IL RISARCIMENTO DEL DANNO PER VIOLAZIONE DI BREVETTO. PRIME RIFLESSIONI AGGIORNATE ALLA GIURISPRUDENZA APPLE V. SAMSUNG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL RISARCIMENTO DEL DANNO PER VIOLAZIONE DI BREVETTO. PRIME RIFLESSIONI AGGIORNATE ALLA GIURISPRUDENZA APPLE V. SAMSUNG"

Transcript

1 IL RISARCIMENTO DEL DANNO PER VIOLAZIONE DI BREVETTO. PRIME RIFLESSIONI AGGIORNATE ALLA GIURISPRUDENZA APPLE V. SAMSUNG di Francesca Maschio (Ricercatore di Istituzioni di Diritto Privato, Università Telematica Internazionale Uninettuno) 19 settembre 2012 Il processo di creazione di un sistema internazionale di tutela del brevetto è particolarmente complesso ed in evoluzione. Le proposte di armonizzazione delle discipline nazionali a livello internazionale sono determinate dalla continua crescita dell importanza dei brevetti nel commercio mondiale e finalizzate alla riduzione dei costi di protezione e di attuazione. L armonizzazione della disciplina sostanziale, invocata dal World Intellectual Property Organization (WIPO) è ancora incompiuta 1. Contributo richiesto dalla Direzione in forma di nota a prima lettura e sottoposto a referaggio. L Autore dichiara l assenza di incarichi professionali o conflitto d'interessi che possano avere influenzato i risultati della ricerca contenuta nella presente pubblicazione. 1 Si vedano i lavori preparatori del Substantive Patent Law Treaty: World Intellectual Property Organization (WIPO), Standing Committee on the Law of Patents, Report, at 1 2, WIPO Doc. SCP/10/11 (1/6/2005); WIPO, Standing Committee on the Law of Patents, Information on Certain Recent Developments in Relation to the Draft Substantive Patent Law Treaty (SPLT), at 2 3, WIPO Doc. SCP/10/8 (17/3/2004); WIPO, Standing Committee on the Law of Patents, Draft Substantive Patent Law Treaty (SPLT), at 2, WIPO Doc. SCP/10/2 (30/9/2003). Gli elementi principali della bozza di Trattato sono stati solo di recente concordati a livello comunitario, nelle Comunicazioni della Commissione europea, nei termini del Reduced Package, con la definizione di questioni fondamentali come il principio first-to-file/first-to-invent, di prior art, del graceperiod. Nell Unione Europea, la tutela brevettuale può essere ottenuta allo stato attuale per il tramite degli uffici nazionali dei brevetti degli Stati membri o attraverso l Ufficio Europeo dei Brevetti (European Patent Office - EPO) nel quadro della convenzione sul brevetto europeo. La Commissione europea ha presentato il 13/4/2011 due proposte legislative, nell ambito dell Atto per il mercato unico (Single Market Act; federalismi.it n. 18/2012

2 Nell agenda della Commissione europea la semplificazione è un work-in-progress, invocato per sostenere l innovazione e la competizione in Unione Europea, in termini di mercato interno per i diritti di proprietà intellettuale tra gli Stati membri 2.Il testo finale della Proposta di Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio relativo all attuazione di una cooperazione rafforzata nel settore dell istituzione di una tutela brevettuale unitaria, , COM(2011) 215 definitivo 3 non crea un nuovo diritto di brevetto, mantenendo il sistema dello European Patent Office nel quadro della convenzione sul brevetto europeo 4. Pertanto, l attuale sistema brevettuale nell UE è complesso e comporta costi elevatissimi di attuazione e tutela giudiziale. Anche il modello statunitense di diritto del brevetto presenta problemi sostanziali, nella struttura e nell enforcement, limiti che inducono a valutare un possibile declino del sistema, salvo radicale intervento sulla disciplina a livello internazionale 5. cfr. IP/11/469), per consentire una cooperazione rafforzata mediante l'istituzione di una tutela brevettuale unitaria in 25 Stati membri. Si veda COM(2011) 287, 24/5/2011, A Single Market for Intellectual Property Rights. Boosting creativity and innovation to provide economic growth, high quality jobs and first class products and services in Europe; COM(2010) 245, l/2, 26/8/2010, A Digital Agenda for Europe. Si veda D. C. K. CHOW, E. LEE, International Intellectual Property International Enforcement of Intellectual Property Rights, Thomson Reuters, West, 2012, 660. All origine della riflessione accademica sul tema, con utile background storico e prospettiva di comparazione, si segnala M. FRANZOSI G. DE SANCTIS, The Increasing Worldwide Significance of European Patent Litigation, 25 AIPLA Q. Journal, 1997, 67; - T. TAKENAKA Best Patent Practice or Mere Compromise - A Review of the Current Draft of the Substantive Patent Law Treaty and a Proposal for a First-to-Invent Exception for Domestic Applicants, in Texas Intellectual Property Law Journal, , 259; in sintesi critica, T.TAKENAKA, Harmony with the Rest of the World? The America Invents Act, in Journal of Intellectual Property Law and Practice, Vol. 7, No. 1, 2011, 4; J. H. REICHMAN R. C. DREYFUSS, Harmonization without consensus: critical reflections on drafting a Substantive Patent Law Treaty, in Duke Law Journal, Vol. 57, 2007, R. CROCE, W. SPARKS, Competition & Innovation, in The European Antitrust Review (2011); J. DREXL & R. HILTY, Individual, Multiple and Collective Ownership - What Impact on Competition?, Individualism and Collectivization in Intellectual Property Law, Max Planck Institute for Intellectual Property & Competition Law Research Paper, No ; J. DREXL, Research Handbook on Intellectual Property and Competition Law (Cheltenham: Elgar, 2008); P. REGIBEAU & K. ROCKETT, IP Law and Competition Law: An Economic Approach, in S. ANDENNAN (a cura di), The Interface between Intellectual Property Rights and Competition Policy, Cambridge University Press, 2007;V. KORAH, Intellectual Property Rights and the EC Competition Rules, Oxford and Portland: Hart Publishing, Il dossier aggiornato sulla cooperazione rafforzata nell area della tutela brevettuale unitaria è pubblicato dalla Commissione europea:http://ec.europa.eu/internal_market/indprop/patent/index_en.htm. 4 Il trattato di Lisbona ha introdotto una base giuridica più specifica per la creazione dei titoli europei per la protezione dei diritti di proprietà intellettuale. Ai sensi dell articolo 118, paragrafo 1, del trattato sul funzionamento dell Unione europea (TFUE), le misure per la creazione dei titoli europei sono stabilite dal Parlamento europeo e dal Consiglio che deliberano secondo la procedura legislativa ordinaria. L articolo 118, paragrafo 2, stabilisce tuttavia una base giuridica specifica per i regimi linguistici dei titoli europei di proprietà intellettuale, i quali sono stabiliti secondo una procedura legislativa speciale dal Consiglio,che delibera all unanimità previa consultazione del Parlamento europeo. Pertanto, il regime di traduzione per un sistema brevettuale unitario nell UE deve essere istituito con un regolamento distinto. 5 R. A. POSNER, Why There Are Too Many Patents in America, in The Atlantic, 12/7/2012; J. H. BARTON, Intellectual Property Rights: Reforming the Patent System, in Science, 28/7/2006, 1; A.B. JAFFE, The U.S. patent system in transition: policy innovation and the innovation process in Research Policy, 29, 2000, 531; E. KITCH, The Nature and Function of the Patent System, 20 Journal of.law & Economics, 1977,

3 La riflessione può assumere a caso di studio la controversia giudiziale tra la Apple Inc. statunitense e la Samsung Electronics Co. sudcoreana. Il 24 agosto 2012 la Corte di San Jose, in California, ha condannato Samsung al pagamento di un risarcimento di un miliardo, 51 milioni, 855mila dollari. per violazione di sei brevetti di software e di design della Apple. Il procedimento giudiziale mostra alcune lacune dell attuale sistema di protezione dei brevetti, già in considerazione della sua lunga durata, della pluralità di azioni tra le parti. La Apple Inc. statunitense e la Samsung Electronics Co. sud-coreana sono attualmente coinvolte in procedimenti giudiziali per violazione di brevetti in dieci diversi ordinamenti. I nodi della riflessione critica sui contenuti del verdetto in California possono riassumersi nella formula Not every innovation deserves a patent. Not every copycat deserves a punishment 6. In primo luogo, infatti, il verdetto della giuria suscita perplessità nel riconoscere la violazione dei brevetti di design: Samsung avrebbe copiato la forma rettangolare e smussata agli angoli del design brevettato da Apple. Samsung è stata quindi dichiarata colpevole di aver copiato il design dell iphone e dell ipad: dallo schermo agli altoparlanti, dagli angoli arrotondati del dispositivo alla sistemazione delle icone: detti brevetti di design possono ritenersi formulati in termini eccessivamente ampi 7. Per quanto concerne il software, i brevetti violati da Samsung secondo i giudici sarebbero tre: US Patent No. 7,469,381 riguardante l effetto di scorrimento e rotazione del documento su un display touch-screen, US Patent No. 7,844,915 riguardante un applicazione d interfaccia per operazioni di scorrimento e di rimbalzo dell'interfaccia grafica di iphone e ipad, eus Patent No. 7,864,163 riguardante un metodo per ingrandire porzioni del testo o immagini toccando lo schermo. In secondo luogo, l importo del risarcimento comminato ha ridestato le critiche circa la competenza della giuria nei procedimenti per violazione del brevetto negli Stati Uniti. I membri della giuria, nel sistema giudiziale statunitense, possono avere comprensione estremamente limitata del brevetto, ma statisticamente manifestano la tendenza a condanne punitive nei confronti dei violatori del brevetto, con inflazione dell importo delle condanne al risarcimento. Giudici e corti specializzati, invece, hanno esperienza o si avvalgono di 6 THE ECONOMIST, Apple v Samsung - IPhone, ucopy, isue, 1/9/2012. J. ABRAMSON, The Jury system and the ideal of democracy, Harvard University Press, M. SUMMERFIELD, Apple v Samsung Design Patents and Damages, in Patentology, 31/8/2012. Il modello utilizzato in giudizio dalla Apple è formulato dall IPO DESIGN RIGHTS COMMITTEE, Proposed Design Patent Model JuryInstructions, 8/12/

4 consulenti tecnici per la liquidazione del danno e pertanto risultano statisticamente più misurati nella condanna 8. Per quanto concerne questi primi rilievi, è fondato proporre una riforma strutturale del sistema brevettuale statunitense: mediante applicazione più rigorosa e selettiva dei requisiti di brevetto e mediante la creazione di corti specializzate per le controversie brevettuali 9. Si consideri che il risarcimento configura solo una delle possibili forme di tutela giudiziale, peraltro la meno grave per la parte soccombente, laddove l inibitoria può bloccare interi canali di produzione e di mercato. Nel caso in esame, la Apple ha chiesto allo stesso District Judge Lucy Koh della Corte di San Jose in California di inibire la vendita in America di otto smartphones Samsung.Le udienze previste nei prossimi mesi verificheranno il fumus boni iuris ed il periculum in mora, per valutare l inibitoria dei prodotti elencati dalla Apple. Non può non considerarsi, tuttavia, che anche laddove sia accertata la violazione di un brevetto, la condanna al risarcimento dovrebbe essere preferita come sistema, laddove l inibitoria delle vendite ha effetti molto gravi di riduzione della scelta dei consumatori 10. I limiti della tutela inibitoria sono anche aggravati dalla tendenza alla concentrazione mediante fusioni ed incorporazioni societarie, che risulta in una concentrazione dei diritti di brevetto in un ridotto numero di società. Il fenomeno dei brevetti sommersi o inter-correlati o incrementali determina la possibilità per grandi detentori di brevetti di convenire in giudizio l un l altro. La stessa Samsung è uno dei maggiori fornitori di component per la Apple, come 8 La questione è ancipite: la giuria comprende la tecnologia complessa? La giuria ha nozioni adeguate di valutazione (l an) e calcolo (il quantum) del danno? Si veda IPKAT, Apple v Samsung: how do juries calculate damages in complex patent cases?, in Legalweek.com, 28/8/2012; M. L. HUFF, Developments in the Jurisprudence on the Use of Experts, in Washington Journal of Law, Technology & Arts, vol. 6, no.4, 2012, 325; J. ABRAMSON, The Jury system and the ideal of democracy, Harvard University Press, J. H. BARTON, Intellectual Property Rights: Reforming the Patent System,Cit, 2006, 2.Per quanto concerne gli standard di brevettabilità si veda D. C. K. CHOW, E. LEE, International Intellectual Property Patents Requirements, Thomson Reuters, West, 2012, J. Intell. Prop. L. 367 ( ). 10 Gli effetti sulla concorrenza e sul mercato sono ampiamente analizzati in un recente volume,che peraltro presenta il pregio della duplice prospettiva delle corti e della dottrina: G. CAGGIANO, G. MUSCOLO, M. TAVASSI (a cura di), Competition Law and IntellectualProperty. A European Perspective, Wolters Kluwer, The Netherlands, 2012; ivi, in particolare si veda G. MUSCOLO, Group Innovation and Patent Pools: The Role of the Courts The Balance between Competitive and Anticompetitive Effects, 147.Le conseguenze per i consumatori sono esaminate altresì in C. BONNINGTON, What the Apple v. Samsung Verdict means for the Rest of Us, in Wired, 24/8/2012; G. GHIDINI, Innovation, Competition and Consumer Welfare in Intellectual Property Law Cheltenham, Elgar, 2010; S.ANDERMAN, Competition Law and Intellectual Property Rights, Oxford: OUP, 2005; H. HOVENKAMP, M. D. JANIS, M. A. LEMLEY & C. L. LESLIE, IP and Antitrust: An Analysis of Antitrust Principles Applied to Intellectual Property Law, 2nd ed., Austin:Wolters Kluwer Law & Business, Aspen Publisher, 2010, Vol. I e II; K.CZAPRACKA, Intellectual Property Law and the Limits of Antitrust, Cheltenham, Elgar,

5 i memory chip; le due società sono invece in concorrenza diretta e crescente nel mercato della telefonia e dei tablets. Il verdetto in favore di Apple avrà certamente implicazioni per l industria della tecnologia e per il procedimento brevettuale, con prevedibile incentivo dei casi di brevetti difensivi e di patent trolls. I brevetti difensivi sono registrati non per finalità di produzione, bensì per scongiurare accuse di violazione. I patent trolls sono società che acquisiscono brevetti senza intento d utilizzo, bensì per instaurare procedimenti giudiziali contro i produttori in potenziale violazione 11. E evidente che entrambi i fenomeni sono conseguenza diretta del sistema risarcitorio che si è descritto, in particolare dell inflazione della liquidazione dei danni nel verdetto della giuria, ma comportano gravi sprechi e costi per brevettazione ed azione giudiziale, a detrimento del mercato, dei consumatori, dell innovazione stessa che il sistema brevettuale deve tutelare. 11 P. SAMUELSON, Are Patents on Interfaces Impeding Interoperability? in Berkeley Law Review, 2009, 1943; J. J. WILLIAMS, M. V. CAMPAGNA, O. E. MARBUT, Strategies for Combating Patent Trolls, in Journal of Intellectual Property Law, , 367; A. MAYERGOYZ, Lessons from Europe on How to Tame U.S. Patent Trolls, in Cornell International Law Journal, 2009, 241; J. M. GOLDEN, Patent Trolls and Patent Remedies, in Texas Law Review, Vol. 85, 2007,

EULAKS Summer School Certificate - 2009 FLACSO-México & European Commission EULAKS Project, Mexico City, México

EULAKS Summer School Certificate - 2009 FLACSO-México & European Commission EULAKS Project, Mexico City, México CURRICULUM VITAE DEL DOTT. NICOLA LUCCHI ISTRUZIONE EULAKS Summer School Certificate - 2009 FLACSO-México & European Commission EULAKS Project, Mexico City, México Internet Law Certificate - 2005 Harvard

Dettagli

IL CAPITALE INTELLETTUALE COME FONTE DI REDDITO D IMPRESA. Dott. Ing. Simone Bongiovanni

IL CAPITALE INTELLETTUALE COME FONTE DI REDDITO D IMPRESA. Dott. Ing. Simone Bongiovanni IL CAPITALE INTELLETTUALE COME FONTE DI REDDITO D IMPRESA Dott. Ing. Simone Bongiovanni Storicamente le aziende depositano brevetti per proteggere le tecnologie con cui operano attivamente (cioè con cui

Dettagli

Innovazione e diritti di proprietà intellettuale

Innovazione e diritti di proprietà intellettuale Innovazione e diritti di proprietà intellettuale Corso di Economia Industriale 2 Davide Arduini Facoltà di Economia - Università degli Studi di Urbino 1. Introduzione Quali sono i Diritti di Proprietà

Dettagli

DIRITTO DELLA CONCORRENZA E DELL INNOVAZIONE

DIRITTO DELLA CONCORRENZA E DELL INNOVAZIONE Dipartimento di Giurisprudenza Master Universitario di secondo livello in DIRITTO DELLA CONCORRENZA E DELL INNOVAZIONE 1^ edizione Anno Accademico 2012/2013 Programma 1 modulo proprietà intellettuale (tot.

Dettagli

Bando per il sostegno alla brevettazione europea ed internazionale da parte di PMI della provincia di Mantova

Bando per il sostegno alla brevettazione europea ed internazionale da parte di PMI della provincia di Mantova Provincia di Mantova Bando per il sostegno alla brevettazione europea ed internazionale da parte di PMI della provincia di Mantova ART.1 FINALITA La Provincia di Mantova e la Camera di Commercio di Mantova

Dettagli

Due colossi a confronto. Aspetti economici ed aspetti giuridici

Due colossi a confronto. Aspetti economici ed aspetti giuridici Due colossi a confronto. Aspetti economici ed aspetti giuridici Daniela Patta Facoltà di Economia «Federico Caffè» Corso di Laurea Magistrale in Economia e management presenta il caso Apple VS Samsung

Dettagli

Proprietà intellettuale: quanto costa non pensarci?

Proprietà intellettuale: quanto costa non pensarci? Proprietà intellettuale: quanto costa non pensarci? Diana Rovati Università Cattaneo LIUC Centro di Ricerca: LIUC Innovazione e Brevetti 1 Agenda I titoli di Proprietà Intellettuale Aspetti strategici

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UIBM

Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UIBM Aggiornamenti al Tavolo delle Associazioni di imprese e di commercianti NOTIZIE DI CARATTERE EUROPEO/INTERNAZIONALE UE: Riforma del pacchetto marchi d impresa La riforma entra in vigore il 23 marzo p.v.

Dettagli

Opportunità finanziarie e. e Brevetti. Possibili canali di finanziamento ed registrazione e lo sviluppo di marchi e brevetti

Opportunità finanziarie e. e Brevetti. Possibili canali di finanziamento ed registrazione e lo sviluppo di marchi e brevetti Opportunità finanziarie e agevolazioni per la registrazione ione el industrializzazione di Marchi e Brevetti Possibili canali di finanziamento ed incentivo disponibili per la registrazione e lo sviluppo

Dettagli

NewsLator Bollettino telematico di informazione e aggiornamento legale N. 2 Luglio 2009 1

NewsLator Bollettino telematico di informazione e aggiornamento legale N. 2 Luglio 2009 1 NewsLator Bollettino telematico di informazione e aggiornamento legale N. 2 Luglio 29 1 ##%&%' SPECIALE In allegato al presente numero il testo delle modifiche apportate al processo civile L. 6929 Editoriale

Dettagli

Le convenzioni internazionali

Le convenzioni internazionali Le convenzioni internazionali La convenzione di Parigi Patent Cooperation Treaty European Patent Convention Community Patent Convention Accordi TRIPs e European Innovation Scoreboard Deposito secondo la

Dettagli

SINTESI E VISUALIZZAZIONE GRAFICA DEI PRINCIPALI DATI SULLO SVILUPPO DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE IN CINA

SINTESI E VISUALIZZAZIONE GRAFICA DEI PRINCIPALI DATI SULLO SVILUPPO DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE IN CINA SINTESI E VISUALIZZAZIONE GRAFICA DEI PRINCIPALI DATI SULLO SVILUPPO DELLA PROPRIETA INTELLETTUALE IN CINA IPR DESK CANTON SINTESI E VISUALIZZAZIONE GRAFICA DEI PRINCIPALI DATI SULLO SVILUPPO DELLA PROPRIETA

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XVI LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XVI LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XVI LEGISLATURA Doc. XVIII n. 57 RISOLUZIONE DELLA 6ª COMMISSIONE PERMANENTE (Finanze e tesoro) (Estensore FERRARA) approvata nella seduta del 20 ottobre 2010 SULLA PROPOSTA DI

Dettagli

Valutazione Scientifica ed Economica dei Brevetti

Valutazione Scientifica ed Economica dei Brevetti Confindustria Bari 10 dicembre 2008 Valutazione Scientifica ed Economica dei Brevetti Antonio Messeni Petruzzelli DIMeG,Politecnico di Bari, Italia Agenda Il brevetto come asset strategico Brevetti e valore

Dettagli

Lavori Commissioni Parlamentari Parlamento europeo

Lavori Commissioni Parlamentari Parlamento europeo L Ungheria inaugura la sua presidenza È l economia il primo punto in agenda dell Ungheria per il suo semestre alla presidenza del Consiglio. Infatti, secondo il Primo Ministro ungherese, il forte livello

Dettagli

La valorizzazione della proprietà intellettuale e gli attori del trasferimento tecnologico. www.apre.it

La valorizzazione della proprietà intellettuale e gli attori del trasferimento tecnologico. www.apre.it La valorizzazione della proprietà intellettuale e gli attori del trasferimento tecnologico www.apre.it APRE 2013 L IPR in Horizon 2020 RESULTS (artt. 38-41) RISULTATI PROPRIETA : chi genera i risultati

Dettagli

Assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Informatica, Università di Torino.

Assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Informatica, Università di Torino. Curriculum Vitae et Studiorum Sabrina Praduroux Posizione attuale Assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Informatica, Università di Torino. Professore a contratto presso il Dipartimento di Culture,

Dettagli

L EUROPA E LE IMPRESE INNOVATIVE: SVILUPPI EUROPEI NEL DIRITTO DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA

L EUROPA E LE IMPRESE INNOVATIVE: SVILUPPI EUROPEI NEL DIRITTO DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA L EUROPA E LE IMPRESE INNOVATIVE: SVILUPPI EUROPEI NEL DIRITTO DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA BREVETTO UNITARIO, GIURISPRUDENZA EUROPEA SUGLI SPC, PROCEDURA DI LIMI- TAZIONE DA EPC 2000 AI DIRITTI NAZIO-

Dettagli

Introduzione all attività di ricerca di informazioni nel settore IP (Proprietà Intellettuale)

Introduzione all attività di ricerca di informazioni nel settore IP (Proprietà Intellettuale) Introduzione all attività di ricerca di informazioni nel settore IP (Proprietà Intellettuale) Indice Pag 2 - Cos è l attività di ricerca di informazioni nel settore della Proprietà Intellettuale? Pag 4

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 30 aprile 2015; SENTITO il Relatore Dottoressa Gabriella Muscolo; VISTA la Parte II, Titolo III, del Decreto Legislativo 6 settembre

Dettagli

LA TUTELA GIURISDIZIONALE COLLETTIVA

LA TUTELA GIURISDIZIONALE COLLETTIVA ANGELO DANILO DE SANTIS LA TUTELA GIURISDIZIONALE COLLETTIVA Contributo allo studio della legittimazione ad agire e delle tecniche inibitorie e risarcitorie JOVENE EDITORE NAPOLI 2013 INDICE Premessa.

Dettagli

RELAZIONE DI SINTESI DELL ATTIVITA SVOLTA Progetto OS4E Università Bocconi Customer & Service Science LAB

RELAZIONE DI SINTESI DELL ATTIVITA SVOLTA Progetto OS4E Università Bocconi Customer & Service Science LAB RELAZIONE DI SINTESI DELL ATTIVITA SVOLTA Progetto OS4E Università Bocconi Customer & Service Science LAB Obiettivi La sezione di ricerca realizzata da CSS-LAB Customer & Service Science LAB dell Università

Dettagli

Elisabetta Morlino Pubblicazioni. 1. I contratti delle organizzazioni internazionali, Napoli, Editoriale Scientifica, 2012

Elisabetta Morlino Pubblicazioni. 1. I contratti delle organizzazioni internazionali, Napoli, Editoriale Scientifica, 2012 Elisabetta Morlino Pubblicazioni a) Monografie 1. I contratti delle organizzazioni internazionali, Napoli, Editoriale Scientifica, 2012 b) Curatele 1. La parità di genere nella pubblica amministrazione,

Dettagli

LEXIS-NEXIS PATENTS SEARCH FORM

LEXIS-NEXIS PATENTS SEARCH FORM 1 LEXIS-NEXIS PATENTS SEARCH FORM Si accede al modulo Patents dal menù dall area di ricerca US Legal. Indicazioni generali sui brevetti e nomenclatura Il brevetto è un titolo giuridico rilasciato dall

Dettagli

Competitività del sistema Italia: nuovo valore per l impresa che investe nella Proprietà Intellettuale

Competitività del sistema Italia: nuovo valore per l impresa che investe nella Proprietà Intellettuale Competitività del sistema Italia: nuovo valore per l impresa che investe nella Proprietà Intellettuale giovedì 15 novembre 2012 Vicenza Dalle Sezioni IP al c.d. Tribunale delle Imprese la c.d. bozza Mirone

Dettagli

6.6. Conseguenze giuridiche dell illecito antitrust

6.6. Conseguenze giuridiche dell illecito antitrust Intese e abusi: procedura, sanzioni e conseguenze giuridiche 163 In ultima analisi, l associazione dei consumatori e gli associati medesimi sono stati ritenuti portatori di un interesse differenziato e

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono E-mail Roberta Angelini Roma Nazionalità Italiana Luogo e Data di nascita Bologna, 31

Dettagli

Domenico Converso, LL.M.

Domenico Converso, LL.M. Domenico Converso, LL.M. Avvocato esperto in diritto di internet e delle nuove tecnologie, privacy e tutela dei dati personali, proprietà intellettuale e diritto del commercio internazionale Bologna I

Dettagli

Brevetto come informazione: le fonti accessibili

Brevetto come informazione: le fonti accessibili Brevetto come informazione: le fonti accessibili 12 maggio 2015 Francesca Marinelli Camera di Commercio di Ancona www.an.camcom.gov.it IL RUOLO DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI ANCONA l Ufficio Brevetti e

Dettagli

esperti di valutazione

esperti di valutazione focus Roger Messenger Vice-presidente ed ex Presidente di TEGoVA, presidente dello European Valuation Qualifications Board e partner presso Wilks Head & Eve LLP Michael MacBrien consulente per TEGoVA,

Dettagli

Materiale, dati e informazioni per l applicazione della griglia

Materiale, dati e informazioni per l applicazione della griglia Appendice A IPI, ISTITUTO PER LA PROMOZIONE INDUSTRIALE MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DG Lotta alla Contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi Progetto per l implementazione della griglia di

Dettagli

Ricerca di anteriorità: istruzioni per l uso

Ricerca di anteriorità: istruzioni per l uso Ricerca di anteriorità: istruzioni per l uso RICERCA E ANALISI BREVETTUALE: Quali vantaggi per le imprese? Ing. Federico Rotini Pisa, 11 Aprile 2014 Sommario Tipologia delle ricerche, finalità e utilità

Dettagli

SINGLE MARKET FORUM 2014 Intellectual Property Infrastructure for SMEs: the Business Perspective

SINGLE MARKET FORUM 2014 Intellectual Property Infrastructure for SMEs: the Business Perspective SINGLE MARKET FORUM 2014 Intellectual Property Infrastructure for SMEs: the Business Perspective Milan, 29 January 2015 ASPETTI POSITIVI E DIFFICOLTÀ INCONTRATE DALLE PMI INNOVATIVE Diego Pallini Gervasi

Dettagli

CONVEGNO INDICAM. On. Mario Valducci, Sottosegretario alle Attività Produttive

CONVEGNO INDICAM. On. Mario Valducci, Sottosegretario alle Attività Produttive CONVEGNO INDICAM Un'occasione da non sprecare: l'istituzione delle nuove sezioni specializzate in materia di Proprietà Industriale e Intellettuale Milano, 27 Marzo 2003 On. Mario Valducci, Sottosegretario

Dettagli

Brevetto come informazione: le fonti accessibili

Brevetto come informazione: le fonti accessibili Brevetto come informazione: le fonti accessibili 11 giugno 2014 Francesca Marinelli Camera di Commercio di Ancona www.an.camcom.gov.it IL RUOLO DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI ANCONA l Ufficio Brevetti e

Dettagli

LINEE GUIDA. per la partecipazione alla. LSE Digital Innovation Challenge

LINEE GUIDA. per la partecipazione alla. LSE Digital Innovation Challenge LINEE GUIDA per la partecipazione alla LSE Digital Innovation Challenge Condizioni di partecipazione La Sapienza Università di Roma partecipa alla seconda edizione 2014-2015 della competizione sull Innovazione

Dettagli

Accordi di riservatezza (interni ed esterni)

Accordi di riservatezza (interni ed esterni) Maria Teresa Saguatti Accordi di riservatezza (interni ed esterni) Parma, 24 settembre 2012 C o p y r i g h t S t u d i o T o r t a SOMMARIO Il valore del segreto e la necessità di tutelarlo Violazioni

Dettagli

Renata Righetti Presidente BUGNION S.p.A.

Renata Righetti Presidente BUGNION S.p.A. Bologna, Brescia, Firenze, Milano, Modena, Parma, Reggio Emilia, Rimini, Roma, Udine, Varese, Verona. Alicante (Spagna) La tutela della Proprietà Industriale ed Intellettuale in India Renata Righetti Presidente

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO. Per il Personale Coinvolto nelle Attività di Trasporto, Stoccaggio e Distribuzione del Gas Naturale

CODICE DI COMPORTAMENTO. Per il Personale Coinvolto nelle Attività di Trasporto, Stoccaggio e Distribuzione del Gas Naturale 1111 CODICE DI COMPORTAMENTO Per il Personale Coinvolto nelle Attività di Trasporto, Stoccaggio e Distribuzione del Gas Naturale INDICE 1 INTRODUZIONE...4 La separazione funzionale nel settore energetico...

Dettagli

PROTEGGIAMO I VOSTRI MARCHI E LE VOSTRE IDEE.

PROTEGGIAMO I VOSTRI MARCHI E LE VOSTRE IDEE. PROTEGGIAMO I VOSTRI MARCHI E LE VOSTRE IDEE. STUDIO TRINCHERO Lo Studio Trinchero è una società di consulenza che tratta il tema della Proprietà Intellettuale specializzata nel deposito, mantenimento,

Dettagli

a.a 2010/2011 V MODULO Analisi Economica dei Mercati Area Economica

a.a 2010/2011 V MODULO Analisi Economica dei Mercati Area Economica a.a 2010/2011 V MODULO Analisi Economica dei Mercati Area Economica Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella

Dettagli

INTERNAZIONALIZZAZIONE DELL IMPRESA ITALIANA

INTERNAZIONALIZZAZIONE DELL IMPRESA ITALIANA INTERNAZIONALIZZAZIONE DELL IMPRESA ITALIANA Aspetti pratici, legali e tributari, dei contratti di distribuzione, di licenza di marchi e brevetti, i prezzi di trasferimento e l accertamento fiscale Bologna,

Dettagli

26Primo piano. 52 Giurisprudenza. 102 Speciale AL VIA LE AZIONI SINDACALI. Bilancio Fpa. Il caso Global. Intervista Senatore Divina

26Primo piano. 52 Giurisprudenza. 102 Speciale AL VIA LE AZIONI SINDACALI. Bilancio Fpa. Il caso Global. Intervista Senatore Divina Anno XV n. 85 Settembre Ottobre 2010 Pubblicazione Sindacato Nazionale Agenti di Assicurazione AL VIA LE AZIONI SINDACALI 26Primo piano Intervista Senatore Divina 52 Giurisprudenza Il caso Global 102 Speciale

Dettagli

BANCA CENTRALE EUROPEA

BANCA CENTRALE EUROPEA 14.12.2010 Gazzetta ufficiale dell Unione europea C 337/1 I (Risoluzioni, raccomandazioni e pareri) PARERI BANCA CENTRALE EUROPEA PARERE DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA del 19 novembre 2010 in merito ad una

Dettagli

INTELLECTUAL ASSET MANAGEMENT NELL INDUSTRIA DELLE COMUNICAZIONI E DELL INFORMAZIONE

INTELLECTUAL ASSET MANAGEMENT NELL INDUSTRIA DELLE COMUNICAZIONI E DELL INFORMAZIONE Cyberlaw Tecnologie digitali e diritto nell era della Rete Avv. Massimiliano Granieri Head, Intellectual Property and Technology Transfer Fondazione Wireless INTELLECTUAL ASSET MANAGEMENT NELL INDUSTRIA

Dettagli

Audizione dell Istituto nazionale di statistica Dott.ssa Angela Ferruzza Direzione centrale delle statistiche socio-demografiche e ambientali

Audizione dell Istituto nazionale di statistica Dott.ssa Angela Ferruzza Direzione centrale delle statistiche socio-demografiche e ambientali Proposta di Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio relativo alle statistiche europee in tema di gas naturale ed energia elettrica e che abroga la Direttiva 2008/92/CE del Parlamento europeo

Dettagli

Il futuro dei Social Network: ricadute economiche e sociali per il sistema Paese. Profili giuridici

Il futuro dei Social Network: ricadute economiche e sociali per il sistema Paese. Profili giuridici Il futuro dei Social Network: ricadute economiche e sociali per il sistema Paese. Profili giuridici Prof. Avv Maurizio Mensi 1 Internet come commodity? Social Network: piattaforma di aggregazione, ricerca

Dettagli

Proposte di Direttiva UE sulla vendita online di contenuti digitali e beni materiali. Lente sull UE n. 41

Proposte di Direttiva UE sulla vendita online di contenuti digitali e beni materiali. Lente sull UE n. 41 Proposte di Direttiva UE sulla vendita online di contenuti digitali e Lente sull UE n. 41 Dicembre 2015 Premessa Il 9 dicembre 2015, la Commissione europea ha pubblicato le prime due proposte legislative

Dettagli

Risoluzione delle controversie in materia di impresa

Risoluzione delle controversie in materia di impresa Osservatorio Giustizia Risoluzione delle controversie in materia di impresa Primi risultati dell indagine campionaria ABI-Confindustria Maggio 2015 1 2 Indice Premessa... 4 Composizione del campione...

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome STEFANIA BENINCASA Indirizzo VIA MONTE SENARIO,80 00141 ROMA Telefono 328 0297977 Fax 06 47055615 E-mail

Dettagli

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, UNIVERSITA' E RICERCA Dirigente - Ufficio di Gabinetto del Ministro

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, UNIVERSITA' E RICERCA Dirigente - Ufficio di Gabinetto del Ministro INFORMAZIONI PERSONALI Nome Angelini Roberta Data di nascita 31/08/1972 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio II Fascia MINISTERO Dirigente - Ufficio di Gabinetto del

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Senato della Repubblica 14 a Commissione Politiche dell Unione europea Audizione Audizione sull Atto n. 227 Affare assegnato "Il Programma di lavoro della Commissione per il 2014 e la Relazione programmatica

Dettagli

27 novembre 2013. Proprietà intellettuale e competitività: il nuovo brevetto unitario. Sub-title

27 novembre 2013. Proprietà intellettuale e competitività: il nuovo brevetto unitario. Sub-title 27 novembre 2013 Proprietà intellettuale e competitività: il nuovo brevetto unitario Sub-title Title of the presentation Date N Caratteristiche e prossimi sviluppi del nuovo strumento di protezione delle

Dettagli

Stefano Micossi Adam Smith Society Regulatory Lecture Milano 22 novembre 2004

Stefano Micossi Adam Smith Society Regulatory Lecture Milano 22 novembre 2004 I compiti dell Autorità garante della concorrenza e del mercato: quale evoluzione? Stefano Micossi Adam Smith Society Regulatory Lecture Milano 22 novembre 2004 1 Novità del 2004 Con la legge 22 luglio

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO

CODICE DI COMPORTAMENTO CODICE DI COMPORTAMENTO Per il personale coinvolto nelle attività di distribuzione dell energia elettrica e del gas naturale Rev. 03 del 21/12/2015 Il presente Codice di Comportamento è stato elaborato

Dettagli

Laurea magistrale in Data Science

Laurea magistrale in Data Science Laurea magistrale in Data Science Data Scientist: the sexiest job of the 21st century [Harvard Business Review 2012] Professione di analista di big data diffusa da piu' di 10 anni in startup, industrie

Dettagli

Proprietà intellettuale e lotta alla contraffazione: uno stretto legame

Proprietà intellettuale e lotta alla contraffazione: uno stretto legame Proprietà intellettuale e lotta alla contraffazione: uno stretto legame Avv. Elio De Tullio edt@detulliopartners.com Progetto Marchi e Disegni Comunitari Camera di Commercio di Bolzano Bolzano, 24 settembre

Dettagli

JOBS ACT: IL CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO A TUTELE CRESCENTI: CAMPO DI APPLICAZIONE.

JOBS ACT: IL CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO A TUTELE CRESCENTI: CAMPO DI APPLICAZIONE. DIPARTIMENTO DIRITTO DEL LAVORO APRILE 2015 JOBS ACT: IL CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO A TUTELE CRESCENTI: CAMPO DI APPLICAZIONE. Il 20 febbraio u.s. il Consiglio dei Ministri ha approvato in via definitiva

Dettagli

ALLEGATO 1 C SINTESI DEL PROGRAMMA OPERATIVO PER I CITTADINI

ALLEGATO 1 C SINTESI DEL PROGRAMMA OPERATIVO PER I CITTADINI ALLEGATO 1 C SINTESI DEL PROGRAMMA OPERATIVO PER I CITTADINI SINTESI DEL PROGRAMMA OPERATIVO PER I CITTADINI La Regione Emilia-Romagna giunge all appuntamento con il nuovo periodo di programmazione dei

Dettagli

www.marchiodimpresa.it

www.marchiodimpresa.it www.marchiodimpresa.it Indice 3 In cosa consiste. 3 Come si effettua una ricerca di anteriorità. 3 Le banche dati dei marchi con effetto in Italia. 3 Come valutare i marchi anteriori identici e simili.

Dettagli

Internet e Diritto d Autore nella Prospettiva Europea The Digital Single Market Copyright

Internet e Diritto d Autore nella Prospettiva Europea The Digital Single Market Copyright STRUTTURA TERRITORIALE DI FORMAZIONE DECENTRATA DEL DISTRETTO DI MILANO Renato Amoroso, Giuseppe Buffone, Giuseppe Cernuto, Filippo D Aquino, Fabrizio D Arcangelo, Francesca Fiecconi, Maria Grazia Fiori,

Dettagli

Anatomia di uno smartphone Gli strumenti di tutela reali e contrattuali

Anatomia di uno smartphone Gli strumenti di tutela reali e contrattuali Intellectual Property Anatomia di uno smartphone Gli strumenti di tutela reali e contrattuali Smartphone, il migliore amico dell uomo: quale tutela? Roma, Ministero dello Sviluppo Economico, 4 maggio 2016

Dettagli

Ivana.pugliese@sviluppoeconimico.gov.it

Ivana.pugliese@sviluppoeconimico.gov.it F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome IVANA PUGLIESE Data di nascita 11/06/1957 Qualifica C3S Amministrazione Declaratoria posizione organizzativa Telefono ufficio 0647055639

Dettagli

CODICE DI COMPORTAMENTO

CODICE DI COMPORTAMENTO CODICE DI COMPORTAMENTO Per il personale coinvolto nelle attività di distribuzione e misura del gas naturale Rev. 01 del 10.06.2015 Il presente Codice di Comportamento è stato elaborato per assicurare

Dettagli

Lezione 1 INTRODUZIONE AL DIRITTO DEI MARCHI. GSS - a.a. 2010-2011 - Facoltà di Economia - UNIBA -Introduzione al diritto dei marchi

Lezione 1 INTRODUZIONE AL DIRITTO DEI MARCHI. GSS - a.a. 2010-2011 - Facoltà di Economia - UNIBA -Introduzione al diritto dei marchi Lezione 1 INTRODUZIONE AL DIRITTO DEI MARCHI 1 FONTI Art. 15 L. 12 dicembre 2002 n. 273 Dlgs. n. 30/2005 Codice della proprietà industriale (modificato Dlgs 13 agosto 2010 n.131) 2 Il codice (c.p.i.) =

Dettagli

L IMPORTANZA DEI BREVETTI E DELLE RICERCHE BREVETTUALI PER LA COMPETITIVITA DELLE IMPRESE

L IMPORTANZA DEI BREVETTI E DELLE RICERCHE BREVETTUALI PER LA COMPETITIVITA DELLE IMPRESE L IMPORTANZA DEI BREVETTI E DELLE RICERCHE BREVETTUALI PER LA COMPETITIVITA DELLE IMPRESE ALESSANDRO ZAMPAGNA Direttore Centuria RIT - Romagna Innovazione Tecnologia L INNOVAZIONE E IL BREVETTO QUALI FATTORI

Dettagli

CURRICULUM VITAE di Francesco Ramella

CURRICULUM VITAE di Francesco Ramella CURRICULUM VITAE di Francesco Ramella RÉSUMÉ Laureato a pieni voti in ingegneria meccanica/trasporti al Politecnico di Torino nel 1996, nel 2001 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca presso lo

Dettagli

Internet come media: le origini, la storia, le evoluzioni future

Internet come media: le origini, la storia, le evoluzioni future Internet Economics Prof. Paolo Cellini Anno Accademico 2012 2013, II semestre Numero totale d incontri previsti: 10 (è necessario frequentare almeno 8 incontri e superare lo scritto finale per il riconoscimento

Dettagli

Strumenti a supporto dell innovazione di processo o di prodotto. Elisa Toniolo

Strumenti a supporto dell innovazione di processo o di prodotto. Elisa Toniolo Strumenti a supporto dell innovazione di processo o di prodotto Elisa Toniolo CHI SIAMO t 2 i trasferimento tecnologico e innovazione è la società consortile per l innovazione, promossa dalle Camere di

Dettagli

l'impatto della regolamentazione di internet sugli investimenti early stage

l'impatto della regolamentazione di internet sugli investimenti early stage l'impatto della regolamentazione di internet sugli investimenti early stage riepilogo esecutivo nel 2014 abbiamo condotto sondaggi coinvolgendo 330 investitori in otto paesi di tutto il mondo (australia,

Dettagli

La Banca d Italia e la tutela del consumatore dei servizi bancari e finanziari

La Banca d Italia e la tutela del consumatore dei servizi bancari e finanziari La Banca d Italia e la tutela del consumatore dei servizi bancari e finanziari Vittorio Tusini Cottafavi Servizio Rapporti Esterni e Affari Generali Roma, 27 aprile 2010 La tutela del cliente di servizi

Dettagli

IL TRIBUNALE DELLE IMPRESE. Dalle Sezioni Specializzate della proprietà p industriale e intellettuale alle Sezioni Specializzate dell Impresa.

IL TRIBUNALE DELLE IMPRESE. Dalle Sezioni Specializzate della proprietà p industriale e intellettuale alle Sezioni Specializzate dell Impresa. Milano, 16 aprile 2012 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA UFFICIO DEI REFERENTI PER LA FORMAZIONE DECENTRATA DEL DISTRETTO DI MILANO LE RECENTI NOVITA' NORMATIVE E IL LORO IMPATTO SUL MONDO DELLA GIUSTIZIA:

Dettagli

L introduzione del Brevetto Unitario e i suoi rapporti col Brevetto Europeo e i brevetti nazionali: criticità e soluzioni. Giovanni Guglielmetti

L introduzione del Brevetto Unitario e i suoi rapporti col Brevetto Europeo e i brevetti nazionali: criticità e soluzioni. Giovanni Guglielmetti L introduzione del Brevetto Unitario e i suoi rapporti col Brevetto Europeo e i brevetti nazionali: criticità e soluzioni Giovanni Guglielmetti Le basi giuridiche del Brevetto Europeo Unitario Art. 118

Dettagli

La Responsabilità Oggettiva della Condotta Antitrust

La Responsabilità Oggettiva della Condotta Antitrust Master in Consulente Legale d Impresa Prospettive Nazionali e Internazionali La Responsabilità Oggettiva della Condotta Antitrust a cura di: Dott.ssa Stefania Palumbo Pagina 1 La responsabilità oggettiva

Dettagli

CENNI SULLA LEGISLAZIONE ANTITRUST AUSTRIACA. I. Diritto antitrust in generale

CENNI SULLA LEGISLAZIONE ANTITRUST AUSTRIACA. I. Diritto antitrust in generale CENNI SULLA LEGISLAZIONE ANTITRUST AUSTRIACA Sommario: I. Diritto antitrust in generale - II. Intese (Kartelle) - 1. Intese vietate in Austria - 2. Alcune differenze con l Italia - 3. Alcune differenze

Dettagli

1. Premessa Il tema della omissione contributiva e delle relative sanzioni nella previdenza complementare presenta una serie di aspetti problematici.

1. Premessa Il tema della omissione contributiva e delle relative sanzioni nella previdenza complementare presenta una serie di aspetti problematici. FONDAZIONE STUDI CONSIGLIO NAZIONALE DEI CONSULENTI DEL LAVORO **** Commissione dei principi interpretativi delle leggi in materia di lavoro **** PRINCIPIO N. 10 Omissione contributiva nella previdenza

Dettagli

AVV. MATTEO GIACOMO JORI

AVV. MATTEO GIACOMO JORI CURRICULUM VITAE 1. Dati anagrafici e informazioni personali Matteo Giacomo Jori, nato a Milano il 1 giugno 1976 e ivi residente tel. 02.55011592 fax 02.5513884 email: matteo.jori@unimi.it - mg.jori@jori.org

Dettagli

IL TURISMO COME SETTORE DELL ECONOMIA

IL TURISMO COME SETTORE DELL ECONOMIA IL TURISMO COME SETTORE DELL ECONOMIA Nei Paesi dell OCSE il turismo è una grande industria e come tale contribuisce direttamente per il 4,7% del PIL, il 6% dell occupazione, il 21% delle esportazioni

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA XVII LEGISLATURA

SENATO DELLA REPUBBLICA XVII LEGISLATURA SENATO DELLA REPUBBLICA XVII LEGISLATURA BOZZA Doc. XVIII n. 104 RISOLUZIONE DELLA 8ª COMMISSIONE PERMANENTE (Lavori pubblici, comunicazioni) (Estensore FILIPPI) approvata nella seduta del 28 gennaio 2016

Dettagli

The role of the Green Economy. and Green Business

The role of the Green Economy. and Green Business INTERNATIONAL WORKSHOP Sviluppo Sostenibile: prodotti, consumo, promozione e marketing territoriale The role of the Green Economy in promoting a new model of Development and Green Business Edoardo Croci

Dettagli

Proprietà intellettuale nel VII Programma Quadro

Proprietà intellettuale nel VII Programma Quadro Divisione Ricerca e Relazioni Internazionali Ufficio Brevetti e trasferimento tecnologico Proprietà intellettuale nel VII Programma Quadro Silvia Forno Giornate di Studio 2007 Spoleto, 29 marzo 2007 La

Dettagli

DIRETTIVA 2009/24/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. del 23 aprile 2009. relativa alla tutela giuridica dei programmi per elaboratore

DIRETTIVA 2009/24/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. del 23 aprile 2009. relativa alla tutela giuridica dei programmi per elaboratore Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti Culturali ed il Diritto D Autore Servizio III Diritto D Autore e Vigilanza sulla S.I.A.E. DIRETTIVA 2009/24/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

Dettagli

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y

S T U D I O L E G A L E M I S U R A C A - A v v o c a t i, F i s c a l i s t i & A s s o c i a t i L a w F i r m i n I t a l y SINGAPORE PROPRIETÀ INTELLETTUALE A SINGAPORE di Avv. Francesco Misuraca Registrazione del Marchio a Singapore Le fonti normative a tutela dei marchi sono: il Trade Marks Act, le Trade Marks Rules ed i

Dettagli

Piattaforma Italiana per il Future Internet

Piattaforma Italiana per il Future Internet Piattaforma Italiana per il Future Internet L innovazione ICT come opportunità di crescita economica e sociale In risposta alla recente crisi economica e a sfide preesistenti quali la globalizzazione,

Dettagli

IP Misuse. L'abuso dei diritti di proprietà industriale. Collegio dei Consulenti in Proprietà Industriale Milano, 27 febbraio 2015

IP Misuse. L'abuso dei diritti di proprietà industriale. Collegio dei Consulenti in Proprietà Industriale Milano, 27 febbraio 2015 IP Misuse L'abuso dei diritti di proprietà industriale Collegio dei Consulenti in Proprietà Industriale Milano, 27 febbraio 2015 IP misuse L'invalidità del titolo brevetti marchi modelli L'art. 121 c.p.i.:

Dettagli

a.a. 2014/2015 VIII MODULO Analisi Economica dei Mercati Area Economica

a.a. 2014/2015 VIII MODULO Analisi Economica dei Mercati Area Economica a.a. 2014/2015 VIII MODULO Analisi Economica dei Mercati Area Economica Perché formazione sul Procurement? I sistemi di Procurement stanno subendo profonde modificazioni sia nelle grandi imprese che nella

Dettagli

Avv. Sergio Maria Battaglia. Docente AIRA Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio Roma, 28 marzo 2009

Avv. Sergio Maria Battaglia. Docente AIRA Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio Roma, 28 marzo 2009 Avv. Sergio Maria Battaglia Docente AIRA Associazione Italiana Responsabili Antiriciclaggio Roma, 28 marzo 2009 I profili di responsabilità nei rapporti banca cliente La violazione degli obblighi Biennio

Dettagli

LA TUTELA DELLA PROPRIETÀ INTELLETTUALE NELL UNIONE EUROPEA

LA TUTELA DELLA PROPRIETÀ INTELLETTUALE NELL UNIONE EUROPEA LA TUTELA DELLA PROPRIETÀ INTELLETTUALE NELL UNIONE EUROPEA Cosa si intende per proprietà intellettuale? Come avviene per i beni materiali, anche le creazioni intellettuali possono essere oggetto di proprietà.

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze

Ministero dell Economia e delle Finanze Elenco completo periodici in abbonamento 20 giugno 2013 Ver. 1.0 Ministero dell Economia e delle Finanze Ufficio per il coordinamento tecnico logistico Biblioteca e ufficio di documentazione del DT Sommario

Dettagli

2.3 Il tramonto della Costituzione europea e il Trattato di Lisbona

2.3 Il tramonto della Costituzione europea e il Trattato di Lisbona INDICE Prefazioni Renzo Tondo, Presidente Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Patrizio Bianchi, Magnifico Rettore Università degli Studi di Ferrara Angelo Sette, Presidente, Banca Popolare FriulAdria

Dettagli

DOSSIER DI APPROFONDIMENTO GIURIDICO

DOSSIER DI APPROFONDIMENTO GIURIDICO IX LEGISLATURA AREA GIURIDICO-LEGISLATIVA Servizio per l'assistenza giuridico-legislativa in materia di attività economico produttive e di territorio e ambiente DOSSIER DI APPROFONDIMENTO GIURIDICO Argomento:

Dettagli

LA TUTELA CAUTELARE IN TEMA DI MARCHI E DI CONCORRENZA SLEALE

LA TUTELA CAUTELARE IN TEMA DI MARCHI E DI CONCORRENZA SLEALE COLLANA FINANZAEDIRITTO Davide Cesiano LA TUTELA CAUTELARE IN TEMA DI MARCHI E DI CONCORRENZA SLEALE AGGIORNATO ALLA FINANZIARIA 2008 Davide Cesiano La tutela cautelare in tema di marchi e di concorrenza

Dettagli

Nuove iniziative di tutela della clientela bancaria

Nuove iniziative di tutela della clientela bancaria Giovanni Carosio 13 dicembre 2007 Nuove iniziative di tutela della clientela bancaria 1. L educazione finanziaria 2. La soluzione delle controversie 1 L educazione finanziaria 1. Un bisogno crescente 2.

Dettagli

BREVETTO UNITARIO LE PROSPETTIVE PER L INDUSTRIA ITALIANA

BREVETTO UNITARIO LE PROSPETTIVE PER L INDUSTRIA ITALIANA BREVETTO UNITARIO LE PROSPETTIVE PER L INDUSTRIA ITALIANA Paolo Markovina Convegno Ordine-LES-AICIPI Milano, 30 giugno 2011 Palazzo delle Stelline 1 Di cosa ha bisogno l industria? Riduzione costi di protezione

Dettagli

A) Progettazione e gestione di interventi formativi e di assistenza tecnica: B) Discipline Manageriali e Gestione delle Risorse Umane:

A) Progettazione e gestione di interventi formativi e di assistenza tecnica: B) Discipline Manageriali e Gestione delle Risorse Umane: Regolamento Albo Risorse Esterne della Fondazione Idis Città della Scienza Istituzione e Finalità La Fondazione Idis-Città della Scienza istituisce un Albo di tipo aperto per l acquisizione di prestazioni

Dettagli

RASSEGNA TRIMESTRALE

RASSEGNA TRIMESTRALE Osservatorio sull Analisi di Impatto della Regolazione RASSEGNA TRIMESTRALE Ottobre 2010 Anno I n. 4 www.osservatorioair.it Rassegna Trimestrale Anno I n. 4 di Alessandro Natalini e Giulio Vesperini 4

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA ASSEMBLEA LEGISLATIVA "BILANCIO AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI" I COMMISSIONE ASSEMBLEARE PERMANENTE

REGIONE EMILIA-ROMAGNA ASSEMBLEA LEGISLATIVA BILANCIO AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI I COMMISSIONE ASSEMBLEARE PERMANENTE Atti assembleari VIII LEGISLATURA Commissioni DOCUMENTI - PROGETTI DI LEGGE E DI REGOLAMENTO - PROVVEDIMENTI ATTI E RELAZIONI DI COMPETENZA DELL ASSEMBLEA LEGISLATIVA REGIONE EMILIA-ROMAGNA ASSEMBLEA LEGISLATIVA

Dettagli

La Proprietà Intellettuale Strategie di Protezione e valorizzazione

La Proprietà Intellettuale Strategie di Protezione e valorizzazione FACOLTÀ DI INGEGNERIA II 31 maggio 2011 La Proprietà Intellettuale Strategie di Protezione e valorizzazione Relatore: Ing. Giuseppe Quinterno Jacobacci & Partners S.p.A. 1 Proprietà Intellettuale e Industriale

Dettagli

Libro verde sui servizi finanziari al dettaglio: prodotti migliori, maggiore scelta e maggiori opportunità per consumatori e imprese

Libro verde sui servizi finanziari al dettaglio: prodotti migliori, maggiore scelta e maggiori opportunità per consumatori e imprese SONDAGGIO UNIONE EUROPEA Libro verde sui servizi finanziari al dettaglio: prodotti migliori, maggiore scelta e maggiori opportunità per consumatori e imprese Introduzione Il Libro Verde cerca i punti di

Dettagli

Brevetti e marchi in Sardegna: stato attuale, problematiche, prospettive

Brevetti e marchi in Sardegna: stato attuale, problematiche, prospettive Brevetti e marchi in Sardegna: stato attuale, problematiche, prospettive 24 maggio 2007 Sandra Ennas Responsabile servizio innovazione e Trasferimento tecnologico SARDEGNA RICERCHE SARDEGNA RICERCHE ha:

Dettagli