CONDIZIONI GENERALI INTEGRATED CONNECTIVITY AND SERVICES PARTNER PER LA DIGITAL SMART CITY DEL 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONDIZIONI GENERALI INTEGRATED CONNECTIVITY AND SERVICES PARTNER PER LA DIGITAL SMART CITY DEL 2015"

Transcript

1 CONDIZIONI GENERALI INTEGRATED CONNECTIVITY AND SERVICES PARTNER PER LA DIGITAL SMART CITY DEL Introduzione Expo Milano 2015 è un Evento educativo, scientifico e culturale che riunisce Paesi, Organizzazioni, Aziende e Cittadini per esplorare e contribuire al progresso di una delle sfide più importanti al mondo: Alimentazione e Sviluppo Sostenibile. Obiettivi di Expo Milano 2015 sono: 1) stimolare un dialogo globale sulle sfide legate a produzione, disponibilità e sostenibilità di cibo sul pianeta 2) facilitare la cooperazione e il networking tra gli attori principali e i decisori delle policy, quale occasione unica durante la quale si riuniscono i Paesi con le loro istituzioni, delegazioni ufficiali e Capi di Stato 3) creare una piattaforma mondiale per le migliori pratiche e innovazioni nei campi di alimentazione, salute/benessere, sostenibilità e tecnologia. Expo Milano 2015, che si terrà dal 1 maggio 2015 al 31 ottobre 2015, prevede la partecipazione di circa 20 milioni di visitatori (di cui 30% stranieri) e il coinvolgimento di almeno 130 Paesi. Il Sito espositivo - ubicato nell area nord-ovest di Milano nei pressi del Nuovo Polo Fieristico di Fiera Milano - si svilupperà su un area di circa 1,1 milioni di metri quadrati ed ospiterà - oltre alle esposizioni dei Partecipanti (es.: Paesi, Regioni, Organizzazioni Internazionali, Aziende ) - dibattiti mondiali, convegni, incontri istituzionali, concerti, eventi culturali, scientifici e gastronomici. Expo Milano 2015 ambisce a rendere il Sito espositivo un esempio di Digital Smart City del futuro all interno della quale i Visitatori potranno sperimentare il tema dell alimentazione sostenibile attraverso un esperienza innovativa e divertente, utilizzando servizi e tecnologie di ultima generazione. Pagina 1 di 24

2 Le soluzioni ed i sistemi innovativi potranno quindi costituire una valida legacy per le città del futuro del pianeta. Saranno introdotte soluzioni per coinvolgere i Visitatori valorizzandone le passioni e gli interessi e personalizzando la visita anche prima del loro arrivo. Inoltre, Expo Milano 2015 si propone di estendere l esperienza offerta al Visitatore che verrà a Milano ad almeno 1 miliardo di persone attraverso la Cyber Expo, l Esposizione Universale accessibile dalla Rete. In questo contesto la tecnologia avrà un ruolo fondamentale ed Expo Milano 2015 sperimenterà e mostrerà al pubblico molte soluzioni tecnologiche innovative. Expo Milano 2015 costituirà un opportunità per le imprese che - sia durante i sei mesi dell Esposizione Universale, sia nei prossimi quattro anni di preparazione dell Evento - avranno la possibilità di sviluppare e rafforzare la propria leadership attraverso una vetrina unica ed irripetibile che ha come riferimento il palcoscenico mondiale. In quest ottica, Expo 2015 S.p.A. intende valorizzare tale opportunità coinvolgendo le Aziende, in ottica di partnership, per lo sviluppo e la realizzazione di tecnologie, prodotti, servizi ed expertise significative per il successo dell Evento. 2. Elementi principali della Digital Smart City e oggetto della ricerca Le città sono diventate il punto focale delle politiche e delle strategie economiche del nuovo millennio e l urbanizzazione sostenibile e intelligente o Digital Smart City è condizione necessaria per l attuazione di questa visione. Gli orientamenti delle nuove politiche di sviluppo economico degli organismi e dei legislatori internazionali seguono i megatrend che caratterizzano la città del 21 secolo, quali: l incessante crescita della popolazione con un continuo aumento del livello di urbanizzazione; un significativo impatto ambientale delle città che consumano il 75% dell energia mondiale e sono responsabili dell 80% delle emissioni di CO 2 (il che comporta un rilevante impatto economico e sociale per il consumo e lo spreco smisurato di risorse vitali); il fenomeno di globalizzazione che espone le realtà urbane a dinamiche opposte o la crescita continua (con problematiche di sovraffollamento, congestione, inadeguatezza dei Pagina 2 di 24

3 sistemi di trasporto) o il declino (inversione del traffico, degrado delle infrastrutture, minori disponibilità economiche e di sviluppo). Il punto di partenza per lo sviluppo di una Digital Smart City dipende strettamente dai benefici che questa può portare in termini di miglioramento della qualità della vita e gli obiettivi dell urbanizzazione sostenibile sono la somma della sostenibilità ambientale e sociale con lo sviluppo economico. Da tutto ciò si possono individuare come elementi principali di una Digital Smart City i seguenti ambiti: Mobilità e logistica - supportare l implementazione di sistemi di trasporto intelligenti e a basse emissioni inquinanti (CO 2 ); Building & Costruzioni - identificare soluzioni ICT per gli edifici e il settore delle costruzioni; Ambiente ed Energy Supply - supportare il passaggio all advanced metering infrastructure, alle smart grid e ad altre iniziative innovative; Turismo e cultura - valorizzare le tradizioni e la cultura attraverso il turismo; Economia della conoscenza e della tolleranza - valorizzare l apprendimento continuo e la formazione in tutte le sue forme; Trasformazioni urbane per la qualità della vita - valorizzare l aspetto territoriale e urbanistico della città con particolare attenzione per l inclusione sociale delle fasce di popolazione più deboli (anziani, diversamente abili, malati, minori); Salute - sviluppare soluzioni per il monitoraggio continuo, in remoto e in mobilità, dei pazienti; Pubblica Amministrazione - semplificare l accesso ai punti di fruizione dei servizi amministrativi, tramite soluzioni di totem distribuiti ed utilizzabili in prossimità. La Digital Smart City Expo 2015 deve quindi essere sostenibile, confortevole, attrattiva, sicura, informativa, efficiente, in una sola parola intelligente ma, soprattutto, i servizi tecnologici proposti richiedono di essere integrati con un adeguata rete di telecomunicazione fissa e mobile per garantire uno sviluppo urbano equilibrato e al passo con la domanda di sviluppo e benessere per la comunità nazionale ed internazionale. Oggetto del presente documento è la ricerca di un Azienda in grado di assumere il ruolo di Integrated Connectivity and Services Partner per la Digital Smart City Expo Il Soggetto interessato ad assumere tale ruolo - denominato d ora in avanti Soggetto Proponente (SP) - dovrà presentare la propria migliore offerta tecnica in coerenza con l importo in Value In Kind (VIK), cioè in beni/servizi direttamente forniti dal Partner, Pagina 3 di 24

4 descritto nel capitolo 3 Valore della Partnership e riferita ad uno specifico perimetro tecnico. Il perimetro tecnico si compone di 4 parti, in particolare: 1. INFRASTRUTTURE 2. SERVIZI VAS INTEGRATI 3. OPERATIONS & MAINTENANCE 4. SERVIZI DI CONNETTIVITA E TRAFFICO. Il Soggetto Proponente (SP) dovrà aver cura di progettare e realizzare le soluzioni tecniche proposte in linea con i tempi di sviluppo del Sito espositivo di Expo 2015, in particolare con le tempistiche della progettazione e realizzazione della piastra (infrastruttura contenente tutti gli impianti ed i servizi essenziali al funzionamento della Digital Smart City Expo 2015), nonché della progettazione e realizzazione dei manufatti/edifici e della predisposizione dei lotti per i Partecipanti. La realizzazione delle opere sul Sito espositivo dovrà iniziare a partire dal mese di giugno 2012 e terminare non oltre il mese di dicembre In allegato al presente documento è riportata una mappa dimensionale del Sito espositivo di Expo Milano 2015 (Annex 2) INFRASTRUTTURE La Digital Smart City Expo 2015 richiede una progettazione comprensiva ed integrata di una infrastruttura capillare di comunicazione - fissa, mobile ed IT - che nativamente comprenda le esigenze di: comunicazione di Visitatori, Partecipanti (Paesi, Regioni, Organizzazioni Internazionali e Aziende) e Pubblica Amministrazione accesso e distribuzione sul territorio di informazioni a cura di Pubblica Amministrazione e negozi commerciali monitoraggio e supervisione delle reti delle utilities (luce, acqua, gas, trasporti), di edifici e del territorio. Il Soggetto Proponente (SP) deve indicare come intende progettare e dimensionare le singole componenti con criteri di qualità, integrazione tra gli stakeholder ed aderenza agli standard architetturali e tecnologici più innovativi che si prevede siano disponibili per il Dovranno essere inoltre evidenziati, per ogni segmento, eventuali vincoli E2E, basati sull impiego di particolari tecnologie o partnership con aziende manifatturiere, che Pagina 4 di 24

5 minimizzino problemi di interoperabilità con il resto della Rete TLC ed i terminali e garantiscano adeguati livelli di affidabilità dell infrastruttura nel suo complesso Infrastruttura di base Il SP deve indicare i lineamenti di progetto delle infrastrutture passive e di cablaggio da prevedere e mettere in opera per la realizzazione della Digital Smart City Expo 2015: aree coperte e dorsali, tipologia di accesso alle singole aree/edifici ed il perimetro di progettazione per i Partecipanti, Edifici Expo, aree pubbliche, collocazione degli impianti wireless. Occorre altresì precisare i servizi supportabili (TLC fisso/mobile, reti dedicate, servizi generali del Sito) e le modalità proposte di integrazione con le reti esistenti o delle utilities. L infrastruttura di base dovrà essere predisposta per servire differenti tipologie di dispositivi per Visitatori, Partecipanti e addetti: dispositivi wireless, tecnologie e servizi di localizzazione, PC, sistemi di telepresence su rete fissa, totem e dispositivi di digital signage, sensori ambientali, sistemi videodiffusivi di nuova generazione su IP. Infine, occorre precisare quali tecniche innovative di posa si prevedono per minimizzare l impatto ambientale della cantieristica e della gestione della Rete Integrata Infrastruttura di accesso rete fissa Il SP dovrà indicare le caratteristiche architetturali ed innovative della rete di accesso in rame ed in fibra (circa 70 km) a supporto della Digital Smart City Expo 2015 e la sua relazione ed integrazione con i progetti previsti nell intera area metropolitana per lo sviluppo di una rete in fibra in architettura FTTx (la Next Generation Access Network, NGAN) in grado di garantire alcune decine di Mbps (dell ordine di 50 Mbps in downstream) per singolo accesso. La soluzione proposta dovrà essere compatibile con gli standard punto/multipunto o punto/punto ed essere integrata in un modello di innovazione della topologia di rete per la riduzione dell elettronica, dei consumi e degli ingombri (come ad esempio XG-PON, NG-PON). Dovranno altresì essere precisati i criteri di ridondanza e diversificazione dei cammini nei vari tratti di rete per massimizzare qualità ed affidabilità Infrastruttura di accesso rete mobile cellulare (outdoor/indoor) Il SP dovrà indicare i lineamenti della progettazione della Rete Mobile all interno della Digital Smart City Expo 2015 e la sua rispondenza ai più innovativi standard tecnici che si prevede siano disponibili nel L architettura dovrà essere organizzata su più livelli (pico, micro, macro) e indicare sia le caratteristiche prestazionali (banda, latenza) e di copertura indoor e outdoor previste per i Visitatori e i Partecipanti. La rete dovrà essere UltraBroadBand, basata su una diffusione capillare di HSPA+, LTE (più LTE-advanced e 4G Pagina 5 di 24

6 laddove già commercialmente disponibili nel 2015) e permettere elevati standard di trasmissione bidirezionale per decine di Mbps (dell ordine di 100 Mbps in downlink e 40 Mbps in uplink nel caso di LTE su una banda disponibile di 20 MHz). Dovranno inoltre essere indicate le eventuali possibilità di impiego delle tecniche radio e di gestione rete più innovative (Software Defined Radio, Cognitive Radio, Multicarrier, Carrier Aggregation, MIMO, Antenne attive, SON) previste dagli standard 3GPP. Dovranno essere indicate le modalità con cui il SP intende affrontare le problematiche di minimizzazione interferenza ed inquinamento elettromagnetico nell area interessata, nonché la minimizzazione dell impatto visivo Infrastruttura di distribuzione, trasporto e core network Ai fini della realizzazione della Digital Smart City Expo 2015 in un ottica di eccellenza tecnologica, il SP deve indicare i lineamenti architetturali della Rete di distribuzione, trasporto e core network a cui l area sarà connessa, con riferimento a tecnologie di presumibile disponibilità nel Questo riguarda l architettura prevista della rete di aggregazione che collega le sedi con Access Node (AN) al backbone, i livelli di hub locali, metro e POP, le soluzioni standard (ROADM-WDM, MPLS) per la connettività di livello 1 e livello 2, le caratteristiche del backhauling per la rete mobile UltraBroadBand, le modalità di interconnessione e affidabilità tramite tecniche di dual homing per i nodi di servizio. L architettura dei nodi di servizio dovrà inoltre prevedere la disponibilità di una EPC integrata o sovrapposta per la rete LTE e la possibilità di disporre di server dedicati per la gestione e la distribuzione dei contenuti di interesse Expo 2015 (Content Delivery Network). Per tutti i servizi previsti, dovrà essere precisata la banda che si ritiene disponibile nelle interconnessioni dell infrastruttura con la Big Internet Infrastruttura IT Il SP dovrà dare evidenza dei propri asset IT (Data Centre, POP, Centri Servizio), disponibili a livello nazionale ed internazionale, che potranno essere disponibili per la Digital Smart City Expo 2015 prima, durante e dopo l Evento, ed evidenziare la relazione con le infrastrutture TLC. Dovranno essere precisate le certificazioni disponibili o previste e come l infrastruttura potrà essere protetta da attacchi tramite IDS e mantenersi affidabile. Inoltre, dovrà essere precisata l architettura e le caratteristiche previste di erogazione dei servizi cloud nelle loro componenti (IaaS, PaaS, SaaS) e l aderenza agli standard tecnici previsti a livello internazionale (es.: DMTF). Data la prevista diffusione, per il 2015, di svariati servizi multimediali in modalità SaaS, di Mobile Cloud, il SP dovrà altresì delineare le soluzioni ipotizzate per la minimizzazione dei tempi di latenza (RTT) tramite Lean Data Centre, la creazione di Hybrid Clouds tra la Pagina 6 di 24

7 propria rete e quella di tutti gli stakeholder che afferiscono alla Digital Smart City Expo Inoltre, dovranno essere indicate le soluzioni in grado di garantire adeguata Business Continuity e le modalità di CRM rese disponibili ai Partecipanti, allo staff di Expo 2015, incluse le attività di profiling dei Visitatori LAN estese territoriali Lo sviluppo della Digital Smart City Expo 2015 presuppone l adozione di tecnologie innovative per l interconnessione di prossimità che possano servire all offloading del traffico TLC su rete WAN fisso/mobile ed abilitare servizi di localizzazione ed advertising context aware/always best connected, monitoraggio ambientale, monitoraggio energetico. Il SP dovrà indicare la previsione di impiego di reti di prossimità e come le stesse saranno integrabili con reti analoghe disponibili nell area metropolitana: le modalità e le caratteristiche di copertura WiFi dell intera area interessata tramite standard x (b,g,n,p e gli ulteriori standard che si prevede siano disponibili nel 2015) reti Mesh basate su ZigBee per la sensoristica ambientale e indoor, il monitoraggio dei consumi (luce, acqua, gas) e l energy management reti RFID, NFC e ulteriori tecnologie di prossimità che si prevede siano disponibili nel 2015 ad esempio per sistemi di pagamento, bigliettazione, verifica accesso e identità, totem telematici all interno dell area e compatibili con i volumi di Visitatori giornalieri ipotizzati reti basate sull impiego per esempio di power line outdoor/indoor per servizi di smart building, smart lightening con impatto ridotto su opere edilizie ed ambiente e basse emissioni di CO SERVIZI VAS INTEGRATI Il modello di Integrated Connectivity and Services per la Digital Smart City Expo 2015 presuppone una stretta interazione tra componenti applicative della piattaforma e componenti infrastrutturali IT e TLC: questa interazione abilita, non solo la fruizione dei servizi stessi mediante un aggregation partner, ma anche i processi E2E di registrazione ed attivazione servizi, Quality of Service, assurance e troubleshooting. Il SP deve indicare le migliori proposte da offrire rispetto agli stakeholder principali dell Evento: Consumer (principalmente Visitatori, sia fisici che virtuali/remoti) Pagina 7 di 24

8 Corporate (principalmente Partecipanti, Aziende partner e Fornitori) Pubblica Amministrazione (principalmente l area metropolitana). I servizi proposti devono essere progettati secondo criteri di innovatività, replicabilità sul territorio, fruizione (anche remota ed internazionale) pre/durante/post Evento e interattività VAS Consumer Il SP deve proporre ed indicare le caratteristiche salienti di servizi che arricchiscano la user experience della visita e la prolunghino nel tempo e nello spazio. In particolare, deve indicare le migliori proposte per: Servizi di informazione e promozione dell Evento Portale WEB e sua accessibilità/fruizione da fisso, da mobile e da totem Visita virtuale di Expo 2015 e Padiglioni Virtuali Gestione, informazione, assistenza e sicurezza dei Visitatori Gestione del Visitatore: diffusione, condivisione e raccomandazione di informazioni e pianificazione adattativa della visita Soluzioni di Semantic WEB 3.0 per la ricerca e correlazione di informazioni. Esempi di servizi di Expo 2015 caring Mobile payment e mobile ticketing tramite cellulari e sensori, non solo per gli ingressi nel Sito espositivo ma anche per servizi pubblici Soluzione di sviluppo e realizzazione del dispositivo di smart electronic ticket tramite applicazioni per smartphone e altri dispositivi (funzionalità minime: registrazione, prenotazioni, identificazione, riprogrammazione della visita) Piattaforma di E-commerce per la selezione e acquisto all interno di Expo 2015 di beni al dettaglio Servizi di ausilio ai Visitatori diversamente abili anche basato sui sensori Servizi di accesso e traduzione multilingua in rete tramite la traduzione del parlato o del testo automatico e real-time audio Full set di soluzioni di sicurezza informatica e di sicurezza degli accessi integrate con le tecnologie mobili (SIM) e tecnologie biometriche Servizi, anche dimostrativi, di augmented reality per Visitatori dotati di dispositivi speciali Servizi di teleassistenza sanitaria ed E-Health tramite rete fissa e rete mobile per il monitoraggio di parametri sanitari e l interazione con Centri Medici Pagina 8 di 24

9 Servizi di fruizione dell Evento da scuole, ospedali e comunità di anziani. Esempi di servizi Expo 2015 community Piattaforma per Expo 2015 Application Store per comunità di sviluppatori Creazione di Expo 2015 Lab per la collaborazione attiva con Università e Centri di Ricerca, Start-up con proposte innovative per l Evento e crowdsourcing Creazione ed animazione di gruppi di interesse, raccomandazione sociale, virtual graffiti, blogs associati all Evento VAS Corporate Il SP deve proporre ed indicare le caratteristiche salienti di servizi che indirizzino l efficacia e l efficienza operativa dei Partecipanti (Paesi, Regioni e Organizzazioni Internazionali), delle Aziende partner e dei Fornitori Expo In particolare, le migliori proposte per: Servizi di office automation Servizi web-based per la gestione delle comunicazioni organizzative con Expo 2015 Servizi applicativi in cloud per i Partecipanti (ERP, Document Management, Archiving, Thin Client, Device Management Fisso/Mobile). Servizi di gestione integrata Gestione cataloghi e creazione siti di E-commerce Piattaforma per la gestione del personale aziendale, staff e volontari Expo 2015 (workforce management) e l assegnazione e gestione su terminale mobile di workflow proceduralizzati VAS per Pubblica Amministrazione Il SP deve proporre ed indicare le caratteristiche salienti di servizi che, previsti in Expo 2015, possano essere di interesse della Pubblica Amministrazione anche in contesti differenti e post Evento. Oltre a quelli già citati, tali servizi possono riguardare: Servizi di monitoraggio energetico ed ambientale per la minimizzazione di perdite ed il monitoraggio di consumi da parte di public utilities (ed estensione oltre la Digital Smart City Expo 2015 alle infrastrutture eventualmente previste in collegamento) Pagina 9 di 24

10 Servizi di Smart Building per la cablatura interna ed il monitoraggio di edifici all interno della Digital Smart City Expo 2015 (tramite reti IP e sistemi PLS) Piattaforme di aggregazione di dati pubblici in modalità Data as a Service Potenziali servizi di videosorveglianza sul territorio, abbinabili a tecniche di riconoscimento di oggetti e persone coerentemente con il modello di Digital Smart City Expo 2015 e con Integrated Connectivity and Services Servizi di workflow management e gestione procedure operative per la manutenzione delle infrastrutture distribuite Accessibilità a servizi di Pubblica Amministrazione (inclusi servizi postali e di banking) tramite totem telematici utilizzabili in prossimità (alcuni metri di distanza). 2.4 OPERATIONS & MAINTENANCE OPERATIONS Rete Il SP indicherà i Service Level Agreement (SLA) della rete fissa e mobile. In particolare, i dati di targa per la rete fissa di trasporto e di fonia, declinando la disponibilità annuale (availability) da estremo a estremo della rete di trasporto non inferiore a un valore del 99,9%; MTTF (o uptime ) da estremo a estremo della rete di trasporto non inferiore ai 20 anni; MTTR (o downtime ) da estremo a estremo della rete di trasporto massimo entro 270 minuti; il CST (Call Setup Time) non superiore a 1 secondo nel 90% dei casi e l UCR (Unsuccessful Call Ratio) delle chiamate su fonia non superiore al 0,5%. Inoltre, per la rete mobile dovranno essere indicati i dati di servizio evidenziando la copertura dell area in cui è situato la Digital Smart City Expo 2015 non inferiore al 99,9% e dei Visitatori, Partecipanti e staff Expo 2015 non inferiore al 99% del servizio voce, la percentuale di mantenimento della connessione non inferiore al 99%, la percentuale di accessibilità al servizio non inferiore al 99%, la Call Setup Time non superiore a 3 secondi, la qualità del servizio dati con indicazione del throughput medio minimo in downlink e in uplink e massimo throughput applicativo in downlink e in uplink. Le indicazioni del throughput devono essere date per tutte le tecnologie. Il throughput dei sistemi HSPA, HSPA+ e LTE dovrà essere specificato dal SP e conforme a quanto indicato in tabella; il SP può selezionare una sola o più tecnologie privilegiando quelle che offrono prestazioni migliori. La tabella esprime in particolare le velocità di picco e medie per cella (throughput medio single user che un singolo utente potrà sperimentare Pagina 10 di 24

11 in assenza di ulteriore traffico nella cella) per effetto della variazione della qualità radio nel caso di copertura con celle macro. In aggiunta, come richiesto nello sviluppo dell infrastruttura, si potranno realizzare coperture micro, pico e femto che garantiranno valori di throughput medi più elevati. Throughput di picco/medio per cella [Mbit/s] Downlink Uplink HSPA 14,4/5 5,7/3 HSPA+ 42/10 11/5 LTE 100/40 50/20 IT Il SP dovrà indicare i Data Center fisici da cui saranno erogati i servizi per Expo 2015 di Business Continuity e Disaster Recovery e dovrà indicare se si tratta di infrastrutture proprietarie o di terze parti. I Data Center dovranno dare disponibilità giornaliera e continuativa delle loro funzionalità e il SP dovrà indicare le misure di sicurezza fisica, logica ed organizzativa che garantiscono, per ogni informazione elaborata e/o trasmessa, il livello di sicurezza richiesto sia delle normative vigenti in materia di trattamento dei dati personali (d.lgs 196/03) che dagli obiettivi di sicurezza per la continuità del servizio. La predisposizione di una strategia di continuità operativa del Data Center costituirà un elemento distintivo per il SP (Business Continuity e Disaster Recovery per la continuità dei servizi proposti). Il SP dovrà indicare le prestazioni RTO (Recovery Time Objective) e RPO (Recovery Point Objective) utilizzando la possibilità di replica sincrona o asincrona (considerando che la preferibile per Expo è la replica sincrona). Il tempo minimo di ripristino (RTO) non dovrà essere al di sopra delle 3 ore MAINTENANCE (MAIN OPERATIONS AND CONTROL CENTRE) Il SP dovrà descrivere l architettura e la composizione operativa del Main Operations e Control Centre (MOC) dell Integrated Connectivity and Services per la rete di connessione fissa e mobile e per i sevizi IT. Il MOC dovrà essere costituito: Pagina 11 di 24

12 da un Help Desk con Numero Verde in grado di gestire il contatto esterno con l apertura e chiusura di ticket generati a seguito di segnalazioni o aperti in proattività per problematiche di guasto o disservizio da una Struttura Centrale di Controllo che governa e coordina tecnicamente in modo integrato le Strutture specialistiche dedicate ai singoli componenti di servizio di seguito enunciate: o o o NOC (Network Operation Centre) per la gestione dei servizi di connettività SOC (Security Operation Centre) per la gestione e risoluzione di tutti i problemi di sicurezza AIC (Application Infrastruction Centre) per la gestione dell Infrastrutture IT presso i Data Centre e per la gestione della componenti di middleware applicativo ( Sistemi Operativi, Data Base) 2.5 SERVIZI DI CONNETTIVITA E TRAFFICO Il SP dovrà indicare la capacità massima di erogazione della banda fissa e mobile disponibile per la Digital Smart City Expo 2015, partendo da una banda minima disponibile per cella di 50 Mbps in download e 20 Mbps in upload. Inoltre il SP dovrà indicare la quantificazione dei minuti sia del traffico fisso che del traffico mobile per le esigenze dell azienda Expo 2015 S.p.A. dalla data di sottoscrizione dell accordo sino a settembre I valori minimi richiesti al SP sono indicativamente: 65 milioni di minuti di traffico mobile uscente 20 Giga Byte mese per dipendente di traffico dati mobile 2,4 milioni di sms 7 milioni di minuti di traffico fisso uscente 1 collegamento 100 Mega in GbE (Giga bit Ethernet) di traffico dati fisso considerando fino ad un massimo di 350 dipendenti per i 5 anni e un massimo di 700 dipendenti part- time per il semestre espositivo Il SP dovrà indicare, per quanto concerne il traffico mobile uscente e sms, le quote di traffico relative secondo le direttrici ON NET, OFF NET, Rete fissa, internazionale e roaming. Pagina 12 di 24

13 Per quanto concerne il traffico fisso uscente, il SP dovrà indicare le quote di traffico locale, nazionale, fisso/mobile nazionale, internazionale (secondo le varie zone) e fisso/mobile internazionale (secondo le varie zone). 3. Requisiti necessari e criteri di selezione REQUISITI DI PARTECIPAZIONE La ricerca è rivolta esclusivamente a favore di soggetti titolari di una licenza di servizi di telecomunicazioni fissa e mobile per l esercizio sul territorio italiano. Il SP dovrà possedere inoltre i seguenti requisiti: ISO 9001:2008 categorie EA 31b e 33 SOA OS19 classe VIII (impianti di reti di telecomunicazioni e di trasmissioni per importi illimitati) oppure SOA OS30 classe VIII (impianti interni elettrici, telefonici, radiotelefonici e televisivi per importi illimitati) ISO 27001:2005 per SOC Mercato: certificazione del sistema di gestione per la sicurezza delle informazioni (ISMS) ISO 27001:2005 per Control Room e Delivery Room: certificazione del sistema di gestione per la sicurezza delle informazioni (ISMS) ISO 27001:2005 per alcuni Data Center: certificazione del sistema di gestione per la sicurezza delle informazioni (ISMS) In caso di RTI i suddetti requisiti potranno essere posseduti dal Raggruppamento nel suo complesso, fatta eccezione per la licenza di operatori di servizi di telecomunicazioni fissa e mobile che dovrà essere in capo al soggetto mandatario. Inoltre il SP: non deve incorrere nelle cause di esclusione di cui all articolo 38 del D. Lgs 163/2006 e s.m.i. deve accettare il Modello 231/01 e il Codice Etico di Expo 2015 S.p.A.; detti documenti possono essere visionati direttamente dal sito internet nella sezione Appalti e Gare. Pagina 13 di 24

14 VALORE DELLA PARTNERSHIP Il SP dovrà presentare una dettagliata proposta economica avente un valore minimo complessivo non inferiore a Euro 35 milioni, IVA esclusa, così suddivisi: CASH: valore non inferiore a Euro 10 milioni, IVA esclusa; VIK: valore non inferiore a Euro 25 milioni, IVA esclusa. DURATA La partnership avrà decorrenza dalla data di sottoscrizione del contratto. La scadenza del contratto è prevista per il 30 settembre CRITERI DI SELEZIONE DEL PARTNER Le proposte di partnership saranno esaminate da un apposita Commissione in relazione ai seguenti criteri: Offerta economica - CASH: massimo 30/100 punti. Il punteggio massimo di 30 punti sarà attribuito secondo la seguente formula: Punti assegnati al concorrente i-esimo: = 30 x valore offerto dal concorrente i- esimo / valore massimo offerto dove 30 sono i punti massimi attribuibili al maggior valore offerto. Offerta economica - VIK : massimo 35/100 punti. Il punteggio massimo di 35 punti sarà attribuito secondo la seguente formula: Punti assegnati al concorrente i-esimo: = 35 x valore offerto dal concorrente i- esimo / valore massimo offerto dove 35 sono i punti massimi attribuibili al maggior valore offerto. La Commissione provvederà a verificare la coerenza tra il valore economico delle forniture/servizi proposti dichiarato in offerta e il valore di mercato. In caso di discordanza tra i due valori, ai fini dell attribuzione del relativo punteggio farà fede la valutazione economica deliberata dalla Commissione. Pagina 14 di 24

15 Valutazione tecnica - componenti offerta VIK: massimo 35/100 punti. Il punteggio verrà attribuito dalla Commissione in relazione ai seguenti elementi caratterizzanti la proposta tecnica : Innovazione Sostenibilità Coerenza con gli standard tecnologici internazionali. La Commissione predisporrà apposito verbale da sottoporre all approvazione dei Competenti Organi di Expo 2015 S.p.A. alla quale è subordinata la sottoscrizione del relativo contratto. Resta ferma la facoltà di Expo 2015 S.p.A. di non procedere ad alcun affidamento ovvero di procedere all affidamento del relativo contratto anche in presenza di una sola offerta. SOGGETTI AMMESSI Sono ammessi a partecipare alla presente selezione, ai sensi dell art. 34 D. Lgs. 163/2006, i seguenti soggetti: imprese singole, società, cooperative, consorzi e Raggruppamenti Temporanei di Imprese ai sensi dell art. 37 del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i.. I Raggruppamenti Temporanei di Imprese, prima della presentazione dell offerta, possono conferire mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di essi, qualificato mandatario, il quale esprime l offerta in nome e per conto proprio e dei mandanti. In questo caso, il mandato deve essere inserito in originale o copia autenticata nella busta contenente la documentazione amministrativa (Busta 1). In caso di RTI non ancora costituiti l offerta deve essere sottoscritta da tutti gli operatori economici che costituiranno il Raggruppamento e deve contenere l impegno che in caso di affidamento del contratto, gli stessi operatori conferiranno mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di essi, da indicare in sede di offerta e qualificato come mandatario. TERMINE E MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE Le offerte dovranno pervenire, in busta chiusa riportante la dicitura ALL ATTENZIONE DELLA FUNZIONE ACQUISTI - NON APRIRE - RICERCA INTEGRATED CONNECTIVITY AND SERVICES PARTNER - alla Società Expo 2015 S.p.A. presso la Sua sede legale, in Milano, Via Rovello n.2, entro e non oltre le ore 12:00 del giorno 19/09/2011 per mezzo del servizio postale di Stato, con raccomandata A.R. o mediante agenzia di recapito autorizzata. È altresì facoltà degli offerenti provvedere alla consegna a mano dei plichi dalle ore 9:00 alle ore 12:00 e dalle ore 14:00 alle ore 17:30 dei giorni feriali dal lunedì al venerdì presso la suddetta sede. Resta inteso che il recapito del plico rimane ad esclusivo carico e rischio del mittente ove, per qualsiasi motivo, lo stesso plico non giunga a destinazione in tempo utile. Pagina 15 di 24

16 A tal fine, si precisa che il termine sopra indicato si intende perentorio, a nulla valendo in proposito la data di spedizione risultante dal timbro postale e farà fede esclusivamente quanto risulti all Ufficio Protocollo accettante della Società stessa. Oltre il termine sopraindicato, pertanto, non sarà ritenuta valida alcuna offerta, anche se sostitutiva od aggiuntiva ad offerta precedente. Le offerte duplici o redatte in modo imperfetto o, comunque, condizionate saranno considerate nulle. Entro il suddetto termine i soggetti interessati dovranno presentare apposita offerta, secondo le modalità di seguito riportate: BUSTA 1: DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA BUSTA 2: OFFERTA TECNICA BUSTA 3: OFFERTA ECONOMICA. Di seguito si precisano i contenuti delle 3 buste. BUSTA 1 - DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA La Busta 1 dovrà contenere: Certificato C.C.I.A.A. in corso di validità, da cui risulti l oggetto sociale del SP, coerente con i servizi richiesti corredato dalla dicitura fallimentare e antimafia. Nel caso di RTI tale documento dovrà essere presentato separatamente da ciascuna impresa costituente il raggruppamento. Autodichiarazione resa ai sensi del DPR 445/2000 da parte del legale rappresentante/procuratore, con allegata fotocopia del documento d identità ed eventuale procura che attesti la titolarità di una licenza di servizi di telecomunicazioni fissa e mobile sul territorio italiano. Nel caso di RTI tale dichiarazione dovrà essere rilasciata e presentata dalla sola mandataria. Copia del Certificato SOA da cui risulti l iscrizione alla Categoria OS19 classe VIII (impianti di reti di telecomunicazioni e di trasmissioni per importi illimitati) oppure alla Categoria OS30 classe VIII (impianti interni elettrici, telefonici, radiotelefonici e televisivi per importi illimitati) in corso di validità, completa di autodichiarazione da parte del legale rappresentante/procuratore che la medesima è copia conforme all originale. Nel caso di RTI tale documento potrà essere posseduto e presentato da uno qualsiasi dei soggetti componenti. Pagina 16 di 24

17 Autodichiarazione resa ai sensi del DPR 445/2000 da parte del legale rappresentante/procuratore, con allegata fotocopia del documento d identità ed eventuale procura che attesti il possesso e la titolarità dei seguenti certificati ISO: ISO 9001:2008 categorie EA 31b, 33 ISO 27001:2005 per SOC Mercato: certificazione del sistema di gestione per la sicurezza delle informazioni (ISMS) ISO 27001:2005 per Control Room e Delivery Room: certificazione del sistema di gestione per la sicurezza delle informazioni (ISMS) ISO 27001:2005 per alcuni Data Center: certificazione del sistema di gestione per la sicurezza delle informazioni (ISMS) I suddetti certificati dovranno essere in corso di validità e completi di autodichiarazione da parte del legale rappresentante/procuratore che i medesimi sono in copia conforme all originale. Nel caso di RTI ciascuno di tali documenti potrà essere posseduto e presentato da uno qualsiasi dei soggetti componenti Autodichiarazione, resa ai sensi del DPR 445/2000 da parte del legale rappresentante/procuratore, con allegata fotocopia del documento d identità ed eventuale procura che attesti: l insussistenza della cause di esclusione di cui all articolo 38 del D. Lgs 163/2006 e s.m.i.; la presa visione e l accettazione del Modello 231/01 e del Codice Etico di Expo 2015 S.p.A. e delle condizioni generali di partecipazione contenute nel presente documento; di essere in regola con le disposizioni della Legge 383/2001. Nel caso di RTI tale documento dovrà essere presentato separatamente e firmato da ciascuna impresa costituente il Raggruppamento. Documentazione relativa all avvalimento nel caso si ritenga di usufruirne. In attuazione del disposto dell art. 49 del D. Lgs. 163/2006, il soggetto offerente può integrare i propri requisiti avvalendosi di quelli di un'altra impresa. Non è consentito, a pena di esclusione: che più soggetti offerenti si avvalgano della stessa impresa ausiliaria; che partecipino alla presente selezione sia l impresa ausiliaria che quella che si avvale dei requisiti. Pagina 17 di 24

18 Il SP dovrà allegare: una dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante (o da persona munita di idonei poteri per rappresentare l impresa) che attesti l avvalimento dei requisiti necessari per la partecipazione alla presente selezione, con specifica indicazione dei requisiti stessi e dell impresa ausiliaria; il contratto, oppure una dichiarazione sostitutiva, attestante il rapporto giuridico ed economico in virtù del quale l impresa ausiliaria si obbliga nei confronti del soggetto offerente a fornire i requisiti indicati e a mettere a disposizione le risorse necessarie, dettagliatamente indicate, per tutta la durata del contratto. Nel caso di avvalimento nei confronti di un Impresa che appartiene al medesimo gruppo, in luogo del contratto può essere presentata dichiarazione sostitutiva sottoscritta dal legale rappresentante attestante il rapporto giuridico ed economico esistente nel gruppo; una dichiarazione, sottoscritta dall impresa ausiliaria, con cui questa attesti che non partecipa alla presente selezione in proprio o associata o consorziata ai sensi dell art. 34 del D.Lgs.163/2006, né si trova in una situazione di controllo di cui all art. 34 comma 2 del medesimo Decreto con una delle altre imprese che partecipano alla selezione. Il SP e l impresa ausiliaria sono responsabili in solido nei confronti di Expo 2015 S.p.A. in relazione all esecuzione del presente documento. Dichiarazione attestante l impegno a costituire Raggruppamento Temporaneo di Imprese, in caso di aggiudicazione o Mandato Collettivo Speciale con rappresentanza conferito all impresa capogruppo in caso di RTI costituito. BUSTA 2 - OFFERTA TECNICA La Busta 2 dovrà contenere la proposta tecnica, costituita da massimo 30 pagine, suddivisa secondo i distinti ambiti di cui al precedente paragrafo 2, sottoscritta dal legale rappresentante/procuratore. A tale proposta seguirà l obbligo per il SP dell elaborazione della progettazione esecutiva dei contenuti e la successiva realizzazione. Pagina 18 di 24

19 BUSTA 3 - OFFERTA ECONOMICA La Busta 3 dovrà contenere: l offerta economica, sottoscritta dal legale rappresentante/procuratore, attestante in cifre e in lettere: il valore CASH offerto non inferiore a Euro 10 Milioni, IVA esclusa; il valore offerto in VIK non inferiore a Euro 25 Milioni, IVA esclusa, oltre al valore parziale dei componenti l offerta suddivisi secondo gli ambiti e le reciproche sottovoci di cui al precedente paragrafo 2. CHIARIMENTI Le richieste di chiarimenti dovranno pervenire via entro e non oltre il termine perentorio delle ore 12:00 del giorno 06/09/2011 al seguente indirizzo a cui Expo 2015 S.p.A. risponderà entro le ore 12:00 del 12/09/2011. Le risposte ai quesiti saranno pubblicate per tutti i soggetti proponenti sul Sito internet di Expo 2015 S.p.A. (sezione Appalti e Gare). 4. Benefici e diritti dell Integrated Connectivity and Services Partner Expo 2015 S.p.A. intende offrire una piattaforma internazionale nella quale l azienda Partner può perseguire i suoi obiettivi strategici ed accedere a benefici volti all incremento della propria visibilità, all acquisizione di vantaggi competitivi, allo sviluppo di opportunità di business e alla prova in campo delle soluzioni innovative facenti parte del proprio products and services portfolio. Il programma di partnership sarà studiato e definito insieme all Azienda selezionata come Partner allo scopo di massimizzare il ritorno sull investimento. In qualità di Global Service Partner, l Integrated Connectivity and Services Partner selezionato accederà ai benefici e diritti indicati nella tabella seguente. 1. Esclusività merceologica e di visibilità a livello L Integrated Connectivity and Services Partner avrà l esclusività merceologica a livello mondiale e il diritto Pagina 19 di 24

20 mondiale privilegiato del titolo di Global Service Partner Expo 2015 Integrated Connectivity and Services. L Integrated Connectivity and Services Partner potrà 2. Diritto d utilizzo del logo e delle immagini ufficiali di Expo 2015 citare la partnership ed utilizzare il logo e le immagini ufficiali dell Expo 2015 nei propri materiali di comunicazione istituzionali e commerciali a livello mondiale. Expo 2015 metterà a disposizione in esclusiva 3. Spazio commerciale esclusivo nel Sito espositivo all Integrated Connectivity and Services Partner uno spazio commerciale di 300 mq (150 mq su 2 piani) nel Sito espositivo per l eventuale promozione e vendita dei propri prodotti e servizi ai Visitatori. L Integrated Connectivity and Services Partner potrà 4. Diritto di sviluppare e commercializzare prodotti e servizi speciali per Expo 2015 sviluppare e lanciare nuove offerte commerciali collegati all Expo (es.: smart sim card), avendo il diritto esclusivo nel proprio settore merceologico di utilizzare il brand e il logo di Expo Milano Expo 2015 assicurerà la visibilità diffusa dell Integrated Connectivity and Services Partner nel 5. Presenza e visibilità del logo aziendale nel Sito espositivo Sito espositivo, includendo il logo aziendale (anche il logo di eventuali brand ad esso collegati, previa valutazione di Expo 2015) in appositi spazi visibili all entrata, nelle aree di servizio, nei punti d informazione, nel digital signage e in tutte le guide, cartine e programmi sviluppati per Expo Pagina 20 di 24

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO

IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO 4 NETWORK IL FUTURO DELLA RETE FISSA HA UN CUORE ANTICO Giancarlo Lepidi, Roberto Giuseppe Opilio 5 La rete di Telecom Italia ha un cuore antico e il suo futuro, con la sua capacità di innovarsi e di rimanere

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

Homeland & Logistica e Servizi di Distribuzione

Homeland & Logistica e Servizi di Distribuzione STE è una società di integrazione di sistemi che opera nell Information e Communication Technology applicata alle più innovative e sfidanti aree di mercato. L azienda, a capitale italiano interamente privato,

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

Osservatorio Internet of Things

Osservatorio Internet of Things Osservatorio Internet of Things Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? Angela Tumino, angela.tumino@polimi.it Innovation Day, 25 Settembre 2014 L Internet of

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA

ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA RHO, DAL 25 AL 28 NOVEMBRE 2008 Un quarto di secolo di storia,

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it *** Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici, ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 225, L.n. 191/2009, per l affidamento dei Servizi

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Linee guida per le Scuole 2.0

Linee guida per le Scuole 2.0 Linee guida per le Scuole 2.0 Premesse Il progetto Scuole 2.0 ha fra i suoi obiettivi principali quello di sperimentare e analizzare, in un numero limitato e controllabile di casi, come l introduzione

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Scheda descrittiva del progetto

Scheda descrittiva del progetto Scheda descrittiva del progetto 1. Anagrafica di progetto Titolo Banda ultralarga Acronimo (se esiste) UltraNet Data Inizio Data Fine 01/09/2011 31/12/2014 Budget totale (migliaia di euro) 60,50k Responsabile

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale

Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale Milano, 8 Maggio 2014 Sala Pirelli Palazzo Pirelli Esperienze di telemedicina in Regione Lombardia e sanità elettronica

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Termini del servizio La funzione dell Help Desk è quella di assicurare il mantenimento delle caratteristiche ottimali di funzionamento della

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Go Bemoov. Una biglietteria in ogni cellulare: Sperimentazione NFC per

Go Bemoov. Una biglietteria in ogni cellulare: Sperimentazione NFC per Go Bemoov Una biglietteria in ogni cellulare: Sperimentazione NFC per BEMOOV Il circuito nazionale di mobile payment Bemoov è il circuito nazionale di acquisti e pagamenti in mobilità attivo al pubblico

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE)

QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE) QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE) Sono pervenuti in merito al Bando riservato alle P.M.I. pubblicato sul sito dell ASI in data 11 agosto 2010

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA

RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA RISPOSTE A QUESITI (21.01.2014) 1) DOMANDA Poiché risulta che alla gara possono partecipare anche imprese in possesso di attestazione SOA per la sola costruzione indicando i progettisti si chiede quale

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

Business Process Outsourcing

Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing Kedrios propone un modello di outsourcing completo Il Gruppo SIA-SSB, attraverso Kedrios dispone di una consolidata tradizione di offerta di servizi di Outsourcing Amministrativo

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 NetConsulting 2014 1 INDICE 1 Gli obiettivi della Survey...

Dettagli

Telecom Italia Dicembre 2013

Telecom Italia Dicembre 2013 RICARICABILE BUSINESS TIM : PROPOSIZIONE ESCLUSIVA PER MEPA Telecom Italia Dicembre 2013 Ricaricabile Business TIM La piattaforma ricaricabile business di Telecom Italia prevede un basket per singola linea.

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli