SAVINO DEL BENE GROUP

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SAVINO DEL BENE GROUP"

Transcript

1 SAVINO DEL BENE GROUP TRASPORTI INTERNAZIONALI AGENZIA MARITTIMA Relazione degli Amministratori sulla gestione consolidata BILANCIO CONSOLIDATO IFRS PER L ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2010

2 Relazione degli Amministratori sulla gestione consolidata al 31 Dicembre 2010 Il bilancio consolidato al 31 dicembre 2010 è stato redatto in applicazione degli International Reporting Standards (nel seguito IFRS o principi contabili internazionali ) emanati dall International Accounting Standards board (IASB) e adottati dalla Commissione Europea secondo la procedura di cui all art. 6 del Regolamento (CE) n. 1606/2002 del Parlamento Europeo e del consiglio del 19 luglio 2002 nonché ai provvedimenti emanati in attuazione a dell art. 9 del D. Lgs n. 38/ PROFILO DEL GRUPPO Il Gruppo opera nel settore delle spedizioni multimodali in Italia e all estero, prevalentemente nei segmenti delle spedizioni via mare e via aerea. In particolare, l attività prestata dal Gruppo consiste nella fornitura di un servizio di spedizione di tipo multimodale, attraverso l utilizzo combinato di sistemi vettoriali differenziati tra loro (strada, rotaia, mare, aria), in grado di offrire servizi flessibili e personalizzati. L attività è svolta senza il ricorso a vettori marittimi e aerei propri, ma componendo diversi sistemi logistici appartenenti principalmente ad operatori specializzati esterni e adottando soluzioni organizzative, anche ad alto contenuto tecnologico. L attività del Gruppo ha assunto nel tempo una dimensione sempre più internazionale come testimoniato sia dalla presenza di oltre 80 società in tutto il mondo dove operano circa 2500 dipendenti sia dalla crescita dei traffici estero su estero, prevalentemente sulle direttrici Sudamerica/Far East/India. La rete di società controllate, filiali, uffici commerciali e agenti del Gruppo (176 al 31 dicembre 2010) è stata creata nel tempo al fine di garantire allo stesso una presenza capillare a livello mondiale necessaria sia per fornire al cliente un servizio di elevato valore qualitativo sia per promuovere azioni commerciali mirate all acquisizione di ulteriori quote di mercato. Ogni società delinea, insieme alla capogruppo, le strategie aziendali e commerciali da seguire e analizza periodicamente i risultati connessi al raggiungimento degli obiettivi prefissati. Il Gruppo ha sempre puntato molto sulla globalizzazione dei traffici costruendo nel tempo un network internazionale che ha un ruolo di primo piano in tale sviluppo. Il Gruppo è infatti particolarmente attivo nello sviluppare soluzioni logistiche ed organizzative ad alto contenuto tecnologico che permettano di fornire anche alla clientela più eterogenea e differenziata servizi logistici ad alta specializzazione e ad alto valore aggiunto nonché flussi 2

3 informativi più tempestivi permettendo quindi un notevole incremento della produttività del lavoro. Ogni società del Gruppo, in relazione anche alle dimensioni e alle specificità dell attività ha un gruppo di forza vendita (sales) suddiviso, in alcuni casi, per settore (via mare/ via aereo e/o import/export). Il Gruppo dispone inoltre, in caso di consolidati rapporti commerciali con determinati Paesi e/o aree geografiche, di personale di vendita con particolare expertise. Oltre alla funzione svolta dai sales, ogni società del Gruppo che svolge attività spedizionieristica è dotata di un reparto amministrativo e di controllo, di un reparto operativo e, in alcuni casi, anche di un reparto di information technology. Per quanto la struttura del Gruppo, di seguito sono riportate le società controllate incluse nell'area di consolidamento al 31 dicembre 2010 e la relativa controllante diretta: Denominazione sociale Sede Valuta Capitale sociale (in migliaia di valuta) Controllante Diretta % di gruppo Albatrans (UK) Limited Glasgow (UK) GBP 50 Albatrans S.p.A 35 Albatrans Cina Limited (Shanghai ) Shanghai (Cina) CNY 870 Albatrans S.p.A 25 Albatrans France S.a.r.l Bordeaux (Francia) EUR 8 Albatrans S.p.A 50 Albatrans GmbH Francoforte (Germania) EUR 25 Albatrans S.p.A 50 Albatrans Inc. New York (USA) USD 50 Albatrans S.p.A 47,5 Albatrans International Pty Ltd. Sydney (Australia) AUD 200 Albatrans S.p.A 50 Albatrans Limited (Cina) Hong Kong (Cina) HKD Albatrans S.p.A 25 Albatrans New Zealand Auckland (New Zeland) NZD Albatrans S.p.A 25,5 Albatrans S.p.A Scandicci (FI) EUR 258 Albatrans Spain, S.L. Barcellona (Spagna) EUR 60 Albatrans S.p..A 50 Albatrans-Robert Group Logistic Inc Montreal (Canada) CAD 151 Albatrans S.p.A 25,5 Alpha Line Limited Hong Kong (Cina) HKD 0,1 SDB Finanziaria S.A. 99 Arimar International S.p.A Scandicci (FI) EUR 124 B.B.A Breakbulk, Inc. New York (USA) USD 2 SDB Finanziaria S.A. C.R.T. Combined Railway Transport S.r.l S. Giorgio (BO) EUR 10 Novibrama S.r.l Cavallino S.r.l Scandicci (Fi) EUR 10 CDC Caribe Inc. San Juan (Puerto Rico) USD 4 CDC S.p.A 57,17 CDC RE S.r.l Livorno EUR C.D.C S.p.A 57,17 CDC S.p.A Livorno EUR ,17 Centro Spedizioni Internazionali S.p.A Vicenza EUR Commercial Department Containers CDC Canada Inc. Toronto (Canada) CAD 1 CDC S.p.A 57,17 3

4 Denominazione sociale Sede Valuta Capitale sociale (in migliaia di valuta) Controllante Diretta % di gruppo Commercial Department Containers CDC De Mexico S.A. Città Del Messico (Messico) MXN 450 CDC S.p.A 54,31 DG Air Cargo S.A. Buenos Aires (Argentina) ARS 352 SDB Finanziaria S.A. 96 DO.CA de Venezuela C.A. Caracas (Venezuela) VEB Do.Ca S.r.l 67,4 Do.Ca S.r.l Livorno EUR 51 67,4 Fiorino Shipping S.r.l Sesto Fiorentino (FI) EUR 26 G. Noli Argentina Buenos Aires (Argentina) ARS 12 General Freight Inc. Canada Montreal (canada) CAD 0,1 General Freight USA, Inc. New York (USA) USD 10 General Noli do Brasil Ltda San Paolo (Brasile) BRL 464 General Noli S.L. Valencia (Spagna) EUR 500 General Noli Spedizioni Internazionali S.p.A Modena EUR Leonardi & C. S.p.A Sassuolo (MO) EUR General Noli Spedizioni Internazionali S.p.A General Noli Spedizioni Internazionali S.p.A General Noli Spedizioni Internazionali S.p.A General Noli Spedizioni Internazionali S.p.A General Noli Spedizioni Internazionali S.p.A 60 58,88 Leonardi & Co. Usa New York (USA) USD 2 Leonardi & C. S.p.A 58,88 Leonardi Iberia.SA. Valencia (Spagna) EUR 60 Leonardi & C. S.p.A 58,88 Novibrama S.r.l Livorno EUR 10 P.T. Savino Del Bene (Indonesia) Jakarta (Indonesia) IDR SDB Finanziaria S.A. Sacid S.r.l Roma EUR Samawat Shipping Services Company Tripoli (Libia) LYD SDB Finanziaria S.A. 65 Savino del Bene Naklyiati Ltd. Istanbul (Turchia) TRY 927 Savino del Bene (S) PTE Ltd. Singapore SGD 620 SDB Finanziaria S.A. Savino del Bene (Switzerland) AG Basel (Switzerland) CHF 225 SDB Finanziaria S.A. Savino del Bene (Thailand) Ltd. Bangkok (Thailandia) THB SDB Finanziaria S.A. Savino del Bene (U.K.) Ltd Basildon (UK) GBP 20 Savino del Bene Argentina S.A. Buenos Aires (Argentina) ARS 510 SDB Finanziaria S.A. Savino del Bene Australia Pty Ltd. Sydney (Australia) AUD 500 SDB Finanziaria S.A. Savino del Bene Bulgaria EAD Sofia (Bulgaria) BGN 120 SDB Finanziaria S.A. Savino del Bene Chile S.A. Santiago (Cile) CLP SDB Finanziaria S.A. 4

5 Denominazione sociale Sede Valuta Capitale sociale (in migliaia di valuta) Controllante Diretta % di gruppo Savino del Bene China Ltd Hong Kong (Cina) HKD Savino Del Bene Colombia Bogotà (Colombia) COP Savino del Bene Corp. (Canada) Missisauga (Canada) CAD 40 99,99 Savino del Bene Costa Rica S.A. Costarica CRC Savino del Bene d.o.o. Rijeka (Croazia) HRK 123 Trans Solutions Latino America S.A. Savino del Bene do Brasil Ltda San Paolo (Brasile) BRL SDB Finanziaria S.A. Savino del Bene Egypt Il Cairo (Egitto) EGP 530 SDB Finanziaria S.A. Savino del Bene France S.A. Roissy (Francia) EUR 305 SDB Finanziaria S.A. 99,94 Savino del Bene Freight Forwarders. (India) Pvt. Ltd. Bombay (India) INR SDB Finanziaria S.A. Savino del Bene Ghana Ltd. Tema -Ghana GHS 113,6 SDB Finanziaria S.A. Savino del Bene GMBH Amburgo (Germania) EUR 79 SDB Finanziaria S.A. Savino del Bene GMBH (Austria) Vienna (Austria) EUR 73 SDB Finanziaria S.A. Savino del Bene Japan Co., Ltd. Tokyo (Giappone) JPY Savino del Bene Korea Co. Ltd. Seoul (Corea del Sud) KRW SDB Finanziaria S.A. Savino del Bene LLC (Ukraine) Kiev (Ucraina) UAH 200 SDB Finanziaria S.A. Savino del Bene Mexico S..A. Messico MXM SDB Finanziaria S.A Savino Del Bene Panama S.A. Panama USD 10 Trans Solutions Latino America S.A Savino Del Bene Perù SAC. Lima (Perù) PEN 2 SDB Finanziaria S.A. Savino del Bene Poland S.p.z. o.o Varsavia (Polonia) PLN 220 Savino del Bene Portuguesa Lda Perafita (Portogallo) EUR Savino del Bene Russia, LLC St. Petersburg RUB 10 SDB Finanziaria S.A. Savino del Bene S.A. Chiasso Chiasso (Svizzera) CHF 250 SDB Finanziaria S.A. 98,8 Savino Del Bene S.L. Alicante (Spagna) EUR 800 Savino del Bene Shanghai Co. Ltd. Shanghai (Cina) CNY Savino del Bene South Africa Ltd. Johannesburg (Sud Africa) ZAR 0,4 SDB Finanziaria S.A. Savino del Bene Uruguay S.A. Montevideo (Uruguay) UYU 1.125,6 SDB Finanziaria S.A. Savino del Bene U.S.A Group. New York (USA) USD SDB Finanziaria S.A. Savitransport Inc. New York New York (USA) USD 2 Savitransport S.p.A 51 5

6 Denominazione sociale Sede Valuta Capitale sociale (in migliaia di valuta) Controllante Diretta % di gruppo Savitransport S.p.A Sesto Fiorentino (FI) EUR Savitransport Triveneto S.r.l Sesto Fiorentino (FI) EUR Savitransport S.p.A 27,03 SDB Finanziaria S.A. Lussemburgo EUR SDB Information Technology S.r.l. Scandicci (FI) EUR SDB Venezuela, C.A. Caracas (Venezuela) VEF 5 World Wide Cargo C.V. 50 Trans Solutions Latinoamerica S.A. Panama USD 200 SDB Finanziaria S.A World Wide Cargo C.V. Olanda EUR 891 SDB Finanziaria S.A 50 6

7 2. RICAVI PER AREA GEOGRAFICA La ripartizione del fatturato per area geografica in cui opera il gruppo, al netto delle elisioni dei ricavi intercompany per Euro (al 31 dicembre 2009 Euro ), è di seguito riepilogata: Area Gografica 31-dic-10 % comp. 31-dic-09 % comp. Var % Dic 10- Dic 09 EUROPA ,89% ,18% 32,64% NORD AMERICA ,92% ,80% 58,63% ASIA - OCEANIA ,59% ,98% 33,75% MEDIO ORIENTE - AFRICA ,48% ,21% 81,81% CENTRO-SUD AMERICA ,12% ,84% 45,63% Totale ,00% ,00% 39,80% Rispetto all esercizio precedente, emerge un incremento del fatturato del 39,80%. Il trend positivo ha interessato tutte le cinque aree geografiche in cui opera il gruppo. Gli incrementi più significativi si sono registrati nell area Europea e nel Nord Americana. Fatturato per area geografica al 31 Dicembre 2010 Fatturato per area geografica al 31 Dicembre

8 8

9 3. RICAVI PER SETTORE DI ATTIVITA Di seguito i ricavi conseguiti al 31 dicembre 2010 ed al 31 dicembre 2009 suddivisi per settore di attività al netto delle elisioni intercompany per Euro (al 31 dicembre 2009 Euro ): Settore di attività 31-dic-10 % comp. 31-dic-09 % comp. Var % Dic 10-Dic 09 VIA AEREA ,40% ,64% 37,86% VIA MARE ,66% ,99% 41,22% VIA TERRA ,82% ,05% 28,98% IMPORT, BROKERAGGIO E DISTRIBUZIONE ,13% ,32% 37,83% Totale ,00% ,00% 39,80% Dall esame dei dati su esposti emerge un incremento del fatturato via aerea del 37,86%, del fatturato via mare del 41,22%, del fatturato via terra del 28,98% e del fatturato per import, brokeraggio e distribuzione del 37,83%. Fatturato per settore di attività al 31 Dicembre 2010 e

10 4. FLUSSI DI TRAFFICO Il gruppo ha spedito via mare nell esercizio 2010 n TEUS 1 rispetto a n TEUS al 31 dicembre 2009 con un incremento del 21,90% rispetto all esercizio precedente. In particolare si riportano qui di seguito le percentuali, rispetto al totale, dei Teus spediti dalle varie aree geografiche: TEUS per Area Geografica 31-dic-10 % comp. 31-dic-09 % comp. Var % Dic EUROPA ,78% ,65% 18,47% NORD AMERICA ,58% ,22% 30,23% ASIA - OCEANIA ,32% ,05% 37,24% MEDIO ORIENTE - AFRICA ,45% 901 0,37% 47,17% CENTRO-SUD AMERICA ,88% ,71% 11,44% TOTALE SDB GROUP ,00% ,00% 21,90% Per quanto riguarda le aree geografiche di spedizione delle merci, l area principale del traffico via mare resta il Nord-America anche se le direttrici verso l Estremo Oriente diventano sempre più rilevanti. TEUS confronto 31 dicembre 2010 e 2009 TEUS per Area Geografica EUROPA NORD AMERICA ASIA - OCEANIA MEDIO ORIENTE - AFRICA CENTRO- SUD AMERICA 31-dic dic-09 Aree Geografiche Il settore via aerea ha invece presentato le seguenti risultanze: i Kg spediti dal Gruppo sono stati pari a migliaia al 31 Dicembre 2010 rispetto a migliaia al 31 Dicembre 2009 con un incremento del 25,62% rispetto all esercizio Teus: Twenty feets Equivalent Unit- Container Standard da 20 piedi pari a circa 30m3 utilizzata come misura statistica dei flussi o delle capacità di traffico. 10

11 In particolare si riportano qui di seguito le percentuali, rispetto al totale, dei Kg spediti dalle varie aree geografiche: KG/0 per Area Geografica 31-dic-10 % comp. 31-dic-09 % comp. Var % Dic EUROPA ,11% ,71% 28,26% NORD AMERICA ,43% ,23% 11,68% ASIA - OCEANIA ,58% ,63% 46,72% MEDIO ORIENTE - AFRICA 197 0,42% 275 0,73% -28,36% CENTRO-SUD AMERICA ,46% ,70% -7,61% TOTALE SDB GROUP ,00% ,00% 25,62% Si evince un incremento dei traffici nell area Asiatica, Europea e Nord-Americana; risultano in lieve flessione l area Medio Orientale- Africana e l area del Centro-Sud America. Kg/0 confronto 31 dicembre 2010 e 2009 Kg/0 per Area Geografica Kg/ EUROPA NORD AMERICA ASIA - OCEANIA MEDIO ORIENTE - AFRICA CENTRO- SUD AMERICA 31-dic dic-09 Aree Geografiche Il traffico via mare relativo alle sole società con il brand Savino del Bene nell esercizio 2010 è stato di n TEUS (pari al 59,04 % del totale spedito da parte di tutto il gruppo) rispetto a n TEUS al 31 dicembre 2009 con un incremento del 25,66% rispetto all esercizio precedente. Via Mare 31-dic-10 % comp. 31-dic-09 % comp. SAVINO DEL BENE Companies Brand Var % Dic ,04% ,28% 25,66% Totale Gruppo ,00% ,00% 21,90% 11

12 Totale G ruppo; S AV INO DE L B E NE C ompanies B rand; Totale G ruppo; S AV INO DE L B E NE C ompanies B rand; dic dic -09 Totale Gruppo S A V INO DEL BENE Companies Brand I kg spediti via aerea al 31 dicembre 2010 dalle sole società con il brand Savino del Bene sono stati pari a migliaia (pari al 77,22 % del totale spedito da parte di tutto il gruppo) rispetto a migliaia al 31 dicembre 2009 con un incremento del 25,12 % rispetto all esercizio precedente. Via Aerea (KG/0) 31-dic-10 % comp. 31-dic-09 % comp. SAVINO DEL BENE Companies Brand Var % Dic ,22% ,53% 25,12% Totale Gruppo ,00% ,00% 25,61% Totale G ruppo; Totale G ruppo; Totale Gruppo S AV INO DE L B E NE C ompanies B rand; S AV INO DE L B E NE C ompanies B rand; S A V INO DEL BENE Companies Brand - 31-dic dic

13 5. SINTESI DELLA GESTIONE ECONOMICA CONSOLIDATA (In migliaia di Euro) 31-dic- 10 % 31-dic- 09 % Variazioni Variazioni % Ricavi delle vendite e delle prestazioni ,39% ,11% ,80% Altri ricavi ,61% ,89% (252) -4,91% RICAVI ,00% ,00% ,40% Costi per materie prime e materiali di consumo (1.645) -0,20% (1.473) -0,25% (172) 11,68% Costi per servizi ( ) -83,16% ( ) -80,54% ( ) 43,93% VALORE AGGIUNTO ,64% ,20% ,77% Costo del personale (90.410) -11,23% (81.775) -14,16% (8.635) 10,56% Altri costi operativi (4.549) -0,56% (4.721) -0,82% 172-3,64% Ammortamenti (6.422) -0,80% (6.482) -1,12% 60-0,93% Accantonamenti e perdite di valore (844) -0,10% (724) -0,13% (120) 16,57% RISULTATO OPERATIVO (EBIT) ,94% ,98% ,20% MARGINE OPERATIVO LORDO (EBITDA) ,85% ,23% ,63% Proventi da società collegate valutate con il metodo del Patrimonio Netto 52 0,01% 20 0,00% ,00% Oneri finanziari (4.732) -0,59% (7.885) -1,36% ,99% Proventi finanziari 262 0,03% 314 0,05% (52) -16,56% UTILE PRIMA DELLE IMPOSTE (EBT) ,40% ,68% ,12% Imposte sul reddito (11.619) -1,44% (5.957) -1,03% (5.662) 95,05% UTILE NETTO ,95% ,65% ,99% Il Gruppo ha realizzato al 31 dicembre 2010 un fatturato consolidato di 800 milioni di Euro rispetto a 572 milioni di Euro al 31 dicembre 2009 e un valore aggiunto di 134 milioni di Euro rispetto a 111 milioni di Euro dell esercizio precedente. L incremento di questi due valori rispetto all esercizio precedente (+39,80% e +20,77%) è attribuibile principalmente alla ripresa generalizzata dei traffici. Il margine operativo lordo (EBITDA) e il risultato operativo netto (EBIT) rispettivamente di 39 milioni di Euro (+59,63% rispetto all esercizio precedente) e 31,76 milioni di Euro (+84,20%) evidenziano una notevole crescita della redditività. L incidenza dell EBITDA su ricavi passa da 4,23 al 4,85 (+0,62%). L utile netto è stato di 15,72 milioni di Euro in notevole ripresa rispetto al risultato 2009 (+320,99%). 13

14 L andamento economico e finanziario dell esercizio ha generato una variazione positiva dei principali indici reddituali e finanziari come riportato di seguito: Indicatori di finanziamento delle immobilizzazioni 31/12/ /12/2009 Margine primario di struttura mezzi propri - attivo fisso (48.461) (63.498) Quoziente primario di struttura mezzi propri / attivo fisso 0,58 0,44 Margine secondario di struttura (mezzi propri + passività consolidate) - attivo fisso (3.169) (25.681) Quoziente secondario di struttura (mezzi propri + passività consolidate) / attivo fisso 0,97 0,77 Indici sulla struttura dei finanziamenti Indebitamento complessivo Passività di finanziamento Quoziente di indebitamento finanziario passività di finanziamento / mezzi propri 2,08 2,26 Indicatori di solvibilità Margine di disponibilità attivo circolante - passività correnti Quoziente di disponibilità attivo circolante / passività correnti 1,12 1,04 Indici di redditività Margine operativo lordo/ricavi 4,85% 4,23% Return on investiments (ROI) reddito operativo netto / attivo medio 9,07% 5,25% Reddito operativo netto/ricavi (ROS) reddito operativo netto / ricavi delle prestazioni 3,97% 3,01% Return on equity (ROE) risultato netto / mezzi propri medi 24,29% 6,10% Incidenza dei consumi delle materie sul valore della produzione Incidenza dei consumi dei servizi sul valore della produzione Incidenza del costo del lavoro sul valore della produzione 0,20% 0,25% 83,16% 80,54% 11,23% 14,16% Valore della produzione per addetto Nella presente relazione sulla gestione, in aggiunta agli indicatori convenzionali previsti dagli IFRS, sono presentati alcuni indicatori alternativi di performance (EBITDA e EBITDA rettificato) utilizzati dal management del per monitorare e valutare l andamento operativo dello stesso e che non essendo identificati come misura contabile nell ambito degli IFRS, non devono essere considerati come misure alternative per la valutazione dell andamento del risultato del. Poiché la composizione dell EBITDA e dell EBITDA rettificato non è regolamentata dai principi contabili di riferimento, il criterio di determinazione applicato dal potrebbe non essere omogeneo con quello adottato da altri e pertanto potrebbe non essere comparabile. Tali indicatori sono costruiti come di seguito indicato: 14

15 31/12/ /12/2009 Risultato prima delle imposte (EBT) Oneri finanziari Proventi finanziari (262) (314) +/- Proventi/Oneri da partecipazioni in società collegate (52) (20) Risultato operativo (EBIT) Costi di ristrutturazione Ammortamenti /- Oneri/Proventi atipici - - Risultato operativo Lordo (EBITDA) Svalutazione crediti verso clienti Costi per piani di stock options - - Risultato operativo Lordo (EBITDA rettificato)

16 6. POSIZIONE FINANZIARIA NETTA CONSOLIDATA (In migliaia di Euro) 31-dic dic-09 Variazioni Variazioni % Disponibilità liquide e mezzi equivalenti % Attività finanziarie correnti % Finanziamenti a medio-lungo termine (45.378) (37.817) (7.561) 20% Passività finanziarie (91.260) (75.481) (15.779) 21% Totale indebitamento netto (82.915) (86.668) % La posizione finanziaria netta del Gruppo al 31 dicembre 2010 è negativa e pari a 82,91 milioni di Euro rispetto a 86,67 milioni di Euro al 31 dicembre 2009 avendo subito un miglioramento del 4%, pari a Euro 3,8 milioni circa. L andamento della posizione finanziaria netta è stato condizionato nel corso degli anni dall indebitamento a medio/lungo termine contratto dalla società Capogruppo per finanziare l OPA nell esercizio 2003 e dall indebitamento acquisito nel 2007 per effetto dell operazione di fusione inversa tra la società Capogruppo e la società Cargo Venture S.p.A. Il miglioramento della posizione finanziaria netta è stato possibile grazie alla migliore attività di gestione dei crediti verso clienti ed alla conseguente riduzione dei giorni di incasso Il quoziente di disponibilità di Gruppo del periodo (rapporto tra attivo corrente e passività corrente) è pari a 1,12 e risulta migliorato rispetto al periodo precedente (1,04) - vedi tabella indici COVENANTS I covenants sono clausole contrattuali dal cui rispetto dipende la continuazione del finanziamento; queste clausole sono spesso legate a indici di bilancio o a risultati aziendali che, se non soddisfatti, rendono il finanziamento rimborsabile. Nel merito rileviamo che la Capogruppo al 31 dicembre 2010 ha in essere i seguenti contratti di mutuo i quali prevedono le seguenti clausole: Unicredit Banca d Impresa: - rapporto tra indebitamento finanziario netto e patrimonio netto minore-uguale 2,5; - rapporto tra indebitamento finanziario netto e MOL minore-uguale a 5. Mediocredito Centrale: - Rapporto tra indebitamento finanziario netto e patrimonio netto minore-uguale a 2,5; 16

17 Monte dei Paschi di Siena, prevede l obbligo di far affluire alla banca almeno il 6% dei flussi finanziari di entrata connessi alla riscossione dei crediti. Il verificarsi delle ipotesi previste dall art 1186 c.c. costituisce decadenza dal beneficio del termine. Mediocredito Italiano: - Rapporto tra indebitamento finanziario netto e margine operativo lordo, a livello consolidato, minore-uguale a 4; BNL: - Rapporto tra indebitamento finanziario netto e margine operativo lordo minoreuguale a 3,0 per il 2010 e 2011; dopo il 2011 max 2,7; - Rapporto tra indebitamento finanziario netto e patrimonio netto minore-uguale a 2,2 fino al 2010; dopo massimo 1,5. Per quanto riguarda Unicredit, in caso di inosservanza di entrambi i parametri sopra menzionati, la banca si riserva la possibilità di applicazione di una clausola di step up di 15 b.p. per anno per gli anni di sforamento. Mentre per Mediocredito Centrale l inosservanza di uno degli obblighi previsti contrattualmente (covenants e obblighi informativi) conferisce facoltà alla banca di ritenere risolto il contratto salvo che dopo la richiesta motivata dall impresa, la banca non acconsenta a mantenere in essere il finanziamento. Inoltre, il contratto di finanziamento stipulato con la banca Monte dei Paschi di Siena, di Euro migliaia, prevede l obbligo di far affluire alla banca almeno il 6% dei flussi finanziari di entrata connessi alla riscossione dei crediti. Alla data del 31 dicembre 2010 tutti i covenants risultavano rispettati. 8. INVESTIMENTI Nell ottica di proseguire nella strategia di espansione su tutti i principali mercati e nella ricerca di una sempre maggiore globalizzazione e internazionalizzazione dell attività il comparto delle immobilizzazioni (materiali e immateriali) ha subìto alcune variazioni dovute ad alcune operazioni commerciali effettuate. Nell ambito del progetto di sviluppo il gruppo valuta l opportunità di effettuare ulteriori acquisizioni aziendali, oppure di addivenire ad operazioni straordinarie di aggregazione con aziende complementari e/o che operano nel settore dell attività caratteristica; operazioni che potrebbero consentire di rafforzare la posizione di mercato. Le principali variazioni dell area di consolidamento al 31 dicembre 2010 rispetto all esercizio precedente sono di seguito riportate. 17

18 Entrata nell area di consolidamento delle società: - Samawat Shipping Services con sede a Tripoli (Libia), costituita nel giugno 2010, con capitale sociale pari a ,00 di dinari Libici; la SDB Finanziaria S.A., ha sottoscritto il 65% del capitale sociale; - Savino Del Bene Russia LLC, con sede a S. Pietroburgo, costituita nel settembre 2010: il capitale sociale pari a Rubli è stato totalmente sottoscritto dalla SDB Finanziaria S.A.; - Savino del Bene Uruguay S.A. con sede a Montevideo; il capitale sociale, pari a UYU migliaia, è stato interamente sottoscritto dalla SDB Finanziaria S.A.; - Savino Del Bene Ghana Ltd con sede a Tema (Ghana): ii capitale sociale pari a GHS 114 migliaia è stato interamente sottoscritto dalla SDB Finanziaria S.A. Altre variazioni degne di nota: - Acquisizione nel mese di luglio 2010, da parte di SDB Finanziaria S.A., di un ulteriore 44% del capitale della società DG Air Cargo e del rimanente 4% dalla Savino Del Bene Argentina S.A.. Con queste ultime acquisizioni la DG Air Cargo entra a far parte del Gruppo SDB al %; - Incremento del capitale sociale della Savino del Bene do Brasil Ltda per un importo pari a Euro ,00. - Incremento del capitale sociale della Savino del Bene Korea Co Ltd. per un importo pari a Euro , RISCHI ED INCERTEZZE CUI LA SOCIETA E SOTTOPOSTA Rischi connessi alle condizioni generali dell economia Il risultato dell'attività del gruppo è direttamente influenzato dal volume dei traffici commerciali internazionali, a loro volta soggetti a fattori economici, politici e sociali indipendenti dalle scelte aziendali. Il verificarsi di tali fattori, spesso di difficile prevedibilità, potrebbe determinare una flessione della domanda delle prestazioni rese dalla società con possibili effetti negativi sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria della società. La redditività dei servizi prestati è inoltre influenzata dall andamento del costo dei noli (costi caratteristici dell attività aziendale) i quali dipendono direttamente da alcuni fattori non facilmente prevedibili tra i quali, l'andamento del prezzo del petrolio, la disponibilità degli spazi sulle rotte, il volume delle merci spedite a livello globale o locale, nonché l'applicazione di normative di settore più stringenti che rendono più gravoso per il vettore effettuare il trasporto. 18

19 In assenza di coperture contrattuali volte ad escludere o limitare eventuali effetti di contrazione dei margini e dei volumi intermediati, è possibile che il verificarsi di tali eventi possa determinare effetti negativi sulla situazione economica, patrimoniale e finanziaria della società. Rischio di credito L esposizione al rischio di credito del Gruppo è riferibile quasi esclusivamente a crediti commerciali e in minore misura ai crediti diversi. Il Gruppo tratta solo con clienti noti e affidabili. È politica del Gruppo sottoporre i clienti che richiedono condizioni di pagamento dilazionate a procedure di verifica sulla relativa classe di credito. Inoltre, il saldo dei crediti è monitorato nel corso dell esercizio in modo che l importo delle esposizioni a perdite non sia significativo. I crediti commerciali sono rilevati in bilancio al netto della svalutazione calcolata sulla base del rischio d inadempienza della controparte, determinata considerando le informazioni disponibili sulla solvibilità del cliente e considerando i dati storici. Di seguito i crediti commerciali ripartiti per area geografica al 31 dicembre 2010 confrontati con l esercizio precedente: In migliaia di Euro 31-dic-10 % comp. 31-dic-09 % comp. Var % Dic Europa ,75% ,71% 30,66% Nord America ,61% ,27% 37,39% Centro- Sud America ,35% ,13% 40,57% Asia e Oceania ,58% ,49% 37,15% Medio Oriente e Africa ,71% ,40% 55,86% Totale ,00% ,00% 34,87% Di seguito i crediti commerciali ripartiti per fasce temporali: In migliaia di Euro 31-dic-10 % comp. 31-dic-09 % comp. Var % Dic Da 0 a 60 giorni ,41% ,61% 40,98% Da 60 a 90 giorni ,81% ,75% -7,43% Da 90 a 120 giorni ,69% ,41% 4,65% Da 120 a 180 giorni ,20% ,84% 58,28% Da 180 a 365 giorni ,89% ,39% 11,36% Totale Lordo ,00% ,00% 32,56% Fondo Svalutazione Crediti (8.784) -4,29% (9.164) -5,93% -4,15% 19

20 Totale Netto in Bilancio Non sono da segnalare significative concentrazioni dell'esposizione al rischio di credito nei confronti di singoli debitori. Tutte le posizioni che si riferiscono a crediti commerciali, sia con riferimento alla chiusura dell'esercizio 2010 che a quella dell esercizio 2009 risultano avere scadenza inferiore a 12 mesi. Rischio di tasso La sensibilità al rischio di tasso del Gruppo è gestita tenendo opportunamente in considerazione l esposizione complessiva: nell ambito della generale politica di ottimizzazione delle risorse finanziarie, il Gruppo ricerca un equilibrio ricorrendo alle forme di finanziamento meno onerose. E politica del Gruppo che il piano d ammortamento della copertura segua specularmente, in termini di scadenze e nozionale, il piano d ammortamento del debito sottostante. Nel corso dell'esercizio 2010, non sono state poste in essere operazioni di copertura del rischio di tasso connesso a finanziamenti a medio e lungo termine. Il costo dell indebitamento bancario è parametrato al tasso euribor/libor di periodo più uno spread che dipende dalla tipologia di linea di credito utilizzata e comunque uguale per tipologia di linea. Gli utilizzi variano da pochi giorni al massimo di un anno. I margini applicati sono in linea con gli standard di mercato. Il rischio di tasso di interesse cui le società del Gruppo sono esposte è principalmente originato dai debiti finanziari in essere. Rischio di cambio Il Gruppo Savino Del Bene è esposto alla variazione dei tassi di cambio delle valute in cui sono fatturate le vendite che si estrinseca nel rischio che il controvalore in Euro dei ricavi sia insufficiente a coprire i costi di produzione e conseguire il margine desiderato. Tale rischio è accentuato per il rilevante intervallo temporale che intercorre tra il momento in cui sono fissati i prezzi di una spedizione ed il momento in cui i ricavi sono convertiti in Euro. Al fine di contenere l esposizione al rischio di cambio derivante dalla propria attività commerciale, Capogruppo e alcune controllate stipulano contratti di vendita/acquisto a termine di valuta e opzioni atti a definire anticipatamente il tasso di conversione, o un range predefinito di tassi di conversione, a date future. Maggiori dettagli sono riportati nella Nota 41 del bilancio consolidato. 20

SAVINO DEL BENE GROUP

SAVINO DEL BENE GROUP SAVINO DEL BENE GROUP TRASPORTI INTERNAZIONALI AGENZIA MARITTIMA Relazione degli Amministratori sulla gestione consolidata Imposta di bollo assolta sin dall origine in modo virtuale in base alla dichiarazione

Dettagli

SAVINO DEL BENE GROUP

SAVINO DEL BENE GROUP SAVINO DEL BENE GROUP TRASPORTI INTERNAZIONALI AGENZIA MARITTIMA BILANCIO CONSOLIDATO PER L ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2011 BILANCIO CONSOLIDATO PREDISPOSTO IN CONFORMITA AGLI INTERNATIONAL FINANCIAL

Dettagli

Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno. (ai sensi dell art. 154-ter del D.lgs 58/98)

Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno. (ai sensi dell art. 154-ter del D.lgs 58/98) Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2015 (ai sensi dell art. 154-ter del D.lgs 58/98) INDICE PREMESSA... 4 RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015... 5 HIGHLIGHTS DEL PERIODO... 6

Dettagli

Cembre SpA. Relazione trimestrale consolidata al 30 settembre 2002. Prospetti contabili

Cembre SpA. Relazione trimestrale consolidata al 30 settembre 2002. Prospetti contabili Cembre SpA Sede in Brescia - via Serenissima, 9 Capitale sociale euro 8.840.000 interamente versato Iscritta al Registro delle Imprese di Brescia al n.00541390175 Relazione trimestrale consolidata al 30

Dettagli

DATI CONSORZIATI RAFFRONTO DATI STORICI GENN- SETT 14 VS GENN- SETT 13

DATI CONSORZIATI RAFFRONTO DATI STORICI GENN- SETT 14 VS GENN- SETT 13 DATI CONSORZIATI RAFFRONTO DATI STORICI GENN- SETT 14 VS GENN- SETT 13 - VENDITE PER PRODOTTO GENN- SETT 14 VS 13 2013 2014 var. var % Asti docg 38.220.269 37.358.438-861.831-2,3% Moscato d'asti docg 14.082.178

Dettagli

Salvatore Ferragamo S.p.A.

Salvatore Ferragamo S.p.A. COMUNICATO STAMPA Salvatore Ferragamo S.p.A. Il Consiglio di Amministrazione approva la Relazione Finanziaria Semestrale Consolidata al 30 giugno 2015 Continua la crescita dei Ricavi e dei Profitti del

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. ELICA S.p.A. IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ELICA S.p.A. APPROVA I RISULTATI PRECONSUNTIVI AL 31 DICEMBRE 2013

COMUNICATO STAMPA. ELICA S.p.A. IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ELICA S.p.A. APPROVA I RISULTATI PRECONSUNTIVI AL 31 DICEMBRE 2013 COMUNICATO STAMPA ELICA S.p.A. IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI ELICA S.p.A. APPROVA I RISULTATI PRECONSUNTIVI AL 31 DICEMBRE 2013 NELL ANNO RICAVI IN CRESCITA DEL 4,2% A CAMBI COSTANTI E DELL 1,8% AL

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2005

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2005 Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2005 Crescita dei ricavi: 185,7 milioni di Euro nel trimestre (+16% su base annua) portano i ricavi nei nove mesi a 539,3

Dettagli

Risultati ed andamento della gestione

Risultati ed andamento della gestione Risultati ed andamento della gestione L esercizio 2011 si chiude con un risultato economico positivo, in quanto la distribuzione dei dividendi di Equitalia Nord ha consentito - insieme ai benefici fiscali

Dettagli

SALUGGIA, 8 NOVEMBRE 2013 IL CDA DI DIASORIN S.P.A

SALUGGIA, 8 NOVEMBRE 2013 IL CDA DI DIASORIN S.P.A Comunicato Stampa SALUGGIA, 8 NOVEMBRE 2013 IL CDA DI DIASORIN S.P.A. APPROVA I RISULTATI DEL 3 TRIMESTRE 2013: ACCELERAZIONE DELLE VENDITE A CAMBI COSTANTI E CONTINUA ESPANSIONE DELLA BASE INSTALLATA

Dettagli

NUOVA RELAZIONE SULLA GESTIONE. Dott. Fabio CIGNA

NUOVA RELAZIONE SULLA GESTIONE. Dott. Fabio CIGNA NUOVA RELAZIONE SULLA GESTIONE INDICATORI FINANZIARI DI RISULTATO Dott. Fabio CIGNA Gli indicatori di risultato finanziari: Stato Patrimoniale e Conto Economico riclassificati Analisi degli indicatori

Dettagli

Gefran, il CdA approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014

Gefran, il CdA approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Gefran, il CdA approva il progetto di bilancio al 31 dicembre 2014 Fatturato in crescita del 2,9% rispetto all anno precedente. EBITDA a 12,9 milioni di Euro, in aumento del 17% rispetto al 2013. EBIT

Dettagli

Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS. 8 settembre 2005

Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS. 8 settembre 2005 1 Gruppo Benetton TRANSIZIONE AGLI IFRS 8 settembre 2005 Indice 2 N Slide Introduzione 3 Totale impatti 4 IFRS con influenza sul Gruppo 5 CE: riconciliazione Anno 2004-1 6 Descrizione dei principali IFRS

Dettagli

ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015

ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO RICAVI IN PROGRESSO, IN PARTICOLARE IN INDIA E MAROCCO SOSTANZIALE STABILITA DEI VOLUMI DI VENDITA DI CEMENTO: LA DEBOLEZZA

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013)

GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 dicembre 2014 GRUPPO COFIDE: NEL 2014 RIDUCE PERDITA A 14,5 MLN ( 130,4 MLN NEL 2013) Il risultato è influenzato dagli oneri

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. Il presente Foglio Informativo non costituisce offerta al pubblico ai sensi dell'art. 1336 c.c.

FOGLIO INFORMATIVO. Il presente Foglio Informativo non costituisce offerta al pubblico ai sensi dell'art. 1336 c.c. DISCIPLINA DELLA TRASPARENZA DELLE CONDIZIONI CONTRATTUALI DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI - (Titolo VI Testo Unico Bancario - D. Lgs. 385/1993) FOGLIO INFORMATIVO Il presente Foglio

Dettagli

TERNIENERGIA: UTILI DEL PRIMO SEMESTRE 2010 IN FORTE CRESCITA E POTENZA INSTALLATA RADDOPPIATA

TERNIENERGIA: UTILI DEL PRIMO SEMESTRE 2010 IN FORTE CRESCITA E POTENZA INSTALLATA RADDOPPIATA TERNIENERGIA: UTILI DEL PRIMO SEMESTRE 2010 IN FORTE CRESCITA E POTENZA INSTALLATA RADDOPPIATA Ricavi pari a Euro 36,3 milioni: +76% rispetto al I semestre 2009 EBITDA pari a Euro 5,9 milioni: +109% rispetto

Dettagli

Evaluated Pricing Service. Precisione, trasparenza e indipendenza.

Evaluated Pricing Service. Precisione, trasparenza e indipendenza. Evaluated Pricing Service Precisione, trasparenza e indipendenza. Il servizio Evaluated Pricing di SIX Financial Information offre valutazioni indipendenti e trasparenti per un ampia gamma di strumenti

Dettagli

RELAZIONE SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE NEL TRIMESTRE DAL 1 GENNAIO AL 31 MARZO 2008

RELAZIONE SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE NEL TRIMESTRE DAL 1 GENNAIO AL 31 MARZO 2008 RELAZIONE SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE NEL TRIMESTRE DAL 1 GENNAIO AL 31 MARZO 2008 PROSPETTI CONTABILI CONSOLIDATI 2 CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO Periodo dal 1 gennaio al (migliaia di euro) Note 1 gen

Dettagli

Salvatore Ferragamo S.p.A.

Salvatore Ferragamo S.p.A. COMUNICATO STAMPA Salvatore Ferragamo S.p.A. Il Consiglio di Amministrazione approva il Progetto di Bilancio di Esercizio 2014 e il Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2014 Un altro anno di crescita del

Dettagli

Comunicato Stampa 13 marzo 2015

Comunicato Stampa 13 marzo 2015 Landi Renzo: ricavi, marginalità e flussi finanziari di cassa in miglioramento nel 2014 Fatturato pari a Euro 233,2 mln, +5% rispetto a Euro 222,8 mln nel 2013 EBITDA pari a Euro 18,3 mln, +66% rispetto

Dettagli

RELAZIONE SULL ANDAMENTO DEL GRUPPO GEOX NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2006

RELAZIONE SULL ANDAMENTO DEL GRUPPO GEOX NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2006 RELAZIONE SULL ANDAMENTO DEL GRUPPO GEOX NEL PRIMO TRIMESTRE DEL 2006 Geox S.p.A. Sede in Biadene di Montebelluna (TV) - Via Feltrina Centro 16 Capitale Sociale euro 25.884.400 = int. versato Codice fiscale

Dettagli

ESPORTAZIONE DEFINITIVA (EX): AUTORIZZAZIONI RILASCIATE NEL PERIODO 01/01/2003-31/12/2003 ELENCO PER PAESE DI DESTINAZIONE

ESPORTAZIONE DEFINITIVA (EX): AUTORIZZAZIONI RILASCIATE NEL PERIODO 01/01/2003-31/12/2003 ELENCO PER PAESE DI DESTINAZIONE Ministero degli Affari Esteri Dalla RELAZIONE GOVERNATIVA 2004 ESPORTAZIONE DEFINITIVA (EX): AUTORIZZAZIONI RILASCIATE NEL PERIODO 01/01/2003-31/12/2003 ELENCO PER PAESE DI DESTINAZIONE Paese di destinazione

Dettagli

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE

GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO PER LE ANALISI FINANZIARIE GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie contenute nello stato patrimoniale e nel conto economico

Dettagli

risultato operativo (EBIT) positivo e pari ad euro 58 migliaia; risultato netto di competenza del Gruppo negativo e pari ad euro 448 migliaia.

risultato operativo (EBIT) positivo e pari ad euro 58 migliaia; risultato netto di competenza del Gruppo negativo e pari ad euro 448 migliaia. Il Gruppo Fullsix consolida la crescita e la marginalità industriale. Il Consiglio di Amministrazione di FullSix S.p.A. ha approvato il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 settembre 2015. Nel dettaglio,

Dettagli

Comunicato Stampa 28 agosto 2014

Comunicato Stampa 28 agosto 2014 Landi Renzo: marginalità e flussi finanziari di cassa in miglioramento al 30 giugno 2014; secondo trimestre 2014 caratterizzato da significativa crescita di fatturato e ritorno all utile Fatturato al 30

Dettagli

BIESSE S.p.A. RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2010

BIESSE S.p.A. RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2010 RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31/03/2010 2 BIESSE S.p.A. RELAZIONE TRIMESTRALE AL 31 MARZO 2010 SOMMARIO Struttura del Gruppo pag. 3 Note esplicative pag. 4 Organi societari della capogruppo pag. 5 Financial

Dettagli

COMUNICATO STAMPA ACOTEL GROUP S.p.A.: il C.d.A. approva il bilancio consolidato e il progetto di bilancio d esercizio 2014.

COMUNICATO STAMPA ACOTEL GROUP S.p.A.: il C.d.A. approva il bilancio consolidato e il progetto di bilancio d esercizio 2014. COMUNICATO STAMPA ACOTEL GROUP S.p.A.: il C.d.A. approva il bilancio consolidato e il progetto di bilancio d esercizio 2014. Risultati consolidati: Ricavi a circa 69,8 milioni di euro (103,7 milioni di

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Relazione trimestrale

Relazione trimestrale Relazione trimestrale 1 trimestre 2007 Reno De Medici S.p.A. Sede Legale in Milano Via dei Bossi, 4 Direzione Generale e Amministrativa: Pontenuovo di Magenta (MI) Via G. De Medici, 17 Capitale sociale

Dettagli

Rafforzamento patrimoniale, elevato presidio del rischio, crescita dei ricavi complessivi e della redditività ordinaria

Rafforzamento patrimoniale, elevato presidio del rischio, crescita dei ricavi complessivi e della redditività ordinaria Comunicato Stampa Risultati consolidati al 30 settembre 2006 Rafforzamento patrimoniale, elevato presidio del rischio, crescita dei ricavi complessivi e della redditività ordinaria Ricavi in crescita -

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo semestre 2004

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo semestre 2004 Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo semestre 2004 Dimissioni di Renato Soru: Vittorio Serafino nuovo Presidente di Tiscali 538 milioni di Euro di ricavi nel semestre

Dettagli

Relazione Finanziaria Annuale 2012

Relazione Finanziaria Annuale 2012 Relazione Finanziaria Annuale 2012 RElazione finanziaria annuale 2012 INDICE 3 > Indice Relazione sulla Gestione 5 Appendice 44 Relazione sul Governo Societario 55 Bilancio consolidato 95 Situazione

Dettagli

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità.

K I W I. DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. K I W I DOSSIER 2012 Il punto della situazione sulla produzione mondiale, i consumi, i nuovi mercati, le novità. in sintesi Superficie mondiale di kiwi: 160.000 ettari Produzione mondiale di kiwi: 1,3

Dettagli

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione

Autorizzato frazionamento azioni ordinarie Amplifon S.p.A. nel rapporto di 1:10; il valore nominale passa da Euro 0,20 a Euro 0,02 per azione COMUNICATO STAMPA AMPLIFON S.p.A.: L Assemblea degli azionisti approva il Bilancio al 31.12.2005 e delibera la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,30 per azione (+25% rispetto al 2004) con pagamento

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2014.

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2014. COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2014. Ricavi a 35,2 milioni di Euro (51,9 milioni di Euro nel 1 semestre 2013) EBITDA a -3,5 milioni

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Focalizzazione su efficienza operativa del Gruppo» Costi amministrativi in calo dell 1,1% a termini omogenei

COMUNICATO STAMPA. Focalizzazione su efficienza operativa del Gruppo» Costi amministrativi in calo dell 1,1% a termini omogenei COMUNICATO STAMPA PRESS OFFICE Tel. +39.040.671180 - Tel. +39.040.671085 press@generali.com INVESTOR RELATIONS Tel. +39.040.671202 - Tel. +39.040.671347 - generali_ir@generali.com www.generali.com RISULTATI

Dettagli

FAR.COM. SRL. Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2011

FAR.COM. SRL. Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2011 FAR.COM. SRL Reg. Imp.04146750965 Rea 1729051 Sede in VIA MARTIRI DELLA LIBERTA', 18-20066 MELZO (MI) Capitale sociale Euro 130.000,00 i.v. Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2011 Signori Soci

Dettagli

Fabrizio Pediconi, Agente Generale Coface. Analisi Rischio Paese e Assicurazione dei Crediti: il punto di Coface per Assolombarda

Fabrizio Pediconi, Agente Generale Coface. Analisi Rischio Paese e Assicurazione dei Crediti: il punto di Coface per Assolombarda Fabrizio Pediconi, Agente Generale Coface Analisi Rischio Paese e Assicurazione dei Crediti: il punto di Coface per Assolombarda 1 Coface- Rischio Paese 2011 Assolombarda 09/03/2011 La missione di Coface

Dettagli

Milano, 12 novembre 2015 COMUNICATO STAMPA ex artt. 114 D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 e 66 del Regolamento Consob 11971/99

Milano, 12 novembre 2015 COMUNICATO STAMPA ex artt. 114 D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 e 66 del Regolamento Consob 11971/99 Milano, 12 novembre 2015 COMUNICATO STAMPA ex artt. 114 D.Lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 e 66 del Regolamento Consob 11971/99 APPROVATI I RISULTATI DEL TERZO TRIMESTRE 2015 Ricavi consolidati totali: 36,1

Dettagli

L analisi del bilancio di esercizio

L analisi del bilancio di esercizio L analisi del bilancio di esercizio 1 Le Fasi A. Raccolta dei dati di bilancio B. Riclassificazione del bilancio C. Determinazione ed utilizzo di uno schema di analisi D. Interpretazione dei risultati

Dettagli

Rapporto ABI 2013 sul settore bancario in Italia. Roma, 21 maggio 2013. Giovanni Sabatini

Rapporto ABI 2013 sul settore bancario in Italia. Roma, 21 maggio 2013. Giovanni Sabatini Rapporto ABI 2013 sul settore bancario in Italia Roma, 21 maggio 2013 Giovanni Sabatini Lo scenario di riferimento macro La dinamica del mercato del credito Risultati 2012 Primo trimestre 2013 Prospettive

Dettagli

MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2015 1

MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2015 1 MONCLER S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2015 1 MONCLER: RICAVI IN CRESCITA DEL 30% A CAMBI COSTANTI. UTILE NETTO A EURO 40 MILIONI (+69%)

Dettagli

Gestione della Supply Chain. Gestione della Supply Chain Soluzioni Internet per le aziende. Seminario on line

Gestione della Supply Chain. Gestione della Supply Chain Soluzioni Internet per le aziende. Seminario on line Gestione della Supply Chain Gestione della Supply Chain Soluzioni Internet per le aziende Seminario on line 1 Seminario on line Gestione della Supply Chain Seminario sulle soluzioni Internet per le aziende

Dettagli

P R E S S R E L E A S E

P R E S S R E L E A S E TXT e-solutions: Ricavi 2014 +6,3% a 55,9 milioni EBITDA +8,4%, Utile netto 4,2 milioni Proposto dividendo di 0,25 per azione 1 azione gratuita ogni 10 possedute Ricavi netti consolidati: 55,9 milioni

Dettagli

Relazione sulla gestione al bilancio chiuso al 31.12.2013

Relazione sulla gestione al bilancio chiuso al 31.12.2013 AZIENDA SERVIZI STRUMENTALI S.r.l. Sede in Via della Resistenza n. 4-45100 ROVIGO Capitale sociale Euro 215.600 i.v. Codice Fiscale 01396160291 Reg.Imp. 01396160291 Rea 152660 RO Relazione sulla gestione

Dettagli

BILANCIO CONSOLIDATO. RELAZIONE del CONSIGLIO di AMMINISTRAZIONE. Sulla gestione dell esercizio al 31 dicembre 2014

BILANCIO CONSOLIDATO. RELAZIONE del CONSIGLIO di AMMINISTRAZIONE. Sulla gestione dell esercizio al 31 dicembre 2014 MEP S.p.A. Sede in MILANO (MI), Piazza Del Liberty, 2 Capitale sociale Euro 10.372.791 interamente versato Codice Fiscale 13051480153 Iscritta al Registro dell Imprese di Milano al n. 1611128 BILANCIO

Dettagli

Convenzione Fonia Amavet (Gruppo Filo Diretto)

Convenzione Fonia Amavet (Gruppo Filo Diretto) Convenzione Fonia Amavet (Gruppo Filo Diretto) V 1.0 FASTWEB Business Unit Executive Strettamente confidenziale 1. Convenzione Fonia Amavet La presente offerta FONIA è valida per le sole Aziende Business

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2015.

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2015. COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2015. Risultati consolidati dei primi nove mesi 2015: Ricavi a 29,5 milioni di euro (33,7 milioni di euro nei primi nove

Dettagli

Risultato operativo oltre 1,3 mld (+8%) con forte crescita del segmento danni (+26,6%) Utile netto sale a 603 mln (+6,3%)

Risultato operativo oltre 1,3 mld (+8%) con forte crescita del segmento danni (+26,6%) Utile netto sale a 603 mln (+6,3%) 10/05/2013 COMUNICATO STAMPA Risultati consolidati al 31 marzo 2013 1 Risultato operativo oltre 1,3 mld (+8%) con forte crescita del segmento danni (+26,6%) Utile netto sale a 603 mln (+6,3%) Vita: solida

Dettagli

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011

Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011 (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) Esportazioni di prodotti agro-alimentari italiani 2009-2011 l olio di oliva marzo 2012 Dipartimento Promozione dell'internazionalizzazione Area Agro-alimentare

Dettagli

Comunicato stampa della Giorgio Fedon & Figli S.p.A.

Comunicato stampa della Giorgio Fedon & Figli S.p.A. Comunicato stampa della Giorgio Fedon & Figli S.p.A. RAGIONE SOCIALE - SEDE LEGALE Giorgio Fedon & Figli S.p.A. Via dell Occhiale, 11 - Vallesella 32040 Domegge di Cadore (BL) Codice fiscale e Partita

Dettagli

Il Cda di IMA approva il progetto di bilancio 2014 In crescita i risultati del Gruppo nel 2014 Proposto dividendo di 1,35 euro per azione

Il Cda di IMA approva il progetto di bilancio 2014 In crescita i risultati del Gruppo nel 2014 Proposto dividendo di 1,35 euro per azione Comunicato stampa Bologna, 13 marzo 2015 Il Cda di IMA approva il progetto di bilancio 2014 In crescita i risultati del Gruppo nel 2014 Proposto dividendo di 1,35 euro per azione Risultati consolidati

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2015 - FATTURATO NETTO IN CRESCITA A CAMBI E PERIMETRO COSTANTI ED ESCLUSA L IPERINFLAZIONE IN VENEZUELA (+6%)

Dettagli

Ferrari ha registrato una performance straordinaria nel terzo trimestre 2015

Ferrari ha registrato una performance straordinaria nel terzo trimestre 2015 Ferrari ha registrato una performance straordinaria nel terzo trimestre 2015 Le vetture consegnate alla rete sono state pari a 1.949 unità, in crescita del 21% I ricavi netti sono aumentati del 9% (3%

Dettagli

5. Politica di gestione del capitale

5. Politica di gestione del capitale 5. Politica di gestione del capitale Obiettivo del Gruppo è la massimizzazione del ritorno sul capitale netto investito mantenendo la capacità di operare nel tempo, garantendo adeguati ritorni per gli

Dettagli

Principali indici di bilancio

Principali indici di bilancio Principali indici di bilancio Descrizione Il processo di valutazione del merito creditizio tiene conto di una serie di indici economici e patrimoniali. L analisi deve sempre essere effettuata su un arco

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo trimestre 2006 e un nuovo finanziamento

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo trimestre 2006 e un nuovo finanziamento Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del primo trimestre 2006 e un nuovo finanziamento Ricavi nel trimestre a 202,7 milioni di Euro, in crescita del 17% su base annua EBITDA nel

Dettagli

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS)

TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS) TRANSIZIONE AI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI (IFRS) (DOCUMENTO SOGGETTO A VERIFICA, IN CORSO, DA PARTE DELLA SOCIETA DI REVISIONE) Nel 2002 l Unione europea ha adottato il regolamento n. 1606 in base

Dettagli

Content Networking. Content Networking. Soluzioni Tecnologiche per le aziende. Seminario on line

Content Networking. Content Networking. Soluzioni Tecnologiche per le aziende. Seminario on line Content Networking Content Networking Soluzioni Tecnologiche per le aziende Seminario on line 1 Seminario on line Content Networking Seminario sulle Soluzioni Tecnologiche per le aziende 3. Benvenuto 4.

Dettagli

E) 39. STRUMENTI FINANZIARI E GESTIONE DEI RISCHI FINANZIARI

E) 39. STRUMENTI FINANZIARI E GESTIONE DEI RISCHI FINANZIARI E) 39. STRUMENTI FINANZIARI E GESTIONE DEI RISCHI FINANZIARI Strumenti finanziari La seguente tabella riporta il confronto del valore contabile e del fair value per tutti gli strumenti finanziari del Gruppo.

Dettagli

Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2013

Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2013 AZIENDA SERVIZI PUBBLICI OLBIA S.p.A. Reg. Imp. 82004950901 Rea 111986 Sede in VIA CAPOTESTA, 28-07026 OLBIA (SS) Capitale sociale Euro 1.054.700,00 I.V. Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2013

Dettagli

I DATI SIGNIFICATIVI IL CONTO TECNICO

I DATI SIGNIFICATIVI IL CONTO TECNICO L ASSICURAZIONE ITALIANA Continua a crescere ad un tasso elevato la raccolta premi complessiva, in particolare nelle assicurazioni vita. L esercizio si chiude in utile soprattutto grazie alla gestione

Dettagli

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012)

COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) COMUNICATO STAMPA MID INDUSTRY CAPITAL APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO 2013 CON UN UTILE DI 4,2 MILIONI (PERDITA DI 11,8 MILIONI NEL 2012) La Holding chiude il 2013 con un utile di 0,5 milioni (perdita

Dettagli

Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2014

Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2014 Gestione Multiservice Società consortile a responsabilità limitata Sede in Via Gallarate 58-20151 Milano (MI) Capitale sociale Euro 412.900,00 i.v. Codice fiscale e Reg. Imp. 08362130158 Rea 1220124 Relazione

Dettagli

ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius

ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius Giulio Longobardi Direttore commerciale Atradius Italia Palermo 14

Dettagli

ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO SPA. Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2014

ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO SPA. Relazione sulla gestione del bilancio al 31/12/2014 ACQUE DEL BASSO LIVENZA PATRIMONIO SPA Sede in VIALE TRIESTE 11-30020 ANNONE VENETO (VE) Capitale sociale Euro 7.993.843,00 i.v. Codice fiscale: 04046770279 Iscritta al Registro delle Imprese di Venezia

Dettagli

(290,8 milioni il dato depurato dalle componenti non ricorrenti) Utile netto di periodo: 103,2 milioni (36,1 milioni al 30.6.2007)

(290,8 milioni il dato depurato dalle componenti non ricorrenti) Utile netto di periodo: 103,2 milioni (36,1 milioni al 30.6.2007) CREDITO BERGAMASCO: il Consiglio di Amministrazione approva la relazione finanziaria semestrale. Crescono i ricavi. Continua espansione dei prestiti a piccole e medie imprese e della raccolta diretta complessiva.

Dettagli

TABELLA DEI COSTI CONTRATTI PER DIFFERENZA (CFD)

TABELLA DEI COSTI CONTRATTI PER DIFFERENZA (CFD) TABELLA DEI COSTI CONTRATTI PER DIFFERENZA (CFD) Luglio 2014 Contenuti Tabella dei Costi 2 Margini 2 Commissioni 2 Azioni 2 Altri Strumenti 3 Interessi sul Saldo Portafoglio 3 Finanziamento di Posizioni

Dettagli

RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014

RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2014 SOMMARIO Geox S.p.A. Sede in Biadene di Montebelluna (TV) - Via Feltrina Centro 16 Capitale Sociale euro 25.920.733,1 - Int. versato Codice fiscale

Dettagli

COMUNICATO STAMPA 1/12

COMUNICATO STAMPA 1/12 COMUNICATO STAMPA NOEMALIFE: Il Consiglio di Amministrazione ha approvato oggi i risultati di bilancio dell esercizio 2008 redatti secondo i principi contabili internazionali. Ricavi operativi consolidati

Dettagli

PIRELLI Società per azioni. Sede in Milano, Viale Sarca n. 222. Capitale Sociale Euro 1.042.408.785,08

PIRELLI Società per azioni. Sede in Milano, Viale Sarca n. 222. Capitale Sociale Euro 1.042.408.785,08 Relazione Trimestrale al 31 Marzo 2001 PIRELLI Società per azioni Sede in Milano, Viale Sarca n. 222 Capitale Sociale Euro 1.042.408.785,08 Registro delle Imprese di Milano n. 00886890151 2 PIRELLI S.p.A.

Dettagli

Esame di Stato Sessione ordinaria 2009 Indirizzo Igea

Esame di Stato Sessione ordinaria 2009 Indirizzo Igea tema 14 Controllo di gestione; costi di produzione per commessa. Bilancio con dati a scelta, budget e Nota integrativa. Analisi di bilancio per indici. Esame di Stato Sessione ordinaria 2009 Indirizzo

Dettagli

ANDAMENTO ECONOMICO DEL SETTORE PELLETTERIA: PRE CONSUNTIVO 2012

ANDAMENTO ECONOMICO DEL SETTORE PELLETTERIA: PRE CONSUNTIVO 2012 ANDAMENTO ECONOMICO DEL SETTORE PELLETTERIA: PRE CONSUNTIVO 2012 Prosegue la corsa dell export di settore anche nella parte finale del 2012: + 21,8% nei primi 10 mesi dell anno. La conferma del dato a

Dettagli

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO 2013 RISULTATI ANCORA IN CRESCITA A PERIMETRO E CAMBI COSTANTI

COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO 2013 RISULTATI ANCORA IN CRESCITA A PERIMETRO E CAMBI COSTANTI COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO 2013 RISULTATI ANCORA IN CRESCITA A PERIMETRO E CAMBI COSTANTI PROPOSTA DI PAGAMENTO DIVIDENDO DI EURO 0,029 PER AZIONE

Dettagli

Comunicato Stampa 12 novembre 2015

Comunicato Stampa 12 novembre 2015 Landi Renzo: il CDA approva i risultati al 30 settembre 2015 Fatturato pari a Euro 145,6 mln (Euro 173,9 mln al 30 settembre 2014) EBITDA pari a Euro 1,9 mln (Euro 14,1 mln al 30 settembre 2014) EBIT pari

Dettagli

Relazione sulla gestione Bilancio ordinario al 31/12/2014

Relazione sulla gestione Bilancio ordinario al 31/12/2014 COLFERT S.P.A. Sede legale: VIA DEI MILLE N. 32 - FRESCADA PREGANZIOL (TV) Iscritta al Registro Imprese di TREVISO C.F. e numero iscrizione: 00401460266 Iscritta al R.E.A. di TREVISO n. 120644 Capitale

Dettagli

Assistenza Clienti. Assistenza Clienti Soluzioni Internet per le aziende. Seminario on line

Assistenza Clienti. Assistenza Clienti Soluzioni Internet per le aziende. Seminario on line Assistenza Clienti Assistenza Clienti Soluzioni Internet per le aziende Seminario on line 1 Seminario on line Assistenza Clienti Seminario sulle soluzioni Internet per le aziende 3. Benvenuto 4. Obiettivi

Dettagli

Comunicato Stampa 13 novembre 2014

Comunicato Stampa 13 novembre 2014 Landi Renzo: ricavi, marginalità e flussi finanziari di cassa in miglioramento al 30 settembre 2014; il terzo trimestre conferma il trend di crescita di fatturato e utile Fatturato pari a Euro 173,9 mln,

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2013. Performance in netto miglioramento nel 3Q2013

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2013. Performance in netto miglioramento nel 3Q2013 Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati al 30 settembre 2013. Performance in netto miglioramento nel 3Q2013 Cagliari, 14 novembre 2013 Il Consiglio di Amministrazione di ha approvato

Dettagli

LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE. Prima parte Analisi del sistema

LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE. Prima parte Analisi del sistema Aspen Institute Italia Studio curato da: Servizio Studi e Ricerche, Intesa Sanpaolo ISTAT IMT Alti Studi, Lucca Fondazione Edison LE IMPRESE ESPORTATRICI ITALIANE: ANALISI DEL SISTEMA E PROSPETTIVE Prima

Dettagli

Pagamenti con Carta di Credito e di Debito SCHEDA INFORMATIVA

Pagamenti con Carta di Credito e di Debito SCHEDA INFORMATIVA Pagamenti con Carta di Credito e di Debito SCHEDA INFORMATIVA Indice 1. Tipologie di Carte di Credito 2. Paesi supportati 3. Primo trasferimento di fondi attraverso carta di credito/debito 4. Valute di

Dettagli

YOOX S.P.A.: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI

YOOX S.P.A.: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI COMUNICATO STAMPA YOOX S.P.A.: L ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI Parte ordinaria: Approva il Bilancio di esercizio al 31 dicembre 2013 Approva la prima sezione della Relazione sulla Remunerazione Approva il

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2009

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2009 COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2009 EBITDA positivo per 1 milione di Euro (negativo per 2,2 milioni di Euro nello stesso periodo

Dettagli

Il fido bancario quale forma di finanziamento delle imprese industriali

Il fido bancario quale forma di finanziamento delle imprese industriali Il fido bancario quale forma di finanziamento delle imprese industriali Traccia di Economia aziendale di Emanuele Perucci Il candidato, dopo aver sinteticamente illustrato le varie forme di finanziamento

Dettagli

L equilibrio finanziario

L equilibrio finanziario L equilibrio finanziario Gli indici di bilancio Prof. Andrea Calabrò E-mail: andrea.calabro@uniroma2.it GLI INDICI DI BILANCIO Gli indici sono rapporti tra grandezze economiche, patrimoniali e finanziarie

Dettagli

Alessandra Annoni, Listed Products Banca IMI Mario Romani, Ufficio Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo

Alessandra Annoni, Listed Products Banca IMI Mario Romani, Ufficio Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo Relatori: Alessandra Annoni, Listed Products Banca IMI Mario Romani, Ufficio Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo Banca IMI: leader in Italia nei prodotti di Investimento Banca IMI è la banca d investimento

Dettagli

Soluzioni per macinazione della canna da zucchero

Soluzioni per macinazione della canna da zucchero Soluzioni per macinazione della canna da zucchero 1 2 3 Soluzioni per impianti di macinazione della canna da zucchero La canna da zucchero sta diventando sempre più importante e il settore sta suscitando

Dettagli

I servizi per l Internazionalizzazione delle Imprese

I servizi per l Internazionalizzazione delle Imprese I servizi per l Internazionalizzazione delle Imprese Andrea Fiori Ufficio Internazionalizzazione Imprese Milano, 29 novembre 2013 1 Rete internazionale del Gruppo EUROPA Filiali Amsterdam Francoforte Innsbruck

Dettagli

Voice over IP. Voice over IP. Soluzioni Tecnologiche per le aziende. Seminario on line

Voice over IP. Voice over IP. Soluzioni Tecnologiche per le aziende. Seminario on line Voice over IP Voice over IP Soluzioni Tecnologiche per le aziende Seminario on line 1 Seminario on line Voice over IP Seminario sulle Soluzioni Tecnologiche per le aziende 3. Benvenuto 4. Obiettivi 5.

Dettagli

Primi sui Motori: il CDA approva il bilancio 2013 e il Piano Industriale 2014-2016

Primi sui Motori: il CDA approva il bilancio 2013 e il Piano Industriale 2014-2016 Primi sui Motori: il CDA approva il bilancio 2013 e il Piano Industriale 2014-2016 Valore della produzione di Primi sui Motori SpA 2013 pari a Euro 11,5 milioni, +9,4% rispetto al 2012 (Euro 10,5 milioni)

Dettagli

Screen Service Broadcasting Technologies S.p.A.: L Assemblea degli Azionisti approva il Bilancio e autorizza il piano di acquisto azioni proprie

Screen Service Broadcasting Technologies S.p.A.: L Assemblea degli Azionisti approva il Bilancio e autorizza il piano di acquisto azioni proprie Comunicato stampa Brescia, 27 febbraio 2008 Screen Service Broadcasting Technologies S.p.A.: L Assemblea degli Azionisti approva il Bilancio e autorizza il piano di acquisto azioni proprie Screen Service

Dettagli

Gazzetta ufficiale C 384. dell Unione europea. Comunicazioni e informazioni. Informazioni. 54 o anno 31 dicembre 2011. Edizione in lingua italiana

Gazzetta ufficiale C 384. dell Unione europea. Comunicazioni e informazioni. Informazioni. 54 o anno 31 dicembre 2011. Edizione in lingua italiana Gazzetta ufficiale dell Unione europea ISSN 1977-0944 C 384 Edizione in lingua italiana Comunicazioni e informazioni 54 o anno 31 dicembre 2011 Numero d'informazione Sommario Pagina IV Informazioni INFORMAZIONI

Dettagli

Enel: il CdA approva i risultati al 30 settembre 2006

Enel: il CdA approva i risultati al 30 settembre 2006 Enel: il CdA approva i risultati al 30 settembre 2006 Ricavi a 28.621 milioni di euro, +17,0% Ebitda a 6.264 milioni di euro, +4,3% Ebit a 4.885 milioni di euro, +12,4% Risultato netto del Gruppo a 2.640

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2015.

COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2015. COMUNICATO STAMPA GRUPPO ACOTEL: il C.d.A. approva la relazione semestrale consolidata al 30 giugno 2015. Ricavi a 25,5 milioni di Euro (29,6 milioni di Euro nel 1 semestre 2014) EBITDA a -2,9 milioni

Dettagli

ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO CDC ESERCIZI ANNI 2010 E 2009

ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO CDC ESERCIZI ANNI 2010 E 2009 ANALISI PER INDICI BILANCIO CONSOLIDATO CDC ESERCIZI ANNI 2010 E 2009 1. PREMESSA: ANALISI DEGLI SCHEMI Il gruppo CDC redige il proprio bilancio consolidato, in migliaia di euro, in conformità agli IAS/IFRS

Dettagli

Il supporto alle aziende in Corea del Sud: l esperienza del Gruppo Intesa Sanpaolo

Il supporto alle aziende in Corea del Sud: l esperienza del Gruppo Intesa Sanpaolo Il supporto alle aziende in Corea del Sud: l esperienza del Gruppo Intesa Sanpaolo Augusto Scaglione Desk Asia Ufficio Internazionalizzazione Imprese Como, 25 marzo 2014 Le previsioni sulla crescita per

Dettagli

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria.

TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Milano, 14 maggio TOD S S.p.A. continua lo sviluppo internazionale del Gruppo. Rafforzata la posizione finanziaria. Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del

Dettagli

Comunicato stampa. Sintesi Società di Investimenti e Partecipazioni S.p.A.

Comunicato stampa. Sintesi Società di Investimenti e Partecipazioni S.p.A. Comunicato stampa Il consiglio di amministrazione di Sintesi Società di Investimenti e Partecipazioni S.p.A. approva il resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2012 Milano, 14 novembre 2012 Il

Dettagli