Allegato al Decreto del Direttore generale n dd

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Allegato al Decreto del Direttore generale n. 1390 dd. 15.12.2014"

Transcript

1 Allegato al Decreto del Direttore generale n dd

2 2

3 LA STRATEGIA MARKETING Posizionare il Friuli Venezia Giulia come DESTINAZIONE SLOW in grado di offrire turismi tematici ad alto valore aggiunto e differenziale per il turista. Autenticità della storia, delle persone, dei rapporti umani, delle tradizioni, dell ambiente. Una Regione fuori dal tempo, in cui gli artifizi moderni non sono riusciti ad intaccarne lo spirito autentico consentendone una fruizione lenta. TEMATIZZAZIONE, TARGETIZZAZIONE E GERARCHIZZAZIONE per incrementare l intelligibilità della destinazione al turista e diffonderne il valore aggiunto generato 3

4 OBIETTIVI STRATEGICI DI MARKETING Incrementare la conoscenza e la notorietà del Friuli Venezia Giulia in tutti i mercati. Rafforzare il posizionamento e la visibilità nazionale ed internazionale con alto valore aggiunto. Rendere fruibili al turista, in modo diretto e veloce, le informazioni e le offerte turistiche. Rendere più immediata la lettura del territorio da parte del turista. Incentivare i turisti alla prenotazione di servizi e soggiorni in regione. Tematizzare l offerta attuale di prodotti turistici per allinearli alla domanda del mercato nazionale ed internazionale. Emozionare ma al contempo fornire informazioni pratiche al turista, per consentirgli di prenotare velocemente e facilmente i soggiorni in Friuli Venezia Giulia. Migliorare le performance della presenza online del Friuli Venezia Giulia. Migliorare l engagement, la presenza sui social media e sui canali di PR online e offline. Incrementare l efficacia delle azioni valutando i risultati ottenuti da ogni singolo investimento. 4

5 PROGETTAZIONE DEGLI INTERVENTI STRATEGICI Misura 0 Azioni di marketing trasversali Misura 1 Piano prodotti turistici e piano di promo-commercializzazione Area Marketing Area Prodotto Misura 2 Ristrutturazione sistema di informazione e accoglienza turistica Misura 3 Sviluppo tecnologico Area Accoglienza Area ITC Misura 4 Strategia di promozione Area Promozione 2.0 Misura 5 Strategia di comunicazione offline Misura 6 Strategia di comunicazione online Misura 7 Statistica Misura 8 Management e amministrazione Area Comunicazione Area Web & Social Area Statistica Area Amministrazione 5

6 Area Marketing - INTERVENTI TRASVERSALI - 6

7 PROGETTAZIONE DEGLI INTERVENTI STRATEGICI INTERVENTI TATTICI Azione 0.1 Sviluppo immagine coordinata x Implem. Azione 0.2 Locals Start up Implem. x Azione 0.3 Marketing interno x x x Azione 0.4 Cross selling/couponing x x x Azione 0.5 Co-marketing x x x Azione 0.6 Marketing non convenzionale x x x Azione 0.7 Pianificazione pubblicitaria per prodotto x x x Azione 0.8 Gestione rapporti con l Aeroporto x x x Azione 0.9 Formazione x x x 7

8 Area Marketing Interventi trasversali 2015 AZIONI TATTICHE Progettazione immagine e comunicazione coordinata (online, offline): Produzione spot video promozionali. Produzione nuovi soggetti per campagna pubblicitaria. Ideazione linea merchandising. Sviluppo linea materiali promozionali, di accoglienza e sviluppo materiali dedicati CDP. Progettazione e primo contatto con i Locals/ Ambasciatori della destinazione (per prodotto turistico). Archivio foto/video (organizzazione). Azioni di marketing non convenzionale. Progettazione e start up iniziative di co-marketing. Progettazione e start up azioni cross -selling / couponing. Definizione accordo partnership con aeroporto FVG. Progettazione programma corsi di formazione. Implementazione di dettaglio immagine e comunicazione coordinata: Sviluppo linea merchandising. Conclusione progetto 2015 di sviluppo della linea materiali promozionali e di accoglienza. Conclusione produzione soggetti per campagna pubblicitaria. Implementazione progetto Locals Azioni di marketing non convenzionale. Sviluppo accordi di co-marketing. Revisione o implementazione azioni di cross selling / couponing. Avvio riqualificazione segnaletica turistica regionale. Progettazione programma corsi di aggiornamento. 8 Consolidamento campagna promozionale Ambasciatori della destinazione. Mantenimento rotte aeree e sviluppo collegamenti terrestri. Azioni di marketing non convenzionale. Innovazione delle iniziative di comarketing. Implementazione della riqualificazione della segnaletica turistica regionale.

9 Area Marketing Interventi trasversali 2015 Azione 0.1 Sviluppo immagine coordinata Operatività 2015 ACCOGLIENZA Sviluppo linea merchandising (vendibile nei punti informativi o in occasione di eventi). Sviluppo nuova linea grafica coordinata e riconoscibile del materiale informativo di accoglienza. Dotazione di nuove divise personale Punti Informativi. Produzione materiali specifici (skimap dei poli; guide specifiche). PROMOZIONE Definizione di un nuovo concept grafico di stand per attività b2b e b2c. Sviluppo nuova linea grafica coordinata e riconoscibile del materiale promozionale b2b, b2c (per eventi, con offerte commerciali). Creazione nuova guida FVG Card. Flyer cartaceo BUS UNESCO omnicomprensivo dei quatto siti regionali. Progetto Wedding in Friuli Venezia Giulia : guida specifica. Brochure mototurismo e Grande Guerra e brochure promocommerciale turismo scolastico. COMUNICAZIONE Pianificazione media. Ideazione campagna pubblicitaria ad alto impatto emotivo. Realizzazione spot promozionale turistico. Costruzione FVG Experience. Tutti i materiali saranno digitalizzati e resi disponibili sul sito 9

10 Area Marketing Interventi trasversali 2015 Azione 0.1 Sviluppo immagine coordinata progetto sostenibilità Operatività 2016 Nel corso del 2015 l Agenzia avvierà un percorso interno di trasformazione in chiave eco-sostenibile e allo stesso tempo avvierà un programma di mappatura e censimento delle strutture ricettive regionali al fine di promuovere/sviluppare la coscienza ecologica territoriale (in collaborazione con il prodotto rurale/slow). Sarà un programma a lungo termine e che interesserà l Agenzia su più fronti e su più anni. Obiettivi: -creare una coscienza ecologica all interno dell Agenzia TurismoFVG -creare una coscienza ecologica negli operatori ricettivi FVG. \\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\\ Le azioni previste nel corso del triennio sono: - programma interno di sensibilizzazione ambientale con specifici corsi formativi. - utilizzo materiali riciclati nella gestione operativa dell Agenzia - azioni di sensibilizzazione rivolte agli operatori* *Le azioni avranno come obiettivo quello di diffondere il messaggio «green» di ecosensibilità. 10

11 Area Marketing Interventi trasversali 2015 Azione 0.2 Locals (start up) Operatività 2015 Ambasciatori turistici regionali: programma volto al coinvolgimento di persone residenti in Friuli Venezia Giulia (Locals) nella promozione turistica. L obiettivo è quello di raccontare la varietà (enogastronomiche, culturali, sportive, ecc.) regionali attraverso le testimonianze dei suoi abitanti (residenti, rappresentanti di realtà produttive od operatori turistici). Start Up: Progettazione modalità e azioni Selezione e coinvolgimento residenti L operatività 2015 consiste nell individuare/selezionare una serie di residenti «autorevoli» che possano parlare ad esempio di: Specifici aspetti culturali Specifici aspetti naturalistici Tradizioni culinarie Detti popolari e leggende Racconti storici.. Il progetto evolverà negli anni successivi con l utilizzo dei Locals anche nella comunicazione istituzionale (campagna on e offline) e attraverso strumenti dell Out Of Home (come per esempio l utilizzo di un sistema di Totem/QR code in posti turistici strategici). La campagna conseguente sarà integrata su tutti gli strumenti e canali dell Agenzia ritenuti idonei alla tipologia di comunicazione. 11

12 Area Marketing Interventi trasversali 2015 Azione 0.3 Marketing interno Operatività 2015 ORGANIZZAZIONE DI UN ARCHIVIO FOTO/VIDEO TurismoFVG fruibile in modo omogeneo. Azione: adozione di un software in collaborazione con l area IT che permette la classificazione didascalizzata delle fotografie e la loro diffusione ai media e agli operatori locali. Questo software, che funge anche da Intranet aziendale, permette di conservare e catalogare ogni tipo di file (foto, video, comunicati, loghi eccetera) e consente al personale una veloce consultazione e trattazione del materiale inserito. MARCHIO TURISMOFVG [FRIULI VENEZIA GIULIA]: integrazione linee guida di utilizzo. Controllo e monitoraggio della presenza del marchio corretto e del link sui siti web e/ materiali promozionali degli operatori turistici più rappresentativi a livello regionale. Studio e sviluppo dei singoli marchi Club di Prodotto. AGGIORNAMENTO AGLI OPERATORI. Attività volta ad aggiornare gli operatori sulle strategie dell Agenzia al fine di coinvolgere e informare il territorio (1 incontro anno + eventuali comunicazioni via mail). 12

13 Area Marketing Interventi trasversali 2015 Azione 0.4 Cross selling/couponing Operatività 2015 Saranno studiate nuove azioni di marketing trasversale per favorire la conoscenza dei prodotti secondari a quelli ritenuti prioritari (mare, montagna, cultura, enogastronomia, rurale). Le azioni saranno promozionate attraverso i canali online e attraverso campagne stampa dedicate. All iniziativa sarà dato risalto anche attraverso le fiere b2c di settore (rif. area promozione). COUPONING Per alcuni dei prodotti prioritari (mare e montagna attiva o altri eventuali valutati in accordo con l area prodotto) si studierà la creazione di coupon promozionali quale incentivo alla prova/acquisto di prodotti accessori (p.es. sconti sulla vacanza attiva: più cammini meno paghi, sconti ai parchi tematici al mare per coloro che alloggiano in una struttura CDP mare family, ecc.). CROSS SELLING Si ipotizzano anche campagne cross-branding con produttori di alimenti o bevande (p.es. per promuovere la FVG Family Experience). 13

14 Area Marketing Interventi trasversali 2015 Azione 0.5 Co-marketing Operatività 2015 Saranno definiti i criteri e il regolamento di co-marketing. A partire dal 2015 si prevede di realizzare le seguenti attività: Accordi con compagnie di noleggio auto per proporre sconti o promozioni. Accordi per servizio di shuttle service che colleghi alcuni aeroporti limitrofi con località regionali in concomitanza con l arrivo di alcuni voli (Treviso, Venezia, Lubiana). Sarà valutata anche l ipotesi di realizzare un servizio tipo GoOpti (dall aeroporto di Lubiana e Pola). Accordi con case editrici (p.es. per realizzare concorsi con la messa in palio di viaggi tematici in Friuli Venezia Giulia). Azioni con aziende sportive (per promozioni in store di pacchetti turistici, giochi a premi, buoni sconto, ecc.). Sviluppo di sinergie con i brand FVG dell industria e comparto enogastronomico. Accordi con la promozione agroalimentare, ambiente, industria per la valorizzazione integrata del brand FVG in occasione di Expo 2015 (vedere schede prodotto enogastronomia). Accordo Bike Zoncolan Monte Fuji. Supporto promozionale alla realizzazione dell evento Carnia Classic International Fuji-Zoncolan. Co-marketing con aziende specializzate nella cura dei bambini per la promozione dei CDP Family (mare, montagna e sport). Co-marketing con vettori aerei (azioni promozionali). Eventuale co-marketing con compagnie crocieristiche. Le azioni saranno intraprese in collaborazione con l area prodotto e l area promozione. 14

15 Area Marketing Interventi trasversali 2015 Azione 0.6 Marketing non convenzionale Operatività 2015 Progettazione di una campagna di marketing non convenzionale e pianificazione delle azioni sui tre anni. Progettazione e realizzazione di nr. 3 azioni di marketing non convenzionale da attuarsi anche in concomitanza con l attività di promozione all interno dei centri commerciali. Saranno azioni giocate sull elemento sorpresa per puntare sull elemento emozionale e generare più facilmente un ricordo nel pubblico intercettato. Saranno così dette azioni di Guerrilla, Viral, Ambient e Street marketing. Azione: attività specifiche organizzate presso i centri commerciali, al cinema, per strada nelle zone ritenute sensibili alla promozione. 15

16 Area Marketing Interventi trasversali 2015 Azione 0.7 Pianificazione pubblicitaria per prodotto Operatività 2015 Nel corso del 2015 si prevede la realizzazione di una campagna pubblicitaria tesa da un lato a rafforzare e migliorare la percezione del brand Friuli Venezia Giulia e dall altro a proporre i singoli prodotti turistici in un ottica di promo -commercializzazione. La campagna pubblicitaria sarà declinata su formati tabellari e sarà sviluppata attraverso l utilizzo dei mezzi classici della carta stampata e della radio suddivisi per target/segmento di interesse: Quotidiani nazionali e locali; Riviste viaggi specializzate; Riviste periodiche specifiche per prodotti. La campagna pubblicitaria sarà pianificata per stagionalità di prodotto. I mercati di interesse sono l Italia, l Austria, la Germania e i Paesi dell Est Europa. In accordo con l area comunicazione offline sarà sviluppata un intensa attività di PR per sollecitare la pubblicazione di redazionali spontanei. La campagna pubblicitaria sarà coordinata con le campagne di advertising online o altre iniziative web. 16

17 Area Marketing Interventi trasversali 2015 Azione 0.8 Gestione dei rapporti con l Aeroporto Operatività 2015 Accordi di collaborazione con l aeroporto di Trieste saranno intrapresi nel 2015 al fine di favorire uno sviluppo (inteso in senso promozionale) sia dell aeroporto sia delle rotte che fanno scalo a Trieste: Studio di nuove rotte aeree e accordi con nuovi partner commerciali (compagnie aeree e TTOO). Co-marketing con vettori aerei (azioni promozionali). 17

18 Area Marketing Interventi trasversali 2015 Azione 0.9 Formazione Operatività 2015 FORMAZIONE RICETTIVITA Programmazione calendario formativo rivolto alle strutture ricettive regionali tramite una collaborazione con l istituto di formazione IAL FVG (ipotizzabile un finanziamento europeo). FORMAZIONE CDP Programmazione calendario formativo specificatamente pensato per gli aderenti ai Club di Prodotto che comprenda brevi seminari/convegni; presentazione di case-history di successo e sessioni formative brevi (1 giorno), da svolgere in più edizioni (in tema di accoglienza, animazione, qualità del servizio, revenue management, marketing, web marketing e social media marketing). FORMAZIONE OPERATORI Formazione specifica Enogastronomia dedicata agli operatori in funzione di Expo. Programmazione e realizzazione della Newsletter Operatori (con informazioni su: andamento dei mercati, trend e tendenze del settore, best practice in Italia e all estero, principali competitor). I contenuti sono prodotti dall ufficio marketing in accordo con la statistica, la redazione è a cura dell ufficio stampa, l invio a cura dell area web o ICT. FORMAZIONE PERSONALE INFO POINT Programmazione calendario formativo per il personale dei Punti Informativi e per i product specialist (in collaborazione con l area prodotto). 18

19 MODALITA VERIFICA RAGGIUNGIMENTO OBIETTIVI 2015 Nuovi materiali: Verifica a 8 mesi dei progetti realizzati. Valutazione, tramite questionario Punti Informativi della qualità del materiale prodotto. Verifica dello stato di avanzamento lavori con conseguente rimodulazione delle attività. Campagna pubblicitaria: Termine della realizzazione entro le date previste, monitoraggio costante e verifica dell efficacia in collaborazione con l ufficio statistica nell anno Merchandising: Verifica quantità vendute. Registrazioni vendite presso Punti Informativi per valutare quali e quanti prodotti sono stati venduti e successiva decisione su nuovi acquisti con il ricavato. Attività di guerrilla: numero contatti presso stand promozionali se azioni realizzate in concomitanza con azioni b2c e confronto con anni precedenti in collaborazione con l area promozione, valutazione impatto web/social dell attività in collaborazione con l area web marketing. Campagna pubblicitaria per prodotto: valutazione tramite coupon promozionali del ritorno promozionale e di vendita del prodotto. Per tabellari verifica accessi al sito e valutazione utilizzo eventuale link tracciabile in collaborazione con l area web marketing. Nuovo gestionale foto: Verifica numero immagini inserite e indagine interna se il prodotto funziona. Rapporti con l aeroporto: misurazione delle attività promozionali svolte all interno dell aeroporto (azioni di pubblicità, help desk e merchandising). verifica incremento dei collegamenti aerei e ricaduta sul territorio (rapporto numero pax/turisti in Friuli Venezia Giulia). 19

20 Prodotti Primari 20

21 PROGETTAZIONE INTERVENTI STRATEGICI PRODOTTO La strategia di prodotto TurismoFVG si caratterizza per: Integrazione. Per favorire la differenziazione e il tempo di soggiorno del turista. Qualità e Garanzia. Per favorire un offerta di ospitalità e servizi al turista. Commerciale. Per aumentare le vendite anche e soprattutto online. Razionalità. Per far vivere al turista la migliore esperienza di vacanza possibile. Per far raggiungere questi obiettivi è necessario attivare una collaborazione trasversale che metta al centro TurismoFVG e operatori economici. Punti saldi della strategia operativa di prodotto saranno: Creazione di tavoli di lavoro che comprendano i diversi operatori territoriali. Realizzazione disciplinari CDP e Marchi di qualità. Collaborazione con aree accoglienza e marketing per supporto ai product specialist e locals. Collaborazione con l area promozione per azioni specifiche. 21

22 PROGETTAZIONE INTERVENTI STRATEGICI PRODOTTO INTERVENTI Azione Sviluppo prodotti primari x x Piano Prodotti Azione Sviluppo prodotti secondari x x x Azione Strategia prodotto/ mercato x x x Organizzazione territoriale Azione Sistema PPP Azione Incentivazione alla collaborazione Start up Start up Rapporti con il territorio Azione Commissione Interassessoriale di coordinamento Start up x x Azione Fondi UE e altri finanziamenti x x Servizi agli operatori Azione Servizi agli operatori x x x 22

23 Prodotto Mare 23

24 1.1.1 PIANO PRODOTTO MARE AZIONI TATTICHE MARE FAMILY: implementazione CDP. MARE FAMILY: ristrutturazione CDP Family. MARE ESCURSIONI: aggregazione proposte. FLUVIALE: mappatura percorsi e servizi esistenti. MARE SPORT & FAMILY: creazione CDP. TERME WELNESS: mappatura strutture e offerte. MARE SENIOR: analisi di fattibilità CDP. CROCIERE: welcome Desk. MARE SPORT & FAMILY Sviluppo mobilità sostenibile (barca, bike, a piedi). Implementazione CDP. MARE NAUTICA (Lignano, Grado e Trieste). Integrazione offerta con prodotti/servizi offerti dalla destinazione. Creazione offerte dedicate ai diportisti. MARE SENIOR: organizzazione attività dedicate. Creazione CDP. Integrazione con i prodotti e servizi della destinazione. TERME WELNESS: mappatura offerte pernotto+trattamenti. CROCIERE : welcome Desk. MARE SPORT & FAMILY Sviluppo attività sportive per famiglie (sport d acqua soft, ecc.). MARE SINGLE Creazione di un CDP. Creazione di servizi e offerte specifiche. Implementazione disciplinari CDP. TERME WELNESS: mappatura offerte pernotto+trattamenti. CROCIERE : welcome Desk. 24

25 1.1.1 PIANO PRODOTTO MARE AZIONI TATTICHE ORGANIZZAZIONE TERRITORIALE Analisi esterna dei maggiori competitor di prodotto. Costante contatto con gli operatori CDP Mare Family e Sport & Family. Selezione e organizzazione di operatori per creazione nuove attività (visite guidate, ecc.). Programmi per stimolare l aggregazione dell offerta mare. Programmi per favorire collegamenti marittimi tra le località. Valorizzazione percorsi già acquisiti (APP e sezione WEB dedicate). Coordinamento con tutti gli operatori e soggetti operanti nell ambito del balneare (enti di gestione, marine, consorzi, eccetera). Analisi di desk e on field sulle perfomance del prodotto mare. Costante contatto con gli operatori per la realizzazione CDP Senior. Coinvolgimento di nuovi operatori CDP mare family e Sport & Family. Tavoli di lavoro con i diversi operatori territoriali per incrementare l accessibilità delle destinazioni marittime (incremento collegamenti marittimi e terrestri). Condivisione best practice con il territorio al fine di stimolare gli operatori alla specializzazione dell offerta. Creazione rete di impresa. Analisi di desk e on field sul trend di crescita del prodotto mare. Condivisione best practice con il territorio al fine di stimolare gli operatori alla specializzazione dell offerta. 25

26 1.1.1 PIANO PRODOTTO MARE AZIONI TATTICHE SERVIZI AGLI OPERATORI Attività di affiancamento e formazione agli operatori (in collaborazione con ufficio marketing). Attività di aggiornamento sui trend di mercato/prodotto (in collaborazione con ufficio marketing). Report andamento CDP. Attività di affiancamento e formazione agli operatori (in collaborazione con ufficio marketing). Attività di aggiornamento sui trend di mercato/prodotto (in collaborazione con ufficio marketing). Programmi per sostenere la crescita della managerialità. Report andamento CDP. Attività di affiancamento e formazione agli operatori (in collaborazione con ufficio marketing). Attività di aggiornamento sui trend di mercato/prodotto (in collaborazione con ufficio marketing). Programmi per sostenere la crescita della managerialità. Report andamento CDP. 26

27 1.1.1PIANO PRODOTTO MARE Azione Sviluppo del prodotto Operatività 2015 MARE FAMILY: Ristrutturazione CDP Family includendo i ristoranti. Creazione offerta coupon collegata al CDP. Promozione offerta animazione sportiva presente c/o hotel. Verifica attività esistenti di animazione in hotel (Lignano, Grado, Trieste). Eventuali co-marketing con aziende specializzate nella cura dei bambini saranno definiti in accordo con l area marketing. Studio e realizzazione in collaborazione con l area marketing di un attività di coupon (p. es. legata ai parchi tematici) che sarà eventualmente inserita nel CDP. MARE ESCURSIONI Selezione e proposta itinerari cicloturistici. L offerta delle località balneari sarà implementata attraverso la realizzazione di visite guidate (sportive, culturali ed enogastronomiche, ecc.) realizzate in modo progressivo nel corso degli anni. FLUVIALE: mappatura percorsi e servizi esistenti. MARE SPORT & FAMILY Verifica attività sportive esistenti (Lignano e Grado e Trieste). Selezione itinerari ciclabili per famiglie. Creazione offerta sportiva per famiglie. Supporto (operatori locali) alla creazione visita guidata bici/barca (Lignano-Grado). Creazione CDP. Sarà favorita (attraverso un attività di promozione dedicata) la conoscenza dell offerta sportiva da parte dei turisti diportisti. TERME WELNESS: mappatura strutture e offerte pernotto+trattamenti. MARE SENIOR: Verifica esistente offerta senior (Lignano, Grado, Trieste) e analisi di fattibilità CDP. CROCIERE: welcome Desk. 27

28 MODALITA VERIFICA RAGGIUNGIMENTO OBIETTIVI 2015 Nr. operatori aderenti al CDP rispetto a quelli contattati. Verifica di quali categorie (strutture alberghiere, servizi, commercio,..) sono state più ricettive alla richiesta di adesione al CDP. Indagine tra gli aderenti al CDP per verificare l impatto sul cliente finale (cosa pensano i clienti dell offerta proposta), il gradimento e valutazione congiunta di alcune misure migliorative. Nr. richieste pervenute da privati (e loro provenienza). Nr. offerte family vendute e nr. richieste pervenute da privati (e loro provenienza). Nr. servizi accessori al CDP family venduti. Raccolta di novità (in tema di animazione spiaggia) realizzate nel corso dell estate Indagine sul territorio per valutare l impressione generale degli operatori rispetto alle proposte presentate. 28

29 Prodotto Montagna Attiva 29

30 1.1.1 PIANO PRODOTTO MONTAGNA ATTIVA AZIONI TATTICHE BIKE: collaborazione con prodotto Bike e Evento Bike Zoncolan-Monte Fuji. Promozione itinerari bici (strada, MTB, downhill). SLOW: CDP Pesca con ETP e CDP eco-friendly (in collaborazione con prodotto rurale). Promozione itinerari dedicati (botanici, storici, ecc.) TREKKING: CDP Walking Hotels. FAMILY: definizione requisiti minimi CDP Montagna Family. Centri di Turismo Attivo in Friuli Venezia Giulia: studio delle opportunità di sviluppo; ADVENTURE: mappatura attività di: - Corsa in montagna - Speleologia BIKE: implementazioni tecnologiche Bike. SLOW: Integrazione offerte CDP (in collaborazione con prodotto rurale). TREKKING: sviluppo trekking tematici. Sviluppo offerta Nordic walking. Disabilità: individuazione percorsi. FAMILY: implementazione CDP Montagna Family. ADVENTURE: valorizzazione attività: - Corsa in montagna - Speleologia Sviluppo proposte mototurismo su strada in tutto l ambito montano. BIKE: sviluppo offerta. SLOW: Implementazione percorsi tematici TREKKING: Trekking tematico Disabilità: strutturazione offerta dedicata. ADVENTURE: sviluppo offerte dedicate. FAMILY: sviluppo CDP Family (integrazione offerte, baby park, pets therapy, Villaggi Avventura). Sviluppo proposte mototurismo su strada in tutto l ambito montano. 30

31 1.1.1 PIANO PRODOTTO MONTAGNA ATTIVA AZIONI TATTICHE ORGANIZZAZIONE TERRITORIALE Integrazione degli ambiti montani con inclusione offerta Valli del Natisone; Carso; Gemonese. Costante contatto e pianificazione dell organizzazione degli operatori per la costruzione dei CDP. Ottimizzazione progetti e risorse economiche rese disponibili dalle varie istituzioni che operano in campo turistico. Sviluppo collaborazioni con il CAI per la manutenzione sentieri. Potenziamento dei servizi di trasporto pubblico extra urbano In collaborazione con fornitori pubblici e privati. Collaborazione e coordinamento con tutti i soggetti che operano in ambito montano (CAI, ecomusei, comunità montane, consorzi, ecc.) Analisi di desk e on field sulle performance del prodotto. Identificazione criteri per lo sviluppo di nuovi CDP. Creazione servizi pertinenti con i nuovi prodotti identificati. Implementazione rete professionisti. Creazione dialogo trans-ambito (rete musei, ecomusei, Parchi, ecc.). Analisi di desk e on field sulle performance del prodotto. Sviluppo nuove tecnologie e servizi per il turista. 31

32 1.1.1 PIANO PRODOTTO MONTAGNA ATTIVA AZIONI TATTICHE SERVIZI AGLI OPERATORI Identificazione e organizzazione risorse e servizi territoriali utili allo sviluppo dei prodotti previsti per il Attività di affiancamento e formazione agli operatori (in collaborazione con ufficio marketing). Attività di aggiornamento sui trend di mercato/prodotto (in collaborazione con ufficio marketing). Report andamento CDP. Attività di affiancamento e formazione agli operatori (in collaborazione con ufficio marketing). Attività di aggiornamento sui trend di mercato/prodotto (in collaborazione con ufficio marketing). Report andamento CDP. Programmi per sostenere la crescita della managerialità. Attività di affiancamento e formazione agli operatori (in collaborazione con ufficio marketing). Attività di aggiornamento sui trend di mercato/prodotto (in collaborazione con ufficio marketing). Report andamento CDP. Programmi per sostenere la crescita della managerialità. 32

33 1.1.1 PIANO PRODOTTO MONTAGNA ATTIVA Azione Sviluppo del prodotto Operatività 2015 Per la primavera 2015 si presenterà un offerta completa per Carnia; Tarvisiano; Piancavallo, Dolomiti Friulane e Parchi Protetti. Sempre nel 2015 sarà avviata un accurato censimento e una prima promozione dell offerta anche delle Valli del Natisone e del Carso la cui offerta verrà sviluppata nel corso degli anni successivi (corsa in montagna; speleologia, bici, ecc.). Centri di Turismo Attivo in Friuli Venezia Giulia: studio delle opportunità di sviluppo. Individuazione strutture ricettive eco-compatibili per la creazione di un CDP dedicato (in collaborazione con il prodotto rurale). Identificazione itinerari dedicati ai saperi e sapori del bosco (in collaborazione con prodotto rurale). BIKE: collaborazione con prodotto Bike per necessità legate all implementazione del CDP Bike nell ambito montano. Valorizzazione percorsi Giro d Italia FVG e implementazione tecnologie legate al prodotto (misurazione performance grandi salite). FAMILY Definizione requisiti minimi CDP Montagna Family. Supporto agli hotel per la strutturazione di servizi specifici per i bambini con relativa formazione. Definizione calendario attività dedicate ai bambini. Valorizzazione Villaggi Avventura. 33 TREKKING: collaborazione con prodotto Trekking per necessità legate all implementazione del CDP Walking Hotels nell ambito montano. Calendari escursioni in collaborazione con i Parchi. Valorizzazione sito Unesco Parco Dolomiti Friulane. Particolare attenzione sarà riservata agli itinerari a tappe p.es. Alpe Adria Trail, Traversata Carnica, Anello delle Dolomiti Friulane, Trekking Religiosi). Identificazione di una rete di percorsi di collegamento a strutture alpine (malghe e rifugi) e selezione di percorsi particolarmente interessanti dal punto di vista naturalistico (Parchi Regionali). Studio e realizzazione in collaborazione con l area marketing di un attività di coupon eventualmente inserita nel CDP Montagna Family. Sviluppo proposte mototurismo su strada in tutto l ambito montano. Valorizzazione percorsi già acquisiti (APP; WEB,ecc.).

34 MODALITA VERIFICA RAGGIUNGIMENTO OBIETTIVI 2015 Definizione e inserimento nel disciplinare di una modalità di condivisione dei risultati (n prenotazioni) con le strutture dei CDP Coordinamento con l attività di intelligence dell area statistica per verifica andamento arrivi/presenze. Coordinamento con l attività dei Punti Informativi per rilevazione dati ed eventuali criticità collegate ai prodotti /servizi. Coordinamento con area ITC per consultazione delle rendicontazione dei dati di accesso alle sezioni del portale dedicate a ciascun prodotto/servizio. Verifica di interesse da parte di TTOO delle proposte presentate (coordinamento con area promozione). 34

35 Prodotto Rurale- Slow 35

36 1.1.1 PIANO PRODOTTO TURISTIC0 RURALE - SLOW AZIONI TATTICHE VACANZA RURALE Mappatura strutture ricettive (agriturismo, dimore di charme; bb, ecc.). Mappatura strutture certificate (eco-sostenibili) e programma di sensibilizzazione nei confronti delle strutture non certificate. Creazione di CDP rurale; Creazione di CDP eco-friendly (strutture eco-sostenibili). Creazione Club di Prodotto Pesca (in collaborazione con ETP). Valorizzazione circuito Borghi Autentici/più Belli d Italia. Gestione di percorsi integrati. ITINERARI SLOW TEMATICI Mappatura percorsi cicloturismo, MTB e a cavallo. Mappatura di esperienze wild life e new age. Itinerari rurali del gusto con soli prodotti KM0 Valorizzazione dell offerta legata all artigianato artistico, ai mestieri e tradizioni e alle peculiarità botaniche, officinali e della biodiversità. VACANZA RURALE Sviluppo/implementazione CDP rurale/slow (con diverse tipologie di strutture ricettive). Sviluppo/implementazione CDP eco-friendly (strutture eco-sostenibili). Marchio di qualità. ITINERARI SLOW TEMATICI Realizzazione di visite guidate tematiche slow (in bici, trekking, a cavallo). ECOTURISMO Rete dei Parchi e riserve naturali. Valorizzazione risorse attraverso: Creazione offerte tematiche dedicate Creazione brochure tematica VACANZA RURALE Messa a regime CDP rurale/slow (coinvolgimento strutture BIO). ITINERARI SLOW TEMATICI Implementazione o mantenimento visite guidate tematiche slow (in bici, trekking, a cavallo). 36

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI

IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI IL PROGRAMMA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI RIFIUTI Con decreto direttoriale del 7 ottobre 2013, il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ha adottato il Programma Nazionale di

Dettagli

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI dell Ambiente del 6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI In questo capitolo esporremo i risultati che ci sembrano di maggior interesse tra quelli emersi dall elaborazione dei dati restituitici dagli

Dettagli

I rapporto sul turismo attivo in Sardegna

I rapporto sul turismo attivo in Sardegna Agenzia Governativa Regionale Sardegna Promozione I rapporto sul turismo attivo in Sardegna Le potenzialità dell altra stagione Agenzia Governativa Regionale Sardegna Promozione 1 Il turismo attivo in

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

Descrizione tecnica Indice

Descrizione tecnica Indice Descrizione tecnica Indice 1. Vantaggi del sistema Vertical Booking... 2 2. SISTEMA DI PRENOTAZIONE ON LINE... 3 2.1. Caratteristiche... 3 I EXTRANET (Interfaccia per la gestione del programma)... 3 II

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

www.mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma Tel 0342-615355 e-mail dottirinzoni@mt-consulting.it

www.mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma Tel 0342-615355 e-mail dottirinzoni@mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma I PROMOTORI I promotori del progetto DAT COMUNE DI MORBEGNO ENTE CAPOFILA TRAONA DAZIO- CIVO MELLO CERCINO COSIO VALTELLINO - MANTELLO ROGOLO - VALMASINO

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE».

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE». Federcongressi&eventi è l associazione delle imprese e dei professionisti che lavorano nell industria italiana dei convegni, congressi ed eventi: un industria che dà lavoro a 287.741 persone, di cui 190.125

Dettagli

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres.

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. LR 12/2006, articolo 6, commi da 82 a 89. Regolamento concernente i criteri

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6

Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6 Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6 Esame di Stato 2015 Istituto Professionale - Settore servizi Indirizzo Servizi per l enogastronomia e l ospitalità alberghiera Articolazione

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

Costruire nuovi prodotti turistici in provincia di Palermo: l Enogastronomia. Il disciplinare della rete Enogastronomia

Costruire nuovi prodotti turistici in provincia di Palermo: l Enogastronomia. Il disciplinare della rete Enogastronomia Costruire nuovi prodotti turistici in provincia di Palermo: l Enogastronomia Il disciplinare della rete Enogastronomia marzo 2004 A. Le premesse L Azienda di Promozione Turistica della Provincia di Palermo

Dettagli

Scegli il Totem. La forza di Tòco sta nella continuità.

Scegli il Totem. La forza di Tòco sta nella continuità. Studio Le tue aspettative, il nostro Totem. Nella tradizione indigena il tucano rappresenta la guida per la comunicazione tra la realtà ed il mondo dei sogni. Per Tòco è il simbolo della comunicazione

Dettagli

La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco

La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco n. 2-2011 La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco Mariangela Franch, Umberto Martini, Maria Della Lucia Sommario: 1. Premessa - 2. L approccio

Dettagli

Bibione.com: Strategie webmarketing 2.0

Bibione.com: Strategie webmarketing 2.0 Bibione.com: Strategie webmarketing 2.0 La gestione del portale e la promozione on-line Nicola Grassetto Time2marketing Srl Bibione Online Cos è oggi Bibione.com Operatori presenti 5 Strutture open air

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza.

Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Le nostre parole d ordine: competenza, rapidità, flessibilità, convenienza. Il punto di forza di Integra è uno staff qualificato e competente che ne fa un punto di riferimento credibile ed affidabile per

Dettagli

Mai più senza smartphone.

Mai più senza smartphone. Mai più senza smartphone. Il telefonino ha superato il pc come mezzo di consultazione del web: 14,5 milioni contro 12,5 milioni.* Sempre più presente, lo smartphone è ormai parte integrante delle nostre

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO

LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO + DIREZIONE GENERALE PER LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO Coordinamento Cooperazione Universitaria LA CONOSCENZA PER LO SVILUPPO Criteri di orientamento e linee prioritarie per la cooperazione allo sviluppo

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time NOVITÀ 2013! CONSUMER INTELLIGENCE FORUM 7 Aziende: Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time > Nicola Aliperti Global It Project Manager Marketing

Dettagli

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO CHI SIAMO Sagitter One é la compagnia specializzata nel fornire soluzioni all avanguardia nel mercato dell ospitalità, della promozione agroalimentare, del marketing territoriale e dell organizzazione

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni CONTESTO Dal punto di vista della DOMANDA... Consumatore postmoderno: attivo, esigente,

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Cap.12 Le relazioni pubbliche Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Capitolo 12 Le relazioni pubbliche Le relazioni pubbliche (PR) Insieme di attività

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Vivi un mondo accessibile con Abiliatour. www.abiliatour.it

Vivi un mondo accessibile con Abiliatour. www.abiliatour.it Vivi un mondo accessibile con Abiliatour www.abiliatour.it Che cos è Abiliatour O.N.L.U.S. L Associazione Abiliatour O.N.L.U.S. ha come scopo principale l assistenza e l aiuto alle persone disabili e alle

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 9^ legislatura Struttura amministrativa competente: Direzione Competitivita Sistemi Agroalimentari Presidente Luca Zaia Vicepresidente Marino Zorzato Assessori Renato Chisso Roberto Ciambetti Luca Coletto

Dettagli

Provincia di Belluno Attività in materia energetica

Provincia di Belluno Attività in materia energetica Provincia di Belluno Attività in materia energetica - Piano Energetico Ambientale Provinciale - Contributo Energia su PAT/PATI - Progetti europei arch. Paola Agostini Servizio pianificazione e gestione

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS Eidos Communication Via G. Savonarola, 31 00195 Roma T. 06. 45.55.54.52. F. 06. 45.55.55.44. E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it INFORMAZIONI

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Ordinativo informatico locale - Revisione e normalizzazione del protocollo sulle regole tecniche ed obbligatorietà dell utilizzo nei servizi di tesoreria PREMESSA L

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA

ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA ASSOVINI SICILIA, L ASSOCIAZIONE CHE FA IMPRESA Promuovere la Sicilia del vino di qualità come se fosse una grande azienda, dotata di obiettivi, strategia e know-how specifico. Ecco il segreto dell associazione

Dettagli

MEETING & CONFERENCE ENNA. www.hotelfedericoenna.it

MEETING & CONFERENCE ENNA. www.hotelfedericoenna.it MEETING & CONFERENCE ENNA www.hotelfedericoenna.it Ci presentiamo Il Federico II Palace Hotel Spa & Congress, sorge a Enna circondato da immense vallate che creano una cornice naturale di verde, ma anche

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

ENTE BILATERALE TURISMO TOSCANO ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA 2010

ENTE BILATERALE TURISMO TOSCANO ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA 2010 ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA 2010 INDICE Introduzione pag. 3 Il campione di indagine. pag. 4 L'indagine: ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA. EVOLUZIONE,

Dettagli

- MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito

- MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito Pagina 1 di 13 - MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito SOMMARIO MZ GROUP pag. 3 MZ CONGRESSI S.RL. pag. 4 PIANIFICAZIONE 1. Scelta della sede congressuale pag. 5 2. Gestione pratica ECM (Educazione

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza

Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza Gli eventi organizzati in provincia di Trento che hanno al loro centro una proposta enogastronomica sono, nell arco dell anno, numerosi.

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Orientamenti sulla valutazione ex ante dei Programmi 2014-2020. Il sistema di indicatori nella programmazione 2014-2020

Orientamenti sulla valutazione ex ante dei Programmi 2014-2020. Il sistema di indicatori nella programmazione 2014-2020 Orientamenti sulla valutazione ex ante dei Programmi 2014-2020 Il sistema di indicatori nella programmazione 2014-2020 Simona De Luca, Anna Ceci UVAL DPS Roma 11 luglio 2013 Indice 1. Indicatori: un modo

Dettagli

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS AGENDA Il contesto la strategia europea Significati e definizioni Disseminazione:quando e come, a beneficio di chi? Youthpass Link e materiali di disseminazione

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E CONSIGLIO NAZIONALE DEI RAGIONIERI COMMISSIONE PARITETICA PER I PRINCIPI DI REVISIONE LA COMPRENSIONE DELL IMPRESA E DEL SUO CONTESTO E LA VALUTAZIONE DEI

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli