Allegato al Decreto del Direttore generale n dd

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Allegato al Decreto del Direttore generale n. 1390 dd. 15.12.2014"

Transcript

1 Allegato al Decreto del Direttore generale n dd

2 2

3 LA STRATEGIA MARKETING Posizionare il Friuli Venezia Giulia come DESTINAZIONE SLOW in grado di offrire turismi tematici ad alto valore aggiunto e differenziale per il turista. Autenticità della storia, delle persone, dei rapporti umani, delle tradizioni, dell ambiente. Una Regione fuori dal tempo, in cui gli artifizi moderni non sono riusciti ad intaccarne lo spirito autentico consentendone una fruizione lenta. TEMATIZZAZIONE, TARGETIZZAZIONE E GERARCHIZZAZIONE per incrementare l intelligibilità della destinazione al turista e diffonderne il valore aggiunto generato 3

4 OBIETTIVI STRATEGICI DI MARKETING Incrementare la conoscenza e la notorietà del Friuli Venezia Giulia in tutti i mercati. Rafforzare il posizionamento e la visibilità nazionale ed internazionale con alto valore aggiunto. Rendere fruibili al turista, in modo diretto e veloce, le informazioni e le offerte turistiche. Rendere più immediata la lettura del territorio da parte del turista. Incentivare i turisti alla prenotazione di servizi e soggiorni in regione. Tematizzare l offerta attuale di prodotti turistici per allinearli alla domanda del mercato nazionale ed internazionale. Emozionare ma al contempo fornire informazioni pratiche al turista, per consentirgli di prenotare velocemente e facilmente i soggiorni in Friuli Venezia Giulia. Migliorare le performance della presenza online del Friuli Venezia Giulia. Migliorare l engagement, la presenza sui social media e sui canali di PR online e offline. Incrementare l efficacia delle azioni valutando i risultati ottenuti da ogni singolo investimento. 4

5 PROGETTAZIONE DEGLI INTERVENTI STRATEGICI Misura 0 Azioni di marketing trasversali Misura 1 Piano prodotti turistici e piano di promo-commercializzazione Area Marketing Area Prodotto Misura 2 Ristrutturazione sistema di informazione e accoglienza turistica Misura 3 Sviluppo tecnologico Area Accoglienza Area ITC Misura 4 Strategia di promozione Area Promozione 2.0 Misura 5 Strategia di comunicazione offline Misura 6 Strategia di comunicazione online Misura 7 Statistica Misura 8 Management e amministrazione Area Comunicazione Area Web & Social Area Statistica Area Amministrazione 5

6 Area Marketing - INTERVENTI TRASVERSALI - 6

7 PROGETTAZIONE DEGLI INTERVENTI STRATEGICI INTERVENTI TATTICI Azione 0.1 Sviluppo immagine coordinata x Implem. Azione 0.2 Locals Start up Implem. x Azione 0.3 Marketing interno x x x Azione 0.4 Cross selling/couponing x x x Azione 0.5 Co-marketing x x x Azione 0.6 Marketing non convenzionale x x x Azione 0.7 Pianificazione pubblicitaria per prodotto x x x Azione 0.8 Gestione rapporti con l Aeroporto x x x Azione 0.9 Formazione x x x 7

8 Area Marketing Interventi trasversali 2015 AZIONI TATTICHE Progettazione immagine e comunicazione coordinata (online, offline): Produzione spot video promozionali. Produzione nuovi soggetti per campagna pubblicitaria. Ideazione linea merchandising. Sviluppo linea materiali promozionali, di accoglienza e sviluppo materiali dedicati CDP. Progettazione e primo contatto con i Locals/ Ambasciatori della destinazione (per prodotto turistico). Archivio foto/video (organizzazione). Azioni di marketing non convenzionale. Progettazione e start up iniziative di co-marketing. Progettazione e start up azioni cross -selling / couponing. Definizione accordo partnership con aeroporto FVG. Progettazione programma corsi di formazione. Implementazione di dettaglio immagine e comunicazione coordinata: Sviluppo linea merchandising. Conclusione progetto 2015 di sviluppo della linea materiali promozionali e di accoglienza. Conclusione produzione soggetti per campagna pubblicitaria. Implementazione progetto Locals Azioni di marketing non convenzionale. Sviluppo accordi di co-marketing. Revisione o implementazione azioni di cross selling / couponing. Avvio riqualificazione segnaletica turistica regionale. Progettazione programma corsi di aggiornamento. 8 Consolidamento campagna promozionale Ambasciatori della destinazione. Mantenimento rotte aeree e sviluppo collegamenti terrestri. Azioni di marketing non convenzionale. Innovazione delle iniziative di comarketing. Implementazione della riqualificazione della segnaletica turistica regionale.

9 Area Marketing Interventi trasversali 2015 Azione 0.1 Sviluppo immagine coordinata Operatività 2015 ACCOGLIENZA Sviluppo linea merchandising (vendibile nei punti informativi o in occasione di eventi). Sviluppo nuova linea grafica coordinata e riconoscibile del materiale informativo di accoglienza. Dotazione di nuove divise personale Punti Informativi. Produzione materiali specifici (skimap dei poli; guide specifiche). PROMOZIONE Definizione di un nuovo concept grafico di stand per attività b2b e b2c. Sviluppo nuova linea grafica coordinata e riconoscibile del materiale promozionale b2b, b2c (per eventi, con offerte commerciali). Creazione nuova guida FVG Card. Flyer cartaceo BUS UNESCO omnicomprensivo dei quatto siti regionali. Progetto Wedding in Friuli Venezia Giulia : guida specifica. Brochure mototurismo e Grande Guerra e brochure promocommerciale turismo scolastico. COMUNICAZIONE Pianificazione media. Ideazione campagna pubblicitaria ad alto impatto emotivo. Realizzazione spot promozionale turistico. Costruzione FVG Experience. Tutti i materiali saranno digitalizzati e resi disponibili sul sito 9

10 Area Marketing Interventi trasversali 2015 Azione 0.1 Sviluppo immagine coordinata progetto sostenibilità Operatività 2016 Nel corso del 2015 l Agenzia avvierà un percorso interno di trasformazione in chiave eco-sostenibile e allo stesso tempo avvierà un programma di mappatura e censimento delle strutture ricettive regionali al fine di promuovere/sviluppare la coscienza ecologica territoriale (in collaborazione con il prodotto rurale/slow). Sarà un programma a lungo termine e che interesserà l Agenzia su più fronti e su più anni. Obiettivi: -creare una coscienza ecologica all interno dell Agenzia TurismoFVG -creare una coscienza ecologica negli operatori ricettivi FVG. \\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\ Le azioni previste nel corso del triennio sono: - programma interno di sensibilizzazione ambientale con specifici corsi formativi. - utilizzo materiali riciclati nella gestione operativa dell Agenzia - azioni di sensibilizzazione rivolte agli operatori* *Le azioni avranno come obiettivo quello di diffondere il messaggio «green» di ecosensibilità. 10

11 Area Marketing Interventi trasversali 2015 Azione 0.2 Locals (start up) Operatività 2015 Ambasciatori turistici regionali: programma volto al coinvolgimento di persone residenti in Friuli Venezia Giulia (Locals) nella promozione turistica. L obiettivo è quello di raccontare la varietà (enogastronomiche, culturali, sportive, ecc.) regionali attraverso le testimonianze dei suoi abitanti (residenti, rappresentanti di realtà produttive od operatori turistici). Start Up: Progettazione modalità e azioni Selezione e coinvolgimento residenti L operatività 2015 consiste nell individuare/selezionare una serie di residenti «autorevoli» che possano parlare ad esempio di: Specifici aspetti culturali Specifici aspetti naturalistici Tradizioni culinarie Detti popolari e leggende Racconti storici.. Il progetto evolverà negli anni successivi con l utilizzo dei Locals anche nella comunicazione istituzionale (campagna on e offline) e attraverso strumenti dell Out Of Home (come per esempio l utilizzo di un sistema di Totem/QR code in posti turistici strategici). La campagna conseguente sarà integrata su tutti gli strumenti e canali dell Agenzia ritenuti idonei alla tipologia di comunicazione. 11

12 Area Marketing Interventi trasversali 2015 Azione 0.3 Marketing interno Operatività 2015 ORGANIZZAZIONE DI UN ARCHIVIO FOTO/VIDEO TurismoFVG fruibile in modo omogeneo. Azione: adozione di un software in collaborazione con l area IT che permette la classificazione didascalizzata delle fotografie e la loro diffusione ai media e agli operatori locali. Questo software, che funge anche da Intranet aziendale, permette di conservare e catalogare ogni tipo di file (foto, video, comunicati, loghi eccetera) e consente al personale una veloce consultazione e trattazione del materiale inserito. MARCHIO TURISMOFVG [FRIULI VENEZIA GIULIA]: integrazione linee guida di utilizzo. Controllo e monitoraggio della presenza del marchio corretto e del link sui siti web e/ materiali promozionali degli operatori turistici più rappresentativi a livello regionale. Studio e sviluppo dei singoli marchi Club di Prodotto. AGGIORNAMENTO AGLI OPERATORI. Attività volta ad aggiornare gli operatori sulle strategie dell Agenzia al fine di coinvolgere e informare il territorio (1 incontro anno + eventuali comunicazioni via mail). 12

13 Area Marketing Interventi trasversali 2015 Azione 0.4 Cross selling/couponing Operatività 2015 Saranno studiate nuove azioni di marketing trasversale per favorire la conoscenza dei prodotti secondari a quelli ritenuti prioritari (mare, montagna, cultura, enogastronomia, rurale). Le azioni saranno promozionate attraverso i canali online e attraverso campagne stampa dedicate. All iniziativa sarà dato risalto anche attraverso le fiere b2c di settore (rif. area promozione). COUPONING Per alcuni dei prodotti prioritari (mare e montagna attiva o altri eventuali valutati in accordo con l area prodotto) si studierà la creazione di coupon promozionali quale incentivo alla prova/acquisto di prodotti accessori (p.es. sconti sulla vacanza attiva: più cammini meno paghi, sconti ai parchi tematici al mare per coloro che alloggiano in una struttura CDP mare family, ecc.). CROSS SELLING Si ipotizzano anche campagne cross-branding con produttori di alimenti o bevande (p.es. per promuovere la FVG Family Experience). 13

14 Area Marketing Interventi trasversali 2015 Azione 0.5 Co-marketing Operatività 2015 Saranno definiti i criteri e il regolamento di co-marketing. A partire dal 2015 si prevede di realizzare le seguenti attività: Accordi con compagnie di noleggio auto per proporre sconti o promozioni. Accordi per servizio di shuttle service che colleghi alcuni aeroporti limitrofi con località regionali in concomitanza con l arrivo di alcuni voli (Treviso, Venezia, Lubiana). Sarà valutata anche l ipotesi di realizzare un servizio tipo GoOpti (dall aeroporto di Lubiana e Pola). Accordi con case editrici (p.es. per realizzare concorsi con la messa in palio di viaggi tematici in Friuli Venezia Giulia). Azioni con aziende sportive (per promozioni in store di pacchetti turistici, giochi a premi, buoni sconto, ecc.). Sviluppo di sinergie con i brand FVG dell industria e comparto enogastronomico. Accordi con la promozione agroalimentare, ambiente, industria per la valorizzazione integrata del brand FVG in occasione di Expo 2015 (vedere schede prodotto enogastronomia). Accordo Bike Zoncolan Monte Fuji. Supporto promozionale alla realizzazione dell evento Carnia Classic International Fuji-Zoncolan. Co-marketing con aziende specializzate nella cura dei bambini per la promozione dei CDP Family (mare, montagna e sport). Co-marketing con vettori aerei (azioni promozionali). Eventuale co-marketing con compagnie crocieristiche. Le azioni saranno intraprese in collaborazione con l area prodotto e l area promozione. 14

15 Area Marketing Interventi trasversali 2015 Azione 0.6 Marketing non convenzionale Operatività 2015 Progettazione di una campagna di marketing non convenzionale e pianificazione delle azioni sui tre anni. Progettazione e realizzazione di nr. 3 azioni di marketing non convenzionale da attuarsi anche in concomitanza con l attività di promozione all interno dei centri commerciali. Saranno azioni giocate sull elemento sorpresa per puntare sull elemento emozionale e generare più facilmente un ricordo nel pubblico intercettato. Saranno così dette azioni di Guerrilla, Viral, Ambient e Street marketing. Azione: attività specifiche organizzate presso i centri commerciali, al cinema, per strada nelle zone ritenute sensibili alla promozione. 15

16 Area Marketing Interventi trasversali 2015 Azione 0.7 Pianificazione pubblicitaria per prodotto Operatività 2015 Nel corso del 2015 si prevede la realizzazione di una campagna pubblicitaria tesa da un lato a rafforzare e migliorare la percezione del brand Friuli Venezia Giulia e dall altro a proporre i singoli prodotti turistici in un ottica di promo -commercializzazione. La campagna pubblicitaria sarà declinata su formati tabellari e sarà sviluppata attraverso l utilizzo dei mezzi classici della carta stampata e della radio suddivisi per target/segmento di interesse: Quotidiani nazionali e locali; Riviste viaggi specializzate; Riviste periodiche specifiche per prodotti. La campagna pubblicitaria sarà pianificata per stagionalità di prodotto. I mercati di interesse sono l Italia, l Austria, la Germania e i Paesi dell Est Europa. In accordo con l area comunicazione offline sarà sviluppata un intensa attività di PR per sollecitare la pubblicazione di redazionali spontanei. La campagna pubblicitaria sarà coordinata con le campagne di advertising online o altre iniziative web. 16

17 Area Marketing Interventi trasversali 2015 Azione 0.8 Gestione dei rapporti con l Aeroporto Operatività 2015 Accordi di collaborazione con l aeroporto di Trieste saranno intrapresi nel 2015 al fine di favorire uno sviluppo (inteso in senso promozionale) sia dell aeroporto sia delle rotte che fanno scalo a Trieste: Studio di nuove rotte aeree e accordi con nuovi partner commerciali (compagnie aeree e TTOO). Co-marketing con vettori aerei (azioni promozionali). 17

18 Area Marketing Interventi trasversali 2015 Azione 0.9 Formazione Operatività 2015 FORMAZIONE RICETTIVITA Programmazione calendario formativo rivolto alle strutture ricettive regionali tramite una collaborazione con l istituto di formazione IAL FVG (ipotizzabile un finanziamento europeo). FORMAZIONE CDP Programmazione calendario formativo specificatamente pensato per gli aderenti ai Club di Prodotto che comprenda brevi seminari/convegni; presentazione di case-history di successo e sessioni formative brevi (1 giorno), da svolgere in più edizioni (in tema di accoglienza, animazione, qualità del servizio, revenue management, marketing, web marketing e social media marketing). FORMAZIONE OPERATORI Formazione specifica Enogastronomia dedicata agli operatori in funzione di Expo. Programmazione e realizzazione della Newsletter Operatori (con informazioni su: andamento dei mercati, trend e tendenze del settore, best practice in Italia e all estero, principali competitor). I contenuti sono prodotti dall ufficio marketing in accordo con la statistica, la redazione è a cura dell ufficio stampa, l invio a cura dell area web o ICT. FORMAZIONE PERSONALE INFO POINT Programmazione calendario formativo per il personale dei Punti Informativi e per i product specialist (in collaborazione con l area prodotto). 18

19 MODALITA VERIFICA RAGGIUNGIMENTO OBIETTIVI 2015 Nuovi materiali: Verifica a 8 mesi dei progetti realizzati. Valutazione, tramite questionario Punti Informativi della qualità del materiale prodotto. Verifica dello stato di avanzamento lavori con conseguente rimodulazione delle attività. Campagna pubblicitaria: Termine della realizzazione entro le date previste, monitoraggio costante e verifica dell efficacia in collaborazione con l ufficio statistica nell anno Merchandising: Verifica quantità vendute. Registrazioni vendite presso Punti Informativi per valutare quali e quanti prodotti sono stati venduti e successiva decisione su nuovi acquisti con il ricavato. Attività di guerrilla: numero contatti presso stand promozionali se azioni realizzate in concomitanza con azioni b2c e confronto con anni precedenti in collaborazione con l area promozione, valutazione impatto web/social dell attività in collaborazione con l area web marketing. Campagna pubblicitaria per prodotto: valutazione tramite coupon promozionali del ritorno promozionale e di vendita del prodotto. Per tabellari verifica accessi al sito e valutazione utilizzo eventuale link tracciabile in collaborazione con l area web marketing. Nuovo gestionale foto: Verifica numero immagini inserite e indagine interna se il prodotto funziona. Rapporti con l aeroporto: misurazione delle attività promozionali svolte all interno dell aeroporto (azioni di pubblicità, help desk e merchandising). verifica incremento dei collegamenti aerei e ricaduta sul territorio (rapporto numero pax/turisti in Friuli Venezia Giulia). 19

20 Prodotti Primari 20

21 PROGETTAZIONE INTERVENTI STRATEGICI PRODOTTO La strategia di prodotto TurismoFVG si caratterizza per: Integrazione. Per favorire la differenziazione e il tempo di soggiorno del turista. Qualità e Garanzia. Per favorire un offerta di ospitalità e servizi al turista. Commerciale. Per aumentare le vendite anche e soprattutto online. Razionalità. Per far vivere al turista la migliore esperienza di vacanza possibile. Per far raggiungere questi obiettivi è necessario attivare una collaborazione trasversale che metta al centro TurismoFVG e operatori economici. Punti saldi della strategia operativa di prodotto saranno: Creazione di tavoli di lavoro che comprendano i diversi operatori territoriali. Realizzazione disciplinari CDP e Marchi di qualità. Collaborazione con aree accoglienza e marketing per supporto ai product specialist e locals. Collaborazione con l area promozione per azioni specifiche. 21

22 PROGETTAZIONE INTERVENTI STRATEGICI PRODOTTO INTERVENTI Azione Sviluppo prodotti primari x x Piano Prodotti Azione Sviluppo prodotti secondari x x x Azione Strategia prodotto/ mercato x x x Organizzazione territoriale Azione Sistema PPP Azione Incentivazione alla collaborazione Start up Start up Rapporti con il territorio Azione Commissione Interassessoriale di coordinamento Start up x x Azione Fondi UE e altri finanziamenti x x Servizi agli operatori Azione Servizi agli operatori x x x 22

23 Prodotto Mare 23

24 1.1.1 PIANO PRODOTTO MARE AZIONI TATTICHE MARE FAMILY: implementazione CDP. MARE FAMILY: ristrutturazione CDP Family. MARE ESCURSIONI: aggregazione proposte. FLUVIALE: mappatura percorsi e servizi esistenti. MARE SPORT & FAMILY: creazione CDP. TERME WELNESS: mappatura strutture e offerte. MARE SENIOR: analisi di fattibilità CDP. CROCIERE: welcome Desk. MARE SPORT & FAMILY Sviluppo mobilità sostenibile (barca, bike, a piedi). Implementazione CDP. MARE NAUTICA (Lignano, Grado e Trieste). Integrazione offerta con prodotti/servizi offerti dalla destinazione. Creazione offerte dedicate ai diportisti. MARE SENIOR: organizzazione attività dedicate. Creazione CDP. Integrazione con i prodotti e servizi della destinazione. TERME WELNESS: mappatura offerte pernotto+trattamenti. CROCIERE : welcome Desk. MARE SPORT & FAMILY Sviluppo attività sportive per famiglie (sport d acqua soft, ecc.). MARE SINGLE Creazione di un CDP. Creazione di servizi e offerte specifiche. Implementazione disciplinari CDP. TERME WELNESS: mappatura offerte pernotto+trattamenti. CROCIERE : welcome Desk. 24

25 1.1.1 PIANO PRODOTTO MARE AZIONI TATTICHE ORGANIZZAZIONE TERRITORIALE Analisi esterna dei maggiori competitor di prodotto. Costante contatto con gli operatori CDP Mare Family e Sport & Family. Selezione e organizzazione di operatori per creazione nuove attività (visite guidate, ecc.). Programmi per stimolare l aggregazione dell offerta mare. Programmi per favorire collegamenti marittimi tra le località. Valorizzazione percorsi già acquisiti (APP e sezione WEB dedicate). Coordinamento con tutti gli operatori e soggetti operanti nell ambito del balneare (enti di gestione, marine, consorzi, eccetera). Analisi di desk e on field sulle perfomance del prodotto mare. Costante contatto con gli operatori per la realizzazione CDP Senior. Coinvolgimento di nuovi operatori CDP mare family e Sport & Family. Tavoli di lavoro con i diversi operatori territoriali per incrementare l accessibilità delle destinazioni marittime (incremento collegamenti marittimi e terrestri). Condivisione best practice con il territorio al fine di stimolare gli operatori alla specializzazione dell offerta. Creazione rete di impresa. Analisi di desk e on field sul trend di crescita del prodotto mare. Condivisione best practice con il territorio al fine di stimolare gli operatori alla specializzazione dell offerta. 25

26 1.1.1 PIANO PRODOTTO MARE AZIONI TATTICHE SERVIZI AGLI OPERATORI Attività di affiancamento e formazione agli operatori (in collaborazione con ufficio marketing). Attività di aggiornamento sui trend di mercato/prodotto (in collaborazione con ufficio marketing). Report andamento CDP. Attività di affiancamento e formazione agli operatori (in collaborazione con ufficio marketing). Attività di aggiornamento sui trend di mercato/prodotto (in collaborazione con ufficio marketing). Programmi per sostenere la crescita della managerialità. Report andamento CDP. Attività di affiancamento e formazione agli operatori (in collaborazione con ufficio marketing). Attività di aggiornamento sui trend di mercato/prodotto (in collaborazione con ufficio marketing). Programmi per sostenere la crescita della managerialità. Report andamento CDP. 26

27 1.1.1PIANO PRODOTTO MARE Azione Sviluppo del prodotto Operatività 2015 MARE FAMILY: Ristrutturazione CDP Family includendo i ristoranti. Creazione offerta coupon collegata al CDP. Promozione offerta animazione sportiva presente c/o hotel. Verifica attività esistenti di animazione in hotel (Lignano, Grado, Trieste). Eventuali co-marketing con aziende specializzate nella cura dei bambini saranno definiti in accordo con l area marketing. Studio e realizzazione in collaborazione con l area marketing di un attività di coupon (p. es. legata ai parchi tematici) che sarà eventualmente inserita nel CDP. MARE ESCURSIONI Selezione e proposta itinerari cicloturistici. L offerta delle località balneari sarà implementata attraverso la realizzazione di visite guidate (sportive, culturali ed enogastronomiche, ecc.) realizzate in modo progressivo nel corso degli anni. FLUVIALE: mappatura percorsi e servizi esistenti. MARE SPORT & FAMILY Verifica attività sportive esistenti (Lignano e Grado e Trieste). Selezione itinerari ciclabili per famiglie. Creazione offerta sportiva per famiglie. Supporto (operatori locali) alla creazione visita guidata bici/barca (Lignano-Grado). Creazione CDP. Sarà favorita (attraverso un attività di promozione dedicata) la conoscenza dell offerta sportiva da parte dei turisti diportisti. TERME WELNESS: mappatura strutture e offerte pernotto+trattamenti. MARE SENIOR: Verifica esistente offerta senior (Lignano, Grado, Trieste) e analisi di fattibilità CDP. CROCIERE: welcome Desk. 27

28 MODALITA VERIFICA RAGGIUNGIMENTO OBIETTIVI 2015 Nr. operatori aderenti al CDP rispetto a quelli contattati. Verifica di quali categorie (strutture alberghiere, servizi, commercio,..) sono state più ricettive alla richiesta di adesione al CDP. Indagine tra gli aderenti al CDP per verificare l impatto sul cliente finale (cosa pensano i clienti dell offerta proposta), il gradimento e valutazione congiunta di alcune misure migliorative. Nr. richieste pervenute da privati (e loro provenienza). Nr. offerte family vendute e nr. richieste pervenute da privati (e loro provenienza). Nr. servizi accessori al CDP family venduti. Raccolta di novità (in tema di animazione spiaggia) realizzate nel corso dell estate Indagine sul territorio per valutare l impressione generale degli operatori rispetto alle proposte presentate. 28

29 Prodotto Montagna Attiva 29

30 1.1.1 PIANO PRODOTTO MONTAGNA ATTIVA AZIONI TATTICHE BIKE: collaborazione con prodotto Bike e Evento Bike Zoncolan-Monte Fuji. Promozione itinerari bici (strada, MTB, downhill). SLOW: CDP Pesca con ETP e CDP eco-friendly (in collaborazione con prodotto rurale). Promozione itinerari dedicati (botanici, storici, ecc.) TREKKING: CDP Walking Hotels. FAMILY: definizione requisiti minimi CDP Montagna Family. Centri di Turismo Attivo in Friuli Venezia Giulia: studio delle opportunità di sviluppo; ADVENTURE: mappatura attività di: - Corsa in montagna - Speleologia BIKE: implementazioni tecnologiche Bike. SLOW: Integrazione offerte CDP (in collaborazione con prodotto rurale). TREKKING: sviluppo trekking tematici. Sviluppo offerta Nordic walking. Disabilità: individuazione percorsi. FAMILY: implementazione CDP Montagna Family. ADVENTURE: valorizzazione attività: - Corsa in montagna - Speleologia Sviluppo proposte mototurismo su strada in tutto l ambito montano. BIKE: sviluppo offerta. SLOW: Implementazione percorsi tematici TREKKING: Trekking tematico Disabilità: strutturazione offerta dedicata. ADVENTURE: sviluppo offerte dedicate. FAMILY: sviluppo CDP Family (integrazione offerte, baby park, pets therapy, Villaggi Avventura). Sviluppo proposte mototurismo su strada in tutto l ambito montano. 30

31 1.1.1 PIANO PRODOTTO MONTAGNA ATTIVA AZIONI TATTICHE ORGANIZZAZIONE TERRITORIALE Integrazione degli ambiti montani con inclusione offerta Valli del Natisone; Carso; Gemonese. Costante contatto e pianificazione dell organizzazione degli operatori per la costruzione dei CDP. Ottimizzazione progetti e risorse economiche rese disponibili dalle varie istituzioni che operano in campo turistico. Sviluppo collaborazioni con il CAI per la manutenzione sentieri. Potenziamento dei servizi di trasporto pubblico extra urbano In collaborazione con fornitori pubblici e privati. Collaborazione e coordinamento con tutti i soggetti che operano in ambito montano (CAI, ecomusei, comunità montane, consorzi, ecc.) Analisi di desk e on field sulle performance del prodotto. Identificazione criteri per lo sviluppo di nuovi CDP. Creazione servizi pertinenti con i nuovi prodotti identificati. Implementazione rete professionisti. Creazione dialogo trans-ambito (rete musei, ecomusei, Parchi, ecc.). Analisi di desk e on field sulle performance del prodotto. Sviluppo nuove tecnologie e servizi per il turista. 31

32 1.1.1 PIANO PRODOTTO MONTAGNA ATTIVA AZIONI TATTICHE SERVIZI AGLI OPERATORI Identificazione e organizzazione risorse e servizi territoriali utili allo sviluppo dei prodotti previsti per il Attività di affiancamento e formazione agli operatori (in collaborazione con ufficio marketing). Attività di aggiornamento sui trend di mercato/prodotto (in collaborazione con ufficio marketing). Report andamento CDP. Attività di affiancamento e formazione agli operatori (in collaborazione con ufficio marketing). Attività di aggiornamento sui trend di mercato/prodotto (in collaborazione con ufficio marketing). Report andamento CDP. Programmi per sostenere la crescita della managerialità. Attività di affiancamento e formazione agli operatori (in collaborazione con ufficio marketing). Attività di aggiornamento sui trend di mercato/prodotto (in collaborazione con ufficio marketing). Report andamento CDP. Programmi per sostenere la crescita della managerialità. 32

33 1.1.1 PIANO PRODOTTO MONTAGNA ATTIVA Azione Sviluppo del prodotto Operatività 2015 Per la primavera 2015 si presenterà un offerta completa per Carnia; Tarvisiano; Piancavallo, Dolomiti Friulane e Parchi Protetti. Sempre nel 2015 sarà avviata un accurato censimento e una prima promozione dell offerta anche delle Valli del Natisone e del Carso la cui offerta verrà sviluppata nel corso degli anni successivi (corsa in montagna; speleologia, bici, ecc.). Centri di Turismo Attivo in Friuli Venezia Giulia: studio delle opportunità di sviluppo. Individuazione strutture ricettive eco-compatibili per la creazione di un CDP dedicato (in collaborazione con il prodotto rurale). Identificazione itinerari dedicati ai saperi e sapori del bosco (in collaborazione con prodotto rurale). BIKE: collaborazione con prodotto Bike per necessità legate all implementazione del CDP Bike nell ambito montano. Valorizzazione percorsi Giro d Italia FVG e implementazione tecnologie legate al prodotto (misurazione performance grandi salite). FAMILY Definizione requisiti minimi CDP Montagna Family. Supporto agli hotel per la strutturazione di servizi specifici per i bambini con relativa formazione. Definizione calendario attività dedicate ai bambini. Valorizzazione Villaggi Avventura. 33 TREKKING: collaborazione con prodotto Trekking per necessità legate all implementazione del CDP Walking Hotels nell ambito montano. Calendari escursioni in collaborazione con i Parchi. Valorizzazione sito Unesco Parco Dolomiti Friulane. Particolare attenzione sarà riservata agli itinerari a tappe p.es. Alpe Adria Trail, Traversata Carnica, Anello delle Dolomiti Friulane, Trekking Religiosi). Identificazione di una rete di percorsi di collegamento a strutture alpine (malghe e rifugi) e selezione di percorsi particolarmente interessanti dal punto di vista naturalistico (Parchi Regionali). Studio e realizzazione in collaborazione con l area marketing di un attività di coupon eventualmente inserita nel CDP Montagna Family. Sviluppo proposte mototurismo su strada in tutto l ambito montano. Valorizzazione percorsi già acquisiti (APP; WEB,ecc.).

34 MODALITA VERIFICA RAGGIUNGIMENTO OBIETTIVI 2015 Definizione e inserimento nel disciplinare di una modalità di condivisione dei risultati (n prenotazioni) con le strutture dei CDP Coordinamento con l attività di intelligence dell area statistica per verifica andamento arrivi/presenze. Coordinamento con l attività dei Punti Informativi per rilevazione dati ed eventuali criticità collegate ai prodotti /servizi. Coordinamento con area ITC per consultazione delle rendicontazione dei dati di accesso alle sezioni del portale dedicate a ciascun prodotto/servizio. Verifica di interesse da parte di TTOO delle proposte presentate (coordinamento con area promozione). 34

35 Prodotto Rurale- Slow 35

36 1.1.1 PIANO PRODOTTO TURISTIC0 RURALE - SLOW AZIONI TATTICHE VACANZA RURALE Mappatura strutture ricettive (agriturismo, dimore di charme; bb, ecc.). Mappatura strutture certificate (eco-sostenibili) e programma di sensibilizzazione nei confronti delle strutture non certificate. Creazione di CDP rurale; Creazione di CDP eco-friendly (strutture eco-sostenibili). Creazione Club di Prodotto Pesca (in collaborazione con ETP). Valorizzazione circuito Borghi Autentici/più Belli d Italia. Gestione di percorsi integrati. ITINERARI SLOW TEMATICI Mappatura percorsi cicloturismo, MTB e a cavallo. Mappatura di esperienze wild life e new age. Itinerari rurali del gusto con soli prodotti KM0 Valorizzazione dell offerta legata all artigianato artistico, ai mestieri e tradizioni e alle peculiarità botaniche, officinali e della biodiversità. VACANZA RURALE Sviluppo/implementazione CDP rurale/slow (con diverse tipologie di strutture ricettive). Sviluppo/implementazione CDP eco-friendly (strutture eco-sostenibili). Marchio di qualità. ITINERARI SLOW TEMATICI Realizzazione di visite guidate tematiche slow (in bici, trekking, a cavallo). ECOTURISMO Rete dei Parchi e riserve naturali. Valorizzazione risorse attraverso: Creazione offerte tematiche dedicate Creazione brochure tematica VACANZA RURALE Messa a regime CDP rurale/slow (coinvolgimento strutture BIO). ITINERARI SLOW TEMATICI Implementazione o mantenimento visite guidate tematiche slow (in bici, trekking, a cavallo). 36

LA STRATEGIA MARKETING 2015-2017

LA STRATEGIA MARKETING 2015-2017 EXECUTIVE SUMMARY 1 LA STRATEGIA MARKETING 2015-2017 Posizionare il Friuli Venezia Giulia come DESTINAZIONE SLOW in grado di offrire turismi tematici ad alto valore aggiunto e differenziale per il turista.

Dettagli

Piano del Turismo. della Regione Autonoma. Friuli Venezia Giulia

Piano del Turismo. della Regione Autonoma. Friuli Venezia Giulia Piano del Turismo 2014-2018 della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia 1 Per le vostre domande: #PianoTurismoFVG Per le vostre considerazioni: pianoturismo@regione.fvg.it 2 Il Piano del Turismo 2014-2018

Dettagli

VALORIZZAZIONE TURISTICA DEGLI EVENTI GRANDE GUERRA E PROMOZIONE DEL TERRITORIO

VALORIZZAZIONE TURISTICA DEGLI EVENTI GRANDE GUERRA E PROMOZIONE DEL TERRITORIO VALORIZZAZIONE TURISTICA DEGLI EVENTI GRANDE GUERRA E PROMOZIONE DEL TERRITORIO 24 maggio 2016 Auditorium della Cultura Friulana, Gorizia Nicola Revelant Responsabile Prodotto Grande Guerra PromoTurismoFVG

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO ALLEGATO I. Linee di azione, di cui al Piano turistico triennale 2011/2013, e attività previste nel 2011

DOCUMENTO TECNICO ALLEGATO I. Linee di azione, di cui al Piano turistico triennale 2011/2013, e attività previste nel 2011 DOCUMENTO TECNICO ALLEGATO I Obiettivi specifici del Piano turistico triennale 2011/2013 Linee di azione, di cui al Piano turistico triennale 2011/2013, e attività previste nel 2011 Risorse stanziate nel

Dettagli

2. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO

2. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO CARTELLA STAMPA di 1. INDICE 2. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO pag. 3 3. PERCHÉ NASCE EXPLORA pag. 3 4. LA SUA IDENTITÀ pag. 3 5. MISSION pag. 4 6. APPROCCIO pag. 4 7. ELEMENTI DISTINTIVI

Dettagli

PROGRAMMA OPERATIVO ITALIA - SLOVENIA

PROGRAMMA OPERATIVO ITALIA - SLOVENIA PROGRAMMA OPERATIVO ITALIA - SLOVENIA Finalità: Obiettivo generale Rafforzare l attrattività e la competitività dell area-programma ASSI PRIORITARIE 1 Ambiente, trasporti e integrazione territoriale sostenibile

Dettagli

ESTRATTO PIANO MARKETING

ESTRATTO PIANO MARKETING OBIETTIVI GENERALI ESTRATTO PIANO MARKETING QUANTITATIVI 1. Aumentare significativamente il numero degli arrivi nella provincia di Torino; 2. Allungare la permanenza di turisti in provincia (presenze);

Dettagli

Chi Siamo 1.1 Una realtà in crescita 1.2 Holidaytravelpass 1.2.1 Mission Holidaytravelpass 1.2.2 Vision

Chi Siamo 1.1 Una realtà in crescita 1.2 Holidaytravelpass 1.2.1 Mission Holidaytravelpass 1.2.2 Vision Chi Siamo 1.1 Una realtà in crescita In costante sviluppo, sempre pronta a cogliere le migliori opportunità offerte dal mercato, Holidaytravelpass si è presto consolidata anche come tour operator initalia

Dettagli

Progetto. promo-commercializzazione. TurismoFVG 2010

Progetto. promo-commercializzazione. TurismoFVG 2010 Progetto promo-commercializzazione TurismoFVG 2010 Obiettivi generali del progetto Progetto per la realizzazione di un programma di commercializzazione del prodotto turistico della Regione Friuli Venezia

Dettagli

Cura del Documento: Giuseppe Gargano. Programma di Cooperazione transfrontaliera Italia - Slovenia

Cura del Documento: Giuseppe Gargano. Programma di Cooperazione transfrontaliera Italia - Slovenia Cura del Documento: Giuseppe Gargano Programma di Cooperazione transfrontaliera Italia - Slovenia Tipologia di cooperazione Area eleggibile Transfrontaliera Ai sensi dell art. 7(1) del reg. 1083/2006,

Dettagli

La pianificazione turistica territoriale. rielaborazione di materiale dell'univesità di Urbino

La pianificazione turistica territoriale. rielaborazione di materiale dell'univesità di Urbino La pianificazione turistica territoriale rielaborazione di materiale dell'univesità di Urbino 1 L approccio per distretti e prodotti turistici Bisogni di base Scelta del tipo di vacanza Identificazione

Dettagli

Progetto Montagna senza confini : la rete del turismo, il territorio come ecomuseo, per una vacanza in libertà

Progetto Montagna senza confini : la rete del turismo, il territorio come ecomuseo, per una vacanza in libertà Allegato B alla deliberazione consiliare n. 43 del 28 luglio 2010 Progetto Montagna senza confini : la rete del turismo, il territorio come ecomuseo, per una vacanza in libertà Premessa: La montagna friulana

Dettagli

1. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO

1. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO CARTELLA STAMPA di 0. INDICE 1. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO pag. 3 2. PERCHÉ NASCE EXPLORA pag. 3 3. LA SUA IDENTITÀ pag. 3 4. MISSION pag. 4 5. APPROCCIO pag. 4 6. ELEMENTI DISTINTIVI

Dettagli

Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2007-2013

Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2007-2013 PO Italia-Francia Marittimo 2007-2013 Formulario Progetti Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia Marittimo 2007-2013 Programme de coopération transfrontalière Italie-France Maritime

Dettagli

CLUB DI PRODOTTO per l offerta turistica di Milano e della Lombardia in vista di Expo 2015. Maggio 2014

CLUB DI PRODOTTO per l offerta turistica di Milano e della Lombardia in vista di Expo 2015. Maggio 2014 CLUB DI PRODOTTO per l offerta turistica di Milano e della Lombardia in vista di Expo 2015 Maggio 2014 CHI SIAMO Explora S.C.p.A. è: una DESTINATION MANAGEMENT ORGANIZATION che ha il compito di promuovere

Dettagli

Il marketing territoriale dal basso: il cittadino protagonista della promozione del territorio

Il marketing territoriale dal basso: il cittadino protagonista della promozione del territorio Il marketing territoriale dal basso: il cittadino protagonista della promozione del territorio Paolo Grigolli Chiara Bille Caprino Veronese 16 ottobre 2014 PROGETTO DI PROMOZIONE DEL TURISMO RURALE: I

Dettagli

Costruendo valore per il turismo in Lombardia

Costruendo valore per il turismo in Lombardia Costruendo valore per il turismo in Lombardia Chi siamo Explora S.C.p.A. ha il compito di promuovere la Lombardia e Milano sul mercato turistico nazionale ed internazionale. La società opera esattamente

Dettagli

Il nostro scopo è avere cura dei particolari e valorizzare l immagine dei nostri clienti.

Il nostro scopo è avere cura dei particolari e valorizzare l immagine dei nostri clienti. Il nostro scopo è avere cura dei particolari e valorizzare l immagine dei nostri clienti. INDICE Garantiamo un supporto CHIAVI IN MANO, obiettivi misurabili e concreti. Mission Corporate / Brand Identity

Dettagli

PRESENTAZIONE CLUB DI PRODOTTO

PRESENTAZIONE CLUB DI PRODOTTO PRESENTAZIONE CLUB DI PRODOTTO CHI SIAMO Explora S.C.p.A. è: una DESTINATION MANAGEMENT ORGANIZATION che ha il compito di promuovere la Lombardia sul mercato turistico internazionale, valorizzando al meglio

Dettagli

INDICE. Prefazione Presentazione 1. PARTE PRIMA: STATISTICHE ED ECONOMIA Introduzione 5 1. 1 L Italia nel contesto mondiale ed europeo

INDICE. Prefazione Presentazione 1. PARTE PRIMA: STATISTICHE ED ECONOMIA Introduzione 5 1. 1 L Italia nel contesto mondiale ed europeo XVIII Rapporto sul Turismo Italiano I INDICE Prefazione Presentazione 1 PARTE PRIMA: STATISTICHE ED ECONOMIA Introduzione 5 1. 1 L Italia nel contesto mondiale ed europeo 1 Il turismo nel mondo secondo

Dettagli

ALLEGATO A: BUSINESS PLAN SINTETICO 2011

ALLEGATO A: BUSINESS PLAN SINTETICO 2011 ALLEGATO A: BUSINESS PLAN SINTETICO 2011 PREMESSA IL QUADRO DI RIFERIMENTO La recessione mondiale che ha colpito l economia a partire dal 2008 non ha risparmiato il settore congressuale. Sebbene negli

Dettagli

Il turismo culturale e l analisi dell impatto economico nelle regioni meridionali

Il turismo culturale e l analisi dell impatto economico nelle regioni meridionali Il turismo culturale e l analisi dell impatto economico nelle regioni meridionali Salvio Capasso Responsabile Ufficio Economia delle Imprese e Mediterraneo - SRM Paestum, 30 Ottobre 2014 Agenda Il turista

Dettagli

Turismo: profili di sviluppo. Un territorio tra identità e innovazione Iglesias, 16 dicembre 2009

Turismo: profili di sviluppo. Un territorio tra identità e innovazione Iglesias, 16 dicembre 2009 Turismo: profili di sviluppo. Un territorio tra identità e innovazione Iglesias, 16 dicembre 2009 DI COSA PARLEREMO Il STL Sulcis Iglesiente nel 2009: l affermazione di un percorso triennale La metodologia

Dettagli

Eccellenze alimentari, territori, turismo per Expo2015. Milano, 5 marzo 2015

Eccellenze alimentari, territori, turismo per Expo2015. Milano, 5 marzo 2015 Eccellenze alimentari, territori, turismo per Expo2015 Milano, 5 marzo 2015 1 EXPO 2015: VISITATORI POTENZIALI GfKEurisko EXPO 2015 Italia 2013 ITALIA ESTERO EUROPA 3.3-4.4mln 12-14 mln 6-8 mln + 20% REPEATERS

Dettagli

I PIANI DI VALORIZZAZIONE IN PIEMONTE GABRIELLA BOVONE, SARA MELA. LaST - Laboratorio Sviluppo e Territorio

I PIANI DI VALORIZZAZIONE IN PIEMONTE GABRIELLA BOVONE, SARA MELA. LaST - Laboratorio Sviluppo e Territorio I PIANI DI VALORIZZAZIONE IN PIEMONTE GABRIELLA BOVONE, SARA MELA LaST - Laboratorio Sviluppo e Territorio Indice 1. Il Bando Regionale sui PdV 2. Il territorio 3. Il partenariato 4. Le risorse dei PdV

Dettagli

Servizi per la formazione Servizi per la formazione

Servizi per la formazione Servizi per la formazione Il nostro network di professionisti con competenze differenti e integrate può fornire una docenza specializzata in diversi ambiti relativi al marketing e allo sviluppo del territorio. I nostri servizi

Dettagli

Toscana Turistica Sostenibile & Competitiva - Fase 2

Toscana Turistica Sostenibile & Competitiva - Fase 2 Toscana Turistica Sostenibile & Competitiva - Fase 2 Applicazione del Modello di Gestione sostenibile della Destinazione turistica Area di verifica AUTOVALUTAZIONE Elenco Domande per area tematica NECSTOUR

Dettagli

RIUNIONE DIPARTIMENTO DATA: 11/02/2015 ACCOGLIENZA TURISTICA ORA INIZIO: 14.00

RIUNIONE DIPARTIMENTO DATA: 11/02/2015 ACCOGLIENZA TURISTICA ORA INIZIO: 14.00 RIUNIONE DIPARTIMENTO DATA: 11/02/2015 ACCOGLIENZA TURISTICA ORA INIZIO: 14.00 specificare il tipo di riunione: di dipartimento, gruppo per materia, gruppo di progetto, commissione,ecc ORA FINE: 16.00

Dettagli

Departure: Sicilia Uneso

Departure: Sicilia Uneso Departure: Sicilia Uneso Azione di co-marketingcon i vettori aerei per la promozione del SUD EST di Sicilia il Distretto Turistico Tematico del SUD EST - Accessibilità fisica al territorio - Accessibilità

Dettagli

PERCORSI FORMATIVI PER LE IMPRESE TURISTICHE CATALOGO FORMATIVO 2014/15

PERCORSI FORMATIVI PER LE IMPRESE TURISTICHE CATALOGO FORMATIVO 2014/15 PERCORSI FORMATIVI PER LE IMPRESE TURISTICHE CATALOGO FORMATIVO 2014/15 Sommario Presentazione generale...3 1. LA QUALITA e IL MARCHIO OSPITALITA ITALIANA...4 1.1 Elementi base della qualità totale nelle

Dettagli

TUTTO EXPLORA NEWS APRILE-MAGGIO

TUTTO EXPLORA NEWS APRILE-MAGGIO TUTTO EXPLORA NEWS APRILE-MAGGIO TUTTO EXPLORA Grazie per l interesse dimostrato nei confronti di Explora, la prima Destination Management Organization (DMO) al servizio del territorio e delle Imprese

Dettagli

Master in. Management degli Eventi. Turismo Congressuale e Incentive Travel

Master in. Management degli Eventi. Turismo Congressuale e Incentive Travel Master in Management degli Eventi Turismo Congressuale e Incentive Travel Il Master patrocinato da Federcongressi&Eventi e MPI è il più importante in Italia per la formazione di giovani professionisti

Dettagli

EXECUTIVE SUMMARY Piano del turismo della regione autonoma Friuli Venezia Giulia per il periodo 2014-2018. 29 gennaio 2014

EXECUTIVE SUMMARY Piano del turismo della regione autonoma Friuli Venezia Giulia per il periodo 2014-2018. 29 gennaio 2014 EXECUTIVE SUMMARY Piano del turismo della regione autonoma Friuli Venezia Giulia per il periodo 2014-2018 29 gennaio 2014 Analisi di competitività Analisi statistica Il Friuli Venezia Giulia presenta difficoltà

Dettagli

Turismo integrato, motore di Expo 2015. Milano, 10 Dicembre 2013

Turismo integrato, motore di Expo 2015. Milano, 10 Dicembre 2013 Turismo integrato, motore di Expo 2015 Milano, 10 Dicembre 2013 LA NOSTRA AMBIZIONE ATTIRARE IL MAGGIOR NUMERO POSSIBILE DI TURISTI PER EXPO 2015 e non solo Attirare turisti per l Expo significa anche

Dettagli

I PROGETTI INTERREGIONALI IN AMBITO TURISTICO

I PROGETTI INTERREGIONALI IN AMBITO TURISTICO I PROGETTI INTERREGIONALI IN AMBITO TURISTICO I Progetti interregionali dell Assessorato al Turismo Nell ottica di valorizzazione e di una maggiore fruibilità di siti e beni a carattere storicoartistico,

Dettagli

Progetto strategico. Sintesi a cura di DELTA 2000

Progetto strategico. Sintesi a cura di DELTA 2000 Progetto strategico Sintesi a cura di DELTA 2000 TITOLO e ACRONIMO Valorizzazione e promozione di itinerari turistici "slow" tra l'italia e la Slovenia - PROGRAMMA, BANDO E ASSE DI RIFERIMENTO Italia Slovenia

Dettagli

CARTELLA STAMPA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE. Milano, 10 Dicembre 2013

CARTELLA STAMPA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE. Milano, 10 Dicembre 2013 CARTELLA STAMPA di CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE Turismo integrato, motore di Expo 2015 Milano, 10 Dicembre 2013 INDICE 1. EXPO 2015: UNA GRANDE SFIDA PER IL TURISMO ITALIANO pag. 3 2. PERCHÉ NASCE

Dettagli

PROGRAMMA 2013 PREMESSA

PROGRAMMA 2013 PREMESSA PROGRAMMA 2013 PREMESSA Il Piano di Marketing del territorio allargato nasce dalla volontà delle due Camere di Commercio di Forlì- Cesena e Ravenna di realizzare un progetto comune di sviluppo delle eccellenze

Dettagli

(Versione n.2 Integrata a seguito delle osservazioni del Comitato promotore (incontro del 11.07.2013) e del monitoraggio eventi territoriali e da

(Versione n.2 Integrata a seguito delle osservazioni del Comitato promotore (incontro del 11.07.2013) e del monitoraggio eventi territoriali e da PRIMAVERA SLOW 2014: dal 21 marzo 2014 al 21 giugno 2014 E INTERNATIONAL PO DELTA BIRDWATCHING FAIR 1-4 Maggio 2014 www.primaveraslow.it PROPOSTA PROGETTUALE Evento Deliberato Consiglio di Amministrazione

Dettagli

UN NUOVO PROGETTO PER IL TURISMO TERMALE DI DARFO BOARIO TERME

UN NUOVO PROGETTO PER IL TURISMO TERMALE DI DARFO BOARIO TERME La Valle dei Segni 3 marzo 2012 Capo di Ponte UN NUOVO PROGETTO PER IL TURISMO TERMALE DI DARFO BOARIO TERME Arch. Michela Vielmi Presidente Consorzio Turistico Terme di Boario I TEMI 1. CONTESTO: Valle

Dettagli

[REPORT 2012] Attività di Marketing APT Val di Non. Attività di Marketing APT Val di Non

[REPORT 2012] Attività di Marketing APT Val di Non. Attività di Marketing APT Val di Non AZIENDA AZIENDA PER PER IL IL TURISMO TURISMO VAL VAL DI DI NON NON [REPORT 2012] Attività di Marketing APT Val di Non Attività di Marketing APT Val di Non INDICE AREA COMUNICAZIONE REPORT 2012 MERCATO

Dettagli

Molise verso EXPO 2015 >> Gli Obiettivi

Molise verso EXPO 2015 >> Gli Obiettivi IL MOLISE ALL EXPO Molise verso EXPO 2015 >> Gli Obiettivi La Regione Molise verso EXPO 2015 (Obiettivi) Sviluppo dell Immagine territoriale Creazione di canali commerciali Internazionali per il comparto

Dettagli

Valorizzazione delle aree naturali protette come chiave di sviluppo turistico dei territori. www.isnart.it 1

Valorizzazione delle aree naturali protette come chiave di sviluppo turistico dei territori. www.isnart.it 1 Valorizzazione delle aree naturali protette come chiave di sviluppo turistico dei territori www.isnart.it 1 Le aree protette in Italia 23 parchi nazionali (oltre 500 comuni) 152 parchi regionali (quasi

Dettagli

2 Progetto A.II.1 Progetti diretti ad orientare le scelte strategiche pubbliche del settore turistico

2 Progetto A.II.1 Progetti diretti ad orientare le scelte strategiche pubbliche del settore turistico ELENCO PROGETTI 1 Progetto A.I.1 Progetti finalizzati alla concertazione del piano di sviluppo turistico provinciale 2 Progetto A.II.1 Progetti diretti ad orientare le scelte strategiche pubbliche del

Dettagli

COME FARE SISTEMA. Casi di successo, benchmark e best practices nel fare sistema e realizzare pacchetti turistici integrati

COME FARE SISTEMA. Casi di successo, benchmark e best practices nel fare sistema e realizzare pacchetti turistici integrati COME FARE SISTEMA Casi di successo, benchmark e best practices nel fare sistema e realizzare pacchetti turistici integrati IL TURISMO ALCUNI DATI I viaggi contribuiscono per il 10% al prodotto interno

Dettagli

Strategie on-line e off-line integrate per la promozione di Bibione

Strategie on-line e off-line integrate per la promozione di Bibione Strategie on-line e off-line integrate per la promozione di Bibione Come veicolare il marketing offline-online Adamo Zecchinel Presidente Consorzio di Promozione Turistica del Veneto Orientale I contenuti

Dettagli

E un attività che, oltre ad essere indirizzata ai turisti in genere, sarà di supporto anche

E un attività che, oltre ad essere indirizzata ai turisti in genere, sarà di supporto anche LUCANIA PROMOTION srl nasce a gennaio 2012, con l'intento di promuovere tutte le azioni necessarie allo sviluppo turistico della Basilicata, valorizzando le risorse naturali, storiche, ambientali, culturali,

Dettagli

TUTTO EXPLORA MARZO NEWS

TUTTO EXPLORA MARZO NEWS TUTTO EXPLORA MARZO NEWS TUTTO EXPLORA Questa che avete ricevuto è la newsletter che Explora farà mensilmente per informare gli operatori turistici, le istituzioni e tutti gli attori coinvolti delle sue

Dettagli

HOTEL INTERNATIONAL MARKETING

HOTEL INTERNATIONAL MARKETING HOTEL INTERNATIONAL MARKETING Marketing non è solo pubblicità. Marketing è un processo finalizzato a creare, distribuire, prezzare e promuovere con strategia il proprio prodotto. Scegliere Hotel International

Dettagli

PANORAMA TURISMO. Osservatorio dell Appennino dell Emilia Romagna. - Focus sull Appennino Reggiano -

PANORAMA TURISMO. Osservatorio dell Appennino dell Emilia Romagna. - Focus sull Appennino Reggiano - PANORAMA TURISMO Osservatorio dell Appennino dell Emilia Romagna - Focus sull Appennino Reggiano - Cosa è successo la scorsa estate ALCUNI DATI DELL APPENNINO REGIONALE MERCATO ITALIA VS ESTERO 6,3% ITALIA

Dettagli

ORDINE DEL GIORNO: Comunicazioni del Presidente Aggiornamento attività Progetto Promo-commerciale Approvazione Bilancio Consuntivo 2014 Posizioni

ORDINE DEL GIORNO: Comunicazioni del Presidente Aggiornamento attività Progetto Promo-commerciale Approvazione Bilancio Consuntivo 2014 Posizioni Assemblea Soci Umbria & Bike 25 Febbraio 2015 ORDINE DEL GIORNO: Comunicazioni del Presidente Aggiornamento attività Progetto Promo-commerciale Approvazione Bilancio Consuntivo 2014 Posizioni associative:

Dettagli

2. L offerta Formativa

2. L offerta Formativa INDIRIZZO TECNICO INDIRIZZI PROFESSIONALI Istituto di Istruzione Secondaria Superiore 2. L offerta Formativa L offerta formative comprende percorsi quinquennali di istruzione professionale e un percorso

Dettagli

INSIEME PROTAGONISTI DELLA RIPRESA

INSIEME PROTAGONISTI DELLA RIPRESA INSIEME PROTAGONISTI DELLA RIPRESA SETTORE TURISMO IMPRESE ADERENTI 15 SITO WEB www.alberghilamilanocheconviene.it RETE DI STRUTTURE ALBERGHIERE DELL ALTO MILANESE NATA IN OCCASIONE DI EXPO. PROMUOVE PACCHETTI

Dettagli

Progetto interregionale cicloturismo

Progetto interregionale cicloturismo Progetto interregionale cicloturismo 1 Indice 1 Premessa...2 2 Titolo del progetto...3 3 Obiettivi...3 4 Descrizione generale...3 5 Azioni previste...4 6 Dettaglio fasi...5 Fase preliminare...5 Fase di

Dettagli

Master in. Management degli Eventi. Turismo Congressuale e Incentive Travel

Master in. Management degli Eventi. Turismo Congressuale e Incentive Travel Master in Management degli Eventi Turismo Congressuale e Incentive Travel Il Master è stato progettato e strutturato sullo standard dei requisiti professionali approvati da Federcongressi & Eventi e MPI

Dettagli

Progetto Strategico generale di promozione e comunicazione della Sardegna come destinazione turistica IMPORTO COMPLESSIVO EURO 4.000.

Progetto Strategico generale di promozione e comunicazione della Sardegna come destinazione turistica IMPORTO COMPLESSIVO EURO 4.000. Allegato alla Delib.G.R. n. 52/104 del 23.12.2011 PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE COMPETITIVITA REGIONALE ED OCCUPAZIONE FERS 2007/2013 Progetto Strategico generale di promozione e comunicazione della Sardegna

Dettagli

PANORAMA TURISMO. Osservatorio dell Appennino dell Emilia Romagna. - Focus sull Appennino Bolognese -

PANORAMA TURISMO. Osservatorio dell Appennino dell Emilia Romagna. - Focus sull Appennino Bolognese - PANORAMA TURISMO Osservatorio dell Appennino dell Emilia Romagna - Focus sull Appennino Bolognese - Cosa è successo la scorsa estate ALCUNI DATI DELL APPENNINO REGIONALE ITALIA Emilia Romagna Toscana Marche

Dettagli

Attività Promocommerciale. Gennaio 2015

Attività Promocommerciale. Gennaio 2015 Attività Promocommerciale Gennaio 2015 1 Expo 2015 può sicuramente rappresentare un opportunità per tutti gli operatori del territorio MA E NECESSARIO UTILIZZARE I CANALI E GLI STRUMENTI ADEGUATI 2 EXPLORA:

Dettagli

Il servizio riguarda diverse attività finalizzate alla promozione turistica ed al marketing territoriale:

Il servizio riguarda diverse attività finalizzate alla promozione turistica ed al marketing territoriale: DOCUMENTO DESCRITTIVO DELL OGGETTO DELLA GARA. 1. OGGETTO E NATURA DEL SERVIZIO Il servizio riguarda diverse attività finalizzate alla promozione turistica ed al marketing territoriale: OBIETTIVI ATTIVITA

Dettagli

CONVENZIONE NUOVO E RINNOVO GIOVANI ASS.STRADALE 49,00 43,00

CONVENZIONE NUOVO E RINNOVO GIOVANI ASS.STRADALE 49,00 43,00 Araba Fenice Veneto www.cralaraba.com - E-mail : cralaraba@virgilio.it fax 0498995614 CONVENZIONE Anche quest anno proponiamo ai nostri soci la convenzione con il Touring Club Italiano. Con l iscrizione

Dettagli

PROGRAMMA di SVILUPPO TURISTICO

PROGRAMMA di SVILUPPO TURISTICO PROGRAMMA di SVILUPPO TURISTICO del SISTEMA TURISTICO delle OROBIE BERGAMASCHE DOCUMENTO DI ORIENTAMENTO INIZIALE (legge regionale 14 aprile 2004, n. 8, Norme per il turismo in Lombardia ) Albino 20 settembre

Dettagli

AVVISO. Partecipazione alla BIT/BUY ITALY 2015. 12-14 febbraio 2015. Regolamento di partecipazione

AVVISO. Partecipazione alla BIT/BUY ITALY 2015. 12-14 febbraio 2015. Regolamento di partecipazione AVVISO Partecipazione alla BIT/BUY ITALY 2015 12-14 febbraio 2015 Regolamento di partecipazione La Regione Sardegna, come ogni anno parteciperà alla BIT con proprio spazio espositivo. Il Buy Italy e il

Dettagli

OBIETTIVI DEL MASTER

OBIETTIVI DEL MASTER L Italia è una delle 5 maggiori destinazioni al mondo per turismo culturale e ambientale. 2 turisti stranieri su 3 considerano la cultura e il cibo come principale motivazione di un viaggio in Italia e

Dettagli

scopri l altro piano di Asiago

scopri l altro piano di Asiago scopri l altro piano di Asiago ASIAGO TREKKING L ALTRO PIANO DI ASIAGO Una vastissima rete di sentieri e mulattiere finalmente alla portata di tutti. Una rete di rifugi organizzati per scoprire l anima

Dettagli

IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO

IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO PERCORSO FORMATIVO PART TIME E MODULARE IN COLLABORAZIONE CON MAGGIO LUGLIO 2016 CUOA Business

Dettagli

www.foodandwinetravel.it

www.foodandwinetravel.it FOOD AND WINE TRAVEL L ESPERIENZA DI UN VIAGGIO DAL GUSTO ITALIANO FOOD WINE TRAVEL CORSO SPECIALIST Direttore del corso: Alessio Consoli www.foodandwinetravel.it FIGURA PROFESSIONALE A CHI SI RIVOLGE

Dettagli

La pianificazione turistica territoriale

La pianificazione turistica territoriale La pianificazione turistica territoriale Università di Urbino, 24 novembre 2004 LORENZA ROSSINI 1 L approccio per distretti E prodotti turistici Bisogni di base Scelta del tipo di vacanza Identificazione

Dettagli

PREMIO MARKETING 2014. Maria Elisa Buttelli Antonella D Arienzo Michele Ferrara Manuela Giordano Francesca Gori Umberto Torromeo Sabrina Tosti Guerra

PREMIO MARKETING 2014. Maria Elisa Buttelli Antonella D Arienzo Michele Ferrara Manuela Giordano Francesca Gori Umberto Torromeo Sabrina Tosti Guerra PREMIO MARKETING 2014 Maria Elisa Buttelli Antonella D Arienzo Michele Ferrara Manuela Giordano Francesca Gori Umberto Torromeo Sabrina Tosti Guerra 0 1 2 3 profilo analitico + 0,51% Arrivi rispetto al

Dettagli

Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 Leader

Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 Leader SCHEDA PROGETTO A REGIA GAL Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 Leader Approvato con deliberazione dell Ufficio di Presidenza del Gal Alto Bellunese n. 26 del 11.07.2012 1. GAL

Dettagli

IL SISTEMA TURISTICO

IL SISTEMA TURISTICO IL SISTEMA TURISTICO LA SUBLIMAZIONE DELL ACQUA Sviluppo, valorizzazione e promozione del turismo integrato come modello di responsabilizzazione sociale dei territori a vocazione turistica INDICE IL SISTEMA

Dettagli

Progetto Spoleto, Città dei Tempi

Progetto Spoleto, Città dei Tempi Progetto Spoleto, Città dei Tempi Programma amministrativo di Lista Due Mondi Punto 4 Premessa Cosa e' il Turismo? Un fenomeno economico Coinvolge tante aziende Operano in tanti settori. settore commerciale,

Dettagli

Servizi per il turismo e la cultura

Servizi per il turismo e la cultura Servizi per il turismo e la cultura Servizi per il turismo e la cultura Il meglio dell Italia cresce ogni giorno insieme a noi. Marketing del territorio Siamo un network di professionisti che integrano

Dettagli

Le idee di Expo verso la Carta di Milano, Report tavolo tematico 6. Ricettività e turismo: obiettivo 20 milioni di visitatori.

Le idee di Expo verso la Carta di Milano, Report tavolo tematico 6. Ricettività e turismo: obiettivo 20 milioni di visitatori. Le idee di Expo verso la Carta di Milano, Report tavolo tematico 6 Ricettività e turismo: obiettivo 20 milioni di visitatori Contributo n 33 Tavolo 6 TURISMO Sessione Mattutina Verbale narrativo della

Dettagli

DIRITTO DEL TURISMO LA DISCIPLINA DEL TURISMO NELLA REGIONE PUGLIA

DIRITTO DEL TURISMO LA DISCIPLINA DEL TURISMO NELLA REGIONE PUGLIA 1 LA DISCIPLINA DEL TURISMO NELLA REGIONE PUGLIA 2 I PRINCIPALI RIFERIMENTI NORMATIVI L.R. n. 28/78 Interventi della Regione per la promozione del turismo pugliese L.R. n. 12/89 Incentivazione regionale

Dettagli

local marketing progetti di rete

local marketing progetti di rete local marketing progetti di rete local marketing e progetti di rete I territori sono da sempre al centro del nostro interesse. Da sempre CoopCulture è impegnata nella scoperta del territorio e della sua

Dettagli

Opportunità per l offerta turistica in vista di Expo 2015. 29 luglio 2014

Opportunità per l offerta turistica in vista di Expo 2015. 29 luglio 2014 Opportunità per l offerta turistica in vista di Expo 2015 29 luglio 2014 1 EXPO 2015: Feeding the Planet, Energy for Life EXPO 2015: 184 giorni di evento in cui i visitatori, all interno di un sito espositivo

Dettagli

COMUNE DI RAGUSA BENEFICIARIO

COMUNE DI RAGUSA BENEFICIARIO DISTRETTO TURISTICO DEGLI IBLEI DISTRETTO TURISTICO DELLA REGIONE SICILIANA D.A. 47/GAB DEL 13 GIUGNO 2012 PO FESR 2007/2013 DELLA REGIONE SICILIANA OBIETTIVO OPERATIVO 3.3.3 - LINEA DI INTERVENTO 3.3.3.A.,

Dettagli

Riviera dei Sogni Travels Il tour operator sulla Liguria e non solo...

Riviera dei Sogni Travels Il tour operator sulla Liguria e non solo... Riviera dei Sogni Travels Il tour operator sulla Liguria e non solo... Gruppi Individuali DMC & business travel Promozione turistica L azienda: Il tour operator per la Liguria con una marcia in più Specialisti

Dettagli

Blog Puglia il Turismo che vorrei

Blog Puglia il Turismo che vorrei Progetto Dual Core (& Care) Blog Puglia il Turismo che vorrei Analisi contenuti e interazioni della community di progettazione partecipata Versione aggiornata al 16 novembre 2015 Dual Core (& Care), 4

Dettagli

Rimini Bike Hotels 2013. A Rimini un nuovo Club di Prodotto per la vacanza attiva

Rimini Bike Hotels 2013. A Rimini un nuovo Club di Prodotto per la vacanza attiva Rimini Bike Hotels 2013 A Rimini un nuovo Club di Prodotto per la vacanza attiva aprile 2012 LO SCENARIO DI RIFERIMENTO Oggi il turismo e le motivazioni che lo alimentano sono profondamente cambiate Ci

Dettagli

UN IDEA DI SVILUPPO. EXPO 2015: un acceleratore di opportunità. Guardare a Viterbo con gli occhi nuovi dell Expo 2015

UN IDEA DI SVILUPPO. EXPO 2015: un acceleratore di opportunità. Guardare a Viterbo con gli occhi nuovi dell Expo 2015 UN IDEA DI SVILUPPO Viterbo sceglie di coniugare identità, territorio tradizione ed innovazione. In accordo con le linee indicate dalla Regione, Viterbo sceglie di investire su: La valorizzazione della

Dettagli

Regione Liguria Consulta per il Turismo Progetto INNOLABS Analisi-diagnosi del Sistema Turistico Ligure Presentazione dei Risultati

Regione Liguria Consulta per il Turismo Progetto INNOLABS Analisi-diagnosi del Sistema Turistico Ligure Presentazione dei Risultati Regione Liguria Consulta per il Turismo Progetto INNOLABS Analisi-diagnosi del Sistema Turistico Ligure Presentazione dei Risultati Genova, 23 novembre 2011 A Analisi B Diagnosi C Possibili evoluzioni

Dettagli

Corso per Tecnico in. organizzazione eventi e. congressi

Corso per Tecnico in. organizzazione eventi e. congressi Corso per Tecnico in organizzazione eventi e congressi Il Corso, altamente operativo, ha l obiettivo di formare giovani professionisti interessati ad operare nel contesto dell organizzazione Eventi e Congressi

Dettagli

Strategie di Promocommercializzazione

Strategie di Promocommercializzazione Consulenza in Marketing turistico, Web Marketing e Destination Management Destination Management & Marketing Strategie di Promocommercializzazione Flavia Fagotto FOURTOURISM 2015 La promocommercializzazione

Dettagli

1. Visione, incarico e compiti dell Azienda di Soggiorno di Merano ai sensi dello statuto

1. Visione, incarico e compiti dell Azienda di Soggiorno di Merano ai sensi dello statuto Azienda di Soggiorno di Merano: orientamento strategico 2015-2018 1. Visione, incarico e compiti dell Azienda di Soggiorno di Merano ai sensi dello statuto 2. Processo strategico dell Azienda per Merano

Dettagli

PROMOUNTAIN BIKE SHOP TEST a PROWINTER 2016, Fiera Bolzano, 6.8 aprile 2016

PROMOUNTAIN BIKE SHOP TEST a PROWINTER 2016, Fiera Bolzano, 6.8 aprile 2016 PROMOUNTAIN BIKE SHOP TEST a PROWINTER 2016, Fiera Bolzano, 6.8 aprile 2016 Bike Shop Test, l evento itinerante dedicato alle prove di bici ed accessori più grande in Italia, ha previsto nel calendario

Dettagli

Dal Marketing di di destinazione al al Marketing di di motivazione Tendenze di di mercato e proposte per rimanere competitivi

Dal Marketing di di destinazione al al Marketing di di motivazione Tendenze di di mercato e proposte per rimanere competitivi Dal Marketing di di destinazione al al Marketing di di motivazione Tendenze di di mercato e proposte per rimanere competitivi ALESSANDRO TORTELLI Direttore Centro Studi Turistici Firenze Via Piemonte 7

Dettagli

IMPIANTI E ATTREZZATURE

IMPIANTI E ATTREZZATURE www.fieragate.it contemporaneamente la prima borsa del turismo gate & gusto SETTORI IN ESPOSIZIONE IMPIANTI E ATTREZZATURE Ristorazione, Pub, Pizzeria, Bar, Birrerie, Enoteche, Pasticceria, Gelateria,

Dettagli

PER IL CLIENTE. Possibilità di circolare anche nelle giornate di blocco del traffico

PER IL CLIENTE. Possibilità di circolare anche nelle giornate di blocco del traffico 1. COS E E un servizio che permette di avere a disposizione un auto e pagarla solo per il suo reale utilizzo a tariffa predefinita. Auto di diverse tipologie sono a disposizione dei city users dislocate

Dettagli

CAPOFILA. Sostegno allo sviluppo del turismo rurale nel territorio a Sud della provincia di Padova. Collaborazioni PRESENTAZIONE AZIONI IN-FORMATIVE

CAPOFILA. Sostegno allo sviluppo del turismo rurale nel territorio a Sud della provincia di Padova. Collaborazioni PRESENTAZIONE AZIONI IN-FORMATIVE CAPOFILA Sostegno allo sviluppo del turismo rurale nel territorio a Sud della provincia di Padova PRESENTAZIONE AZIONI IN-FORMATIVE PRESENTAZIONE AZIONI IN-FORMATIVE Destinatari-Beneficiari (appartenenti

Dettagli

LE NOSTRE OFFERTE. Madonna di Campiglio. www.effehotels.it

LE NOSTRE OFFERTE. Madonna di Campiglio. www.effehotels.it S SPINALE HOTEL LE NOSTRE OFFERTE S CRISTAL PALACE HOTEL CARAVEL BIKE HOTEL CLUB HOTEL LA VELA Madonna di Campiglio Lago di Garda www.effehotels.it Luxury www.spinalehotelcampiglio.it PACCHETTI PER clienti

Dettagli

TEMATICA : IL BIOLOGICO

TEMATICA : IL BIOLOGICO TEMATICA : IL BIOLOGICO Titolo del pacchetto : WEEKEND DEL BIO - TREKKING Ricettività : Agriturismo, B&B, Casa vacanze, Albergo Servizio principale : Trekking (con o senza accompagnatore/guida) sosta e

Dettagli

MARKETING TERRITORIALE

MARKETING TERRITORIALE SCENARIO MARKETING TERRITORIALE Il marketing territoriale è lo strumento che analizza,,pianifica e promuove il territorio, attraverso l implementazione di programmi per la valorizzazione delle risorse

Dettagli

Promuovere il territorio per promuovere il turismo

Promuovere il territorio per promuovere il turismo Promuovere il territorio per promuovere il turismo Da territorio a destinazione turistica Dare risposte alla domanda di sviluppo di un territorio A livello nazionale A livello locale Per uno sviluppo a

Dettagli

BRAND ED EVENTI. Tra queste in particolare

BRAND ED EVENTI. Tra queste in particolare 1 CHI SIAMO comevoi, nata nel 2011, è un'agenzia di comunicazione composta da un gruppo di soci che vantano esperienza decennale nel campo dell editoria e della comunicazione. MISSION La nostra missione

Dettagli

www.foodandwinetravel.it

www.foodandwinetravel.it FOOD AND WINE TRAVEL L ESPERIENZA DI UN VIAGGIO DAL GUSTO ITALIANO FOOD WINE EVENT CORSO SPECIALIST Direttore del corso: Bianca Trusiani www.foodandwinetravel.it FIGURA PROFESSIONALE A CHI SI RIVOLGE Operatori

Dettagli

EVENTI E TERRITORIO. Eventi e territorio. turismo e turismo di nicchia

EVENTI E TERRITORIO. Eventi e territorio. turismo e turismo di nicchia 1 EVENTI E TERRITORIO turismo e turismo di nicchia 2 Turismo come settore economico importante e con margini di sviluppo a livello mondiale, nazionale e locale Nicchie e turismi maturi I turismi maturi:

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Gennaio 2014 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine

Dettagli

Reti d impresa: opportunità e prime esperienze nel settore turistico

Reti d impresa: opportunità e prime esperienze nel settore turistico Reti d impresa: opportunità e prime esperienze nel settore turistico Udine, 10 ottobre 2013 Sommario Introduzione alle Reti di Impresa Prime esperienze nel settore turistico-alberghiero L approccio alle

Dettagli