Enterprise2.0: pronti, partenza, via?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Enterprise2.0: pronti, partenza, via?"

Transcript

1 Enterprise2.0: pronti, partenza, via? Mauro De Bona Udine, 20 febbraio 2013

2 Chi sono io 2

3 Cosa fa Campus Strategia e Organizzazione Aziendale Valorizzazione dei capitali intangibili Sviluppo e gestione di processi innovativi 3

4 Enterprise2.0: cenni introduttivi

5 Enterprise 2.0: cos è Il termine Enterprise 2.0 descrive un insieme di approcci organizzativi e tecnologici orientati all abilitazione di nuovi modelli organizzativi basati sul coinvolgimento diffuso, la collaborazione emergente, la condivisione della conoscenza e lo sviluppo e valorizzazione di reti sociali interne ed esterne all organizzazione. Fonte: wikipedia 5

6 Perché se ne parla sempre di più LE AZIENDE HANNO 2 GRANDI NUOVI BISOGNI A LIVELLO INTERNO Aumentare la produttività dei lavoratori della conoscenza A LIVELLO ESTERNO Conoscere e coinvolgere il singolo cliente 6

7 Ma l Enterprise 2.0 è come IL SESSO PER GLI ADOLESCENTI Tutti ci pensano Tutti pensano che chiunque altro lo stia facendo Quasi nessuno in realta lo sta facendo Quei pochi che lo fanno lo fanno abbastanza male sono sicuri che la prossima volta sara meglio non lo fanno in sicurezza Tutti si vantano dei propri successi, anche se pochi l hanno veramente fatto Fonte: adattamento da Epifani,

8 I Knowledge worker: tra coinvolgimento e collaborazione

9 Sfida del secolo in corso Rendere produttivo il lavoro intellettuale rappresenta il principale compito del management di questo secolo, proprio come quello di rendere produttivo il lavoro manuale lo fu nel secolo scorso Peter Drucker economista e teorico dell economia della conoscenza 9

10 Perché gestire la conoscenza NON DUPLICARE GLI SFORZI (E REINVENTARE LA RUOTA) NON RIPETERE GLI ERRORI DEL PASSATO AVVANTAGGIARSI DI QUELLO CHE GLI ALTRI GIÀ SANNO 10

11 Dove sta la conoscenza prodotti processi clienti conoscenza persone 11

12 Framework Web2.0 Fonte: Advanced Human Technologies,

13 Le tecnologie tecnologia descrizione uso aziendale blog wiki social network podcast / video sharing rss tagging / social bookmarking mashups micro-blogging Sistema di pubblicazione di contenuti facilmente aggiornabile; in cima mostra i post più recenti Documenti editi da più utenti con traccia dei cambiamenti Comunità on line in cui gli utenti creano i propri profili e condividono informazioni File audio e video (streaming /download) Formato che permette agli utenti di ricevere aggiornamenti di contenuti Aggiungere descrizioni a / segnalare documenti per categorizzazione e successivo recupero Integrazione di diverse fonti di dati o applicazioni in un singolo strumento Brevi aggiornamenti (max 140 caratteri) Comunicazione interna, project management Creazione collaborativa di docum.; project management Visibilità profili; interazione sociale e fiducia Programmi formativi; comunicazione aziendale Comunicazione interna; project management Condivisione informazioni nei gruppi Accesso più interattivo a informazioni Project management; gestione team distribuiti 13

14 Le piattaforme più diffuse di Social Software 14

15 reputazione coinvolgimento produttività I benefici beneficio descrizione aumento produttivita più facile accesso alle risorse, più facile collaborazione gestione progetti più efficiente rendere più snello il processo di gestione riduzione sovraccarico maggiore partecipazione e senso di appartenenza migrare le comunicazione organizzative sulla piattaforma possibilità di comunicare con propri pari e di partecipare a discussioni comportamenti collaborativi apprendimento attrattivita e mantenimento dei talenti strumenti e iniziative per favorire la collaborazione più facile accesso a nuova pezzi di conoscenza modelli organizzativi con maggiore appeal per profili qualificati reputazione e visibilita miglioramento dello status dell azienda anche sul mercato 15

16 produttività e affidabilità controllo e sicurezza I rischi beneficio perdita del controllo dei flussi informativi descrizione I manager potrebbero non controllare più il flusso informativo commenti interni negativi sicurezza rete Ci potrebbero essere commenti negativi o inappropriati Possibile fuga di informazioni / vulnerabilità a malware scarso utilizzo Le persone non utilizzano gli strumenti; nessun significativo impatto prodotto uso inappropriato Contenuti emergenti non corretti o inappropriati eccessivo utilizzo Persone passano troppo tempo utilizzando gli strumenti 16

17 Gran parte delle iniziative falliscono 80 PERCENT OF SOCIAL BUSINESS EFFORTS WILL NOT ACHIEVE INTENDED BENEFITS Fonte: Gartner, 2013 Traditional technology rollouts, such as ERP or CRM, followed a "push" paradigm. Workers were trained on an app and were then expected to use it. In contrast, social initiatives require a "pull" approach, one that engages workers and offers them a significantly better way to work. In most cases, they can't be forced to use social apps, they must opt-in 17

18 opportunità - successo Progettare iniziative 2.0 think small small start big rischio - fallimento fast move slowly Fonte: The Lockheed Martin Story 18

19 Progettare iniziative 2.0 Stabilire una visione di lungo termine Procedere a piccoli passi Mostrare velocemente risultati tangibili al business ed alle persone Cambiamento possibile, ma spesso richiede anni 19

20 RISULTATI OBIETTIVI Fasi del progetto ASSESSMENT GOVERNANCE ROLL OUT ENGAGEMENT Comprendere benefici e priorità per stakeholder Analizzare rischi e barriere Definire le applicazioni e le funzioni prioritarie Mappare e confrontare piattaforme Stimare risorse necessarie Definire la policy e le linee guida di utilizzo Definire le metriche (KPI) di successo e incentivi Definire nel dettaglio il blueprint per alcuni processi chiave Identificare la tecnologia a supporto Customizzare e integrare piattaforma Coinvolgimento degli evangelisti Formare e coinvolgere i collaboratori Dare visibilità a casi di successo Superare resistenze Misure di contenimento rischi Prioritarizzazione scenari d uso Benchmarking piattaforme (costi; funzional.) Piano delle risorse Regole di utilizzo Ruoli e responsabilità Specifiche di dettaglio per i processi 2.0 e loro interazione con i processi di business aziendali Sistema funzionante e integrato (parzialmente) con sistemi IT aziendali Persone chiave ( evangelisti ) formate e allineate Lancio e test in un piccolo pilota Persone formate Allargamento base degli utenti (power of law) 20

21 . hr direzione ad Analisi delle priorità di intervento principali benefici princip. rischi / barriere priorita 21

22 Fattori di successo Integrare le tecnologie 2.0 nell attivita quotidiana dei collaboratori Senior leader impegnati nel diffondere e supportare l iniziativa Fornire incentivi informali Fonte: McKinsey,

23 Chi lo fa già con successo: Lago attivo dal 2008 blog, Wiki, Social Network, Gestione Progetti impatti sul business - 40% dei tempi di attivazione delle persone nel processo di sviluppo prodotto - 70% dei tempi complessivi del processo - 90% della durata delle riunioni + 40% qualità delle decisioni prese (miglioramento percepito) 23

24 L esperienza di un azienda regionale 24

25 Ascoltare i clienti: i mercati come conversazioni

26 Sfida del secolo in corso Per attrarre effettivamente un singolo cliente, le organizzazioni devono combinare tutte le conoscenze acquisite di quella persona partendo dalle fonti che probabilmente non hanno consultato in passato. Avranno bisogno di capacità analitiche più strutturate per scoprire modelli e rispondere a domande che non hanno mai neanche pensato di porre. IBM, Leading trough Connections Febbraio

27 Conoscere il cliente Piu del 70% dei CEO cerca di avere una migliore comprensione delle necessita del singolo cliente. [ ] i CEO prevedono un cambiamento con l utilizzo dei social media. Piu della meta prevede che nei prossimi 5anni i social channel diventeranno un mezzo primario per attrarre clienti. Fonte: IBM,

28 La coda lunga dei mercati 28

29 L analisi di mercato è morta, viva l analisi di mercato! 29

30 Marketing e vendite: trasformazioni in atto Marketing 1.0 Marketing 2.0 UNIDIREZIONALE: azienda -> cliente IMPERSONALE: clienti = target da colpire COSTOSO INTERCONNESSIONE: le persone sono collegate sempre e ovunque INFORMAZIONI: reperirle e produrle e sempre piu facile DISINTERMEDIAZIONE: le catene si accorciano Nasce un nuovo tipo di cliente Prosumer: produce contenuto e giudizi Aware: si informa e sceglie Engaged: va coinvolto e non convinto 30 30

31 Comportamenti e strategie LE AZIENDE 2.0 ASCOLTANO CONVERSANO COINVOLGONO le conversazioni online dei clienti e la propria reputation con i clienti per intuire opportunità e rischi i clienti, ingaggiandoli dal concepting alla vendita LE 3P DEL MARKETING2.0 MIX PIATTAFORMA PROMOZIONE PARTECIPAZIONE il luogo in cui avvengono le conversazioni è fondamentale il fine delle azioni di marketing non va dimenticato il modo in cui si costruisce la relazione con gli utenti/clienti 31

32 Verso il Social CRM Fonte: image source Microsoft Dynamics Community 32

33 MANAGEMENT MAPPING MONITORING Le 5M del Social CRM (1/2) PERCHE E IMPORTANTE RISORSE E REQUISITI COSE DA SAPERE SOLUZIONI Capacità di filtrare il rumore di fondo della social sphere Comprensione del mercato Estrazione di misure SW per monitorare e esplorare il web Connessione con i DB esistenti del CRM Scegliere bene le parole chiave per la ricerca: né troppo ampie, né troppo ristrette Biz360, Buzzmetrics (Nielsen), Cymfony, Radian6, SAS Institute, Scoutlabs, Visible technologies Identificare relazioni Creare una identità globale del cliente, attraverso le sue diverse identità sociali Trovare i profili pubblici da incrociare (Linkedin, Facebook, ecc.) Creare un DB che incrocia dati sul clienti con suoi profili sociali Incentivare il cliente a mappare il loro profilo da soli con incentivi, un miglior servizio, ecc. Facebook (profili), Gigya, Google (profili), OpenID, SalesView, Spreadfast, Sprinklr Traduce i dati e le informazioni in regole, processi e azioni Le informazioni giuste, alle persone giuste, al momento giusto Integrazione dei canali e del mondo social con i processi esistenti (mktg, vendite, servizio) Prevedere un piano per gestire le emergenze e gli imprevisti (reclami, attacchi, ecc.) Infor, KANA, Oracle RightNow, SAP, SAS; SugarCRM Fonte: Altimeter,

34 MEASUREMENT MIDDLEWARE Le 5M del Social CRM (2/2) PERCHE E IMPORTANTE RISORSE E REQUISITI COSE DA SAPERE SOLUZIONI Permette il fluire dei dati tra il modo social, i sistemi e i cruscotti aziendali Tecnologie quali BPM, workflow, data integration, ecc. Sviluppare business rule Boomi, D&B Purisma, IBM, Oracle, Pervasive, Progress Software, SAS Dataflux, SOA Software, Software AG, TIBCO Fare il benchmark rispetto a quello che è stato fatto Cruscotti avanzati Misure basate su obiettivi di business (customer satifasfaction, ecc.) Tradurre i risultati in azioni IBM Cognos, Information Builders, MS, Oracle Hyperion, Qlikview, SAP Business Object, SAS Institute Fonte: Altimeter,

35 Le piattaforme più diffuse di Social CRM 35

36 Strumenti per il Social CRM 36

37 Tendenze nel Social CRM Il numero di fornitori attivi in quest area ha superato il centinaio, in lieve riduzione rispetto al 2010 grazie al processo di consolidamento in corso (Oracle con RightNow, Jive con Filtrbox, Offisync e Proximal Labs, Lithium con Scoutlabs, Salesforce con Radian6, Assistly e ultimamente Rypple). Tra i temi su cui si prevede maggiore attenzione compaiono i servizi di geolocalizzazione, gli analytics, l integrazione con il CRM e con i social network pubblici Ad oggi il 90% del mercato è ancora nel marketing e nel servizio B2C o B2B2C. Entro il 2015 però l utilizzo del Social CRM nel B2B sarà però arrivato al 30%. 37

38 Dove iniziare ad ascoltare 38

39 CUSTOMER MANAGEMENT LEAD GEENRATION Come interagire Presentarsi in maniera trasparente Condividere know-how senza usare toni smaccatamente promozionali Pubblicare contenuti sempre nuovi ed attinenti promuovendo l interesse sui prodotti Integro le informazioni sociali all interno dei miei sistemi di CRM (account, azioni, ecc.) Offrire strumenti per diffondere le conversazioni al di fuori dei confini Analizzare i contenuti delle conversazioni per identificare nuove opportunità/rischi Agevolare l esperienza degli utenti interessati all acquisto dei miei prodotti/servizi Integrare le informazioni sociali all interno dei miei sistemi di CRM (account, azioni, ecc.) Fonte: Digital Accademia

40 INNOVATION SUPPORT Come interagire Monitorare gli account dedicati al supporto Predisporre una piattaforma che consenta ai clienti di supportarsi vicendevolmente Aggiornare la knowledge base anche con i contributi della community Condividere la knowledge base con la community Predisporre uno spazio che consenta ai clienti di proporre nuove idee Consentire, attraverso meccanismi di preferenza come votazioni / apprezzamenti, la selezione di una short list di idee da prendere in considerazione per una fattibilità tecnica ed economica Fonte: Digital Accademia

41 Esempi: la vita reale incrocia la vita virtuale 41

42 Per concludere

43 Bisogna ricordarsi che Social Media is about sociology and psychology more than technology Brain Solis Principal of FutureWorks 43

44 Enterprise2.0: pronti, partenza, via? Mauro De Bona

La relazione con il cliente, evoluzione, tra nuove esigenze e opportunità

La relazione con il cliente, evoluzione, tra nuove esigenze e opportunità La relazione con il cliente, evoluzione, tra nuove esigenze e opportunità Mario Massone fondatore Club CMMC 1) Il Marketing, nuova centralità: meno invasivo, più efficace 2) La customer experience, come

Dettagli

Social Enterprise: l'evoluzione della Banca per lo sviluppo delle performance

Social Enterprise: l'evoluzione della Banca per lo sviluppo delle performance DIMENSIONE SOCIAL & WEB Social Enterprise: l'evoluzione della Banca per lo sviluppo delle performance Milano, 10 novembre 2015 Building a better working world 1 Agenda Il mondo e il modo di fare business

Dettagli

DIGITAL TRANSFORMATION. Trasformazione del business nell era digitale: Sfide e Opportunità per i CIO

DIGITAL TRANSFORMATION. Trasformazione del business nell era digitale: Sfide e Opportunità per i CIO DIGITAL TRANSFORMATION Trasformazione del business nell era digitale: Sfide e Opportunità per i CIO AL VOSTRO FIANCO NELLA DIGITAL TRANSFORMATION Le nuove tecnologie, tra cui il cloud computing, i social

Dettagli

Il nuovo processo comunicativo per migliorare la relazione Banca-Cliente

Il nuovo processo comunicativo per migliorare la relazione Banca-Cliente Il nuovo processo comunicativo per migliorare la relazione Banca-Cliente DIMENSIONE CLIENTE Gianni Fuolega Roma, 26 Marzo 2010 Lo scenario Ingresso sul mercato di una nuova generazione di Clienti da catturare

Dettagli

Gestire e conoscere i clienti

Gestire e conoscere i clienti Gestire e conoscere i clienti il Customer Hub Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema 2 Realizzata da OPENKNOWLEDGE Realizzata da OPENKNOWLEDGE 3 1 Maggiore collaborazione, motivazione

Dettagli

Social Network. Social Business

Social Network. Social Business Social Network Social Business Piero Luchesi PMP AGENDA Agenda e introduzione Parte I Overview sul Social Business Era della collaborazione Social Network Apertura al Social Business Come fare Social Business

Dettagli

Verso una Coop 2.0. Media e comunicazione nelle imprese cooperative: tecnologie comunicative, pratiche e partecipazione.

Verso una Coop 2.0. Media e comunicazione nelle imprese cooperative: tecnologie comunicative, pratiche e partecipazione. Verso una Coop 2.0 Media e comunicazione nelle imprese cooperative: tecnologie comunicative, pratiche e partecipazione Agata Meneghelli Obiettivi ricerca Che potenzialità hanno i nuovi media digitali per

Dettagli

Come gestire i Social Network

Come gestire i Social Network marketing highlights Come gestire i Social Network A cura di: Dario Valentino I Social Network sono ritenuti strumenti di Marketing imprescindibili per tutte le aziende che svolgono attività sul Web. Questo

Dettagli

Il social network. dei professionisti della salute

Il social network. dei professionisti della salute Il social network dei professionisti della salute Chi è Sanitanova Sanitanova è un azienda leader nel panorama italiano nella formazione, consulenza e progettazione di modelli organizzativi, da sempre

Dettagli

ANYTIME HERO WHEN TASKS BECOME DEEDS. Marco Regazzo

ANYTIME HERO WHEN TASKS BECOME DEEDS. Marco Regazzo WHEN TASKS BECOME DEEDS Marco Regazzo (sui sistemi di incentivazione...) There is a MISMATCH between what SCIENCE KNOWS and what BUSINESS DOES (Daniel Pink) In questo video raccontiamo perchè i sistemi

Dettagli

CORSO DIGITAL MARKETING. I LIVELLO - DIGITAL HIGHLIGHT: dal Digital Scenario ai Search Engine EDIZIONE 2014

CORSO DIGITAL MARKETING. I LIVELLO - DIGITAL HIGHLIGHT: dal Digital Scenario ai Search Engine EDIZIONE 2014 CORSO DI DIGITAL MARKETING EDIZIONE 2014 I LIVELLO - DIGITAL HIGHLIGHT: dal Digital Scenario ai Search Engine CORSO DI DIGITAL MARKETING INTRODUZIONE Il percorso formativo Digital Marketing ha l obiettivo

Dettagli

COME NON RINVENTARE LA RUOTA GRAZIE ALL IT

COME NON RINVENTARE LA RUOTA GRAZIE ALL IT COME NON RINVENTARE LA RUOTA GRAZIE ALL IT Ancona, 15 aprile 2008 I costi interni dell innovazione sono legati alla complessità 1. Proliferazione del numero dei prodotti finiti Defocalizzazione delle

Dettagli

DML è un centro di competenze e di esperienze online, un osservatorio permanente sui temi inerenti al marketing e al business digitale.

DML è un centro di competenze e di esperienze online, un osservatorio permanente sui temi inerenti al marketing e al business digitale. DML - Digital marketing Lab nasce da un idea di Leonardo Bellini e raggruppa un team di professionisti che da anni si occupano di marketing, business e comunicazione in ambito digitale. DML è un centro

Dettagli

Big Data e Customer Engagement

Big Data e Customer Engagement 2013 Big Data e Customer Engagement Una Ricerca di: Novembre 2013 SOMMARIO PRINCIPALI RISULTATI DELLO STUDIO 2 INTRODUZIONE 5 COSA SONO I BIG DATA 5 PERCHÉ I BIG DATA SONO DIVENTATI IMPORTANTI 6 ADOZIONE

Dettagli

web 2.0 come creare relazioni dentro e fuori l azienda macerata, aprile 2009

web 2.0 come creare relazioni dentro e fuori l azienda macerata, aprile 2009 web 2.0 come creare relazioni dentro e fuori l azienda macerata, aprile 2009 enterprise 2.0 un'azienda 2.0 e' fatta di persone 2.0, che utilizzano strumenti innovativi (2.0) per comunicare, scambiarsi

Dettagli

Case history Miss Broadway

Case history Miss Broadway E giunto il momento per i brand di non preoccuparsi più dei social media, ma solo di goderne i benefici. Case history Miss Broadway Paglieri Sell System Miss Broadway http://www.missbroadway.it/ http://www.facebook.com/miss.broadway.makeup

Dettagli

QUATTRO BUONE PRATICHE PER L IMPLEMENTAZIONE DI UNA TECNOLOGIA PER LA DIDATTICA DI SUCCESSO

QUATTRO BUONE PRATICHE PER L IMPLEMENTAZIONE DI UNA TECNOLOGIA PER LA DIDATTICA DI SUCCESSO QUATTRO BUONE PRATICHE PER L IMPLEMENTAZIONE DI UNA TECNOLOGIA PER LA DIDATTICA DI SUCCESSO Report globale e suggerimenti Gennaio 2013 Autore: Filigree Consulting Promosso da: SMART Technologies Executive

Dettagli

Zerouno Executive Dinner

Zerouno Executive Dinner Zerouno Executive Dinner Business e IT per la competitività Annamaria Di Ruscio diruscio@netconsulting.it Milano,18 novembre 2010 Cambia il ruolo dell azienda e dell IT 18 novembre 2010 Slide 1 La New

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

INNOVARE E TRASFORMARSI PER COMPETERE LA FORMAZIONE DI LIQUID PER IL CHANGE MANAGEMENT

INNOVARE E TRASFORMARSI PER COMPETERE LA FORMAZIONE DI LIQUID PER IL CHANGE MANAGEMENT INNOVARE E TRASFORMARSI PER COMPETERE LA FORMAZIONE DI LIQUID PER IL CHANGE MANAGEMENT Introdurre nuove competenze e applicarle rapidamente al ruolo per ottenere risultati rapidi e tangibili sul business:

Dettagli

Social Media: Nuovi modelli di Marketing e Vendita on-line

Social Media: Nuovi modelli di Marketing e Vendita on-line Social Media: Nuovi modelli di Marketing e Vendita on-line Enrico Bertoldo Marketing Director Stefano Marongiu Customer Segment Manager Andrej Crnjaric Social Media Specialist 2009 Amadeus IT Group SA

Dettagli

Indice. Parte I L e-voluzione del marketing: il nuovo approccio al mondo digitale... 1

Indice. Parte I L e-voluzione del marketing: il nuovo approccio al mondo digitale... 1 Premessa Prefazioni... xi... xiii Parte I L e-voluzione del marketing: il nuovo approccio al mondo digitale... 1 Capitolo 1 La trasformazione digitale e la sfida per le organizzazioni... 3 1.1 Premessa...

Dettagli

MARKETING AUTOMATION Potenzialità, numeri e vantaggi

MARKETING AUTOMATION Potenzialità, numeri e vantaggi 01 MARKETING AUTOMATION Potenzialità, numeri e vantaggi Contenuti 1.0 1.1 1.2 Marketing Automation, un introduzione Cosa e quanto cambia in azienda Le prestazioni Le aziende che utilizzano la marketing

Dettagli

Enterprise 2.0: un nuovo paradigma di sviluppo organizzativo

Enterprise 2.0: un nuovo paradigma di sviluppo organizzativo Enterprise 2.0: un nuovo paradigma di sviluppo organizzativo Emanuele Scotti, Partner e Co-Founder emanuele.scotti@open-knowledge.it Milano, 9 dicembre 2008 Il lavoro è cambiato Frederick Taylor (1856-1915)

Dettagli

La BI secondo Information Builders

La BI secondo Information Builders Page 1 of 6 Data Manager Online Pubblicata su Data Manager Online (http://www.datamanager.it) Home > La BI secondo Information Builders La BI secondo Information Builders La BI secondo Information Builders

Dettagli

L ERA DIGITALE E LE NUOVE TENDENZE DELLA COMUNICAZIONE

L ERA DIGITALE E LE NUOVE TENDENZE DELLA COMUNICAZIONE PRESENTAZIONE N #2 L ERA DIGITALE E LE NUOVE TENDENZE DELLA COMUNICAZIONE 30 novembre 2015 SOMMARIO #1. LO SCENARIO NELL ERA DIGITALE #2. DALLA RECLAME ALLA WEB REPUTATION #3. DALL OUTBOUND MARKETING ALL

Dettagli

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Osservatorio Cloud & ICT as a Service Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Mariano Corso Stefano Mainetti 17 Dicembre 2013 Collaborative Business

Dettagli

Strumenti per i Social Media a supporto del Marketing Digitale. 23 Novembre 2015 Antonio Parlato

Strumenti per i Social Media a supporto del Marketing Digitale. 23 Novembre 2015 Antonio Parlato Strumenti per i Social Media a supporto del Marketing Digitale 23 Novembre 2015 Antonio Parlato Contesto Social Convivenza Utenti e Brand Nuovi canali, nuove figure professionali (spesso incomprensibili)

Dettagli

GESTIRE I SOCIAL MEDIA

GESTIRE I SOCIAL MEDIA - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA MARKETING, SALES & COMMUNICATION GESTIRE

Dettagli

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013

A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Web e Social Network: non solo comunicazione ma condivisione A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it Gennaio 2013 Dal Web 1.0 al Web 2.0 WEB 1.0 USO LA RETE WEB 2.0 SONO IN RETE WEB 2.0 SIAMO

Dettagli

COME USARE I SOCIAL MEDIA PER TROVARE NUOVI CLIENTI

COME USARE I SOCIAL MEDIA PER TROVARE NUOVI CLIENTI ! TRUCCHIFACEBOOK.COM IL MANUALE DEL SOCIAL PROSPECT: COME USARE I SOCIAL MEDIA PER TROVARE NUOVI CLIENTI!!!!! By: Fabrizio Trentacosti @noltha!1 COS È IL SOCIAL PROSPECTING? Come inbound marketer, hai

Dettagli

Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli

Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli Marketing avanzato (Customer Relationship Management) A.A. 2013-2014 Prof. Gennaro Iasevoli UNIVERSITÀ LUMSA Laurea Specialistica in Comunicazione d impresa, Marketing, New media INFORMAZIONI Materiale

Dettagli

SURF. La rivoluzione digitale: il ruolo del web nelle campagne di comunicazione sociale ELENA ZANELLA

SURF. La rivoluzione digitale: il ruolo del web nelle campagne di comunicazione sociale ELENA ZANELLA + ELENA ZANELLA La rivoluzione digitale: il ruolo del web nelle campagne di comunicazione sociale COMUNICARE PER CRESCERE PUBBLICITA PROGRESSO FONDAZIONE CARIPLO, 15 APRILE 2015 SURF STARTUPUNITÀRACCOLTAFONDI

Dettagli

Evento di Apertura 11/6 dalle 15 alle 18. 1 Modulo: efficacia personale 12-13/06. 2 Modulo: analisi di mercato e posizionamento aziendale 17-18/07

Evento di Apertura 11/6 dalle 15 alle 18. 1 Modulo: efficacia personale 12-13/06. 2 Modulo: analisi di mercato e posizionamento aziendale 17-18/07 Training partners Calendario Modulo Data Evento di Apertura 11/6 dalle 15 alle 18 1 Modulo: efficacia personale 12-13/06 2 Modulo: analisi di mercato e posizionamento aziendale 17-18/07 3 Modulo: marketing

Dettagli

PROGRAMMA. INSTAGRAM Ottimizzazione del proprio account e tecniche per migliorare la diffusione delle proprie foto e video.

PROGRAMMA. INSTAGRAM Ottimizzazione del proprio account e tecniche per migliorare la diffusione delle proprie foto e video. Digital Magics Palermo (via Lincoln 21) Quattro incontri di quattro ore ciascuno (4 e 5 marzo 11 e 12 marzo 2016, venerdì ore 15/19; sabato ore 10/14): 16 ore totali 90 euro (i primi due) + 90 euro opzionali

Dettagli

VII CONVEGNO ANNUALE SUI CONTACT CENTER Milano, 7 giugno 2012. Elisa Fontana

VII CONVEGNO ANNUALE SUI CONTACT CENTER Milano, 7 giugno 2012. Elisa Fontana VII CONVEGNO ANNUALE SUI CONTACT CENTER Milano, 7 giugno 2012 Elisa Fontana 1 Contenuti Chi siamo CRM, Customer experience, Customer Engagement Il consumatore e i Social Network I social network generano

Dettagli

Aree di inserimento I percorsi di carriera: tante le opportunità quante le

Aree di inserimento I percorsi di carriera: tante le opportunità quante le ACCENTURE SPA Profilo Azienda Accenture è un'azienda globale di Consulenza Direzionale, Servizi Tecnologici e Outsourcing che conta circa 323 mila professionisti in oltre 120 paesi del mondo. Quello che

Dettagli

MODA E LUSSO NELL ERA DELLA TECNOLOGIA TRA BIG DATA E SHOPPING EXPERIENCE

MODA E LUSSO NELL ERA DELLA TECNOLOGIA TRA BIG DATA E SHOPPING EXPERIENCE MODA E LUSSO NELL ERA DELLA TECNOLOGIA TRA BIG DATA E SHOPPING EXPERIENCE AS HIO N LUXURY Internet e customer engagement omnichannel stanno trasformando le strategie dei grandi brand del mercato Fashion

Dettagli

RELAZIONE E COMUNICAZIONE. Sviluppare la gestione delle relazioni con i clienti grazie a:

RELAZIONE E COMUNICAZIONE. Sviluppare la gestione delle relazioni con i clienti grazie a: RELAZIONE E COMUNICAZIONE Sviluppare la gestione delle relazioni con i clienti grazie a: Microsoft Office System 2007 Windows Vista Microsoft Exchange Server 2007 è ancora più potente ed efficace, grazie

Dettagli

KULDAT. La tecnologia che ha superato l uomo nell identificare i clienti ideali. EMEA :: Marco Visibelli:: CEO e Data Scientist, Kuldat Inc, Q3 2014

KULDAT. La tecnologia che ha superato l uomo nell identificare i clienti ideali. EMEA :: Marco Visibelli:: CEO e Data Scientist, Kuldat Inc, Q3 2014 KULDAT La tecnologia che ha superato l uomo nell identificare i clienti ideali EMEA :: Marco Visibelli:: CEO e Data Scientist, Kuldat Inc, Q3 2014 Mi presento Marco Visibelli (@marcovisibelli) Data scientist

Dettagli

Presentazione del Progetto. Facciamo Sistema!

Presentazione del Progetto. Facciamo Sistema! Presentazione del Progetto Facciamo Sistema! Premessa! PERCHE questa Iniziativa? What about me? La Zona Industriale di Taviano (come la maggior parte delle aree produttive) si caratterizza per la presenza

Dettagli

SOCIAL MEDIA MARKETING:

SOCIAL MEDIA MARKETING: SOCIAL MEDIA MARKETING: Il valore della relazione Giovanna Montera Comunic/Azione. Comunicare oggi fra Narrazioni e Nuove Tecnologie 24 Gennaio 2013 é una social media company specializzata nell analizzare

Dettagli

Web reputation, un patrimonio da mantenere ed accrescere

Web reputation, un patrimonio da mantenere ed accrescere Web reputation, un patrimonio da mantenere ed accrescere «La reputazione? È una veste effimera e convenzionale, guadagnata spesso senza merito e perduta senza colpa» W. Shakespeare Relatore: Marco Magistri,

Dettagli

IBM Software. Intersettoriale. IBM Blueworks Live. Snellire, documentare ed eseguire facilmente i processi nel cloud

IBM Software. Intersettoriale. IBM Blueworks Live. Snellire, documentare ed eseguire facilmente i processi nel cloud IBM Software Intersettoriale IBM Blueworks Live Snellire, documentare ed eseguire facilmente i processi nel cloud 2 IBM Blueworks Live Punti salienti Documentare - Scoprire, modellare e documentare processi

Dettagli

L'utilizzo di strumenti di Social Network & Community in banca. Romano Stasi Segretario Generale ABI Lab

L'utilizzo di strumenti di Social Network & Community in banca. Romano Stasi Segretario Generale ABI Lab L'utilizzo di strumenti di Social Network & Community in banca Romano Stasi Segretario Generale ABI Lab Milano, 16 marzo 2010 Priorità ICT di investimento e indagine per le banche Italiane canali Fonte:ABI

Dettagli

In meno di dieci anni i social. Social Learning, la formazione 2.0

In meno di dieci anni i social. Social Learning, la formazione 2.0 Social Learning, la formazione 2.0 È IL MODO PIÙ NUOVO DI EROGARE CONTENUTI E INFORMAZIONI A DIPENDENTI, CLIENTI E FORNITORI, MA È ANCHE LA FORMA PIÙ ANTICA DI APPRENDIMENTO, CHE PASSA DALLE RELAZIONI,

Dettagli

Area di formazione. Digital Strategy. Coltiva nuove opportunità di business. Introduzione al Web Marketing: Inbound e Outbound Marketing

Area di formazione. Digital Strategy. Coltiva nuove opportunità di business. Introduzione al Web Marketing: Inbound e Outbound Marketing Area di formazione Digital Strategy Coltiva nuove opportunità di business. 01 Introduzione al Web Marketing: Inbound e Outbound Marketing 02 Educazione alla cultura Digitale per le PMI 03 Introduzione

Dettagli

Internet e social media per far crescere la tua impresa

Internet e social media per far crescere la tua impresa @ # Internet e social media per far crescere la tua impresa Migliorare il proprio business attraverso il web e i social media: è questo l obiettivo delle undici proposte formative che prenderanno il via

Dettagli

Comunità di consumatori e Web 2.0

Comunità di consumatori e Web 2.0 Comunità di consumatori e Web 2.0 La rete e l università Come rendere operativo il modello di rappresentazione delle tecnologie nel caso della nostra università? Che indicazioni possiamo trarre da quanto

Dettagli

LA GESTIONE DELLA CONOSCENZA NELLE PMI KNOWLEDGE MANAGEMENT Ing. Obici Roberto 8 / 9 / 10 maggio 2012

LA GESTIONE DELLA CONOSCENZA NELLE PMI KNOWLEDGE MANAGEMENT Ing. Obici Roberto 8 / 9 / 10 maggio 2012 INNOVARE E FARE RETE GLI STRUMENTI DI CONOSCENZA E I PROGRAMMI DI RICERCA DEL DISTRETTO MATERIALI E TECNOLOGIE PER LE COSTRUZIONI LA GESTIONE DELLA CONOSCENZA NELLE PMI KNOWLEDGE MANAGEMENT Ing. Obici

Dettagli

Corso Social Media Marketing

Corso Social Media Marketing Corso Social Media Marketing Imparare a fare Business con i Social Network PRESENTAZIONE DEL CORSO IL CORSO IN SOCIAL MEDIA MARKETING DI ALTA FORMAZIONE PRATICA BY SWEB TI DA L OPPORTUNITA DI IMPARARE

Dettagli

il marketing PER l innovazione

il marketing PER l innovazione il marketing PER l innovazione Annamaria Barzan Forlì 17 giugno 2008 Su MARKETING INNOVAZIONE 876.000 risultati 3.060.000 risultati temi entusiasmanti di cui parlano tutti INNOVAZIONE ARMA STRATEGICA PER

Dettagli

Definizione di enterprise 2.0

Definizione di enterprise 2.0 L enterprise 2.0 Definizione di enterprise 2.0 Piattaforme sociali Canali e piattaforme Modalità emergente Sware enterprise Social sware Piattaforme - emergenza Definizione di McAfee tecnocentrica Mcafee

Dettagli

Luca Conti Cagliari 2012 SOCIAL MEDIA MARKETING

Luca Conti Cagliari 2012 SOCIAL MEDIA MARKETING Luca Conti Cagliari 2012 SOCIAL MEDIA MARKETING 1 Prima parte Scenario sull evoluzione dei media Il Web 2.0: dai blog ai social network Il nuovo consumatore L ascolto delle conversazioni Un nuovo servizio

Dettagli

CUSTOMER EXPERIENCE AND SOCIAL MEDIA ANALYTICS

CUSTOMER EXPERIENCE AND SOCIAL MEDIA ANALYTICS CUSTOMER EXPERIENCE AND SOCIAL MEDIA ANALYTICS UNIVERSITA DI ROMA TOR VERGATA 27 NOVEMBRE 2013 CONTESTO OBIETTIVI DESTINATARI IL MASTER CUSTOMER EXPERIENCE AND SOCIAL MEDIA ANALYTICS Cresce la domanda

Dettagli

Misurare i SOCIAL MEDIA

Misurare i SOCIAL MEDIA www.blogmeter.it Misurare i SOCIAL MEDIA Vincenzo Cosenza @vincos 1 Agenda Il panorama dei social media nel mondo e in Italia Il ROI dei Social Media Un framework per la misurazione e le tecniche di misurazione.

Dettagli

Your business to the next level

Your business to the next level Your business to the next level 1 2 Your business to the next level Soluzioni B2B per le costruzioni e il Real Estate New way of working 3 01 02 03 04 BIM Cloud Multi-Platform SaaS La rivoluzione digitale

Dettagli

Cos è. Mission & Vision. Attitude in Web, area di IT Attitude, ha competenze specifiche nel settore informatico e nel web marketing.

Cos è. Mission & Vision. Attitude in Web, area di IT Attitude, ha competenze specifiche nel settore informatico e nel web marketing. Cos è Mission & Vision COMUNICAZIONE. SOLUZIONI INFORMATICHE. CONSULENZA AZIENDALE. WEB MARKETING. Attitude in Web, area di IT Attitude, ha competenze specifiche nel settore informatico e nel web marketing.

Dettagli

Francesco Fabbri Social Business Intelligence in Amadori Quando l'ascolto e la comprensione della rete si traducono in vantaggio competitivo per il

Francesco Fabbri Social Business Intelligence in Amadori Quando l'ascolto e la comprensione della rete si traducono in vantaggio competitivo per il Francesco Fabbri Social Business Intelligence in Amadori Quando l'ascolto e la comprensione della rete si traducono in vantaggio competitivo per il Business Agenda La Social BI in Amadori:Ambito & Obiettivi

Dettagli

Comunicare una consultazione online

Comunicare una consultazione online Comunicare una consultazione online Questo materiale didattico è stato realizzato da Formez PA nel Progetto PerformancePA, Ambito A Linea 1, in convenzione con il Dipartimento della Funzione Pubblica,

Dettagli

Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato. Firenze, 4 maggio 2015

Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato. Firenze, 4 maggio 2015 Come internet e i social media possono diventare strumento prezioso per le associazioni di volontariato Firenze, 4 maggio 2015 Un sito statico è un sito web che non permette l interazione con l utente,

Dettagli

Multicanalità in Ferrovie: alcune riflessioni

Multicanalità in Ferrovie: alcune riflessioni Multicanalità in Ferrovie: alcune riflessioni Alessandro Musumeci Direttore Centrale Sistemi Informativi Roma, 18 aprile 2013 Ora esiste il Web 2.0: le persone al centro. Interconnesse Informate Disintermediate

Dettagli

Reputazione online. Andrea Barchiesi, CEO Reputation Manager andrea.barchiesi@reputation-manager.it NEL CORSO DEL WEBINAR SCOPRIRAI:

Reputazione online. Andrea Barchiesi, CEO Reputation Manager andrea.barchiesi@reputation-manager.it NEL CORSO DEL WEBINAR SCOPRIRAI: Reputazione online NEL CORSO DEL WEBINAR SCOPRIRAI: FONDAMENTI DI COMUNICAZIONE DIGITALE: LE REGOLE DEL WEB NUOVI OBIETTIVI DI COMUNICAZIONE: DAL BRAND ALL IDENTITÀ DIGITALE DEFINIZIONE DI WEB REPUTATION

Dettagli

TRONY. Profilo dell insegna

TRONY. Profilo dell insegna TRONY Profilo dell insegna Chi è Trony La mission L offerta sul punto vendita E-Commerce e CRM Trony e i fattori di successo Il nuovo modello di vendita L importanza del personale di vendita La comunicazione

Dettagli

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese toscane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese toscane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese toscane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati Presentati i risultati dello studio di UniCredit, dedicato

Dettagli

IDENTITÀ GIOVANE. Nata nel 2006 con l intento di diventare leader nel settore IT, Easytech cresce con una solida competenza in tre divisioni:

IDENTITÀ GIOVANE. Nata nel 2006 con l intento di diventare leader nel settore IT, Easytech cresce con una solida competenza in tre divisioni: copertina pg. 1 immagine pg. 2 Easytech è un gruppo di giovani professionisti uniti da un obiettivo comune: proporre le migliori soluzioni per rendere le imprese leggere e pronte a sostenere la competizione

Dettagli

Il marketing dei servizi

Il marketing dei servizi Il marketing dei servizi Il gap 2: la progettazione del servizio e gli standard operativi visibili e misurabili dai clienti 22 P f ROBERTO PAPA GAP 2: il gap di progettazione del servizio Il secondo gap

Dettagli

STRATEGIE DIGITALI PER IL BUSINESS. in collaborazione con

STRATEGIE DIGITALI PER IL BUSINESS. in collaborazione con STRATEGIE DIGITALI PER IL BUSINESS in collaborazione con FACEBOOK PER IL BUSINESS MODULO BASE A giugno 2014 Facebook festeggia 30 milioni di piccole imprese attive con una pagina aziendale sui propri canali.

Dettagli

I SOCIAL MEDIA GESTIRE. 29 Novembre 2013 / 30 Novembre 2013 Z2112.4 AREA MARKETING, SALES & COMMUNICATION

I SOCIAL MEDIA GESTIRE. 29 Novembre 2013 / 30 Novembre 2013 Z2112.4 AREA MARKETING, SALES & COMMUNICATION - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA MARKETING, SALES & COMMUNICATION GESTIRE

Dettagli

Catalogo formativo Anno 2012-2013

Catalogo formativo Anno 2012-2013 Catalogo formativo Anno 2012-2013 www.kaleidoscomunicazione.it marketing & innovazione >> Email Marketing >> L email è ad oggi lo strumento di comunicazione più diffuso tra azienda e cliente e dunque anche

Dettagli

COPYRIGHT 2011 ALCATEL-LUCENT ENTERPRISE. ALL RIGHTS RESERVED.

COPYRIGHT 2011 ALCATEL-LUCENT ENTERPRISE. ALL RIGHTS RESERVED. Aziende italiane social a parole ma non nei fatti: per quasi tutte il customer care deve saper conversare con i clienti anche attraverso i social media, ma poche lo fanno COPYRIGHT 2011 ALCATEL-LUCENT

Dettagli

DOVE LA REALTÀ RAGGIUNGE L IMMAGINAZIONE PRENDONO FORMA LE IDEE

DOVE LA REALTÀ RAGGIUNGE L IMMAGINAZIONE PRENDONO FORMA LE IDEE DOVE LA REALTÀ RAGGIUNGE L IMMAGINAZIONE PRENDONO FORMA LE IDEE Grazie alla sinergia delle sue business unit, GGF Group accorcia la distanza tra il presente che hai costruito e il futuro che sogni per

Dettagli

Essere leader nella Green Economy. Percorso formativo

Essere leader nella Green Economy. Percorso formativo Essere leader nella Green Economy Percorso formativo L urgenza di innovare il modello produttivo e di mercato che ha causato la crisi economica e ambientale che stiamo vivendo, sta aprendo spazi sempre

Dettagli

Il consulente per l accesso al web e ai social network A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it www.facebook.com/zarabaraclaudia Giugno

Il consulente per l accesso al web e ai social network A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it www.facebook.com/zarabaraclaudia Giugno Il consulente per l accesso al web e ai social network A cura di Claudia Zarabara scrivi@claudiazarabara.it www.facebook.com/zarabaraclaudia Giugno 2014 Connessione Internet in Italia I dati (Censis) gli

Dettagli

Alessandro Prunesti. Enterprise 2.0. Modelli organizzativi e gestione dei social media per l innovazione in azienda. FrancoAngeli MANAGEMENT

Alessandro Prunesti. Enterprise 2.0. Modelli organizzativi e gestione dei social media per l innovazione in azienda. FrancoAngeli MANAGEMENT Alessandro Prunesti Enterprise 2.0 Modelli organizzativi e gestione dei social media per l innovazione in azienda MANAGEMENT FrancoAngeli I lettori che desiderano informarsi sui libri e le riviste da

Dettagli

ACQUISIZIONE DI NUOVI CLIENTI E CANALE DIGITALE: LA SFIDA DEL MARKETING B2B E' IL CUSTOMER ENGAGEMENT

ACQUISIZIONE DI NUOVI CLIENTI E CANALE DIGITALE: LA SFIDA DEL MARKETING B2B E' IL CUSTOMER ENGAGEMENT I risultati dell'osservatorio sul Marketing B2B realizzato da CRIBIS D&B con la collaborazione di AISM. ACQUISIZIONE DI NUOVI CLIENTI E CANALE DIGITALE: LA SFIDA DEL MARKETING B2B E' IL CUSTOMER ENGAGEMENT

Dettagli

E-LEARNING 24 IMPARARE È SEMPLICE. OVUNQUE.

E-LEARNING 24 IMPARARE È SEMPLICE. OVUNQUE. E-LEARNING 24 IMPARARE È SEMPLICE. OVUNQUE. Oltre 5.000 partecipanti hanno scelto E-Learning24! DEMO WWW.ELEARNING24.ILSOLE24ORE.COM NOVITÀ 2014 MULTI-DEVICE E MULTI-BROWSER PC SMARTPHONE TABLET 02 IL

Dettagli

ATTENZIONE il corso è evidenziabile sul catalogo interregionale ricercando l'id 11834

ATTENZIONE il corso è evidenziabile sul catalogo interregionale ricercando l'id 11834 corso GRATUITO: CHIEDI IL VOUCHER DI FORMAZIONE REGIONALE! Corso di specializzazione della durata di 450 ore: si svolgerà con una frequenza di 3/4 volte a settimana, in orario pomeridiano/serale (presumibilmente

Dettagli

Costruire la relazione all interno e all esterno della filiale.

Costruire la relazione all interno e all esterno della filiale. Costruire la relazione all interno e all esterno della filiale. Un ambiente di relazione Realizzare una filiale digitale significa costruire un esperienza di relazione, coerente e misurabile, che collega

Dettagli

REPUTATION FORUM ITALIA

REPUTATION FORUM ITALIA Reputation Institute Barilla REPUTATION FORUM ITALIA Parma, 11 settembre 2012 La Reputazione è il #1 Driver di Valore Per quale motivo la Reputazione è il primo driver di valore per un azienda? Quali sono

Dettagli

Il costo d impresa nel non fare relazioni pubbliche in un periodo di crisi

Il costo d impresa nel non fare relazioni pubbliche in un periodo di crisi Il costo d impresa nel non fare relazioni pubbliche in un periodo di crisi Toni Muzi Falconi Methodos SpA New York University Firenze, 17 maggio 2009 Alla fine del secolo scorso lo sviluppo delle nuove

Dettagli

OBIETTIVI DESTINATARI. Figure professionali identificate all interno del mondo delle agenzie creative. In particolare:

OBIETTIVI DESTINATARI. Figure professionali identificate all interno del mondo delle agenzie creative. In particolare: OBIETTIVI Focalizzare gli aspetti più innovativi - creativi e media - con un impatto più evidente e immediato sul lavoro e le relazioni con clienti e mondo dei media digitali DESTINATARI Figure professionali

Dettagli

L evoluzione del marketing, nell ultimo decennio, ha investito i seguenti ambiti:

L evoluzione del marketing, nell ultimo decennio, ha investito i seguenti ambiti: L evoluzione del marketing, nell ultimo decennio, ha investito i seguenti ambiti: Enfasi sulla crescente globalizzazione del contesto competitivo (Think global act local) Segmentazione e personalizzazione

Dettagli

DIGITAL MARKETING PER IL B2B Social Media Marketing parte 2

DIGITAL MARKETING PER IL B2B Social Media Marketing parte 2 DIGITAL MARKETING PER IL B2B Social Media Marketing parte 2 Ing. Maria Elena Milani maryinprogress@gmail.com +39 3404920480 1 Indice generale YOUTUBE...3 I vantaggi di un canale aziendale YouTube...5 Cosa

Dettagli

INTERVENTI FORMATIVI DI BREVE DURATA (da 4 a 16 ore)

INTERVENTI FORMATIVI DI BREVE DURATA (da 4 a 16 ore) INTERVENTI FORMATIVI DI BREVE DURATA (da 4 a 16 ore) FOCUS: IL POSSIBILE CO-MARKETING Il focus intende coinvolgere i presidenti delle cooperative nell analisi di un possibile co-marketing. Raccogliere

Dettagli

Fare business sul web: 5 regole fondamentali per le PMI

Fare business sul web: 5 regole fondamentali per le PMI Fare business sul web: 5 regole fondamentali per le PMI Impresa 2.0 Bologna, 8 giugno 2011 Chi sono Mi occupo di marketing online dal 2000 Digital Marketing Manager freelance da aprile 2011 Blogger dal

Dettagli

Teoria della Long Tail

Teoria della Long Tail Il web Definizioni 2/8 Web = un mezzo/strumento per comunicare, informare, raccontare, socializzare, condividere, promuovere, insegnare, apprendere, acquistare, vendere, lavorare, fare business, marketing,

Dettagli

Definizioni e Differenze

Definizioni e Differenze Introduzione al Web Marketing e Social Networking Relatore:Andrea Baioni abaioni@andreabaioni.it Definizioni e Differenze 2 Marketing tradizionale Il marketing è buon senso applicato sistematicamente (A.Galgano)

Dettagli

Gestire la conoscenza per conoscere la gestione

Gestire la conoscenza per conoscere la gestione Gestire la conoscenza per conoscere la gestione Il knowledge management nella formazione Isvor Fiat Dunia Astrologo Pesaro, 29 novembre 2002 29-11-2002 Gestire la conoscenza per conoscere la gestione.ppt

Dettagli

LA TUA CITTA A PORTATA DÌ CLICK. www.mycityweb.info

LA TUA CITTA A PORTATA DÌ CLICK. www.mycityweb.info LA TUA CITTA A PORTATA DÌ CLICK www.mycityweb.info IDEA INNOVATIVO SERVIZIO WEB/APP PER LA RICERCA DINEGOZI, RISTORANTI, PRODOTTI/SERVIZI ALL INTERNO DELL ECOSISTEMA CITTADINO. AVVICINARE LE PERSONE AI

Dettagli

Manuale Employee Branding

Manuale Employee Branding Manuale Employee Branding Come coinvolgere i colleghi, per una azione di successo sui social media Luglio 2014 1 Indice 1. A COSA SERVE QUESTO MANUALE... 3 2. INSIEME SUI SOCIAL MEDIA... 3 3. INIZIAMO

Dettagli

SIMULWARE. Datawarehouse e sistemi di BI Dati in qualità, decisioni rapide ed efficaci

SIMULWARE. Datawarehouse e sistemi di BI Dati in qualità, decisioni rapide ed efficaci SIMULWARE Datawarehouse e sistemi di BI Dati in qualità, decisioni rapide ed efficaci Introduzione Il mercato di riferimento per la Business Intelligence è estremamente eterogeneo: dalla piccola azienda

Dettagli

Chi, Cosa, Come, Quando e Dove parlano di te

Chi, Cosa, Come, Quando e Dove parlano di te Chi, Cosa, Come, Quando e Dove parlano di te Analizzare il listening per monitorare il sentiment e pianificare correttamente l attività di Social Media e Digital Pr Agenda Ci presentiamo! MM One Group

Dettagli

COMUNICAZIONE ITALIANA

COMUNICAZIONE ITALIANA COMUNICAZIONE ITALIANA Il Business Social Media che comunica su carta, interagisce su internet, decide di persona. Edizioni Servizi Eventi COMUNICAZIONE ITALIANA Il Business Social Media che comunica su

Dettagli

Questa versione del programma è da intendersi come provvisoria Seguici e commenta su #dimensionesocial

Questa versione del programma è da intendersi come provvisoria Seguici e commenta su #dimensionesocial 8.15 9.15 Registrazione dei Partecipanti, Networking e Welcome Coffee nell Area Mee(a)ting 9.15 11.15 SESSIONE PLENARIA L onda d urto del 2.0 sui clienti, il business e la cultura aziendale i nuovi paradigmi

Dettagli

PEOPLE HAVE THE POWER

PEOPLE HAVE THE POWER PEOPLE HAVE THE POWER La conoscenza parte dai colleghi Patrizio Regis Head of Group Internal Communications 21 Maggio 2015 IL RUOLO DELLA COMUNICAZIONE INTERNA IN UNICREDIT Oltre alle attività più "classiche"

Dettagli

Il marketing dei servizi. Il gap 2: allineare strategia, modello di servizio e standard di servizio

Il marketing dei servizi. Il gap 2: allineare strategia, modello di servizio e standard di servizio Il marketing dei servizi Il gap 2: allineare strategia, modello di servizio e standard di servizio GAP 2: il gap di progettazione del servizio Il secondo gap del fornitore sta nell incapacità di trasformare

Dettagli

La Rete e il Social Network seconda parte. Fabio Vigo Consulente informatico CaiVeneto 26/5/2012

La Rete e il Social Network seconda parte. Fabio Vigo Consulente informatico CaiVeneto 26/5/2012 La Rete e il Social Network seconda parte Fabio Vigo Consulente informatico CaiVeneto 26/5/2012 SN = Milioni di Persone SN = Connessioni SN = Contenitori (gabbie??) SN = business SN = servizi online SN

Dettagli

LA TUA CITTA A PORTATA DÌ CLICK. www.mycityweb.info

LA TUA CITTA A PORTATA DÌ CLICK. www.mycityweb.info LA TUA CITTA A PORTATA DÌ CLICK www.mycityweb.info Giulia si trova a Milano per un appuntamento di lavoro, le servono un paio di scarpe rosse e non sa in quale negozio trovarle. Allora decide di affidarsi

Dettagli

www.osservatori.net - CHI SIAMO

www.osservatori.net - CHI SIAMO Virtual Workspace ed Enterprise 2.0: prospettive e barriere di una rivoluzione annunciata Mariano Corso Politecnico di Milano www.osservatori.net - CHI SIAMO Nati nel 1998, gli Osservatori ICT della School

Dettagli