Ct' >Ct gi Lac sem Anc - PDF">

* Sintassi minima. C\/" m. il mare. )(c. lcu. I Guida alla traduzione. La proposizione. temporale. Pri. > Ct' >Ct gi Lac sem Anc

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "* Sintassi minima. C\/" m. il mare. )(c. lcu. I Guida alla traduzione. La proposizione. temporale. Pri. > Ct' >Ct gi Lac sem Anc"
Ct' >Ct gi Lac sem Anc.pdf" class="btn bg-purple-seance" href="#" target="_blank" style="margin-top: 10px; display: none;"> Download Document

Transcript

1 t C\/" il are l are è fonte di vita e strada infinita di counicazione, a anche origine di guerre e di ogni sorta di sventure. n aris iurl.ttensitate plrrii pisces n;.rtînt et nnltr-r[r ciltr-r sr,rppeclitant inc<tlis litofl-r et r-rrbir-rr-n litoribr-rsr pr<>xitnarlt. Na piscis2 cllro Éararllllr er sllave sapore praebet et utiiis valetuclini h<>ninutn est. Etiarn classibus naviur-r-r rnare r-rtile est: n2ì inter undas aris velocizr navigia navigerc' valent3 et 1nefces novas acl gentes cliversas vehère. At saepe hostes are4 acliùrvat: na saepe, teporilrus antiqr.ris, piratanrrn nirvcs ct rates acl regiones nostras veniebant, in litora5 rnilitr-r rrultitucline effr-rnclebant, urbes, agros, colliu a<>enitates, valliu silvas, ontiu penclices crccttpabant, fir.tges ruris vastabant, clacles iseris civibus inferebant (portauano), oenia nrbiu invadebant, ferro ignique aeclificia clirr-rebant, ensibtrsd incolas trr.rcidabant. nterclurn in arit origntltr (scoppidrzr.r) ten'ibiles procellae: nnlres in :rère sole nigra caligine obscurzrnt, ibres violenti cle caelo cacltrnt, fulina crebra rnicant, undae navitr lateras pr-rlsant et plrppes slrperant. Tunc hotnines classir-t tin-ror ingens invadit et dis arinis preces tollunt9, noina Neptuni et Tritonis invocant etlo, si nox e.st, siderall caeli frr-rstra oculis qllaerllnt. Veterun nzrllt:trlln-t consueturclo fìritl2 parvas statltas in pr.rppibus navitr ponere et13 post tepestatll fine Nepturno snas acliclas vestes consecf2tfe. )(c > Ct' >Ct gi Lac se Anc *1 l Guida alla traduzione Rifletti sulle seguenti osservazioni e rispcndi alle doande. L. litoribus: qllesto vocabolo, chiuso tra urbiu e prctxiaru che evidenteente concordancr tra loro, può essere portato ftrori da questa specie di parentesi? 2. piscis: notninativo o genitivoi'quale altra parola ci fotnisce [a soluzione? 3. navigare valent: coe si chiauno i verbi che vengono copletati du r-rn iniinito? 4. hostes are: accusativi o noinativi? Quale altro vocabolo ci risolve il dubbio? 5. in litora: quali copleenti possono essere introdotti dalla preposizione in? 6. ensibus: dativo o ablativo? Che cosa suggerisce il verbo trucirlabant? 7. in ari: perché l'ablativo in -f 8. latera: certaente accusativo. Perché'/ 9. tollunt: qu:rl è il soggetto latino sortinreso? LO. invocant et: qrrel è il seconclo eleento della fortrla A + rz + Al? 11. sidera: a quale genere appartengono i noi che, coe qllesto, escono al noinativo in -ezs e al genitivo in -eris? 12. consuetudo fuit: considerando il noinatlo cottsuetudo coe noe dei f:redicato, qual è il vocabolo che fa da soggetto? 13. ponere et: coe il n. 10. E' W' Ò2 Eco ere riase Saepiu iurgia r statuit ar,rdiel stantis lnter n psit: c< slrper * Sintassi inia E NTRODOTTA DA: cu,uhi, uú * indicativo du t indicativo presente La proposizione teporale S TRADUCE CON: rrquandol, (non appenad * indicativo (entre)) * indicatrvo a seconda del contesto presente o iperfetto, lcu Pri 1. 2.t j.,

2 La 3'1 declinazione la 2rìclasse degli aggettivi. Unità 2 > (Cu ventus spirat), silva resonat : Quando il vento soffia, la foresta risuona. ) Caesar, (uhi sol illuxit), castra ovit : Cesare, appena spuntò il sole, levò il capo. ) Caesar, (du hostes Íugiunt), ilitibus suis quiete dedit : Cesare, entre i neici fuggivano, diede un po' di riposo ai soldati. La congiunzione du con valore di rrentrerr in latino è sepre seguita dall'indicativo presente, anche se si tratta di azione passata: nel qual caso in italiano si rende con 'iperfetto. Anche il participio presente (vedi p. 183) può avere valore di proposizione teporale. + 1 Traduci l* seguenti frasi, dopo aver copletato le relative asseryazioni. l. Du ctuouus dorit, fures in bortu intrntuerunt et pecunin raptauerunt. dorrnit: traduciao con l'iperfetto, perché 2. Cu ciues legibus oboediunt, concord.ia regnat. Cu: non è preposizione, perché altrienti la sua proposizione rnancherebbe di 3. Vercingetórix, ubi Caesar in urbe intrauit, pace petiuit. Vercingetórix: non è soggetto di intrauit perché posto pria della congiunzione ubi, quindi non può far parte della proposizione 4. Ut uenit Aestes, fruges flauescere coeptauerunt. uenit: presente o perfetto? È perfetto perché in corrispondenza con... * 2 Tradu*i, possibilente rendendo le prnposízioni tepcrali con copleenti dí ter*pe" l. Du uigiliae d,oriunt, captiui ex castris fugerunt Ubi Alpes superauit, Hannibal in Galliae Cisalpinae agros descendit Cu a.estas est, noctes breues sunt Ut acer a,utunus uenit, Horatius in Urbe ex uilla Sabina reuertit Saepe senes, du doriunt, stertunt. tf La ninfa Eco Eco era una ninfa che, per il dolore di essere stata abbandonata dal suo innaorato, si consuò finché di lei riase solo la voce, che continua a riecheggiare tra i onti. j"' Saepiurs (Piti cti ttnct uctltct) Echo, exlniae pulchritr-rclinis nypha, de hlnone, ovis lrxore et dfiúrn regina, itugia et contnelias dkcrzrt et cleere axie invisa erat. taque dea ta inpr-rclente loquacitate coèrcère statlrit et lingua stllltae pr-rellae oppressit (parulizzù. Echct nec surda nec rnlrta h-rit, seci, cn vedru atrcliebat, solurr ultia syllaburr ole sllo iterab'at, nec verlra integra pronuntiare valelrat. Sic Narcissi, praestantis adtrlescentis, aorelrì depcrdit, qui (il cltrale) balbarn purella respuit. Tunc nypha in spelunca inter [ì-ì()ntes confurgit neqlle Lllnqlra inde in luce evasit. bi ckrkrr isera pr-rella confecit et conslrlllpsit: corpr-ts ineclia evannit, osslt in saxa conversa sllnt jlronct utctte) et sola v()x tarr fbrosae virginis supe$tes fr-rit. Nec taen Narcissns, quia dii inficlelitaten-r aclulescentis purnire statlrerlrnt, laeta vita clegit. Guida alla traduzione Pria di tradxrre: L. sottolinea nel testo le apposizioni e i sostantivi a cui si riferiscono; 2. evidenzia in odo diverso le proposizioni causali e le teporali; 3. celchia nel testo le parole latine da cui hanno avllto origine i segr-renti terini italiani: verboso-oppressione-r-rxoficidio-valente-evanescente-consunto-coercizione-orale-evasione

3 ., Sintassi inia Ablativo à ) Noi propri di città e di piccola isola nei copleenti di luogo oto da luogo per tutte e declinazioni: Capua : da Capua - Tltsculo : da T\.r.scolo - Crotone : da Crotone stato in luogo o oto da luogo per la 3a declinazione: Sidone: a Sidone, da Sidone stato in luogo o oto da luogo per i plurali della L" e della 2" declinazione: Athenis: ad Atene, da Atene - Veiis: a Veio, da Veio ba 1n AC Ar ph ae fol hc Locativo con 'apparente desinenza del genitivo Accusativo Per * accusativo stato in luogo per i singolari della La e della 2u declinazione; Cuae : a Cua - Rhodi : a Rodi oto a luogo per tutte le declinazioni: Athenas: ad Atene - Saguntu: a Sagunto - Babylone: a Babilonia oto per luogo per tutte le declinazioni: per Roa: attraverso Roa - per Thurios : attraverso T\rrr - per Tepe : attraverso Tepe Seguono le stesse regole i sostantivi dous, -us (<casar), che vedreo più avanti con la quarta declinazione, e il neutro rus, ruris (rrcapagnan)'. ruri : in capagna (stato in luogo) - ru,s : in capagna (oto a luogo) - rure : dalla capagna (oto da luogo). & Tradsx*i i **pl*wrenfi. di l**ge *qrsrtqsxtè xn*{e* sa:gw*nfi **pr***à*ào axsns?{* í neesé p*cprà ilrdécaté tra pareetesi- : L. (Vivere) a Babilonia (Bab.ylon, -onis) (Recarsi) a Baia (Baiae, :, -aru) - 3. (Abitare) a Corioli (Corioli, -oru), - 4. (Arrivare) da Napoli (Neapolis, -lt."..." ". 5. (Andare) da Pavia (Tici- ', ntlnx, -r).... adascoli (Asculu, -i).... attraverso Creona,:,:"*o"":ae);;;,;;;,;"rà,iinis,;,;,:;;^*"::]o"",::' Siracusa (Syracusae, -arw) (Ferarsi) a Ginevra (Genaua, -ae) ^ (Vivere) in capagna (rus, ruris).. - LO. (Partire) da Atene (Atbenerc, -aru) e (andare) in capagna (rus, ruris) H.a pà& ffarar*sa e*tt& deé{'s $*héé& Atene si vantava di essere patria di uoini illustri, ta cui Platone, di possedere grandiosi onuenti e di aver sconfitto i Persiani. Athenisl ulti sapientes et docti viri vixerunt: ulti Athenis nati erant, ulti2 alìte ex aliis regionibus Graeciae vel Asiae, ubi3 erant florentes coloniae Graecorurn, venerant. Na Athenae erant4 civitas florens divitiis et bonarlr artilr studiis. Ex hac (.qttesta) urbe in tota Graecia quasi lux clarescet E, C u( C A C( A

4 La 3j ri*clllraziclrìe e bat, qtti:t ibi ingens ultitudo philosophorunì, oratorlr, poctarll, artifìctl rriveb:rt. Artifices sagàci ingenio lrrbe splencliclis aedificiis et teplis ornavcrant, inter qtlae (.trct ctri) Parthenon erat5, ilr Acropoli posìtus6 et deae Athenae dicatr-rs. Atl-ienarurn portus Pirrcns itiit, r,rnclct r'eloces naves classis6 Atheniensiu solrrebant ad inslllurs Aegaei aris et acl nrbes Asiae. Ex Graecia in talia \renit Plato philosophr-ls, aurclitor Socratis, et9 antea in Magna Graccia, deinde in Sicilia apuci Dionysir.r tyr:rnnlr aet2rte clegit. Etiarn rnililrri laudc Athenienses florr-rerlrnt: na fere sc>i (.qttasi da sc,tli') copias barbal-ol-lr secundis procliis profligaverunt et ingente classe Persaun-r perclìclerunt (annientarono) et hostes in Asia ex Er-Lropa reppr-rlerr-rnt. Guid alla traduzione H à#s *i r*xx.é* segaaeffi*i os{iea'b.axia3ffii e risgqaadi a6íe d$}ea*srde- 1. Athenis: stato in ltrogo. Pelché senza pfeposizione e pelcl-ré non locativo-i Percl'ré si esclucle cl're sia un cornplerlento cli otcr da h-rogo'1 2. ulti: di quale verbo ò sog!ìctto? 3. ubi: signifìca oclove, (= nel qrral -rogo), quincli introdr-tce r-tn:r prgpqsizigne sec<tnclat'ia reiatirra. cla cl-rir-rclere in p:lrentesi coe tlrtte le second'.rrie. 4. erant: tradr,tciano con il plr-rrlle () con il singolare-l 5. inter quae... erat: pl'oposizione lel:ltiva, cla chir-rdcle in palentesi c<xle tlltte 1e seconclarie. 6. positus: con quale sost2rntivo concorcla? 7. unde: significa "da c'love, (= dal qual luogo), qrrincli introcluce Llnrr pr'(rnosizione scc, rrrclelia rel'.ttiva. 8. classis: perché non pnc) essel'e noinativo? 9. et: quali sono i due terini r-rniti da questa congiunzionet l sostantivo cíaítq.s ("città' coc' insicrnc clci crittaclini, entre t.lrbs e rltpichrnt inclicano il coplesscr tìcgli ctlif itirin itrlirrnc,r c rlìrcntrrt,r città.ltlr'.1\(r'i() (lu(stip:rs:.rqgi: a. è ceduta la vocale clella penultirna sill:rlra. pclché, csscnclo l>r-cr,.e, renilrr plr)nllnlirrtir rrolto in fietta: ciuiícts ) ciuícrs; b. c'è stat:r un''.rssiilazione tla L't: ciutas ) cittats: c. cl:rll'accr-rsetivo citt(ttenz è clelivato l'italiano lntico "cittacle': d. ne11a plonrrncia qll()ticlíana è cac -rta la sillaba fìnale: cittacle ) cittlì. Così è xccaclllto. ecl escpio, per t.vrilctte à r,erit:ì o uirtttle ) viltùr e per nrolti lltli norni iteliani tronchi. A**slies* afue wèvwcaw $wcs*as?é d$h;s pata"* Elenco di cittadini illustri, che, ad eccezione di Socrate, vissero a )ungo lontani da Atene. Chalrrias Athenis non libenter vi'u.elrat, cfri'"r Atl'renienscs invicli erant. taqrre, c1r-lotienscr-rqlre (ogrzi t,olta che) licebat (era possibile-), longe a patria lilrenter clisccclelrat. Etia Conon plurirnr.r in inslrla Cyplo vixit; phicretes in Tl'uacia, TiotheuLs Lesbi; Socrates nllqlla Athenis cliscessit; Plato, contla. Alexanclri:re in Aegypto et B:rbylone vixit et ibi scientian'r cle sicle orbitis cliclicit. Deinde in Sicilian-r contenclit ct Syracr-rsis apr-ld Dionysir-rrn tyrannurn vixit. Tanclcrn Athenas. in p:ìtria, r'evertit, r-rbi in Acaderniae luco cliu curn sulis cliscipr-llis cle philosopl-ria clispntavit.

5 f Una prafesia al interpretata (con vocipassive) Una risposta dell'oracolo rivela a Creso che, invadendo a Persia, distruggerà un grande regno. Egi ne gioisce, a la profezia alludeva non aj regno persiano, bensì a quello di Creso, che viene sconfitto e fatto pfigioniero. Croestts, Lydiae rex, ingentes et innurneras copias contraxit et anlavit, quia Persiarn invaclerel et copiosas divitias Orientis capere optabat. a equitr-r peclituque Lycloru r-rltituclo gravi2 itinèrunr labore ad hostiun fines pervenerat, cu (quanclo) rex oraculu Apollinis cle suae expeclitionis fortuna interrogare statllit. Croeso sic responclit Pythia, Apollinis vates.ì et sacerclos: "Si CroesLts in Persia pecie ponit et opes potentis regis evertllntllr,. Magn:l laetitiarn oractrli responstt1 avido regi attulit (procurò). Confèsti ergo, de victoria certlrss, cr-r agine suo in Persia penetravit et agnis itineribus (a arce.forzate) contra Persarnrn ultitucline processit. Jbi ad castra hostiu pervenit, teère proeliu coisit. Proeliu atrox et veheens furit et lnagnlls nuerlls ilitoru Lycloru et PersarLlill cecidit. Tande fortr-rna secunda(' Persis fr-rit et Croesr-rs in potestate hostir-u-n devenit. Tunc patentes flleftlnt oraculi arnbàges: na a Croeso t-llagnll fef]nu vere evertebatur, non taen hostiut sed sllll. G-uidalla traduzione 1. Pria di tradurre: 1.. chiudi in parentesi le proposizioni subordinate introdotte dai connettivi evidenziatit 2. copieta con il secondo ebro le segtrenti coordinazioni in base ailo schea A+ et + A,1 : inuadere el... ponel et a. Fl fc s ( f f s 2. Rifretti sulle seguenti osservaeiani e rispondi alle dornande. 1.. inr.aclere : coe si spiega questo infinito? 2. gravi: clativo o ablativo? (Attenti al sostantivo con cni concordal) 3. r ates: apposizione. Maschile o feinile? 4. responsllnl: se lo consideriao accusativo, con qtrale terine contrasta? 5. t crtr:s: che fr-rnzione log,icl svolge? 6. srcriirt!:t: attribllto del soggetto o noe del predicato? 7. trostirun: qual è il sostantivo sottinteso che regge qllesto genitivo? ffi L'Èra di aehitle Secondo la leggenda oerica, il Pelide Achille, offeso da Agaennone, si rifiuta di cobattere e decide di ritornare in capo solo per vendicare a orte dell'aico Patroclo ucciso da Ettore. Ubi Agaenon, slrrnus Graecoru clux, Achilli, Theticlis et Pelei filio, pr-rella captiva erbcluxit, ardenti ira exarsit anius Peliclis et haec (qttesta) ira causa gravirl calarnitatu Graecis fuit. Na propter iniul.i:rnr Agaenonis Achilles in suo t;rbernaculo iners teplìs agebat nec in proeliu contra hostes procedebat. nteri Hector, Priai regis filius, qui (i/ qltale) on-ìnes Troianos fortiturdine strperabat, coph-rribus proeliis Grzrecoru hoinr-r iane caecle edebat (faceua). Tunc Patroclus, qr-ri Achillis failiaris erat, Ara aici supsit et aclversus Hectore agna vi pr-rgnavit. Non taen valuit aniurs Patrocli contra fortitucline hostis. quia Hector audace adr,rlescente occidit et

6 La l" derl!nazìone ia la c1a:sedesliîsg_qll1,v,1 unjia z arnra Achiilis cletlaxit. Pr()ptcr aici neccnr Pelicles vchernenti ir:r ckrlorcque cxarsit. Tr-rnc novis aruris Hectore ad singrrlare cert:ulìen provocavit et interfècit c()rpllrjque eius (r// /lli ), ctrore ct vlrlneriblrs foeclatu, circa r-rrbis oenia ter traxit ante ocukrs ntiseri pzrtris. l s<rstar-itir-o iniuríct. fblnrato clal prefisso cli negeziorrc i rz- e clulllr ladice cli i rr.s ("cliritto,. "giirstizia"). ha pcrir cantl>ietr; scnso. irt sigr-rifìcar-a in letir.ro (t()rt(),. "ingir-rstizia", l clelivato <>rriofìrno* ingiuria (llrtnt() signil'icl -aflì'onto vclbelc. insulto,, c()ncett() chc il l:rtino csl-rlirrerta c()n i s()st:ìntir-i corttttnelict <> cottt;icittnt. X,avisnÀ c Yeaspa Aata, oglie del re Latino, aveva proesso in atrionio a figlia Lavinia a Turno, a le nozze non ebbero )uogo per un portento divino. Gli dèi, consultati da Latino, predissero per Lavinia le nozze con o straniero Enea. Cr-rnr nonclunr in talia Aencas classeul appr-rlerat currr Troianis cx Asia profugis, in Latio regnalrat r-er Lrttir-ir-rs. qui (i/ qua/e) in nratrioniunr clrxerat AllratalÌl et fililr erinriae fìrrntac genllcfît. Fililte ll()rtlcll Lavinia flrit. tllll puclla uclolcvit. filielu sr.ran.r rcgina Turno, lìutnlonurt lcgi. clesponclit et tell'ìl)us sollcrttnir-l nllptiîrll cor.rstitr-rit. TtLnc in Latir-r r''cr-rit cr,rn-r nr-rlttiuliltlrs ll-tllllcril)lrs Tulrs acl regent Latit-rt-ttn ct :rcl nlrptias c(xlstitlrtí.rs (stabilila). Secl, qr-riu cliis irnn'r<trtulibns glatlre non erul-ìt nrrptiae, rcpetttirt<t portent() rttatrioniunr Lar-iniae ct l'lllni pertrrllral'ellult ct illrl)eclivelur-rt. Na flunrnrlìe c()lnus lctt-tslrìs et cor()rllull gcrìlnljt.uìl r-irqinis lcpcnte:tcccllclerulnt nc(lltc ttìen ptrellant llesclunt. Qr-ria p()rtclttlrln anilnos pafentunr ct Turni nllrgl-ì()pcìrc ttrrbaveral, LrrtinLrs in prr,xirn:rrn silvan'r 1>rocessit, trlri crrrt sollenc xltîl'e, et clcos cle nr"rptiis ir.rterrr-rptis (ittlerrotta) consuluit. l)ii c'lalis ver-ltis \'olllntetenl sltattt ltatt'i osterlclcrlrnt et sic'pel haruspic'crrresl-ronclcr-unt: "l"iliu tr-ra, Latinc rcx, Lrx()r ucìr'cnae erit,. Par-tlo l-rostea Acncas ircl (xus l-rrtinas classcnr appulit ct -avinianr Llx()reill clr-rxil.l1lnta1n inillfiruìl t:tlllcll eeclu() uninto r-ror-t tolerar''it 'ì'rrfnus ct lrcìllrnr Lalino ct Aeneae conu roit. Llsanar&ena l*salità deee XtaEia c*nérale (con vocipassive) Plinio il Giovane possedeva, coe olti Roani ahbienti, splendide ville in cui trascorrere i tepo Libero da ipegni civili e politici. Quella qui descritta si trovava in Uhria, presso le fonti del Clituno. Sic Plinius in sua epistula scribit cle villa slra: nn plrlclira regione est p()sita villa nrc:r ct circllnl aecles alti nontes slrrgllnt. Cacr-rina ()ntiurn habent procera nelnora agna vetllstatc. Frequens ibi ct abr-indans ct v:rria venati() est. nclc virides silvae clescencllrnt nec pingues colles planis capis ceclunt fertilitate et ubertate ingente.sqr-re fruges gignunt. n colliburs vineae florentes per olnne l2ìtlrs patent. Prata ollia inclc sr-rnt. Tenaces agrol-lul'ì glebas a br-rl>r-rs patientiblls et fbrtibus aratris perfringltntr-rr. Florida prata trifblilrln senper aliasqr,re c[rlces herbas et teneras et olles et qtrasi novas alunt. Ctrnctas enirn frr-rges nlrtrilrntllr perennibr-rs rivis lipidis aquis. Nec tar-nen sllnt pa- 1ttcles, quia (pcticbé) ones aqllae terra vel absorbentnr vel in Tiberi effr,rnclr-rntur. n onnibus agr-is grandia pc>a sunt, in collibr-rs castaneae nolles, in hortis et apllcl ripas rivorunt flores varic> colore et suavi oclore".

7 ffi; ffi; Co*pleta a traduzí*ne delle seguenti frasi cnn il solo ai*ta del conte*tcn $enza u$are il dizionario. L. Magistratuu a.uctoritati ones ciues obteperare debent. Tutti i cittadini debbono obteperare... all'autorità dei governanti. 2. Persae genua flectebant a.nte suurn rege. Persianiflectebant,... e ginocchia davanti al loro re. Traduci i seguenti periodi e definisci la natura delle propasizioni subcrdinate partendo dai connettivi evidenziati. (con voci passive) l. Quercuu rai saepe, cu procellae furiosae sunt, fulguribus feriuntur bi coniuratio in senatu denuntictta est, coniurati iussu pcttrunt (dei senatori) ex Urbe d.isced.ere debuerunt Naues ex portu soluere non potuerunt quia. uiolentos fluctus uitare non poterant Magni tuultus in urbe oriebantur (scoppiavano), cutn sena.tus decreta contra plebe ertnt Du crrorll strepitus sonctt, tacet ius, nec ualent legu iussa n porticibusfori tabernae argentariae erant, quóa ibi ercatores arte sua exercebant. -7. Cu terrae otus ltaliae solu quatiunt, iseri incolqe doo sua effugiunt. Ctriudi in par:entesi le proposizioni suhordinate. Quindi traduci. l. Cu sol occídit, ones aues in quercuu rais quiescunt nec insiclias accipitru uel iluoru tient, quia ob tenebras tutae sunt Persae solu (soltanto) arcubus et sagittis pugnabant, quia nec hastaru nec piloru usu nouerant (conoscevano) Hostiu peditatus ex pugna recessit, quia equitatus nostri ipetui resistere non potuit Socii exercitui nostro coeatus praebuerant, cu bostiu aduentus ones introitus in Latiu clauserat Arboru fructus, ubi aturi sunt, legere oportet (bisogna) Vetula anus lana parua colu tractabat, du. ante dous ianua sedet. Roanort tolerare p oriebzrnttt esse pote h-rclaei : spatlll ( oppidani pefavertll ferro igni ibi ultii,fclts ACC À it,li':t. Guid fti*et LAVOCE DE CLASSC c Vix e conspectu Siculae telluris in altu vela dabant (Virgilio) : Appena fuori dalla vista della terra di Sicilia dispiegavano le vele verso il are aperto. o Post partu cura in vitulos traducitur onis. (Virgilio): Dopo it parto ogni cura (della ucca) si riversa sui vitellini. o Villula vestra non ad Austri flatus opposita esf. (Catullo) : La vostra villetta non è esposta alle raffiche del vento Austro. o Dionysius et anu fortis et belli peritus fuit. (Cornelio Nepote) : Dionigi fu sia forte di ano, sia esperto in guerra. o Accidit casu ut legati Prusiae apud Auintiu Flaininu cenaíent. (Cornelio Nepote) : Accadde per caso che gli abasciatori di Prusia cenassero presso Ouinzio Flainino. l[t o fp rito tonquista Gerusalee (con vocipassive) Gii abitanti della Terra di sraele, che i Roani chiaavano Palestina, non accettavano ij giogo roano, a i futuro iperatore Tito ne piegò duraente a ribellione. 1 Haucl ultos annos postqllaln Popei exercitus ()[ìnes gentes Asiae sr-rbegerant et ll<trnanol-rn cloinatr-r auxerzlnt, etia uclaei in potestate popr,rli Roani venerltnt. 2 Secl, qr.ria irnperir-rrn Descriz trascin tefía s) ln en! ( Titt-ts, accò1 ffi W

8 Ls 4a declinazione u Unità 3 Roanoru saevius (troppo duro) erat nec superbia arrogantiaqr,re victoru aeqllo enio cive.s tolerare poterant, ibertate reclrperare studebant et saepe seditiones et tuultus in cnncta regione oriebantur (scoppiauanr.r). 3 Quare Titus, iussu patris Vespasiani, qr,ria nuqr.ra in Palaestina pax esse poterat, Hierosolya (.a Gerusalee) venit cr.r ingenti exercitr-r et urbe obsidione cinxit. h-rdaei agnae fortitr-rdinis praeclara exepla ecliderunt et patria aris per ultorurn ensiurn spatiu clefenderunt, Roanoru ingressu in oenia ipeclientql, 4 Diutina fr-rit obsidio, quia oppiclani axia vi et virtllte pr,rgnabant. Ad extreurìl taen Rornani, postqlra unitiones super2rverllnt, in arcern intrare forti ipetu potllerlrnt. Ubi aute t()tarì-r urlre aris occlrpaverlrnt et ferro ignique onia vastaverllnt, oenia diruerunt et Saloonis regis teplu incenclerunt, qui;t ibi r"rltirni patriae defensores restiterant. Pro tanta victoria senatlls ilrssu in foro Rr>r-nae rnagnificr-rs arcrrs aedificatus est. à ir,tl,,..'-i:a r'rz-1..- i 'i -.\' \. Guida alla traduzione "'.'. t\ij,. -\,'i..;r,,, Rifletti sufle seguenti ssservazioni e rispondi alle dornande. 1. Qual e il predicato della proposizione principale?. postqua: quale tipo di proposizione introduce qllesta congiunzione forata cla post + qna?. exercitus: singolare o plurale? 2. Sed: quale proposizione introdr-rce questa congir-rnzione?. erat nec: qual è il secondo nrehro di qrresta coorrlinrzione?. studebant: falso aico dell'oofono* italiano. )al contesto risr-rlta che è trn verbo serwile. Perché? llo 3. iussu: quale ctei copleenti (tepo, oclo, callsa, ezzo, qr,ralità) esprie qlresto ablativo?. Hierosolya: phnzile tanturn neltîo del]a seconcla declinazione. Visto che non plrc) essere né Lrn soggeno (verbo al singolare), né r-rn copleento oggetto (verbo intransitivo), quale serù la sr.ra funzione?. ediderunt: verbo dal signifìcato folterncnte connoteto clall'oggetto exepla.. ediderunt et: qual è 'altro ebro della coordinaztone? ingressu: oggetto di quale verbo? virtute: falso aico dell'on-rofbno* italiano, coe il successivo unitiones. Roani: cli qlrale verbc., è s()llgctto'i tlbi: una cleile congiunzioni che introducono Llna proposizione tepolale. ferro ignique vastaverunt: c'è un'espressione italiana che rende esattan-ìentc il senso di quella latina: "Ínettere...". diruerunt et Saloonis: pr-rò esistere una coordinazione tra Lrn verbo e un genitivo? Pro: preposizione poliseica: "per/ in cabio di / invece di / in clifèsa dl / clavantt a,, sepre c'on l'ablativo.. senatus: riesci a diostrare che non può essere un noinativot [Jna storica (ateséro$e(.on voci passive) Descrizione della faosa eruzione del Vesuvio del79 d.c., preceduta da un areoto. Torrenti di lava ardente trascinarono pietre e fango, ricoprirono capi e seinati, entre le nubi oscuravano il cielo e i boati della terra si escoiavano alle urla ddle persone, olte delle quali orirono soffocate dai vapori ardenti. n epistr-rla ad arniclr Tacitr-r Plinir-rs Securndr-rs terrae otll Capaniae narrat. N:-rr.n, clr regnabat Titus, vastus et horrifìcus terr.rrlrln treìtus raclices n-rontis Vesr-rvii et finitia locu concnssit atque accc)las Capaniae ingenti etu pel'cllssit. Na etian-ì lrìare ovit et ob vi aestlls (areggiatc,t) fluc-

9 tus violenti in litus reflr-rebant. Confesti rnontis c:ìclren clel-iiscère incepit: tll ex novo hiatr-r et ex innuelis specubus latèru furnus clensus et acer in caellr ascenclit. l)cincle terrae ardentis fìuxus, f-l:rnris irnixtr-rs (ntislct a), quasi igner.rs torrens, celeri grzrch-r zicl subiecta loc:r fl-rebat, orunia sata et aéaros replebat, vicos cunctos cinere et lapillis operiebat. Fr.rrni nubes tenebras in caelo obcluxit ab ortr,t ad ()ccaslr solis et crelrri sonitr.rs in profunclis ierrae visceribns resonabant. tjlrique strepitlrs et iserabiles qr-riritatr-rs et geitus viroruun fèinaruqlre cll fletur prieron-r ar-rcliebantlrr. MLrltos 2rccolas acer vapor spiritus interchrsione interéit. Tali interitr.r perlit (.ori) etian-r Plinins Senior, natllralis historiae praeclarr-rs scriptor et Plinii Secr"rncli avunculus. Guida alla traduzione 1. Pria di tradnrre: 1.. soltolinea nel testo le cong,iunzioni suborclinantit 2. chiudi in parentesi le proposizioni che introdr,rcono; 3. evidenzia i predicati delle principali e ricostn-risci entalente.il nucleodi, ogni proposizione. n lc nt plt ini clir ol vi< SA be CL 2. Riscrivi dal testo le sequenee tatine da cui risullta che: L. L'eruzione a\ryenne sotto Tito 2.La colata dilava sebrava un torrente infuocato 3. Si sentivano anche boati sotterranei Ci FLrrna vittia illustre f$ La dura vita degti uoini priitivi (con voci passive) La vita dei prii uoini era dura e pericolosa coe quella degji aniali che cacciavano. Prisci hoines non in urbibus neque in vicis lltlla societate vitur clegebant, secl per ontilrln saltus vel inter pah-rdes vel apud fluina, sicr-rt ferae silvestres, nulla sede hrrbentef,'errabant. Non arva aratris arabant neqlle oves acl pascua clucebant, secl her-bis et praecla non in ".ffi6einr,rtriebantur, clornibus sed in specubus doicilia habebant. Pleruque non in cavernis sed sub caeio aperto vel sub arboribus noctes transigebant et enìbra lass:r labore et crlrsu ponebant. Mane ex latebris suis exceclelrant, per silvas errabant et venatlun faciebant. n venatlr non arclrs et sagitlrs vel pila aclhibebant, secl verubus ligneis vel lapidibus feras agebant (.incctlzauano). Carne crlrentae praeclae crucla pascebantr-rr, quia ignis r.rsn ignorabant. Saepe alltelrr a feris necabantlrr et corp()ra orttrorlr in terra iacentia a volucribus dilacerabantur. Vesoere acl horricla cloicilia revertebant et ibi lassa rnebra qr,rieti et s()no dabant. f"' Guida alla traduzione 1. Pria di tradurre; t,,1 ''', t'" t1.", 1. sottolinea nel iesto le congitrnzioni subordinanti: 2. chindi in parentesi le proposizioni che introducono; 3. eviclenzia i predicati delle principali e ricostrr-risci entalente il nucieo di ogni proposizione. 2. X,eggi ripetutarnente questo Írrano, pi, a librc cki*so, espeini in nnn più di tre righe í1 sao c(}ntenuto. ffi

10 La 4' declinazionc ' Unità 3 f ApoBo e il drago Fítclne (con voci passive) 1 drago Pitone devastava la valle del onte Parnaso, a Apoilo interviene a salvare i pastori terrorizzati. nter Graecia et Thessaliu sr-rrgit ons Parnassus. Apud lnontis radices cst vallis aoeniì et olcarll plena et lirnpidr-rs fons frigiclis aqr-tis tcrrarl fccunclat. Oli tan'ren vallis a past()riblls cleserta erat, quia ingens angr.ris - Python alr accolis appellalratr"rr - ol-rìnes agros vastabat et acl fonte acccssrrrn ipccliebat. Fìx serpcntis ore pestilens halitr-rs eitteb:ìtur et honrines atqr-rc aniurlia veneno necerbantur. Oli Apollt), postcllran ex Olypo clescenclit, in valle pcnenit et f<rnti zrppropinquavit. Lri clelrrr-t viclit l)ytl-ron, ex ote slr() vencnlr rnlìgn() ipetu vor-rit.'fr-rnc Ap<tll<) ex sll() arcu al'genteo plr-rlias sagittas cisit, taetrlrlìl ln()nstrlrnl intcrfccit atqlle incolas ex ontni rnetr-r lilteravit. Acl rncrtro iant tanti bcneficii Apollo noinatr-rs est Pythius et in illa regi<>nc terlplllln nragnificlrnt aeclil'icattrnt est, r-rbi (irz clli) clclrs oraculu snu r;osuit. r Sintassi inia l pronoe / aggettivo rls, ea, id Ouesto vocabolo (se ne veda la declinazione nel testo di graatica) può essere: o Un aggettivo diostrativo con i significato di trquellou. Si riconosce perché si accopagna ad un noe, con cui concorda in genere, nuero e caso coe un qualunque attributo: ea puella o eis ilitibus sintatticaente non sono diversi dapulchra puella o ultis ilitibus. ) n ea urbe vivebant rex et, regina: n quella città vivevano un re ed una regina. Un pronoe personale (uegli, lui, ellar, ecc.) quando non si accopagna ad un noe, a lo sostituisce, in qualunque caso, per evitarne la ripetizione. ) Vulpes in insidias cecidit et venator ea captavit : La volpe cadde nella trappola e il cacciatore la catturò. ) Ad aedes Varguntei veni, sed is doriebat : Sono venuto a casa di Vargnteio, a egli doriva. Ouando questo pronoe ha la funzione non di soggetto, a di copleento (si presenta, quindi, non in noinativo), nella traduzione si dovranno usare le particelle <lo, la, li, le, gli, loror invece di trquello, quellar, ecc. La traduzione rre il cacciatore catturò quellar dell'esepio precedente sarebbe stata pessia. Le principali corrispondenze tra latino e italiano sono le seguenti: el eis eu/eos ea/eas id (ab) eis gli,le loro, a loro 1ol1i la/le lo, ciò da loro copleento di teríne copleento di terine copleento oggetto copleento oggetto copleento oggetto copleento d'agente genitivi eius, eorrrr't earu Ouesti genitivi, che significano esattaente rrdi lui, di lei, di loror, sostituiscono in latino 'aggettivo possessivo,suus, a, u in deterinate circostanze, che saranno esainate più approfonditaente in seguito. A differenza di suus, che concorda con il noe rappresentante 'oggetto posseduto (Lupa catulos suos lactat - Bonus civis patria sua aat - Boni cives legibus patriae suae oboediunú), questi genitivi sono invariabili e si traducono:

11 t- r eius : suo (di lui, di lei) i eoru : loro (di loro / di quelli) earu : loro (di loro / di quelle) ) Scipio Hannibale et eius copias profligavzú : Scipione sconfisse Anbale e le sue truppe ) Medicos Graecos et eoru vanitate Cato despiciebat : Catone disprezzava i edici greci e la loro spocchia. Sarebbe pessia la traduzione ule truppe di quello - la spocchia di quellir. Ouesti genitivi, però, conservano 'originaria funzione di aggettivi (r<quello/quellar) quando si accopagnano, coe attributi, ad un sostantivo già in genitivo. ) Seper anebit eoria eius noctis: Sepre riarrà il ricordo di quella notte. ) Earu puellaru diligentia laudaus: Elogiao la diligenza di quelle ragazze. #2 *1 Traduci le seguenti &asi. (con voci passive) t. Caesar Gallos uicit et eorurn principe Vercingetorige captiuu Roa duxit et senatui trctdidit A agistratibus ciuitates reguntur et eoru a.uctoritctti ciues obteperare debent Pretiosi thesauri in teplo unonis a Crotoniensibus seruabantur, quia ei deae eos consecrauerant Catilina aicos in dou sua arcessiuit et eis ratione (il piano) coniurationis ostendit Alexander Darei atre et sorores captiuas in suo bonore habuit ectruque regale clignitate seruauit (rispettò) n lacuu aquis plurii pisces natant et agnos quaeshs ex eis piscatores faciunt (traggono). $e8tenínea le cerngiunxiqrni ssf,$xdinanfi e í verhi ehe iettr*d*spn*1" Qwixldi tra*l&*í" l. Proxii aris aestus saepe uebeenti ipetu in Lucrinu lacu irrupebat et ingentia dana pisccttor"u quaestibus adferebat, quia pisces eius in altu retrabebat Heluetii ex Jinibus suis excedere statuerotnt, sed Caesa4 iussu senatus, eos recedere et in regione suct reuertere coégit Ubi classe uetere refecit Caesar in portibus Galliae, iis nauibus exercitu in Britannia traduxit et oras occupauit n circensibus cursibt.ts aurigae ipauidi in uehiculis stabant, equos crebris Jlagelloru ictibus incitabant, nec aduersaricts el eoru ipetu tiebant Quia castris proxia silua erat, densa quercubus et fagis, equitatus bostiu, post ipetu aduersus nostros, inter eius arboresfacile receptu babebat Altae flaae ex Vestr.uio in caelu surgebant et ex eius lateribus ardens terrae torrensjluebat, cu iseri Accolne, nouo periculo perterciti, per rura diffugiebant. U t C tt n 5(!t giuchi deé circ (con voci passive) giochi del circo erano spesso cruenti, costellati di incidenti gravi e non di rado ortali. Ma a sensibilità degli spettatori del tepo non ne era turhata. lìoanis f4'ata erant circi spectacr-rla, rrbil glacliatores ensilrus certalrant vel cur.u fèris verr-rlrus et retilrr-rs plrgnabant. Ante initir-rn'r h-rclolurr vel2 cursulrn'r laeta civilr tulba in graclibr.rs seclebat et cilcr-rur agn() strepitll et tlrultlr eplebat, dlr in carccfibus3 alfigac signlrrrr cxitrrs cxspectant. Strbito4 sonitlts cllrsufiì nr-rntialrrtt ct currlrs5 vehcnrcnti iprtlr er celcelilrus erupebant. Ar-rrigae irnpavicli in qr-rach'igistabant et flagellorlr cr-ebris ictibr-rs eqllos incitabant, nec pericurlorlun r-rìetlls eos tarclabat. Saepe equi eorlrtn in arena caclcbant ct al'tlls et genlr2ì frangebantur; sic aurigae in grlrve casuur6 trahebanturr. J'r-rnc alti eir-rlatus iserabilesclr.re geitr,rs ai.rdicbantur et tlunllltllllr alrgebant. Nec teer-r terrel)antlll' ar-rrigae superstites, secl valicla lllanll et surrìltro nisu eqturs regebant ct inter plar-rsr-rs nrr-rltitr-rclinis cle n'ranibr,rs agistratur-rn vel virgintl Vestalilr praeia accipiebernt.

I II II III III IV IV V SINGOLARE CASI M / F M / F N M / F N M / F N F (M)

I II II III III IV IV V SINGOLARE CASI M / F M / F N M / F N M / F N F (M) PROSPETTO RIASSUNTIVO DECLINAZIONI LATINE I II II III III IV IV V CASI M / F M / F N M / F N M / F N F (M) NOM us, er, ir um vario vario s u es GEN ae i i is is s s ei DAT ae o o i i i u ei ACC am um um

Dettagli

12. Gli epitomatori di Livio

12. Gli epitomatori di Livio 12. Gli epitomatori di Livio Il racconto di Valerio Massimo I nove libri di exempla di Valerio Massimo (I secolo d.c.) erano un vasto prontuario di episodi significativi, ripartiti in molte rubriche, ad

Dettagli

Centro studi Hermeneia. Dispense di lingua. Analisi, costruzione e traduzione di un testo latino

Centro studi Hermeneia. Dispense di lingua. Analisi, costruzione e traduzione di un testo latino Dispense di lingua latina I Analisi, costruzione e traduzione di un testo latino Centro studi Hermeneia 1 Sommario Esempio di traduzione di un testo latino... 3 Lettura: Marcello viene sconfitto duramente

Dettagli

La civiltà greca. Mondadori Education

La civiltà greca. Mondadori Education La civiltà greca I Greci, discendenti dei Micenei e dei Dori, vivevano in un territorio montuoso con pochi spazi coltivabili; fondarono città-stato indipendenti, le poleis, spesso in lotta tra loro. Le

Dettagli

Argomento: L Odissea Destinatari: studenti con una competenza linguistica B2 Classi: 1^ Istituto Tecnico Tecnologico e Liceo delle Scienze Applicate

Argomento: L Odissea Destinatari: studenti con una competenza linguistica B2 Classi: 1^ Istituto Tecnico Tecnologico e Liceo delle Scienze Applicate Argomento: L Odissea Destinatari: studenti con una competenza linguistica B2 Classi: 1^ Istituto Tecnico Tecnologico e Liceo delle Scienze Applicate Il contenuto è la semplificazione di un libro di testo

Dettagli

La religione degli antichi greci

La religione degli antichi greci Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero A cura di Emma Mapelli La religione degli antichi 1 Osserva gli schemi.

Dettagli

I.I.S. SEVERI-CORRENTI

I.I.S. SEVERI-CORRENTI I.I.S. SEVERI-CORRENTI Indirizzo Liceo Scientifico Via Alcuino, 4 Milano Anno scolastico 2014/ 2015 CLASSE 2^ SEZIONE D PROGRAMMA DI LATINO Testi in adozione: Grammatica: N. Flocchini, P. Guidotti Bacci,

Dettagli

ITALIANO, STORIA E GEOGRAFIA, LATINO E GRECO ITALIANO

ITALIANO, STORIA E GEOGRAFIA, LATINO E GRECO ITALIANO ITALIANO, STORIA E GEOGRAFIA, LATINO E GRECO PRIMO BIENNIO ITALIANO OBIETTIVI -Conoscenza delle strutture fondamentali della lingua italiana e delle sue relazioni con le altre lingue oggetto di studio,

Dettagli

A.V.D.A. Associazione Vigevanese Divulgazione Astronomica Codice Fiscale 94029820183

A.V.D.A. Associazione Vigevanese Divulgazione Astronomica Codice Fiscale 94029820183 Codice Fiscale 94029820183 a Vigevano dal 1996 www.avdavigevano.com CALENDARIO ASTRONOMICO MESE DI GIUGNO 10 Visibilità dei pianeti: MERCURIO: inizialmente il pianeta è ancora visibile al mattino, ma l

Dettagli

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto)

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) La Repubblica è una forma di governo. La Repubblica è un modo per governare uno Stato. Nella Repubblica romana c era un Senato e c erano

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof.ssa ANTONELLA PERESSINI A.S. 2015/2016 CLASSE 1 ALL MATERIA: LINGUA LATINA

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof.ssa ANTONELLA PERESSINI A.S. 2015/2016 CLASSE 1 ALL MATERIA: LINGUA LATINA PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof.ssa ANTONELLA PERESSINI A.S. 2015/2016 CLASSE 1 ALL MATERIA: LINGUA LATINA Modulo n. 1 INTRODUZIONE ALLO STUDIO DEL LATINO Collocazione temporale: settembre e ottobre riconoscere

Dettagli

SOCRATE E LE LEGGI DELLA CITTA. L esempio di un cittadino nell antichità

SOCRATE E LE LEGGI DELLA CITTA. L esempio di un cittadino nell antichità SOCRATE E LE LEGGI DELLA CITTA L esempio di un cittadino nell antichità Poiché Socrate non ha lasciato testi scritti, conosciamo la sua vita e il suo pensiero attraverso le opere di Platone, famoso filosofo,

Dettagli

U n po z z o art e s i a n o (fora g e) per l ap p r o v v i g i o n a m e n t o di ac q u a pot a b i l e.

U n po z z o art e s i a n o (fora g e) per l ap p r o v v i g i o n a m e n t o di ac q u a pot a b i l e. In m o l ti pa e s i po c o svil u p p a t i, co m p r e s o il M al i, un a dell a pri n c i p a l i ca u s e di da n n o alla sal u t e e, in ulti m a ista n z a, di m o r t e, risi e d e nell a qu al

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE LICEO SCIENTIFICO. da conseguire alla fine del II anno relativamente all asse culturale:

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE LICEO SCIENTIFICO. da conseguire alla fine del II anno relativamente all asse culturale: PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE LICEO SCIENTIFICO 1. PRIMO BIENNIO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 DISCIPLINA LINGUA E LETTERE LATINE Competenze da conseguire alla fine del II anno relativamente all

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

Državni izpitni center LINGUA ITALIANA PROVA SCRITTA. martedì 6 maggio 2008 / 60 minuti. VERIFICA DELLE COMPETENZE alla fine del secondo triennio

Državni izpitni center LINGUA ITALIANA PROVA SCRITTA. martedì 6 maggio 2008 / 60 minuti. VERIFICA DELLE COMPETENZE alla fine del secondo triennio C o d i c e d e l l' a l u n n o: Državni izpitni center *N08111121* SESSIONE ORDINARIA LINGUA ITALIANA PROVA SCRITTA martedì 6 maggio 2008 / 60 minuti All'alunno è consentito l'uso della penna stilografica

Dettagli

LA PIANTA MAGICA. Dai 7 anni

LA PIANTA MAGICA. Dai 7 anni PIANO DI L ETTURA LA PIANTA MAGICA ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Orecchia Serie Azzurra n 81 Pagine: 87 Codice: 978-88-384-3564-2 Anno di pubblicazione: 2006 Dai 7 anni L AUTRICE Erminia Dell

Dettagli

B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I

B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I S E Z I O N E I ) : A M M I N I ST R A Z I O N E A G G I U D I C A T R I C E I. 1 ) D e n o m i n a z i o ne, i n d ir i z z i e p u n t i d i c o

Dettagli

PROVA DI ITALIANO VERSO L ESAME DI STATO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO. Riflessione sulla lingua (categorie grammaticali) Scuola... Classe...

PROVA DI ITALIANO VERSO L ESAME DI STATO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO. Riflessione sulla lingua (categorie grammaticali) Scuola... Classe... VERSO L ESAME DI STATO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PROVA DI ITALIANO Riflessione sulla lingua (categorie grammaticali) Scuola..........................................................................................................................................

Dettagli

La religione dei Greci. Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015

La religione dei Greci. Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015 La religione dei Greci Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015 La nascita della civiltà greca Noi quest anno abbiamo studiato la nascita della Grecia, la vita quotidiana dei Greci,

Dettagli

Anno scolastico 2014-2015 PROGRAMMAZIONE LATINO- CLASSI PRIME

Anno scolastico 2014-2015 PROGRAMMAZIONE LATINO- CLASSI PRIME Anno scolastico 2014-2015 PROGRAMMAZIONE LATINO- CLASSI PRIME OBIETTIVI 1. Acquisizione di competenza linguistica in vari campi del sapere 2. Oggettivazione e formalizzazione delle strutture linguistiche,

Dettagli

accelerazione al posto di velocità. Ecco quello che otteniamo:

accelerazione al posto di velocità. Ecco quello che otteniamo: Lezione 5 - pag.1 Lezione 5: L accelerazione 5.1. Velocità e accelerazione Sappiao che la velocità è una grandezza essenziale per descrivere il oviento: quando la posizione di un corpo cabia nel tepo,

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE anno scolastico 2008-2009. Istituto di Istruzione Superiore. Latino e Geografia 1E, 1G, 1H LICEO

PIANO DI LAVORO ANNUALE anno scolastico 2008-2009. Istituto di Istruzione Superiore. Latino e Geografia 1E, 1G, 1H LICEO Istituto di Istruzione Superiore ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 Sezione Associata: telefono: 025300901 via Karl Marx 4 - Noverasco - 20090 OPERA MI

Dettagli

Programmazione di greco e latino. Primo e secondo anno dell indirizzo internazionale

Programmazione di greco e latino. Primo e secondo anno dell indirizzo internazionale Programmazione di greco e latino Primo e secondo anno dell indirizzo internazionale -Premessa Lo studio della lingua e della letteratura greca e latina è, per comune consenso, indispensabile a tutti coloro

Dettagli

S e t t i m o R a p p o r t o s u l s e r v i z i o c i v i l e i n It a l i a. Im p a t t o s u c o l l e t t i v i t à e v o l o n t a r i R a p p o r t o f i n a l e D i c e m b r e 2 0 0 4 R I N G

Dettagli

Le parole e le cose - Correttore

Le parole e le cose - Correttore Le parole e le cose - Correttore 5 10 15 20 25 Le cose di per sé 1 non hanno nessun nome. Sono gli uomini che hanno dato e continuano a dare i nomi ad esse. Di solito non ci accorgiamo di questa verità

Dettagli

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO

SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO SAMI MODIANO PER QUESTO HO VISSUTO La mia vita ad Auschwitz-Birkenau e altri esili a cura di Marcello Pezzetti e Umberto Gentiloni Silveri Il volume è frutto della collaborazione della Provincia di Roma

Dettagli

Percorsi guidati per il ripasso e il recupero UNITÀ CAMPIONE. Edizioni del Quadrifoglio. Piera Angela Petruzzi

Percorsi guidati per il ripasso e il recupero UNITÀ CAMPIONE. Edizioni del Quadrifoglio. Piera Angela Petruzzi Piera Angela Petruzzi Percorsi guidati per il ripasso e il recupero per la Scuola secondaria di secondo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Mondo 2 MONDO Usi dell articolo; 2 il complemento

Dettagli

STUDIO RAGIONATO USI DELLA VIRGOLA

STUDIO RAGIONATO USI DELLA VIRGOLA STUDIO RAGIONATO USI DELLA VIRGOLA 1 ) Funzione segmentatrice per separare il GERUNDIO o il PARTICIPIO PASSATO ad inizio frase = PROP. SUBORDINATE IMPLICITE ( TEMPORALI = quando / mentre / dopo che ; CAUSALI

Dettagli

ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI

ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI 1 ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI Il pr e s e n t e do c u m e n t o for ni s c e le info r m a z i o n i ne c e s s a r i e ed es s e n z i a l i a su p p o r t

Dettagli

LA PUNTEGGIATURA IL PUNTO LA VIRGOLA PUNTO E VIRGOLA I DUE PUNTI PUNTO INTERROGATIVO PUNTO ESCLAMATIVO I SEGNI DI INTERPUNZIONE E LE PARENTESI IL PUNTO si usa quando tra due frasi oppure due periodi c

Dettagli

Italiano e dialetto nella lingua degli immigrati. Lezione del 27 novembre 2014

Italiano e dialetto nella lingua degli immigrati. Lezione del 27 novembre 2014 Italiano e dialetto nella lingua degli immigrati Lezione del 27 novembre 2014 Finora si è parlato dell uso del dialetto da parte degli italiani Ma come si pongono di fronte ai dialetti gli stranieri che

Dettagli

PRIMA DI INIZIARE: CERCA LA GRECIA SU UNA CARTA GEOGRAFICA I GRECI

PRIMA DI INIZIARE: CERCA LA GRECIA SU UNA CARTA GEOGRAFICA I GRECI PRIMA DI INIZIARE: CERCA LA GRECIA SU UNA CARTA GEOGRAFICA I GRECI MOLTO TEMPO FA IN GRECIA C'ERA LA CIVILTÀ MICENEA. NEL 1200 A. C. I DORI (UN POPOLO CHE VENIVA DALL'EUROPA) INVASERO LA GRECIA. I DORI

Dettagli

DIGICULT: PRE SENTAZIONE GENE RALE

DIGICULT: PRE SENTAZIONE GENE RALE DIGICULT: PRE SENTAZIONE GENE RALE Cosa è Digicult Il portale web Il magazine online Il podcast e la newsletter L'agenzia D i gi C U L T è u n a p i a t t a f o r m a c u l t u r al e It alia n a o n li

Dettagli

Giovanna Quadri ROCCONTI

Giovanna Quadri ROCCONTI Racconti Giovanna Quadri ROCCONTI Paura e coraggio. Queste donne con il loro coraggio, il loro amore, nella società e nel farsi prossimo, hanno vinto il male con il bene. La giustizia a trionfato. però

Dettagli

Università per Stranieri di Siena Livello 1

Università per Stranieri di Siena Livello 1 Unità 4 In farmacia In questa unità imparerai: a comprendere testi che danno informazioni su dove comprare i medicinali parole relative alla farmacia e all uso corretto dei farmaci l uso dei verbi servili

Dettagli

NELLA FORMA ATTIVA IL SOGGETTO COMPIE L AZIONE ESPRESSA DAL VERBO. Angela intervista Laura

NELLA FORMA ATTIVA IL SOGGETTO COMPIE L AZIONE ESPRESSA DAL VERBO. Angela intervista Laura NELLA FORMA ATTIVA IL SOGGETTO COMPIE L AZIONE ESPRESSA DAL VERBO Angela intervista Laura chi compie l azione azione compiuta oggetto su cui passa l azione NELLA FORMA PASSIVA, INVECE, IL SOGGETTO SUBISCE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE*

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE* Liceo Chiabrera Martini Classico-Linguistico-Artistico 17100 Savona Via Caboto, 2 - Tel. 019/821277-8 Fax 019/821277 Cod. fis. 92090320091 Cod. Mecc. SVIS00800D E-mail: classico@liceochiabrera.it www.chiabreramartini.it

Dettagli

Presentazione della classe

Presentazione della classe Presentazione della classe La classe I A del Liceo Scientifico è composta da 19 alunni (7 maschi e 12 femmine). Un ragazzo ha iniziato a frequentare a fine ottobre. Si rileva la presenza di un allievo

Dettagli

Progetto incontra l autore

Progetto incontra l autore Progetto incontra l autore Il primo aprile la classe 2 C ha incontrato Viviana Mazza, la scrittrice del libro per ragazzi «Storia di Malala». Due nostre compagne l hanno intervistata sul suo lavoro e sul

Dettagli

Prima guerra punica (264-241)

Prima guerra punica (264-241) Le guerre puniche Prima guerra punica (264-241) Cartagine: colonia fenicia fondata nell 814 da Tiro, dal V secolo economia fiorente Espansione coloniale in Sardegna, Corsica e isole: diventa la principale

Dettagli

La nascita della democrazia ad Atene

La nascita della democrazia ad Atene Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero A cura di Emma Mapelli La nascita della democrazia ad Atene 1 Osserva

Dettagli

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007

RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007 ATTORI: 3B RECITA MUSICALE DELLA PACE 4 ottobre 2007 CANTANTI: 4B Narratrice Valentina Massimo Re sì Re no Orsetto Farfalla Uccellino Cerbiatto Lepre Popolo del paese sì Popolo del paese no Sophie Dana

Dettagli

Contratto Formativo Individuale

Contratto Formativo Individuale Liceo Scientifico G. Galilei Macerata Anno Scolastico 2010 2011 Contratto Formativo Individuale Classe: 1ª Sez: F Materia: Latino Docente: Annalisa Campanaro Capacità 1.ANALISI DELLA CLASSE: sufficienti

Dettagli

Dalle guerre persiane ad Alessandro Magno

Dalle guerre persiane ad Alessandro Magno Dalle guerre persiane ad Alessandro Magno Il periodo storico che viene trattato in questa unità didattica va dagli inizi del V secolo a.c. alla fine del I secolo a.c. e riguarda la Grecia, la Macedonia

Dettagli

1) Scheda della poesia (percezione globale) 2) Verifica e/o consolidamento dei prerequisiti. 3) 1 lettura: contenuto, in generale, della poesia

1) Scheda della poesia (percezione globale) 2) Verifica e/o consolidamento dei prerequisiti. 3) 1 lettura: contenuto, in generale, della poesia NLISI DEL TESTO LE FSI DI LVORO 1) Scheda della poesia (percezione globale) 2) Verifica e/o consolidamento dei prerequisiti 3) 1 lettura: contenuto, in generale, della poesia 4) 2 lettura: spiegazione,

Dettagli

Messe de Requiem. (Op. 48, 1900 ed.)

Messe de Requiem. (Op. 48, 1900 ed.) 1 3Gabriel Faur (1845 C 1924) Messe de Requiem (Op. 48, 1900 ed.) Choral core Contents: I. Intro 0 7t et Kyrie (Introitus et Kyrie) II. Offertoire (Offertorium) p. 1 5 p. 6 11 III.anctus p. 12 14 V. gnus

Dettagli

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali.

L Impero bizantino. L Impero bizantino. 4. L Impero paga ai Germani tanto oro per far rimanere i Germani lontani dai confini delle regioni orientali. il testo: 01 L Impero romano d Oriente ha la sua capitale a Costantinopoli. Costantinopoli è una città che si trova in Turchia, l antico (vecchio) nome di Costantinopoli è Bisanzio, per questo l Impero

Dettagli

ILIADE. Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d Adda a.s.2006/07

ILIADE. Prof.ssa Marcella Costato IC Cornate d Adda a.s.2006/07 ILIADE 1 PERSONAGGI DELL ILIADE I PERSONAGGI DELL ILIADE SONO UOMINI E DEI, ABITANTI DELLA GRECIA E DI TROIA. GLI UOMINI, SONO ECCEZIONALI E HANNO QUALITA FUORI DAL COMUNE. ESSI SONO GUERRIERI VALOROSI

Dettagli

Test di Ingresso. Italiano classi prime

Test di Ingresso. Italiano classi prime Test di Ingresso Italiano classi prime 1. Inserisci nella frase il termine corretto: da, dà, da a. Ho fatto una lunga camminata casa al mare b. Non mi mai la mano c. il vestito a tua sorella 2. In quale

Dettagli

risultato indicatore composito 93,20% 79,60%

risultato indicatore composito 93,20% 79,60% PDR 2010 INDICATORI QUOTA NAZIONALE MARGINE OPERATIVO LORDO (a criteri IAS) RICAVI PRO CAPITE (a criteri IAS) risultato indicatore composito erogazione 93,20% 79,60% PDR 2010 QUOTA REGIONALE Accordi regionali

Dettagli

Francesca Marzilla Rampulla

Francesca Marzilla Rampulla Con Eufrosina, edito da Dario Flaccovio, Licia Cardillo Di Prima abbandona l ambientazione provinciale dei suoi precedenti racconti per trasferirsi nella Palermo del XVI Secolo, ai tempi della dominazione

Dettagli

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010.

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. Introduzione E appena passato il tempo delle feste. Tradizionale è lo scambio di regali Quale il regalo

Dettagli

LAVORO ED ENERGIA Corso di Fisica per Farmacia, Facoltà di Farmacia, Università G. D Annunzio, Cosimo Del Gratta 2006

LAVORO ED ENERGIA Corso di Fisica per Farmacia, Facoltà di Farmacia, Università G. D Annunzio, Cosimo Del Gratta 2006 LAVORO ED ENERGIA INTRODUZIONE L introduzione dei concetto di lavoro, energia cinetica ed energia potenziale ci perettono di affrontare i problei della dinaica in un odo nuovo In particolare enuncereo

Dettagli

Appunti di latino Classe I sezione H 2013/14

Appunti di latino Classe I sezione H 2013/14 Appunti di latino Classe I sezione H 2013/14 Liceo classico G. M. Dettori Cagliari Prof.ssa F. Carta Liceo classico G. M. Dettori Cagliari 1 Sommario I declinazione Indicativo presente delle 4 coniugazioni

Dettagli

Si parla molto oggi di quanti preferiscono

Si parla molto oggi di quanti preferiscono COPERTINA Natale: una grata dipendenza da Cristo Il messaggio per i lettori di 30Giorni di sua grazia Rowan Williams, arcivescovo di Canterbury Si parla molto oggi di quanti preferiscono spiritualità a

Dettagli

Unità di apprendimento semplificata

Unità di apprendimento semplificata Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero Testo di Amalia Guzzelloni, IP Bertarelli, Milano La prof.ssa Guzzelloni

Dettagli

LEZIONE 3 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 3 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI Nella lezione scorsa, Gabriella Stellutti ci ha parlato delle difficoltà di uno studente brasiliano, dal punto di vista dell apprendente. In questa lezione abbiamo ricevuto la Prof.ssa Roberta Ferroni

Dettagli

La coda degli autosauri

La coda degli autosauri La coda degli autosauri Leggendo il libro La coda degli autosauri l attenzione di quasi tutti noi ragazzi è stata catturata dalla pagina del libro che parla dell enorme mucchio di candele e fiammiferi

Dettagli

LA CLASSE II B AL MUSEO GIARDINO DI ARCHIMEDE

LA CLASSE II B AL MUSEO GIARDINO DI ARCHIMEDE stituto Comprensivo Galileo Galilei di Pieve a Nievole LA CLASSE B AL MUSEO GARDNO D ARCHMEDE Firenze - 8 Marzo 2013 by Paolo Sturlini Fonti utilizzate: wikipedia, fotografie Alla scoperta del Giardino

Dettagli

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI

3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI 3] PRINCIPATI E STATI REGIONALI SIGNORI E PRINCIPI Fra la metà del Duecento e il Quattrocento, nell'italia settentrionale e centrale > numerose signorie. Molti signori, dopo avere preso il potere con la

Dettagli

categorie flessionali (genere, numero, caso, tempo, persona...)

categorie flessionali (genere, numero, caso, tempo, persona...) Corso di laurea in Scienze dell Educazione A. A. 2010 / 2011 Istituzioni di Linguistica (M-Z) Dr. Giorgio Francesco Arcodia / Dr.ssa Francesca Strik Lievers (giorgio.arcodia@unimib.it / francesca.striklievers@gmail.com)

Dettagli

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV...

TEST D INGRESSO DI ITALIANO. Cognome...Nome...Classe IV... TEST D INGRESSO DI ITALIANO Cognome...Nome...Classe IV... PUNTEGGIO FINALE.../50 VOTO ORTOGRAFIA Scegli l'alternativa corretta tra quelle proposte, barrando la lettera corrispondente. (1 punto in meno

Dettagli

Ambiguità delle parole. Ambiguità. Omografia e ambiguità. Ambiguità grammaticale. Le lingue sono, per loro natura ambigue e sfumate:

Ambiguità delle parole. Ambiguità. Omografia e ambiguità. Ambiguità grammaticale. Le lingue sono, per loro natura ambigue e sfumate: Ambiguità Ambiguità delle parole Le lingue sono, per loro natura ambigue e sfumate: Una parola può avere più di una funzione o più di un significato Una frase può avere più di un significato ella lingua

Dettagli

a. Legga questo primo brano e scelga il titolo corretto tra i tre proposti: Una parola chiave non comune di questo primo brano è speculazione.

a. Legga questo primo brano e scelga il titolo corretto tra i tre proposti: Una parola chiave non comune di questo primo brano è speculazione. Recupero TVI per matricole straniere a.a. 2010-11 Rosella Bozzone Costa - Lingua Italiana (13049 e 92020) Materiale 1c PROVA DI COMPRENSIONE SCRITTA TEST D INGRESSO CHIAVI E PRIMI ESERCIZI a. Legga questo

Dettagli

STORIE DI DEI, DI UOMINI E DI EROI

STORIE DI DEI, DI UOMINI E DI EROI Scuola Primaria - Classi 3 A & 3 B a.s. 2012-2013 Scuola in galleria, Galleria Nazionale, Parma 14 Febbraio 2013 STORIE DI DEI, DI UOMINI E DI EROI CHI SONO GLI DEI? CHE COSA HANNO DI DIVERSO DAGLI UOMINI?

Dettagli

AL CENTRO COMMERCIALE

AL CENTRO COMMERCIALE AL CENTRO COMMERCIALE Ciao Michele, come va? Che cosa? Ciao Omar, anche tu sei qua? Sì, sono con Sara e Fatima: facciamo un giro per vedere e, forse, comprare qualcosa E dove sono? Voglio regalare un CD

Dettagli

PRIMA FUNDAMINA La grammatica della dipendenza per l apprendimento della lingua latina

PRIMA FUNDAMINA La grammatica della dipendenza per l apprendimento della lingua latina Giampiero Anselmi - Antonella Pullia PRIMA FUNDAMINA La grammatica della dipendenza per l apprendimento della lingua latina Corso di latino per il primo biennio della scuola secondaria di secondo grado

Dettagli

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP).

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP). In questa lezione abbiamo ricevuto Gabriella Stellutti che ci ha parlato delle difficoltà di uno studente brasiliano che studia l italiano in Brasile. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie

Dettagli

PROGETTO SCUOLEINSIEME

PROGETTO SCUOLEINSIEME Bando Fondazione Cariplo PROMUOVERE PERCORSI DI INTEGRAZIONE INTERCULTURALE TRA SCUOLA E TERRITORIO PROGETTO SCUOLEINSIEME UNITÀ DIDATTICA SEMPLIFICATA Elaborata da: Dott.ssa Bellante Ilaria A cura di:

Dettagli

La colonizzazione greca e le sue conseguenze

La colonizzazione greca e le sue conseguenze Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero A cura di Emma Mapelli La colonizzazione greca e le sue conseguenze

Dettagli

Se analizziamo quel segnale luminoso possiamo capire parecchie cose sulla sorgente che lo ha emesso (che si chiama sorgente luminosa).

Se analizziamo quel segnale luminoso possiamo capire parecchie cose sulla sorgente che lo ha emesso (che si chiama sorgente luminosa). Ciao a tutti! Il segnale che arriva, sotto forma di luce visibile, è quello che permette di studiare quei puntini luminosi che vediamo in cielo la notte. Se analizziamo quel segnale luminoso possiamo capire

Dettagli

VINO ROSSO TACCO 12. La Perdita

VINO ROSSO TACCO 12. La Perdita VINO ROSSO TACCO 12 Edito da CAIRO Editore Un estratto da La Perdita Arriva un momento in cui capiamo che un capitolo della nostra vita finisce. Un capitolo si chiude e la vita cambia, inesorabilmente.

Dettagli

1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra

1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra 1 Dalle prime forme di vita alle prime civiltà 1Le origini. Una storia che parte dal centro della Terra º 1. Dalle origini della Terra alle origini della vita 4 º 2. L origine delle specie 6 º 3. La nascita

Dettagli

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI Intorno al 1200 a.c. nuovi popoli arrivano in Grecia. Questi popoli partono dal Nord dell'asia e dal Nord dell'europa. Queste persone diventano i nuovi padroni del territorio.

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai?

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai? TEMPO LIBERO Venite tutti a casa mia Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Ho molti CD di musica ska; tanti di musica punk-rock, pochi invece di altri generi. Per me la musica ska è la più divertente

Dettagli

1 3INFORMAZIONI PER SONALI E SPERIENZA LAVORATIVA. F a x - 6Ļ1 T i p o di a zi e n d a o s e tt o r e T u ri s m o

1 3INFORMAZIONI PER SONALI E SPERIENZA LAVORATIVA. F a x - 6Ļ1 T i p o di a zi e n d a o s e tt o r e T u ri s m o 1 3INFORMAZIONI PER SONALI N o m e A n n a H a li n a H y z a I n diriz z o V i a S a n d r o P e r ti ni 5 0 - Q U A R T U C C I U T el ef o n o C e ll ul a r e: 3 4 0 6 8 1 3 2 6 3 F a x - E-m a il a

Dettagli

Istituto Comprensivo «G. Marconi», Castelfranco Emilia CURRICOLO VERTICALE DI GRAMMATICA e RIFLESSIONE LINGUISTICA

Istituto Comprensivo «G. Marconi», Castelfranco Emilia CURRICOLO VERTICALE DI GRAMMATICA e RIFLESSIONE LINGUISTICA Istituto Comprensivo «G. Marconi», Castelfranco Emilia CURRICOLO VERTICALE DI GRAMMATICA e RIFLESSIONE LINGUISTICA INDICE 1 - Prerequisiti in entrata alla Scuola Primaria 2 Scuola Primaria Classe prima

Dettagli

-PRONOMI PERSONALI- (PERSONAL PRONOUNS)

-PRONOMI PERSONALI- (PERSONAL PRONOUNS) Visitaci su: http://englishclass.altervista.org/ -PRONOMI PERSONALI- (PERSONAL PRONOUNS) PREMESSA: RICHIAMI DI GRAMMATICA Il pronome (dal latino al posto del nome ) personale è quell elemento della frase

Dettagli

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi:

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: Sono certo che Carlo è in ufficio perché mi ha appena telefonato. So che Maria ha superato brillantemente l esame. L ho appena incontrata nel

Dettagli

Cinque occasioni da non perdere. Villa dei Misteri a. dagli scavi dell antica Pompei. Era sede dei giochi circensi e gladiatorii.

Cinque occasioni da non perdere. Villa dei Misteri a. dagli scavi dell antica Pompei. Era sede dei giochi circensi e gladiatorii. Cinque occasioni da non perdere 1 Godere delle meraviglie riemerse di affreschi della sud-est della città. 2 L incredibile ciclo 3 L anfiteatro nell area dagli scavi dell antica Pompei. Villa dei Misteri

Dettagli

Dal documentario di Piero e Alberto Angela

Dal documentario di Piero e Alberto Angela Dal documentario di Piero e Alberto Angela Elaborato di Mattia C, Margherita e Marco. 1B Pompei e le altre città Pompei fu fondata intorno all VIII secolo a.c. dagli Oschi che si insediarono, distinti

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O. L an n o d u e m i l a u n d i c i a d d ì d e l m e s e di M a g g i o TR A

SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O. L an n o d u e m i l a u n d i c i a d d ì d e l m e s e di M a g g i o TR A Alle g a t o (A) all a Deli b e r a z i o n e Dir e t t o r e G e n e r a l e n 144 d el 23/ 0 5/ 2 0 11 Co m p o s t o d a n 6 p a g i n e SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE «V. VOLTERRA» - FABRIANO. Indirizzo Scientifico. Classe I. Primo Biennio PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ANNUALE DI

LICEO SCIENTIFICO STATALE «V. VOLTERRA» - FABRIANO. Indirizzo Scientifico. Classe I. Primo Biennio PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ANNUALE DI LICEO SCIENTIFICO STATALE «V. VOLTERRA» - FABRIANO SEDE CENTRALE DI FABRIANO SEDE STACCATA DI SASSOFERRATO Indirizzo Scientifico Classe I Primo Biennio PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE ANNUALE DI LINGUA E CULTURA

Dettagli

LATINO (biennio linguistico)

LATINO (biennio linguistico) LATINO (biennio linguistico) OBIETTIVI (CLASSE I) Al termine della classe prima lo studente dovrà essere in possesso delle seguenti: morfologia e sintassi della lingua italiana (recupero e consolidamento

Dettagli

Giuseppe Ungaretti. Studiò a Parigi alla Sorbonne e collaborò con gli intellettuali d avanguardia del

Giuseppe Ungaretti. Studiò a Parigi alla Sorbonne e collaborò con gli intellettuali d avanguardia del Giuseppe Ungaretti Giuseppe Ungaretti nacque nel 1888 ad Alessandria d Egitto, dove i suoi genitori, che erano originari di Lucca, si erano trasferiti in quanto il padre lavorava alla realizzazione del

Dettagli

Come fare una scelta?

Come fare una scelta? Come fare una scelta? Don Alberto Abreu www.pietrscartata.com COME FARE UNA SCELTA? Osare scegliere Dio ha creato l uomo libero capace di decidere. In molti occasioni, senza renderci conto, effettuiamo

Dettagli

! Approvato AD Data 01/06/2013

! Approvato AD Data 01/06/2013 1 Dipartimento di: Lettere Linguistico: latino 1. COMPETENZE DISCIPLINARI 2. ARTICOLAZIONE DELLE COMPETENZE DISCIPLINARI Anno scolastico: 2014-2015 X Primo biennio Secondo biennio Quinto anno Competenze

Dettagli

Progetto Pilota Valutazione della scuola italiana. Anno Scolastico 2003 2004 PROVA DI ITALIANO. Scuola Elementare. Classe Seconda. Codici.

Progetto Pilota Valutazione della scuola italiana. Anno Scolastico 2003 2004 PROVA DI ITALIANO. Scuola Elementare. Classe Seconda. Codici. Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Gruppo di lavoro per la predisposizione degli indirizzi per l attuazione delle disposizioni concernenti la valutazione del servizio scolastico

Dettagli

La probabilità di avere non più di un maschio, significa la probabilità di averne 0 o 1: ( 0) P( 1)

La probabilità di avere non più di un maschio, significa la probabilità di averne 0 o 1: ( 0) P( 1) Esercizi sulle distribuzioni binoiale e poissoniana Esercizio n. Una coppia ha tre figli. Calcolare la probabilità che abbia non più di un aschio se la probabilità di avere un aschio od una feina è sepre

Dettagli

I ROMANI E GLI ALTRI POPOLI: tra conflitto e integrazione. Un ipotesi di percorso didattico

I ROMANI E GLI ALTRI POPOLI: tra conflitto e integrazione. Un ipotesi di percorso didattico I ROMANI E GLI ALTRI POPOLI: tra conflitto e integrazione Un ipotesi di percorso didattico Motivazioni culturali ed educative rilevanza del tema nella storia e nella cultura romana codici di interpretazione

Dettagli

1 livello: Alunni senza alcuna competenza o con competenza minima (Pre-A1)

1 livello: Alunni senza alcuna competenza o con competenza minima (Pre-A1) 1 Istituto Comprensivo Sesto Fiorentino Programmazione ITALIANO L2 (Scuola Primaria) 1 livello: Alunni senza alcuna competenza o con competenza minima (Pre-A1) Si considerano alunni di 1 livello coloro

Dettagli

Ottaviano non volle apparire come un monarca assoluto, né come un monarca di tipo orientale, adorato come divinità, ma come colui che ristabiliva la

Ottaviano non volle apparire come un monarca assoluto, né come un monarca di tipo orientale, adorato come divinità, ma come colui che ristabiliva la L'età di Augusto Con la battaglia di Azio (31 a.c. ) e la sconfitta di Antonio giunse a compimento la crisi della repubblica. Iniziò una nuova epoca: L'impero Ottaviano non volle apparire come un monarca

Dettagli

LE SCHEDE DIDATTICHE DELLA MAESTRA MPM LE GUERRE PERSIANE

LE SCHEDE DIDATTICHE DELLA MAESTRA MPM LE GUERRE PERSIANE LE GUERRE PERSIANE Mentre le città greche si sviluppavano, i Persiani crearono un vastissimo impero sottomettendo tutti i popoli conquistati. Sparta e Atene, piuttosto di perdere la propria libertà affrontarono

Dettagli

Rispondi alla domanda. Quali sono le differenze fra i programmi di studio americani e quelli italiani?

Rispondi alla domanda. Quali sono le differenze fra i programmi di studio americani e quelli italiani? I. Prova di comprensione di testi scritti. a) eggi attentamente il testo che segue. a nuova moda è studiare in America I giovani italiani sbarcano negli USA. Molti adolescenti non esitano a lasciare amici

Dettagli

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World

LOCUZIONI AL MONDO. Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World LOCUZIONI AL MONDO Il mistero di ogni persona (22/4/2013 24/4/2013) Testi tradotti dai messaggi originali pubblicati sul sito Locutions to the World 2 Sommario 1. La decisione della SS. Trinità al tuo

Dettagli

PRINCIPIO DI INDUZIONE. k =. 2. k 2 n(n + 1)(2n + 1) 6

PRINCIPIO DI INDUZIONE. k =. 2. k 2 n(n + 1)(2n + 1) 6 PRINCIPIO DI INDUZIONE LORENZO BRASCO Esercizio. Diostrare che per ogni n si ha nn. 2 Esercizio 2. Diostrare che per ogni n si ha 2 2 nn 2n. Soluzione Procediao per induzione: la 2 è ovviaente vera per

Dettagli

DELLA SCUOLA DEL SABATO CRISI IN CIELO 1 TRIMESTRE 2016

DELLA SCUOLA DEL SABATO CRISI IN CIELO 1 TRIMESTRE 2016 LEZIONE 1 DELLA SCUOLA DEL SABATO CRISI IN CIELO 1 TRIMESTRE 2016 SABATO 2 GENNAIO 2016 Durante questo trimestre studieremo i risultati della ribellione di Satana, e come fu contrastata dal piano divino

Dettagli