Relazione Degli Amministratori Sull Andamento Della Gestione Nel 1 Trimestre 2004

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Relazione Degli Amministratori Sull Andamento Della Gestione Nel 1 Trimestre 2004"

Transcript

1

2

3 Relazione Degli Amministratori Sull Andamento Della Gestione Nel 1 Trimestre 2004 SORIN S.p.A. - Capitale Sociale Euro Sede Legale in Milano - Via Borgonuovo, 14 - Reg. delle Imp. di Milano n

4

5 Indice Consiglio di Amministrazione, Collegio Sindacale, Società di Revisione 5 Premessa 6 Prospetti Contabili del 1 Trimestre 2004 Tavola dei Risultati Reddituali Consolidati 8 Tavola della Situazione Finanziaria Consolidata 9 Note illustrative 10 Osservazioni degli Amministratori circa l Andamento della Gestione ed i Fatti più Significativi del 1 Trimestre Elenco delle Società del Gruppo Sorin al 31 marzo

6 Membro del Comitato Consultivo Politiche Retributive * Membro del Comitato per il Controllo Interno (1) All Amministratore Delegato sono stati conferiti dal Consiglio di Amministrazione con deliberazione del 8 gennaio 2004 tutti i poteri per la gestione ordinaria oltre a quelli di acquistare e vendere immobili e stipulare locazioni anche ultranovennali. 4

7 Consiglio di Amministrazione Presidente Umberto Rosa Amministratore Delegato Drago Cerchiari (1) Vice Presidente Emilio Gnutti Amministratori Leonardo Bossini Carlo Callieri * Giorgio Cirla * Umberto Colombo Giovanni Consorte Maurizio Dallocchio Mauro Gambaro Tiberio Lonati Claudio Pieri Marco Vitale * Collegio Sindacale Presidente Marco Spadacini Sindaci effettivi Luigi Martino Raoul Francesco Vitulo Società di Revisione Reconta Ernst & Young S.p.A. 5

8 Premessa In data 2 gennaio 2004 è stata costituita SORIN S.p.A., mediante scissione parziale proporzionale di SNIA S.p.A., e dal 5 gennaio 2004 Borsa Italiana ha disposto l inizio delle negoziazioni delle azioni, tutte di categoria ordinarie, di SORIN S.p.A.. SORIN S.p.A. è capofila di un gruppo di imprese che opera nel settore delle tecnologie medicali per il trattamento delle malattie cardiovascolari e renali. Nell area dei prodotti per le malattie cardiovascolari, ove il Gruppo si pone come operatore leader a livello europeo, si segnalano i comparti cardiopolmonare (macchine cuore-polmone, ossigenatori), blood managemet (macchine per l autotrasfusione e per l aferesi), controllo del ritmo cardiaco (pacemaker, defribillatori impiantabili e holter), angioplastica coronarica e periferica (stent e cateteri), valvole cardiache artificiali (valvole meccaniche e biologiche ed anelli per annuloplastica). Nell area dei prodotti per il trattamento delle malattie renali si segnalano: macchine per emodialisi, dializzatori e linee ematiche. Il Gruppo SORIN è presente con proprie strutture di ricerca, produzione e vendita in Europa, Nord America ed Asia, con portafoglio brevettuale di oltre 500 registrazioni e con marchi molto conosciuti nei rispettivi settori di attività: Carbomedics, Cobe Cardiovascular, Dideco, Ela Medical, Mitroflow, SORIN Biomedica Cardio, SORIN Biomedica CRM, Stoeckert, Bellco e Soludia. Il Gruppo si è dotato di una struttura organizzativa a matrice, affiancando alla tradizionale organizzazione per business unit quella per responsabilità geografica suddivisa su due aree (Nord America e International ), nell ottica di garantire una migliore focalizzazione sui mercati. Le quattro business units definiscono la strategia globale di marketing, focalizzandosi sull eccellenza nell innovazione e nella produzione esistente nei rispettivi segmenti di mercato, mentre le Regions favoriscono la penetrazione nei mercati da parte di tutte le linee di prodotto, facendo leva sulle quote di mercato detenute, sulla gestione integrata dei clienti e sulle sinergie tra le diverse linee di prodotto. Tale riorganizzazione è passata anche attraverso l inserimento di nuove professionalità, in grado di qualificare SORIN come operatore allineato con la migliore concorrenza internazionale e capace di perseguire tutte le opportunità offerte dal mercato. 6

9 Nelle pagine successive sono riportati i prospetti contabili del primo trimestre 2004 del Gruppo SORIN. Per fornire una più agevole lettura dei risultati reddituali, si sono ricostruiti i valori pro forma del primo trimestre dell esercizio precedente, come se l operazione di scissione fosse stata posta in essere il 1 gennaio I dati economici pro forma sono stati ottenuti consolidando i dati storici, per i tre mesi chiusi al 31 marzo 2003, del Gruppo SNIA, relativamente alle imprese facenti capo alla società beneficiaria, ed apportando le opportune rettifiche per identificare separatamente i componenti economici del complesso aziendale trasferito a SORIN S.p.A.. Ai fini di una corretta interpretazione dei risultati reddituali pro forma del primo trimestre 2003, è necessario considerare i seguenti aspetti: trattandosi di una rappresentazione costruita su ipotesi, qualora l operazione di scissione fosse realmente stata realizzata il 1 gennaio 2003, non necessariamente i dati storici sarebbero stati uguali a quelli pro forma; i dati economici consolidati pro forma non riflettono dati prospettici in quanto sono predisposti in modo tale da rappresentare solamente gli effetti isolabili ed oggettivamente misurabili dell operazione di scissione, senza tenere conto degli effetti potenziali dovuti a variazioni delle politiche della direzione ed a decisioni operative conseguenti all operazione stessa. La situazione economica consolidata pro forma del primo trimestre 2003 recepisce inoltre, a differenza dei dati storici del Gruppo SNIA, il consolidamento integrale delle società Carbomedics, dalla data di acquisizione (21 gennaio 2003). La situazione finanziaria consolidata al 31 marzo 2004 è stata posta a raffronto con la situazione contabile al 2 gennaio 2004, data di costituzione di SORIN S.p.A., ottenuta consolidando le situazioni finanziarie di SORIN S.p.A., risultante dalla scissione, e delle società consolidate integralmente ad essa facenti capo. (1) (1) I valori di riferimento sono quelli del Progetto di bilancio d esercizio e di bilancio consolidato al di SNIA S.p.A. 7

10 Prospetti Contabili Del 1 Trimestre 2004 Risultati Reddituali Consolidati (importi in Euro/milioni) Voci di bilancio 1 trimestre 1 trimestre Variazione (1) pro forma Valore della produzione (*) 192,3 186,9 5,4 Costi per materiali e servizi ed altri oneri di gestione (110,7) (103,0) (7,7) Valore aggiunto prodotto 81,6 83,9 (2,3) Costi per il personale (63,4) (63,4) Margine operativo lordo 18,2 20,5 (2,3) Ammortamenti e svalutazioni (2) (15,6) (15,2) (0,4) Accantonamenti per rischi ed oneri (0,3) (0,3) Differenza tra valore e costi della produzione (Risultato operativo) 2,3 5,0 (**) (2,7) (*) Di cui Ricavi netti 178,2 171,3 + 4,0% (**) Il risultato operativo 2003 pro forma, a parità di tassi di cambio, è pari ad Euro 2,2 milioni, come indicato a pagina 11 della presente relazione. (1) Il segno delle variazioni è determinato con riferimento al concorso al risultato di periodo. (2) Inclusi ammortamenti su goodwill per Euro 3,7 milioni, contro Euro 4,1 milioni del 1 trimestre 2003 pro forma. 8

11 Situazione Finanziaria Consolidata (importi in Euro/milioni) Voci di bilancio Variazione Disponibilità a breve Disponibilità liquide 44,3 30,3 + 14,0 Crediti finanziari Crediti finanziari a breve 24,7 26,4-1,7 Crediti finanziari a medio lungo-termine Ratei e risconti finanziari 6,1 3,4 + 2,7 Totale attività finanziarie 75,1 60,1 + 15,0 Debiti finanziari a breve (316,5) (252,5) + 64,0 Debiti finanziari a medio lungo-termine (106,6) (129,9) - 23,3 Ratei e risconti finanziari (2,4) (4,2) - 1,8 Totale passività finanziarie (425,5) (386,6) + 38,9 Indebitamento finanziario lordo (350,4) (326,5) + 23,9 Cessione crediti pro solvendo e pro soluto 19,7 30,5-10,8 Indebitamento Finanziario Netto (330,7) (296,0) + 34,7 9

12 Note Illustrative Area Di Consolidamento Ai fini del consolidamento sono state utilizzate le situazioni trimestrali delle singole società consolidate integralmente, opportunamente modificate per uniformarle ai principi contabili del Gruppo. Sono consolidate integralmente le società italiane ed estere nelle quali SORIN S.p.A. possiede direttamente o indirettamente più del 50% del capitale sociale. Non sono consolidate le società inattive, in liquidazione o disponibili per la vendita. Trattandosi della prima relazione trimestrale di SORIN, alla fine del presente fascicolo è dato l elenco delle società del Gruppo SORIN. Principi Di Consolidamento E Criteri Di Valutazione I principi di consolidamento ed i criteri di valutazione adottati sono in linea con le norme definite dal decreto Legislativo del 9 aprile 1991 n. 127 e con i principi emessi dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e Ragionieri. La relazione trimestrale è stata inoltre predisposta in osservanza di quanto previsto dall art. 82 del Regolamento recante norme di attuazione del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 in materia di emittenti (delibera CONSOB n del 14 maggio 1999 e successive modifiche). Note Di Commento Al Risultato Ed Alla Situazione Finanziaria Valore della produzione Il valore della produzione è così composto: 1 trimestre 1 trimestre Variazioni su trim. (importi in Euro/milioni) pro forma 2003 pro forma Ricavi netti 178,2 171,3 + 6,9 Altri ricavi e proventi 3,3 3,4-0,1 Variazione delle rimanenze di prodotti in lavorazione, semilavorati e finiti 8,4 8,1 + 0,3 Incrementi impianti ed altri beni per lavori interni 2,4 4,1-1,7 192,3 186,9 + 5,4 10

13 Il trimestre, con ricavi pari ad Euro 178,2 milioni, presenta una crescita del 4,0% rispetto all analogo periodo 2003 pro forma. Nel primo trimestre 2004 la componente di vendite all estero è pari a 82,2%, rispetto a 82,7% dello stesso periodo del precedente esercizio. Ricavi Netti Per Area Geografica Di Destinazione 1 trimestre 1 trimestre Variazioni su 1 trim. (Euro/milioni) pro forma 2003 pro forma Italia 31,8 17,8% 29,7 17,3% + 7,1 Resto Europa 79,5 44,6% 73,5 42,9% + 8,2 Nord America 40,1 22,5% 40,5 23,7% - 1,0 Resto del mondo 26,8 15,1% 27,6 16,1% - 2,9 178,2 100% 171,3 100% + 4,0 Costi Per Materiali E Servizi Ed Altri Oneri La voce ammonta ad Euro 110,7 milioni e si confronta con Euro 103,0 milioni dell analogo periodo 2003 pro forma. L incidenza percentuale è rispettivamente pari a 57,6% e 55,1% sul valore della produzione e a 62,1% e 60,1% sui ricavi netti. Costi Per Il Personale I costi per il personale ammontano ad Euro 63,4 milioni, invariati rispetto al primo trimestre 2003 pro forma. L incidenza percentuale è rispettivamente pari a 33,0% e 33,9% sul valore della produzione e a 35,6% e 37,0% sui ricavi netti. Il costo del personale si riferisce alle seguenti unità medie: n del primo trimestre 2004 e n del pari periodo 2003 pro forma. Nel corso del trimestre i dipendenti sono passati da unità al 2 gennaio 2004 a unità al 31 marzo Ammortamenti E Svalutazioni Ammontano ad Euro 15,6 milioni, di cui Euro 0,7 milioni relativi alle svalutazioni, ed aumentano di Euro 0,4 milioni rispetto al pari periodo 2003 pro forma (+ 2,6%). La posta include Euro 3,7 milioni relativi agli ammortamenti su avviamenti e differenze da consolidamento. 11

14 Accantonamenti Per Rischi Ed Oneri La posta, che ammonta ad Euro 0,3 milioni, è invariata rispetto al primo trimestre 2003 pro forma. Da quanto sopra riportato deriva un risultato operativo pari ad Euro 2,3 milioni, contro Euro 5,0 milioni del primo trimestre 2003 pro forma, con un incidenza percentuale sui ricavi netti pari rispettivamente a 1,3% e 2,9%. L indebitamento finanziario netto è passato da Euro 296 milioni al 2 gennaio 2004 ad Euro 330,7 milioni al 31 marzo Le operazioni di smobilizzo dei crediti messe in atto dal Gruppo ammontano ad Euro 19,7 milioni, di cui Euro 12,6 milioni relativi al pro-soluto (contro Euro 30,5 milioni al 2 gennaio 2004, di cui Euro 18,1 milioni relativi al pro-soluto). Pertanto l indebitamento finanziario lordo è passato da Euro 326,5 milioni al 2 gennaio 2004 a Euro 350,4 milioni al I debiti finanziari a breve termine includono: il debito di Dideco S.p.A. verso SNIA S.p.A., previsto dal Progetto di Scissione, per Euro 60,3 milioni, che si confrontano con Euro 109,8 milioni del 2 gennaio 2004; le quote scadenti entro il 31 marzo 2005 dei finanziamenti a medio e lungo termine di SORIN S.p.A. per Euro 77,9 milioni. I debiti finanziari a medio e lungo termine si riferiscono principalmente ai finanziamenti stipulati con un pool di banche per le acquisizione di Cobe Cardiovascular ed Ela Medical, rivenienti dalla scissione di SNIA S.p.A., per Euro 68,4 milioni ed al finanziamento concesso dal venditore per l acquisto di Carbomedics per Euro 30,7 milioni. È in fase conclusiva la trattativa per l erogazione di un finanziamento a medio/lungo termine sindacato da Mediobanca per circa Euro 140 milioni, con contestuale rescheduling della quota residuale dei prestiti ottenuti nel 1999 e 2001 per la acquisizione di Cobe ed Ela Medical; ciò nell ottica di dotare il Gruppo di una struttura finanziaria compatibile con il profilo di cassa di medio termine. 12

15 Osservazione Degli Amministratori Circa L Andamento Della Gestione Ed i Fatti Più Significativi Del 1 Trimestre 2004 I ricavi del trimestre sono stati pari a Euro 178,2 milioni rispetto ad Euro 171,3 milioni dell analogo periodo del precedente esercizio; in termini omogenei, ovvero a parità di rapporti di cambio e di perimetro, e cioè consolidando i ricavi dei primi venti giorni di gennaio 2003 di Carbomedics, la crescita è stata del 6,5%. La business unit Cardiac Surgery, con ricavi pari a Euro 105,8 milioni, presenta un incremento omogeneo del 6,3% grazie alla crescita delle linee cardiopulmonary, blood management (+6,1%) e valvole cardiache (+8,2%); in quest ultimo segmento significativa la ripresa sul mercato Nord America (+19,9%) e il contributo delle valvole biologiche (+36%). La business unit Cardiac Rhythm Management ha realizzato ricavi per Euro 40,0 milioni, in crescita del 3,4% rispetto al 2003 in termini comparabili. L area Nord America mostra un trend allineato all andamento complessivo della business unit. Rilevante l incremento dei defibrillatori impiantabili (+19% in termini omogenei) per i quali è in atto il completamento di gamma nello scompenso cardiaco. In Ela Medical persistono problemi produttivi che non consentono ancora di soddisfare pienamente la domanda di pacemakers e defibrillatori. Nel corso del trimestre sono stati avviati investimenti in capacità produttiva, i cui primi parziali effetti non si manifesteranno che nell ultima parte dell anno. La business unit Vascular Therapy, con ricavi per Euro 5,5 milioni, ha un incremento omogeneo pari al 10,0% rispetto all analogo periodo Proseguono gli studi clinici sul nuovo stent a rilascio di farmaco (Janus); è previsto ottenga il marchio CE entro la fine dell anno. La Renal Care, i cui ricavi ammontano a Euro 26,8 milioni, si presenta in crescita del 12,6% grazie anche all andata a regime della nuova linea di produzione di filtri che consente maggiore flessibilità nelle fibre sintetiche sterilizzate a vapore. A livello di redditività operativa, il Gruppo presenta un dato positivo di Euro 2,3 milioni, che si confronta con Euro 5,0 milioni del 1 trimestre

16 Poiché buona parte dell attività del Gruppo SORIN è denominata in $Usa, il significativo deprezzamento di tale valuta nei confronti dell Euro ha influito negativamente sul reddito operativo per Euro 2,8 milioni. In particolare: (Euro/milioni) Risultato operativo 1 trim pro forma 5,0 effetto cambi (2,8) 1 trim rettificato 2,2 minori contributi su ricerca (0,6) miglioramento della gestione 0,7 1 trim ,3 Pertanto il dato 2004 presenta un miglioramento in termini omogenei, nonostante maggiori spese in ricerca e sviluppo per circa Euro 1 milione, la cui incidenza sui ricavi netti è passata da 7,2% del primo trimestre 2003 a 7,9% del pari periodo Nel trimestre sono stati avviati alcuni importanti progetti per il miglioramento di efficacia ed efficienza dei processi aziendali: riduzione del numero delle entità legali commerciali in Europa, coerentemente con la nuova organizzazione che prevede una responsabilità unica di paese per tutte le linee di prodotto del comparto cardiovascolare; obiettivo del progetto è la semplificazione societaria e la riduzione dei costi generali; iniziative per il contenimento dei costi generali e amministrativi a livello mondiale; iniziative per il miglioramento del cash flow attraverso la riduzione del capitale investito. L indebitamento finanziario netto è passato da Euro 296 milioni al 2 gennaio 2004 a Euro 330,7 milioni al 31 marzo 2004; tale variazione è significativamente influenzata dalle minori cessioni di crediti, sia pro solvendo che pro soluto, determinate da problemi tecnici legati alla scissione di SNIA. Questo temporaneo fenomeno è in fase di completo riassorbimento. Tale situazione ha negativamente inciso sul cash flow del primo trimestre per circa Euro 14,0 milioni. Per il Consiglio di Amministrazione Il Presidente (Umberto Rosa) 14

17 Elenco Delle Società Del Gruppo Sorin Al 31 Marzo 2004

18 Società del Gruppo Sorin al 31 Marzo 2004 L elenco comprende tutte le società nelle quali SORIN S.p.A. detiene direttamente o indirettamente una % di partecipazione consolidata di Gruppo uguale o superiore a 10. Società Sede Valuta Capitale Sociale al Valore nominale per azione/quota % di partecipazione consolidata di Gruppo Imprese partecipanti denominazione sociale % di partecipazione Capogruppo SORIN S.p.A. Milano euro Imprese consolidate con il metodo integrale Bellco S.p.A. Milano euro ,000 Sorin S.p.A. 100% Dideco S.p.A. Mirandola euro ,16 0,52 100,000 Sorin S.p.A. 100% (Modena) Ela Medical Mountrouge euro ,000 Sorin S.p.A. 100% S.A. (Francia) (*) Sorin Biomedica Milano euro ,52 100,000 Sorin S.p.A. 100% Cardio S.p.A. Biofin Holding Amsterdam euro ,81 0,45 100,000 Sorin S.p.A. 100% Internat. N.V. (Olanda) Sorin Biomedica Milano euro ,28 0,52 100,000 Sorin S.p.A. 86,423% S.p.A. Sorin 13,577% Biomedica Cardio S.p.A. Laboratoire Fourquevaux euro svn 100,000 Bellco S.p.A. 99,972% Soludia S.A. (Francia) Fiduciari 0,028% Dorniac S.C.I. Fourquevaux euro ,000 Laboratoire % (Francia) Soludia S.A. Bellco S.p.A. 1,111% La Tertre S.C.I. Chartres euro ,000 Laboratoire 99,833% (Francia) Soludia S.A. Bellco S.p.A. 0,167% Cobe Cardio- Arvada $usa 102,55 0,01 100,000 Dideco S.p.A. 100% vascular Inc. (Colorado) Cobe Cardio- Barcellona euro ,10 100,000 Dideco S.p.A. 99,998% vascular (Spagna) Espana S.A. Fiduciari 0,002% Dideco Asia Singapore $sgd ,000 Dideco S.p.A. 100% PTE Ltd. (Singapore) (*) Include fiduciari con n. 7 azioni. svn = senza valore nominale 16

19 segue: Imprese Consolidate Con Il Metodo Integrale Società Sede Valuta Capitale Sociale al Valore nominale per azione/quota % di partecipazione consolidata di Gruppo Imprese partecipanti denominazione sociale % di partecipazione Dideco Cobe Rungis euro ,000 Dideco S.p.A. 100% Cardiovascular (Francia) (*) France S.A. Dideco Taby krs ,000 Dideco S.p.A. 100% Scandinavia AB (Svezia) Sorin Biomedica Bruxelles euro , ,47 100,000 Dideco S.p.A. 99,867% Benelux S.A. (Belgio) Fiduciari 0,133% Sorin Espoo euro ,13 16,82 100,000 Dideco S.p.A. 100% Biomedica Helsinki Finland OY (Finlandia) Sorin Biomedica Antony euro ,000 Dideco S.p.A. 99,999% France S.A. (Francia) Fiduciari 0,001% Sorin Biomedica Nibuwegein euro ,27 453,78 100,000 Dideco S.p.A. 100% Nederland N.V. (Olanda) Sorin Biomedica Tokyo yen ,000 Dideco S.p.A. 100% Japan K.K. (Giappone) Sorin Biomedica Gloucester lst ,000 Dideco S.p.A. 100% U.K. Ltd (Regno Unito) Stockert Ins- Monaco euro ,000 Dideco S.p.A. 100% trumente Gmbh (Germania) Carbomedics Delaware $usa 10,00 0,01 100,000 Cobe 100% Inc. (USA) Cardiovascular Inc. Sorin Cobe Delaware $usa 100 0,01 100,000 Cobe 100% CV Inc. (USA) Cardiovascular Inc. Sorin Group Toronto $cad 100 svn 100,000 Cobe 100% Canada Inc. Canada Cardiovascular Inc. Ela Benelux Lasne euro ,80 100,000 Ela Medical 99,992% S.A. (Belgio) S.A. Fiduciari ì 0,008% Ela Medical Maassluis euro ,000 Ela Medical 100% B.V. (Olanda) S.A. (*) Include Biofin Holding International N.V. e fiduciari con n. 7 azioni. svn = senza valore nominale 17

20 segue: Imprese Consolidate Con Il Metodo Integrale Società Sede Valuta Capitale Sociale al Valore nominale per azione/quota % di partecipazione consolidata di Gruppo Imprese partecipanti denominazione sociale % di partecipazione Ela Medical Lisbona euro ,000 Ela Medical 51% Cormedica Lda. (Portogallo) S.A. Ela Medical Monaco euro ,000 Ela Medical 100% Gmbh (Germania) S.A. Ela Medical Plymouth $usa svn 100,000 Ela Medical 100% Inc. (U.S.A.) S.A. Ela Medical Barcellona euro ,95 60,10 51,000 Ela Medical 51% Izasa S.A. (Spagna) S.A. Ela Medical Hellerup krd ,000 Ela Medical 100% Nordic A/S (Danimarca) S.A. Ela Medical Lausanne frs ,000 Ela Medical 99,980% S.A. (Svizzera) S.A. Fiduciari 0,020% Ela Medical Milano euro ,000 Ela Medical 100% S.r.l. S.A. Ela Medical Fountain Court lst ,000 Ela Medical 100% UK Ltd (Regno Unito) S.A. Sorin Biomedica Milano euro ,000 Ela Medical 100% CRM S.r.l. S.A. Sorin Biomedica Le Plessis euro ,000 Sorin 100% CRM France Robinson Biomedica SAS (Francia) CRM S.r.l. Sorin Biomedica Albans lst ,000 Sorin 100% CRM UK Limited Herts Biomedica (Regno Unito) CRM S.r.l. Sorin Biomedica Tokyo yen ,500 Sorin 99,500% Cardio K.K. (Giappone) Biomedica Japan Cardio S.p.A. Sorin Biomedica Barcellona euro ,01 100,000 Sorin 100% Espana S.A. (Spagna) Biomedica Cardio S.p.A. Carbomedics Amsterdam euro ,00 100,000 Biofin 100% Holding Nether- (Olanda) Holding lands B.V. Inter. N.V. Sorin Biomedica Meudon euro ,78 svn 100,000 Biofin 100% Cardio (Francia) Holding France SA Inter. N.V. svn = senza valore nominale vd = valori diversi 18

21 segue: Imprese Consolidate Con Il Metodo Integrale Società Sede Valuta Capitale Sociale al Valore nominale per azione/quota % di partecipazione consolidata di Gruppo Imprese partecipanti denominazione sociale % di partecipazione Sorin Biomedica Utrecht euro ,00 100,000 Biofin 100% Cardio (Olanda) Holding Nederland BV Inter. N.V. Sorin Biomedica Baar frs ,00 100,000 Biofin 100% Cardio (Svizzera) Holding Switzerland AG Inter. N.V. Sorin Biomedica Crawley W.S. lst ,00 100,000 Biofin 100% Cardio (Regno Unito) Holding UK Limited Inter. N.V. Sulzer Cardio- Hamburg euro ,00 100,000 Biofin 100% vascular Gmbh (Germania) Holding Inter. N.V. svn = senza valore nominale Imprese Valutate Con Il Metodo Del Patrimonio Netto Società Sede Valuta Capitale Sociale al Valore nominale per azione/quota % di partecipazione consolidata di Gruppo Imprese partecipanti denominazione sociale % di partecipazione Sorin Biomedica Gressvik krn Dideco S.p.A. 100% Norge AS (Norvegia) Sorin Consul- San Paolo real ,998 Biofin % toria S/C Ltda (Brasile) Holding Inter.N.V. Sorin Life- Milano euro ,000 Sorin S.p.A. 100% Watch S.r.l. 19

22 Imprese Valutate Al Costo Società Sede Valuta Capitale Sociale al Valore nominale per azione/quota % di partecipazione consolidata di Gruppo Imprese partecipanti denominazione sociale % di partecipazione Cardio Medical Langedijk euro ,20 45,38 100,000 Carbomedics 100% B.V. (Olanda) Holland BV Centro Indu- Genova euro ,50 16,667 Sorin 16,667% striale Ricerca Biomedica e Formazione Cardio S.p.A. Consorzio Modena euro ,000 Dideco S.p.A. 12,500% Medal Energia Bellco S.p.A. 12,500% Ela S.P. S.r.l. Milano euro ,000 Ela Medical 100% S.A. La Bouscarre Fourquevaux euro ,000 Laboratoire 50% S.C.I. (Francia) Soludia S.A. Sar-Med S.r.l. Iglesias (CA) euro ,008 Bellco S.p.A. 16,008% Sobedia Saluggia euro ,000 Bellco S.p.A. 20% Energia (VC) Sorin 20% Biomedica Cardio S.p.A. Sorin 20% Biomedica CRM S.r.l. Sorin 20% Biomedica S.p.A. Soludia Casablanca mad ,000 Laboratoire 10% Maghreb S.A. (Marocco) Soludia S.A. 20

23 Per Ulteriori Informazioni SORIN S.p.A. Via Borgonuovo, Milano tel Relazioni Esterne tel tel Design: Landor Associates, Milano Stampa: Lucini, Milano 2

24

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

RELAZIONE SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE RELATIVA AL PRIMO TRIMESTRE DELL ESERCIZIO 2003

RELAZIONE SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE RELATIVA AL PRIMO TRIMESTRE DELL ESERCIZIO 2003 RELAZIONE SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE RELATIVA AL PRIMO TRIMESTRE DELL ESERCIZIO 2003 I. M. A. INDUSTRIA MACCHINE AUTOMATICHE S. P. A. - SEDE: OZZANO DELL EMILIA (BOLOGNA) CAPITALE SOCIALE I.V. EURO

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n.

Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. Bologna, 25 maggio 2006 Comunicato al mercato ex art. 114 TUF del D.Lgs. n. 58/1998 e ex art. 66 del Regolamento adottato con delibera CONSOB n. 11971/1999 Gli organi amministrativi di Lopam Fin S.p.A.

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010

PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 PROCEDURE PER LE OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ai sensi della delibera Consob 17221 del 12 marzo 2010 approvate dal Consiglio di Amministrazione di Davide Campari-Milano S.p.A. l 11 novembre 2010 e in

Dettagli

BILANCIO AL 31/12/2012

BILANCIO AL 31/12/2012 BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P A T R I M O N I A L E - A T T I V O - B IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 COSTI DI IMPIANTO E DI AMPLIAMENTO 12201 Spese pluriennali da amm.re 480,00

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Redatto ai sensi dell art. 5 del Regolamento approvato dalla Consob con Delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, e successive modificazioni PROROGA DELLA FIDEIUSSIONE DA PARTE DELL AZIONISTA

Dettagli

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE In fase di formazione del bilancio di esercizio spesso accade che l effetto economico delle operazioni e degli altri eventi posti in essere dall impresa, non si manifesti

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE Dott. Elbano De Nuccio L analisi di bilancio si propone di formulare un giudizio sull EQUILIBRIO ECONOMICO e FINANZIARIO/PATRIMONIALE della

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Valutazione di intangibili e impairment

Valutazione di intangibili e impairment IMPAIRMENT EVIDENZE DAI MEDIA ITALIANI Valutazione di intangibili e impairment -Valutazione di attività immateriali in aziende editoriali -Valutazioni per impairment test 1 La valutazione di asset si ha

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti

Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti Oltre 2.800 Addetti Più di 1.100 Partner Oltre 100.000 Clienti QUELLI CHE CONDIVIDONO INNOVAZIONE QUALITÀ ECCELLENZA LAVORO PASSIONE SUCCESSO SODDISFAZIONE ESPERIENZA COMPETENZA LEADERSHIP BUSINESS IL

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI

NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI NOTE METODOLOGICHE PRINCIPALI MARGINI ECONOMICI - SOCIETA INDUSTRIALI, COMMERCIALI E PLURIENNALI Valore aggiunto Valore della produzione - Consumi di materie - Spese generali + Accantonamenti Mol (Valore

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

Introduzione... 2 GLI INDICI DI BILANCIO... 2 Classificazione... 2 Indici finanziari... 3 Indici (finanziari) patrimoniali... 3 Indebitamento ed

Introduzione... 2 GLI INDICI DI BILANCIO... 2 Classificazione... 2 Indici finanziari... 3 Indici (finanziari) patrimoniali... 3 Indebitamento ed Appunti di Economia Capitolo 8 Analisi di bilancio Introduzione... 2 GLI INDICI DI BILANCIO... 2 Classificazione... 2 Indici finanziari... 3 Indici (finanziari) patrimoniali... 3 Indebitamento ed indipendenza

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO IL BILANCIO D ESERCIZIO E UN DOCUMENTO AZIENDALE DI SINTESI, DI DERIVAZIONE CONTABILE, RIVOLTO A VARI DESTINATARI, CHE RAPPRESENTA IN TERMINI CONSUNTIVI E

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative 1 aspetti economici * gestione assicurativa * gestione

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE ai sensi dell art. 5 e dell art. 12 del Regolamento Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 e successivamente modificato

Dettagli

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano A.GE.S. S.p.A. Sede in Paderno Dugnano (Mi) Via Oslavia 21 Capitale sociale euro 850.000,00 interamente versato Codice fiscale e Partita Iva : 02286490962 Iscritta al Registro delle Imprese di Milano Società

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l.

Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Bilancio della Banca Popolare di Milano Soc. Coop. a r.l. Esercizio 2014 433 Dati di sintesi ed indicatori di bilancio della Banca Popolare di Milano 435 Schemi di bilancio riclassificati: aspetti generali

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

Relazione sulla gestione e sull andamento economico e finanziario

Relazione sulla gestione e sull andamento economico e finanziario Relazione sulla gestione e sull andamento economico e finanziario 9 Signori azionisti, il 2005 è stato per Manutencoop Facility Management S.p.A. un anno di particolare impegno: il completamento delle

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER L EFFETTUAZIONE DI OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE ADOTTATA AI SENSI DELL ART. 4 DEL REGOLAMENTO CONSOB 17221 DEL 12 MARZO 2010 (e successive modifiche) Bologna,1 giugno 2014 Indice 1. Premessa...

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013)

COMUNICATO STAMPA. Proposto un dividendo di 8 centesimi di euro per azione (6 centesimi nel 2013) COMUNICATO STAMPA Conferma della solida patrimonializzazione del Gruppo: Common Equity Tier 1 ratio phased in al 31 dicembre 2014: 12,33% 1 (13% al 30/09/2014) Common Equity Tier 1 ratio pro forma stimato

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE Allegato 18 Modulo prenotazione garanzia PON - Pagina 1 di 25 FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE PROCEDURA DI

Dettagli

Risultato 2012. positivi. 1 A seguito

Risultato 2012. positivi. 1 A seguito Comunicato Stampa aii sensi del Regolamento CONSOB 11971/1999 e successive modifiche APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTREE 212: Ricavi consolidati a 22, mln (+ 5% vs v Q1 211 1 ) MOL 2 a 3,11 mln

Dettagli

INDICE. Relazione sulla Gestione RELAZIONE SULLA GESTIONE ORGANI SOCIALI STRUTTURA DEL GRUPPO ANDAMENTO DELLA SOCIETÀ ALTRE INFORMAZIONI

INDICE. Relazione sulla Gestione RELAZIONE SULLA GESTIONE ORGANI SOCIALI STRUTTURA DEL GRUPPO ANDAMENTO DELLA SOCIETÀ ALTRE INFORMAZIONI INDICE RELAZIONE SULLA GESTIONE PAG. ORGANI SOCIALI PAG. STRUTTURA DEL GRUPPO ANDAMENTO DELLA SOCIETÀ ALTRE INFORMAZIONI PROSPETTI CONTABILI AL 31 DICEMBRE 2013 PAG. SITUAZIONE PATRIMONIALE-FINANAZIARIA

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Execution & transmission policy

Execution & transmission policy Banca Popolare dell Alto Adige società cooperativa per azioni Sede Legale in Bolzano, Via Siemens 18 Codice Fiscale - Partita IVA e numero di iscrizione al Registro delle Imprese di Bolzano 00129730214

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37 Le novità civilistiche e fiscali per la stesura del bilancio di Stefano Chirichigno e Vittoria Segre Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Dettagli

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI

COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI DI ERRORI SIGNIFICATIVI UNIVERSITA ROMA TRE FACOLTA DI ECONOMIA PROF. UGO MARINELLI Anno accademico 007-08 1 COMPRENSIONE DELL IMPRESA

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM

LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM Il conto economico che abbiamo esaminato fino ad ora si presenta a sezioni contrapposte: nella sezione del DARE vengono rilevati i costi, e nella

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE LINEE GUIDA PER UNA EFFICACE PRESENTAZIONE DI UN BUSINESS PLAN INTRODUZIONE ALLA GUIDA Questa breve guida vuole indicare in maniera chiara ed efficiente gli elementi salienti

Dettagli

Risultato operativo oltre i 4,2 mld (+10,5%) e premi complessivi a 70 mld (+3,2%)

Risultato operativo oltre i 4,2 mld (+10,5%) e premi complessivi a 70 mld (+3,2%) 14/03/2013 COMUNICATO STAMPA Risultati consolidati al 31 dicembre 2012 1 Risultato operativo oltre i 4,2 mld (+10,5%) e premi complessivi a 70 mld (+3,2%) Si rafforza il capitale con crescita patrimonio

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A.

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AI SENSI DELL ART. 2501 QUINQUIES C.C. SULLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI INVESP S.P.A. E PROSPETTIVE 2001 S.P.A. IN SANPAOLO IMI S.P.A... Si presenta il progetto

Dettagli

PROGETTO DI RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALE PER L ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2014 Guanzate 13 marzo 2015

PROGETTO DI RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALE PER L ESERCIZIO AL 31 DICEMBRE 2014 Guanzate 13 marzo 2015 PROGETTO DI RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALEE PER L ESERCI IZIO AL 31 DICEMBRE 2014 Guanzate 13 marzo 20155 PAGINA BIANCA PAGINA BIANCA RATTI S.p.A. Sede in Guanzate (Como) Via Madonna, 30 Capitale Sociale

Dettagli

Fondazione Luca Pacioli

Fondazione Luca Pacioli Fondazione Luca Pacioli LE NOVITÀ DELLA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO SUL BILANCIO D ESERCIZIO BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA Documento n. 15 del 28 aprile 2005 CIRCOLARE Via G. Paisiello, 24 00198 Roma

Dettagli

MAILUP S.P.A. Relazione sulla gestione al Bilancio consolidato al 31/12/2014

MAILUP S.P.A. Relazione sulla gestione al Bilancio consolidato al 31/12/2014 MAILUP S.P.A. Reg. Imp. 01279550196 Rea 1743733 Sede in VIALE FRANCESCO RESTELLI 1-20124 MILANO (MI) Capitale sociale Euro 200.000,00 i.v. Relazione sulla gestione al Bilancio consolidato al 31/12/2014

Dettagli

Fatturato consolidato dell esercizio pari a 131,7 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto a 128,5 milioni di euro del 2013

Fatturato consolidato dell esercizio pari a 131,7 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto a 128,5 milioni di euro del 2013 COMUNICATO STAMPA Milano, 28 aprile 2015 SAES Group: l Assemblea approva il bilancio 2014 Fatturato consolidato dell esercizio pari a 131,7 milioni di euro, in crescita del 2,5% rispetto a 128,5 milioni

Dettagli

Rischio impresa. Rischio di revisione

Rischio impresa. Rischio di revisione Guida alla revisione legale PIANIFICAZIONE del LAVORO di REVISIONE LEGALE dei CONTI Formalizzazione delle attività da svolgere nelle carte di lavoro: determinazione del rischio di revisione, calcolo della

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Debiti Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica L origine della norma e l evoluzione della disciplina

Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica L origine della norma e l evoluzione della disciplina APPROCCIO PER COMPONENTI E SEPARAZIONE TERRENO- FABBRICATI NEI BILANCI REDATTI CON LE NORME CODICISTICHE ALLA LUCE DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI NAZIONALI di Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica

Dettagli

I componenti straordinari di reddito

I componenti straordinari di reddito I componenti straordinari di reito Possono essere così classificati: - PLUSVALENZE E MINUSVALENZE. Si originano nel caso di cessione di un cespite, se il valore contabile è diverso dal prezzo di vendita.

Dettagli

Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto

Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Bilancio separato Dada S.p.A. e Bilancio consolidato Gruppo Dada al 31 dicembre 2014

Bilancio separato Dada S.p.A. e Bilancio consolidato Gruppo Dada al 31 dicembre 2014 Bilancio separato Dada S.p.A. e Bilancio consolidato Gruppoo Dada al 311 dicembre 2014 PROGETTO BILANCIO SEPARATO DADAA S.P..A. E CONSOLIDATO GRUPPO DADA AL 31 DICEMBRE 2014 (REDATTO SECONDO I PRINCIPI

Dettagli

Progetto di Bilancio separato Dada S.p.A. e Bilancio consolidato Gruppo Dada al 31 dicembre 2012

Progetto di Bilancio separato Dada S.p.A. e Bilancio consolidato Gruppo Dada al 31 dicembre 2012 Progetto di Bilancio separato Dada S.p.A. e Bilancio consolidato Gruppo Dada al 311 dicembre 2012 BILANCIO SEPARATO DADA A S.P..A. E CONSOLIDATO GRUPPO DADA AL 31 DICEMBRE 2012 (REDATTO SECONDO I PRINCIPI

Dettagli

2012: : 2011 1 ) semestre. Risultato. - 25,6 mln. giugno 2012. mercati. nonostante. di riferimentoo. e della visibilità. in Rete.

2012: : 2011 1 ) semestre. Risultato. - 25,6 mln. giugno 2012. mercati. nonostante. di riferimentoo. e della visibilità. in Rete. Comunicato Stampa aii sensi del Regolamento CONSOB 11971/1999 e successive modifiche APPROVATI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 212: : Ricavi consolidati a 43,6 mln (+ 8% vs 1 semestre 211 1 ) MOL 2 a 6,1

Dettagli

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere.

Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Prima di parlare di Bilancio consolidato è importante sapere. Cos è un gruppoaziendale L evoluzione del processo di armonizzazione contabile Le principali caratteristiche del bilancio IAS/IFRS a seguito

Dettagli

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione Luca Bilancini (Commercialista, Pubblicista, coordinatore scientifico MAP) OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione 1 OIC 23 - Principali novità Non ci sono più i paragrafi relativi alle commesse in valuta

Dettagli

Relazione di valutazione

Relazione di valutazione Tribunale Civile e Penale di Milano Esecuzioni Immobiliari N. 10967/2009 RG Giudice: dott. Boroni Valentina * * * * Con provvedimento del Giudice dott. Boroni Valentina del 24 giugno 2010 il sottoscritto

Dettagli

** NOT FOR RELEASE OR DISTRIBUTION OR PUBLICATION IN WHOLE OR IN PART INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA OR JAPAN **

** NOT FOR RELEASE OR DISTRIBUTION OR PUBLICATION IN WHOLE OR IN PART INTO THE UNITED STATES, AUSTRALIA, CANADA OR JAPAN ** Il Consiglio di Amministrazione di Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna S.p.A. approva il Bilancio Consolidato Intermedio al 31 marzo 2015: Traffico passeggeri in crescita del 4,5% nel primo trimestre

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO

COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO COMUNICATO STAMPA L ASSEMBLEA DEI SOCI DI BANCA FINNAT HA APPROVATO IL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2014 CHE CHIUDE CON UN UTILE NETTO CONSOLIDATO DI EURO 4,25 MILIONI LA DISTRIBUZIONE DI UN DIVIDENDO LORDO

Dettagli

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE Nome e cognome.. Classe Data I beni strumentali Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE di Marcella Givone 1. Costituzione di azienda con apporto di beni strumentali, sia in natura disgiunti

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

FUSIONE PROGETTO DI. rispetto al 1Q 2012) ) investimenti in. finanziario. Indebitamento. riconosciuta. decremento milioni di euro.

FUSIONE PROGETTO DI. rispetto al 1Q 2012) ) investimenti in. finanziario. Indebitamento. riconosciuta. decremento milioni di euro. Torino, 10 maggio 2013 COMUNICATO STAMPA RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE DEL GRUPPO SIASS AL 31 MARZO 2013 PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA D SOCIETÀ INTERAMENTE CONTROLLATA HOLDING PIEMONTE

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli