CAMPAGNA ASSICURATIVA 2014 E in pieno svolgimento la campagna assicurativa grandine ed avversità atmosferiche 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAMPAGNA ASSICURATIVA 2014 E in pieno svolgimento la campagna assicurativa grandine ed avversità atmosferiche 2014"

Transcript

1 Poste Italiane Spa Sped. In Abb post. DL 353/ (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) - Art. 1 comma 1 DCB VERONA Notiziario Mensile di Confagricoltura Verona Il giornale è stato chiuso il giorno CAMPAGNA ASSICURATIVA 2014 E in pieno svolgimento la campagna assicurativa grandine ed avversità atmosferiche 2014 Lo scopo del nuovo Piano assicurativo agricolo è quello di estendere ulteriormente l utilizzo delle polizze agevolate per la difesa dai danni atmosferici e meteorologici ed in particolare per una maggiore affermazione delle polizze multi rischio e pluririschio. Per questo i produttori che non assicurano le colture riportate dal piano assicurativo contro i danni causati dalle seguenti avversità: alluvione, colpo di sole, eccesso di neve, eccesso di pioggia, gelo e brina, grandine, sbalzi termici, siccità, venti forti e venti sciroccali, nel caso in cui dovessero verificarsi danni superiori ai limiti stabiliti, non potranno comunque richiedere l attivazione delle procedure di stato di calamità per la conseguente applicazione degli interventi compensativi. Rispetto all anno scorso sono state introdotte alcune novità. Per ottenere l aiuto da parte della Comunità europea sarà necessario stipulare una polizza pluririschio (con almeno tre rischi) o multirischio. Quindi non è più prevista la polizza monorischio. Le polizze pluririschio con almeno tre rischi (grandine più altri eventi) potranno percepire un contributo fino al 65 per cento, mentre le polizze pluririschio con quattro o più eventi fino al 70 per cento. Il Fondo di solidarietà nazionale, quindi anche le polizze assicurative agevolate, è finanziato, oltre al finanziamento nazionale, dall art. 68 del Reg. (CE) 73/2009) e la misura del contributo è determinata a consuntivo tenuto conto delle disponibilità di bilancio. Sono state introdotte delle date limite entro le quali stipulare le polizze agevolate: 31 marzo, prorogata al 30 aprile, per le colture autunno primaverili (come il frumento) e permanenti (vite, frutta, ecc.); 30 maggio per le colture primaverili (mais, soia, tabacco, ecc.); 15 luglio per i secondi raccolti. Il rischio gelo-brina, inoltre, non potrà essere agevolato nelle polizze pluririschio. Viene confermato che per i nuovi assicurati, al fine di incentivare la copertura, il parametro ministeriale coinciderà con la tariffa assicurativa. La sottoscrizione dei contratti assicurativi è volontaria e può avvenire in forma individuale o in forma collettiva. Per la sottoscrizione delle polizze collettive sono abilitati i Consorzi di difesa e gli Enti riconosciuti dalla Regione Veneto. Sulla scorta dell esperienza dello scorso anno e considerata la soddisfazione degli associati sia in termini di risparmio che di gestione dei sinistri, Confagricoltura Verona ha rinnovato l accordo con una primaria società di brokeraggio assicurativo al fine di poter garantire ai propri associati le migliori condizioni economiche e tecniche esistenti sul mercato. Per avere ulteriori informazioni in materia, per consigli sulla migliore tipologia di polizza in base alle nuove disposizioni o, anche semplicemente, per un preventivo, gli associati possono rivolgersi quanto prima (visto le nuove scadenze sopra citate) al proprio ufficio di zona o nella sede di Confagricoltura Verona, in via Sommacampagna 63 d/e a Verona, al dott. Dino Boni. NEWSLETTER E NUOVO SITO INTERNET Da fine marzo parte la nuova newsletter di Confagricoltura Verona, che sarà inviata a tutti gli associati della provincia. La newsletter, che avrà cadenza settimanale, mira ad essere un servizio di comunicazione veloce e agile, che consenta a tutti di essere aggiornati su novità normative e fiscali, corsi e formazione, fondi e finanziamenti, vita associativa, convegni e assemblee. Ogni venerdì la newsletter arriverà al vostro indirizzo e mail. Chi non la riceve ne faccia richiesta a o al proprio ufficio zona. Nuovo sito Internet. E siamo anche su facebook e twitter Da marzo anche il sito internet ha una nuova veste, in linea con quella nazionale, arricchito di contenuti. Nella pagina iniziale si possono trovare notizie locali e nazionali sul mondo dell agricoltura. Il nuovo indirizzo è Confagricoltura Verona è anche su facebook (basta digitare il nome nella casella in alto e compariranno sia la pagina che il profilo) e twitter CONTRIBUTO NUOVO IMPIANTO VIGNETO Si avvisano i gentili soci viticoltori che è uscito il nuovo bando relativo al piano di ristrutturazione e riconversione dei vigneti. Si tratta di ricevere un contributo a fondo perduto, da parte della regione veneto, di circa il 50% delle spese sostenute per l impianto di un nuovo vigneto (da quest anno è compresa anche la spesa relativa all impianto di irrigazione). Per coloro che fossero interessati ad avere informazioni più dettagliate contattare al più presto il nostro ufficio viticolo di sede (al terzo piano) da Anna Rudari (045/ e Sabrina Calafiore (045/

2 2 PSR PSR Presentazione domande di conferma degli impegni pluriennali Con la Deliberazione della Giunta Regionale n. 153 del 20/02/2014, si aprono i termini per la presentazione delle domande di conferma per il 2014 degli impegni pluriennali assunti, sia nelle precedenti che nell attuale programmazione. Con il presente provvedimento vengono stabiliti i termini di presentazione per la conferma degli impegni pluriennali delle misure e azioni di seguito specificate, secondo la tempistica riportata nello schema qui sotto. Per quanto riguarda le domande di conferma relative gli impegni di imboschimento sottoscritti ai sensi del Reg. CE 2080/92, si ricorda alle aziende che non hanno subito variazioni (ad es. la denominazione, la situazione catastale dei terreni, la superficie oggetto di impegno) rispetto la situazione dell anno precedente, che possono rinunciare alla presentazione materiale delle domande di pagamento, in quanto provvederà Avepa a confermare i dati loro pervenuti nel Per le adesioni contattare l ufficio tecnico (tel ) previo aggiornamento del proprio fascicolo aziendale presso gli uffici zonali. PSR PSR MISURA SCADENZA Mis. 6 Agroambiente (az. CE) 10 giugno 2014 Mis. 6 Vecchio regime Reg. CEE 2078/92 10 giugno 2014 Mis. 8 Imboschimento dei terreni agricoli 10 giugno Agroambiente (sottomisure a,b,c,d,e,f,g,i) 15 maggio Pagamenti agroambientali (sottom. a, b, c, d, e, f az. 2) settimo anno 15 maggio Benessere animale 15 maggio Primo imboschimento dei terreni agricoli (az. 1 e 2) Premio di manutenzione e premio perdita di reddito 223 Primo imboschimento dei terreni non agricoli (az. 1 e 2) Premio di manutenzione 15 maggio maggio Pagamenti silvoambientali 15 maggio 2014 QUALE AGRITURISMO DOPO LE DUE RECENTI LEGGI REGIONALI? Tema della riunione tenutasi negli uffici della Regione per iniziativa di Confagricoltura Veneto Si è svolto in un clima di piena collaborazione l incontro che, su richiesta di Confagricoltura Veneto, ha visto riuniti alcuni tecnici e funzionari dell Associazione con Renato Francescon, storico funzionario della Regione Veneto responsabile dell agriturismo. In discussione le novità introdotte dall ultima legge regionale di materia, la n.35/2013, in un contesto normativo che aveva ancora bisogno di chiarimenti dopo l entrata in vigore della l.r. n.28/2012. E dunque una difficile situazione di transizione quella che stanno attraversando non solo le aziende agrituristiche, in attesa di punti di riferimento certi su Notiziario mensile di Confagricoltura Verona Direzione e Redazione Amministrativa Verona - Via Sommacampagna, 63 D/E Tel. 045/ Fax 045/ Editrice: di Confagricoltura Verona Autorizzazione del Tribunale di Verona n in data 22/12/98 Direttore Responsabile: Andrighetti Adolfo Direttore Editoriale: Luigi Bassani Redazione: Simonetta Manara Anno 16 - numero 3 marzo-aprile 2014 Stampa: Mediaprint Srl - Via Brenta, 7 San Giovanni Lupatoto (VR) - Tel. 045/ Abbonamento 15 euro cui basare la loro attività, ma anche la stessa struttura pubblica, provinciale e regionale, che deve disporre di strumenti precisi per esercitare le proprie competenze autorizzative e di controllo. Al centro del dibattito, in primo luogo, il provvedimento attuativo della legge regionale n.35/2013, provvedimento la cui approvazione è attesa per la fine di marzo e la cui entrata in vigore determinerà anche la piena applicazione della nuova legge. Il punto più delicato di tale provvedimento sarà rappresentato dalla tabella di conversione delle quantità prodotte nel numero massimo di pasti che l azienda potrà offrire nel corso dell anno: un aspetto da studiare con attenzione e realismo, per la cui realizzazione è stata chiesta anche la collaborazione di Veneto Agricoltura. Alla riunione, cui ha partecipato anche il presidente di Agriturist Veneto David Nicoli, si è discusso di svariati argomenti, fra i quali: il turismo rurale, la nuova categoria, introdotta dalla l.r. n.35/2013, che comprende le attività tradizionalmente definite ricreative e culturali, alle quali si applicherà la normativa agrituristica se svolte da aziende provviste di tale autorizzazione, ma che potranno essere esercitate anche dal semplice agricoltore e da imprese turistiche; il sistema di vigilanza e controllo, che si svolgerà non più secondo criteri di casualità ma sulla base di aree di rischio individuate tenendo conto di parametri di vario tipo; la percentuale del 65% di prodotto di provenienza propria che deve essere osservato dalle aziende che praticano la ristorazione e le difficoltà che incontreranno a rispettarlo, a meno che tale percentuale non possa essere calcolata anche con riferimento ad una rete di aziende, eventualmente confinanti fra loro. Al di là degli argomenti trattati e delle discussioni anche vivaci che hanno suscitato, è apparso evidente che questo incontro ha rappresentato un esempio virtuoso di quella collaborazione fra pubblico e privato che è indispensabile per un proficuo svolgimento dell attività di impresa anche nel campo agrituristico. Nuovo Presidente per Agriturist Verona: è stato eletto il dott. Alessandro Tebaldi dell agriturismo Corte Attìlea che va a sostituire Giovanni Mattia Ederle. Il neopresidente Tebaldi potrà contare oltre che sul vicepresidente Giacomo Murari Brà unito all attuale consiglio direttivo, anche sulla preziosa nuova collaborazione diretta dell ing. Alberto Sartori come Segretario Provinciale. Mario Pasti è stato eletto presidente della Deputazione della Borsa merci della Cciaa di Verona.

3 3 INASPRITE LE SANZIONI PER IL LAVORO SOMMERSO E IRREGOLARE Dal 22 febbraio 2014 è in vigore il Decreto Destinazione Italia che ha inasprito le misure per il contrasto del lavoro sommerso e irregolare. Di seguito, si riepilogano le predette misure. 1. aumento del 30% dell importo delle sanzioni amministrative connesse all impiego di lavoratori subordinati irregolari nonché l esclusione, in tali ipotesi, della che permetteva il pagamento della sanzione minima se effettuato entro determinati tempi; Restano soggette alla predetta le violazioni commesse prima del 22 febbraio l aumento del 30% dell importo delle somme aggiuntive da versare per la revoca del provvedimento di sospensione dell attività imprenditoriale disposta dagli organi di vigilanza (inclusi quelli delle ASL) Lavoro irregolare Le ipotesi sanzionabili sono quelle caratterizzate dall impiego di lavoratori subordinati senza la preventiva comunicazione di instaurazione del rapporto da parte del datore di lavoro privato. Rimangono esclusi dalla previsione in oggetto i datori di lavoro domestico Violazioni commesse fino al da euro a euro per ciascun lavoratore irregolare, maggiorata di euro 150 per ciascuna giornata di lavoro effettivo ammessa Sanzioni amministrative lavoro nero Violazioni commesse dal al da euro a euro per ciascun lavoratore irregolare, maggiorata di euro 195 per ciascuna giornata di lavoro effettivo ammessa Violazioni commesse dal da euro a euro per ciascun lavoratore irregolare, maggiorata di euro 195 per ciascuna giornata di lavoro effettivo non ammessa da euro a euro per ciascun lavoratore irregolare, maggiorato di euro 30 per ciascuna giornata di lavoro irregolare, nel caso in cui il lavoratore risulti regolarmente occupato per un periodo lavorativo successivo ammessa da euro a euro per ciascun lavoratore irregolare, maggiorato di euro 39 per ciascuna giornata di lavoro irregolare, nel caso in cui il lavoratore risulti regolarmente occupato per un periodo lavorativo successivo ammessa da euro a euro per ciascun lavoratore irregolare, maggiorato di euro 39 per ciascuna giornata di lavoro irregolare, nel caso in cui il lavoratore risulti regolarmente occupato per un periodo lavorativo successivo non ammessa Sospensione attività imprenditoriale E stato aumento del 30% anche dell importo delle somme aggiuntive da versare per la revoca del provvedimento di sospensione dell attività imprenditoriale in diverse ipotesi, da corrispondere all Erario per ottenere la revoca del provvedimento stesso fino al 23 dicembre 2013 e a decorrere dal 24 dicembre Somme aggiuntive revoca provvedimento di sospensione attività imprenditoriale fino al dal Provvedimento adottato a fronte del riscontro di impiego di personale in nero in misura pari o superiore al 20 per cento del totale dei lavoratori presenti sul luogo di lavoro Provvedimento adottato a fronte del riscontro di gravi e reiterate violazioni in materia di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro euro euro euro euro A seguito delle modifiche introdotte dal Decreto Destinazione Italia e confermate in sede di conversione in legge, a partire dal 24 dicembre 2013, la revoca del provvedimento è, dunque, subordinata: - in presenza di lavoratori irregolari - 1. alla regolarizzazione degli stessi - 2. al pagamento della somma aggiuntiva di euro - in presenza di gravi e reiterate violazioni in materia di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro in presenza di lavoratori irregolari: 1. all accertamento del ripristino delle regolari condizioni di lavoro e al pagamento della somma aggiuntiva di euro Orario di lavoro Viene disposto che alcuni importi delle sanzioni amministrative previste in relazione alle violazioni in materia di orario di lavoro siano raddoppiati Nello specifico sono raddoppiati gli importi delle sanzioni amministrative previste per la violazione: 1. della durata media massima dell orario di lavoro che non può in ogni caso superare le 4 compreso lo straordinario e inteso come media pluriperiodale; 2. della disciplina dei riposi settimanali in base alla quale il lavoratore ha diritto ad un periodo di riposo di almeno 24 ore consecutive, di regola in coincidenza con la domenica, da cumulare con le 11 ore di riposo giornaliero e, in ogni caso, calcolato come media in un periodo non superiore a 14 giorni; 3. della disciplina dei riposi giornalieri in base alla quale il lavoratore ha diritto a 11 ore di riposo consecutivo ogni 24 ore. La violazioni sopra citate, comportano l applicazione di sanzioni amministrative in misura gradualmente crescente in ragione della gravità dell illecito.

4 4 GLI OBBLIGHI PREVIDENZIALI DEI COLTIVATORI DIRETTI E DEGLI IAP Chiunque eserciti un attività- anche in forma societaria- ha l obbligo di iscrizione all INPS. In agricoltura esistono due figure previdenziali riferibili a chi esercita l attività agricola: il Coltivatore diretto e l Imprenditore agricolo professionale (IAP). Quando si avvia l attività agricola sia essa l unica attività lavorativa del soggetto o quella prevalente, c è l obbligo di versare all INPS i contributi previdenziali nella gestione lavoratori autonomi agricoli. L importo dei contributi da versare si calcola sulla base del reddito agrario a cui corrisponde una delle quattro fasce di reddito convenzionale stabilite dalla legge. Valore del reddito agrario: fino a 232,40 euro da 232,41 euro a 1.032,91 euro da 1.032,92 euro a 2.324,05 euro oltre 2.324,05 euro 1a Fascia 2a Fascia 3a Fascia 4a Fascia Se non ci si iscrive Qualora, nonostante l inizio dell attività agricola e ricorrendone i presupposti, non si fosse provveduto all iscrizione previdenziale, l interessato deve provvedere in tempi brevi all iscrizione. L Inps richiede anche il versamento dei contributi arretrati con il limite della prescrizione quinquennale maggiorati di sanzioni e interessi che variano da un minimo del 35% ad un massimo del 70% del valore dei contributi e in proporzione agi anni di evasione. Coltivatori diretti e IAP già iscritti all INPS: variazione superfici In caso di aumento o diminuzione della superficie condotta c è l obbligo di comunicare la variazione all INPS per consentire la corretta contribuzione. CAMPO In caso di diminuzione del reddito agrario potrebbe diminuire l importo dei contributi dovuti. In caso di aumento del reddito agrario, potrebbe aumentare l importo dei contributi dovuti. Se l aggiornamento non è tempestivo l aumento contributivo sarà maggiorato delle sanzioni e degli interessi.

5 5 Pensionati coltivatori diretti e IAP che continuano a lavorare Il pensionato che continua a lavorare deve continuare a versare i contributi INPS che gli daranno diritto ad un supplemento di pensione ogni 5 anni. Dopo 2 anni se il pensionato ha già compiuto i 65 anni. Infortunio sul lavoro del coltivatore diretto e dei coadiuvanti. L infortunio è un evento occorso al lavoratore per causa violenta che comporti l astensione dal lavoro per più di 3 giorni. Denuncia entro 2 giorni all INAIL e all Autorità di Pubblica Sicurezza Il ritardo nella denuncia di infortunio: 1. comporta la perdita dell indennità economica per il titolare 2. comporta una sanzione pesante con multe da euro a euro se l infortunio riguarda il coadiuvante Per ulteriori informazioni telefonate al Patronato Enapa (045/ ) o all ufficio zona più vicino a voi

6 6 CORSI GRATUITI finanziati nell ambito della Misura 331, Azione 1 del Gal Pianura Veronese in partenza MARZO DICEMBRE 2014 Sede: Ufficio Zona Isola della Scala VR (da confermare) INTERVENTI INFORMATIVI Imprenditori agricoli e membri della famiglia agricola, Titolari e dipendenti microimprese operanti o residenti nell ambito territoriale designato del Gal Pianura Veronese; Dipendenti di Enti locali, Strade del vino e prodotti tipici, Partenariati tra soggetti pubblici e privati, Proloco, Consorzi di promozione turistica, Associazioni agrituristica, Enti parco, Fondazioni, ONLUS. Titolo corso Contenuti Ore Avvio e gestione di un piccolo caseificio aziendale Il commercio dei prodotti: promozione e tecniche di vendita Metodi e strumenti di vendita dei prodotti Approcciarsi alle reti d impresa Comunicazione e accoglienza - in lingua inglese Internet, il canale di promozione Reti di impresa: opportunità di lancio per le aziende e i territori PROGETTO OPEN MARKET Normativa di settore, igiene e sicurezza ; Strumenti di progettazione e gestione (struttura, attrezzature e macchine); Tecnologia casearia, formaggi e altri derivati dalla trasformazione del latte. Comprendere e valutare i punti di forza della propria azienda; Conoscere le dinamiche di mercato di base e le tendenze dei consumatori; Piano di marketing e strategia; Contatto del cliente e fidelizzazione; Comunicare in inglese commerciale. Normativa europea e nazionale; Igiene degli alimenti; Strumenti di gestione: manuale di autocontrollo e HACCP; Controlli e sanzioni. Le reti e i loro scopi (cos è, chi può confluire, finalità); Le forme di collaborazione e le tipologie di rete (esempi); Strumenti organizzativi ed economici per progettare una rete; Vantaggi raggiungibili attraverso la costituzione di una rete. PROGETTO RURAL EMOTION - REM Vocabolario e abilità di pronuncia; Conversazione telefonica e pianificazione degli incontri; Linguaggio turistico; Simulazione di dialoghi in lingua inglese. Casella di posta, , mailing-list; Fondamenti di sviluppo del web; Come si crea una pagina web, un sito aziendale e le sue caratteristiche; Posizionamento dei motori di ricerca; Strumenti di comunicazione informatici: face book, twitter, e altri social network. Le reti di comunicazione del territorio; Cooperazione strumento del territorio; Confronti tra operatori esterni e partecipanti, condividere un obiettivo; Vantaggi del cooperare in rete. 24 ore 13 ore 24 ore 24 ore 16 ore L arte culinaria agricola Le ricette tipiche agricole; Le materie prime locali; Cucinare per il cliente. 11 ore Come promuovere il territorio Come promuovere il territorio; Descrizione territori del GAL, paesaggi e morfologia; Offerta turistica sostenibile, legata al territorio; Tipologie di turismo: opportunità di sviluppo. 10 ore Accoglienza turistica e promozione del territorio e dei prodotti - in lingua inglese Il territorio GAL, opportunità culturali ed enogastronomiche Marketing del territorio e turismo Strumenti informatici per la promozione e commercializzazione Trasformazione e lavorazione di prodotti derivati Degustare per promuovere TUR RIVERS Terminologia turistica di base in inglese, terminologia turistica per l accoglienza; terminologia di marketing e settore alimentare; pratica e simulazione di dialoghi. Presentazione del territorio del GAL, storia della Pianura Veronese, paesaggio e natura; le opportunità del proprio territorio (strade, itinerari, percorsi turistici); descrizione di prodotti tipici; manifestazioni culturali ed enogastronomiche, musei, eventi artistici locali, fieristici. Marketing aziendale, territoriale e comunicazionale; come sviluppare l attitudine di un territorio: opportunità e criticità; strumenti di lavoro: itinerari, prodotti e risorse. Comunicare nel web: canali pubblicitari, social web, booking, group on, twitter, face book, ecc; tecniche di comunicazione: modalità, gestione, utilizzo, impatti sul cliente e per l impresa; creare una pagina web: spunti e idee progettuali; campagne di comunicazione (social media, mailing list, ecc). Potenzialità del territorio e colture adatte alla trasformazione; norme igienico sanitarie per la trasformazione; tecniche di trasformazione e attrezzature; alcuni prodotti derivati: frutta sciroppata, confetture, sott aceti e sott olio, salse, essicazione di erbe aromatiche. I prodotti tipici del territorio GAL Pianura Veronese, ortofrutticoli, cerealicoli, carne, latte, pesce; degustazione di prodotti locali; tecniche di degustazione, analisi sensoriale, esaltazione delle proprietà organolettiche; accostamento a vini e ricette. INTERVENTI FORMATIVI Imprenditori agricoli e membri della famiglia agricola; Titolari e dipendenti microimprese; Dipendenti Strade del vino e prodotti tipici, Proloco, Consorzi di promozione turistica, Associazioni agrituristica, Fondazioni, ONLUS. Microimpresa e diversificazione; quali attività per diversificare: agriturismi, fattorie, Diversificare in azienda per mettersi agrinidi, micronidi aziendali, ecc; ecosostenibilità aziendale: anche le energie in rete nel territorio rinnovabili come strumento di diversificazione; vendita dei prodotti: canali e modalità; gli animali: opportunità di diversificazione; visita aziendale. PER INFORMAZIONI AGRICOLTORI VERONA SERVIZI S.R.L. Società Unipersonale di Confagricoltura Verona Servizio Formazione - Tel. 045/ Fax 045/ ore 25 ore

7 7 DOCUMENTAZIONE PER MODELLO UNICO 2014 Variazione di residenza (certificato di residenza) e variazioni stato civile Variazione di componenti del nucleo familiare: codice fiscale dei nuovi componenti Tutti i mod. F24 presentati/pagati nel 2013/2014 CODICE IBAN X TUTTI COLORO A CUI INVIAMO TELEMATICAMENTE F24 Dichiarazione IVA e quota INAIL dipendenti ai fini IRAP per chi tiene contabilità e/o paghe presso terzi REDDITI 1. Terreni e Fabbricati: atto notarile relativo all acquisto, vendita, donazione, successione, permuta, esproprio, usufrutto, variazioni catastali, ecc. fatti nell anno 2013 e nel F24 di pagamento IMU (calcolo IMU 2013 se gestito presso terzi) 2. Ruralità fabbricati: copia dell istanza di ruralità inviata al Catasto per l attribuzione della categoria A6/D10 al fine del riconoscimento della ruralità dei fabbricati (se presentata presso studi esterni) 3. Rivalutazione dei terreni e imposta sost. 4% : perizia di stima e modello F24 di pagamento 4. Affitto di terreni: contratto di affitto con indicato il reddito agrario o Visura catastale 5. Locazione di Fabbricati: canoni di locazione distinti per ogni unità immobiliare + COPIA CONTRATTO 6. Cedolare Secca: raccomandata inviata all inquilino x comunicare la non applicazione dell aumento ISTAT + copia contratto e modello 69 (registrazione) 7. Contratti di locazione convenzionali L.431/1998 art.2 comma3: contratto di locazione registrato 8. Reddito di pensione, lavoro dipendente, infortuni, disoccupazione, collaborazioni coordinate :modello CUD 9. Assegno di mantenimento ex coniuge in caso di separazione 10. Prestazioni occasionali: certificazione del compenso e della ritenuta subita 11. Utili : certificazione del dividendo distribuito rilasciata dalla società erogante 12. Plusvalenze o Minusvalenze da partecipazioni: certificazione rilasciata dal gestore 13. Partecipazioni in società di persone: prospetto di ripartizione dei redditi; (Quadro H) SPESE DETRAIBILI E DEDUCIBILI Spese mediche(visite specialistiche, esami di laboratorio, analisi cliniche, apparecchi sanitari, ecc.): ricevute, fatture, anche se pagate per familiari a carico Medicinali (scontrino fiscale farmacia con indicato codice fiscale, qualità, quantità e natura del farmaco acquistato) Assistenza sanitaria specifica per non autosufficienti e invalidi (infermiere, fisioterapista ecc.) : ricevuta o fattura + certificazione medica Contributi INPS per addetti a servizi domestici e familiari(colf, badanti, baby sitter,): ricevute di versamento Acquisto di auto per portatori di handicap, per trasporto sordomuti o non vedenti: fattura e certificazione dell handicap o autocertificazione Assicurazione vita/infortuni: (quietanze di pagamento e dichiarazioni rilasciate dalle compagnie di assicurazione). Le assicurazioni stipulate o rinnovate dopo il 31/12/2000 sono detraibili solo per l importo che copre il rischio morte/invalidità permanente > 5% Spese veterinarie: fatture Interessi passivi per prestiti agrari di qualsiasi durata: documento da richiedere alla Banca erogante; (in cui si specifica che si tratta di forme di finanziamento AGRARIO) Interessi passivi per mutui ipotecari acquisto/costruzione abitazione principale (atti di mutuo + atto compravendita + spese accessorie + dichiarazione interessi sostenuti nell anno) Spese di istruzione secondaria o universitaria: ricevute di versamento Spese per canoni locazione studenti universitari fuori sede (contratto affitto + ricevute pagamento) Spese frequenza asili nido, spese per l attività sportiva dei ragazzi dai 5 ai 18 anni Spese intermediazione immobiliare per acquisto abitazione principale Contratto di locazione se abitazione principale in affitto per una maggiore detrazione Spese per interventi di recupero 36% -41%- 50% + acquisto mobili/elettrodomestici classe A contemporanei a tale ristrutturazione: Dati catastali (foglio, mappale, sub) dell immobile ristrutturato, bonifici bancari, copia delle fatture, certificazione dell amministratore di condominio Spese di manutenzione di immobili storici: certificato della Sovrintendenza, fatture e ricevute Spese per interventi di riqualificazione energetica su edifici esistenti per le quali è riconosciuta la detrazione del 55%-65% (copia delle fatture, bonifico, attestato di certificazione energetica,ricevuta dell invio della documentazione all ENEA, asseverazione rilasciata da tecnico abilitato) Erogazioni liberali a favore delle ONLUS, partiti politici, istituzioni religiose, ONG, associazioni sportive dilettantistiche, attività colturali/artistiche, istituti scolastici, Fondo ammortamento titoli di Stato: ricevute, versamenti postali o bancari Spese funebri: fatture dell agenzia di pompe funebri per decesso familiari (coniuge,figli, genitori, suoceri, fratelli) Spese per adozioni internazionali: documenti comprovanti le spese sostenute Contributi assistenziali obbligatori (inps): ricevute dei versamenti effettuati nel 2013(4^ rata 2011 e 1,2,3 del 2013) anche se sostenuti per familiari a carico; (F24 + Frontespizio dell INPS) e assicurazione INAIL casalinghe Contributo SSN pagato all interno dell assicurazione auto: certificato versamento premio (solo se supera 40,00) Contributi previdenziali volontari/ somme versate a forme pensionistiche complementari e individuali (ricevute dei versamenti effettuati e lettera accompagnatoria dell ente pensionistico) Assegni alimentari al coniuge (no per figli): ricevuta del coniuge, vaglia, bonifici, codice fiscale dell ex coniuge Riscatto anni di laurea la detrazione del 19% spetta solo ai familiari fiscalmente a carico mentre per i contributi che riguardano il dichiarante restano sempre deducibili dal reddito complessivo

8 8 SCADENZE FISCALI Aprile-maggio 2014 a cura di Simonetta Manara Mercoledì 16/4 Liquidazione e versamento dell IVA dei contribuenti a periodicità mensile relativa al mese di marzo (fattura differita con data aprile ma con ddt di marzo entra nella liquidazione di marzo). Versamento delle ritenuta d acconto operate nel mese di marzo sui compensi di lavoro autonomo, di lavoro dipendente e sulle provvigioni; Versamento contributi previdenziali e assistenziali relativi alle retribuzioni dei lavoratori dipendenti di competenza del mese precedente. Sabato 26/4 Presentazione degli elenchi riepilogativi (INTRASTAT) delle cessioni e/o acquisti intracomunitari di beni nonché delle prestazioni di servizi intracomunitari effettuati nel mese precedente e/o nel trimestre precedente. Mercoledì 30/4 Presentazione dichiarazione al catasto dei fabbricati che non risultano dichiarati o che abbiano subito variazione di consistenza o di destinazione, nonché dei fabbricati che abbiano perduto i requisiti di ruralità. Venerdì 16/5 Ultimo giorno utile per emettere le fatture differite relative ai beni consegnati o spediti nel mese di aprile; Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, con sanzione ridotta al 3,75% del versamento dell Iva relativo al mese di marzo 2014, non effettuato o effettuato in misura ridotta; Liquidazione e versamento dell IVA dei contribuenti a periodicità mensile relativa al mese di aprile (fattura differita con data maggio ma con ddt di aprile entra nella liquidazione di maggio); IVA periodicità trimestrale: versamento dell IVA dovuta per il primo trimestre 2014 maggiorata del 1%; Versamento delle ritenuta d acconto operate nel mese di aprile sui compensi di lavoro autonomo, di lavoro dipendente e sulle provvigioni; Versamento contributi lavoratori dipendenti previdenziali e assistenziali relativi alle retribuzioni di competenza del mese precedente. Lunedì 25/5 Presentazione elenchi intrastat mensili delle cessioni e/o acquisti intracomunitari effettuati nel mese di aprile. ISTAT: indice dei prezzi per rivalutazioni di febbraio 2014 : +0,5% Visita il sito Troverai molte notizie per usufruire al meglio dei servizi che ti offre la tua associazione Noi del Consorzio Agrario siamo in campo da più di cento anni. Dalla fine del XIX secolo, perseguiamo lo stesso obiettivo: sostenere l agricoltura dei nostri territori introducendo innovazione, promuovendo sviluppo, diffondendo valore. E comunicando il Made in Italy, in tutto il mondo. Siamo fieri di essere tra i protagonisti del comparto primario e di essere al fianco, tutti i giorni, degli Imprenditori Agricoli che consideriamo dei veri e propri eroi di questo Paese. Dalla fusione del Consorzio Agrario Lombardo Veneto e del Consorzio Agrario di Padova e Venezia, nasce il CONSORZIO AGRARIO DEL NORDEST Società Cooperativa. Ora siamo più strutturati, più presenti, più vicini ai nostri soci e ai nostri clienti. Ora siamo più vicini al futuro dell Agricoltura italiana.

Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all

Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all Dati generali: Documento di identità valido del dichiarante. Tessera per l assistenza sanitaria attestante eventuali patologie che danno diritto all esenzione dalla partecipazione alla spesa sanitaria

Dettagli

Documenti necessari per la corretta compilazione della Dichiarazione dei Redditi Modelli 730/2011e Unico/2011

Documenti necessari per la corretta compilazione della Dichiarazione dei Redditi Modelli 730/2011e Unico/2011 Documenti necessari per la corretta compilazione della Dichiarazione dei Redditi Modelli 730/2011e Unico/2011 PER LA GENERALITÀ DEI LAVORATORI DIPENDENTI E/O PENSIONATI Eventuale tessera d iscrizione al

Dettagli

Ai gentili Clienti Loro sedi

Ai gentili Clienti Loro sedi Ai gentili Clienti Loro sedi Circolare n. 10/2011 Oggetto: Modello 730 Gentile Cliente, con l intento di agevolarla nella preparazione del materiale necessario per la compilazione della dichiarazione dei

Dettagli

familiari coniuge o figli o altri familiari non devono possedere un reddito superiore ad Euro 2.840,51 annui) Redditi di terreni e fabbricati:

familiari coniuge o figli o altri familiari non devono possedere un reddito superiore ad Euro 2.840,51 annui) Redditi di terreni e fabbricati: Torino, 30 Marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione dei redditi anno 2014. Gent.mi Sig.ri Clienti, - Con la presente Vi comunichiamo le scadenze relative alla dichiarazione dei redditi anno 2014: - per i sig.ri

Dettagli

Nuova residenza anagrafica. Variazioni stato civile. Coniuge e figli fiscalmente a carico. Altri familiari fiscalmente a carico

Nuova residenza anagrafica. Variazioni stato civile. Coniuge e figli fiscalmente a carico. Altri familiari fiscalmente a carico Pagina 1 DOCUMENTI ANAGRAFICI In via generale si ricorda che il contribuente deve esibire la documentazione necessaria per permettere la verifica della conformità dei dati esposti nella propria dichiarazione

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: MODELLI UNICO 2015 e 730/2015 ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI 1. PREMESSA In vista dei prossimi adempimenti dichiarativi delle persone

Dettagli

STUDIO PROFESSIONALE CORTORILLO di Chiara Cortorillo

STUDIO PROFESSIONALE CORTORILLO di Chiara Cortorillo Elenco documenti e informazioni necessarie per MODELLO 730/2015 N.B. il contribuente deve presentare i documenti in originale e munirsi anche di fotocopie da lasciare al CAF. DATI PERSONALI Documento d

Dettagli

DOCUMENTI per compilare il 730/2012 (IN FOTOCOPIA LEGGIBILE) SCADENZA 31 MAGGIO 2012

DOCUMENTI per compilare il 730/2012 (IN FOTOCOPIA LEGGIBILE) SCADENZA 31 MAGGIO 2012 CAF MUNICIPIO VIA GALILEO CHINI, 28 00125 TEL/FAX 06.52.35.01.76 DOCUMENTI per compilare il 730/2012 (IN FOTOCOPIA LEGGIBILE) SCADENZA 31 MAGGIO 2012 DOCUMENTI NECESSARI Documento di identità valido per

Dettagli

ELENCO DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2015 - REDDITI 2014

ELENCO DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2015 - REDDITI 2014 ELENCO DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2015 - REDDITI 2014 DATI PERSONALI documento di identità valido del dichiarante; eventuale indirizzo di posta elettronica; eventuale

Dettagli

Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013

Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013 Roma, 11 aprile 2013 Prot. n. 210/2013 Circolare n. 57 A tutti i CRP e ai loro sportelli Oggetto: documenti necessari per la presentazione del modello 730/2013 In allegato alla presente, pubblichiamo un

Dettagli

Redditi percepiti nel 2014

Redditi percepiti nel 2014 Ciao a tutti, anche quest anno cercheremo di agevolarvi su questo appuntamento fiscale. Di sicuro il governo si è sbizzarrito nel comunicare le nuove procedure per la compilazione della dichiarazione dei

Dettagli

FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE

FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE FOGLIO DOCUMENTI E NOTE CORRELATE QUADRO C Modello di Certificazione Unica (ex CUD) Assegni periodici percepiti dal coniuge separato nel caso di sentenza di separazione (esclusi quelli destinati al mantenimento

Dettagli

DOCUMENTI NECESSARI PER DETERMINARE IL TUO REDDITO 2014

DOCUMENTI NECESSARI PER DETERMINARE IL TUO REDDITO 2014 DOCUMENTI NECESSARI PER DETERMINARE IL TUO REDDITO 2014 DOCUMENTI Dichiarazione dei redditi modello 730 o Unico presentati nel 2014 per i redditi 2013 Pagamenti IMU 2014 Codice fiscale del dichiarante,

Dettagli

Di seguito, troverà un utile elenco riguardante la documentazione necessaria per completare la Dichiarazione dei Redditi.

Di seguito, troverà un utile elenco riguardante la documentazione necessaria per completare la Dichiarazione dei Redditi. Lissone, 20 marzo 2012 Circolare n 11/2012 Gentile Cliente, l'appuntamento periodico con la presentazione annuale della Dichiarazione dei Redditi è arrivato. Anche quest'anno, lo Studio Corno sarà lieto

Dettagli

Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE

Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE Cuneo, lì 14 aprile 2014 Egregio CLIENTE Prot. n. 19/2014 LA DOCUMENTAZIONE PER RISPARMIARE CON LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI (periodo di imposta 2013) In vista della scadenza per la presentazione della

Dettagli

Cosa portare al momento della Dichiarazione dei redditi

Cosa portare al momento della Dichiarazione dei redditi 2/6 Cosa portare al momento della Dichiarazione dei redditi o Tessera di iscrizione al Sindacato; o Documento d'identità; o Dichiarazione 730 o Unico (con eventuali F24 per pagamenti o compensazioni) dell'anno

Dettagli

Centro di raccolta. Mod. 730 - Depliant. Presentare il Mod. 730 ecco sei buoni motivi per rivolgervi ai nostri centri di raccolta CAF!

Centro di raccolta. Mod. 730 - Depliant. Presentare il Mod. 730 ecco sei buoni motivi per rivolgervi ai nostri centri di raccolta CAF! Mod. 730 - Depliant Presentare il Mod. 730 ecco sei buoni motivi per rivolgervi ai nostri centri di raccolta CAF! 1) L attività di assistenza fiscale è completamente gratuita se consegni ai nostri centri

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione dei redditi 2009 - UNICO 2010 Persone fisiche Modello raccolta dati

OGGETTO: Dichiarazione dei redditi 2009 - UNICO 2010 Persone fisiche Modello raccolta dati A TUTTI I CLIENTI LORO SEDI CIRCOLARE N. 07/2010 Treviso, 08 aprile 2010 OGGETTO: Dichiarazione dei redditi 2009 - UNICO 2010 Persone fisiche Modello raccolta dati Anche quest anno i contribuenti dovranno

Dettagli

1 - UNICO PERSONE FISICHE 2015, Redditi anno 2014

1 - UNICO PERSONE FISICHE 2015, Redditi anno 2014 CONTENUTI 1 - UNICO PERSONE FISICHE 2015, Redditi anno 2014... 1 2 - SCADENZIARIO: MOD. UNICOPF 2015 redditi 2014... 2 1 - UNICO PERSONE FISICHE 2015, Redditi anno 2014 la normativa Gentile Cliente, siamo

Dettagli

Circolare Nr. 03/ 2012. Vi elenchiamo di seguito i documenti e le informazioni necessarie per la redazione del Modello Unico 2012 Redditi 2011.

Circolare Nr. 03/ 2012. Vi elenchiamo di seguito i documenti e le informazioni necessarie per la redazione del Modello Unico 2012 Redditi 2011. Noale, 07 Maggio 2012 Circolare ai Signori Clienti Loro Sedi Circolare Nr. 03/ 2012 MODELLO UNICO 2012 REDDITI 2011 Vi elenchiamo di seguito i documenti e le informazioni necessarie per la redazione del

Dettagli

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione:

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione: Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Il mod. 730/2012 deve essere presentato e compilato in ogni sua parte e debitamente firmato; si prega indicare anche il n. telefonico dell ufficio

Dettagli

Oggetto: Circolare dichiarazione dei redditi 2015

Oggetto: Circolare dichiarazione dei redditi 2015 DOTT. ANDREA ALBERGHINI DOTT. ALFREDO ODDONE DOTT. FEDERICO BENNI DOTT. DARIO CURTI DOTT. CLAUDIO MARCANTOGNINI DOTT. PIETRO BUFANO Bologna, 21 maggio 2015 Oggetto: Circolare dichiarazione dei redditi

Dettagli

Sezione A COMMERCIALISTI. Mauro D Elia. Via Antonio Angiolini 23 59100 Prato Tel 0574 603765 fax 0574 603765

Sezione A COMMERCIALISTI. Mauro D Elia. Via Antonio Angiolini 23 59100 Prato Tel 0574 603765 fax 0574 603765 ALLA GENTILE CLIENTELA CIRCOLARE DICHIARAZIONE DEI REDDITI ANNO 2012 OGGETTO: Richiesta documenti per Unico 2013 - Modello 730/2013 anno d imposta 2012 Con l approssimarsi della prossima scadenza per la

Dettagli

Bologna, 25 marzo 2014. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi

Bologna, 25 marzo 2014. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Bologna, 25 marzo 2014 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Oggetto CIRCOLARE N. 5 DOCUMENTAZIONE PER IL MODELLO 730/2014 E MODELLO UNICO 2014. RICHIESTA DEL CUD ALL INPS A decorrere da quest anno,

Dettagli

La presente per informarvi circa le novità ed i termini per la presentazione della dichiarazione dei redditi per l anno d imposta 2013.

La presente per informarvi circa le novità ed i termini per la presentazione della dichiarazione dei redditi per l anno d imposta 2013. Pieve di Soligo, 14.05.2014 Circolare n. 3 OGGETTO: DICHIARAZIONE DEI REDDITI (UNICO 2014) ED I.M.U. ANNO 2014 La presente per informarvi circa le novità ed i termini per la presentazione della dichiarazione

Dettagli

La presente circolare fornisce istruzioni, adempimenti e scadenze in materia di raccolta e controllo delle dichiarazioni 730/2015.

La presente circolare fornisce istruzioni, adempimenti e scadenze in materia di raccolta e controllo delle dichiarazioni 730/2015. CENTRO SERVIZI FALBI Ai dirigenti sindacali Falbi Oggetto: Modello 730/2015 Modello Unico/2015 La presente circolare fornisce istruzioni, adempimenti e scadenze in materia di raccolta e controllo delle

Dettagli

ASSISTENZA FISCALE 2015

ASSISTENZA FISCALE 2015 ASSISTENZA FISCALE 2015 Il Nursing up Sondrio in convenzione con il Caf ANMIL di Sondrio garantisce i seguenti servizi fiscali a tariffe agevolate: Mod. 730 singolo con assistenza Mod. 730 congiunto con

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DELLE PERSONE FISICHE - MODELLO UPF 2014 E MODELLO 730/2014 PER L ANNO

Dettagli

OGGETTO: La documentazione per il modello Unico 2011

OGGETTO: La documentazione per il modello Unico 2011 Informativa per la clientela di studio N. 50 DEL 04.05.2011 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: La documentazione per il modello Unico 2011 Gentile cliente, con la stesura del presente documento informativo

Dettagli

FAZIO ANNA. Ragioniere commercialista. Iscritta all O.D.C.E C. di Prato. Revisore dei conti VIA TINTORI 31-59100 PRATO PO

FAZIO ANNA. Ragioniere commercialista. Iscritta all O.D.C.E C. di Prato. Revisore dei conti VIA TINTORI 31-59100 PRATO PO FAZIO ANNA Ragioniere commercialista Iscritta all O.D.C.E C. di Prato Revisore dei conti VIA TINTORI 31-59100 PRATO PO Telefono: 0574 23889 3394342747 fax :057429790 e-mail: annafazio@wmail.it pec: annafazio@odcecprato.legalmail.it

Dettagli

Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015

Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015 Dichiarazione dei redditi - Modello 730/2015 Cosa portare al Caf per la compilazione > Modello CUD 2015 redditi 2014 che il datore di lavoro o l Ente pensionistico consegnerà entro il 28 febbraio 2015.

Dettagli

DICHIARAZIONE REDDITI 2013

DICHIARAZIONE REDDITI 2013 UILTRASPORTI PILOTI DICHIARAZIONE REDDITI 2013 La UILT anche quest anno ha attivato il servizio CAF su tutto il territorio nazionale per la dichiarazione dei redditi anno 2013. Le lista delle sedi UILT

Dettagli

Redditi: riepilogo degli oneri generali

Redditi: riepilogo degli oneri generali Periodico informativo n. 67/2015 Redditi: riepilogo degli oneri generali Gentile Cliente, In vista dell imminente appuntamento annuale con la redazione della dichiarazione dei redditi, di seguito si propone

Dettagli

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione:

Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Per i dipendenti che chiedono assistenza alla compilazione: Per i dipendenti che consegnano il modello 730 precompilato: Il mod. 730/2010 deve essere presentato e compilato in ogni sua parte e debitamente firmato; si ricorda che permane l obbligo della consegna

Dettagli

Documentazione per mod.730 2011 redditi 2010

Documentazione per mod.730 2011 redditi 2010 Documentazione per mod.730 2011 redditi 2010 Cosa portare per la compilazione: Eventuale indirizzo di posta elettronica. Eventuale numero di telefono cellulare. Eventuale numero di telefono fisso. Modello

Dettagli

Loro sedi. Ritenendo di fare cosa gradita nell allegato prospetto si riepilogano i principali oneri detraibili e deducibili.

Loro sedi. Ritenendo di fare cosa gradita nell allegato prospetto si riepilogano i principali oneri detraibili e deducibili. Studio Associato di Consulenza Aziendale Dottori Commercialisti Dott. Gianpiero Perissinotto Dott.ssa Monica Lacedelli Via degli Agricoltori n. 11 32100 Belluno tel: 0437/932080 fax: 0437/932095 E-mail:

Dettagli

ELABORAZIONE MODELLI 730/2010. Il nostro Studio svolge il servizio di elaborazione dei modelli 730/2010 ai seguenti costi:

ELABORAZIONE MODELLI 730/2010. Il nostro Studio svolge il servizio di elaborazione dei modelli 730/2010 ai seguenti costi: ELABORAZIONE MODELLI 7302010 Il nostro Studio svolge il servizio di elaborazione dei modelli 7302010 ai seguenti costi: modello base euro,00 (55,00 + iva) modello congiunto euro 108,00 (90,00 + iva) dichiarazione

Dettagli

Bologna, 20 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi

Bologna, 20 marzo 2015. A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Bologna, 20 marzo 2015 A tutti i Clienti dello Studio Loro sedi Oggetto CIRCOLARE N. 4 DOCUMENTAZIONE PER IL MODELLO 730/2015 E MODELLO UNICO PF 2015 DA CONSEGNARE ENTRO L 8 APRILE P.V. RICHIESTA DELLA

Dettagli

Oggetto: Dichiarazione dei redditi Mod.730/2014. La dichiarazione è da predisporre entro 31.05.2014 data ultima per l invio.

Oggetto: Dichiarazione dei redditi Mod.730/2014. La dichiarazione è da predisporre entro 31.05.2014 data ultima per l invio. Oggetto: Dichiarazione dei redditi Mod.730/2014 Ai Sigg. Clienti Loro sedi Anche per quest anno è prossima la scadenza per la presentazione della Dichiarazione dei redditi 2013 Mod. 730/2014. La dichiarazione

Dettagli

per la compilazione del 730/13

per la compilazione del 730/13 Cosa portare per la compilazione del 730/13 Dichiarazione dei redditi dell anno precedente (Modello 730/2012 o Modello UNICO 2012) Bollettini e/o F24 dei versamenti IMU pagati nel 2012; Fotocopia fronte/retro

Dettagli

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI

STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI STUDIO DPM COMMERCIALISTI ASSOCIATI Gentili Clienti Loro sedi Circolare n. 8/2012 OGGETTO: ONERI DETRAIBILI E DEDUCIBILI NELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI DELLE PERSONE FISICHE - MODELLO UPF 2012 PER L ANNO

Dettagli

1 - UNICO PERSONE FISICHE 2014, Redditi anno 2013

1 - UNICO PERSONE FISICHE 2014, Redditi anno 2013 CONTENUTI 1 - UNICO PERSONE FISICHE 2014, Redditi anno 2013... 1 2 - SCADENZIARIO: MOD. UNICOPF redditi 2013... 2 1 - UNICO PERSONE FISICHE 2014, Redditi anno 2013 la normativa Gentile Cliente, siamo lieti

Dettagli

Per la documentazione da portare al seguito vedere l allegato vademecum.

Per la documentazione da portare al seguito vedere l allegato vademecum. ASSISTENZA FISCALE MOD. 730/2008 - CONVENZIONE SAPAF Molise/F.A.B.I. Anche quest anno abbiamo rinnovato, a livello regionale, la convenzione con il CAF-F.A.B.I., il CAF del Sindacato Autonomo dei lavoratori

Dettagli

Vademecum alla Compilazione

Vademecum alla Compilazione Vademecum alla Compilazione DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2013 - REDDITI 2012 Con l intento di agevolare la preparazione del materiale necessario per la compilazione della

Dettagli

Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE

Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE Il modello.. Uilcom..Unica I DOCUMENTI UTILI ALLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE Mod. 730/2011 1 DOCUMENTI ANAGRAFICI In via generale si ricorda che il contribuente deve esibire la documentazione necessaria

Dettagli

Oneri deducibili e detraibili

Oneri deducibili e detraibili UNICO 2011 Oneri deducibili e detraibili A cura della dott.ssa Lucia Campana ONERI DEDUCIBILI e DETRAIBILI Oneri deducibili: sono le spese che ai sensi dell art.10 D.P.R. 917/86 (T.U. Imposte Dirette)

Dettagli

Redditi da dichiarare. Oneri detraibili e deducibili

Redditi da dichiarare. Oneri detraibili e deducibili MEMORANDUM SINTETICO SULLA DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE Per maggiori informazioni contattare direttamente lo Studio Il contribuente deve sempre esibire la documentazione necessaria per permettere ai professionisti

Dettagli

DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DELMODELLO 730/2013 REDDITI 2012

DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DELMODELLO 730/2013 REDDITI 2012 DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DELMODELLO 730/2013 REDDITI 2012 con l intento di agevolarla nella preparazione del materiale necessario per la compilazione della dichiarazione dei redditi,

Dettagli

Studio Corno. Lissone, 28 marzo 2012 Circolare n 12/2012. Gentile Cliente,

Studio Corno. Lissone, 28 marzo 2012 Circolare n 12/2012. Gentile Cliente, Lissone, 28 marzo 2012 Circolare n 12/2012 Gentile Cliente, l'appuntamento periodico con la presentazione annuale della Dichiarazione dei Redditi è arrivato. Anche quest'anno, lo Studio Corno sarà lieto

Dettagli

DOCUMENTI NECESSARI MOD. 730/2015

DOCUMENTI NECESSARI MOD. 730/2015 DOCUMENTI NECESSARI MOD. 730/2015 La UILTEC Palermo rinnova la propria disponibilità a rendere ai propri iscritti il Servizio di Assistenza Fiscale per la compilazione del Modello 730 per l anno 2015.

Dettagli

MODELLO 730 MODELLO UNICO

MODELLO 730 MODELLO UNICO DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2012 CON: MODELLO 730 MODELLO UNICO DA AFFIGGERE ALL ALBO SINDACALE DELLA SCUOLA SONO SEMPRE NECESSARI: DICHIARAZIONE DEI REDDITI MOD. 730/2011

Dettagli

Cos'è. Chi può utilizzarlo

Cos'è. Chi può utilizzarlo 730 Cos'è Per i lavoratori dipendenti, i pensionati o i soggetti con un reddito da collaborazione coordinata e continuativa, il modello 730 rappresenta un modo semplice di presentare la dichiarazione dei

Dettagli

STUDIO GIANI DOTTORI COMMERCIALISTI

STUDIO GIANI DOTTORI COMMERCIALISTI Milano 26 marzo OGGETTO: Modello 730 redditi 2014 I lavoratori dipendenti e i pensionati possono presentare la dichiarazione con il modello 730. Il modello 730 è una dichiarazione semplificata e vantaggiosa

Dettagli

CIRCOLARE INFORMATIVA 3/2013

CIRCOLARE INFORMATIVA 3/2013 D E T R A Z I O N I E D E D U Z I O N I D I M P O S T A N E L M O D E L L O 7 3 0 E D U N I C O P F 2 0 1 3 T A S S A Z I O N E R E D D I T I D A T E R R E N I E F A B B R I C A T I CIRCOLARE INFORMATIVA

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

S T U D I O C A P R A & A S S O C I A T I

S T U D I O C A P R A & A S S O C I A T I Stradone San Fermo, 20 37121 Verona tel. 045.8030145 r.a. telefax 045.8010778 studio@studiocapraeassociati.it studiocapraeassociati@legalmail.it www.studiocapraeassociati.it Giuseppe Capra Marco Bazzani

Dettagli

RIMBORSI D IMPOSTA SUPERIORI AD EURO 4.000

RIMBORSI D IMPOSTA SUPERIORI AD EURO 4.000 Termini di presentazione: la scadenza del 730/2014 è fissata al 31/05/2014; Si raccomanda la verifica documentale (previo appuntamento) dei casi di ESONERO / OBBLIGO / CONVENIENZA della presentazione della

Dettagli

Prospetto di ausilio per la individuazione degli oneri detraibili/deducibili

Prospetto di ausilio per la individuazione degli oneri detraibili/deducibili Studio Fabrizio Mariani Viale Brigata Bisagno 12/1 16129 Genova Tel. e. fax. 010.59.58.294 f.mariani@studio-mariani.it Circolare n. 16/2015 Del 14 maggio 2015 Gentile Sig.ra/Sig. Oggetto: dichiarazione

Dettagli

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA 730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA COGNOME NOME Singola Congiunta Documenti e Dati OBBLIGATORI 1) Modello 730/2013 e/o UNICO/2013 2) Fotocopia della carta d identità del contribuente 3) Fotocopia

Dettagli

oneri detraibili oneri deducibili

oneri detraibili oneri deducibili Infermieri e libera professione: un avventura possibile Como 5 novembre 2010 oneri detraibili oneri deducibili Ricavato dalle istruzioni ministeriali per il Modello UNICO 1 ONERI DETRAIBILI (19%) Permettono

Dettagli

QUESTIONARIO DA CONSEGNARE ENTRO IL 30/04/2012

QUESTIONARIO DA CONSEGNARE ENTRO IL 30/04/2012 A TUTTI I CLIENTI Loro Sedi Circolare n. 6/12 Vicenza, 13 APRILE 2012 OGGETTO: MODELLO 730/UNICO ANNO 2012 RACCOLTA DATI PER LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI. QUESTIONARIO DA CONSEGNARE ENTRO IL 30/04/2012

Dettagli

Vademecum alla Compilazione

Vademecum alla Compilazione Vademecum alla Compilazione DOCUMENTI E DATI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730/2014 - REDDITI 2013 Con l intento di agevolare la preparazione del materiale necessario per la compilazione della

Dettagli

DATI E DOCUMENTI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEI MODELLI 730 o UNICO DA PRESENTARE AL CAF O AGLI INCARICATI GIA IN FOTOCOPIA

DATI E DOCUMENTI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEI MODELLI 730 o UNICO DA PRESENTARE AL CAF O AGLI INCARICATI GIA IN FOTOCOPIA DATI E DOCUMENTI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEI MODELLI 730 o UNICO DA PRESENTARE AL CAF O AGLI INCARICATI GIA IN FOTOCOPIA 1) dichiarazione dei redditi (modelli 730/UNICO) relativa all anno precedente

Dettagli

Dott. Francesco Pedone

Dott. Francesco Pedone Bisceglie, 24 apr 2014 Circolare informativa per la clientela Oggetto: dichiarazione dei redditi elenco degli oneri detraibili/deducibili Anche quest anno a seguito delle consuete, frenetiche, novità normative,

Dettagli

INFORMATIVA SULL ELENCO DOCUMENTI NECESSARI PER L ELABORAZIONE DEL MODELLO 730/2014

INFORMATIVA SULL ELENCO DOCUMENTI NECESSARI PER L ELABORAZIONE DEL MODELLO 730/2014 INFORMATIVA SULL ELENCO DOCUMENTI NECESSARI PER L ELABORAZIONE DEL MODELLO 730/2014 Gentile Cliente desideriamo informarla che il modello 730 per i redditi 2014 potrà essere consegnato al Centro di assistenza

Dettagli

Siena, 16 marzo 2009. CAF FABI - Sede di Siena

Siena, 16 marzo 2009. CAF FABI - Sede di Siena FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI Centro Assistenza Fiscale Sede di Siena Piazza Tolomei, 5-53100 SIENA - Tel. 0577 / 288406-288301 (fax) Indirizzo Web: www.fabisiena.it Posta elettronica:caaf@fabisiena.it

Dettagli

C o m e s S t u d i o A s s o c i a t o C o n s u l e n z a a z i e n d a l e i n t e g r a t a

C o m e s S t u d i o A s s o c i a t o C o n s u l e n z a a z i e n d a l e i n t e g r a t a CIRCOLARE N. 03/2011 Vicenza, 08 Aprile 2011 A tutti i Clienti Loro sedi OGGETTO: Dichiarazione dei redditi anno 2010 730 e Unico persone fisiche 1. La documentazione ed i dati richiesti sono da consegnare

Dettagli

DOCUMENTAZIONE CHE IL CONTRIBUENTE DEVE PRESENTARE IN COPIA UNITAMENTE AL MODELLO 730/2011

DOCUMENTAZIONE CHE IL CONTRIBUENTE DEVE PRESENTARE IN COPIA UNITAMENTE AL MODELLO 730/2011 GUIDA ALLA COMPILAZIONE DEL MODELLO 730-2011 ISTRUZIONI PRELIMINARI Caro contribuente, CAFINDUSTRIA mette a disposizione di dipendenti e pensionati il servizio di dichiarazione modello 730-2011 on-line.

Dettagli

CAF Centro Assistenza Fiscale

CAF Centro Assistenza Fiscale CAF Centro Assistenza Fiscale Prestazioni CAF Elaborazione e trasmissione DICHIARAZIONI DEI REDDITI (730 e Modello UNICO) Elaborazione MODELLI ISEE /ISEU Trasmissione all INPS modelli RED ICRIC ICLAV -DETRAZIONI

Dettagli

Spett.le CLIENTE. DOCUMENTAZIONE ED INFORMAZIONI PER LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI Mod. 730/2008 Mod. Unico 2008

Spett.le CLIENTE. DOCUMENTAZIONE ED INFORMAZIONI PER LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI Mod. 730/2008 Mod. Unico 2008 Spett.le CLIENTE Oggetto: Dichiarazione dei redditi 2007 Modello UNICO 2008 DOCUMENTAZIONE ED INFORMAZIONI PER LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI Mod. 730/2008 Mod. Unico 2008 Sig. - Copia dichiarazione Unico

Dettagli

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DEI PRINCIPALI DATI DA DICHIARARE ED ONERI DEDUCIBILI / DETRAIBILI

PROSPETTO RIEPILOGATIVO DEI PRINCIPALI DATI DA DICHIARARE ED ONERI DEDUCIBILI / DETRAIBILI Firenze, 14/III/2012 A tutti i Clienti dello Studio PROSPETTO RIEPILOGATIVO DEI PRINCIPALI DATI DA DICHIARARE ED ONERI DEDUCIBILI / DETRAIBILI Anche quest anno lo Studio, in qualità di Centro Raccolta

Dettagli

ERREDI SRL UNIPERSONALE Consulenza Aziendale C.E.D. Formazione www.renatodotto.it

ERREDI SRL UNIPERSONALE Consulenza Aziendale C.E.D. Formazione www.renatodotto.it Il modello 7302010: cos è, chi può utilizzarlo, come si compila e quando si presenta. Come ogni anno siamo arrivati all'appuntamento con la dichiarazione dei redditi e anticipare i tempi è sempre meglio

Dettagli

DATI E DOCUMENTI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEI MODELLI 730 o UNICO DA PRESENTARE AL CAF O AGLI INCARICATI GIA IN FOTOCOPIA

DATI E DOCUMENTI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEI MODELLI 730 o UNICO DA PRESENTARE AL CAF O AGLI INCARICATI GIA IN FOTOCOPIA DATI E DOCUMENTI NECESSARI PER LA COMPILAZIONE DEI MODELLI 730 o UNICO DA PRESENTARE AL CAF O AGLI INCARICATI GIA IN FOTOCOPIA 1) dichiarazione dei redditi (modelli 730/UNICO) relativa all anno precedente

Dettagli

SNALS- SEGRETERIA PROVINCIALE DI CUNEO PRESENTAZIONE MODELLO 730/2015

SNALS- SEGRETERIA PROVINCIALE DI CUNEO PRESENTAZIONE MODELLO 730/2015 SNALS- SEGRETERIA PROVINCIALE DI CUNEO PRESENTAZIONE MODELLO 730/2015 La raccolta dei dati necessari per la presentazione delle dichiarazioni dei redditi mod. 730/15, redditi 2014, avrà inizio a partire

Dettagli

Ai Sigg.ri Clienti Loro indirizzo Email. Oggetto: Modello Unico e 730 periodo d imposta 2010 - oneri deducibili/detraibili

Ai Sigg.ri Clienti Loro indirizzo Email. Oggetto: Modello Unico e 730 periodo d imposta 2010 - oneri deducibili/detraibili Ai Sigg.ri Clienti Loro indirizzo Email Oggetto: Unico e periodo d imposta 2010 - oneri deducibili/detraibili A seguito delle frenetiche novità normative degli ultimi anni, si sono moltiplicati gli oneri

Dettagli

UNITÀ SINDACALE Sezione Silcea (Segreteria Coordinamento Banca Popolare di Spoleto) www.unisin.it

UNITÀ SINDACALE Sezione Silcea (Segreteria Coordinamento Banca Popolare di Spoleto) www.unisin.it COMUNICATO AGLI ISCRITTI Novità fiscali 730/2014 e Documentazione da allegare Si riporta di seguito un vademecum con le principali novità relative alla dichiarazione dei redditi di quest anno con i principali

Dettagli

Le regole per ottenere gli sconti fiscali

Le regole per ottenere gli sconti fiscali Periodico informativo n. 40/2011 Le regole per ottenere gli sconti fiscali Gentile cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento informativo, che con Provvedimento dell Agenzia

Dettagli

Gli oneri. Capitolo 10 10.1 CONCETTI GENERALI 10.2 GLI ONERI DEDUCIBILI 10.3 GLI ONERI DETRAIBILI 10.4 VISTO DI CONFORMITÀ

Gli oneri. Capitolo 10 10.1 CONCETTI GENERALI 10.2 GLI ONERI DEDUCIBILI 10.3 GLI ONERI DETRAIBILI 10.4 VISTO DI CONFORMITÀ Gli oneri Capitolo 10 10.1 CONCETTI GENERALI 10.2 GLI ONERI DEDUCIBILI 10.3 GLI ONERI DETRAIBILI 10.4 VISTO DI CONFORMITÀ 10.5 LA RATEIZZAZIONE DELLE SPESE 10.6 LE DIVERSE TIPOLOGIE DI ONERI GLI ONERI

Dettagli

MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners

MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners ragionieri commercialisti economisti d impresa valdagno (vi) via l. festari,15 tel. 0445/406758/408999 - fax 0445/408485 dueville (vi) - via g. rossi, 26 tel. 0444/591846

Dettagli

UILCA GRUPPO MPS FOCUS

UILCA GRUPPO MPS FOCUS UILCA GRUPPO MPS FOCUS A N N O I I I N U M E R O 5 A P R - G I U 2 0 1 3 In questo numero parliamo di... S O M M A R I O : Assistenza fiscale ai Lavoratori 1 Assistenza fiscale ai Lavoratori Carissime

Dettagli

DOCUMENTI DA ALLEGARE IN ORIGINALE DA CONSEGNARE ENTRO E NON OLTRE IL 30/4/2014

DOCUMENTI DA ALLEGARE IN ORIGINALE DA CONSEGNARE ENTRO E NON OLTRE IL 30/4/2014 FOGLIO NOTIZIE DEL CONTRIBUENTE (ALLEGARE SEMPRE ANCHE COPIA DELLA CARTA D IDENTITÀ E TESSERINO CF) DOCUMENTI DA ALLEGARE IN ORIGINALE DA CONSEGNARE ENTRO E NON OLTRE IL 30/4/2014 CHI FOSSE INTERESSATO

Dettagli

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA (nel caso di invio tramite mail o con consegna al proprio sindacalista di riferimento)

730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA (nel caso di invio tramite mail o con consegna al proprio sindacalista di riferimento) 730 - RIEPILOGO DOCUMENTAZIONE RICHIESTA (nel caso di invio tramite mail o con consegna al proprio sindacalista di riferimento) COGNOME NOME Singola Congiunta Documenti e Dati OBBLIGATORI 1) DELEGA AL

Dettagli

Contributi alle imprese - Termine di presentazione della domanda on line per fruire degli incentivi Inail per la sicurezza sul lavoro.

Contributi alle imprese - Termine di presentazione della domanda on line per fruire degli incentivi Inail per la sicurezza sul lavoro. Sperando di farle cosa gradita, Le inviamo lo scadenzario di marzo 2012. Cordialmente. Lo Studio ADEMPIMENTI MESE DI MARZO 2012 Giovedì 1 marzo DOCUMENTI FISCALI Archiviazione informatica - Termine di

Dettagli

Corso di Economia Pubblica Lezione 2 - IRPEF

Corso di Economia Pubblica Lezione 2 - IRPEF (materiale gentilmente concesso dalla Prof.ssa Alessandra Casarico) Corso di Economia Pubblica Lezione 2 - IRPEF Prof. Paolo Buonanno paolo.buonanno@unibg.it Schema dell IRPEF T=t(Y-d)-f Reddito complessivo

Dettagli

- SPESE SANITARIE PER PORTATORI DI HANDICAP

- SPESE SANITARIE PER PORTATORI DI HANDICAP INDICE Premessa... pag. 11 Struttura del testo...» 11 Nozioni introduttive... pag. 13 Oneri sostenuti nell interesse di soggetti diversi...» 13 Ammontare detraibile/deducibile...» 15 Ultime novità in materia...»

Dettagli

MODELLO 730/2014 REDDITI 2013: NOVITÀ IN MATERIA DI IRPEF

MODELLO 730/2014 REDDITI 2013: NOVITÀ IN MATERIA DI IRPEF MODELLO 730/2014 REDDITI 2013: NOVITÀ IN MATERIA DI IRPEF dal 17 marzo al 31 maggio Vi illustriamo, qui di seguito, alcune tra le principali novità di natura fiscale che avranno riflessi già a partire

Dettagli

A TUTTI GLI ISCRITTI

A TUTTI GLI ISCRITTI Unione Italiana Lavoratori Pubblica Amministrazione Segreteria Territoriale di Roma Vigili del Fuoco Via Genova, 3/a 00184 Roma Tel. 06.46722222 vigilidelfuoco.roma@uilpa.it uilpavvf.roma@gmail.com A TUTTI

Dettagli

COMPILARE IL MODULO IN TUTTI I SUOI CAMPI IN STAMPATELLO LEGGIBILE. DATI ANAGRAFICI E COMPOSIZIONE DEL NUCLEO FAMILIARE (da compilare sempre)

COMPILARE IL MODULO IN TUTTI I SUOI CAMPI IN STAMPATELLO LEGGIBILE. DATI ANAGRAFICI E COMPOSIZIONE DEL NUCLEO FAMILIARE (da compilare sempre) CENTRO SERVIZI CAAF FABI VICENZA TEL. 0444/566121 mail: 730@fabivicenza.it FOGLIO NOTIZIE DEL CONTRIBUENTE (ALLEGARE SEMPRE COPIA DELLA CARTA D IDENTITÀ E DEL CODICE FISCALE) COMPILARE IL MODULO IN TUTTI

Dettagli

In questo capitolo si analizzano e approfondiscono gli oneri e le spese per le quali il contribuente gode di particolari agevolazioni fiscali.

In questo capitolo si analizzano e approfondiscono gli oneri e le spese per le quali il contribuente gode di particolari agevolazioni fiscali. CAPITOLO SETTIMO INTRODUZIONE AGLI oneri e spese In questo capitolo si analizzano e approfondiscono gli oneri e le spese per le quali il contribuente gode di particolari agevolazioni fiscali. 1 premessa

Dettagli

DELEGA PER 730 PRECOMPILATO Agenzia delle Entrate

DELEGA PER 730 PRECOMPILATO Agenzia delle Entrate Termini di presentazione: la scadenza del 730/2015 è fissata al 07/07/2015 Si raccomanda la verifica documentale nei casi di ESONERO - OBBLIGO - CONVENIENZA (previo appuntamento) alla presentazione della

Dettagli

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Luglio 2013

OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Luglio 2013 Informativa per la clientela di studio Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Le principali scadenze Fiscali di Luglio 2013 Gentile Cliente, è nostra cura metterla al corrente, con il presente documento

Dettagli

CHECK LIST DEI DOCUMENTI

CHECK LIST DEI DOCUMENTI CHECK LIST DEI DOCUMENTI NECESSARI PER USUFRUIRE DEI SERVIZI ATTIVATI DAL CAAF CISL VICENZA (aggiornamento febbraio 2013) Per usufruire dello sconto riservato agli iscritti CISL occorre portare la tessera

Dettagli

RICHIESTA INFORMAZIONI E DOCUMENTAZIONE MOD. UNICO PERSONE FISICHE

RICHIESTA INFORMAZIONI E DOCUMENTAZIONE MOD. UNICO PERSONE FISICHE RICHIESTA INFORMAZIONI E DOCUMENTAZIONE MOD. UNICO PERSONE FISICHE variazioni dati anagrafici dichiarante/coniuge; variazioni di stato civile e/o di residenza anagrafica (occorre che ci venga segnalata

Dettagli

LE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE CONTENUTE NEL MODELLO 730-2015 a cura di Celeste Vivenzi

LE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE CONTENUTE NEL MODELLO 730-2015 a cura di Celeste Vivenzi LE PRINCIPALI NOVITA' OPERATIVE CONTENUTE NEL MODELLO 730-2015 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale L'Agenzia delle Entrate con il provvedimento n. 4791 del 15 gennaio 2015 ha approvato il modello

Dettagli

Check list Modello 730/2012

Check list Modello 730/2012 Si riepilogano i principali documenti per predisporre il Modello 730/2012. Check list Modello 730/2012 Documentazione ed informazioni per la dichiarazione del redditi 2011 - Mod. 730/2012 Copia dichiarazione

Dettagli

STUDIO CAMPI BOZZO IVALDI Dottori Commercialisti

STUDIO CAMPI BOZZO IVALDI Dottori Commercialisti STUDIO CAMPI BOZZO IVALDI Dottori Commercialisti e- m ail: cbi@ studioc am pibozzoiv aldi. it www.studiocampibozzoivaldi.it Dott. Giuseppe Ivaldi Dott. Paolo Bozzo Dott. Michele Moggia Dott. Giov anni

Dettagli

Scadenza Tributo/Contributo Soggetti Descrizione 5 GIOVEDÌ

Scadenza Tributo/Contributo Soggetti Descrizione 5 GIOVEDÌ Scadenzario fiscale FEBBRAIO 2009 Scadenza Tributo/Contributo Soggetti Descrizione 5 GIOVEDÌ 6 VENERDÌ IMPOSTE DIRETTE E Soggetti con partita e cessioni intra-ue relative all anno precedente > 40.000,00

Dettagli

Newsletter 2014 13 del 12 Marzo 2014 MODELLO 730/2014 REDDITI 2013 Note Operative

Newsletter 2014 13 del 12 Marzo 2014 MODELLO 730/2014 REDDITI 2013 Note Operative Newsletter 2014 13 del 12 Marzo 2014 MODELLO 730/2014 REDDITI 2013 Note Operative IL MODELLO 730/2014 - Cos è? Il modello 730 è una dichiarazione semplificata agli effetti dell imposta sul reddito delle

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

730/2008 - DETTAGLIO QUADRO E -

730/2008 - DETTAGLIO QUADRO E - 730/2008 - DETTAGLIO QUADRO E - Sez. I - Oneri per i quali è riconosciuta la detrazione del 19%.. pag. 2 Sez. II - Oneri deducibili dal reddito complessivo... pag. 8 Sez. III - Spese per interventi di

Dettagli