Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un"

Transcript

1 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire, devo assentarmi un attimo. Torno subito. (Voci confuse). No, non sospendiamo, andiamo avanti. C è il Vice Sindaco. (Voci confuse). Vice Sindaco CALLIGARO Giovanni Allora passiamo al punto n. 3 dell ordine del giorno: Mozione a firma del gruppo consiliare Lista per Buja su Consulta dei Giovani. Prego il Cons. Zontone di leggere la mozione. Cons. ZONTONE Marco Dagli incontri che abbiamo fatto con la cittadinanza, molto utili e molto ben strutturati, secondo me, è nata, soprattutto in uno di questi incontri, la voglia da parte dei giovani Effettivamente in pratica ci hanno chiesto: cosa fate per noi giovani qui a Buja? E lì siamo rimasti un po tutti, ci siamo guardati e abbiamo detto: parliamone, che cosa volete voi a Buja? Cosa vi manca? Sul momento, insomma, erano due i ragazzi che parlavano e quindi non c è stato più di tanto e il dialogo si è fermato lì. Però con il mio gruppo ci abbiamo pensato sopra e abbiamo detto: cosa possiamo fare per migliorare la vivibilità dei nostri giovani? Cosa possiamo fare? Da qui è nata l idea di fare una Consulta, di riunire un gruppo di giovani e appunto cercare di capire quali sono i loro interessi, le loro idee. Io personalmente con qualcuno di loro ho già parlato e effettivamente hanno diverse idee da proporre. Credo che istituire questa Consulta non ha nessun costo, per cui per il Comune non ha nessuna ricaduta economica, ma può avere una grande ricaduta a livello di apprensione e di conoscere le novità, le idee che questi ragazzi hanno, come vedono loro l attività

2 2 che facciamo noi e cosa possiamo dare in più a loro. Non ho voluto con il mio gruppo mettere già un regolamento, mettere delle idee ben precise perché ne volevo parlare appunto con tutti quanti. Non voglio che sia una cosa già costruita, mi piacerebbe sentire anche le vostre idee. Sicuramente dal mio punto di vista, per riuscire ad attirare i giovani a fare una cosa del genere, dobbiamo fare una cosa semplice, non grossi regolamenti, non grandi gruppi di lavoro: deve essere una cosa pratica, parlare con loro, capire cosa vogliono, vedere se ci sono delle cose che effettivamente mancano, che sicuramente mancano e come possiamo fare per dare loro queste cose. Secondo me il termine giovane, perché dopo anche da lì dobbiamo partire, io lo vedrei dai 18 ai 25 anni, però questa è un idea mia, perché è in quella fascia di età lì che abbiamo, secondo me, anche le migliori idee, perché siamo ancora abbastanza liberi da vincoli. E penso che con questa mozione si possa costruire qualcosa di utile e anche di costruttivo, non solo per loro, ma anche per noi, per migliorare a livello di Comune, per trovare delle soluzioni a dei problemi che magari noi non vediamo oppure che non sono dei problemi per noi e magari per loro possono essere più importanti. Vice Sindaco CALLIGARO Giovanni Se c è qualche Consigliere che vuole intervenire, prego. Cons. Briante, prego. Cons. BRIANTE Moreno Allora, su questo punto mi sono permesso di fare alcune note a margine, pur apprezzando comunque la volontà di arrivare a questo obiettivo, a questa finalità e già a suo tempo, in un progetto che come gruppo avevo portato all attenzione del Sindaco, erano inserite alcune note, alcune proposte, fra cui c era appunto il Progetto Giovani, con una serie di argomentazioni, obiettivi e

3 3 finalità. Per conto mio argomentare una Consulta Giovani è una cosa importante, che abbraccia comunque un Consiglio comunale. Apprezzo lo sforzo che Zontone ha fatto anche perché a quel giro di riunioni ho partecipato, ho ascoltato e ho sentito anch io e da lì mi ero fatto anch io delle idee, pensando magari di poterne discutere più approfonditamente prima di arrivare a una mozione così specifica. In ogni caso la mia mozione difetta di alcune note, di alcune notizie e, come membro di una lista in cui come nostro obiettivo anche iniziale e anche in campagna c era proprio l argomentazione Giovani, propongo di poter adottare in questa sede, in questo Consiglio in maniera molto rapida, ma comunque condivisa, la scelta di una linea di condotta atta a fornire una regolamentazione verso questa Consulta, una regolamentazione chiara che dia delle regole, delle linee guida da seguire e non essere un qualcosa di improvvisato o, come ha indicato Zontone, mettere o prelevare delle persone, dei nominativi, non ho capito bene come e con quali regole e con quali modalità. La mia proposta è quella di fare comunque un regolamento anche abbastanza semplice, ma che dia comunque delle direttive chiare. La finalità di una Consulta Giovani secondo me è di proporre e sostenere progetti per il tempo libero, lo sport, la socializzazione, la creatività giovanile, con delle attività integrative, di studio e ricerca tra le varie componenti della Consulta. Una Consulta chiara, regolamentata, con metodi di formazione e di costruzione chiara, che venga da una partecipazione di candidature spontanee proposte e scelte tra la popolazione, votate in una semplice assemblea da tutti i partecipanti. Promuovere interventi orientati alla partecipazione, alla cittadinanza attiva, all effettivo inserimento dei giovani nella società, con particolare riguardo al mondo del lavoro, delle professioni e dell imprenditoria giovanile, valorizzare la

4 4 creatività, produzioni culturali e artistiche dei giovani mediante organizzazione e promozione di eventi di interesse turistico, artistico, culturale, favorendo l incontro e lo scambio anche con altre realtà locali. Contrastare le forme di disagio e di devianza dei giovani con progetti e iniziative di formazione e di prevenzione, promuovere e divulgare azioni e incontri volti alla prevenzione dei fattori di rischio, all educazione, alla salute, alla sicurezza stradale. Favorire l aggregazione e l associazionismo fra i giovani, sostenere le attività di volontariato e di servizio civile, promuovere anche azioni per la salvaguardia del territorio e delle tradizioni. Tutti questi sono argomenti, linee guida che dovrebbero far parte di una regolamentazione chiara e di indirizzo specifico rivolto alle finalità di questa Consulta. Questa Consulta dovrebbe avere dei membri scelti, in un numero semplice tre, quattro, cinque del Consiglio comunale che abbia funzioni di spirito di guida e lasciare comunque capacità operativa alla Consulta che è formata da giovani, dove discutono con i loro sistemi, con i loro metodi di comunicazione, come vogliono loro, propongono soluzioni e progetti che poi verranno sottoposti al Consiglio comunale, il quale delibererà e approverà le varie soluzioni e i vari progetti che nascono spontaneamente da una Consulta di Giovani, con argomentazioni e proposte fatte da loro. Questo secondo me è uno spirito e in tal senso faccio questa proposta. Vice Sindaco CALLIGARO Giovanni Ci sono altri interventi? Cons. Zontone. Cons. ZONTONE Marco Condivido in parte quello che ha detto e in parte no, perché ha fatto un elenco delle cose, degli argomenti che sono da

5 5 trattare e poi dice che dobbiamo ascoltare loro. Secondo me, se dobbiamo ascoltarli, dobbiamo far proporre a loro gli argomenti, non dobbiamo trovarli noi, perché sennò restiamo sempre sulle nostre idee. Noi dobbiamo dare a loro la possibilità di dire a noi cosa vogliono. Non dobbiamo dargli gli argomenti, sono loro che devono darci le idee a noi. Questo è lo spirito con cui è stata presentata da parte nostra questa mozione: trovare un rapporto con i giovani, sapere di cosa loro hanno bisogno e come possiamo aiutarli. Questo era il motivo per cui era stata fatta la mozione e ritengo che, se vogliamo iniziare ad ascoltare i giovani, dobbiamo lasciar loro modo di parlare, di esprimere le proprie idee, le proprie opinioni su qualsiasi argomento, senza dare dei limiti. Perché probabilmente per un gruppo di giovani manca una cosa, per un altro gruppo di giovani ne manca un altra. Noi dobbiamo trovare i rappresentanti. Secondo me la scelta migliore potrebbe essere fatta anche tramite i gruppi consiliari, magari ognuno sceglie chi secondo lui può rappresentare un certo tipo di gruppo di lavoro, di giovane, e da lì cominciare a discutere sui vari argomenti, sulle idee che loro hanno. Questa era l idea. Certamente la finalità è quella di ascoltare e di capire le problematiche che magari noi non riusciamo a vedere attualmente oppure vediamo con un occhio diverso. Grazie. Vice Sindaco CALLIGARO Giovanni C è qualche altro intervento? (Voci confuse). Cons. BRIANTE Moreno Sì, ripeto, non erano delle imposizioni o delle regole, erano delle aspettative, secondo certi criteri che una Consulta Giovani potrebbe avere. Ma le aspettative da parte del Consiglio, cioè quello che noi potremmo aspettarci. Certamente le

6 6 motivazioni e le argomentazioni che loro andranno a scegliere sono di loro competenza. Sì, su questo non si discute. Sindaco BERGAGNA Stefano Prego, Fasiolo. Cons. FASIOLO Rudi la costituzione di una Consulta Giovani era un punto anche del nostro programma elettorale. Io credo che qui il problema sia capire come costruire il contenitore all interno del quale le istanze giovanili possano essere veicolate. Per questo è importante la definizione. Allora, noi abbiamo lo Statuto comunale e abbiamo il Regolamento del Consiglio comunale che ci dicono alcune cose, perché questo abbiamo già discusso a suo tempo. Lo Statuto comunale parla di Conferenze di settore, il Regolamento del Consiglio comunale parla di Commissioni consiliari o Commissioni consiliari miste. Io credo, nello spirito, che io condivido, emerso dai due Consiglieri Briante e soprattutto Zontone che ha fatto la proposta, debba essere composta da giovani. Ora, c è anche qualche giovane all interno di questo Consiglio comunale, però mi pare che lo spirito sia quello che questi giovani dovrebbero essere esterni a questo Consiglio comunale. Quindi non può essere né una Commissione consiliare mista né, tanto meno, una Commissione consiliare. Potrebbe essere, secondo lo Statuto, una Conferenza comunale di settore mi pare si chiami ma forse potremmo inventare una nuova Però è necessario che preliminarmente definiamo un regolamento che deve essere il più semplice possibile. Immagino che ci siano anche delle esperienze che sono già state fatte in altri Comuni. Adesso si tratta soltanto di fare una piccola ricerca in questo senso. Credo che il primo passo che sarebbe necessario, magari nel prossimo Consiglio comunale, non credo che adesso siamo in grado, sia quello

7 7 dell approvazione di un piccolo, semplice regolamento che possa dare vita effettivamente a questa iniziativa. Sindaco BERGAGNA Stefano Io credo di interpretare quello che il Cons. Rudi Fasiolo, ma anche Briante, anche altri hanno detto, che possa cogliere nel segno. Io dico, la mozione è valida e dice: Impegna la Giunta comunale a costituire la Consulta dei Giovani, creando. Allora, la Consulta dei Giovani Sicuramente sappiamo che cosa non è. Non è né un gruppo consiliare né un gruppo consiliare misto. Altrimenti sarebbe il Consiglio comunale a farla, non la Giunta. Allora la Consulta Giovani, creando un gruppo di lavoro formato da n. 5 componenti indicati dai gruppi consiliari che si troveranno per discutere ed approfondire le tematiche giovanili che emergeranno. Aggiungiamo: Il gruppo di lavoro questo gruppo consiliare di lavoro - predisporrà un regolamento per l istituzione e il funzionamento della Consulta dei Giovani. Allora, predisporrà la bozza di regolamento che poi verrà portata in Consiglio comunale. Verrà vista anche dagli uffici, ovviamente, e poi la porteremo qua, all approvazione. Quindi il Consiglio comunale dà l indirizzo di costituire questa Consulta dei Giovani che verrà regolamentata da questo gruppo di lavoro consiliare. Ci siamo? Quindi questa è la proposta. (Voci confuse). Sì, dai, facciamo tre di maggioranza e due di minoranza. (Voci confuse). Va bene. Allora la Giunta nominerà un gruppo di lavoro e, invece che n. 5 componenti, n. 7 componenti, che saranno appunto indicati. E questo gruppo di lavoro lavorerà sul regolamento e il funzionamento della Consulta dei Giovani, che poi verrà portato in Consiglio comunale. Va bene? (Voci confuse). Sì, va bene, questo sarà deciso dal regolamento, sarà in regolamento. Briante, tu hai in testa un regolamento. Può darsi che ne venga fuori

8 8 un altro. Sarà il regolamento che emergerà dal gruppo di lavoro. Perché tu hai presentato un regolamento e, come ti è stato detto, è un pesantino. Per cui forse andrà un po rivisto. (Voci confuse). Sì, però anche lì dentro ci saranno i Consiglieri comunali. Allora, cosa votiamo? Impegna la Giunta comunale a costituire la Consulta dei Giovani creando un gruppo di lavoro formato da n. 7 componenti indicati dai gruppi consiliari che si troveranno per discutere e approfondire le tematiche giovanili che emergeranno. Il gruppo di lavoro predisporrà un regolamento per l istituzione e il funzionamento della Consulta Giovani. (Voci confuse). Tutti componenti interni. (Voci confuse). E appunto la Giunta che nomina il gruppo. Quindi io direi di porre ai voti. Abbiamo altri argomenti. (Voci confuse). C è, come dire, un fair play (Voci confuse). No, Aldo Calligaro è sospetta la cosa, perché uno che fa un atto di protesta dice: guardate, protesto, vado via. Non è che durante una sospensione uno non rientra più. È sospetta la faccenda. Cons. SANTI Stefano Allora, sicuramente la proposta è interessante. Penso che nei programmi elettorali di tutti ci fosse questa necessità di coinvolgimento dei giovani che già ha trovato un po di sostanza nel progetto Buja Polis. Ovviamente quelli erano altri tipi di giovani, erano giovani ancora più giovani. Ma la necessità di coinvolgere le giovani generazioni, avvicinarle alla struttura pubblica, farli in qualche maniera innamorare anche di come viene gestito un Comune penso sia un obiettivo condiviso. Mi è piaciuta la precisazione perché ha detto che una Consulta di questo tipo non costerà all Amministrazione pubblica, perché, se fosse costata, sarebbe stata esternalizzata prontamente. Il passaggio successivo sarebbe stato quello. Quello che volevo dire, che non ho chiaro, è:

9 9 il gruppo di lavoro che verrebbe nominato questa sera è un gruppo di lavoro di Consiglieri? Sindaco BERGAGNA Stefano Sì, di Consiglieri. Cons. SANTI Stefano Ecco. Perché mi pare che non sia risultato chiaramente. Che hanno come obiettivo la stesura del regolamento, e basta, per questa Consulta dei Giovani. Sarebbe da mettere a posto anche il termine Consulta, perché il nostro Statuto dice precisamente cos è una Consulta. Per cui, magari se si riesce a trovare anche un altro nome che non vada in contraddizione con lo Statuto, sarebbe meglio. Colgo anche l occasione per dire che lo Statuto per certi aspetti andrebbe rivisto, bisognerebbe costituire un gruppo di lavoro ad hoc che ci permettesse di superare quelle situazioni che erano emerse anche in sede di nomina proprio della Commissione del Centro Anziani. Esistono diversi aspetti che potrebbero essere presi in considerazione. Io ho apprezzato sia l intervento di Zontone, condivido il suo spirito, sia quello di Briante, anche se affrontavano la questione da due aspetti diversi, ma penso possano essere complementari, si possa trovare un punto di unione, però mi sembrava che Zontone non volesse eccessivamente burocratizzare la questione, ma lui volesse costituire un gruppo di giovani che, senza tante linee guida, all interno di quattro paletti, potessero liberamente discutere di quelle che secondo loro sono le priorità per migliorare Sindaco BERGAGNA Stefano Esatto, credo proprio di sì.

10 10 Cons. SANTI Stefano Ecco. Per cui, già il fatto che partiamo facendo un gruppo di lavoro di 7 persone che devono fare un regolamento, mi sembra tutto abbastanza farraginoso e che non vada esattamente nello spirito della proposta di Zontone. Lui probabilmente vedeva una possibilità per idee nuove, fresche e brillanti che poi potessero trovare sostanza nelle proposte che vengono portate avanti in Consiglio comunale. Con questo non voglio dire che sono contrario alla costituzione del gruppo di lavoro, voglio solo dire: cerchiamo che il gruppo di lavoro non appesantisca troppo questa cosa, che altrimenti perde della vivacità, che probabilmente vorrebbe vedere anche Marco Zontone, nello spirito di lavoro di questi. Sindaco BERGAGNA Stefano Credo che questa sia veramente un idea condivisa dalla maggioranza, perché il Cons. Briante anche tempo fa mi aveva sottoposto il regolamento, però è stata non la mia opinione, ma opinione anche di altri che debba essere un po semplificato. E credo che Briante sarà anche Per cui che ci sia questo sforzo per giungere a dare una regola, ma non troppo pesante. Ecco. Lei mi invita alla Commissione Statuto. Certamente è importante. Adesso abbiamo tanta carne al fuoco: c è la Commissione Scuola, la Commissione Giovani, il progetto Buja Polis, dobbiamo vederci per la Casa di Riposo. Per me, se volete, ci vediamo anche tutte le sere. Io sono tutti i giorni in Comune, posso venire anche la sera. Cons. SANTI Stefano Non ha capito. Il discorso è che, una volta conclusa un attività Altrimenti ci troviamo sempre di fronte Sindaco BERGAGNA Stefano Però dobbiamo anche calendarizzare, affrontare per priorità, perché anche le cose vengano viste con la

11 11 giusta calma, con il giusto grado di approfondimento. Insomma, lo Statuto è anche una cosa delicata. Bene, pongo ai voti la mozione come l ho letta prima, con n. 7 componenti, eccetera. Voti favorevoli: Cons. SANTI Stefano E la comunicazione dei nominativi? Successivamente? Sindaco BERGAGNA Stefano Volete deciderli subito? Possiamo anche deciderli subito. Comunque votiamo la mozione. Voti favorevoli: unanimità. La mozione è approvata. Se volete dirli subito, così non serve che mandate lettere. (Voci confuse). Consiglieri, comunque. Va bene? Bene, passiamo al punto successivo.

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una

Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi. pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Poi, vediamo l ordine del giorno. Qui mi pare che qualcuno voleva cambiare. Briante, avevi chiesto una modifica dell ordine del giorno? (Voci confuse). Io direi che per logica

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a. firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a. firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 6 all O.d.G.: Interpellanza, a firma dei Consiglieri comunali di minoranza, su seggi elettorali a Buja. Prego. Cons. FASIOLO Rudi (senza microfono) Un altra interrogazione

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N 44 Seduta del 28 settembre 2006 IL CONSIGLIO COMUNALE VISTI i verbali delle sedute del 12.06.06 (deliberazioni n. 23, 24, 25, 26, 27), del 4.07.2006 (deliberazioni

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione?

INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007. 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? INTERVISTA a Simona Ciobanu di TERRA MIA 17/12/2007 1. Da quale insieme di esperienze e di motivazioni nasce la vostra associazione? Nasce nel 1997 per volontà di cittadini stranieri e italiani, come associazione

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

pubblicitario on-line sul sito del Comune di Santa Lucia del

pubblicitario on-line sul sito del Comune di Santa Lucia del PRESIDENTE: Passiamo adesso al terzo punto all'ordine del Giorno, avente ad oggetto: " Approvazione Regolamento sponsorizzazione per la disciplina e la gestione dello spazio pubblicitario on-line sul sito

Dettagli

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Comune di Agrigento Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Ordine del Giorno 1. Designazione scrutatori; 2. Relazione previsionale e programmatica 2013 2015. Bilancio di Previsione 2013. Bilancio

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA!

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! PREPARATIVI - Preparare un grande cerchio di cartoncino marrone (la torta ) e tanti spicchi di diversi colori vivaci (le fette ), in modo che ci sia uno spicchio

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

La Sagrada Famiglia 2015

La Sagrada Famiglia 2015 La Sagrada Famiglia 2015 La forza che ti danno i figli è senza limite e per fortuna loro non sanno mai fino in fondo quanto sono gli artefici di tutto questo. Sono tiranni per il loro ruolo di bambini,

Dettagli

Indice. 1 Il monitoraggio del progetto formativo --------------------------------------------------------------- 3. 2 di 6

Indice. 1 Il monitoraggio del progetto formativo --------------------------------------------------------------- 3. 2 di 6 LEZIONE MONITORARE UN PROGETTO FORMATIVO. UNA TABELLA PROF. NICOLA PAPARELLA Indice 1 Il monitoraggio del progetto formativo --------------------------------------------------------------- 3 2 di 6 1 Il

Dettagli

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1

93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 93 del 12 OTTOBRE 2004 PROT. N. 32654 1 OGGETTO: ADESIONE AL PROGETTO METANO PROMOSSO DAL COMUNE DI TORINO E PREORDINATO A LIMITARE GLI EFFETTI INQUINANTI SULL AMBIENTE DEI TRADIZIONALI GAS DI SCARICO.

Dettagli

COMUNE DI REZZATO CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 AGOSTO 2015 PUNTO NUMERO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO IL SINDACO

COMUNE DI REZZATO CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 AGOSTO 2015 PUNTO NUMERO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO IL SINDACO COMUNE DI REZZATO CONSIGLIO COMUNALE DEL 31 AGOSTO 2015 PUNTO NUMERO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO IL SINDACO Invita il Consesso a voler discutere del seguente argomento: RICHIESTA DI APPROVAZIONE DELLA PROCEDURA

Dettagli

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo.

La felicità per me è un sinonimo del divertimento quindi io non ho un obiettivo vero e proprio. Spero in futuro di averlo. Riflessioni sulla felicità.. Non so se sto raggiungendo la felicità, di certo stanno accadendo cose che mi rendono molto più felice degli anni passati. Per me la felicità consiste nel stare bene con se

Dettagli

PUNTO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO: Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. tantissimi anni quali sono catastalmente i confini

PUNTO 2 ALL ORDINE DEL GIORNO: Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. tantissimi anni quali sono catastalmente i confini Prego Assessore. Gianfranco Bartoloni per l esposizione del punto. PRESIDENTE: Passo la parola all Assessore DI CIAMPINO - APPARTENENZA TRA IL COMUNE DI MARINO E IL COMUNE - PIANO DI VARIAZIONE AMBITO

Dettagli

55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1

55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1 55 del 10 GIUGNO 2003 PROT. N. 13419 1 OGGETTO: MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI MENGHI E MUNAFO DEL COMITATO ANNA MENGHI IN MERITO AL PROGETTO DEL PERCORSO PEDONALE MECCANIZZATO NELLA GALLERIA DEL COMMERCIO.

Dettagli

Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011

Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011 Trascrizione dell intervento di Rino Campioni 17 maggio 2011 La relazione di Sergio Veneziani contiene tutta la struttura dell idea che noi abbiamo di Auser attraverso gli strumenti per qualificare e migliorare,

Dettagli

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi

La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi La Democrazia spiegata dal Difensore Civico del Comune di Segrate, avv. Fabrizia Vaccarella, al Consiglio Comunale dei Ragazzi Vi avevo anticipato l anno scorso che il Difensore Civico s interessa dei

Dettagli

VERBALE N. 94 del 22.12.2014

VERBALE N. 94 del 22.12.2014 VERBALE N. 94 del 22.12.2014 . Prego Assessore Mauro Scroccaro. Ancora grazie. Anche questo

Dettagli

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio:

Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR. s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina. ROBERT BELLOTTI Presidente del Consiglio: allegato 1) PUNTO N. 3 all O.d.G.: Pratica Sportello Unico n. 293/2009 - TECNO CAR s.n.c. di Ronconi Gianni - Ampliamento officina meccanica. Cedo la parola al Sindaco. MARCO FABBRI Sindaco: Sì, grazie

Dettagli

DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.)

DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.) DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE DEI RAGAZZI (C.C.R.) (Approvato con deliberazione consiliare n. 30 del 24.06.2010 e successiva modifica con deliberazione consiliare n. 50 del 25.09.2012) PREMESSA

Dettagli

- Siamo lontani - Andremo lontano. - Lontani - Nessuno ci avvicina

- Siamo lontani - Andremo lontano. - Lontani - Nessuno ci avvicina Voce fuori campo: Nell ora presente,noi siamo forse alla vigilia del giorno nel quale l Austri si butterà sulla Serbia e dall ora l Austria e la Germania gettandosi sui serbi e sui russi è l Europa in

Dettagli

FIORI PER DIRE E RACCONTARE Documentazione del percorso Sezioni Balene verdi

FIORI PER DIRE E RACCONTARE Documentazione del percorso Sezioni Balene verdi FIORI PER DIRE E RACCONTARE Documentazione del percorso Sezioni Balene verdi UN DISEGNO PER DIRE Terza tappa Il percorso Fiori per dire e raccontare prende avvio dal dono di un fiore che ogni bambino della

Dettagli

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2

Scuola media di Giornico. tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio. Progetto sostenuto dal GLES 2 Scuola media di Giornico L affettività e la sessualità, tra stimoli artistici e nozioni scentifiche. Il fotolinguaggio Progetto sostenuto dal GLES 2 Dai sensi all azione Sensi Sensazioni Emozioni Sentimenti

Dettagli

Regione Molise -25- Resoconti Consiliari

Regione Molise -25- Resoconti Consiliari Regione Molise -25- Resoconti Consiliari RISPOSTA ALL INTERPELLANZA, A FIRMA DEI CONSIGLIERI FUSCO PERRELLA, LATTANZIO, CAVALIERE,IORIO, AD OGGETTO: "CONVENZIONE TRA LE FORZE DI POLIZIA E TRENITALIA -

Dettagli

VENDERE BENE LA TUA CASA,

VENDERE BENE LA TUA CASA, 1 SCOPRI I SEGRETI PER VENDERE BENE LA TUA CASA, E LE AZIONI COMMERCIALI SBAGLIATE DA NON COMMETTERE. 2 Oggi il nostro compito è quello di proteggerti da tutto ciò che potrebbe trasformare Vendita di casa

Dettagli

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini

Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini grafica di Gianluigi Protagonisti le bambine e i bambini della classe dei Delfini Anno scolastico 2010_ 2011 Perché questa scelta? Il libro è un contesto abitato dai bambini sin dalla più tenera età; è

Dettagli

L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione,

L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione, INTRODUZIONE L introduzione è forse l unica parte seria di questa pubblicazione, ma quello che segue, che si spera sia anche divertente, dovrebbe essere anche più istruttivo. Però un paio di cose serie

Dettagli

APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO

APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO METODO CICLICO FS- BORSA ATTENZIONE: ATTENDI QUALCHE SECONDO PER IL CORRETTO CARICAMENTO DEL MANUALE APPROFONDIMENTO 2 METODO CICLICO METODO CHE UTILIZZO PER LE MIE ANALISI - 1 - www.fsborsa.com NOTE SUL

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Monica, vuoi venire al concerto di Cold

Dettagli

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione OLIVIERO TOSCANI SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione D. Quando si nasce e si cresce in una famiglia dove si respira fotografia, diventare fotografo è un atto dovuto o può rappresentare, in ogni

Dettagli

I colloqui scuola-famiglia: le basi per una comunicazione efficace Dott.ssa Claudia Trombetta Psicologa e psicoterapeuta claudia.trombetta@email.

I colloqui scuola-famiglia: le basi per una comunicazione efficace Dott.ssa Claudia Trombetta Psicologa e psicoterapeuta claudia.trombetta@email. I colloqui scuola-famiglia: le basi per una comunicazione efficace Dott.ssa Claudia Trombetta Psicologa e psicoterapeuta claudia.trombetta@email.it CTI Monza, 20 Novembre 2015 Prima parte: comprendere

Dettagli

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi.

MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. LA CENTRALE RISCHI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO È qui voltiamo pagina e certamente c è qualcuno che sa molte cose su di noi. Noi volevamo avere qualche informazione per un mutuo. Allora

Dettagli

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo

Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Esercito della salvezza, filiale di Zurigo Karin Wüthrich, pedagoga sociale, Esercito della salvezza Quando, nell autunno 2008, il signor K. è stato messo in malattia, il responsabile dell Esercito della

Dettagli

Dai, domanda! 6. Vita romana

Dai, domanda! 6. Vita romana Italiano per Sek I e Sek II Dai, domanda! 6. Vita romana 9:46 minuti Olivia: Edward: Margherita Un vecchio proverbio dice che tutte le strade portano a Roma. E finalmente sono venuto qua, giusto in tempo

Dettagli

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi

Diana Dimonte. L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo. Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi L affido: dall infanzia all adolescenza, un percorso alternativo Un aiuto per capire, crescere, ritrovarsi In occasione del Convegno sull affido Genitori di scorta si nasce o si diventa? - Strade e percorsi

Dettagli

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per

PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per PRESIDENTE: Punto 15 all ordine del giorno, contributo Regione Marche in conto capitale per finanziamento lavori realizzazione sezione asilo nido rione Borgo, chi illustra? Romani, assessore Romani per

Dettagli

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA

MODULO I CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA CORSO DI RECUPERO PER ALUNNI STRANIERI IN DIRITTO - CLASSE PRIMA MODULO I La norma giuridica Materiali prodotti nell ambito del progetto I care dalla prof.ssa Giuseppa Vizzini con la collaborazione della

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

Vediamo dei piccoli passi da fare:

Vediamo dei piccoli passi da fare: L assertività L assertività è una caratteristica del comportamento umano che consiste nella capacità di esprimere in modo chiaro e valido le proprie emozioni e opinioni senza offendere né aggredire l interlocutore.

Dettagli

Leggere, ascoltare, navigare

Leggere, ascoltare, navigare Leggere, ascoltare, navigare L AMORE CONTA di Maurizio Ermisino Fausto Podavini ha seguito per due anni una coppia: un marito malato di Alzheimer, una moglie che l ha seguito con devozione. È nato così

Dettagli

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15

PROMUOVERSI MEDIANTE INTERNET di Riccardo Polesel. 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 Indice Introduzione pag. 9 Ringraziamenti» 13 1. Promuovere il vostro business: scrivere e gestire i contenuti online» 15 1. I contenuti curati, interessanti e utili aiutano il business» 15 2. Le aziende

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 5 (ex n. 4) all O.d.G.: Mozione su. attivazione di studio assistito. Alberto Guerra, Assessore, prego.

Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 5 (ex n. 4) all O.d.G.: Mozione su. attivazione di studio assistito. Alberto Guerra, Assessore, prego. 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Punto n. 5 (ex n. 4) all O.d.G.: Mozione su attivazione di studio assistito. Alberto Guerra, Assessore, prego. (Voci confuse). Prima lasciamo leggere la mozione a uno dei presentatori,

Dettagli

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano:

Dopo aver riflettuto e discusso sulla vita dei bambini che lavoravano, leggi questo brano: Imparare a "guardare" le immagini, andando al di là delle impressioni estetiche, consente non solo di conoscere chi eravamo, ma anche di operare riflessioni e confronti con la vita attuale. Abitua inoltre

Dettagli

Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati

Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati Esperienza condotta in classe 2^ nella scuola di via G. Piumati *Dopo il primo incontro con la monaca buddista Doyu Freire, i bambini sono stati invitati a raccontare liberamente l esperienza, appena fatta,

Dettagli

Presidente Ringrazio il consigliere Beretta. Ha chiesto la parola la consigliera Cercelletta, ne ha facoltà.

Presidente Ringrazio il consigliere Beretta. Ha chiesto la parola la consigliera Cercelletta, ne ha facoltà. CONSIGLIO COMUNALE DEL 16.12.2013 Interventi dei Sigg.ri Consiglieri Sistema Bibliotecario dell Area Metropolitana di Torino, Area Ovest (SBAM Ovest) Approvazione della bozza di convenzione e della bozza

Dettagli

So quello che voglio! Compro quello che voglio!

So quello che voglio! Compro quello che voglio! So quello che voglio! Compro quello che voglio! Le persone con disturbi dell apprendimento hanno la capacità di scegliere i loro servizi di assistenza. Questo libricino è scritto in modo che sia facile

Dettagli

Ho imparato a fare le idee. Approfondimento: ruolo ed evoluzione delle grafiche progettuali. Strategie per progettisti consapevoli

Ho imparato a fare le idee. Approfondimento: ruolo ed evoluzione delle grafiche progettuali. Strategie per progettisti consapevoli Materiali di scarto industriale per una pedagogia sostenibile Ho imparato a fare le idee Strategie per progettisti consapevoli Tasca Ilaria, insegnante di scuola dell infanzia Approfondimento: ruolo ed

Dettagli

Terzo punto all O.d.G.: Approvazione Regolamento Premio Internazionale d Arte e Cascella. Città di Ortona per le arti figurative, visive e digitali

Terzo punto all O.d.G.: Approvazione Regolamento Premio Internazionale d Arte e Cascella. Città di Ortona per le arti figurative, visive e digitali RESOCONTO ALLEGATO ALLA DELIBERA DI C.C. N. 33 DEL 12.06.2014 Terzo punto all O.d.G.: Approvazione Regolamento Premio Internazionale d Arte e Cascella. Città di Ortona per le arti figurative, visive e

Dettagli

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per

Cina pubblicizzare il nostro territorio è troppo difficile perché quel territorio è troppo vasto, io, facendo una battuta, senza volerla prendere per Verbale di Consiglio del 25 gennaio 2012 INTERPELLANZA DEI CONSIGLIERI PERNIGOTTI E OLIVERI IN MERITO AGLI STRUMENTI DA ADOTTARE PER COMUNICARE CON I PAESI EMERGENTI ED ECONOMICAMENTE FORTI COME LA CINA

Dettagli

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese. Questionario. rivolto ai cavouresi dai 15 ai 20 anni

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese. Questionario. rivolto ai cavouresi dai 15 ai 20 anni I giovani e Cavour Le Vostre idee per migliorare il nostro paese Questionario Ai ragazzi dai 15 ai 20 anni rivolto ai cavouresi dai 15 ai 20 anni Carissimo/a giovane, quante volte, passeggiando per Cavour

Dettagli

GRUPPO SCOUT MELEGNANO 1

GRUPPO SCOUT MELEGNANO 1 GRUPPO SCOUT MELNANO 1 PROGETTO EDUCATIVO 2011 2014 Cos è il Progetto Educativo Il progetto educativo è uno strumento per la comunità capi utile a produrre dei cambiamenti nel gruppo scout. E stato pensato

Dettagli

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Tempo di lettura: 5 minuti Marco Zamboni 1 Chi sono e cos è questo Report Mi presento, mi chiamo Marco Zamboni e sono un imprenditore di Verona, nel mio lavoro principale

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli VOLUME 3 1 GIANLUIGI BALLARANI Autore di Esami No Problem Esami No Problem Tecniche per

Dettagli

Camera dei Deputati 17 Audizione 8

Camera dei Deputati 17 Audizione 8 Camera dei Deputati 17 Audizione 8 XVI LEGISLATURA COMMISSIONI RIUNITE V-XIV SEDUTA DEL 27 SETTEMBRE 2011 a partire dal 2018 andrà avanti il nuovo sistema di finanziamento al bilancio comunitario, con

Dettagli

Convegno Prospettive future per il volontariato 9 novembre 2012 Bari - Hotel Mercure Villa Romanazzi Carducci - Via Capruzzi, 326

Convegno Prospettive future per il volontariato 9 novembre 2012 Bari - Hotel Mercure Villa Romanazzi Carducci - Via Capruzzi, 326 Convegno Prospettive future per il volontariato 9 novembre 2012 Bari - Hotel Mercure Villa Romanazzi Carducci - Via Capruzzi, 326 Intervento di Stefano Tabò Condivido molto, quasi tutto di quello che è

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N. 3 LA SCUOLA CORSI DI ITALIANO PER STRANIERI A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa - 2011 DIALOGO PRINCIPALE A- Buongiorno. B- Buongiorno, sono

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri).

(Durante la discussione entra in aula l assessore Tentorio ed esce il consigliere Personeni; sono presenti n. 34 consiglieri). Il Presidente propone la trattazione dell ordine del giorno urgente presentato dal gruppo consiliare Lega Nord Lega Lombarda avente per oggetto: Accesso al contributo regionale per l installazione di pannelli

Dettagli

Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana

Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana Individuare le proprie competenze Questionario sulle situazioni della vita quotidiana Cognome : Nome : Data : Istruzioni Non si tratta di una valutazione. Si tratta di individuare le proprie competenze

Dettagli

Nella palestra la parete attrezzata fu presto pronta e Simone si appassionò tantissimo.

Nella palestra la parete attrezzata fu presto pronta e Simone si appassionò tantissimo. Nella palestra la parete attrezzata fu presto pronta e Simone si appassionò tantissimo. Gli sembrava di scalare il mondo e di salire in alto nel cielo, oltre le nuvole, per vedere la terra dallo spazio.

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 29 DEL 1 LUGLIO 2015 APPROVAZIONE NUOVO REGOLAMENTO PER IL CONSIGLIO COMUNALE - RINVIO. L anno duemilaquindici il giorno uno del mese di luglio, alle

Dettagli

volontario e lo puoi fare bene».

volontario e lo puoi fare bene». «Ho imparato che puoi fare il volontario e lo puoi fare bene». Int. 8 grandi eventi e partecipazione attiva Una fotografia dei volontari a EXPO 2015 Dott.sa Antonella MORGANO Dip. di Filosofia, Pedagogia,

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Giuseppe Iosa Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Domenica, 19 aprile 2015 Premessa Il Partito Democratico di Peschiera Borromeo,

Dettagli

DA IPSOA LA SOLUZIONE PER COSTRUIRE E GESTIRE IL SITO DELLO STUDIO PROFESSIONALE!

DA IPSOA LA SOLUZIONE PER COSTRUIRE E GESTIRE IL SITO DELLO STUDIO PROFESSIONALE! DA IPSOA LA SOLUZIONE PER COSTRUIRE E GESTIRE IL SITO DELLO STUDIO PROFESSIONALE! 1 Web Site Story Scoprite insieme alla Dott.ssa Federica Bianchi e al Dott. Mario Rossi i vantaggi del sito internet del

Dettagli

FORMARE, CONNETTERE, INNOVARE COME CONSOLIDARE IL CLUSTER ICT PRATESE RAPPORTO DI RICERCA

FORMARE, CONNETTERE, INNOVARE COME CONSOLIDARE IL CLUSTER ICT PRATESE RAPPORTO DI RICERCA FORMARE, CONNETTERE, INNOVARE COME CONSOLIDARE IL CLUSTER ICT PRATESE RAPPORTO DI RICERCA Marco Betti @marcobetti_ Alberto Gherardini @albgherardini IL RAPPORTO 2013 Obiettivo: Raccogliere e sistematizzare

Dettagli

I bambini della Maestraleila oggi sono a Scuola3D. Purtroppo ho perduto i primi minuti della chat a causa di un errore solito del mio pc..

I bambini della Maestraleila oggi sono a Scuola3D. Purtroppo ho perduto i primi minuti della chat a causa di un errore solito del mio pc.. I bambini della Maestraleila oggi sono a Scuola3D. Purtroppo ho perduto i primi minuti della chat a causa di un errore solito del mio pc.. ******************************************************** * Sessione

Dettagli

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013

Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Come Creare un Guadagno Extra nel 2013 Tempo di lettura: 5 minuti Marco Zamboni 1 Chi sono e cos è questo Report Mi presento, mi chiamo Marco Zamboni e sono un imprenditore di Verona, nel mio lavoro principale

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE N. 64 in data 28/09/2010 Proposta n. 65 Oggetto: ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL GRUPPO CAVRIAGO COMUNE RIGUARDO LA MODIFICA DEL REGOLAMENTO DI APPLICAZIONE DELLA TARIFFA PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI SOLIDI

Dettagli

Perché affrontare il tema dell inquinamento?

Perché affrontare il tema dell inquinamento? Perché affrontare il tema dell inquinamento? Il problema dell'inquinamento dell'aria a Piacenza è serio e grave. Naturalmente sappiamo che non è grave solo nella nostra città, ma in tutta l Emilia Romagna

Dettagli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Allegato 1 PUNTO N. 6 all'o.d.g.: Progetto di Riqualificazione urbana Lidi di Comacchio in sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Scacchi Prestito obbligazionario "Comune di Comacchio

Dettagli

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania

Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Donacibo 2015 Liceo classico statale Nicola Spedalieri di Catania Sono Graziella, insegno al liceo classico e anche quest anno non ho voluto far cadere l occasione del Donacibo come momento educativo per

Dettagli

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese

Le Vostre idee per migliorare il nostro paese I giovani e Cavour Le Vostre idee per migliorare il nostro paese Questionario Ai giovani dai 21 ai 30 anni rivolto ai giovani dai 21 ai 30 anni Carissimo/a giovane, quante volte, passeggiando per Cavour

Dettagli

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP).

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP). In questa lezione abbiamo ricevuto Gabriella Stellutti che ci ha parlato delle difficoltà di uno studente brasiliano che studia l italiano in Brasile. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI. 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)?

RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI. 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)? RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI 1 = Sono un vecchio pensionato: devo comunicarvi la mia PEC (Posta Elettronica Certificata)? Secondo il testo recentemente aggiornato dell art.207 Legge Fall. richiamato dall

Dettagli

Sex: The Teen App! IL NOSTRO TEAM

Sex: The Teen App! IL NOSTRO TEAM Sex: the Teen App! IL NOSTRO TEAM Sono una psicologa di 33 anni, lavoro nel campo della formazione sia con adulti che con minori. Mi interesso inoltre di benessere sessuale, lavorando in questo ambito

Dettagli

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013]

SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] SCUOLA DELLA FEDE [4] La risposta dell uomo a Dio [5.03. 2013] 1. La risposta a Dio che ci parla; a Dio che intende vivere con noi; a Dio che ci fa una proposta di vita, è la fede. Questa sera cercheremo

Dettagli

Verbale 01. focus design e grafica. Verbale 01 - riunione del 12/02/2014

Verbale 01. focus design e grafica. Verbale 01 - riunione del 12/02/2014 Verbale 01 Redatto da: Daniele Druella, Tommaso Delmastro, Yussef Ech-Chibani, Michele Cafarelli Di seguito, brevemente, un report del nostro primo incontro: 00 - Introduzione dei Consiglieri Alessandro

Dettagli

TRAPIANTI DI PERSONA

TRAPIANTI DI PERSONA TRAPIANTI DI PERSONA Illustrazione di Matteo Pericoli 2003 Lui. [Si ferma davanti a un portone.] Che mal di testa. [Concitato, legge la targa.] Clinica Zoom. Trapianti Ogni Organo. Ogni organo? È quello

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile

Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Manifesto TIDE per un Educazione allo Sviluppo accessibile Pagina 2 Contenuto Il progetto TIDE...4 Il manifesto TIDE...6 La nostra Dichiarazione...8 Conclusioni...12 Pagina 3 Il progetto TIDE Verso un

Dettagli

- 1 reference coded [1,15% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [1,15% Coverage] - 1 reference coded [1,15% Coverage] Reference 1-1,15% Coverage ok, quindi tu non l hai mai assaggiato? poi magari i giovani sono più attratti sono più attratti perché

Dettagli

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24

INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 25 ottobre 2013 INTERVISTA 1 DI DEBORA ROSCIANI A MAURIZIO ZORDAN, FOCUS ECONOMIA, RADIO24 Audio da min. 12:00 a 20:45 su http://www.radio24.ilsole24ore.com/player.php?channel=2&idprogramma=focuseconomia&date=2013-10-25&idpuntata=gslaqfoox,

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni

Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni Holcim (Svizzera) SA Cornelia Eberle, HR Business Partner, datrice di lavoro con Franz Schnyder, ex responsabile del Settore Servizi interni In una riunione del Comitato di direzione, la nostra direzione

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per

Carissimi Giovani, Ufficio di Pastorale Giovanile. ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per Carissimi Giovani, ho pensato di invitarvi a fare sinodo, a camminare insieme per rivitalizzare la pastorale giovanile diocesana, confrontarvi su tali problemi, per scambiarci opinioni e suggerire rimedi,

Dettagli

Sono stato crocifisso!

Sono stato crocifisso! 12 febbraio 2012 penultima dopo l epifania ore 11.30 con i fidanzati Sono stato crocifisso! Sia lodato Gesù Cristo! Paolo, Paolo apostolo nelle sue lettere racconta la sua storia, la storia delle sue comunità

Dettagli

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo.

Estate_. - Se fosse per te giocheremmo solo a pallamuso. - aggiunse Morbidoso, ridendo. Estate_ Era una giornata soleggiata e piacevole. Né troppo calda, né troppo fresca, di quelle che ti fanno venire voglia di giocare e correre e stare tra gli alberi e nei prati. Bonton, Ricciolo e Morbidoso,

Dettagli

Una risposta ad una domanda difficile

Una risposta ad una domanda difficile An Answer to a Tough Question Una risposta ad una domanda difficile By Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Un certo numero di persone nel corso degli anni mi hanno chiesto

Dettagli

RINNOVO DELLA CONSULTA DEGLI STUDENTI DELL ISIA DI FIRENZE TRIENNIO 2010/2013. Elenco e Programmi dei candidati

RINNOVO DELLA CONSULTA DEGLI STUDENTI DELL ISIA DI FIRENZE TRIENNIO 2010/2013. Elenco e Programmi dei candidati RINNOVO DELLA CONSULTA DEGLI STUDENTI DELL ISIA DI FIRENZE TRIENNIO 2010/2013 Elenco e Programmi dei candidati ISIA Firenze, aprile 2010 ELENCO DEI CANDIDATI PER LA CONSULTA DEGLI STUDENTI TRIENNIO 2010-2013

Dettagli

«Chi non conosce le lingue non sa nulla nemmeno della propria»

«Chi non conosce le lingue non sa nulla nemmeno della propria» «Chi non conosce le lingue non sa nulla nemmeno della propria» (J. W. Goethe) LILIA ANDREA TERUGGI Leggere e scrivere attraverso il curriculo Trasversalità della lingua nei diversi ambiti disciplinari

Dettagli