Relazione Annuale Certificata. JPMorgan Investment Funds Société d Investissement à Capital Variable, Luxembourg

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Relazione Annuale Certificata. JPMorgan Investment Funds Société d Investissement à Capital Variable, Luxembourg"

Transcript

1 Relazione Annuale Certificata JPMorgan Investment Funds Société d Investissement à Capital Variable, Luxembourg 31 dicembre 2013

2 JPMorgan Investment Funds Relazione annuale certificata Sommario Consiglio di Amministrazione 1 Dirigenza e Amministrazione della Società 2 Relazione del Consiglio di Amministrazione 3 Relazione dei Gestori degli Investimenti 8 Relazione della Società di Revisione 9 Rendiconti finanziari e Dati statistici Rendiconto consolidato del 11 Conto economico consolidato e variazioni del 17 Rendiconto delle variazioni del numero di azioni 23 Dati statistici 30 Note ai Rendiconti finanziari 37 Portafoglio titoli JPMorgan Investment Funds - Blue and Green Fund 52 JPMorgan Investment Funds - Emerging Markets Corporate Bond Portfolio Fund I 56 JPMorgan Investment Funds - Euro Liquid Market Fund 59 JPMorgan Investment Funds - Europe Select Equity Fund 61 JPMorgan Investment Funds - Europe Strategic Dividend Fund 64 JPMorgan Investment Funds - Global Balanced Fund 68 JPMorgan Investment Funds - Global Capital Appreciation Fund 73 JPMorgan Investment Funds - Global Capital Preservation Fund (USD) 78 JPMorgan Investment Funds - Global Conservative Balanced Fund 83 JPMorgan Investment Funds - Global Convertibles Fund (USD) 89 JPMorgan Investment Funds - Global Dividend Fund 93 JPMorgan Investment Funds - Global Financials Fund 97 JPMorgan Investment Funds - Global High Yield Bond Fund 100 JPMorgan Investment Funds - Global Income Fund 105 JPMorgan Investment Funds - Global Select Equity Fund 124 JPMorgan Investment Funds - Global Select Equity Plus Fund 127 JPMorgan Investment Funds - Highbridge Statistical Market Neutral Fund 131 JPMorgan Investment Funds - Income Opportunity Fund 135 JPMorgan Investment Funds - Japan 50 Equity Fund 151 JPMorgan Investment Funds - Japan Select Equity Fund 153 JPMorgan Investment Funds - Japan Strategic Value Fund 155 JPMorgan Investment Funds - US Bond Fund 158 JPMorgan Investment Funds - US Equity Fund 163 JPMorgan Investment Funds - US Select Equity Fund 166 Appendice: Informazioni aggiuntive non certificate Coefficienti di spesa totale del Fondo 169 Riepilogo degli obiettivi di investimento dei Comparti 177 Performance e volatilità 179 Tassi di interesse ricevuti/(addebitati) sui conti correnti bancari 187 Classi di Azioni dei comparti soggette alla taxe d abonnement dello 0, Indice di rotazione del portafoglio titoli 188 Metodo di calcolo dell esposizione al rischio 189 Rendiconto storico delle variazioni del numero di azioni 190 Per maggiori informazioni visitare Non si accettano adesioni esclusivamente sulla base del presente rendiconto. Le sottoscrizioni sono valide solo se effettuate sulla base dell ultimo prospetto informativo, gli ultimo documenti contenenti informazioni chiave per gli investitori, integrati dal rendiconto annuale certificato più recente e da quello semestrale non certificato, se pubblicato successivamente. Il prospetto informativo corrente, i più recenti documenti contenenti informazioni chiave per gli investitori, le relazioni semestrali non certificate, nonché la relazione annuale certificata possono essere richiesti a titolo gratuito presso la sede legale della SICAV e presso il locale agente preposto ai pagamenti. In seguito a una revisione della divulgazione del gestore/i degli investimenti nel prospetto informativo e nei più recenti documenti contenenti informazioni chiave per gli investitori, i particolari relativi al gestore/i degli investimenti per i singoli comparti saranno ora disponibili presso la sede legale della società di gestione, oppure sul sito

3 JPMorgan Investment Funds Consiglio di Amministrazione Presidente Iain O.S. Saunders Duine, Ardfern Argyll PA31 8QN Regno Unito Consiglieri Jacques Elvinger Elvinger, Hoss & Prussen 2, place Winston Churchill B.P. 425 L-2014 Luxembourg Granducato del Lussemburgo Jean Frijns Antigonelaan 2 NL-5631 LR Eindhoven Paesi Bassi Berndt May JPMorgan Asset Management (Europe) S.à r.l. Austrian Branch Führichgasse 8 A-1010 Vienna Austria John Li How Cheong The Directors Office 19 rue de Bitbourg L-1273 Luxembourg Granducato del Lussemburgo Peter Thomas Schwicht JPMorgan Asset Management (UK) Limited Finsbury Dials 20 Finsbury Street London EC2Y 9AQ Regno Unito Sede Legale 6, route de Trèves L-2633 Senningerberg Granducato del Lussemburgo 1

4 JPMorgan Investment Funds Dirigenza e Amministrazione della Società Società di gestione, Agente preposto ai registri e ai trasferimenti, Distributore globale e Agente di domiciliazione JPMorgan Asset Management (Europe) S.à r.l. European Bank & Business Centre 6, route de Trèves L-2633 Senningerberg Granducato del Lussemburgo Gestori degli Investimenti J.P. Morgan Investment Management Inc. 245 Park Avenue New York, NY Stati Uniti d America JPMorgan Asset Management (Japan) Limited Tokyo Building 7-3 Marunouchi 2-Chome Chiyoda-Ku Tokyo , Giappone JPMorgan Asset Management (UK) Limited Finsbury Dials 20 Finsbury Street London EC2Y 9AQ Regno Unito JF Asset Management Limited 21st Floor, Chater House 8 Connaught Road Central Hong Kong Highbridge Capital Management, LLC 9 West 57th Street New York, NY Stati Uniti d America JPMorgan Asset Management (Singapore) Limited 168 Robinson Road 17th Floor, Capital Tower Singapore Agente depositario, societario e amministrativo J.P. Morgan Bank Luxembourg S.A. European Bank & Business Centre 6, route de Trèves L-2633 Senningerberg Granducato del Lussemburgo Revisori PricewaterhouseCoopers, Société coopérative 400, Route d Esch B.P L-1014 Luxembourg Granducato del Lussemburgo Consulenti Legali Elvinger, Hoss & Prussen 2, place Winston Churchill B.P. 425 L-2014 Luxembourg Granducato del Lussemburgo 2

5 JPMorgan Investment Funds Relazione del Consiglio di Amministrazione Presidente Iain O.S. Saunders Consigliere Indipendente e Presidente. Membro del Consiglio di Amministrazione fin da settembre Il sig. Saunders è laureato in economia e commercio presso la Bristol University ed entrò a far parte del gruppo Robert Fleming nel Ha ricoperto numerosi incarichi di alto livello nell ambito del gruppo a Hong Kong, in Giappone e negli Stati Uniti prima di tornare nel Regno Unito nel Venne nominato Vice Presidente di Fleming Asset Management ed è andato in pensione nel 2001 dopo la fusione del gruppo Robert Fleming con JP Morgan. Il sig. Saunders è attualmente Presidente di numerosi fondi di investimento gestiti da JPMorgan e domiciliati in Lussemburgo e dell MB Asia Select Fund. Consiglieri di amministrazione Jacques Elvinger Consigliere Indipendente. Membro del Consiglio di Amministrazione fin da gennaio Il sig. Elvinger venne ammesso all Ordine degli Avvocati del Lussemburgo nel 1984 e dal 1987 è uno dei partner dello studio legale lussemburghese Elvinger, Hoss & Prussen. Il sig. Elvinger è un esperto di legge bancaria e societaria ed è specializzato nel campo dei fondi previdenziali e di investimento. È membro del Consiglio di Amministrazione dell Associazione dei Fondi Lussemburghesi (ALFI) ed è attualmente Presidente della Commissione di Consulenza Normativa e Co-Presidente del Comitato Legale della ALFI. Inoltre, è membro dei Comitati Consultivi della Commissione per la Supervisione del Settore Finanziario lussemburghese nell area dei fondi di investimento, fondi previdenziali e società di investimento in capitale di rischio. Il sig. Elvinger ricopre attualmente diverse cariche professionali e di consigliere di amministrazione in organizzazioni europee, inclusi numerosi fondi di investimento JPMorgan domiciliati in Lussemburgo. Jean Frijns Consigliere Indipendente. Membro del Consiglio di Amministrazione fin da luglio Il sig. Frijns ha studiato econometria, ha conseguito un dottorato in economia presso l Università di Tilburg ed ha insegnato presso la Northern Illinois University. È entrato a far parte del Central Planning Bureau (CPB) olandese, la think-tank economica del governo olandese nel 1980 e, nel 1983, è stato nominato vice direttore del CPB. Il sig. Frijns ha ricoperto vari incarichi incluso quello di Direttore della Strategia di Investimento di ABP, un fondo previdenziale olandese, la docenza in investimenti presso la Vrjie Universiteit (Amsterdam) e, a partire dal 2005 è Presidente della Commissione di Monitoraggio della Governance Aziendale. Il sig. Frijns ricopre attualmente diverse cariche professionali e di consigliere di amministrazione in organizzazioni europee, inclusi numerosi fondi di investimento JPMorgan domiciliati in Lussemburgo. John Li How Cheong Consigliere Indipendente. Membro del Consiglio di Amministrazione fin da giugno Nel corso degli ultimi 26 anni, il sig. Li ha lavorato essenzialmente nel settore finanziario, svolgendo funzioni di auditing e consulenza per clienti come banche, fondi di investimento, compagnie assicurative, ecc., nonché per clienti in Europa, Stati Uniti, Giappone e Asia, il che ha consentito al sig. Li di acquisire una vasta esperienza nei rapporti con aziende internazionali. Il sig. Li è stato un socio di KPMG Lussemburgo per oltre 20 anni, durante i quali è stato socio dirigente for 8 anni prima di assumere la carica di Presidente della Commissione di Supervisione per 3 anni. Il sig. Li è stato anche un membro dello Studio di Gestione degli Investimenti. Il sig. Li è consigliere di amministrazione dell Institut Luxembourgeois des Administrateurs. Il sig. Li ricopre attualmente cariche di consigliere di amministrazione di istituzioni finanziarie, inclusi numerosi fondi di investimento gestiti da JPMorgan e domiciliati in Lussemburgo. Berndt May Amministratore Associato. Membro del Consiglio di Amministrazione fin da ottobre Il sig. May ha studiato amministrazione aziendale presso l Università di Vienna ed è stato direttore dei servizi di investimento alla Invesco Bank in Austria, prima di entrare a far parte di JPMorgan nel Precedentemente, era stato vice direttore di private banking e gestore di fondi presso P.S.K. Bank. Il sig. May è Membro del Consiglio di Amministrazione di VAIÖ, l Associazione dei Fondi Internazionali in Austria e dal 2003 è il portavoce di tale Consiglio. Attualmente è direttore nazionale di JPMorgan Asset Management, Austria; responsabile per la distribuzione di JPMorgan Funds in Austria e nell Europa Centro-Orientale a clienti istituzionali e a network di distribuzione all ingrosso e al dettaglio. È attualmente amministratore di vari fondi di investimento gestiti da JPMorgan e domiciliati in Lussemburgo. Peter Thomas Schwicht Amministratore Associato. Membro del Consiglio di Amministrazione fin da giugno Il sig. Schwicht è Chief Executive di Investment Management, EMEA nonché un consigliere di amministrazione dei principali fondi e persone giuridiche dell azienda in Europa. Ha lavorato alle dipendenze di JPMorgan fin dal 1987 ed è stato direttore dell attività istituzionale in Europa Continentale fino a giugno 2013, avendo precedentemente ricoperto il ruolo di direttore nazionale per la gestione degli investimenti per i settori istituzionale e retail in Germania, dove ha prima sviluppato l attività dell azienda nei settori retail ed istituzionale, per poi estenderla a tutta l Europa Continentale. Prima di questa nomina, il sig. Schwicht aveva ricoperto vari incarichi nell ambito del settore titoli nel trading di titoli a reddito fisso, posizionamento proprietario e vendite a Francoforte e New York. Nel 1995, venne nominato amministratore delegato di J.P. Morgan GmbH, responsabile dei mercati globali e dei titoli di stato. Nel 1998 si trasferì a Buenos Aires per entrare a far parte di J.P. Morgan Argentina al fine di sviluppare la sua attività nei mercati locali, per poi fare ritorno a Francoforte per assumere la direzione delle attività di gestione degli asset in Germania nel 1999, quando si assunse, inoltre, la responsabilità per la Svizzera, Austria, Scandinavia e Europa Orientale. È stato inoltre membro del comitato esecutivo e del comitato di supervisione di J.P. Morgan AG, Frankfurt e Amministratore Esecutivo di J.P. Morgan Asset Management (Europe) in Lussemburgo. Il sig. Schwicht ha conseguito una laurea in economia aziendale presso l Università di Mannheim, dopo aver studiato scienze economiche, fiscali e contabilità ad Amburgo, in Norvegia e negli Stati Uniti. Attualmente, il sig. Schwicht è consigliere di amministrazione di numerosi fondi di investimento gestiti da JPMorgan e domiciliati in Lussemburgo. Il Consiglio di Amministrazione (di seguito, il Consiglio ) è lieto di presentare la Relazione Annuale Certificata per il periodo conclusosi il 31 dicembre

6 JPMorgan Investment Funds Relazione del Consiglio di Amministrazione (seguito) Struttura del Fondo Il Fondo è una società di investimento a capitale variabile organizzata come una Société Anonyme ai sensi delle leggi del Granducato del Lussemburgo. Il Consiglio ha designato JPMorgan Asset Management (Europe) S.à r.l. (JPMAME) quale Società di Gestione del Fondo. Il Fondo è strutturato ad ombrello con vari comparti, ciascuno dei quali ha una propria politica e restrizioni di investimento. L obiettivo del Fondo è di investire il capitale disponibile in titoli mobiliari e altri asset consentiti di qualsiasi genere, in conformità con il prospetto informativo del Fondo, al fine di diluire i rischi di investimento e offrire agli azionisti i risultati della gestione dei loro portafogli. Il Fondo è qualificato come Undertaking for Collective Investments in Transferable Securities (UCITS, ovvero Società di Investimenti Collettivi in Titoli Trasferibili) ai sensi della direttiva CE 2009/65/CE del 13 luglio 2009 ed è soggetto alla legge lussemburghese del 17 dicembre 2010 sulle società di investimenti collettivi. Il Fondo può, pertanto, essere offerto in vendita negli stati membri dell Unione Europea, subordinatamente alla registrazione in paesi diversi dal Granducato del Lussemburgo. Inoltre, richieste di registrare il Fondo e i suoi comparti possono essere inoltrate in altri paesi. Alla fine dell esercizio, il Fondo aveva 24 comparti. Tutti i comparti e le classi di azioni sono registrati per l offerta e la distribuzione nel Granducato del Lussemburgo e numerosi comparti e classi di azioni sono registrati per la distribuzione nelle seguenti giurisdizioni: Austria, Bahrain, Belgio, Cile, Cipro, Corea, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Hong Kong, Irlanda, Italia, Jersey, Macao, Norvegia, Paesi Bassi, Antille Olandesi, Perù, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Singapore, Spagna, Svezia, Svizzera, Taiwan e Ungheria. Ruolo e responsabilità del Consiglio La responsabilità del Consiglio è disciplinata esclusivamente dal diritto del Lussemburgo. In merito ai rendiconti annuali del Fondo, i doveri dei Consiglieri di Amministrazione sono disciplinati dalla legge del 10 dicembre 2010 relativa, tra l altro, ai rendiconti annuali e alla contabilità delle imprese di investimento collettivo e dalla legge del 17 dicembre 2010 relativa alle imprese di investimento collettivo. Un accordo di gestione tra il Fondo e JPMorgan Asset Management (Europe) S.à r.l. definisce gli aspetti di competenza della Società di Gestione ai sensi del capitolo 15 della legge del 17 dicembre Ciò include la gestione degli asset del Fondo e l erogazione di servizi amministrativi, di registrazione, di agenzia di domiciliazione e di marketing. Tutte le altre questioni sono riservate all approvazione da parte del Consiglio e un prospetto illustrante tali questioni per chiarezza è in vigore tra il Consiglio e la Società di Gestione. Le questioni riservate al Consiglio includono la determinazione della politica e degli obiettivi di investimento, poteri e restrizioni di investimento, emendamenti del prospetto informativo, revisione e approvazione dei dati finanziari e di investimento chiave, inclusi i rendiconti annuali, nonché la nomina di, e la revisione dei servizi erogati da, la società di gestione, i revisori contabili e l agente depositario. Prima di ciascuna riunione del Consiglio, i Consiglieri di Amministrazione ricevono informazioni dettagliate e tempestive che consentono loro di prepararsi sugli argomenti all ordine del giorno della riunione. Per ciascuna riunione trimestrale, il Consiglio richiede e riceve relazioni da, tra gli altri, la Società di Gestione, i gestori degli investimenti, la gestione del rischio nonché proposte di modifiche ai comparti esistenti o proposte di lanciarne di nuovi, come opportuno. Rappresentanti di livello superiore di ciascuna di queste funzioni sono invitati a partecipare alle riunioni del Consiglio per consentire ai Consiglieri di Amministrazione di formulare delle domande in merito alle relazioni ad essi presentate. I Consiglieri di Amministrazione adottano decisioni negli interessi generali del Fondo e dei suoi azionisti e si astengono dal partecipare a qualsiasi deliberazione o decisione che dia adito a un conflitto di interessi tra i loro interessi personali e quelli del Fondo o dei suoi azionisti. L argomento dei conflitti di interessi è documentato nel prospetto informativo e la politica della società di gestione in materia di conflitti di interessi può essere visionata sul sito web: Se necessario, il Consiglio può avvalersi di consulenza professionale indipendente, a spese del Fondo. Composizione del Consiglio Il Consiglio è presieduto dal sig. Saunders ed è composto da quattro Consiglieri Indipendenti e due Consiglieri Associati. Il Consiglio definisce Consigliere Associato un consigliere di amministrazione che sia dipendente di JPMorgan Chase & Co. o di qualsivoglia delle sue consociate. Tutte le riunioni del Consiglio richiedono la presenza di una maggioranza dei Consiglieri Indipendenti e, pertanto, il Consiglio opera indipendentemente dalla Società di Gestione. Il Consiglio, complessivamente, dispone di una vasta conoscenza in materia di investimenti, competenze finanziarie nonché esperienza legale e di altra natura pertinenti all attività del Fondo. I Consiglieri vengono eletti annualmente dagli azionisti in occasione dell Assemblea Generale Annuale. Il Consiglio non limita il numero di anni di servizio dei Consiglieri e tiene conto della natura e delle esigenze dell industria dei fondi di investimento e dell attività del Fondo nel formulare raccomandazioni agli azionisti in merito all elezione dei Consiglieri. I termini della nomina di ciascun Consigliere sono contenuti in un contratto di servizi che può essere visionato presso la sede legale del Fondo. Remunerazione del Consiglio Il Consiglio ritiene che la remunerazione dei membri del Consiglio dovrebbe rispecchiare le responsabilità del Consiglio di Amministrazione, l esperienza del Consiglio nel suo insieme e dovrebbe essere equa e commisurata alle dimensioni, complessità e obiettivi di investimento del Fondo e dei comparti. La remunerazione viene riesaminata con cadenza annuale. Il Presidente percepisce attualmente EUR all anno mentre gli altri Consiglieri percepiscono EUR all anno, a parte i Consiglieri Associati che hanno acconsentito a rinunciare alla loro remunerazione. Comitati e riunioni del Consiglio Il Consiglio si riunisce ogni tre mesi, ma se necessario, potranno essere indotte riunioni supplementari. Considerato l ambito e la natura dell attività del Fondo, il Consiglio non ritiene attualmente necessario disporre di un Comitato di Audit o Remunerazione formalmente costituito né, infatti, di alcun altro comitato permanente. Tuttavia, questa decisione è oggetto di costante revisione. Tutte le questioni relative al Consiglio sono, pertanto, attualmente approvate dal Consiglio oppure, nel caso di questioni specifiche che meritano ulteriore considerazione, può essere costituita all occorrenza una sottocommissione del Consiglio. Tali circostanze potrebbero insorgere laddove il Consiglio richieda di apportare emendamenti al prospetto informativo e laddove non sia opportuno attendere fino alla successiva riunione trimestrale del Consiglio per l approvazione di tali emendamenti. Alle riunioni di queste sottocommissioni partecipano, generalmente, almeno due Consiglieri. 4

7 JPMorgan Investment Funds Relazione del Consiglio di Amministrazione (seguito) Nel corso dell esercizio si sono svolte quattro riunioni del Consiglio. Queste erano le riunioni trimestrali del Consiglio, per le quali, tra gli altri argomenti, l ordine del giorno ha incluso gli argomenti evidenziati nella precedente sezione intitolata Ruolo e responsabilità del Consiglio e l approvazione della relazione annuale e dei rendiconti. Nel corso dell esercizio si sono svolte tre riunioni del Sottocomitato del Consiglio. In aggiunta alla riunione del Consiglio durante la quale il Revisore presenta la sua relazione sull audit della contabilità del Fondo, i Consiglieri Indipendenti si riuniscono annualmente senza la partecipazione dei Consiglieri Associati. Controllo interno La gestione degli investimenti e tutti i servizi amministrativi sono erogati dalla società di gestione e il ruolo di agente depositario delle attività è svolto da J.P. Morgan Bank Luxembourg S.A.. Pertanto, il sistema di controllo interno del Consiglio consiste principalmente nel monitorare i servizi erogati dalla società di gestione e dall agente depositario, inclusi i controlli operativi e di conformità da essi istituiti per assolvere gli obblighi del Fondo nei confronti degli azionisti, come enunciati nel prospetto informativo, l atto costitutivo nonché in tutte le relative normative. La società di gestione riferisce al Consiglio con cadenza trimestrale sulle varie attività di sua competenza e inoltre dovrà informare il Consiglio senza indugio di qualsiasi questione amministrativa o contabile di rilievo. Governance aziendale e codice deontologico ALFI. Il Consiglio è responsabile di garantire il mantenimento di un elevato livello di governance aziendale e ritiene che il Fondo abbia operato in conformità con le prassi ottimali dell industria dei fondi lussemburghesi. In particolare, il Consiglio ha adottato il Codice deontologico ALFI (il Codice ) che stabilisce i principi di corretta governance. Questi principi sono stati emendati ad agosto 2013 e sono enunciati qui di seguito: 1. Il Consiglio deve garantire che vengano sempre applicati elevati standard di governance aziendale; 2. Il Consiglio deve godere di una buona reputazione professionale, disporre dell esperienza adeguata e adoperarsi al meglio per garantire che sia collettivamente competente ad adempiere le proprie responsabilità; 3. Il Consiglio deve operare in maniera equa e indipendente nei migliori interessi degli investitori; 4. Il Consiglio deve agire con la necessaria cura e diligenza nell adempimento dei propri doveri; 5. Il Consiglio deve assicurare la conformità con tutte le leggi e i regolamenti vigenti e con i documenti di costituzione del Fondo; 6. Il Consiglio deve assicurare che gli investitori siano adeguatamente informati, siano trattati in maniera equa e imparziale e ricevano i benefici e i servizi a cui hanno diritto. 7. Il Consiglio deve assicurare che vengano adottati adeguati controlli interni e un efficace processo di gestione dei rischi; 8. Il Consiglio deve identificare e gestire in maniera equa ed efficace, al meglio delle sue capacità, qualsivoglia effettivo, potenziale o apparente conflitto di interessi e assicurare un adeguata divulgazione; 9. Il Consiglio deve garantire che i diritti degli azionisti vengano esercitati con la necessaria considerazione e nei migliori interessi del Fondo; 10. Il Consiglio deve garantire che la remunerazione dei membri del Consiglio sia equa e ragionevole e adeguatamente divulgata. Il Consiglio ritiene che il Fondo sia stato conforme con i principi del Codice per tutti gli aspetti sostanziali, nel corso dell intero esercizio finanziario concluso il 31 dicembre Il Consiglio esegue una revisione annuale del Codice per assicurare il mantenimento della continua osservanza dei principi del Codice. Votazione per delega Il Consiglio delega la responsabilità della votazione per delega alla società di gestione. La società di gestione gestisce i diritti di voto in maniera prudente e diligente, esclusivamente in base al proprio ragionevole giudizio di cosa sia nei migliori interessi finanziari dei loro clienti. Per quanto possibile, la società di gestione parteciperà al voto in tutte le riunioni indette dalle società in cui detiene partecipazioni. Una copia della politica di votazione per delega può essere richiesta presso la sede legale del Fondo o visionata sul sito web: Assicurazione di responsabilità civile professionale dei Consiglieri e Funzionari L atto costitutivo del Fondo risarcisce ai Consiglieri le spese ragionevolmente incorse in relazione a qualsiasi richiesta di risarcimento avanzata nei loro confronti nel corso dell espletamento dei loro doveri o responsabilità, purché non abbiano agito in maniera fraudolenta o disonesta. Al fine di tutelare gli azionisti da tali richieste di risarcimento, il Consiglio ha stipulato un assicurazione di responsabilità civile professionale per i Consiglieri e Funzionari che manleva i Consiglieri da certe responsabilità scaturenti nel corso dell espletamento dei loro doveri e responsabilità ma non comprende una copertura nel caso di qualsivogliano azioni fraudolente o disoneste da parte loro. Società di revisione contabile indipendente PricewaterhouseCoopers, Société Coopérative è la società di revisione contabile del Fondo fin da dicembre La più recente gara d appalto per l erogazione dei servizi contabili si è svolta nel Il Consiglio ha esaminato i servizi erogati da PwC durante questo esercizio e ha deciso, subordinatamente a qualsiasi altro fattore influente, di proporre agli Azionisti la nomina di tale società quali Revisori contabili per i prossimi tre anni. Al termine di questo periodo il Consiglio valuterà nuovamente l opportunità di indire una gara di appalto per i servizi di revisione contabile. Assemblea Generale Annuale La prossima assemblea generale annuale della società si terrà il 25 aprile 2014 presso la sede legale della società per valutare questioni relative all esercizio finanziario conclusosi il 31 dicembre In occasione di tale assemblea, agli azionisti verrà chiesto, tra l altro, di valutare le consuete questioni all ordine del giorno in tali assemblee, tra cui: 1. L adozione dei rendiconti finanziari e l approvazione dell allocazione dei risultati; 2. L approvazione delle remunerazioni spettanti ai Consiglieri di Amministrazione; 3. L elezione dei Consiglieri di Amministrazione, i quali intendono tutti candidarsi; 4. L elezione del Revisore Contabile. Nessun atto di amministrazione straordinaria verrà proposto dal Consiglio. 5

8 JPMorgan Investment Funds Relazione del Consiglio di Amministrazione (seguito) Eventi durante l esercizio finanziario Nel corso dell esercizio finanziario, il patrimonio totale netto del Fondo è aumentato da 18,7 miliardi di USD a 34,1 miliardi di USD alla fine dell esercizio finanziario. Il Consiglio ha concordato le seguenti azioni sociali relative ai comparti durante l esercizio finanziario: a) Liquidazioni Gli azionisti dei seguenti comparti sono stati informati della decisione del Consiglio di liquidarli come indicato qui di seguito: - JPMorgan Investment Funds - Japan Behavioural Finance Equity Fund in data 30 agosto b) Amalgamazioni Gli azionisti dei seguenti comparti sono stati informati della decisione del Consiglio di amalgamarli come indicato qui di seguito: i) a decorrere dal 23 agosto 2013: - JPMorgan Investment Funds - Europe Recovery Fund è stato amalgamato nel comparto JPMorgan Funds - Europe Dynamic Fund; ii) a decorrere dal 13 settembre 2013: - JPMorgan Investment Funds - Asia ex-japan Fund è stato amalgamato nel comparto JPMorgan Funds - Asia Alpha Plus Fund; iii) a decorrere dal 25 ottobre 2013: - JPMorgan Investment Funds - Europe Bond Fund è stato amalgamato nel comparto JPMorgan Funds - Euro Aggregate Bond Fund; - JPMorgan Investment Funds - Global Total Return Fund è stato amalgamato nel comparto JPMorgan Investment Funds - Global Capital Appreciation Fund; - JPMorgan Investment Funds - Japan Focus Fund è stato amalgamato nel comparto JPMorgan Investment Funds - Japan 50 Equity Fund; iv) a decorrere dal 29 novembre 2013: - JPMorgan Investment Funds - Global Bond Fund (EUR) è stato amalgamato nel comparto JPMorgan Funds - Aggregate Bond Fund; - JPMorgan Investment Funds - Global Bond Fund (USD) è stato amalgamato nel comparto JPMorgan Funds - Aggregate Bond Fund; - JPMorgan Investment Funds - Global Enhanced Bond Fund è stato amalgamato nel comparto JPMorgan Funds - Aggregate Bond Fund; - JPMorgan Investment Funds - Global Balanced Fund (USD) è stato amalgamato nel comparto JPMorgan Investment Funds - Global Balanced Fund (EUR); Inoltre le seguenti altri significative modifiche dei comparti sono state approvate dal Consiglio nel corso dell esercizio finanziario: a) Modifiche delle strategie di investimento, degli obiettivi e politiche di investimento e delle denominazioni Gli azionisti di vari comparti sono stati informati della decisione del Consiglio di apportare le seguenti modifiche: A decorrere dal 21 agosto 2013: - JPMorgan Investment Funds - Global Conservative Balanced Fund (precedentemente JPMorgan Investment Funds - Global Capital Preservation Fund (EUR)). La politica e l obiettivo di investimento sono stati riordinati per privilegiare i titoli di debito in quanto costituiscono la maggior parte del portafoglio di titoli di debito e titoli azionari. b) Modifiche delle denominazioni i) a decorrere dal 1 gennaio 2013: Per eliminare la confusione causata dal termine 130/30", il Consiglio ha deciso di ridenominare il seguente comparto: - JPMorgan Investment Funds - Global Select 130/30 Fund ha cambiato la sua denominazione a JPMorgan Investment Funds - Global Select Equity Plus Fund ii) a decorrere dal 4 febbraio 2013, i comparti con il prefisso JF sono stati ridenominati come descritto qui di seguito e in aggiunta tutte le classi di azioni con il prefisso JF sono state rimpiazzate con classi di azioni JPMorgan : - JPMorgan Investment Funds - JF Asia ex-japan Fund ha cambiato la sua denominazione a JPMorgan Investment Funds - Asia ex-japan Fund iii) a decorrere dal 21 agosto 2013: - JPMorgan Investment Funds - Global Capital Preservation Fund (EUR) ha cambiato la sua denominazione a JPMorgan Investment Funds - Global Conservative Balanced Fund iv) a decorrere dal 29 novembre 2013: - JPMorgan Investment Funds - Global Balanced Fund (EUR) ha cambiato la sua denominazione a JPMorgan Investment Funds - Global Balanced Fund 6

9 JPMorgan Investment Funds Relazione del Consiglio di Amministrazione (seguito) Eventi successivi alla fine dell esercizio a) Nuove classi di azioni i) a decorrere dal dicembre 2013: - La creazione di classi di azioni coperte in RMB per offrire una soluzione al crescente numero di clienti che detengono depositi in CNH. b) Amalgamazioni Sono in programma le seguenti amalgamazioni: i) a decorrere dal 17 gennaio 2014: - JPMorgan Investment Funds - Euro Liquid Market Fund nel JPMorgan Funds - Euro Money Market Fund c) Modifiche delle strategie di investimento, degli obiettivi e politiche di investimento e delle denominazioni i) a decorrere dal mercoledì 5 febbraio 2014: - JPMorgan Investment Funds - Emerging Markets Corporate Bond Portfolio Fund I. La politica e l obiettivo di investimento sono stati emendati per consentire l investimento della maggior parte del patrimonio in un portafoglio di titoli di debito aziendali dei mercati emergenti di qualità inferiore a investment grade. ii) a decorrere dal mercoledì 5 febbraio 2014: - JPMorgan Investment Funds - Global Income Fund. Il prospetto informativo è stato emendato per eliminare la seguente frase dalla sezione della politica di investimento: La maggior parte del patrimonio (esclusi il contante e gli equivalenti di liquidità) verrà investita in titoli di debito. Consiglio di Amministrazione Lussemburgo, 21 marzo

10 JPMorgan Investment Funds Relazione dei Gestori degli Investimenti Analisi dei mercati durante il 2013 I titoli azionari hanno prodotto un rendimento superiore a quello dei titoli a reddito fisso nel periodo di 12 mesi fino alla fine di dicembre, in cui l MSCI World Index ha guadagnato il 21,2 rispetto al Barclays Global Aggregate Index che ha invece subito un calo del 6,8, entrambi in termini euro (fonte: Factset, al 31 dicembre 2013). Il sentimento degli investitori nel periodo di 12 mesi fino alla fine di dicembre è stato determinato principalmente dalle crescenti voci secondo cui la Federal Reserve statunitense (la Fed) avrebbe iniziato a ridurre il suo programma di acquisto di asset. L incertezza relativa alla possibile tempistica del ritiro dello stimolo monetario è stata innescata dai commenti del presidente della Fed, Ben Bernanke, a maggio, il quale ha affermato che il programma di acquisto dei bond avrebbe potuto essere ridimensionato nel giro delle prossime poche riunioni del Comitato Federale del Aperto. Considerato che gli indicatori economici in via di miglioramento e in particolar modo il tasso di disoccupazione USA in calo suggerivano una ripresa economica più consolidata degli Stati Uniti, la maggior parte degli operatori di mercato si è convinta che la Fed avrebbe iniziato a ridimensionare lo stimolo monetario a settembre. Conseguentemente, la decisione di Bernanke, a settembre, di lasciare invariato il programma della Fed di acquisto di asset ha preso di sorpresa i mercati. La decisione di ridimensionare lo stimolo monetario è stata poi presa a dicembre, dopo il dissiparsi delle incertezze connesse allo scontro politico sul bilancio e dopo che le condizioni del mercato del lavoro negli Stati Uniti hanno mostrato un costante miglioramento. La Fed ha annunciato che a partire da gennaio 2014 avrebbe ridotto i suoi acquisti mensili di bond di 10 miliardi di USD e che non vi sarebbero state ulteriori riduzioni nel corso dell anno. Le voci relative alla riduzione da parte della Fed dello stimolo monetario hanno avuto un effetto particolarmente negativo sui mercati emergenti (sia azionari che del debito) e più in generale sui titoli a reddito fisso. I rendimenti dei bond statunitensi, del Regno Unito e della Germania sono aumentati significativamente, mentre gli investitori nei mercati emergenti hanno subito perdite sostanziali. La corsa al ribasso nei mercati emergenti è continuata per la maggior parte del periodo. Sebbene i bond aziendali abbiano subito parimenti ripercussioni negative, le perdite sono state meno sostanziali. Tuttavia, a mano a mano che gli investitori in titoli a reddito fisso hanno corretto le proprie aspettative riguardo la riduzione degli acquisti di asset, i rendimenti dei titoli di stato dei paesi industrializzati si sono stabilizzati nel corso del secondo semestre dell anno e non si è verificata a dicembre una ripetizione dello scenario di maggio. I mercati azionari statunitense, europei e giapponesi hanno realizzato forti guadagni nei 12 mesi fino alla fine di dicembre. Sebbene la disoccupazione sia rimasta a livelli elevati da record nei paesi dell area Euro, il sentimento degli investitori nella regione ha assunto un tono più positivo in seguito al rialzo degli indici degli acquisti delle grandi imprese verso la fine del periodo che suggeriva una ripresa delle attività produttive. Nel secondo trimestre, l economia dei paesi dell area Euro è emersa dalla recessione dopo 18 mesi di contrazione, mentre l economia del Regno Unito ha fatto registrare una ripresa a un ritmo superiore alle aspettative. I titoli azionari statunitensi sono stati tra quelli che hanno prodotto le prestazioni migliori poiché l economia degli Stati Uniti ha continuato a guidare la ripresa economica dei paesi industrializzati su scala mondiale. Sebbene la crisi istituzionale sull innalzamento della soglia massima di indebitamento sia sfociata in un periodo di sospensione dei servizi pubblici e statali e conseguentemente una maggiore incertezza, l effetto sui titoli azionari è stato modesto. I titoli azionari giapponesi hanno beneficiato degli effetti positivi del programma di riforme varato dal primo ministro Shinzo Abe mirante ad incrementare il tasso di inflazione dei prezzi al consumo al 2 in due anni e riportare l economia giapponese sulla strada di una crescita sostenibile. Prospettive per il 2014 Gli investitori guardano al futuro con un misto di ottimismo e trepidazione. Ottimismo, per il miglioramento della crescita economica negli Stati Uniti e in Europa, nonché per le migliori prospettive di crescita degli util aziendali che dovrebbero sostenere i mercati azionari dei paesi industrializzati. Ma anche trepidazione, perché sebbene la risposta iniziale dei mercati alla riduzione dello stimolo monetario da parte della Fed sia stata positiva, resta da vedere quali saranno gli effetti a medio termine di tale riduzione. È probabile che la riduzione dello stimolo monetario da parte della Fed determinerà ulteriori aumenti dei rendimenti dei bond durante il La ripresa economica degli Stati Uniti dovrebbe continuare a spingere al rialzo i titoli azionari statunitensi, mentre qualsiasi miglioramento della crescita nei paesi dell area Euro potrebbe essere positivo per la regione. Nonostante le difficoltà dei mercati emergenti nel 2013, i motivi per investire in tali mercati rimangono validi, sulla scorta della crescita struttura a lungo termine. Gli investitori dovranno prestare particolare attenzione agli sviluppi nei rapporti tra USA e Iran, nonché ai progressi compiuti dalle autorità cinesi nell implementare il programma di riforme che hanno varato. Sebbene le riforme in programma possano essere considerate come un buon primo passo verso il conseguimento della stabilità economica, la loro mancata implementazione potrebbe avere ripercussioni negative per l economia cinese e quella mondiale. I Gestori degli Investimenti 21 marzo 2014 Le informazioni contenute nella presente relazione hanno carattere storico e non sono necessariamente indicative di prestazioni future. 8

11 Relazione della Società di Revisione agli azionisti di JPMorgan Investment Funds Abbiamo sottoposto a revisione contabile gli allegati Rendiconti Finanziari di JPMorgan Investment Funds e di ciascuno dei suoi comparti che sono composti dal rendiconto consolidato del patrimonio netto e dal portafoglio titoli al 31 dicembre 2013 e dal conto economico consolidato e variazioni del patrimonio netto per l esercizio finanziario allora concluso, e un riepilogo delle politiche contabili significative e altre note esplicative ai rendiconti finanziari. Responsabilità del Consiglio di Amministrazione della SICAV per i Rendiconti Finanziari Il Consiglio di Amministrazione della SICAV è responsabile della preparazione ed equa presentazione di questi rendiconti finanziari in conformità con i requisiti legali e normativi lussemburghesi relativi alla stesura dei rendiconti finanziari nonché per quel controllo interno che il Consiglio di Amministrazione della SICAV ritiene necessario onde consentire la preparazione di rendiconti finanziari che siano esenti da dichiarazioni sostanzialmente fuorvianti, siano esse causate da frode o errore. Responsabilità della Réviseur d entreprises agréé La nostra responsabilità consiste nell esprimere un opinione su tali Rendiconti Finanziari in base alla revisione contabile svolta. La nostra revisione contabile è stata svolta secondo i principi di revisione internazionali adottati per il Lussemburgo dalla Commission de Surveillance du Secteur Financier. Tali principi ci impongono di aderire a criteri di ordine etico e pianificare ed effettuare la revisione contabile al fine di ottenere la ragionevole assicurazione che i Rendiconti Finanziari non contengano errori materiali. La revisione contabile prevede procedure per ottenere evidenze di supporto ai valori ed alle descrizioni contenute nei Rendiconti Finanziari. Le procedure selezionate sono a discrezione della Réviseur d entreprises agréé, inclusa la valutazione dei rischi di errori materiali dei Rendiconti Finanziari, siano essi dovuti a frode od errore. Nel formulare tali valutazioni dei rischi, la Réviseur d entreprises agréé valuta il controllo interno relativo alla predisposizione ed equa presentazione dei Rendiconti Finanziari da parte del soggetto al fine di elaborare procedure di revisione che siano appropriate alle circostanze, ma non allo scopo di esprimere un opinione sull efficacia dei controlli interni del soggetto. Una revisione, inoltre, include la valutazione dell appropriatezza delle politiche contabili e della ragionevolezza delle stime contabili formulate dal Consiglio di Amministrazione della SICAV ed include allo stesso tempo una valutazione generale della presentazione dei Rendiconti Finanziari. Riteniamo che le evidenze contabili acquisite siano sufficienti e adeguate per costituire una base per il nostro giudizio. Giudizio A nostro giudizio, i Rendiconti Finanziari offrono una visione corretta e veritiera della posizione finanziaria di JPMorgan Investment Funds e di ciascuno dei suoi comparti al 31 dicembre 2013 e dei risultati delle loro attività e variazioni del patrimonio netto per l esercizio finanziario allora concluso, in conformità con le norme e i regolamenti vigenti in Lussemburgo in ordine alla predisposizione dei Rendiconti Finanziari. Informazioni supplementari Le informazioni supplementari fornite nella relazione annuale sono state anch esse analizzate, sempre nell ambito dell incarico affidatoci, ma non sono state assoggettate a verifiche effettuate secondo i principi di revisione precedentemente descritti. Conseguentemente non esprimiamo alcun giudizio sutali informazioni complementari. Tuttavia non abbiamo alcuna osservazione da fare su tali informazioni inserite nel contesto più ampio dei Rendiconti Finanziari. PricewaterhouseCoopers, Société coopérative Lussemburgo, 21 marzo 2014 Rappresentata da Emmanuel Chataignier PricewaterhouseCoopers, Société coopérative, 400 Route d Esch, B.P.1443, L-1014 Luxembourg T: , F: , Cabinet de révision agréé. Expert-comptable (autorisation gouvernementale n ) R.C.S.Luxembourg B TVA LU

12 Questa pagina è stata lasciata vuota volutamente 10

13 JPMorgan Investment Funds Rendiconto consolidato del JPMorgan Investment Funds Consolidato USD Blue and Green Fund EUR Attività Portafoglio titoli al valore di mercato Costo di acquisto: Investmenti in titoli TBA al di * Liquidità in banca e presso i broker Depositi a tempo ed equivalenti di liquidità Importi esigibili per cessione di titoli Importi esigibili per la vendita di titoli TBA* Importi esigibili per sottoscrizioni Interessi e dividendi netti esigibili Rimborsi d imposta Remissione delle commissioni** Altri crediti Utile netto non realizzato su contratti a termine su valute Utile netto non realizzato su contratti finanziari futures Strumenti derivati al valore di mercato Totale Attività Passività Scoperti bancari e presso i broker Posizioni corte aperte sui titoli TBA* Importi dovuti per acquisto di titoli Importi dovuti per l acquisto di titoli TBA* Importi dovuti per riscatti Commissioni di gestione e di consulenza dovute Commissioni di performance Altri debiti Perdita netta non realizzata su contratti a termine su valute Perdita netta non realizzata su contratti finanziari futures Strumenti derivati al valore di mercato Totale Passività Totale Totale storico 31 dicembre dicembre dicembre dicembre * Si rimanda alla nota 2 i). ** Si rimanda alla nota 3 a). Le note allegate formano parte integrante del presente bilancio. 11

14 JPMorgan Investment Funds Rendiconto consolidato del (seguito) Emerging Markets Corporate Bond Portfolio Fund I USD Euro Liquid Market Fund EUR Europe Select Equity Fund EUR Europe Strategic Dividend Fund EUR Global Balanced Fund (1) EUR Global Capital Appreciation Fund EUR (1) Questo comparto è stato ridenominato da Global Balanced Fund (EUR) in data 29 novembre

15 JPMorgan Investment Funds Rendiconto consolidato del (seguito) Global Capital Preservation Fund (USD) USD Global Conservative Balanced Fund (2) EUR Global Convertibles Fund (USD) USD Global Dividend Fund USD Global Financials Fund USD Global High Yield Bond Fund USD (2) La denominazione di questo comparto è stata cambiata da Global Capital Preservation Fund (EUR) in data 21 agosto

16 JPMorgan Investment Funds Rendiconto consolidato del (seguito) Global Income Fund EUR Global Select Equity Fund USD Global Select Equity Plus Fund (3) USD Highbridge Statistical Market Neutral Fund EUR Income Opportunity Fund USD Japan 50 Equity Fund JPY (3) Questo Comparto ha cambiato denominazione da Global Select 130/30 Fund in data 1 gennaio

17 JPMorgan Investment Funds Rendiconto consolidato del (seguito) Japan Select Equity Fund JPY Japan Strategic Value Fund JPY US Bond Fund USD US Equity Fund USD US Select Equity Fund USD

18 Questa pagina è stata lasciata vuota volutamente 16

19 JPMorgan Investment Funds Conto economico consolidato e variazioni del Per l esercizio finanziario conclusosi il 31 dicembre 2013 JPMorgan Investment Funds Consolidato USD Asia ex-japan Fund # (1) USD netto all inizio dell esercizio finanziario * Proventi Dividendi netti Interessi attivi netti Prestiti su titoli netti Interessi bancari Interesse su transazioni swap Totale Proventi Costi Commissioni di gestione e di consulenza Commissioni di deposito e custodia, gestione e amministrazione Commissioni spettanti all Agente preposto ai registri e ai trasferimenti Taxe d abonnement Interessi passivi su scoperto di conto corrente Interesse su transazioni swap Altre spese** Meno: remissione delle commissioni*** Totale Costi al netto della commissione di performance Commissioni di performance Totale Costi Utile/(Perdita) netto da investimenti Utile/(Perdita) netto realizzato su cessione di titoli Utile/(Perdita) netto realizzato su contratti a termine su valute (81.818) Utile/(Perdita) netto realizzato su contratti finanziari futures Utile/(Perdita) netto realizzato su operazioni di cambio ( ) Utile/(Perdita) netto realizzato su titoli TBA ( ) - Utile/(Perdita) netto realizzato su strumenti derivati Utile/(Perdita) netto realizzato nell esercizio Variazioni nette nelle plusvalenze/(minusvalenze) non realizzate su titoli ( ) Variazioni nette nelle plusvalenze/(minusvalenze) non realizzate su contratti a termine su valute ( ) - Variazioni nette nelle plusvalenze/(minusvalenze) non realizzate su contratti finanziari futures Variazioni nette nelle plusvalenze/(minusvalenze) non realizzate su operazioni di cambio ( ) 245 Variazioni nette nelle plusvalenze/(minusvalenze) non realizzate su titoli TBA (22.808) - Variazioni nette nelle plusvalenze/(minusvalenze) non realizzate su strumenti derivati Variazioni nette nelle plusvalenze/(minusvalenze) non realizzate nell esercizio ( ) Aumento/(diminuzione) del per effetto di operazioni ( ) Movimenti nel capitale azionario Sottoscrizioni Riscatti ( ) ( ) Aumento/(diminuzione) del per effetto di variazioni del capitale ( ) Distribuzione dividendi ( ) (1.578) netto alla fine dell esercizio finanziario * Il saldo iniziale è stato calcolato in base ai tassi di cambio prevalenti al 31 dicembre Lo stesso patrimonio netto calcolato in base ai tassi di cambio prevalenti al 31 dicembre 2012 aveva prodotto un saldo di USD ** Le spese varie includono, principalmente, gli onorari degli Amministratori, onorari di revisione e inerenti questioni fiscali, spese di registrazione, pubblicazione, postali e tipografiche, nonché spese legali e di marketing. *** Si rimanda alla nota 3a). # Il prefisso JF di questo comparto è stato rimosso in data 4 febbraio (1) Questo comparto è stato amalgamato nel comparto JPMorgan Funds - Asia Equity Fund (precedentemente JPMorgan Funds - Asia Alpha Plus Fund) in data 13 settembre Le note allegate formano parte integrante del presente bilancio. 17

20 JPMorgan Investment Funds Conto economico consolidato e variazioni del (seguito) Per l esercizio finanziario conclusosi il 31 dicembre 2013 Blue and Green Fund EUR Emerging Markets Corporate Bond Portfolio Fund I USD Euro Liquid Market Fund EUR Europe Bond Fund (2) EUR Europe Recovery Fund (3) EUR Europe Select Equity Fund EUR Europe Strategic Dividend Fund EUR ( ) (4.831) ( ) (41.695) ( ) (57.613) ( ) ( ) ( ) - ( ) ( ) (10.688) ( ) - (37.253) ( ) (3.073) - (11.168) (19.086) (18.874) (24.585) (99.539) ( ) ( ) - ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) - ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) - (303) (80.500) ( ) ( ) (2) Questo comparto è stato amalgamato nel comparto JPMorgan Funds - Euro Aggregate Bond Fund in data 25 ottobre (3) Questo comparto è stato amalgamato nel comparto Europe Dynamic Fund in data 23 agosto

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Modulo di sottoscrizione

Modulo di sottoscrizione Modulo di sottoscrizione Il presente Modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia di azioni di JPMORGAN INVESTMENT FUNDS, SICAV di diritto lussemburghese a struttura multicomparto e multiclasse.

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Schroder International Selection Fund Prospetto informativo

Schroder International Selection Fund Prospetto informativo Schroder International Selection Fund Prospetto informativo (Società di investimento a capitale variabile (SICAV) di diritto lussemburghese) Febbraio 2015 Italia Schroder International Selection Fund

Dettagli

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

Informazioni importanti

Informazioni importanti 0515 Informazioni importanti Sul presente Prospetto - Il Prospetto fornisce informazioni sul Fondo e sui Comparti e contiene informazioni che i potenziali investitori devono conoscere prima di procedere

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema BRating Analysis 15/04/2015 Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. Per quanto riguarda il mercato azionario I protagonisti del mese sono stati i fondi che investono

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto Relazione semestrale SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto R.C.S. Luxembourg B 136 880 Non si accettano sottoscrizioni basate sul presente

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC. Seconda Appendice al Prospetto informativo

ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC. Seconda Appendice al Prospetto informativo ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC Seconda Appendice al Prospetto informativo La presente Seconda Appendice costituisce parte integrante e deve essere letta contestualmente al prospetto informativo, datato 17

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE

LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE Moderatore: Giuliano Bidoli Head of Tax, Experta Corporate and Trust Services S.A. Relatori: Massimo Contini Senior Relationship

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE

PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE PRINCIPIO DI REVISIONE INTERNAZIONALE (ISA) N. 210 ACCORDI RELATIVI AI TERMINI DEGLI INCARICHI DI REVISIONE (In vigore per le revisioni contabili dei bilanci relativi ai periodi amministrativi che iniziano

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE COMUNICATO STAMPA Claudia Buccini +39 02 63799210 claudia.buccini@eur.cushwake.com CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE Causeway Bay a Hong Kong

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

Principi di stewardship degli investitori istituzionali

Principi di stewardship degli investitori istituzionali Corso di diritto commerciale avanzato a/ a/a2014 20152015 Fabio Bonomo (fabio.bonomo@enel.com fabio.bonomo@enel.com) 1 Indice Principi di stewardship degli investitori istituzionali La disciplina dei proxy

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

UBS CIO Monthly Letter

UBS CIO Monthly Letter ab CIO WM Ottobre 2012 UBS CIO Monthly Letter I banchieri centrali vestono il mantello dei supereroi Alexander S. Friedman CIO UBS WM Quando ero piccolo, mi piaceva guardare film come Superman. Oggi quei

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

Gli Standard hanno lo scopo di:

Gli Standard hanno lo scopo di: STANDARD INTERNAZIONALI PER LA PRATICA PROFESSIONALE DELL INTERNAL AUDITING (STANDARD) Introduzione agli Standard L attività di Internal audit è svolta in contesti giuridici e culturali diversi, all interno

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità)

Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità) Testo del Trattato MES (Meccanismo Europeo di Stabilità) Il nuovo fondo salva stati Testo TRATTATO CHE ISTITUISCE IL MECCANISMO EUROPEO DI STABILITÀ TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Liquidity Coverage Ratio: requisiti di informativa pubblica Gennaio 2014 (versione aggiornata al 20 marzo 2014) La presente pubblicazione è consultabile sul

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Alfredo Fusetti, Partner Luca Barenco, Investment Consultant Zurigo, 30.06.2015 Situazione attuale (1) Secondo il comunicato stampa

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT Breve ritratto «Focalizzazione, continuità, prospettiva globale e l opportunità per i clienti di coinvestire con la proprietaria e i collaboratori ci hanno aiutato a sviluppare ulteriormente la nostra

Dettagli

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse

CERVED RATING AGENCY. Politica in materia di conflitti di interesse CERVED RATING AGENCY Politica in materia di conflitti di interesse maggio 2014 1 Cerved Rating Agency S.p.A. è specializzata nella valutazione del merito creditizio di imprese non finanziarie di grandi,

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

VARIAZIONI DELLA GAMMA ishares Conferma di fusioni e altre modifiche dei fondi ishares 27 maggio 2015

VARIAZIONI DELLA GAMMA ishares Conferma di fusioni e altre modifiche dei fondi ishares 27 maggio 2015 AD USO ESCLUSIVO DEGLI INVESTITORI SVIZZERI VARIAZIONI DELLA GAMMA ishares Conferma di fusioni e altre modifiche dei fondi ishares 27 maggio 2015 1. Premesse Il 1 luglio 2013, BlackRock ha completato l'acquisizione

Dettagli

ALLAN LAPORTE Staff - Tax Compliance. certified public accountants tax & financial advisors. allan.laporte @funaro.com. www.funaro.

ALLAN LAPORTE Staff - Tax Compliance. certified public accountants tax & financial advisors. allan.laporte @funaro.com. www.funaro. certified public accountants tax & financial advisors www.funaro.com certified public accountants tax & financial advisors CHI SIAMO Funaro & Co. è uno studio di Certified Public Accountants e Dottori

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI

CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI CONVENZIONE EUROPEA SULL'ESERCIZIO DEI DIRITTI DEI MINORI Adottata dal Consiglio d'europa a Strasburgo il 25 gennaio 1996 Preambolo Gli Stati membri del Consiglio d'europa e gli altri Stati, firmatari

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI

Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Il REGIME FISCALE DEGLI STATI UNITI Introduzione L imposta sul reddito delle persone fisiche Residenza Fiscale Aliquote 2004 L imposta sul reddito delle persone giuridiche (corporate tax) Aliquote 2004

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Managing Director, Head of ishares Italy Ottobre 2014 La differenza di ishares La differenza di ishares Crescita del

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Il nuovo bilancio consolidato IFRS

Il nuovo bilancio consolidato IFRS S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Il nuovo bilancio consolidato IFRS La nuova informativa secondo IFRS 12 e le modifiche allo IAS 27 (Bilancio separato) e IAS 28 (Valutazione delle partecipazioni

Dettagli

Rischio impresa. Rischio di revisione

Rischio impresa. Rischio di revisione Guida alla revisione legale PIANIFICAZIONE del LAVORO di REVISIONE LEGALE dei CONTI Formalizzazione delle attività da svolgere nelle carte di lavoro: determinazione del rischio di revisione, calcolo della

Dettagli

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta.

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. PARTE III DEL PROSPETTO COMPLETO ALTRE INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Il presente modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia delle classi di azioni dei comparti dell OICVM Dexia Quant, Società d investimento a capitale variabile di diritto Lussemburghese

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Perché esistono gli intermediari finanziari

Perché esistono gli intermediari finanziari Perché esistono gli intermediari finanziari Nella teoria economica, l esistenza degli intermediari finanziari è ricondotta alle seguenti principali ragioni: esigenza di conciliare le preferenze di portafoglio

Dettagli

Maggio 2014. Guida dell Azionista

Maggio 2014. Guida dell Azionista Maggio 2014 Guida dell Azionista Con la presente Guida intendiamo offrire un utile supporto ai nostri azionisti, evidenziando i diritti connessi alle azioni possedute e consentendo loro di instaurare un

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Società bancarie di comodo ed entità puramente contabili

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Società bancarie di comodo ed entità puramente contabili Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Società bancarie di comodo ed entità puramente contabili Gennaio 2003 Membri del Gruppo di lavoro sull attività bancaria transfrontaliera Copresidenti: Charles

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli