Esercizi SQL. Dato il seguente schema di una base di dati dove gli attributi che compongono la chiave sono scritti in grassetto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Esercizi SQL. Dato il seguente schema di una base di dati dove gli attributi che compongono la chiave sono scritti in grassetto"

Transcript

1 Dato il seguente schema di una base di dati dove gli attributi che compongono la chiave sono scritti in grassetto Studenti data matricola nomeesame voto 12/09/ Analisi 30 23/12/ Statistica 18 23/06/ Ragioneria 28 2/03/ Statistica 27 23/07/ Diritto 23 08/03/ Matematica 25 Voti matricola Nome Cognome 78 Paolino Spiedo 45 Roberto Rossi 8 Bice Verdi mostrare il risultato della seguente istruzione SQL: SELECT nomeesame, voto FROM Voti, Studenti WHERE Voti.matricola = Studenti.matricola AND Cognome= Verdi ;

2 Dato il seguente schema di una base di dati dove gli attributi che compongono la chiave sono scritti in grassetto Studenti data matricola nomeesame voto 12/09/ Analisi 30 23/12/ Statistica 18 23/06/ Ragioneria 28 2/03/ Statistica 27 23/07/ Diritto 23 08/03/ Matematica 25 Voti matricola Nome Cognome 78 Paolino Spiedo 45 Roberto Rossi 8 Bice Verdi mostrare il risultato della seguente istruzione SQL: SELECT nomeesame, voto FROM Voti, Studenti WHERE Voti.matricola = Studenti.matricola AND Cognome= Verdi ; nomeesame voto Diritto 23 Ragioneria 28 Statistica 18

3 Date le due tabelle scrivere la query SQL che stampa la media dei voti degli studenti con cognome che inizia con la lettera R. Studenti data matricola nomeesame voto 12/09/ Analisi 30 23/12/ Statistica 18 23/06/ Ragioneria 28 2/03/ Statistica 27 23/07/ Diritto 23 08/03/ Matematica 25 Voti matricola Nome Cognome 78 Paolino Spiedo 45 Roberto Rossi 8 Bice Verdi

4 Date le due tabelle scrivere la query SQL che stampa la media dei voti degli studenti con cognome che inizia con la lettera R. Studenti data matricola nomeesame voto 12/09/ Analisi 30 23/12/ Statistica 18 23/06/ Ragioneria 28 2/03/ Statistica 27 23/07/ Diritto 23 08/03/ Matematica 25 Voti matricola Nome Cognome 78 Paolino Spiedo 45 Roberto Rossi 8 Bice Verdi SELECT AVG(voto) AS Media FROM Studenti,Voti WHERE Voti.matricola = Studenti.matricola and Cognome LIKE R%

5 Dato il seguente schema di una base di dati prodotti Codice Nome Produttore A1 Laptop Dell A2 Palmtop HP A3 Desktop IBM prezzi codice data prezzo A1 12/03/ A2 20/04/ A2 28/09/ A2 30/09/ A3 15/07/ A3 29/09/ Mostrare il risultato della seguente istruzione SQL SELECT Nome FROM prodotti, prezzi WHERE prezzo < 400

6 Dato il seguente schema di una base di dati prodotti Codice Nome Produttore A1 Laptop Dell A2 Palmtop HP A3 Desktop IBM prezzi codice data prezzo A1 12/03/ A2 20/04/ A2 28/09/ A2 30/09/ A3 15/07/ A3 29/09/ Mostrare il risultato della seguente istruzione SQL SELECT Nome FROM prodotti, prezzi WHERE prezzo < 400 Laptop Palmtop Desktop

7 Dato lo schema di base di dati prodotti(codice, Nome, Produttore, prezzo) formulare un interrogazione SQL che conta quante tuple hanno un prezzo superiore a 200.

8 Dato lo schema di base di dati prodotti(codice, Nome, Produttore, prezzo) formulare un interrogazione SQL che conta quante tuple hanno un prezzo superiore a 200. SELECT count(*) FROM prodotti WHERE prezzo > 200;

9 Dato il seguente schema di una base di dati movimenti nomearticolo data quantita pasta 12/05/ formaggio 16/12/ frutta 17/03/ dolce 31/12/ carne 24/12/ Visualizzare nomearticolo, quantità e quantità incrementata del 5%

10 Dato il seguente schema di una base di dati movimenti nomearticolo data quantita pasta 12/05/ formaggio 16/12/ frutta 17/03/ dolce 31/12/ carne 24/12/ Visualizzare nomearticolo, quantità e quantità incrementata del 5% SELECT nomearticolo, quantita, quantita*1,05 AS riordino FROM movimenti

11 Dato il seguente schema di una base di dati movimenti nomearticolo data quantita pasta 12/05/ formaggio 16/12/ frutta 17/03/ dolce 31/12/ carne 24/12/ Mostrare il risultato della seguente istruzione SQL DELETE FROM movimenti WHERE quantita = (SELECT MAX(quantità) FROM movimenti)

12 Dato il seguente schema di una base di dati nomearticolo data quantita pasta 12/05/ formaggio 16/12/ frutta 17/03/ dolce 31/12/ carne 24/12/ Mostrare il risultato della seguente istruzione SQL DELETE FROM movimenti WHERE quantita = (SELECT MAX(quantità) FROM movimenti)

13 Dato il seguente schema di una base di dati nomearticolo data quantita pasta 12/05/ formaggio 16/12/ frutta 17/03/ dolce 31/12/ carne 24/12/ Mostrare il risultato della seguente istruzione SQL DELETE FROM movimenti WHERE quantita = (SELECT MAX(quantità) FROM movimenti) cancella la tupla dove nomearticolo= dolce

14 Dato il seguente schema di una base di dati nomearticolo data quantita pasta 12/05/ formaggio 16/12/ frutta 17/03/ dolce 31/12/ carne 24/12/ Mostrare il risultato della seguente istruzione SQL DELETE FROM movimenti WHERE quantita = (SELECT MAX(quantità) FROM movimenti) cancella la tupla dove nomearticolo= dolce

15 Dato lo schema di relazione Veicolo(Targa, data, percorrenza) formulare un interrogazione SQL per visualizzare il totale percorrenza nell anno 2010

16 Dato lo schema di relazione Veicolo(Targa, data, percorrenza) formulare un interrogazione SQL per visualizzare il totale percorrenza nell anno 2010 SELECT SUM(percorrenza) FROM Veicolo WHERE data BETWEEN #01/01/2010# AND #31/12/2010#

17 Dato il seguente schema di una base di dati Veicolo Targa Produttore Modello annoimmatricolazione TU786GH Honda Accord 2002 XZ543CV Toyota Corolla 2002 AS345GH Fiat Palio 1999 TR213SA Alfa Romeo Mostrare il risultato della seguente istruzione SQL SELECT Targa FROM Veicolo WHERE Modello LIKE %a

18 Dato il seguente schema di una base di dati Veicolo Targa Produttore Modello annoimmatricolazione TU786GH Honda Accord 2002 XZ543CV Toyota Corolla 2002 AS345GH Fiat Palio 1999 TR213SA Alfa Romeo Mostrare il risultato della seguente istruzione SQL SELECT Targa FROM Veicolo WHERE Modello LIKE %a XZ543CV

19 Dato il seguente schema di una base di dati movimenti codicearticolo Descrizione prezzo 1 Pane 2 2 Pelati Scarpe 70 4 Vino 4 5 Farina Uova 3 Mostrare il risultato della seguente istruzione SQL UPDATE movimenti SET prezzo = prezzo + 1 WHERE codicearticolo BETWEEN 2 AND 4

20 Dato il seguente schema di una base di dati Articoli codicearticolo Descrizione prezzo 1 Pane 2 2 Pelati Scarpe 70 4 Vino 4 5 Farina Uova 3 Mostrare il risultato della seguente istruzione SQL UPDATE movimenti SET prezzo = prezzo + 1 WHERE codicearticolo BETWEEN 2 AND 4 Si incrementano di 1 i prezzi di pelati,scarpe,vino

21 Dato lo schema di relazione articoli(codicearticolo, descrizione, prezzo) formulare un interrogazione SQL per visualizzare le tuple della relazione articoli il cui campo prezzo contiene il valore massimo.

22 Dato lo schema di relazione articoli(codicearticolo, descrizione, prezzo) formulare un interrogazione SQL per visualizzare le tuple della relazione articoli il cui campo prezzo contiene il valore massimo. SELECT * FROM articoli WHERE prezzo = ( SELECT max(prezzo) FROM articoli)

23 Dati i seguenti schemi di relazione articoli(codice, descrizione, prezzo) fornitori(codice, descrizione, indirizzo) spiegare perché la seguente interrogazione contiene degli errori. SELECT codice, prezzo FROM articoli, fornitori WHERE descrizione = pasta

24 Dati i seguenti schemi di relazione articoli(codice, descrizione, prezzo) fornitori(codice, descrizione, indirizzo) spiegare perché la seguente interrogazione contiene degli errori. SELECT codice, prezzo FROM articoli, fornitori WHERE descrizione = pasta Perché codice e descrizione sono nomi attributi che compaiono in entrambe le relazioni nella clausola FROM.

25 Dato il seguente schema di una base di dati dove gli attributi che compongono la chiave sono scritti in grassetto Nomi Codice Nome Cognome Eta 1 Maria Rossi 80 2 Franco Mar 25 3 Giuseppe Conti 40 mostrare il risultato della seguente istruzione SQL Versamenti Codice Data Importo 1 12/08/ /09/ /9/ /6/ /5/ /6/ SELECT Nome, Cognome FROM Nomi, Versamenti WHERE Nomi.codice = Versamenti.codice AND Importo between 90 AND 100

26 Dato il seguente schema di una base di dati dove gli attributi che compongono la chiave sono scritti in grassetto Nomi Codice Nome Cognome Eta 1 Maria Rossi 80 2 Franco Mar 25 3 Giuseppe Conti 40 mostrare il risultato della seguente istruzione SQL Versamenti Codice Data Importo 1 12/08/ /09/ /9/ /6/ /5/ /6/ SELECT Nome, Cognome FROM Nomi, Versamenti WHERE Nomi.codice = Versamenti.codice AND Importo between 90 AND 100 Maria Nome Giuseppe Cognome Rossi Conti

27 Date le due tabelle precedenti scrivere la query SQL che per valore di Nome Cognome stampa il totale dei versamenti effettuati fra il 2000 ed il 2005 Nomi Codice Nome Cognome Eta 1 Maria Rossi 80 2 Franco Mar 25 3 Giuseppe Conti 40 Versamenti Codice Data Importo 1 12/08/ /09/ /9/ /6/ /5/ /6/ mostrare il risultato della seguente istruzione SQL SELECT Nome, Cognome FROM Nomi, Versamenti WHERE Nomi.codice = Versamenti.codice AND Data between 1/01/2003 AND 31/12/2004

28 Date le due tabelle precedenti scrivere la query SQL che per valore di Nome Cognome stampa il totale dei versamenti effettuati fra il 2000 ed il 2005 Nomi Codice Nome Cognome Eta 1 Maria Rossi 80 2 Franco Mar 25 3 Giuseppe Conti 40 Versamenti Codice Data Importo 1 12/08/ /09/ /9/ /6/ /5/ /6/ mostrare il risultato della seguente istruzione SQL SELECT Nome, Cognome Nome Cognome FROM Nomi, Versamenti Maria Rossi WHERE Nomi.codice = Versamenti.codice Franco Mar AND Data between 1/01/2003 AND 31/12/2004

29 Scrivere la query che permette di inserire la seguente tupla in Versamenti: (3, 12/04/2005, 100) Versamenti Codice Data Importo 1 12/08/ /09/ /9/ /6/ /5/ /6/

30 Scrivere la query che permette di inserire la seguente tupla in Versamenti: (3, 12/04/2005, 100) INSERT INTO Versamenti VALUES (3,'2005/04/12',100) Versamenti Codice Data Importo 1 12/08/ /09/ /9/ /6/ /5/ /6/

31 Scrivere la query che aumenta del 10% tutti i versamenti. Versamenti Codice Data Importo 1 12/08/ /09/ /9/ /6/ /5/ /6/

32 Scrivere la query che aumenta del 10% tutti i versamenti. Versamenti Codice Data Importo 1 12/08/ /09/ /9/ /6/ /5/ /6/ UPDATE Versamenti SET Importo = Importo *1.1

33 Sia data la seguente istanza di base di dati composta da due relazioni: Anagrafica Cognome Nome DataNascita id Rossi Paolo 13/12/ Verdi Francesca 01/01/ Gialli Annamaria 16/04/ Tebaldi Pancrazio 16/04/ indicare il risultato prodotto dalle seguente interrogazione: SELECT Cognome, Nome FROM Anagrafica,Impieghi WHERE datalicenziamento= 20/08/1999 AND datanascita <= 01/01/1960 Impieghi idut dataassunzione datalicenziamento 1 14/04/ /12/ /05/ /08/ /04/ /12/ /05/ /11/ /04/ /06/ /06/ /09/ /09/ /12/ /10/ /04/1980

34 Sia data la seguente istanza di base di dati composta da due relazioni: Anagrafica Cognome Nome DataNascita id Rossi Paolo 13/12/ Verdi Francesca 01/01/ Gialli Annamaria 16/04/ Tebaldi Pancrazio 16/04/ indicare il risultato prodotto dalle seguente interrogazione: SELECT Cognome, Nome FROM Anagrafica,Impieghi WHERE datalicenziamento= 20/08/1999 AND datanascita <= 01/01/1960 Impieghi idut dataassunzione datalicenziamento 1 14/04/ /12/ /05/ /08/ /04/ /12/ /05/ /11/ /04/ /06/ /06/ /09/ /09/ /12/ /10/ /04/1980 Tebaldi Pancrazio Verdi Francesca

35 Dato il seguente schema di database Clienti (Cod_cli,Cognome, Nome, Citta, Salario, Eta) Prenot (Cod_cli, Cod_alb, Camera, Giorni, Acconto) Alberghi (Cod_alb, Nome, Citta) Scrivere una query SQL che visualizzi tutti i dati dei clienti che guadagnano più della media;

36 ESEMPI DI SOLUZIONI CON UTILIZZO DI SUBQUERIES

37 Dato il seguente schema di database Clienti (Cod_cli,Cognome, Nome, Citta, Salario, Eta) Prenot (Cod_cli, Cod_alb, Camera, Giorni, Acconto) Alberghi (Cod_alb, Nome, Citta) Scrivere una query SQL che visualizzi tutti i dati dei clienti che guadagnano più della media; A:SELECT AVG(salario) FROM clienti; B:SELECT * FROM clienti WHERE salario > A; SELECT * FROM clienti WHERE salario > (SELECT AVG(salario)FROM clienti);

38 Dato il seguente schema di database Clienti (Cod_cli,Cognome, Nome, Citta, Salario, Eta) Prenot (Cod_cli, Cod_alb, Camera, Giorni, Acconto) Alberghi (Cod_alb, Nome, Citta) Scrivere una query SQL che visualizzi cognome nome e salario dei clienti che abitano in città che contengono almeno 2 clienti;

39 Dato il seguente schema di database Clienti (Cod_cli,Cognome, Nome, Citta, Salario, Eta) Prenot (Cod_cli, Cod_alb, Camera, Giorni, Acconto) Alberghi (Cod_alb, Nome, Citta) Scrivere una query SQL che visualizzi cognome nome e salario dei clienti che abitano in città che contengono almeno 2 clienti; A:SELECT citta FROM clienti GROUP BY citta HAVING COUNT(*) >= 2; B:SELECT cognome, nome FROM clienti WHERE citta IN A; SELECT cognome, nome FROM clienti WHERE citta IN (SELECT citta FROM clienti GROUP BY citta HAVING COUNT(*) >= 2);

40 Dato il seguente schema di database Clienti (Cod_cli,Cognome, Nome, Citta, Salario, Eta) Prenot (Cod_cli, Cod_alb, Camera, Giorni, Acconto) Alberghi (Cod_alb, Nome, Citta) Scrivere una query SQL che visualizzi tutti i dati dei clienti che abitano nelle città in cui l età media è inferiore all età media di tutta la tabella;

41 Clienti (Cod_cli,Cognome, Nome, Citta, Salario, Eta) Prenot (Cod_cli, Cod_alb, Camera, Giorni, Acconto) Alberghi (Cod_alb, Nome, Citta) Scrivere una query SQL che visualizzi tutti i dati dei clienti che abitano nelle città in cui l età media è inferiore all età media di tutta la tabella; A: SELECT AVG(eta) FROM clienti; B: SELECT citta FROM clienti GROUP BY citta HAVING AVG(eta) <A; C: SELECT * FROM clienti WHERE citta IN B; SELECT * FROM clienti WHERE citta IN (SELECT citta FROM clienti GROUP BY citta HAVING AVG(eta) <(SELECT AVG(eta) FROM clienti));

42 Dato il seguente schema di database Clienti (Cod_cli,Cognome, Nome, Citta, Salario, Eta) Prenot (Cod_cli, Cod_alb, Camera, Giorni, Acconto) Alberghi (Cod_alb, Nome, Citta) Scrivere una query SQL che visualizzi tutti i dati dei clienti che hanno versato un acconto superiore alla media.

43 Clienti (Cod_cli,Cognome, Nome, Citta, Salario, Eta) Prenot (Cod_cli, Cod_alb, Camera, Giorni, Acconto) Alberghi (Cod_alb, Nome, Citta) Scrivere una query SQL che visualizzi tutti i dati dei clienti che hanno versato un acconto superiore alla media. A:SELECT AVG (acconto) FROM prenot; B:SELECT cod_cli FROM prenot WHERE acconto > A; C:SELECT * FROM clienti WHERE codice IN B; SELECT * FROM clienti WHERE cod_cli IN (SELECT cod_cli FROM prenot WHERE acconto > (SELECT AVG(acconto)FROM prenot));

44 Dato il seguente schema di database Clienti (Cod_cli,Cognome, Nome, Citta, Salario, Eta) Prenot (Cod_cli, Cod_alb, Camera, Giorni, Acconto) Alberghi (Cod_alb, Nome, Citta) Scrivere una query SQL che visualizzi tutti i dati dei clienti che hanno almeno 30 anni e che hanno una prenotazione per la camera 25 o per la camera 18;

45 Dato il seguente schema di database Clienti (Cod_cli,Cognome, Nome, Citta, Salario, Eta) Prenot (Cod_cli, Cod_alb, Camera, Giorni, Acconto) Alberghi (Cod_alb, Nome, Citta) Scrivere una query SQL che visualizzi tutti i dati dei clienti che hanno almeno 30 anni e che hanno una prenotazione per la camera 25 o per la camera 18; A:SELECT cod_cli FROM prenot WHERE camera= 25 OR camera= 18 ; B:SELECT * FROM clienti WHERE codice IN A AND eta>=30; SELECT * FROM clienti WHERE eta >= 30 AND cod_cli IN (SELECT cod_cli FROM prenot WHERE camera="25" OR camera="18");

46 QUERY DI RAGGRUPPAMENTO (GROUP BY)

47 RIVISTA (CodR, NomeR, Editore) ARTICOLO (CodA, Titolo, Argomento, CodR) Selezionare il nome delle riviste che hanno pubblicato almeno due articoli di motociclismo.

48 RIVISTA (CodR, NomeR, Editore) ARTICOLO (CodA, Titolo, Argomento, CodR) Selezionare il nome delle riviste che hanno pubblicato almeno due articoli di motociclismo. SELECT NomeR FROM RIVISTA, ARTICOLO WHERE RIVISTA.CodR=ARTICOLO.CodR AND Argomento= motociclismo GROUP BY RIVISTA.CodR, NomeR (perché è necessario sia incluso?) HAVING COUNT(*)>1

49 RIVISTA (CodR, NomeR, Editore) ARTICOLO (CodA, Titolo, Argomento, CodR) Selezionare il codice e il nome delle riviste che hanno pubblicato un articolo, ed uno solo, di motociclismo (possono aver scritto quanti articoli desiderano relativamente ad altri argomenti).

50 RIVISTA (CodR, NomeR, Editore) ARTICOLO (CodA, Titolo, Argomento, CodR) Selezionare il codice e il nome delle riviste che hanno pubblicato un articolo, ed uno solo, di motociclismo (possono aver scritto quanti articoli desiderano relativamente ad altri argomenti). SELECT RIVISTA.CodR, NomeR FROM RIVISTA, ARTICOLO WHERE RIVISTA.CodR=ARTICOLO.CodR AND Argomento= motociclismo GROUP BY RIVISTA.CodR, NomeR HAVING COUNT(*)=1

51 RIVISTA (CodR, NomeR, Editore) ARTICOLO (CodA, Titolo, Argomento, CodR) Selezionare il nome delle riviste che hanno pubblicato un numero di articoli di motociclimo compreso tra 10 e 25.

52 RIVISTA (CodR, NomeR, Editore) ARTICOLO (CodA, Titolo, Argomento, CodR) Selezionare il nome delle riviste che hanno pubblicato un numero di articoli di motociclimo compreso tra 10 e 25. SELECT NomeR FROM RIVISTA, ARTICOLO WHERE RIVISTA.CodR=ARTICOLO.CodR AND Argomento= motociclismo GROUP BY RIVISTA.CodR, NomeR HAVING COUNT(*)>=10 AND COUNT(*)<=25;

Data la seguente tabella :

Data la seguente tabella : Data la seguente tabella : Generato il: 13 Mar, 2013 at 04:35 PM query SQL: SELECT * FROM `b_clienti` LIMIT 0, 30 ; Righe: 7 Cod cli Cognome Nome Città Salario Età 1 Bianchi Mario Rimini 1000 20 2 Bianchi

Dettagli

CAPITOLO 4 ESERCIZI SU SQL

CAPITOLO 4 ESERCIZI SU SQL CAPITOLO 4 ESERCIZI SU SQL (le soluzioni sono riportate da pag. 5 in poi (Nota: gli esercizi non sono sempre in ordine di difficoltà Esercizio 1 Si prendano tutti gli schemi relazionali considerati negli

Dettagli

Esercitazione query in SQL L esercitazione viene effettuata sul database viaggi e vacanze che prevede il seguente modello E/R:

Esercitazione query in SQL L esercitazione viene effettuata sul database viaggi e vacanze che prevede il seguente modello E/R: Esercitazione query in SQL L esercitazione viene effettuata sul database viaggi e vacanze che prevede il seguente modello E/R: Si consiglia di creare il data base, inserire i dati nelle tabelle, provare

Dettagli

Basi di dati. Il Linguaggio SQL. K. Donno - Il Linguaggio SQL

Basi di dati. Il Linguaggio SQL. K. Donno - Il Linguaggio SQL Basi di dati Il Linguaggio SQL Data Definition Language (DDL) Data Definition Language: insieme di istruzioni utilizzate per modificare la struttura della base di dati Ne fanno parte le istruzioni di inserimento,

Dettagli

SQL. Linguaggio di interrogazione per basi di dati relazionali. Relazione = tabella con attributi (a 1, a 2,, a n ): Funzionalità principali di SQL:

SQL. Linguaggio di interrogazione per basi di dati relazionali. Relazione = tabella con attributi (a 1, a 2,, a n ): Funzionalità principali di SQL: SQL Linguaggio di interrogazione per basi di dati relazionali Relazione = tabella con attributi (a 1, a 2,, a n ): Funzionalità principali di SQL: Creazione delle tabelle Interrogazione della base di dati

Dettagli

SQL e ACCESS. Modello relazionale PROBLEMA ENTITA STUDENTE

SQL e ACCESS. Modello relazionale PROBLEMA ENTITA STUDENTE SQL e ACCESS Prof. Salvatore Multazzu (salvatoremultazzu@tiscali.it) Applicazioni Informatiche nella comunicazione Modello relazionale Entità Record o Ennuple Attributi o Campi Tipi Chiavi Primarie (PK)

Dettagli

SQL (STRUCTURED QUERY LANGUAGE)

SQL (STRUCTURED QUERY LANGUAGE) SQL (STRUCTURED QUERY LANGUAGE) Prof. Nicoletta D Alpaos & Prof. Andrea Borghesan SQL DDL Data Definition Language DML Data Manipulation Language DCL Data Control Language DDL Obiettivo: Definire la struttura

Dettagli

MAX, SUM, AVG, COUNT)

MAX, SUM, AVG, COUNT) INTRODUZIONE A SQL Definizione di tabelle e domini Alcuni vincoli di integrità Struttura base SELECT FROM WHERE Funzioni di aggregazione (MIN, MAX, SUM, AVG, COUNT) Query da più tabelle (FROM R1, Rk) Join

Dettagli

MEZZI CodM Tipo Targa AnnoI Assicurato

MEZZI CodM Tipo Targa AnnoI Assicurato Esercizio 1 Si consideri il seguente schema relazionale, relativo alla base di dati di un agenzia di assicurazioni: ASSICURATI(CodA, Nome, Cognome, Indirizzo, Telefono) POLIZZE(CodP, Data, Tipo, CodA,

Dettagli

DBMS (Data Base Management System)

DBMS (Data Base Management System) Cos'è un Database I database o banche dati o base dati sono collezioni di dati, tra loro correlati, utilizzati per rappresentare una porzione del mondo reale. Sono strutturati in modo tale da consentire

Dettagli

Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 9: Query Maschere Report. Facoltà di Lingue e Letterature Straniere

Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 9: Query Maschere Report. Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Abilità Informatiche A.A. 2010/2011 Lezione 9: Query Maschere Report Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Le QUERY 2 Che cos è una Query? Una Query rappresenta uno strumento per interrogare un database.

Dettagli

Istruzioni DML di SQL

Istruzioni DML di SQL Istruzioni DML di SQL Pag. 99 par.4 1 Sintassi: Costrutto: INSERT INTO (Inserimento di dati in tabelle) INSERT INTO [(, ,, )] VALUES (, ,

Dettagli

Informatica per le discipline umanistiche 2 lezione 10

Informatica per le discipline umanistiche 2 lezione 10 Informatica per le discipline umanistiche 2 lezione 10 Parte III: il computer come strumento per l interazione e la comunicazione Si è parlato di identità Parte III: il computer come strumento per l interazione

Dettagli

Istruzioni SQL 1. Query di selezione 2 Istruzione SELECT 2 Istruzione SELECT DISTINCT 2 ORDER BY 3 WHERE 3 La condizione LIKE 4 BETWEEN AND 5

Istruzioni SQL 1. Query di selezione 2 Istruzione SELECT 2 Istruzione SELECT DISTINCT 2 ORDER BY 3 WHERE 3 La condizione LIKE 4 BETWEEN AND 5 Istruzioni SQL Istruzioni SQL 1 Query di selezione 2 Istruzione SELECT 2 Istruzione SELECT DISTINCT 2 ORDER BY 3 WHERE 3 La condizione LIKE 4 BETWEEN AND 5 Query di inserimento 5 INSERT INTO 5 Query di

Dettagli

ESEMPI DI QUERY SQL. Esempi di Query SQL Michele Batocchi AS 2012/2013 Pagina 1 di 7

ESEMPI DI QUERY SQL. Esempi di Query SQL Michele Batocchi AS 2012/2013 Pagina 1 di 7 ESEMPI DI QUERY SQL Dati di esempio... 2 Query su una sola tabella... 2 Esempio 1 (Ordinamento)... 2 Esempio 2 (Scelta di alcune colonne)... 3 Esempio 3 (Condizioni sui dati)... 3 Esempio 4 (Condizioni

Dettagli

Il linguaggio SQL. è di fatto lo standard tra i linguaggi per la gestione di data base relazionali.

Il linguaggio SQL. è di fatto lo standard tra i linguaggi per la gestione di data base relazionali. (Structured Query Language) : Il linguaggio è di fatto lo standard tra i linguaggi per la gestione di data base relazionali. prima versione IBM alla fine degli anni '70 per un prototipo di ricerca (System

Dettagli

Utilizzando Microsoft Access. Si crea la tabella Anagrafica degli alunni,le Materie e i voti si mettono alcuni campi

Utilizzando Microsoft Access. Si crea la tabella Anagrafica degli alunni,le Materie e i voti si mettono alcuni campi Vogliamo creare una struttura per permettere di memorizzari i voti della classe in tutte le materie Utilizzando Microsoft Access Si crea la tabella Anagrafica degli alunni,le Materie e i voti si mettono

Dettagli

Basi di Dati. Esercitazione SQL. Ing. Paolo Cappellari

Basi di Dati. Esercitazione SQL. Ing. Paolo Cappellari Basi di Dati Esercitazione SQL Ing. Paolo Cappellari Esercitazione Considerando la seguente base di dati: Fornitori (CodiceFornitore, Nome, Indirizzo, Città) Prodotti (CodiceProdotto, Nome, Marca, Modello)

Dettagli

Il linguaggio SQL: viste e tabelle derivate

Il linguaggio SQL: viste e tabelle derivate Il linguaggio SQL: viste e tabelle derivate Sistemi Informativi L-A Home Page del corso: http://www-db.deis.unibo.it/courses/sil-a/ Versione elettronica: SQLd-viste.pdf Sistemi Informativi L-A DB di riferimento

Dettagli

Il linguaggio SQL: viste e tabelle derivate. Versione elettronica: SQLd-viste.pdf

Il linguaggio SQL: viste e tabelle derivate. Versione elettronica: SQLd-viste.pdf Il linguaggio SQL: viste e tabelle derivate Versione elettronica: SQLd-viste.pdf DB di riferimento per gli esempi Imp Sedi CodImp Nome Sede Ruolo Stipendio Sede Responsabile Citta E001 Rossi S01 Analista

Dettagli

Basi di Dati 1 Prof. L. Tanca e F. A. Schreiber APPELLO DEL 21 LUGLIO 2015 Tempo: 2h30m

Basi di Dati 1 Prof. L. Tanca e F. A. Schreiber APPELLO DEL 21 LUGLIO 2015 Tempo: 2h30m Basi di Dati 1 Prof. L. Tanca e F. A. Schreiber APPELLO DEL 21 LUGLIO 2015 Tempo: 2h30m Si consideri il seguente schema di base di dati, che vuole memorizzare informazioni relative a pubblicazioni su riviste

Dettagli

Data management a.a. 2009-2010. Il linguaggio SQL

Data management a.a. 2009-2010. Il linguaggio SQL Data management a.a. 2009-2010 Il linguaggio SQL 1 Modello di database E' un database generico con anagrafica e movimenti di uso molto frequente: per esempio, clienti e fatture, studenti ed esami sostenuti,

Dettagli

Structured Query Language. Informatica Generale - SQL Versione 1.0, aa 2005-2006 p.1/172

Structured Query Language. Informatica Generale - SQL Versione 1.0, aa 2005-2006 p.1/172 Structured Query Language Informatica Generale - SQL Versione 1.0, aa 2005-2006 p.1/172 Linguaggio SQL (1) Il linguaggio SQL, acronimo di Structured Query Language è un linguaggio per la definizione e

Dettagli

Il Domino Character Il domino CHARACTER permette di definire attributi che contengono un singolo carattere o stringhe di caratteri di lunghezza

Il Domino Character Il domino CHARACTER permette di definire attributi che contengono un singolo carattere o stringhe di caratteri di lunghezza Linguaggio SQL (1) Il linguaggio SQL, acronimo di Structured Query Language è un linguaggio per la definizione e la manipolazione dei dati, sviluppato originariamente presso il laboratorio IBM a San Jose

Dettagli

(a) Trovare le informazioni dei viaggi di durata inferiore ai 15 giorni select * from Viaggio where Durata <15

(a) Trovare le informazioni dei viaggi di durata inferiore ai 15 giorni select * from Viaggio where Durata <15 Esercizi SQL 1. Dato il seguente schema di base di dati relazionale: TURISTA(CF, Nome, Cognome, DataNascita, Telefono) VIAGGIO(Codice, NomeLocalità, Durata, Costo, DataPartenza) PRENOTAZIONE(Turista, Viaggio,

Dettagli

Metodi per la Gestione dei Dati (lezioni di laboratorio)

Metodi per la Gestione dei Dati (lezioni di laboratorio) Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Scienze della Comunicazione e dell Economia Corso di Laurea in Comunicazione e Marketing Titolare del corso: ing. Stefano SETTI Lezioni di laboratorio

Dettagli

Interrogazioni complesse. SQL avanzato 1

Interrogazioni complesse. SQL avanzato 1 Interrogazioni complesse SQL avanzato Classificazione delle interrogazioni complesse Query con ordinamento Query con aggregazione Query con raggruppamento Query binarie Query annidate SQL avanzato 2 Esempio

Dettagli

1 Database universitario 1.1 Elenco tabelle PERSONA (ID, is_studente, is_docente, nome, cognome) STUDENTE (matricola, persona references persona(id))

1 Database universitario 1.1 Elenco tabelle PERSONA (ID, is_studente, is_docente, nome, cognome) STUDENTE (matricola, persona references persona(id)) 1 Database universitario 1.1 Elenco tabelle PERSONA (ID, is_studente, is_docente, nome, cognome) STUDENTE (matricola, persona references persona(id)) DOCENTE (codice, persona references persona(id)) CORSO

Dettagli

Esercizio 4.1. Soluzione:

Esercizio 4.1. Soluzione: Capitolo 4 Esercizio 4.1 Ordinare i seguenti domini in base al valore massimo rappresentable, supponendo che integer abbia una rappresentazione a 32 bit e smallint a 16 bit: numeric(12,4), decimal(10),

Dettagli

Domini Numerici Esatti (1) I domini numerici esatti permettono di definire attributi che contenegono valori esatti interi o con parte frazionaria.

Domini Numerici Esatti (1) I domini numerici esatti permettono di definire attributi che contenegono valori esatti interi o con parte frazionaria. Linguaggio SQL (1) Il linguaggio SQL, acronimo di Structured Query Language è un linguaggio per la definizione e la manipolazione dei dati, sviluppato originariamente presso il laboratorio IBM a San Jose

Dettagli

Azioni. Select e join non consentono di modificare il contenuto del DB. Inserzione di nuovi dati. Azioni desiderate. Aggiornamento di dati

Azioni. Select e join non consentono di modificare il contenuto del DB. Inserzione di nuovi dati. Azioni desiderate. Aggiornamento di dati Azioni Select e join non consentono di modificare il contenuto del DB Azioni desiderate Inserzione di nuovi dati Aggiornamento di dati Cancellazione di dati Aggiunta di un record insert into utenti(nome,tel,codice_u)

Dettagli

Vogliamo creare una anagrafe e poi creare delle query che rispondono a delle domandi. Utilizzando Microsoft Access

Vogliamo creare una anagrafe e poi creare delle query che rispondono a delle domandi. Utilizzando Microsoft Access Vogliamo creare una anagrafe e poi creare delle query che rispondono a delle domandi Utilizzando Microsoft Access Si crea la tabella Anagrafica degli alunni e si mettono alcuni campi Si creano via via

Dettagli

Structured Query Language parte 1

Structured Query Language parte 1 Consorzio per la formazione e la ricerca in Ingegneria dell'informazione Structured Query Language parte 1 Come interrogare una base di dati relazionale ed avere la risposta esatta Docente: Gennaro Pepe

Dettagli

SQL (STRUCTURED QUERY LANGUAGE)

SQL (STRUCTURED QUERY LANGUAGE) SQL (STRUCTURED QUERY LANGUAGE) Prof. Nicoletta D Alpaos & Prof. Andrea Borghesan SQL DDL Data Definition Language DML Data Manipulation Language DCL Data Control Language DDL Obiettivo: Definire la struttura

Dettagli

Esercizi di SQL 1- SELEZIONI SEMPLICI 1 2- SELEZIONI CON PROIEZIONI 1 3- FUNZIONI DI INSIEME 2 4- FUNZIONI DI AGGREGAZIONE 2 5- HAVING 3

Esercizi di SQL 1- SELEZIONI SEMPLICI 1 2- SELEZIONI CON PROIEZIONI 1 3- FUNZIONI DI INSIEME 2 4- FUNZIONI DI AGGREGAZIONE 2 5- HAVING 3 Esercizi di SQL 1- SELEZIONI SEMPLICI 1 2- SELEZIONI CON PROIEZIONI 1 3- FUNZIONI DI INSIEME 2 4- FUNZIONI DI AGGREGAZIONE 2 5- HAVING 3 6- QUERY MULTIPLE 3 7- JOIN 4 1- Selezioni semplici Data la tabella:

Dettagli

Corso di Basi di Dati

Corso di Basi di Dati Corso di Basi di Dati Esercitazione: L algebra relazionale Home page del corso: http://www.cs.unibo.it/~difelice/dbsi/ Esercizio 1 Ø Dato il seguente schema: POETA(Nome, Cognome, AnnoNascita, LuogoNascita)

Dettagli

Join in SQL (primo modo) Informatica. Tabella Dipartimento. Interrogazione 4a. Interrogazione 4b. Interrogazione 4a

Join in SQL (primo modo) Informatica. Tabella Dipartimento. Interrogazione 4a. Interrogazione 4b. Interrogazione 4a Join in SQL (primo modo) Informatica Lezione 7 Laurea magistrale in Psicologia Laurea magistrale in Psicologia dello sviluppo e dell'educazione Anno accademico: 09- Per formulare interrogazioni che coinvolgono

Dettagli

DATA BASE MANAGEMENT SYSTEM

DATA BASE MANAGEMENT SYSTEM DATA BASE (1) Problematica gestione dati: oggetti delle elaborazioni, difficili da gestire, memorizzare, reperire, modificare; talvolta ridondanti/incongruenti; non sufficientemente protetti; spesso comuni

Dettagli

Data Base. Master "Bio Info" Reti e Basi di Dati Lezione 6

Data Base. Master Bio Info Reti e Basi di Dati Lezione 6 Data Base 1 Sommario I concetti fondamentali. Database Relazionale.. Query e SQL MySql, Creazione di un db in MySQL con PHPmyAdmin Creazione database e delle Tabelle Query Inserimento Ricerca Modifica

Dettagli

Esercitazione di riepilogo sulle Query MySQL Giugno 2011 Classe VB Informatica

Esercitazione di riepilogo sulle Query MySQL Giugno 2011 Classe VB Informatica Istituto di Istruzione Superiore Alessandrini - Marino 1 Esercitazione di riepilogo sulle Query MySQL Giugno 2011 Classe VB Informatica Descrizione Un azienda commerciale che vende prodotti IT (computers,

Dettagli

********************* MODIFICA STRUTTURA DI UNA TABELLA (inserimento di un nuovo campo) ALTER TABLE Personale ADD Nascita date;

********************* MODIFICA STRUTTURA DI UNA TABELLA (inserimento di un nuovo campo) ALTER TABLE Personale ADD Nascita date; CREAZIONE STRUTTURA DI UNA TABELLA by Marinsalta Fausto CREATE TABLE Personale Matricola char(5), Cognome char(30), Nome char(20), Codfis char(16) not null, Assunzione date, Filiale smallint, Funzione

Dettagli

SQL - Funzioni di gruppo

SQL - Funzioni di gruppo una funzione di gruppo permette di estrarre informazioni da gruppi di tuple di una relazione le funzioni di gruppo si basano su due concetti: partizionamento delle tuple di una relazione in base al valore

Dettagli

Basi di Dati e Sistemi Informativi. SQL come linguaggio di manipolazione dei dati

Basi di Dati e Sistemi Informativi. SQL come linguaggio di manipolazione dei dati Basi di Dati e Sistemi Informativi Corso di Laurea in Ing. Informatica Ing. Gestionale Magistrale SQL come standard Varie versioni con successivi miglioramenti: SQL-1 o SQL-89 (rispetto ad SQL-86 introduce

Dettagli

Capitolo 4. Soluzione: Soluzione: Create domain STRING as character varying (256) default sconosciuto not null

Capitolo 4. Soluzione: Soluzione: Create domain STRING as character varying (256) default sconosciuto not null Capitolo 4 Esercizio 4.1 Ordinare i seguenti domini in base al valore massimo rappresentable, supponendo che integer abbia una rappresentazione a 32 bit e smallint a 16 bit: numeric(12,4), decimal(10),

Dettagli

Eserciziario SQL. Costantino, Luca, Santoro, Marchese. 29 aprile 2010. Utilizzando le relazioni Comune e Terremoto, risolvete le seguenti query SQL

Eserciziario SQL. Costantino, Luca, Santoro, Marchese. 29 aprile 2010. Utilizzando le relazioni Comune e Terremoto, risolvete le seguenti query SQL Eserciziario SQL Costantino, Luca, Santoro, Marchese 29 aprile 2010 Indice Testi Esercizio Esame Terremoto Utilizzando le relazioni Comune e Terremoto, risolvete le seguenti query SQL Comune(Nome,Abitanti,Regione)

Dettagli

Compito Basi di Dati. Tempo concesso: 90 minuti 18 Gennaio 2007 Nome: Cognome: Matricola:

Compito Basi di Dati. Tempo concesso: 90 minuti 18 Gennaio 2007 Nome: Cognome: Matricola: 18 Gennaio 2007 Nome: Cognome: Matricola: Esercizio 1 Si considerino le seguenti specifiche relative alla realizzazione di un sistema informativo per la gestione delle lezioni di una scuola guida e si

Dettagli

Corso di Laboratorio di Basi di Dati

Corso di Laboratorio di Basi di Dati Corso di Laboratorio di Basi di Dati F1I072 - INF/01 a.a 2009/2010 Pierluigi Pierini Technolabs S.p.a. Pierluigi.Pierini@technolabs.it Università degli Studi di L Aquila Dipartimento di Informatica Technolabs

Dettagli

Basi di dati Il linguaggio SQL

Basi di dati Il linguaggio SQL Basi di dati Il linguaggio SQL teoria e pratica con Microsoft Access Riepilogando Nelle basi di dati esiste 1. una parte invariante nel tempo, lo schema, costituita dalle caratteristiche dei dati (nomi

Dettagli

Basi di dati Il linguaggio SQL

Basi di dati Il linguaggio SQL Riepilogando Basi di dati Il linguaggio SQL Nelle basi di dati esiste 1. una parte invariante nel tempo, lo schema, costituita dalle caratteristiche dei dati (nomi degli attributi, domini, 2. una parte

Dettagli

Soluzioni 1.1. SELECT cognome FROM dipendenti; 1.2. SELECT nome FROM dipendenti; 1.3. SELECT cognome, nome FROM dipendenti; 1.4

Soluzioni 1.1. SELECT cognome FROM dipendenti; 1.2. SELECT nome FROM dipendenti; 1.3. SELECT cognome, nome FROM dipendenti; 1.4 Soluzioni 1 1.1 1.2 1.3 1.4 1.5 SELECT cognome ; SELECT nome ; ;, citta ; ; 2 2.1 2.2 2.3 2.4 SELECT nome, cognome WHERE stipendio>3000; WHERE citta= rimini ; WHERE citta= rimini AND stipendio>3000;, salario

Dettagli

Basi Di Dati, 09/12/2003

Basi Di Dati, 09/12/2003 Basi Di Dati, 09/12/2003 Una concessionaria di auto nuove ed usate vuole automatizzare alcune delle sue attività. L attività che la concessionaria vuole automatizzare riguarda la gestione delle auto nuove,

Dettagli

Utilizzando Microsoft Access. Si crea la tabella Anagrafica degli alunni,le Materie e i voti si mettono alcuni campi

Utilizzando Microsoft Access. Si crea la tabella Anagrafica degli alunni,le Materie e i voti si mettono alcuni campi Vogliamo creare una struttura per permettere di memorizzari i voti della classe in tutte le materie Per fare questo untilizziamo tre tabelle Alunni,materie,voti Alunni Materie Voti Creo un record per ogni

Dettagli

Lezione del modulo 7 SQL e database del giorno 04/05/2006 tot. ore 3. Lo Standard SQL

Lezione del modulo 7 SQL e database del giorno 04/05/2006 tot. ore 3. Lo Standard SQL Lezione del modulo 7 SQL e database del giorno 04/05/2006 tot. ore 3 Lo Standard SQL Il linguaggio SQL è un linguaggio non procedurale (o di tipo dichiarativo), divenuto, ormai da tempo, il linguaggio

Dettagli

Il numero di studentesse

Il numero di studentesse STUDENTI (Matricola, Nome, Cognome, Sesso, Diploma, Età) PROFESSORI (CodiceProf, Nome, Dipartimento, OrarioRicevimento) CORSI (Nome, Periodo, Aula, CodiceProf PROFESSORI ) PIANI_DI_STUDIO (Matricola STUDENTI,

Dettagli

Esercizi di SQL. 3) cognome e nome dei clienti che abitano a Rimini e guadagnano più di 3000;

Esercizi di SQL. 3) cognome e nome dei clienti che abitano a Rimini e guadagnano più di 3000; Esercizi di SQL 1- Selezioni semplici Data la tabella: Clienti Cognome Nome Citta Salario Eta Bianchi Mario Rimini 1000 20 Bianchi Ettore Milano 0 15 Casadei Mario Rimini 3000 35 Rossi Mario Bologna 1500

Dettagli

Basi di Dati Prof. L. Tanca e F. A. Schreiber APPELLO DEL 12 FEBBRAIO 2015 PARTE 1

Basi di Dati Prof. L. Tanca e F. A. Schreiber APPELLO DEL 12 FEBBRAIO 2015 PARTE 1 Basi di Dati Prof. L. Tanca e F. A. Schreiber APPELLO DEL 12 FEBBRAIO 2015 PARTE 1 Si consideri il seguente schema di base di dati che vuole tenere traccia delle attività di un autofficina. MECCANICO (CodiceFiscale,

Dettagli

Modello concettuale dei dati. Paolo Brunasti - UniMiB 1 / 12

Modello concettuale dei dati. Paolo Brunasti - UniMiB 1 / 12 Esempi di interrogazioni SQL Sia dato il seguente modello dati: professore(pk, nome studente(matricola, nome, fuoricorso, nazionalita, eta, provincia corso(codice, anno, fk esame(matricola, codice, anno,

Dettagli

1) Semplicissimi esercizi introduttivi

1) Semplicissimi esercizi introduttivi Esercizi SQL 1 1) Semplicissimi esercizi introduttivi Impiegato(nome, titolo, età, salario, dip) Acquisto(idCliente, datadiordinazione, item, quantità, prezzo) Cliente(id, nome, cognome, città, stato)

Dettagli

SQL/OLAP. Estensioni OLAP in SQL

SQL/OLAP. Estensioni OLAP in SQL SQL/OLAP Estensioni OLAP in SQL 1 Definizione e calcolo delle misure Definire una misura significa specificare gli operatori di aggregazione rispetto a tutte le dimensioni del fatto Ipotesi: per ogni misura,

Dettagli

Basi di Dati: Corso di laboratorio

Basi di Dati: Corso di laboratorio Basi di Dati: Corso di laboratorio Lezione 2 Raffaella Gentilini 1 / 45 Sommario 1 Il DDL di SQL: Cancellazione ed Aggiornamento di una BD Cancellazione di Schemi, Tabelle, e Domini Aggiornamento di Tabelle

Dettagli

SQL IL LINGUAGGIO DI INTERROGAZIONE

SQL IL LINGUAGGIO DI INTERROGAZIONE SQL IL LINGUAGGIO DI INTERROGAZIONE SQL! Originato da SEQUEL-XRM e System-R (1974-1977) dell IBM! Significato originario Structured Query Language! Standard de facto! Attuale standard ANSI/ISO è SQL:1999

Dettagli

Il linguaggio SQL. ing. Alfredo Cozzi 1

Il linguaggio SQL. ing. Alfredo Cozzi 1 Il linguaggio SQL ing. Alfredo Cozzi 1 Il linguaggio SQL Il linguaggio SQL (Structured Query Language) è nato con l intento di soddisfare alle seguenti richieste nei db relazionali: - definire e creare

Dettagli

Informatica. Sintassi. Interrogazioni in SQL. Significato dell interrogazione. Tabella Impiegato. Basi di dati parte 4 SQL

Informatica. Sintassi. Interrogazioni in SQL. Significato dell interrogazione. Tabella Impiegato. Basi di dati parte 4 SQL Informatica Basi di dati parte 4 SQL Lezione 13 Laurea magistrale in Scienze della mente Laurea magistrale in Psicologia dello sviluppo e dell'educazione Anno accademico: 2012 2013 1 Interrogazioni in

Dettagli

Uso delle variabili di alias. SQL slide aggiuntive. Interrogazione 25. Interrogazione 26

Uso delle variabili di alias. SQL slide aggiuntive. Interrogazione 25. Interrogazione 26 Uso delle variabili di alias SQL slide aggiuntive Laurea magistrale in Scienze della mente Laurea magistrale in Psicologia dello sviluppo e dell'educazione educazione Non solo per disambiguare la notazione

Dettagli

PHP e Structured Query Language

PHP e Structured Query Language Esercitazioni del corso di Tecnologie per la Comunicazione Aziendale PHP e Structured Query Language Marco Loregian loregian@disco.unimib.it www.siti.disco.unimib.it/didattica/tca2008 Interrogazioni (ripasso)

Dettagli

Esercitazione SQL. Università degli Studi del Sannio Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica

Esercitazione SQL. Università degli Studi del Sannio Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Esercitazione SQL Università degli Studi del Sannio Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica CorsodiBasidiDati Anno Accademico 2005/2006 docente: ing. Corrado Aaron Visaggio email:

Dettagli

RISOLUZIONE APPELLI DI SISTEMI INFORMATIVI

RISOLUZIONE APPELLI DI SISTEMI INFORMATIVI RISOLUZIONE APPELLI DI SISTEMI INFORMATIVI a cura di E. Di Sciascio ed E. Tinelli CONSIDERAZIONI PRELIMINARI... 3 APPELLO 28 LUGLIO 2006... 4 Esercizio a... 4 Esercizio b... 6 Esercizio c... 7 Esercizio

Dettagli

Modelli relazionali. Esistono diversi modi di modellare un database. Il modello piu' usato al momento e' il modello relazionale

Modelli relazionali. Esistono diversi modi di modellare un database. Il modello piu' usato al momento e' il modello relazionale Cenni sui DATABASE Cos'e' un database Un database puo' essere definito come una collezione strutturata di record (dati) I dati sono memorizzati su un computer in modo opportuno e possono essere recuperati

Dettagli

a.a. 2012/13 12 Novembre 2012 Preparazione al Test in itinere, Compito A 1. Modellare tramite uno schema entità- relazione la seguente base di dati:

a.a. 2012/13 12 Novembre 2012 Preparazione al Test in itinere, Compito A 1. Modellare tramite uno schema entità- relazione la seguente base di dati: Gestione dei dati e della conoscenza, a.a. 2012/13 12 Novembre 2012 Preparazione al Test in itinere, Compito A 1. Modellare tramite uno schema entità- relazione la seguente base di dati: Si vuole modellare

Dettagli

ITI Galilei Salerno Corso Database ed SQL

ITI Galilei Salerno Corso Database ed SQL ITI Galilei Salerno Corso Database ed SQL prof Carmine Napoli Introduzione Database: Si definisce Database un insieme di dati, di solito di notevoli dimensioni, raccolti, memorizzati ed organizzai in modo

Dettagli

Esercitazione su SQL

Esercitazione su SQL Esercizio 1. Esercitazione su SQL Si consideri la base di dati relazionale composta dalle seguenti relazioni: impiegato Matricola Cognome Stipendio Dipartimento 101 Sili 60 NO 102 Rossi 40 NO 103 Neri

Dettagli

Preparazione. Introduzione a MySQL: costruzione di una base di dati e gestione degli accessi. Accesso all area condivisa. Avvio Server MySQL

Preparazione. Introduzione a MySQL: costruzione di una base di dati e gestione degli accessi. Accesso all area condivisa. Avvio Server MySQL Introduzione a MySQL: costruzione di una base di dati e gestione degli accessi Stefania Marrara Elisa Quintarelli Lezione 1 2 ore a.a 2004/05 Preparazione Accesso all area condivisa Start -> Programs ->MySQL

Dettagli

Basi di Dati - V. Il linguaggio SQL. Il linguaggio SQL. Il linguaggio SQL (cont.) Corso di Laurea in Informatica Anno Accademico 2013/2014

Basi di Dati - V. Il linguaggio SQL. Il linguaggio SQL. Il linguaggio SQL (cont.) Corso di Laurea in Informatica Anno Accademico 2013/2014 Basi di Dati - V Corso di Laurea in Informatica Anno Accademico 2013/2014 Il linguaggio SQL Paolo Baldan baldan@math.unipd.it http://www.math.unipd.it/~baldan Il linguaggio SQL 3 Il linguaggio SQL (cont.)

Dettagli

Concetti fondamentali dei database database Cos'è un database Principali database

Concetti fondamentali dei database database Cos'è un database Principali database Concetti fondamentali dei database Nella vita di tutti i giorni si ha la necessità di gestire e manipolare dati. Le operazioni possono essere molteplici: ricerca, aggregazione con altri e riorganizzazione

Dettagli

SQL: definizione schema

SQL: definizione schema Si Clienti(codice,nome,indirizzo,p_iva) scriva il SQL che definisce il seguente schema relazionale Prodotti(codice,nome,descrizione,prezzo) SQL: definizione schema Fatture(codice,cliente,data) RigheFattura(codice,fattura,prodotto,quantità,prezzo)

Dettagli

Tipi MULTISET: accesso

Tipi MULTISET: accesso Tipi MULTISET: accesso Poiche non e previsto un ordine tra gli elementi un accesso diretto come quello visto per gli array non e possibile E necessario utilizzare funzioni ad hoc Tali funzioni possono

Dettagli

INTRODUZIONE AD SQL (CAPITOLO 4) R. Basili a.a. 2011-2012

INTRODUZIONE AD SQL (CAPITOLO 4) R. Basili a.a. 2011-2012 1 INTRODUZIONE AD SQL (CAPITOLO 4) R. Basili a.a. 2011-2012 SQL Dopo aver eseguito l installazione del DBMS e di uno o più database: Accesso al DBMS Interpretazione di uno script Descrizione dello schema

Dettagli

Basi di dati Appello del 8-01-2015 Compito A

Basi di dati Appello del 8-01-2015 Compito A Basi di dati Appello del 8-01-2015 Compito A Anno Accademico 2014/15 Nella Civico Nome Problema 1 Schema ER Nome Regione Toponimo Indirizzo In Città Nome AnnoImm Targa Immatri colazione Auto HaModello

Dettagli

SQL. Alcune note sulla definizione dei dati

SQL. Alcune note sulla definizione dei dati SQL Alcune note sulla definizione dei dati Domini Domini elementari (predefiniti) Domini definiti dall'utente (riutilizzabili, possono servire per specificare vincoli di dominio propri di una certa applicazione)

Dettagli

Corso di Informatica Generale 1 IN1. Linguaggio SQL

Corso di Informatica Generale 1 IN1. Linguaggio SQL Università Roma Tre Facoltà di Scienze M.F.N. di Laurea in Matematica di Informatica Generale 1 Linguaggio SQL Marco (liverani@mat.uniroma3.it) Sommario Prima parte: le basi dati relazionali Basi di dati:

Dettagli

Appunti di. Basi di Dati SQL HTML PHP

Appunti di. Basi di Dati SQL HTML PHP Appunti di Basi di Dati SQL HTML PHP 1 Le basi di dati Una base di dati ( database ) è un insieme di archivi di dati correlati tra loro e facilmente utilizzabili da un calcolatore Le fasi di progettazione

Dettagli

MODULO 5 DATA BASE PROGRAMMA. Progettazione rapida introduzione alla progettazione di DB

MODULO 5 DATA BASE PROGRAMMA. Progettazione rapida introduzione alla progettazione di DB MODULO 5 DATA BASE MODULO 5 - DATA BASE 1 PROGRAMMA Introduzione: concetti generali di teoria Progettazione rapida introduzione alla progettazione di DB Utilizzo di Access pratica sulla creazione e l utilizzo

Dettagli

Il linguaggio SQL: le basi. Versione elettronica: SQLa-basi.pdf

Il linguaggio SQL: le basi. Versione elettronica: SQLa-basi.pdf Il linguaggio SQL: le basi Versione elettronica: SQLa-basi.pdf SQL: caratteristiche generali SQL (Structured Query Language) è il linguaggio standard de facto per DBMS relazionali, che riunisce in sé funzionalità

Dettagli

IL DAT A B A S E DI ALGE B R A N D O

IL DAT A B A S E DI ALGE B R A N D O IL DAT A B A S E DI ALGE B R A N D O Un progetto di: Davide Valeriani Matricola 190883 davide.valeriani@studenti.unipr.it Corso di laurea in Ingegneria Informatica Esame di Basi di Dati A Prof. Stefano

Dettagli

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Algoritmi e basi di dati Modulo Basi di dati a.a. 2011-2012

Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Algoritmi e basi di dati Modulo Basi di dati a.a. 2011-2012 Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Algoritmi e basi di dati Modulo Basi di dati a.a. 2011-2012 2012 Docente: Gigliola Vaglini Docente laboratorio: Alessandro Lori 1 Lezione 3 Structured Query Language

Dettagli

I comandi del linguaggio DDL (Data Definition Language): CREATE E ALTER

I comandi del linguaggio DDL (Data Definition Language): CREATE E ALTER Caratteristiche generali del linguaggio SQL Il linguaggio SQL è il linguaggio usato per la gestione dei database relazionali, cioè dei database creati con un DBMS di tipo relazionale. Esso nacque nella

Dettagli

Il linguaggio SQL: le basi

Il linguaggio SQL: le basi Il linguaggio SQL: le basi Sistemi Informativi L-A Home Page del corso: http://www-db.deis.unibo.it/courses/sil-a/ Versione elettronica: SQLa-basi.pdf Sistemi Informativi L-A SQL: caratteristiche generali

Dettagli

SQL seconda parte D O C E N T E P R O F. A L B E R T O B E L U S S I. Anno accademico 2012/13

SQL seconda parte D O C E N T E P R O F. A L B E R T O B E L U S S I. Anno accademico 2012/13 SQL seconda parte D O C E N T E P R O F. A L B E R T O B E L U S S I Anno accademico 2012/13 Interrogazioni nidificate Interrogazioni nidificate 2 Si ottiene una interrogazione nidificata quando un interrogazione

Dettagli

SQL -DDL. FONDISTA(Nome, Nazione, Età) GAREGGIA(NomeFondista, NomeGara, Piazzamento) GARA(Nome, Luogo, Nazione, Lunghezza)

SQL -DDL. FONDISTA(Nome, Nazione, Età) GAREGGIA(NomeFondista, NomeGara, Piazzamento) GARA(Nome, Luogo, Nazione, Lunghezza) 26/03/2013 SQL SQL -DDL Esercizio 4.3 Dare le definizioni SQL delle tre tabelle FONDISTA(Nome, Nazione, Età) GAREGGIA(NomeFondista, NomeGara, Piazzamento) GARA(Nome, Luogo, Nazione, Lunghezza) rappresentando

Dettagli

Il linguaggio SQL e Access

Il linguaggio SQL e Access Il linguaggio SQL e Access 1 Linguaggio SQL Caratteristiche generali L SQL (structured query language) è un linguaggio utilizzato per definire, gestire, controllare e reperire dati di un DBMS; prevede

Dettagli

Basi di Dati Corso di Laura in Informatica Umanistica

Basi di Dati Corso di Laura in Informatica Umanistica Basi di Dati Corso di Laura in Informatica Umanistica Appello del 10/09/2010 Parte 1: Algebra Relazionale e linguaggio SQL Docente: Giuseppe Amato Sia dato il seguente schema di base di dati per la gestione

Dettagli

Modello Relazionale. Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. DB ed SQL. Modello relazionale: concetti di base

Modello Relazionale. Sistemi di Elaborazione delle Informazioni. DB ed SQL. Modello relazionale: concetti di base Sistemi di Elaborazione delle Informazioni DB ed SQL Prof. Silvio Vassallo Modello Relazionale Il modello relazionale si basa sul concetto di RELAZIONE tra insiemi di oggetti. Dati n insiemi A 1,A 2, A

Dettagli

Metodi per la Gestione dei Dati (lezioni di laboratorio)

Metodi per la Gestione dei Dati (lezioni di laboratorio) Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia Facoltà di Scienze della Comunicazione e dell Economia Corso di Laurea in Comunicazione e Marketing Anno Accademico 2005/06 Metodi per la Gestione dei Dati

Dettagli

----------------------------------------------------------------------------

---------------------------------------------------------------------------- APPUNTI DI SQL Gli appunti qui forniti vogliono essere un riferimento scritto di alcuni degli argomenti trattati a lezione per gli studenti a cui vengono messi a disposizione. Non viene fornita alcuna

Dettagli

SQL: Structured Query Language. T. Catarci, M. Scannapieco, Corso di Basi di Dati, A.A. 2008/2009, Sapienza Università di Roma

SQL: Structured Query Language. T. Catarci, M. Scannapieco, Corso di Basi di Dati, A.A. 2008/2009, Sapienza Università di Roma SQL: Structured Query Language 1 SQL:Componenti Principali Data Manipulation Language (DML): interrogazioni, inserimenti, cancellazioni, modifiche Data Definition Language (DDL): creazione, cancellazione

Dettagli

Elena Baralis 2013 Politecnico di Torino 1

Elena Baralis 2013 Politecnico di Torino 1 Modello relazionale Docente M2170 Fondamenti di informatica Verdi M4880 Sistemi di elaborazione Bianchi F0410 Basi di dati Neri Docenti Nome Dipartimento Telefono Verdi Informatica 123456 Bianchi Elettronica

Dettagli

S.Q.L. Introduzione a Structured Query Language. I.T.C. "V.Emanuele II" - Perugia. Prof.Claudio Maccherani 1995-2005 INDICE

S.Q.L. Introduzione a Structured Query Language. I.T.C. V.Emanuele II - Perugia. Prof.Claudio Maccherani 1995-2005 INDICE S.Q.L. Introduzione a Structured Query Language I.T.C. "V.Emanuele II" - Perugia Prof.Claudio Maccherani 1995-2005 INDICE S.Q.L. - STRUCTURED QUERY LANGUAGE (SEQUEL)...1 ISTRUZIONI DI TIPO DDL (DATA DEFINITION

Dettagli

OR true null false true true true true null true null null false true null false NOT

OR true null false true true true true null true null null false true null false NOT Il linguaggio SQL è un linguaggio standard per la definizione, manipolazione e interrogazione delle basi di dati relazionali ed ha le seguenti caratteristiche: è dichiarativo; opera su multiset di tuple,

Dettagli

Gli operatori relazionali

Gli operatori relazionali Gli operatori relazionali Agiscono su una o più relazioni per ottenere una nuova relazione (servono a realizzare le interrogazioni sul database) Ci sono tre operazioni fondamentali per i database relazionali:

Dettagli

Operazioni sui database

Operazioni sui database Operazioni sui database Le operazioni nel modello relazionale sono essenzialmente di due tipi: Operazioni di modifica della base di dati (update) Interrogazioni della base di dati per il recupero delle

Dettagli