REGOLAMENTO TORNEO JUNIORES

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGOLAMENTO TORNEO JUNIORES"

Transcript

1 9^ EDIZIONE "TORNEO REGIONALE" riservato alle Società Juniores Regionali STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 REGOLAMENTO TORNEO JUNIORES Il Comitato Regionale della Toscana L.N.D. indice per la stagione sportiva 2013/2014 la 9^ edizione del Torneo Regionale riservata alle società partecipanti al Campionato Regionale Juniores. La manifestazione è da considerare attività ufficiale in base all'art. 48 delle N.O.I.F. e viene organizzata separatamente per la categoria secondo il presente regolamento. ART. 1 Partecipazione delle squadre Alla competizione possono partecipare le squadre che al termine dei campionati, si sono classificate al 2, 3, 4 e 5 posto della classifica finale dei gironi A-B-C-D; in caso di rinuncia potranno partecipare le squadre classificate anche dopo il 5 posto. in caso di parità di punteggio tra 2 o più squadre al termine del campionato, per individuare le squadre che hanno titolo a partecipare al Torneo ovvero per stabilire l ordine della classifica, si procederà, in deroga ai commi 3, 4 e5 dell art. 51 N.O.I.F., a compilare una graduatoria (cd. Classifica avulsa ) fra le squadre interessate, tenendo conto, nell ordine: a. dei punti conseguiti negli incontri diretti fra tutte le squadre; b. della differenza tra le reti segnate e subite nei medesimi incontri; c. della differenza tra reti segnate e subite nell intero campionato; d. dal maggior numero di reti segnate nell intero campionato; e. del sorteggio. ART. 2 Formula I turni della manifestazione sono riportati nel relativo prospetto volti a garantire in forma globale il completo sviluppo dei programmi. ART. 3 Norme di svolgimento - Graduatorie - primo turno: gara di andata e ritorno: (quinte classificate/seconde classificate quarte classificate/terze classificate); giocano in casa la prima partita la squadra in posizione di classifica più bassa nei rispettivi gironi. Supera il turno la squadra che nei due incontri ha ottenuto il maggior numero di reti. A parità di reti segnate è dichiarata vincente la squadra in miglior posizioni di classifica al termine del campionato; - secondo turno: accoppiamenti con gare di solo andata; supera il turno la squadra vincente l incontro. a parità persistente, al termine dell incontro, l arbitro è tenuto a fare eseguire i calci di rigore secondo norma; gioca la partita in casa la squadra scritta al rigo superiore del prospetto;

2 - Semifinali: accoppiamenti con gare uniche in campo neutro; supera il turno la squadra vincente l incontro. a parità persistente, al termine dell incontro, l arbitro è tenuto a fare eseguire i calci di rigore secondo norma; - Finale: gara unica in campo neutro da stabilire da parte di questo Comitato. In caso di parità di risultato al termine dei tempi regolamentari, verranno effettuati direttamente i calci di rigore secondo norma; ART. 4 Premi e riconoscimenti Alla società vincente il Torneo Regionale: - Trofeo intestato dal Comitato Regionale organizzatore della manifestazione - N. 25 medaglie da consegnare ai calciatori e ai tecnici della squadra; - contributo in materiale sportivo Alla società finalista del Torneo Regionale: - Trofeo intestato dal Comitato Regionale organizzatore della manifestazione - N. 25 medaglie da consegnare ai calciatori e ai tecnici della squadra; - contributo in materiale sportivo ART. 5 Partecipazione dei calciatori Alle gare del Torneo Regionale Juniores possono partecipare tutti i calciatori nati dal 1 Gennaio 1995 in poi, regolarmente tesserati per le rispettive società per la stagione sportiva 2013/2014, e che comunque abbiano compiuto il 15 anno di età. E CONSENTITO L IMPIEGO DI TRE CALCIATORI FUORI QUOTA NATI DAL 1 GENNAIO Come deliberato dal Consiglio Direttivo di questo Comitato. ART. 6 Sostituzione di calciatori Durante tutte le gare del torneo è consentita definitivamente la sostituzione di cinque calciatori indipendentemente dal ruolo ricoperto. ART. 7 Organizzazione- reclami e disciplina sportiva L'organizzazione della manifestazione è demandata direttamente al Comitato Regionale a cui compete tutto quanto inerente lo svolgimento dei tornei ed ogni altro adempimento a loro connesso. Per la disciplina sportiva si rimanda a quanto riportato di seguito: gli eventuali procedimenti d ufficio o introdotti ai sensi dell art. 29 commi 3, 5 e 7 del Codice di Giustizia Sportiva, i cui esiti possono avere incidenza sul risultato delle gare di cui in premessa, si svolgano con le seguenti modalità procedurali e nei termini abbreviati come segue: i rapporti ufficiali saranno esaminati dal Giudice Sportivo il giorno successivo alla disputa della giornata di gara; gli eventuali reclami, a norma dell art. 29 comma 4 lett. b), comma 6 lett. b) e comma 8 lett. b),del Codice di Giustizia Sportiva dovranno essere proposti e pervenire, in uno con le relative

3 motivazioni, entro le ore del giorno successivo a quello di effettuazione della gara, le eventuali controdeduzioni dovranno pervenire entro le ore del giorno successivo al ricevimento dei motivi di reclamo; il Comunicato Ufficiale sarà pubblicato immediatamente dopo la decisione del Giudice Sportivo; gli eventuali reclami alla Commissione Disciplinare territoriale presso il Comitato Regionale, avverso le decisioni del Giudice Sportivo territoriale, dovranno pervenire a mezzo telefax o altro mezzo idoneo o essere depositati presso la sede del Comitato Regionale entro le ore del giorno successivo alla pubblicazione del Comunicato Ufficiale recante i provvedimenti del Giudice Sportivo territoriale con contestuale invio sempre nel predetto termine di copia alla controparte, oltre al versamento della relativa tassa. L attestazione dell invio alla eventuale controparte deve essere allegata al reclamo. L eventuale controparte ove lo ritenga potrà far pervenire a mezzo telefax o altro mezzo idoneo, le proprie deduzioni presso la sede dello stesso Comitato Regionale entro le ore del giorno successivo alla data di ricezione del reclamo. La Commissione Disciplinare territoriale esaminerà il reclamo e deciderà nella stessa giornata della discussione, con pubblicazione del relativo Comunicato Ufficiale che sarà trasmesso alle due Società interessate mediante trasmissione via telefax o altro mezzo idoneo. In ogni caso la decisione si intende conosciuta dalla data di pubblicazione del Comunicato Ufficiale (Art. 22, comma 11, C.G.S.); Tutte le altre norme modali e procedurali non vengono modificate dall emanazione del presente provvedimento. I reclami proposti nelle fasi finali, dovranno essere preannunciati all arbitro e le motivazioni consegnate al Giudice Sportivo Regionale, entro il termine di 30 dal termine della gara. Le decisioni del Giudice Sportivo Territoriale sono inappellabili. Il calciatore espulso dal campo nel corso di una gara è automaticamente squalificato secondo le modalità previste dall'art. 45 comma n. 2 del C.G.S.. Le sanzioni di squalifica a tempo determinato hanno esecuzione secondo il dispositivo dell'art. 22, comma 2 del C.G.S.. Si ricorda che per le gare del Torneo Regionale vengono applicate le disposizioni previste dal titolo VI del C.G.S. (la disciplina sportiva nell'attività della L.N.D. ed in quella del S.G. e S.) sempre se non modificate dal presente regolamento. Per le gare del 9 Torneo Regionale i tesserati incorrono in una giornata di squalifica ogni due ammonizioni. I calciatori colpiti da squalifiche inflitte dalla Giustizia Sportiva nel corso del Campionato, potranno regolarmente prendere parte alle gare del Torneo Regionale, fatte salve le squalifiche a tempo determinato. Di converso le squalifiche residue a giornate subite in tale manifestazione dovranno essere scontate nelle gare ufficiali dei rispettivi campionati nella stagione sportiva successiva.

4 ART. 8 Rinuncia a gare La società che rinuncia alla disputa di una gara del Torneo Regionale o fa rinunciare la propria squadra a proseguire nella disputa della stessa, laddove sia già in svolgimento, subisce la perdita della gara con il punteggio di 0-3 o con il punteggio al momento più favorevole alla squadra avversaria nonché l esclusione dal proseguimento della manifestazione. Alla stessa, inoltre, sarà irrogata la sanzione pecuniaria prevista per la terza rinuncia dei Campionati. Le Società che inoltre, per qualsiasi motivo subiranno la punizione sportiva della perdita della gara saranno comunque escluse dalla prosecuzione della manifestazione. ART. 9 Orari e Campi di giuoco E consentito alle Società ospitanti in accordo con le Società ospitate di fissare il giorno e l orario di gara e comunicarlo al Comitato Regionale Toscana. In caso di mancato accordo gli orari delle gare saranno fissati dal C.R.T. Può eventualmente essere concesso anche lo spostamento del campo di giuoco sul quale la società ospitante abitualmente disputa le sue gare purché la richiesta pervenga al Comitato Regionale Toscana almeno cinque giorni prima della data fissata per la disputa della partita. ART. 10 Arbitri Designati a cura del C.R.A. Toscana. ART. 11 Applicazione regolamenti federali Per quanto non contemplato nel presente regolamento valgono le norme federali di carattere generale vigenti.

5 PROSPETTO INCONTRI VALIDO PER JUNIORES I Turno II Turno Semifinali Finale a) a) a) data e campo r) r) r) da stabilire 1 5 class. girone C 2 2 class. girone A class. girone A 4 3 class. girone C class. girone C class. girone A class. girone A class. girone C class. girone D class. girone B 5 Coppa 11 4 class. girone B class. girone D class. girone D 14 3 class. girone B class. girone B 16 2 class. girone D 8 Le date di svolgimento saranno pubblicate con apposito comunicato ufficiale.

6 Prospetto incontri 9 Torneo Regionale Categorie Allievi e Giovanissimi Stagione Sportiva 2013/2014 ALLIEVI GIOVANISSIMI 1 Turno 2 Turno Semifinale Finale Finale Semifinale 2 Turno 1 Turno 5 a class. girone B 5 a class. girone B a class. girone A* 2 a class. girone A* a class. girone C 4 a class. girone C a class. girone D 3 a class. girone D 5 a class. girone D 5 a class. girone D a class. girone A* 3 a class. girone A* a class. girone B 4 a class. girone B a class. girone C 2 a class. girone C Torneo 5 a class. girone C 5 a class. girone C a class. girone A* 4 a class. girone A* a class. girone B 3 a class. girone B a class. girone D 2 a class. girone D 5 a class. girone A* 5 a class. girone A* a class. girone D 4 a class. girone D a class. girone C 3 a class. girone C a class. girone B 2 a class. girone B * Le Società del Girone di Merito sono state inserite nei raggruppamenti per sorteggio. 9 TORNEO REGIONALE CATEGORIA ALLIEVI STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 REGOLAMENTO Il Comitato Regionale della Toscana L.N.D. indice ed organizza per la stagione sportiva 2013/2014 la 9^edizione del Torneo Regionale riservata alle società partecipanti al Campionato Regionale Allievi Dilettanti/Pure. La manifestazione è da considerare attività ufficiale in base all'art. 48 delle N.O.I.F. e viene organizzata secondo il presente regolamento.

7 ART. 1 Partecipazione delle squadre Alla competizione possono partecipare le squadre che al termine dei Campionati Regionali, si sono classificate al 2, 3, 4 e 5 posto della classifica finale dei 3 gironi e quelle che nel Girone di Merito si sono classificate al 2,3,4,5 ; in caso di rinuncia potranno partecipare le squadre classificatesi anche dopo il 5 posto. In caso di parità di punteggio tra 2 o più squadre al termine del campionato, per individuare le squadre che hanno titolo a partecipare Al Torneo ovvero per stabilire l ordine della classifica, si procederà, in deroga ai commi 3, 4 e 5 dell art. 51 N.O.I.F., a compilare una graduatoria (cd. Classifica avulsa ) fra le squadre interessate, tenendo conto, nell ordine: a. dei punti conseguiti negli incontri diretti fra tutte le squadre; b. della differenza tra le reti segnate e subite nei medesimi incontri; c. della differenza tra reti segnate e subite nell intero campionato; d. dal maggior numero di reti segnate nell intero campionato; e. del sorteggio. ART. 2 Formula Le squadre formeranno 4 raggruppamenti di 4 squadre ciascuno, in ogni girone sarà presente (dopo sorteggio) una squadra appartenente al girone di merito. Le gare si svolgeranno secondo gli schemi riportati nel presente regolamento. ART. 3 Norme di svolgimento - Graduatorie - primo turno: gara di solo andata: giocano in casa le squadre in posizione di classifica più bassa nei rispettivi gironi. Passa il turno la squadra vincitrice dell incontro. - Nel caso che la gara terminasse in parità, è dichiarata vincente la squadra in miglior posizione di classifica al termine del campionato. secondo turno: accoppiamenti con gare di solo andata; gioca in casa la squadra che al termine del campionato si è piazzata nella posizione migliore. Passa il turno la squadra vincitrice dell incontro. persistendo parità, al termine dell incontro, l'arbitro è tenuto a fare eseguire i calci di rigore secondo norma; Semifinali: accoppiamenti con gare uniche in campo neutro.; Passa il turno la squadra vincitrice dell incontro. persistendo parità, al termine dell incontro, l'arbitro è tenuto a fare eseguire i calci di rigore secondo norma; Finale: con gara unica in campo neutro da stabilire da parte di questo Comitato. In caso di parità di risultato al termine dei tempi regolamentari, verranno effettuati direttamente i calci di rigore secondo norma.

8 ART. 4 Partecipazione dei calciatori Categoria Allievi Alle gare del 9 Torneo Regionale possono partecipare tutti i calciatori nati dal 1 Gennaio 1997 al 31 Dicembre 1998, regolarmente tesserati per le rispettive società per la stagione 2012/2013 e che comunque abbiano compiuto il 14 anno di età. ART. 5 Premi e riconoscimenti Alle società vincenti il Torneo Regionale: - Trofeo vincente 9 Torneo Regionale del C.R.T L.N.D.; - N. 25 medaglie da consegnare ai calciatori ed ai tecnici e dirigenti della squadra; - contributo in materiale sportivo; - Inoltre: la società vincente per la categoria Allievi acquisirà punteggio per la graduatoria di merito per l'ammissione al campionato regionale categoria Juniores 2014/ Alle società finaliste del Torneo Regionale: - Trofeo seconda classificata 9 Torneo Regionale del C.R.T L.N.D.; - N. 25 medaglie da consegnare ai calciatori ed ai tecnici e dirigenti della squadra; - contributo in materiale sportivo. ART. 6 Sostituzione di calciatori Durante tutte le gare del Torneo è consentita definitivamente la sostituzione di sette (7) calciatori indipendentemente dal ruolo ricoperto. ART. 7 Organizzazione - reclami e disciplina sportiva L'organizzazione della manifestazione è demandata direttamente al Comitato Regionale a cui compete tutto quanto inerente lo svolgimento dei tornei ed ogni altro adempimento a loro connesso. Per la disciplina sportiva si rimanda a quanto riportato di seguito: gli eventuali procedimenti d ufficio o introdotti ai sensi dell art. 29 commi 3, 5 e 7 del Codice di Giustizia Sportiva, i cui esiti possono avere incidenza sul risultato delle gare di cui in premessa, si svolgano con le seguenti modalità procedurali e nei termini abbreviati come segue: i rapporti ufficiali saranno esaminati dal Giudice Sportivo il giorno successivo alla disputa della giornata di gara; gli eventuali reclami, a norma dell art. 29 comma 4 lett. b), comma 6 lett. b) e comma 8 lett. b),del Codice di Giustizia Sportiva dovranno essere proposti e pervenire, in uno con le relative motivazioni, entro le ore del giorno successivo a quello di effettuazione della gara, le eventuali controdeduzioni dovranno pervenire entro le ore del giorno successivo al ricevimento dei motivi di reclamo; il Comunicato Ufficiale sarà pubblicato immediatamente dopo la decisione del Giudice Sportivo;

9 gli eventuali reclami alla Commissione Disciplinare territoriale presso il Comitato Regionale, avverso le decisioni del Giudice Sportivo territoriale, dovranno pervenire a mezzo telefax o altro mezzo idoneo o essere depositati presso la sede del Comitato Regionale entro le ore del giorno successivo alla pubblicazione del Comunicato Ufficiale recante i provvedimenti del Giudice Sportivo territoriale con contestuale invio sempre nel predetto termine di copia alla controparte, oltre al versamento della relativa tassa. L attestazione dell invio alla eventuale controparte deve essere allegata al reclamo. L eventuale controparte ove lo ritenga potrà far pervenire a mezzo telefax o altro mezzo idoneo, le proprie deduzioni presso la sede dello stesso Comitato Regionale entro le ore del giorno successivo alla data di ricezione del reclamo. La Commissione Disciplinare territoriale esaminerà il reclamo e deciderà nella stessa giornata della discussione, con pubblicazione del relativo Comunicato Ufficiale che sarà trasmesso alle due Società interessate mediante trasmissione via telefax o altro mezzo idoneo. In ogni caso la decisione si intende conosciuta dalla data di pubblicazione del Comunicato Ufficiale (Art. 22, comma 11, C.G.S.); Tutte le altre norme modali e procedurali non vengono modificate dall emanazione del presente provvedimento. Il calciatore espulso dal campo nel corso di una gara è automaticamente squalificato secondo le modalità previste dall art. 45, comma 2 del Codice di Giustizia Sportiva. Per le gare del Torneo i tesserati incorrono in una giornata di squalifica ogni due ammonizioni. Le sanzioni di squalifica a tempo determinato hanno esecuzione secondo il disposto dell art.22, comma 2) del Codice di Giustizia Sportiva. Si ricorda che per i Tornei, qualora non siano sancite, con il presente regolamento, specifiche direttive disciplinari, vengono applicate le disposizioni previste dal titolo VI del Codice di Giustizia Sportiva (La disciplina sportiva nell attività della L.N.D. ed in quella del Settore per l Attività Giovanile e Scolastica).. I reclami proposti nelle fasi finali, dovranno essere preannunciati all arbitro e le motivazioni consegnate al Giudice Sportivo Regionale, entro il termine di 30 dal termine della gara. Le decisioni del Giudice Sportivo Territoriale sono inappellabili. Per le gare del 9 Torneo Regionale i tesserati incorrono in una giornata di squalifica ogni due ammonizioni. I calciatori colpiti da squalifiche inflitte dalla giustizia Sportiva nel corso del Campionato, potranno regolarmente prendere parte alle gare del Torneo fatte salve le squalifiche a tempo determinato. Di converso le squalifiche residue a giornate subite in tale manifestazione dovranno essere scontate nelle gare ufficiali dei rispettivi campionati nella stagione sportiva successiva. ART. 8 Rinuncia a gare La società che rinuncia alla disputa di una gara del Torneo o fa rinunciare la propria squadra a proseguire nella disputa della stessa, laddove sia già in svolgimento, subisce la perdita della gara con il punteggio di 0-3 o con il punteggio al momento più favorevole alla squadra avversaria nonché l'esclusione dal proseguimento della manifestazione. Alla stessa, inoltre, sarà irrogata la sanzione pecuniaria prevista per le rinunce durante i Campionati. Le Società che inoltre, per qualsiasi ulteriore motivo subiranno la punizione sportiva della perdita della gara saranno comunque escluse dalla prosecuzione della manifestazione.

10 ART. 9 Orari e Campi di giuoco Gli orari delle gare sono quelli fissati dal Comitato Regionale Toscana L.N.D. e cioè la domenica alle ore E' tuttavia consentito un accordo diverso fra le due Società, come alle Società ospitanti di ottenere, su richiesta motivata, lo spostamento di orario rispetto a quello ufficiale. Tali spostamenti devono comunque sempre essere accettati dal C.R. Può eventualmente essere concesso anche lo spostamento del campo di giuoco sul quale la Società ospitante abitualmente disputa le sue gare purché la richiesta pervenga al Comitato Regionale Toscana almeno cinque giorni prima della data fissata per la disputa della partita. ART. 10 Arbitri Designati a cura del C.R.A. Toscana. ART. 11 Applicazione regolamenti federali Per quanto non contemplato nel presente regolamento valgono le norme federali di carattere generale vigenti. **************************** 9 TORNEO REGIONALE CATEGORIA GIOVANISSIMI STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 REGOLAMENTO Il Comitato Regionale della Toscana L.N.D. indice ed organizza per la stagione sportiva 2013/2014 la 9^ edizione del Torneo Regionale riservata alle società partecipanti al Campionato Regionale Giovanissimi Dilettanti/Pure. La manifestazione è da considerare attività ufficiale in base all'art. 48 delle N.O.I.F. e viene organizzata secondo il presente regolamento. Il Comitato Regionale della Toscana L.N.D. indice ed organizza per la stagione sportiva 2013/2014 ART. 1 Partecipazione delle squadre Alla competizione possono partecipare le squadre che al termine dei Campionati Regionali, si sono classificate al 2, 3, 4 e 5 posto della classifica finale dei 3 gironi e quelle che nel Girone di Merito si sono classificate al 2,3,4,5 ; in caso di rinuncia potranno partecipare le squadre classificatesi anche dopo il 5 posto. In caso di parità di punteggio tra 2 o più squadre al termine del campionato, per individuare le squadre che hanno titolo a partecipare al Torneo ovvero per stabilire l ordine della classifica, si procederà, in deroga ai commi 3, 4 e 5 dell art. 51 N.O.I.F., a compilare una graduatoria (cd. Classifica avulsa ) fra le squadre interessate, tenendo conto, nell ordine: a. dei punti conseguiti negli incontri diretti fra tutte le squadre; b. della differenza tra le reti segnate e subite nei medesimi incontri; c. della differenza tra reti segnate e subite nell intero campionato; d. dal maggior numero di reti segnate nell intero campionato; e. del sorteggio.

11 ART. 2 Formula Le squadre formeranno 4 raggruppamenti di 4 squadre ciascuno, in ogni girone sarà presente (dopo sorteggio) una squadra appartenente al girone di merito. Le gare si svolgeranno secondo gli schemi riportati nel presente regolamento. ART. 3 Norme di svolgimento Graduatorie - primo turno: gara di solo andata: giocano in casa le squadre in posizione di classifica più bassa nei rispettivi gironi. Passa il turno la squadra vincitrice dell incontro. - Nel caso che la gara terminasse in parità, è dichiarata vincente la squadra in miglior posizione di classifica al termine del campionato. secondo turno: accoppiamenti con gare di solo andata; gioca in casa la squadra che al termine del campionato si è piazzata nella posizione migliore. Passa il turno la squadra vincitrice dell incontro. persistendo parità, al termine dell incontro, l'arbitro è tenuto a fare eseguire i calci di rigore secondo norma; Semifinali: accoppiamenti con gare uniche in campo neutro.; Passa il turno la squadra vincitrice dell incontro. persistendo parità, al termine dell incontro, l'arbitro è tenuto a fare eseguire i calci di rigore secondo norma; Finale: con gara unica in campo neutro da stabilire da parte di questo Comitato. In caso di parità di risultato al termine dei tempi regolamentari, verranno effettuati direttamente i calci di rigore secondo norma. ART. 4 Partecipazione dei calciatori Categoria Giovanissimi Alle gare del 9 Torneo Regionale possono partecipare tutti i calciatori nati dal 1 Gennaio 1999 al 31 Dicembre 2000, regolarmente tesserati per le rispettive società per la stagione 2013/2014 e che comunque abbiano compiuto il 12 anno di età. ART. 5 Premi e riconoscimenti Alle società vincenti il Torneo Regionale: - Trofeo vincente 9 Torneo Regionale del C.R.T L.N.D.; - N. 25 medaglie da consegnare ai calciatori ed ai tecnici e dirigenti della squadra; - contributo in materiale sportivo; - Alle società finaliste del Torneo Regionale: - Trofeo seconda classificata 9 Torneo Regionale del C.R.T L.N.D.; - N. 25 medaglie da consegnare ai calciatori ed ai tecnici e dirigenti della squadra; - contributo in materiale sportivo.

12 ART. 6 Sostituzione di calciatori Durante tutte le gare del Torneo è consentita definitivamente la sostituzione di sette (7) calciatori indipendentemente dal ruolo ricoperto. ART. 7 Organizzazione - reclami e disciplina sportiva L'organizzazione della manifestazione è demandata direttamente al Comitato Regionale a cui compete tutto quanto inerente lo svolgimento dei tornei ed ogni altro adempimento a loro connesso. Per la disciplina sportiva si rimanda a quanto riportato di seguito: gli eventuali procedimenti d ufficio o introdotti ai sensi dell art. 29 commi 3, 5 e 7 del Codice di Giustizia Sportiva, i cui esiti possono avere incidenza sul risultato delle gare di cui in premessa, si svolgano con le seguenti modalità procedurali e nei termini abbreviati come segue: i rapporti ufficiali saranno esaminati dal Giudice Sportivo il giorno successivo alla disputa della giornata di gara; gli eventuali reclami, a norma dell art. 29 comma 4 lett. b), comma 6 lett. b) e comma 8 lett. b),del Codice di Giustizia Sportiva dovranno essere proposti e pervenire, in uno con le relative motivazioni, entro le ore del giorno successivo a quello di effettuazione della gara, le eventuali controdeduzioni dovranno pervenire entro le ore del giorno successivo al ricevimento dei motivi di reclamo; il Comunicato Ufficiale sarà pubblicato immediatamente dopo la decisione del Giudice Sportivo; gli eventuali reclami alla Commissione Disciplinare territoriale presso il Comitato Regionale, avverso le decisioni del Giudice Sportivo territoriale, dovranno pervenire a mezzo telefax o altro mezzo idoneo o essere depositati presso la sede del Comitato Regionale entro le ore del giorno successivo alla pubblicazione del Comunicato Ufficiale recante i provvedimenti del Giudice Sportivo territoriale con contestuale invio sempre nel predetto termine di copia alla controparte, oltre al versamento della relativa tassa. L attestazione dell invio alla eventuale controparte deve essere allegata al reclamo. L eventuale controparte ove lo ritenga potrà far pervenire a mezzo telefax o altro mezzo idoneo, le proprie deduzioni presso la sede dello stesso Comitato Regionale entro le ore del giorno successivo alla data di ricezione del reclamo. La Commissione Disciplinare territoriale esaminerà il reclamo e deciderà nella stessa giornata della discussione, con pubblicazione del relativo Comunicato Ufficiale che sarà trasmesso alle due Società interessate mediante trasmissione via telefax o altro mezzo idoneo. In ogni caso la decisione si intende conosciuta dalla data di pubblicazione del Comunicato Ufficiale (Art. 22, comma 11, C.G.S.); Tutte le altre norme modali e procedurali non vengono modificate dall emanazione del presente provvedimento. Il calciatore espulso dal campo nel corso di una gara è automaticamente squalificato secondo le modalità previste dall art. 45, comma 2 del Codice di Giustizia Sportiva. Per le gare del Torneo i tesserati incorrono in una giornata di squalifica ogni due ammonizioni. Le sanzioni di squalifica a tempo determinato hanno esecuzione secondo il disposto dell art.22, comma 2) del Codice di Giustizia Sportiva. Si ricorda che per i Tornei, qualora non siano sancite, con il presente regolamento, specifiche direttive disciplinari, vengono applicate le disposizioni previste dal titolo VI del Codice di Giustizia Sportiva (La disciplina sportiva nell attività della L.N.D. ed in quella del Settore per l Attività Giovanile e Scolastica).

13 I reclami proposti nelle fasi finali, dovranno essere preannunciati all arbitro e le motivazioni consegnate al Giudice Sportivo Regionale, entro il termine di 30 dal termine della gara. Le decisioni del Giudice Sportivo Territoriale sono inappellabili. Per le gare del 9 Torneo Regionale i tesserati incorrono in una giornata di squalifica ogni due ammonizioni. I calciatori colpiti da squalifiche inflitte dalla giustizia Sportiva nel corso del Campionato, potranno regolarmente prendere parte alle gare del Torneo fatte salve le squalifiche a tempo determinato. Di converso le squalifiche residue a giornate subite in tale manifestazione dovranno essere scontate nelle gare ufficiali dei rispettivi campionati nella stagione sportiva successiva. ART. 8 Rinuncia a gare La società che rinuncia alla disputa di una gara del Torneo o fa rinunciare la propria squadra a proseguire nella disputa della stessa, laddove sia già in svolgimento, subisce la perdita della gara con il punteggio di 0-3 o con il punteggio al momento più favorevole alla squadra avversaria nonché l'esclusione dal proseguimento della manifestazione. Alla stessa, inoltre, sarà irrogata la sanzione pecuniaria prevista per le rinunce durante i Campionati. Le Società che inoltre, per qualsiasi ulteriore motivo subiranno la punizione sportiva della perdita della gara saranno comunque escluse dalla prosecuzione della manifestazione. ART. 9 Orari e Campi di giuoco Gli orari delle gare sono quelli fissati dal Comitato Regionale Toscana L.N.D. e cioè la domenica alle ore E' tuttavia consentito un accordo diverso fra le due Società, come alle Società ospitanti di ottenere, su richiesta motivata, lo spostamento di orario rispetto a quello ufficiale. Tali spostamenti devono comunque sempre essere accettati dal C.R. Può eventualmente essere concesso anche lo spostamento del campo di giuoco sul quale la Società ospitante abitualmente disputa le sue gare purché la richiesta pervenga al Comitato Regionale Toscana almeno cinque giorni prima della data fissata per la disputa della partita. ART. 10 Arbitri Designati a cura del C.R.A. Toscana. ART. 11 Applicazione regolamenti federali Per quanto non contemplato nel presente regolamento valgono le norme federali di carattere generale vigenti.

14 17 TROFEO "F. CERBAI" CATEGORIA ALLIEVI 'B' E GIOVANISSIMI 'B' (riservato alle Società partecipanti ai Campionati Provinciali) STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 REGOLAMENTO. Il Comitato Regionale Toscana Lega Nazionale Dilettanti indice, per la Stagione Sportiva 2013/2014, il 17 Trofeo Franco Cerbai, riservato alle Società partecipanti ai Campionati Allievi 'B' e Giovanissimi 'B' Provinciali. La manifestazione è da considerare attività ufficiale in base all'articolo 48 delle N.O.I.F. e sarà organizzata secondo il presente Regolamento. ART.1 Società ammesse ALLIEVI B E GIOVANISSIMI B Hanno facoltà, fatto salvo quanto riportato di seguito, di iscrizione 11 (undici) società partecipanti ai campionati organizzati dalle Delegazioni Provinciali e più precisamente: Delegazione Allievi B Delegazione Giovanissimi B Arezzo 1 Arezzo 1 Firenze 2 Firenze 2 Grosseto 1 Grosseto 1 Livorno 1 Livorno 1 Lucca 1 Lucca 1 Massa Carrara 1 Massa Carrara 1 Pisa 1 Pisa 1 Pistoia 1 Pistoia 1 Prato 1 Prato 1 Siena 1 Siena 1 totale 11 totale Acquisisce il titolo a partecipare al Trofeo la Società vincente il campionato organizzato dalle Delegazioni Provinciali senza vincoli di Provincialità. Nei Campionati Provinciali composti da più gironi, per la determinazione della Società avente diritto di partecipazione, dovranno essere effettuati a cura della Delegazione Provinciale organizzatrice appositi spareggi. Per quanto riguarda i campionati organizzati dalla Delegazione Provinciale di Firenze acquisiranno il diritto di partecipazione le prime due Società classificate nel girone di merito 2. Per la provincia di Grosseto acquisirà diritto di partecipazione al 17 Trofeo "F. Cerbai" la squadra che, pur partecipando al campionato in altra Delegazione si classifica al primo posto, quindi la griglia di quella categoria sarà composta da dieci squadre (verrà tolta la rappresentante di Grosseto). Se non si verifica quanto detto avrà diritto di partecipare al Trofeo la squadra dei campionati Allievi e Giovanissimi, organizzati dalla Delegazione di Grosseto, purché la medesima dimostri di aver impiegato nelle complessive gare di campionato il maggior numero di giocatori appartenenti alla fascia di età previsti nella categoria Allievi 'B' e Giovanissimi B. Solo ed unicamente nel caso che vengano rispettati i sopra riportati requisiti la società avrà diritto di partecipazione al Trofeo. Se tutto ciò non sarà possibile nessuna squadra della provincia di Grosseto parteciperà al Trofeo Cerbai.

15 ART. 2 Formula La competizione per la stagione 2013/2014, si svolgerà secondo gli schemi riportati nel presente regolamento. Gli accoppiamenti saranno effettuati per sorteggio presso la sede di questo Comitato in data da stabilire e comunque non prima del termine di tutti i Campionati Provinciali. ART. 3 Norme di svolgimento - Graduatorie Le Società Allievi B e Giovanissimi B vincenti i gironi dei Campionati Provinciali si incontreranno, dopo sorteggio effettuato presso la sede di questo Comitato, in gare di andata e ritorno e secondo un tabellone prestabilito, fatta eccezione per le gare inserite nei triangolari. I triangolari saranno così articolati: - Triangolari:. la squadra destinata a riposare nella prima giornata è quella indicata al terzo posto di ogni triangolare (C);. la squadra destinata a disputare la prima gara in casa è quella indicata al primo posto di ogni triangolare (A), incontro (A- B);. nella seconda giornata riposa la squadra che ha vinto la prima gara o, in caso di pareggio, quella che ha disputato la gara in trasferta;. nella terza giornata si svolge la gara fra le squadre che non si sono incontrate in precedenza. Risulta vincente del turno la squadra che:. ha ottenuto il maggior numero di punti;. a parità di punti la miglior differenza reti;. a parità di differenza reti il maggior numero di reti segnate;. a parità di reti segnate (nel caso di persistente parità di due sole squadre) fa fede l'esito dell'incontro diretto fra le due;. ad ulteriore persistente parità o nella ipotesi di completa parità fra tutte e tre le squadre, si procede per sorteggio a cura del Comitato Regionale. - Gare di andata e ritorno:. supera il turno la squadra che nei due incontri ha ottenuto il maggior numero di reti;. a parità di reti segnate è dichiarata vincente la squadra che ha segnato il maggior numero di reti in trasferta;. a parità persistente, al termine del secondo incontro, l'arbitro è tenuto a fare eseguire i calci di rigore secondo norma. Le squadre iscritte al primo rigo, relativamente alle gare di andata/ritorno, disputeranno la prima gara in casa.

16 Semifinali e Finali: Le Semifinali e le Finali Allievi B e Giovanissimi B saranno disputate in gare uniche in campo neutro. Al termine dei tempi regolamentari, in caso di parità di risultato, si procederà direttamente a far eseguire i tiri di rigore secondo le modalità previste dalle "Regole del Giuoco". ART. 4 Partecipazione dei calciatori Categoria Allievi B Alle gare del Trofeo Cerbai possono partecipare tutti i calciatori nati dal 1 Gennaio 1998 al 31 Dicembre 1999, regolarmente tesserati per le rispettive società per la stagione 2013/2014 e che comunque abbiano compiuto il 14 anno di età. Categoria Giovanissimi B Alle gare del Trofeo Cerbai possono partecipare tutti i calciatori nati dal 1 Gennaio 2000 al 31 Dicembre 2001, regolarmente tesserati per le rispettive società per la stagione 2013/2014 e che comunque abbiano compiuto il 12 anno di età. ART. 5 Sostituzione dei giocatori Durante tutte le gare del Trofeo è consentita la sostituzione di sette giocatori indipendentemente dal ruolo ricoperto. ART. 6 Organizzazione Reclami e Disciplina Sportiva L'organizzazione della manifestazione è demandata direttamente al Comitato Regionale a cui compete tutto quanto inerente lo svolgimento dei tornei ed ogni altro adempimento a loro connesso. Per la disciplina sportiva vale quanto di seguito scritto: gli eventuali procedimenti d ufficio o introdotti ai sensi dell art. 29 commi 3, 5 e 7 del Codice di Giustizia Sportiva, i cui esiti possono avere incidenza sul risultato delle gare di cui in premessa, si svolgano con le seguenti modalità procedurali e nei termini abbreviati come segue: i rapporti ufficiali saranno esaminati dal Giudice Sportivo il giorno successivo alla disputa della giornata di gara; gli eventuali reclami, a norma dell art. 29 comma 4 lett. b), comma 6 lett. b) e comma 8 lett. b),del Codice di Giustizia Sportiva dovranno essere proposti e pervenire, in uno con le relative motivazioni, entro le ore del giorno successivo a quello di effettuazione della gara, le eventuali controdeduzioni dovranno pervenire entro le ore del giorno successivo al ricevimento dei motivi di reclamo; il Comunicato Ufficiale sarà pubblicato immediatamente dopo la decisione del Giudice Sportivo;

17 gli eventuali reclami alla Commissione Disciplinare territoriale presso il Comitato Regionale, avverso le decisioni del Giudice Sportivo territoriale, dovranno pervenire a mezzo telefax o altro mezzo idoneo o essere depositati presso la sede del Comitato Regionale entro le ore del giorno successivo alla pubblicazione del Comunicato Ufficiale recante i provvedimenti del Giudice Sportivo territoriale con contestuale invio sempre nel predetto termine di copia alla controparte, oltre al versamento della relativa tassa. L attestazione dell invio alla eventuale controparte deve essere allegata al reclamo. L eventuale controparte ove lo ritenga potrà far pervenire a mezzo telefax o altro mezzo idoneo, le proprie deduzioni presso la sede dello stesso Comitato Regionale entro le ore del giorno successivo alla data di ricezione del reclamo. La Commissione Disciplinare territoriale esaminerà il reclamo e deciderà nella stessa giornata della discussione, con pubblicazione del relativo Comunicato Ufficiale che sarà trasmesso alle due Società interessate mediante trasmissione via telefax o altro mezzo idoneo. In ogni caso la decisione si intende conosciuta dalla data di pubblicazione del Comunicato Ufficiale (Art. 22, comma 11, C.G.S.); Tutte le altre norme modali e procedurali non vengono modificate dall emanazione del presente provvedimento. Il calciatore espulso dal campo nel corso di una gara è automaticamente squalificato secondo le modalità previste dall art. 45, comma 2 del Codice di Giustizia Sportiva. Per le gare del Trofeo i tesserati incorrono in una giornata di squalifica ogni due ammonizioni. Le sanzioni di squalifica a tempo determinato hanno esecuzione secondo il disposto dell art.22, comma 2) del Codice di Giustizia Sportiva. Si ricorda che per i Tornei, qualora non siano sancite, con il presente regolamento, specifiche direttive disciplinari, vengono applicate le disposizioni previste dal titolo VI del Codice di Giustizia Sportiva (La disciplina sportiva nell attività della L.N.D. ed in quella del Settore per l Attività Giovanile e Scolastica). I reclami proposti nelle fasi finali, dovranno essere preannunciati all arbitro e le motivazioni consegnate al Giudice Sportivo Regionale, entro il termine di 30 dal termine della gara. Le decisioni del Giudice Sportivo Territoriale sono inappellabili. Per le gare del 17 Trofeo Cerbai i tesserati incorrono in una giornata di squalifica ogni due ammonizioni. I calciatori colpiti da squalifiche inflitte dai Giudici Sportivi nei propri campionati provinciali, potranno regolarmente prendere parte alle gare del Trofeo Cerbai, fatte salve le squalifiche a tempo determinato. Di converso le squalifiche residue a giornate subite in tale manifestazione, dovranno essere scontate nelle gare ufficiali dei rispettivi campionati nella stagione sportiva successiva. ART. 7 Campi ed orari Gli orari delle gare sono quelli fissati dal Comitato Regionale Toscana L.N.D. e cioè la domenica alle ore ed il sabato alle ore 16.30; in caso di concomitanza sulla stesso campo di gara del Trofeo, sarà data in ordine la precedenza a: Allievi, Allievi B, Giovanissimi, Giovanissimi B. ( alla mattina della domenica possono essere disputate al massimo due gare, se non sufficienti si dovrà ricorrere al sabato pomeriggio con inizio alle ore 16,30) E' tuttavia consentito un accordo diverso fra le due Società, come alle Società ospitanti di ottenere, su richiesta motivata, lo spostamento di orario rispetto a quello ufficiale. Tali spostamenti devono comunque sempre essere accettati dal C.R.

18 Può eventualmente essere concesso anche lo spostamento del campo di giuoco sul quale la Società ospitante abitualmente gioca le sue gare. La richiesta per ottenere tali spostamenti deve pervenire al C.R.T.-L.N.D. e per conoscenza alla Società avversaria almeno cinque giorni prima della gara alla quale la richiesta stessa si riferisce. Allievi B Giovanissimi B 1 turno 2 Turno Finale 1 turno 2 turno Finale 1 (a) 1 (a) 2 (b) 2 (b) 3 (c) 3 (c) 4 (a) 4 (a) 5 (b) 5 (b) 6 (c) 6 (c) 7 (a) 7 (a) 8 (b) 8 (b) 9 (c) 9 (c) Le date di svolgimento saranno comunicate successivamente con apposito Comunicato Ufficiale. ART. 8 Rinuncia a gara La Società che rinuncia alla disputa di una gara del Trofeo o fa rinunciare la propria squadra a proseguire nella disputa della stessa, laddove sia già in svolgimento, subisce la perdita della gara con il punteggio di 0-3 o con il punteggio eventualmente conseguito sul campo dalla squadra avversaria, se a questa più favorevole, nonché l esclusione dal proseguimento della manifestazione. Alla stessa, inoltre, sarà irrogata la sanzione pecuniaria prevista per le rinunce durante i Campionati. Le Società che inoltre, per qualsiasi ulteriore motivo subiranno la punizione sportiva della perdita della gara saranno comunque escluse dalla prosecuzione della manifestazione. ART. 9 Arbitri Gli Arbitri verranno designati dal C.R.A. Toscana con relative spese arbitrali a carico delle Società partecipanti

19 ART. 10 Saluto Le squadre dovranno obbligatoriamente all inizio della gara, schierarsi al centro del terreno di giuoco ed effettuare il saluto fra tutti i giocatori schierati. Al termine della stessa si dovrà ripetere il saluto con le stesse modalità, al quale dovranno partecipare anche gli occupanti di entrambe le panchine. ART. 11 Applicazioni Regolamenti Federali Per quanto non contemplato nel presente regolamento valgono le norme dei regolamenti federali vigenti.

REGOLAMENTO TORNEO JUNIORES

REGOLAMENTO TORNEO JUNIORES 9^ EDIZIONE "TORNEO REGIONALE" riservato alle Società Juniores Regionali STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 REGOLAMENTO TORNEO JUNIORES Il Comitato Regionale della Toscana L.N.D. indice per la stagione sportiva

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO JUNIORES

REGOLAMENTO TORNEO JUNIORES 12^ EDIZIONE "TORNEO REGIONALE" riservato alle Società Juniores Regionali STAGIONE SPORTIVA 2016/2017 REGOLAMENTO TORNEO JUNIORES Il Comitato Regionale della Toscana L.N.D. indice per la stagione sportiva

Dettagli

REGOLAMENTO. Hanno facoltà di iscrizione 11 (undici) società partecipanti ai campionati organizzati dalle Delegazioni Provinciali e più precisamente:

REGOLAMENTO. Hanno facoltà di iscrizione 11 (undici) società partecipanti ai campionati organizzati dalle Delegazioni Provinciali e più precisamente: 14 TROFEO "F. CERBAI" CATEGORIA ALLIEVI 'B' E GIOVANISSIMI 'B' (riservato alle Società partecipanti ai Campionati Provinciali STAGIONE SPORTIVA 2010/2011) REGOLAMENTO. Il Comitato Regionale Toscana Lega

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 XXVII TROFEO TOSCANA III TORNEO REGIONALE MARCO ORLANDI RISERVATO ALLA CATEGORIA ALLIEVI E GIOVANISSIMI

STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 XXVII TROFEO TOSCANA III TORNEO REGIONALE MARCO ORLANDI RISERVATO ALLA CATEGORIA ALLIEVI E GIOVANISSIMI STAGIONE SPORTIVA 2013/2014 XXVII TROFEO TOSCANA III TORNEO REGIONALE MARCO ORLANDI RISERVATO ALLA CATEGORIA ALLIEVI E GIOVANISSIMI B DELLE RAPPRESENTATIVE PROVINCIALI REGOLAMENTO Il Comitato Regionale

Dettagli

Coppa Toscana Juniores

Coppa Toscana Juniores Stagione 2013/2014 Coppa Toscana Juniores Data di inizio: 01-03-2014 Data di fine: 05-04-2014 Coppa Toscana Juniores Gironi Girone Unico 4^ EDIZIONE TORNEO "COPPA TOSCANA" JUNIORES FEMMINILE riservata

Dettagli

Campionato Nazionale Juniores

Campionato Nazionale Juniores Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DIPARTIMENTO INTERREGIONALE Piazzale Flaminio, 9-00196 ROMA (RM) TEL. (06)328221 FAX: (06)32822717 SITO INTERNET: http://www.lnd.it/ Stagione

Dettagli

REGOLAMENTO FASE FINALE CAMPIONATO GIOVANISSIMI 2015/2016

REGOLAMENTO FASE FINALE CAMPIONATO GIOVANISSIMI 2015/2016 1 REGOLAMENTO FASE FINALE CAMPIONATO GIOVANISSIMI 2015/2016 Al termine delle gare previste dal calendario per i tre gironi (A, B e C), prima fase del campionato, le squadre classificatesi al primo posto

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 28

Comunicato Ufficiale N. 28 Stagione Sportiva 2016/2017 Comunicato Ufficiale N. 28 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque ATTIVITA NAZIONALE MASCHILE Con riferimento

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ATTIVITA DI SETTORE GIOVANILE CALCIO A 11 Comunicato Ufficiale N 26 SGS del 6/11/2014

STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ATTIVITA DI SETTORE GIOVANILE CALCIO A 11 Comunicato Ufficiale N 26 SGS del 6/11/2014 ROMA CU 26/1 Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DELEGAZIONE PROVINCIALE DI ROMA VIA TIBURTINA, 1072 00156 ROMA CENTRALINO: 06-416031 FAX: 064112034-41603238 Indirizzo Internet:

Dettagli

REGOLAMENTO COPPA ITALIA 2017/ ^ edizione. (Fase Regionale)

REGOLAMENTO COPPA ITALIA 2017/ ^ edizione. (Fase Regionale) REGOLAMENTO COPPA ITALIA 2017/2018 52^ edizione (Fase Regionale) Alla Coppa Italia Dilettanti - manifestazione ufficiale organizzata dalla L.N.D. - sono tenute a partecipare le Società aventi titolo di

Dettagli

39 TORNEO CITTA DI BASSANO 9 COPPA CITTA DI ROSA Torneo per Categoria Giovanissimi

39 TORNEO CITTA DI BASSANO 9 COPPA CITTA DI ROSA Torneo per Categoria Giovanissimi C.O.N.I. F.I.G.C. D E L E G AZ I O N E D I S T R E T T U AL E D I B AS S AN O D E L G R AP P A STADIO MERCANTE PORTA 63 36061 BASSANO DEL GRAPPA (VI) TEL.: 0424 34727 - FAX: 0424 30352 Indirizzo Internet:

Dettagli

POST CAMPIONATO M. DANDELLI XV TROFEO MARCY. Torneo per Categoria Allievi

POST CAMPIONATO M. DANDELLI XV TROFEO MARCY. Torneo per Categoria Allievi C.O.N.I. F.I.G.C. DELEGAZIONE PROVINCIALE DI VERONA Sede: 37138 Verona Stadio Bentegodi, Cancello 20 Corrispondenza: 37138 Verona Fermo Posta - Succursale 25 Tel. 045 565 244 Fax 045 565 316 E-mail : verona@figc.it

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO ROMA - VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 245O

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO ROMA - VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 245O FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO 00198 ROMA - VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 245O COMUNICATO UFFICIALE N. 119/A ABBREVIAZIONE DEI TERMINI PROCEDURALI DINANZI AGLI ORGANI DI GIUSTIZIA SPORTIVA

Dettagli

Coppa Toscana Giovanissime a 7

Coppa Toscana Giovanissime a 7 Stagione 2015/2016 Coppa Toscana Giovanissime a 7 Data di inizio: 06-02-2016 Data di fine: 27-03-2016 13 TORNEO RICCARDO BECHERONI Gironi Girone B Quarti di finale Semifinale Finale Regolamento Coppa Toscana

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 192/DIV 28 APRILE 2017

COMUNICATO UFFICIALE N. 192/DIV 28 APRILE 2017 COMUNICATO UFFICIALE N. 192/DIV 28 APRILE 2017 192/559 CAMPIONATO LEGA PRO 2016-2017 PLAY-OFF/ PLAY-OUT CAMPIONATO LEGA PRO 2016-2017 In relazione alle gare dei Play-Off e Play-Out in programma dal 14

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA 2016/2017

STAGIONE SPORTIVA 2016/2017 Allegato n. 1 al C.U. N. 687 del 01/03/2017 STAGIONE SPORTIVA 2016/2017 SPAREGGI TRA LE PRIME E SECONDE CLASSIFICATE CAMPIONATO REGIONALE FEMMINILI PER LA PROMOZIONE AL CAMPIONATO NAZIONALE DI SERIE A

Dettagli

GUIDA CAMPIONATI ALLIEVI ALLIEVI FASCIA B GIOVANISSIMI GIOVANISSIMI FASCIA B

GUIDA CAMPIONATI ALLIEVI ALLIEVI FASCIA B GIOVANISSIMI GIOVANISSIMI FASCIA B ALLIEVI ALLIEVI FASCIA B GIOVANISSIMI GIOVANISSIMI FASCIA B GUIDA CAMPIONATI 2016 2017 A.S.D. CASSINA CALCIO, GUIDA CAMPIONATI ALLIEVI E GIOVANISSIMI 2016/2017-1 Questa guida è stata preparata a solo scopo

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 62/TB 16 GENNAIO 2017

COMUNICATO UFFICIALE N. 62/TB 16 GENNAIO 2017 COMUNICATO UFFICIALE N. 62/TB 16 GENNAIO 2017 62/177 C A M P I O N A T O N A Z I O N A L E " D. B E R R E T T I " FASE FINALE In riferimento al Regolamento di cui al Com. Uff. n. 109/L del 10.9.2016 si

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Nazionale Calcio femminile

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Nazionale Calcio femminile FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Nazionale Calcio femminile Stagione Sportiva 2017/2018 (da redigere su carta intestata della Società

Dettagli

SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO ROMA VIA PO, 36

SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO ROMA VIA PO, 36 SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO 00198 ROMA VIA PO, 36 Stagione Sportiva 2015 2016 COMUNICATO UFFICIALE N 21 S.G.S. del 13 aprile 2016 MANIFESTAZIONI A CARATTERE NAZIONALE Sentiti i componenti del Consiglio

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N 1 del 4 Aprile 2012

COMUNICATO UFFICIALE N 1 del 4 Aprile 2012 - 1 - COMUNICATO UFFICIALE N 1 del 4 Aprile 2012 TORNEO REGIONALE LAZIO CALCIO A 5 MASCHILE (stagione sportiva 2011/12) REGOLAMENTO 1. SQUADRE PARTECIPANTI ED ORGANICO DELLA MANIFESTAZIONE Il Fssi organizza

Dettagli

Comunicato Ufficiale N 2 del 09/07/2003

Comunicato Ufficiale N 2 del 09/07/2003 Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti COMITATO REGIONALE EMILIA - ROMAGNA sito internet: http://www.figc-dilettanti-er.it e-mail: segreteria@figc-dilettanti-er.it VIA A. DE GASPERI,42

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 20

Comunicato Ufficiale N. 20 Stagione Sportiva 2017/2018 Comunicato Ufficiale N. 20 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque ATTIVITA CAMPIONATI NAZIONALI MASCHILI

Dettagli

COMITATO REGIONALE LAZIO

COMITATO REGIONALE LAZIO - CRL 35/1 - Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti COMITATO REGIONALE LAZIO Via Tiburtina, 1072-00156 ROMA Tel.: 06 416031 (centralino) - Fax 06 41217815 Indirizzo Internet: www.lnd.it

Dettagli

B. MOLISE CUP 18^ EDIZIONE - REGOLAMENTO (18^ EDIZIONE - STAGIONE SPORTIVA 2011/2012)

B. MOLISE CUP 18^ EDIZIONE - REGOLAMENTO (18^ EDIZIONE - STAGIONE SPORTIVA 2011/2012) B. MOLISE CUP 18^ EDIZIONE - REGOLAMENTO (18^ EDIZIONE - STAGIONE SPORTIVA 2011/2012) Di seguito si riporta integralmente il Regolamento della Molise Cup 18^ Edizione approvato dal Consiglio Direttivo

Dettagli

PLAY- OFF / PLAY-OUT CAMPIONATO LEGA PRO

PLAY- OFF / PLAY-OUT CAMPIONATO LEGA PRO NOVEMBRE 2008 COMUNICATO UFFICIALE N.159/DIV DELL 8 APRILE 2016 LEGA ITALIANA CALCIO PROFESSIONISTICO 159/389 PLAY- OFF / PLAY-OUT CAMPIONATO LEGA PRO 2015-2016 In relazione alle gare dei Play-off e Play-out

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Calcio femminile

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Calcio femminile FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Calcio femminile Stagione Sportiva 2017/2018 (da redigere su carta intestata della Società

Dettagli

Comunicato Ufficiale n. 42 del 28.04.2005 Comitato Provinciale di Roma - Settore Giovanile e Scolastico

Comunicato Ufficiale n. 42 del 28.04.2005 Comitato Provinciale di Roma - Settore Giovanile e Scolastico PRONTO A.I.A. Solo per i Campionati di Calcio a 5 333 68.85.416 Calcio a 5 Comunicato Ufficiale n. 42 del 28.04.2005 Comitato Provinciale di Roma - Settore Giovanile e Scolastico 27 00156 Roma Via Tiburtina

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 COMUNICATO UFFICIALE N 12 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Massimo Giacomin i

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 COMUNICATO UFFICIALE N 12 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Massimo Giacomin i CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 COMUNICATO UFFICIALE N 12 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2015-2016 Massimo Giacomin i CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 STAGIONE SPORTIVA 2015 2016 Articolo 01 FORMULA DEL CAMPIONATO

Dettagli

PLAY OFF PLAY- OUT COMUNICATO UFFICIALE N.140/DIV DEL 4 APRILE 2014 NOVEMBRE /475

PLAY OFF PLAY- OUT COMUNICATO UFFICIALE N.140/DIV DEL 4 APRILE 2014 NOVEMBRE /475 NOVEMBRE 2008 COMUNICATO UFFICIALE N.140/DIV DEL 4 APRILE 2014 LEGA ITALIANA CALCIO PROFESSIONISTICO 140/475 PLAY OFF PLAY- OUT In relazione alle gare dei Play-off e Play-out in programma per la Stagione

Dettagli

COMITATO REGIONALE CALABRIA VIA CONTESSA CLEMENZA n CATANZARO TEL /2 - FAX

COMITATO REGIONALE CALABRIA VIA CONTESSA CLEMENZA n CATANZARO TEL /2 - FAX FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO - LEGA NAZIONALE DILETTANTI COMITATO REGIONALE CALABRIA VIA CONTESSA CLEMENZA n. 1 88100 CATANZARO TEL.. 0961 752841/2 - FAX. 0961 752795 Indirizzo Internet: www.crcalabria.it

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Regionale Provinciale e Locale Stagione Sportiva 2016/2017 (da redigere su carta intestata della Società

Dettagli

MECCANISMO PROMOZIONI, RETROCESSIONI E FASI FINALI STAGIONE SPORTIVA

MECCANISMO PROMOZIONI, RETROCESSIONI E FASI FINALI STAGIONE SPORTIVA ECCELLENZA PROMOZIONE 1ª classificata Promossa direttamente nel campionato Interregionale (Serie D). PLAYOFF 2ª - 3ª - 4ª e 5ª classificata Ammesse ai playoff. I Playoff non si disputeranno se, la differenza

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI PROFESSIONISTI COMUNICATO UFFICIALE N 14 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Massimo Giacomin i

CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI PROFESSIONISTI COMUNICATO UFFICIALE N 14 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Massimo Giacomin i CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI PROFESSIONISTI COMUNICATO UFFICIALE N 14 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2014-2015 Massimo Giacomin i CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI PROFESSIONISTI STAGIONE SPORTIVA

Dettagli

GIRONE A: A1 B1 C1 GIRONE B: D1 E1 MS. Si gioca : martedì 09/05 martedì 16/05 - martedì 23/05

GIRONE A: A1 B1 C1 GIRONE B: D1 E1 MS. Si gioca : martedì 09/05 martedì 16/05 - martedì 23/05 Giro A: Melegnano Calcio 1 - Medigliese SS Edelweiss Girone B: Pantigliate 1 GS Azzurra 2 Real Academy Girone C: GS Azzurra 1 - Pol. S. Biagio Pol. Juventina Girone D: Melegnano Calcio 2 GSO Laudense USD

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 31/L 28 LUGLIO 2017

COMUNICATO UFFICIALE N. 31/L 28 LUGLIO 2017 COMUNICATO UFFICIALE N. 31/L 28 LUGLIO 2017 31/95 C O P P A I T A L I A S E R I E C REGOLAMENTO COPPA ITALIA SERIE C 2017-2018 La Lega organizza per l'annata sportiva 2017-2018 la 46^ Edizione della "Coppa

Dettagli

Comunicato Ufficiale N 4 del 21/7/ COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. 2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. 3. COMUNICAZIONI DEL COMITATO REGIONALE

Comunicato Ufficiale N 4 del 21/7/ COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. 2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. 3. COMUNICAZIONI DEL COMITATO REGIONALE Stagione Sportiva 2017/2018 Comunicato Ufficiale N 4 del 21/7/2017 1. COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. 2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. 3. COMUNICAZIONI DEL COMITATO REGIONALE NORME DI CARATTERE GENERALE E DISPOSIZIONI

Dettagli

CAMPIONATO DI ECCELLENZA, PROMOZIONE, PRIMA, SECONDA E TERZA CATEGORIA MECCANISMI DI PROMOZIONE E RETROCESSIONE AL TERMINE DELLA STAGIONE SPORTIVA

CAMPIONATO DI ECCELLENZA, PROMOZIONE, PRIMA, SECONDA E TERZA CATEGORIA MECCANISMI DI PROMOZIONE E RETROCESSIONE AL TERMINE DELLA STAGIONE SPORTIVA CAMPIONATO DI ECCELLENZA, PROMOZIONE, PRIMA, SECONDA E TERZA CATEGORIA MECCANISMI DI PROMOZIONE E RETROCESSIONE AL TERMINE DELLA STAGIONE SPORTIVA 2012/13 (estratto dal C.U. 27 del 04/10/12 CRPVA) Il Consiglio

Dettagli

COMITATO REGIONALE UMBRIA STRADA DI PREPO N.1 = 06129 PERUGIA (PG) CENTRALINO: 075 5069611 FAX: 075 5069631/34

COMITATO REGIONALE UMBRIA STRADA DI PREPO N.1 = 06129 PERUGIA (PG) CENTRALINO: 075 5069611 FAX: 075 5069631/34 Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti COMITATO REGIONALE UMBRIA STRADA DI PREPO N.1 = 06129 PERUGIA (PG) CENTRALINO: 075 5069611 FAX: 075 5069631/34 mailbox: cru@figc.it NUMERO COMUNICATO

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Calcio femminile

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico. Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Calcio femminile FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO Settore Giovanile e Scolastico Regolamenti per Tornei a carattere Internazionale Calcio femminile Stagione Sportiva 2017/2018 (da redigere su carta intestata della Società

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO NAZIONALE CATEGORIA ALLIEVI GIOVANISSIMI

REGOLAMENTO TORNEO NAZIONALE CATEGORIA ALLIEVI GIOVANISSIMI 16/17 REGOLAMENTO TORNEO NAZIONALE CATEGORIA ALLIEVI GIOVANISSIMI ART. 1 : ORGANIZZAZIONE La Società : Matr.FIGC: Sede c.a.p. via Telef. Fax email Dirig.Resp. Sig. telef. Cell. indice ed organizza un torneo

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE D. BERRETTI

CAMPIONATO NAZIONALE D. BERRETTI COMUNICATO UFFICIALE N. 65/TB DEL 21 DICEMBRE 2015 DEL 1 FEBBRAI LEGA ITALIANA CALCIO PROFESSIONISTICO 65/161 CAMPIONATO NAZIONALE D. BERRETTI FASE FINALE In riferimento al Regolamento di cui al Com. Uff.

Dettagli

Le gare di sola andata si svolgeranno nelle giornate di Mercoledì 25 Aprile, Sabato 28 Aprile e Mercoledì 2 Maggio Ciascuna compagine

Le gare di sola andata si svolgeranno nelle giornate di Mercoledì 25 Aprile, Sabato 28 Aprile e Mercoledì 2 Maggio Ciascuna compagine FINALI REGIONALI CAMPIONATO JUNIORES REGIONALE MODIFICA DATE DI SVOLGIMENTO (estratto dal C.U. n. 59 del 27/04/12 CRPVA) nuove date di svolgimento delle Finali Regionali del Campionato Juniores Regionale:

Dettagli

COMITATO REGIONALE CALABRIA COMUNICATO UFFICIALE N 91 DEL 16 GENNAIO COMUNICAZIONI DEL COMITATO REGIONALE STAGIONE SPORTIVA 2016/2017

COMITATO REGIONALE CALABRIA COMUNICATO UFFICIALE N 91 DEL 16 GENNAIO COMUNICAZIONI DEL COMITATO REGIONALE STAGIONE SPORTIVA 2016/2017 FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO - LEGA NAZIONALE DILETTANTI COMITATO REGIONALE CALABRIA VIA CONTESSA CLEMENZA n. 1 88100 CATANZARO TEL.. 0961 752841/2 - FAX. 0961 752795 Indirizzo Internet: www.crcalabria.it

Dettagli

VIA CONTESSA CLEMENZA n CATANZARO TEL /2 - FAX

VIA CONTESSA CLEMENZA n CATANZARO TEL /2 - FAX FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO - LEGA NAZIONALE DILETTANTI COMITATO REGIONALE CALABRIA VIA CONTESSA CLEMENZA n. 1 88100 CATANZARO TEL.. 0961 752841/2 - FAX. 0961 752795 Indirizzo Internet: www.crcalabria.it

Dettagli

Disciplina gare PLAY-OFF e PLAY-OUT stagione sportiva 2016/2017.

Disciplina gare PLAY-OFF e PLAY-OUT stagione sportiva 2016/2017. Disciplina gare PLAY-OFF e PLAY-OUT stagione sportiva 2016/2017. Di seguito si riporta la normativa definitiva che disciplina l organizzazione delle gare di Play-Off e di Play- Out Il Consiglio Direttivo

Dettagli

C.U. 10. STAGIONE SPORTIVA COMUNICATO UFFICIALE N 10 del 16 settembre Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D.

C.U. 10. STAGIONE SPORTIVA COMUNICATO UFFICIALE N 10 del 16 settembre Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti Comitato Regionale Sardegna Delegazione Regionale Calcio a Cinque Via Ottone Bacaredda 47-1 piano - 09127 CAGLIARI Tel. 070-2330804 - 070-2330805;

Dettagli

COMITATO REGIONALE UMBRIA Delegazione Regionale Calcio a Cinque

COMITATO REGIONALE UMBRIA Delegazione Regionale Calcio a Cinque Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti COMITATO REGIONALE UMBRIA Delegazione Regionale Calcio a Cinque STRADA DI PREPO N.1 = 06129 PERUGIA (PG) CENTRALINO: 075 5069611 FAX: 075 5069631/34

Dettagli

REGOLAMENTO CAT. ALLIEVI

REGOLAMENTO CAT. ALLIEVI REGOLAMENTO CAT. ALLIEVI ART. 1 ORGANIZZAZIONE LA SOCIETÀ A.C.FIORANO SRL INDICE ED ORGANIZZA UN TORNEO A CARATTERE INTERNAZIONALE DENOMINATO 26 MEMORIAL CLAUDIO SASSI IN COLLABORAZIONE CON: ASSOCIAZIONE

Dettagli

9^ SUPERCOPPA del calcio giovanile torinese Memorial Vladimiro Caminiti

9^ SUPERCOPPA del calcio giovanile torinese Memorial Vladimiro Caminiti Regolamento generale della manifestazione La Società in collaborazione con l A.S.D. Memorial Caminiti indice ed organizza il torneo a carattere provinciale denominato: 9^ SUPERCOPPA del calcio giovanile

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 29

Comunicato Ufficiale N. 29 Stagione Sportiva 2016/2017 Comunicato Ufficiale N. 29 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque 3.1. ATTIVITA NAZIONALE FEMMINILE Con

Dettagli

Comunicato Ufficiale N 107 del 2/5/ COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. 2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. 3. COMUNICAZIONI DEL COMITATO REGIONALE

Comunicato Ufficiale N 107 del 2/5/ COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. 2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. 3. COMUNICAZIONI DEL COMITATO REGIONALE Stagione Sportiva 2016/2017 Comunicato Ufficiale N 107 del 2/5/2017 1. COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. 2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. 3. COMUNICAZIONI DEL COMITATO REGIONALE 3.1 CALCIO FEMMINILE A 11 DONNE

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 SERIE A e B COMUNICATO UFFICIALE N 08 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Antonello Valentini

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 SERIE A e B COMUNICATO UFFICIALE N 08 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Antonello Valentini CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 SERIE A e B COMUNICATO UFFICIALE N 08 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2016-2017 Antonello Valentini CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 SERIE A e B STAGIONE SPORTIVA 2016 2017 Articolo

Dettagli

REGOLAMENTO COPPA ITALIA 2015/ ^ edizione. (Fase Regionale)

REGOLAMENTO COPPA ITALIA 2015/ ^ edizione. (Fase Regionale) REGOLAMENTO COPPA ITALIA 2015/2016 50^ edizione (Fase Regionale) Alla Coppa Italia Dilettanti - manifestazione ufficiale organizzata dalla L.N.D. - sono tenute a partecipare le Società aventi titolo di

Dettagli

COMITATO REGIONALE TOSCANO COMUNICATO UFFICIALE NUMERO 1

COMITATO REGIONALE TOSCANO COMUNICATO UFFICIALE NUMERO 1 COMITATO REGIONALE TOSCANA Via Jacopo Da Diacceto 3/B - Firenze - 50132 Tel. 055/571231 - Fax 055/579918 e.mail: info@aicstoscana.it calcio@aicstoscana.it COMITATO REGIONALE TOSCANO VIA JACOPO DA DIACCETO

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N. 185/L 27 APRILE 2017

COMUNICATO UFFICIALE N. 185/L 27 APRILE 2017 COMUNICATO UFFICIALE N. 185/L 27 APRILE 2017 185/448 Comunicazioni della F.I.G.C. Si riporta il testo del Com. Uff. n. 151/A della F.I.G.C., pubblicato in data 26 Aprile 2017: Comunicato Ufficiale n. 151/A

Dettagli

11 31 MAGGIO 2009 REGOLAMENTO

11 31 MAGGIO 2009 REGOLAMENTO ART. 1 TITOLO REGOLAMENTO A chiusura dell attività della stagione sportiva 2008/2009, l U.S.D. PRADAMANO organizza il XV Torneo di Calcio Trofeo Città di Pradamano riservato alla categoria Pulcini. ART.

Dettagli

mailbox: cru@figc.it NUMERO COMUNICATO 110 DATA COMUNICATO 29/01/2015 STAGIONE SPORTIVA 2015/2016 COMUNICAZIONI... 2109

mailbox: cru@figc.it NUMERO COMUNICATO 110 DATA COMUNICATO 29/01/2015 STAGIONE SPORTIVA 2015/2016 COMUNICAZIONI... 2109 Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti COMITATO REGIONALE UMBRIA STRADA DI PREPO N.1 = 06129 PERUGIA (PG) CENTRALINO: 075 5069611 FAX: 075 5069631/34 mailbox: cru@figc.it NUMERO COMUNICATO

Dettagli

REGOLAMENTO DEL 1 TORNEO GIOVANILE DI CALCIO UMBRIA JUNIOR CUP. Organizzato dalla

REGOLAMENTO DEL 1 TORNEO GIOVANILE DI CALCIO UMBRIA JUNIOR CUP. Organizzato dalla REGOLAMENTO DEL 1 TORNEO GIOVANILE DI CALCIO UMBRIA JUNIOR CUP Organizzato dalla Svolgimento 25 aprile 2016 presso lo Stadio Comunale Flavio Mariotti di Santa Sabina - Perugia Stagione Sportiva 2015/2016

Dettagli

Stagione Sportiva 2015/2016 Comunicato Ufficiale N 12 del 11/09/2015

Stagione Sportiva 2015/2016 Comunicato Ufficiale N 12 del 11/09/2015 Delegazione Provinciale di Bergamo Via M. Gleno 2/L - Casa dello Sport 24125 Bergamo Tel. 035-239780 Fax 035-222441 Sito Internet: http://www.lnd.it E.Mail: del.bergamo@lnd.itstagione Stagione Sportiva

Dettagli

REGOLAMENTO COPPA ITALIA LEGA PRO 2012/2013

REGOLAMENTO COPPA ITALIA LEGA PRO 2012/2013 NOVEMBRE 2008 COMUNICATO UFFICIALE N. 28/L DEL 20 LUGLIO 2012 LEGA ITALIANA CALCIO PROFESSIONISTICO 28/52 REGOLAMENTO COPPA ITALIA LEGA PRO 2012/2013 La Lega organizza per l'annata sportiva 2012-2013 la

Dettagli

COMITATO REGIONALE CALABRIA COMUNICATO UFFICIALE N 108 DELL 11 FEBBRAIO COMUNICAZIONI DEL COMITATO REGIONALE STAGIONE SPORTIVA 2015/2016

COMITATO REGIONALE CALABRIA COMUNICATO UFFICIALE N 108 DELL 11 FEBBRAIO COMUNICAZIONI DEL COMITATO REGIONALE STAGIONE SPORTIVA 2015/2016 FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO - LEGA NAZIONALE DILETTANTI COMITATO REGIONALE CALABRIA VIA CONTESSA CLEMENZA n. 1 88100 CATANZARO TEL.. 0961 752841/2 - FAX. 0961 752795 Indirizzo Internet: www.crcalabria.it

Dettagli

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO ROMA - VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 245O

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO ROMA - VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 245O FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO 00198 ROMA - VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 245O COMUNICATO UFFICIALE N. 425/A Il Consiglio Federale - Preso atto della proposta della Lega Italiana Calcio

Dettagli

Via A. Volta, TORINO - C.P

Via A. Volta, TORINO - C.P Segreteria tel. 0115654670 fax 011543031 Attività Agonistica tel. 0115654671 fax 0115654650 Amministrazione tel. 0115654672 fax 0115654674 Tesseramenti tel. 0115654673 fax 0115654674 Via A. Volta, 3-10122

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE n. 56/LND (36/BS) a) SVOLGIMENTO DELLA FASE FINALE - CAMPIONATO SERIE A 2016 di BEACH SOCCER. Girone A.

COMUNICATO UFFICIALE n. 56/LND (36/BS) a) SVOLGIMENTO DELLA FASE FINALE - CAMPIONATO SERIE A 2016 di BEACH SOCCER. Girone A. COMUNICATO UFFICIALE n. 56/LND (36/BS) a) SVOLGIMENTO DELLA FASE FINALE - CAMPIONATO SERIE A 2016 di BEACH SOCCER La Fase Finale del Campionato di Serie A 2016 di Beach Soccer, dai quarti di finale alla

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 LEGA PRO COMUNICATO UFFICIALE N 15 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Antonello Valentini

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 LEGA PRO COMUNICATO UFFICIALE N 15 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Antonello Valentini CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 LEGA PRO COMUNICATO UFFICIALE N 15 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2016-2017 Antonello Valentini CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 LEGA PRO STAGIONE SPORTIVA 2016 2017 Articolo

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO INTERNAZIONALE CATEGORIA ALLIEVI GIOVANISSIMI

REGOLAMENTO TORNEO INTERNAZIONALE CATEGORIA ALLIEVI GIOVANISSIMI REGOLAMENTO TORNEO INTERNAZIONALE CATEGORIA ALLIEVI GIOVANISSIMI 16/17 ART. 1 : ORGANIZZAZIONE La Società : Matr.FIGC: Sede c.a.p. via Telef. Fax email Dirig.Resp. Sig. telef. Cell. indice ed organizza

Dettagli

Stagione Sportiva 2015/2016 Comunicato Ufficiale N 12 del 17/09/2015

Stagione Sportiva 2015/2016 Comunicato Ufficiale N 12 del 17/09/2015 Federazione Italiana Giuoco Calcio Delegazione Provinciale di COMO Via Sinigaglia n 5-22100 COMO Telefono 031-574714 - Fax 031-574781 Siti Internet: http://www.lnd.it e-mail: del.como@lnd.it http://www.figc.co.it

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 436

Comunicato Ufficiale N. 436 Stagione Sportiva 2015/2016 Comunicato Ufficiale N. 436 1. Comunicazioni della F.I.G.C. 2. Comunicazioni della L.N.D. 3. Comunicazioni della Divisione Calcio a Cinque Con riferimento al Comunicato Ufficiale

Dettagli

MECCANISMO PROMOZIONI / RETROCESSIONI / FASI FINALI STAGIONE SPORTIVA

MECCANISMO PROMOZIONI / RETROCESSIONI / FASI FINALI STAGIONE SPORTIVA ECCELLENZA PROMOZIONE 1ª classificata Promossa direttamente nel campionato Interregionale (Serie D). PLAYOFF 2ª - 3ª - 4ª - 5ª classificata Ammesse ai playoff. I Playoff non si disputeranno se, la differenza

Dettagli

Federazione Sport Sordi Italia

Federazione Sport Sordi Italia COMUNICATO UFFICIALE n. 65 del 23 dicembre 2014 CAMPIONATO CALCIO A 5 Over 35 (Stagione Sportiva 2014/2015) FORMULA Il presente Comunicato Ufficiale modifica ed integra il C.U. n.53 dell 8/10/2014. 1.

Dettagli

REGOLAMENTO TORNEO 1^ SQUADRA

REGOLAMENTO TORNEO 1^ SQUADRA 16/17 REGOLAMENTO TORNEO 1^ SQUADRA (indicare la categoria delle squadre partecipanti) ART. 1 : ORGANIZZAZIONE La Società : Matr.FIGC: Sede c.a.p. via Telef. Fax email Dirig.Resp. Sig. telef. Cell. indice

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE N 1

COMUNICATO UFFICIALE N 1 COMUNICATO UFFICIALE N 1 CAMPIONATO NAZIONALE DI CALCIO A 11 (Stagione Sportiva 2007/08) REGOLAMENTO 1. SQUADRE PARTECIPANTI ED ORGANICO DELLA MANIFESTAZIONE La Federazione Sport Sordi Italia, in collaborazione

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE n. 50/LND (33/BS) a) SVOLGIMENTO DELLA FASE FINALE - CAMPIONATO SERIE A 2017 di BEACH SOCCER

COMUNICATO UFFICIALE n. 50/LND (33/BS) a) SVOLGIMENTO DELLA FASE FINALE - CAMPIONATO SERIE A 2017 di BEACH SOCCER COMUNICATO UFFICIALE n. 50/LND (33/BS) a) SVOLGIMENTO DELLA FASE FINALE - CAMPIONATO SERIE A 2017 di BEACH SOCCER La Fase Finale del Campionato di Serie A 2017 di Beach Soccer, dai quarti di finale alla

Dettagli

COMITATO REGIONALE LAZIO

COMITATO REGIONALE LAZIO CU 12/1 Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti COMITATO REGIONALE LAZIO Via Tiburtina, 1072-00156 ROMA Tel.: 06 416031 (centralino) - Fax 06 41217815 Indirizzo Internet: www.lnd.it

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE n (Beach Soccer n. 5/BS)

COMUNICATO UFFICIALE n (Beach Soccer n. 5/BS) COMUNICATO UFFICIALE n. 314 (Beach Soccer n. 5/BS) La Lega Nazionale Dilettanti, per il tramite del Dipartimento Beach Soccer, organizza la Coppa Italia 2017, che si svolgerà secondo la formula del concentramento

Dettagli

Comunicato Ufficiale N 66 del 29/10/2015

Comunicato Ufficiale N 66 del 29/10/2015 Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti Comitato Regionale Marche Via Schiavoni, snc - 60131 ANCONA CENTRALINO: 071 285601 - FAX: 071 28560403 sito internet: www.lnd.it e-mail: crlnd.marche01@figc.it

Dettagli

STAGIONE SPORTIVA PROGRAMMA F.I.G.C. SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO COMITATO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA

STAGIONE SPORTIVA PROGRAMMA F.I.G.C. SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO COMITATO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA F.I.G.C. SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO COMITATO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA 40132 BOLOGNA Via Cavalieri Ducati, 5/2 Tel. 051 3143812 Fax 051 3143817 Web: www.settoregiovanile.figc.it Mail: emiliaromagna.sgs@figc.it

Dettagli

DIPARTIMENTO INTERREGIONALE

DIPARTIMENTO INTERREGIONALE Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DIPARTIMENTO INTERREGIONALE Piazzale Flaminio, 9-00196 ROMA (RM) TEL. (06)328221 FAX: (06)32822717 SITO INTERNET: http://www.lnd.it/ Stagione

Dettagli

Stagione Sportiva 2017/2018. Tornei Provinciali BresciaOggi. Juniores - Allievi Giovanissimi Esordienti Pulcini. Regolamenti

Stagione Sportiva 2017/2018. Tornei Provinciali BresciaOggi. Juniores - Allievi Giovanissimi Esordienti Pulcini. Regolamenti Stagione Sportiva 2017/2018 Tornei Provinciali BresciaOggi Juniores - Allievi Giovanissimi Esordienti Pulcini Regolamenti BRESCIA, 28 AGOSTO 2017 REGOLAMENTO CATEGORIA JUNIORES ART. 1 ORGANIZZAZIONE La

Dettagli

gestionecalciatori.it GIRONE A GIRONE B 5 TERZA CLASSIFICATA VS DECIMA CLASSIFICATA 6 QUARTA CLASSIFICATA VS NONA CLASSIFICATA

gestionecalciatori.it GIRONE A GIRONE B 5 TERZA CLASSIFICATA VS DECIMA CLASSIFICATA 6 QUARTA CLASSIFICATA VS NONA CLASSIFICATA REGOLAMENTO PLAY OFF - PLAY OUT LEGA PRO - FACCIAMO UN PO DI CHIAREZZA Il comunicato ufficiale numero 63/L del 5 Agosto 2016 della Lega Pro, pubblica le decisioni prese dal consiglio Federale, in materia

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 17 SERIE A e B COMUNICATO UFFICIALE N 11 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Antonello Valentini

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 17 SERIE A e B COMUNICATO UFFICIALE N 11 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Antonello Valentini CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 17 SERIE A e B COMUNICATO UFFICIALE N 11 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2017-2018 Antonello Valentini CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 17 SERIE A e B STAGIONE SPORTIVA 2017 2018 Articolo

Dettagli

Stagione Sportiva 2014/2015 Comunicato Ufficiale n. 22 del 25 Novembre 2015

Stagione Sportiva 2014/2015 Comunicato Ufficiale n. 22 del 25 Novembre 2015 Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DELEGAZIONE PROVINCIALE SALERNO via San Leonardo, 120 Loc. Migliaro 84131 Salerno Tel. (089) 332951 - Fax (089) 331556 Sito: www.figc-sa.it

Dettagli

MEMORIAL RENATO FAITELLA

MEMORIAL RENATO FAITELLA MEMORIAL RENATO FAITELLA ART. 1 ORGANIZZAZIONE L A.S.D S.G.S Spes Artiglio indice ed organizza un torneo a carattere regionale denominato MEMORIAL RENATO FAITELLA che si disputerà dal 28 dicembre 2015

Dettagli

Comunicato Ufficiale N. 608

Comunicato Ufficiale N. 608 Stagione Sportiva 2016/2017 Comunicato Ufficiale N. 608 1. COMUNICAZIONI DELLA F.I.G.C. 2. COMUNICAZIONI DELLA L.N.D. 3. COMUNICAZIONI DELLA DIVISIONE CALCIO A CINQUE 3.1.1. Campionato Nazionale Under

Dettagli

REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE EUROPEI HENDERSON

REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE EUROPEI HENDERSON REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE EUROPEI HENDERSON Giugno 2016 revisione.1 1 PRESENTAZIONE: Il Torneo EUROPEI un torneo di calcio a cinque organizzato dall Associazione la Mela Verde in collaborazione con la

Dettagli

COMUNICATO UFFICIALE - N. 3 - ANNO SPORTIVO Roma, 19 giugno 2009 COPPA ITALIA MASCHILE - COPPA ITALIA FEMMINILE

COMUNICATO UFFICIALE - N. 3 - ANNO SPORTIVO Roma, 19 giugno 2009 COPPA ITALIA MASCHILE - COPPA ITALIA FEMMINILE COMUNICATO UFFICIALE - N. 3 - ANNO SPORTIVO 2009-2010 Roma, 19 giugno 2009 COPPA ITALIA MASCHILE - COPPA ITALIA FEMMINILE CV/cc Prot. n. 3371 COPPA ITALIA MASCHILE Il Consiglio Federale, nella sua riunione

Dettagli

Winter Cup 2014/15 - Regolamento

Winter Cup 2014/15 - Regolamento Winter Cup 2014/15 - Regolamento G.S. Mercury e U.S. Audace Academy In collaborazione con A.I.C.S. Presentano il Torneo Giovanile di Calcio a 7 WINTER CUP S.S. 2014 2015 Parma (PR) Strada Cavagnari Campo

Dettagli

CODICE DI GIUSTIZIA SPORTIVA

CODICE DI GIUSTIZIA SPORTIVA CODICE DI GIUSTIZIA SPORTIVA Parte II ORGANI STATUTARI DELLA GIUSTIZIA SPORTIVA TITOLO VIII. LA DISCIPLINA SPORTIVA IN AMBITO REGIONALE DELLA LEGA NAZIONALE DILETTANTI E DEL SETTORE PER L'ATTIVITÀ GIOVANILE

Dettagli

DIPARTIMENTO INTERREGIONALE

DIPARTIMENTO INTERREGIONALE Federazione Italiana Giuoco Calcio Lega Nazionale Dilettanti DIPARTIMENTO INTERREGIONALE Piazzale Flaminio, 9-00196 ROMA (RM) TEL. (06)328221 FAX: (06)32822717 SITO INTERNET: http://seried.lnd.it/ Stagione

Dettagli

A.S.D. GRUPPO SPORTIVO ASSEMINI. Via Marmilla n ASSEMINI. Codice fiscale Partita Iva REGOLAMENTO.

A.S.D. GRUPPO SPORTIVO ASSEMINI. Via Marmilla n ASSEMINI. Codice fiscale Partita Iva REGOLAMENTO. A.S.D. GRUPPO SPORTIVO ASSEMINI A.S.D. GRUPPO SPORTIVO ASSEMINI Via Marmilla n. 25 09032 ASSEMINI Codice fiscale 92232660925 - Partita Iva 03644740924 REGOLAMENTO Articolo 1 Organizzazione L Associazione

Dettagli

CAMPIONATO PRIMAVERA 2 TIM 2017/2018 REGOLAMENTO

CAMPIONATO PRIMAVERA 2 TIM 2017/2018 REGOLAMENTO COMUNICATO UFFICIALE N. 15 DEL 18 AGOSTO 2017 CAMPIONATO PRIMAVERA 2 TIM 2017/2018 REGOLAMENTO 1) SOCIETÀ PARTECIPANTI E ORGANICO DELLA MANIFESTAZIONE La LNPB organizza il Campionato Primavera 2 TIM 2017/2018

Dettagli

REGOLAMENTO PLAY OFF E PLAY OUT- STAGIONE 2011/2012.

REGOLAMENTO PLAY OFF E PLAY OUT- STAGIONE 2011/2012. REGOLAMENTO PLAY OFF E PLAY OUT- STAGIONE 2011/2012. Qui di seguito si riporta la normativa definitiva che disciplina l organizzazione della gare di Play-Off e di Play-Out Il Consiglio Direttivo del C.R.

Dettagli

REGOLAMENTO COPPA ITALIA SERIE C 2006/2007

REGOLAMENTO COPPA ITALIA SERIE C 2006/2007 270/419 REGOLAMENTO COPPA ITALIA SERIE C 2006/2007 La Lega organizza per l'annata sportiva 2006-2007 la 35^ Edizione della "Coppa Italia Serie C". Alla manifestazione sono ammesse d'ufficio tutte le società

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 SERIE C COMUNICATO UFFICIALE N 16 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Antonello Valentini

CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 SERIE C COMUNICATO UFFICIALE N 16 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA Antonello Valentini CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 SERIE C COMUNICATO UFFICIALE N 16 REGOLAMENTO STAGIONE SPORTIVA 2017-2018 Antonello Valentini CAMPIONATO NAZIONALE UNDER 15 SERIE C STAGIONE SPORTIVA 2017 2018 Articolo 01

Dettagli

CAMPIONATO NAZIONALE D. BERRETTI

CAMPIONATO NAZIONALE D. BERRETTI COMUNICATO UFFICIALE N. 94/TB DEL 1 FEBBRAIO 2014 DEL 1 FEBBRAI LEGA ITALIANA CALCIO PROFESSIONISTICO 94/244 CAMPIONATO NAZIONALE D. BERRETTI FASE FINALE In riferimento al Regolamento di cui al Com. Uff.

Dettagli

COPPE CSI CALCIO A 11 CUP

COPPE CSI CALCIO A 11 CUP COPPE CSI CALCIO A 11 CUP SPECIAL CUP - OPEN Tutte le squadre sono automaticamente iscritte alla Special Cup, salvo loro esplicita rinuncia inserita nella scheda d iscrizione. Si gioca con il coinvolgimento

Dettagli

SETTORE GIOVANILE UISP Reggio Calabria

SETTORE GIOVANILE UISP Reggio Calabria SETTORE GIOVANILE UISP Reggio Calabria STAGIONE SPORTIVA 2014/2015 ART. 1 SVOLGIMENTO CAMPIONATI I Campionati del Settore Giovanile UISP si articoleranno in gironi con gare di Andata e Ritorno. NORME DÌ

Dettagli

Regolamento Tornei Henderson 2017 del rev. o REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE TORNEI HENDERSON. Giugno A.S.D.

Regolamento Tornei Henderson 2017 del rev. o REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE TORNEI HENDERSON. Giugno A.S.D. REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE TORNEI HENDERSON Giugno 2017 A.S.D. La Mela Verde 1 PRESENTAZIONE: Il torneo di calcio a cinque denominato TORNEO HENDERSON 2017 è organizzato dall Associazione la Mela Verde

Dettagli