Innovazione nel servizio idrico: mercato e tecnologie. Milano 22 giugno 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Innovazione nel servizio idrico: mercato e tecnologie. Milano 22 giugno 2015"

Transcript

1 Innovazione nel servizio idrico: mercato e tecnologie Milano 22 giugno 2015

2 Innovazione nel servizio idrico: mercato e tecnologie Maria Brovelli Vice Rector for Como Campus Politecnico di Milano

3 Progetti di ricerca HydroInformatics Lab

4 Progetti di ricerca HydroInformatics Lab PROtezione del territorio con infrastrutture ict avanzate, cittadinanza attiva, e reti sociali SmartH2O: an ICT platform to leverage on Social Computing for the efficient management of Water Consumption Gestione dei fanghi di depurazione a livello comprensoriale Water Innovations: New Technologies, Environment and Society Riduzione dell'azoto scaricato nelle acque di processo della stampa tessile con tecnologia digitale Quantificazione dei microinquinanti nelle acque di rifiuto mediante sviluppo di un modello di simulazione Sviluppo di un sensore elettrochimico innovativo per la misura in acqua di nonilfenolo Report of Water-related Elements - ADBPO StRumenti per la protezione civile a Supporto delle POpolazioni nel post Alluvione Geoportale e applicazione mobile per l Autorità di Bacino del Fiume Po

5 Progetti di ricerca HydroInformatics Lab Applicazione della geotermia a bassa entalpia per la sostenibilità delle attività produttive in campo zootecnico e agricolo Applicazione dei metodi di Compound Specific Isotop Analysis e Bio- Molecular Tools per la caratterizzazione e bonifica dei siti contaminati Implementazione di un modello matematico di flusso per la gestione delle risorse idriche sotterranee nel Bacino Ticino-Adda Monitoraggio degli scarichi in fognatura per ottimizzare i processi biologici depurativi e il riutilizzo agricolo dei nutrienti Crowdsourcing Analysis of Social Media Geo-portale per la gestione del fiume Red-Thai Binh - Vietnam Exploring social media georeferenced data related to flood events A FOSS based Geoportal for supporting Integrated and Sustainable water Management of Red-Thai Binh Rivers System in changing climate - IMRR

6 Innovazione nel servizio idrico: mercato e tecnologie Enzo Torino Deputy Regional Manager Lombardia UniCredit

7 Innovazione nel servizio idrico: mercato e tecnologie Angelamaria Groppi Politecnico di Milano

8 Innovazione nel servizio idrico: Mercato e tecnologie Milano, 22 giugno 2015 WINTES - WATER INNOVATION: NEW TECHNOLOGIES, ENVIRONMENT, SOCIETY Angelamaria Groppi

9 INNOVAZIONE NEL SERVIZIO IDRICO: MERCATO E TECNOLOGIE MILANO, 22 GIUGNO Obiettivi ricerca WINTES La filiera del servizio idrico: comparto industriale e dominio tecnologico Principali traiettorie tecnologiche attuali e prossime Le leve del cambiamento tecnologico Implicazioni per imprese e policy makers

10 INNOVAZIONE NEL SERVIZIO IDRICO: MERCATO E TECNOLOGIE MILANO, 22 GIUGNO Metodologia di ricerca WINTES Censimento di 90 imprese su dati di bilancio 29 Studi di caso approfonditi su soggetti della filiera 11 Studi di caso su Gestori Lombardia 4 Studi di caso su Enti governo d Ambito Lombardia 14 Studi di caso su Fornitori Nord Italia

11 LA FILIERA DEL SERVIZIO IDRICO 11 Le filiere dell acqua: un mondo articolato AUTORITA GOVERNANCE E REGOLAZIONE CONTRACT ORS Opere civili, ingegneria, contracting ATTORI TECHNOLOGY & SERVICE PROVIDERS CONSORZI DI BONIFICA / ENTI LOCALI Tecnologie, componenti, materiali, servizi IRRIGAZIONE GESTIONE RISCHIO IDROGEOLOGICO/ SICCITA GESTORI SII UTENTI DOMESTICI E INDUSTRIALI UTENTI AGRICOLI PRODUTTORI IDROELETTRICI COMUNITA UTENTI ACQUA

12 LA FILIERA DEL SERVIZIO IDRICO 12 Censimento WINTES: filiera del SII in Lombardia Classe dimensionale Categoria Totale Grandi [> 250] Medie [50 250] Piccole [10 50] Micro [< 10] E&C Technology Provider Service Provider Totale

13 LA FILIERA DEL SERVIZIO IDRICO 13 Censimento WINTES: filiera del SII in Lombardia 5% 33% 30% 22% 63% Grandi Medie Piccole Micro 19% 30% Grandi Medie Piccole Micro Campione Service Provider [40] Campione Technology Provider [37]

14 LA FILIERA DEL SERVIZIO IDRICO 14 Censimento WINTES: filiera del SII in Lombardia Fatturato di gruppo Fatturato di gruppo [000 ] Categoria Totale Grandi [> 250] Classe dimensionale Medie [50 250] Piccole [10 50] Micro [< 10] E&C Technology Provider Service Provider / Totale

15 LA FILIERA DEL SERVIZIO IDRICO 15 Censimento WINTES: filiera del SII in Lombardia Fatturato SII (stima) [000 ] Totale stimato SII - Low Totale stimato SII - High

16 LA FILIERA DEL SERVIZIO IDRICO 16 La gestione del servizio idrico in Lombardia Un quadro ancora frammentato... Acquedotto Fognatura Depurazione Utilities In economia Utilities In economia Utilities In economia Gestioni Comuni 78% 21% 63% 37% 81% 12% Fonte: elaborazioni proprie informazioni tratte da

17 TRAIETTORIE TECNOLOGICHE ATTUALI E PROSSIME 17 TRAIETTORIE TECNOLOGICHE Metodologia di ricerca WINTES 29 studi di caso approfonditi su soggetti della filiera 11 Studi di caso su Gestori Lombardia Popolazione servita: Fatturato 639 mil 4 miste pubblico-private 2 appartenenti a holding multiutilities 2 depuratori 5 con affidamento da EGovA 4 Studi di caso su Enti governo d Ambito Lombardia 14 Studi di caso su Fornitori Nord Italia

18 TRAIETTORIE TECNOLOGICHE ATTUALI E PROSSIME 18 Metodologia di ricerca WINTES 14 Studi di caso su Fornitori Nord Italia Campione Numero Valori medi Dipendenti Fatturato [mil ] Fatturato SI [mil ] E&C ,9 1,1 Technology Provider Service Provider 2 6 0,9 0,3 Totale

19 TRAIETTORIE TECNOLOGICHE ATTUALI E PROSSIME 19 Investimenti: il quadro che emerge Un cauto ottimismo non una rivoluzione In linea con riscontri fornitori Crescenti aspettative mercato ancora in stallo Area Investimento procapite annuo [ /ab/anno] geografica 2011* ** Auspicato*** Lombardia Nord Italia Legenda *Fonti Federutility (2013) - BlueBook (2014). Dato a consuntivo ** Fonte elaborazione su dati AEEGSI, 2015 *** Bluebook (2014)

20 TRAIETTORIE TECNOLOGICHE ATTUALI E PROSSIME 20 Investimenti: evidenze casi Wintes Investimento procapite annuo [ ] Finanziabilità dei piani /ab/anno Autolimitazione Casi Notevole varianza Effetto moderazione del cap (theta) Necessità di revisione e/o rimodulazione PdI Ricognizione infrastrutture impianti Adozione nuove modalità pianificazione

21 TRAIETTORIE TECNOLOGICHE ATTUALI E PROSSIME 21 Le aree di intervento da studi di caso Superamento delle infrazioni dir 91/271 Telecontrollo, sistemi GIS Strumenti di modellizzazione e DSS Efficienza energetica (macchine ad elevata efficienza energetica) Standard qualità acqua potabile (trattamento arsenico) Garanzia di approvvigionamento idrico (interconnesione acquedotti) Riduzione perdite idriche (distrettualizzazione reti) Sostituzione contatori Nuovi collettori e/o rifacimenti fognature Criticità afflussi meteorici (laminazione) Razionalizzazione impianti la modernizzazione è in atto a piccoli passi

22 TRAIETTORIE TECNOLOGICHE ATTUALI E PROSSIME 22 Aree di intervento da studi di caso Convergenza verso priorità UE Water Innovation Water Reuse - Recycling AWWT + Recovery Resources Water Energy Nexus Flood and Drought Risk Management DSS - Monitoring Le indicazioni dei gestori e quelle dei fornitori Mismatch gestori-fornitori Offerta rivolta a mercati esteri (più avanzati ) Soluzioni offerte per settori industriali (più avanzati ) Ruolo policy-maker?

23 LEVE AL CAMBIAMENTO TECNOLOGICO 23 Leve esterne Soluzione infrazioni Dir 91/271/CEE Tariffe AEEGSI Leve interne: riscontro da studi di caso

24 LEVE AL CAMBIAMENTO TECNOLOGICO 24 Soluzione Infrazioni ex. Dir. 91/271/CEE AREA GEOGRAFIC A Causa C565/10 Numero Agglomerati in Infrazione (%) Causa C 85/13 Procedura d'infrazione n. 2014/2059 TOTALE LOMBARDIA 0 14 (52%) 114 (64%) 128 (62%) NORD ITALIA LEGENDA Causa C565/10: agglomerati maggiori di a.e. recapitanti in area normale Causa C 85/13: agglomerati maggiori di a.e. recapitanti in area sensibile Procedura d infrazione n. 2014/2059: agglomerati maggiori di a.e. scarichi sia in area normale che sensibili

25 LEVE AL CAMBIAMENTO TECNOLOGICO 25 Soluzione Infrazioni ex. Dir. 91/271/CEE Focus su Lombardia NUMERO AGGLOMERATI PROVINCIA Procedura Causa C 85/13 d'infrazione n. TOTALE 2014/2059 BERGAMO / BRESCIA CREMONA / 6 6 LECCO LODI / 1 1 MANTOVA / 5 5 MILANO PAVIA SONDRIO / 2 2 VARESE / 3 3 TOTALE

26 LEVE AL CAMBIAMENTO TECNOLOGICO 26 Tariffa AEEGSI: principi Copertura integrale dei costi Costi ambientali Costi della risorsa Conguaglio Efficienza Costi operativi (Revenue-cap) Efficienza nella misura Efficienza energetica Regolazione ex-post

27 LEVE AL CAMBIAMENTO TECNOLOGICO 27 Tariffa AEEGSI: incentivi all innovazione Costi ambientali valutazione carichi di MIE sversati (impianti di depurazione e scaricatori di piena) Costi della risorsa piattaforme HW/SW di integrazione dati da sensori, rete cellulare e reti sociali per modelli predittivi di disponibilità acqua e perdite rete di distribuzione smart metering e sistemi ICT per la gestione Demand Side (DSM) Efficienza nelle operations sistemi di supporto alle decisioni e monitoraggio Efficienza energetica sistemi di controllo automatico dei consumi energetici (per sistemi aerazione processi biologici e sollevamenti) e di macchine ad elevata efficienza energetica (pompe, soffianti e compressori) in impianti depurazione

28 LEVE AL CAMBIAMENTO TECNOLOGICO 28 Tariffa AEEGSI: aumenti tariffari Biennio approvati Area geografica Incremento tariffario medio annuo [%] Quadrante I e II Quadrante III e IV Gestori Popolazione servita Lombardia 6,5 6,5 7,3 5, Nord 5,6 4,6 7,1 6, Italia 5,4 4,6 6,8 6, Fonte: AEEGSI, aprile 2015

29 LEVE AL CAMBIAMENTO TECNOLOGICO 29 Leve: il riscontro da studi di caso Risparmio nei costi Conformità regolazione ambientale Incentivi da tariffa Altri ricavi (TEE) Gestori TUTTI TUTTI Non ancora POCHI Piccoli e privati Fornitori NO Conferma priorità ambientale Conferma potenziale enorme miglioramento efficienza Tariffa non percepita come stimolo già efficace Scarsa consapevolezza altri meccanismi di ricavo Gestori privati più attenti Da potenziare leva fornitori

30 LEVE AL CAMBIAMENTO TECNOLOGICO 30 Barriere studi di caso Impostazione e complessità gare Burocrazia Aumenti tariffari non sufficienti Riluttanza istituti di credito Fattori abilitanti studi di caso Offerte economicamente più vantaggiose con sviluppo e applicazione di criteri di qualità Diffusione BAT Ridurre impatto ricorsi Snellire processo autorizzativo Semplificazione meccanismi di controllo Presidio politico e percorsi di partecipazione per condivisione e comprensione progetti Piena attuazione regolazione tariffaria

31 LEVE AL CAMBIAMENTO TECNOLOGICO Barriere Studi di caso Scarsa cultura alla gestione e alla misura Età media elevata e resistenza al cambiamento Eccesso di burocrazia nelle grandi Difficoltà accesso al credito nelle piccole Scarsa sensibilità ai costi di processo 31 Fattori abilitanti studi di caso Adozione strumenti di ESM (ISO ) Obiettivi di sostenibilità ambientale Valorizzare dialogo con fornitori e centri di ricerca Taglia ottimale a livello provinciale? Assunzione logica industriale (presenza socio privato competente?)

32 INNOVAZIONE NEL SERVIZIO IDRICO: MERCATO E TECNOLOGIE MILANO, 22 GIUGNO Riflessioni e spunti conclusivi Management Promuovere collaborazioni tra realtà simili e partecipazioni a network associazioni tavoli di condivisione esperienze e scambio best practices Instaurare e consolidare collaborazioni con enti di ricerca Valorizzare dialogo con fornitori ( co-design?) Policy makers Valutare potenziale ruolo di coordinamento e indirizzo di Regione Effettuare controllo concreto su realizzazione investimenti (superando conflitti interesse dove Comuni sono sia shareholders sia controllori) Portare a compimento la regolazione tariffaria puntando a un sistema di benchmarking

33 INNOVAZIONE NEL SERVIZIO IDRICO: MERCATO E TECNOLOGIE MILANO, 22 GIUGNO Grazie per l attenzione!

34 Innovazione nel servizio idrico: mercato e tecnologie Carmen Disanto Cluster manager Lombardy Energy Cleantech Cluster (LE2C)

35 LOMBARDY ENERGY CLEANTECH CLUSTER Innovazione nel servizio idrico: Mercato e tecnologie Lunedì 22 giugno 2015, ore 14.30

36 LE2C OGGI: un sistema multiple helix 108 Aziende fra grandi gruppi e PMI 5 Enti della P.A. 4 Istituti Bancari 8 Università e Centri di Ricerca 15 associazioni industriali ed enti no-profit

37 DATI Imprese Addetti: Fatturato: 2.9 miliardi imprese addetti 23 miliardi + fatturato

38 LE NOSTRE AZIENDE

39 LA NOSTRA VISIONE DRIVERS Matching Innovazione e Ricerca TT Internazionalizzazione CATALIZZATORI Fiducia Partnership con Università/ricercatori Reti CRESCITA VALORE AGGIUNTO Dimensione Catena del Valore Presenza sui mercati «We are made in Italy as well»

40 COSA FACCIAMO Sostenere l INNOVAZIONE e la COMPETITIVITÀ delle imprese, in particolare delle PMI Sosteniamo l INTERNAZIONALIZZAZIONE Organizziamo B2B, missioni commerciali all estero e in Italia Agevoliamo l accesso ai FINANZIAMENTI Facilitiamo il NETWORKING e il Trasferimento Tecnologico (TT)

41 LE COMMISSIONI TEMATICHE Energie rinnovabili Roberto Garavaglia (Euro Energy Group) Simona Binetti (UNIMIB) Energia convenzionale e nucleare Smart Grid Elisabetta Canavesi (Enel Distribuzione) Michele De Nigris (RSE) Roberto Trifone (STF) Maurizio Lontano (IFP-CNR) Efficienza energetica Luigi Tischer (Robur) Enrico Cagno (PoliMI) Gestione e trattamento acque Gianluca Brenna (Comodepur) Gianni Tartari (IRSA - CNR) Edilizia sostenibile Regina De Albertis (Borio Mangiarotti) Giuliana Iannaccone (PoliMI)

42 Il ruolo di LE2C Azione di sistema Facilitare le sinergie tra gli stakeholder Supporto alle imprese

43 PIATTAFORMA LE2C Le imprese coinvolte hanno modo di conoscersi meglio, interfacciarsi costantemente e in maniera immediata. La piattaforma consente alle aziende di FARE DAVVERO RETE, poiché la collaborazione passa dalla conoscenza e dalla fiducia reciproca

44 ICN International Cleantech Network 11 CLUSTER LEADER A LIVELLO MONDIALE IN AMBITO CLEANTECH in contatto con più di 8000 realtà PAY 1 GET 11!

45 Internazionalizzazione Workshop e B2B con Eco World Styria (Austria) 12 Maggio a EXPO Conferenza e B2B Bilbao (ES) 2-3 Giugno B2B con i buyer provenienti da Nord America, Europa e Africa (14 Luglio a Villa Ponti di Varese) Trade Mission e International Conference on Waste recycling sector in Kazakhstan (15-17 September 2015) Conferenza e B2B Copenhagen (DK) a Ottobre e altre missioni in via di definizione come l incontro con le imprese brasiliane e la visita a ITER in Francia.

46 PROGETTO P.I.A.N.O. Policies Innovation And Networks for enhancinng Opportunities for China Europe water cooperation H2020 OBIETTIVI Rafforzare la collaborazione strategica fra Italia e Cina sul tema acque. Identificare le 20/25 migliori innovazioni tecnologiche, pronte all uso, implementate con casi studio e azioni pilota, sulla gestione delle acque nelle seguenti aree: Agricoltura Industria Ambiente urbano Bacini idrici Energia Referente: CARLO PERCOPO ISPRA Roma - Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale Organo tecnico Ministero dell Ambiente

47 PROGETTO P.I.A.N.O. Policies Innovation And Networks for enhancinng Opportunities for China Europe water cooperation H2020 Innovazioni che le aziende potranno proporre e presentare al mercato cinese per risolvere problemi quali ad esempio: La difesa dalle inondazioni/alluvioni La prevenzione dell inquinamento L approvvigionamento idrico (Water supply security management) Referente: CARLO PERCOPO ISPRA Roma - Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale Organo tecnico Ministero dell Ambiente

48 CONTATTI: Carmen Disanto Cluster Manager Chiara Jacini Mara Volpato Elena Zaffaroni Internazionalizzazione Project manager Vice Cluster Manager SITO: ICN: PIATTAFORMA: MAIL:

49 Innovazione nel servizio idrico: mercato e tecnologie Roberto Canziani Politecnico di Milano

50 PANEL DI DISCUSSIONE LORENZO BARDELLI - Direttore sistemi idrici AEEGSI GIANLUCA BRENNA - Referente Industriale Commissione gestione e depurazione acque LE2C GIORGIO BRIANZA - Industry Segment Initiative Water Italia ABB STEFANO CETTI Direttore Generale MM MICHELE FALCONE Direttore Generale CAP HOLDING VIVIANE IACONE Dirigente struttura pianificazione tutela e riqualificazione risorse idriche REGIONE LOMBARDIA ROBERTO MAZZINI Consulente della Presidenza VEOLIA WATER TECHNOLOGIES GIANFRANCO SANSONE Co Head Infrastructure & Power Project Finance Italy UNICREDIT CORRADO VEZZANI Presidente VOMM Moderatore: ROBERTO CANZIANI POLITECNICO DI MILANO

51 Innovazione nel servizio idrico: mercato e tecnologie Paola Garrone Politecnico di Milano

LE2C. Lombardy Energy Cleantech Cluster. Gestione e depurazione delle acque

LE2C. Lombardy Energy Cleantech Cluster. Gestione e depurazione delle acque Lombardy Energy Cleantech Cluster LE2C Gestione e depurazione delle acque 26 febbraio 2015 Regione Lombardia Piazza Città di Lombardia, 1-20124 Milano ATTIVITÀ DELLA COMMISSIONE n. 6 COMMISSIONE TEMATICA

Dettagli

LOMBARDY ENERGY CLEANTECH CLUSTER LE2C. ASSEMBLEA DEI SOCI 26 febbraio 2015 Palazzo di Regione Lombardia Milano

LOMBARDY ENERGY CLEANTECH CLUSTER LE2C. ASSEMBLEA DEI SOCI 26 febbraio 2015 Palazzo di Regione Lombardia Milano LOMBARDY ENERGY CLEANTECH CLUSTER LE2C ASSEMBLEA DEI SOCI 26 febbraio 2015 Palazzo di Regione Lombardia Milano ORDINE DEL GIORNO 1. Saluti di benvenuto dell'ass. Mario Melazzini Assessorato alle attività

Dettagli

PRIMA RIUNIONE OPERATIVA CONGIUNTA COMMISSIONE ENERGY SAVING E COMMISSIONE SMART GRIDS

PRIMA RIUNIONE OPERATIVA CONGIUNTA COMMISSIONE ENERGY SAVING E COMMISSIONE SMART GRIDS Milano, 21 maggio 2015 Via Rubattino, 84 ore 14.30 PRIMA RIUNIONE OPERATIVA CONGIUNTA COMMISSIONE ENERGY SAVING E COMMISSIONE SMART GRIDS Ordine del giorno: Elisabetta Canavesio di Enel da il benvenuto

Dettagli

Lombardy Energy Cleantech Cluster LE2C. Attività Commissione EFFICIENZA ENERGETICA

Lombardy Energy Cleantech Cluster LE2C. Attività Commissione EFFICIENZA ENERGETICA Lombardy Energy Cleantech Cluster LE2C Attività Commissione REFERENTE INDUSTRIALE: LUIGI TISCHER - ROBUR SPA REFERENTE RICERCA: ENRICO SCAGNO - POLITECNICO DI MILANO OBIETTIVO PER IL LE2C IDENTIFICAZIONE

Dettagli

Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca

Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca Clément PERRIN / Daniela TAVERNA - Senior Project Manager Milano, 20 Aprile 2012 Con l acquisizione da parte di BNPP 6 anni

Dettagli

Terza conferenza nazionale sulle rinnovabili termiche

Terza conferenza nazionale sulle rinnovabili termiche Terza conferenza nazionale sulle rinnovabili termiche Roma, 30 maggio 2012 Custodi del bosco. La filiera bosco-legno-energia I protagonisti della filiera Alberto Ribolla Presidente Lombardy Energy Cluster

Dettagli

The Environmental Technologies Eve

The Environmental Technologies Eve The Environmental Technologies Eve Milano, 24-27 gennaio 2006 24-27 gennaio 2006 Aria di rinnovamento a TAU, che diventa INTERNATIONAL Da quest anno la mostra si presenta completamente rinnovata: nuova

Dettagli

Stati Generali della Green Economy

Stati Generali della Green Economy Stati Generali della Green Economy Le misure e le riforme economiche e fiscali necessarie per attivare un green new deal Romano Stasi Segretario Generale, ABI Lab r.stasi@abilab.it www.abilab.it ABI Energia

Dettagli

The role of the Green Economy. and Green Business

The role of the Green Economy. and Green Business INTERNATIONAL WORKSHOP Sviluppo Sostenibile: prodotti, consumo, promozione e marketing territoriale The role of the Green Economy in promoting a new model of Development and Green Business Edoardo Croci

Dettagli

Michele Pisante Commissario Delegato CREA 02/03/2016 1

Michele Pisante Commissario Delegato CREA 02/03/2016 1 Michele Pisante Commissario Delegato CREA 02/03/2016 1 RISORSE IDRICHE: finalità e attività da svolgere 5 linee: Programmazione investimenti irrigui; Condizionalità Ex ante; Integrazione e sinergie con

Dettagli

COMITATO TECNICO ENERGIA

COMITATO TECNICO ENERGIA Francesco Giorgianni COMITATO TECNICO ENERGIA Linee di indirizzo 5 dicembre 2012 BILANCIO ELETTRICO REGIONE LAZIO 2011 Media Italia Deficit: 13,7% Fonte: TERNA 2011 1 ENERGICA ELETTRICA: CONSUMI PER CATEGORIA

Dettagli

La filiera Smart nel quadro delle politiche europee per l efficienza e l innovazione

La filiera Smart nel quadro delle politiche europee per l efficienza e l innovazione La filiera Smart nel quadro delle politiche europee per l efficienza e l innovazione Marcello Capra DG MEREEN Fondazione Ugo Bordoni - Roma, 25 marzo 2015 European investments in smart grids 2 Lo sviluppo

Dettagli

Le specializzazioni tecnologiche delle Regioni

Le specializzazioni tecnologiche delle Regioni Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Le specializzazioni tecnologiche delle Regioni Luigi Gallo Invitalia Napoli, Febbraio 2013 Il lavoro di mappatura delle

Dettagli

Company profile. Nihil difficile volenti Nulla è arduo per colui che vuole. Environment, Safety & Enterprise Risk Management more or less

Company profile. Nihil difficile volenti Nulla è arduo per colui che vuole. Environment, Safety & Enterprise Risk Management more or less Environment, Safety & Enterprise Risk Management more or less Company profile Nihil difficile volenti Nulla è arduo per colui che vuole Business Consultant S.r.l. Via La Cittadella, 102/G 93100 Caltanissetta

Dettagli

Reti di INDUSTRIA 4.0

Reti di INDUSTRIA 4.0 DALLA DIGITALIZZAZIONE DELLE IMPRESE ALLA DIGITALIZZAZIONE DELLA SUPPLY CHAIN LA COMPETITIVITÀ DELLA SUPPLY CHAIN Bologna, 27 novembre 2015 Questa presentazione Imprese e competizione globale Supply Chain,

Dettagli

P.A. in tema di rinnovabili. Franco Colombo Presidente CONFAPI Varese

P.A. in tema di rinnovabili. Franco Colombo Presidente CONFAPI Varese Sinergie i tra aziende private e P.A. in tema di rinnovabili Franco Colombo Presidente CONFAPI Varese La sfida industriale dell energia rinnovabile Tecnologie a basso impatto ambientale ancora poco competitive

Dettagli

Dall 1 al 3 Aprile 2009 alla Nuova Fiera di Roma

Dall 1 al 3 Aprile 2009 alla Nuova Fiera di Roma Buone pratiche e tecnologie per l ambiente urbano e le città sostenibili Best practices and technologies for urban environment and sustainable cities Dall 1 al 3 Aprile 2009 alla Nuova Fiera di Roma Ecopolis:

Dettagli

We measure the value of your life, energy and future

We measure the value of your life, energy and future We measure the value of your life, energy and future Oggi, le sfide più importanti per le imprese sono quelle di integrare nelle proprie attività la tutela dell ambiente, gestire in modo razionale le risorse,

Dettagli

Essere leader nella Green Economy. Percorso formativo

Essere leader nella Green Economy. Percorso formativo Essere leader nella Green Economy Percorso formativo L urgenza di innovare il modello produttivo e di mercato che ha causato la crisi economica e ambientale che stiamo vivendo, sta aprendo spazi sempre

Dettagli

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Ravenna, 26 Settembre 2012 Tiziano Terlizzese NIER Ingegneria S.p.A. IL RAGGRUPPAMENTO La rete di imprese è composta da 3 PMI con un alta propensione

Dettagli

Analisi delle dinamiche e delle criticità

Analisi delle dinamiche e delle criticità Tabella A. area tematica: INNOVAZIONE E QUALITA DEL SISTEMA PRODUTTIVO sottotemi Analisi delle dinamiche e delle criticità Consistenti prelievi di risorse idriche a usi industriali nell area della Conca

Dettagli

Il mondo produttivo e la Green Economy

Il mondo produttivo e la Green Economy Bologna Venerdì, 22 ottobre 2010 Verso un nuovo PER: linee di indirizzo per un Piano partecipato Il mondo produttivo e la Green Economy LA POLITICA ENERGETICA EUROPEA, LE GREEN TECHNOLOGIES, IL PIANO ANTICRISI

Dettagli

Il percorso partecipativo del Piano di Adattamento della città di Bologna

Il percorso partecipativo del Piano di Adattamento della città di Bologna Il percorso partecipativo del Piano di Adattamento della città di Bologna INTRODUZIONE Il percorso partecipativo ha avuto l obiettivo di sviluppare un confronto fra i diversi stakeholder sulle proposte

Dettagli

SMART CITIES: Aspetti sistemici e panorama generale ENEA UNITA TECNICA EFFICIENZA ENERGETICA. Ufficio Territoriale Regione Marche.

SMART CITIES: Aspetti sistemici e panorama generale ENEA UNITA TECNICA EFFICIENZA ENERGETICA. Ufficio Territoriale Regione Marche. SMART CITIES: Aspetti sistemici e panorama generale ENEA UNITA TECNICA EFFICIENZA ENERGETICA Ufficio Territoriale Regione Marche Giuseppe Angelone OSIMO 12 Dicembre 2012 PANORAMA EUROPEO La crescita costante

Dettagli

DATI E SERVIZI INTEROPERABILI PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO

DATI E SERVIZI INTEROPERABILI PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO DATI E SERVIZI INTEROPERABILI PER LA GESTIONE DEL TERRITORIO Alessandra Marchese (GISIG) La ricerca che crea innovazione per un futuro sostenibile Genova, 20 febbraio 2015 Con il patrocinio di Con il contributo

Dettagli

Tavoli tematici. Contributo. Ente/organizzazione di appartenenza Selex-ES Telefono (+39) 095 8182326 Giovanni.trombetta@selex-es.com www.selex-es.

Tavoli tematici. Contributo. Ente/organizzazione di appartenenza Selex-ES Telefono (+39) 095 8182326 Giovanni.trombetta@selex-es.com www.selex-es. VERSO LA STRATEGIA REGIONALE DELL INNOVAZIONE 2014-2020 Tavoli tematici Contributo 1 1. Dati proponente contributo Nome Giovanni Cognome Trombetta Ente/organizzazione di appartenenza Selex-ES Telefono

Dettagli

LOMBARDIA IN CIFRE Superficie: 10 milioni di 18,7% 27% Tasso di occupazione PIL pro-capite (euro): 34.129; Valore aggiunto totale

LOMBARDIA IN CIFRE Superficie: 10 milioni di 18,7% 27% Tasso di occupazione PIL pro-capite (euro): 34.129; Valore aggiunto totale LOMBARDIA IN CIFRE Superficie: 23.860 Km 2 ;7,9% del territorio italiano 10 milioni di abitanti;16% della popolazione italiana 18,7% degli occupati italiani lavorano in Lombardia, 27% nel solo settore

Dettagli

Finanziamenti Europei 2014-2020 Prospettive e investimenti. Rielaborazione delle presentazioni di Valentino Piana, Paola Giorgi e Mauro Terzoni

Finanziamenti Europei 2014-2020 Prospettive e investimenti. Rielaborazione delle presentazioni di Valentino Piana, Paola Giorgi e Mauro Terzoni Finanziamenti Europei 2014-2020 Prospettive e investimenti Rielaborazione delle presentazioni di Valentino Piana, Paola Giorgi e Mauro Terzoni Fondi FESR 2014-2020 L edilizia nel contesto europeo Gli undici

Dettagli

Le politiche per l internazionalizzazione delle PMI della Regione Emilia-Romagna: servizi reali e finanziari alle imprese e diplomazia economica

Le politiche per l internazionalizzazione delle PMI della Regione Emilia-Romagna: servizi reali e finanziari alle imprese e diplomazia economica Le politiche per l internazionalizzazione delle PMI della Regione Emilia-Romagna: servizi reali e finanziari alle imprese e diplomazia economica Ruben Sacerdoti Responsabile Servizio Sportello regionale

Dettagli

PRESENTAZIONE del DISTRETTO GREEN & HIGH TECH

PRESENTAZIONE del DISTRETTO GREEN & HIGH TECH PRESENTAZIONE del DISTRETTO GREEN & HIGH TECH Dicembre 2011 Fondazione Distretto Green & High Tech Monza Brianza 1 Un po di storia... Chi: I Soci Fondatori del Distretto Green and High Tech Monza Brianza

Dettagli

L idea. Sostenibilità. Sostenibilità economica. ambientale. Sostenibilità. sociale

L idea. Sostenibilità. Sostenibilità economica. ambientale. Sostenibilità. sociale COMPANY PROFILE 2013 L idea Green to Green srl è una società di servizi energetici nata nel 2013 dalla volontà di 3 professionisti del settore che hanno voluto trasferire le competenze maturate in una

Dettagli

Il nuovo Programma Energetico ambientale regionale (PEAR) di Regione Lombardia

Il nuovo Programma Energetico ambientale regionale (PEAR) di Regione Lombardia Il nuovo Programma Energetico ambientale regionale (PEAR) di Regione Lombardia Dino De Simone Direzione Energia di Finlombarda GLI AMBITI D AZIONE E DI CONTESTO IL NUOVO PIANO ENERGETICO REGIONALE: IL

Dettagli

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile

Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Osservatorio Cloud & ICT as a Service Collaborative business application: l evoluzione dei sistemi gestionali Tra cloud, social e mobile Mariano Corso Stefano Mainetti 17 Dicembre 2013 Collaborative Business

Dettagli

I 50 PROGETTI PER RILANCIARE LE IMPRESE E IL TERRITORIO

I 50 PROGETTI PER RILANCIARE LE IMPRESE E IL TERRITORIO I 50 PROGETTI PER RILANCIARE LE IMPRESE E IL TERRITORIO 1. IMPRESE AL CENTRO PROGETTO SVILUPPO DEL MANIFATTURIERO - Alessandro Spada, Consigliere Incaricato Sviluppo manifatturiero e Internazionalizzazione

Dettagli

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA

INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA INDUSTRIA ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA Hannover Messe 2014 Walking Press Conference, 8 Aprile 2014 L industria Elettrotecnica ed Elettronica in Italia ANIE rappresenta da sessant anni l industria

Dettagli

Efficienza Energetica degli edifici: le nuove tecnologie. Ivan Mangialenti, Business Support Manager Milano, 25 Giugno 2014

Efficienza Energetica degli edifici: le nuove tecnologie. Ivan Mangialenti, Business Support Manager Milano, 25 Giugno 2014 Efficienza Energetica degli edifici: le nuove tecnologie e il ruolo di una grande Utility Ivan Mangialenti, Business Support Manager Milano, 25 Giugno 2014 Con oltre 170 di storia e una forte vocazione

Dettagli

L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA

L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA Programma Strategico Regionale per la Ricerca, l Innovazione ed il Trasferimento Tecnologico per la IX legislatura 2011-2013 L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA Cinzia Felci Direttore Programmazione Economica Ricerca

Dettagli

I servizi idrici integrati in Italia. Roma, 27 marzo 2014

I servizi idrici integrati in Italia. Roma, 27 marzo 2014 I servizi idrici integrati in Italia Roma, 27 marzo 2014 I servizi idrici integrati 2 2 Dati caratteristici del settore Acqua fatturata: 5,5 miliardi m 3 Reti acquedotto: 490.000 km Reti fognarie: 450.000km

Dettagli

La strategia AgID per la realizzazione dell Agenda. Agostino Ragosa

La strategia AgID per la realizzazione dell Agenda. Agostino Ragosa La strategia AgID per la realizzazione dell Agenda Digitale Italiana Agostino Ragosa Forum PA 2013 Palazzo dei Congressi - Roma, 28 Maggio 2013 Il contesto L economia digitale italiana Ha registrato un

Dettagli

Azioni sul settore idrico, tra urgenza e opportunità per le imprese

Azioni sul settore idrico, tra urgenza e opportunità per le imprese Azioni sul settore idrico, tra urgenza e opportunità per le imprese Lorenzo Frattini Presidente Legambiente Emilia Romagna Giorgio Zampetti - Responsabile scientifico nazionale Legambiente Quali urgenze?

Dettagli

Obiettivo "Investimenti in favore della crescita e dell occupazione"

Obiettivo Investimenti in favore della crescita e dell occupazione Obiettivo "Investimenti in favore della crescita e dell occupazione" Programma Operativo della Regione Lombardia Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) 2014-2020 Decisione C(2015) 923 del 12/02/2015

Dettagli

Le violazioni alla direttiva si verificano quando un agglomerato > 2.000 Abitanti equivalenti presenta una o più delle seguenti criticità:

Le violazioni alla direttiva si verificano quando un agglomerato > 2.000 Abitanti equivalenti presenta una o più delle seguenti criticità: La Direttiva 91/271/CEE «concernente il trattamento delle acque reflue urbane» per tutelare le risorse idriche dispone che il territorio sia adeguatamente servito da reti fognarie e da impianti di depurazione.

Dettagli

Il Progetto Green Industries e le opportunità per le PMI in materia di risparmio energetico e di riqualificazione

Il Progetto Green Industries e le opportunità per le PMI in materia di risparmio energetico e di riqualificazione Il Progetto Green Industries e le opportunità per le PMI in materia di risparmio energetico e di riqualificazione 18 novembre 2014, Modena Teresa Bagnoli, ASTER Green Industries: soluzioni innovative per

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Novembre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Novembre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Novembre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Verona NetConsulting 2012 1

Dettagli

SET Plan europeo. Supporto del SETIS (Startegic Energy Technologies Information System) in capo al JRC

SET Plan europeo. Supporto del SETIS (Startegic Energy Technologies Information System) in capo al JRC SET Plan europeo Ø Il SET (Strategic Energy Technology) Plan ha riportato l innovazione tecnologica al centro delle strategie per ridurre le emissioni e accelerare lo sviluppo delle low-carbon technologies.

Dettagli

Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese

Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese Decreto Efficienza Energetica (102/14) Implicazioni e nuove prospettive per le imprese Gianluca Riu, Direttore Impianti Energia Gruppo Egea Energie a servizio del territorio 22-24 maggio 2015 mercoledì

Dettagli

Consumi Energetici nelle aziende: Conoscenza Razionalizzazione Interventi di Efficientamento Monitoraggio Continuo

Consumi Energetici nelle aziende: Conoscenza Razionalizzazione Interventi di Efficientamento Monitoraggio Continuo Consumi Energetici nelle aziende: Conoscenza Razionalizzazione Interventi di Efficientamento Monitoraggio Continuo GREEN ENERGY PLUS S.R.L. Via della Ricerca Scientifica snc c/o Parco Scientifico Romano

Dettagli

Internazionalizzazione e supporto al business Roberto Colombo, Internazionalizzazione Imprese

Internazionalizzazione e supporto al business Roberto Colombo, Internazionalizzazione Imprese Internazionalizzazione e supporto al business Roberto Colombo, Internazionalizzazione Imprese Servizio Imprese - Direzione Marketing Milano, 17 marzo 2016 Agenda Intesa Sanpaolo e la rete internazionale

Dettagli

Modelli di finanziamento innovativi per investimenti nell efficienza energetica: Progetto Europeo MARTE

Modelli di finanziamento innovativi per investimenti nell efficienza energetica: Progetto Europeo MARTE Modelli di finanziamento innovativi per investimenti nell efficienza energetica: Progetto Europeo MARTE Fabio Travagliati Regione Marche Politiche Comunitarie e Autorità di Gestione FESR e FSE Fondi Strutturali

Dettagli

COMMISSIONE TRAIETTORIE DI SVILUPPO PER LE FILIERE TECNOLOGICHE E PIATTAFORME TECNOLOGICHE DI SERVIZIO

COMMISSIONE TRAIETTORIE DI SVILUPPO PER LE FILIERE TECNOLOGICHE E PIATTAFORME TECNOLOGICHE DI SERVIZIO COMMISSIONE TRAIETTORIE DI SVILUPPO PER LE FILIERE TECNOLOGICHE E PIATTAFORME TECNOLOGICHE DI SERVIZIO A CURA DEL COORDINATORE DR. MICHELE VIANELLO DIRETTORE GENERALE VEGA- PST DI VENEZIA CONSIGLIERE APSTI

Dettagli

QUINTA CONFERENZA NAZIONALE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

QUINTA CONFERENZA NAZIONALE PER L EFFICIENZA ENERGETICA QUINTA CONFERENZA NAZIONALE PER L EFFICIENZA ENERGETICA Roma - Novembre 27-28, 2013 I RECUPERI TERMICI PER UN INDUSTRIA EFFICIENTE, COMPETITIVA, SOSTENIBILE E INNOVATIVA Marco Baresi, Institutional Relations

Dettagli

Crescita Locale per la Competizione Globale (L.236/93)

Crescita Locale per la Competizione Globale (L.236/93) Crescita Locale per la Competizione Globale (L.236/93) Presentazione e del progetto Legnano, 02/12/2010 Euroimpresa Legnano Agenzia di sviluppo Promuovere l innovazione e lo sviluppo dell Alto Milanese,

Dettagli

Coordinamento Servizi di Promozione del Sistema Italia

Coordinamento Servizi di Promozione del Sistema Italia 2013 2014 Articolazione innovativa in progetti tematici modulati in chiave geografica, con focus sulla Potenziamento ed estensione del supporto a Rafforzamento della I CONTENUTI IN SINTESI: I PUNTI CHIAVE

Dettagli

TELECONTROLLO MADE IN ITALY: A STEP FORWARD FOR A BETTER LIFE SOLUZIONI SOSTENIBILI PER LA SMART COMMUNITY

TELECONTROLLO MADE IN ITALY: A STEP FORWARD FOR A BETTER LIFE SOLUZIONI SOSTENIBILI PER LA SMART COMMUNITY FORUM MILANO 29-30 SETTEMBRE 2015 HANGARBICOCCA TELECONTROLLO 2015 RETI DI PUBBLICA UTILITÀ TELECONTROLLO MADE IN ITALY: A STEP FORWARD FOR A BETTER LIFE SOLUZIONI SOSTENIBILI PER LA SMART COMMUNITY 14

Dettagli

Investimenti nel settore idrico e depurativo, tra urgenza di risanamento e opportunità per le imprese. Giorgio Zampetti

Investimenti nel settore idrico e depurativo, tra urgenza di risanamento e opportunità per le imprese. Giorgio Zampetti Investimenti nel settore idrico i e depurativo, tra urgenza di risanamento e opportunità per le imprese Giorgio Zampetti Responsabile scientifico di Legambiente L Italia è uno dei Paesi più ricchi di acqua

Dettagli

SERVIZIO FONDI EUROPEI, INNOVAZIONE E SVILUPPO ECONOMICO ENERGY CENTER

SERVIZIO FONDI EUROPEI, INNOVAZIONE E SVILUPPO ECONOMICO ENERGY CENTER SERVIZIO FONDI EUROPEI, INNOVAZIONE E SVILUPPO ECONOMICO ENERGY CENTER Progetto di riqualificazione e riconversione dell edificio Ex-Westinghouse in centro di competenza nel campo dell innovazione energetico-ambientale

Dettagli

La Strategia Energetica Nazionale

La Strategia Energetica Nazionale La Strategia Energetica Nazionale La nuova Strategia Energetica Nazionale, diffusa a fini di consultazione pubblica, individua quattro obiettivi principali per il sistema energetico italiano: 1) Ridurre

Dettagli

Dr. Germano Ghiraldello Presidente Consorzio CEA. Bologna, 19 giugno 2013

Dr. Germano Ghiraldello Presidente Consorzio CEA. Bologna, 19 giugno 2013 Dr. Germano Ghiraldello Presidente Consorzio CEA Bologna, 19 giugno 2013 IL CONSORZIO: Il CEA Consorzio Energia Acque, è un consorzio senza scopo di lucro che opera nel campo dell energia elettrica, del

Dettagli

WATER FUTURE. «Le prospettive per i servizi idrici in Italia»

WATER FUTURE. «Le prospettive per i servizi idrici in Italia» WATER FUTURE Conferenza internazionale «Le prospettive per i servizi idrici in Italia» Adolfo Spaziani, Federutility Il quadro normativo ambientale in Italia Il quadro normativo italiano in ambito ambientale,

Dettagli

Presentazione progetto AUDIT GIS Rappresentazione tramite piattaforma WebGIS dei risultati degli audit energetici

Presentazione progetto AUDIT GIS Rappresentazione tramite piattaforma WebGIS dei risultati degli audit energetici Presentazione progetto AUDIT GIS Rappresentazione tramite piattaforma WebGIS dei risultati degli audit energetici Elena Jachia Responsabile Area Ambiente Centro Congressi Fondazione Cariplo, Milano 5 Dicembre

Dettagli

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014

AUDIZIONE. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi. X Commissione del Senato - X Commissione della Camera. Roma, 27 marzo 2014 AUDIZIONE MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Federica Guidi X Commissione del Senato - X Commissione della Camera Roma, 27 marzo 2014 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO 2 CICLO ECONOMICO IN MIGLIORAMENTO

Dettagli

Qualità, investimenti e sostenibilità finanziaria: un equilibrio da trovare nella regolazione a vent anni della riforma Galli

Qualità, investimenti e sostenibilità finanziaria: un equilibrio da trovare nella regolazione a vent anni della riforma Galli Seconda Conferenza Nazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici Autorità Energia Elettrica e Gas Qualità, investimenti e sostenibilità finanziaria: un equilibrio da trovare nella regolazione a vent anni

Dettagli

INTRODUZIONE AL 7 PQ Spoleto

INTRODUZIONE AL 7 PQ Spoleto INTRODUZIONE AL 7 PQ Spoleto 28 marzo 2007 Renato Fa renato.fa@miur.it Obiettivi politici: rafforzare il ruolo della ricerca UE Obiettivo di Lisbona: diventare la più dinamica e competitiva economia knowledge-based

Dettagli

Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche

Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche Ricerca e innovazione: le opportunità comunitarie per rilanciare la competitività del Sistema Marche Regione Marche PATRIZIA SOPRANZI P.F. Innovazione Ricerca e Competitività dei Settori Produttivi Strategia

Dettagli

Giunta Regionale Direzione Generale Attività Produttive, Commercio, Turismo L IMPRESA NELLE APEA

Giunta Regionale Direzione Generale Attività Produttive, Commercio, Turismo L IMPRESA NELLE APEA Giunta Regionale Direzione Generale Attività Produttive, Commercio, Turismo L IMPRESA NELLE APEA IL SISTEMA PRODUTTIVO DELL EMILIA EMILIA-ROMAGNA ALCUNI PUNTI DI FORZA ALCUNI PUNTI DI DEBOLEZZA ALTO LIVELLO

Dettagli

Autorità di Ambito Territoriale Ottimale RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO NELL A.A.T.O.N.2 MARCHE CENTRO ANCONA

Autorità di Ambito Territoriale Ottimale RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO NELL A.A.T.O.N.2 MARCHE CENTRO ANCONA Autorità di Ambito Territoriale Ottimale RELAZIONE ANNUALE SULLO STATO DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO NELL A.A.T.O.N.2 MARCHE CENTRO ANCONA Autorità di Ambito Territoriale Ottimale RELAZIONE ANNUALE SULLO

Dettagli

Piano Industriale 2015 2018 Sintesi

Piano Industriale 2015 2018 Sintesi Piano Industriale 2015 2018 Sintesi Overview Chi siamo Acquedotto Pugliese S.p.A. (AQP) nasce dalla trasformazione in società per azioni dell Ente Autonomo Acquedotto Pugliese (E.A.A.P.), ai sensi del

Dettagli

IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO IL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO Chi sono? Marco Rusconi Ingegnere, responsabile del settore contratti di Idrolario Srl (project manager per l esecuzione degli interventi di piano d ambito e delle manutenzioni

Dettagli

Servizi per lo sviluppo di aggregazioni di imprese: cluster, distretti, reti

Servizi per lo sviluppo di aggregazioni di imprese: cluster, distretti, reti competenze integrazione competitività Servizi per lo sviluppo di aggregazioni di imprese: cluster, distretti, reti Il futuro è una invenzione del presente. Facendo sempre le stesse cose ottieni gli stessi

Dettagli

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Innovare e competere con le ICT: casi

Dettagli

IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO

IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO PERCORSO FORMATIVO PART TIME E MODULARE IN COLLABORAZIONE CON MAGGIO LUGLIO 2016 CUOA Business

Dettagli

Consumo troppo? Cosa fare? L approccio del FM al tema dell energia negli immobili esistenti

Consumo troppo? Cosa fare? L approccio del FM al tema dell energia negli immobili esistenti Consumo troppo? Cosa fare? L approccio del FM al tema dell energia negli immobili esistenti Relatori: Emilio Giacomini Responsabile Area Operativa Ceg Facility Raffaele Tardi Energy Manager Ceg Facility

Dettagli

Studio, sviluppo e validazione di metodi e strumenti innovativi per la gestione di reti di distribuzione attive con generazione da fonte rinnovabile

Studio, sviluppo e validazione di metodi e strumenti innovativi per la gestione di reti di distribuzione attive con generazione da fonte rinnovabile Studio, sviluppo e validazione di metodi e strumenti innovativi per la gestione di reti di distribuzione attive con generazione da fonte rinnovabile Presentazione del progetto www.smartgen.it Scopo: Contesto:

Dettagli

SIRAM al servizio del progresso energetico

SIRAM al servizio del progresso energetico SIRAM al servizio del progresso energetico Il Gruppo Siram in Italia SIRAM SPA Leader in Italia nei servizi energetici e multitecnologici per il mercato Pubblico e Privato sede legale Milano 4 Unità di

Dettagli

Realizzare l Unione Energetica europea. Proposte e raccomandazioni di policy per dare energia alla competitività dell Europa

Realizzare l Unione Energetica europea. Proposte e raccomandazioni di policy per dare energia alla competitività dell Europa Realizzare l Unione Energetica europea Proposte e raccomandazioni di policy per dare energia alla competitività dell Europa Mappa concettuale della Ricerca Contesto di riferimento : un elemento chiave

Dettagli

ISTITUTO PER LA PROMOZIONE DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA. Corso di Formazione Specialistico. Smart Grid e Sistemi di. Accumulo dell Energia

ISTITUTO PER LA PROMOZIONE DELL INNOVAZIONE TECNOLOGICA. Corso di Formazione Specialistico. Smart Grid e Sistemi di. Accumulo dell Energia I S N O V A Corso di Formazione Specialistico Smart Grid e Sistemi di Accumulo dell Energia 5 6 giugno 2014 Roma - Sede Via Giulio Romano, 41 Organizzazione, promozione e coordinamento: ISNOVA S.c.r.l.

Dettagli

Cloud Computing in Italia Numeri e tendenze

Cloud Computing in Italia Numeri e tendenze Cloud Computing in Italia Numeri e tendenze Alessandro Piva Responsabile della Ricerca Oss. Cloud & ICT as a Service twitter: @PivaAlessandro linkedin: http://it.linkedin.com/in/alepiva L Osservatorio

Dettagli

IL PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE

IL PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE IL PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE 1 Tavolo di lavoro: Sviluppo economico, formazione e lavoro Verbale della sessione del 2 luglio 2015 Presenti Amministrazione comunale Virginia Montrasio, assessore

Dettagli

Torino Smart City on Line

Torino Smart City on Line Torino Smart City on Line Piattaforma per il monitoraggio, la governance e la comunicazione di Torino Smart City Sante Lorenzo Carbone Filippo Ricca Congresso Nazionale AICA 2011 - Torino, 15/11/2011 Obiettivi

Dettagli

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply Abstract Nei nuovi scenari aperti dal Cloud Computing, Reply si pone come provider di servizi e tecnologie, nonché come abilitatore di soluzioni e servizi di integrazione, volti a supportare le aziende

Dettagli

POLITICHE E MISURE PER LA CRESCITA SOSTENIBILE DELL ITALIA

POLITICHE E MISURE PER LA CRESCITA SOSTENIBILE DELL ITALIA Il Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare POLITICHE E MISURE PER LA CRESCITA SOSTENIBILE DELL ITALIA IL QUADRO DI RIFERIMENTO EUROPEO Le politiche e misure per la crescita e lo

Dettagli

ASSOCIAZIONE FABBRICA INTELLIGENTE LOMBARDIA. Presentazione. Associazione Fabbrica Intelligente Lombardia

ASSOCIAZIONE FABBRICA INTELLIGENTE LOMBARDIA. Presentazione. Associazione Fabbrica Intelligente Lombardia ASSOCIAZIONE FABBRICA INTELLIGENTE LOMBARDIA Presentazione Associazione Fabbrica Intelligente Lombardia AFIL, per crescere insieme SUPPORTARE la crescita del MANIFATTURIERO lombardo e la sua competitività

Dettagli

Figure Professionali «Smart City» Smart People ESPERTO ICT. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure Professionali «Smart City» Smart People ESPERTO ICT. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure Professionali «Smart City» Smart People GREEN JOBS Formazione e Orientamento DESCRIZIONE ATTIVITA Il concetto di Smart City sta assumendo rilevanza sempre crescente e diverse città, anche in Italia,

Dettagli

Nel febbraio 2011, grazie ad un aumento del capitale sociale pari a 1.000.000 di, icasco è diventata Società per Azioni.

Nel febbraio 2011, grazie ad un aumento del capitale sociale pari a 1.000.000 di, icasco è diventata Società per Azioni. COMPANY PROFILE OVERVIEW Fondata il 13 ottobre 2009 dagli azionisti di Studio Bartucci e dall AD Pietro Valaguzza, icasco S.p.A. è leader in Italia per il trading dei crediti ambientali. Nata come società

Dettagli

LE CARATTERISTICHE DEL CORSO

LE CARATTERISTICHE DEL CORSO LE CARATTERISTICHE DEL CORSO Obiettivo dei corsi è fornire opportunità di specializzazione nel campo della green economy, proprie di figure professionali nei settori dell'ingegneria, dell'architettura

Dettagli

ACQUE INTERNE E SISTEMA IDRICO INTEGRATO

ACQUE INTERNE E SISTEMA IDRICO INTEGRATO FINALITÀ INDICATORE L'indicatore ha come obiettivo quello di monitorare il dato della popolazione allacciata alla rete di acquedotto nel territorio, in modo da verificare la qualità e consistenza del servizio

Dettagli

HORIZON 2020: OPPORTUNITA E STRATEGIE VINCENTI UN APPROCCIO AI FINANZIAMENTI EUROPEI PER LE PMI

HORIZON 2020: OPPORTUNITA E STRATEGIE VINCENTI UN APPROCCIO AI FINANZIAMENTI EUROPEI PER LE PMI HORIZON 2020: OPPORTUNITA E STRATEGIE VINCENTI UN APPROCCIO AI FINANZIAMENTI EUROPEI PER LE PMI Nazarena Spinelli Public Private Funding Specialist Milano, 26 giugno 2014 Chi siamo Turboden è leader europeo

Dettagli

Cloud Service Broker

Cloud Service Broker Cloud Service Broker La nostra missione Easycloud.it è un Cloud Service Broker fondato nel 2012, che ha partnership commerciali con i principali operatori del settore. La nostra missione: aiutare le imprese

Dettagli

energy efficiency campus Eff icienza energetica: una nuova sf ida culturale

energy efficiency campus Eff icienza energetica: una nuova sf ida culturale energy efficiency campus Eff icienza energetica: una nuova sf ida culturale L Energy Eff iciency Campus: una nuova sf ida culturale I nuovi scenari economici, industriali, sociali e ambientali che il mondo

Dettagli

Il progetto Trend: i risultati tecnici e le prime riflessioni sull'efficacia dell'iniziativa

Il progetto Trend: i risultati tecnici e le prime riflessioni sull'efficacia dell'iniziativa Gestire l'energia per creare nuova competitività: i risultati del progetto Trend nel panorama nazionale degli strumenti per l'efficienza energetica Milano 28 ottobre 2014 Il progetto Trend: i risultati

Dettagli

Progetto Lumiere. Dalla gestione efficiente della pubblica Illuminazione alla Smart City

Progetto Lumiere. Dalla gestione efficiente della pubblica Illuminazione alla Smart City Progetto Lumiere Dalla gestione efficiente della pubblica Illuminazione alla Smart City Belluno 11 aprile 2014 Nicoletta Gozo ENEA Coordinatrice Progetto Lumiere Ruolo Pubblica Illuminazione Immagine del

Dettagli

Smart Cities: Le città del futuro

Smart Cities: Le città del futuro Smart Cities: Le città del futuro Il contributo del Distributore allo sviluppo delle città intelligenti Arezzo 22 novembre 2012 Enel: operatore energetico internazionale Presenza in 40 paesi Capacità installata

Dettagli

Innovare i territori. Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici

Innovare i territori. Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici Innovare i territori Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici 1 La Federazione CSIT Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici 51 Associazioni di Categoria (fra

Dettagli

Crescita della domanda di energia e necessità di nuovi modelli di sviluppo per le città

Crescita della domanda di energia e necessità di nuovi modelli di sviluppo per le città Crescita della domanda di energia e necessità di nuovi modelli di sviluppo per le città Paolo D Ermo - WEC Italia Energy Studies and Analysis Manager Ambiente e Società, 31 maggio 2011 World Energy Council

Dettagli

L'esperienza del Por Fesr Emilia- Romagna e le novità 2014-2020. Morena Diazzi Autorità di Gestione Por Fesr Emilia-Romagna 2007-2013

L'esperienza del Por Fesr Emilia- Romagna e le novità 2014-2020. Morena Diazzi Autorità di Gestione Por Fesr Emilia-Romagna 2007-2013 L'esperienza del Por Fesr Emilia- Romagna e le novità 2014- Morena Diazzi Autorità di Gestione Por Fesr Emilia-Romagna 2007-2013 IL POR FESR 2007-2013 Fondi strutturali 2007-2013 Sviluppo innovativo delle

Dettagli

Forum Green Economy 2014 Sostenibilità Ambientale, Risparmio energetico, Finanza Green. Roma, 4 e 5 giugno 2014

Forum Green Economy 2014 Sostenibilità Ambientale, Risparmio energetico, Finanza Green. Roma, 4 e 5 giugno 2014 Forum Green Economy 2014 Sostenibilità Ambientale, Risparmio energetico, Finanza Green Roma, 4 e 5 giugno 2014 La Governance dell Energia e dell Ambiente in Banca Esiti della terza rilevazione ABI-ABI

Dettagli

FORUM PA 2015 LA PA DIGITALE ROMA 26 MAGGIO 14.30.15.30

FORUM PA 2015 LA PA DIGITALE ROMA 26 MAGGIO 14.30.15.30 PROGRAMMAZIONE 2014-2020 DEI FONDI SIE PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE GOVERNANCE E CAPACITA ISTITUZIONALE FORUM PA 2015 LA PA DIGITALE ROMA 26 MAGGIO 14.30.15.30 Il PON Governance e capacità istituzionale

Dettagli

Governance energetica integrata

Governance energetica integrata Governance energetica integrata infrastrutture intelligenti e nuovi modelli di business per lo sviluppo del territorio e la creazione di occupazione qualificata Sergio Olivero San Daniele del Friuli 25

Dettagli

Sellers Ln. Buyers Rd. M e d i c a l L o g i c B u y e r. Logisan

Sellers Ln. Buyers Rd. M e d i c a l L o g i c B u y e r. Logisan Logisan Buyers Rd. Sellers Ln. Non riuscivo a trovare l'auto sportiva dei miei sogni, così l'ho costruita da solo... Ferdinand Porsche Mission Ottimizziamo i processi aziendali che da sempre affliggono

Dettagli

APPALTI di INNOVAZIONE per Torino Smart City. Gianfranco PRESUTTI Direttore Direzione Lavoro, Sviluppo, Fondi Europei e Smart City

APPALTI di INNOVAZIONE per Torino Smart City. Gianfranco PRESUTTI Direttore Direzione Lavoro, Sviluppo, Fondi Europei e Smart City APPALTI di INNOVAZIONE per Torino Smart City Gianfranco PRESUTTI Direttore Direzione Lavoro, Sviluppo, Fondi Europei e Smart City Le Città: ambiti di sperimentazione e innovazione Le Smart Cities and communities

Dettagli