Sangro Valley Project Rapporto di scavo 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sangro Valley Project Rapporto di scavo 2014"

Transcript

1 Sangro Valley Project Rapporto di scavo 2014 Nel corso della sessione 2014 del Progetto Sangro Valley sono stati condotti scavi archeologici in due diversi siti, Acquachiara e San Giovanni, entrambi collocati lungo il pendio meridionale del Monte Pallano. ACQ T11000 Acquachiara La riapertura della trincea di scavo ACQ T8000 (si vedano i rapporti preliminari di scavo all indirizzo web è stata pianificata con il molteplice intento di fare chiarezza sulla sequenza stratigrafica di ACQ T8000, di esplorare più a fondo l estensione del sito antico e, in modo particolare, di fare luce sulle relazioni che intercorrono tra questa e il terrazzamento agricolo moderno situato a nord. I ritrovamenti in ACQ T8000 sono stati ritenuti pertinenti ad un sito preromano destinato al processamento di prodotti agricoli (una rarità per questa regione), dotato di un area all aperto sostruita da muri di terrazzamento. Due sono le fasi cronologiche individuate: Fase 1- inizio VI sec. a.c. (datazione C14), a cui risalgono il piano terrazzato e alcune superfici pavimentali; Fase 2- metà VI sec.- inizio V sec. a.c.), a cui si datano la stesura e un successivo intervento di riparatura di un battuto pavimentale in argilla, il quale copriva parte del piano terrazzato. Tali spazi sembrano essere stati adibiti alla macinazione di granaglie e alla preparazione di cibi, così come lasciano ipotizzare i ritrovamenti di frammenti di pietra da macina, un supporto culinario in impasto ceramico m Sango Valley Project 2014 Coordinate System WGS 84 / UTM zone 33N Acquachiara NW , SE , Fig 1. V Vista del sito - Acquachiara ACQ T

2 Fig 2. Foto da aquilone di ACQ T11000 inserito in uno strato di argilla con tracce di bruciato (fig. 4), e i reperti paleobotanici. Questa interpretazione iniziale è stata ulteriormente confermata nel 2014 grazie a ritrovamenti simili di pietre da macina e molteplici frammenti di fornelli (fig. 5). Gli scavi in ACQ T11000 sono stati posizionati in tre punti adiacenti a ACQ T8000: un saggio longitudinale (1,15 m lungo) tra la base del terrazzamento agricolo moderno e il margine settentrionale di ACQ T8000; un saggio longitudinale (1,5 m x 8 m) a cavallo del confine occidentale del terrazzamento agricolo moderno; un saggio areale (5 x 8 m) immeditamente a ovest di ACQ T8000. Due saggi di prova, inoltre, sono stati aperti a sud di ACQ T Il rinvenimento più importante nel 2014 proviene dal margine occidentale di ACQ T11000: si tratta di un ambiente pavimentato racchiuso da murature. (fig. 6) Nonostante gli strati al di sopra di questa struttura non siano stati finora completamente scavati, il giacimento ha restituito già numerosi frammenti ceramici, ossei e di carbone. I reperti ossei, estremamente frammentari e consunti, sono riconducibili per la maggior parte a resti di bovini e caprovini, a suini in misura inferiore, e probabilmente anche a conigli. I ritrovamenti ceramici si datano al VI- V sec. a.c. e sono costituiti da ceramica comune ad impasto grezzo (anche frammenti di fornelli) e da impasti, così come da ceramica fine da mensa, vernice nera e buccheroide (figs 8, 9). Di grande interesse è la scoperta di una kylix dipinta rinvenuta proprio al di sopra del livello pavimentale nell angolo sud-est del suddetto vano- ambiente interno (fig. 7). Due simili reperti, infatti, sono stati restituiti da una tomba scavata vicino al borgo di Carpineto Sinello nella valle del fiume Sinello e pubblicati da G. Colonna (Nsc 1959, fig. 4 e 5, p. 282), il quale ne propone una datazione al IV sec. a.c. Tuttavia il campione di carbone prelevato ad Acquachiara dallo stesso contesto di ritrovameto della kylix suggerisce la datazione di tale forma ceramica al più tardi al a.c. (Measured Radio Carbon Age: /- 30 BP; 2 sigma calibration: Cal a. C. (Cal a. C.) e Cal a.c. (Cal BP) e Cal a. C. (Cal BP).) La scoperta di un vano- ambiente chiuso, univocamente definibile come tale, ha indotto al riesame delle piante e fotografie di scavo di ACQ T8000. Da tale ricerca di archivio è emerso che almeno due fasi edilizie in pietra possano essere state ricostruite in ACQ T8000. L estensione di questo raro sito domestico del VI-V sec. a.c. così come la reinterpretazione dei ritrovamenti in ACQ T8000 saranno oggetto di ricerca nelle sessioni di lavoro future. Le murature in pietra rinvenute in ACQ T11000 offrono un significativo impulso a formulare nuove considerazioni sull architettura sannita e sul suo grado di avanzamento. L accuratezza costruttiva del pavimento in ciottoli e il vaso potorio ad esso associato, infatti, implicano di per sé la testimonianza di un inedito standard qualitativo della vita in questa regione

3 Fig 3. Pianta del sito - Acquachiara ACQ T8000 (2007) e ACQ T11000 (2014) - 3 -

4 Fig 4. ACQ T un supporto culinario in impasto in corso di scavo (2005) Fig 5. ACQ T frammenti di fornelli Fig 6 ACQ T vista di uno spazio interno murato in corso di scavo Fig 7. ACQ T kylix dipinta trovato nello spazio interno murato Fig 9. ACQ T frammenti di buccheroide Fig 8. ACQ T base di un vaso di ceramica fine - 4 -

5 San Giovanni Nel 2014 a San Giovanni sono state investigate tre aree vicine l un l altra: SG T9000, SG T10000, SG T11000). Tali aree sono state scelte allo scopo di poter confermare o meno se i siti emersi negli anni precedenti grazie alle ricognizioni archeologiche e all esame geoelettriche in modalità tomografica 3D corrispondessero effettivamente a depositi archeologici. Gli scavi inziati nel 2014 saranno continuati in due di queste aree nella sessione del 2015: SG T10000 e SG T SG T9000 SG T9000 è situata nel mezzo di una piantagione di ulivi e pertanto le sue dimensioni ne sono state condizionate: la trince misura 16,65 m in lunghezza e soltanto 0,61 m in larghezza. Due ampliamenti ad essa si sono resi necessari in un secondo momento, uno ad ovest (1,74 m di lunghezza) e uno ad est (2,65 m di lunghezza). Al di sotto di uno strato di terreno colluviale sono stati rinvenuti una serie di strati antropici, i quali sono tutti riconducibili a resti di età imperiale e tardoantica. Tali depositi erano sigillati da una grande quantità di tegole (tra le quali una tegola piana intera di dimensioni 0,69 x 48,5 cm ca) e altro materiale laterizio (elementi per opus spicatum, laterizi triangolari per colonne e condutture idriche tubolari), grandi frammenti di pavimento in cocciopesto, frammenti di intonaco e una discreta quantità di ossi, in particolare di bovini. Oltre a frammenti di recipienti da conserva e da fuoco, i ritrovamenti ceramici comprendono anche ceramica fine da mensa, lucrne e unguentari. La tipologia dei materiali provenienti da SG T9000 suggerisce l interpretazione di tale sito con una villa, probabilmente simile a quella scavata sempre nel borgo di San Giovanni (si vedano i rapporti preliminari sul sito web A causa delle limitazioni di spazio dovute alla sua collocazione in una piantagione di ulivi e della conseguente ampiezza della trincea stessa, non è stato possibile ottenere una sequenza stratigrafica completa da SG T9000. Un campione sottoposto all analisi C14 ha fornito una datazione compresa tra il I sec. a.c. e il I sec. d.c.: Measured Radio Carbon Age: /- 30 BP; 2 Sigma calibration: Cal 50 a.c d.c. (Cal BP) m Sango Valley Project 2014 Coordinate System WGS 84 / UTM zone 33N San Giovanni NW , SE , Fig 10. Vista delle trincee San Giovanni SG T9000, SG T10000, SG T

6 Fig 11. Foto da aquilone di SG T10000 e SG T11000 SG T10000 SG T10000 era inizialmente una trincea ampia 1,5 m e lunga 8,5 m. A seguito di alcuni ritrovamenti d interesse sono stati effettuati degli ampliamenti. Il rinvenimento più consistente è un lungo segmento di muro di fondazione (13,5 m x 0,70 m) costruito con materiali di recupero legati da malta in cavo libero nel sottosuolo argilloso (fig. 12). Le dimensioni notevoli e la tecnica edilizio lasciano ipotizzare che questo muro fosse parte di una struttura caratterizzata da grandi dimensioni e da accuratezza costruttiva. Purtroppo a causa dell erosione e dei lavori agricoli gran parte dell area circostante la fondazione è stata danneggiata. Il muro superstite rinvenuto nel corso della sessione di lavoro 2014 indica che parte della struttura potrebbe proseguire verso est. Proprio in questa direzione, infatti, saranno rivolte le indagini nella sessione di scavo del Il ritrovamento di quattro tessere di terracotta indica che la struttura sia stata dotata di un pavimento. Tra i rinvenimenti ceramici si annoverano ceramica fine (vernice nera, sigillata italica e ceramica color coated ware), ceramica comune, anfore e frammenti di pietra da macina compresi in un lasso cronologico che va dal III sec. a.c. al III sec. d.c. Sul finire della sessione di lavori 2014 è stata scoperta una piattaforma intonacata lungo un deposito di terreno misto a cenere, contenente inoltre frammenti ceramici d impasto (figs , 21) e ossi el tutto simile al deposito Fig 12. Vista del muro in corso di scavo in trincea SG T

7 Fig 13. SG T s una fuseruola (SF 368) rinvenuto in SG T Un ansa d impasto (fig. 18) da qui proveniente trova confronti con un esemplare dell età del bronzo dal sito di Fonte Tasca (Archi) (cfr. Figura 3, in Di Fraia, Un abitato protostorico e tre fenomeni di lunga durata, in Claude Mordant, Hervé Richard et Michel Magny, ed., Environnements et cultures à l Âge du Bronze en Europe occidentale, Paris 2007, pp ). La relazione tra quest area e il muro di fondazione non è ancora stata chiarita. Ulteriori approfondimenti sono in programma per il SG T11000 SG T11000 (1,7 m x 7,2 m) è stata aperta allo scopo di accertare le consequenze geologiche (e il potenziale archeologico) dell erosione bidirezionale in corrispondenza di una significativa rottura di pendio a nord di SG T Alla profondità di 0,40 m è stato intercettato il terreno naturale, mentre nel corso di una pulitura dell area è stato scoperto un deposito dell età del bronzo simile a quello situato al margine settentrionale di SG T I materiali finora recuperati dal deposito (non ancora del tutto scavato) comprendono ceramica d impasto (figs. 20, 22), una fuseruola (fig. 13), simili reperti sono stati rinvenuti nel vicino sito dell età del bronzo di Fonte Tasca (Archi) (cfr. figura 3 in Di Fraia, Un abitato protostorico e tre fenomeni di lunga durata, in Claude Mordant, Hervé Richard et Michel Magny, eds., Environnements et cultures à l Âge du Bronze en Europe occidentale, Paris 2007, pp ). Un campione proveniente dal deposito sottoposto ad analisi C14 ha fornito una datazione collocabile nella media età del bronzo di quest area della penisola italiana: Measured Radiocarbon Date: /- 30 BP 2 sigma calibration: Cal BC 1870 to 1845 (Cal BP 3820 to 3795) Fig 14. Vista della trincea SG T and Cal BC 1810 to 1800 (Cal BP 3760 to 3750) and Cal BC 1775 to 1660 (Cal BP 3725 to 3610). Ulteriori indagini di scavo sono in programma nel Gli scavi intrapresi nel corso del Progetto Sangro Valley nel 2014 hanno apportato nuove conoscenze, sia aspettate che inaspettate, riguardo la storia dell occupazione antropica nella media valle del Sangro. I risultati ottenuti dagli scavi corroborano le ipotesi formulate a seguito delle ricognizioni degli anni precedenti, ossia che sul Monte Pallano e nell area attorno ad esso gravitante si ha un occupazione ininterrotta dall età del bronzo (SG T10000 e SG T110000), all età arcaiaca (ACQ T11000), romana e tardoantica (ACQ T10000; SG T10000-SG T4000) fino all era moderna. Questi dati contribuiscono al compito del Progetto Sangro Valley di esplorare attraverso una gamma di approcci interdisciplinari l interazione diacronica tra la componente umana e quella ambientale nella media valle del Sangro. Autori: Susan Kane, Alexis Christensen, Luca Aspland, Sam Carrier, Will Raynolds, Adriano Tullo, Melissa Fore - 7 -

8 SG-T m 14.1m MORTAR PLATFORM (10008) 2.4m NATURAL SUBSOIL (10005) WALL PROPER (10003) PRE-ROMAN DEPOSIT SLOT-I (10003) 4.2m 8.4m RUBBLE FEATURE (10007) 2.4m SLOT-E 2.6m SLOT-A SLOT-F SLOT-B 5.4m SLOT-C SLOT-H SPUR WALL (10003) SLOT-D 4.1m 2.0m Elevated Plaster Surface (10009) POSSIBLE DRY STONE WALL (10010) 2.3m SLOT-G 2.0m 2.3m 1.5m m SYMBOLOGY SG-T Baulk Line Base Line Section Line Slot and Sondage Line 7.2m 1.7m NATURAL SUBSOIL (11002) PRE-ROMAN DEPOSIT (11003) 1.7m 7.2m m Figs 15 & 16. Pianta del sito della trincea SG T10000 & SG T

9 Fig 17. SG T rammento di un vaso d impasto Fig 18. SG T i ansa di un vaso d impasto Fig 19. SG T frammento di un orlo impasto Fig. 20. SG T frammento di un orlo impasto Fig 21. SG T rammento di un vaso d impasto Fig 22. SG T rammento di un vaso d impasto - 9 -

Sangro Valley Project Rapporto di Scavo San Giovanni 2013

Sangro Valley Project Rapporto di Scavo San Giovanni 2013 Sangro Valley Project Rapporto di Scavo San Giovanni 2013 Il Sangro Valley Project ha portato a conclusione il suo terzo e ultimo anno di scavi a San Giovanni di Tornareccio (Abruzzo) nel corso della sessione

Dettagli

Piazza Sant Antonino Piacenza. Scavo in prossimità di Porta del Paradiso a nord dell ingresso della chiesa di Sant Antonino

Piazza Sant Antonino Piacenza. Scavo in prossimità di Porta del Paradiso a nord dell ingresso della chiesa di Sant Antonino Piazza Sant Antonino Piacenza. Scavo in prossimità di Porta del Paradiso a nord dell ingresso della chiesa di Sant Antonino Dai dati di scavo è stato possibile ipotizzare quanto segue: Fase I: IX-X sec.

Dettagli

I lavori per la realizzazione di un parcheggio nel centro storico, nei pressi di Palazzo de Curtis e

I lavori per la realizzazione di un parcheggio nel centro storico, nei pressi di Palazzo de Curtis e Pannello 1 I lavori per la realizzazione di un parcheggio nel centro storico, nei pressi di Palazzo de Curtis e nelle vicinanze della strada basolata di età imperiale messa in luce negli anni 60 del secolo

Dettagli

Rapporto preliminare alla Soprintendenza Archeologica per la Puglia

Rapporto preliminare alla Soprintendenza Archeologica per la Puglia 1 Lo scavo della villa romana di San Felice, territorio di Gravina in Puglia, giugno e luglio 2010. Rapporto preliminare alla Soprintendenza Archeologica per la Puglia La campagna di scavo effettuata durante

Dettagli

LA FORNACE DI SANT'ARPINO*

LA FORNACE DI SANT'ARPINO* LA FORNACE DI SANT'ARPINO* * L'articolo è tratto da uno dei cartelli esplicativi preparati dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici delle province di Caserta e Benevento in collaborazione con l'architetto

Dettagli

IL MUSEO AQUARIA SI PRESENTA

IL MUSEO AQUARIA SI PRESENTA IL MUSEO AQUARIA SI PRESENTA Il Museo Archeologico Aquaria è molto giovane ed è nato per l intraprendenza di un gruppo di appassionati di archeologia di Gallignano, piccola frazione di Soncino. Anche i

Dettagli

Parco Novi Sad. Analisi preventive del rischio archeologico

Parco Novi Sad. Analisi preventive del rischio archeologico MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO ETNOLOGICO Parco Novi Sad Analisi preventive del rischio archeologico Analisi dei campioni indisturbati dei sondaggi meccanici a carotaggio continuo luglio 2007 Parco Novi Sad

Dettagli

PARCHEGGIO. Verifica preventiva

PARCHEGGIO. Verifica preventiva FIRENZE Piazzaa del Carmine PARCHEGGIO INTERRATO PROGETTO PRELIMINARE 0 Verifica preventiva dell interesse archeologico (d. Lgs. 163/2006, art. 95 96) SOMMARIO Premessa... 1 Inquadramento archeologico...

Dettagli

Introduzione all archeologia percorso per le classi terze della scuola primaria

Introduzione all archeologia percorso per le classi terze della scuola primaria Introduzione all archeologia percorso per le classi terze della scuola primaria SINTESI DEL PRIMO INCONTRO Nel presentare ai bambini la parola archeologia, si scopre che essi l associano, quasi invariabilmente,

Dettagli

Pompei: Progetto Regio VI Filippo Coarelli-Fabrizio Pesando

Pompei: Progetto Regio VI Filippo Coarelli-Fabrizio Pesando The Journal of Fasti Online Published by the Associazione Internazionale di Archeologia Classica Piazza San Marco, 49 I-00186 Roma Tel. / Fax: ++39.06.67.98.798 / 06.69.78.91.19 http://www.aiac.org; http://www.fastionline.org

Dettagli

INDAGINE ARCHEOLOGICA IN LOCALITA PODERE FONTE RINALDI PECCIOLI (PI)

INDAGINE ARCHEOLOGICA IN LOCALITA PODERE FONTE RINALDI PECCIOLI (PI) INDAGINE ARCHEOLOGICA IN LOCALITA PODERE FONTE RINALDI PECCIOLI (PI) Nei primi mesi del 2004 la sezione pecciolese del Gruppo Archeologico Tectiana, fino a qual momento presente come realtà locale ma ancora

Dettagli

AA.VV., Entella. Ricognizioni topografiche e scavi 1983-1986, Annali della Scuola Normale Superiore di Pisa, S. III, XVI, 1986, 1075-1174.

AA.VV., Entella. Ricognizioni topografiche e scavi 1983-1986, Annali della Scuola Normale Superiore di Pisa, S. III, XVI, 1986, 1075-1174. AA.VV., Entella. Ricognizioni topografiche e scavi 1983-1986, Annali della Scuola Normale Superiore di Pisa, S. III, XVI, 1986, 1075-1174. M. Giangiulio - M. Lombardo, Ricognizione esplorativa 1983 G.

Dettagli

Relatore: Tesista : Dott. Fabio Mantovani. Giulia Ricciardi

Relatore: Tesista : Dott. Fabio Mantovani. Giulia Ricciardi Misure di resistività finalizzate allo studio ed alla modellazione della villa romana rinvenuta in località Torraccia di Chiusi (comune di San Gimignano) Relatore: Tesista : Dott. Fabio Mantovani Giulia

Dettagli

Saggio di scavo nell area settentrionale delle Terme di Diocleziano a Roma

Saggio di scavo nell area settentrionale delle Terme di Diocleziano a Roma The Journal of Fasti Online (ISSN 1828-3179) Published by the Associazione Internazionale di Archeologia Classica Piazza San Marco, 49 I-00186 Roma Tel. / Fax: ++39.06.67.98.798 http://www.aiac.org; http://www.fastionline.org

Dettagli

OSTIA ANTICA DAL CASTRUM ALLA CITTA IMPERIALE. Un viaggio nel tempo tra Storia e curiosità.

OSTIA ANTICA DAL CASTRUM ALLA CITTA IMPERIALE. Un viaggio nel tempo tra Storia e curiosità. OSTIA ANTICA DAL CASTRUM ALLA CITTA IMPERIALE Un viaggio nel tempo tra Storia e curiosità. Prof.sse Cinque Caterina, Martani Rita, Rossi Francesca V., Sabatini Francesca, Tarsi Stefania Ficana e il re

Dettagli

Municipio Roma X Parco Regionale dell Appia Antica GLI ACQUEDOTTI NELL ANTICA ROMA

Municipio Roma X Parco Regionale dell Appia Antica GLI ACQUEDOTTI NELL ANTICA ROMA Municipio Roma X Parco Regionale dell Appia Antica GLI ACQUEDOTTI NELL ANTICA ROMA Come si può leggere nell introduzione del trattato sugli acquedotti di Frontino, il noto curator aquarum (magistrato preposto

Dettagli

PIAE 2009-2028 1 TIPOLOGIA DI POLO. LITOLOGIA DEL GIACIMENTO Sabbie fini. COMUNI INTERESSATI Ferrara INQUADRAMENTO DELL AREA

PIAE 2009-2028 1 TIPOLOGIA DI POLO. LITOLOGIA DEL GIACIMENTO Sabbie fini. COMUNI INTERESSATI Ferrara INQUADRAMENTO DELL AREA TIPOLOGIA DI POLO LITOLOGIA DEL GIACIMENTO Sabbie fini COMUNI INTERESSATI Ferrara INQUADRAMENTO DELL AREA L area è ubicata a nord degli abitati di Porotto e Cassana, nel Comune di Ferrara, confina a nord

Dettagli

Bureau d études TSE3 Gruppo di progetto TSE3 BG-AMBERG LOMBARDI-ARCADIS-TECNIMONT-STUDIO QUARANTA-SEA CONSULTING-ITALFERR-INEXIA-SYSTRA

Bureau d études TSE3 Gruppo di progetto TSE3 BG-AMBERG LOMBARDI-ARCADIS-TECNIMONT-STUDIO QUARANTA-SEA CONSULTING-ITALFERR-INEXIA-SYSTRA SOMMAIRE INDICE RESUME / RIASSUNTO 3 1. INTRODUZIONE 4 2. CARRIÈRE DU PARADIS 4 2.1 DESCRIZIONE 4 2.2 TRASPORTO DEI MATERIALI A DEPOSITO 4 2.3 MODALITÀ DI POSA A DEPOSITO 4 2.4 OPERE IDRAULICHE 4 3. SITO

Dettagli

AREA 5000. RELAZIONE PRELIMINARE

AREA 5000. RELAZIONE PRELIMINARE Nicola Mancassola 105 AREA 5000. RELAZIONE PRELIMINARE Nicola Mancassola Fig. 1. Posizionamento dell area 5000 rispetto alle precedenti zone di scavo. Prima dello scavo Il settore della Rocca Vecchia di

Dettagli

Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo. Nome e cognome. Classe

Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo. Nome e cognome. Classe Comune di Anzola dell Emilia Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo Nome e cognome Classe Forse avete già sentito la parola archeologia, oppure

Dettagli

22 agosto 2009. Mirabella Eclano. Archeotour. La vita quotidiana. Un giorno ad Aeclanum.

22 agosto 2009. Mirabella Eclano. Archeotour. La vita quotidiana. Un giorno ad Aeclanum. 22 agosto 2009 Mirabella Eclano La vita quotidiana. Un giorno ad Aeclanum. La visita propone l incontro con la storia avvicinandosi al quotidiano, scoprendo come si viveva. Il percorso muove dalla visita

Dettagli

Nuove ricerche nell area archeologica di S. Omobono a Roma

Nuove ricerche nell area archeologica di S. Omobono a Roma RICERCHE SUPPLEMENTI Collana del Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti 3 Nuove ricerche nell area archeologica di S. Omobono a Roma a cura di Nicola Terrenato Università della Calabria 2012 Direttore

Dettagli

IL NON TOFET DI FAVIGNANA. Giovanni Mannino

IL NON TOFET DI FAVIGNANA. Giovanni Mannino IL NON TOFET DI FAVIGNANA Giovanni Mannino Il nome tofet lo troviamo per la prima volta nella Bibbia, nel libro del profeta Geremia (7,30; circa 600 a.c.) e ne viene spiegato il significato: Hanno costruito

Dettagli

L evoluzione del reticolo idrografico

L evoluzione del reticolo idrografico L evoluzione del reticolo idrografico romano e l urbanizzazione Uno studio dell uso del suolo in relazione al reticolo secondario del settore sud-est della Capitale, dall Unità d Italia ad oggi I depositi

Dettagli

Il palazzo minoico di Monastiraki a Creta

Il palazzo minoico di Monastiraki a Creta SERENA DI TONTO, ALESSANDRA FERRARO, SILVIA FESTUCCIA, GERMANA PECORARO Il palazzo minoico di Monastiraki a Creta Introduzione A partire dal 2002, l Università degli Studî Suor Orsola Benincasa di Napoli,

Dettagli

L'archeologia. Ed in effetti è la scienza che studia le civiltà e le cultre umane del

L'archeologia. Ed in effetti è la scienza che studia le civiltà e le cultre umane del L'archeologia Archeologia significa discorso (logos) sull'antico (archeos) ed è una parola di derivazione greca. Infatti si suole ritenere che il primo scavo archeologico sia stato quello condotto dagli

Dettagli

Tell Shiyukh Tahtani (Nord Siria)

Tell Shiyukh Tahtani (Nord Siria) 1 Tell Shiyukh Tahtani (Nord Siria) Relazione della campagna di scavo 2010 condotta dalla Missione Eufrate dell Università di Palermo di Gioacchino Falsone e Paola Sconzo Nell estate del 2010 la Missione

Dettagli

Cap. 2. L ex- deposito ATAC e il quartiere Della Vittoria. 1. Le prime linee tranviarie elettrificate a Roma e l espansione urbana

Cap. 2. L ex- deposito ATAC e il quartiere Della Vittoria. 1. Le prime linee tranviarie elettrificate a Roma e l espansione urbana Cap. 2. L ex- deposito ATAC e il quartiere Della Vittoria 1. Le prime linee tranviarie elettrificate a Roma e l espansione urbana Fig. 1 Foto aerea del 1924 Il deposito ha avuto un ruolo importante nelle

Dettagli

Due tombe d età imperiale rinvenute in via dell Acqua Bullicante a Roma

Due tombe d età imperiale rinvenute in via dell Acqua Bullicante a Roma The Journal of Fasti Online Published by the Associazione Internazionale di Archeologia Classica Piazza San Marco, 49 I-00186 Roma Tel. / Fax: ++39.06.67.98.798 / 06.69.78.91.19 http://www.aiac.org; http://www.fastionline.org

Dettagli

LO SCAVO ARCHEOLOGICO

LO SCAVO ARCHEOLOGICO LO SCAVO ARCHEOLOGICO A. Caravale (acaravale@iol.it) Disegni di Valentina Ferrari 1. Gli operai nello scavo archeologico pag. 2 2. Chi lavora in un cantiere archeologico pag. 3 3. L area di scavo pag.

Dettagli

www.archeologiametodologie.com

www.archeologiametodologie.com La stratigrafia archeologica 02. Storia e concetti di base J. P. Droop (1882-1963) 1963) John Percival Droop fu un archeologo classico, ancora oggi celebre per i suoi studi su di un tipo particolare di

Dettagli

Laboratori didattici per bambini e ragazzi

Laboratori didattici per bambini e ragazzi Laboratori didattici per bambini e ragazzi SCUOLA DELL INFANZIA/SCUOLA PRIMARIA (I CICLO) TEMATICA: ARCHEOLOGIA PER I Più PICCOLI Favole in museo Obiettivi: l'approccio alla storia avviene attraverso la

Dettagli

METODI E TECNICHE PER LA RICERCA ARCHEOLOGICA

METODI E TECNICHE PER LA RICERCA ARCHEOLOGICA Dipartimento di Studi Umanistici METODI E TECNICHE PER LA RICERCA ARCHEOLOGICA Lezione 2 - Ricognizioni di superficie e aeree La scoperta Siti visibili, la cui esistenza si è tramandata sin dall antichità

Dettagli

Resoconto survey CeSTer 2010 Unità di Ricognizione Carreggiata Nord. 1 di 16

Resoconto survey CeSTer 2010 Unità di Ricognizione Carreggiata Nord. 1 di 16 Resoconto survey CeSTer 2010 Unità di Ricognizione Carreggiata Nord 1 di 16 Lotto 4, da S a N (corsia verso N) Resoconto survey CeSTer 2010 UR 447 (tavv. 151, 144) Campo incolto, ricoperto da erba fitta.

Dettagli

Sommario. 1. Premessa... 2 1. Sintesi dello stato di consistenza... 3 2. Intervento di salvaguardia della conca di navigazione...

Sommario. 1. Premessa... 2 1. Sintesi dello stato di consistenza... 3 2. Intervento di salvaguardia della conca di navigazione... Sommario 1. Premessa... 2 1. Sintesi dello stato di consistenza... 3 2. Intervento di salvaguardia della conca di navigazione... 4 Pagina 1 di 6 1. Premessa Il recupero funzionale della conca di navigazione

Dettagli

Cinque occasioni da non perdere. Villa dei Misteri a. dagli scavi dell antica Pompei. Era sede dei giochi circensi e gladiatorii.

Cinque occasioni da non perdere. Villa dei Misteri a. dagli scavi dell antica Pompei. Era sede dei giochi circensi e gladiatorii. Cinque occasioni da non perdere 1 Godere delle meraviglie riemerse di affreschi della sud-est della città. 2 L incredibile ciclo 3 L anfiteatro nell area dagli scavi dell antica Pompei. Villa dei Misteri

Dettagli

LE ANFORE ARCAICHE DI KAMARINA

LE ANFORE ARCAICHE DI KAMARINA PARCO ARCHEOLOGICO TERRACQUEO DI KAMARINA LE ANFORE ARCAICHE DI KAMARINA SCHEDE DIDATTICHE REGIONE SICILIANA Assessorato dei beni culturali e dell identità siciliana 1 A Il PADIGLIONE DELLE ANFORE Il Padiglione

Dettagli

Casa unifamiliare a Morcote, Svizzera A. Paolella, WWF Ricerche e Progetti

Casa unifamiliare a Morcote, Svizzera A. Paolella, WWF Ricerche e Progetti Casa unifamiliare a Morcote, Svizzera A. Paolella, WWF Ricerche e Progetti Il laterizio costituisce il principale materiale da costruzione della casa. La scelta di adottare elementi naturali e sostenibili

Dettagli

P.I. 1 - Piano degli Interventi Art. 17 LR n 11/2004

P.I. 1 - Piano degli Interventi Art. 17 LR n 11/2004 Comune di Farra di Soligo Re gione del Veneto Pr ovincia di Treviso P.I. 1 - Piano degli Interventi Art. 17 LR n 11/2004 elaborato P-06 D A p r i l e 2 0 1 4 A d o z i o n e D. C. C. n 1 d e l 9. 0 1.

Dettagli

La CENTRALE a CARBONE di Civitavecchia impiantata proprio su un importantissimo sito archeologico etrusco / romano: VERGOGNA NEI SECOLI!!

La CENTRALE a CARBONE di Civitavecchia impiantata proprio su un importantissimo sito archeologico etrusco / romano: VERGOGNA NEI SECOLI!! La CENTRALE a CARBONE di Civitavecchia impiantata proprio su un importantissimo sito archeologico etrusco / romano: VERGOGNA NEI SECOLI!! UNA NECROPOLI ETRUSCA ALLA MATTONARA Scoperta nel giugno del 2002

Dettagli

Anguillara Sabazia (Roma) - località Campo la Noce. Una fattoria nell ager Veientanus

Anguillara Sabazia (Roma) - località Campo la Noce. Una fattoria nell ager Veientanus The Journal of Fasti Online Published by the Associazione Internazionale di Archeologia Classica Piazza San Marco, 49 I-00186 Roma Tel. / Fax: ++39.06.67.98.798 http://www.aiac.org; http://www.fastionline.org

Dettagli

Gli scavi nel battistero di S. Giovanni Battista a Mariano Comense (CO) Laura Simone Zopfi e Paul Blockley

Gli scavi nel battistero di S. Giovanni Battista a Mariano Comense (CO) Laura Simone Zopfi e Paul Blockley The Journal of Fasti Online Published by the Associazione Internazionale di Archeologia Classica Piazza San Marco, 49 I-00186 Roma Tel. / Fax: ++39.06.67.98.798 http://www.aiac.org; http://www.fastionline.org

Dettagli

Classe 2 N Ha adottato il Colombario Costantiniano Con il progetto: Adotta un monumento I professori: Susanna Arganelli Alessandra Primicieli Michele

Classe 2 N Ha adottato il Colombario Costantiniano Con il progetto: Adotta un monumento I professori: Susanna Arganelli Alessandra Primicieli Michele Classe 2 N Ha adottato il Colombario Costantiniano Con il progetto: Adotta un monumento I professori: Susanna Arganelli Alessandra Primicieli Michele Marinaccio Il Colombario Costantiniano è situato nel

Dettagli

Ceramiche invetriate tardo antiche ed alto medievali da Genova

Ceramiche invetriate tardo antiche ed alto medievali da Genova * Ceramiche invetriate tardo antiche ed alto medievali da Genova Da più di 20 anni si conducono a Genova ricerche di archeologia urbana che hanno permesso di delineare un quadro pur lacunoso delle fasi

Dettagli

VERIFICA STRUTTURALE E PROGETTO DI CONSOLIDAMENTO

VERIFICA STRUTTURALE E PROGETTO DI CONSOLIDAMENTO Università degli Studi di Roma La Sapienza Prima Facoltà di Architettura L.Quaroni C.d.L. Specialistica Architettura Restauro dell Architettura A.A. 2006/2007 CORSO DI COMPORTAMENTO DEI MATERIALI MURARI

Dettagli

RITROVAMENTI ARCHEOLOGICI DI EPOCA PROTOSTORICA,

RITROVAMENTI ARCHEOLOGICI DI EPOCA PROTOSTORICA, SILVANO PIROTTA RITROVAMENTI ARCHEOLOGICI DI EPOCA PROTOSTORICA, ROMANA E LONGOBARDA LUNGO I CANTIERI AUTOSTRADALI E DELL ALTA VELOCITÀ 2012 I RITROVAMENTI ARCHEOLOGICI NEL TERRITORIO DELLA MARTESANA I

Dettagli

Soc...a r.l., con sede in., via., n.., CF. .., iscritto all ordine, della provincia di.., al n.. RELAZIONE TECNICA

Soc...a r.l., con sede in., via., n.., CF. .., iscritto all ordine, della provincia di.., al n.. RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Progetto per la costruzione di un edificio residenziale, in zona sottoposta a vincolo paesaggistico, composto da n.. alloggi, da realizzare nella zona di, in via, denominata. Ditta: Soc...a r.l.,

Dettagli

Investigazioni Archeologiche dei Siti Funerari Sotterranei. David Cardona

Investigazioni Archeologiche dei Siti Funerari Sotterranei. David Cardona Investigazioni Archeologiche dei Siti Funerari Sotterranei David Cardona METODOLOGIA ARCHEOLOGICA E SITI SOTTERRANEI STRATIGRAFIA Lo studio e interpretazione della stratificazione di pietre, sedimenti,

Dettagli

PERIZIA ESTIMATIVA DEL PIU' PROBABILE VALORE VENALE DELL' IMMOBILE SITO IN TAORMINA (ME) - VIA BRANCO 19

PERIZIA ESTIMATIVA DEL PIU' PROBABILE VALORE VENALE DELL' IMMOBILE SITO IN TAORMINA (ME) - VIA BRANCO 19 PERIZIA ESTIMATIVA DEL PIU' PROBABILE VALORE VENALE DELL' IMMOBILE SITO IN TAORMINA (ME) - VIA BRANCO 19 PREMESSA E SCOPO Con la presente, il sottoscritto Ing. Francesco Guerrera iscritto all' Albo professionale

Dettagli

La Paleofrana di Aulla: uno studio comparato dei modelli geologici, geomorfologici e di resistività

La Paleofrana di Aulla: uno studio comparato dei modelli geologici, geomorfologici e di resistività UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea Specialistica in Geologia Applicata Centro di GeoTecnologie La Paleofrana di Aulla: uno studio comparato

Dettagli

ENRICO COLOSIMO RESTAURATORE ARCHITETTONICO CONSULENTE RELAZIONE TECNICA SULL INTERVENTO DI RIMOZIONE DELL INTONACO NON ORIGINALE

ENRICO COLOSIMO RESTAURATORE ARCHITETTONICO CONSULENTE RELAZIONE TECNICA SULL INTERVENTO DI RIMOZIONE DELL INTONACO NON ORIGINALE ENRICO COLOSIMO RESTAURATORE ARCHITETTONICO CONSULENTE RELAZIONE TECNICA SULL INTERVENTO DI RIMOZIONE DELL INTONACO NON ORIGINALE PRESENTE ALLE PARETI DECORATE DELLA CAPPELLA GENTILIZIA DI VILLA SIMONETTA.

Dettagli

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 3 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I "DANTE ALIGHIERI"DI COLOGNA VENETA

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 3 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I DANTE ALIGHIERIDI COLOGNA VENETA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI INTERVENTI Pag. 1 di 13 SOMMARIO 1 DESCRIZIONE DELL EDIFICIO... 2 2 DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI... 7 2.1 INTERVENTI ESEGUITI IN FASE 1... 7 2.2 INTERVENTI ESEGUITI IN FASE

Dettagli

Saggi di indagine stratigrafica eseguiti sulle facciate del fabbricato sito in Via Villafalletto n 6-14 Saluzzo (Cuneo)

Saggi di indagine stratigrafica eseguiti sulle facciate del fabbricato sito in Via Villafalletto n 6-14 Saluzzo (Cuneo) Chiara Bettinzoli Conservazione e restauro opere d arte Via Mons. Romero n 5-10022 Carmagnola ( To ) P.I. 08461530019 - Tel. 338/ 6811593 Saggi di indagine stratigrafica eseguiti sulle facciate del fabbricato

Dettagli

E8. Il rilievo materico e del degrado

E8. Il rilievo materico e del degrado Università degli Studi di Bergamo Corso di Laurea in ingegneria Edile A.A. 2014/2015 E8. Il rilievo materico e del degrado Corso Integrato di CONOSCENZA DEL COSRUITO STORICO Modulo di FONDAMENTI DI RESTAURO

Dettagli

Figura 1 - Inquadramento lotto d'intervento

Figura 1 - Inquadramento lotto d'intervento Indice 1. Inquadramento...2 2. Consistenza degli edifici esistenti...4 3. Regole urbanistiche e ambientali...4 4. Assetto planivolumetrico...6 5. Ubicazione e descrizione dell'area...6 6. Opere di urbanizzazione

Dettagli

STUDIO D INGEGNERIA Dott.Ing. GIOVANNI BATTISTA SCOLARI 24035 Curno (Bg) - Via R.Ruffilli, 2 Tel. 035463983, Fax. 035460404, e-mail:

STUDIO D INGEGNERIA Dott.Ing. GIOVANNI BATTISTA SCOLARI 24035 Curno (Bg) - Via R.Ruffilli, 2 Tel. 035463983, Fax. 035460404, e-mail: RELAZIONE TECNICO SPECIALISTICA DELL EDIFICIO MUNICIPALE DI AZZANO SANPAOLO BG- Curno, Novembre 2013 Tecnico incaricato Dott. Ing. GIOVANNI BATTISTA SCOLARI Descrizione dello stato di fatto II fabbricato

Dettagli

Progetto di recupero di intonaci sugli edifici in terra (aterrati) siti in provincia di Macerata

Progetto di recupero di intonaci sugli edifici in terra (aterrati) siti in provincia di Macerata Progetto di recupero di intonaci sugli edifici in terra (aterrati) siti in provincia di Macerata DURABILITA DI INTONACI A BASE DI TERRA STABILIZZATI CON ADDITIVI NATURALI - VALUTAZIONI SPERIMENTALI Emanuela

Dettagli

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA

CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA CITTÀ di FABRIANO PROVINCIA DI ANCONA Settore Assetto e Tutela del Territorio Oggetto: Attidium: l area archeologica diviene luogo di fruibilità turistica Importo dell opera 133.000,00 Importo del cofinanziamento

Dettagli

CASE HISTORY DRENAGGIO VIGNETI- IDROSAC-MONTALCINO (SIENA)

CASE HISTORY DRENAGGIO VIGNETI- IDROSAC-MONTALCINO (SIENA) CASE HISTORY DRENAGGIO VIGNETI- IDROSAC-MONTALCINO (SIENA) 1 - Descrizione dell intervento a difesa del suolo1 Lo scopo dell intervento è quello di realizzare un drenaggio a bassa profondità in trincea

Dettagli

Dall area del Grande Palazzo proviene una colonna romana del II secolo d.c.

Dall area del Grande Palazzo proviene una colonna romana del II secolo d.c. GRANDE PALAZZO Palatium Magnum Il Grande o Sacro Palazzo fu impiantato dall imperatore Costantino (324-337). Come modello fu assunto il Palazzo di Diocleziano a Spalato. Si estendeva per 100.000 mq fra

Dettagli

Planimetria Unità Organica. Iconografia. Cono di ripresa n. 1 Cono di ripresa n. 2

Planimetria Unità Organica. Iconografia. Cono di ripresa n. 1 Cono di ripresa n. 2 N 14 Planimetria Unità Organica Iconografia Cono di ripresa n. 1 Cono di ripresa n. 2 Cono di ripresa n.3 PIANO di GOVERNO del TERRITORIO di PALOSCO- Nuclei di Antica Formazione N.14 Disciplina Spazi Edificati

Dettagli

ATTI DEL MUSEO CIVICO DI STORIA NATURALE DI TRIESTE ISSN: 0365-1576

ATTI DEL MUSEO CIVICO DI STORIA NATURALE DI TRIESTE ISSN: 0365-1576 ATTI DEL MUSEO CIVICO DI STORIA NATURALE DI TRIESTE ISSN: 0365-1576 Atti Mus. civ. Stor. nat. Trieste STUDIO PRELIMINARE DI REPERTI OSSEI DI DINOSAURI DEL CARSO TRIESTINO TIZIANA BRAZZATTI (*) & RUGGERO

Dettagli

Tarquinia, complesso monumentale : ceramica di impasto di epoca villanoviana e orientalizzante

Tarquinia, complesso monumentale : ceramica di impasto di epoca villanoviana e orientalizzante XVII International Congress of Classical Archaeology, Roma 22-26 Sept. 2008 Session: Tra importazione e produzione locale: lineamenti teoretici e applicazioni pratiche per l individuazione di modelli culturali...

Dettagli

Pali di fondazione. modulo B Le fondazioni. La portata dei pali

Pali di fondazione. modulo B Le fondazioni. La portata dei pali 1 Pali di fondazione La portata dei pali Nel caso dei pali di punta soggetti a sforzi assiali, cioè realizzati in terreni incoerenti e infissi in terreno profondo compatto, il carico ammissibile P su ogni

Dettagli

Piano di Ricostruzione del centro storico di Fossa

Piano di Ricostruzione del centro storico di Fossa Piano di Ricostruzione del centro storico di Fossa REPORT Febbraio 2012 Analisi conoscitiva preliminare morfologia urbana percorsi e spazi pubblici stato di danno rilievo speditivo degli aggregati lessico

Dettagli

KOS: VIII/IX ΜISSIONE (2008)

KOS: VIII/IX ΜISSIONE (2008) KOS: VIII/IX ΜISSIONE (2008) Nel corso del 2008 sono state svolte due diverse missioni, in primavera (dal 27 marzo al 6 aprile) e in estate (dal 1 agosto al 2 settembre). Le due campagne sono state dirette

Dettagli

REALIZZAZIONE NUOVO FABBRICATO BIFAMILIARE. ALLEGATO 1 Relazione tecnica

REALIZZAZIONE NUOVO FABBRICATO BIFAMILIARE. ALLEGATO 1 Relazione tecnica Cosio Valtellino, 05.06.2008 REALIZZAZIONE NUOVO FABBRICATO BIFAMILIARE ALLEGATO 1 Relazione tecnica COMMITTENTI: Sigg DEL NERO DAVIDE DEL NERO LAURA PROGETTO: geom. RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA *************

Dettagli

ORA 2010 IL MANUFATTO RISULTA ABBATTUTO AD ECCEZIONE DELLA PALAZZINA DEGLI UFFICI

ORA 2010 IL MANUFATTO RISULTA ABBATTUTO AD ECCEZIONE DELLA PALAZZINA DEGLI UFFICI 1 1.1 Comune di Cismon, Cismon. Fabbrica ex Lancia. (ora in parte adibita a fungaia) ORA 2010 IL MANUFATTO RISULTA ABBATTUTO AD ECCEZIONE DELLA PALAZZINA DEGLI UFFICI LUOGO. Cismon, OGGETTO. Fabbrica ex

Dettagli

METODI E TECNICHE PER LA RICERCA ARCHEOLOGICA

METODI E TECNICHE PER LA RICERCA ARCHEOLOGICA Dipartimento di Studi Umanistici METODI E TECNICHE PER LA RICERCA ARCHEOLOGICA Dott.ssa Federica Fontana A.A. 2013-2014 Lezione 2 - Ricognizioni di superficie e aeree La scoperta Siti visibili, la cui

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA Processo Sequenza di processo Area di Attività Qualificazione regionale SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SERVIZI CULTURALI E DI SPETTACOLO

Dettagli

RTP - Architetti Giorgio Rossi, Chiara Avagnina, Paolo Bovo Saluzzo (CN) Pag. 1

RTP - Architetti Giorgio Rossi, Chiara Avagnina, Paolo Bovo Saluzzo (CN) Pag. 1 Saluzzo (CN) Pag. 1 Saluzzo (CN) Pag. 2 La proposta di recupero della manica (o castello) di mezzo è destinata a completare i restauri conservativi avviati precedentemente sull edificio nel corso delle

Dettagli

CIRÎ,TOCJÂ, PROVÂ PAR SCUVIERGI IL MONT

CIRÎ,TOCJÂ, PROVÂ PAR SCUVIERGI IL MONT CIRÎ,TOCJÂ, PROVÂ PAR SCUVIERGI IL MONT Scoprire il territorio attraverso l archeologia sperimentale Nell'ambito del progetto didattico CIRÎ,TOCJÂ, PROVÂ PAR SCUVIERGI IL MONT in lingua friulana, per l'anno

Dettagli

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5).

Oppure si lavorava l argilla con il tornio (figg. 4 5). Ceramica Nell antichità il vaso non era un semplice un semplice oggetto utile nella vita quotidiana, ma era anche merce di scambio. Il lavoro del vasaio, inizialmente era collegato alle stagioni e dunque

Dettagli

tici, tra cui uccelli, arieti, cervi e pesci. mentre i manici delle tazze, rivestiti d'oro, sono a forma di animali selvaggi.

tici, tra cui uccelli, arieti, cervi e pesci. mentre i manici delle tazze, rivestiti d'oro, sono a forma di animali selvaggi. Il 15 marzo prossimo si inaugura a Milano (Palazzo Reale) 110ro. Il mistero dei Sarmati e degli Scitil1, una mostra di eccezionale interesse dedicata a un fenomeno particolare dell'arte antica, il cosiddetto

Dettagli

QUESTIONARIO Per l Assicurazione DECENNALE POSTUMA di immobili di nuova realizzazione

QUESTIONARIO Per l Assicurazione DECENNALE POSTUMA di immobili di nuova realizzazione QUESTIONARIO Per l Assicurazione DECENNALE POSTUMA di immobili di nuova realizzazione La società si impegna a fare uso riservato di queste notizie ed informazioni. E importante rispondere a tutte le domande

Dettagli

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 2 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I "DANTE ALIGHIERI" DI COLOGNA VENETA

INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO SISMICO FASE 2 - DELLA SCUOLA SECONDARIA I DANTE ALIGHIERI DI COLOGNA VENETA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEGLI INTERVENTI Pag. 1 di 8 SOMMARIO 1 DESCRIZIONE DELL EDIFICIO... 2 2 DESCRIZIONE DEGLI INTERVENTI... 7 2.1 INTERVENTI ESEGUITI IN FASE 1... 7 2.2 INTERVENTI PREVISTI IN FASE

Dettagli

Nell ambito della missione archeologica del sito di Paikuli, si è scelto di utilizzare una metodologia di rilievo finalizzata sia allo studio del

Nell ambito della missione archeologica del sito di Paikuli, si è scelto di utilizzare una metodologia di rilievo finalizzata sia allo studio del La prima fase dell attività topografica e di rilevamento si é svolta nel periodo che va dal 25 Settembre al 25 Ottobre 2006 ed é stata realizzata da Angela Bizzarro e Alessandro Tilia. L immagine rappresenta

Dettagli

DESCRIZIONE TECNICA E FOTOGRAFICA LAVORI VILLAGGIO 5

DESCRIZIONE TECNICA E FOTOGRAFICA LAVORI VILLAGGIO 5 DESCRIZIONE TECNICA E FOTOGRAFICA LAVORI VILLAGGIO 5 REV. 06/2009 VILLAGGIO 5 CAPITOLATO DEI LAVORI REV. 06/2009 PREMESSE L intervento in oggetto prevede la costruzione di ville ad un piano composte da

Dettagli

Disposizioni Tecniche

Disposizioni Tecniche Disposizioni Tecniche Revisione n.05 del 30/12/2011 Approvate dall A.A.T.O. n.1 Toscana Nord con deliberazione n.20 del 06/12/2011 In vigore dal 1 gennaio 2012 Pagina 1 di 24 INDICE SCHEMI DI INDIVIDUAZIONE

Dettagli

P.R.G. del comune di BOCENAGO PIANO INSEDIAMENTI STORICI Unita Edilizia Nr.: 41

P.R.G. del comune di BOCENAGO PIANO INSEDIAMENTI STORICI Unita Edilizia Nr.: 41 P.R.G. del comune di BOCENAGO PIANO INSEDIAMENTI STORICI Unita Edilizia Nr.: 41 Comprensorio C8 - Giudicarie N. particella ed. o fond..132 Comune Amministrativo Bocenago Data rilievo 21/06/07 Comune Catastale

Dettagli

Bijoux - LE MERAVIGLIE. Relazione tecnico-diagnostica

Bijoux - LE MERAVIGLIE. Relazione tecnico-diagnostica Bijoux - LE MERAVIGLIE via Della Pescara, 18 - I-06124 - Perugia V I A Telefono: - 392 6179537 PIANO TERRA Prove in situ per il monitoraggio periodico dell umidità a seguito dell installazione di tecnologia

Dettagli

LOTTO n.1 part.lla n. 245 sub 7 F. 5

LOTTO n.1 part.lla n. 245 sub 7 F. 5 6. RIEPILOGO FINALE - Procedura esecutiva n 612 del 1993 Debitori esecutati : Sig.ri Omissis Omissis Creditore procedente: UNICREDIT BANCA S.P.A. ex CREDITO ITALIANO S.P.A. Immobili Pignorati : LOTTO n

Dettagli

Cavriana Museo Archeologico dell Alto Mantovano

Cavriana Museo Archeologico dell Alto Mantovano Cavriana Museo Archeologico dell Alto Mantovano Cavriana Museo Archeologico dell Alto Mantovano Il Museo Archeologico dell Alto Mantovano, fondato nel 1967 e allestito a cura del Gruppo Archeologico Cavriana,

Dettagli

Ampliamento ambulatorio odontoiatrico del collegio Antonianum Villaggio di Laba - Burkina Faso

Ampliamento ambulatorio odontoiatrico del collegio Antonianum Villaggio di Laba - Burkina Faso Ampliamento ambulatorio odontoiatrico del collegio Antonianum Villaggio di Laba - Burkina Faso Scopo del progetto: Le crescenti necessità della struttura collegata al Collegio Antoniano di Laba e in cui

Dettagli

COMUNE DI BUCCINO Provincia di Salerno

COMUNE DI BUCCINO Provincia di Salerno Pagina1 SCHEDA UNITA IMMOBILIARE Pianta stato di fatto Localizzazione Comune: BUCCINO c.a.p : 84021 Provincia: Salerno Zona: Centro storico denominazione stradale: Via Roma/Q. Di Vona n civico: s.n.c Superficie

Dettagli

Gabriella CAROTI (*), Andrea PIEMONTE(*)

Gabriella CAROTI (*), Andrea PIEMONTE(*) STUDIO RELATIVO AL RILEVAMENTO DI DETTAGLIO DI UNA PORZIONE DEL TRANSETTO NORD DELLA CHIESA DI SAN PAOLO A RIPA D ARNO AL FINE DI PROCEDERE AL CONSOLIDAMENTO STRUTTURALE. Gabriella CAROTI (*), Andrea PIEMONTE(*)

Dettagli

BASILICA DI SANTA SOFIA LA NECROPOLI

BASILICA DI SANTA SOFIA LA NECROPOLI BASILICA DI SANTA SOFIA LA NECROPOLI BASILICA DI SANTA SOFIA LA NECROPOLI L odierna basilica di Santa Sofia si erge nel centro della principale necropoli dell antica città di Serdica. Questa zona presenta

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO ESAME DI STATO ABILITAZIONE PROFESSIONE DI ARCHITETTO SECONDA SESSIONE 2014 SEZIONE A LAUREA SPECIALISTICA E LAUREA MAGISTRALE

POLITECNICO DI MILANO ESAME DI STATO ABILITAZIONE PROFESSIONE DI ARCHITETTO SECONDA SESSIONE 2014 SEZIONE A LAUREA SPECIALISTICA E LAUREA MAGISTRALE POLITECNICO DI MILANO ESAME DI STATO ABILITAZIONE PROFESSIONE DI ARCHITETTO SECONDA SESSIONE 2014 SEZIONE A LAUREA SPECIALISTICA E LAUREA MAGISTRALE SETTORE A ARCHITETTURA PROVA PRATICA E PRIMA PROVA SCRITTA

Dettagli

PIAE 2009-2028 1 TIPOLOGIA DI POLO. LITOLOGIA DEL GIACIMENTO Sabbie medie e fini COMUNE INTERESSATO Ostellato INQUADRAMENTO DELL AREA

PIAE 2009-2028 1 TIPOLOGIA DI POLO. LITOLOGIA DEL GIACIMENTO Sabbie medie e fini COMUNE INTERESSATO Ostellato INQUADRAMENTO DELL AREA TIPOLOGIA DI POLO LITOLOGIA DEL GIACIMENTO Sabbie medie e fini COMUNE INTERESSATO Ostellato INQUADRAMENTO DELL AREA L area è ubicata in località Cavallara presso l abitato di S.Giovanni nel Comune di Ostellato.

Dettagli

LA NOSTRA IPOTESI SEMBRA GIUSTA...

LA NOSTRA IPOTESI SEMBRA GIUSTA... LABORATORIO ARCHEOLOGICO DEGLI ALUNNI DI 3 a - 4 a A - 4 a B DELLA Scuola Primaria di Sedegliano Anno Scolastico 2009-2010 LA NOSTRA IPOTESI SEMBRA GIUSTA... Le fotografie sono state scattate nel corso

Dettagli

SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA DI ROMA

SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA DI ROMA Ministero per i beni e le attività culturali SOPRINTENDENZA ARCHEOLOGICA DI ROMA VALUTAZIONE E MONITORAGGIO DELLO STATO DI CONSERVAZIONE DEL PATRIMONIO ARCHEOLOGICO: INTERVENTI PER LA RIDUZIONE DEL RISCHIO

Dettagli

Progetto definitivo esecutivo Interventi di manutenzione straordinaria della strada agrosilvopastorale Sorgente Glera-Volfo-Piei-Valle Cantiere

Progetto definitivo esecutivo Interventi di manutenzione straordinaria della strada agrosilvopastorale Sorgente Glera-Volfo-Piei-Valle Cantiere Comune di Adrara San Rocco Via G. Marconi n. 1 24060 Adrara San Rocco (Bs) Progetto definitivo esecutivo Interventi di manutenzione straordinaria della strada agrosilvopastorale Sorgente Glera-Volfo-Piei-Valle

Dettagli

La presente relazione accompagna il progetto riguardante i Lavori di sistemazione del

La presente relazione accompagna il progetto riguardante i Lavori di sistemazione del La presente relazione accompagna il progetto riguardante i Lavori di sistemazione del Cortile delle Carrozze nel complesso della Venaria Reale. Il cortile attualmente è occupato da un cantiere per la sistemazione

Dettagli

I materiali tradizionali per l efficienza energetica degli edifici: La terra cruda

I materiali tradizionali per l efficienza energetica degli edifici: La terra cruda I materiali tradizionali per l efficienza energetica degli edifici: La terra cruda Giuseppe Desogus Laboratorio Efficienza Energetica, Sardegna Ricerche Il Laboratorio Efficienza Energetica Coordinatore

Dettagli

Provincia di Varese COMUNE DI ALBIZZATE. Studio del reticolo idrico comunale (D.G.R. del 25-01-02 n 7/7868 e s.m.i.)

Provincia di Varese COMUNE DI ALBIZZATE. Studio del reticolo idrico comunale (D.G.R. del 25-01-02 n 7/7868 e s.m.i.) REGIONE LOMBARDIA Provincia di Varese COMUNE DI ALBIZZATE Studio del reticolo idrico comunale (D.G.R. del 25-01-02 n 7/7868 e s.m.i.) Dicembre 2011 INDIVIDUAZIONE DEL RETICOLO IDROGRAFICO MINORE Studio

Dettagli

Circolare n. 1 del 6 ottobre 2009 O.G.B.

Circolare n. 1 del 6 ottobre 2009 O.G.B. Circolare n. 1 del 6 ottobre 2009 O.G.B. ISTRUZIONI TECNICHE PER L APPLICAZIONE DEL REGOLAMENTO PER L ESECUZIONE DEI CONTROLLI - REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE DELLA L.R. 6 AGOSTO 1997 N. 38 - NORME PER L ESERCIZIO

Dettagli

Il rilievo ai fini del progetto di restauro

Il rilievo ai fini del progetto di restauro Il rilievo ai fini del progetto di restauro A. Rilievo Grafico 1. Cartografia a. Corografia in scala 1/25.000, 1/10.000 b. Planimetria urbana (pianta catastale) in scala 1/2.000, 1/1.000 c. Planimetria

Dettagli

Cinque occasioni da non perdere. Nazionale.

Cinque occasioni da non perdere. Nazionale. Cinque occasioni da non perdere 1 Il Museo 2 I Templi 3 L anfiteatro. Nazionale. Paestum Una città antica. 4 Il Comune di 5 Il Parco Nazionale del Cilento e Valle di Capaccio, una meraviglia ed una scoperta

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI BOLOGNA ESECUZIONI IMMOBILIARI * * * PROCEDIMENTO DI ESECUZIONE IMMOBILIARE * * * PREMESSA

TRIBUNALE ORDINARIO DI BOLOGNA ESECUZIONI IMMOBILIARI * * * PROCEDIMENTO DI ESECUZIONE IMMOBILIARE * * * PREMESSA GEOMETRA MONTALTI GIANFRANCO Via Fioravanti n. 21 40129 BOLOGNA Tel. 051 364384 - Fax 051 364384 E-mail: gianfranco.montalti@collegiogeometri.bo.it TRIBUNALE ORDINARIO DI BOLOGNA ESECUZIONI IMMOBILIARI

Dettagli