Genova, 22 Giugno 2015 No. 1663

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Genova, 22 Giugno 2015 No. 1663"

Transcript

1 Genova, 22 Giugno 2015 No Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly Trade Winds International Shipping Gazette Journal pour le Transport International Shipping News International The Journal of Commerce (European edition) B.P. Statistical Review of World Energy H.P. Drewry: Shipping, Statistics & Economics Intertanko port information & bunkers International Bulk Journal Containerisation International Editore: Burke & Novi S.r.l. Via Domenico Fiasella, 4/ Genova Tel Telefax / Direttore responsabile: Giovanni Novi Registro Stampa del Tribunale di Genova N. 23/87 con autorizzazione n 6133 del Website: address:

2 ANDAMENTO DEI NOLI NELLA SETTIMANA 25 (15/19 Giugno 2015) CISTERNE Il mercato del Golfo Arabo per le VLCC (oltre dwt) è stato rinvigorito da alcuni fissati per date di fine giugno che hanno portato il numero mensile dei fissati al livello più alto degli ultimi 12 mesi. La ridotta disponibilità di navi ha rafforzato la fiducia degli armatori per i programmi di luglio. Di conseguenza, i noli hanno raggiunto Ws 70 (equivalente a Ws circa dollari al giorno base timecharter) per il Far East e alti Ws 30 per le destinazioni occidentali via Capo, mentre per le destinazioni europee via Suez sono stati di poco superiori a Ws 40. Il ritmo può rallentare o stabilizzarsi, ma sarà dura per i noleggiatori intaccare la riconquistata fiducia degli armatori. I fissati dal West Africa hanno ricalcato i miglioramenti raggiunti in Medio Oriente con i noli saliti a Ws 75 per destinazioni più vicine in Far East e Ws 72,5 per la Cina, mentre per la costa orientale indiana sono saliti a 6,4 milioni di dollari base lumpsum. Nuovi miglioramenti sono improbabili, ma sarà la scena mediorientale a condizionare, come al solito questo mercato. Nell area dei Caraibi, le VLCC hanno ottenuto noli di 7,1 milioni di dollari lumpsum per Singapore e 6,1 milioni per la costa occidentale indiana. In Mare del Nord, le VLCC si sono fissate per carichi da Hound Point alla Corea del Sud intorno a 7,55 milioni di dollari lumpsum. L arbitrage di fueloil per Singapore è ufficialmente chiuso ma si è visto qualche interesse a 6,25 milioni di dollari lumpsum soggetto a conferma. Le Suezmax ( ) sono state in primo piano in West Africa dove i noleggiatori sono stati molto attivi pagando noli di Ws 100 per l Europa (equivalenti a dollari al giorno) e medi-alti Ws 90 per il Golfo americano. L interesse dei noleggiatori si è successivamente affievolito e gli armatori sono ora più propensi a mantenere i livelli raggiunti piuttosto che spingere per noli più alti. Nel Golfo Arabo, le Suezmax sono riuscite ad imporre noli poco più alti di Ws 100 per il Far East e ai bassimedi Ws 50 per le destinazioni occidentali. Anche in Mediterraneo-Mar Nero queste navi hanno ottenuto noli in aumento a Ws 125 per viaggi Mar Nero/opzioni europee e sino a Ws 132,5 per viaggi inter-med. Per i viaggi verso il Far East le Suezmax sono state fissate a 4,75 milioni di dollari lumpsum con la possibilità di ripetere questo nolo. In Mare del Nord, queste navi hanno rappresentato un alternativa per i noleggiatori, pur essendo limitate come numero, dopo il forte recupero delle Aframax, e sono state fissate intorno a Ws 150 e a rate più alte per il West Africa. Le Aframax ( dwt) sono state favorite in Mare del Nord dall aumentata domanda e dalla limitata disponibilità che ha permesso ai noli di salire sino a Ws 170 (pari a dollari al giorno) per i viaggi in UK Cont. e Ws 140 per le caricazioni nel Baltico. In Mediterraneo, queste navi hanno in generale mantenuto livelli di nolo di Ws ma la domanda meno più scarsa potrebbe indebolire il mercato. Nell area dei Caraibi, le cattive condizioni meteo hanno permesso agli armatori di ottenere noli sino a Ws 165 per il Golfo americano ma il maltempo si è rivelato meno intenso del previsto con la possibilità di un effetto deflazionario sui noli. Per le Product Tanker pulite, i mercati occidentali hanno offerto una buona attività sia dal Nord Europa che dal Mediterraneo a fronte di una ridotta presenza di navi. Le Medium Range ( dwt) hanno ottenuto noli intorno a Ws 177 (equivalente a dollari al giorno) per i viaggi da UK Cont. alla costa atlantica americana e le Large Range 1 ( dwt) hanno 2

3 mantenuto noli invariati per la buona disponibilità di carichi di benzina e gasolio per il West Africa. Ad est di Suez, le LR hanno avuto, in generale, una settimana di buona attività. Carichi di nafta per Large Range 2 ( dwt) dal Golfo Arabo al Giappone sono stati coperti a noli invariati di Ws 125 (pari a dollari al giorno) mentre il jet-fuel dal Golfo Arabo a UK Cont. ha pagato 2,85 milioni di dollari lumpsum. Per gli stessi viaggi le LR1 sono state fissate rispettivamente a Ws 140 (equivalente a dollari al giorno) per la nafta e 2,3-2,35 milioni di dollari lumpsum per il jet-fuel. COMPRAVENDITA Questa settimana il mercato della compravendita si è mostrato piuttosto attivo riportando un certo numero di unità compravendute. Per quanto concerne il settore Tanker, sono greci i compratori che si sono mostrati tra i più attivi; a tal proposito si segnala che la MT BLS ADVANCE ( DWT Blt Sasebo Burmeister & Wain Coilied) è stata ceduta ad acquirenti ellenici (Avin Oil) per circa USD 19,8. MLN mentre la MT FAOUET ( DWT Blt Hyundai Man IMO III) è stata venduta ad altri acquirenti greci per circa USD 16,2 MLN. Infine, da evidenziare la cessione della MT JURMO e della MT PURHA ( DWT Blt Jinling Wartsila IMO II Ice Class 1A Super) a favore di compratori svedesi per circa USD 13,25 MLN ciascuna. In riferimento al mercato delle Bulker, da segnalare che è stata ceduta la Kamsarmax MV PINCHAT ( DWT Blt Hyundai Man- Burmeister & Wain 7/7 stive/boccaporte) a favore di acquirenti greci (Bariba Corp) per USD 20,3 MLN. Per quanto concerne le unità Resales, si evidenzia che i greci della Eastern Mediterranean hanno acquistato 2 x NB RESALES ( DWT Delivery 2015/2016 Oshima Man-Burmeister & Wain gru 4x30t) per circa USD 25 MLN ciascuna. Il mercato delle nuove costruzioni questa settimana si è mostrato piuttosto attivo riportando un certo numero di ordinativi. Tra questi ultimi, si segnala l importante ordine effettuato da Frontline di unità Tanker da DWT presso il cantiere STX con consegna prevista nel 2017 per circa USD 90 MLN. Per quanto riguarda il mercato della demolizione questa settimana è l India ad affermarsi mercato di riferimento avendo pagato 360 USD/LDT per le Bulker e 390 USD/LDT per la Tanker, seguita dal Bangladesh che ha invece pagato 355 USD/LDT per le Bulker e 385 USD/LDT per le Tanker. Infine Pakistan e Turchia hanno rispettivamente pagato USD/LDT per le Bulker e USD/LDT per le Tanker. ALTRE NOTIZIE Dopo molti mesi difficili, il mercato delle Capesize ( dwt) è ritornato in vita per effetto di un aumento della domanda da parte di Australia e Brasile. Anche se il Baltic Exchange ha registrato miglioramenti in tutte le principali rotte di riferimento, la ripresa potrebbe dipendere più da fattori stagionali che da un miglioramento dei fondamentali di domanda e offerta. Sulla rotta dal Brasile alla Cina i noli hanno raggiunto 12,80 dollari per tonnellata, in confronto a 10,30 dollari di una settimana prima, e il livello più alto dal dicembre dello scorso anno. Similmente, i noli per i viaggi dall Australia occidentale alla Cina sono saliti a 5,80 dollari per tonnellata dai precedenti 4,90 dollari, il risultato 3

4 più alto dal 9 dicembre scorso. La rotta Bolivar/Rotterdam ha visto aumenti a poco meno di 7,00 dollari per tonnellata, da 5,60 di una settimana fa, mentre il Sud Africa per la Cina è passato da 6,80 a 8,50 dollari per tonnellata. Il BCI ha chiuso la settimana a 1234 punti, il valore più alto dal 5 dicembre, con un significativo aumento rispetto agli 820 punti della settimana precedente. Le compagnie minerarie australiane, in particolare Fortescue Metals e BHP Billiton, sono state molto attive nel coprire carichi prima del completamento del loro anno fiscale il 30 giugno prossimo. E anche aumentata la domanda da parte di operatori brasiliani minori che hanno contribuito a rivitalizzare il mercato, nonostante che Vale sia rimasta relativamente tranquilla. Questa ripresa ha rappresentato una svolta positiva dopo l assenza di attività negli ultimi mesi, tuttavia le previsioni di molti osservatori non sono troppo ottimistiche per le prossime settimane poiché considerano il miglioramento legato più a fattori stagionali che il segnale di una ripresa più ampia. Storicamente, gli armatori di portarinfuse secche hanno spesso iniziato a prendere in considerazione, durante i periodi di crisi dei mercati, le fusioni e le acquisizioni o la costituzione di pool di vari interessi. Gli armatori in genere preferiscono quest ultima soluzione rispetto alla prima poiché rende più facile riprendere il pieno controllo delle navi alla ripresa del mercato. Molti analisti non si aspettano una ripresa significativa nel prossimo anno e primari analisti londinesi ipotizzano che il settore rimarrà in perdita sino al 2017 per effetto di una crescita debole della domanda cinese di carbone e minerale di ferro. In questo contesto, le attività di fusione e acquisizione nel settore dei carichi secchi sono state scarse e distanziate tra loro, nonostante il fatto che un mercato molto frammentato influenzi negativamente i noli. Sulla base di recenti stime, la quota media di mercato per armatore in termini di tonnellate deadweight è scesa allo 0,08% dal livello del 2005 di 0,13%. La fusione di Star Bulk, Oceanbulk Carriers e Excel Maritime Carriers ha rappresentato uno dei pochi casi di consolidamento armatoriale dallo scorso anno, mentre la China Ore Shipping, una joint-venture Cosco-China che funge da veicolo armatoriale di Valemax, attira qualche attenzione. Per contrasto, gli armatori sono più disponibili a formare o ad unirsi a un pool poiché questo è considerato una tattica di sopravvivenza e non una strategia a lungo termine. Inoltre, il pool può aiutare gli armatori a migliorare la loro efficienza nell impiegare le navi tramite lo scambio di informazioni con gli altri membri. L armatore norvegese John Fredriksen ha assegnato un ordinativo per due VLCC ai cantieri sudcoreani STX con l opzione per altre quattro unità. Il prezzo concordato sarebbe di 90 milioni di dollari a nave e la loro consegna è prevista nella prima metà del Si ritiene che le navi verranno offerte alla Frontline 2012 in quanto la compagnia sta cercando la quotazione in borsa negli Stati Uniti 4

5 e una espansione della flotta la favorirebbe in questa operazione. Gli analisti ritengono che il prezzo basso delle VLCC, unitamente al prezzo di 96 milioni di dollari a nave pagato recentemente da Euronav per i resale di Metrostar, fa leggermente diminuire il valore di mercato delle VLCC e potrebbe essere un ostacolo per le idee di prezzo di Gener8 Maritime per la sua IPO a New York. Prima dell ultimo ordinativo di petroliere, Mr Fredriksen aveva ordinato nel gennaio scorso due nuove VLCC ai cantieri JMU Ariake. L orderbook globale comprende ora 110 nuove costruzioni su una flotta attiva di 640 VLCC. La nuove costruzioni che arriveranno in mercato il prossimo anno potrebbero mettere sotto pressione i noli delle VLCC, tuttavia non con effetti tali da far deragliare il florido mercato spot per queste grandi petroliere da 2 milioni di barili poiché l offerta di greggio rimarrà probabilmente alta per una eccedenza causata dalla produzione dell Opec, dagli Stati Uniti e dalla Russia. In aggiunta, l Iran potrebbe ritornare in pieno ad esportare greggio, se le sanzioni verranno annullate, rilasciando in mercato circa 40 milioni di greggio stoccato a bordo di petroliere. La compagnia armatoriale belga Euronav ha non solo aiutato se stessa con il suo acquisto vantaggioso di quattro VLCC di Metrostar a 96 milioni di dollari l una, ma potrebbe aver reso la vita più difficile per i suoi concorrenti della Gener8 Maritime che stanno tentando di ottenere la quotazione in borsa a New York. E noto che la General Maritime (Genmar) ha pagato 105 milioni di dollari per ciascuna delle sette VLCC di Scorpio acquistate nel marzo 2014, un prezzo che appare il massimo della recente ripresa di interesse nelle VLCC, almeno per ora. Allo stesso tempo, Gener8 pagò 97,6 milioni di dollari per sei nuove VLCC di Navig8 in costruzione in Cina, e 96,7 milioni di dollari per ciascuna di due unità in costruzione presso Hanjin nelle Filippine. Se le cifre sono esatte, sono 21 le VLCC di nuova costruzione acquistate ad un prezzo superiore a quello che la Euronav ha pagato per le VLCC di Metrostar, in costruzione presso i cantieri sudcoreani Hyundai. Gener8, formata dalla fusione tra Genmar e Navig8 Crude, è uscita allo scoperto questa settimana con la campagna promozionale per la sua attesa offerta pubblica iniziale. I prodotti petroliferi raffinati non sono l unico tipo di carico che mantiene vivace il mercato delle Product Tanker. La domanda globale di oli vegetali è in aumento e il risultato si rivela lucroso per gli armatori. I recenti rapporti relativi ai traffici via mare di oli vegetali dipingono un quadro positivo. Le rotte di traffico dall Asia sud-orientale e dal Sud America assorbono sempre più Product Tanker che realizzano buoni profitti trasportando oli vegetali. La domanda di questi prodotti è cresciuta notevolmente nei primi sei mesi dell anno. L olio di palma, ad esempio, costituisce i due terzi circa delle esportazioni globali di oli vegetali. La Malesia, principale produttore dopo l Indonesia, registra un forte aumento 5

6 della domanda che in maggio è salita del 37,3% in confronto ad aprile a 1,6 milioni di tonnellate metriche, il livello più alto dal settembre Non si hanno dati per l Indonesia, ma anche le sue esportazioni sono in forte aumento. Questa situazione di espansione è prevista continuare anche nei prossimi due mesi. La cancellazione di tasse all export per l olio di palma grezzo della Malesia in maggio e giugno ha avuto effetti positivi poiché gli acquirenti hanno approfittato della situazione per aumentare i carichi sia per l India che per l Europa. Gli osservatori in Asia sono più preoccupati per il potenziale impatto di El Nino che dovrebbe colpire la regione del sud-est asiatico nella seconda parte dell anno. Le inondazioni causerebbero un significativo declino della produzione. Non è solo l olio di palma che è fonte di domanda di Product Tanker, molte navi vengono fissate per olio di soia dal Sud America. Il prezzo basso di questo olio vede gli acquirenti preferirlo al più costoso olio di semi di girasole prodotto nella regione del Mar Nero dove i volumi sono stagnanti. Le previsioni a lungo termine per i traffici di oli vegetali rimangono positive poiché i volumi sono previsti aumentare ancora nei prossimi anni per effetto di maggiori consumi nelle economie emergenti, in particolare Cina e India. I mercati delle petroliere potrebbero avere una grossa novità alla fine del mese se le sanzioni contro l Iran saranno cancellate, una decisione che appare sempre più probabile. Secondo gli osservatori dell industria petrolifera iraniana, il Paese ha un quantitativo record di greggio accumulato a bordo di VLCC ancorate al largo delle sue coste, che potrebbe variare da 40 a 45 milioni di barili in una flotta da 23 a 25 petroliere. La grande maggioranza di queste navi sono VLCC di proprietà della National Iranian Tanker Co (NITC), oltre alle petroliere controllate dalla Zambouc Shipping, in precedenza sanzionata essendo una copertura per la NITC. Si ritiene che le sanzioni saranno cancellate e l Iran potrà vendere il suo greggio su base libera. La prima cosa che farà sarà quella di vendere il greggio che ha in stoccaggio, probabilmente a prezzo basso per riguadagnare la sua quota di mercato. Questo farà sì che almeno metà della grande flotta di NITC ritornerà in mercato e questo potrebbe mettere a rischio l equilibrio che gode il settore delle VLCC. Tuttavia, un volume elevato di greggio iraniano immesso in mercato farebbe abbassare i prezzi del greggio, sia pure su base solo temporanea. La produzione iraniana è diminuita a poco più di un milione di barili al giorno e impiegherebbe qualche tempo per ritornare ai livelli precedenti le sanzioni. L ondata di greggio immagazzinato avrebbe durata breve, le compagnie petrolifere potrebbero avvantaggiarsi a ritirarlo tenendolo immagazzinato fino a che i prezzi non risalgono. Questo potrebbe prolungare la situazione di contango che ha contribuito a mantenere in salute i noli delle petroliere nell ultimo anno. Il governo australiano ha emesso un rapporto ufficiale incentrato sull Australia del Nord e sulla sua importanza per la crescita economica ed energetica del 6

7 Paese quanto alle esportazioni via mare di gas naturale liquefatto. Lo scopo del rapporto è di presentare la struttura che sbloccherà il potenziale della regione per ottenere la crescita. L Australia del Nord, che copre i Northern Territories e quella parte dell Australia occidentale e del Queensland al di sopra del Tropico del Capricorno, rappresenta oltre la metà delle esportazioni via mare del Paese. Il GNL è al terzo posto nell export australiano, dopo minerale di ferro e carbone. Le esportazioni di GNL sono previste in 76,6 milioni di tonnellate nel collocando l Australia al di sopra del Qatar come maggiore esportatore di GNL. Nuovi carichi dall Australia sono positivi per i trasporti di GNL, ma l impatto è attenuato dalla previsione che buona parte dei nuovi volumi saranno diretti ai vicini mercati asiatici. Circa 130 milioni di tonnellate di nuovo GNL dovrebbero arrivare in mercato globalmente da ora al 2020, compresi gli Stati Uniti. La domanda globale e gli scambi aumenteranno e a loro volta faranno aumentare le opportunità di impiego per le navi. Il futuro si presenta positivo per i trasporti di GNL, nonostante i noli sotto pressione per le numerose navi alla ricerca di carichi sul mercato a breve termine. Il GNL è il solo combustibile fossile per cui è prevista una crescita nei prossimi 25 anni, secondo la International Energy Agency. A quanto sostiene Paddy Rodgers, amministratore delegato della compagnia armatoriale belga Euronav, dopo la conferma dell acquisto di VLCC dalla Metrostar, il prezzo delle navi nel mercato dell usato era dettato fortemente dai profitti realizzabili dalle navi, mentre ora a determinare il prezzo di vendita è quello che l acquirente può pagare. La disponibilità di capitale determina il prezzo molto più che i previsti guadagni. E una situazione insolita mai vista prima e alla base vi è una serie di ragioni. Probabilmente, la causa principale sono gli investimenti già fatti e per i quali si deve ancora trovare la liquidità. La situazione dipenderebbe anche dal mercato dei carichi secchi, dove molti armatori tradizionali con flotte miste hanno speso molto denaro lo scorso anno nell acquisizione di navi da carico secco, che ovviamente non hanno dato alcun tipo di utile, e non possono ottenere liquidità nel mercato dei carichi secchi, oltre a non poter vendere le loro proprietà. Questi sono due motivi importanti e l ultimo è che le banche concedono meno finanziamenti e sono più attente e selettive con i clienti. Nell insieme, tutto questo influisce sul flusso di fondi e influenza il prezzo che si può ottenere in una vendita. Non si conosce quanto durerà questa tendenza ma Mr Rodgers ritiene che sia una situazione positiva per Euronav che ha fatto ogni sforzo per quotarsi in borsa negli Stati Uniti, con lo scopo di poter accedere a maggiori capitali. La compagnia armatoriale greca Centrofin avrebbe realizzato un affare molto vantaggioso con la vendita di una VLCC di 15 anni a interessi russi. Si tratta della Kalymnos ( dwt costr Daewoo) che dovrà entrare in bacino in 7

8 settembre, venduta per 39 milioni di dollari, 10 milioni in più delle valutazioni online di VesselsValue.com. La compagnia di Dimitris Procopiou aveva acquistato la nave nell ottobre 2011 come Saga Agnes dalla norvegese Saga Tankers per 31 milioni di dollari. Tuttavia, negli ambienti marittimi locali vi sono dubbi che la vendita sia avvenuta. La Centrofin era stata in trattativa tempo fa sia per la Kalymnos che per la gemella Cerigo ma le trattative non ebbero alcun esito. Altri osservatori ritengono che la Kalymnos abbia soggetti per un periodo da tre a sei settimane e questo spiegherebbe il prezzo di 39 milioni di dollari. Si ritiene che il generale rafforzamento del mercato dell usato per le grandi petroliere sia sufficiente a giustificare il prezzo. Broker londinesi specializzati indicano il valore di una VLCC di 15 anni in 36 milioni di dollari, il livello più alto per queste navi dal gennaio Meno di due anni fa, navi di questo tipo costavano appena 22 milioni di dollari. L unico armatore di VLCC in Russia è attualmente il gruppo SCF (Sovcomflot) ma questa compagnia ha dichiarato di non aver nulla a che fare con questa transazione. Secondo altri broker, si tratterebbe di una vendita legata ad una conversione offshore e la nave sarebbe stata acquistata con in mente una gara con Lukoil. La maggior parte degli analisti si aspetta che il periodo di espansione continui, data la forte domanda e produzione di greggio, un ulteriore incentivo per i membri dell Opec a continuare a produrre e di conseguenza sostenere i guadagni delle petroliere per la rimanenza dell anno. La società norvegese Knutsen NYK Offshore Tankers, in cui il gigante giapponese NYK ha una partecipazione del 50%, ha concluso un contratto a timecharter per 20 anni per un servizio navetta in Brasile utilizzando una shuttle tanker Suezmax. La compagnia norvegese, conosciuta anche come Knot, ha firmato il contratto con la Brazil Shipping 1, sussidiaria della BG Group. Dettagli del contratto non sono ancora noti. Il contratto a lungo termine inizierà dal secondo trimestre 2017 e fa seguito a contratti simili conclusi nel settembre 2014 per due shuttle tanker con la stessa Brazil Shipping 1 e per la medesima durata a partire dal quarto trimestre Il BG Group possiede interessi in giacimenti di greggio e gas nelle acque al largo del Brasile ed è uno dei maggiori protagonisti in quest area. La data di inizio del contratto significa che Knot avrà all epoca 32 shuttle tanker in attività o in ordinazione. Quello che differenzia una shuttle tanker da una petroliera standard è che la prima carica il greggio dalle unità FPSO (floating, production, storage and offloading) che operano in acque profonde mantenendo una certa distanza nell oceano, e quindi trasporta il greggio alle unità di stoccaggio o stazioni di stoccaggio su terraferma. Sono 20 le shuttle tankers nell orderbook globale, su un totale di 950 petroliere in ordinazione. 8

Genova, 8 Giugno 2015 No. 1661

Genova, 8 Giugno 2015 No. 1661 Genova, 8 Giugno 2015 No. 1661 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 17 Agosto 2015 No. 1667

Genova, 17 Agosto 2015 No. 1667 Genova, 17 Agosto 2015 No. 1667 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 5 Maggio 2014 No. 1611

Genova, 5 Maggio 2014 No. 1611 Genova, 5 Maggio 2014 No. 1611 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 16 Gennaio 2012 No. 1507

Genova, 16 Gennaio 2012 No. 1507 Genova, 16 Gennaio 2012 No. 1507 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 28 Aprile 2014 No. 1610

Genova, 28 Aprile 2014 No. 1610 Genova, 28 Aprile 2014 No. 1610 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 19 Gennaio 2015 No. 1642

Genova, 19 Gennaio 2015 No. 1642 Genova, 19 Gennaio 2015 No. 1642 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 17 Marzo 2014 No. 1605

Genova, 17 Marzo 2014 No. 1605 Genova, 17 Marzo 2014 No. 1605 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 26 Gennaio 2015 No. 1643

Genova, 26 Gennaio 2015 No. 1643 Genova, 26 Gennaio 2015 No. 1643 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 20 Gennaio 2014 No. 1597

Genova, 20 Gennaio 2014 No. 1597 Genova, 20 Gennaio 2014 No. 1597 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 10 Ottobre 2011 No. 1495

Genova, 10 Ottobre 2011 No. 1495 Genova, 10 Ottobre 2011 No. 1495 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 28 Settembre 2015 No. 1673

Genova, 28 Settembre 2015 No. 1673 Genova, 28 Settembre 2015 No. 1673 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 3 Novembre 2014 No. 1633

Genova, 3 Novembre 2014 No. 1633 Genova, 3 Novembre 2014 No. 1633 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 17 Febbraio 2014 No. 1601

Genova, 17 Febbraio 2014 No. 1601 Genova, 17 Febbraio 2014 No. 1601 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 30 Novembre 2015 No. 1682

Genova, 30 Novembre 2015 No. 1682 Genova, 30 Novembre 2015 No. 1682 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 30 Marzo 2015 No. 1652

Genova, 30 Marzo 2015 No. 1652 Genova, 30 Marzo 2015 No. 1652 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 12 Maggio 2014 No. 1612

Genova, 12 Maggio 2014 No. 1612 Genova, 12 Maggio 2014 No. 1612 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 2 Marzo 2015 No. 1648

Genova, 2 Marzo 2015 No. 1648 Genova, 2 Marzo 2015 No. 1648 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly Trade

Dettagli

Genova, 13 Aprile 2015 No. 1653

Genova, 13 Aprile 2015 No. 1653 Genova, 13 Aprile 2015 No. 1653 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 6 Luglio 2015 No. 1665

Genova, 6 Luglio 2015 No. 1665 Genova, 6 Luglio 2015 No. 1665 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 2 Maggio 2011 No. 1475

Genova, 2 Maggio 2011 No. 1475 Genova, 2 Maggio 2011 No. 1475 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 14 Dicembre 2015 No. 1684

Genova, 14 Dicembre 2015 No. 1684 Genova, 14 Dicembre 2015 No. 1684 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 9 Dicembre 2013 No. 1593

Genova, 9 Dicembre 2013 No. 1593 Genova, 9 Dicembre 2013 No. 1593 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 26 Ottobre 2015 No. 1677

Genova, 26 Ottobre 2015 No. 1677 Genova, 26 Ottobre 2015 No. 1677 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 2 Febbraio 2015 No. 1644

Genova, 2 Febbraio 2015 No. 1644 Genova, 2 Febbraio 2015 No. 1644 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 16 Febbraio 2015 No. 1646

Genova, 16 Febbraio 2015 No. 1646 Genova, 16 Febbraio 2015 No. 1646 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 18 Gennaio 2016 No. 1687

Genova, 18 Gennaio 2016 No. 1687 Genova, 18 Gennaio 2016 No. 1687 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 24 Febbraio 2014 No. 1602

Genova, 24 Febbraio 2014 No. 1602 Genova, 24 Febbraio 2014 No. 1602 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 7 Settembre 2015 No. 1670

Genova, 7 Settembre 2015 No. 1670 Genova, 7 Settembre 2015 No. 1670 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 21 Marzo 2011 No. 1470

Genova, 21 Marzo 2011 No. 1470 Genova, 21 Marzo 2011 No. 1470 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 14 Febbraio 2011 No. 1465

Genova, 14 Febbraio 2011 No. 1465 Genova, 14 Febbraio 2011 No. 1465 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 11 Gennaio 2016 No. 1686

Genova, 11 Gennaio 2016 No. 1686 + Genova, 11 Gennaio 2016 No. 1686 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 22 Febbraio 2010 No. 1420

Genova, 22 Febbraio 2010 No. 1420 Genova, 22 Febbraio 2010 No. 1420 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST JUNE

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST JUNE 10 Fonte Elaborazioni ANES Monitor su dati ZENITH OPTIMEDIA 2 10 Previsione della spesa pubblicitaria globale e PIL 2014-2017 (%) ZenithOptimedia (una delle più grandi centrali media del mondo) prevede

Dettagli

Middle East and North Africa Energy

Middle East and North Africa Energy Middle East and North Africa Energy Chatham House, London 25th January 2016 https://www.chathamhouse.org/conferences/middle-east-and-north-africa-energy Intervento dell AD Claudio Descalzi Signore e signori

Dettagli

Report sul gas naturale

Report sul gas naturale Report sul gas naturale A) Focus Energia B) Produzione Gas Naturale C) Consumo Gas Naturale D) Riserve Gas Naturale E) Il Commercio Mondiale di Gas Naturale F) I prezzi G) Il Nord America H) L Europa I)

Dettagli

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST SEPTEMBER

TITOLO GLOBAL ADVERTISING EXPENDITURE FORECAST SEPTEMBER 10 Fonte Elaborazioni ANES Monitor su dati ZenithOptimedia 2/10 Previsione della spesa pubblicitaria globale e PIL 2014-2017 (%) ZenithOptimedia (una delle più grandi centrali media del mondo) prevede

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro-

Economia debole, profitti deboli. -Il 2012 si prospetta ancora più duro- NOTIZIE n 42 Economia debole, profitti deboli -Il 2012 si prospetta ancora più duro- 20 settembre 2011 (Singapore) - La IATA (l Associazione internazionale del trasporto aereo) ha annunciato un aggiornamento

Dettagli

IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015. I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia.

IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015. I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia. IL SETTORE ENERGETICO NEL 2014 E LE PROSPETTIVE PER IL 2015 I mercati energetici internazionali e le prospettive per l Italia Vittorio D Ermo Direttore Osservatorio Energia AIEE Aprile 2015 Sommario n

Dettagli

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro

2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro 2.1.3 Inquadramento: numeri, sviluppo storico, previsioni per il futuro Nel 2004 (dopo 3 anni di crescita stagnante dovuta principalmente agli effetti degli attacchi terroristici dell 11 settembre e all

Dettagli

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità.

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. K I W I DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. in sintesi Superficie mondiale di kiwi: 160.000 ettari Produzione mondiale di kiwi: 1,3

Dettagli

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Aprile - giugno 2015

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Aprile - giugno 2015 Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Aprile - giugno 2015 Euro/dollaro Dopo aver toccato il livello minimo negli ultimi dodici anni, nel secondo trimestre

Dettagli

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015

L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 2014 E PRIMO TRIMESTRE 2015 L ANDAMENTO DEL SETTORE IN SINTESI CONSUNTIVO 201 E PRIMO TRIMESTRE 201 1 FOCUS CONSUNTIVO 201 Il 201 si è chiuso con un bilancio complessivamente soddisfacente: il quadro di sintesi riferito agli indicatori

Dettagli

L economia australiana brilla sulle altre

L economia australiana brilla sulle altre L economia australiana brilla sulle altre 28 marzo 2011 Le stime sulla crescita per molti paesi sviluppati hanno subito una flessione a causa della tragedia che continua a investire il Gippone, uno dei

Dettagli

Energia e trasporti: il ruolo del metano

Energia e trasporti: il ruolo del metano Metano e trasporti per il governo della mobilità Energia e trasporti: il ruolo del metano di Edgardo Curcio Presidente AIEE Parma, 16 marzo 2010 Centro Congressi Paganini Indice della presentazione 1.

Dettagli

i dossier TUTTO QUELLO CHE VORRESTE SAPERE SULLA «GUERRA» SUL PREZZO DEL PETROLIO E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com

i dossier TUTTO QUELLO CHE VORRESTE SAPERE SULLA «GUERRA» SUL PREZZO DEL PETROLIO E NESSUNO VI HA MAI DETTO www.freefoundation.com 974 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com TUTTO QUELLO CHE VORRESTE SAPERE SULLA «GUERRA» SUL PREZZO DEL PETROLIO E NESSUNO VI HA MAI DETTO 8 gennaio 2015 a cura di Renato Brunetta EXECUTIVE

Dettagli

L internazionalizzazione del trasporto: la posizione dell impresa italiana

L internazionalizzazione del trasporto: la posizione dell impresa italiana FEDERTRASPORTO L internazionalizzazione del trasporto: la posizione dell impresa italiana I dati dell interscambio con l estero e le tendenze delle M&A e degli Accordi sul mercato globale e nazionale DATI

Dettagli

Investire nel Petrolio: I fondamentali che il trader deve conoscere

Investire nel Petrolio: I fondamentali che il trader deve conoscere www.dominosolutions.it - info@dominosolutions.it Investire nel Petrolio: I fondamentali che il trader deve conoscere 02 Luglio 2012 Il petrolio greggio è uno dei prodotti più utilizzati e richiesti nel

Dettagli

PORTO della SPEZIA TRAFFICO MERCANTILE 2011

PORTO della SPEZIA TRAFFICO MERCANTILE 2011 TRAFFICO MERCANTILE 2011 Fabrizio Bugliani Resp. Ufficio MKT & Rapporti con l Estero GENNAIO 2012 1 Traffico 2011 Traffico contenitori Il porto della Spezia ha movimentato nel corso del 2011 1.307.274

Dettagli

News Release. Utile ante special item in leggero calo per BASF; confermate le previsioni per il 2016

News Release. Utile ante special item in leggero calo per BASF; confermate le previsioni per il 2016 News Release Primo trimestre 2016/Assemblea annuale degli azionisti Utile ante special item in leggero calo per BASF; confermate le previsioni per il 2016 29 aprile 2016 Jennifer Moore-Braun Phone: +49

Dettagli

Commodities: tra rischi e opportunità da cogliere.

Commodities: tra rischi e opportunità da cogliere. 30 Novembre 2015 Commodities: tra rischi e opportunità da cogliere. Tutto è iniziato lo scorso novembre con la riunione dell OPEC (Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio), durante la quale è

Dettagli

Management Game 2011

Management Game 2011 Management Game 2011 La Mobilé Inc 1 Introduzione 1.1 La Mobilé Inc in breve Mobilé Inc è un azienda produttrice di telefonini che ha sede negli Stati Uniti che si è concentrata sulla produzione di telefonini

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 2 LUGLIO 2015 Il momento del commercio mondiale segna un miglioramento ad aprile 2015, ma i volumi delle importazioni e delle esportazioni sembrano muoversi in direzioni

Dettagli

Agenda. Energia nel Mondo. La storia del Petrolio. Il Petrolio sta per finire? E il Gas?

Agenda. Energia nel Mondo. La storia del Petrolio. Il Petrolio sta per finire? E il Gas? ENERGIA.. Agenda Energia nel Mondo La storia del Petrolio Il Petrolio sta per finire? E il Gas? 2 Energia nel Mondo La storia del Petrolio Il Petrolio sta per finire? E il Gas? 3 Quanta energia consumiamo

Dettagli

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015)

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) La Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) 1 ECONOMIA IN ITALIA In Italia, dopo tre cali annuali consecutivi (2012-2,8%, 2013-1,7%, 2014-0,4%), il CSC prevede una crescita del PIL dell 1%. quest

Dettagli

Genova, 27 Agosto 2012 No. 1534

Genova, 27 Agosto 2012 No. 1534 Genova, 27 Agosto 2012 No. 1534 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno:

Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno: Nuove rotte per la crescita del Mezzogiorno: Presentazione del 2 Rapporto Annuale Italian Maritime Economy Napoli, 5 giugno 2015 Sala delle Assemblee del Banco di Napoli SINTESI DELLA RICERCA UN MEDITERRANEO

Dettagli

Genova, 13 Febbraio 2017 No. 1736

Genova, 13 Febbraio 2017 No. 1736 Genova, 13 Febbraio 2017 No. 1736 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Genova, 16 Gennaio 2017 No. 1732

Genova, 16 Gennaio 2017 No. 1732 Genova, 16 Gennaio 2017 No. 1732 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

FOCUS ON. Iran: sanzioni, export italiano e prospettive. A cura dell Ufficio Studi Economici ABSTRACT

FOCUS ON. Iran: sanzioni, export italiano e prospettive. A cura dell Ufficio Studi Economici ABSTRACT FOCUS ON Iran: sanzioni, export italiano e prospettive A cura dell Ufficio Studi Economici ABSTRACT Le sanzioni applicate a partire dal 2006 all Iran da Stati Uniti, ONU e Unione Europea (UE) hanno avuto

Dettagli

CAPITOLO 27. Gestione dei rischi PROBLEMI

CAPITOLO 27. Gestione dei rischi PROBLEMI CAPITOLO 27 Gestione dei rischi Semplici PROBLEMI 1. a. Vero; b. falso (pagate alla consegna); c. vero; d. vero. 2. a. Prezzo pagato per consegna immediata. b. I contratti a termine sono contratti per

Dettagli

DICEMBRE 2009. Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO

DICEMBRE 2009. Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO DICEMBRE 2009 Ufficio Studi PROSPETTIVE E DETERMINANTI DEL PREZZO DEL PETROLIO Prospettive e Determinanti del Prezzo del Petrolio Bruno Chiarini Recessione e petrolio Occorre ricordare che l economia italiana

Dettagli

Il prezzo dei combustibili fossili: che cos è e come si forma

Il prezzo dei combustibili fossili: che cos è e come si forma Il prezzo dei combustibili fossili: che cos è e come si forma Giuseppe Sammarco, Direttore FEEM 5 marzo gennaio 2013 Fondazione Eni Enrico Mattei, Milano Agenda 1.Il prezzo del petrolio 2.Il prezzo del

Dettagli

Scenari petroliferi ed energetici

Scenari petroliferi ed energetici Confindustria Siracusa Scenari petroliferi ed energetici A cura dell Area comunicazione ed organizzazione Ufficio studi e statistiche Elaborazione su dati dell Unione Petrolifera IL MERCATO PETROLIFERO

Dettagli

SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015

SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015 SETTORE PELLETTERIA: PRECONSUNTIVO 2015 Un ulteriore consolidamento del fatturato estero del settore caratterizza questi primi 8 mesi del 2015: tra gennaio e agosto sono stati esportati prodotti per 4,2

Dettagli

Genova, 2 giugno 2014 No. 1615

Genova, 2 giugno 2014 No. 1615 Genova, 2 giugno 2014 No. 1615 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

EUROPA Il mercato delle autovetture. Aprile 2012. AREA Studi e statistiche

EUROPA Il mercato delle autovetture. Aprile 2012. AREA Studi e statistiche EUROPA Il mercato delle autovetture Aprile 2012 Nell Europa27+EFTA 1 sono state registrate complessivamente 1,06 milioni di vetture nel mese di aprile 2012, con una flessione del 6,5 % rispetto allo stesso

Dettagli

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015

Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015 Outlook trimestrale del Centro Studi AIB su euro/dollaro, Brent e metalli industriali Gennaio marzo 2015 Euro/dollaro Le dinamiche divergenti delle politiche monetarie di FED e BCE hanno portato nei primi

Dettagli

Produzione di tabacco in alcuni Paesi rispetto alla produzione mondiale (anno 2005*): valori percentuali

Produzione di tabacco in alcuni Paesi rispetto alla produzione mondiale (anno 2005*): valori percentuali I CONSUMI DI TABACCO E I FUMATORI OSSFAD Istituto Superiore di Sanità Situazione mondiale La produzione mondiale di tabacco è pari a circa 6,6 milioni di tonnellate. Il principale Paese produttore rimane

Dettagli

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza

Università degli Studi di Verona Centro Docimologico Giurisprudenza Dopo aver letto attentamente il seguente articolo giornalistico, Il rischio debito affonda le Borse, il candidato risponda ai seguenti quesiti tenento conto che la risposta corretta è una soltanto. FRANCOFORTE.

Dettagli

La congiuntura. internazionale

La congiuntura. internazionale La congiuntura internazionale N. 1 GIUGNO 2015 Il primo trimestre del 2015 ha portato con sé alcuni cambiamenti nelle dinamiche di crescita delle maggiori economie: alla moderata ripresa nell Area euro

Dettagli

Genova, 2 Novembre 2015 No. 1678

Genova, 2 Novembre 2015 No. 1678 Genova, 2 Novembre 2015 No. 1678 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Scenario di riferimento Lo studio WETO (World energy, technology and climate policy

Dettagli

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE

TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE TRA ASPETTATIVE DI RECUPERO ED INCERTEZZE (febbraio 2015) Il ciclo internazionale, l area euro ed i riflessi sul mercato interno Il ciclo economico internazionale presenta segnali favorevoli che si accompagnano

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY 27 aprile 2010 Beni Stabili Gestioni S.p.A. SGR rende noto che in

Dettagli

ASIA/PACIFIC: continua il trend positivo della produzione, grazie alle buone performance di Cina, Indonesia, Tailandia

ASIA/PACIFIC: continua il trend positivo della produzione, grazie alle buone performance di Cina, Indonesia, Tailandia ASIA/PACIFIC: continua il trend positivo della produzione, grazie alle buone performance di Cina, Indonesia, Tailandia Nel 2012 sono stati prodotti in Asia 1 oltre 42,65 milioni di autoveicoli, con un

Dettagli

Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito

Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito Hong Kong / Parigi, 12 marzo 2015 Ritardi di pagamento in Cina: nel 2014, l 80% delle imprese ne è colpito Nel 2015 prevista una crescita più lenta e un aumento dei prestiti in sofferenza Un nuovo studio

Dettagli

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE I DATI RELATIVI AL 2014 Nel 2014 l economia mondiale ha mantenuto lo stesso ritmo di crescita (+3,1%) dell anno precedente (+3,1%).

Dettagli

Genova, 1 Febbraio 2016 No. 1689

Genova, 1 Febbraio 2016 No. 1689 Genova, 1 Febbraio 2016 No. 1689 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO

MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 98 MEDIOLANUM CRISTOFORO COLOMBO NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti, il semestre

Dettagli

Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE)

Mais (fonte WASDE) Soia (fonte WASDE) Mais & Soia Mais (fonte WASDE) Dati previsionali per 2015-16 Panorama mondiale e USA Produzioni, consumi e stock Soia (fonte WASDE) Dati previsionali per 2015-16 Panorama mondiale e USA Produzioni, consumi

Dettagli

Annuario Istat-Ice 2008

Annuario Istat-Ice 2008 Le informazioni statistiche sul Commercio estero e sulle Attività Internazionali delle imprese Luigi Biggeri 1 Struttura della presentazione 1. L Annuario e lo sviluppo delle informazioni statistiche sul

Dettagli

Genova, 14 Marzo 2016 No. 1695

Genova, 14 Marzo 2016 No. 1695 Genova, 14 Marzo 2016 No. 1695 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8

L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 L INDUSTRIA MONDIALE DELLA MACCHINA UTENSILE 8 L INDUSTRIA ITALIANA COSTRUTTRICE DI MACCHINE UTENSILI, ROBOT, AUTOMAZIONE 2 I DATI RELATIVI AL 2011 2 LE ESPORTAZIONI 4 LE CARATTERISTICHE STRUTTURALI 6 La macchina utensile 6 La robotica 7 L INDUSTRIA

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

Gli incentivi non mettono in moto l automobile

Gli incentivi non mettono in moto l automobile 115 idee per il libero mercato Gli incentivi non mettono in moto l automobile di Andrea Giuricin Il rallentamento economico e la crisi finanziaria hanno avuto un forte impatto su uno dei settori più importanti

Dettagli

Atlante Statistico dell Energia. RIE per AGI

Atlante Statistico dell Energia. RIE per AGI Atlante Statistico dell Energia RIE per AGI Settembre 215 ENERGIA E AMBIENTE 14 Emissioni totali di CO2 principali nei paesi Europei 12 1 mln tonn. 8 6 4 2 199 1992 1994 1996 1998 2 22 24 26 28 21 212

Dettagli

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA

MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA RELAZIONE SEMESTRALE AL 29/06/2007 80 MEDIOLANUM RISPARMIO ITALIA CRESCITA NOTA ILLUSTRATIVA SULLA RELAZIONE SEMESTRALE DEL FONDO AL 29 GIUGNO 2007 Signori Partecipanti,

Dettagli

In questo report volevo affrontare una opportunità di Trading di attualità sul mercato azionario, del tipo Long-Short, detto anche spread trading.

In questo report volevo affrontare una opportunità di Trading di attualità sul mercato azionario, del tipo Long-Short, detto anche spread trading. In questo report volevo affrontare una opportunità di Trading di attualità sul mercato azionario, del tipo Long-Short, detto anche spread trading. Andiamo direttamente a spiegare quale è l idea di fondo.

Dettagli

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013

Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 VALORI % Sintesi dell Osservatorio Risparmi delle Famiglie 2013 Abbiamo alle spalle ancora un anno difficile per le famiglie La propensione al risparmio delle famiglie italiane ha evidenziato un ulteriore

Dettagli

Capitolo 7. Struttura della presentazione. Movimenti dei fattori produttivi. La mobilità internazionale dei fattori

Capitolo 7. Struttura della presentazione. Movimenti dei fattori produttivi. La mobilità internazionale dei fattori Capitolo 7 La mobilità internazionale dei fattori preparato da Thomas Bishop (adattamento italiano di Rosario Crinò) 1 Struttura della presentazione Mobilità internazionale del lavoro Prestiti internazionali

Dettagli

STORIA/GEOGRAFIA LE RISERVE DI MINERALI: PAESI DETENTORI, PRODUTTORI E CONSUMATORI.

STORIA/GEOGRAFIA LE RISERVE DI MINERALI: PAESI DETENTORI, PRODUTTORI E CONSUMATORI. SCUOLA 21 classe 2^ OPA STORIA/GEOGRAFIA LE RISERVE DI MINERALI: PAESI DETENTORI, PRODUTTORI E CONSUMATORI. Tra i maggiori detentori di risorse minerarie figurano i quattro più vasti paesi del mondo: Russia

Dettagli

Genova, 19 Settembre 2011 No. 1492

Genova, 19 Settembre 2011 No. 1492 Genova, 19 Settembre 2011 No. 1492 Fonti: Burke & Novi S.r.l. Il Sole 24 Ore Il Messaggero Marittimo Corriere dei Trasporti La Gazzetta Marittima Lloyd s List Lloyd s Ship Manager Fairplay Shipping Weekly

Dettagli

Comitato Investimenti 11.1.2016

Comitato Investimenti 11.1.2016 Comitato Investimenti 11.1.2016 1 SNAPSHOT Il 2016 non dovrebbe presentare delle sorprese nell'euro-zona, con ciò il Comitato Investimenti intende un rialzo dei rendimenti, perché l'inflazione è modesta

Dettagli

L AZIONE CONTRO LA FAME NEL MONDO

L AZIONE CONTRO LA FAME NEL MONDO CELEBRAZIONI UFFICIALI ITALIANE PER LA GIORNATA MONDIALE DELL ALIMENTAZIONE 2009 Conseguire la sicurezza alimentare in tempi di crisi PARTE III L AZIONE CONTRO LA FAME NEL MONDO L Italia con l ONU contro

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY 21 ottobre 2009 Beni Stabili Gestioni S.p.A. SGR rende noto che

Dettagli

Istituto nazionale per il Commercio Estero. Nota Congiunturale URUGUAY

Istituto nazionale per il Commercio Estero. Nota Congiunturale URUGUAY Istituto nazionale per il Commercio Estero Nota Congiunturale URUGUAY Maggio 2011 L'economia uruguaiana, nel 2010, ha registrato una significativa crescita del PIL dell 8,5% rispetto al 2009 e, nel primo

Dettagli

COMMERCIO ESTERO E QUOTE DI MERCATO LA COMPETITIVITÀ DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA

COMMERCIO ESTERO E QUOTE DI MERCATO LA COMPETITIVITÀ DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA COMMERCIO ESTERO E QUOTE DI MERCATO LA COMPETITIVITÀ DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA COMMERCIO ESTERO E QUOTE DI MERCATO - la competitività della provincia di Bologna Indice 1. Esportazioni e competitività:

Dettagli

L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita

L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita L economia italiana: tra rischi di declino e opportunitàdi crescita Facoltàdi Economia, Università degli studi di Trento 19 novembre 2009 Anagni, Istituto Tecnico Commerciale G. Marconi IL MONDO E CAMBIATO

Dettagli

Domande a scelta multipla 1

Domande a scelta multipla 1 Domande a scelta multipla Domande a scelta multipla 1 Rispondete alle domande seguenti, scegliendo tra le alternative proposte. Cercate di consultare i suggerimenti solo in caso di difficoltà. Dopo l elenco

Dettagli