BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DEL PRIMO SITO INTERNET

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DEL PRIMO SITO INTERNET"

Transcript

1 PAG. 1 1 trimestre 2012 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DEL PRIMO SITO INTERNET Il presente bando è adottato con determinazione del Segretario Generale n. 355 del , in conformità alle disposizioni della delibera di Consiglio camerale n. 10/2011 (Regolamento - quadro per la concessione di contributi alle imprese) e alla delibera di Giunta camerale n. 139/2011. La presente iniziativa sarà replicata nel corso del 2012 nei mesi di aprile, luglio, ottobre. Articolo 1 FINALITA ED ELEMENTI ESSENZIALI DEL BANDO Con la presente iniziativa, la Camera di Commercio di Alessandria si propone di contribuire alla crescita delle imprese della provincia, promuovendo il primo accesso alle tecnologie di comunicazione ed automazione più avanzate nel campo del Web. Elementi essenziali del bando: Possono fare domanda soltanto le imprese e i consorzi di imprese; Che non abbiano mai avuto un sito internet e l abbiano realizzato per la prima volta; Il contributo è del 30% del costo rendicontato, con un massimo di 1.000; Le domande dovranno pervenire dal 01/01/2012 al 31/03/2012 (vedere articolo 6) per costi sostenuti in detto periodo; Per poter fare domanda occorre aver sostenuto un costo di almeno 1.000; Alla domanda occorre allegare la copia della fattura quietanzata (la quietanza deve essere dimostrata allegando la copia della ricevuta del bonifico bancario in stato eseguito ); La domanda si recapita all Ufficio Protocollo della Camera di Commercio; Quanto dichiarato nella dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà presente nella domanda di contributo sarà soggetto ai controlli di legge. Tutti i dettagli negli articoli seguenti. Articolo 2 DURATA DEL BANDO E SCADENZE Il presente bando è valido dal 01/01/2012 al 31/03/2012, ed è finanziato per Le domande di contributo dovranno pervenire all Ufficio Protocollo della Camera di Commercio entro le ore del 31/03/2012 (vedere articolo 6). Perché la domanda di contributo sia ammissibile occorre che l impresa abbia sostenuto un costo (rendicontato con fattura quietanzata) di almeno Articolo 3 FORMA E MODALITA DI INTERVENTO L intervento consiste nell assegnazione di contributi a fondo perduto alle imprese e consorzi di imprese regolarmente iscritti come attivi al Registro delle Imprese di Alessandria (come sede o come unità locale) che sostengono costi, nel trimestre di validità del bando, per la realizzazione, per la prima volta, del proprio sito web aziendale. Pagina 1 di 5

2 PAG. 2 Per poter beneficiare del contributo la progettazione del sito web deve essere orientata al pieno sviluppo del business imprenditoriale, e deve quindi consentire l attivazione di canali di comunicazione più efficienti con partner, clienti e fornitori; in questa prospettiva, per la sua realizzazione devono essere adottate tecnologie tali da consentire all impresa la gestione in piena autonomia dei contenuti pubblicati. Tali caratteristiche devono essere previste, a pena di non accoglimento della domanda di contributo, nel contratto (o preventivo) stipulato con il fornitore del servizio. In particolare, costituiscono requisito essenziale al fine dell erogazione del contributo i seguenti aspetti: 1) il nome a dominio registrato deve essere di secondo livello, vale a dire l indirizzo del sito deve essere del tipo oppure.com,.eu,.org o simili; 2) deve essere attivata almeno una casella di posta elettronica del tipo o pari al suffisso adottato per il nome a dominio; 3) il sito deve presentare oltre alla home page almeno altre 4 pagine (non saranno concessi contributi se, alla verifica del sito, risultasse soltanto la home page, o il sito risultasse in costruzione); 4) il sito pertanto deve essere funzionante, on line e senza interruzioni al momento di presentazione della domanda; 5) nel modulo di domanda devono essere indicati: la data di registrazione del dominio, con quale soggetto è stato registrato il dominio, la data di attivazione del sito. Ai fini del calcolo dei contributi, sono presi in considerazione soltanto i costi quali risultano dai contratti (o preventivi) stipulati con le imprese o i professionisti che forniscono il servizio. Più in particolare si assumono i seguenti costi di riferimento al netto dell IVA: costi di progetto costi di realizzazione con esclusione di qualsiasi altro onere non necessario all attivazione e messa on line del sito internet. Sono escluse le spese relative a consulenze addebitate da imprese o professionisti che risultino legati all impresa richiedente a qualsiasi titolo, giuridico o di fatto. Articolo 4 AMMONTARE DEI CONTRIBUTI I contributi sono concessi nella misura del 30% dei costi come definiti all articolo precedente, con un massimale annuo di contributi erogabili alla singola impresa pari ad Euro Sui contributi concessi è operata la ritenuta d acconto prevista dal 2 comma dell articolo 28 del D.P.R. n. 600 del 29/9/1973. L assegnazione dei contributi è disposta con determinazione del dirigente competente, previa istruttoria e valutazione insindacabile dell Ente erogante sull efficacia dell intervento oggetto di domanda e quindi sull ammissibilità dell istanza stessa al contributo. Articolo 5 ESCLUSIONI E LIMITAZIONI Non sono concessi contributi: alle imprese non in regola con le prescritte iscrizioni alla Camera di Commercio, o che non siano tenute o che non siano in regola con il pagamento del diritto annuale camerale; Pagina 2 di 5

3 PAG. 3 alle imprese che operino nei settori di attività esclusi dai regimi de minimis (verificabili consultando gli allegati A e B al presente bando v. anche art. 7 del presente bando); alle imprese già titolari di un sito Web che procedano ad interventi di aggiornamento o integrazione dello stesso; per canoni di abbonamento relativi all inserimento o all utilizzo di servizi forniti da portali o marketplace; per i costi di cui all articolo 3 documentati dalle fatture allegate in copia alla domanda di contributo per cui l impresa abbia già ottenuto o fatto domanda o abbia intenzione di farla per ottenere altre agevolazioni da enti pubblici; quando il totale dei costi di cui all articolo 3 documentati dalle fatture allegate in copia alla domanda di contributo sia inferiore a quando l impresa richiedente, in caso di eventuale richiesta di integrazione della documentazione o di chiarimenti in merito alle condizioni di ammissibilità o ai requisiti di legittimazione o in caso di richiesta di regolarizzazione del diritto annuale, non provveda nel termine di 10 giorni dal ricevimento della comunicazione relativa. Le domande sono soddisfatte tenendo conto dell ordine cronologico di arrivo con riferimento alla data di protocollo e fino alla concorrenza di , fatti salvo eventuali incrementi di budget. Articolo 6 RECAPITO DOMANDE E PROCEDURA Le domande di concessione dei contributi vanno predisposte utilizzando gli appositi moduli allegati al presente bando e presenti sul sito della Camera di Commercio: sezione finanziamenti > contributi camerali. Le domande vanno recapitate all Ufficio Protocollo della Camera di Commercio di Alessandria, Via Vochieri 58, Alessandria, entro le ore del 31/03/2012, utilizzando una delle seguenti modalità: - servizio postale (nel caso di spedizione con raccomandata AR farà fede, ai fini del rispetto dei termini suddetti di presentazione domanda, la data di spedizione indicata sul timbro postale); - servizio di corriere (nel caso di spedizione con corriere farà fede, ai fini del rispetto dei termini suddetti di presentazione domanda, la data di spedizione indicata sul plico); - posta elettronica certificata (PEC): (a condizione che l impresa che invia la domanda la invii da una PEC; si precisa che non è possibile inviare più domande con una sola di PEC: occorre effettuare singoli invii); - consegna a mano (sempre all Ufficio Protocollo, orari: dal LU al VE dalle 8.30 alle 12.00; il giovedì anche dalle alle 16.30). Il recapito tempestivo rimane ad esclusivo rischio del mittente, per cui la Camera di Commercio non risponderà di eventuali ritardi nella consegna. Le istanze presentate oltre i termini saranno rigettate e tal fine farà fede la data di arrivo apposta dal protocollo dell Ente. Le domande devono essere corredate dei seguenti documenti: 1. copia delle fatture quietanzate comprovanti i costi sostenuti ed ammissibili come definiti dall art. 3. La quietanza deve essere dimostrata allegando copia della ricevuta di bonifico bancario in stato eseguito ; Pagina 3 di 5

4 PAG copia del contratto (o preventivo) stipulato con il fornitore, con l indicazione della denominazione del sito realizzato e delle sue caratteristiche come richiesto dall articolo 3; 3. dichiarazione de minimis (allegato A per le imprese di produzione primaria di prodotti agricoli; allegato B per le imprese degli altri settori). 4. fotocopia documento d identità del sottoscrittore. Nel contesto della domanda deve essere resa, a norma del DPR 445/2000, una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà da cui risulti: 1. che il sito web per il quale si richiede il contributo è il primo sito aziendale e che pertanto l impresa non aveva un sito web in precedenza; 2. la data di registrazione del dominio, con quale soggetto è stato registrato il dominio, la data di attivazione del sito. 3. che i costi sostenuti per la realizzazione del sito Web sono quelli esposti nelle fatture allegate in copia alla domanda di contributo; 4. che l impresa, per i costi di cui all articolo 3 documentati dalle fatture allegate in copia alla domanda di contributo, non abbia già ottenuto o fatto domanda o abbia intenzione di farla per ottenere altre agevolazioni da enti pubblici; 5. che l impresa non rientra tra i soggetti che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato aiuti individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione Europea; 6. che l impresa richiedente il contributo non è in alcun modo legata al soggetto consulente, a qualsiasi titolo, giuridico o di fatto. Per la concessione del contributo l impresa deve inoltre essere in regola con il pagamento del diritto annuale camerale all atto della presentazione della domanda. La durata del procedimento istruttorio è di novanta giorni dalla data di protocollazione della domanda, fatte salve eventuali sospensioni o interruzioni di istruttoria ex legge n. 241/1990. Articolo 7 AIUTI DI STATO E DE MINIMIS Gli aiuti previsti dalla presente iniziativa sono concessi: alle imprese che svolgono attività nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli, in osservanza delle disposizioni previste per gli aiuti de minimis contenute nel Regolamento CE n. 1535/2007 del 20/12/2007 (GUUE serie L 337/35 del 21/12/2007) e sue modifiche ed integrazioni (dichiarazione de minimis agricoltura allegato A); alle imprese degli altri settori, comprese quelle che svolgono attività nel settore della trasformazione e della commercializzazione di prodotti agricoli, in osservanza delle disposizioni previste per gli aiuti de minimis contenute nel Regolamento CE n. 1998/2006 del 15/12/2006 (GUUE serie L 379 del 28/12/2006) e sue modifiche ed integrazioni (dichiarazione de minimis allegato B); Che cosa è il de minimis. L Unione Europea vieta gli aiuti concessi dagli Stati e dalle Pubbliche Amministrazioni alle imprese sotto qualsiasi forma, in quanto incompatibili con il mercato unico. Si presume infatti che tali aiuti, favorendo alcune imprese o alcune produzioni, possano falsare la concorrenza. Esistono tuttavia eccezioni a tale divieto. Una di queste eccezioni sono gli aiuti concessi secondo la regola "de minimis", ovvero aiuti di piccola entità. Pagina 4 di 5

5 PAG. 5 L impresa che fa domanda di contributo alla Camera di Commercio deve pertanto dichiarare, compilando l allegato A (imprese agricole) o l allegato B (le altre imprese), di avere o non avere beneficiato di contributi pubblici di modesto importo (de minimis) negli ultimi 3 anni (negli ultimi 3 anni è compreso l anno in cui si fa domanda di contributo secondo il presente bando). Articolo 8 INFORMATIVE La Camera di Commercio effettuerà controlli a campione sulle domande presentate, per accertare la veridicità delle dichiarazione sottoscritte all atto della presentazione della domanda, ai sensi degli artt. 46,47 e 71 del DPR , n Ai sensi dell art. 13 del D. Lgs. n. 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali), si informa che i dati raccolti attraverso la presentazione della suddetta domanda verranno utilizzati esclusivamente ai fini amministrativi, fiscali e contabili, con trasmissione degli stessi anche a soggetti terzi, sempre comunque nell ambito del procedimento interessato. Il conferimento dei dati ha natura obbligatoria e, in caso di rifiuto a fornirli, la domanda non potrà essere accolta. Il trattamento dei dati viene effettuato, anche con il supporto di strumenti informatici, in conformità a quanto previsto dal D. Lgs. 196/2003. I dati sono conservati presso la sede camerale di Alessandria, in via Vochieri 58, ed è possibile esercitare i diritti di cui all art. 7 del D. Lgs. N. 196/2003. Titolare del trattamento dei dati è la Camera di Commercio di Alessandria. Articolo 9 INFORMAZIONI E RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Informazioni in merito al presente bando possono essere richieste all Ufficio Promozione della Camera di Commercio: telefono: , , fax: 0131/ Il testo integrale del presente bando e la relativa documentazione sono reperibili sul sito web dell Ente alla sezione finanziamenti > contributi camerali. Il Responsabile del Procedimento è il Dott. Alain Luca Bocchio, Responsabile dell Ufficio Promozione e Internazionalizzazione della Camera di Commercio di Alessandria. L ufficio presso cui si può prendere visione degli atti è l Ufficio Promozione e Internazionalizzazione della Camera di Commercio di Alessandria. Pagina 5 di 5

6 PAG. 6 ALLEGATO A DICHIARAZIONE DE MINIMIS AGRICOLTURA (ai sensi del Regolamento CE n. 1535/2007 del 20/12/2007) Io sottoscritto nato a il in qualità di titolare/legale rappresentante dell impresa in relazione alla domanda di contributo per la realizzazione del primo sito internet presentata in data odierna ai sensi del Regolamento adottato in conformità alle disposizioni della delibera di Consiglio camerale n. 10/2011 e delle conseguenti e successive determinazioni del Segretario Generale, consapevole delle conseguenze giuridiche e delle sanzioni previste in caso di dichiarazioni non rispondenti al vero PRESO ATTO - che la Commissione Europea con il proprio Regolamento (CE) n. 1535/2007 ha disciplinato gli aiuti de minimis erogabili in favore delle imprese attive nel settore agricolo; - che per imprese attive nel settore agricolo si intendono le imprese dedite alla produzione dei prodotti elencati nell allegato I del Trattato, esclusi i prodotti della pesca e dell acquacoltura; - che l importo massimo degli aiuti de minimis concessi ad una medesima impresa non deve superare i 7.500,00 (settemilacinquecento) Euro nell arco di tre esercizi finanziari; - che ai fini della determinazione dell ammontare massimo di 7.500,00 Euro devono essere prese in considerazione tutte le categorie di aiuti pubblici, indipendentemente dalla loro forma e obiettivo, qualificati come aiuti de minimis ; - che la regola de minimis non si applica: a) agli aiuti il cui importo è fissato in base al prezzo o al quantitativo commercializzato; b) agli aiuti a favore di attività connesse all esportazione, ossia agli aiuti direttamente connessi ai quantitativi esportati, alla costituzione e gestione di una rete di distribuzione o a altre spese correnti connesse all attività di esportazione; c) agli aiuti subordinati all impiego preferenziale di prodotti interni rispetto ai prodotti di importazione; d) agli aiuti concessi alle imprese in difficoltà (Comunicazione 2004/C 244/02 dell , punto 2.1 per le imprese di grandi dimensioni Regolamento CE n. 800/2008 del , art. 1 paragrafo 7 per le PMI); DICHIARO che l impresa da me rappresentata, nell esercizio finanziario in questione e nei due esercizi finanziari precedenti la data di presentazione della domanda (il periodo da considerare decorre dall 1/01/2010 alla data di presentazione della domanda): (barrare la voce che interessa) o non ha beneficiato di contributi pubblici a titolo di aiuti de minimis ai sensi del presente Regolamento; o ha beneficiato di contributi pubblici (per interventi diversi da quelli oggetto della presente domanda), a titolo di aiuti de minimis ai sensi del presente Regolamento, per un ammontare complessivo di Euro e specificatamente: 1) Euro in data concesso da 2) Euro in data concesso da 3) Euro in data concesso da Mi impegno a dare comunicazione alla Camera di Commercio di Alessandria del ricevimento, nel periodo intercorrente tra la presentazione della domanda in oggetto e l erogazione del relativo contributo, di eventuali altri contributi ricevuti in regime de minimis. Data Timbro dell impresa e firma leggibile del dichiarante

7 PAG. 7 ALLEGATO B DICHIARAZIONE DE MINIMIS (ai sensi del Regolamento CE n. 1998/2006 del 15/12/2006) Io sottoscritto nato a il in qualità di titolare/legale rappresentante dell impresa in relazione alla domanda di contributo per la realizzazione del primo sito internet presentata in data odierna ai sensi del Regolamento adottato in conformità alle disposizioni della delibera di Consiglio camerale n. 10/2011 e delle conseguenti e successive determinazioni del Segretario Generale, consapevole delle conseguenze giuridiche e delle sanzioni previste in caso di dichiarazioni non rispondenti al vero PRESO ATTO che la Commissione Europea, con il proprio Regolamento n. 1998/2006, ha stabilito in Euro ,00 (Euro ,00 per le imprese attive nel settore del trasporto su strada) l importo massimo di aiuti pubblici, qualificati come aiuti de minimis, che può essere concesso ad una medesima impresa nell arco di tre esercizi finanziari, indipendentemente dalla loro forma ed obiettivo; che il presente Regolamento non si applica nei seguenti casi: - aiuti concessi ad imprese attive nei settori della pesca, dell acquacoltura e in quello carboniero; - aiuti concessi ad imprese attive nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli di cui all allegato I del Trattato CE; - aiuti concessi a imprese in difficoltà (Comunicazione 2004/C 244/02 dell , punto 2.1 per le imprese di grandi dimensioni Regolamento CE n. 800/2008 del , art. 1 paragrafo 7 per le PMI); - concessi a imprese attive nella trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli elencati nell allegato I del Trattato CE, nei casi seguenti: quando l importo dell aiuto è fissato in base al prezzo o al quantitativo di tali prodotti acquistati da produttori primari o immessi sul mercato dalle imprese interessate; quando l aiuto è subordinato al fatto di venire parzialmente o interamente trasferito a produttori primari; - aiuti ad attività attività connesse all esportazione verso paesi terzi o Stati membri, ossia aiuti direttamente collegati ai quantitativi esportati, alla costituzione e gestione di una rete di distribuzione o ad altre spese correnti connesse con l attività d esportazione; - aiuti condizionati all'impiego preferenziale di prodotti interni rispetto ai prodotti d'importazione; - aiuti destinati all'acquisto di veicoli per il trasporto di merci su strada da parte di imprese che effettuano trasporto di merci su strada per conto terzi; DICHIARO che l impresa da me rappresentata, nell esercizio finanziario in questione e nei due esercizi finanziari precedenti la data di presentazione della domanda (il periodo da considerare decorre dall 1/01/2010 alla data di presentazione della domanda): (barrare la voce che interessa) o o non ha beneficiato di contributi pubblici a titolo di aiuti de minimis ai sensi del presente Regolamento; ha beneficiato di contributi pubblici (per interventi diversi da quelli oggetto della presente domanda), a titolo di aiuti de minimis ai sensi del presente Regolamento, per un ammontare complessivo di Euro e specificatamente: 1) Euro in data concesso da 2) Euro in data concesso da 3) Euro in data concesso da Mi impegno a dare comunicazione alla Camera di Commercio di Alessandria del ricevimento, nel periodo intercorrente tra la presentazione della domanda in oggetto e l erogazione del relativo contributo, di eventuali altri contributi ricevuti in regime de minimis. Data Timbro dell impresa e firma leggibile del dichiarante

8 W EB 1 TRIMESTRE PAG. 8 Riservato all'ufficio N. Settore Riservato al Protocollo 12 WE - Presentata: posta posta AR corriere PEC a mano Data spedizione Stato domanda Contributo Le domande vanno recapitate all Ufficio Protocollo della Camera di Commercio di Alessandria, via Vochieri, Alessandria, entro le del 31/03/2012 DOMANDA DI CONTRIBUTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PRIMO SITO INTERNET (IL PRESENTE MODULO VA COMPILATO IN TUTTE LE SUE PARTI IN MODO LEGGIBILE) ) Il sottoscritto in qualità di titolare / rappresentante legale dell impresa sotto indicata (denominazione) codice fiscale sede (c.a.p., comune) via, piazza, n. civico telefono fax (indicare funzionante e regolarmente consultata) PEC (posta elettronica certificata) sito internet chi in azienda o all esterno segue la pratica settore di attività Agricoltura Artigianato Commercio Industria Servizi Trasporti Turismo unità locale beneficiaria del contributo se diversa dalla sede (indirizzo, c.a.p., comune) CHIEDE l assegnazione del contributo di come previsto dall art. 4 del regolamento camerale a favore delle imprese della provincia di Alessandria che per la prima volta procedono alla realizzazione del proprio sito internet aziendale (indicare il nome del sito) copia del contratto (o preventivo) copia delle seguenti fatture quietanzate: ALLEGA (art. 6 del regolamento) data di emissione e numero fornitore importo senza IVA Totale Pagina 1 di 2

9 PAG. 9 copia della ricevuta di bonifico bancario in stato eseguito per ciascuna delle fatture allegate; dichiarazione "de minimis" - Allegato A o B; fotocopia documento d'identità del sottoscrittore COMUNICA di aver preso visione del regolamento dell iniziativa e specificatamente dell articolo 8 per quanto riguarda l informativa di cui all art. 13 del D. Lgs. n. 196/2003 (Codice in materia di protezione dei dati personali). consapevole delle sanzioni penali richiamate dall articolo 76 della DPR 445/2000 in caso di dichiarazioni non rispondenti al vero DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETÀ DICHIARA (Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà resa ai sensi dell articolo 47, DPR 445/2000) con riferimento a quanto previsto dall articolo 6 del Regolamento dell iniziativa Contributi alle imprese per la realizzazione del primo sito internet : 1. che il sito internet per il quale si richiede il contributo è il primo sito aziendale e che pertanto l impresa non aveva un sito internet in precedenza; 2. che il dominio del sito internet per il quale si richiede il contributo è stato registrato in data presso e che il sito è stato attivato in data 3. che i costi sostenuti per la realizzazione del sito internet sono quelli esposti nelle fatture allegate in copia alla domanda di contributo; 4. che l impresa, per i costi di cui all articolo 3 documentati dalle fatture allegate in copia alla domanda di contributo, non abbia già ottenuto o fatto domanda o abbia intenzione di farla per ottenere altre agevolazioni da enti pubblici; 5. che l impresa non rientra tra i soggetti che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato aiuti individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione Europea; 6. che l impresa richiedente il contributo non è in alcun modo legata al soggetto consulente, a qualsiasi titolo, giuridico o di fatto. Estremi per il bonifico del contributo (per la concessione del contributo l impresa deve essere in regola con il pagamento del diritto annuale camerale) banca filiale - agenzia codice IBAN intestato a: data Firma...

Facsimile di istanza di liquidazione di contributi da riprodurre su carta intestata dell organismo richiedente

Facsimile di istanza di liquidazione di contributi da riprodurre su carta intestata dell organismo richiedente Facsimile di istanza di liquidazione di contributi da riprodurre su carta intestata dell organismo richiedente Spett.le Camera di Commercio I.A.A. U.O. Promozione P.zza della Vittoria, 3 42121 Reggio Emilia

Dettagli

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICRO FINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE CONVENZIONATE

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICRO FINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE CONVENZIONATE ALLA CAMERA DI COMMERCIO DI CROTONE VIA A. DE CURTIS, 2 88900 CROTONE Il/la sottoscritto/a (cognome) (nome) codice Fiscale in qualità di titolare/legale rappresentante della ditta/società con sede in via/piazza

Dettagli

Indirizzo della sede / unità locale operativa Via c.a.p. Città Prov.

Indirizzo della sede / unità locale operativa Via c.a.p. Città Prov. Marca da bollo Euro 14,62 Spett.le CAMERA DI COMMERCIO DI ORISTANO SERVIZIO PROMOZIONE ECONOMICA E REGOLAZIONE DEL MERCATO BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI ORISTANO

Dettagli

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI ALLEGATO 1 - DOMANDA (I dati riportati nella domanda devono corrispondere a quelli inseriti nel form on line per l assegnazione del numero di protocollo) PROT. N.. DEL.. (Inserire numero e data del protocollo

Dettagli

MODULISTICA. Attivo Patrimoniale

MODULISTICA. Attivo Patrimoniale MODULISTICA DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DEGLI INVESTIMENTI E DELL INNOVAZIONE DELLE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI COSENZA- EDIZIONE 2015 ALLA CAMERA DI COMMERCIO DI COSENZA Il/la sottoscritto/a

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA C.so Cavour, 2 70100 BARI tel. 080/2174211 Sito web: http//www.ba.camcom.

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA C.so Cavour, 2 70100 BARI tel. 080/2174211 Sito web: http//www.ba.camcom. CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA C.so Cavour, 2 70100 BARI tel. 080/2174211 Sito web: http//www.ba.camcom.it INSTALLAZIONE DI IMPIANTI DI SICUREZZA ANTICRIMINE BANDO DI CONCORSO

Dettagli

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA PROMOZIONE D ELLA GR EEN EC ON OM Y AN N O 2011

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA PROMOZIONE D ELLA GR EEN EC ON OM Y AN N O 2011 BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA PROMOZIONE D ELLA GR EEN EC ON OM Y AN N O 2011 MODULO DI DOMANDA All Azienda Speciale SEI della Camera di Commercio di Isernia C.so Risorgimento, 302 86170

Dettagli

3. SOGGETTI BENEFICIARI

3. SOGGETTI BENEFICIARI - Contributi per la creazione di start-up nel campo delle biotecnologie e delle scienze per la vita in provincia di Varese. Approvato con determinazione n.314 del 16/07/2014 1. PREMESSA Camera di Commercio

Dettagli

Norme per la concessione di contributi in conto interesse su finanziamenti concessi alle imprese della provincia di Campobasso

Norme per la concessione di contributi in conto interesse su finanziamenti concessi alle imprese della provincia di Campobasso Norme per la concessione di contributi in conto interesse su finanziamenti concessi alle imprese della provincia di Campobasso Art. 1 Finalità e risorse La Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura

Dettagli

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità ed ambito di applicazione) Regolamento relativo alle modalità di finanziamento da parte della Provincia dei programmi di attività elaborati dagli organismi associativi tra apicoltori per promuovere la produzione di prodotti apistici

Dettagli

Art. 1 Finalità. Art. 2 Requisiti di ammissibilità al contributo

Art. 1 Finalità. Art. 2 Requisiti di ammissibilità al contributo Il presente bando vige in regime de minimis (ex Reg.CE 1998/2006, Reg. CE 15353/2007 ereg. CE 75/2007 ) 1 Art. 1 Finalità 1. La Camera di Commercio di Pistoia, anche al fine di sostenere il mantenimento

Dettagli

DOMANDA DI CONTRIBUTO

DOMANDA DI CONTRIBUTO Alla CAMERA DI COMMERCIO DI VICENZA Ufficio Promozione, Via Montale, 27 36100 VICENZA da spedire via PEC all indirizzo cameradicommercio@vi.legalmail.camcom.it o tramite raccomandata A.R.(non sono ammesse

Dettagli

Premessa. Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale

Premessa. Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale Bando per la concessione di contributi alle imprese per interventi relativi alla progettazione in materia di efficienza energetica con elevati standard di qualità (es. CasaClima, Leed e simili) superiori

Dettagli

DOMANDA BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IMPRESE CREATE NEGLI ULTIMI TRE ANNI

DOMANDA BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IMPRESE CREATE NEGLI ULTIMI TRE ANNI ALLA CAMERA DI COMMERCIO DI VIBO VALENTIA Piazza San Leoluca 89900 VIBO VALENTIA Il/la sottoscritto/a (cognome e nome) codice Fiscale in qualità di titolare/legale rappresentante della ditta/società con

Dettagli

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI RELATIVI ALLA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA ANNO 2011. Art. 1 - Oggetto e finalità

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI RELATIVI ALLA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA ANNO 2011. Art. 1 - Oggetto e finalità BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI RELATIVI ALLA REALIZZAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA ANNO 2011 Art. 1 - Oggetto e finalità La Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI A FAVORIRE L ACCESSO AL CREDITO DELLE IMPRESE DELLA PROVINCIA di PARMA ANNUALITA 2015

LINEE GUIDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI A FAVORIRE L ACCESSO AL CREDITO DELLE IMPRESE DELLA PROVINCIA di PARMA ANNUALITA 2015 LINEE GUIDA PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI FINALIZZATI A FAVORIRE L ACCESSO AL CREDITO DELLE IMPRESE DELLA PROVINCIA di PARMA ANNUALITA 2015 ART. 1 - FINALITA E DESTINATARI La Camera di commercio di

Dettagli

Ai fini dell ammissibilità al contributo, le spese rendicontate dovranno: a) essere pagate a mezzo di bonifico bancario;

Ai fini dell ammissibilità al contributo, le spese rendicontate dovranno: a) essere pagate a mezzo di bonifico bancario; BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA PREVENZIONE ANTISISMICA, LA SICUREZZA E LA TUTELA DELLA SALUTE NEGLI AMBIENTI DI LAVORO. Periodo di apertura per la presentazione delle domande telematiche:

Dettagli

Alla CAMERA DI COMMERCIO I.A.A. DI PARMA Servizio Affari Economici PEC: protocollo@pr.legalmail.camcom.it

Alla CAMERA DI COMMERCIO I.A.A. DI PARMA Servizio Affari Economici PEC: protocollo@pr.legalmail.camcom.it Riservato all Ufficio Agevolazioni Economiche PROT. AGEF- Spese ammesse: Euro Contributo richiesto: Euro Spese finanziabili: Euro Contributo concesso: Euro Associaz. di categoria di riferimento: Riservato

Dettagli

Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008

Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008 Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DI AUTOVEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE E PER LA CONVERSIONE DEI SISTEMI DI ALIMENTAZIONE. 1 Oggetto e

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L AVVIO DI NUOVE ATTIVITA IMPRENDITORIALI (Approvato dalla Giunta camerale con atto n. 38 del 24/02/2014) Art. 1 Finalità Nel quadro delle proprie iniziative

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICROFINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICROFINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICROFINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE 1 BANDO DI CONCORSO Art. 1- Premessa la Camera di Commercio I.A.A. di Cosenza, nell ambito delle iniziative

Dettagli

1. PREMESSA. La somma stanziata per l erogazione dei contributi ammonta a 150.000,00 euro ed è così ripartita:

1. PREMESSA. La somma stanziata per l erogazione dei contributi ammonta a 150.000,00 euro ed è così ripartita: Contributi alle MPMI della provincia di Varese per l banda larga (allegato alla determinazione n. 304 del 9 luglio 2014) 1. PREMESSA Nell ambito dell Accordo di Programma tra il Ministero dello Sviluppo

Dettagli

CONCORSO DI INTERESSI SU PRESTITI CONCESSI ALLE PMI ADERENTI AI CONSORZI DI GARANZIA COLLETTIVI FIDI ART. 1 OGGETTO E FINALITA DEGLI AIUTI

CONCORSO DI INTERESSI SU PRESTITI CONCESSI ALLE PMI ADERENTI AI CONSORZI DI GARANZIA COLLETTIVI FIDI ART. 1 OGGETTO E FINALITA DEGLI AIUTI Allegato alla Delib.G.R. n. 50/27 del 10.11.2009 CONCORSO DI INTERESSI SU PRESTITI CONCESSI ALLE PMI ADERENTI AI CONSORZI DI GARANZIA COLLETTIVI FIDI L.R.10 gennaio 2001 n.. 2 Titolo T II DIRETTIVE DI

Dettagli

Annotare n. protocollo della comunicazione di avvenuta concessione contributo della Provincia: Rif. Prot. n. del

Annotare n. protocollo della comunicazione di avvenuta concessione contributo della Provincia: Rif. Prot. n. del RICHIESTA LIQUIDAZIONE CONTRIBUTO SCHEMA ESEMPLIFICATIVO IN AUTOCERTIFICAZIONE DI RELAZIONE E RENDICONTO DA RIPORTARE SU CARTA INTESTATA DEL SOGGETTO RICHIEDENTE Annotare n. protocollo della comunicazione

Dettagli

INTERVENTI DI CREDITO AGEVOLATO FINALIZZATI A OPERAZIONI DI PATRIMONIALIZZAZIONE AZIENDALE E RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO

INTERVENTI DI CREDITO AGEVOLATO FINALIZZATI A OPERAZIONI DI PATRIMONIALIZZAZIONE AZIENDALE E RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO MOD.01 PSQ-SER-19 REV.0 Alla CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Piazza Monte Grappa, 5 21100 VARESE tel. 0332 295111 www.va.camcom.it MARCA da BOLLO Eur 14,62 INTERVENTI DI CREDITO

Dettagli

Contributi alle imprese della provincia di Siena per l analisi dei costi sostenuti per l acquisto di energia elettrica

Contributi alle imprese della provincia di Siena per l analisi dei costi sostenuti per l acquisto di energia elettrica Contributi alle imprese della provincia di Siena per l analisi dei costi sostenuti per l acquisto di energia elettrica 1. PREMESSA Nell ambito delle iniziative promozionali volte a favorire lo sviluppo

Dettagli

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI - MARCHI+2

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI - MARCHI+2 ALLEGATO 2 DOMANDA PER IMPRESE CONTITOLARI DI MARCHIO (i dati anagrafici riportati nella domanda devono corrispondere a quelli inseriti nel form on line per l assegnazione del numero di protocollo) PROT.

Dettagli

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI ALLEGATO 2 - DOMANDA (i dati anagrafici riportati nella domanda devono corrispondere a quelli inseriti nel form on line per l assegnazione del numero di protocollo) PROT. N.. DEL.. (Inserire numero e data

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE OPERANTI IN PROVINCIA DI TERAMO PER LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA AZIENDALE ANNO 2014

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE OPERANTI IN PROVINCIA DI TERAMO PER LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA AZIENDALE ANNO 2014 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE OPERANTI IN PROVINCIA DI TERAMO PER LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA AZIENDALE ANNO 2014 (Approvato dalla Giunta camerale con Delibera n. 19 del 30/01/2014

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DEL CREDITO AGRARIO DI ESERCIZIO ANNO 2015

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DEL CREDITO AGRARIO DI ESERCIZIO ANNO 2015 Spett.le CAMERA DI COMMERCIO DI LIVORNO SERVIZIO DI PROMOZIONE E SVILUPPO ECONOMICO cameradilivorno@li.legalmail.camcom.it BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DEL CREDITO AGRARIO DI ESERCIZIO

Dettagli

Comune di Pozzuolo del Friuli

Comune di Pozzuolo del Friuli Comune di Pozzuolo del Friuli INTERNET sito web: www.comune.pozzuolo.udine.it e-mail: protocollo@com-pozzuolo-del-friuli.regione.fvg.it Via XX Settembre, 31 33050 POZZUOLO DEL FRIULI (UD) C.F.: 80010530303

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LO START UP

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LO START UP METTERSI IN PROPRIO A CREMONA BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LO START UP Approvato con deliberazione n. 137 del 18/09/2014 Pubblicato in data 7 Ottobre 2014 1 Obiettivi, finalità e ambiti di

Dettagli

PREMESSO ART. 1 SOGGETTI BENEFICIARI

PREMESSO ART. 1 SOGGETTI BENEFICIARI Prot. n. Budrio, BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI, A FRONTE DI SPESE SOSTENUTE, AD IMPRESE ARTIGIANE CON SEDE LEGALE E/O OPERATIVA IN BUDRIO E COMUNQUE OPERANTI SUL TERRITORIO COMUNALE- ANNO 2010.

Dettagli

Ad delibera n. 52 dd. 14.04.14 BANDO BANDA LARGA CONTRIBUTO PER L ATTIVAZIONE DI UN SERVIZIO DI CONNETTIVITÀ A BANDA LARGA ANNO 2014

Ad delibera n. 52 dd. 14.04.14 BANDO BANDA LARGA CONTRIBUTO PER L ATTIVAZIONE DI UN SERVIZIO DI CONNETTIVITÀ A BANDA LARGA ANNO 2014 Ad delibera n. 52 dd. 14.04.14 BANDO BANDA LARGA CONTRIBUTO PER L ATTIVAZIONE DI UN SERVIZIO DI CONNETTIVITÀ A BANDA LARGA ANNO 2014 Disposizioni generali Art. 1 Finalità Nell ambito delle iniziative promozionali

Dettagli

BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CATANZARO

BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CATANZARO BANDO VOUCHER PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI CATANZARO 1. FINALITA La Camera di Commercio di Catanzaro - per il tramite della sua Azienda Speciale

Dettagli

Contributi CCIAA di Prato per realizzazione check up energetici. Prato, 21 gennaio 2014 20/01/2014 1

Contributi CCIAA di Prato per realizzazione check up energetici. Prato, 21 gennaio 2014 20/01/2014 1 Contributi CCIAA di Prato per realizzazione check up energetici Prato, 21 gennaio 2014 20/01/2014 1 Bando per la concessione di contributi alle imprese per la realizzazione di check up energetici anno

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI CAGLIARI INSTALLAZIONE DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI CAGLIARI INSTALLAZIONE DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI CAGLIARI Largo C. Felice, 72 09124 Cagliari tel. 070/605121 - sito web: http//www.ca.camcom.it INSTALLAZIONE DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA

Dettagli

MODALITA ATTUATIVE PER LA CONCESSIONE DELLE AGEVOLAZIONI

MODALITA ATTUATIVE PER LA CONCESSIONE DELLE AGEVOLAZIONI 2 ALLEGATO A) UNIONE EUROPEA REPUBBLICA ITALIANA REGIONE LIGURIA OBIETTIVO COMPETITIVITA REGIONALE E OCCUPAZIONE PROGRAMMA OPERATIVO 2007-2013 Parte Competitività COFINANZIATO DAL F.E.S.R. - FONDO EUROPEO

Dettagli

Il sottoscritto. avente sede legale. in, Via Cap, REA CCIAA di: PG - TR n. P.Iva

Il sottoscritto. avente sede legale. in, Via Cap, REA CCIAA di: PG - TR n. P.Iva Domanda di contributo per la partecipazione a manifestazioni fieristiche in Italia e all estero da inviare almeno 15 giorni prima della data di inizio della manifestazione (Articolo 6 del Regolamento)

Dettagli

Allegato alla Delibera di Giunta camerale n. 25 del 17 febbraio 2014

Allegato alla Delibera di Giunta camerale n. 25 del 17 febbraio 2014 Allegato alla Delibera di Giunta camerale n. 25 del 17 febbraio 2014 Bando per il sostegno ai processi di brevettazione delle imprese della provincia di Piacenza Premessa La Camera di commercio di Piacenza

Dettagli

Comunicazione di Fine Progetto e Richiesta Saldo 1

Comunicazione di Fine Progetto e Richiesta Saldo 1 Comunicazione di Fine Progetto e Richiesta Saldo 1 Da inviare (su carta intestata dell ente) a: Dichiarazione di Spesa FINALE numero del / / Oggetto: La concessione del contributo/finanziamento è avvenuto

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI (CONTRIBUTO IN CONTO CANONI ex lege 240/81, art. 23)

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI (CONTRIBUTO IN CONTO CANONI ex lege 240/81, art. 23) Allegato n. 5 DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI (CONTRIBUTO IN CONTO CANONI ex lege 240/81, art. 23) DOMANDA PRESENTATA TRAMITE.. (Società di locazione finanziaria, Banca; Associazione di categoria;

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICRO FINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE CONVENZIONATE 2015. Art.

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICRO FINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE CONVENZIONATE 2015. Art. BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU MICRO FINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE CONVENZIONATE 2015 Bando aperto dal 2/3/2015 Disponibilità di bilancio: 45.000 Art. 1 Finalità La Camera

Dettagli

Bando per il sostegno alla brevettazione europea ed internazionale da parte di PMI della provincia di Mantova

Bando per il sostegno alla brevettazione europea ed internazionale da parte di PMI della provincia di Mantova Provincia di Mantova Bando per il sostegno alla brevettazione europea ed internazionale da parte di PMI della provincia di Mantova ART.1 FINALITA La Provincia di Mantova e la Camera di Commercio di Mantova

Dettagli

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 16 suppl. del 02-02-2012

Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 16 suppl. del 02-02-2012 6 REGOLAMENTO REGIONALE 31 gennaio 2012, n. 2 Regolamento per la concessione di aiuti di importanza minore (de minimis) alle PMI e abrogazione dei Regolamenti Regionali n. 24 del 21 novembre 2008 e n.

Dettagli

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI - DISEGNI+3

DOMANDA PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI - DISEGNI+3 ALLEGATO 2 DOMANDA PER IMPRESE CONTITOLARI DI DISEGNO/MODELLO (I dati riportati nella domanda devono corrispondere a quelli inseriti nel form on line per l assegnazione del numero di protocollo) PROT.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI VOLTI ALLA PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE

REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI VOLTI ALLA PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI VOLTI ALLA PRODUZIONE DI ENERGIA RINNOVABILE (Deliberazione della Giunta della Camera di Commercio di Roma n. 59 del 21/04/2008)

Dettagli

PROVINCIA DI PISA Servizio Politiche del lavoro. AVVISO PUBBLICO PER INCENTIVI ALLE IMPRESE PER L OCCUPAZIONE DEI DISABILI L. 68/99 - Fondo Regionale

PROVINCIA DI PISA Servizio Politiche del lavoro. AVVISO PUBBLICO PER INCENTIVI ALLE IMPRESE PER L OCCUPAZIONE DEI DISABILI L. 68/99 - Fondo Regionale PROVINCIA DI PISA Servizio Politiche del lavoro Allegato A AVVISO PUBBLICO PER INCENTIVI ALLE IMPRESE PER L OCCUPAZIONE DEI DISABILI L. 68/99 - Fondo Regionale Premessa La Provincia di PISA adotta il presente

Dettagli

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLO SVILUPPO DEL TRAFFICO DI MERCI PER VIA FLUVIALE

BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLO SVILUPPO DEL TRAFFICO DI MERCI PER VIA FLUVIALE BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLO SVILUPPO DEL TRAFFICO DI MERCI PER VIA FLUVIALE Art. 1 Finalità e risorse Nell ambito degli obiettivi di realizzazione di progetti innovativi infrastrutturali

Dettagli

INTERVENTI DI RIASSICURAZIONE AGEVOLATA

INTERVENTI DI RIASSICURAZIONE AGEVOLATA INTERVENTI DI RIASSICURAZIONE AGEVOLATA RICHIEDENTE (denominazione / ragione sociale del Garante): BENEFICIARIO FINALE (denominazione / ragione sociale PMI beneficiaria): LINEA D INTERVENTO PRESCELTA Linea

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE PER L ADOZIONE DI SISTEMI DI GESTIONE CERTIFICATI - EDIZIONE 2014

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE PER L ADOZIONE DI SISTEMI DI GESTIONE CERTIFICATI - EDIZIONE 2014 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE IMPRESE PER L ADOZIONE DI SISTEMI DI GESTIONE CERTIFICATI - EDIZIONE 2014 Bando aperto dal 18/02/2014 Stanziamento: 144.000,00 TITOLO I CARATTERISTICHE DEL CONTRIBUTO

Dettagli

Provincia di Isernia

Provincia di Isernia Provincia di Isernia BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI IN FAVORE DELLE MICRO E PICCOLE IMPRESE, DELLA PROVINCIA DI ISERNIA, SUI FINANZIAMENTI CONCESSI DALLE BANCHE Art. 1 : Scopi

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI TARANTO. Fondo perequativo camerale Progetto: Impresa Credito facile con i Confidi.

CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI TARANTO. Fondo perequativo camerale Progetto: Impresa Credito facile con i Confidi. CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI TARANTO Fondo perequativo camerale Progetto: Impresa Credito facile con i Confidi. Bando per la concessione di contributi in conto interessi

Dettagli

CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO

CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI SU PRESTITO BANCARIO BANDO PER L ANNO IN CORSO Art. 1 PREMESSE L Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, in ottemperanza alle finalità di cui all art. 3,

Dettagli

1 agricoltura e prima trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli (quando l importo dell aiuto è fissato in base al

1 agricoltura e prima trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli (quando l importo dell aiuto è fissato in base al BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DI PROGRAMMI DI INVESTIMENTO MEDIANTE ABBATTIMENTO DEGLI INTERESSI MATURATI SUI FINANZIAMENTI ACCESI DALLE IMPRESE DELLA PROVINCIA DI PESARO E URBINO CON

Dettagli

(da compilarsi obbligatoriamente in sede di presentazione della domanda in ogni sua voce e nelle Appendici A e B, a pena di esclusione dal contributo)

(da compilarsi obbligatoriamente in sede di presentazione della domanda in ogni sua voce e nelle Appendici A e B, a pena di esclusione dal contributo) Modulo A (da compilarsi obbligatoriamente in sede di presentazione della domanda in ogni sua voce e nelle Appendici A e B, a pena di esclusione dal contributo) Alla Regione Piemonte Direzione Cultura,

Dettagli

Articolo 1 (Finalità e ambito di applicazione)

Articolo 1 (Finalità e ambito di applicazione) Regolamento relativo alle modalità di finanziamento da parte della Provincia dei programmi di attività elaborati dagli organismi associativi tra apicoltori per promuovere la produzione di prodotti apistici

Dettagli

MODULO DI RENDICONTAZIONE Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (artt. 47 e 48 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445)

MODULO DI RENDICONTAZIONE Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (artt. 47 e 48 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) MODULO DI RENDICONTAZIONE Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (artt. 47 e 48 D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445) A pena di revoca la rendicontazione dovrà essere formulata conformemente al presente

Dettagli

SPETT. CONFIDI TRIESTE 34122 TRIESTE. Domanda concessione finanziamento: prestito partecipativo ex legge regionale 4/2001 art.

SPETT. CONFIDI TRIESTE 34122 TRIESTE. Domanda concessione finanziamento: prestito partecipativo ex legge regionale 4/2001 art. SPETT. BOLLO 14.62 CONFIDI TRIESTE VIA SAN LAZZARO, 5 34122 TRIESTE Oggetto: Domanda concessione finanziamento: prestito partecipativo ex legge regionale 4/2001 art. 7 commi 69-70-71 Il sottoscritto: Cognome

Dettagli

Art. 2 Soggetti beneficiari

Art. 2 Soggetti beneficiari BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI IN CONTO INTERESSI SU FINANZIAMENTI CONCESSI DA BANCHE CONVENZIONATE ALLE IMPRESE COLPITE DALL ESONDAZIONE DEL FIUME SERCHIO NELLA PROVINCIA DI PISA Art. 1 Finalità

Dettagli

L r. 36/2000 art. 6 Contributi alle associazioni pro loco

L r. 36/2000 art. 6 Contributi alle associazioni pro loco DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA (resa ai sensi dell art. 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n.445) esente da bollo ai sensi dell art. 37 D.P.R. 445/2000 Rendicontazione dell attivita svolta

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTO PER INCENTIVARE LE ATTIVITA AGRICOLE CON FONDO NEL COMUNE DI MALALBERGO.

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTO PER INCENTIVARE LE ATTIVITA AGRICOLE CON FONDO NEL COMUNE DI MALALBERGO. BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTO PER INCENTIVARE LE ATTIVITA AGRICOLE CON FONDO NEL COMUNE DI MALALBERGO. Obiettivi L Amministrazione comunale di Malalbergo, ponendosi come obiettivo la valorizzazione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PRIMA Progetti d Impresa per i Mestieri e l Ambiente

AVVISO PUBBLICO PRIMA Progetti d Impresa per i Mestieri e l Ambiente Unione Europea Fondo Sociale Europeo Repubblica Italiana Modello D DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIBILITA DELL IMPRESA AVVISO PUBBLICO PRIMA Progetti d Impresa per i Mestieri e l Ambiente Erogazione

Dettagli

C i r c o l a r e d e l 1 7 d i c e m b r e 2 0 1 5 P a g. 1

C i r c o l a r e d e l 1 7 d i c e m b r e 2 0 1 5 P a g. 1 C i r c o l a r e d e l 1 7 d i c e m b r e 2 0 1 5 P a g. 1 Circolare Numero 33/2015 Oggetto Sommario Contributi per la valorizzazione all estero dei marchi italiani ( Bando Marchi +2 MISE ). Con l Avviso

Dettagli

STRUMENTI AGEVOLATIVI IN FAVORE DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE Legge Regionale n. 57/1999

STRUMENTI AGEVOLATIVI IN FAVORE DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE Legge Regionale n. 57/1999 STRUMENTI AGEVOLATIVI IN FAVORE DELL IMPRENDITORIA GIOVANILE Legge Regionale n. 57/1999 Disciplina di riferimento DGR 3929 del 4 dicembre 2007 (BUR n. 1 del 1 gennaio 2008) DGR 2096 del 7 luglio 2009 (BUR

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI 2008

BANDO PUBBLICO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI 2008 ASSESSORATO DELL INDUSTRIA SERVIZIO ENERGIA BANDO PUBBLICO PER IMPIANTI FOTOVOLTAICI 2008 PERSONE FISICHE E SOGGETTI GIURIDICI PRIVATI DIVERSI DALLE IMPRESE Art. 24, L.R. 29 maggio 2007, n. 2 (LEGGE FINANZIARIA

Dettagli

SCHEMA DI DOMANDA (Allegato1)

SCHEMA DI DOMANDA (Allegato1) CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DI MACCHINARI, MEZZI E ATTREZZATURE TESTO DEL REGOLAMENTO(in vigore dal 1 ottobre 2001) SCHEMA DI DOMANDA (Allegato1) SCHEMA DELLA RELAZIONE SUGLI INVESTIMENTI EFFETTUATI (Allegato2)

Dettagli

BANDO CONTRIBUTI PER L ATTIVAZIONE DI UN SERVIZIO DI CONNETTIVITÀ A BANDA LARGA.

BANDO CONTRIBUTI PER L ATTIVAZIONE DI UN SERVIZIO DI CONNETTIVITÀ A BANDA LARGA. BANDO CONTRIBUTI PER L ATTIVAZIONE DI UN SERVIZIO DI CONNETTIVITÀ A BANDA LARGA. Art. 1 Finalità Nell ambito delle iniziative promozionali volte a favorire lo sviluppo del sistema economico locale, la

Dettagli

MODULO DI RENDICONTAZIONE. Spazio riservato all ufficio. Il sottoscritto..nato a... il.residente nel Comune di.. via...

MODULO DI RENDICONTAZIONE. Spazio riservato all ufficio. Il sottoscritto..nato a... il.residente nel Comune di.. via... Bando per il sostegno ai processi di brevettazione delle imprese della provincia di Piacenza Anno 2009 MODULO DI RENDICONTAZIONE Data spedizione. Data ricezione... Prot. CCIAA PC... Spazio riservato all

Dettagli

FONDO DI ROTAZIONE PER IL POLESINE - Sezione PMI Artigiane - DGR n. 362 del 20 febbraio 2007 (ex Misura 5.2 Obiettivo 2 1997-1999)

FONDO DI ROTAZIONE PER IL POLESINE - Sezione PMI Artigiane - DGR n. 362 del 20 febbraio 2007 (ex Misura 5.2 Obiettivo 2 1997-1999) FONDO DI ROTAZIONE PER IL POLESINE - Sezione PMI Artigiane - DGR n. 362 del 20 febbraio 2007 (ex Misura 5.2 Obiettivo 2 1997-1999) Disciplina di riferimento DGR 3985 del 16 dicembre 2008 (BUR n. 106 del

Dettagli

Marca da bollo Euro 14,62 Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO UFFICIO STAMPA Piazza Dante, 15 38122 TRENTO

Marca da bollo Euro 14,62 Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO UFFICIO STAMPA Piazza Dante, 15 38122 TRENTO Allegato A Marca da bollo Euro 14,62 Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO UFFICIO STAMPA Piazza Dante, 15 38122 TRENTO Oggetto: Domanda di contributo per il sostegno del settore cinematografico e audiovisivo.

Dettagli

Comune di Pollone. Il Responsabile del Servizio commercio e attività produttive

Comune di Pollone. Il Responsabile del Servizio commercio e attività produttive Comune di Pollone (Provincia di Biella) OGGETTO: supporto al settore rurale nel territorio del Comune di Pollone. Concessione contributi a fondo perduto per la realizzazione di spacci vendita latte e prodotti

Dettagli

Articolo 3 Investimenti ammessi e non ammessi a contributo Sono ammessi al contributo camerale

Articolo 3 Investimenti ammessi e non ammessi a contributo Sono ammessi al contributo camerale CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLE MICRO E PICCOLE IMPRESE AGRICOLE FINALIZZATI ALL'INNOVAZIONE TECNOLOGICA PER LA PROMOZIONE DEI PROPRI PRODOTTI E ATTIVITÀ (approvato dalla Giunta camerale con deliberazione

Dettagli

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA

BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA BANDO PREMIO IDEA INNOVATIVA, LA NUOVA IMPRENDITORIALITA AL FEMMINILE QUARTA EDIZIONE ART. 1 FINALITA DELL INIZIATIVA La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Roma, in collaborazione

Dettagli

COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE

COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE Provincia di Forlì Cesena REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE AI CITTADINI DI CONRIBUTI PER L INSTALLAZIONE DI SISTEMI DI SICUREZZA PRESSO ABITAZIONI PRIVATE Approvato con deliberazione

Dettagli

Provincia di Imperia. Settore Centri per l Impiego, Programmazione e Progetti Comunitari UFFICIO COLLOCAMENTO MIRATO PROVINCIALE

Provincia di Imperia. Settore Centri per l Impiego, Programmazione e Progetti Comunitari UFFICIO COLLOCAMENTO MIRATO PROVINCIALE Provincia di Imperia Provincia di Imperia Settore Centri per l Impiego, Programmazione e Progetti Comunitari UFFICIO COLLOCAMENTO MIRATO PROVINCIALE AVVISO PUBBLICO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI A FAVORE

Dettagli

cameradilivorno@li.legalmail.camcom.it BANDO PER FAVORIRE LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA ANNO 2015 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

cameradilivorno@li.legalmail.camcom.it BANDO PER FAVORIRE LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA ANNO 2015 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE Spett.le CAMERA DI COMMERCIO DI LIVORNO SERVIZIO DI PROMOZIONE E SVILUPPO ECONOMICO cameradilivorno@li.legalmail.camcom.it (barrare) BANDO PER FAVORIRE LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA ANNO 2015 DOMANDA DI

Dettagli

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER IL

BANDO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER IL Indice ART. 1 (FINALITÀ).......... 2 ART. 2 (INTERVENTI AMMISSIBILI)...... 2 ART. 3 (DESTINATARI)........ 2 ART. 4 (MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE)...... 2 ART. 5 (COSTI AMMISSIBILI).........

Dettagli

Provincia Regionale di Ragusa Assessorato Sviluppo Economico e Sociale BANDO

Provincia Regionale di Ragusa Assessorato Sviluppo Economico e Sociale BANDO Provincia Regionale di Ragusa Assessorato Sviluppo Economico e Sociale BANDO per l assegnazione di contributi alle piccole imprese del commercio in sede fissa operanti in provincia di Ragusa che provvedono

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

Circolare N. 13 del 27 Gennaio 2016

Circolare N. 13 del 27 Gennaio 2016 Circolare N. 13 del 27 Gennaio 2016 Bando disegni+3: via alle domande dal 12.03.2016 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che in data 03.12.2015 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI VOUCHER ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI DIAGNOSI ENERGETICHE

BANDO PER LA CONCESSIONE DI VOUCHER ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI DIAGNOSI ENERGETICHE SENSIBILIZZAZIONE E SUPPORTO ALLE MPMI CREMONESI PER L EFFICIENTAMENTO ENERGETICO BANDO PER LA CONCESSIONE DI VOUCHER ALLE IMPRESE PER LA REALIZZAZIONE DI DIAGNOSI ENERGETICHE Approvato con deliberazione

Dettagli

INTERVENTI PER IL CONSOLIDAMENTO DELLE PASSIVITA A BREVE TERMINE Legge Finanziaria 2006, art. 6, comma 4 lettera b) Direttive di attuazione

INTERVENTI PER IL CONSOLIDAMENTO DELLE PASSIVITA A BREVE TERMINE Legge Finanziaria 2006, art. 6, comma 4 lettera b) Direttive di attuazione Allegato alla Delib. G.R. n. 9/13 del 8.3.2006 REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA INTERVENTI PER IL CONSOLIDAMENTO DELLE PASSIVITA A BREVE TERMINE Legge Finanziaria 2006, art. 6, comma 4 lettera b) Direttive

Dettagli

4) Polizza fidejussoria bancaria e/o assicurativa emessa da istituti all uopo autorizzati per un importo pari al contributo erogabile.

4) Polizza fidejussoria bancaria e/o assicurativa emessa da istituti all uopo autorizzati per un importo pari al contributo erogabile. Allegato n. 1 ELENCO DOCUMENTI OCCORRENTI PER L EROGAZIONE DELL ANTICIPO 1) Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ex art. 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, conforme al facsimile A allegato,

Dettagli

Regolamento Comunale per l istituzione e la gestione del fondo speciale destinato alla creazione di nuova occupazione e di nuove imprese.

Regolamento Comunale per l istituzione e la gestione del fondo speciale destinato alla creazione di nuova occupazione e di nuove imprese. COMUNE DI LORENZANA Provincia di Pisa Via Antonio Gramsci, 27 - C.A.P. 56043 - P. IVA: 00388480501 - Tel. 050 662622 - Fax 050 662881 www.comune.lorenzana.pi.it Regolamento Comunale per l istituzione e

Dettagli

.LEGGE REGIONALE 18 MAGGIO 2004, N. 12 Articolo 8 sostituito dall articolo 33 della legge regionale 4 dicembre 2009, n. 30

.LEGGE REGIONALE 18 MAGGIO 2004, N. 12 Articolo 8 sostituito dall articolo 33 della legge regionale 4 dicembre 2009, n. 30 .LEGGE REGIONALE 18 MAGGIO 2004, N. 12 Articolo 8 sostituito dall articolo 33 della legge regionale 4 dicembre 2009, n. 30 FONDO DI GARANZIA PER IL MICROCREDITO A FAVORE DI IMPRESE DI NUOVA COSTITUZIONE

Dettagli

Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO UFFICIO STAMPA Piazza Dante, 15 TRENTO 38122

Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO UFFICIO STAMPA Piazza Dante, 15 TRENTO 38122 marca da bollo 14,62 Alla PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO UFFICIO STAMPA Piazza Dante, 15 TRENTO 38122 DOMANDA DI CONTRIBUTO PER IL SOSTEGNO DEL SETTORE CINEMATOGRAFICO E AUDIOVISIVO. (L.P. 3 ottobre 2007

Dettagli

Fiscal News N. 221. La circolare di aggiornamento professionale. 23.05.2012 Marchi comunitari e internazionali: agevolazioni per la registrazione

Fiscal News N. 221. La circolare di aggiornamento professionale. 23.05.2012 Marchi comunitari e internazionali: agevolazioni per la registrazione Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 221 23.05.2012 Marchi comunitari e internazionali: agevolazioni per la registrazione A cura di Carlo De Luca Categoria: Agevolazioni Sottocategoria:

Dettagli

AVVISO. REGIONE CAMPANIA ART. 6 LEGGE REGIONALE n. 12/2007 INCENTIVI PER IL CONSOLIDAMENTO DELLE PASSIVITA A BREVE

AVVISO. REGIONE CAMPANIA ART. 6 LEGGE REGIONALE n. 12/2007 INCENTIVI PER IL CONSOLIDAMENTO DELLE PASSIVITA A BREVE Decreto Dirigenziale n. 181 del 14 aprile 2008 Area Generale di Coordinamento: Sviluppo Economico n. 12 - L.R. n. 12 del 28.11.2007 - Art. 6 - Incentivi per il Consolidamento delle Passivita' a Breve -

Dettagli

All. A Allegato alla deliberazione di Giunta Camerale n. 38 del 5.06.14

All. A Allegato alla deliberazione di Giunta Camerale n. 38 del 5.06.14 All. A Allegato alla deliberazione di Giunta Camerale n. 38 del 5.06.14 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER L AVVIO DI NUOVE IMPRESE IN PROVINCIA DI MASSA-CARRARA Art. 1 Finalità

Dettagli

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda 5. PROCEDURE 5.1 Presentazione della domanda Le domande di contributo dovranno essere predisposte e presentate esclusivamente utilizzando gli appositi servizi on-line ad accesso riservato, integrati nel

Dettagli

Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale

Art. 1 Oggetto, importo e spese ammissibili al contributo camerale Bando per la concessione di contributi alle imprese per la realizzazione o integrazione di siti web con sistemi di gestione completa della transazione e pagamento elettronico (e-commerce) 1. La Camera

Dettagli

LINEE GUIDA DI RENDICONTAZIONE AD USO DEI BENEFICIARI

LINEE GUIDA DI RENDICONTAZIONE AD USO DEI BENEFICIARI Allegato 5 al dds LINEE GUIDA DI RENDICONTAZIONE AD USO DEI BENEFICIARI 1. Premessa Le presenti linee guida sono destinate ai beneficiari dell avviso Generazione Web Lombardia, di seguito denominata GWL,

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale per gli incentivi alle imprese

Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale per gli incentivi alle imprese ALLEGATO N. 2A Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale per gli incentivi alle imprese DM 7 AGOSTO 2014 Credito d imposta a favore delle imprese sottoscrittrici di accordi di programma volti

Dettagli

Consorzio UNI.T.I. Modalita attuative FONDO START UP

Consorzio UNI.T.I. Modalita attuative FONDO START UP Consorzio UNI.T.I. Modalita attuative FONDO START UP luglio 2013 1 1. PREMESSA Il Consorzio UNI.T.I. ha come obiettivo la realizzazione di un programma dell Università degli Studi di Genova per il supporto

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI (CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI ex lege 949/52, art. 37)

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI (CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI ex lege 949/52, art. 37) DOMANDA DI AMMISSIONE ALLE AGEVOLAZIONI (CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI ex lege 949/52, art. 37) DOMANDA PRESENTATA TRAMITE.. (Banca; Associazione di categoria; CAT; Confidi) Spett.le ARTIGIANCASSA S.p.A

Dettagli

ENERGIE ALTERNATIVE PER UN TURISMO ED UNA AGRICOLTURA DI QUALITA

ENERGIE ALTERNATIVE PER UN TURISMO ED UNA AGRICOLTURA DI QUALITA ENERGIE ALTERNATIVE PER UN TURISMO ED UNA AGRICOLTURA DI QUALITA Erogazione di contributi in conto capitale alle P.M.I. del settore turistico e del settore agricolo localizzati nel territorio provinciale

Dettagli

BANDO PER CONTRIBUTI ALLE IMPRESE DANNEGGIATE DAL SISMA. Disposizioni generali

BANDO PER CONTRIBUTI ALLE IMPRESE DANNEGGIATE DAL SISMA. Disposizioni generali BANDO PER CONTRIBUTI ALLE IMPRESE DANNEGGIATE DAL SISMA Disposizioni generali Art. 1 Finalità e destinatari A seguito degli eccezionali eventi sismici che hanno colpito, nel mese di maggio 2012, alcune

Dettagli

5. PROCEDURE. PEC innovazione-ricerca@cert.regione.piemonte.it

5. PROCEDURE. PEC innovazione-ricerca@cert.regione.piemonte.it 5. PROCEDURE Le gestione del bando, che comprende le attività di ricezione e istruttoria delle domande, concessione e revoca delle agevolazioni, controllo degli interventi realizzati, è affidata alla Direzione

Dettagli

BANDO PER INTERVENTI STRAORDINARI PER L ANNO 2016 A SOSTEGNO DELL OCCUPAZIONE MEDIANTE CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO A FAVORE DI IMPRESE.

BANDO PER INTERVENTI STRAORDINARI PER L ANNO 2016 A SOSTEGNO DELL OCCUPAZIONE MEDIANTE CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO A FAVORE DI IMPRESE. Prot. n 1214 AVVISO PUBBLICO BANDO PER INTERVENTI STRAORDINARI PER L ANNO 2016 A SOSTEGNO DELL OCCUPAZIONE MEDIANTE CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO A FAVORE DI IMPRESE. Il Comune di Molinella,

Dettagli