proprietari di e Longhi S.p.A. e la Relazione Annuale sulla Remunerazione di e Longhi S.p.A. sono state depositate presso la sede sociale e la Borsa Italiana 4

5 S.p.A., nonché messe a disposizione del pubblico sul sito internet della Società sin dal 2 aprile 2012; 3) le relazioni al bilancio del Collegio Sindacale e della società di revisione Reconta Ernst & Young S.p.A. sono state altresì depositate e messe a disposizione del pubblico in pari data e con le stesse modalità; 4) i prospetti riepilogativi degli ultimi bilanci delle società controllate nonché i reporting packages (situazioni contabili delle società controllate extra-ue) sono stati depositati presso la sede sociale sin dal 5 aprile 2012, in osservanza della normativa, anche regolamentare, vigente; 5) un modulo di delega è stato pubblicato sul sito internet della Società in data 22 marzo La documentazione di cui ai precedenti punti 1, 2 e 3 è stata consegnata agli Azionisti o loro delegati intervenuti, ed è stata inoltre pubblicata, in conformità con la normativa vigente, sul sito Internet della società all indirizzo sezione Corporate Investor Relations Governance Assemblee 2012 oltre che sul sito internet di Borsa Italiana S.p.A. Il Presidente informa tra l altro i presenti che: - l elenco nominativo dei partecipanti all Assemblea, in proprio e/o per delega, completo di tutti i dati richiesti dalla Consob, con l indicazione delle azioni per le quali è stata effettuata la comunicazione da parte dell intermediario all emittente ai sensi dell art. 83-sexies del Testo U- nico della Finanza sarà allegato al verbale della presente Assemblea, come parte integrante e sostanziale dello stesso e sarà a disposizione 5

6 degli aventi diritto al voto, riservandosi di comunicare nel corso dell Assemblea, prima della votazione, i dati aggiornati sulle presenze; - l elenco nominativo dei soggetti che hanno espresso voto favorevole, contrario, o si sono astenuti o allontanati prima di ogni votazione e il relativo numero di azioni rappresentate in proprio e/o per delega sarà allegato al verbale della presente Assemblea, come parte integrante e sostanziale dello stesso e saranno a disposizione degli aventi diritto al voto; - la sintesi degli interventi con l indicazione nominativa degli intervenuti, le risposte fornite e le eventuali repliche saranno pure contenute nel verbale della presente Assemblea; - è stato consentito ad esperti, rappresentanti della Società di Revisione e giornalisti di assistere all odierna Assemblea; inoltre, per far fronte alle esigenze tecniche ed organizzative dei lavori, assistono all Assemblea alcuni dipendenti e collaboratori della Società (nessuna opposizione a tale presenza); - in base alle risultanze del Libro dei Soci e tenuto conto degli aggiornamenti relativi all odierna Assemblea, delle comunicazioni ricevute ai sensi dell art. 120 del Testo Unico della Finanza e delle altre informazioni a disposizione, risultano, direttamente o indirettamente possessori di azioni in misura superiore al 2% del capitale sociale sottoscritto e versato, i seguenti Azionisti: 6

7 AZIONISTA N. AZIONI % SUL CAPITALE THE LONG E ,006% Indirettamente tramite E LONGHI SOPARFI SA - di non essere a conoscenza dell esistenza di patti parasociali ex art. 122 del. Lgs. n. 58/1998. Prima di passare alla trattazione del primo punto all ordine del giorno, il Presidente invita formalmente i partecipanti all odierna Assemblea a dichiarare l eventuale sussistenza di cause di impedimento o sospensione del diritto di voto, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge e dello Statuto sociale, non conosciute dal Presidente stesso e dal Collegio Sindacale. Vengono inoltre illustrate le modalità tecniche di gestione dei lavori assembleari e di svolgimento delle votazioni, con invito a coloro che si dovessero assentare nel corso della riunione di farlo constatare al personale incaricato all uscita della sala riconsegnando la scheda di partecipazione all Assemblea. In particolare, si rammenta che le votazioni avvengono per alzata di mano, e che gli azionisti contrari e/o astenuti devono comunicare il loro nominativo ai fini della verbalizzazione; al solo fine di agevolare la successiva stesura del verbale, nella sale è funzionante un sistema di registrazione audio; la registrazione sarà cancellata dopo tale utilizzo. *** 7

8 Si passa quindi alla trattazione del primo punto all ordine del giorno: Presentazione della Relazione Finanziaria Annuale comprendente il progetto di Bilancio d esercizio al 31 dicembre 2011, della Relazione del Collegio Sindacale e della Relazione della Società di Revisione; deliberazioni inerenti e conseguenti. Con il consenso unanime dell Assemblea, il Presidente omette la lettura della relazione del Consiglio di Amministrazione sulla Gestione e del bilancio d esercizio al 31 dicembre 2011, nonché del bilancio consolidato di Gruppo, e cede la parola all Amministratore elegato, ott. Fabio e Longhi il quale, con l ausilio di alcune slides, illustra i dati e i principali eventi dell esercizio Al termine dell intervento dell Amministratore elegato riprende la parola il Presidente e precisa che la Società di Revisione Reconta Ernst & Young S.p.A. ha espresso giudizio senza rilievi sul bilancio d esercizio e su quello consolidato al 31 dicembre 2011 come risulta dalla relazione rilasciata in data 2 aprile 2012; il Presidente rende quindi noto, in conformità a quanto richiesto dalla Consob, che la Società di Revisione Reconta Ernst & Young S.p.A. ha impiegato: - n. 762 (settecentosessantadue) ore per la revisione del bilancio d esercizio al 31 dicembre 2011 di e Longhi S.p.A., con inclusione delle attività di verifica previste dall art. 14, comma 1, lett. b) del. Lgs. 39/2010, per un corrispettivo di euro (cinquantaduemila duecentosettanta); 8

9 - n. 430 (quattrocentotrenta) ore per la revisione contabile del bilancio consolidato al 31 dicembre 2011 del Gruppo, per un corrispettivo di euro (trentaseimila settecentosettanta). Il Presidente precisa altresì che i dettagli dei corrispettivi di competenza dell esercizio sono indicati nel prospetto allegato al bilancio d esercizio ai sensi dell art. 149-duodecies del Regolamento Emittenti. L Assemblea all unanimità acconsente all omissione della lettura integrale delle relazioni del Collegio Sindacale e della Società di Revisione. Il Presidente del Collegio Sindacale, dott. Gianluca Ponzellini illustra, su invito dell Assemblea, le conclusioni della relazione del Collegio Sindacale evidenziando come dall attività di vigilanza svolta dall organo di controllo non siano emersi fatti di rilievo o omissioni o fatti censurabili o irregolarità meritevoli di segnalazione agli Organi di Controllo o di menzione agli Azionisti. Il dott. Ponzellini conclude il suo intervento esprimendo a nome del Collegio Sindacale, per quanto di competenza dell organo medesimo, l assenso all approvazione del bilancio dell esercizio 2011, unitamente alla Relazione sulla gestione, come presentati dal Consiglio di Amministrazione e alla proposta di distribuzione del dividendo che sarà formulata dal Presidente. Il Presidente dà quindi lettura della seguente proposta di deliberazione: 9

10 L Assemblea degli azionisti - preso atto della relazione del Consiglio di Amministrazione sulla gestione; - preso atto della relazione del Collegio Sindacale e della Relazione della Società di Revisione Reconta Ernst & Young S.p.A.; - esaminato il progetto di bilancio al 31 dicembre 2011 che evidenzia un utile netto d esercizio di Euro (trentaseimilioni trentatremila quattrocentocinque); ELIBERA: a) di approvare la Relazione del Consiglio di Amministrazione sulla gestione e il bilancio d esercizio al 31 dicembre 2011 che evidenzia un u- tile netto d esercizio di Euro (trentaseimilioni trentatremila quattrocentocinque); b) di destinare una parte dell utile d esercizio pari ad Euro (unmilione ottocentounomila seicentosettanta) a Riserva Legale; c) di distribuire agli Azionisti un dividendo lordo di Euro 0,33 per ciascuna delle n (centoquarantanovemilioni cinquecentomila) azioni in circolazione per complessivi Euro (quarantanovemilioni trecentotrentacinquemila), di cui Euro (trentaquattromilioni duecentotrentunomila settecentotrentacinque) quale saldo dell utile di esercizio, Euro (dodicimilioni ottocentocinquantottomila) attingendo dalla Riserva Straordinaria ed Euro (duemilioni duecentoquarantacinquemila duecentosessantacinque) dalle Riserve di Risultato; 10

11 d) di mettere in pagamento il predetto dividendo di Euro 0,33 a partire dal 4 maggio 2012, con stacco cedola n. 12 il 30 aprile Al termine della lettura della proposta, il Presidente apre la discussione sull argomento all ordine del giorno, invitando coloro che intendono prendere la parola a fornire il loro nominativo. Nessuno prende la parola; il Presidente chiede quindi al personale addetto di fornirgli i dati aggiornati sulle presenze e rinnova la richiesta agli azionisti di dichiarare l eventuale sussistenza di cause che comportano la sospensione del diritto di voto e l invito a non assentarsi dalla riunione sino a quando non siano terminate le procedure di votazione. Il Presidente dichiara quindi che sono presenti all inizio della votazione n. 225 (duecentoventicinque) azionisti, rappresentanti in proprio e/o per delega n azioni ordinarie pari all 85,6141% delle n azioni ordinarie costituenti il Capitale Sociale, e alle ore 9.40, pone in votazione la proposta del Consiglio di Amministrazione di cui è stata data lettura, invitando gli azionisti a procedere alla votazione per alzata di mano. L Assemblea approva la proposta di deliberazione a maggioranza. Contrarie n azioni, pari allo 0,0745% del capitale intervenuto (Ometto Nicolò per l azionista indicato nel relativo elenco allegato al presente verbale). Favorevoli le rimanenti n azioni pari al 99,9255% del capitale intervenuto, come indicato nel relativo elenco allegato al presente verbale. 11

12 Il Presidente proclama il risultato. *** Si passa quindi alla trattazione del secondo punto all ordine del giorno della parte ordinaria dell Assemblea: Presentazione della Relazione Annuale sulla Remunerazione di e Longhi S.p.A. e voto consultivo dell Assemblea sulla Politica di Remunerazione 2012 (Sezione I della Relazione Annuale sulla Remunerazione di e Longhi S.p.A.) ai sensi dell art. 123-ter del. Lgs. n. 58/98. Il Presidente ricorda che la Relazione Annuale sulla Remunerazione di e Longhi S.p.A. (che illustra nella Sezione I la Politica di Remunerazione per l esercizio 2012) è stata approvata dal Consiglio di Amministrazione del 6 marzo 2012, su proposta del Comitato per la Remunerazione, in adempimento dei vigenti obblighi normativi e regolamentari previsti, in particolare, dall art. 123-ter del Testo Unico della Finanza e dall art. 84-quater del Regolamento Consob n del 14 maggio 1999 e successive modificazioni ed integrazioni ( Regolamento Emittenti ). A questo punto, omessa con il consenso unanime dei presenti la lettura integrale della Relazione, il Presidente ricorda che a partire dall anno corrente, ai sensi del combinato disposto dell art. 123-ter, commi 3 e 6 del Testo Unico della Finanza, l odierna Assemblea è chiamata ad esprimere un voto consultivo sulla Politica di Remunerazione 2012 di e Longhi S.p.A. e sulle relative procedure di adozione e attuazione 12

13 illustrate nella Sezione I della Relazione Annuale sulla Remunerazione di e Longhi S.p.A. Il Presidente precisa che la deliberazione che l Assemblea adotterà al riguardo non avrà carattere vincolante e dovrà limitarsi all espressione di un parere favorevole o contrario. Il Presidente dà quindi lettura della seguente proposta di deliberazione: L Assemblea degli Azionisti: - esaminata la Relazione Annuale sulla Remunerazione di e Longhi S.p.A. predisposta ai sensi delle vigenti disposizioni di legge e regolamentari ELIBERA di esprimere parere favorevole sulla Politica di Remunerazione 2012 di e Longhi S.p.A. e sulle relative procedure di adozione e attuazione. Il Presidente apre la discussione e domanda se vi siano richieste di intervento; nessuno chiede la parola e prima di aprire la votazione, il Presidente chiede al personale addetto di fornirgli i dati aggiornati sulle presenze e rinnova la richiesta agli azionisti di dichiarare l eventuale sussistenza di cause che comportano la sospensione del diritto di voto e l invito a non assentarsi dalla riunione sino a quando non siano terminate le procedure di votazione. Il Presidente dichiara quindi che gli azionisti presenti al momento della votazione sono ancora n. 225 (duecentoventicinque), rappresentanti in proprio e/o per delega n azioni ordinarie pari 13

14 all 85,6141% delle n azioni ordinarie costituenti il Capitale Sociale. Alle ore 9.44 pone in votazione la proposta del Consiglio di Amministrazione di cui è stata data lettura, invitando gli azionisti a votare per alzata di mano. L Assemblea approva la proposta di deliberazione a maggioranza. Contrarie n azioni, pari allo 0,5345% del capitale intervenuto (Ometto Nicolò per gli azionisti indicati nel relativo elenco allegato al presente verbale). Astenute n. 200 azioni pari allo 0,0002% del capitale intervenuto (alla Valle Miriam per l azionista indicato nel relativo elenco allegato al presente verbale). Favorevoli le rimanenti n azioni pari al 99,4654% del capitale intervenuto come indicato nel relativo elenco allegato al presente verbale. Il Presidente proclama il risultato. *** Si procede quindi alla trattazione del terzo punto all ordine del giorno. Proposta di autorizzazione all acquisto e alla disposizione di azioni proprie ai sensi dell art del Codice Civile, previa revoca della deliberazione assunta dall Assemblea del 12 aprile 2011; deliberazioni inerenti e conseguenti. Il Presidente passa quindi la parola all Amministratore elegato per la lettura della relazione del Consiglio Amministrazione nella parte con- 14

15 cernente la proposta in discussione, il quale su consenso unanime dell Assemblea viene esonerato da tale incombenza. Il Presidente dà quindi lettura della seguente proposta di deliberazione: L Assemblea degli azionisti: - vista la delibera dell Assemblea, in sede ordinaria di e Longhi S.p.A., tenutasi in data 12 aprile 2011, in merito all autorizzazione, all acquisto e alla disposizione di azioni proprie; - presa conoscenza della relazione del Consiglio di Amministrazione ai sensi dell art. 125-ter del Testo Unico della Finanza e dell art. 73 del Regolamento Emittenti; - tenuto conto delle disposizioni degli articoli 2357 e seguenti del codice civile e degli articoli 132 del. Lgs. n. 58/98 e 144 bis del Regolamento Consob n del 1999; - preso atto che, alla data della presente riunione assembleare, né e Longhi S.p.A. né società da questa controllate posseggono azioni ordinarie e Longhi; - constatata l opportunità di autorizzare operazioni di acquisto e di disposizione di azioni proprie, per i fini e con le modalità illustrate nella relazione, ELIBERA a) di revocare la delibera dell Assemblea del 12 aprile 2011 che autorizzava l acquisto e la disposizione di azioni proprie; 15

16 b) di autorizzare operazioni di acquisto e di disposizione di azioni proprie per le finalità indicate nella menzionata relazione degli amministratori con le seguenti modalità e termini: - fermi restando i limiti di cui all art codice civile, l acquisto potrà avvenire, anche in più riprese, fino al raggiungimento del quantitativo massimo di numero (ventotto milioni) azioni ordinarie tenuto conto delle azioni eventualmente detenute dalla Società e dalle sue controllate e nei limiti degli utili distribuibili e delle riserve disponibili in base all ultimo bilancio regolarmente approvato; - l autorizzazione all acquisto di azioni proprie è deliberata per un periodo di 18 (diciotto) mesi a far tempo dalla data odierna e quindi sino al 24 ottobre 2013; - l autorizzazione include la facoltà di disporre delle azioni in portafoglio, anche prima di aver esaurito gli acquisti, ed eventualmente di riacquistare le azioni stesse sempre in conformità con i limiti e le condizioni stabiliti dalla presente autorizzazione, nei modi ritenuti più opportuni nell interesse della Società; - l autorizzazione a disporre delle azioni proprie, anche prima che vengano esauriti gli acquisti, è data senza limiti di tempo; - le operazioni di acquisto dovranno essere effettuate in conformità con l art. 132 del. Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 e l art. 144-bis del Regolamento Consob n /99: (i) per il tramite di offerta pubblica di acquisto o di scambio; (ii) sul mercato, secondo le modalità operative stabilite dalla società di gestione del mercato; (iii) mediante acquisto e 16

17 vendita, in conformità con le disposizioni regolamentari di volta in volta vigenti, di strumenti derivati negoziati nei mercati regolamentati che prevedano la consegna fisica delle azioni sottostanti; (iv) mediante attribuzione ai Soci, proporzionalmente alle azioni da questi possedute, di un opzione di vendita da esercitare entro 18 (diciotto) mesi a far tempo dalla data odierna; in ogni caso dovrà essere assicurata la partià di trattamento tra gli Azionisti e il rispetto di ogni norma applicabile, ivi comprese le applicabili norme comunitarie; - il prezzo di acquisto di ciascuna delle azioni proprie dovrà essere, comprensivo degli oneri accessori di acquisto, come minimo non inferiore al 20% e come massimo non superiore al 5% al prezzo ufficiale delle contrattazioni registrate sul Mercato Telematico Azionario il giorno precedente l acquisto; - il prezzo della vendita a terzi viene definito unicamente nel limite del prezzo minimo, che dovrà essere tale da non comportare effetti economici negativi per la Società e comunque non inferiore al 95% (novantacinquepercento) della media dei prezzi ufficiali registrati sul Mercato Telematico Azionario nei cinque giorni precedenti la vendita. Tale limite di prezzo potrà essere derogato in caso di scambi o cessioni di a- zioni proprie nell ambito della realizzazione di progetti industriali, e nel caso di cessione di azioni in esecuzione di piani di compensi basati su strumenti finanziari; - le operazioni di acquisto e di disposizione saranno contabilizzate nel rispetto delle disposizioni di legge e dei principi contabili applicabili; 17

18 3. di conferire al Consiglio di Amministrazione e per esso al Presidente con facoltà di sub delega a terzi ogni più ampio potere occorrente per dare completa ed integrale esecuzione alle deliberazioni di cui ai punti precedenti, nel rispetto di quanto previsto dall art. 132 del. Lgs. 58/1998 e degli obblighi informativi di cui all art. 144-bis, commi 3 e 4 del Regolamento Consob n /99. Prima di aprire la votazione, il Presidente chiede al personale addetto di fornirgli i dati aggiornati sulle presenze e rinnova la richiesta agli azionisti di dichiarare l eventuale sussistenza di cause che comportano la sospensione del diritto di voto e l invito a non assentarsi dalla riunione sino a quando non siano terminate le procedure di votazione. Il Presidente dichiara quindi che gli azionisti presenti all inizio della votazione sono ancora n. 225 (duecentoventicinque), rappresentanti in proprio e/o per delega n azioni ordinarie pari all 85,6141% delle n azioni ordinarie costituenti il Capitale Sociale. Alle ore 9.51 pone in votazione la proposta del Consiglio di Amministrazione di cui è stata data lettura, invitando gli azionisti a votare per alzata di mano. L Assemblea approva la proposta di deliberazione a maggioranza. Contrarie n azioni pari al 6,1553% del capitale intervenuto (Ometto Nicolò per gli azionisti indicati nel relativo elenco allegato al presente verbale). 18

19 Favorevoli le rimanenti n pari al 93,8447% del capitale intervenuto, come indicato nel relativo elenco allegato al presente verbale. Il Presidente proclama il risultato. Esaurita la trattazione di tutti i punti all ordine del giorno, il Presidente ringrazia gli intervenuti e dichiara chiusi i lavori dell Assemblea alle ore Il Segretario Avv. Roberta Pierantoni Il Presidente r. Giuseppe e Longhi 19

20 E' LONGHI S.P.A. VIA L. SEITZ 47 - TREVISO Cod. Fiscale: Capitale Sociale: ,00 Nr. azioni costituenti il capitale sociale: ASSEMBLEA ORINARIA Convocazione ata PRIMA CONVOCAZIONE 24/04/2012 ELENCO PARTECIPANTI Rif. ammis. Intervento Partecipante Qualità del votante Avente diritto di voto Titolare strumenti finanziari Vincoli Agente Q.tà totale 7 ALLA VALLE MIRIAM 200 0,0001% elegato BOSCOLO LUIGIA BOSCOLO LUIGIA 200 0,0001% 8 E BERNARI ALEXIS In rappresentanza di ,0065% E LONGHI SOPARFI SA P Legale rappresentante E BERNARI ALEXIS E LONGHI SOPARFI SA ,9162% P Legale rappresentante E BERNARI ALEXIS E LONGHI SOPARFI SA ,0903% 5 GARAVAGLIA LUIGI 750 0,0005% P INTESTATARIO GARAVAGLIA LUIGI GARAVAGLIA LUIGI 750 0,0005% 1 OMETTO NICOLO' ,8123% elegato PRINCIPAL FUNS INC- IVERSIFIE PRINCIPAL FUNS INC- IVERSIFIE ,0543% INTERNATIONAL FUN INTERNATIONAL FUN elegato ING INTERNATIONAL ING INTERNATIONAL SMALLCAP FUN SMALLCAP FUN ,0111% elegato elegato elegato elegato elegato elegato PRINCIPAL VARIABLE CONTRACTS FUNS INC- INTERNATIONAL EMERGING MARKETS ACCOUNT OL MUTUAL INTERNATIONAL EQUITYFUN BNY MELLON GLOBAL FUNS PLC PINNACLE INTERNATIONAL SMALL TOMI CAP VALUE EQUITY FUN WILMINGTON MULTI-MANAGER INTERNATIONAL FUN THE GLOBAL INVESTMENT FUN C/O GLOBAL FUNS TRU ARROWSTREET MULTI STRATEGY UMBRELLA PLC ARROWSTREET MULTI STRATEGY UMBRELLA PLC FONS E RESERVE POUR LES RETRAITES PRINCIPAL VARIABLE CONTRACTS FUNS INC- INTERNATIONAL EMERGING MARKETS ACCOUNT OL MUTUAL INTERNATIONAL EQUITYFUN BNY MELLON GLOBAL FUNS PLC PINNACLE INTERNATIONAL SMALL TOMI CAP VALUE EQUITY FUN WILMINGTON MULTI-MANAGER INTERNATIONAL FUN THE GLOBAL INVESTMENT FUN C/O GLOBAL FUNS TRU % ,0096% ,0017% ,0052% ,0072% ,0100% ,0461% elegato ARROWSTREET MULTI STRATEGY UMBRELLA PLC ,0476% elegato ARROWSTREET MULTI STRATEGY UMBRELLA PLC ,0084% elegato FONS E RESERVE POUR LES RETRAITES ,0492% elegato UNISUPER UNISUPER ,0366% elegato WISOMTREE INTERNATIONAL WISOMTREE INTERNATIONAL SMALLCAP IVIEN FUN SMALLCAP IVIEN FUN ,0029% elegato BLACKROCK GLOBAL FUNS BLACKROCK GLOBAL FUNS ,1571% elegato ACAIAN INTERNATIONAL ACAIAN INTERNATIONAL SMALL CAPFUN SMALL CAPFUN ,0406% Pagina 1

21 Rif. ammis. Intervento Partecipante Qualità del votante Avente diritto di voto Titolare strumenti finanziari Vincoli Agente Q.tà totale elegato ACAIAN INTERNATIONAL ACAIAN INTERNATIONAL EQUITY FUN L.P. EQUITY FUN L.P ,0041% elegato ANAARKO PETROLEUM CORPORATION MASTER ANAARKO PETROLEUM CORPORATION MASTER ,0076% elegato COVENANT MINISTRIES OF COVENANT MINISTRIES OF BENEVOLENCE BENEVOLENCE ,0116% elegato FLORIA STATE BOAR OF FLORIA STATE BOAR OF AMINISTRATION AMINISTRATION ,0055% elegato ONTARIO POWER ONTARIO POWER GENERATION INC. GENERATION INC ,0046% elegato OMINION RESOURCES INC EFINE BENEFIT MASTER OMINION RESOURCES INC EFINE BENEFIT MASTER ,0208% elegato OMINION RESOURCES INC EFINE BENEFIT MASTER OMINION RESOURCES INC EFINE BENEFIT MASTER ,0160% elegato EUCATIONAL EMPLOYEES' EUCATIONAL EMPLOYEES' SUPP. RET. SYSTEM OF FAIRF SUPP. RET. SYSTEM OF FAIRF ,0080% elegato FLORIA RETIREMENT FLORIA RETIREMENT SYSTEM. SYSTEM ,0631% elegato FLORIA RETIREMENT FLORIA RETIREMENT SYSTEM. SYSTEM ,1477% elegato FLORIA RETIREMENT FLORIA RETIREMENT SYSTEM. SYSTEM ,0376% GOORICH CORPORATION GOORICH CORPORATION elegato MASTER FOR MASTER FOR QUALIFIE EMPLOYEE QUALIFIE EMPLOYEE ,0077% BENEFIT PLANS BENEFIT PLANS elegato PUBLIC EMPLOYEES OF PUBLIC EMPLOYEES OF ,0036% MISSISSIPI MISSISSIPI UNITE MINE WORKERS OF UNITE MINE WORKERS OF elegato AMERICA 1974 PENSION AMERICA 1974 PENSION ,0236% elegato TREASURER OF THE STATE OF NORTHCAROLINAEQUITY TREASURER OF THE STATE OF NORTHCAROLINAEQUITY 932 0,0006% INVESTMENT FUN POOLE INVESTMENT FUN POOLE elegato ROGERSCASEY TARGET ROGERSCASEY TARGET SOLUTIONS LLC. SOLUTIONS LLC ,0012% elegato INIANA PUBLIC EMPLOYEES INIANA PUBLIC EMPLOYEES RETIREMENT FUN RETIREMENT FUN ,0011% elegato SAINT LOUIS UNIVERSITY SAINT LOUIS UNIVERSITY ,0011% elegato STATE OF WISCONSIN STATE OF WISCONSIN INVESTMENT BOAR INVESTMENT BOAR ,0126% elegato STATE OF WISCONSIN STATE OF WISCONSIN INVESTMENT BOAR INVESTMENT BOAR ,0012% elegato UPS GROUP UPS GROUP ,0280% elegato UNIVERSITY OF SOUTHERN UNIVERSITY OF SOUTHERN CALIFORNIA CALIFORNIA ,0033% elegato VIRGINIA RETIREMENT VIRGINIA RETIREMENT SYSTEM. SYSTEM ,0098% elegato WELLPOINT MASTER WELLPOINT MASTER ,0033% elegato MLI GEF ACC CLIENT MLI GEF ACC CLIENT GENERAL GENERAL ,0089% elegato BROWN BROTHERS HARR GMO INTERNATIONAL SMALL COMPANIES FUN BROWN BROTHERS HARR ,0289% elegato BROWN BROTHERS HARR SEI INST INVES INTERNAT EQTY FUN BROWN BROTHERS HARR ,0011% elegato BROWN BROTHERS HARR LMCG INTERNATIONAL SMALL CAP COLLECT F BROWN BROTHERS HARR 564 0,0004% elegato BROWN BROTHERS HARR MUNER INTERNATIONAL SMALL-CAP COLLECTIV BROWN BROTHERS HARR 917 0,0006% elegato BROWN BROTHERS HARR URS CORPORATION 401(K) PLAN BROWN BROTHERS HARR ,0039% % Pagina 2

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA

CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA ORDINARIA Mid Industry Capital S.p.A Sede Legale Galleria Sala dei Longobardi 2, 20121 Milano Cod. Fisc. e P.IVA R.I. Milano 05244910963, R.E.A. Mi 1806317, Capitale Sociale Euro 5.000.225 i.v. CONVOCAZIONE DI ASSEMBLEA

Dettagli

COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO

COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO IL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 CHE CHIUDE CON UN UTILE NETTO CONSOLIDATO DI EURO 4,25 MILIONI LA DISTRIBUZIONE DI UN DIVIDENDO LORDO

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema BRating Analysis 15/04/2015 Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. Per quanto riguarda il mercato azionario I protagonisti del mese sono stati i fondi che investono

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L.

INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE S.R.L.R.L. INFORMAZIONI ESSENZIALI AI SENSI DELL ART. 130 E 131 DEL REGOLAMENTO CONSOB 14 MAGGIO 1999 N. 11971 RELATIVE AL PATTO PARASOCIALE FRA EQUILYBRA CAPITAL PARTNERS S.P.A., L&B CAPITAL S.P.A., ROOFTOP VENTURE

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF )

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) (modello di amministrazione e controllo tradizionale) Emittente: SALINI

Dettagli

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso.

Si precisa che nessuna delle modifiche rientra tra le ipotesi che attribuiscono ai soci il diritto di recesso. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MODIFICHE DEGLI ARTICOLI 15, 17, 27 E 28 DELLO STATUTO SOCIALE, E SULL INTRODUZIONE DELL ART. 28 BIS. La presente Relazione ha lo scopo di illustrare in

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI MEDIOLANUM S.P.A. IN BANCA MEDIOLANUM S.P.A. *** *** *** REDATTO AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL ARTICOLO 2501-TER DEL CODICE CIVILE PREMESSA A norma dell articolo

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123-bis TUF. (modello di amministrazione e controllo tradizionale)

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123-bis TUF. (modello di amministrazione e controllo tradizionale) RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123-bis TUF (modello di amministrazione e controllo tradizionale) - Denominazione Emittente: BANCA MONTE DEI PASCHI DI

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA DELLE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Questa procedura definisce le modalità adottate di approvazione ed esecuzione delle operazioni poste in essere

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

UFF. REGISTRO IMPRESE giugno 2013

UFF. REGISTRO IMPRESE giugno 2013 L accertamento delle cause di scioglimento ai sensi dell art. 2484 c.c. e gli adempimenti pubblicitari conseguenti per Società di Capitali e Cooperative. 1 L art. 2484 c.c., rubricato Cause di scioglimento,

Dettagli

Maggio 2014. Guida dell Azionista

Maggio 2014. Guida dell Azionista Maggio 2014 Guida dell Azionista Con la presente Guida intendiamo offrire un utile supporto ai nostri azionisti, evidenziando i diritti connessi alle azioni possedute e consentendo loro di instaurare un

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, e successive modificazioni PROROGA DELLA FIDEIUSSIONE DA PARTE DELL AZIONISTA

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

REGISTRO DELLE IMPRESE

REGISTRO DELLE IMPRESE REGISTRO DELLE IMPRESE SCIOGLIMENTO, LIQUIDAZIONE e CANCELLAZIONE 1/2005 maggio 2005 www.an.camcom.it 1 PREMESSA... 3 SOCIETÀ DI CAPITALI... 3 DELIBERA DI SCIOGLIMENTO E NOMINA DEL LIQUIDATORE... 3 SCIOGLIMENTO

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

"OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI

OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI "OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI Ai sensi dell art. 114, comma 7, D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e dal Regolamento Emittenti adottato dalla Consob

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v.

LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma. Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. LOTTOMATICA S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00153 Roma Capitale sociale Euro 150.212.152,00 i.v. Partita IVA, codice fiscale ed iscrizione presso il registro delle imprese di Roma n. 08028081001

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Il nuovo Regolamento Intermediari n. 16190/2007 emanato dalla Consob ed il Regolamento congiunto del 29 ottobre 2007 emanato da Banca

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE REGOLAMENTO OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE Delibera n. 17221 del 12.3.2010 A cura della Divisione Tutela del Consumatore Ufficio Relazioni con il Pubblico Giugno 2010 [pagina bianca] Regolamento recante

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI )

( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI ) ( PROCEDURA REGISTRO PERSONE RILEVANTI ) PROCEDURA RELATIVA ALLA TENUTA E AGGIORNAMENTO DEL REGISTRO DELLE PERSONE CHE HANNO ACCESSO AD INFORMAZIONI PRIVILEGIATE IN GIOVANNI CRESPI SPA Approvata dal Consiglio

Dettagli

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE

COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE COMMISSIONE DI VIGILANZA SUI FONDI PENSIONE Deliberazione del 15 luglio 2010, modificata ed integrata con deliberazione del 7 maggio 2014 (Testo consolidato) 1. Regolamento sulle procedure relative all

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari

Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari Format per la relazione sul governo societario e gli assetti proprietari V Edizione (gennaio 2015) Premessa alla quinta edizione (gennaio 2015) Questa nuova edizione del format per la redazione della relazione

Dettagli

Ignis Asset Management

Ignis Asset Management Ignis Asset Management Indice 2 Storia di Ignis 3 Ignis oggi 4 Eredità 5 Punti di forza 6 Capacità: innovazione, competenza ed esperienza 7 Panoramica sui prodotti 8 Assistenza clienti: il potere delle

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

LE DECISIONI DEI SOCI E LE ASSEMBLEE NELLA NUOVA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA Le competenze e i nuovi quorum costitutivi e deliberativi

LE DECISIONI DEI SOCI E LE ASSEMBLEE NELLA NUOVA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA Le competenze e i nuovi quorum costitutivi e deliberativi LE DECISIONI DEI SOCI E LE ASSEMBLEE NELLA NUOVA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA Le competenze e i nuovi quorum costitutivi e deliberativi di Claudio Venturi Sommario: - 1. Le decisioni dei soci. 1.1.

Dettagli

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n.

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. Bologna, 25 maggio 2006 Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. 11971/1999 Gli organi amministrativi di Lopam Fin S.p.A.

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA COMUNE DI PERTICA ALTA PROVINCIA DI BRESCIA Codice ente Protocollo n. 10388 DELIBERAZIONE N. 33 in data: 28.10.2014 Soggetta invio capigruppo Trasmessa al C.R.C. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata

Le società di capitali. Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le società di capitali Società Per Azioni Società in accomandita per azioni Società a responsabilità limitata Le Società per azioni Art. 2325. Responsabilità. Nella societa' per azioni per le obbligazioni

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza

COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza COPIA COMUNE DI ALTISSIMO Provincia di Vicenza N. 64 del Reg. Delib. N. 6258 di Prot. Verbale letto approvato e sottoscritto. IL PRESIDENTE f.to Antecini IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Scarpari N. 433 REP.

Dettagli

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195

COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 COMUNE DI PERTICA BASSA PROVINCIA DI BRESCIA CAP 25078 TEL. (0365) 821131 FAX (0365) 821195 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 26 DEL 27.10.2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 26 DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

Principi di stewardship degli investitori istituzionali

Principi di stewardship degli investitori istituzionali Corso di diritto commerciale avanzato a/ a/a2014 20152015 Fabio Bonomo (fabio.bonomo@enel.com fabio.bonomo@enel.com) 1 Indice Principi di stewardship degli investitori istituzionali La disciplina dei proxy

Dettagli

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008.

L Offerta di cui al presente Prospetto è stata depositata in CONSOB in data 31 gennaio 2008 ed è valida dal 1 febbraio 2008. Offerta pubblica di sottoscrizione di CAPITALE SICURO prodotto finanziario di capitalizzazione (Codice Prodotto CF900) Il presente Prospetto Informativo completo si compone delle seguenti parti: Parte

Dettagli

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale

Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale COMUNE DI DIMARO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 47 della Giunta Comunale OGGETTO: A pprovazione disciplinare per il trasferimento volontario delle attività propedeutiche alla riscossione

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 e dell art. 12 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato

Dettagli

Istituzione della figura di Agente Ambientale.

Istituzione della figura di Agente Ambientale. Estratto del verbale della seduta della Giunta Comunale NUMERO DI REGISTRO SEDUTA DEL 7 21 gennaio 2015 Oggetto : Istituzione della figura di Agente Ambientale. Il giorno 21 gennaio 2015 in Cremona, con

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi.

Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE n. 1 2 OGGETTO: Approvazione del nuovo Regolamento sull'accesso agli e documenti amministrativi. L anno 2012 (Duemiladodici) addì 27 (Ventisette) del mese

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

VERBALE DI ASSEMBLEA ORDINARIA

VERBALE DI ASSEMBLEA ORDINARIA VERBALE DI ASSEMBLEA ORDINARIA Il giorno 24 aprile 2014 in Amaro (UD) presso la sala conferenze Agemont via J. Linussio n. 1, alle ore 9.06 si è riunita l'assemblea Ordinaria della società "EUROTECH S.P.A.".

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano A.GE.S. S.p.A. Sede in Paderno Dugnano (Mi) Via Oslavia 21 Capitale sociale euro 850.000,00 interamente versato Codice fiscale e Partita Iva : 02286490962 Iscritta al Registro delle Imprese di Milano Società

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato con delibera n.

Dettagli

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio

Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO La Congiuntura Economica Architettura aperta come strumento di diversificazione nel controllo di rischio di portafoglio Luca Martina Private Banker Banca

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400

PROVINCIA DI TREVISO. Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 C OMUNE DI VOLPAGO DEL MONTELLO PROVINCIA DI TREVISO Piazza Ercole Bottani n.4 - C.A.P. 31040 - C.F./P.I. 00529220261 UFFICIO SEGRETERIA - Tel. 0423/873400 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

Dettagli

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche Copia per il cliente Normativa FATCA L acronimo FATCA (Foreign Account Tax Compliance Act) individua una normativa statunitense, volta a contrastare l evasione fiscale di contribuenti statunitensi all

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MARUGGIO (Provincia di Taranto) N. 231 del Reg. delib. REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE Oggetto: Riqualificazione dell area comunale in Campomarino denominata Parco Comunale Via

Dettagli

Consiglio nazionale del notariato, Studio 98-2013/I; Codice civile, art. 2363; D.lgs. 17 gennaio 2003, n. 6 (Riforma societaria).

Consiglio nazionale del notariato, Studio 98-2013/I; Codice civile, art. 2363; D.lgs. 17 gennaio 2003, n. 6 (Riforma societaria). Luogo di convocazione dell assemblea nelle società di capitali della Dott.ssa Roberta De Pirro L ADEMPIMENTO Il Consiglio nazionale del notariato, nello Studio n. 98-2013/I ha fatto il punto sul luogo

Dettagli

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14 Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi Circolare n. 19/14 contenente disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento

Dettagli

Fatturato consolidato dell esercizio pari a 131,7 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto a 128,5 milioni di euro del 2013

Fatturato consolidato dell esercizio pari a 131,7 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto a 128,5 milioni di euro del 2013 COMUNICATO STAMPA Milano, 28 aprile 2015 SAES Group: l Assemblea approva il bilancio 2014 Fatturato consolidato dell esercizio pari a 131,7 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto a 128,5 milioni

Dettagli

REGISTRO DELLE PERSONE CHE HANNO ACCESSO A INFORMAZIONI PRIVILEGIATE

REGISTRO DELLE PERSONE CHE HANNO ACCESSO A INFORMAZIONI PRIVILEGIATE REGISTRO DELLE PERSONE CHE HANNO ACCESSO A INFORMAZIONI PRIVILEGIATE OVS S.P.A. Approvato dal Consiglio di Amministrazione di OVS S.p.A. in data 23 luglio 2014, in vigore dal 2 marzo 2015 1 1. PREMESSA

Dettagli

Documento. n. 20. Verbali e procedure del collegio sindacale

Documento. n. 20. Verbali e procedure del collegio sindacale Documento n. 20 Verbali e procedure del collegio sindacale Giugno 2013 VERBALI E PROCEDURE DEL COLLEGIO SINDACALE Si ringraziano per il loro contributo Niccolò Abriani, Cristina Bauco, Luciano Berzè, Marcellino

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123-bis TUF (modello di amministrazione e controllo tradizionale) Denominazione Emittente: UniCredit S.p.A. Sito Web: www.unicreditgroup.eu

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia;

Visto il decreto legislativo 1 settembre 1993, n. 385, testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia; DECRETO LEGISLATIVO RECANTE ULTERIORI DISPOSIZIONI DI ATTUAZIONE DELLA DELEGA DI CUI ALL ARTICOLO 33, COMMA 1, LETTERA E), DELLA LEGGE 7 LUGLIO 2009, N. 88 Visti gli articoli 76 e 87 della Costituzione;

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D.

ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D. ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D. Convegno del 7 dicembre 2010 Dott. ssa Mariangela Brunero Il rendiconto: criteri e modalità di redazione ed approvazione Introduzione Attività

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

Emittente: Exprivia S.p.A Sito Web: www.exprivia.it AL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. E S.M.I.

Emittente: Exprivia S.p.A Sito Web: www.exprivia.it AL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. E S.M.I. Statuto sociale con evidenza delle modifiche approvate (AI SENSI DELL ART. IA.2.3.1, CO. 2 DELLE ISTRUZIONI AL REGOLAMENTO DEI MERCATI ORGANIZZATI E GESTITI DA BORSA ITALIANA S.P.A. E S.M.I.) Emittente:

Dettagli

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio;

- gestione procedimenti volti ad ottenere finanziamenti pubblici per lo sviluppo del territorio; 5) GESTIONE DELL UFFICIO SVILUPPO TURISTICO, CULTURALE, RICETTIVO VALLI JONICHE Comuni di Pagliara, Mandanici, Itala, Scaletta Zanclea, Ali Terme, Ali, Nizza di Sicilia, Roccalumera, Fiumedinisi. S T A

Dettagli