PATENT Procedimento ed impianto per la produzione di idrogeno (H2) e metano (CH4) da effluenti zootecnici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PATENT Procedimento ed impianto per la produzione di idrogeno (H2) e metano (CH4) da effluenti zootecnici"

Transcript

1 DIREZIONE GENERALE DIREZIONE ATTIVITÀ SCIENTIFICHE SERVIZIO INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO PATENT Procedimento ed impianto per la produzione di idrogeno (H2) e metano (CH4) da effluenti zootecnici PUBLIC CALL FOR ACUIRING THE EXCLUSIVE RIGHT CRA and ENEA are the holder of the patent right of the Procedimento ed impianto per la produzione di idrogeno (H2) e metano (CH4) da effluenti zootecnici currently protected in Italy n TO2013A of the 21/03/2013. Now the CRA intends to grant all rights to a company, in the following continents and / or countries: Europe, North and South America. All interested Companies wishing to submit an Expression of Interest to get the exclusive rights are invited to answer this call with an Expression of Interest, containg: a) Brief description of the core business; b) Business terms for the acquisition of the exclusive right. CRA reserves the right to consider as invalid any offers not respecting the above conditions. If a negotiation starts with the Company, business terms declared in point b) are not biding for the parties; they should be considered as a stating point for negotiation. All the other terms of a possible agreement will be freely discussed during the negotiation, irrespective of the proposal regarding specific terms. The Expression of Interest will be assessed in good faith and with warranty of equal treatment in case of comparable offers, with the final goal to identify the most reliable partner and the most profitable offer. CRA is free to start negotiations with more than one company if the answers contained in the offer are not sufficient to identify a single partner as counterpart of a negotiation. SERVIZIO INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO CRA via Nazionale, Roma T F T F W C.F

2 DIREZIONE GENERALE DIREZIONE ATTIVITÀ SCIENTIFICHE SERVIZIO INNOVAZIONE E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO In any case, the offers presented, do not commit CRA to answer or to start a negotiation. The offer must be sent in a sealed envelope with an external label reporting the inscription Offer for TO2013A to: CRA - Direzione attività scientifiche - Servizio Innovazione e trasferimento tecnologico Via Nazionale, Roma, Italia For any questions related to the tender and/or further technical information about the patent, send a request by mail to:

3 PROCEDIMENTO ED IMPIANTO PER LA PRODUZIONE DI IDROGENO (H2) E METANO (CH4) DA EFFLUENTI ZOOTECNICI L'invenzione riguarda un procedimento per la produzione di metano (CH4) e idrogeno (H2) da effluenti zootecnici, in particolare liquami provenienti da allevamenti intensivi, uniti a biomasse organiche ricche di molecole fermentescibili ad elevato contenuto energetico. L invenzione considera anche l impianto per la realizzazione di questo procedimento, che è essenzialmente costituito da 2 reattori deputati rispettivamente alla produzione di H2 e di CH4. L H2 prodotto nel primo reattore può essere convogliato in tutto o in parte nel secondo per produzione ulteriore di metano. Il sistema di trasporto dei fluidi è affidato, a seconda della sostanza da trasportare, a pompe idonee per il trasporto dei gas ed in grado di mantenere il vuoto, o per il trasporto di liquidi ed eventuale presenza di solidi sminuzzati. I reattori sono di forma cilindrica e in acciaio inossidabile. L invenzione si caratterizza per la combinazione dei seguenti elementi: il controllo della pressione d esercizio nel primo stadio; il disaccoppiamento della produzione di H2 e CH4 basato sul controllo del ph; il funzionamento in mesofilia (37 C); il recupero dell H2 prodotto nel primo stadio per incrementare la produzione di CH4 nel secondo, con parziale abbattimento della CO2; l utilizzo di popolazioni microbiche selezionate (cioè identificate e scelte tra diverse popolazioni presenti in diversi microbioti) per le produzioni di H2 e CH4, impiegate nei reattori anche mediante sistemi di fissaggio o contenimento ; l utilizzo esclusivo, come matrici di digestione, di effluenti di allevamento e sottoprodotti di caseificio e/o agroindustriali senza l uso di colture energetiche; un sistema elettronico per il controllo dei più importanti parametri di processo. L impianto come tale può essere utilizzato per la produzione di biogas in allevamenti di piccole dimensioni che abbiano annesso caseificio o, comunque, che abbiano disponibilità di sottoprodotti del caseificio (siero e scotta). Il procedimento può essere utilizzato in impianti anche di grandi dimensioni, opportunamente adeguati. Il mercato di destinazione include i produttori di impianti di biogas, le compagnie che operano nel settore delle energie rinnovabili, gli allevatori. Ragioni d interesse: - integrazione del reddito dell allevatore, mediante produzione di elettricità da biogas, ma anche produzione di biometano da immettere direttamente in rete, se verrà approvata la legge (molto attesa) che lo consenta; - possibilità di adattamento degli impianti esistenti; - riduzione del volume di stoccaggio degli effluenti; - riduzione dell impatto ambientale negativo del settore zootecnico: viene infatti abbattuto il potenziale inquinante degli effluenti zootecnici, ma anche di scotta e siero (soprattutto scotta; il siero viene spesso utilizzato per estrazione di semilavorati destinati all industria alimentare). La fase di sviluppo dell innovazione è ancora pre-competitiva, sia in quanto il prototipo necessita di ulteriore collaudo per gli aspetti concernenti la produzione in continuo di idrogeno e metano, sia in quanto è necessario definire le modalità di collegamento a un eventuale cogeneratore o, in alternativa, le modalità di immissione del biometano direttamente in rete. Inoltre bisogna definire il modo migliore di utilizzare l idrogeno prodotto nel primo stadio. In questa fase diventa cruciale e auspicabile il contributo di imprese interessate allo sfruttamento dell innovazione

4 Riferimenti Numero e data del brevetto: TO2013A (numero della domanda), 04/03/2013 Titolare: CRA/ENEA Referente: RICCARDO ALEANDRI Struttura CRA: SUI Inventori: Nome e Cognome - Riccardo Aleandri - Francesco Gallucci - Giulio Izzo - Raffaele Liberatore - Rosa Marchetti - Antonella Signorini Idrogeno,CO2 Al bruciatore Al bruciatore Metano, CO2 Liquami Glicerolo Microorganismi idrolitici Microorganismi metanogeni Alimentazione Brodo in fermentazione Bioreattore 2 Bioreattore 1 Serb. Alim. Pompa 2 Acqua Risc. Pompa 1 Al Bioreattore 2 Pompa 3 Digestato

5 Prototipo sviluppato a seguito dell innovazione descritta nel brevetto depositato

PRODUZIONE DI BIOGAS DA BIOMASSE DI SCARTO

PRODUZIONE DI BIOGAS DA BIOMASSE DI SCARTO PRODUZIONE DI BIOGAS DA BIOMASSE DI SCARTO CLAUDIO COCOZZA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI BARI La digestione anaerobica è un processo biologico per mezzo del quale, in assenza di ossigeno, la sostanza organica

Dettagli

COMUNITA TERAPEUTICA IL FARO

COMUNITA TERAPEUTICA IL FARO COMUNITA TERAPEUTICA IL FARO Ristrutturazione per danni provocati dal sisma e adeguamento nuove normative Presentazione al 31.10.2010 STATO DI FATTO PRIMA DEL SISMA DI APRILE 2009 CRITICITA CRITICITA Spazi

Dettagli

IL BIOGAS IN AGRICOLTURA

IL BIOGAS IN AGRICOLTURA IL BIOGAS IN AGRICOLTURA CIB - Consorzio Italiano Biogas e Gassificazione G. Bezzi IL BIOGAS Biogas: prezioso combustibile gassoso naturale che nasce dalla fermentazione di materia organica e vegetale,

Dettagli

BIO-METHANE REGIONS. Il Bio-Metano: combustibile del futuro, opportunità per la REGIONE ABRUZZO. With the support of

BIO-METHANE REGIONS. Il Bio-Metano: combustibile del futuro, opportunità per la REGIONE ABRUZZO. With the support of IT BIO-METHANE REGIONS Il Bio-Metano: combustibile del futuro, opportunità per la REGIONE ABRUZZO With the support of BIO-METHANE REGIONS Il Bio-Metano: combustibile del futuro, opportunità per la nostra

Dettagli

ANCORA ENERGIE RINNOVABILI : BIOMASSA E BIOGAS

ANCORA ENERGIE RINNOVABILI : BIOMASSA E BIOGAS ANCORA ENERGIE RINNOVABILI : BIOMASSA E BIOGAS di Avv. Rosa Bertuzzi Quando si affronta l istituto delle energie rinnovabili riguardanti l utilizzazione delle risorse dell'agricoltura spesso di genera

Dettagli

BESC : dal refluo, energia rinnovabile! Sustainable Technologies SL ha lanciato un nuovo concetto: BESC (Biodepuratore Ecosostenibile per Siero

BESC : dal refluo, energia rinnovabile! Sustainable Technologies SL ha lanciato un nuovo concetto: BESC (Biodepuratore Ecosostenibile per Siero BESC : dal refluo, energia rinnovabile! Sustainable Technologies SL ha lanciato un nuovo concetto: BESC (Biodepuratore Ecosostenibile per Siero Caseario). Dalla nascita del concetto ad oggi, BESC si è

Dettagli

Energia e Bioprodotti da biomassa

Energia e Bioprodotti da biomassa Tavola Rotonda BioEnergy Academy Energia e Bioprodotti da biomassa Silvana Castelli Istituto di Biologia e Biotecnologia Agraria CNR Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto di Biologia e Biotecnologia

Dettagli

Il digestato alla luce del nuovo decreto

Il digestato alla luce del nuovo decreto Rimini, 10-11-12 Il digestato alla luce del nuovo decreto Giorgia Zaffrani DIGESTATO 1. CARATTERISTICHE OGGETTIVE: - Valore agronomico 2. DEFINIZIONI NORMATIVE: - Possibilità d uso: - Esclusione dalla

Dettagli

ECOLOGIA - AMBIENTE. RE-BIOMAS - Impianto Pilota per la Produzione di Biogas da Biomasse

ECOLOGIA - AMBIENTE. RE-BIOMAS - Impianto Pilota per la Produzione di Biogas da Biomasse ECOLOGIA - AMBIENTE RE-BIOMAS - Impianto Pilota per la Produzione di Biogas da Biomasse Foto puramente indicativa - Impianto base (Cod. 949100) 1. Generalità L impianto Re-Biomas è stato progettato per

Dettagli

Gestione dei reflui zootecnici tramite digestione anaerobica: opportunità per Ledro. Collotta Massimo Pieve di Ledro 29.04.13

Gestione dei reflui zootecnici tramite digestione anaerobica: opportunità per Ledro. Collotta Massimo Pieve di Ledro 29.04.13 Gestione dei reflui zootecnici tramite digestione anaerobica: opportunità per Ledro Collotta Massimo Pieve di Ledro 29.04.13 INDICE La Digestione Anaerobica (DA) Il Sistema incentivante L opportunità per

Dettagli

ecofarm Dagli scarti della tua azienda, energia pulita e concime. Domino Nuova energia per la tua azienda

ecofarm Dagli scarti della tua azienda, energia pulita e concime. Domino Nuova energia per la tua azienda Dagli scarti della tua azienda, energia pulita e concime. Domino Nuova energia per la tua azienda Domino Come funziona un impianto biogas Il biogas si ottiene dalla fermentazione anaerobica di biomasse

Dettagli

Biogas: i parametri tecnico economici per la progettazione e l'approvvigionamento

Biogas: i parametri tecnico economici per la progettazione e l'approvvigionamento C.R.P.A. S.p.A. - Reggio Emilia Expo Business Forum Internazionale Termotecnica, Energia, Ambiente. Biogas: i parametri tecnico economici per la progettazione e l'approvvigionamento Claudio Fabbri Centro

Dettagli

Il nuovo corso del biogas

Il nuovo corso del biogas Il nuovo corso del biogas Tipologie impiantistiche Impianto alimentato con prodotti di origine biologica e liquami bovini Impianto semplificato, alimentato con solo effluente zootecnico Impianti di tipo

Dettagli

PIÙ SEMPLICE PER L AZIENDA SUINICOLA

PIÙ SEMPLICE PER L AZIENDA SUINICOLA Il Divulgatore n 12/2005 Energia dal biogas Soluzioni possibili per l azienda zootecnica Pagg. 26-37 PIÙ SEMPLICE PER L AZIENDA SUINICOLA Le tipologie impiantistiche oggi disponibili prevedono investimenti

Dettagli

L uso e la produzione di bio-gas a fini energetici

L uso e la produzione di bio-gas a fini energetici L uso e la produzione di bio-gas a fini energetici Costante M. Invernizzi Università degli Studi di Brescia costante.invernizzi@unibs.it 28 ottobre 2008 Outline 1 La gestione dei reflui zootecnici 2 Il

Dettagli

ELENCO DEI VINCITORI

ELENCO DEI VINCITORI Area Servizi agli Studenti e ai Dottorandi Servizio Diritto allo studio e mobilità internazionale Milano, 20 febbraio 2012 ELENCO DEI VINCITORI ATTENZIONE: Si riporta di seguito l elenco delle matricole

Dettagli

BIOGAS Impianti a confronto

BIOGAS Impianti a confronto BIOGAS Impianti a confronto Caratteristiche degli impianti Azienda Tipo reattori Volume reattori Temperatura Potenza elettrica Fontana CSTR 2 x 1.370 m 3 36-38 C 90 + 125 kw Mengoli CSTR 2 x 1.050 + 850

Dettagli

BIO DIGESTORI. Elementi tecnologici per una scelta consapevole 2010

BIO DIGESTORI. Elementi tecnologici per una scelta consapevole 2010 BIO DIGESTORI Elementi tecnologici per una scelta consapevole 2010 Indice 1. Definizione di bio digestore 2. Un esempio per chiarire 3. Schemi i biodigestori 4. Tipi di impianti: classificazione 5. L alimentazione

Dettagli

La soluzione IBM per la Busines Analytics Luca Dalla Villa

La soluzione IBM per la Busines Analytics Luca Dalla Villa La soluzione IBM per la Busines Analytics Luca Dalla Villa Cosa fa IBM Cognos Scorecards & Dashboards Reports Real Time Monitoring Supporto? Decisionale Come stiamo andando? Percezione Immediate immediata

Dettagli

4 BIOGAS SRL www.4biogas.it NOI LO RENDIAMO FACILE. Impianti NOVA da 50 a 300 kwp

4 BIOGAS SRL www.4biogas.it NOI LO RENDIAMO FACILE. Impianti NOVA da 50 a 300 kwp NOI LO RENDIAMO FACILE Impianti NOVA da 50 a 300 kwp Nozioni processo biologico Formazione biogas Materiale organico batteri Calore, assenza di ossigeno Composizione: CH 4 : 46 68 Vol-% CO 2 : 30 50 Vol-%

Dettagli

Cagliari 12 Marzo 2009. Laboratorio Biomasse labbiomasse@sardegnaricerche.it

Cagliari 12 Marzo 2009. Laboratorio Biomasse labbiomasse@sardegnaricerche.it Dessì Alessandro Cagliari 12 Marzo 2009 Laboratorio Biomasse labbiomasse@sardegnaricerche.it IL LABORATORIO BIOMASSE E BIOCOMBUSTIBILI Il laboratorio è stato realizzato nell ambito del Cluster Tecnologico

Dettagli

COGENERAZIONE e BIOGAS

COGENERAZIONE e BIOGAS COGENERAZIONE e BIOGAS TIECO srl L ENERGIA CHE NON PENSAVI DI AVERE TIECO SRL PROFESSIONALITA AL TUO SERVIZIO. Fondata nel 2000, TIECO SRL rappresenta una realtà consolidata nella progettazione e realizzazione

Dettagli

MANUALE UTENTE MODULO ESPANSIONE TASTI MANUALE UTENTE MANUALE UTENTE Descrizione Il modulo fornisce al telefono VOIspeed V-605 flessibilità e adattabilità, mediante l aggiunta di trenta tasti memoria facilmente

Dettagli

Esaminiamo ora, più in dettaglio, questi 5 casi. Avv. Maurizio Iorio

Esaminiamo ora, più in dettaglio, questi 5 casi. Avv. Maurizio Iorio Normativa RAEE 2 e normativa sui rifiuti di Pile ed Accumulatori : gli obblighi posti in capo ai Produttori che introducono AEE, Pile e accumulatori in paesi diversi da quelli in cui sono stabiliti Avv.

Dettagli

Elementi di valutazione per lo studio di fattibilità di impianti di biogas

Elementi di valutazione per lo studio di fattibilità di impianti di biogas Bologna 13 Novembre 2010 Elementi di valutazione per lo studio di fattibilità di impianti di biogas Claudio Fabbri Centro Ricerche Produzioni Animali Reggio Emilia I parametri di calcolo: caratteristiche

Dettagli

Produzione efficiente di biogas da digestione anaerobica di matrici agroalimentari: attuale in Piemonte e indicazioni di sviluppo razionale

Produzione efficiente di biogas da digestione anaerobica di matrici agroalimentari: attuale in Piemonte e indicazioni di sviluppo razionale Produzione efficiente di biogas da digestione anaerobica di matrici agroalimentari: quadro attuale in Piemonte e indicazioni di sviluppo razionale P. Balsari, F. Gioelli Facoltà di Agraria, Università

Dettagli

POLLINA e BIOMETANO: IL FUTURO E OGGI

POLLINA e BIOMETANO: IL FUTURO E OGGI POLLINA e BIOMETANO: IL FUTURO E OGGI Ravenna 26 settembre 2012 Austep SpA Via Mecenate, 76/45 20138 Milano Tel. +39 02 509 94 71 Fax. +39 02 580 194 22 E-mail: info@austep.com AUSTEP opera dal 1995 con

Dettagli

Risposte ai quesiti pervenuti. Numero Gara: 4572357; CIG Lotto 1: 4637758EF5; CIG Lotto 2: 4637794CAB

Risposte ai quesiti pervenuti. Numero Gara: 4572357; CIG Lotto 1: 4637758EF5; CIG Lotto 2: 4637794CAB Bando di gara a procedura aperta per l affidamento delle attività formative all arrivo e delle attività di valutazione intermedia dei volontari previste nell ambito del Servizio Volontario Europeo del

Dettagli

POSSIBILITA DI SVILUPPO DELLA FILIERA BIOGAS - BIOMETANO IN TRENTINO

POSSIBILITA DI SVILUPPO DELLA FILIERA BIOGAS - BIOMETANO IN TRENTINO POSSIBILITA DI SVILUPPO DELLA FILIERA BIOGAS - BIOMETANO IN TRENTINO Seminario di promozione del biometano in Veneto Veneto Agricoltura, Corte Benedettina Legnaro (PD), 23 ottobre 2013 Silvia Silvestri

Dettagli

Asset Management Bond per residenti in Italia

Asset Management Bond per residenti in Italia Asset Management Bond per residenti in Italia Agosto 2013 1 SEB Life International SEB Life International (SEB LI www.seb.ie) società irlandese interamente controllata da SEB Trygg Liv Holding AB, parte

Dettagli

IL SETTORE DEL BIOGAS E DEL BIOMETANO OGGI: VANTAGGI E CRITICITA DI UNA FILIERA PROMETTENTE

IL SETTORE DEL BIOGAS E DEL BIOMETANO OGGI: VANTAGGI E CRITICITA DI UNA FILIERA PROMETTENTE IL SETTORE DEL BIOGAS E DEL BIOMETANO OGGI: VANTAGGI E CRITICITA DI UNA FILIERA PROMETTENTE Silvia Silvestri Unità Biomasse ed energie rinnovabili FEM Centro Trasferimento Tecnologico Sommario Introduzione

Dettagli

QUESTIONARIO PROPOSTA RC PROFESSIONALE DEI CONSULENTI DEL LAVORO

QUESTIONARIO PROPOSTA RC PROFESSIONALE DEI CONSULENTI DEL LAVORO QUESTIONARIO PROPOSTA RC PROFESSIONALE DEI CONSULENTI DEL LAVORO La presente proposta è relativa ad una polizza di responsabilità nella forma claims made. Tutti i fatti importanti devono essere dichiarati,

Dettagli

IMPIANTI DI BIOGAS - RECUPERO ENERGETICO DA RIFIUTI E BIOMASSE

IMPIANTI DI BIOGAS - RECUPERO ENERGETICO DA RIFIUTI E BIOMASSE Ordine degli Ingegneri di Modena GESTIONE SOSTENIBILE DELLE ACQUE IN AMBITO URBANO IMPIANTI DI BIOGAS - RECUPERO ENERGETICO DA RIFIUTI E BIOMASSE Ing. Marco Spada Idrodepurazione srl Via Comina, 39 I 20038

Dettagli

Emulatori Di Livello Benzina Manuale tecnico Versione Installatore

Emulatori Di Livello Benzina Manuale tecnico Versione Installatore Emulatori Di Livello Benzina Manuale tecnico Versione Installatore INDICE 1. Introduzione 2. AEB392 2.1. AEB392 Schema 3. AEB393 3.1. AEB393 Schema 4. AEB393H 4.1. AEB393H Schema 5. 628128000 5.1 628128000

Dettagli

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico WELCOME This is a Step by Step Guide that will help you to register as an Exchange for study student to the University of Palermo. Please, read carefully this guide and prepare all required data and documents.

Dettagli

Filiera Biogas: casi di studio delle migliori pratiche. Sergio Piccinini Centro Ricerche Produzioni Animali Reggio Emilia

Filiera Biogas: casi di studio delle migliori pratiche. Sergio Piccinini Centro Ricerche Produzioni Animali Reggio Emilia Filiera Biogas: casi di studio delle migliori pratiche Sergio Piccinini Centro Ricerche Produzioni Animali Reggio Emilia Produzione di biogas in Europa nel 2007: 5901,2 ktep (69 TWh) nel 2008: 7542 ktep

Dettagli

AirClare. AirClare. www.demaeco.eu - info@demaeco.eu

AirClare. AirClare. www.demaeco.eu - info@demaeco.eu AirClare AirClare AirClare è un nuovo metodo per la purificazione dell aria in ambienti industriali e agricoli. Il sistema è stato ideato e brevettato per poter recuperare e riciclare le sostanze chimiche

Dettagli

Metano, Gas Naturale, Biogas, Biometano: presente e futuro per case e automobili

Metano, Gas Naturale, Biogas, Biometano: presente e futuro per case e automobili INNOVHUB STAZIONI SPERIMENTALI PER L INDUSTRIA Divisione Stazione Sperimentale per i Combustibili Metano, Gas Naturale, Biogas, Biometano: presente e futuro per case e automobili Silvia Bertagna Paola

Dettagli

Le potenzialità energetiche della filiera del biometano nella Provincia di Treviso. 7 febbraio 2014

Le potenzialità energetiche della filiera del biometano nella Provincia di Treviso. 7 febbraio 2014 Le potenzialità energetiche della filiera del biometano nella Provincia di Treviso 7 febbraio 2014 Indice Principali aspetti del decreto biometano Le potenzialità della filiera della provincia di Treviso

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO TELECOM ITALIA: DEFINITO IL NUOVO CALENDARIO DELLE ATTIVITA SOCIETARIE DI TELECOM ITALIA, TIM E TI MEDIA

COMUNICATO STAMPA GRUPPO TELECOM ITALIA: DEFINITO IL NUOVO CALENDARIO DELLE ATTIVITA SOCIETARIE DI TELECOM ITALIA, TIM E TI MEDIA COMUNICATO STAMPA GRUPPO TELECOM ITALIA: DEFINITO IL NUOVO CALENDARIO DELLE ATTIVITA SOCIETARIE DI TELECOM ITALIA, TIM E TI MEDIA Milano, 31 dicembre 2004 Telecom Italia, Tim e Telecom Italia Media comunicano,

Dettagli

Fertilizzazione con digestato da effluenti suini: aspetti agronomici ed igienico sanitari

Fertilizzazione con digestato da effluenti suini: aspetti agronomici ed igienico sanitari Seminario tecnico Fertilizzazione con digestato da effluenti suini: aspetti agronomici ed igienico sanitari Allevamento suinicolo sostenibile Monticelli Terme (PR), 9 settembre 2015 Lorella Rossi, Centro

Dettagli

You can visualize the free space percentage in Compact Flash memory from the MENU/INFO C.F. UTILITY-FREE SPACE page.

You can visualize the free space percentage in Compact Flash memory from the MENU/INFO C.F. UTILITY-FREE SPACE page. This release introduces some new features: -TUNE PITCH -FREE SPACE -TUNER -DRUMKIT EDITOR From the PARAM MIDI page, it is possible to modify the "TUNE PITCH" parameter, which allows you to tune up the

Dettagli

LE POSSIBILI FILIERE DEL BIOGAS

LE POSSIBILI FILIERE DEL BIOGAS 10 marzo 2009 Università degli Studi di Teramo Facoltà di Agraria - Mosciano Sant Angelo Regione Abruzzo ARAEN LE POSSIBILI FILIERE DEL BIOGAS Diego Gallo AIEL - ASSOCIAZIONE ITALIANA ENERGIE AGROFORESTALI

Dettagli

Relazioni del 30 Novembre 2007 BIOGAS: progressi ed esperienze innovative. Rota

Relazioni del 30 Novembre 2007 BIOGAS: progressi ed esperienze innovative. Rota Relazioni del 30 Novembre 2007 BIOGAS: progressi ed esperienze innovative Rota ROTA GUIDO è un azienda leader nella progettazione e realizzazione di impianti e tecnologie per la zootecnia - Strutture

Dettagli

e-privacy 2012 Open data e tutela giuridica dei dati personali

e-privacy 2012 Open data e tutela giuridica dei dati personali e-privacy 2012 Open data e tutela giuridica dei dati personali Milano, 22 giugno 2012 Prof. Avv. Alessandro Mantelero Politecnico di Torino IV Facoltà I. Informazione pubblica ed informazioni personali

Dettagli

IMPIANTI A BIOMASSE GenGas

IMPIANTI A BIOMASSE GenGas TECN.AV. SRL LA TECNOLOGIA INNOVATIVA DELL IMPIANTO A BIOMASSE IMPIANTI A BIOMASSE GenGas La produzione di energia da fonti rinnovabili rappresenta il futuro dell Energia e dello sviluppo sostenibile.

Dettagli

Digestato da rifiuti e da matrici agricole

Digestato da rifiuti e da matrici agricole Ravenna 2012 Workshop I CIC Consorzio Italiano Compostatori Ravenna, 27 settembre 2012 Digestato da rifiuti e da matrici agricole Lorella ROSSI C.R.P.A. - Reggio Emilia, Comitato Tecnico CIC DIGESTIONE

Dettagli

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement ITALIAN Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement Female 1: Ormai manca poco al parto e devo pensare alla mia situazione economica. Ho sentito dire che il governo non sovvenziona più il Baby Bonus.

Dettagli

RELS "Innovative chain for energy recovery from waste in natural parks" Technical meeting minutes

RELS Innovative chain for energy recovery from waste in natural parks Technical meeting minutes RELS "Innovative chain for energy recovery from waste in natural parks" Technical meeting minutes Reggio Emilia 30/08/2010 Lista dei partecipanti ALBERTO BELLINI BIANCHINI CLAUDIO GAMBERINI RITA MILANI

Dettagli

DA RIFIUTI A RISORSA A IMPATTO ZERO

DA RIFIUTI A RISORSA A IMPATTO ZERO DA RIFIUTI A RISORSA A IMPATTO ZERO Trasformare in metano naturale la materia organica con impianti ad alta efficienza senza alcun processo combustivo e scarti da conferire in discarica: - nel rispetto

Dettagli

Ref Date Question Answer

Ref Date Question Answer Q1 IT 10/09 Con la presente siamo a chiedere se la cifra esposta per l offerta è esatta; la frase riportata è la seguente: Il valore totale massimo dell'appalto è di 140 000 EUR per quattro anni" I 140.000

Dettagli

Giornate zootecniche di Fossano APS. 5 Aprile 2008. Azoto e dieta

Giornate zootecniche di Fossano APS. 5 Aprile 2008. Azoto e dieta Giornate zootecniche di Fossano APS 5 Aprile 2008 Tecnologie disponibili per il trattamento e la gestione degli effluenti zootecnici Claudio Fabbri Centro Ricerche Produzioni Animali Reggio Emilia, www.crpa.it

Dettagli

ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between University College London and The Scuola Normale Superiore, Pisa

ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between University College London and The Scuola Normale Superiore, Pisa ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between and The Scuola Normale Superiore, Pisa Preamble 1. The Faculty of Arts and Humanities (FAH) of (UCL) and the Scuola Normale Superiore of Pisa (SNS) have agreed

Dettagli

Axpo Italia SpA. Risk mangement trough structured products. Origination Department. Axpo Italia SpA

Axpo Italia SpA. Risk mangement trough structured products. Origination Department. Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Risk mangement trough structured products Origination Department Axpo Italia SpA From market risk to customer s risks RISK: The chance that an investment s actual return will be different

Dettagli

RILASCIA LE SEGUENTI DICHIARAZIONI

RILASCIA LE SEGUENTI DICHIARAZIONI DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI CERTIFICAZIONE (Art. 46 DPR 28 dicembre 2000 n. 445) Per informazioni vedi a pag.3 i Contatti. Borsisti Il sottoscritto/a (se cittadino italiano o equiparato, comunitario o

Dettagli

Biometano, immissione in rete e utilizzo in autotrazione

Biometano, immissione in rete e utilizzo in autotrazione Biometano, immissione in rete e utilizzo in autotrazione Alessandro Tramontano Presidente Consorzio Ecogas Martedì 12 APRILE 2011 - Comune di Collarmele Sala Eduardo De Filippo Filiera Agro-energetica

Dettagli

Dal biogas al biometano: le prospettive

Dal biogas al biometano: le prospettive SEMINARIO Sostenibilità economica ed ambientale del biogas negli allevamenti Sergio Piccinini CRPA SpA Martedì 10 giugno 2014 Agriturismo del Papa Pozza di Maranello Modena Area loghi Data e luogo dell

Dettagli

C. & G. Agency Srl Via Novara, snc 01017 Tuscania VT Tel. 0761/096093 Fax. 0761/096106 Website: www.cegagency.it E-mail: info@cegagency.

C. & G. Agency Srl Via Novara, snc 01017 Tuscania VT Tel. 0761/096093 Fax. 0761/096106 Website: www.cegagency.it E-mail: info@cegagency. Servizi Recupero Crediti Debt Collection Services Chi Siamo C. & G. Agency Srl nasce grazie alla pluriennale esperienza maturata nel settore gestione e recupero del credito da parte del socio fondatore.

Dettagli

AVVISO n.6507. AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale. 17 Aprile 2015. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.6507. AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale. 17 Aprile 2015. Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.6507 17 Aprile 2015 AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale Mittente del comunicato : BORSA ITALIANA Societa' oggetto dell'avviso : Oggetto : Ammissione e inizio delle negoziazioni delle

Dettagli

Eventi in contemporanea nell arco alpino Festival of the Alps - Simultaneous events in the Alps

Eventi in contemporanea nell arco alpino Festival of the Alps - Simultaneous events in the Alps Festival of the Alps - Simultaneous events in the Alps 27 e 28 giugno 2015 SCHEDA DI ADESIONE SEZIONI E SOTTOSEZIONI CAI IL SOTTOSCRITTO (NOME E COGNOME) PRESIDENTE DELLA SEZIONE/SOTTOSEZIONE DI INDIRIZZO,

Dettagli

Il sostegno finanziario dei progetti di efficienza energetica: le modalità di accesso al credito

Il sostegno finanziario dei progetti di efficienza energetica: le modalità di accesso al credito Il sostegno finanziario dei progetti di efficienza energetica: le modalità di accesso al credito Giuseppe Dasti Coordinatore desk Energia Mediocredito Italiano - Gruppo Intesa Sanpaolo Conferenza FIRE:

Dettagli

Abstract Women Collection

Abstract Women Collection Abstract collection Head: J 271 Mod.: 3919 Body Col.: 287 Glossy White 2 Head: J 269 Body Col.: Glossy Black Mod.: 3965 3 Head: J 250 Mod.: 3966 Body Col.: 287 Glossy White 4 Head: J 248 Body Col.: 287

Dettagli

Energia da biomasse. Il ruolo crescente della digestione anaerobica

Energia da biomasse. Il ruolo crescente della digestione anaerobica Workshop Risparmio & Recupero energetico nella depurazione delle acque di scarico IRSA 29/30 novembre 2012 Energia da biomasse. Il ruolo crescente della digestione anaerobica Mario Beccari & Enrico Rolle

Dettagli

07150 - METODOL.E DETERMINAZ. QUANTITATIVE D'AZIENDA

07150 - METODOL.E DETERMINAZ. QUANTITATIVE D'AZIENDA Testi del Syllabus Docente AZZALI STEFANO Matricola: 004466 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 07150 - METODOL.E DETERMINAZ. QUANTITATIVE D'AZIENDA Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno

Dettagli

ECONOMIA DEL CAMBIAMENTO TECNOLOGICO

ECONOMIA DEL CAMBIAMENTO TECNOLOGICO Università degli studi di Bergamo Anno accademico 2008 2009 Corso di laurea in ingegneria gestionale ECONOMIA DEL CAMBIAMENTO TECNOLOGICO INTELLECTUAL PROPERTY RIGHTS Parte I Invernizzi Pierluigi Conoscenza

Dettagli

sdforexcontest2009 Tool

sdforexcontest2009 Tool sdforexcontest2009 Tool Guida all istallazione e rimozione. Per scaricare il tool del campionato occorre visitare il sito dell organizzatore http://www.sdstudiodainesi.com e selezionare il link ForexContest

Dettagli

Biogas: cosa sappiamo dopo anni di monitoraggio della filiera

Biogas: cosa sappiamo dopo anni di monitoraggio della filiera WORKSHOP Principi di per l uso delle biomasse ITABIA INCONTRA I COMITATI Biogas: cosa sappiamo dopo anni di monitoraggio della filiera Sergio Piccinini CRPA - Centro Ricerche Produzioni Animali 9 Luglio

Dettagli

Il Biometano in Italia

Il Biometano in Italia Il Biometano in Italia Vantaggio tecnologico Made in Germany Incontri B2B Mercoledi, 8 ottobre 2014 Ore 10:30 c/o Rödl & Partner Via Francesco Rismondo, 2/E 35131 Padova DEINTERNATIONAL SRL ITALIA DEinternational

Dettagli

SPACE TECHNOLOGY. Per la creazione d impresa. for business creation. and environmental monitoring. ICT and microelectronics. e monitoraggio ambientale

SPACE TECHNOLOGY. Per la creazione d impresa. for business creation. and environmental monitoring. ICT and microelectronics. e monitoraggio ambientale Green economy e monitoraggio ambientale Green economy and environmental monitoring Navigazione LBS Navigation LBS ICT e microelettronica ICT and microelectronics Per la creazione d impresa SPACE TECHNOLOGY

Dettagli

Novità 2014. News 2014

Novità 2014. News 2014 Novità 2014 News 2014 28017 San Maurizio D opaglio (NO) Via Brughiere, 15 tel. +39 0322.950.043 fax +39 0322.950.042 - +39 0322.072.045 video conference call ip: 88.149.135.235 e-mail info@zanettichini.it

Dettagli

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Università degli Studi di Palermo Prof. Gianfranco Rizzo Energy Manager dell Ateneo di Palermo Plan Do Check Act (PDCA) process. This cyclic

Dettagli

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Come presentare una proposta nel VII PQ: i fattori di successo Gianluca Rossi Sassari 29 Maggio 2008 Dall Idea al progetto 1. Project idea 2. Consortium

Dettagli

Energia dalla natura. Leasing per impianti di energia derivanti da biomassa e biogas

Energia dalla natura. Leasing per impianti di energia derivanti da biomassa e biogas Energia dalla natura Leasing per impianti di energia derivanti da biomassa e biogas Finleasing è attiva nel settore finanziario da oltre 30 anni e appartiene all area Business Process Outsourcing del gruppo

Dettagli

Il quadro normativo per gli impianti di biogas da effluenti zootecnici

Il quadro normativo per gli impianti di biogas da effluenti zootecnici CORSO: IL BIOGAS DA EFFLUENTI ZOOTECNICI Reggio Emilia, 15 Dicembre 2011 Il quadro normativo per gli impianti di biogas da effluenti zootecnici Lorella ROSSI Centro Ricerche Produzioni Animali - Reggio

Dettagli

IMPIANTI A BIOGAS. Documento divulgativo sulle problematiche delle emissioni in atmosfera convogliate e diffuse (odori)

IMPIANTI A BIOGAS. Documento divulgativo sulle problematiche delle emissioni in atmosfera convogliate e diffuse (odori) Sezione Provinciale di Bologna Via F. Rocchi, 19 40138 Bologna Tel. 051 396211 Fax 051 342642 PEC: aoobo@cert.arpa.emr.it e-mail: urpbo@arpa.emr.it IMPIANTI A BIOGAS Documento divulgativo sulle problematiche

Dettagli

Informative posta elettronica e internet

Informative posta elettronica e internet SOMMARIO Disclaimer mail che rimanda al sito internet 2 Informativa sito internet 3 Data Protection Policy 5 pag. 1 Disclaimer mail che rimanda al sito internet Il trattamento dei dati avviene in piena

Dettagli

SISTEMI INFORMATICI/WEBGIS PER LA GESTIONE DI DATI AMBIENTALI E TERRITORIALI Povo, 11-04-2005 Steno Fontanari

SISTEMI INFORMATICI/WEBGIS PER LA GESTIONE DI DATI AMBIENTALI E TERRITORIALI Povo, 11-04-2005 Steno Fontanari Una piccola impresa trentina Open-Source SISTEMI INFORMATICI/WEBGIS PER LA GESTIONE DI DATI AMBIENTALI E TERRITORIALI Povo, 11-04-2005 Steno Fontanari L IDEA LA STORIA 5 soci fondatori: dalla ricerca al

Dettagli

La digestione anaerobica dei rifiuti organici e di altre biomasse

La digestione anaerobica dei rifiuti organici e di altre biomasse La digestione anaerobica dei rifiuti organici e di altre biomasse Nel corso degli ultimi dieci anni la digestione anaerobica si è diffusa in molti paesi europei, tra cui anche l Italia. Questi impianti

Dettagli

UNIVERSITA DI CAMERINO. Avviso pubblico di selezione per incarichi di Tutor on line A.A. 2007-2008

UNIVERSITA DI CAMERINO. Avviso pubblico di selezione per incarichi di Tutor on line A.A. 2007-2008 UNIVERSITA DI CAMERINO Decreto n. 277 Avviso pubblico di selezione per incarichi di Tutor on line A.A. 2007-2008 Art. 1 E indetta una selezione per titoli ed esami riservata ai Laureati (triennali o magistrali)

Dettagli

The Best Practices Book Version: 2.5

The Best Practices Book Version: 2.5 The Best Practices Book Version: 2.5 The Best Practices Book (2.5) This work is licensed under the Attribution-Share Alike 3.0 Unported license (http://creativecommons.org/ licenses/by-sa/3.0/). You are

Dettagli

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI Ai sensi dell art. 13 del Decreto Legislativo 25 luglio 2005, n. 151 "Attuazione delle Direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE,

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E L INVIO DELLE DOMANDE ON-LINE PARTERSHIP STRUTTURATE E DOUBLE DEGREE MOBILITA INTERNAZIONALE

ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E L INVIO DELLE DOMANDE ON-LINE PARTERSHIP STRUTTURATE E DOUBLE DEGREE MOBILITA INTERNAZIONALE ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE E L INVIO DELLE DOMANDE ON-LINE PARTERSHIP STRUTTURATE E DOUBLE DEGREE MOBILITA INTERNAZIONALE N.B. La domanda si potrà compilare e inviare on-line nelle scadenze indicate

Dettagli

PROGETTO MALENA GLI INCENTIVI PER LA PRODUZIONE DI BIOMETANO

PROGETTO MALENA GLI INCENTIVI PER LA PRODUZIONE DI BIOMETANO PROGETTO MALENA GLI INCENTIVI PER LA PRODUZIONE DI BIOMETANO Roberto Murano Catania, Venerdì 14 Marzo 2014 Biometano: che cosa è? Il biogas è prodotto attraverso la decomposizione biologica di sostanza

Dettagli

Dr. Agr. Guido Bezzi Resp. Area Agronomia CIB IL DIGESTATO: Quadro Normativo e Aspetti Tecnico-Economici

Dr. Agr. Guido Bezzi Resp. Area Agronomia CIB IL DIGESTATO: Quadro Normativo e Aspetti Tecnico-Economici Dr. Agr. Guido Bezzi Resp. Area Agronomia CIB IL DIGESTATO: Quadro Normativo e Aspetti Tecnico-Economici 11 INFOBIOGAS BTS - PalaExpo di Verona - 11 Marzo 2015 Il Consorzio Il CIB - Consorzio Italiano

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

AVVERTENZE UTILI USEFUL INFORMATION

AVVERTENZE UTILI USEFUL INFORMATION QUESTIONARIO PROPOSTA D&O Proposta di assicurazione R.C. per gli Amministratori, Dirigenti e Sindaci di società (Inclusa la copertura RC Patrimoniale per la Società) La seguente Proposta di ASSICURAZIONE

Dettagli

AGENDA CRM-CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT- IL CASO STARWOODHOTELS &RESORT. La Starwood. Conoscenza del prodotto. Il CRM e le informazioni

AGENDA CRM-CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT- IL CASO STARWOODHOTELS &RESORT. La Starwood. Conoscenza del prodotto. Il CRM e le informazioni CRM-CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT- IL CASO STARWOODHOTELS &RESORT Trento, 30 Gennaio 2008 Dott.ssa Liardo Emanuela AGENDA La Starwood Conoscenza del prodotto Il CRM e le informazioni Negotiation skills

Dettagli

Settori Applicativi Field of Application

Settori Applicativi Field of Application ERIMAKI Brochure_23 Luglio_okDEFINITIVO_Layout 1 23/07/12 12.51 Pagina 1 Settori Applicativi Field of Application Trattamento Plastica Plastic treatment Legno e Vetro Wood and glass Stoccaggio Storage

Dettagli

Marco Caliceti. 24/01/2011 - ENEA Roma BIOCARBURANTI: RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 28/2009 E SVILUPPO DEL SETTORE

Marco Caliceti. 24/01/2011 - ENEA Roma BIOCARBURANTI: RECEPIMENTO DELLA DIRETTIVA 28/2009 E SVILUPPO DEL SETTORE Marco Caliceti Ottobre 2010. Ampia convergenza sul documento: Indicazioni per lo sviluppo della Filiera Biogas biometano, Italia 2020 CRPA Centro Ricerche Produzioni Animali Confagricoltura ITABIA CIA

Dettagli

Posta elettronica per gli studenti Email for the students

Posta elettronica per gli studenti Email for the students http://www.uninettunouniverstiy.net Posta elettronica per gli studenti Email for the students Ver. 1.0 Ultimo aggiornamento (last update): 10/09/2008 13.47 Informazioni sul Documento / Information on the

Dettagli

AVVISO n.11051 23 Giugno 2011 AIM Italia

AVVISO n.11051 23 Giugno 2011 AIM Italia AVVISO n.11051 23 Giugno 2011 AIM Italia Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : dell'avviso Oggetto : Ammissione e inizio delle negoziazioni delle azioni e dei warrant Disposizioni

Dettagli

AVVISO n.18049 02 Dicembre 2010 MTA

AVVISO n.18049 02 Dicembre 2010 MTA AVVISO n.18049 02 Dicembre 2010 MTA Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : FIAT dell'avviso Oggetto : Fiat, Fiat Industrial Testo del comunicato Interventi di rettifica, proposte di

Dettagli

Progetto di ricerca SOLCO

Progetto di ricerca SOLCO Progetto di ricerca SOLCO Sviluppo di soluzioni tecnologiche per un agricoltura eco-efficiente Renzo Cicilloni Head of Trento Branch Centro Ricerche Fiat 2 Fiat Research Center (CRF): facts & figures Founded

Dettagli

IBM Green Data Center

IBM Green Data Center IBM Green Data Center Mauro Bonfanti Director of Tivoli Software Italy www.ibm.com/green Milano, 17/02/2009 Partiamo da qui... L efficienza Energetica è una issue globale con impatti significativi oggi

Dettagli

ACQUISTI PORTALE. Purchasing Portal

ACQUISTI PORTALE. Purchasing Portal ACQUISTI PORTALE Purchasing Portal Il portale acquisti della Mario De Cecco è ideato per: The Mario De Cecco purchase portal is conceived for: - ordinare on line in modo semplice e rapido i prodotti desiderati,

Dettagli

Vuquest 3310g. Guida introduttiva. Area Imager con cavo. 3310-IT-QS Rev C 1/13

Vuquest 3310g. Guida introduttiva. Area Imager con cavo. 3310-IT-QS Rev C 1/13 Vuquest 3310g Area Imager con cavo Guida introduttiva 3310-IT-QS Rev C 1/13 Nota: per informazioni sulla pulizia del dispositivo, consultare il manuale dell utente. Versioni in altre lingue di questo documento

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Guida al deposito. Marchio Internazionale secondo il Sistema di Madrid. Ferrara, Via Borgoleoni, 11 3 piano

Guida al deposito. Marchio Internazionale secondo il Sistema di Madrid. Ferrara, Via Borgoleoni, 11 3 piano Ufficio Marchi e Brevetti Centro P.I.P. Patent Information Point Guida al deposito Marchio Internazionale secondo il Sistema di Madrid Ferrara, Via Borgoleoni, 11 3 piano Resp: Paola Bonzagni tel. 0532-783.804

Dettagli

Davide Ph. D. Facchinetti

Davide Ph. D. Facchinetti Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali - Produzione, Territorio, Agroenergia Divisione di Ingegneria Agraria Il BIOGAS è costituito da una miscela di metano, nella percentuale di un 50-70%, anidride

Dettagli