COMUNE DI CALTAGIRONE SERVIZIO ECOLOGIA PROGETTO TECNICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI CALTAGIRONE SERVIZIO ECOLOGIA PROGETTO TECNICO"

Transcript

1 COMUNE DI CALTAGIRONE SERVIZIO ECOLOGIA PROGETTO TECNICO ELENCO DEI SERVIZI 1. RACCOLTA E TRASPORTO RIFIUTI 2. RACCOLTA E TRASPORTO DEI RIFIUTI RESIDUALI 3. RACCOLTA STRADALE E TRASPORTO VETRO 4. RACCOLTA STRADALE E TRASPORTO CARTA E CARTONE 5. RACCOLTA STRADALE E TRASPORTO PLASTICA E LATTINE 6. RACCOLTA E TRASPORTO RIFIUTI INGOMBRANTI E BENI DUREVOLI e RAEE 7. RACCOLTA E TRASPORTO RIFIUTO ORGANICO 8. RACCOLTA E TRASPORTO RIFIUTI PERICOLOSI 9. RACCOLTA PORTA A PORTA E TRASPORTO CARTA/CARTONE 10. RACCOLTA PORTA A PORTA E TRASPORTO PLASTICA E LATTINE 11. RACCOLTA PRESSO UTENZE NON DOMESTICHE E GRANDI UTENZE E TRASPORTO 12. RACCOLTA E TRASPORTO RIFIUTI CIMITERIALI 13. SERVIZI DI SPAZZAMENTO, PULIZIA E VARI 14. SPAZZAMENTO E LAVAGGIO STRADE 15. PULIZIA E LAVAGGIO AREE MERCATALI 16. SERVIZI DI PRONTO INTERVENTO 17. LAVAGGIO CONTENITORI E TRASPORTO ACQUE DI LAVAGGIO 18. SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE 19. MANUTENZIONE E SOSTITUZIONE CONTENITORI 20. SERVIZI COMPLEMENTARI SERVIZI IN OCCASIONE DI FIERE, SAGRE, CERIMONIE PUBBLICHE 21. PROGRAMMAZIONE E REPORT DEI SERVIZI 22. CENTRO SERVIZI 23. TABELLE RIASSUNTIVE 1/13

2 PREMESSA Il presente progetto tecnico riguarda il servizio di igiene urbana da svolgere nel Comune di Caltagirone. L appalto avrà durata di mesi 5(CINQUE). L Ente, nel corso dello svolgimento del servizio potrà apportare le modifiche che riterrà utile e necessari concordandole di volta in volta con l affidatario, sempreché compatibili con il piano economico dell appalto. Il servizio potrà essere affidato per un periodo inferiore qualora le procedure di gara non dovessero concludersi nei termini e potrà altresì essere prorogato per il periodo necessario affinchè la S.R.R. proceda a nuovo affidamento come per legge. A tal fine il servizio di igiene urbana dovrà essere svolto con le modalità e le frequenza stabilite dal piano dei servizi allegato alla presente e dalle ordinanza sindacali n. 97 del 6/6/2013 e n. 102 del 1/6/2013 riguardanti tutte le utenze domestiche e commerciali di tutto il territorio comunale di Caltagirone. Le aree interessate sono quelle indicate nelle tavole allegate al presente Progetto Tecnico e precisamente: tavole Area ; n.39 Tavole aree servite. 2/13

3 ELENCO DEI SERVIZI L elenco dei servizi oggetto dell appalto è il seguente: RACCOLTA E TRASPORTO RIFIUTI 1) raccolta porta a porta e stradale e trasporto rifiuti residuali (o indifferenziati) 2) raccolta stradale e trasporto vetro 3) raccolta stradale e porta a porta e trasporto carta e cartone 4) raccolta stradale e porta a porta e trasporto plastica e lattine 5) raccolta e trasporto rifiuti ingombranti e beni durevoli 6) raccolta stradale e porta a porta e trasporto rifiuto organico 7) raccolta stradale e trasporto rifiuti pericolosi 8) raccolta differenziata presso utenze non domestiche e grandi utenze e trasporto 9) raccolta e trasporto rifiuti cimiteriali SERVIZI DI SPAZZAMENTO, LAVAGGIO STRADE, PULIZIA E VARI 10) Spazzamento, lavaggio strade, rimozione rifiuti aree a verde e aiuole, rimozione rifiuti dai bevai del territorio comunale e pulizia delle aree intorno i cassonetti; 11) pulizia aree mercatali e lavaggio 12) servizi di pronto intervento 13) lavaggio contenitori e trasporto acque di lavaggio 14) Manutenzione e sostituzione contenitori 15) Servizio di derattizzazione e disinfestazione SERVIZI COMPLEMENTARI 16) servizi in occasione di fiere, sagre, cerimonie pubbliche 17) programmazione e report dei servizi 18) centro servizi RACCOLTA E TRASPORTO RIFIUTI E GESTIONE Il servizio comprende il ritiro di tutti i rifiuti solidi urbani e/o assimilati provenienti dalle private abitazioni, da uffici pubblici e privati, da pubblici esercizi, da istituti e collettività varie, da attività professionali, artigianali ed industriali e di tutti i rifiuti solidi urbani presenti nel territorio oggetto dell appalto. Il servizio comprende inoltre il trasporto dei rifiuti in discarica o presso centro di trattamento e recupero autorizzato indicati dalla stazione appaltante. RACCOLTA E TRASPORTO DEI RIFIUTI RESIDUALI Il servizio di raccolta dei rifiuti residuali si svolge secondo due diverse modalità operative: 1) raccolta porta a porta; 3/13

4 2) raccolta tramite contenitori stradali ed il successivo trasporto in discarica. La raccolta porta a porta consiste nel ritiro dei rifiuti conferiti dentro sacchi in plastica e posizionati dagli utenti nei pressi della propria abitazione. L orario di deposito dei rifiuti urbani è fissato con ordinanza sindacale. Resta fermo l obbligo della ditta appaltatrice di provvedere comunque, entro l orario di servizio, al prelievo dei rifiuti depositati anche oltre l orario stabilito dall ordinanza sindacale. Il rifiuto depositato in prossimità delle abitazioni viene conferito direttamente sull automezzo di raccolta o in aree di accumulo prestabilite che devono essere ripulite dopo la raccolta. Quindi il rifiuto residuale è conferito in discarica o altro impianto autorizzato. Si stima che a regime il numero di abitanti da servire porta a porta sarà almeno ab. La raccolta a contenitori stradali ed il trasporto del rifiuto residuale avviene tramite autocompattatori. Le modalità, la frequenza del servizio compresi gli svuotamenti dei contenitori sono esplicitati nel piano dei servizi allegato alla presente e nelle ordinanza sindacali. Dopo lo svuotamento ogni cassonetto deve essere ricollocato nella posizione originaria, deve essere frenato e chiuso. Il servizio comprende la rimozione di eventuali rifiuti urbani e assimilabili, deposti in prossimità dei cassonetti e la pulizia, con spazzamento e diserbo, della postazione. Qualora dovessero verificarsi circostanze di particolare gravità e urgenza la ditta si impegna ad effettuare la raccolta anche di rifiuti speciali e/o pericolosi previa disposizione da parte del Servizio competente. Le frequenze di svuotamento potranno diminuire, a seguito di indicazione della stazione appaltante, con il progredire della raccolta differenziata e con la collocazione sul territorio di eventuali ulteriori cassonetti. Le utenze costituite da soggetti svantaggiati o non in condizioni di conferire nei contenitori stradali per motivi di salute devono essere servite porta a porta tutti i giorni eccetto la domenica. L impresa assume inoltre l obbligo di effettuare, su indicazione della stazione appaltante, ogni spostamento e posizionamento dei contenitori utilizzati per la raccolta dei rifiuti residuali, nonché la rimozione e sostituzione dei contenitori dismessi al fine di garantire il numero costante di contenitori sul territorio. La frequenza di svuotamento potrà diminuire su indicazione della stazione appaltante, con il progredire della raccolta differenziata e con la collocazione sul territorio di eventuali ulteriori cassonetti a carico della ditta appaltatrice da stabilire con la stazione appaltante. RACCOLTA STRADALE E TRASPORTO VETRO Il servizio di raccolta stradale del vetro avviene mediante l utilizzo di campane e contenitori Le modalità, la frequenza del servizio compresi gli svuotamenti dei contenitori sono esplicitati nel piano dei servizi allegato alla presente e nelle ordinanza sindacali sopra citate. Consiste nello svuotamento quindicinale con autocarro pesante con attrezzatura scarrabile e gru di almeno 140 campane e nel successivo trasporto del rifiuto al cento di stoccaggio S.M. Poggiarelli e successivo conferimento ad impianto autorizzato al trattamento e recupero del vetro. Dopo lo svuotamento ogni campana deve essere ricollocata nella posizione originaria. Il servizio comprende inoltre la rimozione di eventuali rifiuti urbani e assimilabili deposti in prossimità delle campane e la pulizia, con spazzamento e diserbo, della postazione. Qualora dovessero verificarsi circostanze di particolare gravità e urgenza la ditta si impegna ad effettuare la raccolta anche di rifiuti speciali e/o pericolosi previa disposizione da parte del Servizio competente. L impresa assume l obbligo di effettuare, dietro indicazione della stazione appaltante, ogni spostamento e posizionamento delle campane utilizzate per la raccolta del vetro, nonché la rimozione e sostituzione delle campane dismesse con altre nuove fornite dalla stessa ditta. 4/13

5 RACCOLTA STRADALE E TRASPORTO CARTA E CARTONE Il servizio di raccolta stradale di carta e cartone avviene due giorni la settimana mediante l utilizzo di cassonetti da lt collocati sul territorio oggetto dell appalto. Consiste nello svuotamento con mezzo autocompattatore di almeno 140 cassonetti e nel successivo trasporto del rifiuto presso il centro integrato per il recupero e trattamento ubicato in c.da S. M. di Poggiarelli o altro impianto autorizzato. Dopo lo svuotamento ogni cassonetto deve essere ricollocato nella posizione originaria, frenato e chiuso. Il servizio comprende inoltre la rimozione di eventuali rifiuti urbani e assimilabili depositati in prossimità dei cassonetti e la pulizia, con spazzamento e diserbo, della postazione. Qualora dovessero verificarsi circostanze di particolare gravità e urgenza la ditta si impegna ad effettuare la raccolta anche di rifiuti speciali e/o pericolosi previa disposizione da parte del Servizio competente. L impresa assume l obbligo di effettuare, dietro indicazione della stazione appaltante, ogni spostamento e posizionamento dei cassonetti utilizzati per la raccolta della carta e del cartone, nonché la rimozione e sostituzione dei cassonetti dismessi con altri nuovi forniti dalla Ditta. 2.4 RACCOLTA STRADALE E TRASPORTO PLASTICA E LATTINE Il servizio di raccolta stradale di plastica e lattine avviene due giorni la settimana mediante l utilizzo di cassonetti da lt collocati sul territorio oggetto dell appalto. Consiste nello svuotamento con mezzo autocompattatore di almeno n. 150 cassonetti e nel successivo trasporto del rifiuto ad impianto per il recupero e trattamento in c.da s. M. Poggiarelli o altro impianto autorizzato. Dopo lo svuotamento ogni cassonetto deve essere ricollocato nella posizione originaria, frenato e chiuso. Il servizio comprende inoltre la rimozione di eventuali rifiuti urbani e assimilabili depositati in prossimità dei cassonetti e la pulizia, con spazzamento e diserbo, della postazione. L impresa assume l obbligo di effettuare, dietro indicazione della stazione appaltante, ogni spostamento e posizionamento dei cassonetti utilizzati per la raccolta della plastica e delle lattine, nonché la rimozione e sostituzione dei cassonetti dimessi con altri nuovi forniti dalla ditta. RACCOLTA E TRASPORTO RIFIUTI INGOMBRANTI E BENI DUREVOLI E RAEE. Il servizio di raccolta dei rifiuti ingombranti e beni durevoli si svolge secondo le seguenti modalità: 1) raccolta a domicilio 2) raccolta dei rifiuti ingombranti e beni durevoli abbandonati. La frequenza per tipologia suddivisi in Ingombranti e RAEE avviene n. 2 volte la settimana come meglio specificato nel piano annuale. In entrambi i casi la raccolta avviene tramite mezzo a vasca o con autocarro con scarrabile e ragno. La raccolta a domicilio avviene su richiesta dell utente inoltrata al servizio di numero verde e secondo il calendario fornito da quest ultimo; prevede che gli operatori raccolgano il rifiuto depositato su suolo pubblico in prossimità delle abitazioni e lo conferiscano nel mezzo di raccolta. Il servizio è svolto secondo il cronoprogramma definito nel piano operativo che l impresa è obbligata a redigere. 5/13

6 I percorsi di raccolta sono definiti dal calendario degli interventi fornito dal numero verde che rappresenta ordine di servizio. Il calendario contiene un numero massimo di 20 appuntamenti al giorno, per ognuno dei quali è previsto il ritiro di un numero massimo di 2 pezzi di rifiuto. La raccolta dei rifiuti ingombranti e beni durevoli abbandonati prevede che il rifiuto ritrovato abbandonato durante l esecuzione del servizio o segnalato al servizio numero verde venga raccolto e conferito sull automezzo, nonché, ove possibile la pulizia del sito. RACCOLTA E TRASPORTO RIFIUTO ORGANICO Il servizio di raccolta stradale del rifiuto organico prodotto dalle utenze domestiche avviene secondo le seguenti modalità: 1) raccolta a contenitori carrellati da lt 240 di colore marrone; 2) raccolta a domicilio mediante mastelli nel centro storico e aree periferiche. La prima modalità di raccolta consiste nello svuotamento, con minicompattatore o mezzo a vasca, di circa 380 contenitori o di raccolta buste e nel successivo trasporto del rifiuto all impianto di compostaggio ubicato in c.da s. M. Poggiarelli o altro impianto autorizzato. Dopo lo svuotamento ogni contenitore deve essere ricollocato nella posizione originaria, chiuso. Il servizio comprende inoltre la rimozione di rifiuti urbani o assimilabili depositati in prossimità dei contenitori e la pulizia, con spazzamento e diserbo, della postazione. Qualora dovessero verificarsi circostanze di particolare gravità e urgenza la ditta si impegna ad effettuare la raccolta anche di rifiuti speciali e/o pericolosi previa disposizione da parte del Servizio competente. L impresa assume l obbligo di effettuare, dietro indicazione della stazione appaltante, ogni spostamento e posizionamento dei contenitori utilizzati per la raccolta del rifiuto organico, nonché la rimozione e sostituzione dei contenitori dismessi con altri nuovi forniti dalla ditta. La frequenza della raccolta è indicata nel piano annuale e specificate nelle ordinanza sindacali. RACCOLTA E TRASPORTO RIFIUTI PERICOLOSI (PILE E FARMACI) Il servizio avviene mediante l utilizzo di contenitori per pile e farmaci chiusi con serratura e collocati sul territorio oggetto dell appalto. Consiste nello svuotamento mensile, e comunque al bisogno dietro chiamata, di almeno n. 40 contenitori pile e n. 20 contenitori farmaci e nel successivo trasporto ad impianto autorizzato allo smaltimento. Il servizio è effettuato con autofurgonato di piccole dimensioni Dopo lo svuotamento ogni contenitore deve essere correttamente chiuso. Il servizio comprende inoltre la rimozione di eventuali rifiuti deposti in prossimità dei contenitori. L impresa assume l obbligo di effettuare, dietro indicazione della stazione appaltante, ogni spostamento e posizionamento dei contenitori utilizzati per la raccolta di pile e farmaci, nonché la sostituzione dei contenitori dismessi con altri nuovi forniti dalla ditta. RACCOLTA PORTA A PORTA E TRASPORTO CARTA/CARTONE Il servizio viene svolto secondo due modalità operative: 1) raccolta a sacchi 6/13

7 2) raccolta a contenitori azzurri carrellati da lt 240 condominiali o di prossimità. La prima modalità operativa consiste nella raccolta porta a porta della carta e del cartone prodotti dalle utenze domestiche, conferiti negli appositi sacchi di colore azzurro e depositati in prossimità delle abitazioni. L orario di deposito dei rifiuti urbani è fissato con ordinanza sindacale. Resta fermo l obbligo della ditta appaltatrice di provvedere comunque, entro l orario di servizio, al prelievo dei rifiuti depositati oltre l orario stabilito dall ordinanza sindacale. La fornitura dei sacchi di colore azzurro e la loro distribuzione è a carico della Ditta appaltatrice. Il servizio è svolto con la frequenza stabilita nel piano annuale e nei giorni specificati dalle ordinanzi sindacali. Il servizio comprende inoltre la rimozione di eventuali rifiuti urbani e assimilabili deposti in prossimità dei contenitori e la pulizia della postazione. Il servizio è svolto una volta la settimana con mezzo a vasca. I rifiuti così raccolti sono trasportati e conferiti presso impianto per il recupero e trattamento sito in c.da s. M. Poggiarelli o altro impianto autorizzato. Il servizio interessa il centro storico e le aree periferiche. RACCOLTA PORTA A PORTA E TRASPORTO PLASTICA E LATTINE Il servizio viene svolto mediante l utilizzo di sacchi di colore giallo. Consiste nella raccolta porta a porta della plastica e delle lattine prodotte dalle utenze domestiche, conferite negli appositi sacchi di colore giallo e depositati in prossimità delle abitazioni. L orario di deposito dei rifiuti urbani è fissato con ordinanza sindacale. Resta fermo l obbligo della ditta appaltatrice di provvedere comunque, entro l orario di servizio, al prelievo dei rifiuti depositati oltre l orario stabilito dall ordinanza sindacale. La fornitura dei sacchi di colore giallo e la loro distribuzione è a carico della ditta appaltatrice. Il servizio può essere svolto anche mediante l utilizzo di contenitori da lt 240 di colore giallo collocati in prossimità delle utenze domestiche. In questo caso l impresa assume l obbligo di effettuare, dietro indicazione della stazione appaltante, ogni spostamento e posizionamento dei contenitori utilizzati per la raccolta della plastica, nonché la rimozione e sostituzione dei contenitori dismessi con altri forniti dalla ditta appaltatrice. Il numero di cittadini interessati da questo servizio è compreso nel numero indicato nel servizio porta a porta. Il servizio è svolto una volta la settimana con mezzo a vasca. I rifiuti così raccolti sono trasportati e conferiti presso impianto per il recupero e trattamento sito in c.da S. M. Poggiarelli o altro impianto autorizzato. RACCOLTA PRESSO UTENZE NON DOMESTICHE E GRANDI UTENZE E TRASPORTO Il servizio di raccolta presso utenze non domestiche e grandi utenze è svolto per la raccolta delle seguenti classi merceologiche: rifiuti residuali carta e cartone organico 7/13

8 plastica e lattine vetro legno imballaggi Il servizio è svolto su almeno 650 utenze ed esteso alle nuove aperture. La raccolta del rifiuto residuale avviene mediante sacchi forniti alle utenze dalla ditta appaltatrice. La raccolta di plastica, carta e cartone e imballaggi in genere prevede che l operatore appiedato raccolga il rifiuto depositato in prossimità degli esercizi commerciali (in appositi carrelli o accumulati in aree prestabilite) e lo conferisca direttamente sull automezzo di raccolta. La raccolta della plastica può essere effettuata anche a mezzo di contenitori da lt 240 di colore giallo collocati nei pressi delle utenze attività non domestiche. Il servizio di raccolta del rifiuto organico e delle frazioni legnose compostabili si svolge mediante contenitori da 240 litri di colore marrone, posizionati in prossimità degli esercizi commerciali, svuotati tramite mezzo a vasca con alzavolta bidoni. Il servizio di raccolta di vetro e lattine si svolge mediante contenitori da 240 litri di colore verde, posizionati in prossimità degli esercizi commerciali, svuotati tramite mezzo a vasca con alza volta bidoni. Il servizio è svolto giornalmente. L impresa assume l obbligo di effettuare, dietro indicazione della stazione appaltante, ogni spostamento e posizionamento dei contenitori utilizzati per la raccolta presso le utenze non domestiche e le grandi utenze, nonché la rimozione sostituzione dei contenitori dismessi con altri nuovi. I rifiuti così raccolti sono trasportati ad impianto autorizzato al recupero e/o allo smaltimento. Il servizio viene svolto come previsto nel piano annuale meglio esplicitato dall ordinanza sindacale n.97/2013 e n. 102/2013. RACCOLTA E TRASPORTO RIFIUTI CIMITERIALI Il servizio consiste nella raccolta e nel trasporto ad impianto autorizzato dei rifiuti solidi urbani prodotti nelle strutture cimiteriali dei comuni oggetto dell appalto nel rispetto delle norme vigenti ed è svolto a chiamata. All interno delle strutture cimiteriali è effettuata inoltre la raccolta dei rifiuti organici prodotti (fiori ed altro) mediante la collocazione di contenitori marroni da lt 240 ed il conseguente trasporto ad impianto di compostaggio. SERVIZI DI SPAZZAMENTO, LAVAGGIO, PULIZIA E VARI pulizia fonti e bevai 3.1 SPAZZAMENTO E LAVAGGIO STRADE Il servizio di spazzamento e lavaggio è finalizzato alla pulizia di tutte le aree pubbliche e private soggette ad uso pubblico e comprende le attività di spazzamento svuotamento dei cestini getta carte e relativo cambio sacco. Il servizio è svolto secondo due modalità operative: 1) spazzamento manuale 2) spazzamento meccanizzato 3)lavaggio strade La regolare esecuzione del servizio di spazzamento manuale prevede: 1. la totale rimozione dei rifiuti presenti su strade, piazze, marciapiedi, aree a verde e attrezzate adiacenti al percorso di spazzamento, aiuole degli alberi; 2. la totale rimozione dei rifiuti presenti sotto le autovetture, con l ausilio di aspiratore soffiatore a spalla; 3. lo svuotamento di tutti i cestini getta carta presenti lungo il percorso di spazzamento ed il cambio del relativo sacco; 8/13

9 4. la manutenzione di tutti i cestini getta carta presenti nel territorio che devono presentarsi integri ed efficienti; Lo spazzamento manuale è organizzato in modo da integrarsi con lo spazzamento meccanizzato, ove previsto, e da consentire settimanalmente la pulizia completa dei centri urbani oggetto dell appalto e delle loro frazioni. Nel Comune di Caltagirone il servizio è svolto anche la domenica. I metri di sviluppo lineare delle strade da spazzare manualmente e le frequenze del servizio: Caltagirone ml 6/7 giorni la settimana e ml. domenicale Lo spazzamento meccanizzato è svolto tramite autospazzatrice e squadra operativa composta da un autista e un operatore appiedato attrezzato con aspiratore soffiatore a spalla. Due delle spazzatrici comprese nella dotazione minima dei mezzi sono utilizzate in orario notturno. L operatore appiedato si occupa di far convergere manualmente dinnanzi l autospazzatrice i rifiuti non raggiungibili dal mezzo (marciapiedi, aiuole, aree a verde, ecc.), dello svuotamento e della manutenzione dei cestini getta carta. La regolare esecuzione del servizio di spazzamento meccanizzato prevede: 1. pulizia di strade, marciapiedi, aiuole a aree a verde piazze e parcheggi transitabili dall autospazzatrice; 2. pulizia di marciapiedi, aiuole degli alberi e aree a verde adiacenti al percorso di spazzamento, a cura dell operatore appiedato; 3. la totale rimozione dei rifiuti presenti sotto le autovetture, con l ausilio di aspiratore soffiatore a spalla; 5. lo svuotamento di tutti i cestini getta carta presenti ed il cambio del relativo sacco 6. la manutenzione di tutti i cestini getta carta presenti nel territorio che devono presentarsi integri ed efficienti; 7. la pulizia e apertura, al bisogno, delle caditoie stradali con completa asportazione del materiale grossolano e dei rifiuti ivi presenti. Lo spazzamento meccanizzato è organizzato in modo da integrarsi con lo spazzamento manuale e da consentire settimanalmente la pulizia completa dei centri urbani di Caltagirone. I dettagli dell attività di spazzamento sono riportati nel piano operativo che l impresa è tenuta a redigere. La successiva tabella riepiloga i metri di sviluppo lineare delle strade da spazzare meccanicamente e le frequenze del servizio: ml. 6/7 giorni ml. domenicale Il lavaggio delle strade sopra indicate verrà eseguito solamente nel periodo estivo con cadenza mensile a decorrere da maggio e sino a ottobre, mediante l utilizzo di autobotte e prodotti sanificanti approvati dall ASP. La fornitura idrica è a carico della ditta appaltatrice. Nell ambito dell esecuzione del presente appalto l impresa dovrà provvedere alla seguente fornitura n. 150 cestini getta carte nuovi da lt 30 con posacenere. L impresa assume inoltre l obbligo di effettuare, dietro indicazione della stazione appaltante, ogni posizionamento dei cestini getta carte, nonché la rimozione e sostituzione dei contenitori dismessi. PULIZIA AREE MERCATALI Nei mercati settimanali, stagionali ed annuali e nei mercatini rionali che si svolgono nel Comune oggetto dell appalto si esegue un servizio mirato a: la rimozione dei rifiuti; 9/13

10 la pulizia e lavaggio degli spazi mercatali da eseguire alla fine della attività di vendita con le modalità indicate al punto di cui sopra; il ripristino dell area nelle ottimali condizioni igieniche, eliminando residui e percolato; la fornitura e distribuzione dei sacchi per la raccolta dei rifiuti residuali; la collocazione, lo svuotamento, il trasporto e il lavaggio dei contenitori per la raccolta differenziata. Il trasporto dei rifiuti così raccolti ai rispettivi impianti di recupero e/o smaltimento. Particolare importanza deve essere data alla raccolta differenziata sia del materiale organico che degli imballaggi. SERVIZI DI PRONTO INTERVENTO Il servizio, disponibile 24/24 ore, è attivato per la rimozione dei rifiuti abbandonati nel territorio comunale oggetto dell appalto ed in particolare per la bonifica delle aree degradate utilizzate come scarico abusivo; - altri interventi specifici di bonifica (raccolta siringhe abbandonate, rimozione carcasse animali di piccole dimensioni ecc.); - versamenti accidentali di solidi e liquidi, pulizie a seguito di incidenti stradali. - bonifica attorno ai cassonetti È fatto obbligo alla ditta appaltatrice di comunicare i numeri di telefono fisso e mobile degli operatori reperibili e di dotarsi di automezzi autorizzati anche al trasporto di rifiuti pericolosi. LAVAGGIO CONTENITORI E POSTAZIONI. TRASPORTO ACQUE DI LAVAGGIO Il servizio consiste nel lavaggio dei cassonetti per la raccolta dei rifiuti residuali, dei contenitori per la raccolta della frazione organica e dei contenitori da lt 240 e 120 lt per la raccolta del vetro, dei contenitori da lt 1700 e da lt 240 per la raccolta della carta e della plastica e le campane per la raccolta del vetro collocati nel territorio dei comuni oggetto dell appalto. Il lavaggio è effettuato con mezzo lava cassonetti/contenitori attrezzato con cisterna ad acqua calda. I contenitori devono essere lavato sia internamente che esternamente, immediatamente dopo il loro svuotamento; il mezzo lava cassonetti segue il mezzo preposto allo svuotamento dei contenitori. Il lavaggio deve essere effettuato utilizzando prodotti idonei alla sanificazione. Le frequenze dei lavaggi è indicato dal Piano annuale punti Gli interventi di lavaggio devono essere estese alle aree intorno i cassonetti. Le acque di lavaggio dei cassonetti devono essere trasportate con formulario identificativo ad impianto autorizzato allo smaltimento. Copia del formulario identificativo deve essere consegnato alla stazione appaltante. Gli oneri di smaltimento sono a carico della ditta aggiudicataria. I dettagli operativi relativi all esecuzione degli interventi ed il piano di lavaggio devono essere specificati nel piano operativo che l impresa è tenuta a redigere. MANUTENZIONE E SOSTITUZIONE CONTENITORI- interventi di derattizzazione e disinfestazione La ditta appaltatrice è tenuta a curare la manutenzione di tutti i contenitori, cassonetti, ed attrezzature a qualsiasi titolo utilizzate nell espletamento del servizio di igiene urbana. La ditta è tenuta alla sostituzione di cassonetti per la raccolta differenziata, bidoni, cestini gettacarta e contenitori scarrabili usurati o danneggiati in modo irreparabile, con contenitori nuovi forniti dalla stessa appaltatrice. La ditta è tenuta alla sostituzione dei cestini getta carte e dei cassonetti per la raccolta dei rifiuti residuali usurati o danneggiati 10/13

11 con cestini e cassonetti nuovi dello stesso tipo, formato e volume dalla stessa forniti. Si precisa che almeno il 30% dei cassonetti da lt da sostituire per usura o danneggiamento deve essere rimpiazzato con cassonetti in lamiera d acciaio zincato da lt il cui posizionamento è indicato dalla stazione appaltante. La movimentazione di tutti i contenitori, cassonetti, scarrabili ed attrezzature a qualsiasi titolo utilizzate nell espletamento del servizio di igiene urbana ed il loro trasferimento anche al di fuori del bacino territoriale oggetto dell appalto è a carico della ditta appaltatrice ed è eseguita a seguito di autorizzazione del Comune. Inoltre dovranno essere garantiti i seguenti servizi: interventi di raccolta trasporto a recupero o smaltimento dei rifiuti abbandonati attorno ai cassonetti ivi compresi i rifiuti ingombranti ; interventi di disinfestazione e di derattizzazione in tutto il territorio comunale, frazioni comprese, per n. 10 interventi + 20(10+10) interventi mirati da concordare con l ente appaltante; recupero carcasse di animali di piccole dimensioni Qualora dovessero verificarsi circostanze di particolare gravità e urgenza la ditta si impegna ad effettuare la raccolta anche di rifiuti speciali e/o pericolosi previa disposizione da parte del Servizio competente. Le modalità, la frequenza di tutti i servizi, compresi gli svuotamenti dei contenitori sono esplicitati nel piano dei servizi allegato alla presente e nelle ordinanze sindacali. SERVIZI COMPLEMENTARI SERVIZI IN OCCASIONE DI FIERE, SAGRE, CERIMONIE PUBBLICHE In occasione di manifestazioni o eventi particolari (feste patronali, cerimonie pubbliche, sagre, concerti, comizi, mostre, circhi, fiere, processioni religiose) l impresa è tenuta a fornire il proprio intervento svolgendo, tra le attività incluse nel presente progetto tecnico, quelle richieste e ritenute necessarie dalla stazione appaltante per l occasione (spazzamento, rimozione/posizionamento straordinario contenitori, raccolta rifiuti etc..). Le modalità di esecuzione sono di volta in volta concordate con il competente Servizio Comunale. Sono compresi n 5 interventi annui da rendere anche in giorni festivi. PROGRAMMAZIONE E REPORT DEI SERVIZI L impresa è tenuta alla programmazione operativa dettagliata di tutte le attività e servizi descritti nel progetto tecnico. Essa è tenuta alla redazione di un piano operativo in cui, per ogni servizio, dovranno essere indicati: a) modalità di espletamento di tutti i servizi per via, area e periodo temporale; b) giorno/i ed orario di esecuzione (cronoprogramma); c) ubicazione dei contenitori stradali su planimetria d) percorsi di svolgimento giornaliero del servizio su planimetria. e) risorse previste: attrezzature, personale, automezzi utilizzati Il livello di dettaglio della programmazione richiesto è per singola strada. La proposta preliminare del piano operativo deve essere presentata almeno 5 giorni prima della consegna del servizio; la proposta definitiva deve essere presentata entro 30 giorni dalla data di consegna del servizio. La proposta preliminare e quella definitiva dovranno essere espressamente approvata dalla stazione appaltante. La proposta definitiva approvata dovrà essere presentata in duplice copia e su supporto informatico. L impresa si obbliga altresì ad aggiornare o 11/13

12 modificare il piano operativo dietro richiesta della stazione appaltante e ogni qualvolta si renda necessario per modifiche del servizio (collocazione o spostamento contenitori, variazione degli itinerari di svolgimento dei servizi etc ) L impresa è tenuta a presentare anche le schede report dei servizi eseguiti, attestanti la loro reale esecuzione e contenenti tutti i dettagli indicati nel piano operativo; è tenuta inoltre ad evidenziare gli scostamenti rispetto al piano operativo. La proposta preliminare delle schede report deve essere presentata almeno 5 giorni prima della consegna del servizio; la proposta definitiva deve essere presentata entro 30 giorni dalla data di consegna del servizio. La proposta preliminare e quella definitiva dovranno essere espressamente approvata dalla stazione appaltante. Le schede report dei servizi eseguiti devono essere presentate settimanalmente alla stazione appaltante. L impresa si obbliga altresì ad aggiornare o modificare l attività di report dietro richiesta della stazione appaltante e ogni qualvolta si renda necessario per modifiche al piano operativo. In particolare il piano operativo e le schede report potranno subire degli aggiornamenti col procedere della riorganizzazione dei servizi. CENTRO SERVIZI L impresa è tenuta a dotarsi di un centro servizi ubicato nel territorio oggetto dell appalto. Esso dovrà contenere almeno: a) un ufficio aziendale dotato di centralino per la reperibilità; b) servizi igienici per il personale impiegatizio; c) servizi per il personale operativo, comprendenti spogliatoi e servizi igienici con lavabi, gabinetti e docce; d) un magazzino generale per il deposito delle attrezzature di lavoro e dei materiali di consumo; e) un area destinata al ricovero degli automezzi e delle macchine operatrici; f) una piazzola per il lavaggio e disinfezione automezzi, a norma di legge; g) aree destinate a manovra e parcheggi; h) un area adibita a parcheggio. TABELLE RIASSUNTIVE PERSONALE Il livello, la quantità e il tipo di rapporto di lavoro vengono desunti dall elenco allegato A Il personale presente in cantiere nella consistenza indicata è sufficiente a garantire l espletamento di tutti i servizi oggetto dell appalto e la sostituzione in caso di ferie e permessi. È sufficiente a garantire anche la sostituzione per malattie, infortuni e aspettative qualora le assenze rimangano entro il limite del 15% della forza lavoro assegnata ad ogni singolo cantiere. In caso di assenze per malattie, infortuni e aspettative superiori al 15% del personale, l impresa è tenuta a reintegrare i dipendenti mancanti almeno fino al raggiungimento della suddetta soglia del 15%. Il personale dovrà essere ordinariamente utilizzato nel cantiere di appartenenza. AUTOMEZZI e Attrezzature Per l esecuzione dei servizi previsti nel presente progetto tecnico saranno utilizzati i mezzi che rappresentano la dotazione minima del cantiere di cui all allegato B 12/13

13 Per l esecuzione dei servizi previsti nel presente progetto tecnico saranno utilizzati le seguenti attrezzature che rappresentano la dotazione minima del cantiere e che per il cantiere di Caltagirone vengono desunte dall allegato C PREZZIARIO DEI SERVIZI AGGIUNTIVI Per i servizi resi oltre la franchigia di cui all'art. 40 del capitolato speciale d'appalto verrà riconosciuto per intervento unitario il compenso sotto indicato SERVIZIO DESCRIZIONE PREZZO UNITARIO Raccolta rifiuti residuali svuotamento cassonetto 3,45 cad. fino a 50 cassonetti 3,30 cad. oltre 50 cassonetti fornitura e svuotamento cassonetto 4,50 cad. fino a 50 cassonetti 4,40 cad. oltre 50 cassonetti Raccolta stradale vetro svuotamento campana 9,70 cad. svuotamento contenitore da lt 240/120 2,00 cad. fino a 100 contenitori 1,90 cad. oltre 100 contenitori Raccolta stradale carta e cartone svuotamento cassonetto 3,50 cad. fino a 50 cassonetti 3,40 cad. oltre 50 cassonetti Raccolta stradale plastica e lattine svuotamento cassonetto 3,60 cad. fino a 50 cassonetti 3,50 cad. oltre 50 cassonetti Raccolta rifiuto organico svuotamento contenitore da lt 240/120 2,00 cad. Raccolta rifiuti pericolosi svuotamento contenitore 7,00 cad. Raccolta stradale sfalci e potature svuotamento cassonetto 3,45 cad. fino a 50 cassonetti 3,30 cad. oltre 50 cassonetti Lavaggio contenitori contenitori da lt 2.400, 1.700, ,25 cad. fino a 50 contenitori 5,10 cad. oltre 50 contenitori contenitori da lt 660, lt 240, lt 120 3,00 cad. fino a 100 contenitori 2,80 cad. oltre 100 contenitori. 13/13

PROGETTO TECNICO GESTIONE DEL SERVIZIO DI IGIENE URBANA DEL COMUNE DI RAMACCA

PROGETTO TECNICO GESTIONE DEL SERVIZIO DI IGIENE URBANA DEL COMUNE DI RAMACCA ANNESSO 1 PROGETTO TECNICO GESTIONE DEL SERVIZIO DI IGIENE URBANA DEL COMUNE DI RAMACCA 1 PREMESSA.. pag 3 1. ELENCO DEI SERVIZI.. pag 9 2. RACCOLTA E TRASPORTO RIFIUTI. pag 10 2.1 RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

Kalat Ambiente S.p.A. Società d'ambito per la gestione integrata dei rifiuti

Kalat Ambiente S.p.A. Società d'ambito per la gestione integrata dei rifiuti Kalat Ambiente S.p.A. Società d'ambito per la gestione integrata dei rifiuti Capitolato Speciale d'appalto per il Servizio di Igiene Urbana nel Comune di Mineo CCT) Allegati:... Progetto tecnico - Prezziario

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SERVIZIO DI RACCOLTA. Il Tecnico Ing. Pierangelo Sanfilippo

RELAZIONE TECNICA SERVIZIO DI RACCOLTA. Il Tecnico Ing. Pierangelo Sanfilippo RELAZIONE TECNICA SERVIZIO DI RACCOLTA Il Tecnico Ing. Pierangelo Sanfilippo 1 Servizi in appalto I servizi oggetto dell appalto consistono nell espletamento, da parte dell appaltatore, secondo le modalità

Dettagli

PROGETTO TECNICO GESTIONE DEL SERVIZIO DI IGIENE URBANA DEL COMUNE DI LICODIA EUBEA

PROGETTO TECNICO GESTIONE DEL SERVIZIO DI IGIENE URBANA DEL COMUNE DI LICODIA EUBEA 1 ANNESSO 1 PROGETTO TECNICO GESTIONE DEL SERVIZIO DI IGIENE URBANA DEL COMUNE DI LICODIA EUBEA 2 QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO... pag 3 ANALISI DELLO STATO ATTUALE DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEI RIFIUTI

Dettagli

SERVIZIO DI IGIENE URBANA NELLA CITTA DI BRA (RACCOLTA RIFIUTI E NETTEZZA URBANA) ALLEGATO 1 Modalità di espletamento dei servizi e Prezziario

SERVIZIO DI IGIENE URBANA NELLA CITTA DI BRA (RACCOLTA RIFIUTI E NETTEZZA URBANA) ALLEGATO 1 Modalità di espletamento dei servizi e Prezziario SERVIZIO DI IGIENE URBANA NELLA CITTA DI BRA (RACCOLTA RIFIUTI E NETTEZZA URBANA) ALLEGATO 1 Modalità di espletamento dei servizi e Prezziario SPECIFICA TECNICA SERVIZIO S1: Raccolta domiciliare e trasporto

Dettagli

COMUNE DI BAGNOLO PIEMONTE

COMUNE DI BAGNOLO PIEMONTE COMUNE DI BAGNOLO PIEMONTE SCHEDA SERVIZI DATI GENERALI Abitanti 5977 Produzione RSU 2008 [t] 1.761 Numero famiglie 4656 Produzione carta (stradale) 2008 [t] 108 Numero famiglie Organico 2700 Produzione

Dettagli

COMUNE DI BARGE SCHEDA SERVIZI

COMUNE DI BARGE SCHEDA SERVIZI COMUNE DI BARGE SCHEDA SERVIZI DATI GENERALI Abitanti 7757 Produzione RSU 2008 [t] 2.200 Numero famiglie 4450 Produzione carta (stradale) 2008 [t] 149 Numero famiglie Organico 4210 Produzione plastica

Dettagli

COMUNE SANTA CROCE CAMERINA (RG) 3 Dipartimento Assetto del Territorio Via Alberto Moravia n.15

COMUNE SANTA CROCE CAMERINA (RG) 3 Dipartimento Assetto del Territorio Via Alberto Moravia n.15 OGGETTO: GESTIONE SERVIZI DI IGIENE AMBIENTALE PER MESI SEI RELAZIONE - QUADRO ECONOMICO - PLANIMETRIA; Premesso che il Comune di Santa Croce Camerina con deliberazione di Giunta Comunale n. 07 del 13/02/2015

Dettagli

COMUNE DI GENOLA SCHEDA SERVIZI

COMUNE DI GENOLA SCHEDA SERVIZI COMUNE DI GENOLA SCHEDA SERVIZI DATI GENERALI Abitanti 2.464 Produzione RSU 2008 [t] 774 Numero famiglie 990 Produzione carta (stradale) 2008 [t] 269 Numero famiglie porta a porta/organico 870 Produzione

Dettagli

La Carta dei Servizi è un documento

La Carta dei Servizi è un documento I PRINCIPI FONDAMENTALI Nell erogazione propri servizi AMA rispetta i seguenti principi conformi alla direttiva Ciampi del 27 gennaio 994: EGUAGLIANZA E IMPARZIALITÀ Garantire la parità di trattamento

Dettagli

All 2 PG scheda prezzi unitari 140111

All 2 PG scheda prezzi unitari 140111 SEGUE ALLEGATO N.2 ALLE PRESCRIZIONI DI GARA SCHEDA PREZZI ANNUALI SERVIZI IN APPALTO Servizi base Totale Cernobbio Maslianico Brienno Carate-Urio Laglio Moltrasio Servizio raccolta e trasporto all impianto

Dettagli

C O M U N E D I V O L L A

C O M U N E D I V O L L A C O M U N E D I V O L L A P R O V I N C I A D I N A P O L I - IV SETTORE - Appalto: per il Servizio di spazzamento e raccolta differenziata integrata con il sistema porta a porta Piano industriale per

Dettagli

La Carta dei Servizi

La Carta dei Servizi La Carta dei Servizi - Allegato B - DETTAGLIO SULLE STRUTTURE E I SERVIZI FORNITI Le principali attività garantite da ACEA sono: la raccolta stradale per eco-punti; le raccolte domiciliari; il lavaggio

Dettagli

ELENCO PREZZI UNITARI

ELENCO PREZZI UNITARI Appalto servizi di igiene urbana ELENCO PREZZI UNITARI COMUNE DI TRIUGGIO Appendice A al capitolato A) MANO D OPERA Art. 1 Art. 2 Art. 3 Art. 4 Art. 5 Art. 6 Operaio specializzato 4 Liv. Autista Operaio

Dettagli

di cui prezzo unitario al netto del personale soggetto a ribasso 30,34 /km 69,66 /km 4,00 /km 8,00 /km

di cui prezzo unitario al netto del personale soggetto a ribasso 30,34 /km 69,66 /km 4,00 /km 8,00 /km Affidamento del Servizio di Raccolta e Trasporto dei Rifiuti Solidi Urbani e Rifiuti Assimilati da avviare a smaltimento/recupero, Raccolta Differenziata, Nettezza urbana e di ulteriori Servizi Accessori

Dettagli

Allegato C2 da copiare su carta intestata

Allegato C2 da copiare su carta intestata Spett. Comuni Associati di Bogliasco, Pieve Ligure e Sori Via Mazzini, 122 16031 Bogliasco GE Oggetto: procedura aperta per l affidamento dell appalto dei servizi di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani,

Dettagli

ALLEGATO ALLA BELIBERAZINE DEL CONSIGLIO COMUANLE N. 31 DEL 28/09/2014 PIANO FINANZIARIO PER L APPLICAZIONE DELLA TASSA SUI RIFIUTI

ALLEGATO ALLA BELIBERAZINE DEL CONSIGLIO COMUANLE N. 31 DEL 28/09/2014 PIANO FINANZIARIO PER L APPLICAZIONE DELLA TASSA SUI RIFIUTI ALLEGATO ALLA BELIBERAZINE DEL CONSIGLIO COMUANLE N. 31 DEL 28/09/2014 PIANO FINANZIARIO PER L APPLICAZIONE DELLA TASSA SUI RIFIUTI A) Premessa Il presente piano finanziario, redatto in conformità a quanto

Dettagli

APPALTO PER LA GESTIONE INTEGRATA DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA E COMPLEMENTARI

APPALTO PER LA GESTIONE INTEGRATA DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA E COMPLEMENTARI COMUNE DI SENNORI PROVINCIA DI SASSARI APPALTO PER LA GESTIONE INTEGRATA DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA E COMPLEMENTARI ANALISI ECONOMICA Responsabile dell Area Tecnica Dott. Ing. Pier Giovanni Melis Il

Dettagli

COMUNE DI FAULE SCHEDA SERVIZI

COMUNE DI FAULE SCHEDA SERVIZI COMUNE DI FAULE SCHEDA SERVIZI DATI GENERALI Abitanti 479 Produzione RSU 2008 [t] 164 Numero famiglie 220 Produzione carta (stradale) 2008 [t] 15 Numero famiglie porta a porta 220 Produzione plastica (stradale)

Dettagli

Comune di Agrigento. Carta dei servizi

Comune di Agrigento. Carta dei servizi sede legale: piazza Pirandello,1 92100 Agrigento uffici: piazza Trinacria zona industriale 92021 Aragona tel. 0922 441956 - fax 0922 591705 email gesaag2@virgilio.it Comune di Agrigento Carta dei servizi

Dettagli

TABELLA A : SANZIONI IN MATERIA DI RACCOLTA RIFIUTI Allegato a D.G.C. 1/2011 ZONA AL DI FUORI DEL PERIMETRO PORTA A PORTA

TABELLA A : SANZIONI IN MATERIA DI RACCOLTA RIFIUTI Allegato a D.G.C. 1/2011 ZONA AL DI FUORI DEL PERIMETRO PORTA A PORTA TABELLA A : SANZIONI IN MATERIA DI RACCOLTA RIFIUTI Allegato a D.G.C. 1/2011 ZONA AL DI FUORI DEL PERIMETRO PORTA A PORTA ARTICOLO DI RIFERIMENTO FATTISPECIE VIOLAZIONE SANZIONE MINIMO EDITTALE 1.1 Nelle

Dettagli

Città di Benevento. Ordinanza Sindacale n 97 del 13 luglio 2010 IL SINDACO

Città di Benevento. Ordinanza Sindacale n 97 del 13 luglio 2010 IL SINDACO Ordinanza Sindacale n 97 del 13 luglio 2010 IL SINDACO VISTE e RICHIAMATE integralmente le proprie Ordinanza Sindacali n 213 del 13 novembre 2009 disciplinante il servizio di raccolta dei rifiuti urbani

Dettagli

CITTÀ DI RAGUSA SETTORE VIII. www.comune.ragusa.it. ORDINANZA N. 275 R.O.S. del 06/02/2012. Oggetto: Regolamentazione servizio integrato dei rifiuti.

CITTÀ DI RAGUSA SETTORE VIII. www.comune.ragusa.it. ORDINANZA N. 275 R.O.S. del 06/02/2012. Oggetto: Regolamentazione servizio integrato dei rifiuti. CITTÀ DI RAGUSA www.comune.ragusa.it SETTORE VIII Ambiente, Energia, Protezione Civile Via Mario Spadola, 56 Pal. Ex Consorzio Agrario - Tel. 0932 676436 Fax 0932 676438 - E-mail giulio.lettica@comune.ragusa.gov.it

Dettagli

ELABORATO 2 - UTILIZZO DI BENI, STRUTTURE E SERVIZI DI TERZI

ELABORATO 2 - UTILIZZO DI BENI, STRUTTURE E SERVIZI DI TERZI 2 ELABORATO 2 - UTILIZZO DI BENI, STRUTTURE E SERVIZI DI TERZI 2.1 PREMESSA... 3 2.2 SMALTIMENTO RIFIUTI URBANI NON DIFFERENZIATI... 3 2.3 RACCOLTA, SELEZIONE E RECUPERO MULTIMATERIALE... 4 2.4 RACCOLTA,

Dettagli

SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI

SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI GE.S.IDR.A. S.p.A. Gestione Servizi Idrici Ambientali Via Lazio sn 24055 Cologno al Serio (Bg) Tel. 035 4872331 - Fax 035 4819691 e-mail: protocollo@gesidra.it SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI

Dettagli

Allegato B Modello Offerta economica. Timbro o intestazione del concorrente Marca da bollo da Euro 14,62

Allegato B Modello Offerta economica. Timbro o intestazione del concorrente Marca da bollo da Euro 14,62 Allegato B Modello Offerta economica Timbro o intestazione del concorrente Marca da bollo da Euro 14,62 Il/La sottoscritto/a Oggetto: Appalto dei servizi di igiene urbana per i Comuni di Vizzolo Predabissi

Dettagli

Servizi di raccolta rifiuti in contesto metropolitano. Edoardo Barzotti HOST - 26 Ottobre 2015

Servizi di raccolta rifiuti in contesto metropolitano. Edoardo Barzotti HOST - 26 Ottobre 2015 Servizi di raccolta rifiuti in contesto metropolitano Edoardo Barzotti HOST - 26 Ottobre 2015 Indice degli argomenti Criteri generali Raccolta indifferenziato Raccolta carta vetro Raccolta cartone Raccolta

Dettagli

COMUNE DI CORCIANO RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI NELLE AREE AD ALTA INTENSITA ABITATIVA

COMUNE DI CORCIANO RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI NELLE AREE AD ALTA INTENSITA ABITATIVA COMUNE DI CORCIANO RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI NELLE AREE AD ALTA INTENSITA ABITATIVA Aprile 2011 Premessa Il servizio di raccolta differenziata nel Comune di Corciano ha iniziato ad operare in

Dettagli

D.U.V.R.I DOCUMENTO UNICO VALUTAZIONE RISCHI INTERFERENZA

D.U.V.R.I DOCUMENTO UNICO VALUTAZIONE RISCHI INTERFERENZA D.U.V.R.I DOCUMENTO UNICO VALUTAZIONE RISCHI INTERFERENZA Sommario 1 - PREMESSA...2 2 ENTE APPALTANTE...2 3 LUOGO DI SVOLGIMENTO, DURATA E COSTO DELL APPALTO...2 4 DESCRIZIONE DEI SERVIZI AFFIDATI IN APPALTO...2

Dettagli

ALLEGATO C 2 da produrre su carta intestata del concorrente

ALLEGATO C 2 da produrre su carta intestata del concorrente Spett. Regione Liguria Stazione Unica Appaltante Regionale (S.U.A.R.) Compilare per ciascun anno di durata del contratto e per ciascun Comune Oggetto: procedura aperta per Appalto dei servizi di differenziata

Dettagli

C.B.R.A. - Consorzio di Bacino dei Rifiuti dell Astigiano

C.B.R.A. - Consorzio di Bacino dei Rifiuti dell Astigiano REGIONE PIEMONTE Provincia di Asti C.B.R.A. - Consorzio di Bacino dei Rifiuti dell Astigiano ALLEGATO 2 SPECIFICHE TECNICE / MODALITÁ ESECUTIVE DEI SERVIZI DI RACCOLTA PER I COMUNI COSTITUENTI LE UNIONI

Dettagli

ALZANO LOMBARDO - Abitanti al 31.12.2014: 13632

ALZANO LOMBARDO - Abitanti al 31.12.2014: 13632 ALZANO LOMBARDO - Abitanti al 31.12.2014: 13632 Tabella B1/a Servizi a base di gara - Raccolte domiciliari e igiene urbana Costo unitario Unità di misura Quantità Unità di misura Costo totale annuo Costo

Dettagli

COMUNE DI CARAMAGNA PIEMONTE

COMUNE DI CARAMAGNA PIEMONTE COMUNE DI CARAMAGNA PIEMONTE SCHEDA SERVIZI DATI GENERALI Abitanti 2962 Produzione RSU 2008 [t] 747 Numero famiglie 1600 Produzione carta (stradale) 2008 [t] 67 Numero famiglie porta a porta 1600 Produzione

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA NELL ATO-CT1 PIANO OPERATIVO DI GESTIONE

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA NELL ATO-CT1 PIANO OPERATIVO DI GESTIONE IN LIQUIDAZIONE AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI IGIENE URBANA NELL ATO-CT1 PIANO OPERATIVO DI GESTIONE ALLEGATO N. 8 Giarre li 23/03/2011 IL DIRIGENTE SERVIZIO R.D. F.to Antonino Germanà IL DIRIGENTE SERVIZIO

Dettagli

A P P A L T O COMUNE DI COMACCHIO RIEPILOGO GENERALE allegato al Progetto Base dei Servizi

A P P A L T O COMUNE DI COMACCHIO RIEPILOGO GENERALE allegato al Progetto Base dei Servizi Copparo (Ferrara) A P P A L T O PER LA RACCOLTA E TRASPORTO DEI RIFIUTI URBANI, INDIFFERENZIATI E DIFFERENZIATI, DEI RIFIUTI SPECIALI ASSIMILATI ED ESECUZIONE DI ATTIVITÀ AMBIENTALI VARIE NEL COMUNE DI

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA ALLEGATO A alla Delibera del Consiglio Comunale n. 37 del 28/12/2015 COMUNE DI SCORRANO. (Provincia di Lecce) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA INDICE Art. 1 Oggetto Art. 2 Eguaglianza

Dettagli

COMUNE DI MONASTEROLO DI SAVIGLIANO

COMUNE DI MONASTEROLO DI SAVIGLIANO COMUNE DI MONASTEROLO DI SAVIGLIANO SCHEDA SERVIZI DATI GENERALI Abitanti 1257 Produzione RSU 2008 [t] 340 Numero famiglie 595 Produzione carta (stradale) 2008 [t] 44 Numero famiglie porta a porta 525

Dettagli

COMUNE DI REZZO (IM)

COMUNE DI REZZO (IM) COMUNE DI REZZO (IM) Via Roma 11 18020 REZZO IM Tel 0183 34015 fax 0183 34152 email info@comune.rezzo.im.it PIANO FINANZIARIO PER L APPLICAZIONE DEI TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI (TARES) A)

Dettagli

SERVIZIO DI RACCOLTA E SMALTIMENTO DI RIFIUTI IN AUTOSTRADA E RELATIVE PERTINENZE 2014-2017

SERVIZIO DI RACCOLTA E SMALTIMENTO DI RIFIUTI IN AUTOSTRADA E RELATIVE PERTINENZE 2014-2017 S.p.A. Autovie Venete Concessionaria dell Autostrada Venezia Trieste con diramazi Palmanova Udine e Portogruaro Pordenone Conegliano Società soggetta all attività di direzione e coordinamento da parte

Dettagli

Comune di Recanati. AREA GESTIONE RISORSE Servizio Nettezza Urbana SERVIZIO NETTEZZA URBANA DEL COMUNE DI RECANATI

Comune di Recanati. AREA GESTIONE RISORSE Servizio Nettezza Urbana SERVIZIO NETTEZZA URBANA DEL COMUNE DI RECANATI SERVIZIO NETTEZZA URBANA DEL COMUNE DI RECANATI Il Comune di Recanati è aderente al CO.SMA.RI. Consorzio Obbligatorio Smaltimento Rifiuti di Tolentino, costituito ai sensi e per gli effetti dell art.25

Dettagli

COMUNE DI MISSAGLIA PROVINCIA DI LECCO

COMUNE DI MISSAGLIA PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI MISSAGLIA PROVINCIA DI LECCO ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 151 del 27/12/2012 OGGETTO: APPALTO PER IL SERVIZIO DI RACCOLTA, TRASPORTO E CONFERIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI,

Dettagli

COMUNE DI BORGOLAVEZZARO PIANO FINANZIARIO

COMUNE DI BORGOLAVEZZARO PIANO FINANZIARIO COMUNE DI BORGOLAVEZZARO PIANO FINANZIARIO Ai sensi del D.P.R. 158/1998 ANNO 2013 COMUNE DI BORGOLAVEZZARO PIANO FINANZIARIO 2013 RELAZIONE ILLUSTRATIVA Il Comune di Borgolavezzaro conta, al 31/12/2012,

Dettagli

SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA E AMBIENTE

SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA E AMBIENTE Ordinanza n. 755 del 12 novembre 2013 Oggetto: DIVIETO DI ABBANDONO RIFIUTI E MATERIALI IL SINDACO VISTO D.Lgs 03/04/06 n. 152 e s.m.i. Norme in materia ambientale ed in particolare: - l articolo 178 ove

Dettagli

ROSIGNANO ENERGIA AMBIENTE spa

ROSIGNANO ENERGIA AMBIENTE spa ROSIGNANO ENERGIA AMBIENTE spa REA IMPIANTI srl Relatore: Dott. Massimiliano Monti GESTIONE DEI RIFIUTI: ASPETTI TECNICI ECONOMICI E FINANZIARI SISTEMI DI RACCOLTA Con mezzo automatizzato-monoperatore

Dettagli

Computo metrico estimativo

Computo metrico estimativo Gestione integrata dei rifiuti urbani nei Comuni di Boffalora d Adda, Crespiatica, Corte Palasio e Abbadia Cerreto (Unione di Comuni Lombarda Oltre Adda Lodigiano) Computo metrico estimativo Analisi delle

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DELL ECOCENTRO

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DELL ECOCENTRO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DELL ECOCENTRO Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13.03.2003 con deliberazione n 9 2 CAPITOLO 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Art. 1 - Obiettivi

Dettagli

COMUNE DI SALUZZO SCHEDA SERVIZI

COMUNE DI SALUZZO SCHEDA SERVIZI COMUNE DI SALUZZO SCHEDA SERVIZI DATI GENERALI Abitanti 16669 Produzione RSU 2008 [t] 5.240 Numero famiglie 8400 Produzione carta (stradale) 2008 [t] 675 Numero famiglie porta a porta/organico 6650 Produzione

Dettagli

SISTEMI DI RACCOLTA DIFFERENZIATA. Corso di Laurea in Ingegneria per la Sicurezza dell'ambiente e del Lavoro

SISTEMI DI RACCOLTA DIFFERENZIATA. Corso di Laurea in Ingegneria per la Sicurezza dell'ambiente e del Lavoro SISTEMI DI RACCOLTA DIFFERENZIATA 1 Normativa di riferimento Legge nazionale di riferimento: Testo Unico in materia ambientale D.Lgs. 152/06 In Lombardia vige la L.R. 26/03 Disciplina dei servizi locali

Dettagli

CITTÀ DI FOLIGNO. Regolamento di gestione della stazione ecologica

CITTÀ DI FOLIGNO. Regolamento di gestione della stazione ecologica CITTÀ DI FOLIGNO Regolamento di gestione della stazione ecologica Approvato con D.C.C. n. 119 del 19/09/2003 Modificato con D.C.C. n. 97 del 28/11/2007 Art. 1 - Modalità di utilizzo Le modalità per la

Dettagli

ALLEGATO A TASSA RIFIUTI TARI PIANO FINANZIARIO E RELATIVA RELAZIONE ESERCIZIO

ALLEGATO A TASSA RIFIUTI TARI PIANO FINANZIARIO E RELATIVA RELAZIONE ESERCIZIO ALLEGATO A TASSA RIFIUTI TARI PIANO FINANZIARIO E RELATIVA RELAZIONE ESERCIZIO 2015 1 Premessa La Legge n. 147/2013 recante Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato

Dettagli

COMUNE DI AGLIANO TERME. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PIANO FINANZIARIO [ART.8 D.p.r. 158/1999, comma 3]

COMUNE DI AGLIANO TERME. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PIANO FINANZIARIO [ART.8 D.p.r. 158/1999, comma 3] COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PIANO FINANZIARIO [ART.8 D.p.r. 158/1999, comma 3] 1 A. MODELLO GESTIONALE E ORGANIZZATIVO (ART. 8 D.P.R. n.158/1999, comma 3, lettera

Dettagli

A.T.O. ME 3 IN LIQUIDAZIONE

A.T.O. ME 3 IN LIQUIDAZIONE A.T.O. ME 3 IN LIQUIDAZIONE GARA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI ED ASSIMILATI ED ALTRI SERVIZI CONNESSI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI MESSINA D.U.V.R.I. (Art.

Dettagli

Servizi Cimiteriali periodo 1.4.2011-31.3.2014. Elenco offerta prezzi unitari

Servizi Cimiteriali periodo 1.4.2011-31.3.2014. Elenco offerta prezzi unitari Città di Portogruaro Provincia di Venezia Area Tecnica Settore Manutenzioni Servizi Cimiteriali periodo 1.4.2011-31.3.2014 Elenco offerta prezzi unitari Data 3.11.2010 Il Responsabile del Procedimento

Dettagli

Non più rifiuti ma risorse.

Non più rifiuti ma risorse. Non più rifiuti ma risorse. La raccolta differenziata porta a porta nel Comune di Bibbiano. GUIDA PER LE ATTIVITÀ COMMERCIALI, PRODUTTIVE E PER GLI UFFICI. Comune di Bibbiano Opuscolo PAP UND Bibbiano.indd

Dettagli

1. Presentazione della società. 2. Perché una carta dei servizi 3. PRINCIPI FONDAMENTALI. Validità della carta

1. Presentazione della società. 2. Perché una carta dei servizi 3. PRINCIPI FONDAMENTALI. Validità della carta ! "! 1. Presentazione della società Cisterna Ambiente è l azienda partecipata dal Comune di Cisterna di Latina che gestisce nel territorio comunale i servizi ambientali e cioè la pulizia della città, la

Dettagli

(FAQ) - DOMANDE FREQUENTI

(FAQ) - DOMANDE FREQUENTI (FAQ) - DOMANDE FREQUENTI 1. PERCHÉ SI E SCELTO DI INTRODURRE IL NUOVO SERVIZIO DI RACCOLTA PORTA A PORTA? Il servizio di raccolta porta a porta si propone di responsabilizzare gli utenti rispetto ai problemi

Dettagli

AMBITO DI RACCOLTA OTTIMALE ARO LE/3

AMBITO DI RACCOLTA OTTIMALE ARO LE/3 presso Comune di Copertino via Malta,10 73043 Copertino Arnesano Carmiano Copertino Lequile Leverano Monteroni Porto Cesareo Veglie Servizio di raccolta e gestione dei rifiuti solidi urbani e altri servizi

Dettagli

Anche a Cave arriva la raccolta differenziata PORTA a PORTA

Anche a Cave arriva la raccolta differenziata PORTA a PORTA www.provincia.roma.it Anche a Cave arriva la raccolta differenziata PORTA a PORTA Comune di Cave Ufficio Informazioni RD, Tel. 06 950 008 28 - www.comune.cave.rm.it La raccolta differenziata Necessità

Dettagli

A) Costo per la raccolta/trasporto : 45,00 per impegno fino ad un ora. utilizzando Fiat Daily o simili, oltre l ora si conteggiano frazioni a 45,00 /

A) Costo per la raccolta/trasporto : 45,00 per impegno fino ad un ora. utilizzando Fiat Daily o simili, oltre l ora si conteggiano frazioni a 45,00 / TARIFFARIO GESTIONE DEI RIFIUTI SPECIALI E URBANI ASSIMILATI E ALTRE PRESTAZIONI DEL SERVIZIO IGIENE URBANA ( delibera CdA n. 68 del 27/06/2013) ALLEGATO 1. : TARIFFARIO PER RACCOLTA/TRASPORTO/ SMALTIMENTO/RECUPERO

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLA STAZIONE ECOLOGICA ALLEGATO 3 SCHEMA TIPO

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLA STAZIONE ECOLOGICA ALLEGATO 3 SCHEMA TIPO Regione dell'umbria Piano d Ambito per la gestione integrata dei Rifiuti Urbani dell A.T.O. N.2 ALLEGATO 3 SCHEMA TIPO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELLA STAZIONE ECOLOGICA Perugia, Dicembre 2007 AMBITO

Dettagli

PIANO FINANZIARIO. Regione Autonoma Valle d'aosta Comune di Aosta

PIANO FINANZIARIO. Regione Autonoma Valle d'aosta Comune di Aosta Regione Autonoma Valle d'aosta Comune di Aosta PIANO FINANZIARIO Applicazione dell articolo 8 del DPR 27 aprile 1999, n. 158 Regolamento recante norme per l elaborazione del metodo normalizzato per definire

Dettagli

ALLEGATO A/4 (DESCRIZIONE OPERAZIONI DI FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO)

ALLEGATO A/4 (DESCRIZIONE OPERAZIONI DI FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO) PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA, DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE, PORTIERATO, FACCHINAGGIO INTERNO ED ESTERNO, PER UFFICI E SERVIZI PROVINCIALI CIG: 4178959A0D ALLEGATO A/4

Dettagli

SCHEDA TECNICA N 06 CANNERO. RACCOLTA DIFFERENZIATA RIFIUTI URBANI con PORTA a PORTA TRADIZIONALE Art. 2 Capitolato

SCHEDA TECNICA N 06 CANNERO. RACCOLTA DIFFERENZIATA RIFIUTI URBANI con PORTA a PORTA TRADIZIONALE Art. 2 Capitolato CANNERO RACCOLTA DIFFERENZIATA RIFIUTI URBANI con PORTA a PORTA TRADIZIONALE Art. 2 Capitolato Presso le frazioni di DONEGO ed OGGIO, il servizio si svolge con la metodologia a CASSONETTI STRADALI Servizio

Dettagli

vt.it integrazioni, DM

vt.it integrazioni, DM Comune di Marta Provincia di Viterbo Piazza Umberto I n.1 01010 Marta (VT) Tel. 0769187381 Fax 0761873828 Sito web www.comune.marta. vt.it Regolamento sulla gestione dell ecocentro comunale per la raccolta

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA INTERCOMUNALE SITO NEL COMUNE DI CALCINAIA LOC. MARRUCCO VIA DEL MARRUCCO

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA INTERCOMUNALE SITO NEL COMUNE DI CALCINAIA LOC. MARRUCCO VIA DEL MARRUCCO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA INTERCOMUNALE SITO NEL COMUNE DI CALCINAIA LOC. MARRUCCO VIA DEL MARRUCCO Art. 1 DEFINIZIONE DI CENTRO DI RACCOLTA E SUA FINALITA Il Centro di Raccolta

Dettagli

Comune di CASTEL MAGGIORE

Comune di CASTEL MAGGIORE Comune di CASTEL MAGGIORE PIANO ECONOMICO FINANZIARIO INTRODUZIONE Nell elaborazione del piano economico finanziario preventivo per l anno, relativo alla gestione dei rifiuti solidi urbani nel territorio

Dettagli

Carta dei servizi. Raccolta e smaltimento dei rifiuti e igiene urbana. Comune di Pradalunga. Comune di Ranica. Comune di Nembro

Carta dei servizi. Raccolta e smaltimento dei rifiuti e igiene urbana. Comune di Pradalunga. Comune di Ranica. Comune di Nembro Carta dei servizi Raccolta e smaltimento dei rifiuti e igiene urbana Comune di Nembro Comune di Ranica Comune di Pradalunga Comune di Alzano Lombardo che cos è la carta dei servizi La Carta dei Servizi

Dettagli

ALLEGATO 2 PG 05.01 Gestione del servizio pubblico di raccolta

ALLEGATO 2 PG 05.01 Gestione del servizio pubblico di raccolta ALLEGATO 2 PG 05.01 SCOPO La presente procedura ha lo scopo di definire le modalità operative per la gestione dei servizi di raccolta pubblica pianificati da Fiemme Servizi SpA con riferimento alle singole

Dettagli

Comune di Verolanuova. Provincia di Brescia

Comune di Verolanuova. Provincia di Brescia Comune di Verolanuova Provincia di Brescia Analisi della congruità economica del costo del servizio per la gestione integrata dei rifiuti nel Comune di Verolanuova a supporto della relazione di cui all

Dettagli

COMUNE DI ALEZIO Provincia di Lecce PIANO FINANZIARIO PER L APPLICAZIONE DEL TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI

COMUNE DI ALEZIO Provincia di Lecce PIANO FINANZIARIO PER L APPLICAZIONE DEL TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI COMUNE DI ALEZIO Provincia di Lecce PIANO FINANZIARIO PER L APPLICAZIONE DEL TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI A. Premessa Il presente Piano Finanziario, redatto in conformità a quanto previsto

Dettagli

COMUNE DI SQUILLACE PROVINCIA DI CATANZARO

COMUNE DI SQUILLACE PROVINCIA DI CATANZARO COMUNE DI SQUILLACE PROVINCIA DI CATANZARO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA SETTORE 4 LAVORI PUBBLICI PROGETTO DI IGIENE URBANA Raccolta Differenziata dei rifiuti urbani con il sistema

Dettagli

Il quadro dei costi è coerente con le disposizioni del DPR 158/99. Organico e costo del personale.

Il quadro dei costi è coerente con le disposizioni del DPR 158/99. Organico e costo del personale. ONERE ANNUO A BASE DI GARA. Nelle pagine che seguono viene riportata l analisi economica conseguente alla esecuzione dei servizi, secondo le modalità minime indicate nell allegato Relazione Tecnica e nel

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLE STAZIONI ECOLOGICHE

REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLE STAZIONI ECOLOGICHE COMUNE DI SPELLO Provincia di Perugia REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLE STAZIONI ECOLOGICHE Approvato con deliberazione consiliare n. 9 del 14 marzo 2005 Modificato ed integrato con deliberazione consiliare

Dettagli

1. PREMESSA NORMATIVA

1. PREMESSA NORMATIVA COMUNE PATTI Piano Finanziario e Relazione di Accompagnamento DI PROVINCIA DI MESSINA PIANO FINANZIARIO E RELAZIONE DI ACCOMPAGNAMENTO NORME DI RIFERIMENTO: - ART. 22 D.LGS 22/97 E S.M.I. - ART. 8 DEL

Dettagli

Elenco prezzi. Tutti i prezzi di seguito indicati sono comprensivi di costi generali (10%) e utili d impresa (15%) ed esclusi di IVA.

Elenco prezzi. Tutti i prezzi di seguito indicati sono comprensivi di costi generali (10%) e utili d impresa (15%) ed esclusi di IVA. Elenco prezzi I prezzi di seguito riportati saranno utilizzati dall Amministrazione Consortile come riferimento per mezzi, personale, servizi e forniture indicati nel Capitolato Speciale d Appalto. Tutti

Dettagli

Allegato di Piano 5 - Standard di qualità del servizio (lett. g bis dell articolo 9 comma 1 della l.r. 25/1998)

Allegato di Piano 5 - Standard di qualità del servizio (lett. g bis dell articolo 9 comma 1 della l.r. 25/1998) Allegato di Piano 5 - Standard di qualità del servizio (lett. g bis dell articolo 9 comma 1 della l.r. 25/1998) Sommario PREMESSA...3 1 STANDARD TECNICI...4 1.1 STANDARD AZIENDALI 4 1.2 STANDARD DEI SERVIZI

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA Approvato con deliberazione C.C. n. 7 del 15.02.2007 Art. 1 (Oggetto del regolamento) 1. Il presente regolamento ha per oggetto

Dettagli

A.Am.P.S. S.p.A. Via dell artigianato 39b 57121 - Livorno

A.Am.P.S. S.p.A. Via dell artigianato 39b 57121 - Livorno A.Am.P.S. S.p.A. Via dell artigianato 39b 57121 - Livorno RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA PER IL SERVIZIO di spazzamento manuale, meccanizzato, diserbo, rimozione foglie, pulizia spiagge e servizi opzionali

Dettagli

LISTA DEI SERVIZI PER L'ESECUZIONE DELL'APPALTO LISTA A Offerta annuale

LISTA DEI SERVIZI PER L'ESECUZIONE DELL'APPALTO LISTA A Offerta annuale marca da bollo 16,00 Pagina 1 di 5 OFFERTA ECONOMICA Gara del / / LISTA A n prog. PRESTAZIONI d'appalto manodopera Importo totale compreso costi per la manodopera PRESTAZIONI E/O SERVIZI 1 3 4 5 Svuotamento

Dettagli

Comune di Ceresara(MN) Piano Finanziario. Anno2016. Corrispettivo per i Rifiuti. Quadro economico ai sensi del DPR 158/99

Comune di Ceresara(MN) Piano Finanziario. Anno2016. Corrispettivo per i Rifiuti. Quadro economico ai sensi del DPR 158/99 Comune di Ceresara(MN) Piano Finanziario Corrispettivo per i Rifiuti Anno2016 Piano Finanziario Corrispettivo per i Rifiuti Quadro economico ai sensi del DPR 158/99 2 Relazione accompagnatoria al PIANO

Dettagli

COMUNE DI SESTU SETTORE AMBIENTALE, TECNOLOGICO E MANUTENTIVO PROVINCIA DI CAGLIARI RELAZIONE TECNICO - ILLUSTRATIVA MARZO 2011

COMUNE DI SESTU SETTORE AMBIENTALE, TECNOLOGICO E MANUTENTIVO PROVINCIA DI CAGLIARI RELAZIONE TECNICO - ILLUSTRATIVA MARZO 2011 COMUNE DI SESTU PROVINCIA DI CAGLIARI SETTORE AMBIENTALE, TECNOLOGICO E MANUTENTIVO PROGETTO SERVIZIO DI IGIENE URBANA E AMBIENTALE 2011-2018, COMPRESI LA RACCOLTA DOMICILIARE, IL TRASPORTO, RECUPERO E

Dettagli

PIANO ECONOMICO FINANZIARIO TARES 2013

PIANO ECONOMICO FINANZIARIO TARES 2013 PIANO ECONOMICO FINANZIARIO TARES 2013 PIANO ECONOMICO FINANZIARIO TARES 2013 CG COSTI DI GESTIONE Costi fissi Costi variabili CGIND Costi di gestione del ciclo dei servizi sui rifiuti indifferenziati:

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Allegati - ALLEGATI -

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Allegati - ALLEGATI - SERVIZIO DI GESTIONE RIFIUTI E ATTIVITÀ CONNESSE (PULIZIA AREE E SERVIZI IGIENICI AD USO PUBBLICO), DA ESEGUIRSI PRESSO IL CENTRO AGRO ALIMENTARE DI TORINO (CAAT). CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO - ALLEGATI

Dettagli

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli IL SINDACO. Oggetto: Nuove disposizioni per il conferimento deirifiuti - Modifica sistema sanzionatone.

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli IL SINDACO. Oggetto: Nuove disposizioni per il conferimento deirifiuti - Modifica sistema sanzionatone. COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli Ordinanza sindacale jtt **$' f- 104Z IL SINDACO Oggetto: Nuove disposizioni per il conferimento deirifiuti - Modifica sistema sanzionatone. Premesso che con ordinanza

Dettagli

SOMMARIO PREMESSA... 3. 1. GLI OBIETTIVI DI FONDO DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE... 4 Frequenza svuotamento... 4

SOMMARIO PREMESSA... 3. 1. GLI OBIETTIVI DI FONDO DELL AMMINISTRAZIONE COMUNALE... 4 Frequenza svuotamento... 4 COMUNE DI FOLLONICA ANNO 2013 PIANO ECONOMICO E FINANZIARIO TRIBUTO SUI RIFIUTI (TARES) RELAZIONE DI ACCOMPAGNAMENTO (ex art. 8 D.P.R. 27.04.1999, n. 158) SOMMARIO PREMESSA... 3 1. GLI OBIETTIVI DI FONDO

Dettagli

STUDIO DI FATTIBILITA Incremento Raccolta Differenziata ed introduzione raccolta organico per le utenze condominiali AMSA. MSA S.p.

STUDIO DI FATTIBILITA Incremento Raccolta Differenziata ed introduzione raccolta organico per le utenze condominiali AMSA. MSA S.p. STUDIO DI FATTIBILITA Incremento Raccolta Differenziata ed introduzione raccolta organico per le utenze condominiali AMSA MSA S.p.A 11 GENNAIO 2012 1 Premesse e obiettivi Il piano prevede la revisione

Dettagli

COMUNE DI MOGORO. Provincia di Oristano. Piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti urbani anno 2015

COMUNE DI MOGORO. Provincia di Oristano. Piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti urbani anno 2015 COMUNE DI MOGORO Provincia di Oristano Piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti urbani anno 2015 Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 26.02.2015 1 Il piano finanziario

Dettagli

Comune di Villaricca RELAZIONE TECNICO FINANZIARIA

Comune di Villaricca RELAZIONE TECNICO FINANZIARIA Comune di Villaricca C.so V. Emanuele, 60-80010 Villaricca SERVIZIO TUTELA AMBIENTALE E TERRITORIALE RELAZIONE TECNICO FINANZIARIA (CIG N. 50339334EC ) 1 COMUNE DI VILLARICCA PROVINCIA DI NAPOLI C.so Vittorio

Dettagli

COMUNE DI SAVIGLIANO

COMUNE DI SAVIGLIANO COMUNE DI SAVIGLIANO SCHEDA SERVIZI DATI GENERALI Abitanti 20675 Produzione RSU 2008 [t] Numero famiglie 9350 Produzione carta (stradale) 2008 [t] 1.196 Numero famiglie porta a porta 7700 Produzione plastica

Dettagli

Abitanti 3.176.180 Ab. dei Comuni che hanno compilato la scheda 3.176.180 Ab. dei Comuni che non hanno compilato la scheda 0

Abitanti 3.176.180 Ab. dei Comuni che hanno compilato la scheda 3.176.180 Ab. dei Comuni che non hanno compilato la scheda 0 Provincia di Milano N dei comuni 134 N delle schede da compilare 134 N delle schede compilate 134 % di copertura 10 Abitanti 3.176.180 Ab. dei Comuni che hanno compilato la scheda 3.176.180 Ab. dei Comuni

Dettagli

Isola Ecologica FILICHITO

Isola Ecologica FILICHITO COMUNE DI CASALNUOVO DI NAPOLI - Provincia di Napoli - Isola Ecologica FILICHITO - Regolamento di Gestione - 1 ART. 1) - OGGETTO Il presente Regolamento disciplina l organizzazione e la gestione dell Isola

Dettagli

LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA.

LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA. LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA. LA SITUAZIONE IN PROVINCIA DI PARMA L autosufficienza nello smaltimento della quota residua di rifiuti

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DESCRITTIVO E PRESTAZIONALE (art. 279, comma 1, lett. e) del D.P.R. n. 207/2010)

CAPITOLATO SPECIALE DESCRITTIVO E PRESTAZIONALE (art. 279, comma 1, lett. e) del D.P.R. n. 207/2010) UNIONE DI COMUNI VIGATA-SCALA DEI TURCHI (Porto Empedocle e Realmonte) UFFICIO A.R.O. Servizio di spazzamento, raccolta e trasporto allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani differenziati e indifferenziati,

Dettagli

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI Provincia di Palermo

COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI Provincia di Palermo COMUNE DI CHIUSA SCLAFANI Provincia di Palermo Regolamento sulla gestione del centro comunale per la raccolta dei rifiuti urbani (CCR) Art. 183, comma 1, lettera c), del D.lgs. 12 aprile 2006 e successive

Dettagli

Allegato alla Delibera Di C. C. n. 41del 23/12/2008 REGOLAMENTO D USO DELLE PIAZZOLE ECOLOGICHE

Allegato alla Delibera Di C. C. n. 41del 23/12/2008 REGOLAMENTO D USO DELLE PIAZZOLE ECOLOGICHE Allegato alla Delibera Di C. C. n. 41del 23/12/2008 REGOLAMENTO D USO DELLE PIAZZOLE ECOLOGICHE Art. n.1 Definizione e Campo di Applicazione. Le piazzole ecologiche o ecopiazzole sono aree attrezzate destinate

Dettagli

Abitanti 183.136 Ab. dei Comuni che hanno compilato la scheda 183.136 Ab. dei Comuni che non hanno compilato la scheda 0

Abitanti 183.136 Ab. dei Comuni che hanno compilato la scheda 183.136 Ab. dei Comuni che non hanno compilato la scheda 0 Provincia di Sondrio N dei comuni 78 N delle schede da compilare 75 N delle schede compilate 75 % di copertura 1,% Abitanti 183.136 Ab. dei Comuni che hanno compilato la scheda 183.136 Ab. dei Comuni che

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE Stazione Ecologica Attrezzata. APPROVATO CON DELIBERA CONSILIARE N. 23 del 31.05.2007

REGOLAMENTO DI GESTIONE Stazione Ecologica Attrezzata. APPROVATO CON DELIBERA CONSILIARE N. 23 del 31.05.2007 REGOLAMENTO DI GESTIONE Stazione Ecologica Attrezzata APPROVATO CON DELIBERA CONSILIARE N. 23 del 31.05.2007 REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLA STAZIONE ECOLOGICA ATTREZZATA (SEA) ART. 1 - FUNZIONE E DESTINATARI

Dettagli

SERVIZI COMUNALI INTEGRATI R.S.U. SpA - ATO PA1 PREMESSA

SERVIZI COMUNALI INTEGRATI R.S.U. SpA - ATO PA1 PREMESSA CARTA dei SERVIZI SERVIZI COMUNALI INTEGRATI R.S.U. SpA - ATO PA1 CARTA dei SERVIZI PREMESSA La Carta del Servizio Igiene Ambientale è un documento di garanzia della qualità del servizio fornito al Cittadino,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RACCOLTA A DOMICILIO DEI RIFIUTI INGOMBRANTI E DEI BENI DUREVOLI DI CONSUMO AD USO DOMESTICO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RACCOLTA A DOMICILIO DEI RIFIUTI INGOMBRANTI E DEI BENI DUREVOLI DI CONSUMO AD USO DOMESTICO COMUNE DI CERVESINA Provincia di Pavia REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RACCOLTA A DOMICILIO DEI RIFIUTI INGOMBRANTI E DEI BENI DUREVOLI DI CONSUMO AD USO DOMESTICO Approvato con deliberazione C.C. n.7 del

Dettagli

Raccolta rifiuti solidi urbani

Raccolta rifiuti solidi urbani COMUNE DI BERNALDA PROVINCIA DI MATERA Servizi di Igiene Urbana, di Manutenzione del Verde Pubblico e gestione Canile Comunale - Soc. mista ALESIA S.r.l. - CARTA DEI SERVIZI La Carta dei servizi è uno

Dettagli