BANCA INTERMOBILIARE di INVESTIMENTI E GESTIONI SPA Via Gramsci n. 7 Torino

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BANCA INTERMOBILIARE di INVESTIMENTI E GESTIONI SPA Via Gramsci n. 7 Torino"

Transcript

1 BANCA INTERMOBILIARE di INVESTIMENTI E GESTIONI SPA Via Gramsci n. 7 Torino Documento informativo ai sensi dell art. 84 bis Regolamento Consob in materia di emittenti SEZIONE A: Piano di compenso 2009 basato su azioni ordinarie Banca Intermobiliare Premessa La presente sezione contiene le informazioni relative al piano di compenso 2009 ( Piano C.9 ) in favore della generalità dei dipendenti di BIM e delle società da questa controllate ad esclusione di Intra Private Bank S.p.A., basato su azioni Banca Intermobiliare Ord. (cod. Isin IT ). Il predetto piano di attribuzione è stato preventivamente approvato dal Consiglio di Amministrazione di BIM tenutosi in data ed -ai sensi dell art. 114 bis D. Lgs. 58/1998- verrà sottoposto all Assemblea ordinaria dei Soci convocata per il 24 aprile Si precisa che il piano sopra indicato non integra piano rilevante ai sensi dell art. 84-bis, comma 2 del Regolamento emittenti. 1. I soggetti destinatari 1.1 Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del consiglio di amministrazione ovvero del consiglio di gestione dell emittente strumenti finanziari, delle società controllanti l emittente e delle società da questa, direttamente o indirettamente, controllate. Tra i soggetti destinatari del Piano C.9: - non sono annoverati componenti del Consiglio di Amministrazione di Banca Intermobiliare; - sono ricompresi i seguenti soggetti (dipendenti di Banca Intermobiliare) che ricoprono la carica di membri del Consiglio di Amministrazione nelle società controllate da BIM S.p.A. di seguito indicate: 1. Stefano BALLARINI (Consigliere Symphonia SGR, BIM Alternative Investments SGR, BIM Fiduciaria S.p.A., BIM Insurance Brokers S.p.A. ed Intra Private Bank S.p.A.); 2. Paolo D ALFONSO (Consigliere BIM Alternative Investments SGR; Amministratore delegato Symphonia SGR); 3. Mauro VALESANI (Consigliere Symphonia SGR, BIM Alternative Investments SGR, BIM Fiduciaria S.p.A. e BIM Insurance Brokers S.p.A.); 4. Giuseppe CAIS (Consigliere Intra Private Bank); 5. Lucio ICARDI (Vice Presidente Intra Private Bank); 6. Luca FERRARIS (Amministratore delegato BIM Alternative Investments SGR).

2 1.2 Categorie di dipendenti o di collaboratori dell emittente strumenti finanziari e delle società controllanti o controllate di tale emittente. Dirigenti, quadri direttivi e/o dipendenti delle società del Gruppo Banca Intermobiliare, ad esclusione di quelli di Intra Private Bank S.p.A.. 2. Ragioni che motivano l'adozione del piano 2.1 Obiettivi che si intendono raggiungere mediante l attribuzione del piano. Scopo del Piano C.9 è quello di prevedere a favore dei dipendenti un riconoscimento finalizzato ad incentivare ulteriormente il loro impegno ed a stimolare il miglioramento delle performance aziendali generando incremento di valore della società. 2.2 Variabili chiave, anche nella forma di indicatori di performance considerati ai fini dell attribuzione dei piani. 2.3 Elementi alla base della determinazione dell entità del compenso basato su strumenti finanziari, ovvero i criteri per la sua determinazione. Per il Piano C.9 (attribuzione di azioni alla generalità dei dipendenti) il criterio è rappresentato dalla sussistenza di un rapporto di lavoro subordinato con BIM o con società del Gruppo instaurato fino alla data del e non cessato anteriormente al Ragioni alla base dell eventuale decisione di attribuire piani di compenso basati su strumenti finanziari non emessi dall emittente strumenti finanziari, quali strumenti finanziari emessi da controllate o, controllanti o società terze rispetto al gruppo di appartenenza; nel caso in cui i predetti strumenti non sono negoziati nei mercati regolamentati informazioni sui criteri utilizzati per la determinazione del valore a loro attribuibile. 2.5 Valutazioni in merito a significative implicazioni di ordine fiscale e contabile che hanno inciso sulla definizione dei piani. I beneficiari del Piano C.9 usufruiscono dell esenzione prevista dall art. 51 comma 2 lettera g) del Testo Unico delle imposte sui redditi come modificato dal D.Lgs. 344/03 e successive disposizioni. Eventuali differenze tra il prezzo di esercizio delle opzioni ed il prezzo conseguito dal Dipendente in occasione della successiva eventuale cessione delle azioni medesime sono soggette a tassazione nei modi previsti dalle disposizioni fiscali di legge in allora vigenti.

3 I premi in azioni e le stock options emesse a favore dei dipendenti sono regolate con azioni della Capogruppo. Tali operazioni sono valutate in base all IFRS 2 che richiede che il valore corrente dei compensi in azioni sia rappresentato dal fair value. Detto valore deve essere rilevato nel conto economico al momento dell assegnazione a dipendenti o amministratori e ripartito nel periodo tra la data di assegnazione e quello di maturazione, con contropartita iscritta in una riserva di patrimonio netto. 2.6 L'eventuale sostegno del piano da parte del Fondo speciale per l'incentivazione della partecipazione dei lavoratori nelle imprese, di cui all'articolo 4, comma 112, della legge 24 dicembre 2003, n Iter di approvazione e tempistica di assegnazione degli strumenti 3.1 Ambito dei poteri e funzioni delegati dall Assemblea al Consiglio di amministrazione al fine dell attuazione del piano. L Assemblea straordinaria degli Azionisti di Banca Intermobiliare, con deliberazioni assunte in data , aveva conferito delega al Consiglio di Amministrazione ad aumentare in una o più volte il capitale sociale per un importo massimo complessivo di Euro ,00 a pagamento con o senza sovrapprezzo per il periodo massimo di cinque anni, destinando le azioni di nuova emissione esclusivamente all offerta in sottoscrizione ai dipendenti di BIM e delle società appartenenti al Gruppo ad essa facente capo, con ampia facoltà agli Amministratori di individuare di volta in volta i singoli beneficiari dell aumento di capitale, il quantitativo da attribuirsi a ciascun beneficiario, il godimento e, più in generale, definire modalità, termini e condizioni dell aumento del capitale sociale. Il Consiglio di Amministrazione, nella riunione del , in esercizio della predetta delega, ha deliberato di aumentare il capitale sociale per complessivi massimi ora residuati Euro ,00 mediante emissione di altrettante massime azioni ordinarie aventi le stesse caratteristiche di quelle attualmente in circolazione, da offrire in sottoscrizione - con o senza sovrapprezzo - con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell'articolo 2441, ottavo comma, Codice Civile, a dipendenti della società, della società controllante e delle società controllate, al prezzo di Euro 1,00 con eventuale sovrapprezzo da determinarsi all'occorrenza secondo i criteri e nei termini specificati nei Regolamenti dei piani di stock options di volta in volta approvati dal Consiglio di Amministrazione. L'aumento di capitale può essere eseguito sino al indicazione dei soggetti incaricati per l amministrazione del piano e loro funzione e competenza. La proposta di deliberazione che verrà sottoposta all assemblea ordinaria del prevede l attribuzione dei poteri per l attuazione del piano oggetto del presente documento in via disgiunta al Presidente del Consiglio di Amministrazione Dr.ssa Franca BRUNA SEGRE ed all Amministratore Delegato Pietro D AGUI, i quali si avvarranno delle competenti strutture della società.

4 3.3 Eventuali procedure esistenti per la revisione dei piani anche in relazione a eventuali variazioni degli obiettivi di base. 3.4 Descrizione delle modalità attraverso le quali determinare la disponibilità e l assegnazione degli strumenti finanziari sui quali sono basati i piani (ad esempio: assegnazione gratuita di azioni, aumenti di capitale con esclusione del diritto di opzione, acquisto e vendita di azioni proprie). Aumento di capitale sociale con esclusione del diritto di opzione, ai sensi dell ultimo comma dell articolo 2441 Codice Civile, al fine dell emissione di nuove azioni ordinarie Banca Intermobiliare SpA, con o senza sovrapprezzo, aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione, da riservare all offerta in sottoscrizione ai dipendenti del Gruppo BIM. 4. Le caratteristiche degli strumenti attribuiti 4.1 Descrizione delle forme in cui sono strutturati i piani di compensi basati su strumenti finanziari; ad esempio, indicare se il piano è basato su attribuzione di: strumenti finanziari (c.d. assegnazione di restricted stock); dell incremento di valore di tali strumenti (c.d. phantom stock); di diritti di opzione che consentono il successivo acquisto degli strumenti finanziari (c.d. option grant) con regolamento per consegna fisica (c.d. stock option) o per contanti sulla base di un differenziale (c.d. stock appreciation right). Le modalità di realizzazione del Piano C.9 prevedono l assegnazione a ciascuno dei dipendenti del Gruppo assunti sino alla data del e non cessati anteriormente al di un premio pari ad Euro 1.032, da erogarsi mediante offerta di un quantitativo di azioni ordinarie Banca Intermobiliare SpA di corrispondente valore (ai prezzi di mercato della data di assegnazione), sottoscrivibili al prezzo unitario di Euro 1,00 (valore nominale), con vincolo di incedibilità fino al Indicazione del periodo di effettiva attuazione dei piani con riferimento anche ad eventuali diversi cicli previsti. Si veda quanto riportato ai punti 4.3 e Termine dei piani. La proposta di deliberazione che verrà sottoposta all assemblea ordinaria del prevede l attribuzione dei poteri per l attuazione del Piano C.9 ivi inclusa la determinazione del periodo di offerta- in via disgiunta al Presidente del Consiglio di Amministrazione Dr.ssa Franca BRUNA SEGRE ed all Amministratore Delegato Pietro D AGUI. 4.4 Massimo numero di strumenti finanziari, anche nella forma di opzioni, assegnati in ogni anno fiscale in relazione ai soggetti nominativamente individuati o alle indicate categorie.

5 Nominativo / Anno fiscale categoria S. Ballarini Opzioni (piano A.5): P. D Alfonso Opzioni (piano A.5): M. Valesani Opzioni (piano A.5): Azioni (piano c.6) 140 Azioni (piano C.7): 150 Azioni (piano C.8): 255 Azioni (piano c.6) 140 Azioni (piano C.7): 150 Azioni (piano C.8): 255 Azioni (piano c.6) 140 Azioni (piano C.7): 150 Azioni (piano C.8): 255 L. Ferraris G. Cais L. Icardi C. Mognol Dirigenti / quadri direttivi e altri dipendenti Gruppo BIM Opzioni (piano A.5): Opzioni (piano A.5): Azioni (piano c.6) 140 Azioni (piano C.7): 150 Azioni (piano C..8): 255 Azioni (piano C6) 140 Azioni (piano C.7): 150 Azioni (piano C.8): Opzioni (piano A.5): Azioni (piano C.6): Azioni (piano C.7): Azioni(piano C.8): Le informazioni sopra riportate si riferiscono a: - azioni sottoscritte dagli interessati nell ambito di offerte alla generalità dei dipendenti del Gruppo BIM effettuate negli esercizi precedenti e per le quali risulta non ancora decorso il vincolo triennale di incedibilità; - opzioni a sottoscrivere azioni BIM assegnate agli interessati nell ambito del piano di stock options (Piano A.5) approvato dal Consiglio di Amministrazione di Banca Intermobiliare SpA in data e non ancora esercitate. Le informazioni concernenti il numero di azioni assegnate in esecuzione del Piano C.9 verranno fornite ai sensi dell art. 84-bis, comma 5, lettera a), del Regolamento Emittenti, in occasione di ciascuna assegnazione. 4.5 Modalità e clausole di attuazione del piano, specificando se la effettiva attribuzione degli strumenti è subordinata al verificarsi di condizioni ovvero al conseguimento di determinati risultati anche di performance; descrizione di tali condizioni e risultati. La effettiva attribuzione degli strumenti assegnati dall Assemblea dei Soci non è subordinata al verificarsi di ulteriori condizioni ovvero al conseguimento di determinati risultati anche di performance.

6 4.6 Indicazione di eventuali vincoli di disponibilità gravanti sugli strumenti attribuiti ovvero sugli strumenti rivenienti dall esercizio delle opzioni, con particolare riferimento ai termini entro i quali sia consentito o vietato il successivo trasferimento alla stessa società o a terzi. Le azioni ordinarie da emettersi in esecuzione del Piano C.9 verranno assegnate con vincolo di incedibilità sino al Descrizione di eventuali condizioni risolutive in relazione all attribuzione dei piani nel caso in cui i destinatari effettuino operazioni di hedging che consentono di neutralizzare eventuali divieti di vendita degli strumenti finanziari assegnati, anche nella forma di opzioni, ovvero degli strumenti finanziari rivenienti dall esercizio di tali opzioni. 4.8 Descrizione degli effetti determinati dalla cessazione del rapporto di lavoro. Ai sensi del regolamento del Piano C.9, ciascun dipendente autorizza BIM a procedere - al momento dell eventuale interruzione per qualsiasi causa e/o motivo del rapporto di lavoro subordinato in essere con quest ultima in data antecedente al 30 novembre alla vendita immediata delle Azioni assegnate ed al contestuale accredito del relativo controvalore in favore del dipendente stesso. In caso di decesso del dipendente, le azioni a questi attribuite potranno essere alienate dagli eredi entro un anno dalla data del decesso. 4.9 Indicazione di altre eventuali cause di annullamento dei piani. Non sono previste altre cause di annullamento dei piani Motivazioni relative all eventuale previsione di un riscatto, da parte della società, degli strumenti finanziari oggetto dei piani, disposto ai sensi degli articolo 2357 e ss. del codice civile; i beneficiari del riscatto indicando se lo stesso è destinato soltanto a particolari categorie di dipendenti; gli effetti della cessazione del rapporto di lavoro su detto riscatto Eventuali prestiti o altre agevolazioni che si intendono concedere per l acquisto delle azioni ai sensi dell art. 2358, comma 3 del codice civile Indicazione di valutazioni sull onere atteso per la società alla data di relativa assegnazione, come determinabile sulla base di termini e condizioni già definiti, per ammontare complessivo e in relazione a ciascuno strumento del piano. Ipotizzando la totale sottoscrizione del piano ed all attuale corso di mercato delle azioni Banca Intermobiliare, l onere atteso si può valutare in circa ,00.

7 4.13 Indicazione degli eventuali effetti diluitivi sul capitale determinati dai piani di compenso. L effetto diluitivo è connesso alla natura di aumento di capitale riservato ai dipendenti del Gruppo BIM, con esclusione del diritto di opzione Eventuali limiti previsti per l esercizio del diritto di voto e per l attribuzione dei diritti patrimoniali Non previsti Nel caso in cui le azioni non sono negoziate nei mercati regolamentati, ogni informazione utile ad una compiuta valutazione del valore a loro attribuibile. Le azioni sono negoziate nei mercati regolamentati. Con particolare riferimento alle stock option: 4.16 Numero di strumenti finanziari sottostanti ciascuna opzione Scadenza delle opzioni Modalità (americano/europeo), tempistica (ad es. periodi validi per l esercizio) e clausole di esercizio (ad esempio clausole di knock-in e knock-out) Prezzo di esercizio dell opzione ovvero le modalità e i criteri per la sua determinazione, con particolare riguardo: a) alla formula per il calcolo del prezzo di esercizio in relazione ad un determinato prezzo di mercato (c.d. fair market value) (ad esempio: prezzo di esercizio pari al 90%, 100% o 110% del prezzo di mercato), e b) alle modalità di determinazione del prezzo di mercato preso a riferimento per la determinazione del prezzo di esercizio (ad esempio: ultimo prezzo del giorno precedente l assegnazione, media del giorno, media degli ultimi 30 giorni ecc.) Nel caso in cui il prezzo di esercizio non è uguale al prezzo di mercato determinato come indicato al punto 4.19.b (fair market value), motivazioni di tale differenza.

8 4.21 Criteri sulla base dei quali si prevedono differenti prezzi di esercizio tra vari soggetti o varie categorie di soggetti destinatari Nel caso in cui gli strumenti finanziari sottostanti le opzioni non sono negoziati nei mercati regolamentati, indicazione del valore attribuibile agli strumenti sottostanti o i criteri per determinare tale valore Criteri per gli aggiustamenti resi necessari a seguito di operazioni straordinarie sul capitale e di altre operazioni che comportano la variazione del numero di strumenti sottostanti (aumenti di capitale, dividendi straordinari, raggruppamento e frazionamento delle azioni sottostanti, fusione e scissione, operazioni di conversione in altre categorie di azioni ecc.).

9 SEZIONE B: Piano di compensi 2009 basato su warrant su azioni ordinarie Intra Private Bank Premessa La presente sezione contiene le informazioni relative al piano di incentivazione (il Piano ) in favore della rete di promotori e dei dipendenti di Intra Private Bank S.p.A. ( IPB), società soggetta alla direzione e coordinamento di Banca Intermobiliare S.p.A. ( BIM ) ed appartenente al Gruppo Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni, basato su assegnazioni di warrant che conferiscono il diritto di acquistare azioni ordinarie Intra Private Bank. (cod. Isin IT ). Le modalità di esercizio dei predetti warrant sono disciplinate nel Regolamento dei Warrant IPB S.p.A. (il Regolamento ) Il Regolamento ed il Piano sono stati preventivamente approvati dal Consiglio di Amministrazione di IPB tenutosi in data e da quello della controllante BIM tenutosi in data ; i predetti documenti verranno sottoposti all approvazione dell Assemblea dei soci di IPB convocata per il giorno 22 aprile 2009 ed -ai sensi dell art. 114 bis D. Lgs. 58/1998- all approvazione dell Assemblea ordinaria dei Soci BIM convocata per il giorno 24 aprile Si precisa che il piano sopra indicato non integra piano rilevante ai sensi dell art. 84-bis, comma 2 del Regolamento emittenti. 1. I soggetti destinatari 1.2 Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del consiglio di amministrazione ovvero del consiglio di gestione dell emittente strumenti finanziari, delle società controllanti l emittente e delle società da questa, direttamente o indirettamente, controllate. Non applicabile 1.2 Categorie di dipendenti o di collaboratori dell emittente strumenti finanziari e delle società controllanti o controllate di tale emittente. I dipendenti e la rete dei promotori (i Beneficiari ) della società controllata Intra Private Bank S.p.A. 2. Ragioni che motivano l'adozione del piano 2.1 Obiettivi che si intendono raggiungere mediante l attribuzione del piano. Scopo del Piano è quello di prevedere a favore dei Beneficiari un riconoscimento finalizzato ad incentivare ulteriormente il loro impegno ed a stimolare il miglioramento delle performance aziendali generando incremento di valore della società. 2.2 Variabili chiave, anche nella forma di indicatori di performance considerati ai fini dell attribuzione dei piani.

10 Il numero di warrant attribuito a ciascun Beneficiario è stabilito in relazione al raggiungimento di obbiettivi di raccolta, di ricavi e di introduzione di nuovi private bankers fissati annualmente. 2.3 Elementi alla base della determinazione dell entità del compenso basato su strumenti finanziari, ovvero i criteri per la sua determinazione. Requisito essenziale per l assegnazione dei warrant è che il Beneficiario sia legato da un rapporto di lavoro subordinato o di agenzia con IPB al momento dell assegnazione. Per i criteri relativi alla determinazione del numero di warrant da attribuire annualmente a ciascun Beneficiario si rimanda a quanto riportato nel precedente paragrafo Ragioni alla base dell eventuale decisione di attribuire piani di compenso basati su strumenti finanziari non emessi dall emittente strumenti finanziari, quali strumenti finanziari emessi da controllate o, controllanti o società terze rispetto al gruppo di appartenenza; nel caso in cui i predetti strumenti non sono negoziati nei mercati regolamentati informazioni sui criteri utilizzati per la determinazione del valore a loro attribuibile. L attribuzione di piani di compensi basati su warrant su azioni IPB rientra negli impegni assunti dalla controllante BIM nell ambito del contratto di acquisizione della partecipazione di controllo in IPB stessa ed è conforme alla prassi adottata da quest ultima. Per i criteri utilizzati per la determinazione del valore delle azioni rivenienti dall esercizio dei warrant si rimanda a quanto riportato nel successivo paragrafo Valutazioni in merito a significative implicazioni di ordine fiscale e contabile che hanno inciso sulla definizione dei piani. L assegnazione dei warrant è assoggettata alle disposizioni di cui all art. 51 del DPR 917 del 22/12/1986 come modificato dal D. Lgs. 344/03. Eventuali differenze tra il prezzo di esercizio dei warrant ed il prezzo conseguito dal Dipendente in occasione della successiva eventuale cessione delle azioni medesime sono soggette a tassazione nei modi previsti dalle disposizioni fiscali di legge in allora vigenti. I premi basati su warrant a favore dei Beneficiari sono regolati con azioni di IPB di proprietà BIM come meglio specificato nel paragrafo 4.1. Tali operazioni sono valutate in base all IFRS 2 che richiede che il valore corrente dei compensi in azioni sia rappresentato dal fair value. Detto valore deve essere rilevato nel conto economico al momento dell assegnazione ai Beneficiari e ripartito nel periodo tra la data di assegnazione e quello di maturazione, con contropartita iscritta in una riserva di patrimonio netto. 2.6 L'eventuale sostegno del piano da parte del Fondo speciale per l'incentivazione della partecipazione dei lavoratori nelle imprese, di cui all'articolo 4, comma 112, della legge 24 dicembre 2003, n. 350.

11 3. Iter di approvazione e tempistica di assegnazione degli strumenti 3.1 Ambito dei poteri e funzioni delegati dall Assemblea al Consiglio di amministrazione al fine dell attuazione del piano. Non applicabile 3.2 Indicazione dei soggetti incaricati per l amministrazione del piano e loro funzione e competenza. La proposta di deliberazione che verrà sottoposta all assemblea ordinaria di IPB del prevede l attribuzione dei poteri per l attuazione del piano oggetto del presente documento in via disgiunta al Presidente del Consiglio di Amministrazione ed all Amministratore Delegato. 3.3 Eventuali procedure esistenti per la revisione dei piani anche in relazione a eventuali variazioni degli obiettivi di base. 3.4 Descrizione delle modalità attraverso le quali determinare la disponibilità e l assegnazione degli strumenti finanziari sui quali sono basati i piani (ad esempio: assegnazione gratuita di azioni, aumenti di capitale con esclusione del diritto di opzione, acquisto e vendita di azioni proprie). I warrant vengono assegnati gratuitamente a ciascun Beneficiario entro la fine del mese successivo a quello di approvazione del Piano. La controllante BIM e l azionista Veneto Banca Holding Scpa si sono congiuntamente impegnate a mantenere al servizio dei piani di compensi, la disponibilità complessiva di un numero di azioni rappresentative del 15% del capitale sociale di IPB versato e sottoscritto. 4. Le caratteristiche degli strumenti attribuiti 4.1 Descrizione delle forme in cui sono strutturati i piani di compensi basati su strumenti finanziari; ad esempio, indicare se il piano è basato su attribuzione di: strumenti finanziari (c.d. assegnazione di restricted stock); dell incremento di valore di tali strumenti (c.d. phantom stock); di diritti di opzione che consentono il successivo acquisto degli strumenti finanziari (c.d. option grant) con regolamento per consegna fisica (c.d. stock option) o per contanti sulla base di un differenziale (c.d. stock appreciation right). Le modalità di realizzazione del Piano prevedono l assegnazione gratuita a ciascuno dei Beneficiari di warrant nominativi (non cedibili e non cartolarizzabili), sulla base del raggiungimento degli obbiettivi annualmente fissati da IPB. I Beneficiari, entro 4 anni dalla data di assegnazione dei warrant, potranno esercitare, in ogni momento, la facoltà di acquistare azioni ordinarie IPB, in ragione di n. 1 azione ordinaria ogni n. 1 warrant presentato per l esercizio, ad un prezzo calcolato annualmente sulla base dell effettivo valore

12 del patrimonio netto di IPB derivante dall ultimo bilancio d esercizio approvato, maggiorato di una valorizzazione forfettaria dell avviamento pari al 3% delle masse sotto forma di raccolta diretta ed indiretta, risparmio gestito/amministrato e assicurativo relativo al bilancio approvato ( Prezzo di Esercizio ). I Beneficiari hanno la facoltà di vendere le azioni rivenienti dall esercizio dei warrant a BIM e VBH ad un prezzo pari al Prezzo di Esercizio stabilito per l anno in corso alla data di presentazione della richiesta ( Prezzo di Vendita ). 4.2 Indicazione del periodo di effettiva attuazione dei piani con riferimento anche ad eventuali diversi cicli previsti. Si veda quanto riportato ai punti 4.3 e Termine dei piani. I warrant assegnati in esecuzione del piano potranno essere esercitati entro 4 anni dalla data di assegnazione. 4.4 Massimo numero di strumenti finanziari, anche nella forma di opzioni, assegnati in ogni anno fiscale in relazione ai soggetti nominativamente individuati o alle indicate categorie. Le informazioni concernenti il numero di warrant assegnati in esecuzione del Piano, verranno fornite ai sensi dell art. 84-bis, comma 5, lettera a), del Regolamento Emittenti, in occasione di ciascuna assegnazione dei predetti strumenti. 4.5 Modalità e clausole di attuazione del piano, specificando se la effettiva attribuzione degli strumenti è subordinata al verificarsi di condizioni ovvero al conseguimento di determinati risultati anche di performance; descrizione di tali condizioni e risultati. Si veda quanto riportato al punto Indicazione di eventuali vincoli di disponibilità gravanti sugli strumenti attribuiti ovvero sugli strumenti rivenienti dall esercizio delle opzioni, con particolare riferimento ai termini entro i quali sia consentito o vietato il successivo trasferimento alla stessa società o a terzi. Le azioni rivenienti dall esercizio dei warrant possono essere vendute esclusivamente a BIM o VBH successivamente alla definizione (effettuata con cadenza annuale) del prezzo di esercizio relativo all anno in corso alla data di presentazione della relativa richiesta. I warrant, scaduto il periodo di esercizio di 4 anni dall assegnazione senza che, per qualsiasi motivo, sia stata presentata la richiesta di esercizio, perderanno qualsiasi efficacia e non saranno più validamente esercitabili o in altro modo utilizzabili. Per quanto concerne gli effetti sulla trasferibilità delle azioni derivanti dall eventuale cessazione del rapporto di lavoro si rimanda al successivo paragrafo 4.8.

13 4.7 Descrizione di eventuali condizioni risolutive in relazione all attribuzione dei piani nel caso in cui i destinatari effettuino operazioni di hedging che consentono di neutralizzare eventuali divieti di vendita degli strumenti finanziari assegnati, anche nella forma di opzioni, ovvero degli strumenti finanziari rivenienti dall esercizio di tali opzioni. 4.8 Descrizione degli effetti determinati dalla cessazione del rapporto di lavoro. In caso di cessazione del rapporto di lavoro ovvero di agenzia tra IPB e il Beneficiario, quest ultimo, qualora al momento della cessazione non abbia ancora inviato la propria Richiesta di Esercizio, decadrà dal relativo diritto. Qualora il Beneficiario intenda esercitare la facoltà di vendita delle azioni rivenienti dall esercizio dei warrant, dovrà inviare la relativa richiesta entro 30 giorni dalla data di cessazione del rapporto di lavoro. Trascorso il predetto termine, le azioni non potranno essere liberamente trasferite ma dovranno essere offerte in prelazione ai soci nel rispetto dei tempi e dei modi previsti dallo Statuto sociale IPB. 4.9 Indicazione di altre eventuali cause di annullamento dei piani. Non sono previste altre cause di annullamento dei piani Motivazioni relative all eventuale previsione di un riscatto, da parte della società, degli strumenti finanziari oggetto dei piani, disposto ai sensi degli articolo 2357 e ss. del codice civile; i beneficiari del riscatto indicando se lo stesso è destinato soltanto a particolari categorie di dipendenti; gli effetti della cessazione del rapporto di lavoro su detto riscatto Eventuali prestiti o altre agevolazioni che si intendono concedere per l acquisto delle azioni ai sensi dell art. 2358, comma 3 del codice civile Indicazione di valutazioni sull onere atteso per la società alla data di relativa assegnazione, come determinabile sulla base di termini e condizioni già definiti, per ammontare complessivo e in relazione a ciascuno strumento del piano. Stante il meccanismo di assegnazione annuale dei warrant oggetto del Piano, si rinvia alle informazioni che verranno fornite ai sensi dell art. 84-bis, comma 5, lettera a), del Regolamento Emittenti, in occasione di ciascuna assegnazione Indicazione degli eventuali effetti diluitivi sul capitale determinati dai piani di compenso.

14 Il potenziale effetto diluitivo della partecipazione detenuta da BIM in IPB è limitato al numero di azioni rivenienti dall esercizio dei warrant che eventualmente non venissero rivendute a BIM Eventuali limiti previsti per l esercizio del diritto di voto e per l attribuzione dei diritti patrimoniali Non previsti Nel caso in cui le azioni non sono negoziate nei mercati regolamentati, ogni informazione utile ad una compiuta valutazione del valore a loro attribuibile. Si veda il paragrafo 4.1. Con particolare riferimento alle stock option: 4.16 Numero di strumenti finanziari sottostanti ciascuna opzione Scadenza delle opzioni Modalità (americano/europeo), tempistica (ad es. periodi validi per l esercizio) e clausole di esercizio (ad esempio clausole di knock-in e knock-out) Prezzo di esercizio dell opzione ovvero le modalità e i criteri per la sua determinazione, con particolare riguardo: c) alla formula per il calcolo del prezzo di esercizio in relazione ad un determinato prezzo di mercato (c.d. fair market value) (ad esempio: prezzo di esercizio pari al 90%, 100% o 110% del prezzo di mercato), e d) alle modalità di determinazione del prezzo di mercato preso a riferimento per la determinazione del prezzo di esercizio (ad esempio: ultimo prezzo del giorno precedente l assegnazione, media del giorno, media degli ultimi 30 giorni ecc.) Nel caso in cui il prezzo di esercizio non è uguale al prezzo di mercato determinato come indicato al punto 4.19.b (fair market value), motivazioni di tale differenza.

DOCUMENTO INFORMATIVO SU PIANI DI COMPENSO BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI

DOCUMENTO INFORMATIVO SU PIANI DI COMPENSO BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI DOCUMENTO INFORMATIVO SU PIANI DI COMPENSO BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI ai sensi dell art. 84 bis regolamento Consob in materia di Emittenti Il documento informativo è a disposizione del pubblico presso

Dettagli

AMPLIFON S.P.A. STOCK OPTION PLAN 2010-2011

AMPLIFON S.P.A. STOCK OPTION PLAN 2010-2011 AMPLIFON S.P.A. STOCK OPTION PLAN 2010-2011 Documento informativo relativo al piano di stock option 2010-2011 per i dipendenti di Amplifon S.p.A. redatto ai sensi dell art. 114-bis del D.Lgs. 24 febbraio

Dettagli

Informazione al pubblico ai sensi della delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche

Informazione al pubblico ai sensi della delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche Informazione al pubblico ai sensi della delibera CONSOB n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modifiche DOCUMENTO INFORMATIVO, PREDISPOSTO AI SENSI DELL ART. 84 BIS COMMA 1 DEL REGOLAMENTO CONSOB N.

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI PIANO PREMI FEDELTA BASATO SU AZIONI REDATTO AI SENSI DELL ARTICOLO 84-BIS DEL REGOLAMENTO N

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI PIANO PREMI FEDELTA BASATO SU AZIONI REDATTO AI SENSI DELL ARTICOLO 84-BIS DEL REGOLAMENTO N DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI PIANO PREMI FEDELTA BASATO SU AZIONI REDATTO AI SENSI DELL ARTICOLO 84-BIS DEL REGOLAMENTO N. 11971 APPROVATO DALLA CONSOB CON DELIBERA DEL 14 MAGGIO

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI ( STOCK OPTION)

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI ( STOCK OPTION) DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI (STOCK OPTION) PER LA SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI GREENERGYCAPITAL S.P.A. APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 11 SETTEMBRE

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Pierrel S.p.A. Piano di Stock Option 2014-2022

Pierrel S.p.A. Piano di Stock Option 2014-2022 Pierrel S.p.A. Piano di Stock Option 2014-2022 DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI (STOCK OPTION) PER LA SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI PIERREL S.P.A. SOTTOPOSTO

Dettagli

Gruppo MutuiOnline S.p.A.

Gruppo MutuiOnline S.p.A. Gruppo MutuiOnline S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO ALLA PROPOSTA PER IL PIANO DI STOCK OPTION PER DIPENDENTI, AMMINISTRATORI E COLLABORATORI CHE SARÀ SOTTOPOSTO ALL APPROVAZIONE DELL ASSEMBLEA DEI

Dettagli

Documento Informativo relativo al piano di stock option 2008 a favore di dipendenti di società controllate estere

Documento Informativo relativo al piano di stock option 2008 a favore di dipendenti di società controllate estere Documento Informativo relativo al piano di stock option 2008 a favore di dipendenti di società controllate estere Questo documento (il Documento Informativo ) è stato redatto in conformità a quanto previsto

Dettagli

Documento Informativo relativo al Piano di Stock Option

Documento Informativo relativo al Piano di Stock Option Documento Informativo relativo al Piano di Stock Option 2010 a favore dell Amministratore Delegato della Società e di dipendenti della Società e di società controllate Questo documento (il Documento Informativo

Dettagli

Gruppo Editoriale L'Espresso S.p.A. Documento informativo relativo al Piano di Stock Option 2010

Gruppo Editoriale L'Espresso S.p.A. Documento informativo relativo al Piano di Stock Option 2010 Gruppo Editoriale L'Espresso S.p.A. Documento informativo relativo al Piano di Stock Option 2010 Questo documento (il Documento Informativo ) è stato redatto in conformità a quanto previsto dall art. 84-bis

Dettagli

Ai fini del presente documento informativo i termini sotto indicati hanno il significato ad essi di seguito attribuito:

Ai fini del presente documento informativo i termini sotto indicati hanno il significato ad essi di seguito attribuito: DOCUMENTO INFORMATIVO REDATTO AI SENSI DELL ARTICOLO 84-BIS DEL REGOLAMENTO APPROVATO DALLA CONSOB CON DELIBERA N. 11971 DEL 14 MAGGIO 1999, COME SUCCESSIVAMENTE MODIFICATO, RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI

Dettagli

ASSEMBLEA ORDINARIA 13 14 DICEMBRE 2010 AVVISO DI CONVOCAZIONE

ASSEMBLEA ORDINARIA 13 14 DICEMBRE 2010 AVVISO DI CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ORDINARIA 13 14 DICEMBRE 2010 AVVISO DI CONVOCAZIONE Relazioni degli Amministratori sulle proposte all ordine del giorno dell Assemblea Ordinaria AMPLIFON S.p.A. Capitale sociale: Euro 4.365.239,00.=

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI (STOCK OPTIONS) APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 7 MAGGIO 2007, REDATTO AI SENSI DELL ART. 84-BIS DEL REGOLAMENTO N. 11971 APPROVATO

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO SULL ATTRIBUZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI A ESPONENTI AZIENDALI DIPENDENTI O COLLABORATORI

DOCUMENTO INFORMATIVO SULL ATTRIBUZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI A ESPONENTI AZIENDALI DIPENDENTI O COLLABORATORI DOCUMENTO INFORMATIVO SULL ATTRIBUZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI A ESPONENTI AZIENDALI DIPENDENTI O COLLABORATORI Documento predisposto ai sensi dell art. 84-bis del Regolamento Consob n. 11971 del 14 maggio

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI STOCK GRANT 2012 PER IL TOP MANAGEMENT DEL GRUPPO FERRAGAMO, REDATTO AI SENSI DELL ART. 114 DEL D. LGS.

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI STOCK GRANT 2012 PER IL TOP MANAGEMENT DEL GRUPPO FERRAGAMO, REDATTO AI SENSI DELL ART. 114 DEL D. LGS. DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI STOCK GRANT 2012 PER IL TOP MANAGEMENT DEL GRUPPO FERRAGAMO, REDATTO AI SENSI DELL ART. 114 DEL D. LGS. 58/98 E DELL ART. 84- DEL REGOLAMENTO N. 11971 APPROVATO

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI (STOCK OPTIONS) APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 7 MAGGIO 2007, REDATTO AI SENSI DELL ART. 84-BIS DEL REGOLAMENTO N. 11971 APPROVATO

Dettagli

VALSOIA S.P.A. STOCK OPTION PLAN 2011-2016

VALSOIA S.P.A. STOCK OPTION PLAN 2011-2016 VALSOIA S.P.A. STOCK OPTION PLAN 2011-2016 Documento informativo relativo al piano di stock option 2011-2016 per i dipendenti di Valsoia S.p.A. redatto ai sensi dell art. 114-bis del D.Lgs. 24 febbraio

Dettagli

Milano, luglio 2014 2

Milano, luglio 2014 2 SESA S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI AZIONI ORDINARIE (STOCK GRANT) SESA S.P.A. SOTTOPOSTO ALL APPROVAZIONE DELL ASSEMBLEA DEI SOCI (redatto ai sensi

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI ( STOCK OPTION

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI ( STOCK OPTION MEDIOLANUM S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI (STOCK OPTION), REDATTO AI SENSI DELL ARTICOLO 114-BIS DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 58 DEL 24 FEBBRAIO 1998 E DELL

Dettagli

Deliberazioni, ai sensi dell art. 114-bis del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998 n. 58, relative all istituzione di un Piano di Stock Option

Deliberazioni, ai sensi dell art. 114-bis del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998 n. 58, relative all istituzione di un Piano di Stock Option Deliberazioni, ai sensi dell art. 114-bis del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998 n. 58, relative all istituzione di un Piano di Stock Option Signori Azionisti, sottoponiamo alla Vostra approvazione un

Dettagli

INDICE Soggetti destinatari... 2 Ragioni che motivano l'adozione del Piano... 3

INDICE Soggetti destinatari... 2 Ragioni che motivano l'adozione del Piano... 3 DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI INCENTIVAZIONE RISERVATO A TALUNI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI E/O COLLABORATORI DEL GRUPPO TIP PER L ATTRIBUZIONE DI MASSIME N. 5.000.000 OPZIONI DENOMINATO PIANO

Dettagli

Gruppo Editoriale L'Espresso S.p.A.

Gruppo Editoriale L'Espresso S.p.A. Gruppo Editoriale L'Espresso S.p.A. Documento informativo relativo al PIANO DI STOCK GRANT 2012 Questo documento (il Documento Informativo ) è stato redatto in conformità a quanto previsto dall art. 84-

Dettagli

Il presente documento informativo è redatto ai sensi dell articolo 84 bis del Regolamento

Il presente documento informativo è redatto ai sensi dell articolo 84 bis del Regolamento PUNTO 6 DELIBERA PIANO DI ATTRIBUZIONE DI AZIONI RIVOLTO AI DIPENDENTI E AI PROMOTORI FINANZIARI NELL AMBITO DEL PREMIO AZIENDALE 2012 DOCUMENTO INFORMATIVO Ex art. 84-bis del Regolamento CONSOB n. 11971/99

Dettagli

AMPLIFON S.P.A. PIANO DI PERFORMANCE STOCK GRANT

AMPLIFON S.P.A. PIANO DI PERFORMANCE STOCK GRANT AMPLIFON S.P.A. PIANO DI PERFORMANCE STOCK GRANT Documento informativo relativo al piano di azionariato ( Performance Stock Grant ) per i dipendenti di Amplifon S.p.A. redatto ai sensi dell art. 114-bis

Dettagli

INDICE. 2. Sintetica descrizione delle ragioni per l'adozione del Piano...3

INDICE. 2. Sintetica descrizione delle ragioni per l'adozione del Piano...3 DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI STOCK OPTION RISERVATO A TALUNI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI E COLLABORATORI DEL GRUPPO TOD S PER L ATTRIBUZIONE DI OPZIONI RELATIVE A MASSIME N 1.750.000 AZIONI

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI (STOCK OPTIONS) APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DI INTEK

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI (STOCK OPTIONS) APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DI INTEK DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI (STOCK OPTIONS) APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DI INTEK GROUP S.P.A. DEL 2 DICEMBRE 2009, REDATTO AI SENSI DELL

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI FIGURATIVE ( PHANTOM STOCK OPTION)

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI FIGURATIVE ( PHANTOM STOCK OPTION) DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI FIGURATIVE (PHANTOM STOCK OPTION) APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 29 NOVEMBRE 2007 (redatto ai sensi dell articolo

Dettagli

NOTA INTRODUTTIVA Documento Informativo Regolamento Emittenti

NOTA INTRODUTTIVA Documento Informativo Regolamento Emittenti S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AI PIANI DI COMPENSI BASATI SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI (STOCK OPTION) PER LA SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI ORDINARIE S.P.A. (redatto ai sensi dell articolo 84-bis del

Dettagli

PIANO DI STOCK OPTION 2009/2011. ASSEGNAZIONE DELLE OPZIONI PER L ANNO 2010 DELIBERATE

PIANO DI STOCK OPTION 2009/2011. ASSEGNAZIONE DELLE OPZIONI PER L ANNO 2010 DELIBERATE ARNOLDO MONDADORI EDITORE S.p.A. INFORMATIVA AI SENSI DELL ART. 84 BIS, COMMA 5, LETTERA A, DEL REGOLAMENTO CONSOB N. 11971/1999 PIANO DI STOCK OPTION 2009/2011. ASSEGNAZIONE DELLE OPZIONI PER L ANNO 2010

Dettagli

Il presente documento informativo è redatto ai sensi dell articolo 84 bis del Regolamento

Il presente documento informativo è redatto ai sensi dell articolo 84 bis del Regolamento PUNTO 7 DELIBERA PIANO DI ATTRIBUZIONE DI AZIONI RIVOLTO AI DIPENDENTI E AI PROMOTORI FINANZIARI DI BANCA POPOLARE ETICA S.C.P.A. E AI DIPENDENTI DELLA FONDAZIONE CULTURALE RESPONSABILITÀ ETICA NELL AMBITO

Dettagli

Cagliari, 22 febbraio 2012 - 1 -

Cagliari, 22 febbraio 2012 - 1 - DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI (STOCK OPTIONS) APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 3 MAGGIO 2007, REDATTO AI SENSI DELL ARTICOLO 84-BIS DEL REGOLAMENTO N. 11971

Dettagli

DE LONGHI S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO

DE LONGHI S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO DE LONGHI S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO SUL PIANO DI COMPENSI BASATO SU AZIONI (PHANTOM STOCK OPTION PLAN) PROPOSTO ALL APPROVAZIONE DELL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 22 APRILE 2008 (redatto ai sensi dell art.

Dettagli

PREMESSA Documento Informativo Regolamento Emittenti YOOX Società TUF Controllate

PREMESSA Documento Informativo Regolamento Emittenti YOOX Società TUF Controllate YOOX S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI OPZIONI (STOCK OPTION) PER LA SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI YOOX S.P.A. SOTTOPOSTO ALL APPROVAZIONE DELL ASSEMBLEA

Dettagli

Documento informativo sul Piano di Incentivazione Monetario Triennale 2013-2015 basato anche su strumenti finanziari di Parmalat Group

Documento informativo sul Piano di Incentivazione Monetario Triennale 2013-2015 basato anche su strumenti finanziari di Parmalat Group Documento informativo sul Piano di Incentivazione Monetario Triennale 2013-2015 basato anche su strumenti finanziari di Parmalat Group (redatto ai sensi dell art. 84-bis del Regolamento Emittenti Consob

Dettagli

Ai fini del presente documento informativo, i termini sotto indicati hanno il significato ad essi di seguito attribuito:

Ai fini del presente documento informativo, i termini sotto indicati hanno il significato ad essi di seguito attribuito: LOTTOMATICA S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI STOCK OPTION 2009-2015 DA SOTTOPORRE ALL APPROVAZIONE DELL ASSEMBLEA ORDINARIA, PREDISPOSTO AI SENSI DELL ART. 84-BIS DEL REGOLAMENTO ADOTTATO

Dettagli

ASTALDI SOCIETÀ PER AZIONI DOCUMENTO INFORMATIVO PIANO DI INCENTIVAZIONE ASTALDI S.P.A. 2013-2015 CON ASSEGNAZIONE GRATUITA DI AZIONI

ASTALDI SOCIETÀ PER AZIONI DOCUMENTO INFORMATIVO PIANO DI INCENTIVAZIONE ASTALDI S.P.A. 2013-2015 CON ASSEGNAZIONE GRATUITA DI AZIONI ASTALDI SOCIETÀ PER AZIONI DOCUMENTO INFORMATIVO AI SENSI DELL ART. 84-BIS, COMMA 1, DEL REGOLAMENTO ADOTTATO DALLA CONSOB CON DELIBERA N. 11971 DEL 14 MAGGIO 1999, COME SUCCESSIVAMENTE MODIFICATO E INTEGRATO,

Dettagli

Roma, 21 dicembre 2007

Roma, 21 dicembre 2007 C E M E N T E R I E D E L T I R R E N O SOCIETÀ PER AZIONI CAPITALE 159.120.000 INTERAMENTE VERSATO COMUNICATO STAMPA ai sensi dell art. 66 del Regolamento n. 11971 approvato dalla Consob con delibera

Dettagli

Ai fini del presente documento informativo, i termini sotto indicati hanno il significato ad essi di seguito attribuito:

Ai fini del presente documento informativo, i termini sotto indicati hanno il significato ad essi di seguito attribuito: LOTTOMATICA S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI ATTRIBUZIONE DI AZIONI 2009-2013 DA SOTTOPORRE ALL APPROVAZIONE DELL ASSEMBLEA ORDINARIA, PREDISPOSTO AI SENSI DELL ART. 84-BIS DEL REGOLAMENTO

Dettagli

Moncler S.p.A. Piano di Stock Option 2014-2018 Strutture Corporate Italia

Moncler S.p.A. Piano di Stock Option 2014-2018 Strutture Corporate Italia Moncler S.p.A. Piano di Stock Option 2014-2018 Strutture Corporate Italia DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI AZIONI ORDINARIE MONCLER S.P.A. SOTTOPOSTO ALL

Dettagli

PIANO DI STOCK OPTIONS DIPENDENTI ED AMMINISTRATORI 2006-2012. Delibera del Consiglio di Amministrazione dell 11.05.2009

PIANO DI STOCK OPTIONS DIPENDENTI ED AMMINISTRATORI 2006-2012. Delibera del Consiglio di Amministrazione dell 11.05.2009 DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO ALLA ATTUAZIONE DEL PIANO DI STOCK OPTIONS RISERVATO A DIPENDENTI AMMINISTRATORI DI BUONGIORNO S.P.A. E DELLE SOCIETÀ DEL GRUPPO ANCHE COLLEGATE AVENTE AD OGGETTO MASSIME

Dettagli

PIANI DI STOCK OPTION REPLY APPROVATI PRIMA DEL 1.09.2007

PIANI DI STOCK OPTION REPLY APPROVATI PRIMA DEL 1.09.2007 PIANI DI STOCK OPTION REPLY APPROVATI PRIMA DEL 1.09.2007 INFORMATIVA RESA AI SENSI DELL ART. 84 BIS DEL R.E. N. 11971/1999 MODIFICATO CON DELIBERA N. 15915 DEL 3 MAGGIO 2007 _Sommario _Premessa 3 _Definizioni

Dettagli

Documento informativo in merito al piano di compensi basati su azioni (stock option), redatto ai sensi dell art. 84-bis del Regolamento concernente

Documento informativo in merito al piano di compensi basati su azioni (stock option), redatto ai sensi dell art. 84-bis del Regolamento concernente Documento informativo in merito al piano di compensi basati su azioni (stock option), redatto ai sensi dell art. 84-bis del Regolamento concernente la disciplina degli emittenti n. 11971/1999 Milano, 31

Dettagli

INDICE. 2. Sintetica descrizione delle ragioni per l'adozione del Piano...3

INDICE. 2. Sintetica descrizione delle ragioni per l'adozione del Piano...3 DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI STOCK OPTION RISERVATO AD ALCUNI DIPENDENTI E AMMINISTRATORI DEL GRUPPO ASCOPIAVE AVENTE AD OGGETTO N. 2.315.000 OPZIONI ASSEGNATE DEL PIANO DENOMINATO PHANTOM

Dettagli

COFIDE S.p.A. PROPOSTA IN MERITO AL PIANO DI INCENTIVAZIONE (PHANTOM STOCK OPTION) 2008

COFIDE S.p.A. PROPOSTA IN MERITO AL PIANO DI INCENTIVAZIONE (PHANTOM STOCK OPTION) 2008 COFIDE S.p.A. PROPOSTA IN MERITO AL PIANO DI INCENTIVAZIONE (PHANTOM STOCK OPTION) 2008 Signori Azionisti, Al fine di fidelizzare il rapporto con la Società delle persone chiave nella conduzione delle

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO PIQUADRO S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI (STOCK OPTIONS) REDATTO AI SENSI DELL ART. 84-BIS DEL REGOLAMENTO APPROVATO DALLA CONSOB CON DELIBERA N. 11971 DEL 14

Dettagli

INFORMATIVA SUI PIANI DI COMPENSI BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI --------------------------------------------

INFORMATIVA SUI PIANI DI COMPENSI BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI -------------------------------------------- INFORMATIVA SUI PIANI DI COMPENSI BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI Come previsto dalle disposizioni transitorie contenute nella Delibera Consob n. 15915 del 3 maggio 2007 si dà diffusione della relazione

Dettagli

MARCOLIN S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO SUL PIANO DI COMPENSI BASATO SU AZIONI (PHANTOM STOCK OPTION PLAN)

MARCOLIN S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO SUL PIANO DI COMPENSI BASATO SU AZIONI (PHANTOM STOCK OPTION PLAN) MARCOLIN S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO SUL PIANO DI COMPENSI BASATO SU AZIONI (PHANTOM STOCK OPTION PLAN) PROPOSTO ALL'APPROVAZIONE DELL'ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 20 APRILE 2012 IN PRIMA CONVOCAZIONE ED OCCORRENDO

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI (STOCK OPTIONS) APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 7 MAGGIO 2007, REDATTO AI

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI (STOCK OPTIONS) APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 7 MAGGIO 2007, REDATTO AI DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI (STOCK OPTIONS) APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 7 MAGGIO 2007, REDATTO AI SENSI DELL ART. 84-BIS DEL REGOLAMENTO N. 11971 APPROVATO

Dettagli

Pontedera, 3 marzo 2009 (con integrazioni a seguito dell assegnazione di nuove Opzioni avvenuta in data 15 gennaio 2009)

Pontedera, 3 marzo 2009 (con integrazioni a seguito dell assegnazione di nuove Opzioni avvenuta in data 15 gennaio 2009) DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI (STOCK OPTIONS) APPROVATO DALL ASSEMBLEA DEI SOCI DEL 7 MAGGIO 2007, REDATTO AI SENSI DELL ART. 84-BIS DEL REGOLAMENTO N. 11971 APPROVATO

Dettagli

LOTTOMATICA S.p.A. Roma, 10 marzo 2008 - 4 -

LOTTOMATICA S.p.A. Roma, 10 marzo 2008 - 4 - S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00154 Roma Capitale sociale Euro 151.991.896,00 i.v. Partita IVA, codice fiscale ed iscrizione presso il registro delle imprese di Roma n. 08028081001 Soggetta ad

Dettagli

Documento informativo in ordine a piani di compensi basati su strumenti finanziari

Documento informativo in ordine a piani di compensi basati su strumenti finanziari Documento informativo in ordine a piani di compensi basati su strumenti finanziari (ai sensi degli artt. 114 bis del TUF e 84 bis del Regolamento Emittenti Consob) Definizioni... 2 Premessa... 3 1. Soggetti

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI ( STOCK OPTION

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI ( STOCK OPTION MEDIOLANUM S.P.A. DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI COMPENSI BASATI SU AZIONI (STOCK OPTION), REDATTO AI SENSI DELL ARTICOLO 114-BIS DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 58 DEL 24 FEBBRAIO 1998 E DELL

Dettagli

Assemblea Ordinaria degli Azionisti. del 17 aprile 2014

Assemblea Ordinaria degli Azionisti. del 17 aprile 2014 Assemblea Ordinaria degli Azionisti del 17 aprile 2014 Autorizzazione ad acquistare e a disporre di azioni proprie, ai sensi degli artt. 2357 e 2357 - ter Codice Civile Relazione illustrativa ai sensi

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO PIANO DI STOCK GRANT 2012

DOCUMENTO INFORMATIVO PIANO DI STOCK GRANT 2012 DOCUMENTO INFORMATIVO PIANO DI STOCK GRANT 2012 CIR S.p.A. Capitale sociale 396.670.233,50 Sede legale: Via Ciovassino 1, 20121 Milano www.cirgroup.it R.E.A. n. 1950112 Iscrizione Registro Imprese di Milano

Dettagli

Informativa sui piani di compenso di Snam Rete Gas basati su strumenti finanziari (articolo 84-bis del Regolamento Consob n.

Informativa sui piani di compenso di Snam Rete Gas basati su strumenti finanziari (articolo 84-bis del Regolamento Consob n. Informativa sui piani di compenso di Snam basati su strumenti finanziari (articolo 84-bis del Regolamento Consob n. 11971) Piano di stock option 2006-2008 Il presente documento descrive il Piano di stock

Dettagli

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: 1. Definizioni REGOLAMENTO DEI WARRANT FIRST CAPITAL S.P.A. 2010-2016 Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO SULL ATTRIBUZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI A ESPONENTI AZIENDALI

DOCUMENTO INFORMATIVO SULL ATTRIBUZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI A ESPONENTI AZIENDALI DOCUMENTO INFORMATIVO SULL ATTRIBUZIONE DI STRUMENTI FINANZIARI A ESPONENTI AZIENDALI Documento predisposto ai sensi dell art. 84-bis del Regolamento Consob n. 11971 del 14 maggio 1999 e successive modificazioni

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO PIANO DI INVESTIMENTI BASATO SU STRUMENTI FINANZIARI. INTESA SANPAOLO S.p.A.

DOCUMENTO INFORMATIVO PIANO DI INVESTIMENTI BASATO SU STRUMENTI FINANZIARI. INTESA SANPAOLO S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO Ai sensi dell art. 84-bis del Regolamento adottato dalla CONSOB con Delibera n. 11971 del 14 maggio 1999, come successivamente modificato e integrato relativo al PIANO DI INVESTIMENTI

Dettagli

Piani di compensi Premuda Spa *

Piani di compensi Premuda Spa * Piani di compensi Premuda Spa * 1. Informazioni I soggetti destinatari/beneficiari 1.1. Alcide Presidente Cda Stefano Consigliere ed Amministratore Delegato 1.3. a) Marco Tassara Direttore Generale 2.

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO SUL PIANO DI INCENTIVAZIONE PHANTOM STOCK 2012

DOCUMENTO INFORMATIVO SUL PIANO DI INCENTIVAZIONE PHANTOM STOCK 2012 DOCUMENTO INFORMATIVO SUL PIANO DI INCENTIVAZIONE PHANTOM STOCK 2012 (redatto ai sensi dell art. 84-bis del Regolamento Emittenti Consob approvato con delibera n. 11971 del 14 maggio 1999 come successivamente

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MATERIA DI STOCK OPTIONS

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MATERIA DI STOCK OPTIONS DOCUMENTO INFORMATIVO IN MATERIA DI STOCK OPTIONS Redatto ai sensi dell art. 84-bis del Regolamento Emittenti e successivamente adeguato a seguito di un operazione di raggruppamento azionario Aggiornamento:

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Il presente Documento Informativo (di seguito il Documento ) è redatto ai sensi dell art. 84 bis del Regolamento di attuazione del D.Lgs. n. 58/98 (di seguito TUF) adottato da CONSOB

Dettagli

INDICE Definizioni... 1 Premesse...2 Soggetti destinatari...3 Ragioni che motivano l'adozione del Piano...6

INDICE Definizioni... 1 Premesse...2 Soggetti destinatari...3 Ragioni che motivano l'adozione del Piano...6 DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI INCENTIVAZIONE RISERVATO A TALUNI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI E/O COLLABORATORI DEL GRUPPO INTERPUMP PER L ATTRIBUZIONE DI MASSIME N. 3.000.000 OPZIONI DENOMINATO

Dettagli

Relazione del Consiglio di Amministrazione agli Azionisti Assemblea Ordinaria 15 maggio 2014 - Punto 2 all ordine del giorno

Relazione del Consiglio di Amministrazione agli Azionisti Assemblea Ordinaria 15 maggio 2014 - Punto 2 all ordine del giorno Relazione del Consiglio di Amministrazione agli Azionisti Assemblea Ordinaria 15 maggio 2014 - Punto 2 all ordine del giorno Piano azionario ex art. 114-bis D.Lgs. n. 58/1998 e connessa autorizzazione

Dettagli

ELICA S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI STOCK GRANT 2010

ELICA S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI STOCK GRANT 2010 ELICA S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO AL PIANO DI STOCK GRANT 2010 Redatto ai sensi dell articolo 114 bis del decreto legislativo n. 58 del 24 febbraio 1998 e dell articolo 84 bis del regolamento

Dettagli

INDICE 3.1 I SOGGETTI DESTINATARI 3.2 LE RAGIONI CHE MOTIVANO L ADOZIONE DEL PIANO 3.3 ITER DI APPROVAZIONE E TEMPISTICA DI ASSEGNAZIONE

INDICE 3.1 I SOGGETTI DESTINATARI 3.2 LE RAGIONI CHE MOTIVANO L ADOZIONE DEL PIANO 3.3 ITER DI APPROVAZIONE E TEMPISTICA DI ASSEGNAZIONE APPLICAZIONE DEI COEFFICIENTI DI RETTIFICA AIAF AI PIANI DI INCENTIVAZIONE A LUNGO TERMINE DEL GRUPPO UNICREDIT ESECUZIONE DEL PIANO DI INCENTIVAZIONE A MEDIO/LUNGO TERMINE PER IL PERSONALE DEL GRUPPO

Dettagli

Assemblea Ordinaria degli Azionisti del 17 aprile 2015. Punto 2 all'ordine del giorno

Assemblea Ordinaria degli Azionisti del 17 aprile 2015. Punto 2 all'ordine del giorno Assemblea Ordinaria degli Azionisti del 17 aprile 2015 Punto 2 all'ordine del giorno Informativa sull attuazione delle politiche di remunerazione ed incentivazione nell esercizio 2014 ed approvazione dell

Dettagli

LOTTOMATICA GROUP S.p.A.

LOTTOMATICA GROUP S.p.A. LOTTOMATICA GROUP S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI STOCK OPTION 2010-2016 LOTTOMATICA GROUP S.P.A., REDATTO AI SENSI DELL ART. 84-BIS DEL REGOLAMENTO APPROVATO DALLA CONSOB CON DELIBERA

Dettagli

PIANO DI STOCK OPTION AVENTE AD OGGETTO AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. DELIBERAZIONI INERENTI E CONSEGUENTI.

PIANO DI STOCK OPTION AVENTE AD OGGETTO AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. DELIBERAZIONI INERENTI E CONSEGUENTI. PIANO DI STOCK OPTION AVENTE AD OGGETTO AZIONI ORDINARIE KME GROUP S.P.A. RISERVATO AD AMMINISTRATORI ESECUTIVI E DIRIGENTI DELLA SOCIETÀ E DELLE SOCIETÀ DALLA STESSA CONTROLLATE. DELIBERAZIONI INERENTI

Dettagli

Assemblea degli Azionisti del 16 Aprile 2014

Assemblea degli Azionisti del 16 Aprile 2014 Piano di stock options 2014-2016 Documento informativo (redatto ai sensi dell articolo 84-bi s del Regolamento Consob n. 11971 del 14 maggio 1999) Assemblea degli Azionisti del 16 Aprile 2014 TELECOM ITALIA

Dettagli

OVS S.p.A. PIANO DI STOCK OPTION 2015-2020

OVS S.p.A. PIANO DI STOCK OPTION 2015-2020 OVS S.p.A. PIANO DI STOCK OPTION 2015-2020 DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI COMPENSI BASATO SULL ATTRIBUZIONE DI AZIONI ORDINARIE OVS S.P.A. SOTTOPOSTO ALL APPROVAZIONE DELL ASSEMBLEA DEI SOCI

Dettagli

MONCLER S.p.A. Piano di Performance Stock Option 2015

MONCLER S.p.A. Piano di Performance Stock Option 2015 MONCLER S.p.A. Sede sociale in Milano, Via Stendhal, n. 47 - capitale sociale euro 50.000.000,00 i.v. Registro delle Imprese di Milano, codice fiscale e partita IVA 04642290961 - REA n 1763158 Piano di

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MATERIA DI PHANTOM STOCK OPTIONS

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MATERIA DI PHANTOM STOCK OPTIONS DOCUMENTO INFORMATIVO IN MATERIA DI PHANTOM STOCK OPTIONS Redatto ai sensi dell art. 114-bis del D. Lgs. 58/98 e dell art. 84-bis del Regolamento Emittenti Relativo alla proposta di approvazione di piani

Dettagli

saipem Documento Informativo

saipem Documento Informativo saipem Documento Informativo REDATTO AI SENSI DELL ART 114-BIS DEL D.LGS. N.58/1998 (TUF) E DELL ART 84-BIS REGOLAMENTO CONSOB N. 11971 del 1999 COME SUCCESSIVAMENTE INTEGRATO E MODIFICATO (REGOLAMENTO

Dettagli

INDICE 3.3 ITER DI APPROVAZIONE E TEMPISTICA DI ASSEGNAZIONE 3. PIANO 2011 DI PARTECIPAZIONE AZIONARIA PER I DIPENDENTI DEL GRUPPO UNICREDIT

INDICE 3.3 ITER DI APPROVAZIONE E TEMPISTICA DI ASSEGNAZIONE 3. PIANO 2011 DI PARTECIPAZIONE AZIONARIA PER I DIPENDENTI DEL GRUPPO UNICREDIT PIANI RETRIBUTIVI 2011 BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI A FAVORE DEI DIPENDENTI DEL GRUPPO UNICREDIT Assemblea dei Soci di UniCredit aprile 2011 INDICE 1. PREMESSA 2. SISTEMI RETRIBUTIVI 2011 DI GRUPPO 2.1

Dettagli

Sunshine Capital Investments S.p.A. Regolamento dei WARRANT

Sunshine Capital Investments S.p.A. Regolamento dei WARRANT (All 1) Sunshine Capital Investments S.p.A. Regolamento dei WARRANT 1 REGOLAMENTO DEI WARRANT SUNSHINE CAPITAL INVESTMENTS S.P.A. 2014-2016 1. Definizioni Ai fini del presente Regolamento i termini indicati

Dettagli

Ai fini del presente documento informativo, i termini sotto indicati hanno il significato ad essi di seguito attribuito:

Ai fini del presente documento informativo, i termini sotto indicati hanno il significato ad essi di seguito attribuito: GTECH S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI ATTRIBUZIONE DI AZIONI 2013-2017, REDATTO AI SENSI DELL ART. 84-BIS DEL REGOLAMENTO APPROVATO DALLA CONSOB CON DELIBERA N. 11971 DEL 14 MAGGIO 1999,

Dettagli

TXT E-SOLUTIONS S.p.A.

TXT E-SOLUTIONS S.p.A. TXT E-SOLUTIONS S.p.A. Documento informativo relativo al piano di Stock Grant da sottoporre all approvazione dell Assemblea ordinaria, convocata per il 23 aprile 2012 in convocazione unica, predisposto

Dettagli

Documento informativo in ordine a piani di compensi basati su strumenti finanziari (Piano 2015)

Documento informativo in ordine a piani di compensi basati su strumenti finanziari (Piano 2015) Documento informativo in ordine a piani di compensi basati su strumenti finanziari (Piano 2015) (ai sensi degli artt. 114 bis del TUF e 84 bis del Regolamento Emittenti Consob) 1 Sommario Definizioni...

Dettagli

Montebelluna, 25 febbraio 2011

Montebelluna, 25 febbraio 2011 Comunicato ai sensi dell articolo 102 del D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58, come successivamente modificato e integrato (il Tuf ) e dell articolo 37 del Regolamento Consob approvato con delibera n. 11971

Dettagli

Relazione degli Amministratori

Relazione degli Amministratori Relazione degli Amministratori Aumento del capitale sociale ai sensi dell art. 2443 del Codice Civile al servizio del Piano di stock option KME Group S.p.A. 2010-2015, con esclusione del diritto di opzione

Dettagli

San Donato Mil.se, 17 settembre 2007

San Donato Mil.se, 17 settembre 2007 Società per Azioni San Donato Milanese, Via Martiri di Cefalonia 67 Capitale sociale 441.410.900 i.v. Registro Imprese di Milano, c. f. 00825790157 Tel. +39-025201 Fax +39-0252054295 www.saipem.eni.it

Dettagli

Nota 14 Patrimonio netto

Nota 14 Patrimonio netto Nota 14 Patrimonio netto E così composto: (migliaia di euro) 31.12.2008 31.12.2007 Capitale emesso 10.673.804 10.673.793 meno Azioni proprie (14.450) (700) Capitale 10.659.354 10.673.093 Riserva da sovrapprezzo

Dettagli

PIANO DI STOCK OPTIONS 2010-2013

PIANO DI STOCK OPTIONS 2010-2013 PIANO DI STOCK OPTIONS 2010-2013 1. PREMESSA Il presente piano (il Piano ), sottoposto all Assemblea degli Azionisti della RECORDATI INDUSTRIA CHIMICA E FARMACEUTICA S.p.A. (la Società ) e approvato dalla

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO redatto ai sensi dell articolo 114-bis del Decreto Legislativo n. 58 del 24 febbraio 1998 e dell articolo 84-bis del Regolamento Emittenti adottato dalla Consob con delibera n. 11971

Dettagli

Ai fini del presente documento informativo, i termini sotto indicati hanno il significato ad essi di seguito attribuito:

Ai fini del presente documento informativo, i termini sotto indicati hanno il significato ad essi di seguito attribuito: GTECH S.p.A. DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AL PIANO DI ATTRIBUZIONE DI OPZIONI 2013-2019, REDATTO AI SENSI DELL ART. 84-BIS DEL REGOLAMENTO APPROVATO DALLA CONSOB CON DELIBERA N. 11971 DEL 14 MAGGIO 1999,

Dettagli

ASCOPIAVE S.p.A. Signori azionisti,

ASCOPIAVE S.p.A. Signori azionisti, ASCOPIAVE S.p.A. Via Verizzo, 1030 Pieve di Soligo (TV) Capitale Sociale Euro 234.411.575,00 i.v. Codice Fiscale, Partita IVA e Registro delle Imprese di Treviso n. 03916270261 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL

Dettagli

In particolare, l Assemblea di Dada S.p.A. tenutasi in data 28 aprile 2014 ha deliberato :

In particolare, l Assemblea di Dada S.p.A. tenutasi in data 28 aprile 2014 ha deliberato : DOCUMENTO INFORMATIVO IN MERITO A PIANI DI COMPENSI BASATI SU OPZIONI PER LA SOTTOSCRIZIONE DI AZIONI (CD. STOCK OPTION) REDATTO AI SENSI DELL ARTICOLO 84-bis DEL REGOLAMENTO CONSOB N.RO 11971 DEL 14 MAGGIO

Dettagli

INDICE 5.3 ITER DI APPROVAZIONE E TEMPISTICA DI ASSEGNAZIONE 3. PIANO 2014 DI PARTECIPAZIONE AZIONARIA PER I DIPENDENTI DEL GRUPPO UNICREDIT

INDICE 5.3 ITER DI APPROVAZIONE E TEMPISTICA DI ASSEGNAZIONE 3. PIANO 2014 DI PARTECIPAZIONE AZIONARIA PER I DIPENDENTI DEL GRUPPO UNICREDIT PIANI RETRIBUTIVI 2014 BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI A FAVORE DEI DIPENDENTI DEL GRUPPO UNICREDIT Assemblea dei Soci di UniCredit maggio 2014 INDICE 1. PREMESSA 2. SISTEMA INCENTIVANTE 2014 DI GRUPPO

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO SUL PIANO DI COMPENSI BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI PHANTOM STOCK 2015

DOCUMENTO INFORMATIVO SUL PIANO DI COMPENSI BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI PHANTOM STOCK 2015 DOCUMENTO INFORMATIVO SUL PIANO DI COMPENSI BASATI SU STRUMENTI FINANZIARI PHANTOM STOCK 2015 (redatto, con valenza per il Gruppo BPER dalla Capogruppo Banca popolare dell Emilia Romagna, Società cooperativa,

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO ALL ACQUISTO DI N. 3.5000.000 AZIONI PRIVILEGIATE MITTEL GENERALE INVESTIMENTI S.p.A.

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO ALL ACQUISTO DI N. 3.5000.000 AZIONI PRIVILEGIATE MITTEL GENERALE INVESTIMENTI S.p.A. MITTEL S.p.A. Sede in Milano - Piazza A. Diaz n. 7 Capitale Sociale 66.000.000 i.v. Iscritta al Registro Imprese di Milano al n. 00742640154 Iscritta all UIC al n. 10576 www.mittel.it DOCUMENTO INFORMATIVO

Dettagli

PIANO DI PARTECIPAZIONE AZIONARIA A FAVORE DI DIPENDENTI DEL GRUPPO PRYSMIAN DOCUMENTO INFORMATIVO

PIANO DI PARTECIPAZIONE AZIONARIA A FAVORE DI DIPENDENTI DEL GRUPPO PRYSMIAN DOCUMENTO INFORMATIVO PIANO DI PARTECIPAZIONE AZIONARIA A FAVORE DI DIPENDENTI DEL GRUPPO PRYSMIAN DOCUMENTO INFORMATIVO (ai sensi dell articolo 114-bis del D. Lgs. 58/98 e dell articolo 84-bis, comma 1, del Regolamento adottato

Dettagli

Testo vigente. Testo proposto Articolo 5 Capitale sociale. Articolo 5

Testo vigente. Testo proposto Articolo 5 Capitale sociale. Articolo 5 1. Proposta di eliminazione del valore nominale espresso delle azioni ordinarie e di risparmio in circolazione. Conseguenti modifiche dello statuto sociale. Deliberazioni inerenti e conseguenti. Signori

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MATERIA DI PHANTOM STOCK OPTIONS

DOCUMENTO INFORMATIVO IN MATERIA DI PHANTOM STOCK OPTIONS DOCUMENTO INFORMATIVO IN MATERIA DI PHANTOM STOCK OPTIONS Redatto ai sensi dell art. 114-bis del D. Lgs. 58/98 e dell art. 84-bis del Regolamento Emittenti e successivamente adeguato a seguito di un operazione

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI Signori Azionisti, Vi abbiamo convocato

Dettagli

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato:

Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: 1. Definizioni REGOLAMENTO DEI WARRANT PRIMI SUI MOTORI 2012-2015 Ai fini del presente Regolamento i termini in maiuscolo indicati qui di seguito hanno il seguente significato: AIM Italia significa il

Dettagli

1. Proposta di distribuzione in natura di riserve disponibili mediante assegnazione della partecipazione posseduta dalla Società in Green Energy.

1. Proposta di distribuzione in natura di riserve disponibili mediante assegnazione della partecipazione posseduta dalla Società in Green Energy. Proposta di distribuzione di riserve disponibili mediante assegnazione di partecipazioni possedute dalla Società in KME Green Energy S.r.L. previa trasformazione della stessa in società per azioni; deliberazioni

Dettagli

Regolamento dei warrant denominati Warrant azioni ordinarie Creval 2014. Articolo 1 Delibera

Regolamento dei warrant denominati Warrant azioni ordinarie Creval 2014. Articolo 1 Delibera Regolamento dei warrant denominati Warrant azioni ordinarie Creval 2014 Articolo 1 Delibera In data 19 settembre 2009, l Assemblea straordinaria del Credito Valtellinese Società Cooperativa (il Creval

Dettagli

PIANO DI STOCK OPTIONS 2006-2009. come modificato Assemblea 13 aprile 2011. RECORDATI INDUSTRIA CHIMICA E FARMACEUTICA S.p.A. (la

PIANO DI STOCK OPTIONS 2006-2009. come modificato Assemblea 13 aprile 2011. RECORDATI INDUSTRIA CHIMICA E FARMACEUTICA S.p.A. (la PIANO DI STOCK OPTIONS 2006-2009 come modificato Assemblea 13 aprile 2011 1. PREMESSA Il presente piano (il Piano ), approvato dal Consiglio di Amministrazione della RECORDATI INDUSTRIA CHIMICA E FARMACEUTICA

Dettagli