In tabella è possibile vedere i più diffusi modelli di Socket e le relative famiglie di CPU supportate.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "In tabella è possibile vedere i più diffusi modelli di Socket e le relative famiglie di CPU supportate."

Transcript

1 Socket e Slot per CPU Socket e Slot per CPU Socket 1 Socket 2 Socket 3 Socket 4 Socket 5 Socket 6 Socket 7 e Super Socket 7 Socket 8 Slot 1 (SC242) Slot 2 (SC330) Socket 370 (PGA-370) Slot A Socket A (Socket 462) Socket 423 Socket 478 Socket 479 Socket 775 (LGA775) Socket 603 Socket 604 PAC418 PAC611 Socket 754 Socket 939 Socket 940 Socket AM2 (Socket M2) Socket 771 (LGA771) Socket F (Socket 1207) Socket S1 A partire dai processori 486, Intel progettò e introdusse i socket per CPU che, oltre a poter ospitare diversi modelli di processori, ne consentiva anche una rapida e facile sostituzione/aggiornamento. Il nuovo socket viene definito ZIF (Zero Insertion Force) in quanto l'inserimento della CPU non richiede alcuna forza contrariamente ai socket LIF (Low Insertion Force) i quali, oltre a richiedere una piccola pressione per l'inserimento del chip, richiedono anche appositi tool per la sua rimozione. Il modello di socket ZIF installato sulla motherboard è, in genere, indicato sul socket stesso. Tipi diversi di socket accettano famiglie diverse di processori. Se si conosce il tipo di zoccolo montato sulla scheda madre è possibile sapere, grosso modo, che tipo di processori può ospitare. Il condizionale è d'obbligo in quanto per sapere con precisione che tipi di processore può montare una scheda madre non basta sapere solo il socket ma bisogna tenere conto anche di altri fattori come le tensioni, il FSB, le CPU supportate dal BIOS ecc. Nel caso ci si stia apprestando ad aggiornare la CPU è meglio, dunque, attenersi alle informazioni sulla compatibilità fornite dal produttore della scheda madre. In tabella è possibile vedere i più diffusi modelli di Socket e le relative famiglie di CPU supportate. Classe CPU Socket Pin Layout Voltaggio CPU supportate Socket x17 PGA 5V 486 SX/SX2, DX/DX2, DX4 OD 486 SX/SX2, DX/DX2, DX4 OD, 486 Pentium Socket x19 PGA 5V Classe 486 OD Intel/AMD 486 SX/SX2, DX/DX2, DX4, 486 Pentium OD, Socket x19 PGA 5V/3.3V AMD 5x86 Socket x19 PGA 3.3V 486 DX4, 486 Pentium OD Socket x21 PGA 5V Pentium 60/66, OD Socket x37 SPGA 3.3V/3.5V Pentium , OD Classe 586 Intel/AMD (Pentium) Socket x37 SPGA VRM Classe 686 Intel/AMD (Pentium II/III) Pentium , MMX, OD, AMD K5/K6, Cyrix M1/II Socket Dual-pattern Auto SPGA VRM Pentium Pro, OD Slot Slot Auto VRM Pentium II/III, Celeron SECC Socket x37 SPGA Auto Celeron/Pentium III PPGA/FC-PGA

2 Classe Pentium 4 Classe AMD K7 Classe AMD K8 Classe Intel/AMD Server/Workstation Socket PAC418 Socket PAC611 VRM Socket x39 SPGA Auto VRM Socket x26 mpga Auto VRM Socket x26 mpga Auto VRM Socket 775 Auto x33 LGA (Socket T) VRM Slot A 242 Slot Auto VRM Socket A Auto x37 SPGA (Socket 462) VRM Socket x29 mpga Auto VRM Socket x31 mpga Auto VRM Socket AM2 Socket AM x31 mpga Auto VRM Slot Slot Auto VRM Socket x25 mpga Auto VRM Socket x25 mpga Auto VRM Socket x30 LGA x22 split SPGA x28 mpga Socket x31 mpga Socket F 1207 LGA Auto VRM Auto VRM Auto VRM Auto VRM Auto VRM Pentium 4 FC-PGA Pentium 4/Celeron FC-PGA2 Pentium M, Celeron M, Core Duo, VIA C7-M FC-PGA2 Pentium 4/Celeron LGA775 AMD Athlon SECC AMD Athlon/Athlon XP/Duron PGA/FC-PGA AMD Athlon 64 AMD Athlon 64 v.2 AMD Athlon 64, FX, X2, Opteron Pentium II/III Xeon Xeon (P4) Xeon (P4) Xeon DP Itanium Itanium 2 AMD Athlon 64FX, Opteron AMD Opteron 2xxx, 8xxx, AMD Athlon 64 FX FX-7x Fig.1 - Socket per CPU della famiglia 486 Fig. 2 - Socket per CPU della famiglia Pentium

3 Inizialmente le CPU erano saldate direttamente su scheda madre oppure inserite in socket LIF. Dato il crescere del numero di contatti della CPU i socket LIF si rivelarono inadeguati per i nuovi processori. I socket LIF prevedevano di esercitare una leggera pressione sul processore per inserirlo nel socket e questo avrebbe potuto danneggiare i delicati "piedini" delle CPU oltre alla scheda madre se non dotata di un buon supporto. Inoltre i socket LIF non permettevano una facile rimozione delle CPU che andava eseguita con appositi tool. Con i processori della famiglia 486 fu introdotto anche il Socket 1 (ZIF) che rendeva semplice la sostituzione/aggiornamento della CPU. Con il socket ZIF si elimina anche il rischio di danneggiare la CPU durante le operazioni di inserimento e sostituizione dato che non è necessario applicare alcuna pressione. Con il passare degli anni il socket subisce diverse modifiche e aggiornamenti fino al 1997 quando Intel introdusse lo Slot 1 in sostituzione del socket. Lo Slot 1 venne utilizzato per i processori Penitum II, Celeron e per i primi Pentium III. Furono realizzate anche diverse varianti Slot 2 per gli Xeon, Slot 3 e Slot M per i processori Itanium. Il processore per lo Slot 1 veniva prodotto partendo dalle stesse specifiche dei processori Pentium su socket ma con la differenza che il processore veniva saldato su una scheda: Single Edge Connector Cartridge (SECC). Fig. 3 - Pentium III su Slot 1 I processori su Slot 1 disponevano di una cache di secondo livello (L2) non integrata nel core ma saldata sulla SECC e funzionante con un clock dimezzato rispetto a quello del processore. Anche AMD intrapese la stessa strada di Intel realizzando lo Slot A per i suoi processori. La soluzione su Slot rivelò subito i suoi limiti soprattutto in termini di costo di produzione che si rilevarono superiori ai processori basati su socket. I due produttori di CPU ritornarono sui loro passi tornando alla soluzione su socket: Intel con il Socket 370 mentre AMD con il Socket 462. Ancora oggi la soluzione su Socket viene utilizzata per montare le CPU su schede madri e continua ad evolversi per stare a passo con le nuove tecnologie. Nelle pagine successive vedremo in dettaglio alcuni socket/slot elencati in tabella.

4 Socket 1 Il Socket 1, introdotto nell'aprile del 1989, rappresenta un evoluzione del socket PGA precedentemente utilizzato da Intel. E' un socket di 169-pin PGA (17x17) progettato per ospitare i processori della famiglia 486 alimentati a 5V (486SX, DX, DX2 e il DX2/OverDrive). In figura è possibile vedere la piedinatura del Socket 1. Socket 1 Specifiche Tipo LIF/ZIF PGA (17x17) Anno introduzione Aprile 1989 Chip Form Factor PGA

5 Contatti 169 FSB 16Mhz 20Mhz 25Mhz 33Mhz Voltaggio 5V CPU Intel i486 SX Intel i486 SX2 50/66 Intel i486 DX Intel i486 DX2 50/66 Intel i486 DX4 75/100 (with voltage adaptor) Intel i486 SX OverDrive 25/33 Intel i486 SX2 OverDrive 50 Intel i486 DX OverDrive 25/33 Intel i486 DX2 OverDrive 50/66 Intel i486 DX4 OverDrive 75/100 AMD Am5x (with voltage adaptor) Cyrix Cx5x86 100/120 (with voltage adaptor)

6 Socket 2 Il Socket 2, successore del Socket 1, fu introdotto da Intel nel Marzo E' un socket da 238-pin PGA (19x19) progettato per ospitare CPU della famiglia 486 alimentati a 5V tra cui tutti i processori 486 SX, DX, DX2, DX4 Overdrive e Pentium Overdrive. In figura è possibile vedere la piedinatura del Socket 2. Socket 2 Tipo Specifiche LIF/ZIF PGA (19x19) Anno introduzione Marzo 1992 Chip Form Factor PGA Contatti 238

7 FSB Voltaggio 25Mhz 33Mhz 40Mhz 50Mhz 5V CPU Intel i486 SX Intel i486 SX2 50/66 Intel i486 DX Intel i486 DX Intel i486 DX (with voltage adaptor) Intel i486 SX OverDrive 25/33 Intel i486 SX2 OverDrive 50 Intel i486 DX OverDrive 25/33 Intel i486 DX2 OverDrive 50/66 Intel i486 DX4 OverDrive 75/100 Intel Pentium OverDrive 63/83 AMD Am5x (with voltage adaptor) Cyrix 5x86 100/120 (with voltage adaptor)

8 Socket 3 Il Socket 2 era afflitto da alcuni problemi di progettazione, inoltre le versioni a 5V dei Pentium Overdrive realizzati per il Socket 2 generavano molto calore e rappresentava un problema per il raffreddamento. Proprio per risolvere questi problemi Intel, nel Febbraio del 1994, introdusse un nuovo socket, il Socket 3, che rappresenta un miglioramento di quello precedente. Il nuovo socket è costituito da 237-pin PGA (19x19) ed è in grado di ospitare sia i vecchi processori alimentati a 5V (486 SX, DX, DX2, DX4 Overdrive e Pentium Overdrive) sia i nuovi processori alimentati a 3.3V (i nuovi DX4 e Pentium Overdrive). In figura è possibile vedere la piedinatura del Socket 3. Come si può vedere dalla figura il nuovo Socket, rispetto al Socket 2, sfrutta un piedino in più (A1 - Key) usato per evitare che il processore possa essere montato con un orientamento scorretto. Ad ogni modo, nel montare un nuovo processore, bisogna prestare molta attenzione. Il Socket 3, infatti, non è in grado di regolare automaticamente la tensione del processore ma l'operazione va fatta manualmente tramite un jumper, presente nei pressi del socket, che imposta la tensione a 5V oppure a 3.3V. ATTENZIONE: Nel caso venga montato un processore a 3.3V mentre il socket è impostato a 5V si danneggia seriamente il processore mentre nel caso inverso, cioè un processore a 5V con la tensione del socket impostata a 3.3V, non si hanno danni permanenti ma il sistema non funzionerà correttamente finchè non viene impostata la giusta tensione.

9 Socket 3 Tipo Specifiche LIF/ZIF PGA (19x19) Anno introduzione Febbraio 1994 Chip Form Factor PGA Contatti 237 FSB 25Mhz 33Mhz 40Mhz 50Mhz Voltaggio 3.3V/5V CPU Intel i486 SX Intel i486 SX2 50/66 Intel i486 DX Intel i486 DX Intel i486 DX Intel i486 SX OverDrive 25/33 Intel i486 SX2 OverDrive 50 Intel i486 DX OverDrive 25/33 Intel i486 DX2 OverDrive 50/66 Intel i486 DX4 OverDrive 75/100 Intel Pentium OverDrive 63/83 AMD Am5x Cyrix 5x86 100/120

10 Socket 4 Il Socket 4 è un socket a 273-pin PGA (21x21) introdotto nel Marzo del 1993 e progettato per ospitare i primi processori Pentium a 60 e 66Mhz funzionanti a 5V. Il nuovo socket introduce un nuovo modo di bloccare il processore sulla motherboard: basta appoggiare il processore sul socket nel giusto verso e successivamente bloccarlo tramite l'uso di una levetta collegata ad una "slitta" interna che imprigiona i pin. Questo tipo di socket non permette grossi margini di aggiornamento del processore infatti Intel, già a partire dai Pentium a 75Mhz, utilizzò una tensione di 3.3V anzichè di 5V supportata dal Socket 4. L'unica possibilità di aggiornamento è rappresentata dai Pentium Overdrive che portano la frequenza di funzionamento a 120Mhz nel caso di upgrade del Pentium a 60Mhz e a 133Mhz per l'upgrade del Pentium a 66Mhz. In figura viene illustrata la piedinatura del Socket 4 e la leva che permette il bloccaggio del processore.

11 Il successore del Socket 4 fu il Socket 5 adatto ad ospitare i processori Pentium a 3.3V. Socket 4 Specifiche Tipo LIF/ZIF PGA (21x21) Anno introduzione Marzo 1993 Chip Form Factor PGA Contatti 273 FSB 60Mhz 66Mhz Voltaggio CPU Intel Pentium P5 60/66 Intel Pentium OverDrive 120/133 5V

12 Socket 5 Con la seconda generazione di processori Pentium, rappresentata dai Pentium a 75, 90, 100 e 133Mhz, Intel passò ad un processo produttivo di 0.6-micron il che le permetteva di ridurre i consumi e aumentare le frequenze di funzionamento senza avere problemi di surriscaldamento. Per questi nuovi processori, funzionanti a 3.3V, nel Marzo del 1994 fu introdotto il Socket 5 composto da 320-pin SPGA (37x37). L'adozione del socket di tipo SPGA (Staggered Pin Grid Array) permette di ridurre lo spazio tra i pin consentendone un elevato numero in poco spazio. In figura è possibile vedere la piedinatura del Socket 5.

13 Il successore del Socket 5 è rappresentato dal Socket 7. Socket 5 Tipo Anno introduzione Marzo 1994 Chip Form Factor SPGA Contatti 320 FSB 50Mhz 60Mhz 66Mhz Voltaggio 3.3V Specifiche LIF/ZIF SPGA (37x37) CPU Intel Pentium P45C Intel Pentium MMX P (with voltage adaptor) Intel Pentium OverDrive Intel Pentium MMX OverDrive AMD K5 PR AMD K AMD K Cyrix 6x86L PR (with voltage adaptor) Cyrix 6x86MX PR (with voltage adaptor) IDT Winchip 180/200 IDT Winchip-2 200/240 IDT Winchip-2A 233

14 Socket 6 Il Socket 6 fu introdotto da Intel nel Febbraio 1994 e rappresenta una rivisitazione del Socket 3. Il Socket 6 è pensato per ospitare processori della famiglia 486 come DX4 e Pentium Overdrive con la tensione del core a 3.3V. Dispone di 235-pin PGA (19x19). Rispetto al Socket 3 utilizza due pin in più per il corretto orientamento del processore. Poche motherboard furono prodotte con il Socket 6 dato che, in termini di processori supportati, non portava ad alcun vantaggio e molti produttori preferirono utilizzare il Socket 3. In figura è mostrata la piedinatura del Socket 6. Fig. 1 - Socket 6 pinout Socket 6 Specifiche Tipo ZIF PGA (19x19) Anno introduzione Febbraio 1994 Chip Form Factor PGA Contatti 235 FSB 25Mhz 33Mhz 40Mhz Voltaggio 3.3V CPU Intel i486 DX

15 Socket 7 e Super Socket 7 Il Socket 7 è essenzialmente simile al Socket 5 con un pin aggiuntivo (Vcc2DET) nella parte opposta al key pin esistente (in Fig. 1 sono evidenziati). Il Socket 7 arrivò sul mercato nel Giugno del 1995 ed è composto da 321-pin SPGA - Staggered Pin Grid Array - (37x37). La vera evoluzione rispetto al Socket 5 non è rappresentata dal nuovo socket ma da un componente presente sulle schede madri che lo montano: il regolatore di tensione VRM (Voltage Regulator Module). Il VRM non è altro che un circuito montato sulla scheda madre che fornisce la tensione e potenza giusta al processore. Il motivo dell'introduzione di questo nuovo componente è da ricercarsi nel fatto che Intel rilasciò diverse versioni dei suoi Pentium e Pentium MMX che richiedevano diverse tensioni del core (dai 2.5V ai 3.5V): 3.3V (versione VR), 3.465V (versione VRE), 2.8V. Con il VRM la tensione viene regolata in base al processore installato tramite il pin aggiuntivo Vcc2DET. Anche produttori concorrenti come AMD e Cyrix introdussero diverse versioni dei loro processori con tensioni che variano dai 3.3V ai 1.8V. Il Socket 7 supporta processori Pentium a partire dalla versione a 75Mhz fino alla versione MMX 233Mhz, processori AMD K5 e K6, processori Cyrix 6x86 (e MX) P120 fino al P233. In figura è mostrata la piedinatura del Socket 7. AMD, insieme a Cyrix ed altri produttori di chipset, estese le caratteristiche del Socket 7 di Intel portando il FSB da 66Mhz fino a 124 Mhz. Il socket implementato da AMD prese il nome di Super Socket 7, supporta processori fino a 550Mhz e i primi processori AMD a trarne vantaggio furono gli AMD K6-2 e K6-III. Grazie al Super Socket 7, AMD potè competere con i processori di Intel su Socket 370 e su Slot 1. I processori di AMD che sfruttano il Super Socket 7 sono i processori K6-2 e K6-III. I sistemi AMD basati su Super Socket 7 supportavano anche il bus AGP, i controller Ultra DMA degli hard disk e una gestione dell'alimentazione avanzata. Tutti i processori realizzati per Socket 7 possono essere usati anche sulle motherboard che supportano il Super Socket 7,

16 l'inverso, invece, non è sempre possibile oltre a rappresentare una soluzione poco conveniente perchè i processori per Super Socket 7 non funzionerebbero a piena velocità se utilizzati su Socket 7. Socket 7 e Super Socket 7 Tipo Specifiche ZIF SPGA (37x37) Anno introduzione Giugno 1995 Chip Form Factor PPGA CPGA Contatti 321 FSB 40MHz 50MHz 55MHz 60MHz 62MHz 66MHz 68MHz 75MHz 83MHz 90MHz 95MHz 100MHz 102MHz 112MHz 124MHz Voltaggio 2.5V/3.3V CPU Intel Pentium P45C Intel Pentium OverDrive Intel Pentium MMX P Intel Pentium MMX OverDrive AMD K5 PR AMD K AMD K AMD K AMD K6-III 400/450 AMD K6-III+ 450/500 Cyrix 6x86 PR Cyrix 6x86L PR Cyrix 6x86MX PR Cyrix MII IDT Winchip IDT Winchip-2 200/240 IDT Winchip-2A

17 Socket 8 Il Socket 8 vide la luce nel Novembre del 1995 e fu realizzato da Intel esclusivamente per i Pentium Pro, e Pentium II Overdrive. Il socket, di forma rettangolare, prevede 387-pin su Dual-Pattern SPGA. I processori supportati sono i Pentium Pro con frequenza compresa tra i 150 e 200Mhz e i Pentium II OverDrive con frequenze tra i 300 e i 333Mhz. Per quanto riguarda le tensioni supportate si va dai 2.1V ai 3.5. Il Socket 8 fu abbandonato in favore dello Slot 1. In figura è mostrata la piedinatura del Socket 8. Socket 8 Tipo Specifiche LIF/ZIF Dual-pattern SPGA

18 Anno introduzione Novembre 1995 Chip Form Factor CPGA Contatti 387 FSB 60MHz 66MHz 75MHz Voltaggio 2.1V/3.3V CPU Intel Pentium Pro Intel Pentium II OverDrive 300/333

19 Slot 1 (SC242) Dopo l'introduzione del Pentium Pro con la cache L2 integrata, Intel si rese conto che la produzione di questo tipo di package era molto costosa. Per ridurre i costi e per facilitare l'integrazione della cache e di altri componenti nel package del processore, Intel creò una cartridge: Single Edge Connector Cartridge (SECC). La cartridge non è altro che una scheda con 242 contatti su cui viene montato il processore e, direttamente saldata sul SECC, la cache L2 che funziona ad un clock pari alla metà di quello del processore. La cache L2, dunque, non viene integrata più all'interno del die del processore ma rimane esterna. Lo slot su scheda madre dove viene innestata la SECC ha una forma simile agli slot PCI. Lo Slot 1 venne introdotto da Intel nel Maggio del 1997 ed è conosciuto anche con la sigla SC242 (slot connector 242) ad indicare i 242 contatti dello slot. Impropriamente lo Slot 1 viene considerato come socket, in realtà indica le specifiche elettriche e meccaniche del connettore utilizzato per collegare i core delle CPU alle Motherboard. Lo Slot 1 supporta processori Pentium II, Pentium III e diverse versioni di processori Celeron. I FSB supportati vanno da 66Mhz, a 133Mhz. Intel produsse anche alcune varianti dello Slot 1 come lo Slot 2 (noto anche come SC330 e dotato 330 pin) per gli Xeon, gli Slot 3 e Slot M per i processori Itanium. Dopo aver trovato il metodo per integrare la cache L2 all'interno del processore mantenendo bassi i costi, Intel abbandonò il formato basato su slot per tornare al classico socket. Lo Slot 1 e lo Slot 2 vennero sostituiti dal Socket 370 adatto ad ospitare le successive generazioni di Pentium III. In figura è mostrata la piedinatura dello Slot 1. Slot 1 Tipo Slot Anno introduzione Maggio 1997 Chip Form Factor SECC SECC2 SEPP Contatti 242 FSB 60MHz 66MHz 68MHz 75MHz 83MHz 100MHz 102MHz 112MHz Specifiche

20 Voltaggio CPU 124MHz 133MHz 1.3V/3.3V Intel Celeron 266/300 (Covington) Intel Celeron 300A-433 (Mendocino) Intel Celeron 300A-533 (Mendocino PGA, with adaptor) Intel Celeron 500A-1.1GHz (Coppermine-128, with adaptor) Intel Pentium Pro (with adaptor) Intel Pentium II (Klamath) Intel Pentium II (Deschutes) Intel Pentium III B (Katmai) Intel Pentium III 533EB-1.13GHz (Coppermine)

21 Slot 2 (SC330) Lo Slot 2, rilasciato da Intel nell'aprile del 1998, riprende le stesse caratteristiche già viste nello Slot 1 per i sistemi desktop. Lo Slot 2, noto anche come SC330 (slot connector 330), è caratterizzato da 330 contatti (contro i 242 dello Slot 1) ed è stato pensato per ambienti workstation e server. Lo slot supporta processori Intel Pentium II Xeon e Pentium III Xeon. Queste versioni di processori differiscono dai normali Pentium II e Pentium III basati su Slot 1 in quanto la cache L2 lavora alla stessa frequenza del core del processore. Anche la cartridge, seppur simile a quella dei processori su Slot 1, è più larga e dotata di più pin utilizzati prevalentemente per la gestione dei segnali nei sistemi multiprocessore. Lo Slot 2 venne soppiantato dal Socket 603 per le successive generazioni di processori Xeon. In figura è mostrato il layout dello Slot 2. Fig. 1 - Slot 2 pinout Slot 2 Tipo Slot Specifiche Anno introduzione Aprile 1998 Chip Form Factor SECC Contatti 330 FSB 100MHz 133MHz Voltaggio 1.3V/3.3V CPU Intel Pentium II Xeon 400/450 (Drake) Intel Pentium III Xeon 500/550 (Tanner) Intel Pentium III Xeon 600-1GHz (Cascades)

22 Socket 370 (PGA-370) Nel Novembre del 1998 Intel introdusse un nuovo socket per i processori della classe P6. Il socket fu chiamato Socket 370 conosciuto anche con il nome PGA-370 in quanto dispone di 370-pin (37x37) e fu originariamente progettato per le versioni a basso costo basate su PGA dei Celeron e dei Pentium III. Il Socket 370 andava a competere con i sistemi basati sul Socket Super 7 supportato da AMD e da Cyrix. Intel trovò il modo per integrare la cache L2 all'interno del die del processore mantenendo bassi i costi e questo favorì il passaggio al nuovo socket a discapito dello Slot 1. A partire dall'ottobre 1999, Intel continuò a produrre processori Pentium III (Coppermine e Tualatin con cache L2 integrata) solo per la piattaforma con Socket 370. I Pentium III per il nuovo socket usano un nuovo tipo di package chiamato FC-PGA (Flip Chip Pin Grid Array) in cui il die è montato sottosopra su un substrato. NOTE: Non tutte le motherboard dotate di Socket 370 accettano i Pentium III e Celeron FC-PGA. Nelle nuove versioni dei processori, infatti, cambiano le tensioni e un pin è cambiato. I Pentium III FC-PGA hanno due pin di RESET e richiedono un VRM che rispetti le specifiche 8.4. Le ultime versioni dei Pentium III sono basate sul core Tualatin. Non tutte le schede madri supportano processori con questo tipo di core dato che richiedono un chipset diverso. La piedinatura del Socket 370 è mostrata in figura. Alcuni produttori realizzarono un adattatore, conosciuto anche come Slocket o Slotkets (entrambi abbreviazione di slot to socket adapter), che permette di montare processori per Socket 370 su Slot 1. In pratica si tratta di una scheda per Slot 1 sulla quale è presente un Socket 370. In figura (Fig. 2) è possibile vedere l'adattatore.

23 Fig. 2 - Slocket (adattatore da Socket 370 a Slot 1) Socket 370 Tipo Specifiche ZIF SPGA (37x37) Anno introduzione Novembre 1998 Chip Form Factor PPGA FC-PGA FC-PGA2 Contatti 370 FSB 66MHz 100MHz 133MHz Voltaggio 1.05V/2.1V CPU Intel Celeron 300A-533 (Mendocino) Intel Celeron 500A-1.1GHz (Coppermine-128) Intel Celeron 900A-1.4GHz (Tualatin) Intel Pentium III 500E~1.13GHz (Coppermine) Intel Pentium III 866~1.13GHz (Coppermine-T) Intel Pentium III 1.0B~1.33GHz (Tualatin) Intel Pentium III-S 700~1.4GHz (Tualatin) Cyrix III (Samuel) Via C3 733A-800A (Samuel 2) Via C3 800A-866A (Ezra) Via C3 800T-1.0T (Ezra-T) Via C3 1.0 (Nehemiah)

24 Slot A Introdotto nel Giugno del 1999, lo Slot A era la risposta di AMD allo Slot 1 di Intel. Lo Slot A ha l'aspetto di uno Slot 1 ruotato di 180 ma i due slot sono elettricamente incompatibili. Come per lo Slot 1, lo Slot A viene impropriamente considerato socket, in realtà indica le specifiche elettriche e meccaniche del connettore utilizzato per collegare i core delle CPU alle motherboard. Lo Slot A andò a sostituire i Socket 7 e Super Socket 7 permettendo, rispetto a questi, anche FSB più elevati. Le velocità più elevate del bus sono possibili grazie anche ad una nuova tecnologia importata da AMD sulle motherboard dotate di Slot A. Il bus delle motherboard, infatti, supporta il protocollo EV6 della DEC, tecnologia originariamente sviluppata per processori Alpha. Lo Slot A venne sostituito dal Socket 462 (conosciuto anche come Socket A) per le successive generazioni di Athlon. In figura è mostrato il layout dello Slot A. Fig. 1 - Slot A layout Slot A Tipo Slot Anno introduzione Giugno 1999 Chip Form Factor SECC Contatti 242 FSB 100MHz (x2) 133MHz (x2) Voltaggio CPU 1.3V/2.05V Specifiche AMD Athlon (K7) AMD Athlon 550-1GHz (K75) AMD Athlon 700-1GHz (Thunderbird)

25 Socket A (Socket 462) AMD Introdusse il Socket A, conosciuto anche come Socket 462, nel Giugno del 2000 per supportare le versioni PGA dei suoi processori Athlon e Duron. Il Socket A andò a sostituire lo Slot A utilizzato dai processori Athlon di prima generazione. I nuovi processori AMD integrano la cache L2 all'interno del die, questo rende non più necessaria l'adozione della cartridge che si rivelerebbe solo più costosa della versione su socket. Il Socket A è dotato di 462-pin (37x37 SPGA) e ha lo stesso layout e dimensioni del Socket 370; comunque, su 462-pin 9 sono bloccati e hanno lo scopo di evitare che possano essere inseriti processori realizzati per Socket 370. Le motherboard dotate di Socket A possono avere un FSB di 100Mhz, 133Mhz, 166Mhz, 200Mhz che, con la tecnologia Double Data Rate viene raddoppiato. I processori supportati hanno una frequenza che va da un minimo di 600Mhz del processore Duron a 2333Mhz dell'athlon XP I processori supportati sono: AMD Athlon (650 MHz MHz), AMD Athlon XP ( ), AMD Duron (600 MHz MHz), AMD Sempron ( ), AMD Athlon MP (1000 MHz ), AMD Geode NX (667 MHz MHz). Il Socket A supporta diversi livelli di tensione che vanno da un minimo di 1.0V ad un massimo di 2.05V con incrementi di 0.025V. Le tensioni vengono controllate attraverso i pin VID0-VID4 presenti sul processore mentre il circuito che prevede la regolazione automatica delle tensioni (Auto VRM) è integrato su motherboard. Nel Socket A sono stati aggiunti due key pin rappresentati dal pin A1 e AN1 che consentono di montare il processore nel verso giusto. La piedinatura del Socket A è mostrata in figura.

26 ATTENZIONE: Nel montare un nuovo processore non basta verificare che questo sia supportato dal socket ma è necessario verificare ancbe se sono supportati i voltaggi e se il BIOS e il chipset supportano il processore. La compatibilità con i vari processori viene in genere dichiarata dal produttore della motherboard. I processori Athlon XP e Sempron più recenti, seppur compatibili con il Socket A, richiedono diversi voltaggi, BIOS e chipset rispetto alle versioni precedenti. Socket A Tipo Specifiche ZIF SPGA (37x37) Anno introduzione Giugno 2000 Chip Form Factor CPGA OPGA Contatti 462 FSB 100MHz (x2) 133MHz (x2)

27 Voltaggio CPU 166MHz (x2) 200MHz (x2) 1.0V/2.05V AMD Duron (Spitfire) AMD Duron 1.0GHz-1.3GHz (Morgan) AMD Duron 1.33G (Appaloosa) AMD Duron 1.4GHz-1.8GHz (Applebred) AMD Athlon GHz (Thunderbird) AMD Athlon (mobile Palomino) AMD Athlon MP 1.0GHz (Palomino) AMD Athlon MP (Thoroughbred) AMD Athlon MP (Barton) AMD Athlon XP (Palomino) AMD Athlon XP (Thoroughbred) AMD Athlon XP (Barton) AMD Athlon XP (Thorton) AMD Sempron (Thoroughbred) AMD Sempron (Thorton) AMD Sempron (Barton)

28 Socket 423 Il Socket 423 è uno zoccolo di tipo ZIF introdotto nel Novembre del 2000 per i primi processori Pentium 4 basati sul core Willamette. E' composto da 423-pin SPGA (39x39). Il socket andò a sostituire il Socket 370 ma ebbe una vita breve di circa un anno (Novembre Agosto 2001). L'introduzione del Pentium 4 e la tecnologia Netburst rappresentò un grosso passo in avanti nel mondo informatico permettendo un'alta scalabilità che venne portata avanti anche con i nuovi Pentium 4 e il Socket 478. In figura è mostrata la piedinatura del Socket 423. Il Socket 423 può ospitare processori Pentium 4 con frequenza fino a 2Ghz e FSB di 400Mhz (100Mhx x4). Con le motherboard dotate di Socket 423 venne introdotto anche il Memory Controller Hub (MCH) che rappresenta il componente principale del chipset della scheda madre e che in pratica prende il posto del North Bridge nella gestione delle comunicazioni tra processore, memoria e scheda video. Le memorie utilizzare con i primi Pentium 4 erano le costosissime RDRAM (ovvero Rambus DRAM) che andavano montate a coppie e utilizzando gli appositi terminatori per gli slot di memoria liberi. Il declino di questo tipo di memorie si ebbe con l'evoluzione delle SDRAM che portò alle memorie DDR. Il Socket 423 prevede 5 pin per il VID (Voltage ID) utilizzati per segnalare al VRM la corretta tensione da erogare in base al processore installato. Questo permette di selezionare la tensione corretta in modo completamente automatico. La maggior parte dei processori Pentium 4 per Socket 423 richiede una tensione di 1.7V. Come è possibile vedere in figura (Fig. 1) l'angolo smussato indica il pin-1 e va fatto combaciare con il triangolino disegnato sul proccessore per montarlo nel verso giusto. I sistemi basati su Socket 423 possono, tramite un adattatore come il PowerLeap PL-P4/N, montare anche processori per Socket 478. Come si può vedere dalle seguenti figure l'adattatore è dotato nella parte superiore di un Socket 478 e di un connettore per l'alimentazione aggiuntiva (Fig. 2). Questa è necessaria in quanto il Socket 423 non eroga potenza

29 sufficiente ai nuovi processori. Nella parte inferiore, invece, troviamo i pin che permettono di installare l'adattatore nel Socket 423 (Fig. 3).

30 Socket 423 Specifiche Tipo ZIF SPGA (37x37) Anno introduzione Novembre 2000 Chip Form Factor OLGA Contatti 423 FSB 100MHz (x4) Voltaggio 1.0V/1.85V CPU Intel Pentium 4 1.3GHz-2.0GHz (Willamette) Intel Pentium 4 1.6Ghz-3.0Ghz (Northwood, with adaptor) Intel Celeron 1.7GHz-1.8GHz (Willamette, with adaptor)

31 Socket 478 Il Socket 478 è uno zoccolo di tipo ZIF (26x26 mpga) per processori Pentium 4 e Celeron (basati sul core del Pentium 4) che fu introdotto nell'ottobre del Fu realizzato con pin aggiuntivi per supportare anche processori Pentium 4 prodotti in futuro con frequenza superiori ai 2Ghz e andò a sostituire il Socket 423 che rimase sul mercato per un periodo piuttosto breve. I primi processori realizzati per questo tipo di socket furono i Pentium 4 con core Northwood che erano in competizione con i processori Athlon XP di AMD. Il Socket 478 supporta processori con un FSB di 400Mhz, 533Mhz o 800Mhz. Il bus collega il processore con il Memory Controller Hub (MCH) che rappresenta uno dei componenti principali della motherboard. Il socket è compatibile con tutti i Pentium 4 e Celeron con core Northwood, con i primi Pentium 4 con core Prescott, e alcuni Pentium 4 e Celeron con core Willamette. Il socket supporta anche i Celeron D con core Prescott, i Pentium 4 EE (Extreme Edition) con 2MB di cache L3 e alcuni Core Duo. Come si può intuire dalla lista dei processori supportati, il socket permette di montare sia processori high-end che lowend ed è in diretta competizione con il Socket A di AMD. Oltre al socket viene rivisto il design del dissipatore che diventa più grande rispetto a quelli visti per Socket 473 e, a differenza delle versioni precedenti, viene agganciato direttamente sulla motherboard. Come il Socket 423 anche il Socket 478 è basato sulla tecnologia Quad Data Rate di Intel che permette un trasferimento di dati 4 volte superiore al clock del suo FSB. Così 400 MT/s (Megatransfer/s: numero di trasferimenti al secondo) con un bus a 100Mhz permettono una banda di 3.2GB/s. Quando questa tecnologia fu presentata, le memorie SDRAM si rivelarono subito inadeguate e Intel adottò un doppio canale con moduli RDRAM PC800. Dato l'elevato costo delle memorie RDRAM, Intel rilasciò un chipset in grado di utilizzare comuni memorie PC133 e successivamente furono supportate anche le memorie DDR. Quando le memorie PC3200, in grado di supportare una banda di 3.2GB/s, furono messe sul mercato il bus a 400 MT/s era già obsoleto. Sui chipset successivi fu introdotto il Dual-channel che consentiva, con coppie di moduli PC3200, di supportare il nuovo FSB a 800 MT/s. Come nel Socket 423 anche nel Socket 478 sono previsti 5 pin VID (Voltage ID) per indicare al VRM il voltaggio giusto del processore montato. Questo rende la regolazione del voltaggio completamente automatica ed esente da errori. Anche qui, per inserire il processore nel verso giusto, bisogna far combaciare il triangolino disegnato sul processore con l'angolo smussato del socket. In figura è mostrata la piedinatura del Socket 478. Fig.1 - Socket 478 pinout

Evoluzione Processori AMD

Evoluzione Processori AMD Evoluzione Processori AMD AMD è un me importante da circa vent'anni, epoca nella quale cominciò a produrre microprocessori su licenza Intel. Dopo tanti anni di rivalità con Intel è ancora difficile definire

Dettagli

L evoluzione delle CPU

L evoluzione delle CPU L evoluzione delle CPU La storia del computer è legata alla storia di Intel, che con la sua linea di processori economicamente accessibili ha permesso lo sviluppo e l ampia diffusione dei PC. Altri produttori,

Dettagli

Sistemi Operativi e informatica 1

Sistemi Operativi e informatica 1 1 Dip. Scienze dell Informatica Università degli Studi di Milano, Italia marchi@dsi.unimi.it a.a. 2011/12 1 c 2010-2012 M.Monga R.Paleari M.. Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 2.5

Dettagli

Parte IV Architettura della CPU Central Processing Unit

Parte IV Architettura della CPU Central Processing Unit Parte IV Architettura della CPU Central Processing Unit IV.1 Struttura della CPU All interno di un processore si identificano in genere due parti principali: l unità di controllo e il data path (percorso

Dettagli

VENTOLE. Ventola 45x45 cuscinetti. Ventola 25x25 vapo. Spessore volt db RPM CFM A fili WVP4012/C 10 12* 30 5000 6.8 0.09 3

VENTOLE. Ventola 45x45 cuscinetti. Ventola 25x25 vapo. Spessore volt db RPM CFM A fili WVP4012/C 10 12* 30 5000 6.8 0.09 3 Ventola 25x25 vapo Ventola 45x45 cuscinetti WVP2525/10 10 12 16 13000 3.5 0.038 2 WVP4012/C 10 12* 30 5000 6.8 0.09 3 Ventola 30x30 bronzine Ventole 50x50 Spessore Volt db RPM CFM A fili WVP3012/10 10

Dettagli

Come costruire un pc

Come costruire un pc Come costruire un pc Arriviamo adesso a trattare un argomento che tanti non hanno mai considerato: come si costruisce un computer La guida qui presente può esserti utile se vuoi prendere in considerazione

Dettagli

Appunti EUCIP IT ADMINISTRATOR. Modulo 1. PC Hardware

Appunti EUCIP IT ADMINISTRATOR. Modulo 1. PC Hardware Appunti EUCIP IT ADMINISTRATOR Modulo 1 PC Hardware Modulo 1 EUCIP IT Administrator 1. PC Hardware 1.1. Introduzione al Personal Computer 1.1.1. Componenti principali 1.1.1.1. Comprendere il concetto base

Dettagli

Architettura dei sistemi x86 Interfacce I/O

Architettura dei sistemi x86 Interfacce I/O I.I.S. Benvenuto Cellini Corso di formazione tecnica Architettura dei sistemi x86 Interfacce I/O Prof. Alessandro Pinto v.2009 Bus ISA (Industry Standard Architecture ) (1981 metà anni 90) Bus di interconnessione

Dettagli

L HARDWARE parte 1 ICTECFOP@GMAIL.COM

L HARDWARE parte 1 ICTECFOP@GMAIL.COM L HARDWARE parte 1 COMPUTER E CORPO UMANO INPUT E OUTPUT, PERIFERICHE UNITA DI SISTEMA: ELENCO COMPONENTI COMPONENTI NEL DETTAGLIO: SCHEDA MADRE (SOCKET, SLOT) CPU MEMORIA RAM MEMORIE DI MASSA USB E FIREWIRE

Dettagli

Alla ricerca del record: progetto 5 GHz. Pubblicato: 07/01/2004. Da: Frank Völkel Bert Töpelt. Traduzione: Andrea Ferrario.

Alla ricerca del record: progetto 5 GHz. Pubblicato: 07/01/2004. Da: Frank Völkel Bert Töpelt. Traduzione: Andrea Ferrario. Progetto 5 GHz: CPU a -192 gradi con l'azoto liquido Alla ricerca del record: progetto 5 GHz Info Articolo Progetto 5 GHz: CPU a - 192 gradi con l'azoto liquido Pubblicato: 07/01/2004 Da: Frank Völkel

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. GIGABYTE GA-P43T-ES3G http://it.yourpdfguides.com/dref/3037505

Il tuo manuale d'uso. GIGABYTE GA-P43T-ES3G http://it.yourpdfguides.com/dref/3037505 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di GIGABYTE GA-P43T-ES3G. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale d'uso (informazioni,

Dettagli

Zoccolo (slot o socket) per il processore. Slot per le memorie RAM. Slot per le schede di espansione con bus ISA (superato),

Zoccolo (slot o socket) per il processore. Slot per le memorie RAM. Slot per le schede di espansione con bus ISA (superato), DENTRO IL COMPUTER Nei lucidi che seguono esamineremo i principali componenti di un PC. La maggior parte dei PC ha una struttura modulare: sono permesse numerose configurazioni utilizzando componenti di

Dettagli

Guida di Istallazione

Guida di Istallazione Intel Pentium 4 LGA775 / mpga478 AMD AM2 / K8 Guida di Istallazione GH-PCU23-VE Rév. 1001 Lista di controllo (1) Dispositivo di raffreddamento di GH-PCU23-VE (2) Manuale dell Utente di GH-PCU23-VE (3)

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. GIGABYTE GA-8I848P-G http://it.yourpdfguides.com/dref/3015679

Il tuo manuale d'uso. GIGABYTE GA-8I848P-G http://it.yourpdfguides.com/dref/3015679 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di GIGABYTE GA-8I848P-G. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale d'uso (informazioni,

Dettagli

Evoluzione dei processori Intel

Evoluzione dei processori Intel Evoluzione dei processori Intel Nome: Intel 8086 Data: Inizio fabbricazione nel 1978 L'intel 8086 si può definire il primo vero processore(cpu) per personal computer. Ha una frequenza standard di 8Mhz(4,7Mhz

Dettagli

L assemblaggio del PC

L assemblaggio del PC L assemblaggio del PC Prof. Enrico Terrone A. S: 2008/09 Il case Case: è il guscio esterno composto prevalentemente di metallo e plastica. La sua funzione principale è contenere e proteggere tutte le componenti

Dettagli

Informatica di base. Hardware: CPU SCHEDA MADRE. Informatica Hardware di un PC Prof. Corrado Lai

Informatica di base. Hardware: CPU SCHEDA MADRE. Informatica Hardware di un PC Prof. Corrado Lai Informatica di base Hardware: CPU SCHEDA MADRE HARDWARE DI UN PC 2 Hardware (parti fisiche) Sono le parti fisiche di un Personal Computer (processore, scheda madre, tastiera, mouse, monitor, memorie,..).

Dettagli

COME È FATTO IL COMPUTER

COME È FATTO IL COMPUTER 1 di 8 15/07/2013 17:07 COME È FATTO IL COMPUTER Le componenti fondamentali Un computer, o elaboratore di dati, è composto da una scheda madre alla quale sono collegate periferiche di input e output, RAM

Dettagli

Storia dell informatica e del calcolo automatico

Storia dell informatica e del calcolo automatico Un microprocessore (spesso abbreviato con µp) è un componente elettronico digitale formato da transistor racchiuso in uno o più circuiti integrati. Uno o più processori sono utilizzati come CPU da un sistema

Dettagli

La Memoria d Uso. La Memoria d Uso

La Memoria d Uso. La Memoria d Uso Fondamenti dell Informatica A.A. 2000-2001 La Memoria d Uso Prof. Vincenzo Auletta 1 Fondamenti dell Informatica A.A. 2000-2001 Memorie di Massa Processore CU e ALU Memorie di massa esterne La Memoria

Dettagli

Athlon 64. di dicembre sono ufficialmente disponibili a listino i primi processori Athlon 64 X2 realizzati

Athlon 64. di dicembre sono ufficialmente disponibili a listino i primi processori Athlon 64 X2 realizzati I nuovi Athlon 64 AMD vara il nuovo processo produttivo che nel corso del 2007 sarà utilizzato per la produzione dei primi Athlon 64 a quattro core. Intanto prende forma il progetto Fusion che vedrà la

Dettagli

Workstation tower HP Z820

Workstation tower HP Z820 Workstation tower HP Z820 Grazie alla nuova generazione con processori Intel Xeon, supporto di un massimo di 6 core di elaborazione. Creato per elaborazione e visualizzazione di fascia alta. La workstation

Dettagli

Copyright Alessandro de Simone www.alessandrodesimone.net. Pagina 1

Copyright Alessandro de Simone www.alessandrodesimone.net. Pagina 1 Pagina 1 Copyright Alessandro de Simone 2005 (www.alessandrodesimone.net) - È vietato trascrivere, copiare, stampare, tradurre, riprodurre o divulgare il presente documento, anche parzialmente, senza l

Dettagli

Progettazione di un Forensics Personal Computer (parte hardware) Domenico Marino

Progettazione di un Forensics Personal Computer (parte hardware) Domenico Marino Progettazione di un Forensics Personal Computer (parte hardware) Domenico Marino Dopo aver analizzato dettagliatamente il mercato dell'hardware forensics circa offerte e costi, abbiamo deciso di progettare

Dettagli

DEFINIZIONE 1/2 memoria ad accesso casuale RAM

DEFINIZIONE 1/2 memoria ad accesso casuale RAM CORSO BASE DI TECNICO RIPARATORE HARDWARE RAM Docente: Dott. Ing. Antonio Pagano DEFINIZIONE 1/2 In informatica la memoria ad accesso casuale, acronimo RAM (del corrispondente termine inglese Random-Access

Dettagli

Cablaggio Sistemi Hardware

Cablaggio Sistemi Hardware Cablaggio Sistemi Hardware Supponiamo di eseguire un cablaggio in una nuova infrastruttura di rete da zero. Dobbiamo installare nuovi pc e server, di conseguenza bisogna conoscere alcune nuove specifiche

Dettagli

Hardware interno. Docenti: Dott. Stefano Bordoni Dott. Francesco Guerra. Facoltà di Economia, Università di Modena e Reggio Emilia

Hardware interno. Docenti: Dott. Stefano Bordoni Dott. Francesco Guerra. Facoltà di Economia, Università di Modena e Reggio Emilia Hardware interno Docenti: Dott. Stefano Bordoni Dott. Francesco Guerra Facoltà di Economia, Università di Modena e Reggio Emilia Hardware A prima vista... Alimentazione PC e Monitor Lettore DVD Porte Ps/2

Dettagli

PC HP 280 G1 Minitower

PC HP 280 G1 Minitower Personal Computer : PC HP 8 G Minitower PC HP 8 G Minitower Affronta il tuo lavoro di tutti i giorni con un PC desktop dal prezzo accessibile: HP 8 G PC. Tutta la potenza di elaborazione di cui hai bisogno

Dettagli

Assemblare un PC, guida per principianti

Assemblare un PC, guida per principianti Assemblare un PC, guida per principianti Scheda madre Scegliere la scheda madre, o motherboard, è probabilmente uno dei passi più difficili nell'acquisto dei componenti per un nuovo sistema. I modelli

Dettagli

Workstation per l ufficio tecnico esteso. di Massimo Fucci

Workstation per l ufficio tecnico esteso. di Massimo Fucci Workstation per l ufficio tecnico esteso di Massimo Fucci L efficacia dell ufficio è anche funzione della strumentazione digitale di base in uso : non basta più una stazione per garantire tempi di risposta

Dettagli

Informatica di Base - 6 c.f.u.

Informatica di Base - 6 c.f.u. Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Informatica Informatica di Base - 6 c.f.u. Anno Accademico 2007/2008 Docente: ing. Salvatore Sorce Architettura dei calcolatori I parte Introduzione,

Dettagli

Introduzione SATA SAN

Introduzione SATA SAN Introduzione Benvenuti in Riparazione & Upgrade per pc, workstation e server. Con le reti che diventano essenziali per le attività aziendali e più produttori che mai che offrono server preconfigurati e

Dettagli

Prestazioni adattabili all ambiente del business

Prestazioni adattabili all ambiente del business Informazioni sulla tecnologia Prestazioni intelligenti Prestazioni adattabili all ambiente del business Il processore Intel Xeon sequenza 5500 varia in modo intelligente prestazioni e consumo energetico

Dettagli

Architettura dei calcolatori I parte Introduzione, CPU

Architettura dei calcolatori I parte Introduzione, CPU Università degli Studi di Palermo Dipartimento di Ingegneria Informatica C.I. 1 Informatica ed Elementi di Statistica 2 c.f.u. Anno Accademico 2009/2010 Docente: ing. Salvatore Sorce Architettura dei calcolatori

Dettagli

La macchina di Von Neumann. Central Processing Unit (CPU) Elementi base. Architettura computer. Bus di sistema MEMORIA CENTRALE PERIFERICHE A B INTR

La macchina di Von Neumann. Central Processing Unit (CPU) Elementi base. Architettura computer. Bus di sistema MEMORIA CENTRALE PERIFERICHE A B INTR Architettura di un computer La macchina di Von Neumann Architettura organizzata secondo il modello della macchina di von Neumann definita nei tardi anni 40 all Institute for Advanced Study di Princeton.

Dettagli

Consorzio Sol.Co. Catania Reti di Imprese Sociali Siciliane Jump.it. Regione Siciliana. Soc. Coop.

Consorzio Sol.Co. Catania Reti di Imprese Sociali Siciliane Jump.it. Regione Siciliana. Soc. Coop. Soc. Coop. Chi Siamo Siamo una giovane Società Cooperativa che it intende far diminuire i i i costi delle dll chiamate telefoniche delle vostre aziende; Vediamo come: Cosa proponiamo Tramite la nuova tecnologia

Dettagli

Workstation tower HP Z230

Workstation tower HP Z230 Workstation tower HP Z3 La massima affidabilità a un prezzo conveniente Progettata per carichi di lavoro pesanti 4x7x365. La conveniente workstation Tower Z3 HP è in grado di gestire esigenti carichi di

Dettagli

ITG.-IPC. M.P. VITRUVIO

ITG.-IPC. M.P. VITRUVIO allegato A laboratorio multimediale E Programma Operativo Regionale 2007 IT161PO009 FESR Campania ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE ITG.-IPC. M.P. VITRUVIO Sede. Via D Annunzio n. 25 80053 Castellammare

Dettagli

INDICE DEGLI ARGOMENTI :

INDICE DEGLI ARGOMENTI : INDICE DEGLI ARGOMENTI : Principio di funzionamento pag. 2 L hardware e le sue funzioni principali pag. 2-3-4 La scheda madre pag. 5 Gli elementi della scheda madre pag. 5-6-7 Unità centrale di elaborazione

Dettagli

Costi e Prestazioni dei Worker Node per il calcolo LHC

Costi e Prestazioni dei Worker Node per il calcolo LHC CCR/18/07/P Settembre 2007 Versione 1.4 Costi e Prestazioni dei Worker Node per il calcolo LHC Michele Michelotto Executive Abstract Questo documento descrive il panorama dei processori disponibili sul

Dettagli

Server e Workstation: i catalizzatori dell ufficio tecnico. di Massimo Fucci

Server e Workstation: i catalizzatori dell ufficio tecnico. di Massimo Fucci Server e Workstation: i catalizzatori dell ufficio tecnico di Massimo Fucci Le attività dell ufficio tecnico sono sempre più legate all efficacia della strumentazione digitale di base in uso, da applicazioni

Dettagli

1 - Case. 2 - Alimentatore:

1 - Case. 2 - Alimentatore: 1 - Case Case: è il guscio esterno composto prevalentemente di metallo e plastica. La sua funzione principale è contenere e proteggere tutte le componenti del nostro computer. Ne esistono di vari tipi

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. PROCEDURA NEGOZIATA PER LA FORNITURA DI STRUMENTAZIONE HARDWARE. DETERMINA A CONTRARRE N. 190 Del 26.11.2009.

CAPITOLATO TECNICO. PROCEDURA NEGOZIATA PER LA FORNITURA DI STRUMENTAZIONE HARDWARE. DETERMINA A CONTRARRE N. 190 Del 26.11.2009. Servizio Innovazione Tecnologica ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA NEGOZIATA PER LA FORNITURA DI STRUMENTAZIONE HARDWARE. DETERMINA A CONTRARRE N. 190 Del 26.11.2009. Il presente documento descrive

Dettagli

Notebook, generazione 2008

Notebook, generazione 2008 Tecnologia Notebook, generazione 2008 I computer portatili continuano a riscuotere un grande successo, anche in virtù delle loro prestazioni sempre in crescita. Ecco le novità previste per quest anno.

Dettagli

Lo schema funzionale di un PC corrisponde ancora oggi a quello della macchina di Von Neumann

Lo schema funzionale di un PC corrisponde ancora oggi a quello della macchina di Von Neumann Lo schema funzionale di un PC corrisponde ancora oggi a quello della macchina di Von Neumann MA lo sviluppo della tecnologia e del software ha permesso la realizzazione di computer sempre più veloci e

Dettagli

Come assemblare un computer partendo da zero

Come assemblare un computer partendo da zero Come assemblare un computer partendo da zero Un computer è formato da diverse componenti che devono essere accuratamente scelte, installate per poter lavorare assieme tra loro ed avere la piena compatibilità

Dettagli

Com'è fatto il computer

Com'è fatto il computer Com'è fatto il computer Eccoci all'inizio della nostra esplorazione del pc Vedremo quali componenti sono contenuti nel computer ed il loro funzionamento Argomenti trattati: Case Batteria al Litio Scheda

Dettagli

Le Memorie interne: RAM, ROM, cache. Appunti per la cl. IV sez. D a cura del prof. Ing. Mario Catalano

Le Memorie interne: RAM, ROM, cache. Appunti per la cl. IV sez. D a cura del prof. Ing. Mario Catalano Le Memorie interne: RAM, ROM, cache Appunti per la cl. IV sez. D a cura del prof. Ing. Mario Catalano 1 Le memorie Cosa vorremmo : una memoria veloce abbastanza grande da contenere tutti i dati e i programmi

Dettagli

L Unità Centrale di Elaborazione

L Unità Centrale di Elaborazione L Unità Centrale di Elaborazione ed il Microprocessore Prof. Vincenzo Auletta 1 L Unità Centrale di Elaborazione L Unità Centrale di Elaborazione (Central Processing Unit) è il cuore di computer e notebook

Dettagli

Il Personal Computer

Il Personal Computer Il Personal Computer Il case Il case (termine di origine inglese), anche chiamato cabinet (sempre dall'inglese, è il telaio metallico all'interno del quale sono assemblati i componenti principali di un

Dettagli

COPROCESSORI X86 E 68K

COPROCESSORI X86 E 68K COPROCESSORI X86 E 68K COME FUNZIONANO I COPROCESSORI MATEMATICI X87? In un sistema x86 con un coprocessore x87, le istruzioni della CPU e del coprocessore matematico sono eseguite contemporaneamente.

Dettagli

THERMALTAKE CASE MIDDLE V2 500W

THERMALTAKE CASE MIDDLE V2 500W cod prod: 0000013839 THERMALTAKE CASE MIDDLE V2 500W Cabinet midi mod. VM55021N2E, con alimentatore 500 Watt. Provvisto di due porte usb frontali, 3 slot 5.25" ed 1 slot 3.5" Alimentazione / ATX POWER

Dettagli

DELTA SYSTEM S.R.L. VIA CAPOVILLA 10 36034 MALO (VI) Tel: +390445580909 Fax: +390445587049 e-mail: info@delta-system.it

DELTA SYSTEM S.R.L. VIA CAPOVILLA 10 36034 MALO (VI) Tel: +390445580909 Fax: +390445587049 e-mail: info@delta-system.it DELTA SYSTEM S.R.L. VIA CAPOVILLA 10 36034 MALO (VI) Tel: +390445580909 Fax: +390445587049 e-mail: info@delta-system.it ML350p Gen8 V2 Codice: 470065-815 La serie di server HP ProLiant ML350p Gen8 rappresenta

Dettagli

appendice A specifiche tecniche SPECIFICHE TECNICHE

appendice A specifiche tecniche SPECIFICHE TECNICHE A P P E N D I C E A SPECIFICHE TECNICHE A - 1 Processore Core Logic Processore e Core Logic Intel P4 (Prescott) 2.8 ~ 3.6 GHz, FC-mPGA4 Type, 1 MB L2, con tecnologia Hyper Threading Mobile Intel P4 (Prescott)

Dettagli

Parte IV Architettura della CPU

Parte IV Architettura della CPU Parte IV Architettura della CPU IV.1 Pinout Logico del µp Significato dei vari Pin Indirizzamento Dati Controllo Controllo del ciclo di bus Gestione delle interruzioni Arbitraggio del bus Gestione del

Dettagli

Anche se Spider non rappresenta un marchio che sarà presente sul mercato, è il nome in codice con il quale vengono identificate le piattaforme

Anche se Spider non rappresenta un marchio che sarà presente sul mercato, è il nome in codice con il quale vengono identificate le piattaforme A cura di Michele Braga Spider Abbiamo provato per voi la nuova piattaforma desktop di AMD basata su processore Phenom, scheda madre con chipset 790FX e la scheda grafica Radeon HD 3870. il ragno a tre

Dettagli

Workstation tower HP Z440

Workstation tower HP Z440 Workstation tower HP Z44 Eseguite più rapidamente il lavoro Eseguite tutte le vostre attività più rapidamente. Ottenete le massime prestazioni di calcolo con una workstation personale a processore singolo

Dettagli

MICROSERVER Codice: 704941-421 0,00

MICROSERVER Codice: 704941-421 0,00 NB4 SRL VIA DELLA MADONNINA 4 20881 BERNAREGGIO (MB) Tel: +390396884207 Fax: +390396884248 e-mail: info@nb4.it MICROSERVER Codice: 704941-421 0,00 Proliant Microserver HP - Ultra Micro Tower - L'azienda

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Sezione di Padova

ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Sezione di Padova ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE Sezione di Padova INFN/CCR-08/02 22 Dicembre, 2008 CCR-29/2008/P Ottobre 2008 Versione 1.0.1 WORKER NODE PER IL CALCOLO LHC Michele Michelotto 1 1) INFN-Sezione di

Dettagli

I PROCESSORI AMD TRINITY

I PROCESSORI AMD TRINITY UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria Corso di laurea in Ingegneria Informatica I PROCESSORI AMD TRINITY Laureando Luca Marzaro Relatore Prof. Sergio Congiu ANNO ACCADEMICO 2012/2013 ii

Dettagli

Architettura degli Elaboratori, corso A, a.a. 2005-06. Appendice A: Caratteristiche di processori esistenti

Architettura degli Elaboratori, corso A, a.a. 2005-06. Appendice A: Caratteristiche di processori esistenti Architettura degli Elaboratori, corso A, a.a. 2005-06 Appendice A: Caratteristiche di processori esistenti Queste note riportano le caratteristiche di alcuni processori esistenti, selezionati in modo da

Dettagli

Personal Computer serie ARIA Eleganti, completi, discreti.

Personal Computer serie ARIA Eleganti, completi, discreti. Personal Computer serie ARIA Eleganti, completi, discreti. Tante straordinarie occasioni per farli conoscere ai tuoi clienti. email fax numero verde Brand inside Attuali Certificati Garantiti i nostri

Dettagli

Personal Computer Rif. Listino 08 2015 - Valido dal: 15.10.2015 KORA K300

Personal Computer Rif. Listino 08 2015 - Valido dal: 15.10.2015 KORA K300 KORA K300 DeskTop minitower Intel J1900, Core i3 - i5 - i7 Kora K300 Alloggiamenti: 1*5,25" e 1*3,5"'esterni, 3 da 3,5" interni. Porte anteriori: Audio Out / Mic In / 2*USB, ventola di raffreddamento aggiuntiva

Dettagli

RUBRICHE. connettore a 20 contatti sia l ausimalo. a 4 contatti), ho atteso un al- tra mezz ora, ma dopo averlo ricoltium.

RUBRICHE. connettore a 20 contatti sia l ausimalo. a 4 contatti), ho atteso un al- tra mezz ora, ma dopo averlo ricoltium. A cura di Gianluca Marcoccia RUBRICHE Per i vostri quesiti tecnici scrivete a: pcposta@mondadori.it SI PRECISA CHE A QUESTO INDIRIZZO VANNO INDIRIZZATI ESCLUSIVAMENTE QUESITI TECNICI RELATIVI A PROBLEMI

Dettagli

Lista Materiale STAMPANTI DI RETE

Lista Materiale STAMPANTI DI RETE Lista Materiale STAMPANTI DI RETE Ditta QuantitÓ Modello HP 10 5500 HP 5 5100 HP 10 9040 HP 10 5550 RICOH 2 AFICIO AP610N STAMPANTI AD USO PERSONALE Ditta QuantitÓ Modello HP 5 Laser Jet Colori 4500 DN

Dettagli

ML310EG8 TV 4C E3-1220V3 4GB NHP LFF SATA B120I DW

ML310EG8 TV 4C E3-1220V3 4GB NHP LFF SATA B120I DW ML310EG8 TV 4C E3-1220V3 4GB NHP LFF SATA B120I DW Codice:470065-796 ML310e Gen8 v2 Intel Xeon processor E3-1220v3 (3.10GHz, 4-core, 8MB Level 3 Cache, 80W), 4GB (1x4GB) Unbuffered PC3-12800E,Non Hot Plug

Dettagli

SERVER FUJITSU PRIMERGY TX1330 M1

SERVER FUJITSU PRIMERGY TX1330 M1 T33SCIN - SERVER FUJITSU PRIMERGY TX33 M SERVER FUJITSU PRIMERGY TX33 M FUJITSU TECHNOLOGY SOLUTIONS PRIMERGY TX33 M Cabinet Floorstand, chipset Intel C22, slots per RAM [DDR3 RAM ECC a 6 MHz (fino a 32

Dettagli

L innovazione diventa la norma

L innovazione diventa la norma torna all'indice Server IBM System x premere per stampare L innovazione diventa la norma Server IBM System x Punti di forza Creazione di un ambiente IT flessibile e conveniente con l ausilio della tecnologia

Dettagli

Comunicazione nell elaboratoreelaboratore. Parte IV. μp M I/O. La struttura di interconnessione assicura la comunicazione fra le

Comunicazione nell elaboratoreelaboratore. Parte IV. μp M I/O. La struttura di interconnessione assicura la comunicazione fra le Comunicazione nell elaboratoreelaboratore P M STRUTTURA DI INTERCONNESSIONE DISCO DISCO Parte IV P PERIFERICHE P Bus e microprocessori La struttura di interconnessione assicura la comunicazione fra le

Dettagli

S E R V E R 1 POSTAZIONE

S E R V E R 1 POSTAZIONE allegato A laboratorio multimediale C Programma Operativo Regionale 2007 IT161PO009 FESR Campania ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE ITG.-IPC. M.P. VITRUVIO C.F. 90044710631- E-MAIL:NAIS00900G@istruzione.it

Dettagli

ML110 G6 Codice: 470065-319

ML110 G6 Codice: 470065-319 GENOVAMARKET.IT Un prodotto di EsseBi Tecnologia Tel. 333.88588 email: info@genovamarket.it Novità ML G6 Codice: 4765-39 HP PROLIANT ML G6 Il server HP ProLiant ML, semplice ma potente, presenta tutte

Dettagli

Architettura di un sistema di elaborazione N.1

Architettura di un sistema di elaborazione N.1 Architettura di un sistema di elaborazione N.1 Le memorie (Unità 3) La memoria è la parte del computer destinata a conservare informazioni per un certo periodo di tempo. La memorizzazione di informazioni

Dettagli

GUIDA ASSEMBLAGGIO PC

GUIDA ASSEMBLAGGIO PC GUIDA ASSEMBLAGGIO PC Per assemblare un PC la prima cosa da fare è procurarsi i componenti necessari, quindi avremo bisogno di: - Scheda Madre - Processore (con relativo Dissipatore e Ventola) - Scheda

Dettagli

SCHEDE. Fonti: riviste di informatica e siti internet PANORAMICA RELAZIONE DI AGGIORNAMENTO SUI DATI DEI PIU' RECENTI CALCOLATORI

SCHEDE. Fonti: riviste di informatica e siti internet PANORAMICA RELAZIONE DI AGGIORNAMENTO SUI DATI DEI PIU' RECENTI CALCOLATORI SCHEDE È praticamente impossibile realizzare un testo relativo all'architettura e al funzionamento dei calcolatori che non sia obsoleto già quando viene pubblicato. Per ovviare a questo inconveniente,

Dettagli

IBM -LENOVO System x3100

IBM -LENOVO System x3100 OFFERTA PROMO 2015 WWW.MISTERCOMPUTER.IT Elaborazione del 20/03/2015 Ultimo aggiornamento 25/03/2015 17:44 MISTER COMPUTER S.A.S. Tel 055 3427481 Fax 055 3424000 IBM LENOVO System x3100 XEON QUAD CORE

Dettagli

Una panoramica. di PCI Express, HARDWARE BUS. Caratteristiche e motivazioni, il confronto con PCI e altre tecnologie.

Una panoramica. di PCI Express, HARDWARE BUS. Caratteristiche e motivazioni, il confronto con PCI e altre tecnologie. Una panoramica su PCI Express Caratteristiche e motivazioni, il confronto con PCI e altre tecnologie Pietro Grillo n questo articolo si I descrivono le caratteristiche principali di PCI Express, effettuando

Dettagli

COME ASSEMBLARE UN pc DA 0 con facilità

COME ASSEMBLARE UN pc DA 0 con facilità Powered by LucaE COME ASSEMBLARE UN pc DA 0 con facilità Capitolo 1: Case, motherboard e alimentatore Capitolo 2: Hard-disk e lettori Capitolo 3: ram, scheda video/audio Capitolo 4: processore, jumper

Dettagli

Intel presenta tutta la famiglia dei CPU Core Skylake di sesta generazione HW Legend

Intel presenta tutta la famiglia dei CPU Core Skylake di sesta generazione HW Legend Intel ha il piacere di annunciare la disponibilità della sua intera linea di procesori Core di sesta generazione Skylake. La famiglia risulta molto vasta e spazia dai sistemi desktop, ai sistemi mobili

Dettagli

La sua buona realizzazione è quindi un fattore chiave per le prestazioni e l affidabilità della macchina.

La sua buona realizzazione è quindi un fattore chiave per le prestazioni e l affidabilità della macchina. Negri Roberto Samuele Dall Acqua Thomas Pellini La Motherboard La scheda madre (motherboard) è uno dei principali componenti di un computer. È responsabile dunque della trasmissione e temporizzazione corretta

Dettagli

Appendice A SPECIFICHE TECNICHE APPENDICE A SPECIFICHE TECNICHE A-1

Appendice A SPECIFICHE TECNICHE APPENDICE A SPECIFICHE TECNICHE A-1 APPENDICE A SPECIFICHE TECNICHE A-1 MANUALE UTENTE Processore e Core Logic Processore Intel Penium 4 @ 1.7~2.4GHz Intel Net-Burst Architecture Units 478-in FCPGA package L2 Cache 256KB (Williamate, 0.18um)

Dettagli

Punto di partenza ideale come sistema di archiviazione professionale MAXDATA PLATINUM 600 IR

Punto di partenza ideale come sistema di archiviazione professionale MAXDATA PLATINUM 600 IR Punto di partenza ideale come sistema di archiviazione professionale MAXDATA PLATINUM 600 IR MAXDATA PLATINUM 600 IR: Punto di partenza ideale come sistema di archiviazione professionale Caratteristiche

Dettagli

Recuperare, in modo utile, hardware datato o obsoleto #2

Recuperare, in modo utile, hardware datato o obsoleto #2 Recuperare, in modo utile, hardware datato o obsoleto #2 Revisioni del documento 1. 03/11/08 prima stesura Introduzione Molto spesso, ci capita di avere computer (o meglio hardware) obsoleto, che abbiamo

Dettagli

PRINCIPALI CARATERISTICHE

PRINCIPALI CARATERISTICHE Scegliere e acquistare le schede madri (o motherboard) più adatte al vostro PC è un'azione decisiva per far sì che tutto il vostro sistema sia perfettamente rispondente alle vostre esigenze. Prima di effettuare

Dettagli

SERVER HP PROLIANT ML350 GENERAZIONE 8

SERVER HP PROLIANT ML350 GENERAZIONE 8 PROMO SERVER HP MISTER COMPUTER S.A.S. Elaborazione del 19/10/2012 tel 055 3427481 Ultimo aggiornamento fax 055 3424000 05/11/2012 09:29 WWW.MISTERCOMPUTER.IT SERVER HP PROLIANT ML350 GENERAZIONE 8 INTEL

Dettagli

Elementi hardware di un personal computer desktop 2012

Elementi hardware di un personal computer desktop 2012 IIS Bonfantini Novara -Laboratorio di informatica 2012 Pagina 1 PERSONAL COMPUTER I personal computer sono quelli usati per lavoro d'ufficio o in ambito domestico da un solo utente per volta. Un ulteriore

Dettagli

competence network BUSINESS COMPUTING Allarga la tua visuale con i Notebook 17 selezionati da STRABILIA

competence network BUSINESS COMPUTING Allarga la tua visuale con i Notebook 17 selezionati da STRABILIA NEWSLETTER STRABILIA Q2 2014 MOBILITY TABLET ANDROID & WINDOWS REPLAYPC REPLAYPHONE BUSINESS COMPUTING MONITOR SERVIZI Allarga la tua visuale con i Notebook 17 selezionati da STRABILIA Grazie a un display

Dettagli

Server/Workstation SMB Tower Single CPU LGA1155, Single 300W 80+

Server/Workstation SMB Tower Single CPU LGA1155, Single 300W 80+ Server/Workstation SMB Tower Single CPU LGA1155, Single 300W 80+ Cod. Prodotto 09.1077 09.1078 Modello ENTERPRISE L1077 ENTERPRISE L1078 Tipologia Server/Workstation I3 Server/Workstation Xeon E3-12xx

Dettagli

Il tuo manuale d'uso. GIGABYTE GA-P55-UD3L http://it.yourpdfguides.com/dref/3019801

Il tuo manuale d'uso. GIGABYTE GA-P55-UD3L http://it.yourpdfguides.com/dref/3019801 Può anche leggere le raccomandazioni fatte nel manuale d uso, nel manuale tecnico o nella guida di installazione di GIGABYTE GA-P55-UD3L. Troverà le risposte a tutte sue domande sul manuale d'uso (informazioni,

Dettagli

Legge di Moore (transistor/chip) dal 1970

Legge di Moore (transistor/chip) dal 1970 Testo di riferimento: appunti Le memorie dinamiche 01.c Classificazione Organizzazione Legge di Moore (transistor/chip) dal 1970 1 Scala logaritmica x2 ogni 18 mesi x1000 ogni 15 anni Legge di Moore (memorie

Dettagli

Wind Top AE2400 Il Miglior Giocatore Sul Campo!

Wind Top AE2400 Il Miglior Giocatore Sul Campo! Wind Top AE2400 Il Miglior Giocatore Sul Campo! Processore Intel Pentium Dual Core, E5400 Windows 7 Home Premium Autentico Schermo 23.6''(1920x1080) con aspetto 16:9 Memoria di sistema DDR3-1066 Sottosistema

Dettagli

Brochure sulla famiglia IBM System x

Brochure sulla famiglia IBM System x IBM Systems and Technology System x Brochure sulla famiglia IBM System x Server rack e tower IBM System x 2 Brochure sulla famiglia IBM System x Server IBM System x Caratteristiche I server IBM System

Dettagli

Informatica per l Ingegneria Industriale. Introduzione ai calcolatori

Informatica per l Ingegneria Industriale. Introduzione ai calcolatori Informatica per l Ingegneria Industriale Introduzione ai calcolatori Gualtiero Volpe gualtiero.volpe@unige.it 1. Struttura del calcolatore 1 Che cosa è un computer? A prescindere dalle dimensioni e dal

Dettagli

Livello logico digitale. bus e memorie

Livello logico digitale. bus e memorie Livello logico digitale bus e memorie Principali tipi di memoria Memoria RAM Memorie ROM RAM (Random Access Memory) SRAM (Static RAM) Basata su FF (4 o 6 transistor MOS) Veloce, costosa, bassa densità

Dettagli

LISTINO Utenti Finali Ottobre 2012 Emesso il 01/10/2012 Valido fino al 31/08/2012 Prezzi RAEE, Iva e SIAE Incluse

LISTINO Utenti Finali Ottobre 2012 Emesso il 01/10/2012 Valido fino al 31/08/2012 Prezzi RAEE, Iva e SIAE Incluse LINEA B75? ESSENTIAL Serie L Formato Desktop SFF 13 Litri - Processori INTEL socket 1155 2 Gen Processore Intel Pentium Dual core LGA 1155 2 generazione Slot espansione grafico PCI Express 16x che supporta

Dettagli

Architettura di un sistema di elaborazione dei dati

Architettura di un sistema di elaborazione dei dati Architettura di un sistema di elaborazione dei dati Questo modelio è stato proposto nei tardi anni 40 dall Institute for Advanced Study di Princeton e prende il nome di modello Von Neumann. E` costituito

Dettagli

Obsolescenza dei PC. Riunione CSN1 Roma, 13 ottobre 2003. INFN Sezione di Trieste Benigno.Gobbo@cern CSN1. 13 ottobre 2003

Obsolescenza dei PC. Riunione CSN1 Roma, 13 ottobre 2003. INFN Sezione di Trieste Benigno.Gobbo@cern CSN1. 13 ottobre 2003 Obsolescenza dei PC Riunione Roma, Benigno Gobbo INFN Sezione di Trieste Benigno.Gobbo@cern cern.chch Benigno Gobbo INFN Trieste 1 Hardware Età della Farm PC Client Assemblati 1 a nidiata, dicembre 2000

Dettagli

Server che permettono una gestione efficace del business. IBM xseries Express Servers, Workstations e Storage per le PMI

Server che permettono una gestione efficace del business. IBM xseries Express Servers, Workstations e Storage per le PMI Server che permettono una gestione efficace del business IBM xseries Express Servers, Workstations e Storage per le PMI IBM _` xseries 100 Caratteristiche principali Server semplici da gestire, che consentono

Dettagli

Server ad elevata scalabilità per molti ambiti applicativi. Server MAXDATA PLATINUM 3200 I

Server ad elevata scalabilità per molti ambiti applicativi. Server MAXDATA PLATINUM 3200 I Server ad elevata scalabilità per molti ambiti applicativi Server MAXDATA PLATINUM 3200 I Server MAXDATA PLATINUM 3200 I: Server ad elevata scalabilità per molti ambiti applicativi La dotazione standard

Dettagli