Cl. III A Don Milani - Collegno (To)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cl. III A Don Milani - Collegno (To)"

Transcript

1 Cl. III A Don Milani - Collegno (To) 1

2 Indice 1) La nostra classe 2) La progettazione e i costi 3) Lavori in corso I partecipanti Le tecniche usate I tempi Tra impegno e divertimento 4) La nostra nuova" classe 5) Cosa abbiamo imparato Cl. III A Don Milani - Collegno (To) 2

3 La nostra classe Prima del progetto la nostra aula era di un solo colore, cioè gialla, senza alcuna decorazione; era piena di polvere, c erano alcune macchie e tanti piccoli buchi sui muri. Avevamo degli scaffali di un solo colore, per di più scolorito; dei cartelloni vecchi e sporchi e le finestre erano spoglie. Le pareti erano state dipinte da poco ma erano di nuovo sporche perché noi passando, senza farlo apposta, davamo delle manate o delle impronte con le scarpe. Per questo abbiamo provato a mettere dei cartelloni ma anche così non eravamo molto soddisfatti. Cl. III A Don Milani - Collegno (To) 3

4 La progettazione e i costi Prima di iniziare a lavorare abbiamo pensato a cosa avremmo voluto cambiare nella nostra classe. Così, abbiamo condiviso le nostre idee per renderla più allegra e adatta a noi e abbiamo scritto tutto alla lavagna con l aiuto delle nostre maestre. Alla fine, per stabilire quali idee scegliere, abbiamo fatto una votazione e il tema vincente è stato quello delle quattro stagioni. Poi abbiamo iniziato a pensare a come organizzare lo spazio intorno a noi: la primavera e l estate avevano bisogno di uno spazio grande e perciò abbiamo tolto quasi tutti i cartelloni Cl. III A Don Milani - Collegno (To) 4

5 per lasciare le pareti più ampie a queste stagioni. Per ogni parete abbiamo fatto degli schizzi tutti insieme ma i problemi non mancavano: gli armadi erano sporchi e scoloriti e per questo abbiamo deciso di pitturarli per far parte di una stagione; lo scaffale con libri e quaderni vicino alla porta non si intonava con la stagione dell inverno e così abbiamo pensato di dipingerlo di azzurro e di incollarci sopra dei fiocchi di neve; la libreria è stata inserita nella primavera con accanto un albero pieno di libri e un bimbo assorto a leggere; per la stagione dell autunno non ci rimaneva che usare le finestre perché non avevamo altro spazio; infine anche il soffitto era triste e vuoto e per questo abbiamo deciso di appendere tante piccole mongolfiere fatte con un po di carta. A questo punto non ci rimaneva che farci un idea dei costi e così abbiamo preso i nostri quaderni e ci siamo messi all opera: Cl. III A Don Milani - Collegno (To) 5

6 Cl. III A Don Milani - Collegno (To) 6

7 Cl. III A Don Milani - Collegno (To) 7

8 Lavori in corso I partecipanti Nello svolgere tutto questo grande lavoro siamo riusciti a coinvolgere non solo tutti i bambini della classe ma anche le nostre maestre, che hanno dipinto insieme a noi, e addirittura alcune delle nostre mamme e delle nostre nonne! Loro ci hanno aiutato a realizzare i disegni a matita sul muro e noi poi li abbiamo colorati sotto la loro guida. Cl. III A Don Milani - Collegno (To) 8

9 Le tecniche usate Le tempere; Le spugne bagnate nelle tempere per colorare gli sfondi, gli scogli nel mare o per dare un effetto particolare all inverno; La pasta per fare le farfalle nella primavera che abbiamo incollato sul muro con la colla a caldo; La carta adesiva su cui abbiamo stampato fiori, animali, foglie e fiocchi di neve che abbiamo ritagliato ed incollato direttamente sui muri; Le nostre mani per fare le foglie di un albero in primavera; Pennarelli e matite per colorare e ripassare disegni e scritte; Cl. III A Don Milani - Collegno (To) 9

10 I tempi Per realizzare tutto il lavoro abbiamo impiegato tre mattine intere, salvo una piccola pausa per la merenda. Tra impegno e divertimento Durante questi momenti abbiamo lavorato bene e infatti abbiamo ottenuto un buon risultato secondo noi. Ci siamo impegnati per dipingere con attenzione ma ci siamo anche divertiti un mondo, ridendo un sacco. É stato molto bello perché abbiamo coinvolto tutti: chi è più bravo a colorare ha aiutato quelli in difficoltà, chi non riusciva a tagliare i disegni più complicati li dava a qualcun altro più in gamba e così via, aiutandoci reciprocamente. Cl. III A Don Milani - Collegno (To) 10

11 La nostra nuova classe Adesso la nostra classe è uno spettacolo!!!!! È più colorata, più allegra, più creativa grazie alla nostra fantasia. Con i consigli delle maestre e delle mamme, abbiamo colorato la pasta, abbiamo usato i pennarelli in modo nuovo e la colla a caldo, abbiamo ritagliato ed incollato e fatto tante altre piccole cose. Ecco il nostro risultato: su ogni parete è rappresentata una stagione! La primavera L estate Cl. III A Don Milani - Collegno (To) 11

12 L autunno L inverno Cl. III A Don Milani - Collegno (To) 12

13 Ma andiamo nei dettagli La primavera con i nostri alberi fantasiosi circondati da fiori, farfalle ed altri animali (scoiattoli, conigli ed uccellini) Il nostro albero della primavera contiene tutte le nostre mani e i nostri nomi. È proprio vicino alla porta. L altro albero invece è vicino alla libreria e per questo è carico di libri e fa ombra a un bambino come noi che legge. Cl. III A Don Milani - Collegno (To) 13

14 L estate con i pesci nel mare (pesci, polipi, meduse, cavallucci marini, stelle marine), le barchette e gli scogli. Tutti questi pesci li abbiamo fatti con la tecnica dei puntini usando i pennarelli. Gli armadi si mimetizzano con il disegno sul muro. Cl. III A Don Milani - Collegno (To) 14

15 L autunno ricco di funghetti, ricci, scoiattoli, castagne, uva e foglie secche che volano spazzate dal vento. Cl. III A Don Milani - Collegno (To) 15

16 L inverno con i fiocchi di neve, l igloo, un pupazzo di neve, un abete natalizio e un ramo d albero spoglio ma carico di neve. Cl. III A Don Milani - Collegno (To) 16

17 E per finire.. un cielo pieno di piccole mongolfiere realizzate semplicemente con un po di carta, colla e filo e una cattedra musicale! Cl. III A Don Milani - Collegno (To) 17

18 Cosa abbiamo imparato Realizzare questo lavoro nella nostra classe è stato molto bello e pensandoci ci ha dato la possibilità di imparare tantissime cose: Abbiamo imparato a gestire i nostri soldi, a risparmiare e a pensare a come utilizzarli al meglio per le nostre attività; Abbiamo riciclato molti materiali che già avevamo a disposizione per poter risparmiare più soldi ma ottenendo un buon risultato lo stesso; Abbiamo condiviso tra di noi ciò che avevamo: materiali, idee e soprattutto la nostra gioia nel lavorare che si è diffusa in tutta la classe, fino ai genitori, alle maestre e alle bidelle che ci hanno aiutato; Abbiamo imparato a lavorare in gruppo senza litigare ma aiutandoci tra di noi quando eravamo in difficoltà; Abbiamo utilizzato tecniche di pittura mai usate prima e imparato a tagliare con più precisione. Cl. III A Don Milani - Collegno (To) 18

19 FINE!!!!!! Cl. III A Scuola Don Milani Collegno - Torino Cl. III A Don Milani - Collegno (To) 19

DIPINGI CON L ORTO. Esperienza dei bambini di classe 1^ scuola primaria G. PARINI 28 gennaio 2015

DIPINGI CON L ORTO. Esperienza dei bambini di classe 1^ scuola primaria G. PARINI 28 gennaio 2015 DIPINGI CON L ORTO Esperienza dei bambini di classe 1^ scuola primaria G. PARINI 28 gennaio 2015 IL GRUPPO DI FABIOLA, LUCA, SAGIDÁ, THOMAS, ELISA, KERVYN RACCONTA MERCOLEDÌ 28 GENNAIO, NOI BAMBINI DI

Dettagli

Fiore da appendere. Materiale: cartoncino liscio rosa e verde, cartoncino giallo, acquerelli, colla, forbici.

Fiore da appendere. Materiale: cartoncino liscio rosa e verde, cartoncino giallo, acquerelli, colla, forbici. Fiore da appendere Materiale: cartoncino liscio rosa e verde, cartoncino giallo, acquerelli, colla, forbici. Utilizzando il modello ritagliate i pezzi e componete la decorazione. Prima di incollare il

Dettagli

ASILO NIDO FIORDALISO Anno scolastico 2008-2009

ASILO NIDO FIORDALISO Anno scolastico 2008-2009 ASILO NIDO FIORDALISO Anno scolastico 2008-2009 Le educatrici delle sezioni medi e grandi, da diversi anni, sono solite realizzare per ogni bambino che passerà alla scuola dell infanzia una cartellina

Dettagli

2 attività: I colori primari Ho preparato delle apposite schede per ogni colore, di due pagine: sulla prima facevano l'impronta della loro mano e

2 attività: I colori primari Ho preparato delle apposite schede per ogni colore, di due pagine: sulla prima facevano l'impronta della loro mano e ATTIVITÀ 1 attività: Il Natale Ho ritagliato varie sagome di bambini del colore corrispondente al loro gruppo età (18 rosse per i 5 anni, 11 blu per 4 anni e 15 gialle per i 3 anni) ed ogni bambino ci

Dettagli

EVENTO BAMBINFESTIVAL 2016

EVENTO BAMBINFESTIVAL 2016 SCUOLA DELL INFANZIA E.ABBIATI - CERTOSA DI PAVIA Anno Scolastico 2015/2016 EVENTO BAMBINFESTIVAL 2016 Anche quest anno le scuole dell infanzia del nostro Istituto Comprensivo hanno risposto all ormai

Dettagli

LA COPERTA PER MATILDE

LA COPERTA PER MATILDE Settore HOME Attività Creative Studio dell ambiente Tema Realizzazione di una coperta utilizzando il cotone coltivato in classe Classi Quinta elementare Autori Maria Teresa Poretti- Spadini LA COPERTA

Dettagli

Istituto Comprensivo Uggiano la Chiesa Dirigente Scolastico Luigi Moscatello Scuola Media Statale - A. S. 2015/ 2016 UDA N.2 I MATERIALI-Classi 1 A 1

Istituto Comprensivo Uggiano la Chiesa Dirigente Scolastico Luigi Moscatello Scuola Media Statale - A. S. 2015/ 2016 UDA N.2 I MATERIALI-Classi 1 A 1 Istituto Comprensivo Uggiano la Chiesa Dirigente Scolastico Luigi Moscatello Scuola Media Statale - A. S. 2015/ 2016 UDA N.2 I MATERIALI-Classi 1 A 1 B Docente Ada Colella Dall Albero al prodotto finito

Dettagli

MUSICA, FILM E PIZZERIA: DIVERTIRSI IN COMPAGNIA

MUSICA, FILM E PIZZERIA: DIVERTIRSI IN COMPAGNIA Anna Contardi e Monica Berarducci AIPD Associazione Italiana Persone Down MUSICA, FILM E PIZZERIA: DIVERTIRSI IN COMPAGNIA IDEE E CONSIGLI PER IMPARARE A GESTIRE IL TEMPO LIBERO Collana Laboratori per

Dettagli

5 caratteristiche del Professionista Libero per lasciare sempre il segno

5 caratteristiche del Professionista Libero per lasciare sempre il segno Ciao 5 caratteristiche del Professionista Libero per lasciare sempre il segno E ti do il benvenuto in questo video articolo dal titolo 5 caratteristiche del Professionista Libero per lasciare sempre il

Dettagli

Per disegnare e colorare

Per disegnare e colorare Per disegnare e colorare A partire i 3 anni 48-50 A partire i 51-54 A partire i 7 anni 55-56 47 Libri per disegnare e colorare a partire i 3 anni Illustrazioni grandi, linee semplici e sfondi colorati

Dettagli

La neve scende lenta e tranquilla. Si posa a terra ricoprendo tutte le cose con un manto candido. Riesce addirittura a diminuire i rumori che di

La neve scende lenta e tranquilla. Si posa a terra ricoprendo tutte le cose con un manto candido. Riesce addirittura a diminuire i rumori che di Illustrazioni di Cinzia Canu 2009 Testo di Francesco Amigoni 2009 . La neve scende lenta e tranquilla. Si posa a terra ricoprendo tutte le cose con un manto candido. Riesce addirittura a diminuire i rumori

Dettagli

QUESTIONARIO STUDENTE - Scuola Primaria - Classe Quinta

QUESTIONARIO STUDENTE - Scuola Primaria - Classe Quinta QUESTIONARIO STUDENTE - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2011 2012 QUESTIONARIO STUDENTE Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO A. FUSINATO SCHIO SCUOLA DELL INFANZIA A.ROSSI ATTIVITA DI PLESSO SIAMO TUTTI UGUALI SIAMO TUTTI DIVERSI!

ISTITUTO COMPRENSIVO A. FUSINATO SCHIO SCUOLA DELL INFANZIA A.ROSSI ATTIVITA DI PLESSO SIAMO TUTTI UGUALI SIAMO TUTTI DIVERSI! ISTITUTO COMPRENSIVO A. FUSINATO SCHIO SCUOLA DELL INFANZIA A.ROSSI ATTIVITA DI PLESSO SIAMO TUTTI UGUALI SIAMO TUTTI DIVERSI! ANNO SCOLASTICO 2013/2014 GUIZZINO In un angolo lontano del mare, viveva una

Dettagli

LA CARTA Dalla carta alla.. carta riciclata

LA CARTA Dalla carta alla.. carta riciclata LA CARTA Dalla carta alla.. carta riciclata ISTITUTO COMPRENSIVO UGGIANO LA CHIESA SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO - Classe 1 A 1 B A.s. 2015/2016 Dirigente scolastico Luigi MOSCATELLo Docente Ada COLELLA

Dettagli

UNIT 2 Seduta di allenamento ottimale

UNIT 2 Seduta di allenamento ottimale UNIT 2 Seduta di allenamento ottimale Introduzione Con l unit 1 capire i nostri Clienti abbiamo compreso che il nostro obiettivo come allenatori è creare un ambiente dove è ottimizzato l imparare e il

Dettagli

cose da fare dov è il Mio? Libro da colorare Libri da colorare con adesivi tante cose da colorare RACCOLTA 4 TITOLI: COLORI, numeri, AnImALI, FATTORIA

cose da fare dov è il Mio? Libro da colorare Libri da colorare con adesivi tante cose da colorare RACCOLTA 4 TITOLI: COLORI, numeri, AnImALI, FATTORIA dov è il Mio? Libro da colorare Una nuova collana basata sui fortunati Carezzalibri Dov è il mio?. Quattro simpatici libri da colorare, ideali per sviluppare in modo divertente il coordinamento occhio-mano.

Dettagli

Cronache da. Scuola Rio Crosio di Asti- classe 3 D

Cronache da. Scuola Rio Crosio di Asti- classe 3 D Cronache da Scuola Rio Crosio di Asti- classe 3 D Giovedì 3 Dicembre 2015 La classe 3 D della Scuola Rio Crosio di Asti La magìa del Natale Ci omniaes de ma dellaut odi sitam re parionsedi quos quae peroritate

Dettagli

REALIZZAZIONE DEL PRESEPE DELLA SCUOLA Relazione a cura dell alunna DI PRIMA FLORA classe 3^B a. s. 2012-2013

REALIZZAZIONE DEL PRESEPE DELLA SCUOLA Relazione a cura dell alunna DI PRIMA FLORA classe 3^B a. s. 2012-2013 Istituto Comprensivo Statale "CANNIZZARO-GALATTI" Scuola secondaria di primo grado REALIZZAZIONE DEL PRESEPE DELLA SCUOLA Relazione a cura dell alunna DI PRIMA FLORA classe 3^B a. s. 2012-2013 Progettazione

Dettagli

Le tabelle vengono usate quando hai bisogno di mostrare dei "dati tabulari" cioè informazioni presentate logicamente in righe e colonne.

Le tabelle vengono usate quando hai bisogno di mostrare dei dati tabulari cioè informazioni presentate logicamente in righe e colonne. Le tabelle Le tabelle vengono usate quando hai bisogno di mostrare dei "dati tabulari" cioè informazioni presentate logicamente in righe e colonne. E' difficile? All'inizio costruire le tabelle in HTML

Dettagli

PROGETTO GUGGENHEIM A. SC. 2012/ ARTE E LETTERATURA TEMA:Grafia e segno Titolo del progetto. Sez.3B AZZURRI

PROGETTO GUGGENHEIM A. SC. 2012/ ARTE E LETTERATURA TEMA:Grafia e segno Titolo del progetto. Sez.3B AZZURRI PROGETTO GUGGENHEIM A. SC. 2012/ 2013 ARTE E LETTERATURA TEMA:Grafia e segno Titolo del progetto SCUOLA DELL INFANZIA xxv APRILE Sez.3B AZZURRI Visita alla mostra sul NOVECENTO al museo di Bassano. Percorso

Dettagli

ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO

ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO ESPERIENZE DI APPRENDIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA DI ROCCACASALE SEZIONE ETEROGENEA INSEGNANTE:CAVALLARO NORIA TITOLO DELL UNITA : E NATALE..GIOCHIAMO AL MEMORY CAMPI DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO IL CORPO

Dettagli

NEL MONDO DEGLI OGGETTI. CLASSE 1 S. MARIA DEL GIUDICE a.s. 2013-2014 INS. BANDINI MONICA

NEL MONDO DEGLI OGGETTI. CLASSE 1 S. MARIA DEL GIUDICE a.s. 2013-2014 INS. BANDINI MONICA NEL MONDO DEGLI OGGETTI CLASSE 1 S. MARIA DEL GIUDICE a.s. 2013-2014 INS. BANDINI MONICA Disciplina SCIENZE CLASSE 1 a.s. 2013-2014 Unità di apprendimento n 1 Tempi di attuazione: OTTOBRE/NOVEMBRE/DICEMBRE/GENNAIO

Dettagli

fine Ciao ciao VOLTA LA CARTA Filastrocche Inventate Dai Bambini Del laboratorio di scrittura creativa

fine Ciao ciao VOLTA LA CARTA Filastrocche Inventate Dai Bambini Del laboratorio di scrittura creativa fine Ciao ciao VOLTA LA CARTA Filastrocche Inventate Dai Bambini Del laboratorio di scrittura creativa SECONDA C-D INSEGNANTI BALLESTRA ALESSANDRA -GIANFRANCESCO KATIA Ieri ho sbucciato un arancia Volto

Dettagli

Vento: (Rivolto alla coccinella 1) Ti piace insieme alle altre contare? Vieni con me. Ti porterò in un posto dove potrai contare quanto ti pare.

Vento: (Rivolto alla coccinella 1) Ti piace insieme alle altre contare? Vieni con me. Ti porterò in un posto dove potrai contare quanto ti pare. DIECI COCCINELLE COLORATE Piccola drammatizzazione ispiratami da un testo di Melanie Gerth. Per drammatizzarla potete far vestire i bambini in modo bizzarro, far assumere loro le movenze degli animali-personaggio,

Dettagli

HOCUS PER IMPARARE A RACCONTARE. Bergamo, 4 Febbraio 2013

HOCUS PER IMPARARE A RACCONTARE. Bergamo, 4 Febbraio 2013 HOCUS PER IMPARARE A RACCONTARE Bergamo, 4 Febbraio 2013 Hocus per imparare a raccontare La scelta Il contesto Rilevazioni iniziali L esperienza in classe Rilevazioni finali LA SCELTA SERVEIUTOCUNOMIDÀSUNO

Dettagli

enjoy life, love living sistemi per appendere i quadri nella tua casa

enjoy life, love living sistemi per appendere i quadri nella tua casa enjoy life, love living sistemi per appendere i quadri nella tua casa INGRESSO 10 INDICE enjoy life, love living 04 SOGGIORNO CAMERA DEI BAMBINI 12 06 CUCINA ABITABILE STANZA DELLO SVAGO 14 08 CUCINA SUGGERIMENTI

Dettagli

ÉPREUVE D'ACCÈS À SIXIÈME POUR L'ANNEÉ SCOLAIRE

ÉPREUVE D'ACCÈS À SIXIÈME POUR L'ANNEÉ SCOLAIRE Collège Marseilleveyre Sezione internazionale italiana ÉPREUVE D'ACCÈS À SIXIÈME POUR L'ANNEÉ SCOLAIRE 2010-2011 Marseille 26 mai 2010 Nom... Prènom... Prova scritta (45 punti) Prova orale (15 punti) Punteggio

Dettagli

CLASSE I COMPITI PER LE VACANZE

CLASSE I COMPITI PER LE VACANZE se non sai fare un esercizio, passa al successivo! e leggi molto, e scrivi le cose che vuoi ricordare! Fa tanti esercizi di lettura della temperatura sul termometro. Un giornalino costa 80 centesimi di

Dettagli

Lo scoiattolo marrone

Lo scoiattolo marrone Ciao! Siamo gli alunni della classe prima della scuola Primaria di Cesana Torinese, quest anno abbiamo lavorato con i nostri amici più piccoli della scuola dell Infanzia ed abbiamo fatto con loro dei lavori

Dettagli

Un costume di carta. Con la carta lucida possiamo preparare anche dei mantelli per i bambini e delle gonne da fatina.

Un costume di carta. Con la carta lucida possiamo preparare anche dei mantelli per i bambini e delle gonne da fatina. Un costume di carta Materiale occorrente: carta lucida da regalo o carta delle uova di Pasqua, nastrino di stoffa, cartoncino giallo, colla. Possiamo organizzare una festa in maschera coinvolgendo i bambini

Dettagli

SCHEDA DI OSSERVAZIONE: COSTA ALTA 1

SCHEDA DI OSSERVAZIONE: COSTA ALTA 1 costa alta 1/5 SCHEDA DI OSSERVAZIONE: COSTA ALTA 1 Consigli preliminari localizziamo su una carta geografica o topografica (meglio) la zona che andremo a visitare; raccogliamo informazioni sull area da

Dettagli

I PLASTICI DI PESEGGIA!

I PLASTICI DI PESEGGIA! I PLASTICI DI PESEGGIA! SCUOLA PRIMARIA G. PASCOLI CLASSE III B A.S. 2014/2015 Gli alunni della classe III B della Scuola Primaria G. Pascoli di Peseggia con la collaborazione dei genitori si sono cimentati

Dettagli

9 motivi per diventare Professionista Libero

9 motivi per diventare Professionista Libero 9 motivi per diventare Professionista Libero Ciao E ti do il benvenuto in questo Video Articolo dal titolo 9 motivi per diventare Professionista Libero. Parto con una affermazione forte: essere un Professionista

Dettagli

I grafici a torta. Laboratorio con EXCEL. 1 Come si costruisce un grafico a torta

I grafici a torta. Laboratorio con EXCEL. 1 Come si costruisce un grafico a torta I grafici a torta 1 Come si costruisce un grafico a torta In un gruppo di 130 persone è stata condotta un indagine per sapere quale è la lingua più parlata, oltre l italiano. Gli intervistati potevano

Dettagli

PROGETTO DIDATTICO LAVORO SVOLTO DALLE CLASSI: 3ªA - 3ªB SCUOLA PRIMARIA: "E. FERMI" CALTANA (VE)

PROGETTO DIDATTICO LAVORO SVOLTO DALLE CLASSI: 3ªA - 3ªB SCUOLA PRIMARIA: E. FERMI CALTANA (VE) PROGETTO DIDATTICO LAVORO SVOLTO DALLE CLASSI: 3ªA - 3ªB SCUOLA PRIMARIA: "E. FERMI" CALTANA (VE) ANNO SCOLASTICO: 2013-2014 NEL PARCO NAZIONALE DEI COLLI EUGANEI (PD)... 1) QUANDO E DOVE? Martedì 22 Ottobre

Dettagli

SAREMO VICINI, DI CASA.

SAREMO VICINI, DI CASA. SAREMO VICINI, DI CASA. IL 29 AGOSTO IKEA APRE IN ABRUZZO. VI FAREMO SENTIRE SUBITO A CASA. VENITE A CONOSCERE I VOSTRI NUOVI VICINI DI CASA. IKEA SAN GIOVANNI TEATINO. ISTRUZIONI PER L USO. A San Giovanni

Dettagli

Progetto d intercircolo: Io racconto. tu racconti a. s. 2009-2010

Progetto d intercircolo: Io racconto. tu racconti a. s. 2009-2010 Progetto d intercircolo: Io racconto. tu racconti a. s. 2009-2010 Scuola dell Infanzia Andersen Insegnanti: Martinelli Liana, Tenace Teresa Sezione: Mista 2 STRUTTURAZIONE DEL PERCORSO (MAPPA) Interpretare

Dettagli

Gatti sul tetto. Materiale occorrente: cartoncino nero e giallo, forbice, colla stick, pastello bianco.

Gatti sul tetto. Materiale occorrente: cartoncino nero e giallo, forbice, colla stick, pastello bianco. Gatti sul tetto Materiale occorrente: cartoncino nero e giallo, forbice, colla stick, pastello bianco. Disegniamo la sagoma delle case e dei gatti sul cartoncino nero con un pastello bianco (possiamo ingrandire

Dettagli

INDICE STRUTTURATO 2^ UNITA

INDICE STRUTTURATO 2^ UNITA INDICE STRUTTURATO 2^ UNITA FUNZIONI COMUNICATIVE : Riconoscere e numerare oggetti e persone nell ambito scolastico Saper dire e chiedere agli altri l età e la classe frequentata Riconoscere le azioni

Dettagli

Asilo Nido comunale ARCOBALENO Scuola dell infanzia TERESA MAGGIORA PROGETTO CONTINUITA'

Asilo Nido comunale ARCOBALENO Scuola dell infanzia TERESA MAGGIORA PROGETTO CONTINUITA' Asilo Nido comunale ARCOBALENO Scuola dell infanzia TERESA MAGGIORA PROGETTO CONTINUITA' 2014-15 Eccoci di nuovo qui in partenza per la scuola dell'infanzia Teresa Maggiora. Siamo gruppi di 10 bimbi accompagnati

Dettagli

Attenzione! Uccelli pazzerelli

Attenzione! Uccelli pazzerelli Attenzione! Uccelli pazzerelli livello di difficolta' difficile Eta' da 7 a 11 anni Chi fa il lavoretto? Genitori con bambini Tema Giochi e divertimento Marionette di carta realizzate con le "scale di

Dettagli

GLI ARTICOLI E I NOMI

GLI ARTICOLI E I NOMI CAPITOLO 1 GLI ARTICOLI E I NOMI A. LEGGERE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEARE GLI ARTICOLI La mia città è molto piccola. Si trova in una valle, vicino ad un lago. C'è una grande strada che passa attraverso

Dettagli

LEARNIT DONNE NEL SETTORE INFOMATICO

LEARNIT DONNE NEL SETTORE INFOMATICO LEARNIT DONNE NEL SETTORE INFOMATICO BERNADETTA (PL) Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione (comunicazione)

Dettagli

Roberta Cucino -------------------------------------- Tamiru

Roberta Cucino -------------------------------------- Tamiru Roberta Cucino Era notte, c'erano molte stelle, era buia e silenziosa ed ero in mezzo a un grande campo, dove c'era anche un albero, e quel campo era tutto verde, e c'erano anche cinque persone, anche

Dettagli

LA LIM? CE LA FACCIAMO DA SOLI!

LA LIM? CE LA FACCIAMO DA SOLI! LA LIM? CE LA FACCIAMO DA SOLI! Cos è una LIM? La L.I.M. o lavagna elettronica, è una superficie interattiva su cui è possibile scrivere, disegnare, allegare immagini, visualizzare testi, riprodurre video

Dettagli

1 Definizione di sistema lineare omogeneo.

1 Definizione di sistema lineare omogeneo. Geometria Lingotto. LeLing1: Sistemi lineari omogenei. Ārgomenti svolti: Definizione di sistema lineare omogeneo. La matrice associata. Concetto di soluzione. Sistemi equivalenti. Operazioni elementari

Dettagli

Attività didattiche in continuità tra gli ordini di scuola

Attività didattiche in continuità tra gli ordini di scuola ISTITUTO COMPRENSIVO DI BUTTIGLIERA ALTA-ROSTA A.S. 14-15 Attività didattiche in continuità tra gli ordini di scuola SCUOLE DI ROSTA Continuità Primaria Collodi, Infanzia Morante, Asilo Nido In Fiore Attività

Dettagli

Concita De Gregorio: "Sognavo di diventare come Oriana Fallaci"

Concita De Gregorio: Sognavo di diventare come Oriana Fallaci Concita De Gregorio: "Sognavo di diventare come Oriana Fallaci" di Elisa Guccione - 31, ago, 2015 http://www.siciliajournal.it/concita-de-gregorio-sognavo-di-diventare-come-oriana-fallaci/ 1 / 5 2 / 5

Dettagli

Enzo Piedimonte: La pizza arte da mangiare e da guardare

Enzo Piedimonte: La pizza arte da mangiare e da guardare Enzo Piedimonte: La pizza arte da mangiare e da guardare di Elisa Guccione - 22, set, 2015 http://www.siciliajournal.it/enzo-piedimonte-la-pizza-arte-da-mangiare-e-da-guardare/ 1 / 6 2 / 6 di Elisa Guccione

Dettagli

Pratica clinica 3. Esercitarsi nel counselling ; raccogliere una storia clinica.

Pratica clinica 3. Esercitarsi nel counselling ; raccogliere una storia clinica. Pratica clinica 3. Esercitarsi nel counselling ; raccogliere una storia clinica. Obiettivo Imparare a fare del counselling e a raccogliere una storia clinica sull allattamento al seno. Durata media consigliata

Dettagli

IL NUOVO GIOCO DEL TESTIMONE

IL NUOVO GIOCO DEL TESTIMONE IL NUOVO GIOCO DEL TESTIMONE Scopo del gioco: Inventare una storia in gruppo utilizzando le parole estraniate decise all inizio del gioco. Inizio: prima di iniziare il gioco vero e proprio alcuni giocatori

Dettagli

GLI OPPOSTI LABORATORI ARTISTICI E CREATIVI PER LA SCUOLA DELL INFANZIA

GLI OPPOSTI LABORATORI ARTISTICI E CREATIVI PER LA SCUOLA DELL INFANZIA 1 GLI OPPOSTI Anche nel mondo dell arte il tema degli opposti ha regalato spunti e pretesti preziosi per indagare e capire meglio la realtà che ci circonda. Guardando alle molteplici opere pittoriche e

Dettagli

Esempi di prospettiva

Esempi di prospettiva Questo progetto è un buon esercizio di prospettiva; ed è anche molto più semplice da fare di quanto sembri. L immagine viene creata usando piani uniformi di colore e linee diritte, ed è sufficiente avere

Dettagli

Gruppo di lavoro per i B.E.S. D.D. 3 Circolo Sanremo. Autore:Marino Isabella P roposta di lavoro per le attività nei laboratori di recupero

Gruppo di lavoro per i B.E.S. D.D. 3 Circolo Sanremo. Autore:Marino Isabella P roposta di lavoro per le attività nei laboratori di recupero Competenza/e da sviluppare Saper cogliere/usare i suoni della lingua: abilità fonologiche /metafonologiche Saper comprendere le consegne Saper ascoltare Saper organizzare il proprio lavoro Saper analizzare

Dettagli

PROGETTO LIM LAVAGNA INTERATTIVA MULTIMEDIALE

PROGETTO LIM LAVAGNA INTERATTIVA MULTIMEDIALE PROGETTO LIM LAVAGNA INTERATTIVA MULTIMEDIALE 1 Autore: Prof.ssa Malizia Maria Rosa SISTEMI ELETTRONICI AUTOMATICI Uno degli obiettivi del corso di sistemi è favorire un processo di apprendimento in grado

Dettagli

lessico di base in piccoli testi il rilievo

lessico di base in piccoli testi il rilievo il rilievo Montagna /monte Catena montuosa Massiccio Vetta / cima Territorio Rilievo Colle / collina Pianura Sul livello del mare Forma / formare Comprendere Sul territorio vivono gli esseri viventi: uomini,

Dettagli

A SCUOLA CON IL LIUTAIO

A SCUOLA CON IL LIUTAIO A SCUOLA CON IL LIUTAIO Il maestro liutaio Marco Casiraghi è venuto a trovarci a scuola e ci ha mostrato un bellissmo LIUTO fatto da lui. Ci ha raccontato la storia di questo affascinante strumento: Il

Dettagli

Il mio giardino Esplorazione e rielaborazione del giardino pubblico

Il mio giardino Esplorazione e rielaborazione del giardino pubblico Modulo di progettazione 1 anno Relazione finale Il mio giardino Esplorazione e rielaborazione del giardino Concetta Fratantonio D3 Tutor: Martino Parolari Il progetto IL MIO GIARDINO è nato dalla costatazione

Dettagli

Servizio di post - scuola Scuola dell infanzia statale A.s. 2010-2011. Acqua in bocca!

Servizio di post - scuola Scuola dell infanzia statale A.s. 2010-2011. Acqua in bocca! Servizio di post - scuola Scuola dell infanzia statale A.s. 2010-2011 Acqua in bocca! Cari genitori, come vi avevamo anticipato a inizio anno scolastico i vostri bambini, nell ambito delle attività proposte

Dettagli

SCUOLE ELEMENTARI. per le. EuropeDirect Trieste Comune di Trieste via della Procureria 2/a, 34121 Trieste tel 040-675.41.4 fax 040-675.41.

SCUOLE ELEMENTARI. per le. EuropeDirect Trieste Comune di Trieste via della Procureria 2/a, 34121 Trieste tel 040-675.41.4 fax 040-675.41. per le SCUOLE ELEMENTARI EuropeDirect Trieste Comune di Trieste via della Procureria 2/a, 34121 Trieste tel 040-675.41.4 fax 040-675.41.42 europedirect@comune.trieste.it www.retecivica.trieste.it/ipe Progetto

Dettagli

Lavinia. Federica - 2 -

Lavinia. Federica - 2 - Tempo fa sono andata al Museo Revoltella e ho provato una grande emozione, perché ho visto tanti quadri: dritti, storti, erano di tanti colori, in un senso oppure in un altro. Ho visto anche una grande

Dettagli

Istituto Comprensivo Sassuolo. 4 Ovest L ARTE CHE PASSIONE

Istituto Comprensivo Sassuolo. 4 Ovest L ARTE CHE PASSIONE Istituto Comprensivo Sassuolo 4 Ovest Dal progetto: L ARTE CHE PASSIONE Descrizione All interno di questo progetto sono descritti i laboratori svolti con i bambini di cinque anni delle scuole dell infanzia

Dettagli

Direzione didattica 2 circolo Sassuolo (Mo) Scuola dell infanzia Walt Disney. Sez. 3 Anni. Galleria di colori. Cantacesso Maria

Direzione didattica 2 circolo Sassuolo (Mo) Scuola dell infanzia Walt Disney. Sez. 3 Anni. Galleria di colori. Cantacesso Maria Direzione didattica 2 circolo Sassuolo (Mo) Scuola dell infanzia Walt Disney Sez. 3 Anni Galleria di colori a.s. 2011/12 ins. Giacobbe Francesca Cantacesso Maria Il progetto colore ha come obiettivo principale

Dettagli

Matematica e mondo islamico

Matematica e mondo islamico Matematica e mondo islamico Può essere interessante studiare l arte islamica nei suoi risvolti matematici e artistici, oltre che storici o religiosi. Scoperte e contenuti importanti della matematica sono

Dettagli

Intervento Giuseppe Recchi, Presidente Telecom Italia

Intervento Giuseppe Recchi, Presidente Telecom Italia Digital Championship Intervento, Presidente Telecom Italia 23 aprile 2015 Grazie Riccardo. Intanto ti sei scelto la tua città per partire. Ma... era... si vede che la città è parte di un lungo tour, ma

Dettagli

PARTE SECONDA CAPITOLO 1 ZORBA RIMANE ACCANTO ALL UOVO PER MOLTI GIORNI CON IL CALORE DEL SUO CORPO. E DOPO VENTI GIORNI VEDE USCIRE DAL

PARTE SECONDA CAPITOLO 1 ZORBA RIMANE ACCANTO ALL UOVO PER MOLTI GIORNI CON IL CALORE DEL SUO CORPO. E DOPO VENTI GIORNI VEDE USCIRE DAL CAPITOLO 1 ZORBA RIMANE ACCANTO ALL UOVO PER MOLTI GIORNI COVANDOLO CON IL CALORE DEL SUO CORPO. E DOPO VENTI GIORNI VEDE USCIRE DAL GUSCIO UN BECCO GIALLO. IL PULCINO ESCE DAL GUSCIO E QUANDO VEDE ZORBA

Dettagli

Il gioco del pittore

Il gioco del pittore Scuola dell Infanzia - Anno Scolastico 2013-2014 LABORATORIO GIOCAYOGA Colori ed Emozioni: di che colore sei? IL GIOCO DEL PITTORE Dopo la fase del cerchio, quale momento di condivisione iniziale segue

Dettagli

Anno Scolastico 2013-2014

Anno Scolastico 2013-2014 DIRE FARE E PENSARE IL MIO DIARIO DI LABORATORIO INSEGNANTE SCUOLA LABORATORIO INSEGNANTI DI SOSTEGNO PRIMARIA LIOY E ZECCHETTO DECORAZIONI CON MATERIALE DI RICICLO Anno Scolastico 2013-2014 Diario di

Dettagli

IO A SCUOLA IMPARO A...

IO A SCUOLA IMPARO A... 20 NOME... IO A SCUOLA IMPARO A... Disegno e scrivo. Imparo... Imparo... Imparo... Imparo... Imparo anche... NOME... ORA SO FARE 21 Completo con ciò che so fare e coloro. con la testa......... con il cuore.........

Dettagli

PRESENTAZIONI IN POWER POINT

PRESENTAZIONI IN POWER POINT PRESENTAZIONI IN POWER POINT BIGINO INFORMATICO 1 ISTRUZIONI DI BASE Studia e realizza una mappa dell argomento da trattare. Realizza una scaletta delle diapositive da realizzare. Abbozza su un foglio

Dettagli

OGNUNO DISEGNA IN MODO DIVERSO Pre-lettura / Motivazione

OGNUNO DISEGNA IN MODO DIVERSO Pre-lettura / Motivazione Elena Rivetti 1 23/04/2011 OGNUNO DISEGNA IN MODO DIVERSO Pre-lettura / Motivazione Fase 1 1) Guarda le immagini: secondo te, di che cosa parliamo oggi? Che cosa sono? Chi li ha fatti? In quale materia

Dettagli

IL QUADRATO-LOGO. Settore. Tema HOME. Classi PREMESSA. Autori OBIETTIVI MATERIALE SVOLGIMENTO ATTIVITÀ INTERDISCIPLINARI OSSERVAZIONI E SUGGERIMENTI

IL QUADRATO-LOGO. Settore. Tema HOME. Classi PREMESSA. Autori OBIETTIVI MATERIALE SVOLGIMENTO ATTIVITÀ INTERDISCIPLINARI OSSERVAZIONI E SUGGERIMENTI Settore HOME Attività Creative Italiano Studio dell ambiente Tema Realizzazione di un quadro, che esprime i sentimenti degli allievi Classi Quinta elementare Autori Loredana Rusconi Denise Storni Gabi

Dettagli

Allegato alla nota prot del 31 gennaio

Allegato alla nota prot del 31 gennaio 1 Per lo sviluppo delle abilità fino motorie sono molto importanti i materiali modellabili, cioè tutte quelle sostanze che possono essere lavorate con le mani (e con appositi strumenti). Cercheremo di

Dettagli

Progetto di pittura MURALE. a cura della Professoressa Fumagalli

Progetto di pittura MURALE. a cura della Professoressa Fumagalli Progetto di pittura MURALE a cura della Professoressa Fumagalli 1 Progettare ed eseguire una pittura murale (tratto da uno scritto di: F.EsposiIo, G.Arduini, S.Perrotta, E.Ermacora) Le fasi di realizzazione

Dettagli

Laboratorio d'apprendimento

Laboratorio d'apprendimento Laboratorio d'apprendimento UNITA'1 -Modulo propedeutico per OSM 8 Sviluppare una partnership globale per lo sviluppo Uno, nessuno, centomila: Identità L identità è un insieme di caratteristiche che distinguono

Dettagli

Progetto L arte in gioco

Progetto L arte in gioco Progetto L arte in gioco Obiettivi: - Conoscere i colori primari (3 anni) e secondari (4, 5 anni) - Sperimentare diverse tecniche espressive (disegno, pittura, collage ) - Saper utilizzare gli strumenti

Dettagli

CURRICOLO DI ARTE E IMMAGINE

CURRICOLO DI ARTE E IMMAGINE ISTITUTO COMPRENSIVO Lorenzo Lotto CURRICOLO DI ARTE E IMMAGINE elaborato dai docenti di scuola primaria F. Conti e Mestica a.s. 2013/14 coordinatore Ins.te Rosaria Nalli Nuclei fondanti PRODURRE IMMAGINI

Dettagli

LA MATERIA DI COSA SONO FATTE TUTTE LE COSE?

LA MATERIA DI COSA SONO FATTE TUTTE LE COSE? LA MATERIA DI COSA SONO FATTE TUTTE LE COSE? TUTTE LE COSE CHE SI VEDONO E CHE NON SI VEDONO SONO TUTTE FATTE DA MATERIA. LA MATERIA PUÒ ESSERE DI MOLTI TIPI, PERCHÉ LE COSE SONO TUTTE DIVERSE. CI SONO

Dettagli

RoveretoGiovane d Estate anni

RoveretoGiovane d Estate anni Rovereto Giovane d Estate 2016 7-16 anni Ripartono i corsi estivi di ROVERETO GIOVANE D ESTATE e quest anno con un ventaglio ancora più ricco di proposte! Il programma apre le porte a tante associazioni

Dettagli

GRUPPO AMICI DEL PRESEPE Monte Porzio Catone www.presepitalia.it Corso Presepistico on-line

GRUPPO AMICI DEL PRESEPE Monte Porzio Catone www.presepitalia.it Corso Presepistico on-line GRUPPO AMICI DEL PRESEPE Monte Porzio Catone www.presepitalia.it Corso Presepistico on-line UN ULIVO di Fabio Modeo Associazione Italiana Amici del Presepe Sezione di Taranto fabiowarrior1@alice.it Indice

Dettagli

Relazione di fisica. Come farla e/o correggerla?

Relazione di fisica. Come farla e/o correggerla? Relazione di fisica Come farla e/o correggerla? TITOLO: (totalmente personale) TITOLI INTERESSANTI: Una bilancia per la vita I nostri metri Una bilancia che aiuta nelle misurazioni Una penna, due misure

Dettagli

- Cartellone, pennarelli, post-it, - Un pannello per appendere il. - Un sistema per attaccare il

- Cartellone, pennarelli, post-it, - Un pannello per appendere il. - Un sistema per attaccare il Scegliere Organizzare Realizzare Verificare Kit n 1 Sognare un Impresa Consiglio di Pattuglia Questo kit va utilizzato quando si sta ideando un nuovo anno di Reparto prima di decidere la prossima impresa

Dettagli

NOTE DI ENERGIA TESTO VINCITORE DEL PRIMO CONCORSO SCRIVO UNA CANZONE E M'ILLUMINO DI PREMI

NOTE DI ENERGIA TESTO VINCITORE DEL PRIMO CONCORSO SCRIVO UNA CANZONE E M'ILLUMINO DI PREMI NOTE DI ENERGIA TESTO VINCITORE DEL PRIMO CONCORSO SCRIVO UNA CANZONE E M'ILLUMINO DI PREMI Rit: Al mondo di energie ce ne son tante risparmiarle è davvero assai importante! Al mondo di energie ce ne son

Dettagli

La selezione naturale

La selezione naturale La selezione naturale Gioco per spiegare ai bambini una cosa semplice ma poco conosciuta, fondamentale per capire la maggior parte della biologia. Questo lavoro prende spunto da un analogo lavoro pubblicato

Dettagli

Pensieri sull uscita del 10 ottobre 2011 a Villa Ada

Pensieri sull uscita del 10 ottobre 2011 a Villa Ada Scuola Media Giuseppe Sinopoli Circolo Legambiente Sherwood Pensieri sull uscita del 10 ottobre 2011 a Villa Ada Alunni e alunne delle classi I D e I F Io ho sentito subito la differenza dell aria di città

Dettagli

RELAZIONE FINALE Anno scolastico 2012-13

RELAZIONE FINALE Anno scolastico 2012-13 LICEO ARTISTICO STATALE DI CREMA E CREMONA 3. VIA PIACENZA 26013 CREMA Tel. 0373-83458 Fax. 0373-83650 e-mail: liceoartisticocrema@libero.it C.Fiscale 91003290193 RELAZIONE FINALE Anno scolastico 2012-13

Dettagli

C era una volta un cane. Come si chiamava? LILLO. Ti piace? Questa non è una favola, ma una storia vera e LILLO esiste veramente

C era una volta un cane. Come si chiamava? LILLO. Ti piace? Questa non è una favola, ma una storia vera e LILLO esiste veramente C era una volta un cane Come si chiamava? LILLO Ti piace? Questa non è una favola, ma una storia vera e LILLO esiste veramente Dunque LILLO è un cane vero e dove abita? LILLO non sta in una casa ma il

Dettagli

Come costruire un kayak riciclando le bottiglie di plastica. Scritto da Wolfman

Come costruire un kayak riciclando le bottiglie di plastica. Scritto da Wolfman Le bottiglie di plastica sono diventate ormai il nostro oggetto preferito di riciclo creativo. Perché rendere questo pianeta un posto migliore non è poi così difficile e buttare le bottiglie di Pet nel

Dettagli

STRATIGRAFIA 1 STRATIGRAFIA 2

STRATIGRAFIA 1 STRATIGRAFIA 2 STRATIGRAFIA 1 Piano terra, stanza sinistra, parete sinistra, h. dal suolo 1,25 mt. A: strato verde più recente su tutte le pareti B,C,: strati (almeno 4) composti da tinta a base di calce; si presentano

Dettagli

Titolo: Quando sarò grande, sarò Sindaco e farò... Sezione: Poesia. Alberto Spezzapria classe 5ª A

Titolo: Quando sarò grande, sarò Sindaco e farò... Sezione: Poesia. Alberto Spezzapria classe 5ª A Alberto Spezzapria classe 5ª A Che bello, finalmente sono Sindaco! È ora d iniziare a lavorare sul serio: inizierò proprio dalle strade, che dovranno essere sicure e ben asfaltate con le strisce pedonali

Dettagli

Il signor Rigoni DAL MEDICO

Il signor Rigoni DAL MEDICO 5 DAL MEDICO Per i giornali, Aristide Rigoni è l uomo più strano degli ultimi cinquant anni, dal giorno della sua nascita. È un uomo alto, forte, con due gambe lunghe e con una grossa bocca. Un uomo strano,

Dettagli

Piccoli storici cooperano

Piccoli storici cooperano Piccoli storici cooperano Classe IV A M. Immacolata A. S. 2012-13 Docente Anna Maria Pirisi Gli antichi Egizi Premessa Fin dai primi anni della Scuola primaria il percorso di storia mira ad avvicinare

Dettagli

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002

Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno. 5 marzo 2002 . Associazione di insegnanti e ricercatori sulla didattica della storia Scuola elementare Vivaldi Spinea (VE) marzo 2002 Classe prima Ins. Nadia Paterno 5 marzo 2002 Ho comunicato ai bambini che avremo

Dettagli

Dal mio viso ai miei pensieri

Dal mio viso ai miei pensieri Dal mio viso ai miei pensieri Percorso sull autoidentificazione partendo dal ritratto per arrivare agli aspetti emozionali Sezione 4B Anno scolastico 2015-16 Giuliana Gozzoli, Angela Caliendo Questo/a

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI GREVE IN CHIANTI SCUOLA PRIMARIA G. BUCCIOLINI STRADA IN CHIANTI

ISTITUTO COMPRENSIVO DI GREVE IN CHIANTI SCUOLA PRIMARIA G. BUCCIOLINI STRADA IN CHIANTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI GREVE IN CHIANTI SCUOLA PRIMARIA G. BUCCIOLINI STRADA IN CHIANTI Percorso di topologia, geometria e geografia per la classe prima. Ins. Sabrina Sarri Classe 1^ A Novembre-Marzo

Dettagli

LAMPADE CREATIVE di Mariachiara Marzoli via Da Ponte Vittorio Veneto (Tv)

LAMPADE CREATIVE di Mariachiara Marzoli via Da Ponte Vittorio Veneto (Tv) LAMPADE CREATIVE di Mariachiara Marzoli via Da Ponte 31 31029 Vittorio Veneto (Tv) 345 3895813 chiara.marzoli@teletu.it www.artedellaluce.it VASI DI LUCE L incontro tra la passione per il colore e l amore

Dettagli

AGGETTIVI E PRONOMI POSSESSIVI

AGGETTIVI E PRONOMI POSSESSIVI AGGETTIVI E PRONOMI POSSESSIVI A. Completa le frasi con aggettivi possessivi di prima persona singolare concordandoli in genere e numero al nome cui si riferiscono. 1.Oggi andrò a trovare i nonni. 2.Mi

Dettagli

Premessa L idea di progettare un percorso sulla nostra città nasce dall ascolto delle voci dei bambini e delle bambine della scuola.

Premessa L idea di progettare un percorso sulla nostra città nasce dall ascolto delle voci dei bambini e delle bambine della scuola. Premessa L idea di progettare un percorso sulla nostra città nasce dall ascolto delle voci dei bambini e delle bambine della scuola. Alla domanda qual è la tua città? ci guardano pensosi e alla seconda

Dettagli

Sfondo e Funzioni : SFONDO o AMBIENTAZIONE. Funzione 1 EVENTO INIZIALE. Funzione 2 RISPOSTA INTERNA. Funzione 3 TENTATIVO. Funzione 4 CONSEGUENZA

Sfondo e Funzioni : SFONDO o AMBIENTAZIONE. Funzione 1 EVENTO INIZIALE. Funzione 2 RISPOSTA INTERNA. Funzione 3 TENTATIVO. Funzione 4 CONSEGUENZA Sfondo e Funzioni : un racconto ben fatto! SFONDO o Descrive il PROTAGONISTA, il LUOGO e il TEMPO in cui avviene la storia. Funzione 1 Racconta il FATTO che rompe l equilibrio precedente e quindi è vissuto

Dettagli

La scuola dell Infanzia Giovanni XXIII a confronto con le altre scuola del Quartiere COSA C È DI UGUALE?

La scuola dell Infanzia Giovanni XXIII a confronto con le altre scuola del Quartiere COSA C È DI UGUALE? La scuola dell Infanzia Giovanni XXIII a confronto con le altre scuola del Quartiere COSA C È DI UGUALE? Stessa modalità di iscrizione e di pagamento della rata per la mensa Stesso contratto per le insegnanti:

Dettagli