ORDINE FRANCESCANO SECOLARE DEL PIEMONTE E VALLE D AOSTA Fraternità Paolo Pio Perazzo. Francesco con noi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ORDINE FRANCESCANO SECOLARE DEL PIEMONTE E VALLE D AOSTA Fraternità Paolo Pio Perazzo. Francesco con noi"

Transcript

1 ORDINE FRANCESCANO SECOLARE DEL PIEMONTE E VALLE D AOSTA Fraternità Paolo Pio Perazzo Francesco con noi IV Numero Giugno 2017 Sommario 1. Lettera dalla Redazione e nuovo Consiglio Nazionale OFS 2. Volontariato: Fraternità nuova San Tommaso di Torino 3. Volontariato: Fraternità di Biella e di Asti 4. Volontariato: Fraternità di Santa Elisabetta di Torino 5. Grazie a te Fratello immigrato 6. Conosci AMO 7. Capitoli e Professioni 8. Santi Francescani 9. Sul prossimo numero 10. Pillole Francescane 11. Eventi francescani e Recapiti del consiglio regionale 12. Preghi AMO Care sorelle e fratelli, in questo numero di FRANCESCO CON NOI, siamo stati invitati a raccontare il servizio al prossimo che è svolto all interno delle nostre fraternità. Potremo leggere le diverse esperienze vissute dai tanti fratelli e sorelle che si dedicano in qualche modo agli altri e trarne spunto per mettere in atto iniziative di solidarietà fraterne qualora, per vari motivi, non ci sia più o ancora. Al di là delle varie esperienze, ci sono però delle riflessioni più generali che vogliamo condividere. Scrive il Papa nell Evangelii Gaudium: Gesù, [ ] si identifica specialmente con i più piccoli (cfr Mt 25,40). Questo ci ricorda che tutti noi cristiani siamo chiamati a prenderci cura dei più fragili della Terra. Ma nel vigente modello di successo e privatistico, non sembra abbia senso investire affinché quelli che rimangono indietro, i deboli o i meno dotati possano farsi strada nella vita (EG 209). È indispensabile prestare attenzione per essere vicini a nuove forme di povertà e di fragilità in cui siamo chiamati a riconoscere Cristo sofferente, anche se questo apparentemente non ci porta vantaggi tangibili e immediati [ ] (EG 210). Mi ha sempre addolorato la situazione di coloro che sono oggetto delle diverse forme di tratta di persone. Vorrei che si ascoltasse il grido di Dio che chiede a tutti noi: «Dov è tuo fratello?» (Gen 4,9). Dov è il tuo fratello schiavo? Dov è quello che stai uccidendo ogni giorno nella piccola fabbrica clandestina, nella rete della prostituzione, nei bambini che utilizzi per l accattonaggio, in quello che deve lavorare di nascosto perché non è stato regolarizzato? Non facciamo finta di niente. Ci sono molte complicità. La domanda è per tutti! Nelle nostre città è impiantato questo crimine mafioso e aberrante, e molti hanno le mani che grondano sangue a causa di una complicità comoda e muta (EG 211). Piccoli ma forti nell amore di Dio, come san Francesco d Assisi, tutti i cristiani siamo chiamati a prenderci cura della fragilità del popolo e del mondo in cui viviamo (EG 216).. C è nelle parole del Papa molto dell impegno profuso dalle nostre fraternità sull esempio di San Francesco che, come scrive il Pontefice, è esempio di cura delle fragilità del popolo e del creato. Il Santo di Assisi, infatti, sembra precorrere con largo anticipo queste parole del nostro Papa con la sua sensibilità nei confronti di chi non solo è bisognoso ma soprattutto è vittima di esclusione, d ingiustizia, d indifferenza. Continua a pagina 10. La Redazione Nuovo consiglio Nazionale dell Ordine Francescano Secolare d Italia L'OFS d'italia ha il suo nuovo consiglio nazionale. Paola Braggion (Lombardia) è la presidente; Luca Piras (Sardegna) è il vicepresidente. In consiglio: Donato Mastrangelo (Basilicata), Morena Sacchi (Emilia Romagna), Luigi Gravina (Puglia), Marina Mazzego (Veneto), Marcello Allegro (Liguria) e Paola Brovelli (Piemonte e Valle d'aosta). Sono stati scelti come revisori dei conti Gianna Sollitto (Umbria), Giuseppe Martini (Toscana) e Mariano Del Gaudio (Piemonte e Valle D'Aosta). Auguriamo con tutto il cuore a tutto il Consiglio di affidarsi allo Spirito Santo e di essere umili strumenti per la Gloria di Dio.

2 VOLONTARIATO E VITA: FRATERNITA NUOVA SAN TOMMASO DI TORINO La fraternità Nuova San Tommaso da quattro anni collabora attivamente alle attività caritative dei frati minori del convento di S. ANTONIO DA PADOVA di Torino gestendo il centro d'ascolto. L'attivita' sostiene e accompagna l'ormai storica mensa dei poveri e il gruppo dei volontari della domenica pomeriggio, offrendo ascolto e orientamento alle persone che ogni giorno bussano al convento dei frati. Fin da subito noi francescani secolari e gli altri volontari che come noi condividono lo stile e il carisma di San Francesco, ci siamo resi conto che dedicare tempo ad un ascolto attento ed attivo della vita e delle sofferenze degli amici meno fortunati è un servizio fondamentale per crescere nella fede e seminare speranza nei cuori sia di coloro che si avvicinano per chiedere aiuto che nei nostri. Per rispondere ai bisogni espressi, come la ricerca di lavoro e sostegno per la domiciliarità, si lavora in rete con altre realtà cittadine e, dove è possibile, con l'attivazione di voucher lavoro. Ma la cosa che ci piace di più è il FARCI PROSSIMI e condividere tempo e pezzi di vita con i nostri amici più vulnerabili: a tal proposito sono nate attività ricreative volte soprattutto a valorizzare i talenti dei nostri ospiti che collaborano attivamente nel realizzarle. È il caso ad esempio di Marco, un signore rumeno che dopo mille vicessitudini in giro per l'europa, oggi taglia i capelli gratuitamente ai senza fissa dimora, oppure Monica e Anna che hanno deciso di cucire gratis i vestiti di chi vive per strada. Ecco quindi come sono iniziati il cineforum, il laboratorio di sartoria, il pomeriggio dal barbiere, tutte attivita' arricchite da momenti di discussione e riflessione.. il tutto in uno stile semplice e fraterno, insomma francescano. Al sabato pomeriggio poi c'è un ampio spazio dedicato ai compiti e al gioco riservato ai figli delle famiglie, principalmente straniere, seguite dal centro. La fraternità nella sua interezza sostiene l'operato dei terziari coinvolti nel centro d'ascolto attraverso la preghiera, raccolte mensili del materiale necessario, raccolte fondi con opere di auto finanziamento e vendite di torte o piantine nel Santuario di S. Antonio. A volte la sensazione che ci portiamo a casa dopo le attività di volontariato è quella di non aver fatto abbastanza: "I problemi da affrontare sono tanti, non abbiamo le risorse, siamo troppo pochi": ma lo spirito di Francesco che come Gesù ci spinge ad essere PELLEGRINI E FORESTIERI in questo mondo e a non trattenere per noi le meraviglie che il Signore ci ha dato, ci dà la forza e la consapevolezza che ogni piccolo gesto ha un valore inestimabile e che dietro ogni sorriso e sospiro che condividiamo con gli altri si cela un tesoro cento volte più grande. Antonella - Fraternità Nuova San Tommaso 2

3 VOLONTARIATO E VITA: FRATERNITA SANTA MARGHERITA DA CORTONA DI BIELLA La nostra è una piccola fraternità ed è costituita per lo più da persone anziane e tra cui qualcuna non riesce più a partecipare agli incontri, mentre qualcun altro ci ha lasciati per ritornare alla casa del Padre; per questo motivo le attività sono soprattutto incontri di formazione e preghiera come l adorazione domenicale, l incontro mensile, tenuto la terza domenica del mese, dal nostro assistente spirituale, il biblista fra Patryk, e preceduto alle dall ora di adorazione con la preghiera del Santo Rosario e la recita dei vespri; il primo sabato di ogni mese la fraternità si ritrova per animare la S. Messa serale. Da parte di singoli confratelli e nello spirito francescano, vengono svolte varie attività di volontariato: Antonio aiuta le persone non autosufficienti a recarsi presso la casa di giorno del rione Villaggio di Biella, dove trascorrono in compagnia la loro giornata; oltre a dedicare tempo presso il centro di ascolto della parrocchia e seguire un corso di operatore pastorale; Anita e Cadia svolgono volontariato presso le parrocchie come catechiste, o presso il Cottolengo per dare una mano nella stireria; Maurizio, invece porta avanti il suo impegno nella Consulta diocesana delle associazioni laicali e nel Consiglio pastorale, segue inoltre il Cursillos di cristianità del MEIC (movimento ecclesiale di impegno culturale). Ivana - Ministra della Fraternità di Biella VOLONTARIATO E VITA: FRATERNITA CARDINAL GUGLIELMO MASSAIA DI ASTI La sorella Valentina ci racconta il servizio di accompagnamento per i neogenitori che chiedono il dono del Battesimo per il proprio figlio. Stasera ci attende la famiglia di Maria, che festeggia otto mesi la prossima settimana. I minuti che avevamo considerato di anticipo, ci servono per per scovare l entrata giusta, in un complesso di palazzine tutte identiche, in cui ci saremmo persi parecchie volte, in cerca delle famiglie prossime al sacramento del Battesimo dei loro piccoli. Quando finalmente riusciamo a districarci tra i numeri civici, veniamo accolti da una famiglia che racchiude in sé molte realtà e tanti vissuti: mamma Lucia è infatti originaria del Sud America, mentre papà Luca è italiano; la loro vita di coppia è stata finora un viaggio tra le due nazioni che hanno caratterizzato la loro infanzia, come raccontano le foto esposte nel salotto nel quale ci hanno accolto. Non appena i primi convenevoli vengono esauriti, stano dentro di me la paura di affrontare un discorso di fede, e mi sorprendo a chiedermi Da dove si parte a parlare di Te Gesù? Anche la volontà di portare a termine il compito per cui siamo venuti si presenta prepotente dentro di me. La mia parte materna però ha la meglio, e i discorsi di pappe e pannolini ci fanno strada in un territorio dove le difficoltà linguistiche sembrano non esistere più. Non parliamo di Gesù, Lui è presente tra noi: nella gioia di una mamma che ha di stringere tra le braccia la sua bimba, nella disperazione di una donna che non ha la sua famiglia vicino in un passaggio così importante della sua vita, nello spazio che abbiamo provato a fare nel nostro cuore per accogliere i loro racconti. Di Lucia e Luca ne abbiamo incontrati tanti nei mesi in cui la fraternità è stata impegnata nel servizio di supporto alla Parrochia Divin Maestro di Alba, attraverso il quale il parroco voleva dare un primo benvenuto ai nuovi nati prima i ricevere il loro primo sacramento. Pensavo che il mio compito fosse quello di parlare di Gesù, della sua vita, di Dio. E invece ne ho fatto esperienza attraverso i volti di queste famiglie, che nonostante i bimbi piccoli hanno trovato il tempo per noi, e negli occhi vispi e lucenti dei loro bambini. Valentina - Fraternità di Asti 3

4 VOLONTARIATO E VITA: FRATERNITA DI SANTA ELISABETTA DI TORINO La fraternità Santa Elisabetta in Torino sin dal 1994 si é impegnata ad allestire un Banco per le opere caritative francescane in occasione della festa liturgica di San Francesco. La proposta é nata da una consorella che, attenta ai bisogni delle missioni, ha coinvolto la fraternità, sotto la guida del padre assistente di allora, a lavorare materialmente per i fratelli più poveri delle terre lontane. Ogni fratello si è messo all'opera secondo i propri talenti e la propria creatività: attraverso ricami, uncinetto, arte culinaria. Con la nascita del gruppo missionario parrocchiale l'iniziativa ha assunto toni diversi orientandosi più alle necessità dei poveri della parrocchia e alle emergenze prodotte dalle calamità naturali che sono sempre più frequenti nel nostro pianeta malato. Con il passare del tempo é venuta un po meno l'entusiasmo e la creatività correlate anche al diminuire delle forze fisiche. Quest'anno la fraternità si é interrogata sul tema proposto dal Consiglio Nazionale L'amore é sempre nuovo, e siamo voluti andare a rinnovare con acqua nuova quelle anfore che erano quasi svuotate dall'inedia. L'innesto di nuove persone che si sono rese disponibili prontamente e la fantasia di chi già da molto tempo é sempre stato in prima linea nell'allestimento del banco ci ha condotti a vivere questa esperienza come un momento di Restituzione, quarto passo del cammino di formazione. Si vuole allegare questa tradizione ad un progetto missionario chiaro e trasparente da proporre alla comunità parrocchiale. Su indicazione di papa Francesco e del nostro ministro nazionale ci stiamo interrogando sui bisogni attuali. Ogni fratello propone un progetto e poi come fraternità lo sceglieremo, affinché tutti siano coinvolti nel realizzarlo. Il banco sarà anche un modo di far conoscere l'impegno dell'ofs nei confronti dei poveri, che sono tanto cari alla Chiesa. Che Gesù ci aiuti sempre a rinnovarci nel suo Amore. Marco - Fraternità di Santa Elisabetta VOLONTARIATO E VITA: OLTRE LA FRATERNITA Questo numero dedicato a il volontariato è stato preparato parlando con le sorelle e i fratelli ministri delle nostre fraternità. Molti di loro con tanta umiltà ci hanno detto che la loro fraternità non è impegnata direttamente in attività di volontariato ma a livello personale c è chi segue le iniziative della parrocchia in cui vive o assiste in vario modo le persone in difficoltà. Certo la fraternità in questi casi non è impegnata a organizzare e condurre in prima persona l attività di volontariato ma comunque ne è degnamente rappresentata con un servizio semplice, discreto e a volte nascosto che è proprio dello spirito di San Francesco il quale non ha aspettato di creare una fraternità prima di mettersi a disposizione dei bisognosi ma anzi, ha fatto di questi i suoi primi fratelli e sorelle. Possiamo quindi dire ai nostri fratelli e sorelle che sono impegnati in questo modo nei servizi al prossimo: grazie perché mostrate a noi e al mondo un volto vivo del nostro cammino cristiano e francescano! La redazione 4

5 GRAZIE A TE.FRATELLO IMMIGRATO L esperienza delle sorelle e dei fratelli francescani secolari e gifrini che hanno vissuto - partecipando al progetto nazionale triennale Ofs e Gifra Fratelli immigrati a Rosarno in Calabria - è stata soprattutto uno strumento per ricevere la grazia di poter stare con coloro che, maestri inconsapevoli, vivono ogni giorno il ringraziamento verso Dio per un misero lavoro, per un permesso di soggiorno che, seppur per brevissimo tempo, darà loro la possibilità di non sentirsi ospiti sgraditi o potenzialmente arrestabili perché pericolosi clandestini. In maniera sorprendente, il sentimento espresso via via tra i volontari già stati a Rosarno è stato univoco: la stessa presa di coscienza di essere solo per un caso nati dalla parte dei fortunati e di quanto la vita di questi fratelli e sorelle migranti sia parte integrante della nostra esistenza in Dio sin dall eternità un unico flusso di Vita che, solo se solidale, potrà dare futuro all intero genere umano. E ancora, in una corale condivisione, queste sorelle e fratelli volontari hanno raccontato come lo stare con abbia regalato una capacità in più di abbattere i muri della diffidenza e del pregiudizio, un autentico apprezzare culture nuove rinunciando alla nostra quasi naturale tendenza a voler cambiare in meglio le cose, perseguendo però la nostra idea di cosa sia il meglio per loro e non tanto le loro reali aspettative sul meglio per la loro vita. Comprendere più autenticamente la complessità del sentirsi stranieri in terra straniera, vivendo l imbarazzo dello stare nel campo sentendosi in fondo minoranza, laddove la maggioranza è costituita dai poveri che pensiamo di andare a salvare, per scoprire poi che sarà esattamente il contrario: «pensi di andare ad aiutare il povero, a cambiare le cose in meglio per loro e poi, tornato a casa, ti accorgi che quello cambiato, forse in meglio, sei proprio tu!». Scoprire quanto sia fondamentale vivere l apertura alla relazione fraterna con ogni realtà presente nel campo, siano essi migranti, operatori presenti o altri volontari. Tutto ciò ha arricchito non solo l esistenza dei fratelli e sorelle francescani secolari e della gioventù francescana presenti alla tendopoli ma anche quella degli stessi ospiti del campo, piacevolmente impressionati da questa unione tra generazioni diverse, accomunate da un unico desiderio di fratellanza universale. Le riflessioni di Pino Mazzaferro e di Lidia Coppola francescani secolari di Rizziconi, paese vicino al campo di Rosarno, da anni impegnati fattivamente nel servizio presso la tendopoli ma anche con la Croce Rossa che opera nelle attività di accoglienza delle migliaia di migranti che ogni giorno transitano dalle coste della Calabria sperando di raggiungere il nord Europa hanno illuminato ed aiutato molto la riflessione comune in questi anni di sperimentazione. Dalle esperienze riportate, dunque, è emersa potentemente la dimensione educativa dell'esperienza di Rosarno che deve soprattutto favorire un cambiamento culturale e spirituale del senso della nostra missione e che ha bisogno di una risonanza nelle fraternità OFS e Gifra locali e regionali. Anche se nel prossimo futuro, a seguito delle continue evoluzioni relative alla situazione del campo di Rosarno, non è chiara la possibilità di proseguire il progetto possiamo sicuramente dire che è stata riconosciuta l estrema importanza che ha avuto esso stesso a livello di fraternità Ofs Gifra nazionale. Rosarno ha consentito di contaminare tutti sul senso e significato della nostra missione, raccogliendo l invito di Dio ad Abramo di uscire dalla propria terra per incamminarsi su sentieri e strade di servizio che ancora non sono state esplorate del tutto ma che ci accingiamo a far diventare familiari alle nostre gambe per non perdere le opportunità che il Signore ci pone innanzi. Di questo dono ringraziamo Dio e questi nostri fratelli migranti. Se la tendopoli di Rosarno è stato luogo formativo, lo è stato anche il riconoscersi francescani secolari e giovani francescani che insieme ascoltano e rispondono al grido di bisogno di ogni forma di povertà che ci chiede di essere volto e abbraccio della tenerezza di Dio. Ornella Responsabile della formazione della Fraternità di San Nazzaro di Novara e collaboratrice del Consiglio Nazionale per il progetto Fratelli Immigrati 5

6 Conosci AMO: FRATERNITA SANTA CHIARA DI CHANTILLION Ringraziamo la Fraternità di Chantillion che ci ha dato la possibilità di creare la nuova rubrica Conosci AMO che ci permetterà di conoscere in modo più approfondito i carismi e i doni meravigliosi di ogni Fraternità del Piemonte e Valle d Aosta. La Fraternità ha sede presso il Convento dai Frati Cappuccini, fondato nel 1639 e affidato alla Provincia Francese di Savoia fino al 1997, quando è passato sotto la giurisdizione della Provincia di Piemonte e ancora oggi continua ad essere un importante punto di riferimento spirituale per i fedeli della Valle. I Francescani sono presenti fin dall'inizio del La Fraternità attualmente è composta da 19 professe, delle quali 11 attive, 1 non attiva, 1 sospesa e 6 che non frequentano perché impedite da gravi motivi di salute. Il Consiglio è composto da: Piera Garzotto ministra Elvira Vittone - vice ministra Paola Vaudagnotto - economa Patrizia Caproni - segretaria Maria Grazia Ciocca Vasino formazione Ringraziamo Fra Massimo Colle Franzone per aver accolto l'impegno di paziente e gioioso pastore delle poche pecorelle presenti. Due nostre care sorelle sono andate nella Casa del Padre, Mariella Poli e Maria Sangaletti: le ricorderemo per la loro assidua partecipazione agli incontri di Fraternità. Erano doni preziosi per tutte noi, vivevano gli incontri con gioia e ci hanno lasciato l'esempio e un vuoto incolmabile. Maria Sangaletti ha fatto parte del Consiglio Locale ed è stata per anni l'anima infaticabile del "Laboratorio Missionario". Quest'autunno pensiamo di rinnovare il nostro impegno nel "Laboratorio Missionario" alla ricerca di nuove proposte. Il Signore ci aiuti a continuare su questa strada e faccia giungere altre persone volenterose che si uniscano a noi, per il bene dei più poveri. Quest'anno abbiamo avuto la gioia di accogliere una nuova professa, Patrizia Caproni, il 19 febbraio, alla presenza del Ministro Regionale Mariano Del Gaudio. A Lei va il nostro augurio più sincero e di tutta la Fraternità, consapevole che il suo amore per San Francesco è autentico e senza riserve. Ogni anno abbiamo partecipato con la Fraternità di Aosta ai Ritiri di Avvento e di Quaresima con la partecipazione di membri del Consiglio Regionale che con i loro interventi hanno arricchito i nostri incontri e ci hanno fatto sentire il forte legame tra noi. Abbiamo pure partecipato con un discreto numero di professi al Convegno Regionale. La nostra presenza è significativa nelle veglie di preghiere e per le solennità di S.Francesco per il Perdono d'assisi e nella novena di S. Elisabetta. Ogni anno abbiamo inoltre organizzato pellegrinaggi di alcune giorni, con una partecipazione sempre numerosa e ciò ci sprona a continuare nella speranza di farci conoscere sempre più e, a Dio piacendo, attirare qualche simpatizzante affinché si avvicini al carisma dell Ordine Francescano. Per il futuro auspico una maggiore partecipazione perché il SI' liberamente professato renda i nostri incontri un impegno spirituale di condivisione e di fraterna amicizia nello spirito carismatico di S. Francesco. Pace e Bene. Piera - Ministro della Fraternità 6

7 Rinnovia...AMO : CAPITOLO ELETTIVO LOCALE ALESSANDRIA Domenica 14 maggio alle ore 15.30, presso il Convento dei Padri Cappuccini di via San Francesco in Alessandria, si è svolto il CAPITOLO ELETTIVO per la nomina dei confratelli che guideranno la Fraternità di Alessandria B. Teresa Grillo Michel per un nuovo triennio. Dopo le relazioni e il dialogo dell Assistente regionale Padre Luigi Bettin e del Ministro regionale Mariano Del Gaudio, i fratelli attivi con professione perpetua hanno votato: Stracuzzi Natalina Ministra Arena Juan José Consigliere Grandi Luigina Vice Ministra Visconti Luigi Consigliere Un applauso, un piccolo rinfresco, cordiali arrivederci e foto di gruppo hanno chiuso l incontro. Il nostro SI: PROFESSIONI A SUSA Domenica 21 maggio 2017, a pochi giorni di distanza dalla festa di Santa Margherita da Cortona (16 maggio) Patrona della Fraternità Ofs di Susa, quattro fratelli/sorelle, concluso il periodo di probandato, hanno chiesto ufficialmente di iniziare il loro periodo di formazione. Durante la celebrazione della Santa Messa, alla conclusione della giornata di fraternità, la Ministra ha accolto le domande di ammissione alla formazione di Mariapaola, Nicola, Rossana e Tonia che sono stati affettuosamente abbracciati dai Professi e da altri amici e parenti presenti, in un clima gioioso ed emozionante. Ringraziamo il Signore per questa scelta ed auguriamo ai formandi di continuare il loro cammino con lo stesso entusiasmo di oggi, supportati dal lavoro generoso della Maestra di formazione e dalla testimonianza di vita francescana degli altri fratelli. Il nostro SI: PROFESSIONI VALLEROSSI Con immenso piacere la Fraternità Vallerossi comunica che 3 sorelle che in questo ultimo periodo hanno detto il loro SI professando la Professione perpetua: Carappello Caterina - professione emessa il 08 ottobre 2015, Gramaglia Franca - professione emessa il 15 dicembre 2016, Vacchetto Maria Grazia - professione emessa il 15 dicembre Auguriamo a queste sorelle di diffondere ovunque l amore di Dio, seguendo l esempio di San Francesco! 7

8 SANTI FRANCESCANI: Venerabile Card. Guglielmo Massaia Guglielmo Massaia, al secolo Lorenzo Antonio Massaia. Nato a Piovà - in provincia di Asti e oggi Piovà Massaia nel 1809 ereditando da quel retroterra culturale la semplicità e la tenacia contadine. Frequentò il seminario del Collegio Reale di Asti, diventando frate cappuccino l'8 settembre 1826 presso Madonna di Campagna con il nome di Guglielmo, in onore del fratello maggiore, parroco. Fu ordinato sacerdote nel Divenuto cappellano dell'ospizio Mauriziano di Torino, apprese nozioni di medicina e chirurgia; fu assistente spirituale di Vittorio Emanuele II e di Silvio Pellico. All alba del 1846 fu tuttavia catapultato in una nuova inaspettata dimensione. Venne infatti nominato vescovo di Cassia e vicario apostolico dei popoli oromo (galla) dell Etiopia sud-occidentale. Per Massaia la scelta di lasciare la sua terra fu piuttosto dolorosa, sia perché in quei tempi partire per le missioni africane equivaleva alla quasi certezza di una morte precoce, sia perché da tempo erano iniziate a circolare voci su una sua possibile promozione a una prestigiosa sede episcopale del Piemonte. Alcune circostanze rendevano tuttavia a lui non del tutto sgradita la prospettiva missionaria. Tra queste, la principale era il desiderio di mettersi alle spalle un mondo in cui faticava sempre di più a riconoscersi e in cui la religione e la fede gli sembravano essere sempre più umiliate. La popolazione etiopica dei Galla, presso la quale doveva svolgere il vicariato, era stanziata nelle aree meridionali dell'etiopia e Guglielmo dovette risalire il Nilo e attraversare il deserto per raggiungerla. Impiegò quasi quattro anni a raggiungere la zona assegnatagli, e vi passò 35 anni di missione. Il suo apostolato vide quattro pellegrinaggi in Terra Santa, prigionie ed esilii, ma riuscì a fondare diverse missioni, centri assistenziali e compose il primo catechismo in lingua galla. Si adoperò alle cure endemiche, contro il vaiolo soprattutto, prendendo il soprannome "Padre del Fantatà" (Signore del vaiolo); favorì spedizioni diplomatiche e scientifiche. Dal punto di vista politico anche Massaia riteneva che occorresse garantire un futuro cristiano al Corno d Africa attraverso una presenza occidentale nell area, capace di porre un argine alla temibile avanzata dell islam. Ma pensava che si dovesse trattare solo di segnali «ammonitori», da realizzare, ad esempio, attraverso il transito regolare di navi militari di una grande potenza (Francia o Inghilterra) o il possesso e il controllo di piccole postazioni commerciali sulle coste del Mar Rosso. Molto critico era, invece, in relazione a possibili operazioni di conquista coloniale. E ciò soprattutto per il fatto che, a suo parere, un Europa ammorbata dal laicismo e dall anticlericalismo non aveva alcun diritto di portare la «sua civiltà» ai popoli dell Africa. Tra il 1864 e il 1867 Massaia fu per due volte in Europa, per tentare di trovare sostegno a questo suo progetto. Poi, il 9 settembre 1867, riprese la via dell Africa, con l intenzione di rientrare nei territori della sua missione attraverso il regno dello Scioa, guidato dal principe Menelik. Proprio Menelik, ritenendo che un uomo come Massaia potesse aiutarlo a stringere rapporti con le potenze occidentali (al fine di rafforzare la sua posizione sullo scacchiere etiopico, rendendo possibile il suo sogno di scalzare l imperatore Johannes IV dal trono), fece immediatamente capire al missionario cappuccino l intenzione di trattenerlo nel suo regno. Da quel momento Massaja che si trovava formalmente al di fuori dalla sua giurisdizione territoriale divenne una sorta di «consigliere di corte» del futuro imperatore, ruolo per il quale ottenne anche l autorizzazione personale del pontefice. Fu fondatore della Missione di Finfinnì, luogo in cui sorse poi Addis Abeba (Nuovo Fiore), divenuta capitale dell'etiopia nel L'imperatore Giovanni IV, intollerante del suo prestigio, lo esiliò il 3 ottobre Nel 1881 fu nominato arcivescovo; nel 1884 papa Leone XIII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 10 novembre. 8

9 Morì nella Villa Amirante a San Giorgio a Cremano, sulla facciata della quale è attualmente posta una lapide in sua memoria. Fu tumulato nella Chiesa di San Francesco d'assisi di Frascati, dove aveva vissuto l'ultimo decennio in estrema povertà. Nel 1914 è iniziato il processo di beatificazione. Il 2 dicembre 2016 la Congregazione delle Cause dei Santi ha promulgato il decreto riguardante le sue virtù eroiche, riconoscimento a cui è associato il titolo di venerabile. Il Venerabile Guglielmo Massaia ha dimostrato un amore veramente eroico nei suoi trentacinque anni di missione. Il suo trasporto per la le popolazioni africane si e svolto in tutta umilta ed in spirito di obbedienza ai superiori ecclesiastici. Egli e stato figlio di San Francesco d'assisi ed imitatore dell'apostolo Paolo. Da questi due carismi, che formarono il cuore pulsante della sua spiritualita e del suo ardore missionario, possiamo capire il perche della sua impegno, dei suoi viaggi massacranti e dell 'estrema poverta in cui vis se al solo scopo di annunciare il Vangelo di Cristo alle genti. A noi il suo esempio ci aiuta a interrogarci sui luoghi di missione del nostro secolo, magari geograficamente non così lontani, ma altrettanto bisognosi di essere visitati da testimoni fedeli del Vangelo di Gesù. Roberto - Fraternità di Asti DALLA REDAZIONE: Grazie a tutti!! Cari Fratelli, ringraziamo tutte le fraternità e la Segreteria Regionale che con il loro entusiasmo hanno contribuito a realizzare questo quarto numero del giornalino Francesco con Noi, inviandoci articoli e foto. Il prossimo numero sarà dedicato alla MISSIONARIETA ED EVANGELIZZAZIONE: vi chiediamo pertanto di inviarci entro il 5 SETTEMBRE articoli brevi, documentati anche da qualche foto, sulle vostre iniziative fraterne, passate o future, relative a questi due aspetti del nostro carisma che ci danno la possibiltà di far conoscere Cristo al mondo. Attendiamo anche informazioni su luoghi francescani in Piemonte di Vostra conoscenza, su professioni, capitoli, eventi o iniziative inerenti al nostro essere Francescani nel mondo. L indirizzo mail è Se avete qualche difficoltà tecnologica ci rendiamo disponibili per elaborare l articolo con Voi anche solo telefonicamente. Potete contattarci ai seguenti numeri: Rajesh Mario Per leggere on-line il giornalino: Pace e Bene! La redazione 9

10 PILLOLE DI VANGELO Non preoccupatevi dunque del domani, perché il domani si preoccuperà di se stesso. A ciascun giorno basta la sua pena. Se ti preoccupi del domani non incontrerai mai Dio vivo che ti ama nel presente. (Domenica 26 febbraio 2017 VIII Domenica del Tempo Ordinario). Allora entrò anche l'altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette". Troppo spesso, piegati sulle nostre tombe, dimentichiamo di entrare in quella di Gesù e di credere che la vita ha vinto. (Domenica 16 aprile Domenica di Pasqua). «Ricevete lo Spirito Santo. A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati». La grande responsabilità di aver ricevuto una vita nuova è di dare una vita nuova agli altri: quindi non trattenete, donate, anzi, perdonate! (Domenica 23 aprile 2017 II Domenica di Pasqua). "Io sono la porta: se uno entra attraverso di me, sarà salvato; entrerà e uscirà e troverà pascolo" Solo passando attraverso l'esperienza che Gesù ha dell'amore di Dio possiamo trovare la vita vera, quella per cui siamo fatti. (Domenica 7 maggio 2017 IV Domenica di Pasqua). (Commenti a cura di fra Alberto Vaccaneo) VOLONTARIATO E VITA Continuazione dell articolo di copertina San Francesco prima e il Papa oggi ci richiamano a restituire a chi ne è stato privato, l inclusione, la giustizia e la cura che meritano come figli di Dio, attraverso il dono di noi stessi, del nostro tempo e dei carismi fraterni. Il servizio al prossimo non è pertanto solamente dare qualcosa a qualcuno o fare qualcosa per qualcuno ma è soprattutto azione sociale ispirata dal Vangelo e dalla nostra Regola che dice: Come il Padre vede in ogni uomo i lineamenti del suo Figlio, primogenito di una moltitudine di fratelli, i francescani secolari accolgano tutti gli uomini con animo cortese e umile, come dono del Signore e immagine di Cristo. Il senso di fraternita li rendera lieti di mettersi alla pari di tutti gli uomini, specialmente dei piu piccoli, per i quali si sforzeranno di creare condizioni di vita degne di creature redente da Cristo (Regola OFS Art.13). Sono parole bellissime, programmatiche, anzi profetiche poiché proclamano una verità agli occhi di Dio che deve essere comunicata a tutti con opere e parole. Un sogno profetico che le nostre fraternità non sono troppo anziane, troppo numericamente esigui o povere di forze per sognare, ma che anzi, proprio come Sara, moglie di Abramo, possono tornare a sorridere e diventare feconde (cfr Gn. 18, 10-15) proprio nel servizio al prossimo, soprattutto riscoprendo nell unica fraternità regionale occasione di confronto e conforto. Alle fraternità più giovani invece facciano riferimento all esempio di Santa Elisabetta d Ungheria che seppe coniugare la vita familiare con un intensa, generosa e innovativa attività caritativa. Lavorando insieme l OFS regionale del Piemonte spogliandosi di paure e reticenze può proporre un volto secolare della famiglia francescana davvero luminoso e sempre più somigliante a quello di Cristo. La redazione 10

11 EVENTI FRANCESCANI IN PIEMONTE La Fraternità di Villafranca Piemonte ci comunica che continuano gli incontri di formazione permanente che riuniscono le fraternità di Barge, di Cavour, di Cardé, di Pinerolo, di Saluzzo e di Villafranca Pte. Questa iniziativa, suggerita da Padre Marcello Graffino - ora a Chatillon - dura da 20 anni circa. Ecco i temi trattati e i prossimi incontri: Settembre 2016 a Cavour "Presentazione", 17 ottobre a Cardé "Il compimento", 20 marzo a Saluzzo "Il fratello" 3 aprile a Barge "La Parola 22 maggio a Pinerolo La ricompensa" 12 giugno a Villafranca Pte "La preghiera" La Fraternità di Biella ci informa che il 13 giugno, festività di S. Antonio da Padova, verrà accolto il si alla professione solenne della novizia Elena che in tal modo concluderà il suo percorso di formazione dando inizio alla sua nuova vita da terziaria francescana; Elena è una persona che comunque già si dedica, con spirito francescano, ad attività di volontariato. Data ancora da definire (dalla seconda metà di giugno), a conclusione dell anno 2016/17, si svolgerà un ritiro presso il Santuario di Oropa con intervento del nostro assistente spirituale, fra Patryk, sul tema conclusivo della formazione: La Preghiera cui seguirà la S. Messa e un pranzo insieme. Fraternitò di Asti: Pellegrinaggio Francescano Asti - Piovà Massaia... anche quest'anno la fraternità francescana di Asti organizza in collaborazione con i Frati Francescani Cappuccini e la Diocesi di Asti il pellegrinaggio che ripercorre i passi del Cardinal Massaia. Dopo la meravigliosa esperienza vissuta l'anno scorso in occasione dell'anno giubilare della Misericordia, ecco una nuova occasione speciale che darà ulteriore significato a questo pellegrinaggio: il titolo di Venerabile ricevuto dalla Congregazione delle Cause dei Santi lo scorso dicembre, primo passo verso la causa di Beatificazione in corso. Ed è proprio nell'ambito delle feste che il paese di Piovà Massaia dedicherà a giugno al nuovo Venerabile che la famiglia Francescana ripropone per domenica 18 giugno il pellegrinaggio a piedi che partirà dall'ospedale Cardinal Massaia di Asti ed arriverà nella Chiesa Parrocchiale di Piovà Massaia. 30 km nelle campagne e colline dell'alto Astigiano che saranno occasione di pregare, di cantare, di fare silenzio, di ascoltare, di condividere... insomma di fare vera Fraternità. I Frati Cappuccini saranno a disposizione per le catechesi e per confessare i pellegrini. Le partenze intermedie da Chiusano e da Cortanze consentiranno anche a chi non può fare l'intero percorso di partecipare all'evento. Due macchine di scorta inoltre daranno assistenza ai pellegrini, e per il rientro è previsto un pullman. Il Paese di Piovà Massaia con la Pro Loco accoglierà come l'anno scorso i pellegrini con la propria splendida accoglienza e con una cena calda per tutti. Solo chi ha già partecipato può raccontare quanta ricchezza nel cuore dia il camminare insieme, verso una meta comune. Una vera esperienza di Dio, vissuta attraverso i fratelli che condividono i nostri passi, le nostre fatiche, speranze, un intreccio di storie e di vissuti diversi... il tutto sui passi del Venerabile Massaia, figura tutta da scoprire per la potenza evangelica della sua testimonianza di Pastore della Chiesa. Per chi fosse interessato a partecipare la fraternità francescana di Asti è felice di accogliere chiunque, ed è disponibile per informazioni ai seguenti recapiti: Sara 349/ Roberto 338/ Fabrizio 338/ Mail. Il Consiglio Regionale della Fraternità Piemonte e Valle d Aosta Venerabile Paolo Pio Perazzo, è a disposizione di tutti i Fratelli per qualsiasi informazione o suggerimento. Qui di seguito riportiamo i nominativi e i relativi contatti MEMBRO SERVIZIO CELLULARE E. MAIL DEL GAUDIO MARIANO MINISTRO GRECU ILENIA VICE MINITRO FIORI CARLO CONSIGLIERE SAVASTA PAOLO CONSIGLIERE BOTTINO GUIDO CONSIGLIERE VALLETTI PIERPAOLO CONSIGLIERE LANDRA ELIO CONSIGLIERE SPADARO DAVIDE CONSIGLIERE PRINA MARINELLA CONSIGLIERE BEVILACQUA LAURA CONSIGLIERE BURGIO FRANCESCO COORDINATORE GIFRA FR. ZENO CARCERERI ASSISTENTE OFM-CONV FR. LUIGI BETTIN ASSISTENTE OFM MIN FR. MASSIMO COLLI FRANZONE ASS. OFM - CAPP SEGRETERIA: Nuovo numero telefonico Sede, piazza Cappuccini, Torino Orario ufficio: Lunedì 09,00-12,30, Venerdì 09,00-12,30 11

12 Preghi AMO: FRATERNITA MADONNA DI CAMPAGNA DI TORINO Dammi, Signore, un'ala di riserva Voglio ringraziarti, Signore, per il dono della vita. Ho letto da qualche parte che gli uomini sono angeli con un'ala soltanto: possono volare solo rimanendo abbracciati. A volte nei momenti di confidenza oso pensare, Signore, che anche Tu abbia un'ala soltanto, l'altra la tieni nascosta... forse per farmi capire che Tu non vuoi volare senza me. Per questo mi hai dato la vita, perché io fossi tuo compagno di volo. Insegnami allora a librarmi con Te perché vivere non è trascinare la vita, non è strapparla, non è rosicchiarla: vivere è abbandonarsi come un gabbiano all'ebbrezza del vento; vivere è assaporare l'avventura della libertà, vivere è stendere l'ala, l'unica ala con la fiducia di chi sa di avere nel volo un partner grande come Te. Ma non basta saper volare con Te, Signore: Tu mi hai dato il compito di abbracciare anche il fratello, e aiutarlo a volare. Ti chiedo perdono, perciò, per tutte le ali che non ho aiutato a distendersi: non farmi più passare indifferente davanti al fratello che è rimasto con l'ala, l'unica ala, inesorabilmente impigliata nella rete della miseria e della solitudine e si è ormai persuaso di non essere più degno di volare con Te. soprattutto per questo fratello sfortunato dammi, o Signore, un'ala di riserva. Don Tonino Bello : Terziario Francescano Sua Eccellenza Mons. Antonino Bello, vescovo di Molfetta ( mio paese di origine ), per tutti don Tonino, faceva parte dell Ordine francescano Secolare e di questo ne andava fiero. Restando in sintonia con la spiritualità francescana, rimase sempre aderente allo spirito evangelico sine glossa. E stato testimone instancabile della Chiesa vicina ai margini della società. Si definiva un buono a nulla ma era capace di dare conforto a chiunque bussasse alla sua porta, perché consapevole che, quanto più ci si abbandona a Dio più si riesce a rendere migliori chi ci vive attorno. Ricordo in particolar modo il suo abbraccio forte, fraterno in un momento molto doloroso della mia vita. Il suo male incurabile era già evidente, eppure si preparava di lì a poco a partire con un convoglio umanitario per portare medicinali e viveri ai fratelli bosniaci sofferenti a causa della guerra dell ex Jugoslavia. Il nome, la storia ed il volto di ogni fratello abbracciato aveva posto nel suo vivere e nel suo cuore. Lucia - Ministra della Fraternità Madonna di Campagna Ringraziamo la Fraternità di Madonna di Campagna (TO) che ha condiviso con noi tutti questa bellissima preghiera, con l augurio che ognuno di noi spicchi il volo verso l amore per il prossimo consapevole di non essere mai solo ma guidato dalla volontà di Dio. 12

Contemplazione. del mattino o della la sera

Contemplazione. del mattino o della la sera Contemplazione Prima settimana (27 settembre - 3 ottobre) Tema della Prima settimana è la Contemplazione, fonte della testimonianza missionaria e garanzia di autenticità dell annuncio cristiano. del mattino

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA CELEBRAZIONE

INTRODUZIONE ALLA CELEBRAZIONE INTRODUZIONE ALLA CELEBRAZIONE Sorelle e fratelli, ci raduniamo in assemblea all inizio del nuovo anno che vogliamo porre sotto lo sguardo benedicente del Signore che nell incarnazione ha voluto condividere

Dettagli

importanti della Settimana Santa e scoprire la risurrezione come vita nuova. -Conoscere il significato di alcuni simboli pasquali.

importanti della Settimana Santa e scoprire la risurrezione come vita nuova. -Conoscere il significato di alcuni simboli pasquali. CLASSI PRIME Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini Scoprire nell ambiente i segni che richiamano ai cristiani e a tanti credenti la presenza di Dio Creatore e Padre -Conoscere e farsi conoscere per

Dettagli

La missione piena di giovani! ( cronaca Albania)

La missione piena di giovani! ( cronaca Albania) La missione piena di giovani! ( cronaca Albania) Voglio cominciare questa piccola cronaca sulla nostra missione in Albania con il messaggio di Papa Francesco ai ragazzi: Carissimi ragazzi e ragazze, la

Dettagli

CALENDARIO PASTORALE DIOCESANO

CALENDARIO PASTORALE DIOCESANO CALENDARIO PASTORALE DIOCESANO 2016-2017 CALENDARIO PASTORALE DIOCESANO 2016-2017 Vengono indicati gli impegni di rilevanza diocesana, gli eventi nei quali la presenza del vescovo assume un particolare

Dettagli

La famiglia va aiutata a recuperare il ruolo generativo dell educazione

La famiglia va aiutata a recuperare il ruolo generativo dell educazione La famiglia va aiutata a recuperare il ruolo generativo dell educazione Numerosa la partecipazione al Convegno diocesano dei catechisti che ha offerto una buona opportunità di studio, riflessione e confronto

Dettagli

Quanto desidero una Chiesa povera per i poveri! Papa Francesco invita a Roma. le persone in situazione di precarietà

Quanto desidero una Chiesa povera per i poveri! Papa Francesco invita a Roma. le persone in situazione di precarietà Quanto desidero una Chiesa povera per i poveri! Papa Francesco invita a Roma le persone in situazione di precarietà dall 11 al 13 novembre 2016 Chi siamo? Il concetto Fratello è un associazione che organizza

Dettagli

I bambini nascono dall amore dei genitori e di Dio e crescono assieme al loro amico Gesù.

I bambini nascono dall amore dei genitori e di Dio e crescono assieme al loro amico Gesù. IL MIO AMICO GESU I bambini nascono dall amore dei genitori e di Dio e crescono assieme al loro amico Gesù. TUTTO NASCE DALL AMORE «Fra tanti angeli ne ho scelto uno per te. Lui ti proteggerà» «Il tuo

Dettagli

Carissimi amici di Dio, ormai ci siamo! La Comunità francescana e parrocchiale di San Pasquale Baylon in Portici, dal 17 febbraio al 2 marzo 2013,

Carissimi amici di Dio, ormai ci siamo! La Comunità francescana e parrocchiale di San Pasquale Baylon in Portici, dal 17 febbraio al 2 marzo 2013, Carissimi amici di Dio, ormai ci siamo! La Comunità francescana e parrocchiale di San Pasquale Baylon in Portici, dal 17 al 2 marzo 2013, vivrà un momento di particolare grazia con la Missione popolare

Dettagli

AGENDA GIOVANI 31 gennaio 7 febbraio

AGENDA GIOVANI 31 gennaio 7 febbraio PARROCCHIA SAN BERNARDO CALENDARIO settimana dal 31 gennaio al 7 febbraio 2016 DOMENICA 31 Gennaio ore 9,00-11,00 S. MESSA Presentazione Gruppi: MINISTRI della Comunione e Villa Elena LUNEDI' 1 Febbraio

Dettagli

IL VANGELO CONCRETAMENTE. dalla penna dei partecipanti

IL VANGELO CONCRETAMENTE. dalla penna dei partecipanti IL VANGELO CONCRETAMENTE dalla penna dei partecipanti Un esperienza significativa vissuta in questi giorni Mi ha colpito l'attività sul vangelo a quattro colori... aiuta molto a capirlo anche se può essere

Dettagli

DISCIPLINA: Religione Cattolica

DISCIPLINA: Religione Cattolica CLASSE PRIMA DISCIPLINA: Religione Cattolica SCUOLA PRIMARIA COMPETENZE INDICAZIONI SINTETICA DI TEMI (CONTENUTI) O ARGOMENTI TRATTATI 1. Individuare ed esplicitare le domande di senso comuni agli uomini.

Dettagli

del matrimonio dei Marchesi Carlo Tancredi Falletti di Barolo e Giulia Colbert, la

del matrimonio dei Marchesi Carlo Tancredi Falletti di Barolo e Giulia Colbert, la In occasione del Bicentenario del matrimonio dei Marchesi Carlo Tancredi Falletti di Barolo e Giulia Colbert, la grande Famiglia delle Suore di Sant Anna organizza a Torino dal 14 al 19 Agosto 2006 una

Dettagli

Preghiera universale Venerdì santo

Preghiera universale Venerdì santo 1 Preghiera universale Venerdì santo Azione Liturgica 2 Fratelli e sorelle, in questo giorno in cui Cristo ha sofferto e dall alto della croce ha steso le sue braccia su tutto l universo preghiamo Dio

Dettagli

Io sono con voi anno catechistico

Io sono con voi anno catechistico Io sono con voi 7a unità Pag. 9-10 * Ti chiamo per nome Pag. 111-112 * Dio Padre ci chiama ad essere suoi figli Pag. 11-12 * Il Signore Dio è Padre di tutti Pag. 113-114 * Ci accoglie una grande famiglia:

Dettagli

CALENDARIO UNITA' PASTORALE VERDELLINO-ZINGONIA OTTOBRE

CALENDARIO UNITA' PASTORALE VERDELLINO-ZINGONIA OTTOBRE OTTOBRE Scuola Materna: autunno a Somendenna 1 sabato 2 domenica Scuola Materna: ore 10:00 preghiera agli Angeli Custodi in Chiesa Parrocchiale 3 lunedì ore 20:30 Gruppo canto ore 14:00-16:00 raccolta

Dettagli

Riti di introduzione. Il Signore ci invita alla sua mensa. Esercizi Spirituali - anno della Fede - Parrocchia SAN LORENZO -Lunedì.

Riti di introduzione. Il Signore ci invita alla sua mensa. Esercizi Spirituali - anno della Fede - Parrocchia SAN LORENZO -Lunedì. Riti di introduzione Esercizi Spirituali - anno della Fede - Parrocchia SAN LORENZO -Lunedì Il Signore ci invita alla sua mensa E' il giorno del Signore: le campane ci invitano alla festa; Dio, nostro

Dettagli

- Messia (in ebraico) Cristo (in greco) Unto con olio = Consacrato = Sacerdote (in italiano)

- Messia (in ebraico) Cristo (in greco) Unto con olio = Consacrato = Sacerdote (in italiano) GESU' E' SACERDOTE - Messia (in ebraico) Cristo (in greco) Unto con olio = Consacrato = Sacerdote (in italiano) - Chi è il Sacerdote? (Lettera agli Ebrei 5, 1 ss) "Ogni sacerdote è scelto tra gli uomini

Dettagli

CONSIGLIO. consigliare ed ascoltare col cuore

CONSIGLIO. consigliare ed ascoltare col cuore CONSIGLIO consigliare ed ascoltare col cuore IL DONO DEL CONSIGLIO Il dono del CONSIGLIO è la luce e la guida spirituale che ci orienta lungo il cammino della vita, che ci fa fare le scelte giuste per

Dettagli

CALENDARIO PASTORALE ANNO 2012/2013

CALENDARIO PASTORALE ANNO 2012/2013 CALENDARIO PASTORALE ANNO 2012/2013 Ottobre 2012 1 lunedì 2 martedì Festa dei nonni, Angeli custodi Ore 21 incontro con genitori, 2 cresima 6 sabato Mandato diocesano per i catechisti 7 domenica Presentazione

Dettagli

CREDICI e AFFIDATI! Lui, il Signore farà il resto! don Aurelio parroco

CREDICI e AFFIDATI! Lui, il Signore farà il resto! don Aurelio parroco 1 il Cammino Quaresimale di questo anno pastorale sarà incentrato sulla Professione di fede dei cristiani, vale a dire sul Credo (o Simbolo apostolico). In esso sono condensati i fondamenti della fede

Dettagli

Diocesi di Acerra AGENDA PASTORALE DIOCESANA

Diocesi di Acerra AGENDA PASTORALE DIOCESANA Diocesi di Acerra AGENDA PASTORALE DIOCESANA 2015/2016 Per aggiornamenti ed integrazioni consultare il sito www.diocesiacerra.it. 2 SETTEMBRE 2015 Martedì 15 Collegio dei Consultori Giovedì 24 Consiglio

Dettagli

QUARTA DOMENICA DI AVVENTO (ANNO C)

QUARTA DOMENICA DI AVVENTO (ANNO C) QUARTA DOMENICA DI AVVENTO (ANNO C) Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Viola Introduzione La quarta domenica di Avvento, per la sua vicinanza al Natale, ci invita a capire fino in fondo

Dettagli

Dagli OSA agli OBIETTIVI FORMATIVI RELIGIONE CATTOLICA CLASSE I

Dagli OSA agli OBIETTIVI FORMATIVI RELIGIONE CATTOLICA CLASSE I CLASSE I Dio creatore e Padre di tutti gli uomini. Gesù di Nazaret, l Emmanuele Dio con noi. La Chiesa, comunità dei cristiani aperta a tutti i popoli. 1) Scoprire nell ambiente i segni che richiamano

Dettagli

LETTERA AI GENITORI. Cari genitori, Ha scritto santa Teresa di Gesù Bambino: "Quando vedevo papà pregare, sapevo come pregano i santi".

LETTERA AI GENITORI. Cari genitori, Ha scritto santa Teresa di Gesù Bambino: Quando vedevo papà pregare, sapevo come pregano i santi. LETTERA AI GENITORI Cari genitori, Ha scritto santa Teresa di Gesù Bambino: "Quando vedevo papà pregare, sapevo come pregano i santi". Vi consegniamo questa frase, perché proprio questo è catechismo! 1

Dettagli

RICEVI LO SPIRITO SANTO

RICEVI LO SPIRITO SANTO RICEVI LO SPIRITO SANTO SONO DIVENTATO GRANDE... DECIDO DI ESSERE AMICO DI GESÚ FOTO PER DECIDERE DEVO CONOSCERE CONOSCO LA STORIA DI GESÚ: GESÚ E NATO E DIVENTATO GRANDE ED AIUTAVA IL PAPA GIUSEPPE E

Dettagli

Per CONFESSIONI Settimana dal 7 al 14 maggio 2017 Domenica 7 maggio IV Dom. di Pasqua GESU' E LE PECORE Lunedì 8 maggio Martedì 9 maggio

Per CONFESSIONI Settimana dal 7 al 14 maggio 2017 Domenica 7 maggio IV Dom. di Pasqua GESU' E LE PECORE Lunedì 8 maggio Martedì 9 maggio Per CONFESSIONI e altre necessità chiedere al parroco ----- Settimana dal 7 al 14 maggio 2017 ore 8.30 ore 10.30 ore 18.00 Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato ore 8.30 ore 10.30 ore 18.00 7

Dettagli

Bozza di proposta diocesana per un percorso di INIZIAZIONE CRISTIANA delle nuove generazioni

Bozza di proposta diocesana per un percorso di INIZIAZIONE CRISTIANA delle nuove generazioni Diocesi Suburbicaria di Albano Bozza di proposta diocesana per un percorso di INIZIAZIONE CRISTIANA delle nuove generazioni --- ATTENZIONE --- Di seguito trovate la bozza di lavoro che è stata presentata

Dettagli

I doni dello Spirito Santo: 3. Il Consiglio. Cari fratelli e sorelle, buongiorno!

I doni dello Spirito Santo: 3. Il Consiglio. Cari fratelli e sorelle, buongiorno! PAPA FRANCESCO UDIENZA GENERALE Piazza San Pietro - Mercoledì, 7 maggio 2014 I doni dello Spirito Santo: 3. Il Consiglio Cari fratelli e sorelle, buongiorno! Abbiamo sentito nella lettura di quel brano

Dettagli

Progetto di educazione religiosa anno 2017/2018 Custodi dell alleanza

Progetto di educazione religiosa anno 2017/2018 Custodi dell alleanza Progetto di educazione religiosa anno 2017/2018 Custodi dell alleanza Premessa Il progetto vuole far leva sulla capacità dei bambini di essere dei potenziali CUSTODI di ciò che li circonda. La motivazione

Dettagli

ARCIDIOCESI DI LANCIANO-ORTONA

ARCIDIOCESI DI LANCIANO-ORTONA ARCIDIOCESI DI LANCIANO-ORTONA CALENDARIO DIOCESANO 2015-2016 AGOSTO 2015 28-30 Convegno regionale per gli operatori di Pastorale Familiare a Prati di Tivo (TE) 29 Inizio Novena per la Madonna del Ponte

Dettagli

CAPITOLO II FORMULARI PER MOMENTI PARTICOLARI DI VITA FRATERNA

CAPITOLO II FORMULARI PER MOMENTI PARTICOLARI DI VITA FRATERNA CAPITOLO II FORMULARI PER MOMENTI PARTICOLARI DI VITA FRATERNA NELLE MEMORIE DI NOSTRA SIGNORA E DEI FRATELLI SANTI Feste della Vergine P. O Dio, nostro Padre, che nella Vergine Maria hai dato alla Chiesa

Dettagli

UNITA PASTORALE ZEVIO PERZACCO VOLON

UNITA PASTORALE ZEVIO PERZACCO VOLON PROPOSTE QUARESIMALI 2016 Anno Santo Scegli i tuoi percorsi per dare Verità alle ceneri ITINERARI QUARESIMALI 2016 Le Ceneri sono il gesto con cui un cristiano dice pubblicamente la sua decisione di partire

Dettagli

Programmazione Didattica Scuola dell'infanzia

Programmazione Didattica Scuola dell'infanzia Programmazione Didattica Scuola dell'infanzia Istitituti Comprensivi 15 e 17 di Bologna a.s. 2015-2016 Ins. Cice Maria Rosa Le attività in ordine all insegnamento della Religione Cattolica, per coloro

Dettagli

Parrocchia S. Stefano Vedano al Lambro CATECHESI

Parrocchia S. Stefano Vedano al Lambro CATECHESI Parrocchia S. Stefano Vedano al Lambro CATECHESI 2015-2016 La catechesi risponde all anelito d infinito che c è in ogni cuore umano. Credere in Gesù e seguirlo non è solamente una cosa vera e giusta, ma

Dettagli

Parrocchia Beata Vergine Maria Assunta. Corso Vittorio Emanuele, 96 Nulvi MISSIONE POPOLARE. Predicata dai Missionari Vincenziani.

Parrocchia Beata Vergine Maria Assunta. Corso Vittorio Emanuele, 96 Nulvi MISSIONE POPOLARE. Predicata dai Missionari Vincenziani. Parrocchia Beata Vergine Maria Assunta Corso Vittorio Emanuele, 96 Nulvi MISSIONE POPOLARE Predicata dai Missionari Vincenziani 12-23 Marzo 2014 Tema RISCOPRIRE I Contenuti della Fede professata, celebrata,vissuta

Dettagli

Prima tappa dall inizio fino a Natale

Prima tappa dall inizio fino a Natale CAMMINO DI CATECHESI prima media, anno 2012-2013 Obiettivo dell anno: con la prima media inizia il biennio di preparazione alla Cresima. il cammino Cristiani si diventa prevede la celebrazione della Cresima

Dettagli

Calendario Parrocchiale

Calendario Parrocchiale Calendario Parrocchiale Giovedì 01.12.2016 DICEMBRE 2016 17,30 Catechismo I anno (Marianna e Bruna) Venerdì 02. 12. 2016 15,30 Visita al Villaggio di Babbo Natale 20,00 Catechesi per giovani e adulti Sabato

Dettagli

"Il sorriso della pace!

Il sorriso della pace! "Il sorriso della pace! Programmazione di Educazione Religiosa Scuola dell Infanzia Paritaria C. Arienta Prato Sesia a.s. 2016-2017 Alle Scuole Paritarie è assicurata piena libertà per quanto concerne

Dettagli

Calendario Diocesano

Calendario Diocesano Diocesi di Biella Calendario Diocesano anno pastorale 2017-2018 18-19-20 settembre Tregiorni del clero 1 - Varazze sabato 23 settembre Consiglio pastorale diocesano Santuario di Oropa ore 9.30 2017 sabato

Dettagli

Prot. 202/CIRC 25/A13 Roma, 1 Ottobre 2013

Prot. 202/CIRC 25/A13 Roma, 1 Ottobre 2013 Prot. 202/CIRC 25/A13 Roma, 1 Ottobre 2013 AI MINISTRI REGIONALI OFS ALLE CONFERENZE ASSISTENTI REGIONALI OFS AL PRESIDENTE NAZIONALE GI.FRA. AI CONSIGLIERI REGIONALI OFS - EPM AI DELEGATI REGIONALI OFS

Dettagli

Lettera al parroco e ai fedeli della parrocchia di San Rufino

Lettera al parroco e ai fedeli della parrocchia di San Rufino Mons. Domenico Sorrentino, arcivescovo, vescovo di Assisi Nocera Umbra Gualdo Tadino Lettera al parroco e ai fedeli della parrocchia di San Rufino 2 Epifania del Signore 2012 Carissimi con gioia vi consegno

Dettagli

Gesù Cristo, unico salvatore del mondo, ieri, oggi e sempre

Gesù Cristo, unico salvatore del mondo, ieri, oggi e sempre ARCIDIOCESI DI CAPUA PARROCCHIA SANTI FILIPPO E GIACOMO Cristo, unico salvatore del mondo, ieri, oggi e sempre APERTURA ANNO CATECHISTICO PROGRAMMA DELL ANNO PER LA MISSIONE FAMIGLIA Carissime catechiste,

Dettagli

ADORAZIONE EUCARISTICA OPERATORI PASTORALI

ADORAZIONE EUCARISTICA OPERATORI PASTORALI PARROCCHIA SACRO CUORE ADORAZIONE EUCARISTICA OPERATORI PASTORALI Venite a me, voi tutti, che siete affaticati e oppressi, e io vi ristorerò. 23 Ottobre 2014 Canto d esposizione G. La domenica del comandamento

Dettagli

BENVENUTO IO HO UNA GIOIA NEL CUORE

BENVENUTO IO HO UNA GIOIA NEL CUORE Marina di Carrara, 12 ottobre 2014 BENVENUTO Benvenuto benvenuto, benvenuto a te! (x2) Se guardo nei tuoi occhi, io vedo che... l'amore ci unisce nel Signore. (x2) IO HO UNA GIOIA NEL CUORE Io ho una gioia

Dettagli

Maria Domenica Mazzarello, nasce il 9 maggio 1837 a Mornese, piccolo paese in provincia di Alessandria.

Maria Domenica Mazzarello, nasce il 9 maggio 1837 a Mornese, piccolo paese in provincia di Alessandria. Madre Mazzarello Maria Domenica Mazzarello, nasce il 9 maggio 1837 a Mornese, piccolo paese in provincia di Alessandria. I suoi primi 13 anni li trascorre in un ambiente familiare caratterizzato da solida

Dettagli

Giuliani. Santa. via Crucis con. eronica 2,00. «La croce di Gesù è la Parola con cui Dio ha risposto al male del mondo, una parola che è amore,

Giuliani. Santa. via Crucis con. eronica 2,00. «La croce di Gesù è la Parola con cui Dio ha risposto al male del mondo, una parola che è amore, «La croce di Gesù è la Parola con cui Dio ha risposto al male del mondo, una parola che è amore, misericordia, perdono. La parola della croce è anche la risposta dei cristiani al male che continua ad agire

Dettagli

MAGNIFICAT CALENDARIO "ITINERARI DELLA FEDE" N. Data Titolo Argomento Target

MAGNIFICAT CALENDARIO ITINERARI DELLA FEDE N. Data Titolo Argomento Target MAGNIFICAT CALENDARIO "ITINERARI DELLA FEDE" 2014 N. Data Titolo Argomento Target 1 11-16 gennaio Maria armonia della nostra vita Le conseguenze del peccato originale e la grazia del battesimo 2 14-19

Dettagli

Carissimi, la nostra Comunità Pastorale sta per iniziare la grande esperienza della Missione popolare, che vuole essere un grande trampolino di

Carissimi, la nostra Comunità Pastorale sta per iniziare la grande esperienza della Missione popolare, che vuole essere un grande trampolino di Comunità Pastorale Maria Regina di Tu i San M ÝÝ ÊÄ PÊÖʽ Ù 18 Maggio 2 Giugno 2013 Carissimi, la nostra Comunità Pastorale sta per iniziare la grande esperienza della Missione popolare, che vuole essere

Dettagli

S. MESSA DI BENVENUTO A DON GIANNI

S. MESSA DI BENVENUTO A DON GIANNI COMUNITÁ PARROCCHIALE DI VILLAFRANCA P.TE Domenica 20 settembre 2015 S. MESSA DI BENVENUTO A DON GIANNI PREGHIERE DEI FEDELI Ti preghiamo Signore per noi giovani della nostra comunità parrocchiale affinchè

Dettagli

Domenica 15 novembre 2015 XXXIII Tempo Ordinario

Domenica 15 novembre 2015 XXXIII Tempo Ordinario PARROCCHIA SAN BERNARDO CALENDARIO settimana dal 15 al 22 Novembre 2015 DOMENICA 15 Novembre ore 9,00-11,00 S. MESSA LUNEDI' 16 Novembre NON C'E' LA MESSA ore 21,00 Gruppo Rinnovamento nello Spirito MARTEDI'

Dettagli

Parrocchia San Pietro apostolo

Parrocchia San Pietro apostolo Parrocchia San Pietro apostolo Tel /fax 029301767 sanpietrorho@alice.it Via Gorizia 27, 20017 Rho (Mi) www. parrocchiasanpietrorho.com ottobre 2016 Carissimi genitori, desideriamo comunicarvi il proseguo

Dettagli

COMUNITA PASTORALE GIOVANNI XXIII Parrocchia SS. Nazaro e Celso alla Barona Parrocchia S. Giovanni Bono Parrocchia S. Bernardetta

COMUNITA PASTORALE GIOVANNI XXIII Parrocchia SS. Nazaro e Celso alla Barona Parrocchia S. Giovanni Bono Parrocchia S. Bernardetta COMUNITA PASTORALE GIOVANNI XXIII Parrocchia SS. Nazaro e Celso alla Barona Parrocchia S. Giovanni Bono Parrocchia S. Bernardetta DOMENICA 27 MARZO 2016 PASQUA DI RESURREZIONE A V V I S I Lunedì 28, martedì

Dettagli

«parlerò al tuo cuore»

«parlerò al tuo cuore» «parlerò al tuo cuore» giornata parrocchiale della parola domenica 8 ottobre 2017 Materiale per le parrocchie RITO DELL INTRONIZZAZIONE DELLA PAROLA Si propone, per domenica 8 ottobre 2017, il seguente

Dettagli

Calendario Diocesano

Calendario Diocesano Diocesi di Biella Calendario Diocesano anno pastorale 2016-2017 2016 mercoledì 7 settembre AC: presentazione percorsi formativi Biella - in Seminario ore 21 sabato 17 settembre 1ª giornata ecumenica del

Dettagli

I sette doni dello Spirito Santo La nostra vita può essere paragonata ad una barca priva di motore e spinta a fatica a remi dai rematori, ma se si

I sette doni dello Spirito Santo La nostra vita può essere paragonata ad una barca priva di motore e spinta a fatica a remi dai rematori, ma se si I sette doni dello Spirito Santo La nostra vita può essere paragonata ad una barca priva di motore e spinta a fatica a remi dai rematori, ma se si aggiungono delle vele gonfiate dal vento, tutto diventa

Dettagli

9 novembre 2014 Cristo Re Giornata Caritas ambrosiana

9 novembre 2014 Cristo Re Giornata Caritas ambrosiana 9 novembre 2014 Cristo Re Giornata Caritas ambrosiana 18.00 10.00 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che inizia la processione all altare) Chiamati anche oggi da Gesù per celebrare il suo

Dettagli

scienza. Quando si parla di scienza, il pensiero va immediatamente alla

scienza. Quando si parla di scienza, il pensiero va immediatamente alla PAPA FRANCESCO UDIENZA GENERALE Piazza San Pietro - Mercoledì, 21 maggio 2014 I doni dello Spirito Santo: 5. La Scienza Cari fratelli e sorelle, buongiorno. Oggi vorrei mettere in luce un altro dono dello

Dettagli

Per un nuovo SI insieme Gli Anniversari di matrimonio

Per un nuovo SI insieme Gli Anniversari di matrimonio 1 / 5 Domenica 22 maggio 2016, come comunità cristiana ci raduniamo intorno all altare per rendere grazie, per quell espressione quotidiana che è la vita di una famiglia. Lo facciamo in questo tempo nel

Dettagli

Diocesi di Alghero-Bosa. Calendario Diocesano

Diocesi di Alghero-Bosa. Calendario Diocesano Diocesi di Alghero-Bosa Calendario Diocesano Anno Pastorale 2017-2018 Calendario Diocesano Anno Pastorale 2017-2018 Settembre 2017 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 12ª Giornata per la custodia del

Dettagli

Comunità pastorale S. Martino in Lambrate - SS. Nome di Maria in Milano. Liberi per volare. Calendario Percorso Cresimandi

Comunità pastorale S. Martino in Lambrate - SS. Nome di Maria in Milano. Liberi per volare. Calendario Percorso Cresimandi Comunità pastorale S. Martino in Lambrate - SS. Nome di Maria in Milano Liberi per volare Calendario Percorso Cresimandi 2015-16 Seguendo l'avventura del Gabbiano Jonathan Livingston scopriremo lo Spirito

Dettagli

GIOIA CRONACA DI UNA ANNUNCIATA

GIOIA CRONACA DI UNA ANNUNCIATA Ostensione permanente di Padre Pio VOCEDIPADREPIO.COM 22 CRONACA DI UNA GIOIA ANNUNCIATA di PAOLA RUSSO Le reliquie del corpo di san Pio da Pietrelcina tornano a essere esposte nella chiesa inferiore a

Dettagli

Un incontro fraterno passo-passo (Non tutte le tecnologie vengono per nuocere Parte 2)

Un incontro fraterno passo-passo (Non tutte le tecnologie vengono per nuocere Parte 2) Un incontro fraterno passo-passo (Non tutte le tecnologie vengono per nuocere Parte 2) Faccio mio per un attimo il titolo di un articolo scritto dalla nostra sorella Chiara da Pisa, pubblicato sul Notiziario,

Dettagli

Rinnovarsi nella libertà Anno II

Rinnovarsi nella libertà Anno II Centro Diocesano di Spiritualità Crema (Georges Braque, Oiseau bleu et gris) Proposte 2013 2014 Rinnovarsi nella libertà Anno II Presentazione del programma 2013-2014 Rinnovarsi nella libertà Ogni uomo

Dettagli

La spiritualità dell animatore. Giacomo Prati

La spiritualità dell animatore. Giacomo Prati + La spiritualità dell animatore Giacomo Prati + La spiritualità dell animatore Ponte tra Dio ed i ragazzi + Cos è la spiritualità? La spiritualità è fare esperienza di Dio, un modo per essere cristiani

Dettagli

SERVIZI CARITAS a porte aperte Organismo pastorale della diocesi di Venezia

SERVIZI CARITAS a porte aperte Organismo pastorale della diocesi di Venezia SERVIZI CARITAS a porte aperte 2016-2017 Organismo pastorale della diocesi di Venezia OBIETTIVI L iniziativa SERVIZI CARITAS a porte aperte che si svolgerà nei periodi di Avvento, Quaresima e Pentecoste

Dettagli

La Missione del RnS Il Rinnovamento carismatico è una grande forza al servizio dell annuncio del Vangelo nella GIOIA dello Spirito Santo (Papa

La Missione del RnS Il Rinnovamento carismatico è una grande forza al servizio dell annuncio del Vangelo nella GIOIA dello Spirito Santo (Papa La Missione del RnS Il Rinnovamento carismatico è una grande forza al servizio dell annuncio del Vangelo nella GIOIA dello Spirito Santo (Papa Francesco al RnS 01 giugno 2014) MISSIONE DELLA CHIESA Pertanto

Dettagli

Sognare cose grandi. Desideri per una vita felice

Sognare cose grandi. Desideri per una vita felice Sognare cose grandi Desideri per una vita felice "Sognare cose grandi. Desideri per una vita felice" E' il titolo dell'esperienza vissuta con alcune ragazze di 4^ superiore dell'istituto Professionale

Dettagli

RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO ARCIDIOCESI DI MONREALE

RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO ARCIDIOCESI DI MONREALE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO ARCIDIOCESI DI MONREALE Programmazione 2012 Al Comitato Diocesano Ai responsabili dei Gruppi Ai Delegati Diocesani A P. Francesco Carlino LORO SEDI Oggetto: Programma Diocesano

Dettagli

MOVIMENTO MISSIONARIO CENACOLISTI PER CONOSCERE IL FONDATORE

MOVIMENTO MISSIONARIO CENACOLISTI PER CONOSCERE IL FONDATORE MOVIMENTO MISSIONARIO CENACOLISTI PER CONOSCERE IL FONDATORE Per la santificazione. APOSTOLICA Eremo e missione: il massimo d azione. Francesco M. Vassallo Per la santificazione. APOSTOLICA APOSTOLO APOSTOLO

Dettagli

Calendario Pastorale

Calendario Pastorale DIOCESI DI FOLIGNO Calendario Pastorale 2008 / 2009 - Foligno 2008-1 2 Bianca Camminare insieme Camminare insieme secondo la volontà di Dio : questa è, per così dire, la grammatica della Chiesa, realtà

Dettagli

R E L I G I O N E C A T T O L I C A C L A S S E 1 ^

R E L I G I O N E C A T T O L I C A C L A S S E 1 ^ R E L I G I O N E C A T T O L I C A C L A S S E 1 ^ OBIETTIVI FORMATIVI Osservare e scoprire nel mondo i segni di una presenza divina. Riconoscere l importanza delle ricorrenze religiose nella vita degli

Dettagli

PIÙ SI SCEGLIE IL BENE, PIÙ SI DIVENTA LIBERI Impegni e riflessioni intorno al gadget l Album delle figurine del Vangelo per la Quaresima 2017

PIÙ SI SCEGLIE IL BENE, PIÙ SI DIVENTA LIBERI Impegni e riflessioni intorno al gadget l Album delle figurine del Vangelo per la Quaresima 2017 Quaresima in oratorio 2017 PIÙ SI SCEGLIE IL BENE, PIÙ SI DIVENTA LIBERI Impegni e riflessioni intorno al gadget l Album delle figurine del Vangelo per la Quaresima 2017 Proponiamo alcune piccole riflessioni

Dettagli

Ognuno di noi ha una SUA CASA. E, soprattutto, una sua idea di casa... La casa è l'ambiente dove cresciamo, dove impariamo, dove stiamo bene...

Ognuno di noi ha una SUA CASA. E, soprattutto, una sua idea di casa... La casa è l'ambiente dove cresciamo, dove impariamo, dove stiamo bene... Ognuno di noi ha una SUA CASA. E, soprattutto, una sua idea di casa... La casa è l'ambiente dove cresciamo, dove impariamo, dove stiamo bene... E lì, tutto parla di noi pochi oggetti, alcune piccole cose,

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Al termine della scuola primaria L alunno: 1.1 Scoprire che la vita, la natura, il. di Gesù: far conoscere il Padre

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO Al termine della scuola primaria L alunno: 1.1 Scoprire che la vita, la natura, il. di Gesù: far conoscere il Padre CURRICOLO VERTICALE PER COMPETENZE DISCIPLINARI Scuola Primaria - Religione Cattolica - Classe Prima COMPETENZE CHIAVE EUROPEE: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE Profilo

Dettagli

MANDATO MISSIONARIO "La Misericordia visita le nostre case" 17 ottobre 2016

MANDATO MISSIONARIO La Misericordia visita le nostre case 17 ottobre 2016 MANDATO MISSIONARIO "La Misericordia visita le nostre case" 17 ottobre 2016 Guida Gesù è il Signore!. Questa chiara proclamazione di fede risuona come segno della nostra unità, dell incontro con la Luce

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO PER LE CLASSI I II III IV - V

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO PER LE CLASSI I II III IV - V ISTITUTO COMPRENSIVO 4 - CORPORENO CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO PER LE CLASSI I II III IV - V Anno scolastico 2015 2016 CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSE 1^ Anno

Dettagli

Sesto incontro Oggi vi parlerò del rito del Battesimo. Il battezzando viene accolto nella famiglia di Dio di cui entrerà a far parte. Il ministro chiede ai genitori il nome che gli vogliono dare. Con il

Dettagli

PARROCCHIA DELLA B.V. DEL CARMINE UDINE AVVENTO 2015 ANIMAZIONE DELLE MESSE DA PARTE DEI BAMBINI DELLE ELEMENTARI

PARROCCHIA DELLA B.V. DEL CARMINE UDINE AVVENTO 2015 ANIMAZIONE DELLE MESSE DA PARTE DEI BAMBINI DELLE ELEMENTARI PARROCCHIA DELLA B.V. DEL CARMINE UDINE AVVENTO 2015 ANIMAZIONE DELLE MESSE DA PARTE DEI BAMBINI DELLE ELEMENTARI Terza Domenica di Avvento 13 dicembre 2015 Accensione della Candela della Corona dell Avvento

Dettagli

PERCHE NEL PRESEPIO C E SEMPRE UN OCA?

PERCHE NEL PRESEPIO C E SEMPRE UN OCA? PERCHE NEL PRESEPIO C E SEMPRE UN OCA? SECONDO PERCORSO DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA «SAN GIOVANNI BOSCO» ANNO SCOLASTICO 2015/2016 MOTIVAZIONE I momenti di festa si susseguono durante tutto

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE (Indicazioni per il curricolo, Roma, settembre 2012) L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita

Dettagli

Celebrate le Cresime nella Chiesa Madre

Celebrate le Cresime nella Chiesa Madre Celebrate le Cresime nella Chiesa Madre Il Vescovo Gerardo ha confermato nella fede 25 giovani della Parrocchia della Chiesa Madre a Cassino dicendo loro: Oggi Dio torna nella vostra vita per dirvi che

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA CELEBRAZIONE

INTRODUZIONE ALLA CELEBRAZIONE INTRODUZIONE ALLA CELEBRAZIONE Oggi è nato per noi un Salvatore: Cristo Signore!. Sorelle e fratelli, conosciamo già l annuncio di questa notte. Eppure siamo venuti qui per ascoltarlo ancora una volta.

Dettagli

Anno Fraterno

Anno Fraterno Ordine Francescano Secolare d Italia Assemblea Pre-Capitolare - Napoli 25 aprile 2014 PRESENTAZIONE DEL SUSSIDIO DI FORMAZIONE PERMANENTE PER LE FRATERNITA Anno Fraterno 2014-15 Sequenza Formazione Permanente

Dettagli

Centro Pastorale S. G.M. Conforti (ex Saveriani), h : Parr. Madonna S. Rosario, h :

Centro Pastorale S. G.M. Conforti (ex Saveriani), h : Parr. Madonna S. Rosario, h : Calendario Diocesano Anno Pastorale 2016-2017 Settembre 2016 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 11ª Giornata per la custodia del creato SEDILO, Santuario S. Costantino: Giubileo diocesano degli Agricoltori

Dettagli

che notte strana ORARIO E APPARSA LA BONTA DI DIO PRO-VOCAZIONE: e voi l avete vista la stella?

che notte strana ORARIO E APPARSA LA BONTA DI DIO PRO-VOCAZIONE: e voi l avete vista la stella? ORARIO 18.00 Ritrovo e accoglienza Provocazione 18.45 Lavoro personale a coppie e di gruppo 20.00 Cena al sacco 21.15 Momento Celebrativo 22.00 Saluti E APPARSA LA BONTA DI DIO Anche noi, per prepararci

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA (I R C)

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA (I R C) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA (I R C) ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE ANNUALE di RELIGIONE CATTOLICA (IRC) A.S. 2012/2013 L INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA NELLA SCUOLA

Dettagli

RITO DI CONCLUSIONE DELL ANNO DELLE COSTITUZIONI I. NELLA LITUGIA DELLE ORE

RITO DI CONCLUSIONE DELL ANNO DELLE COSTITUZIONI I. NELLA LITUGIA DELLE ORE RITO DI CONCLUSIONE DELL ANNO DELLE COSTITUZIONI 1. Il rito di chiusura vuole essere un segno di gratitudine e di impegno per il dono delle Costituzioni all osservanza delle quali San Giovanni Leonardi,

Dettagli

Lettera al parroco e ai fedeli della parrocchia di Petrignano

Lettera al parroco e ai fedeli della parrocchia di Petrignano Mons. Domenico Sorrentino, arcivescovo, vescovo di Assisi Nocera Umbra Gualdo Tadino Lettera al parroco e ai fedeli della parrocchia di Petrignano 2 3 Epifania 2012 Carissimi, vengo a ringraziarvi di cuore

Dettagli

LA PASTORALE È AFFIDATA A DON LINO La lettera del Vicario Generale dell Archidiocesi di Bologna

LA PASTORALE È AFFIDATA A DON LINO La lettera del Vicario Generale dell Archidiocesi di Bologna Bollettino Parrocchiale Dicembre 2015 www.4parrocchieinsieme.org Mail parrocchiale: 4parrocchie.valle.idice@gmail.com Per contattare il Diacono Claudio: 051.6557072 335 7655309 LA PASTORALE È AFFIDATA

Dettagli

IL LIBRO DELL APOCALISSE LA CROCE DI CRISTO COME TRIONFO

IL LIBRO DELL APOCALISSE LA CROCE DI CRISTO COME TRIONFO IL LIBRO DELL APOCALISSE Nonostante non sia di facile comprensione ha fatto riflettere tutti noi sulla morte e risurrezione del Signore. Siamo invitati a volgere il nostro sguardo al Trono del Dio, là,

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Comprendere che la vita, la natura, sono dono di Dio. Conoscere l ambiente in cui è vissuto Gesù. Riconoscere la Chiesa come famiglia di Dio. Ascoltare alcune pagine bibliche dell Antico testamento

Dettagli

15 AGOSTO ASSUNZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA AL CIELO.

15 AGOSTO ASSUNZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA AL CIELO. 15 AGOSTO ASSUNZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA AL CIELO. La celebrazione dell Assunzione al cielo di Maria nella Chiesa occidentale o della Dormizione della Vergine nella Chiesa orientale, ricorda ai cristiani

Dettagli

CALENDARIO PASTORALE

CALENDARIO PASTORALE CALENDARIO PASTORALE Nel corso dell anno la Chiesa distribuisce il mistero di Cristo dall Incarnazione e dalla Natività fino all Ascensione, al giorno di Pentecoste e all attesa della beata speranza e

Dettagli

Carissimi, nella gioia che caratterizza questo tempo pasquale, siamo chiamati come famiglia parrocchiale a celebrare le Sante Quarantore: giornate di

Carissimi, nella gioia che caratterizza questo tempo pasquale, siamo chiamati come famiglia parrocchiale a celebrare le Sante Quarantore: giornate di Carissimi, nella gioia che caratterizza questo tempo pasquale, siamo chiamati come famiglia parrocchiale a celebrare le Sante Quarantore: giornate di grazia in cui lasciarci guardare da Cristo, Pastore

Dettagli

La testimonianza di Cristina A.

La testimonianza di Cristina A. L'Apprendista Cristiano Notiziario diocesano del Anno secondo numero dieci maggio 2015 Udienza con Papa Francesco il 30 aprile 2015 e Ultreya Europea il 1 maggio 2015 in San Paolo fuori le Mura, con celebrazione

Dettagli

HOGARES DON BOSCO Movimento di pastorale familiare. SSCC di Spagna

HOGARES DON BOSCO Movimento di pastorale familiare. SSCC di Spagna HOGARES DON BOSCO Movimento di pastorale familiare. SSCC di Spagna Andrea e Carmen. Pozoblanco (Córdoba) Presentazione personale Siamo Andrea e Carmen, una coppia di Pozoblanco. 10 anni fa, abbiamo deciso

Dettagli

SANT OMOBONO patrono della città e della diocesi

SANT OMOBONO patrono della città e della diocesi 13 novembre SANT OMOBONO patrono della città e della diocesi SOLENNITÀ Omobono Tucenghi nacque nella prima meta del XII secolo. Mercante di professione, abbracciò lo stato di vita della penitenza volontaria

Dettagli

LA BIANCA COLOMBA CHE SCENDE DAL CIELO

LA BIANCA COLOMBA CHE SCENDE DAL CIELO LA BIANCA COLOMBA CHE SCENDE DAL CIELO Legenda dell immagine di copertina: La Bianca Colomba custodisce relazioni di pace. 2 LA BIANCA COLOMBA CHE SCENDE DAL CIELO Racconto di Silva Maria Stefanutti Illustrazioni

Dettagli

Domenica 6 novembre - XXXII Domenica del Tempo Ordinario

Domenica 6 novembre - XXXII Domenica del Tempo Ordinario PARROCCHIA SAN BERNARDO CALENDARIO settimana dal 6 al 13 Novembre 2016 DOMENICA 6 Novembre ore 9,00-11,00 S. MESSA LUNEDI' 7 Novembre NON C'E'LA MESSA ore 21,00 Gruppo Rinnovamento nello Spirito MARTEDI'

Dettagli