Innovazione nel servizio idrico: mercato e tecnologie. Milano 22 giugno 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Innovazione nel servizio idrico: mercato e tecnologie. Milano 22 giugno 2015"

Transcript

1 Innovazione nel servizio idrico: mercato e tecnologie Milano 22 giugno 2015

2 Innovazione nel servizio idrico: mercato e tecnologie Maria Brovelli Vice Rector for Como Campus Politecnico di Milano

3 Progetti di ricerca HydroInformatics Lab

4 Progetti di ricerca HydroInformatics Lab PROtezione del territorio con infrastrutture ict avanzate, cittadinanza attiva, e reti sociali SmartH2O: an ICT platform to leverage on Social Computing for the efficient management of Water Consumption Gestione dei fanghi di depurazione a livello comprensoriale Water Innovations: New Technologies, Environment and Society Riduzione dell'azoto scaricato nelle acque di processo della stampa tessile con tecnologia digitale Quantificazione dei microinquinanti nelle acque di rifiuto mediante sviluppo di un modello di simulazione Sviluppo di un sensore elettrochimico innovativo per la misura in acqua di nonilfenolo Report of Water-related Elements - ADBPO StRumenti per la protezione civile a Supporto delle POpolazioni nel post Alluvione Geoportale e applicazione mobile per l Autorità di Bacino del Fiume Po

5 Progetti di ricerca HydroInformatics Lab Applicazione della geotermia a bassa entalpia per la sostenibilità delle attività produttive in campo zootecnico e agricolo Applicazione dei metodi di Compound Specific Isotop Analysis e Bio- Molecular Tools per la caratterizzazione e bonifica dei siti contaminati Implementazione di un modello matematico di flusso per la gestione delle risorse idriche sotterranee nel Bacino Ticino-Adda Monitoraggio degli scarichi in fognatura per ottimizzare i processi biologici depurativi e il riutilizzo agricolo dei nutrienti Crowdsourcing Analysis of Social Media Geo-portale per la gestione del fiume Red-Thai Binh - Vietnam Exploring social media georeferenced data related to flood events A FOSS based Geoportal for supporting Integrated and Sustainable water Management of Red-Thai Binh Rivers System in changing climate - IMRR

6 Innovazione nel servizio idrico: mercato e tecnologie Enzo Torino Deputy Regional Manager Lombardia UniCredit

7 Innovazione nel servizio idrico: mercato e tecnologie Angelamaria Groppi Politecnico di Milano

8 Innovazione nel servizio idrico: Mercato e tecnologie Milano, 22 giugno 2015 WINTES - WATER INNOVATION: NEW TECHNOLOGIES, ENVIRONMENT, SOCIETY Angelamaria Groppi

9 INNOVAZIONE NEL SERVIZIO IDRICO: MERCATO E TECNOLOGIE MILANO, 22 GIUGNO Obiettivi ricerca WINTES La filiera del servizio idrico: comparto industriale e dominio tecnologico Principali traiettorie tecnologiche attuali e prossime Le leve del cambiamento tecnologico Implicazioni per imprese e policy makers

10 INNOVAZIONE NEL SERVIZIO IDRICO: MERCATO E TECNOLOGIE MILANO, 22 GIUGNO Metodologia di ricerca WINTES Censimento di 90 imprese su dati di bilancio 29 Studi di caso approfonditi su soggetti della filiera 11 Studi di caso su Gestori Lombardia 4 Studi di caso su Enti governo d Ambito Lombardia 14 Studi di caso su Fornitori Nord Italia

11 LA FILIERA DEL SERVIZIO IDRICO 11 Le filiere dell acqua: un mondo articolato AUTORITA GOVERNANCE E REGOLAZIONE CONTRACT ORS Opere civili, ingegneria, contracting ATTORI TECHNOLOGY & SERVICE PROVIDERS CONSORZI DI BONIFICA / ENTI LOCALI Tecnologie, componenti, materiali, servizi IRRIGAZIONE GESTIONE RISCHIO IDROGEOLOGICO/ SICCITA GESTORI SII UTENTI DOMESTICI E INDUSTRIALI UTENTI AGRICOLI PRODUTTORI IDROELETTRICI COMUNITA UTENTI ACQUA

12 LA FILIERA DEL SERVIZIO IDRICO 12 Censimento WINTES: filiera del SII in Lombardia Classe dimensionale Categoria Totale Grandi [> 250] Medie [50 250] Piccole [10 50] Micro [< 10] E&C Technology Provider Service Provider Totale

13 LA FILIERA DEL SERVIZIO IDRICO 13 Censimento WINTES: filiera del SII in Lombardia 5% 33% 30% 22% 63% Grandi Medie Piccole Micro 19% 30% Grandi Medie Piccole Micro Campione Service Provider [40] Campione Technology Provider [37]

14 LA FILIERA DEL SERVIZIO IDRICO 14 Censimento WINTES: filiera del SII in Lombardia Fatturato di gruppo Fatturato di gruppo [000 ] Categoria Totale Grandi [> 250] Classe dimensionale Medie [50 250] Piccole [10 50] Micro [< 10] E&C Technology Provider Service Provider / Totale

15 LA FILIERA DEL SERVIZIO IDRICO 15 Censimento WINTES: filiera del SII in Lombardia Fatturato SII (stima) [000 ] Totale stimato SII - Low Totale stimato SII - High

16 LA FILIERA DEL SERVIZIO IDRICO 16 La gestione del servizio idrico in Lombardia Un quadro ancora frammentato... Acquedotto Fognatura Depurazione Utilities In economia Utilities In economia Utilities In economia Gestioni Comuni 78% 21% 63% 37% 81% 12% Fonte: elaborazioni proprie informazioni tratte da

17 TRAIETTORIE TECNOLOGICHE ATTUALI E PROSSIME 17 TRAIETTORIE TECNOLOGICHE Metodologia di ricerca WINTES 29 studi di caso approfonditi su soggetti della filiera 11 Studi di caso su Gestori Lombardia Popolazione servita: Fatturato 639 mil 4 miste pubblico-private 2 appartenenti a holding multiutilities 2 depuratori 5 con affidamento da EGovA 4 Studi di caso su Enti governo d Ambito Lombardia 14 Studi di caso su Fornitori Nord Italia

18 TRAIETTORIE TECNOLOGICHE ATTUALI E PROSSIME 18 Metodologia di ricerca WINTES 14 Studi di caso su Fornitori Nord Italia Campione Numero Valori medi Dipendenti Fatturato [mil ] Fatturato SI [mil ] E&C ,9 1,1 Technology Provider Service Provider 2 6 0,9 0,3 Totale

19 TRAIETTORIE TECNOLOGICHE ATTUALI E PROSSIME 19 Investimenti: il quadro che emerge Un cauto ottimismo non una rivoluzione In linea con riscontri fornitori Crescenti aspettative mercato ancora in stallo Area Investimento procapite annuo [ /ab/anno] geografica 2011* ** Auspicato*** Lombardia Nord Italia Legenda *Fonti Federutility (2013) - BlueBook (2014). Dato a consuntivo ** Fonte elaborazione su dati AEEGSI, 2015 *** Bluebook (2014)

20 TRAIETTORIE TECNOLOGICHE ATTUALI E PROSSIME 20 Investimenti: evidenze casi Wintes Investimento procapite annuo [ ] Finanziabilità dei piani /ab/anno Autolimitazione Casi Notevole varianza Effetto moderazione del cap (theta) Necessità di revisione e/o rimodulazione PdI Ricognizione infrastrutture impianti Adozione nuove modalità pianificazione

21 TRAIETTORIE TECNOLOGICHE ATTUALI E PROSSIME 21 Le aree di intervento da studi di caso Superamento delle infrazioni dir 91/271 Telecontrollo, sistemi GIS Strumenti di modellizzazione e DSS Efficienza energetica (macchine ad elevata efficienza energetica) Standard qualità acqua potabile (trattamento arsenico) Garanzia di approvvigionamento idrico (interconnesione acquedotti) Riduzione perdite idriche (distrettualizzazione reti) Sostituzione contatori Nuovi collettori e/o rifacimenti fognature Criticità afflussi meteorici (laminazione) Razionalizzazione impianti la modernizzazione è in atto a piccoli passi

22 TRAIETTORIE TECNOLOGICHE ATTUALI E PROSSIME 22 Aree di intervento da studi di caso Convergenza verso priorità UE Water Innovation Water Reuse - Recycling AWWT + Recovery Resources Water Energy Nexus Flood and Drought Risk Management DSS - Monitoring Le indicazioni dei gestori e quelle dei fornitori Mismatch gestori-fornitori Offerta rivolta a mercati esteri (più avanzati ) Soluzioni offerte per settori industriali (più avanzati ) Ruolo policy-maker?

23 LEVE AL CAMBIAMENTO TECNOLOGICO 23 Leve esterne Soluzione infrazioni Dir 91/271/CEE Tariffe AEEGSI Leve interne: riscontro da studi di caso

24 LEVE AL CAMBIAMENTO TECNOLOGICO 24 Soluzione Infrazioni ex. Dir. 91/271/CEE AREA GEOGRAFIC A Causa C565/10 Numero Agglomerati in Infrazione (%) Causa C 85/13 Procedura d'infrazione n. 2014/2059 TOTALE LOMBARDIA 0 14 (52%) 114 (64%) 128 (62%) NORD ITALIA LEGENDA Causa C565/10: agglomerati maggiori di a.e. recapitanti in area normale Causa C 85/13: agglomerati maggiori di a.e. recapitanti in area sensibile Procedura d infrazione n. 2014/2059: agglomerati maggiori di a.e. scarichi sia in area normale che sensibili

25 LEVE AL CAMBIAMENTO TECNOLOGICO 25 Soluzione Infrazioni ex. Dir. 91/271/CEE Focus su Lombardia NUMERO AGGLOMERATI PROVINCIA Procedura Causa C 85/13 d'infrazione n. TOTALE 2014/2059 BERGAMO / BRESCIA CREMONA / 6 6 LECCO LODI / 1 1 MANTOVA / 5 5 MILANO PAVIA SONDRIO / 2 2 VARESE / 3 3 TOTALE

26 LEVE AL CAMBIAMENTO TECNOLOGICO 26 Tariffa AEEGSI: principi Copertura integrale dei costi Costi ambientali Costi della risorsa Conguaglio Efficienza Costi operativi (Revenue-cap) Efficienza nella misura Efficienza energetica Regolazione ex-post

27 LEVE AL CAMBIAMENTO TECNOLOGICO 27 Tariffa AEEGSI: incentivi all innovazione Costi ambientali valutazione carichi di MIE sversati (impianti di depurazione e scaricatori di piena) Costi della risorsa piattaforme HW/SW di integrazione dati da sensori, rete cellulare e reti sociali per modelli predittivi di disponibilità acqua e perdite rete di distribuzione smart metering e sistemi ICT per la gestione Demand Side (DSM) Efficienza nelle operations sistemi di supporto alle decisioni e monitoraggio Efficienza energetica sistemi di controllo automatico dei consumi energetici (per sistemi aerazione processi biologici e sollevamenti) e di macchine ad elevata efficienza energetica (pompe, soffianti e compressori) in impianti depurazione

28 LEVE AL CAMBIAMENTO TECNOLOGICO 28 Tariffa AEEGSI: aumenti tariffari Biennio approvati Area geografica Incremento tariffario medio annuo [%] Quadrante I e II Quadrante III e IV Gestori Popolazione servita Lombardia 6,5 6,5 7,3 5, Nord 5,6 4,6 7,1 6, Italia 5,4 4,6 6,8 6, Fonte: AEEGSI, aprile 2015

29 LEVE AL CAMBIAMENTO TECNOLOGICO 29 Leve: il riscontro da studi di caso Risparmio nei costi Conformità regolazione ambientale Incentivi da tariffa Altri ricavi (TEE) Gestori TUTTI TUTTI Non ancora POCHI Piccoli e privati Fornitori NO Conferma priorità ambientale Conferma potenziale enorme miglioramento efficienza Tariffa non percepita come stimolo già efficace Scarsa consapevolezza altri meccanismi di ricavo Gestori privati più attenti Da potenziare leva fornitori

30 LEVE AL CAMBIAMENTO TECNOLOGICO 30 Barriere studi di caso Impostazione e complessità gare Burocrazia Aumenti tariffari non sufficienti Riluttanza istituti di credito Fattori abilitanti studi di caso Offerte economicamente più vantaggiose con sviluppo e applicazione di criteri di qualità Diffusione BAT Ridurre impatto ricorsi Snellire processo autorizzativo Semplificazione meccanismi di controllo Presidio politico e percorsi di partecipazione per condivisione e comprensione progetti Piena attuazione regolazione tariffaria

31 LEVE AL CAMBIAMENTO TECNOLOGICO Barriere Studi di caso Scarsa cultura alla gestione e alla misura Età media elevata e resistenza al cambiamento Eccesso di burocrazia nelle grandi Difficoltà accesso al credito nelle piccole Scarsa sensibilità ai costi di processo 31 Fattori abilitanti studi di caso Adozione strumenti di ESM (ISO ) Obiettivi di sostenibilità ambientale Valorizzare dialogo con fornitori e centri di ricerca Taglia ottimale a livello provinciale? Assunzione logica industriale (presenza socio privato competente?)

32 INNOVAZIONE NEL SERVIZIO IDRICO: MERCATO E TECNOLOGIE MILANO, 22 GIUGNO Riflessioni e spunti conclusivi Management Promuovere collaborazioni tra realtà simili e partecipazioni a network associazioni tavoli di condivisione esperienze e scambio best practices Instaurare e consolidare collaborazioni con enti di ricerca Valorizzare dialogo con fornitori ( co-design?) Policy makers Valutare potenziale ruolo di coordinamento e indirizzo di Regione Effettuare controllo concreto su realizzazione investimenti (superando conflitti interesse dove Comuni sono sia shareholders sia controllori) Portare a compimento la regolazione tariffaria puntando a un sistema di benchmarking

33 INNOVAZIONE NEL SERVIZIO IDRICO: MERCATO E TECNOLOGIE MILANO, 22 GIUGNO Grazie per l attenzione!

34 Innovazione nel servizio idrico: mercato e tecnologie Carmen Disanto Cluster manager Lombardy Energy Cleantech Cluster (LE2C)

35 LOMBARDY ENERGY CLEANTECH CLUSTER Innovazione nel servizio idrico: Mercato e tecnologie Lunedì 22 giugno 2015, ore 14.30

36 LE2C OGGI: un sistema multiple helix 108 Aziende fra grandi gruppi e PMI 5 Enti della P.A. 4 Istituti Bancari 8 Università e Centri di Ricerca 15 associazioni industriali ed enti no-profit

37 DATI Imprese Addetti: Fatturato: 2.9 miliardi imprese addetti 23 miliardi + fatturato

38 LE NOSTRE AZIENDE

39 LA NOSTRA VISIONE DRIVERS Matching Innovazione e Ricerca TT Internazionalizzazione CATALIZZATORI Fiducia Partnership con Università/ricercatori Reti CRESCITA VALORE AGGIUNTO Dimensione Catena del Valore Presenza sui mercati «We are made in Italy as well»

40 COSA FACCIAMO Sostenere l INNOVAZIONE e la COMPETITIVITÀ delle imprese, in particolare delle PMI Sosteniamo l INTERNAZIONALIZZAZIONE Organizziamo B2B, missioni commerciali all estero e in Italia Agevoliamo l accesso ai FINANZIAMENTI Facilitiamo il NETWORKING e il Trasferimento Tecnologico (TT)

41 LE COMMISSIONI TEMATICHE Energie rinnovabili Roberto Garavaglia (Euro Energy Group) Simona Binetti (UNIMIB) Energia convenzionale e nucleare Smart Grid Elisabetta Canavesi (Enel Distribuzione) Michele De Nigris (RSE) Roberto Trifone (STF) Maurizio Lontano (IFP-CNR) Efficienza energetica Luigi Tischer (Robur) Enrico Cagno (PoliMI) Gestione e trattamento acque Gianluca Brenna (Comodepur) Gianni Tartari (IRSA - CNR) Edilizia sostenibile Regina De Albertis (Borio Mangiarotti) Giuliana Iannaccone (PoliMI)

42 Il ruolo di LE2C Azione di sistema Facilitare le sinergie tra gli stakeholder Supporto alle imprese

43 PIATTAFORMA LE2C Le imprese coinvolte hanno modo di conoscersi meglio, interfacciarsi costantemente e in maniera immediata. La piattaforma consente alle aziende di FARE DAVVERO RETE, poiché la collaborazione passa dalla conoscenza e dalla fiducia reciproca

44 ICN International Cleantech Network 11 CLUSTER LEADER A LIVELLO MONDIALE IN AMBITO CLEANTECH in contatto con più di 8000 realtà PAY 1 GET 11!

45 Internazionalizzazione Workshop e B2B con Eco World Styria (Austria) 12 Maggio a EXPO Conferenza e B2B Bilbao (ES) 2-3 Giugno B2B con i buyer provenienti da Nord America, Europa e Africa (14 Luglio a Villa Ponti di Varese) Trade Mission e International Conference on Waste recycling sector in Kazakhstan (15-17 September 2015) Conferenza e B2B Copenhagen (DK) a Ottobre e altre missioni in via di definizione come l incontro con le imprese brasiliane e la visita a ITER in Francia.

46 PROGETTO P.I.A.N.O. Policies Innovation And Networks for enhancinng Opportunities for China Europe water cooperation H2020 OBIETTIVI Rafforzare la collaborazione strategica fra Italia e Cina sul tema acque. Identificare le 20/25 migliori innovazioni tecnologiche, pronte all uso, implementate con casi studio e azioni pilota, sulla gestione delle acque nelle seguenti aree: Agricoltura Industria Ambiente urbano Bacini idrici Energia Referente: CARLO PERCOPO ISPRA Roma - Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale Organo tecnico Ministero dell Ambiente

47 PROGETTO P.I.A.N.O. Policies Innovation And Networks for enhancinng Opportunities for China Europe water cooperation H2020 Innovazioni che le aziende potranno proporre e presentare al mercato cinese per risolvere problemi quali ad esempio: La difesa dalle inondazioni/alluvioni La prevenzione dell inquinamento L approvvigionamento idrico (Water supply security management) Referente: CARLO PERCOPO ISPRA Roma - Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale Organo tecnico Ministero dell Ambiente

48 CONTATTI: Carmen Disanto Cluster Manager Chiara Jacini Mara Volpato Elena Zaffaroni Internazionalizzazione Project manager Vice Cluster Manager SITO: ICN: PIATTAFORMA: MAIL:

49 Innovazione nel servizio idrico: mercato e tecnologie Roberto Canziani Politecnico di Milano

50 PANEL DI DISCUSSIONE LORENZO BARDELLI - Direttore sistemi idrici AEEGSI GIANLUCA BRENNA - Referente Industriale Commissione gestione e depurazione acque LE2C GIORGIO BRIANZA - Industry Segment Initiative Water Italia ABB STEFANO CETTI Direttore Generale MM MICHELE FALCONE Direttore Generale CAP HOLDING VIVIANE IACONE Dirigente struttura pianificazione tutela e riqualificazione risorse idriche REGIONE LOMBARDIA ROBERTO MAZZINI Consulente della Presidenza VEOLIA WATER TECHNOLOGIES GIANFRANCO SANSONE Co Head Infrastructure & Power Project Finance Italy UNICREDIT CORRADO VEZZANI Presidente VOMM Moderatore: ROBERTO CANZIANI POLITECNICO DI MILANO

51 Innovazione nel servizio idrico: mercato e tecnologie Paola Garrone Politecnico di Milano

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

2013-2018 ROMA CAPITALE

2013-2018 ROMA CAPITALE 2013-2018 ROMA CAPITALE Proposte per il governo della città Sintesi stampa IL VINCOLO DELLE RISORSE ECONOMICO-FINANZIARIE Il debito del Comune di Roma al 31/12/2011 ammonta a 12,1 miliardi di euro; di

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

Le opportunità economiche dell efficienza energetica

Le opportunità economiche dell efficienza energetica Le opportunità economiche dell efficienza energetica i problemi non possono essere risolti dallo stesso atteggiamento mentale che li ha creati Albert Einstein 2 SOMMARIO 1. Cosa è una ESCO 2. Esco Italia

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Una Crescita Possibile

Una Crescita Possibile Accordo 2014/2015 Intesa Sanpaolo e Confindustria Piccola Industria Una Crescita Possibile INTESA SANPAOLO S.p.A. in seguito denominata Intesa Sanpaolo o "Banca" con sede in Torino, Piazza San Carlo 156,

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Homeland & Logistica e Servizi di Distribuzione

Homeland & Logistica e Servizi di Distribuzione STE è una società di integrazione di sistemi che opera nell Information e Communication Technology applicata alle più innovative e sfidanti aree di mercato. L azienda, a capitale italiano interamente privato,

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Osservatorio Internet of Things

Osservatorio Internet of Things Osservatorio Internet of Things Internet of Things, mercato e applicazioni: quali segnali dall Italia e dal mondo? Angela Tumino, angela.tumino@polimi.it Innovation Day, 25 Settembre 2014 L Internet of

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY 25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY Milano, ATAHOTELS Via Don Luigi Sturzo, 45 LA GESTIONE DEI PROGETTI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEL FUTURO. I SUOI RIFLESSI NEI

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Agenda 21 Locale della Provincia di Novara: progetto di azioni per l avvio del Forum permanente dell Agenda 21 provinciale

Agenda 21 Locale della Provincia di Novara: progetto di azioni per l avvio del Forum permanente dell Agenda 21 provinciale Agenda 21 Locale della Provincia di Novara: progetto di azioni per l avvio del Forum permanente dell Agenda 21 provinciale Verbale tavolo energia/pmi - 19 marzo 2007 Sala Consigliare A cura di: Andrea

Dettagli

XIII. B4b OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA

XIII. B4b OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA Tagung der Alpenkonferenz Réunion de la Conférence alpine Sessione della Conferenza delle Alpi Zasedanje Alpske konference XIII TOP / POJ / ODG / TDR B4b IT OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA 1 ACXIII_B4b_1_it

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE ORDINE REGIONALE DEI GEOLOGI PUGLIA SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE Antonio Buonavoglia & Vincenzo Barbieri Planetek Italia s.r.l. n 2/2004 pagg. 32-36 PREMESSA Il progetto

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

La risorsa idrica sotterranea tra pressione antropica e salvaguardia ambientale

La risorsa idrica sotterranea tra pressione antropica e salvaguardia ambientale La risorsa idrica sotterranea tra pressione Marco Petitta Società Geologica Italiana Dipartimento di Scienze della Terra Università di Roma La Sapienza Compiti del geologo (idrogeologo) sul tema acqua

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Dal kw risorse per la competitività

Dal kw risorse per la competitività Dal kw risorse per la competitività Soluzioni di efficienza e ottimizzazione energetica dalla PMI alla grande impresa Salvatore Pinto AD Presidente Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Da fornitore a partner

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER)

Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Il ruolo delle bio-energie nell'uso sostenibile delle fonti energetiche rinnovabili (FER) Maurizio Gualtieri ENEA UTTS 0161-483370 Informazioni: eventienea_ispra@enea.it 14 maggio 2014 - ISPRA Sommario

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF

PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE REGIONE VENETO 2007-2013 PROGETTI INTEGRATI DI FILIERA PIF www.progettoverde.info - pv@ progettover de.i nfo 1 COS E IL PROGETTO INTEGRATO DI FILIERA (PIF) Il progetto integrato

Dettagli

P R E S E N T A ZI ONE

P R E S E N T A ZI ONE Continuing Education Seminars LA PIANIFICAZIONE DI DISTRETTO IDROGRAFICO NEL CONTESTO NAZIONALE ED EUROPEO 15 e 22 Maggio - 12 e 19 Giugno 2015, ore 14.00-18.00 Aula A Ingegneria sede didattica - Campus

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale

L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale L efficienza energetica fra legislazione europea, nazionale e regionale Prof. Gianni Comini Direttore del Dipartimento di Energia e Ambiente CISM - UDINE AMGA - Iniziative per la Sostenibilità EOS 2013

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi

Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi Misure per la tutela dell ambiente e degli ecosistemi Carlo Zaghi Dirigente Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Generale per le Valutazioni e le Autorizzazioni Ambientali

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ

PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ PROFESSIONALITÀ AFFIDABILITÀ RESPONSABILITÀ LE SOLUZIONI AMBIENTALI INTEGRATE DI UN GRUPPO LEADER SOLYECO GROUP ha reso concreto un obiettivo prezioso: conciliare Sviluppo e Ambiente. Questa è la mission

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE

LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE LE IMPORTAZIONI DI PRODOTTI BIOLOGICI DAI PAESI TERZI NELLA UE Procedure per il controllo e la gestione delle irregolarità Lunedì 17 giugno 2013 Unioncamere Sala Convegni De Longhi Horti Sallustiani, Piazza

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Esperienza di interoperabilità tra servizi bibliotecari tramite protocollo ISO-ILL. Colloquio standard ILL- SBN/Aleph e ILL-SBN /Sebina Open Library

Esperienza di interoperabilità tra servizi bibliotecari tramite protocollo ISO-ILL. Colloquio standard ILL- SBN/Aleph e ILL-SBN /Sebina Open Library Esperienza di interoperabilità tra servizi bibliotecari tramite protocollo ISO-ILL. Colloquio standard ILL- SBN/Aleph e ILL-SBN /Sebina Open Library A. Bardelli (Univ. Milano Bicocca), L. Bernardis (Univ.

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

Approccio al Mercato. - Brasile. A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile

Approccio al Mercato. - Brasile. A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile Approccio al Mercato - Brasile A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile 1 Brasile 6ª economia mondiale, previsione di 2,1% di crescita nel 2012. Mercato consumatore in crescita: 30 millioni sono entrati nella

Dettagli

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01-00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Ing. Gaetano Trotta Responsabile Unico di Progetto Nata nel 1978, è una Società di Ingegneria

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

Federesco. Le Energy Service Company. La situazione a livello nazionale e opportunità per le imprese

Federesco. Le Energy Service Company. La situazione a livello nazionale e opportunità per le imprese Federesco Le Energy Service Company La situazione a livello nazionale e opportunità per le imprese Seminario Strumenti, opportunità e potenzialità dell efficienza energetica a supporto del sistema locale

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO

AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO 1 AUDIZIONE DEL MINISTRO FEDERICA GUIDI AL PARLAMENTO EUROPEO (Commissione ITRE) Bruxelles 2 Settembre 2014 INTERVENTO DEL MINISTRO Caro Presidente Buzek, Vice Presidenti, colleghi italiani ed europei,

Dettagli

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO

IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO IMPIANTI OFF GRID E SISTEMI DI ACCUMULO VIDEO SMA : I SISTEMI OFF GRID LE SOLUZIONI PER LA GESTIONE DELL ENERGIA Sistema per impianti off grid: La soluzione per impianti non connessi alla rete Sistema

Dettagli

Guida alla compilazione della DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE

Guida alla compilazione della DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE Guida alla compilazione della DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE Indice INTRODUZIONE ------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Domanda di autorizzazione all'allacciamento e allo scarico di acque reflue domestiche nella rete fognaria

Domanda di autorizzazione all'allacciamento e allo scarico di acque reflue domestiche nella rete fognaria DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE ALL'ALLACCIAMENTO ED AMMISSIONE AL SERVIZIO DI FOGNATURA E DEPURAZIONE PER SCARICO DI ACQUE REFLUE DOMESTICHE NELLA RETE FOGNARIA PROVENIENTI DA UN INSEDIAMENTO RESIDENZIALE (La

Dettagli

Progetto BPR: Business Process Reengineering

Progetto BPR: Business Process Reengineering Progetto BPR: Business Process Reengineering Riflessioni frutto di esperienze concrete PER LA CORRETTA INTERPRETAZIONE DELLE PAGINE SEGUENTI SI DEVE TENERE CONTO DI QUANTO ILLUSTRATO ORALMENTE Obiettivo

Dettagli

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri

EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO. Efficienza energetica e Certificati Bianchi. Maurizio Fauri Mercoledì 22 gennaio 2014 Sala Rosa del palazzo della Regione Piazza Dante - Trento EFFICIENZA ENERGETICA E CONTO TERMICO Maurizio Fauri Efficienza energetica e Certificati Bianchi Introduzione Anomalie

Dettagli

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI Con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013, il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato il Programma Nazionale di

Dettagli

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO In collaborazione con Sistema FAR ECHO 1 Sistema FAR ECHO Gestione intelligente delle informazioni energetiche di un edificio Tecnologie innovative e metodi di misura, contabilizzazione, monitoraggio e

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili

Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili Incentivazione dell energia elettrica da altre fonti rinnovabili Beneficiari Riferimenti normativi Finalità dello strumento Regime transitorio Impianti, alimentati da fonti rinnovabili diverse da quella

Dettagli