ARCHIVIO STORICO ENEL. Invenzioni & Brevetti. Inventions & Patents.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ARCHIVIO STORICO ENEL. Invenzioni & Brevetti. Inventions & Patents."

Transcript

1 3 L età dell energia The Age of Energy ARCHIVIO STORICO ENEL Invenzioni & Brevetti. Inventions & Patents.

2 Archivio Storico Enel L Archivio Storico custodisce la documentazione relativa alla storia dell industria elettrica italiana dalla fine dell Ottocento e di quasi mezzo secolo di vita di Enel, da quando, con la nazionalizzazione del 1962, oltre aziende elettriche confluirono nell allora ente nazionale per l energia elettrica. In principio la struttura del nuovo ente risentì dell influenza delle più grandi e importanti imprese elettriche esistenti all epoca e, pur ispirandosi a criteri di gestione aderenti alla sua natura di ente pubblico economico, di fatto riprese e proseguì l attività delle precedenti imprese elettriche private di cui, naturalmente, prese in carico i relativi archivi nonché il personale altamente qualificato: ingegneri, tecnici e maestranze di prim ordine. Nel 1992, la Soprintendenza Archivistica per il Lazio dichiarò di notevole interesse storico tutta la documentazione Enel, riconoscendo altresì il complesso documentario come fonte di valore unico e di incommensurabile interesse per la storia dell energia elettrica e per la storia economica nazionale e internazionale dagli inizi del secolo scorso in poi. Inaugurato a settembre 2008 in una sede unica, a Napoli, l'archivio Storico Enel promuove iniziative culturali e di studio e garantisce un'agevole consultazione sia con sistemi tradizionali che con l'ausilio dell'inventariazione digitale, valorizzando la conoscenza del patrimonio storico documentale in una visione dell'energia orientata al futuro. The Historical Archive houses documents regarding the history of the Italian electricity industry since the end of the nineteenth century, including the almost half a century of Enel s existence. Enel was established in 1962, when more than 1,270 electricity companies were nationalized and became part of what at that time was the Ente Nazionale per l Energia Elettrica. The structure of the new entity was influenced by the largest and most important electricity companies of the time, and even though it was based on managerial criteria appropriate to its status as a governmentowned company, it actually continued the activity of the preceding private electricity firms, whose related archives it naturally took charge of, as well as their highly skilled personnel: engineers, technicians, and first-rate workers in general. In 1992, the Soprintendenza Archivistica per il Lazio the government agency that oversees archives in the Lazio region declared all of Enel s documentation to be of remarkable historical interest, acknowledging the collection of documents as a source of unique value and incomparable interest for the history of the electricity industry and Italian and international economic history from the beginning of the twentieth century onwards. Brought together within a single building in Naples and inaugurated in September 2008, the Enel Historical Archive promotes cultural and scholarly initiatives and facilitates consultation with digital cataloguing as well as traditional systems, enhancing knowledge of our heritage of historical documents in a forward-looking vision of power. È il fare quotidiano che caratterizza l impegno e l identità di ogni azienda e costituisce il tratto distintivo della sua cultura. È per questa ragione che occorre dare voce alla ricchezza di conoscenze, alla professionalità, all innovazione, alla capacità di trasformazione continua attraverso il racconto della propria storia industriale che è cultura d impresa. Senza di questa, l azienda stessa rischierebbe di non essere percepita nel suo reale valore di generare sviluppo per il Paese e per le generazioni future. Fulvio Conti Amministratore Delegato e Direttore Generale Enel The identity of every company is characterized by its everyday operations, which are the lifeblood of any company s corporate culture. It is important to give a voice to the wealth of knowledge, professionalism, innovation and an unceasing ability to move forwards by retelling the company s industrial history, which is the underlying corporate culture. Without this, a company runs the risk of not being perceived for its true value: as a generator of advancement for the nation and for its future generations. Fulvio Conti Chief Executive Officer and General Manager of Enel ARCHIVIO STORICO ENEL via Ponte dei Granili, Napoli tel

3 Invenzioni & Brevetti. Inventions & Patents. MONOGRAFIA DELL ARCHIVIO STORICO ENEL MONOGRAPH BY THE ENEL HISTORICAL ARCHIVE

4 Prefazione Piero Gnudi Presidente Enel 2 Questa monografia sulle invenzioni e i brevetti realizzata utilizzando i documenti conservati nell Archivio Storico di Enel spero possa offrire un ulteriore contributo alla storia economica del nostro Paese. Questa opera è la testimonianza del ruolo e dell importanza che gli scienziati e i ricercatori italiani hanno avuto nella rivoluzione tecnologica che si è verificata tra la fine dell Ottocento e gli inizi del Novecento, rivoluzione che ha modificato la vita a milioni di abitanti del nostro pianeta. Da questa monografia emerge che il nostro sistema industriale non è stato in grado di sfruttare al meglio la genialità dei nostri scienziati. Questo purtroppo è un problema ancora attuale. Sono certo che anche oggi nelle nuove generazioni di scienziati e ricercatori italiani vi siano eccellenze a livello mondiale: se sapremo supportarle adeguatamente ci consentiranno di guardare con fiducia al nostro futuro.

5 Foreword Piero Gnudi Chairman, Enel It is my hope that this monograph on inventions and patents, drawn from documents in the ENEL Archives, proves to be a further contribution to the economic history of Italy. This work highlights the important role played by Italian scientists and researchers in the technological revolution that unfolded between the end of the 1800s and the beginning of the 1900s a revolution that changed the lives of millions of people around the world. One thing this monograph shows is that Italy s industrial system is incapable of fully leveraging the brilliance of our scientists. Unfortunately, this problem remains today. I have no doubt that the latest generation of Italian scientists and researchers includes many world-beaters. If we manage to offer them the right support, they will help us look ahead to the future with confidence. 3

6

7 Indice Table of Contents 2 Prefazione di Piero Gnudi 2 Foreword by Piero Gnudi INVENZIONI & BREVETTI INVENTIONS & PATENTS di Giovanni Paoloni e Margherita Martelli by Giovanni Paoloni and Margherita Martelli Dalla curiosità alle prime applicazioni From Curiosity to Early Appliances 6 Pionieri 6 Pioneers 14 Le prime applicazioni industriali 14 Early Industrial Applications 19 La telegrafia elettrica nella penisola 20 The Electric Telegraph in Italy Inventori elettrici Electrical Inventors 25 Gioie e dolori della nuova Italia 25 The Highs and Lows of the New Italy 28 Un inventore sfortunato: Meucci e il telefono 28 The Unlucky Inventor: Meucci and the Telephone 33 Ma è proprio sfortuna? Lo strano caso di Pacinotti e della dinamo 35 True Bad Luck? The Strange Case of Pacinotti and the Dynamo 41 Galileo Ferraris e Alessandro Cruto: trasformatori, motori e lampadine 42 Galileo Ferraris and Alessandro Cruto: Transformers, Motors and Light Bulbs 5 Il carbone bianco e le sue industrie White Coal and its Industries 54 Dalla fisica all elettrotecnica 54 From Physics to Electrical Engineering 64 Una sfida difficile: gli italiani alla conquista dell Italia 65 A Tough Challenge: the Italians Who Set Out to Conquer Italy 75 Cavi, turbine e fari 77 Cables, Turbines and Lamps Energia, sviluppo e miracoli Energy, Development and Miracles Tra le due guerre: miti e realtà dell autarchia Dall elettrotecnica all elettronica Elettricità e miracolo economico Nuovi impianti e nuove fonti Conclusioni di Gennaro de Michele Note Between the Wars: the Myth and Reality of Autarchy From Electrical Engineering to Electronics Electricity and the Economic Miracle New Plants and New Fuels Conclusions by Gennaro de Michele Notes

8 6 Dalla curiosità alle prime applicazioni. Pionieri Gli anni Sessanta dell Ottocento, mentre in Italia si costruisce lo Stato unitario, sono quelli in cui James Clerk Maxwell lavora alle equazioni differenziali dell elettromagnetismo che, pubblicate nel Treatise on Electricity and Magnetism del 1873, diverranno celebri con il suo nome. Esse costituiscono la sintesi di un lungo periodo di studi sperimentali e teorici, fornendo il collegamento fondamentale tra elettricità, magnetismo e luce. La teoria permette di unificare l elettromagnetismo e l ottica (fenomeni fisici legati alla luce visibile), che fino a From Curiosity to Early Appliances. Pioneers During the 1860s, as Italy was going through the process of becoming a unified State, James Clerk Maxwell worked away on the differential equations of electromagnetism, which were to become famous and indelibly associated with his name when published in 1873 in his Treatise on Electricity and Magnetism. These equations summarized a long period of experimental and theoretical research, and provided the basic link between electricity, magnetism and light. Il fisico scozzese James Clerk Maxwell. Scottish physicist James Clerk Maxwell.

9

10 Dalla curiosità alle prime applicazioni From Curiosity to Early Appliances 8 quel momento hanno sviluppato molte osservazioni comuni non solo a livello teorico ma anche a livello pratico 1. È singolare ma anche profondamente simbolico che la luce, per sua natura immateriale, si colleghi anche in termini teorici a un industria che ha tra i suoi scopi pure l illuminazione, e che sarà destinata a essere attiva e fiorente come protagonista di quella che spesso viene chiamata la seconda rivoluzione industriale. I fenomeni elettrici sono noti fin dall antichità, quando erano considerati soprattutto delle curiosità 2 : già Talete osservava infatti che l ambra, se strofinata, ha la proprietà di attrarre, come un respiro, i corpi leggeri. La parola greca per ambra è ηλεκτρον (électron): di qui il nome con cui quei fenomeni furono indicati. Ma il tentativo di studiare sistematicamente l argomento risale alla rivoluzione scientifica dei primi anni del Seicento, quando William Gilbert pubblica, proprio nel 1600, il De magnete, e per la prima volta opera una distinzione tra corpi elettrici e non elettrici, in base alla loro capacità di attrarre altri corpi se sottoposti a strofinio. Di magnetismo si occupa anche Athanasius Kircher, il celebre naturalista del Collegio Romano, che nel 1641 pubblica il Magnes sive de Arte Magnetica. Nel 1663, poi, Otto von Guericke realizza il primo dispositivo in grado di produrre virtù elettrica : un globo di zolfo messo in rotazione da una manovella, mentre la mano dello sperimentatore, avvolta in un panno, si mantiene a contatto del globo stesso. Altre tappe importanti sono le ricerche di Francis Hawksbee Maxwell s theory made it possible to combine electromagnetism and optics (physical phenomena associated with visible light), which at that time had given rise to a number of common observations not just at a theoretical but also at a practical level. 1 Singularly and indeed deeply symbolically the immaterial nature of light was theoretically linked to an industry whose purposes included lighting, and which was destined to become an active and flourishing driver of what is often referred to as the second Industrial Revolution. Electrical phenomena had been observed since ancient times, when, more than anything else, they were considered as a curiosity: 2 Thales noted that when rubbed, amber attracted lightweight bodies much like breath. The Greek word for amber is ηλεκτρον (électron) this was the noun used to indicate phenomena of this kind. Systematic research into the issue did not begin until the scientific revolution that took place in the early 17 th century. In 1600, William Gilbert published De magnete, and for the first time drew a distinction between electric and nonelectric bodies depending upon their ability to attract other bodies when rubbed. Famous Collegio Romano naturalist Athanasius Kircher wrote on magnetism in his 1641 work Magnes sive de Arte Magnetica. Sfera magnetica-fisico-meccanica perpetua inventata da Athanasius Kircher indicante le ore e i movimenti del cielo e delle stelle. A perpetual magnetic physical mechanical sphere invented by Athanasius Kircher, which tells the time and the motion of the sky and stars.

11 Benjamin Franklin nel suo laboratorio di fisica a Philadelphia e la copertina di Experiments and Observation on Electicity pubblicato nel Benjamin Franklin in his physics laboratory in Philadelphia, and the cover of his Experiments and Observation on Electricity, published in sugli effluvi elettrici (1705), gli studi di Charles F. du Fay sull induzione elettrostatica e quelli di S. Gray che portano alla distinzione tra conduttori e isolanti (1733), la bottiglia di Leida (1745) con la scoperta del principio del condensatore fatta simultaneamente da Edward J. von Kleist e Pieter van Musschenbroek, quindi le osservazioni di Jean Nollet sugli effetti delle scariche elettriche nelle piante e negli animali (1746), e di Benjamin Franklin sulla natura elettrica dei fulmini e sulla conduzione a terra, con l invenzione del parafulmine (1749) e gli studi sul potere delle punte (1772). Nollet e Franklin formulano anche importanti teorie sui fluidi elettrici, che nei decenni seguenti saranno oggetto di ricerche e dibattiti sull interpretazione dei fenomeni elettrici. È Charles A. Coulomb invece a formulare la fondamentale legge di attrazione e repulsione fra cariche puntiformi, e poi nel 1785 a definire, con la sua bilancia di torsione, la legge di interazione tra due sferette cariche, formalmente analoga a quella che nella meccanica newtoniana regola l interazione fra due masse. Nel clima dell Illuminismo lo studio dell elettricità attrae, accanto agli sperimentatori rigorosi e sistematici, numerosi dilettanti, che hanno tuttavia il merito di suscitare attorno a questo campo di indagine un enorme interesse. Oltretutto la bottiglia di Leida e le macchine elettrostatiche a strofinio permettono ormai di disporre di quantità di carica elettrica e di differenze di potenziale considerevoli, che In 1663, Otto von Guericke built the first device capable of producing electric virtues : a sulphur globe which was rotated using a handle, while the experimenter s hand, wrapped in a cloth, was kept in contact with the globe. Further important developments included Francis Hawksbee s research into electrical effluvia (1705), Charles F. du Fay s research into electrostatic induction, S. Gray s distinction between conductors and insulators (1733), Leida s bottle (1745) following the discovery of the condenser principle made contemporaneously by Edward J. von Kleist and Pieter van Musschenbroek, followed by Jean Nollet s observations on the effects of electrical discharges on plants and animals (1746), and Benjamin Franklin s research into the electrical nature of lightning and earthing, with the invention of the lightning rod (1749), and his research into the power of points (1772). Nollet and Franklin also 9

12 Dalla curiosità alle prime applicazioni From Curiosity to Early Appliances 10 consentono di dar vita a dimostrazioni pubbliche di grande suggestione e spettacolarità, con giochi elettrici, scintille e altri effetti che spingono Tiberio Cavallo a indicare l elettricità come la più dilettevole e la più sorprendente fra tutte le parti della filosofia naturale (Trattato completo di elettricità, 1775). Negli ultimi trent anni del Settecento i maggiori contributi si devono a studiosi italiani: Alessandro Volta pubblica nel 1769 De vi actractiva ignis electrici, mentre Giovanni Battista Beccaria definisce il concetto di capacità di un conduttore (1772). Nel 1775 è ancora Volta a realizzare l elettroforo, prototipo delle macchine elettrostatiche a influenza, mentre Cavallo studia l elettricità atmosferica. Nel 1780, poi, Luigi Galvani effettua sulle rane i suoi esperimenti relativi alla elettricità animale, e le sue osservazioni stimolano Volta verso l invenzione della pila, la prima batteria elettrica. È la pila ad aprire la strada alla concezione e agli usi moderni dell elettricità. Assai più lenta è invece l evoluzione degli studi sul magnetismo: la proprietà della magnetite di attrarre metalli era anch essa nota dall antichità, e l uso della bussola era diffuso fin dal Medioevo; su questa base Gilbert nel 1600 aveva attribuito alla Terra le proprietà di un enorme calamita, ma le forze magnetiche restavano poco comprensibili e soprattutto troppo complicate da descrivere in termini quantitativi. Solo nel 1819 le osservazioni developed important theories on electric fluids, which over the next few decades would lead to research and debate on the interpretation of electrical phenomena. Charles A. Coulomb formulated the fundamental law of attraction and repulsion between punctiform charges, and in 1785, his twisting scales defined the law of interaction between two charged small spheres, which was formally analagous to Newton s mechanical law on the interaction of two masses. At the time of the Enlightenment, alongside rigourous and systematic experimenters, research into electricity attracted a number of amateurs who nevertheless had the virtue of arousing enormous interest in the field. Above all, Leida s bottle and the various rubbed electrostatic machines made it possible to generate considerable electrical charge and potential difference, which in turn made it possible to stage highly evocative and entertaining public demos, consisting of electric games, sparks and other effects. Tiberio Cavallo was prompted to describe electricity as the most delightful and most surprising of all areas of natural philosophy (Trattato completo di elettricità, 1775). As the 18 th century came to a close, Italian scholars led the research field. In 1769, Luigi Galvani mentre presenta gli esperimenti che lo resero famoso. Stampa d epoca. Luigi Galvani presenting the experiments that made him famous. Period print.

13 sperimentali di Hans C. Oersted, un fisico danese, dimostrano la stretta connessione esistente tra fenomeni elettrici e magnetici; alle osservazioni di Oersted fanno seguito nel 1820 i risultati di André-Marie Ampère, che portano alla distinzione tra fenomeni elettrostatici ed elettrodinamici, e alla formulazione teorica dell elettrodinamica, cui segue nel 1824 quella dell elettrostatica, con George Green. Nel 1821 il tedesco Johann Salamo Christofh Schweigger realizza uno strumento che permette di misurare l intensità di piccole correnti elettriche: è il galvanometro moltiplicatore, così chiamato in onore di Galvani. Nel 1826, poi, Georg S. Ohm formula la relazione tra tensione, intensità di corrente e resistenza in un circuito. Negli stessi anni vengono realizzate le prime elettrocalamite, che troveranno rapidamente un campo di applicazione nei telegrafi. È invece Antoine H. Becquerel che studiando i fenomeni elettrici giunge alla formulazione di alcune fondamentali regole dell elettrochimica, ed elabora uno strumento (che chiama amperometro in omaggio ad Ampère) per misurare l intensità della corrente elettrica. Il passaggio fondamentale per lo studio teorico dell elettromagnetismo e per gli sviluppi applicativi dell elettricità sono però le esperienze del fisico inglese Michael Faraday nel Partendo dalla convinzione che se l elettricità produce magnetismo, allora il magnetismo deve Manoscritto di Alessandro Volta sul funzionamento della pila. Alessandro Volta s manuscript on how batteries work. Alessandro Volta published his De vi actractiva ignis electrici. In 1772, Giovanni Battista Beccaria defined the concept of conductor capacity. In 1775, Volta built the electrophorus, a prototype of influenced electrostatic machines, while Cavallo undertook research into atmospheric electricity. In 1780, Luigi Galvani performed his animal electricity experiments on frogs, prompting Volta to take steps towards inventing the first electric battery. It was the battery that paved the way for modern conceptions and uses of electricity. Research into magnetism moved forwards much more slowly. The ability of magnetite to attract metals had been known since ancient times, and compasses had commonly been in use since the Middle Ages. Drawing on this knowledge, in 1600 Gilbert conceived the Earth as having the properties of a huge magnet, but magnetic forces remained poorly understood, and above all, were too complex to be described in quantitative terms. It was only in 1819, after Danish physicist Hans C. Oersted published his experimental observations, that a close bond was demonstrated between electrical and magnetic phenomena. In 1820, Oersted s observations were followed by the results achieved by André Marie Ampère, who distinguished between electrostatic and electrodynamic phenomena, and produced a 11

14 Dalla curiosità alle prime applicazioni From Curiosity to Early Appliances 12 essere in grado di produrre correnti elettriche, egli arriva alla scoperta dell induzione elettromagnetica. Nella prima delle sue fondamentali esperienze Faraday avvolge due bobine di filo isolato intorno a un anello di ferro dolce: una bobina è alimentata da una batteria (circuito primario) e l altra si chiude su un indicatore di corrente (secondario); si scopre che la forza elettromotrice indotta nel secondario dipende dal numero delle spire delle due bobine, e che questo apparato può essere utilizzato per trasformare corrente a bassa tensione in corrente ad alta tensione e viceversa. Nasce così il prototipo del trasformatore. La seconda esperienza di Faraday consiste nell inserimento di un magnete in una bobina: non appena il magnete viene spinto o tirato dalla bobina nel circuito fluisce una corrente. Sulla base di questa osservazione Faraday ipotizza che lo spazio compreso tra i corpi elettrici o magnetici sia pieno di linee di forza, osservabili cospargendo di limatura di ferro la zona posta in prossimità del magnete o del filo in cui passa la corrente. L intuizione di Faraday, ripresa e formalizzata da William Thomson (Lord Kelvin) e poi da Maxwell, porta al concetto di campo elettromagnetico. Negli anni successivi l italiano Macedonio Melloni dimostra che il calore radiante (infrarosso) e la luce sono fenomeni correlati (1835) e lo stesso Faraday scopre l effetto magneto-ottico (1845), che contribuisce a rafforzare l idea di una stretta relazione fra luce ed elettromagnetismo. Fra il 1865 e il 1873 Maxwell formalizza matematicamente questo insieme di dati sperimentali e ipotesi interpretative, deducendo le equazioni dell elettromagnetismo direttamente dalle equazioni fondamentali della meccanica in forma lagrangiana. La sua teoria afferma che l intensità di un onda luminosa è legata theoretical formulation of electrodynamics. This was followed in 1824 by the theoretical formulation of electrostatics by George Green. In 1821, German Johann Salamo Christoph Schweigger built an instrument that made it possible to measure the intensity of small electric charges, and named his multiplying galvanometer in honour of Galvani. In 1826, Georg S. Ohm formulated a relationship between voltage, current intensity and resistance in a circuit. This knowledge made it possible to build an electromagnet, which was soon used in the field of telegraphic applications. Antoine H. Becquerel, in his studies into electrical phenomena, succeeded in formulating a number of key electrochemical rules, and built an instrument (which he named amperometer in homage to Ampère) for measuring the intensity of an electrical current. The key transition for theoretical research into electromagnetism and the development of electrical applications were the experiments conducted by English physicist Michael Faraday in Faraday discovered electromagnetic induction by working from his conviction that if electricity generates magnetism, magnetism must be able to generate electric currents. In the first of his key experiments, Faraday wrapped two coils of insulated wire around an iron ring: one coil was powered by a battery (the primary circuit), while the other ended in a current meter (the secondary circuit); Faraday discovered that the electromotive force induced in the secondary circuit depended upon the number of loops on the two coils, and that this device could be used to transform low-voltage current into highvoltage current and vice versa, making it the prototype for the transformer. In Faraday s second experiment, he added a magnet to one of the coils. As soon as the magnet was pushed or pulled from the coil, a

15 Esperimento sull induzione elettromagnetica di Michael Faraday, Sotto, il fisico inglese. Michael Faraday s electromagnetic induction experiment, Below, the English physicist. 13 all ampiezza di oscillazione del campo elettrico e del campo magnetico di essa, mentre il colore è legato alla frequenza dell oscillazione stessa. Il grande fisico scozzese formula così un ipotesi fondamentale, di portata rivoluzionaria per la fisica ottocentesca: le vibrazioni della luce e le correnti elettriche sono fenomeni correlati, e le onde elettromagnetiche si possono propagare nello spazio con una velocità così prossima a quella della luce che abbiamo buoni motivi per concludere che la luce stessa (e così il calore radiante e altre radiazioni) sia una perturbazione elettromagnetica che obbedisce alle leggi dell elettromagnetismo. La previsione di Maxwell sulla propagazione delle onde elettromagnetiche sarà confermata sperimentalmente da Heinrich R. Hertz una ventina di anni dopo. current flowed around the circuit. Building on this observation, Faraday speculated that the space between electrical or magnetic bodies is full of lines of force, which may be observed by sprinkling iron filings on the area around the magnet or the wire through which the current passes. Faraday s intuition, which was developed and formalized by William Thomson (Lord Kelvin) and later Maxwell, led to the concept of electromagnetic fields. Subsequent to this, Macedonio Melloni of Italy proved that radiant heat (infrared) and light were related phenomena (1835). In 1845, Faraday discovered the magneto-optic effect, which helped to cement the idea of the close bond between light and electromagnetism. Between 1865 and 1873, Maxwell mathematically formalized this collection of experimental data and

16 Dalla curiosità alle prime applicazioni From Curiosity to Early Appliances 14 Le prime applicazioni industriali Le equazioni di Maxwell permettono di trattare, con lo stesso formalismo matematico, l elettrostatica, la magnetostatica e l elettrodinamica, e hanno validità generale. Esse possono essere usate per risolvere qualunque problema elettrico, dal calcolo del traferro di un motore elettrico al progetto di un antenna. I campi elettromagnetici si propagano nello spazio vuoto alla velocità della luce, o in presenza di altri materiali a velocità inferiori ma sempre pari a sue frazioni significative: su questo si basa la trasmissione elettrica a distanza di segnali, dati e informazioni con la massima velocità fisicamente possibile. Dal punto di vista applicativo, comunque, il passo fondamentale è l induzione elettromagnetica scoperta da Faraday: su questo si basano sia la realizzazione delle elettrocalamite, impiegate per realizzare relè, campanelli elettrici, telefoni e telegrafi tipo Morse, sia il rocchetto di Ruhmkorff (1851), che rimane per più di mezzo secolo l unico dispositivo in grado di generare tensioni periodiche elevate, ed è determinante per lo sviluppo delle ricerche sulla scarica nei gas rarefatti e sulle onde hertziane, da cui prenderanno avvio, tra l altro, gli sviluppi della telegrafia senza fili. La svolta applicativa negli studi elettrici è poi intrinsecamente legata anche allo sviluppo di due tipi di apparati elettrochimici: le pile, che utilizzano reazioni chimiche per la produzione di elettricità, e che conoscono un intensa e ininterrotta evoluzione da Volta ai giorni nostri, e le celle elettrolitiche, la cui storia incomincia, di nuovo, con Faraday. In effetti, la formazione di quest ultimo, come già quella di Volta, era una formazione chimica: a questo straordinario sperimentatore si doveva già, Benjamin Franklin. La sua notorietà rimane legata all invenzione del parafulmine. In realtà, oltre che filosofo, letterato e politico, fu un ricercatore di genio che in misura decisiva diede impulso alla conoscenza e alle applicazioni di quella che è l energia del nostro secolo. Benjamin Franklin, who remains famous for inventing the lightning rod. In actual fact, as well as being a philosopher, a scholar and a politician, he was also a brilliant researcher who made a vital contribution to understanding electricity and its applications ever after. interpretive hypotheses, deducing the equations of electromagnetism directly from the basic equations of Lagrangian mechanics. Maxwell s theory states that the intensity of a lightwave is associated with the breadth of oscillation in its electrical and magnetic fields, where the colour is associated with the frequency of the oscillation itself. The great Scottish physicist formulated a key hypothesis which was revolutionary in 19 th century physics: vibrations in light and electrical current were identical phenomena, and electromagnetic waves could be sent through space at a speed so close to the speed of light that we have good reason to conclude that light itself (and, it follows, radiant heat and other radiations) are an electromagnetic disturbance that obeys the laws of electromagnetism. Maxwell s prediction on the propagation of electromagnetic waves was to be confirmed experimentally by Heinrich R. Hertz twenty years later. Early Industrial Applications Maxwell s equations adopted the same mathematical formalism to handle electrostatics, magneto-statics and electrodynamics, and remain generally valid. They may be used to resolve any electrical problem, from calculating the air gap in

17

18 Dalla curiosità alle prime applicazioni From Curiosity to Early Appliances 16 nel 1825, la scoperta del benzene. Lo studio dei problemi che l interpretazione dei fenomeni elettrici poneva, dopo il 1831, porta Faraday a considerare in modo unitario classi di conoscenze provenienti sia dalla fisica che dalla chimica: ciò lo spinge, subito dopo gli esperimenti del 1831, a dedicarsi allo studio dell elettrolisi, cioè della scomposizione di reagenti (elettroliti) in particelle elettricamente cariche, in seguito al passaggio di corrente fra due elettrodi immersi in una soluzione opportuna. Nel giro di un anno Faraday arriva per questa via a formulare la legge sulle azioni elettrolitiche che porta il suo nome, e a dimostrare sperimentalmente che la corrente elettrica ha la stessa natura quale che sia la fonte di generazione: pile, macchine elettrostatiche, induzione elettromagnetica. Il campo di ricerca è talmente nuovo che per descrivere i suoi esperimenti il chimico-fisico inglese è portato addirittura a introdurre una nuova terminologia (poi consolidata e in uso ancora oggi), valendosi della consulenza di William Whewell: ione, anodo e catodo. Inoltre, mettendo in relazione fenomeni elettromagnetici e fenomeni elettrolitici Faraday pone le basi per an electrical motor to designing an aerial. Electromagnetic fields propagate in a vacuum at the speed of light, or in the presence of other materials at slower speeds which are nevertheless equal to significant fractions: the remote electrical transmission of signals, data and information at the highest speeds physically possible are all based on this. As far as applications are concerned, Faraday s discovery of electromagnetic induction proved to be the turning point. This discovery made it possible to build an electromagnet, which was then used to make relays, electric ringers, phones and Morse-type telegraphs, as well as the Ruhmkorff coil (1851). For over half a century, this was the only device capable of generating high voltage pulses, which was vital to the evolution of research into discharges in rarefied gases and Hertzian waves and which, among other things, would ultimately lead to the development of wireless telegraphy. The turning point for the application of research into electricity was intrinsically bound up with the development of two types of electrochemical apparatus: batteries, which use chemical reactions to generate electricity, and which have followed a concerted and uninterrupted path of evolution from Volta to the present day, and electrolytic cells, the history of which once more commenced with Faraday. Indeed, a chemical formation lay at the heart of this new development, as it had done with Volta, after this extraordinary experimenter had discovered benzene in When studying the problems generated by his interpretation of electrical phenomena after 1831, Faraday began to Alessandro Volta e la pila. Alessandro Volta and the battery.

19 una doppia e importantissima evoluzione degli studi elettrici: da un punto di vista teorico, l elettricità diventa la base di una fenomenologia sterminata che alimenta le ricerche sulla struttura della materia; dal punto di vista applicativo, l elettrolisi diventa fin da subito la base per attività industriali gravide di implicazioni economiche, come la scomposizione dell acqua in idrogeno e ossigeno, e la galvanoplastica, cioè il deposito di patine metalliche sugli oggetti mediante un procedimento elettrochimico (doratura, argentatura, cromatura, zincatura, nichelatura, ecc.). La galvanoplastica, oltretutto, ai suoi esordi offre un campo di sfruttamento economico dell elettricità che porta alla costruzione di impianti per la produzione di corrente presso gli stabilimenti industriali che svolgono questo genere di attività. Ma il primo e più importante settore applicativo che si sviluppa negli anni Trenta dell Ottocento è la telegrafia elettrica, con cui la trasmissione a distanza di messaggi compie un enorme salto di qualità sostituendo le tecnologie elettriche a quelle ottiche del telegrafo di Chappe. Le premesse tecnico-scientifiche del telegrafo elettromagnetico sono la pila di Volta, l esperienza di Oersted, e il galvanometro moltiplicatore di Schweigger. I primi modelli di telegrafo elettromagnetico sono realizzati da Carl F. Gauss e Wilhelm Weber a Gottinga nel 1833, e dal russo P. Schilling nel Un altro modello, che si impone subito in area britannica, è il telegrafo ad aghi di William F. Cooke e Charles Wheatstone, del 1837: il primo apparato viene messo in uso sulla linea Paddington-West Drayton nel La successiva versione a uno e due aghi del telegrafo Cooke-Wheatstone, del 1842, soppianta presto il modello a 5 aghi, nonostante abbia bisogno di un operatore specializzato, per i minori costi di impianto e la maggior velocità. hypothesize that branches of knowledge from physics to chemicals were part of a single framework. Immediately after his 1831 experiments, Faraday dedicated himself to studying electrolysis, that is to say, the decomposition of reagents (electrolytes) into electrically-charged particles in a solution or in a melted state, following the passage of current between two electrodes. Within a year, Faraday managed to formulate his laws on electrolysis (which are named after him), and experimentally demonstrate that electrical current maintains the same nature regardless of whether it is generated by batteries, electrostatic machines, or electromagnetic induction. This field of research was so new that in order to describe his experiments, the English chemist/physicist had to introduce new terminology (later consolidated, and in use to this day). After consulting William Whewell for advice, Faraday coined the words ion, anode and cathode. Moreover, by relating electromagnetic and electrolytic phenomena to one another, Faraday paved the way for two enormously important developments in the study of electricity. From a theoretical standpoint, electricity became the foundation of a vast phenomenology that fed research into the structure of matter, while from an applied point of view, electrolysis immediately became the basis for industrial operations that were to have enormous economic implications, from decomposing water into hydrogen and oxygen, to galvanoplastics, the application of a metal patina to objects via an electrochemical process (gold plating, silver plating, chrome plating, zinc plating, nickel plating, etc.). Early galvanoplastics was ripe for an economic exploitation of electricity that led to the construction of powergeneration units at industrial plants where such 17

20 Dalla curiosità alle prime applicazioni From Curiosity to Early Appliances 18 Questi sono anche i motivi della sua diffusione internazionale, al di là dei confini dell impero. Il telegrafo elettrico più diffuso è però quello messo a punto negli Stati Uniti da Samuel Morse, anch esso sperimentato per la prima volta intorno al Il sistema Morse riscuote all inizio poca attenzione, sia in patria sia in Europa (dove Morse lo presenta nel 1839) finché nel 1843 la sua importanza non viene riconosciuta dal Congresso americano, che nel 1844 finanzia l effettuazione di un esperimento dimostrativo tra Washington e Baltimora. Il successo della dimostrazione porta alla definitiva adozione del sistema negli Stati Uniti; in seguito, come è noto, esso si afferma in tutto il mondo. Nell apparato ideato da Morse il ricevitore è costituito da una penna che scorre su un rullo di carta, che si srotola a velocità costante, lasciando un segno più o meno lungo (un punto o una linea); la penna viene messa in moto da un elettromagnete, azionato a sua volta dal tasto del trasmettitore che chiude e apre il circuito. Nel modello del 1846 vengono introdotti un relè, che permette di ritrasmettere i messaggi estendendo l area di trasmissione, e il famoso codice di segnalazione a linee e punti. Il codice Morse, grazie activities were carried out. However, the first and most significant field of application to develop in the 1830s was electric telegraphy: long-distance message transmission took a huge leap forwards as electric technology substituted the optical technology that Chappe adopted for his telegraph. The technical and scientific foundations of the electromagnetic telegraph were Volta s battery, Oersted s experiments, and Schweigger s multiplying galvanometer. The earliest electromagnetic telegraphs were made by Carl F. Gauss and Wilhelm Weber in Gottinghen in 1833, and by P. Schilling of Russia in A competing model, which was adopted widely across the British sphere of influence, was William F. Cooke and Charles Wheatstone s needle telegraph (1837): the first device went into service on the Paddington- West Drayton line in The later one-and twoneedle implementation of the Cooke-Wheatstone telegraph (1842) soon replaced the five-needle model, despite the fact that it required a specialist operator, owing to its lower equipment costs and higher speeds characteristics that explained why it became popular internationally, and spread beyond the borders of the Empire. The most widely-adopted electric telegraph, however, was Telegrafo Morse a stampa elettrica, 1882 circa. Veduta frontale dello strumento in cui si riconosce il rotolo di carta su cui venivano stampati i messaggi. Al punto A si trova la chiave di trasmissione, al D le batterie che producono energia. A Morse telegraph with electric printing, ca A front view of the device, showing the roll of paper on which messages were printed out. A indicates the transmission key, and D the power-generating batteries.

di Fulvio Mora In Svizzera la legge sugli impianti elettrici, che disciplina l esecuzione degli impianti risale al 24 giugno1902.

di Fulvio Mora In Svizzera la legge sugli impianti elettrici, che disciplina l esecuzione degli impianti risale al 24 giugno1902. - DALL ELETTRICITÀ AL MAGNETISMO ALL ENERGIA ELETTRICA - CENNI STORICI - LA STORIA E I PERSONAGGI di Fulvio Mora DALL ELETTRICITÀ AL MAGNETISMO ALL ENERGIA ELETTRICA L elettricità non è né una scoperta

Dettagli

Inizia presentazione

Inizia presentazione Inizia presentazione Che si misura in ampère può essere generata In simboli A da pile dal movimento di spire conduttrici all interno di campi magnetici come per esempio nelle dinamo e negli alternatori

Dettagli

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Piano di lavoro annuale Materia : Fisica Classi Quinte Blocchi tematici Competenze Traguardi formativi

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Storia dei generatori di tensione e della corrente elettrica

Storia dei generatori di tensione e della corrente elettrica Storia dei generatori di tensione e della corrente elettrica Prof. Daniele Ippolito Liceo Scientifico Amedeo di Savoia di Pistoia 1778 Alessandro Volta, in analogia al potenziale gravitazionale definito

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012/2013

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012/2013 Liceo Scientifico Statale LEONARDO DA VINCI Via Cavour, 6 Casalecchio di Reno (BO) - Tel. 051/591868 051/574124 - Fax 051/6130834 C. F. 92022940370 E-mail: LSLVINCI@IPERBOLE.BOLOGNA.IT PROGRAMMA SVOLTO

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di

Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze dell Istituto di Cent anni di scienza del controllo Sergio Bittanti Politecnico di Milano Convegno Prospettive e Impatto dell Automatica nello Sviluppo del Paese e nelle Relazioni Internazionali Accademia delle Scienze

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION

JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION JUMP INTO THE PSS WORLD AND ENJOY THE DIVE EVOLUTION PSS Worldwide is one of the most important diver training agencies in the world. It was created thanks to the passion of a few dedicated diving instructors

Dettagli

BATTERIE ENERGA AL LITIO

BATTERIE ENERGA AL LITIO BATTERIE ENERGA AL LITIO Batterie avviamento ultraleggere - Extra-light starter batteries Le batterie con tecnologia al Litio di ENERGA sono circa 5 volte più leggere delle tradizionali al piombo. Ciò

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014

SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 SOL terra Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2014 MADE IN ITALY SOL - Marco Zanuso Jr, Christophe Mathieu 2013 Sol è un sistema basato interamente sull interpretazione di innovativi principi di calcolo

Dettagli

Programmazione Modulare

Programmazione Modulare Indirizzo: BIENNIO Programmazione Modulare Disciplina: FISICA Classe: 2 a D Ore settimanali previste: (2 ore Teoria 1 ora Laboratorio) Prerequisiti per l'accesso alla PARTE D: Effetti delle forze. Scomposizione

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOASCIUTT 16 SeccoAsciutto EL & SeccoAsciutto Thermo Piccolo e potente, deumidifica e asciuga Small and powerful, dehumidifies and dries Deumidificare

Dettagli

INDICE Raccomandazioni Norme di sicurezza Attenzione Avvertenze per i genitori

INDICE Raccomandazioni Norme di sicurezza Attenzione Avvertenze per i genitori INDICE DISTINTA DEI PEZZI Pag. 4 ISTRUZIONI DI MONTAGGIO Pag. 5 L ELETTRICITÀ NELLA VITA QUOTIDIANA Pag. 6 LA CORRENTE ELETTRICA E RELATIVI ESPERIMENTI Pag. 9 IL MAGNETISMO E RELATIVI ESPERIMENTI Pag.

Dettagli

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test TAL LIVELLO A2 Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo PARTE II: Cloze test PARTE III: Grammatica PARTE IV: Scrittura guidata PARTE V: Scrittura

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE

CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE CATENE E COMPONENTI DI GRADO 8-10-INOX, BRACHE DI POLIESTERE E ANCORAGGI, BRACHE DI FUNE L esperienza e la passione per l ingegneria sono determinanti per la definizione della nostra politica di prodotto,

Dettagli

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence

Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy. da noi ogni sapone è unico. Authentically Made in Italy Florence Lavorazione artigianale Italiana Handmade in Italy da noi ogni sapone è unico alveare soap gori 1919 soap factory lavorazione artigianale italiana Handmade in Italy I nostri saponi sono il frutto di un

Dettagli

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C

T H O R A F L Y. Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems. Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C T H O R A F L Y Sistemi di drenaggio toracico Thoracic drainage systems Catalogo 2009 - Catalogue 2009 GRUPPO C GROUP C SOMMARIO GRUPPO C (SUMMARY C GROUP) 1/C II SISTEMI DI DRENAGGIO TORACICO COMPLETI

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati

Lezione 20: Strutture di controllo di robot. avanzati Robotica Mobile Lezione 20: Strutture di controllo di robot Come costruire un architettura BARCS L architettura BARCS Behavioural Architecture Robot Control System Strategie Strategie Obiettivi Obiettivi

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

ma: serve a qualcosa?

ma: serve a qualcosa? ma: serve a qualcosa? ma: serve a qualcosa? Michael Faraday (1791-67): a proposito dei suoi studi sull induzione elettromagnetica, rispose al Primo Ministro Sir Robert Peel: I know not, but I wager that

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA

LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA (Fenomeno, indipendente dal tempo, che si osserva nei corpi conduttori quando le cariche elettriche fluiscono in essi.) Un conduttore metallico è in equilibrio elettrostatico

Dettagli

Unità 12. La corrente elettrica

Unità 12. La corrente elettrica Unità 12 La corrente elettrica L elettricità risiede nell atomo Modello dell atomo: al centro c è il nucleo formato da protoni e neutroni ben legati tra di loro; in orbita intorno al nucleo si trovano

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES

STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES STORIA DELL USO DELL ENERGIA IN ITALIA Cesare Silvi Presidente GSES NEW LIGHT ON ROME, ROMA, MERCATI DI TRAIANO, 2000 ARTISTA PETER ERSKINE Gruppo per la storia dell'energia solare (GSES) www.gses.it

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012

KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012 KERMESSE 20 sospensione / suspension lamp Giulio Iacchetti 2012 CLASSE I - IP20 IT Avvertenze La sicurezza elettrica di questo apparecchio è garantita con l uso appropriato di queste istruzioni. Pertanto

Dettagli

R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale italiana Sheet nr.1 for the Italian tax authorities

R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale italiana Sheet nr.1 for the Italian tax authorities R/GB-I/3 Esemplare n.1 per l'amministrazione fiscale Sheet nr.1 for the Italian tax authorities DOMANDA DI RIMBORSO PARZIALE-APPLICATION FOR PARTIAL REFUND * applicata sui canoni pagati da residenti dell'italia

Dettagli

1 LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA

1 LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA 1 LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA Un conduttore ideale all equilibrio elettrostatico ha un campo elettrico nullo al suo interno. Cosa succede se viene generato un campo elettrico diverso da zero al suo

Dettagli

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer)

HIGH SPEED FIMER. HSF (High Speed Fimer) HSF PROCESS HSF (High Speed Fimer) HIGH SPEED FIMER The development of Fimer HSF innovative process represent a revolution particularly on the welding process of low (and high) alloy steels as well as

Dettagli

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds

4 to 7 funds 8 to 15 funds. 16 to 25 funds 26 to 40 funds. 41 to 70 funds 4 to 7 funds 8 to 15 funds 16 to 25 funds 26 to 40 funds 41 to 70 funds 53 Chi siamo Epsilon SGR è una società di gestione del risparmio del gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nella gestione di portafoglio

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE

NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE NEUROSCIENZE EEDUCAZIONE AUDIZIONE PRESSO UFFICIO DI PRESIDENZA 7ª COMMISSIONE (Istruzione) SULL'AFFARE ASSEGNATO DISABILITÀ NELLA SCUOLA E CONTINUITÀ DIDATTICA DEGLI INSEGNANTI DI SOSTEGNO (ATTO N. 304)

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 I.I.S. ITCG L. EINAUDI SEZ.ASSOCIATA LICEO SCIENTIFICO G. BRUNO PROGRAMMA DI FISICA. CLASSE: V A Corso Ordinario

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 I.I.S. ITCG L. EINAUDI SEZ.ASSOCIATA LICEO SCIENTIFICO G. BRUNO PROGRAMMA DI FISICA. CLASSE: V A Corso Ordinario ANNO SCOLASTICO 2014/2015 I.I.S. ITCG L. EINAUDI SEZ.ASSOCIATA LICEO SCIENTIFICO G. BRUNO PROGRAMMA DI FISICA CLASSE: V A Corso Ordinario DOCENTE: STEFANO GARIAZZO ( Paola Frau dal 6/02/2015) La corrente

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

DALLA TEORIA ALLA PRATICA

DALLA TEORIA ALLA PRATICA DALLA TEORIA ALLA PRATICA Comunicare a distanza: il telefono a filo La prima esperienza di telecomunicazione (dal greco tele = distante) si realizza con due piccoli contenitori di plastica, cartone o metallo,

Dettagli

Manuale BDM - TRUCK -

Manuale BDM - TRUCK - Manuale BDM - TRUCK - FG Technology 1/38 EOBD2 Indice Index Premessa / Premise............................................. 3 Il modulo EOBD2 / The EOBD2 module........................... 4 Pin dell interfaccia

Dettagli

Principali prove meccaniche su materiali polimerici

Principali prove meccaniche su materiali polimerici modulo: Proprietà viscoelastiche e proprietà meccaniche dei polimeri Principali prove meccaniche su materiali polimerici R. Pantani Scheda tecnica di un materiale polimerico Standard per prove meccaniche

Dettagli

Classe 3 D Bucci Arianna Evangelista Andrea Palombo Leonardo Ricci Alessia Progetto di Scienze a.s. 2013/2014. Prof.ssa Piacentini Veronica

Classe 3 D Bucci Arianna Evangelista Andrea Palombo Leonardo Ricci Alessia Progetto di Scienze a.s. 2013/2014. Prof.ssa Piacentini Veronica Classe 3 D Bucci Arianna Evangelista Andrea Palombo Leonardo Ricci Alessia Progetto di Scienze a.s. 2013/2014 Prof.ssa Piacentini Veronica La corrente elettrica La corrente elettrica è un flusso di elettroni

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI

DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI DICHIARAZIONE DEI DIRITTI SESSUALI Riconoscendo che i diritti sessuali sono essenziali per l ottenimento del miglior standard di salute sessuale raggiungibile, la World Association for Sexual Health (WAS):

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA

LA CORRENTE ELETTRICA LA CORRENTE ELETTRICA ROSSI ELETTROFORNITURE Ramo del Cimitero 6, Murano Venezia Tel. 041 5274350 www.rossielettroforniture.it 1 Gli studi scientifici Dal XVI secolo in poi molti studiosi si interessarono

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS TEMPO PRESENTE In italiano non vi sono differenze particolari tra le due frasi: MANGIO UNA MELA e STO MANGIANDO UNA MELA Entrambe le frasi si possono riferire

Dettagli

La corrente elettrica

La corrente elettrica PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE Fondo Sociale Europeo "Competenze per lo Sviluppo" Obiettivo C-Azione C1: Dall esperienza alla legge: la Fisica in Laboratorio La corrente elettrica Sommario 1) Corrente elettrica

Dettagli

Fisica sperimentale, fisica matematica e fisica teorica: il caso di Galileo Ferraris

Fisica sperimentale, fisica matematica e fisica teorica: il caso di Galileo Ferraris Fisica sperimentale, fisica matematica e fisica teorica: il caso di Galileo Ferraris Giuseppe Giuliani Dipartimento di Fisica Volta, Pavia Riassunto. Il primo lavoro di Galileo Ferraris sul trasformatore

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

Facoltà di Scienze della Formazione Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria. Tesi di laurea di: Saveria Albanese Matr: 0443902

Facoltà di Scienze della Formazione Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria. Tesi di laurea di: Saveria Albanese Matr: 0443902 Facoltà di Scienze della Formazione Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria L ELETTRICITÀ. DALL ELETTROSTATICA DI TALETE ALLA CORRENTE ELETTRICA NELLE NOSTRE CASE: UN ESPERIENZA DI DIDATTICA

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

M A G N E T I C I G E N E R A L I T A'

M A G N E T I C I G E N E R A L I T A' S C H E R M I M A G N E T I C I G E N E R A L I T A' Gli schermi magnetici hanno la funzione di proteggere oggetti sensibili dall'aggressione magnetica esterna. Questi schermi possono essere suddivisi

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015

INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 INFORMATIVA EMITTENTI N. 22/2015 Data: 23/04/2015 Ora: 17:45 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Pioneer Investments e Santander Asset Management: unite per creare un leader globale nell asset management

Dettagli

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual.

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual. MANUALE GRANDE PUNTO A number of this manual are strongly recommends you read and download information in this manual. Although not all products are identical, even those that range from same brand name

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS SISTEMI DI RECUPERO RESIDENZIALE HOME RECOVERY SYSTEMS RECUPERO DI CALORE AD ALTA EFFICIENZA HIGH EFFICIENCY HEAT RECOVERY VENTILAZIONE A BASSO CONSUMO LOW ENERGY VENTILATION SISTEMI DI RICAMBIO CONTROLLATO

Dettagli

Indicizzazione terza parte e modello booleano

Indicizzazione terza parte e modello booleano Reperimento dell informazione (IR) - aa 2014-2015 Indicizzazione terza parte e modello booleano Gruppo di ricerca su Sistemi di Gestione delle Informazioni (IMS) Dipartimento di Ingegneria dell Informazione

Dettagli