CONFERENCE PROCEEDINGS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONFERENCE PROCEEDINGS"

Transcript

1 CROSS-BORDER ITALY-SLOVENIA BIOMEDICAL RESEARCH: ARE WE READY FOR HORIZON 2020? The Cross-Border Cooperation Programme Italy-Slovenia has funded 6 projects targeting biomedical research. For the first time, researchers from 44 project partners have met to share their results and future perspectives. CONFERENCE PROCEEDINGS WITH AN ANALYSIS OF INNOVATION MANAGEMENT AND KNOWLEDGE TRANSFER POTENTIAL FOR A SMART SPECIALIZATION STRATEGY ATTI DELLA CONFERENZA - ZBORNIK TRIESTE 2014

2

3

4 EDITORS Sabina Passamonti (Editor-in-Chief) Rado Pišot Tamara Lah Turnšek Borut Peterlin Stefano Gustincich Paola Storici Università degli Studi di Trieste - Lead Partner of TRANS2CARE ZRS Znanstveno raziskovalno središče - Univerza na Primorskem - Lead Partner of PANGEA Morska biološka postaja - Nacionalni inštitut za biologijo - Lead Partner of GLIOMA Univerzitetni klinični center Ljubljana - Lead Partner of SIGN SISSA - Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati - Lead Partner of MINA Elettra - Sincrotrone Trieste S.C.p.A. - Lead Partner of PROTEO Sabina Passamonti, MD PhD (Editor-in-Chief ) Dipartimento di Scienze della Vita / Department of Life Sciences Università degli Studi di Trieste / University of Trieste Via L. Giorgieri, Trieste (Italy) T ISBN / e-isbn First printed edition, August Print sponsored by: Università Ca Foscari Venezia (PP7 of Trans2Care), Ortopedska bolnišnica Valdoltra (PP11 of Trans2Care) The open-access digital edition is available at: EUT - Edizioni Università di Trieste Via E. Weiss, Trieste, Italy PARTNER DI TRANS2CARE / PARTNERJI PRI PROJEKTU TRANS2CARE / PARTNERS OF TRANS2CARE: Partners: LP Università degli Studi di Trieste, PP1 Kemijski Inštitut Ljubljana, PP2 Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati, PP3 Univerza v Novi Gorici, PP4 Università di Ferrara, PP5 Treviso Tecnologia, PP6 Splošna Bolnišnica Dr. Franca Derganca, PP7 Università Ca Foscari Venezia, PP8 Università di Udine, PP9 IRCCS Burlo Garofalo, PP10 Zavod Republike Slovenije Za Transfuzijsko Medicino, PP11 Ortopedska Bolnišnica Valdoltra, PP12 Univerza na Primorskem Fakulteta za Vede o Zdravju. The content of the present publication is under the sole responsibility of the 6 projects involved in the initiative and does not necessarily reflect the opinion or position of the European Union. Publication funded under the Cross-border Cooperation Programme Italy-Slovenia Il contenuto della presente pubblicazione è di esclusiva responsabilità dei 6 progetti coinvolti nell iniziativa e non rispecchia necessariamente le posizioni ufficiali dell Unione europea. Pubblicazione finanziata nell ambito del Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia Za vsebino pričujoče publikacije so odgovorni izključno projektni partnerji vseh 6. projektov, ki so sodelovali pri pobudi. Vsebina publikacije ne odraža nujno stališča Evropske unije. Publikacija sofinancirana v okviru Program čezmejnega sodelovanja Slovenija Italija

5 CROSS-BORDER ITALY-SLOVENIA BIOMEDICAL RESEARCH: ARE WE READY FOR HORIZON 2020? The Cross-Border Cooperation Programme Italy-Slovenia has funded 6 projects targeting biomedical research. For the first time, researchers from 44 project partners have met to share their results and future perspectives. CONFERENCE PROCEEDINGS WITH AN ANALYSIS OF INNOVATION MANAGEMENT AND KNOWLEDGE TRANSFER POTENTIAL FOR A SMART SPECIALIZATION STRATEGY ATTI DELLA CONFERENZA - ZBORNIK TRIESTE 2014

6 FACT SHEET The six biomedical research projects of the Cross-Border Cooperation Programme Italy-Slovenia PROJECT CALL DURATION LEAD PARTNER & COORDINATOR TRANS2CARE 01/2009 PANGEA 02/2009 GLIOMA 02/2009 SIGN 02/2009 MINA 03/2011 PROTEO 03/2011 Apr 2011 Sep 2014 Oct 2011 Sep 2014 Nov 2011 Oct 2014 Nov 2011 Oct 2014 Oct 2012 Mar 2015 Oct 2012 Apr 2015 Università degli Studi di Trieste Sabina Passamonti ZRS Znanstveno raziskovalno središče - Univerza na Primorskem Rado Pišot Morska biološka postaja Nacionalni inštitut za biologijo Tamara Lah Turnšek Univerzitetni klinični center Ljubljana Borut Peterlin SISSA - Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati Stefano Gustincich Elettra - Sincrotrone Trieste S.C.p.A. Paola Storici N OF PARTNERS BUDGET ( ) TOT

7 Il volume raccoglie gli atti della Conferenza Biomedica Transfrontaliera tenutasi all Università di Trieste il 27 febbraio L opera è redatta in tre lingue: italiano, sloveno e inglese, avendo come scopo principale raggiungere una platea multiculturale e multidisciplinare più vasta possibile; fanno eccezione alcuni contributi a carattere prettamente specialistico. Tre sezioni distinte seguono l iniziale presentazione degli obiettivi e delle caratteristiche salienti della Conferenza. La prima sezione raccoglie la descrizione dei cinque progetti biomedici finanziati dal Programma per la Cooperazione transfrontaliera Italia-Slovenia Trans2Care, Glioma, Mina, Pangea, Proteo e Sign, per mano dei rispettivi Coordinatori. La seconda raccoglie i contributi tecnico-scientifici, a testimonianza dell ampiezza e carattere d avanguardia delle competenze presenti nell Area transfrontaliera. La terza parte raccoglie alcuni articoli che elaborano e approfondiscono i temi politici affrontati nella Conferenza. La vivace discussione cha ha caratterizzato la Conferenza ha riguardato la sentita necessità di unire le forze per migliorare la qualità delle ricerche, da una parte, e l efficienza nell acquisizione di fondi europei, dall altra. È fortemente sentita pure l esigenza che i decisori politici siano maggiormente consapevoli dell enorme patrimonio di competenze umane, esperienza storica e infrastrutture materiali d avanguardia presenti nell Area Programma. Un patrimonio che dovrebbe essere sfruttato a fondo per contribuire in modo significativo alla crescita intelligente, sostenibile e solidale di queste Regioni. 3

8 Pričujoči zbornik Čezmejne biomedicinske konference, ki je potekala 27. februarja 2014 na Univerzi v Trstu, vsebuje prispevke udeležencev konference. Knjiga je napisana v treh jezikih: italijanščini, slovenščini in angleščini. Cilj knjige je doseči ljudi iz različnih kultur in/ali strokovnega predznanja. Izjema so le določeni prispevki, ki imajo posebne tehnične in znanstvene vloge. Po uvodni predstavitvi namena konference sledijo trije različni tematski sklopi. V I. delu so zbrani opisi petih biomedicinskih projektov, ki jih financira Program čezmejnega sodelovanja Slovenija-Italija , in sicer Trans2Care, Glioma, Mina, Pangea, Proteo in Sign. Prispevke so napisali vodje posameznih projektnih ekip. V II. delu so dokumenti o tehničnih in znanstvenih temah, ki predstavljajo širino in znanstveno odličnost, ki je na voljo v Slovenija-Italija čezmejnem območju sodelovanja. V III. delu je zbirka člankov, ki se nanaša na politična vprašanja, katerih se je vsebinsko dotaknila konferenca. Ob zaključku konference je sledila intenzivna razprava o združitvi moči, da bi izboljšali kakovost raziskovalnega dela in stopnjo uspešnosti pri pridobivanju evropskih sredstev. Udeleženci konference prav tako upajo, da se bodo politični odločevalci pričeli zavedati ogromne zaloge človeškega kapitala in raziskovalne infrastrukture, ki je na voljo na programskem območju. To je potrebno ustrezno izkoristiti za pametno, trajnostno in vključujočo rast teh regij. 4

9 The current book Proceedings of the Cross-Border Biomedical Conference, held at the University of Trieste on 27th February 2014, collects the contributions from the conference participants. The document is presented in three languages: Italian, Slovene and English. Its aim is to reach people from a wide range of cultures and/or backgrounds of expertise. The only exceptions are some contributions which have specific technical and scientific elements. Three distinct sections follow the initial presentation of the objectives and features of the Conference. Part I collates the description of the five biomedical projects funded by the Cross-border Cooperation Programme Italy-Slovenia , i.e. Trans2Care, Glioma, Mina, Pangea, Proteo and Sign. The respective team managers wrote the contributions. Part II collates the papers on technical and scientific topics, which give an idea of the breadth and cutting-edge character of the expertise available in the Italy-Slovenia cross-border cooperation area. Part III is a collection of papers that elaborate on the political issues addressed by the Conference. An intense discussion at the end of the Conference addressed the urgent need to unite efforts to improve both the quality of our scientific work and to increase our capacity to attract European funds. The participants also expressed the hope that political decision makers become aware of the immense stock of human capital and research infrastructure available within the Programme Area. This should be properly exploited for a significant contribution to the smart, sustainable and inclusive growth of these Regions. 5

10 6

11 INDICE / KAZALO / INDEX Sabina Passamonti PRESENTAZIONE PREDSTAVITEV PRESENTATION Sabina Passamonti & Paola Storici Obiettivi e caratteristiche della conferenza Cilji in značilnosti konference Objectives and characteristics of the conference PARTE I - I PROGETTI BIOMEDICI TRANSFRONTALIERI 1. DEL - ČEZMEJNI BIOMEDICINSKI PROJEKTI PART I - THE CROSS-BORDER BIOMEDICAL PROJECTS Sabina Passamonti TRANS2CARE - Rete Transregionale per l Innovazione ed il Trasferimento Tecnologico per il Miglioramento della Sanità TRANS2CARE - Transregionalno omrežje za inovacijo in prenos tehnološkega znanja za izboljšanje zdravstva TRANS2CARE - Transregional Network for Innovation and Technology Transfer to Improve Health Care Rado Pišot PANGEA - Attività fisica e nutrizione per un invecchiamento di qualità PANGEA - Telesna aktivnost in prehrana za kakovostno staranje PANGEA - Physical Activity - and Nutrition for Quality Ageing Tamara Lah Turnšek GLIOMA - Identificazione di nuovi marcatori di cellule staminali tumorali a scopo diagnostico e terapeutico GLIOMA - Določanje novih biomarkerjev možganskih tumorjev Gliomov za diagnozo in kot nove tarče zdravljenja GLIOMA - Identification of new glioma biomarkers as potential diagnostic and therapeutic targets Borut Peterlin SIGN - Network genetico sloveno-italiano SIGN - Slovensko Italijanska genetska mreža SIGN - Slovenian italian genetic networks Stefano Gustincich MINA - Inquinanti Ambientali e Malattie Neurodegenerative: uno studio multidisciplinare basato su ricerca, formazione e innovazione MINA - Okoljski onesnaževalci in nevrodegenerativne bolezni: multidisciplinarna študija, ki temelji na raziskavah, usposabljanju in inovativnosti MINA - Environmental Pollutants and Neurodegenerative Diseases: a multidisciplinary study based on research, training and innovation Paola Storici PROTEO - Il centro transfrontaliero per lo studio di proteine per la ricerca e la diagnostica oncologica PROTEO - Čezmejni center za študij proteinov za onkološke raziskave in diagnostiko PROTEO - The cross-border proteins centre for cancer, diagnostic and research p. 3 p. 4 p. 5 p. 13 p. 17 p. 21 p. 29 p. 34 p. 39 p. 44 p. 48 p. 52 p. 56 p. 61 p. 66 p. 71 p. 74 p. 77 p. 80 p. 84 p. 88 p. 92 p. 96 p

12 PART II - CROSS-BORDER BIOMEDICAL RESEARCH DISEASE DIAGNOSIS AND TREATMENT - CANCER INFRARED MICRO-SPECTROSCOPY TO DISTINGUISH GLIOMA AND GLIOMA-STEM CELLS Saša Kenig, Diana Bedolla, Valentina Faoro, Alessandro Vindigni, Paola Storici, Lisa Vaccari NANO-IMMUNO ASSAY DEVELOPMENT FOR THE DETECTION OF CANCER BIOMARKERS Elena Ambrosetti, Alessandro Bosco, Loredana Casalis GT75 APTAMER AGAINST EUKARYOTIC ELONGATION FACTOR 1A AS POTENTIAL ANTICANCER DRUG FOR CASTRATE-RESISTANT PROSTATE CANCER (CRPC) Bruna Scaggiante, Barbara Dapas, Alessandra Bosutti, Rossella Farra, Fabrizio Zanconati, Mario Grassi and Gabriele Grassi CHARACTERIZATION AND USE OF MONOCLONAL ANTIBODIES AGAINST BILITRANSLOCASE AND ITS DETERMINATION IN CLEAR CELL RENAL CELL CARCINOMA Uros Rajcevic, Alexandra Bogožalec, Tjaša Lukan, Mateja Kukovec, Vivijana Snoj, Sendi Montanič, Sabina Passamonti, Michela Terdoslavich and Vladka Čurin Šerbec DISEASE DIAGNOSIS AND TREATMENT - BONE TOWARDS NOVEL STRATEGIES TO PREVENT PROSTHETIC JOINT INFECTION: THE POTENTIAL OF CATIONIC ANTIMICROBIAL PEPTIDES Francesca D Este, Debora Oro, Alessandro Tossi, Margherita Zanetti, Barbara Skerlavaj INHIBITORY EFFECTS OF CHITOSAN COATING AGAINST BIOFILM FORMATION ON METAL IMPLANTS Franja Šulek, Ingrid Milošev DISEASE DIAGNOSIS AND TREATMENT - BRAIN NOVEL MARKERS FOR NEURODEGENERATION Maura Barbisin, Silvia Vanni and Giuseppe Legname MOLECULAR MECHANISMS OF NEURODEGENERATION INVOLVING THE EFFECT OF ENVIRONMENTAL POLLUTANTS ON DNA REPAIR ENZYMES Giulia Antoniali, Elena Casarano, Federica Marcuzzi, Carlo Vascotto, Gianluca Tell DISEASE DIAGNOSIS AND TREATMENT - INTESTINE INTESTINAL ANTITRANSGLUTAMINASE ANTIBODIES TO DISCOVER GENETIC GLUTEN INTOLERANCE Luigina De Leo & Tarcisio Not DISEASE DIAGNOSIS AND TREATMENT - HEART SPECTRAL ANALYSIS OF HEART RATE VARIABILITY FOR ASSESSMENT OF AUTONOMIC NERVOUS SYSTEM ACTIVITY DURING HEAD-UP TILT TABLE TESTING Polona Likar, Neža Starič, Mojca Škafar, Matjaž Klemenc p. 107 p. 111 p. 115 p. 119 p. 127 p. 133 p. 141 p. 146 p. 153 p

13 DISEASE DIAGNOSIS AND TREATMENT - TISSUE REGENERATION IMPROVING THE REGENERATION OF SKELETAL MUSCLE Marina Sciancalepore, Annalisa Bernareggi, Paola Lorenzon BIOMIMETIC POYPEPTIDES: A NEW STRATEGY FOR MUSCLE TISSUE REGENERATION Antonella Bandiera, Paola Lorenzon and Paola D Andrea KRT14-EXPRESSION AS A MARKER OF LUNG REGENERATION/REPAIR Giulia Amadio, Emanuele Buratti, Rossana Bussani, Marco Confalonieri DISEASE DIAGNOSIS AND TREATMENT - NEW METHODS 3D MODELING OF TUMOR GROWTH Sabrina Stella, Roberto Chignola, Federico Dogo, Michela Sega, & Edoardo Milotti ELECTROCHEMICAL BIOSENSORS FOR SENSITIVE MOLECULAR DIAGNOSTICS Morena Silvestrini, Henok Baye Habtamu, Ligia Maria Moretto, Paolo Ugo ANTIOXIDATIVE BLOOD STATUS ASSESSMENT BY THE FREE BILIRUBIN ASSAY Mitja Martelanc, Lovro Žiberna, Mladen Franko, Sabina Passamonti SIGN PROJECT TELEGENETICS - PROVIDING REMOTE GENETIC SERVICES IN THE CROSS-BORDER REGION OF ITALY AND SLOVENIA Dimitar Hristovski LINK BETWEEN PSYCHOLOGY AND BIOLOGY: DISSATISFACTION, INFLAMMATION AND HEALTH Maša Černelič Bizjak, Zala Jenko-Pražnikar DISEASE PREVENTION AND TREATMENT - METABOLIC SYNDROME EARLY WARNING SIGNS FOR METABOLIC SYNDROME Ana Petelin, Zala Jenko-Pražnikar, Mihaela Jurdana, Lovro Žiberna THE ASSOCIATION OF ADIPONECTIN POLYMORPHISMS WITH FOOD INTAKE Ana Petelin, Zala Jenko-Pražnikar, Katja Venko, Špela Župerl, Marjana Novič, Maja Čemažar DISEASE PREVENTION AND TREATMENT - MUSCLE AGEING EFFECT OF A 14-DAY BED REST WITH RECOVERY ON MUSCLE CHARACTERISTICS OF YOUNG AND OLDER ADULTS Katja Koren and PANGeA team MAIN FINDINGS FROM A 14-DAY BED REST STUDY IN YOUNG AND OLDER ADULTS Šimunič Boštjan, and all PANGEA team DISEASE PREVENTION AND TREATMENT - BONE DISORDERS METABOLIC BONE DISORDERS: FROM BENCH TO BEDSIDE Vanessa Nicolin, Doriano De Iaco, Roberto Valentini SEVERE OSTEOPENIA IN ADOLESCENCE: POOR BONE HEALTH FOR LIFE Alessandro Baldan, Sylvie Tagliati, Andrea Brusaferro, Daniela Saccomandi, Cristina Malaventura, Caterina Borgna-Pignatti p. 165 p. 170 p. 175 p. 179 p. 184 p. 191 p. 196 p. 203 p. 209 p. 214 p. 221 p. 227 p. 233 p

14 DISEASE PREVENTION AND TREATMENT - CANCER BREASTFEEDING IS AN ADDITIONAL PROTECTIVE FACTOR FOR BREAST CANCER AMONG WOMEN LIVING IN THE METROPOLITAN AREA OF TRIESTE Fabiola Giudici; Bruna Scaggiante; Elisa Ober; Fulvia Martellani; Deborah Bonazza; Thomas Marcuzzo; Anamaria Gheorghe-Guta; Maura Tonutti ; Martina Assante; Cristiana Gasparini; Andrea Dell Antonio; Marina Bortul; Serena Scomersi; Giorgio Pellis; Rita Ceccherini; Carla Dellach; Maria Malagoli; Alessandra Guglielmi; Cristiana Vidali; Alberto Bianco; Gabriele Grassi; Lucio Torelli; Cristina Bottin; Fabrizio Zanconati SENSITIVITY OF COLON CANCER CELLS TO DIETARY FLAVONOIDS Jovana Čvorović, Federica Tramer, Odeta Kalaja, Mitja Rak, Maja Čemažar, Sabina Passamonti BASIC STUDIES CAPNS1 REGULATES USP1 STABILITY AND STEM CELLS MAINTENANCE Francesca Cataldo and Francesca Demarchi THE HUMAN RECQ1 HELICASE IS HIGHLY EXPRESSED IN GLIOBLASTOMA AND PLAYS AN IMPORTANT ROLE IN TUMOR CELL PROLIFERATION [1] Valentina Faoro, Sasa Kenig, Paola Storici, Alessandro Vindigni SEARCH FOR COMPOUNDS ABLE TO MODULATE F O F 1 ATP SYNTHASE IN SWITCHING FROM LIFE ENZYME TO CELL DEATH EXECUTOR Marco Zancani, Giovanna Lippe, Enrico Braidot, Elisa Petrussa, Valentino Casolo, Carlo Peresson, Sonia Patui, Alberto Bertolini, Valentina De Col, Paolo Bernardi, Angelo Vianello BTL-LIKE PROTEINS AS MOLECULAR MARKERS TO EVALUATE POLYPHENOL ACCUMULATION POTENTIAL AND MATURATION RATE IN GRAPE Alberto Bertolini, Elisa Petrussa, Carlo Peresson, Antonio Filippi, Sonia Patui, Angelo Vianello, Marco Zancani, Enrico Braidot THE MICROTRANSPLANTATION TECHNIQUE: A SIMPLE AD USEFUL APPROACH TO STUDY RECEPTORS TRANSPLANTED INTO XENOPUS OOCYTES Annalisa Bernareggi, Marina Sciancalepore, Paola Lorenzon SERS-BASED NANOSENSORS FOR THE SENSITIVE DETECTION OF REACTIVE OXYGEN SPECIES Stefano Fornasaro, Annalisa Vicario, Lovro Ziberna, Federica Tramer, Valter Sergo, Sabina Passamonti and Alois Bonifacio INFRASTRUCTURES X-RAY ELETTRA SYNCHROTRON: ATOMIC INSIGHT OF YOUR BIOMEDICAL TARGET Giorgio Bais, Alberto Cassetta, Sonia Covaceuszach, Nicola Demitri, Doriano Lamba, Alessandro Pesaresi, Maurizio Polentarutti MULTI & FAST: THE SECRET FOR A PROTEIN PRODUCTION Barbara Giabbai, Marta Stefania Semrau, Francesco Bisiak, Jure Gams, Paola Storici CENTER FOR ANTIBODY PRODUCTION RIJEKA (CAPRI)- TOWARDS A NEW RESOURCE FOR ANTIBODY-BASED TOOLS Tihana Lenac Roviš SIGN WEBSITE AND DATABASE Anna Savoia p. 243 p. 246 p. 251 p. 256 p. 261 p. 266 p. 271 p. 275 p. 281 p. 288 p. 294 p

15 PARTE III - LA RICERCA BIOMEDICA PER LA SMART SPECIALIZATION STRATEGY 3. DEL - BIOMEDICINSKE RAZISKAVE ZA SMART SPECIALIZATION STRATEGY PART III - BIOMEDICAL RESEARCH FOR THE SMART SPECIALIZATION STRATEGY Alessandro Tronchin & Adriano Savoini VALUTAZIONE T.R.L.: COMMENTI E CONCLUSIONI OCENJEVANJE PO TEHNOLOGIJI T.R.L.: KOMENTARJI IN ZAKLJUČKI T.R.L. EVALUATION: COMMENTS AND CONCLUSIONS Lucia Gardossi LO SCENARIO DELLA RICERCA SCIENTIFICA E DELL INNOVAZIONE NELLA PROVINCIA DI TRIESTE KULISA ZNANSTVENEGA RAZISKOVANJA TER INOVACIJ NA OBMOČJU POKRAJINE TRST THE SCIENTIFIC RESEARCH AND INNOVATION SCENARIO IN THE PROVINCE OF TRIESTE Riccardo Priore, Cinzia Fiorini, Laura Minen, Nina Vidergar L EFFICIENZA DEL TRASFERIMENTO TECNOLOGICO NEL CONTESTO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA UČINKOVITOST PRENOSA TEHNOLOGIJ V FURLANIJI-JULIJSKI KRAJINI THE EFFICIENCY OF TECHNOLOGY TRANSFER IN FRIULI VENEZIA GIULIA Luca Escoffier THE VALUE OF BIOMEDICAL RESEARCH WITHIN THE TRANS2CARE NETWORK, AND RECOMMENDATIONS FOR THE CREATION OF TOOLS TO PROMOTE AN EFFECTIVE TRANSFER AND EXPLOITATION OF KNOWLEDGE Sabina Passamonti IL SISTEMA DELLA RICERCA BIOMEDICA TRANSFRONTALIERA ITALO-SLOVENA: UN ELEMENTO STRATEGICO DI SPECIALIZZAZIONE INTELLIGENTE PER LA POLITICA DI COESIONE SISTEM SLOVENSKO-ITALIJANSKIH ČEZMEJNIH RAZISKAV NA PODROČJU BIOMEDICINE: STRATEŠKI ELEMENT ZA PAMETNO SPECIALIZACIJO V OKVIRU KOHEZIJSKE POLITIKE THE SYSTEM OF ITALIAN - SLOVENIAN CROSS-BORDER BIOMEDICAL RESEARCH: A STRATEGIC ELEMENT OF SMART SPECIALISATION FOR THE POLICY OF COHESION p. 305 p. 307 p. 309 p. 311 p. 319 p. 327 p. 335 p. 349 p. 362 p. 375 p. 393 p. 401 p. 410 APPENDIX Adriano Savoini & Alessandro Tronchin DEFINITION OF TECHNOLOGY READINESS LEVELS (TRL) AND APPLICATION TO BIOMEDICAL FIELD p

16 12

17 S. Passamonti, S. Gustincich, T. Lah Turnšek, B. Peterlin, R. Pišot, P. Storici (Eds.) CONFERENCE PROCEEDINGS with an analysis of innovation management and knowledge transfer potential for a smart specialization strategy ISBN / e-isbn EUT, CROSS-BORDER ITALY-SLOVENIA BIOMEDICAL RESEARCH: ARE WE READY FOR HORIZON 2020? OBIETTIVI E CARATTERISTICHE DELLA CONFERENZA Sabina Passamonti 1 & Paola Storici 2 1 Università degli Studi di Trieste, Dipartimento di Scienze della Vita, via L. Giorgeri 1, Trieste 2 Elettra-Sincrotrone, Strada Statale 14 - km 163,5 in AREA Science Park, Basovizza, Trieste 1 PREMESSA Il Programma per la Cooperazione transfrontaliera Italia-Slovenia ha finanziato sei progetti di ricerca e innovazione in ambito biomedico. In totale, sono stati concessi circa 8,5 milioni di a 44 beneficiari, distribuiti nell Area Programma 2. La durata dei progetti va da due anni e mezzo a tre anni e mezzo, a seconda dell ambiziosità degli obiettivi e del livello di coinvolgimento dei partner. Il finanziamento rappresenta il 6% dell intero budget di Programma (137,6 MLN ) e il 23% del budget assegnato all asse prioritario n. 2 - Competitività e società basata sulla conoscenza. I coordinatori dei sei progetti si sono incontrati per la prima volta in occasione della tavola rotonda organizzata in occasione del Convegno sulla sanità transfrontaliera di Gorizia il 4 dicembre Già in quell occasione sono bastati alcuni rapidi contatti tra i Team Manager per decidere di ripetere l incontro ed approfondire la conoscenza reciproca. L Università di Trieste 4, Lead partner del progetto strategico Trans2Care 5, ha messo a disposizione i suoi spazi in edificio H3 per ospitare la Conferenza. Il sito web del progetto è stato messo a disposizione per promuovere l evento e fornire tutte le informazioni necessarie ai partecipanti unitamente agli obiettivi 6 della Conferenza. 1 > Questo Programma è finanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale nel quadro dell obiettivo cooperazione territoriale europea in Italia e in Slovenia (per maggiori dettagli si veda 2 > L Area una popolazione di oltre 5,5 milioni di abitanti distribuita su una superficie di km2 (sul versante sloveno, le regioni della Gorenjska, Goriška, Obalno-kraška e, in deroga territoriale, Osrednjeslovenska e Notranjsko-kraška; sul versante italiano, le Province di Udine, Gorizia, Trieste, Venezia, Padova, Rovigo, Ferrara e Ravenna e, in deroga, Pordenone e Treviso). 3 > 4 > 5 > 6 > 13

18 2 OBIETTIVI Vogliamo rispondere a queste domande: Quali sono i risultati ottenuti grazie al finanziamento concesso dal Programma Italia-Slovenia? Quali innovazioni hanno prodotto? Ci sarà un passo avanti in termini di salute e qualità della vita della popolazione? Saremo capaci di proseguire le ricerche grazie ai finanziamenti del Programma Horizon 2020? Come rispondere a queste domande? Diamo la parola ai ricercatori! Un evento aperto e gratuito. Il programma dell evento è stato concepito per dare la massima visibilità alle comunità di lavoro negli enti beneficiari del Programma Italia-Slovenia. Sono stati invitati non solo i ricercatori direttamente responsabili della realizzazione dei progetti, ma anche chi lavora insieme o è in contatto operativo con i diretti beneficiari. Impariamo qualcosa di nuovo: il TRL. I partecipanti sono stati invitati a presentare i loro risultati in modo omogeneo 7, in maniera tale da consentire la valutazione rapida del livello di maturità tecnologica dei risultati (Technology Readiness Levels, TRL, come descritti in un documento pubblicato sul sito web del progetto 8 ). Conseguentemente, ad ogni ricerca (esposta al pubblico tramite poster ) è stato assegnato un valore che rispecchiasse la vicinanza al mercato / utilizzatore finale della tecnologia stessa. Questa valutazione consentiva ai partecipanti di capire la posizione del proprio lavoro nella catena dell innovazione, dall idea al mercato finale. Il team dei valutatori. Lo strumento valutativo TRL, adottato ufficialmente dal Programma Horizon , era già noto al gruppo di lavoro del progetto Trans2Care. Si è ritenuto di coinvolgere in questo processo valutativo i ricercatori del progetto Trans2Care 10, già preparati a realizzare ricerche nell ottica della trasmissione delle conoscenze da un settore all altro grazie ad un piano di formazione ad hoc 11. Il gruppo è stato coordinato da Adriano Savoini di T&B Associati s.r.l., azienda che fornisce consulenza al progetto Trans2Care. Dalla valutazione TRL al Programma Horizon La Conferenza vuole offrire alla maggior parte dei partecipanti la prima occasione di vedere il proprio lavoro dal punto di vista dei valutatori europei, incaricati di selezionare i progetti soprattutto in funzione del loro impatto socio-economico. Infatti, per partecipare ai bandi Horizon 2020 è essenziale capire a quale livello si trovano le ricerche proposte. Sono ricerche di base (TRL 2-3) oppure già avanzate e quindi utilizzabili dall industria o dal sistema sanitario (TRL 4-6)? La scala TRL consente di individuare i partner più adatti a realizzare il percorso dalla generazione di nuove conoscenze alla loro progressiva conversione in applicazioni utili ai cittadini. Una persona esperta chiamata a osservare i lavori. Il ruolo di moderazione ed osservazione degli interventi è stato affidato alla prof.ssa Lucia Gardossi, già coordinatrice del progetto europeo IRENE, consigliera della Commissione europea in diversi gruppi di lavoro e co-fondatrice di una spin-off dell Università di Trieste. 7 > è stato fornito uno schema-tipo di poster 8 > 9 > Commission Decision C(2013)8631 del : annexes/h2020-wp1415-annex-g-trl_en.pdf 10 > Il progetto ha assunto 14 ricercatori per 36 mesi, attivi presso i 13 partner (http://www.trans2care.eu/sections. aspx?section=545). 11 > 14

19 I numeri della partecipazione Visualizzazioni dell evento sul web. L annuncio della Conferenza ha ricevuto 686 visualizzazioni sul portale del progetto 12 e 652 sulla sua pagina Facebook 13. Iscrizioni. Nei 28 giorni messi a disposizione per l iscrizione all evento si sono accumulate 181 iscrizioni. Presenze. Il giorno dell evento sono state raccolte 149 firme di presenza (non tutti gli iscritti si sono presentati; non tutti i presenti si sono iscritti, non tutti i presenti hanno depositato la loro firma). Poster. Sono stati esposti e valutati 65 poster. Dove lavorano gli iscritti? Gli indirizzi di posta elettronica degli iscritti hanno consentito di individuare la loro sede di lavoro: il 48% opera nelle università, il 19% in centri di ricerca, il 9% in PMI, il 5% in ospedali, e un rilevante 19% definito come altro. Sono ricercatori privi di un indirizzo istituzionale, catalogabili come precari della ricerca. Un quinto dei partecipanti proveniva dall Università di Trieste, seguito da un folto gruppo dell Università del Litorale e da nutrite rappresentanze dall Università di Udine e dalla SISSA. Ci sono stati iscritti dalle Università di Ferrara, Verona, Venezia, Nova Gorica e Fiume (Croazia). Sono convenuti molti ricercatori dai centri insediati nell Area di Ricerca di Trieste, quali ad esempio Elettra-Sincrotrone, Laboratorio nazionale del Consorzio Interuniversitario di Biotecnologie, Consorzio per il Centro di Biomedicina Molecolare (CBM) e l Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Dalla Slovenia sono arrivati ricercatori del National Institute of Biology, National Institute of Chemistry e Blood Transfusion Center di Lubiana. La consultazione sul profilo occupazionale degli iscritti. Alcuni giorni prima dell evento.è stata proposta una consultazione tra gli iscritti mirata a meglio descrivere il profilo dei partecipanti. Hanno risposto 62 persone su 160 invitati a rispondere, Per quanto si tratti di un campione non completamente rappresentativo della totalità degli iscritti, esso certamente rispecchia quella cospicua parte di ricercatori interessati a rendere pubblici i propri dati sugli aspetti occupazionali e a fare in modo che essi siano auspicabilmente presi in debita considerazione dai policy-maker. Questi i dati raccolti sulla situazione occupazionale attuale del campione considerato: 70% ha un contratto a termine. Si conferma la nutrita presenza dei precari. 65% non è finanziato dal Programma Italia-Slovenia. Anche i ricercatori finanziati da altri fondi hanno mostrato comunque ampio interesse per la ricerca biomedica transfrontaliera. 59% ha un età di anni. Ciò conferma l interesse per i giovani neo-laureati nell iniziative progettuali congiunte e multinazionali. Questi i dati raccolti sui loro obiettivi occupazionali futuri: 66,7% nega di avere le idee poco chiare ( no idea ). Sembrano convinti sulle scelte da fare. 73% ha in previsione una professione di ricercatore ( likely e most likely ). 6% è convinto di voler in futuro lavorare nell industria, da lavoratore dipendente o autonomo. 57,1% esclude di diventare un imprenditore. 30,8% esclude di diventare un lavoratore dipendente nell industria. Dove vogliono lavorare questi ricercatori? Le risposte sono date in quest ordine di preferenza: a casa loro, eventualmente nell Area Programma, possibilmente non all estero. Ciò confermerebbe, nonostante il momento di profonda crisi, la volontà di continuare ad operare sul territorio favorendo un positivo impatto in sede locale. 12 > 13 > https://www.facebook.com/trans2care/posts/

20 La forza lavoro per la catena dell innovazione Queste cifre mostrano un interessante disponibilità di risorse umane molto motivate a continuare la ricerca e a radicarsi in sede locale: scarso il rischio di fuga dei cervelli. Tuttavia, le ultime cifre mettono in luce la difficoltà della ricerca biomedica transfrontaliera nel comunicare con l industria e nel trasferirvi conoscenze e risorse umane. Per capire se questa rapida consultazione rispecchi fedelmente una realtà d incompleto sfruttamento del patrimonio d infrastrutture di ricerca, capitale umano e scuola scientifica, è sufficiente sfogliare il Terzo rapporto 14 sull analisi bibliometrica dei progetti di ricerca finanziati da IMI (Innovative Medicine Initiative), la più grande partnership mista pubblico-privato in Europa, finanziata dall Unione Europea e dalla Federazione europea delle associazioni e industrie farmaceutiche (EFPIA) 15. La carta geografica delle collaborazioni tra ricerca e industria mostra il fitto scambio che interessa l area germanica, il sud della Gran Bretagna, i Paesi della Scandinavia, anche il Nord d Italia, ma evidenzia quanto la nostra Area Programma sia priva di alcuna forma di collaborazione. La Conferenza perciò si è aperta con uno slogan: Pioneers needed! (for smart biomedical industrialisation). Anche quest obiettivo sembra raggiungibile: la Conferenza ha messo in luce la disponibilità di risorse umane qualificate e motivate. Riusciremo a inserirle nella catena dell innovazione? 14 > 15 > 16

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione

UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI Edizione Convegno Scientifico Internazionale di Neuroetica e I Congresso della Società Italiana di Neuroetica - SINe UNO SGUARDO DA QUALE MENTE? LA PROSPETTIVA NEUROETICA Incontri su Neuroscienze e Società, VI

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti

L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non. conoscono. Marco Marchetti L Health Technology Assessment: tutti ne parlano, non tutti lo conoscono Marco Marchetti L Health Technology Assessment La valutazione delle tecnologie sanitarie, è la complessiva e sistematica valutazione

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects

Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects Training Seminars Cooperate for an intelligent, sustainable and inclusive growth Trasform opportunities into projects PRESENTATION Innovation plays a key role within the European political agenda and impacts

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA?

HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE. Cosa è l HTA? HTA: PRINCIPI, LOGICHE OPERATIVE ED ESPERIENZE Cosa è l HTA? Marco Marchetti Unità di Valutazione delle Tecnologie Policlinico Universitario "Agostino Gemelli Università Cattolica del Sacro Cuore L Health

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi

Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Aggiornamenti CIO Rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi Istruzioni per gli Autori Informazioni generali Aggiornamenti CIO è la rivista ufficiale del Club Italiano Osteosintesi e pubblica articoli

Dettagli

La Green Economy e le fonti rinnovabili in Italia

La Green Economy e le fonti rinnovabili in Italia Območna zbornica za severno Primorsko E.I.N.E. La Green Economy e le fonti rinnovabili in Italia A CURA DI INFORMEST Indice 1 INTRODUZIONE... 3 2 - IL RUOLO DELLE FONTI RINNOVABILI: IL CONTESTO NAZIONALE

Dettagli

Prodotto Isi Web Knowledge

Prodotto Isi Web Knowledge Guida pratica all uso di: Web of Science Prodotto Isi Web Knowledge acura di Liana Taverniti Biblioteca ISG INMP INMP I prodotti ISI Web of Knowledge sono basi di dati di alta qualità di ricerca alle quali

Dettagli

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma.

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna è caratteristico degli eucarioti: Sequenze codificanti 1.5% del genoma umano Introni in media 95-97%

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI. Cisco Networking Academy CISCO NETWORKING ACADEMY.

ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI. Cisco Networking Academy CISCO NETWORKING ACADEMY. Profilo ITALIA COMPETENZE PER IL LAVORO DI OGGI COMPETENZE PER IL LAVORO DI DOMANI CISCO NETWORKING ACADEMY Educazione e tecnologia sono due dei più grandi equalizzatori sociali. La prima aiuta le persone

Dettagli

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte

IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte IBM Cloud Computing - esperienze e servizi seconda parte Mariano Ammirabile Cloud Computing Sales Leader - aprile 2011 2011 IBM Corporation Evoluzione dei modelli di computing negli anni Cloud Client-Server

Dettagli

L'USO DI PARTICELLA»CI«( uporaba členka CI )

L'USO DI PARTICELLA»CI«( uporaba členka CI ) L'USO DI PARTICELLA»CI«( uporaba členka CI ) 1. SOSTITUISCE LA PARTICELLA AVVERBIALE (nadomesti krajevni prislov, s tem se izognemo odvečnemu ponavljanju) Vai a Roma ogni estate? Sì, CI vado ogni estate.

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive:

Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Progettare Qualità di Vita nell ambito delle Disabilità Intellettive ed Evolutive: Dai diritti alla costruzione di un sistema di sostegni orientato al miglioramento della Qualità di Vita A cura di: Luigi

Dettagli

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013

Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali. Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 Non solo benchmark: le prospettive nei modelli gestionali Stefania Luzi Mefop Roma, 3 luglio 2013 La cronistoria Pre 2009 Modello a benchmark basato su: Pesi delle asset class Benchmark costituito da indici

Dettagli

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice

DDS elettronica srl si riserva il diritto di apportare modifiche senza preavviso /we reserves the right to make changes without notice Maccarone Maccarone Maccarone integra 10 LED POWER TOP alta efficienza, in tecnologia FULL COLOR che permette di raggiungere colori e sfumature ad alta definizione. Ogni singolo led full color di Maccarone

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori

Costruire uno Spin-Off di Successo. Non fidarsi mai dei professori Costruire uno Spin-Off di Successo Non fidarsi mai dei professori Spin-Off da Università: Definizione Lo Spin-Off da Università è in generale un processo che, partendo da una tecnologia disruptiva sviluppata

Dettagli

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA 2 La SINDROME DI BRUGADA è una malattia generalmente ereditaria, a trasmissione autosomica dominante, che coinvolge esclusivamente

Dettagli

CALDO SGUARDO GRECO PDF

CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF ==> Download: CALDO SGUARDO GRECO PDF CALDO SGUARDO GRECO PDF - Are you searching for Caldo Sguardo Greco Books? Now, you will be happy that at this time Caldo Sguardo Greco PDF

Dettagli

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import

Smobilizzo pro-soluto di Lettere di Credito Import definizione L operazione presuppone l emissione di una lettera di credito IMPORT in favore dell esportatore estero, con termine di pagamento differito (es. 180 gg dalla data di spedizione con documenti

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS

Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS CONFERENCE Institutional archives for research: experiences and projects in open access Istituto Superiore di Sanità Rome, 30/11-1/12 2006 Definizione di una policy per l archivio istituzionale ISS Paola

Dettagli

GO FAR! Comenius Regio Project. La matematica ci fa andare lontano

GO FAR! Comenius Regio Project. La matematica ci fa andare lontano GO FAR! Comenius Regio Project La matematica ci fa andare lontano MA QUALE DISTANZA? IL PARTERNARIATO ITALIANO USR-EMILIA ROMAGNA DS Rosanna Rossi Coordinator Prof. Annalisa Martini Collaborator Dr. Monica

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI ALLEGATO II 1 0 R A P P O R T O S U L L A F O R M A Z I O N E N E L L A P A : I L G R U P P O D I L A V O R O E G L I A U T O R I D E G L I A P P

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

UNITA DI MISURA E TIPO DI IMBALLO

UNITA DI MISURA E TIPO DI IMBALLO Poste ALL. 15 Informazioni relative a FDA (Food and Drug Administration) FDA: e un ente che regolamenta, esamina, e autorizza l importazione negli Stati Uniti d America d articoli che possono avere effetti

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion»

La richiesta di materiale biologico da struttura a struttura: «second opinion» A.O. S.Antonio Abate, Gallarate Segreteria Scientifica dr. Filippo Crivelli U.O. di Anatomia Patologica Corso di Aggiornamento per Tecnici di Laboratorio di Anatomia Patologica AGGIORNAMENTI 2011 I edizione:

Dettagli

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS

E INNOVAZIONE EFFICIENZA AND INNOVATION EFFICIENCY PER CRESCERE IN EDEFFICACIA TO GROW IN AND EFFECTIVENESS Una società certificata di qualità UNI EN ISO 9001-2000 per: Progettazione ed erogazione di servizi di consulenza per l accesso ai programmi di finanziamento europei, nazionali e regionali. FIT Consulting

Dettagli

Per effettuare una chiamata in conferenza, seguire queste semplici istruzioni:

Per effettuare una chiamata in conferenza, seguire queste semplici istruzioni: premium access user guide powwownow per ogni occasione Making a Call Per effettuare una chiamata in conferenza, seguire queste semplici istruzioni: 1. Tell your fellow conference call participants what

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

2. Cos è una buona pratica

2. Cos è una buona pratica 2. Cos è una buona pratica Molteplici e differenti sono le accezioni di buona pratica che è possibile ritrovare in letteratura o ricavare da esperienze di osservatori nazionali e internazionali. L eterogeneità

Dettagli

Come si prepara una presentazione

Come si prepara una presentazione Analisi Critica della Letteratura Scientifica 1 Come si prepara una presentazione Perché? 2 Esperienza: Si vedono spesso presentazioni di scarsa qualità Evidenza: Un lavoro ottimo, presentato in modo pessimo,

Dettagli

3. LO STAGE INTERNAZIONALE

3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3.1. IL CONCETTO La formazione professionale deve essere considerata un mezzo per fornire ai giovani la conoscenza teorica e pratica richiesta per rispondere in maniera flessibile

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9

BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 pag. 16 di 49 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 BOSCH EDC16/EDC16+/ME9 Identificare la zona dove sono poste le piazzole dove andremo a saldare il connettore. Le piazzole sono situate in tutte le centraline Bosch

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Manuale BDM - TRUCK -

Manuale BDM - TRUCK - Manuale BDM - TRUCK - FG Technology 1/38 EOBD2 Indice Index Premessa / Premise............................................. 3 Il modulo EOBD2 / The EOBD2 module........................... 4 Pin dell interfaccia

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale

Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale Un Agenda Digitale per le Alpi: favorire la Competitività e l Inclusione Sociale Milano, 8 Maggio 2014 Sala Pirelli Palazzo Pirelli Esperienze di telemedicina in Regione Lombardia e sanità elettronica

Dettagli

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS

ENERGY-EFFICIENT HOME VENTILATION SYSTEMS SISTEMI DI RECUPERO RESIDENZIALE HOME RECOVERY SYSTEMS RECUPERO DI CALORE AD ALTA EFFICIENZA HIGH EFFICIENCY HEAT RECOVERY VENTILAZIONE A BASSO CONSUMO LOW ENERGY VENTILATION SISTEMI DI RICAMBIO CONTROLLATO

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er.

Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co. Pr ef er. Graduatoria di Istituto I Fascia Personale Docente Scuola Primaria ORIC80400X Data Produzione Graduatoria Definitiva: 23/09/2014 Co Tipo d. Incl. Po Posto Tip o Ris sto Cognome Nome Data Nascita Prov.

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica Congresso Nazionale Palermo 28/30 Ottobre 2010 Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Chirurgia generale e specialistica U.O.C. di Chirurgia

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli