REPUBBLICA ITALIANA. PARTE QUARTA Genova - Via Fieschi 15

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REPUBBLICA ITALIANA. PARTE QUARTA Genova - Via Fieschi 15"

Transcript

1 Mercoledì 24 Novembre 2010 N. 47 REPUBBLICA ITALIANA Direzione, Amministrazione: Tel Redazione: Tel Fax Abbonamenti e Spedizioni: Tel Internet: PARTE QUARTA Genova - Via Fieschi 15 CONDIZIONI DI VENDITA: Ogni fascicolo 3,00. La vendita è effettuata esclusivamente in Genova presso la Libreria Giuridica- Galleria E. Martino 9. CONDIZIONI DI ABBONAMENTO: Con decorrenza annuale: Canone globale: 160,00 - Parte I: 40,00 - Parte II: 80,00 - Parte III: 40,00 - Parte IV: 35,00 - Sconto alle librerie: 10% - È esclusa la fatturazione. I Supplementi Straordinari (Leggi finanziarie, Ruolo nominativo S.S.n.,...) non sono compresi nei normali canoni di abbonamento, il singolo prezzo viene stabilito dall Ufficio di Presidenza; degli atti in essi contenuti ne viene data notizia sul corrispondente fascicolo ordinario. Il costo dei fascicoli arretrati è il doppio del prezzo di copertina. I fascicoli esauriti sono prodotti in fotocopia il cui prezzo è di 0,13 per facciata. I fascicoli non recapitati devono essere richiesti entro 30 giorni. CONDIZIONI DI PUBBLICAZIONE E TARIFFE: Tutti gli annunzi e avvisi dei quali si richiede la pubblicazione sul B.U.R.L. devono essere prodotti in originale, redatti in carta da bollo nei casi previsti dal D.p.r n. 642 e s.m., con allegate due fotocopie, firmati dalla persona responsabile che richiede la pubblicazione, con l indicazione della qualifica o carica sociale. Il costo della pubblicazione è a carico della Regione quando la pubblicazione è prevista da leggi e regolamenti regionali - Alle richieste di pubblicazione onerosa deve essere allegata la ricevuta del versamento sul c/c postale dell importo dovuto, secondo le TARIFFE vigenti: diritto fisso di intestazione 5,00 - Testo 2,00 per ciascuna linea di scrittura (massimo 65 battute) o frazione, compresa la firma dattiloscritta. Sconto del 10% sui testi anticipati per posta elettronica. TERMINI DI PUBBLICAZIONE: Si pubblica di regola il mercoledì, se coincidente con festività, il primo giorno successivo non festivo. Gli annunzi, avvisi e bandi di concorso da pubblicarsi entro i termini stabiliti devono pervenire alla Redazione del B.U.R.L. Via Fieschi Genova, entro le ore 12 dei due mercoledì precedenti 1 uscita del Bollettino, la scadenza indicata deve essere di almeno 15 giorni dalla data di pubblicazione, pena la mancata pubblicazione. CONDIZIONI DI PAGAMENTO: Il pagamento degli abbonamenti e delle inserzioni deve avvenire esclusivamente mediante versamento sul c/c postale N intestato al Bollettino Ufficiale Regione Liguria, Via Fieschi, Genova indicando a tergo del certificato di allibramento, la causale del versamento. L Amministrazione non risponde dei ritardi causati dalla omissione di tale indicazione. Poligrafica Ruggiero s.r.l. - Nucleo Industriale Pianodardine AVELLINO Pubblicazione settimanale - Poste Italiane S.p.A. - Spedizioni in A.P. - 70% - DBC Avellino - n. 181/2005 PARTE QUARTA Atti di cui all art. 4 della Legge Regionale 24 Dicembre 2004 n. 32 SOMMARIO PRIMA SEZIONE BANDI DI CONCORSO REGIONE LIGURIA CONSIGLIO REGIONALE - ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA LIGURIA Graduatoria finale del concorso pubblico, per esami, per la copertura a tempo indeterminato di n. 1 (uno) posto di qualifica dirigenziale vacante nella dotazione organica del personale del ruolo del Consiglio Regionale Assemblea Legislativa della Liguria approvata con deliberazione n. 224 del ASL N. 4 - CHIAVARESE Dirigente Medico - disciplina psichiatria - n. 1 posto (graduatoria). pag. 5 pag. 5

2 Anno XLI - N. 47 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV pag. 2 Collaboratore Amministrativo Professionale - cat. D - da assegnare al Centro di Controllo Direzionale - n. 1 posto. COMUNE DI ALBENGA Istruttore Amministrativo - cat. C1 - presso la I Rip. Area Amministrativa, con riserva del posto, al personale dipendente a tempo indeterminato del Comune di Albenga in possesso dei requisiti richiesti per l'accesso dall'esterno - n. 1 posto. Istruttore Amministrativo - cat. C1 - presso la I Rip. Area Amministrativa - Ufficio Informatica, con riserva di posti, ai candidati volontari delle forze armate. COMUNE DI CERVO Bando di concorso per titoli per l'assegnazione di una licenza di esercizio di noleggio autovettura con conducente. COMUNE DI LERICI Avviso di procedura pubblica selettiva di mobilità esterna volontaria - Istruttore Direttivo- cat. D1 - n. 1 posto. pag. 7 pag. 10 pag. 10 pag. 10 pag. 11 APPALTI REGIONE LIGURIA SETTORE AMMINISTRAZIONE GENERALE Bando di gara per l'affidamento di servizi assicurativi diversi. pag. 11 AVVISI REGIONE LIGURIA DIPARTIMENTO AMBIENTE SETTORE GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI Avviso di manifestazione di interesse per un affidamento di attività tecniche nell'ambito del progetto di cooperazione transfrontaliera Italia Francia Marittimo RES MAR Rete di Tutela Ambientale. PROVINCIA DI SAVONA Deposito atti relativi a Conferenza dei Servizi concernente la S.P. n. 1 ''Aurelia'' - Lavori di ridisegno nuova intersezione fra S.P. n. 1 ''Aurelia'' e strade comunali via Torino e via Muragne con realizzazione di rotatoria in Comune di Ceriale. Deposito atti relativi a Conferenza dei Servizi concernente nuovo impianto di rifiuti non pericolosi (R13 - R5 - R10) in Località San Genesio, nel Comune di Vado Ligure. Deposito atti relativi a nuovo impianto di produzione di energia elettrica in cogenerazione alimentato a metano avente potenza complessiva in ingresso pari a 14,25 MW nel Comune di Cairo Montenotte. COMUNE DI ARENZANO Deposito atti relativi alla variante alle Norme Tecniche di Attuazione del P.R.G. vigente della Zona ''CU- a'' Piazza Rodocanachi. pag. 14 pag. 17 pag. 18 pag. 19 pag. 19

3 Anno XLI - N. 47 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV pag. 3 COMUNE DI CARCARE Deposito atti relativi a Conferenza dei Servizi concernente la variante connessa e contestuale al vigente P.R.G. relativa all'autorizzazione di S.U.A. ''Piano Particolareggiato di iniziativa privata della zona C1: Piana del Mulino''. COMUNE DI GENOVA Deposito atti relativi all'approvazione ora per allora delle controdeduzioni alle modifiche da introdurre d'ufficio al P.R.G. adottato. Deposito atti relativi a varianti al P.U.C., concernenti il programma comunale per il Social Housing. COMUNE DI LOANO Deposito atti relativi a Conferenza dei Servizi volta all'approvazione del progetto di Recupero urbano delle aree ricomprese tra Via Rubatto, Via Matteotti, Via delle Caselle, Parco Rocca ''PAR-FAS 2007/ Progetti integrati di riqualificazione urbana'' - Sub-ambito A - Teatro - Sub-ambito B - Parcheggio pluripiano - Sub-ambito C - Parcheggio a raso, in variante parziale, di esclusivo interesse locale, al vigente P.R.G.. COMUNE DI MASONE Deposito atti relativi a Conferenza dei Servizi volta all'approvazione del progetto dei lavori ristrutturazione fabbricato ad uso magazzino in Via G. Macciò - variante al P.R.G. con verifica di compatibilità P.A.I. di dissesto idrogeologico di versante in Località Bertè del Comune di Masone. Deposito atti relativi a Conferenza dei Servizi volta all'approvazione del progetto recupero abitativo del sottotetto della L.R. 24/01 e realizzazione box interrati Via G. Macciò - Località Bertè - variante al P.R.G. con verifica di compatibilità P.A.I. di dissesto idrogeologico di versante in Località Bertè del Comune di Masone. COMUNE DI MONTEROSSO AL MARE Deposito atti relativi all'approvazione del nuovo Regolamento Edilizio Comunale. Deposito atti relativi a Conferenza dei Servizi per l'approvazione del progetto di realizzazione di piscina e annessi a servizio dell'hotel Porto Roca. COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE Deposito atti relativi alla nuova sistemazione servizi igienici, docce e locali accessori a servizio del Porto - approvazione progetto in variante al P.R.G. vigente. COMUNE DI SANTO STEFANO DI MAGRA Deposito atti relativi alla modifica e miglioramento del sottosistema parcheggi in Località Ponzano Belaso in prossimità del comparto ARc10 - Realizzazione di un passo carrabile con estensione del sottosistema Sp (parcheggi) - variante al P.U.C.. pag. 20 pag. 20 pag. 21 pag. 22 pag. 23 pag. 23 pag. 24 pag. 24 pag. 25 pag. 25

4 Anno XLI - N. 47 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV pag. 4 COMUNE DI SPEZIA Deposito atti relativi all'accordo di Programma per la realizzazione di un parcheggio pubblico interrato in P.zza Europa. COMUNE DI TERZORIO Tariffe Servizio Idrico Integrato. COMUNITÀ MONTANA ALTA VAL BORMIDA Deposito atti SUAP relativi alla Società Cooperativa Verdea 94 di Peveragno (Cn) per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria di viabilità forestale in Comune di Dego, Località Piano Menio Poggio. Deposito atti SUAP concernenti la Ditta Demont S.r.l. di Millesimo (Sv) per seconda variante in corso d'opera e prima variante relativo a costruzione ad uso magazzino/deposito a servizio dell'attività Demont inerente la realizzazione di uffici funzionali all'attività amministrativa aziendale in Comune di Millesimo. COMUNITÀ MONTANA PONENTE SAVONESE Deposito atti SUAP relativi a Conferenza dei Servizi concernente l'autorizzazione alla Società Albero Miriam di Dagnino Maria & C., alla ristrutturazione ed ampliamento ai sensi dell'art delle norme urbanistiche del P.R.G. nel corpo principale dell'hotel Miriam in Comune di Pietra Ligure + 7 avvisi. A.N.A.S. S.P.A. - GENOVA S.S. n. 1 ''Aurelia'' - Lavori di collegamento tra la ex S.S. n 548 ''di Valle Argentina'' e lo svincolo autostradale di Taggia (Im) - Progetto esecutivo. Emissione dei Dispositivi di pagamento diretto delle indennità. AUTORITÀ PORTUALE DELLA SPEZIA Avviso di assentimento in concessione alla Speter S.p.A. delle aree demaniali marittime di calata Malaspina - molo Garibaldi - calata Artom. ACQUEDOTTO DI SAVONA Tariffe di distribuzione dell'acqua potabile nel Comprensorio di Camporosso Comuni di: Camporosso, Vallecrosia, San Biagio della Cima, Soldano, Perinaldo, Vallebona, Seborga, Ventimiglia, Dolceacqua, Bordighera e Isolabona. pag. 26 pag. 27 pag. 27 pag. 27 pag. 228 pag. 30 pag. 31 pag. 32

5 Anno XLI - N. 47 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV pag. 5 PRIMA SEZIONE BANDI DI CONCORSO CONSIGLIO REGIONALE ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLA LIGURIA SETTORE ORGANIZZAZIONE RISORSE UMANE E STRUMENTALI Sezione Personale Graduatoria finale del concorso pubblico, per esami, per la copertura a tempo indeterminato di n. 1 (uno) posto di qualifica dirigenziale vacante nella dotazione organica del personale del ruolo del Consiglio Regionale Assemblea Legislativa della Liguria approvata con deliberazione n. 224 del È approvata la seguente graduatoria finale del concorso pubblico, per esami, per la copertura a tempo indeterminato di n. 1 (uno) posto di qualifica dirigenziale vacante nella dotazione organica del personale del ruolo del Consiglio Regionale Assemblea Legislativa della Liguria bandito con deliberazione n. 226 del 3 dicembre 2009: POSIZIONE COGNOME E NOME PUNTEGGIO TOTALE 1 Grandi Claudia 51,00 2 Santarella Alda 50,00 3 Avegno Iacopo 49,50 4 Maiolo Antonella 49,00 5 Vaccari Stefano 48,50 6 Corradi Beatrice 48,00 7 Marenco Federico 46,00 8 Pellegrino Massimiliano 43,00 AZIENDA SANITARIA LOCALE 4 - CHIAVARESE - CHIAVARI Ai sensi dell art. 18 DPR 483/97 si pubblica la graduatoria del concorso pubblico per la copertura di n. 1 posto di dirigente medico disciplina psichiatria, approvata con deliberazione n. 684/2010: NUM COGNOME NOME TOTALE 1 PALA CIURLO ALESSANDRO VALENTE STEFANO BERGAMINO GIACOMO CIRILLO ALINA SOLIGON PATRIZIA VENUTI STEFANO GIUFFRA ENRICO IL DIRETTORE GENERALE Dr. Paolo Cavagnaro

6 Anno XLI - N. 47 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV pag. 6 AZIENDA SANITARIA LOCALE 4 - CHIAVARESE In esecuzione della deliberazione n. 687 del 27/10/2010 ed ai sensi DPR 220 del 27 marzo 2001 è indetto concorso pubblico per titoli ed esami per il conferimento di: n. 1 posto di Collaboratore Amministrativo Professionale cat. D da assegnare al Centro di Controllo Direzionale. In applicazione del D.Lgs. 215/01, art. 18 comma 6 e 7, con il presente concorso essendosi determinata una somma di frazioni pari all unità, il posto è riservato prioritariamente a volontari delle FF.AA. Nel caso non ci siano candidati idonei appartenenti ad anzidetta categoria il posto sarà assegnato ad un altro candidato utilmente collocato in graduatoria. L'ammissione al concorso e le modalità di espletamento dello stesso, stabilite dal DPR 220/01, sono in particolare di seguito specificate: 1 - POSTI CONFERIBILI E conferibile il posto indicato nel presente bando di concorso ed inoltre quelli che si renderanno vacanti nel periodo di validità della relativa graduatoria. 2 - REQUISITI DI AMMISSIONE Possono partecipare coloro che possiedono i seguenti requisiti generali e specifici: a) cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell'unione europea; b) idoneità fisica all'impiego. L'accertamento dell'idoneità fisica all'impiego - con l'osservanza delle norme in tema di categorie protette - è effettuato, a cura dell'unità Sanitaria Locale, prima dell'immissione in servizio; c) titolo di studio costituito da: - diploma di laurea (DL) in Economia e Commercio o laurea specialistica equiparata (classi CLS 64/S o CLS-84/S) con esclusione di titoli equipollenti non riconducibili alle classi sopra indicate; La partecipazione al presente concorso non è soggetta a limiti di età ai sensi dell'art. 3 c. 6 - della L. 127/97. Non possono accedere agli impieghi coloro che siano esclusi dall'elettorato attivo e coloro che siano stati destituiti o dispensati dall'impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito l impiego stesso mediante produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile. Tutti i suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel bando di concorso per la presentazione delle domande d ammissione. Costituiscono motivo d esclusione dal concorso: la mancanza dei requisiti prescritti, l'irregolarità delle domande o l'essere queste ultime pervenute fuori termine utile. L'eventuale esclusione dal concorso sarà comunicata al candidato entro 30 gg. dalla data d esecutività della deliberazione con la quale il Direttore Generale dispone e motiva l'esclusione stessa, mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento. 3 - DOMANDE DI AMMISSIONE Le domande di partecipazione al concorso, redatte in carta semplice, devono essere rivolte al Direttore Generale dell'asl 4 e presentate o spedite nei modi e nei termini di cui al punto 5. Nella domanda gli aspiranti dovranno dichiarare: a)la data, il luogo di nascita e la residenza; b)il possesso della cittadinanza italiana o equivalente; c)il comune di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della loro non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime; d)le eventuali condanne penali riportate; e)il titolo di studio posseduto; f)il possesso del requisito specifico di ammissione al concorso (diploma di laurea (DL) in Economia e Commercio o laurea specialistica equiparata (classi CLS 64/S o CLS-84/S); g)i servizi prestati come impiegati presso pubbliche amministrazioni e le eventuali cause di cessazione di precedenti rapporti di pubblico impiego; h)il candidato dovrà indicare, in domanda, su quale delle seguenti lingue straniere intende essere sottoposto a verifica durante il colloquio, come previsto dall art. 3 comma 5 del DPR 220/01:

7 Anno XLI - N. 47 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV pag. 7 inglese francese spagnolo La firma in calce alla domanda non deve essere autenticata. La mancata apposizione della firma o l omessa indicazione, nella domanda, anche di un solo requisito richiesto per l'ammissione determina l'esclusione dal concorso. Si fa presente ai candidati che, ai sensi della L. 196/2003, i dati forniti saranno raccolti presso la S.C. Gestione Risorse Umane e saranno trattati anche successivamente all'eventuale instaurazione del rapporto di lavoro per le finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo. Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione pena l'esclusione dalla procedura medesima. 4 - DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA A) REQUISITI SPECIFICI DI ACCESSO Alla domanda di partecipazione al concorso i concorrenti dovranno allegare la certificazione comprovanti il possesso del requisito specifico previsto per accedere al concorso (diploma di laurea (DL) in Economia e Commercio o Laurea specialistica equiparata (classi CLS 64/S o CLS-84/S) rilasciata dalle competenti autorità. In ottemperanza al DPR 445/2000, è peraltro ammessa, in luogo della prescritta documentazione, una dichiarazione sostitutiva sottoscritta dall'interessato (vedi fac simile allegato). La relativa documentazione dovrà essere successivamente esibita dagli interessati, a richiesta dell'amministrazione, prima del provvedimento di ammissione candidati, fermo restando che, in caso di inottemperanza nel termine indicato dall'amministrazione, si procederà alla loro esclusione dal concorso. I candidati dovranno altresì allegare originale della ricevuta dell avvenuto pagamento della tassa di concorso di euro 10,00, da versare sul c/c/b n tesoreria Asl 4 chiavarese banca carige, ABI CAB CIN o IBAN IT 19 o indicando nella causale il concorso per il quale si effettua il versamento. B) ALTRI TITOLI I concorrenti potranno altresì allegare tutte le certificazioni relative ai titoli che ritengano opportuno presentare agli effetti della valutazione di merito e della formazione della graduatoria, ivi compreso un curriculum formativo e professionale redatto su carta semplice, datato e firmato. I titoli devono essere prodotti in originale o in copia autenticata ai sensi di legge, ovvero autocertificati nei casi e nei limiti previsti dalla normativa vigente secondo le modalità indicate nell allegato fac simile. Nella certificazione relativa ai servizi deve essere attestato se ricorrano o meno le condizioni di cui all'art u.c. - DPR 761/79 ( mancata partecipazione, senza giustificato motivo, alle attività di aggiornamento professionale per un periodo superiore ai 5 anni ), in presenza delle quali il punteggio di anzianità deve essere ridotto. In caso positivo, l'attestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio. Qualora il candidato intenda avvalersi della dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ex art. 47 DPR 445/2000 per certificare periodi di attività lavorativa quale dipendente presso pubbliche amministrazioni o strutture private accreditate con il SSN dovrà indicare: - l'esatta denominazione dell'ente presso il quale il servizio e' od è stato prestato - la qualifica rivestita - il tipo di rapporto di lavoro (tempo pieno ovvero part-time con indicazione della tipologia oraria) - le date di inizio e di conclusione del servizio prestato - le eventuali interruzioni (aspettativa senza assegni, sospensione cautelare, ecc.) - quant'altro necessario per valutare il servizio stesso. Anche nel caso di dichiarazione sostitutiva di atto notorio per periodi di attività svolta in qualità di borsista, di docente, di incarichi libero-professionali, ecc., occorre indicare con precisione tutti gli elementi indispensabili alla valutazione (tipologia dell'attività, periodo e sede di svolgimento della stessa). Nell autocertificazione ex art 46 DPR 445/2000 di frequenza di corsi di aggiornamento/convegni/congressi etc dovrà essere specificato: l Ente organizzatore, la sede, la durata, l argomento, l eventuale esame finale sostenuto, l indicazione dei crediti conseguiti e se la partecipazione è eventualmente avvenuta in qualità di docente/relatore. Verranno valutate solo le pubblicazioni edite a stampa presentate in originale od in copia autenticata o dichiarata conforme all originale.

8 Anno XLI - N. 47 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV pag. 8 Si ricorda che tutte le dichiarazioni rese dal candidato - in quanto sostitutive a tutti gli effetti delle certificazioni - devono contenere tutti gli elementi necessari alla valutazione del titolo che il candidato intende produrre; l'omissione anche di un solo elemento comporta la non valutazione del titolo autocertificato. Si rammenta, infine, che in base all art. 76 DPR 445/2000, chiunque rilasci dichiarazioni mendaci, forma atti falsi o ne fa uso nei casi previsti dal presente testo unico è punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia. Alla domanda deve essere unito un elenco dei documenti e dei titoli presentati. Nella domanda di ammissione l'aspirante deve indicare il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto, essergli fatta ogni necessaria comunicazione. In caso di mancata indicazione vale, ad ogni effetto, la residenza dichiarata al punto a). Trascorsi due anni dalla data di approvazione della graduatoria degli idonei, verranno attivate le procedure di inoltro al macero della documentazione relativa al presente concorso ad eccezione degli atti oggetto di contenzioso, che saranno comunque conservati fino all'esaurimento del contenzioso stesso. Prima della scadenza del termine di cui sopra, i candidati possono chiedere, con apposita domanda, la restituzione della documentazione prodotta. Nel caso la restituzione venga effettuata a mezzo del servizio postale, le spese relative sono a carico degli interessati. 5 - MODALITA' E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA La domanda e le documentazione ad essa allegata: devono essere inoltrate a mezzo del servizio pubblico postale, mediante lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, al seguente indirizzo: AL DIRETTORE GENERALE ASL 4 - Via G.B. Ghio, CHIAVARI; ovvero devono essere presentate direttamente alla S.C. Affari Generali e Legali della A.S.L. 4 (Ufficio Protocollo), stesso indirizzo, dalle ore 8.30 alle ore e dalle ore alle ore di tutti i giorni feriali escluso il sabato; all'atto della presentazione della domanda sarà rilasciata apposita ricevuta. E' esclusa ogni altra forma di presentazione o trasmissione. Le domande dovranno pervenire, a pena di esclusione dal concorso, entro le ore del 30 giorno dalla data di pubblicazione dell'estratto del presente bando sulla G.U. della Repubblica. Qualora detto giorno sia festivo o di sabato, il termine è prorogato alla stessa ora del primo giorno successivo non festivo. Si considerano pervenute in termine utile anche le domande trasmesse mediante servizio pubblico postale a mezzo plico raccomandato a/r entro la data di scadenza del bando. In tal senso fa fede il timbro dell'ufficio Postale accettante. Il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti è perentorio; l'eventuale riserva d'un invio successivo di documenti è priva di effetto. 6 - COMMISSIONE ESAMINATRICE Per le procedure e le modalità di svolgimento del concorso e per i requisiti dei componenti le commissioni si osservano le disposizioni del DPR 220/ CONVOCAZIONE DEI CANDIDATI I candidati ammessi saranno avvisati, con lettera raccomandata a/r, del luogo e della data delle prove scritta, pratica ed orale con le seguenti modalità previste dall'art. 7 DPR 220/01: - almeno 15 gg. prima della data della prova scritta - almeno 20 giorni prima della data delle prove pratica ed orale. - L Amministrazione si riserva, altresì di effettuare una prova preselettiva, ai sensi dell art. 3 comma 4 DPR 220/2001, nel caso pervenga un numero di domande superiore a PROVE D'ESAME Nel caso di cui pervengano un numero di domande di partecipazione superiore a 50, l Amministrazione, ai sensi dell art. 3 comma 4 DPR 220/01, si riserva la possibilità di effettuare una procedura preselettiva consistente in quiz a scelta multipla sulle materie oggetto d esame. I candidati che supereranno tale selezione saranno ammessi a sostenere le seguenti prove d esame: Prova scritta: Verterà su temi riguardanti il controllo di gestione in una azienda sanitaria con particolare riferimen-

9 Anno XLI - N. 47 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV pag. 9 to al sistema di budgeting ed agli indicatori che possono essere utilizzati per monitorare i costi di produzione delle prestazioni sanitarie erogate ed i volumi prodotti. Prova pratica: Verterà su temi inerenti l applicazione in sanità di metodologie per lo studio ed il miglioramento dei processi. Prova orale:. Vertente sulle materie oggetto delle prove scritta e pratica. In aggiunta alle nozioni di cui sopra la prova orale comprende, oltre ad elementi di informatica, anche la conoscenza, almeno a livello iniziale, di una lingua straniera scelta tra quelle indicate nel bando di concorso. 9 - PUNTEGGIO PER I TITOLI E LE PROVE D'ESAME La Commissione dispone complessivamente di 100 punti così ripartiti: 30 punti per i titoli 70 punti per le prove d'esame I 7O punti per le prove d'esame sono così ripartiti: 30 punti per la prova scritta 20 punti per la prova pratica 20 punti per la prova orale I 3O punti per la valutazione dei titoli sono così ripartiti: 1) titoli di carriera punti 15 2) titoli accademici e di studio " 5 3) pubblicazioni e titoli scientifici " 5 4) curriculum formativo e professionale " 5 1O GRADUATORIA La graduatoria di merito, formulata dalla Commissione Esaminatrice, sarà approvata con deliberazione del Direttore Generale, previo riconoscimento della sua regolarità e sotto condizione dell'accertamento del possesso dei requisiti prescritti per la partecipazione ai concorsi e per l'ammissione all'impiego. Il nominativo del vincitore sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione. Tutte le preferenze e le precedenze stabilite dalle vigenti disposizioni di legge saranno osservate purchè alla domanda di partecipazione al concorso siano uniti i necessari documenti probatori ADEMPIMENTI DEL VINCITORE Il concorrente dichiarato vincitore sarà invitato dall'asl 4, ai fini della stipula del contratto individuale di lavoro, ad assumere servizio entro il termine di 30 gg. dalla data di comunicazione, previa presentazione della seguente documentazione: a) i documenti corrispondenti alle dichiarazioni contenute nella domanda di partecipazione al concorso; b) b) certificato generale del Casellario Giudiziale c) c) altri titoli che danno diritto ad usufruire della riserva, precedenza e preferenza a parità di valutazione NOMINA DEL VINCITORE ED ASSUNZIONE IN SERVIZIO A seguito dell'accertamento del possesso dei requisiti prescritti, l'asl procederà alla nomina del vincitore. La nomina decorre, agli effetti giuridico - economici, dalla data di effettiva assunzione in servizio. Il nominato dovrà tassativamente assumere servizio entro 30 gg. dalla data di ricevimento della lettera di nomina, sotto pena di decadenza, salvo giustificati motivi. Con l'accettazione della nomina e l'assunzione in servizio, è implicita l'accettazione, senza riserva, di tutte le norme che disciplinano e disciplineranno lo stato giuridico - economico del personale delle AA.SS.LL. Al vincitore sarà riservato il trattamento economico previsto dal vigente contratto di lavoro per la posizione funzionale di inquadramento. Per tutto quanto non espressamente previsto dal presente bando si intendono richiamate le disposizioni legislative vigenti in materia concorsuale. Il Direttore Generale si riserva la facoltà di prorogare i termini, nonché di sospendere, revocare o modificare in tutto o in parte il presente bando di concorso, per eventuali motivate ragioni. IL DIRETTORE GENERALE Dr Paolo Cavagnaro

10 Anno XLI - N. 47 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV pag. 10 COMUNE DI ALBENGA Provincia di Savona Concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura a tempo pieno o parziale ed indeterminato di n. 1 posto nel profilo professionale di Istruttore Amministrativo cat. C1 presso la I Rip. Area Amministrativa, con riserva del posto, ai sensi degli artt.li 24 e 62 del D.lgs. 150 del , al personale dipendente a tempo indeterminato del Comune di Albenga in possesso dei requisiti richiesti per l accesso dall esterno. Requisiti essenziali: Diploma di Istruzione secondaria di secondo grado Patente cat. B Residenza nel Comune di Albenga. DATA SCADENZA presentazione domande: 30 Novembre Informazioni presso Ufficio personale 0182/ IL FUNZIONARIO Lorenzo Bertoglio COMUNE DI ALBENGA Provincia di Savona Concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura a tempo pieno o parziale ed indeterminato di n. 1 posto nel profilo professionale di Istruttore Amministrativo cat. C1 presso la I Rip. Area Amministrativa Ufficio Informatica, con riserva di posti, ai sensi del D.P.R. 487/94 art. 5/3 punto 2, D.lgs. 215/01 art. 18/6-7 e dell art. 26/5bis ai candidati volontari delle forze armate. Requisiti essenziali: Titolo di studio: Diploma perito commerciale con indirizzo informatico programmatore; Diploma perito elettronico e delle telecomunicazioni; Diploma perito industriale per l informatica; Diploma Ragioniere programmatore; Diploma Perito Informatico Patente cat. B Residenza nel Comune di Albenga. DATA SCADENZA presentazione domande: 30 novembre Informazioni presso Ufficio personale 0182/ IL FUNZIONARIO Lorenzo Bertoglio COMUNE DI CERVO Provincia di Imperia SERVIZIO ATTIVITA PRODUTTIVE DEMANIO CULTURA Bando di concorso per titoli per l assegnazione di una licenza di esercizio di noleggio autovettura con conducente. LA RESPONSABILE DEL SERVIZIO RENDE NOTO che, in esecuzione della delibera G.C. n. 193/2010 nonché della determina n. 59 del 08/11/2010, è indetto un concorso per titoli per l assegnazione di n. 1 (una) licenza per il servizio di noleggio autovettura con conducente. Le domande di ammissione dovranno pervenire al protocollo del Comune entro 60 giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso sul B.U.R.

11 Anno XLI - N. 47 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV pag. 11 La relativa documentazione è disponibile presso l ufficio Commercio del Comune dal lunedì al venerdì ore 8.30/ Cervo, LA RESPONSABILE DEL SERVIZIO Marisa Delfino COMUNE DI LERICI Provincia della Spezia Avviso di procedura pubblica selettiva di mobilità esterna volontaria, ai sensi dell art. 30 del D.Lgs. n. 165/01, per la copertura a tempo indeterminato e pieno di n. 1 posto di Istruttore Direttivo cat. D1 presso il Servizio Segreteria. Scadenza presentazione domande: 15 dicembre Gli avvisi di selezione, copia dei bandi e schema di domanda sono disponibili sul sito del Comune di Lerici sezione bandi all indirizzo: Per informazioni e chiarimenti: Ufficio Personale tel. 0187/ LA RESPONSABILE DEL SERVIZIO SEGRETERIA Dr.ssa Elisa Graceffa APPALTI REGIONE LIGURIA Bando di gara Sezione I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) REGIONE LIGURIA - Via Fieschi Genova Tel / Fax /8406 Il capitolato d'oneri e la documentazione complementare sono disponibili presso i punti di contatto sopra indicati. Le offerte vanno inviate ai punti di contatto sopra indicati. Sezione II: OGGETTO DELL APPALTO II.1.1) servizi assicurativi diversi. II.1.2) Categoria di servizi: N. 6 - Codice NUTS: ITC3. II. 1.6) CPV II. 1.8) divisione in n. 10 lotti II.2.1) Valore stimato, Euro ,75 (al lordo dell imposta sulle assicurazioni). Il premio sulle assicurazioni risulta così ripartito, per il triennio: Lotto 1 Responsabilità Civile verso Terzi e Dipendenti ,31 Lotto 2 Responsabilità Civile Patrimoniale ,39 Lotto 3 Responsabilità Civile Auto Libro Matricola ,00 Lotto 4 Tutela Legale ,85 Lotto 5 Incendio ,00 Lotto 6 Infortuni ,31 Lotto 7 Furto ,18 Lotto 8 Elettronica ,70 Lotto 9 Kasko ,01 Lotto 10 Globale Fabbricati A.R.T.E ,00

12 Anno XLI - N. 47 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV pag. 12 II. 2.3) Durata dell'appalto 36 mesi, dal 31/12/2010 al 31/12/2013. Sezione III: INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIARIO E TECNI- CO. III.1.1) Cauzione provvisoria pari al 2% del valore a base d asta del singolo lotto con le modalità di cui all art. 75 del D. Lgs. 163/2006; cauzione definitiva pari al 10% dell importo aggiudicato, per singolo lotto, con le modalità di cui all'art. 113 D. Lgs. 163/2006; III. 1.2) Fondi propri di Bilancio; Premio anticipato e conguaglio annuale, se del caso, a termini di polizza. III.1.3) È permessa la coassicurazione, ai sensi dell art c.c. e la ripartizione del rischio tra più imprese associate senza l obbligo di responsabilità solidale. È, inoltre, permesso il Raggruppamento Temporaneo di Imprese, ai sensi dell art. 37 del D. Lgs. 163/2006, testo vigente. Vedere in dettaglio il contenuto del disciplinare di gara e delle polizze/capitolato. III.2.1) L Impresa offerente dovrà produrre: a) una dichiarazione sottoscritta dal Legale Rappresentante o da Procuratore fornito dei poteri necessari, in carta libera, con allegata una fotocopia di un documento d identità - in corso di validità - del dichiarante, ai sensi del DPR 445/2000 e ss.mm.ii., nella quale dovrà essere - a pena d esclusione - indicato quanto segue: - denominazione sociale e sede legale della Compagnia, completa di numeri telefonici, di telefax e di posta elettronica; - nominativo del procuratore che sottoscrive l offerta con indicazione degli estremi dell'atto di conferimento dei poteri per impegnare la Compagnia; - inesistenza delle situazioni di esclusione dalla partecipazione alle gare di cui all art. 38 comma 1 del d.lgs. 163/2006 e ss.mm.ii.; - che l Impresa non è commissariata né soggetta a misure di amministrazione controllata; - che l Impresa ha preso conoscenza di tutte le circostanze generali e particolari che possono influire sulla determinazione del premio e delle condizioni di copertura; - di avere preso visione di tutta la documentazione di gara (Bando, Disciplinare di Gara, Capitolati Speciali di Appalto/polizze assicurative, Schede di offerta etc.) e di accettarne il contenuto; - di essere in possesso dell autorizzazione all'esercizio delle assicurazioni nel ramo oggetto di offerta; - di essere iscritta nel Registro Unico delle Imprese della competente Camera di Commercio, o registro equivalente per le imprese aventi sede all estero, con le seguenti indicazioni: numero di iscrizione, denominazione sociale, sede legale ed oggetto dell'attività, indicazione del legale rappresentante, codice fiscale e partita I.V.A.; - ottemperanza alla disposizione di cui all art. 17 della L. 68/1999; - l impegno ad ottemperare alle prescrizioni, in materia di tracciabilità dei flussi finanziari, di cui alla l. n. 136/2010; b) idonea documentazione comprovante l avvenuto versamento del contributo a favore dell Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture (AVCP) di cui all art. 6 del d.lgs. 163/2006. III.2.2) Capacità economica e finanziaria: possesso di un rating pari o superiore a BBB, se rilasciato dall Agenzia Standard & Poor s, o altro equivalente se rilasciato da altra Agenzia di stima, ovvero, in alternativa: - per i Lotti n.ri 1, 2, 3, 5, 6, 7, 8, 9, 10: realizzazione di una raccolta premi nel Ramo Danni nel triennio complessivamente non inferiore a: ,00.=; - per il Lotto n 4: realizzazione di una raccolta premi nello specifico settore di riferimento, nel triennio , complessivamente non inferiore a ,00.=; III.2.3) Capacità tecnica: elenco dei principali cinque servizi prestati nel triennio a favore di Enti Pubblici od Aziende Private per il rischio oggetto di offerta; III.3.1) La prestazione del servizio è riservata alle Imprese di Assicurazione, non commissariate, autorizzate ai sensi di legge all esercizio dell Assicurazione nei rami oggetto del presente appalto. Sezione IV: PROCEDURA IV.1.1) Tipo di procedura: Aperta. IV.2.1) Prezzo più basso.

13 Anno XLI - N. 47 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV pag. 13 IV.2.2) Ricorso ad un'asta elettronica: No. IV 3.2) Avviso di pre informazione IV.3.4) Termine per il ricevimento delle offerte: 14/12/2010 ore -12:00. IV.3.6) Lingue utilizzabili per la presentazione delle offerte: Italiano. IV.3.7) Periodo minimo durante il quale l'offerente è vincolato all'offerta: giorni 180. IV.3.8) Persone ammesse ad assistere all'apertura delle offerte: Rappresentanti delle Imprese offerenti muniti di idonea delega e/o procura. Data seduta pubblica:15/12/2010 ore sala formazione piano S2 sede Regione Liguria - Via Fieschi 15, Genova - Sezione VI: ALTRE INFORMAZIONI VI.3) Le Imprese, per partecipare alla gara, dovranno presentare offerta in busta chiusa non manomissibile e controfirmata sui lembi di chiusura osservando le disposizioni stabilite dal Disciplinare di Gara ; - L'offerta non vincola la stazione appaltante che si riserva anche la facoltà di revocare, annullare, modificare, sospendere la procedura in oggetto; - Provvedimento d'indizione della gara d'appalto: decreto direttore generale n 400 del 3/11/2010; - L Amministrazione acquista anche per conto degli enti strumentali della Regione Liguria, enti del settore regionale allargato ad eccezione degli enti sanitari; è data facoltà di adesione agli altri enti pubblici che hanno sede sul territorio regionale (l.r 11/05/2009 n. 14); - L'Amministrazione regionale si avvarrà della facoltà di aggiudicare l appalto anche in presenza di una sola offerta purché risulti conveniente ed idonea in relazione all oggetto dell Appalto ad insindacabile giudizio dell'ente stesso. Nel caso di mutate esigenze di servizio od in caso di offerte non compatibili rispetto alla disponibilità di bilancio, l Amministrazione appaltante si riserva la facoltà di non procedere all aggiudicazione, fornendone la motivazione; - L'Ente appaltante è assistito dalla MARSH S.p.A., quale mandataria dell A.T.I. costituita con Ital Brokers S.p.A., incaricata del servizio di brokeraggio ai sensi del D. Lgs. 209/2005. Per ogni chiarimento tecnico è necessario prendere contatto con l Amministrazione appaltante o con il Broker incaricato; - L'Amministrazione regionale renderà disponibili, ai fini di ottemperare ed avvalersi di quanto disposto e previsto ai commi 8 e 9 dell'articolo 70 d.lgs. n. 163/2006 e ss.mm.ii., i documenti di gara - oltre al presente bando sono reperibili sul sito ufficiale della Regione Liguria: Lotto 1 Polizza Responsabilità Civile verso Terzi e Prestatori d opera CIG n B0B contributo per il partecipante 20,00; Lotto 2 Responsabilità Civile Patrimoniale CIG n ED8 contributo per il partecipante 40,00; Lotto 3 Responsabilità Civile Auto Libro Matricola CIG n C1 contributo per il partecipante 00,00; Lotto 4 Tutela Legale CIG n contributo per il partecipante 00,00; Lotto 5 Incendio CIG n D contributo per il partecipante 00,00; Lotto 6 Infortuni CIG n contributo per il partecipante 20,00; Lotto 7 Furto CIG n B2 contributo per il partecipante 00,00; Lotto 8 Elettronica CIG n B contributo per il partecipante 00,00; Lotto 9 Kasko CIG n A96 contributo per il partecipante 00,00; Lotto 10 Globale Fabbricati A.R.T.E. CIG n D9 contributo per il partecipante 70,00; VI.5) Data di spedizione del bando alla G.U.C.E: 04/11/2010 Responsabile del procedimento di affidamento: Dott. Enrico Clementi

14 Anno XLI - N. 47 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV pag. 14 AVVISI REGIONE LIGURIA DIPARTIMENTO AMBIENTE SETTORE GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI PROPONE Avviso di manifestazione di interesse per un affidamento di attività tecniche nell ambito del progetto di cooperazione transfrontaliera Italia Francia Marittimo RES MAR Rete di Tutela Ambientale. 1. La Regione Liguria è Capofila del progetto europeo RES MAR Rete di tutela Ambientale nello Spazio Marittimo, di durata triennale a partire dal Il progetto di cooperazione è finalizzato alla tutela del suolo e delle risorse idriche e prevede numerosi sottoprogetti tra cui figura l azione D Modello di governo delle problematiche di conferimento dei rifiuti da escursioni stagionali (turismo, nautica) nei sistemi insediativi e produttivi, che vede partner responsabile il Dipartimento Ambiente della Regione Liguria ed altri partner: Ambiente Italia Srl sede di Pisa e Provincia di Livorno. Il progetto prevede: - attività di ricerca e analisi iniziale dei dati relativi a produzione e gestione dei rifiuti in relazione ai flussi turistici stagionali, particolarmente intense nelle aree costiere liguri; - la definizione di un modello di gestione della gestione dei rifiuti nelle aree turistiche costiere; - la diffusione, tramite campagne di comunicazione, e l eventuale sperimentazione del modello o di parti di esso presso almeno un area pilota che sarà selezionata nel corso del progetto; - Analisi dei risultati della diffusione e della sperimentazione devono essere valutati alla fine del progetto. 2. OGGETTO DELL INCARICO Ai fini della migliore realizzazione delle azioni conoscitive del progetto, si richiede a società che possono fornire consulenza in materia di gestione integrata dei rifiuti, di manifestare il proprio interesse a partecipare ad una procedura di selezione che verrà attivata dalla Regione secondo le normative vigenti, per la realizzazione delle seguenti attività: 3. ATTIVITA PREVISTE e PRODOTTI ATTESI Attività A - Analisi dei dati di contesto (primi sei mesi) 1. Elaborazione dei dati disponibili presso le banche dati in serie storica relativi ai flussi turistici: arrivi e presenze per tipologia di struttura, offerta ricettiva per tipologia di struttura. Eventuali approfondimenti su aree pilota o di particolare interesse; 2. Elaborazione dei dati in serie storica relativi alla produzione, raccolta e smaltimento di rifiuti per tipologia merceologica, per tipologia di produttore, per contesto territoriale. In particolare acquisizione dei dati mensili dei Comuni costieri relativi alla produzione di RSU nel triennio ed eventuali dati aggiornati fino al primo semestre 2010; 3. Analisi dei costi e della produttività dei sistemi di raccolta e gestione dei rifiuti in atto negli ambiti a vocazione turistica, attraverso l identificazione e l elaborazione di indicatori della produttività dei servizi, ad esempio indicatori di efficienza tecnica, indicatori di efficienza economica (es. costo a svuotamento, costo specifico, costo pro capite, costo ad utenza), indicatori di efficienza ambientale (es. emissioni unitarie, produttività oraria di recupero, costo specifico di Raccolta Differenziata); Prodotto atteso: Report iniziale conoscitivo di analisi dei dati di contesto nelle aree turistiche, con riferimento al territorio della Regione Liguria. In base ai risultati dell analisi dei dati di contesto, si richiede l individuazione di più aree critiche classificate per tipologia di criticità nell ambito della gestione dei rifiuti.

15 Anno XLI - N. 47 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV pag. 15 Attività B: Analisi di produttività delle gestioni in atto (entro giugno 2011) 1. Analisi della variazione dei costi e della produttività dei servizi di raccolta al variare dei modelli di gestione e raccolta dei rifiuti, per tipologia di materiale e di contesto territoriale, sulla base di dati provenienti da casi studio nazionali. 2. Analisi dei modelli di incentivazione/dsincentivazione economica esistenti per prevenire e ridurre la produzione di rifiuto indifferenziato (sistemi di tariffazione puntuale / Pay As You Throw, sistemi basati su cauzione, ecc...) Prodotto atteso: Report iniziale conoscitivo sull analisi di produttività delle gestioni dei rifiuti in atto nelle aree turistiche definite critiche, sulla base del report predisposto al termine dell attività A, con riferimento al territorio della Regione Liguria. Attività C: Analisi delle buone pratiche di gestione (entro giugno 2011) 1. Analisi comparativa di modelli di gestione integrata dei rifiuti (azioni di prevenzione/riduzione, struttura dei servizi di raccolta, sistemi di tariffazione, prestazioni di recupero, costi del sistema) attraverso alcuni casi studio europei e nazionali, con riferimento particolare ad ambiti turistici. Prodotto atteso: Report iniziale conoscitivo sull analisi delle buone pratiche di gestione integrata dei rifiuti. Attività D: Definizione del modello di gestione integrata dei rifiuti in ambiti turistici (entro maggio 2011) 1. Elaborazione di un modello analitico per determinare l'incidenza di arrivi e presenze di turisti sulla produzione di rifiuti, finalizzato ad individuare un parametro del tipo "abitante equivalente", di cui tenere conto nel processo di elaborazione dei flussi informativi in materia di rifiuti ai fini della pianificazione e progettazione dei servizi di gestione; 2. Definizione del modello di raccolta differenziata dei rifiuti negli ambiti turistici, per tipologie di contesto (strutture ricettive alberghi, campeggi stabilimenti balneari pubblici esercizi, esercizi commerciali, manifestazioni, porti turistici ecc...). L attività sarà sviluppata promuovendo anche il coinvolgimento dei soggetti firmatari dei protocolli d intesa già in essere in Liguria e in Provincia di Livorno (vedi allegati al progetto); 3. Definizione di schemi di tariffazione e sostegno finanziario specifici per incentivare la riduzione della produzione di rifiuti e la raccolta differenziata e per compensare gli extra costi della gestione dei rifiuti in ambiti turistici; 4. Individuazione e definizione di azioni per il potenziamento dell utilizzo e della commercializzazione dei materiali da raccolta differenziata riciclati. Prodotti attesi: - Linee guida per l applicazione del modello analitico di valutazione dell incidenza di arrivi e presenze di turisti sulla produzione di rifiuti; - Linee guida per l applicazione sperimentale del modello di gestione integrata dei rifiuti in ambiti turistici (comprensive di istruzioni/kit applicativi per le diverse tipologie di azioni/contesti previsti nel modello). Attività E: Messa a punto del modello di gestione integrata dei rifiuti in aree entro dicembre 2012) 1. Valutazione dei risultati conseguiti in termini di riduzione della produzione di rifiuti e miglioramento della produttività dei sistemi di raccolta e gestione dei rifiuti; 2. Definitiva messa a punto del modello, sulla base dei risultati dell applicazione nei siti territoriali pilota, con elaborazione delle linee guida per l applicazione a regime del modello, comprensive dell individuazione delle necessità di aggiornamento tecnologico- organizzativo per tipologia di contesto (porto turistico, comprensori turistico ricettivi, manifestazioni ecc ). Prodotti attesi: - Report dei risultati ottenuti e analisi dell efficacia delle azioni realizzate, per le tipologie di azioni/contesti sperimentate negli ambiti territoriali pilota della Liguria; - Linee guida per l applicazione a regime del modello di gestione integrata dei rifiuti in ambiti turistici (comprensive di istruzioni/kit applicativi per le diverse tipologie di azioni/contesti previsti nel modello).

16 Anno XLI - N. 47 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV pag. 16 Attività F: Campagne informative e di comunicazione dei risultati attesi nell ambito del progetto RES MAR entro marzo Accompagnamento e supporto alla realizzazione di attività di comunicazione e informazione a livello locale; 2. Partecipazione eventuale alle attività di cui al punto 1. ed a convegni/seminari specifici del progetto RES MAR ai fini della presentazione delle attività svolte. Prodotti attesi: - Sintesi dei risultati, raccolta delle presentazioni realizzate e mailing list dei partecipanti; Le attività sopra indicate verranno realizzate attraverso una collaborazione ed un confronto permanente con i partner del sottoprogetto D, nell ambito di incontri tecnici previsti dal Progetto strategico RES MAR. Modalità di affidamento dell incarico La Regione Liguria affiderà un unico incarico di consulenza per la realizzazione delle attività sopra indicate per un valore massimo di ,00. Si ricercano società con competenze ed esperienze su: - attività di analisi e ricerca in ambito di gestione integrata di rifiuti, con particolare riferimento all analisi economica costi- benefici relativi alla diminuzione di produzione, la raccolta differenziata, al recupero; - progetti europei di cooperazione, ricerca ed innovazione in materia di gestione dei rifiuti; Requisiti per la manifestazione di interesse al conferimento dell incarico Possono presentare manifestazione di interesse imprese singole ed è consentita la partecipazione ai raggruppamenti temporanei di imprese e consorzi ordinari di concorrenti ai sensi dell art 37 del decreto legislativo n.163 del Per presentare la manifestazione di interesse è necessario il possesso dei seguenti requisiti: 1) aver effettuato nel decennio prestazioni di servizio di comunicazione al pubblico prestata a favore di Enti Locali o pubblici sul tema rifiuti ; 2) avere a disposizione nel proprio organico almeno un esperto in: 1. analisi statistiche di dati; 2. aspetti organizzativi della gestione integrata rifiuti; 3. aspetti economici relativi alla gestione integrata dei rifiuti; 4. esperto in comunicazione/informazione sul tema rifiuti. I soggetti interessati presenteranno un curriculum professionale con l indicazione degli incarichi svolti e del ruolo ricoperto nelle attività, illustrando in particolare quelle inerenti: Supporto tecnico a progetti europei con l indicazione di eventuali progetti sviluppati in area Transfrontaliero- Marittimo; Supporto tecnico ad Enti pubblici ed Enti Locali su almeno uno dei seguenti temi riferiti alla gestione integrata dei rifiuti : - aspetti organizzativi - analisi statistiche - analisi economiche I soggetti interessati forniranno inoltre indicazioni circa l adozione di Sistemi di Gestione di cui in particolare: - di Qualità secondo la norma UNI EN ISO Ambientale secondo la norma UNI UN ISO Ambientale secondo la Registrazione EMAS La Regione terrà in debita considerazione la presenza di esperienze pregresse apprezzabilmente adeguate a garantire una corretta e puntuale esecuzione dell incarico da affidare.

17 Anno XLI - N. 47 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV pag. 17 La Regione Liguria - con il presente avviso: a) non si vincola nel procedere all affidamento, fermo restando che, qualora si determini di procedere all affidamento stesso, verranno necessariamente prese in considerazione le manifestazioni di interesse all assunzione dell incarico presentate in seguito alla pubblicazione del presente avviso; b) non pone in essere alcun genere di procedura concorsuale, paraconcorsuale o di gara di appalto di evidenza pubblica, ma esclusivamente una ricerca di operatori specializzati che manifestino interesse all affidamento dell incarico; c) si limita a ricercare sul mercato operatori potenzialmente idonei ed interessati all affidamento dell incarico in questione. La tempistica del contratto sarà coerente con quanto previsto dal progetto RES MAR. In particolare, termine massimo per concludere le attività è il Il soggetto sarà tenuto a collaborare con il gruppo di lavoro della Regione Liguria che sarà comunicato all avvio del contratto dal referente. In particolare, sono membri del gruppo di lavoro: il Settore Gestione Integrata dei Rifiuti, il Settore Staff Tecnico del Dipartimento Ambiente, il Settore politiche del turismo, Liguria Ricerche spa. TERMINI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA PROPOSTA La proposta di manifestazione di interesse dovrà essere inviata tramite raccomandata A/R o consegnata a mano in plico chiuso al seguente indirizzo: Regione Liguria Via Fieschi Genova C.A. Settore Gestione Integrata Rifiuti Il plico deve pervenire entro e non oltre le ore del 7 dicembre 2010, pena l esclusione dalla selezione. Sul plico dovrà essere indicato il seguente oggetto Partecipazione selezione prestatore di servizi RES MAR AS D IL DIRIGENTE DEL SETTORE Dott.ssa Maria Teresa Bersani PROVINCIA DI SAVONA Conferenza di servizi ai sensi della legge n. 241/1990 e della Legge Regionale n. 36/1997. S.P. n. 1 Aurelia - Lavori di ridisegno nuova intersezione fra S.P. n. 1 Aurelia e strade comunali Via Torino e Via Muragne con realizzazione di rotatoria in Comune di Ceriale. Visto l art. 59, comma 4, della l.r. n. 36/1997 e s.m. SI RENDE NOTO 1. che in data presso la Provincia di Savona via Sormano, Savona si è tenuta la Conferenza di Servizi in seduta deliberante relativa all intervento in oggetto indicato; 2. che è stato emanato il provvedimento finale del procedimento (atto n del ) con il quale sono state recepite le determinazioni conclusive e, precisamente: di concludere il procedimento di Conferenza di servizi indetta con atto dirigenziale n del 24/6/2010 per l acquisizione delle autorizzazioni, concessioni, nulla osta o atti di assenso comunque denominati di competenza delle amministrazioni invitate, al fine dell approvazione del progetto definitivo dell intervento S.P. n. 1 Aurelia Lavori di ridisegno nuova intersezione fra S.P. n. 1 Aurelia e strade comunali via Torino e via Muragne con realizzazione di rotatoria in Comune di Ceriale' comportante variante agli strumenti urbanistici vigenti del Comune di Ceriale;

18 Anno XLI - N. 47 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV pag. 18 di esprimere parere favorevole all'approvazione del progetto in oggetto; che il provvedimento finale della Conferenza di servizi, conforme alla determinazione conclusiva contenuta nel verbale della seduta deliberante sostituirà, a tutti gli effetti, ogni autorizzazione, concessione, nulla osta o atto di assenso comunque denominato di competenza delle amministrazioni partecipanti, o comunque invitate a partecipare ma risultate assenti alla conferenza; che il vincolo preordinato all esproprio, apposto con D.C.C. n. 43 del 21/6/2010 del Comune di Ceriale e relativa determinazione del Dirigente competente della Provincia di Savona in fase di formalizzazione, diverrà efficace dalla data del provvedimento finale della conferenza di servizi; che, successivamente all emissione del provvedimento finale della conferenza di servizi, il progetto definitivo in oggetto sarà approvato con deliberazione della giunta provinciale dichiarando la pubblica utilità dell intervento; che il decreto d esproprio sarà emanato entro il termine di cinque anni, decorrente dalla data in cui diventa efficace l atto che dichiara la pubblica utilità; di stabilire, ai sensi dell art. 60 della l.r. n. 36/1997, che i lavori avranno inizio entro un anno dalla comunicazione ai soggetti interessati della determinazione assunta in sede di conferenza di servizi (da intendersi dalla data di pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Liguria delle determinazioni conclusive assunte dalla Conferenza di Servizi in seduta deliberante) e saranno ultimati entro dodici mesi successivi all inizio; di notificare il presente verbale a tutte le Amministrazioni coinvolte; di pubblicare il presente verbale all Albo pretorio per dieci giorni ai sensi dell art. 9, comma 1 del d.p.r. n. 554/1999; di dare mandato alla Provincia di Savona per la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Liguria delle determinazioni conclusive assunte dalla Conferenza di Servizi in seduta deliberante. 3. Gli atti e i relativi elaborati approvati nel corso della suddetta Conferenza, nonché il relativo verbale e le determinazioni assunte dalle Amministrazioni a vario titolo partecipanti, saranno depositati, a libera visione del pubblico, presso il Settore Gestione della Viabilità, Strutture, Infrastrutture e Urbanistica della Provincia di Savona, via Sormano 12, Savona, in orario di apertura al pubblico. Il Responsabile del procedimento è il geom. Renato Falco (tel ). Savona, IL DIRIGENTE DEL SETTORE GESTIONE DELLA VIABILITÀ, STRUTTURE,INFRASTRUTTURE E URBANISTICA Arch. Enrico Pastorino PROVINCIA DI SAVONA SETTORE TUTELA DEL TERRITORIO E DELL'AMBIENTE SERVIZIO PROCEDIMENTI CONCERTATIVI E BENI AMBIENTALI Comune di Vado Ligure (SV). Nuovo impianto di rifiuti non pericolosi (R13 - R5 - R10) in loc. San Genesio. Conferenza di servizi ai sensi dell art. 14 e seguenti della l. 241/1990 e dell'art. 208 del d.lgs. 152/2006 e ll. ss. mm. ed ii. Determinazione conclusiva. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO visto l'art. 59, comma 4, della legge regionale 36/1997 e ss. mm. ed ii. AVVISA che con atto dirigenziale n. 2010/7140 del 12/10/2010 è stato concluso il procedimento ed è stato espresso l'assenso al rilascio dell'autorizzazione unica per la realizzazione e la gestione di un nuovo impianto di rifiuti non pericolosi (R13 - R5 R10), ex art. 208 D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 e ss. mm. ed

19 Anno XLI - N. 47 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV pag. 19 ii. nel Comune di Vado Ligure (SV), in località San Genesio, comportante variante al vigente Strumento Urbanistico Generale e modifica allo Strumento Urbanistico Generale in itinere del Comune di Vado Ligure (SV) e che i relativi atti sono depositati presso la sede della Provincia di Savona, Servizio Procedimenti Concertativi e Beni Ambientali, via Sormano, 12. Savona, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Geom. Robert Tamburini PROVINCIA DI SAVONA SETTORE TUTELA DEL TERRITORIO E DELL'AMBIENTE SERVIZIO PROCEDIMENTI CONCERTATIVI E BENI AMBIENTALI Comune di Cairo Montenotte. Nuovo impianto di produzione di energia elettrica in cogenerazione alimentato a metano avente potenza complessiva in ingresso pari a 14,25 MW. Autorizzazione unica ex art. 29 della l.r. 06/06/2008, n.16 e ss. mm. ed ii.. Richiedente: ditta Valbormida Energia S.p.A. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO visto l'art. 59, comma 4, della legge regionale 36/1997 e ss. mm. ed ii. AVVISA che con atto dirigenziale n. 2010/7677 del 03/11/2010 è stato concluso il procedimento ed è stata rilasciata l'autorizzazione unica per la realizzazione e la gestione di un nuovo impianto di produzione di energia elettrica in cogenerazione alimentato a metano avente potenza complessiva in ingresso pari a 14,25 MW, ex art. 29 della l.r. 06/06/2008, n.16 e ss. mm. ed ii. nel Comune di Cairo Montenotte (SV), località Ferrere, comportante variante al vigente Strumento Urbanistico Generale del medesimo Comune e che i relativi atti sono depositati presso la sede della Provincia di Savona, Servizio Procedimenti Concertativi e Beni Ambientali, via Sormano, 12. Savona, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Geom. Robert Tamburini COMUNE DI ARENZANO Provincia di Genova SERVIZIO URBANISTICA Avviso di pubblicazione adozione variante alle norme tecniche di attuazione del Piano Regolatore vigente Zona CU a Piazza Rodocanachi. Gli atti relativi alla variante alle Norme Tecniche di Attuazione del P.R.G. vigente della Zona CU- a Piazza Rodocanachi, adottata con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 46 del 12/10/2010, esecutiva ai sensi di legge, saranno depositati in libera visione al pubblico nel Palazzo Comunale, via Sauli Pallavicino 39, presso l Ufficio Segreteria per trenta giorni consecutivi, nel periodo e con gli orari sottoindicati: dal 10 novembre 2010 al 9 dicembre 2010 compreso tutti i giorni feriali dalle ore 9.00 alle ore A coloro che facciano richiesta scritta in base alle modalità stabilite dal Comune, previo pagamento delle relative spese, potranno essere rilasciate copie dei documenti richiesti. Ai fini di un apporto collaborativo per il perfezionamento della delibera adottata, sia Enti che privati possono presentare osservazioni ai sensi dell art. 9 della Legge Urbanistica 17 agosto 1942 n e successive modificazioni e integrazioni.

20 Anno XLI - N. 47 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE LIGURIA Parte IV pag. 20 Le eventuali osservazioni e gli eventuali documenti allegati, in triplice copia, dovranno pervenire al Protocollo del Comune entro le ore del 10 gennaio Il presente avviso viene affisso e pubblicato ai sensi e per gli effetti della L. 1150/42. Arenzano, IL SINDACO Luigi Gambino IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Giuseppe Muffoletto COMUNE DI CARCARE Provincia di Savona - SERVIZIO URBANISTICA - Avviso di deposito di variante connessa e contestuale al vigente p.r.g. relativa all autorizzazione di S.U.A. Piano Particolareggiato di iniziativa privata della zona C1: Piana del Mulino. Vista: - la Legge 241/1990 e s.m. e i. e, in particolare, l art. 14 il quale individua gli interventi per i quali sia opportuno effettuare un esame contestuale di vari interessi pubblici coinvolti in un procedimento amministrativo tramite Conferenza dei Servizi; - la Legge Urbanistica Regionale n. 36 e s.m. e i. con particolare riguardo, agli articoli 59 e 84 che disciplinano il procedimento semplificativo mediante Conferenza dei Servizi, di cui all art. 14 della legge n. 241 e s.m. e i.; RENDE NOTO Che presso la segreteria comunale trovasi depositato a libera visione del pubblico: - l atto conclusivo inerente l autorizzazione del Piano Particolareggiato della zona C1 di Piana del Mulino (determinazione n. 884/69, del 27/10/2010 e relativi allegati); - gli elaborati tecnici inerenti lo Strumento Urbanistico Attuativo Piano Particolareggiato di iniziativa privata della zona C1 Piana del Mulino approvato mediante Conferenza di Servizi di cui all art. 59 L.R. 04 Settembre 1997, n. 36. IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO URBANISTICA Geom. Giancarlo Balocco COMUNE DI GENOVA DIREZIONE URBAN LAB, SVILUPPO URBANISTICO DEL TERRITORIO Approvazione ora per allora ed ai sensi dell art. 82, comma 1, della L.R. 36/1997, delle controdeduzioni alle modifiche da introdurre d ufficio al piano regolatore generale adottato con deliberazione del consiglio comunale n. 74 del , modificata con deliberazione consiliare n. 85 del , così come indicate con decreto del presidente della giunta regionale n. 44 in data Visto l art. 41 comma 1, lett. a) della Legge Regionale 4 settembre 1997, n. 36 e s.m.i.; SI RENDE NOTO 1) che con deliberazione del Consiglio Comunale n. 37 del 1 giugno 2010, esecutiva ai sensi di legge, il Comune di Genova ha approvato, ora per allora ed ai sensi dell art. 82, comma 1, della L.R.

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA MILANO Atti 184/10 all. 45/8 Riapertura termini riferimento 122 INGECLI AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICO LIBERO-PROFESSIONALE SI RENDE NOTO

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

Prot. 604 SCADENZA 10 giugno 2011

Prot. 604 SCADENZA 10 giugno 2011 Prot. 604 SCADENZA 10 giugno 2011 Unione dei Comuni dell Anglona e della Bassa Valle del Coghinas Bulzi - Chiaramonti Erula Laerru Martis Nulvi - Perfugas S.M. Coghinas Sedini - Tergu - Valledoria - Viddalba

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

Comune di Isola del Liri

Comune di Isola del Liri SERVIZIO 1 - SEGRETERIA DEL SINDACO U.R.P. AFFARI GENERALI E PERSONALE AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO, AI SENSI DELL ART. 110, COMMA 1, DEL D. LGS. 267/2000, DI N. 1

Dettagli

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari

DIPARTIMENTO DI SCIENZE NEUROLOGICHE E PSICHIATRICHE Eugenio Ferrari Decreto Direttoriale n. 51 del 20.06.2011 SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO INDIVIDUALE CON CONTRATTO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA VISTA DEL

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN PAOLO MILANO - Via A. Di Rudinì, 8 U.O. Amministrazione risorse umane/pd BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER

Dettagli

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA C

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA C Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA C Avviso Avviso pubblico, per titoli e colloquio, di mobilità regionale ed interregionale tra Aziende ed Enti del Servizio Sanitario, per la copertura

Dettagli

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA

AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA Viabilità Via Frà Guittone, 10 52100 Arezzo Telefono +39 0575 3354272 Fax +39 0575 3354289 E-Mail rbuffoni@provincia.arezzo.it Sito web www.provincia.arezzo.it C.F. 80000610511 P.IVA 00850580515 AVVISO

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA

Comune di Lecco AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI ABILE CATEGORIA Comune di Lecco Prot. n. 50286 AVVISO DI MOBILITA VOLONTARIA FRA ENTI PUBBLICI PER LA EVENTUALE COPERTURA RA A TEMPO INDETERMINATO DI UN POSTO DI FUNZIONARIO DA INQUADRARE NEL PROFILO AMMINISTRATIVO, O

Dettagli

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G

Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Enti Pubblici ASL AZIENDA UNITA' SANITARIA LOCALE ROMA G Avviso Avviso pubblico, per titoli e colloquio, per la copertura a tempo determinato di n. 12 posti di Dirigente medico - Area medica e delle specialità

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI

MANSIONARIO DEI PROFILI PROFESSIONALI OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA SEDE LEGALE CASTELLO N. 77 SEDE AMMINISTRATIVA SAN POLO N. 2123 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13

SEZIONE PRIMAVERA PROGETTO DI AMPLIAMENTO DELL OFFERTA FORMATIVA RIVOLTO AI BAMBINI DAI 24 36 MESI A.S. 2012/13 Con l Europa investiamo nel vostro futuro DIREZIONE DIDATTICA STATALE Circolo San Giovanni Bosco C.so Fornari, 68-70056 - MOLFETTA (Ba) Tel 080809 Fax 0808070 Codice Fiscale N 80047079 Distretto n. 6 Molfetta

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AREA INNOVAZIONE E TERRITORIO SETTORE ASSETTO TERRITORIALE, PARCHI E VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA PER ATTIVITA

Dettagli

E INDETTA. Art. 1. Articolo 2

E INDETTA. Art. 1. Articolo 2 Direttore: Prof. Filippo Rossi Fanelli SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E COLLOQUIO, PER IL CONFERIMENTO DI N. 1 INCARICO DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA (CO.CO.CO.) PER LE ESIGENZE DEL CENTRO

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra-

BANDO DI GARA D'APPALTO. Economiche - Direzione per la gestione dei procedimenti connessi alle Entrate Extra- . ROMA CAPITALE BANDO DI GARA D'APPALTO SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 1.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Roma Capitale - Dipartimento Risorse Economiche - Direzione per la

Dettagli

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

L'anno duemilaquattordici, il giorno ventidue del mese di agosto, nel proprio ufficio, IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO C O M U N E D I A L A N N O (PROVINCIA DI PESCARA) DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO AREA AFFARI GENERALI - UFFICIO PERSONALE N. 162 del Reg. Oggetto: PROCEDURA DI MOBILITA, PER TITOLI E COLLOQUIO

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO Ospedali: Legnano - Cuggiono - Magenta - Abbiategrasso AVVISO INTERNO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO Ospedali: Legnano - Cuggiono - Magenta - Abbiategrasso AVVISO INTERNO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO Ospedali: Legnano - Cuggiono - Magenta - Abbiategrasso AVVISO INTERNO PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI RESPONSABILE DELLA: STRUTTURA SEMPLICE Gestione

Dettagli

LAZIODISU. BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 4 POSTI DI OPERATORE INFORMATICO, cat. B3.

LAZIODISU. BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 4 POSTI DI OPERATORE INFORMATICO, cat. B3. LAZIODISU BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 4 POSTI DI OPERATORE INFORMATICO, cat. B3. Visti: il D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165; il D.P.R. 9 maggio 1994 n. 487; il D.P.R

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento

Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Direzione Centrale del Personale Ufficio Selezione e inserimento Prot. 26329/2015 Selezione pubblica per l assunzione a tempo indeterminato di 892 unità per la terza area funzionale, fascia retributiva

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Art. 1. (Indizione concorso)

Art. 1. (Indizione concorso) Allegato 1 al Provvedimento del Direttore dell Istituto TeCIP n. 66 del 10/02/2015 Concorso per l attribuzione di due Borse di studio per attività di ricerca della durata di 12 mesi ciascuna presso l Istituto

Dettagli

Mod. A. Domanda di partecipazione alla selezione, per titoli ed esami, per l individuazione di educatori museali

Mod. A. Domanda di partecipazione alla selezione, per titoli ed esami, per l individuazione di educatori museali Mod. A Al Museo Castello del Buonconsiglio monumenti e collezioni provinciali Via B. Clesio, 5 38122 - TRENTO Esente da bollo ai sensi del D.P.R. 642/1972 Punto 11 Tab. All. B Domanda di partecipazione

Dettagli

DOMANDA DI AMMISSIONE

DOMANDA DI AMMISSIONE ALLEGATO A PARTE RISERVATA ALL UFFICIO AL DIRIGENTE DATA Direzione Risorse Umane e Organizzazione UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRENTO PROT. N Via Verdi, 6-38100 TRENTO SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI E PROVE

Dettagli

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015

AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo 2014/2015 U.O.S.D. FORMAZIONE EDUCAZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE Scadenza 15 DICEMBRE 2014 AVVISO DI PUBBLICA SELEZIONE PER L AMMISSIONE AL CORSO INTEGRATIVO/ABBREVIATO PER OPERATORE SOCIO SANITARIO Anno Formativo

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE.

Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. Prot.n. 39056 Brescia, 16.9.2002 DETERMINAZIONE N. 273/SG : CRITERI GENERALI PER LA DISCIPLINA DEL RAPPORTO DI LAVORO A TEMPO PARZIALE. IL SEGRETARIO GENERALE con la capacità e con i poteri del privato

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C

COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C COMUNE DI CAGLIARI PROCEDURA APERTA BANDO DI CONCORSO DI PROGETTAZIONE N. 23/2011 CIG. N. 2963254A8C Il presente concorso è disciplinato dalla Direttiva 2004/18/CE. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

ALLEGATO A) SCHEMA DELLA DOMANDA PER I CANDIDATI CITTADINI ITALIANI (in carta semplice)

ALLEGATO A) SCHEMA DELLA DOMANDA PER I CANDIDATI CITTADINI ITALIANI (in carta semplice) ALLEGATO A) SCHEMA DELLA DOMANDA PER I CANDIDATI CITTADINI ITALIANI (in carta semplice) All Università degli Studi di Udine Ripartizione del personale Ufficio Concorsi Via Palladio 8 33100 UDINE Il sottoscritto...

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi

Regolamento per l'accesso agli atti amministrativi MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO LICEO GINNASIO STATALE "M. T. CICERONE" RMPC29000G Via Fontana Vecchia, 2 00044 FRASCATI tel. 06.9416530 fax 06.9417120 Cod.

Dettagli

RECAPITO a mezzo raccomandata/telegramma (se diverso dalla residenza, indicare qui sotto):

RECAPITO a mezzo raccomandata/telegramma (se diverso dalla residenza, indicare qui sotto): Prot. n. di data Riservato all Ufficio Al Direttore Generale dell'università degli Studi di Trieste Ripartizione Reclutamento e Formazione Piazzale Europa, 1-34127 Trieste Il/la sottoscritto/a chiede di

Dettagli

DD I/3 2804 del 06/02/10

DD I/3 2804 del 06/02/10 AREA RECLUTAMENTO E AMMINISTRAZIONE DEL PERSONALE Dirigente Ascenzo FARENTI Coordinatore Dott. Luca BUSICO Unità Amministrazione personale tecnico amministrativo Responsabile Dott. Massimiliano GALLI DD

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo:

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo: Avviso pubblico per l istituzione di un Albo di esperti da impegnare nelle attività di realizzazione di programmi e progetti di studio, ricerca e consulenza. Art. 1 Premessa E indetto Avviso Pubblico per

Dettagli

MINISTERO DELLA SALUTE

MINISTERO DELLA SALUTE b) unica prova orale su due materie, il cui svolgimento è subordinato al superamento della prova scritta: una prova su deontologia e ordinamento professionale; una prova su una tra le seguenti materie

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i.

Vista la Legge Regionale 24 Marzo 1974 n. 18; Vista la Legge Regionale 4 Febbraio 1997 n. 7; Vista la Legge Regionale 16.1.2001. n. 28 e s.m.i. 28501 di dare atto che il presente provvedimento non comporta alcun mutamento qualitativo e quantitativo di entrata o di spesa né a carico del bilancio regionale né a carico degli enti per i cui debiti

Dettagli

RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA

RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA RP 04/14 AVVISO DI SELEZIONE PER INFORMATORE TURISTICO ALTA VALSUSA Si rende noto che è indetta una procedura selettiva per individuare un soggetto idoneo a ricoprire la posizione di Informatore/trice

Dettagli

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione

COMUNE DI ALBIATE SOMMARIO. Provincia di Monza e della Brianza. 1. Oggetto del regolamento. 2. Ambito oggettivo di applicazione COMUNE DI ALBIATE Provincia di Monza e della Brianza REGOLAMENTO COMUNALE PER LA RIPARTIZIONE TRA IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO E GLI INCARICATI DELLA REDAZIONE DEL PROGETTO, DEL COORDINAMENTO PER LA

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

Art.1 Modalità di accesso

Art.1 Modalità di accesso REGOLAMENTO DISCIPLINANTE I PROCEDIMENTI DI SELEZIONE ED ASSUNZIONE DEL PERSONALE TECNICO ED AMMINISTRATIVO DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI SIENA (Emanato con D.R. n. 418/Uff. Concorsi del 24 aprile 2001,

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi

ART. 1 Premessa. ART. 2 - Presupposti per il conferimento degli incarichi Allegato al Decreto del Direttore Generale n. 53.. del 04/02/14 REGOLAMENTO PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO EX ART. 15 SEPTIES DEL D.LGS. 502/92 AREA DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA E AREA DIRIGENZA

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli