L USO DEI VIDEOTERMINALI E CAUSA DI PATOLOGIE?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L USO DEI VIDEOTERMINALI E CAUSA DI PATOLOGIE?"

Transcript

1 L USO DEI VIDEOTERMINALI E CAUSA DI PATOLOGIE?

2 RISCHI CONNESSI ALL USO DEL VDT L USO DEL VDT NON E MAI CAUSA DELL INSORGENZA DI PATOLOGIE SPECIFICHE L USO DEL VDT PUO SLATENTIZZARE O PEGGIORARE I SINTOMI DI UNA PATOLOGIA GIA PRESENTE O DARE SINTOMI IN PRESENZA DI UNA MALATTIA L USO DEL VDT PUO ESSERE CAUSA DI DISTURBI MOLTO FASTIDIOSI SIA A LIVELLO DELL APPARATO VISIVO SIA OSTEO- ARTICOLARE

3 QUALI SONO I RISCHI PER LA SALUTE? L USO PROLUNGATO PER TANTE ORE L USO PROLUNGATO PER TANTE ORE PUO FAVORIRE 1) DISTURBI MUSCOLO-SCHELETRICI 2) DISTURBI OCULO-VISIVI

4 CAUSE DEI DISTURBI OSTEO-ARTICOLARI: POSTURE NON CORRETTE PER INADEGUATEZZA DEGLI ELEMENTI DI ARREDO PERMANENZA ECCESSIVA A VIDEOTERMINALE ANCHE SE LA POSTAZIONE DI LAVORO E ADEGUATA

5 Il mal di schiena è un segnale che la colonna non è "in forma"

6

7

8 LE POSTURE SCORRETTE E/O PROTRATTE POSSONO CAUSARE DISTURBI PER: ELEVATA PRESSIONE DISCALE (CA. 65 KG) RIDOTTO SCAMBIO NUTRITIZIO DEL DISCO IPERLORDOSI LOMBARE LAVORO ISOMETRICO MUSCOLI PARAVERTEBRALI

9 RIDOTTO SCAMBIO NUTRITIZIO DEL DISCO Il disco intervertebrale nelle posizioni fisse è mal nutrito e invecchia precocemente. La piena funzionalità del disco è mantenuta attraverso frequenti (almeno ogni ora) sostanziali cambiamenti di posizione del corpo, ad esempio da in piedi a seduto con la schiena appoggiata.

10 Con l età anche il disco invecchia, perde acqua e si assottiglia, tende a perdere la sua capacità ammortizzatrice:la schiena diventa più soggetta a disturbi L invecchiamento del disco viene accentuato sia da sforzi eccessivi che dalla vita sedentaria: in particolare, sul lavoro

11

12 Misure di prevenzione dei Disturbi muscolo-scheletrici Assumere la postura corretta di fronte al video con i piedi ben poggiati al pavimento e schiena poggiata allo schienale della sedia nel tratto lombare, regolando l'altezza della sedia e l'inclinazione dello schienale Posizionare lo schermo del video di fronte in maniera che, anche agendo su eventuali meccanismi di regolazione, lo spigolo superiore dello schermo sia posto un po' più in basso dell'orizzontale che passa per gli occhi dell'operatore e a una distanza dagli occhi pari a cm.

13 Misure di prevenzione dei Disturbi muscolo-scheletrici Disporre la tastiera davanti allo schermo, salvo che lo schermo non sia utilizzato in maniera saltuaria, e il mouse, o eventuali altri dispositivi di uso frequente, sullo stesso piano della tastiera e in modo che siano facilmente raggiungibili Eseguire la digitazione e utilizzare il mouse evitando irrigidimenti inutili delle dita e del polso, cercando di tenere gli avambracci appoggiati sul piano di lavoro in modo da alleggerire la tensione dei muscoli del collo e delle spalle

14 Misure di prevenzione dei Disturbi muscolo-scheletrici Evitare, per quanto possibile, posizioni di lavoro fisse per tempi prolungati. Nel caso ciò fosse inevitabile ricordarsi di "sgranchirsi" spesso collo, schiena, arti superiori e inferiori

15 L OCCHIO

16 L OCCHIO PUO ESSERE PARAGONATO AD UNA CAMERA OSCURA DI UN APPARECCHIO FOTOGRAFICO L OCCHIO HA LA FUNZIONE DI RICEVERE ED IMMAGAZINARE LE IMMAGINI A COLORI DAL MONDO ESTERNO LE IMMAGINI POI SONO TRASMESSE AL CERVELLO DA UN SISTEMA DI CONDUTTORI DI CUI LA PARTE INIZIALE E IL NERVO OTTICO

17 NELl OCCHIO C E UNA LENTE BICONVESSA (IL CRISTALLINO) CHE AUMENTA O DIMINUISCE LA PROPRIA CONVESSITA DEVIANDO I RAGGI LUMINOSI A SECONDA DELLA DISTANZA PER FARE CADERE I RAGGI SEMPRE SULLA RETINA

18 CRISTALLINO RETINA MUSCOLO CILIARE

19 NELLA VISIONE NORMALE LA CONTRAZIONE/ DECONTRAZIONE DEL MUSCOLO CILIARE FARA AUMENTARE O DIMINUIRE LA CONVESSITA DEL CRISTALLINO IN MODO TALE DA FAR CADERE I RAGGI LUMINOSI SULLA RETINA INDIPENDENTEMENTE DALLA LORO PROVENIENZA

20 NEL PASSAGGIO DALLA VISIONE DA LONTANO A QUELLA DA VICINO I RAGGI LUMINOSI CONVERGERANNO IN UN PUNTO OLTRE LA RETINA, I MUSCOLI CILIARI SI CONTRARRANNO IN MODO TALE DA AUMENTARE LA CONVESSITA DEL CRISTALLINO E RIPORTARE IL FUOCO SULLA RETINA

21 LA SINDROME DA FATICA VISIVA BRUCIORE SECCHEZZA LACRIMAZIONE SENSO DI CORPO ESTRANEO AMMICAMENTO FREQUENTE FASTIDIO ALLA LUCE PESANTEZZA VISIONE SDOPPIATA STANCHEZA ALLA LETTURA

22 CAUSE CONDIZIONI SFAVOREVOLI DI ILLUMINAZIONE IMPEGNO VISIVO RAVVICINATO, STATICO E PROTRATTO NEL TEMPO DIFETTI VISIVI MAL CORRETTI

23 CONDIZIONI SFAVOREVOLI DI ILLUMINAZIONE Eccesso o insufficienza di illuminazione generale Riflessi da superfici lucide Luce diretta naturale o artificiale su occhi o schermo video Presenza di superfici di colore estremo: bianco o nero Scarsa definizione di caratteri sullo schermo dovuta a difetti del monitor

24 IMPEGNO VISIVO RAVVICINATO, STATICO E PROTRATTO NEL TEMPO In questo tipo di visione, in cui il monitor è distante meno di un metro dagli occhi, i muscoli per la messa a fuoco dell immagine e per la motilità oculare sono fortemente sollecitati L impegno aumenta quanto più l oggetto è vicino e quanto più a lungo è fissato nel tempo.

25 DIFETTI VISIVI MAL CORRETTI I principali difetti visivi non sono causati dall uso dei videoterminali ma possono, in talune condizioni, contribuire a far comparire i disturbi astenopici. E importante correggere adeguatamente tali difetti, anche lievi, per evitare un ulteriore sforzo visivo durante il lavoro.

26 I PRINCIPALI DIFETTI VISIVI MIOPIA: occhio troppo lungo, il fuoco cade davanti alla retina (CORRETTA CON LENTE BICONCAVA) RETINA

27 I PRINICIPALI DIFETTI VISIVI IPERMETROPIA: occhio troppo corto, il fuoco cade dietro alla retina (CORRETTA CON LENTE BICONVESSA) RETINA

28 MIOPIA:OCCHIO TROPPO LUNGO, I RAGGI LUMINOSI FINISCONO DAVANTI ALLA RETINA IPERMETROPIA: OCCHIO TROPPO CORTO, I RAGGI LUMINOSI FINISCONO DIETRO LA RETINA PRESBIOPIA: IL CRISTALLINO NON RIESCE AD AUMENTARE LA CONVESSITA DELL ACCOMODAZIONE PERCHE DIVENTA RIGIDO ASTIGMATISMO: DIFETTO DI CURVATURA DELL OCCHIO L USO CONTINUO DI VIDEOTERMINALI PUO FAVORIRE UNA CONDIZIONE DI ASTENOPIA O PUO SLATENTIZZARE UN LIEVE

29 MISURE DI PREVENZIONE DEI FONDAMENTALI PROBLEMI VISIVI Illuminare correttamente il posto di lavoro possibilmente con luce naturale mediante la regolazione di tende o veneziane ovvero con illuminazione artificiale: le condizioni di maggior comfort visivo sono raggiunte con illuminamenti non eccessivi e con fonti luminose poste al di fuori del campo visivo e che non si discostino per intensità in misura rilevante da quelle degli oggetti o superfici presenti nelle immediate vicinanze, in modo da evitare contrasti eccessivi

30 MISURE DI PREVENZIONE Orientare e inclinare lo schermo per eliminare, per quanto possibile, riflessi sulla sua superficie Assumere la postura corretta di fronte al video in modo tale che la distanza occhi-schermo sia pari a cm.

31 MISURE DI PREVENZIONE Disporre il porta documenti, se presente, alla stessa altezza e distanza dagli occhi dallo schermo ricorrendo ai meccanismi di regolazione Distogliere periodicamente lo sguardo dal video per guardare oggetti lontani al fine di ridurre l'affaticamento visivo

32 MISURE DI PREVENZIONE Durante le pause e i cambiamenti di attività previsti è opportuno non dedicarsi ad attività che richiedano un intenso impegno visivo (ad esempio correzione di un testo scritto) Curare la pulizia dello schermo Utilizzare gli eventuali mezzi di correzione della vista prescritti

Sicurezza al videoterminale

Sicurezza al videoterminale http://magazine.paginemediche.it/it/366/dossier/medicina-del-lavoro/detail_1917_sicurezza-al-videoter... Pagina 1 di 12 Magazine paginemediche.it: attualità e approfondimento sulla salute Medicina del

Dettagli

RISCHIO DA ESPOSIZIONE A VIDEOTERMINALI

RISCHIO DA ESPOSIZIONE A VIDEOTERMINALI RISCHIO DA ESPOSIZIONE A VIDEOTERMINALI I principali fattori di rischio vanno ricercati in : una scarsa conoscenza ed applicazione dei principi ergonomici; una mancanza di informazione e di consapevolezza

Dettagli

UTILIZZAZIONE DEI VIDEOTERMINALI

UTILIZZAZIONE DEI VIDEOTERMINALI UTILIZZAZIONE DEI VIDEOTERMINALI Gianluca Sotis (UPP-CNR, Roma) Definizioni (art. 173) Videoterminale: schermo alfa numerico o grafico Per lavoratore che utilizza videoterminali si intende un soggetto

Dettagli

Come. Uso di attrezzature munite di videoterminali

Come. Uso di attrezzature munite di videoterminali ing. Domenico Mannelli Come Uso di attrezzature munite di videoterminali DEFINIZIONI videoterminale: schermo alfanumerico o grafico a prescindere dal tipo di procedimento di visualizzazione utilizzato

Dettagli

PROCEDURA 05/B UTILIZZO ERGONOMIA POSTAZIONI VIDEOTERMINALI

PROCEDURA 05/B UTILIZZO ERGONOMIA POSTAZIONI VIDEOTERMINALI PROCEDURA 05/B UTILIZZO ERGONOMIA POSTAZIONI VIDEOTERMINALI ATTREZZATURE Osservazione generale. L'utilizzazione in sé dell'attrezzatura non deve essere fonte di rischio per i lavoratori. Spazio Come indicato

Dettagli

Davanti al PC - Le ultime novità

Davanti al PC - Le ultime novità Davanti al PC - Le ultime novità Le nuove regole alla luce dei cambiamenti legislativi Le linee guida d'uso dei videoterminali (Decreto 2 ottobre 2000 del Ministero del lavoro e della previdenza sociale)

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE Art. 37, comma 2, D.Lgs. 81/08 e s.m.i. e Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011. Ing. Antonio Giorgi RSPP

CORSO DI FORMAZIONE Art. 37, comma 2, D.Lgs. 81/08 e s.m.i. e Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011. Ing. Antonio Giorgi RSPP I.C. A. VOLTA Via Botticelli, 31 04100 Latina CORSO DI FORMAZIONE Art. 37, comma 2, D.Lgs. 81/08 e s.m.i. e Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 Ing. Antonio Giorgi RSPP Videoterminali 2 VDT : CONCETTI

Dettagli

CORSO BASE SULLA SALUTE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO

CORSO BASE SULLA SALUTE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO LICEO SCIENTIFICO BERTRAND RUSSELL CLES (Tn) CORSO BASE SULLA SALUTE E SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO Modulo 4: Lavoro al Video Terminale secondo il D.Lgs. 81/2008 s.m. e l Accordo della Conferenza Stato-Regioni

Dettagli

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO cominciamo a SCUOLA

LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO cominciamo a SCUOLA LA SICUREZZA E LA SALUTE SUL LAVORO cominciamo a SCUOLA VIDEOTERMINALI protocollo d intesa 5 febbraio 2015 ASL Brescia ASL Vallecamonica Sebino - Direzione Territoriale del Lavoro Ufficio Scolastico Territoriale

Dettagli

L ERGONOMIA APPLICATA AL LAVORO IN UFFICIO. Redatto da Dott.Guido Perina- Medico Competente

L ERGONOMIA APPLICATA AL LAVORO IN UFFICIO. Redatto da Dott.Guido Perina- Medico Competente L ERGONOMIA APPLICATA AL LAVORO IN UFFICIO PATOLOGIA DA INDOOR: NON SOLO IL VIDEOTERMINALE 1) Problemi legati all'affaticamento fisico e mentale: lo stress 2) Disturbi al Sistema Muscolo-Scheletrico 3)

Dettagli

Il lavoro al Videoterminale (VDT)

Il lavoro al Videoterminale (VDT) Servizio Prevenzione e Protezione Viale Innovazione, 2-Edificio U11-20126 Milano tel.02-64486190-fax 02-64486191 Il lavoro al Videoterminale (VDT) Effetti sulla salute e prevenzione I videoterminali Negli

Dettagli

Dispense tratte dal manuale Inail

Dispense tratte dal manuale Inail Dispense tratte dal manuale Inail Relazionare tenendo conto dei seguenti punti: Quali sono i possibili disturbi dovuti al lavoro al videoterminale? Cosa si può fare per evitarli? (posizione del monitor

Dettagli

Rischi connessi all organizzazione del lavoro e di natura ergonomica: rischio. Tutela delle lavoratrici madri

Rischi connessi all organizzazione del lavoro e di natura ergonomica: rischio. Tutela delle lavoratrici madri MODULO 1 Organizzazione della prevenzione aziendale e valutazione dei rischi Rischi connessi all organizzazione del lavoro e di natura ergonomica: rischio connesso all uso dei videoterminali e movimentazione

Dettagli

Le patologie legate all'uso di videoterminali. Modulo: Danni correlati al lavoro al VDT: caratteristiche e diagnosi

Le patologie legate all'uso di videoterminali. Modulo: Danni correlati al lavoro al VDT: caratteristiche e diagnosi Le patologie legate all'uso di videoterminali Modulo: Danni correlati al lavoro al VDT: caratteristiche e diagnosi Benvenuto nel modulo "Danni correlati al lavoro al VDT: caratteristiche e diagnosi" Effetti

Dettagli

Sicurimpariamo al. Inail Sede di Torino Centro 21 marzo 2012 Funzione Prevenzione Roberto Sciarra

Sicurimpariamo al. Inail Sede di Torino Centro 21 marzo 2012 Funzione Prevenzione Roberto Sciarra Sicurimpariamo al Ferrante Aporti Inail Sede di Torino Centro 21 marzo 2012 Funzione Prevenzione Roberto Sciarra 1 Comportamenti di sicurezza e gestione delle attività 2 Principali figure della sicurezza:

Dettagli

Il lavoro al videoterminale

Il lavoro al videoterminale Il lavoro al videoterminale Presentazione informativa per chi lavora utilizzando attrezzature munite di videoterminali (VDT) inclusi gli studenti che frequentano il laboratorio didattico informatico. Ai

Dettagli

DEFINIZIONI USO ED IMPIEGO DEI VIDEOTERMINALI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO ANALISI DEL POSTO DI LAVORO

DEFINIZIONI USO ED IMPIEGO DEI VIDEOTERMINALI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO ANALISI DEL POSTO DI LAVORO USO ED IMPIEGO DEI VIDEOTERMINALI Formazione dei lavoratori ai sensi del D.Lgs. 81/2008 DEFINIZIONI videoterminale: schermo alfanumerico o grafico a prescindere dal tipo di procedimento di visualizzazione

Dettagli

D.Lgs. 81/08 TITOLO VII ATTREZZATURE MUNITE DI VIDEOTERMINALI

D.Lgs. 81/08 TITOLO VII ATTREZZATURE MUNITE DI VIDEOTERMINALI Dipartimento Sanità Pubblica SERVIZI PREVENZIONE SICUREZZA AMBIENTI DI LAVORO DALLA SCUOLA UN LAVORO SICURO Corso L ABC della Sicurezza e Igiene sul Lavoro STOP DALLA SCUOLA UN LAVORO SICURO Corso L ABC

Dettagli

Lavoro al Videoterminale. Ai sensi del D.Lgs. 81/08 Titolo VII Attrezzature munite di VDT

Lavoro al Videoterminale. Ai sensi del D.Lgs. 81/08 Titolo VII Attrezzature munite di VDT Lavoro al Videoterminale Ai sensi del D.Lgs. 81/08 Titolo VII Attrezzature munite di VDT Campo di applicazione (art. 172) Le norme del presente titolo si applicano alle attività lavorative che comportano

Dettagli

VIDEOTERMINALI & SALUTE

VIDEOTERMINALI & SALUTE VIDEOTERMINALI & SALUTE note informative per il personale dell Istituto note informative per il personale dell Istituto Pagina 1 Il presente documento informativo è stato promosso dal Servizio di Prevenzione

Dettagli

USO DI VIDEOTERMINALI

USO DI VIDEOTERMINALI USO DI VIDEOTERMINALI In senso stretto un videoterminale (o VDT) è un apparecchio di visualizzazione simile allo schermo televisivo, che permette di vedere le informazioni immagazzinate nel nostro computer.

Dettagli

Videoterminali LINEE GUIDA SULL USO DEI. Azienda ospedaliera di Rilievo Nazionale e di Alta Specializzazione Garibaldi C a t a n i a

Videoterminali LINEE GUIDA SULL USO DEI. Azienda ospedaliera di Rilievo Nazionale e di Alta Specializzazione Garibaldi C a t a n i a Azienda ospedaliera di Rilievo Nazionale e di Alta Specializzazione Garibaldi C a t a n i a Direttore Generale: Dr. A. Pellicanò LINEE GUIDA SULL USO DEI Videoterminali Servizio di Prevenzione e Protezione

Dettagli

LAVORO AI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI

LAVORO AI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI DEFINIZIONI LAVORO AI VIDEOTERMINALI VIDEOTERMINALE (VDT): uno schermo alfanumerico o grafico a prescindere dal tipo di procedimento di visualizzazione utilizzato.

Dettagli

LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI

LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI Collana Cultura della Sicurezza LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI Quaderno informativo N. 9 Collana Cultura della Sicurezza LA SICUREZZA NELL UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI Quaderno informativo

Dettagli

COS E LA MIOPIA? QUALI SONO I SINTOMI? COME CORREGGERLA?

COS E LA MIOPIA? QUALI SONO I SINTOMI? COME CORREGGERLA? COS E LA MIOPIA? QUALI SONO I SINTOMI? COME CORREGGERLA? La miopia è un'anomalia rifrattiva, a causa della quale i raggi luminosi che provengono dall infinito non si concentrano sulla retina, ma davanti

Dettagli

Procedura di sicurezza Postazioni Videoterminale

Procedura di sicurezza Postazioni Videoterminale LICEO STATALE G. TURRISI COLONNA Procedura di sicurezza Postazioni Videoterminale Revisione: 00 Data: 29/03/2011 1 A emissione OGGETTO Indicazioni riguardanti la corretta gestione delle postazioni di lavoro

Dettagli

Bagolino,30 ottobre 2014. valutazione dei rischi connessi all attività lavorativa e didattica 10.1 PERSONALE AMMINISTRATIVO

Bagolino,30 ottobre 2014. valutazione dei rischi connessi all attività lavorativa e didattica 10.1 PERSONALE AMMINISTRATIVO M i n i s t e r o d e l l I s t r u zi o n e, d e l l U n i v e r s i t à e d e l l a R i c e r c a Istituto Comprensivo di Bagolino Via A. Lombardi 18-25072 Bagolino (BS) C.M. BSIC806008 - C.F. 87002590179

Dettagli

VIDEOTERMINALI CARATTERISTICHE DELLE POSTAZIONI DI LAVORO NORME COMPORTAMENTALI. 1 di 21

VIDEOTERMINALI CARATTERISTICHE DELLE POSTAZIONI DI LAVORO NORME COMPORTAMENTALI. 1 di 21 VIDEOTERMINALI CARATTERISTICHE DELLE POSTAZIONI DI LAVORO NORME COMPORTAMENTALI 1 di 21 ATTIVITA AL VIDEOTERMINALE LEGGE 29/12/2000 - N 422 MODIFICHE del D.Lgs 626/94 LAVORATORE: Il lavoratore che utilizza

Dettagli

Addetto al Videoterminale Sett. Amministrativo/Ufficio

Addetto al Videoterminale Sett. Amministrativo/Ufficio 1 Indice LA FIGURA DEL LAVORATORE AI VIDEOTERMINALI... 7 Chi è? 7 Quale formazione? 7 IN BREVE... 8 Le istruzioni per l uso corretto del computer 8 LA LEGISLAZIONE DI RIFERIMENTO... 9 Significato della

Dettagli

FTA-I-ClimIllumn-V.ppt - ESCLUSIVO uso didattico interno - videoterminali

FTA-I-ClimIllumn-V.ppt - ESCLUSIVO uso didattico interno - videoterminali ottobre 2008 1 elio giroletti UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA dip. fisica nucleare e teorica via bassi 6, 27100 pavia, italy tel. 038298.7905 - girolett@unipv.it - www.unipv.it/webgiro microclima, illuminazione

Dettagli

LA POSTAZIONE AL VIDEOTERMINALE

LA POSTAZIONE AL VIDEOTERMINALE Ergonomia / Videoterminali / Utilizzo sicuro dei VDT LA POSTAZIONE AL VIDEOTERMINALE Introduzione Gli aspetti posturali connessi al lavoro al VDT sulla salute dei lavoratori sono stati studiati da molti

Dettagli

Formazione sicurezza studente lavoratore

Formazione sicurezza studente lavoratore Formazione sicurezza studente lavoratore ILVIDEOTERMINALE 1. Definizione del termine Videoterminale 2. Definizione del termine Vidoterminalista 3. Definizione del termine Posto di lavoro 4. Obblighi del

Dettagli

Rischi trasversali. Relatore: dott.ssa Cristina Iani

Rischi trasversali. Relatore: dott.ssa Cristina Iani Rischi trasversali Movimentazione manuale carichi, utilizzo di videoterminali, principi ergonomici Relatore: dott.ssa Cristina Iani Dipartimento Scienze Sociali, Cognitive e Quantitative Riferimenti bibliografici

Dettagli

FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA. Lavoro di ufficio e addetto VideoTerminali(VDT)

FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA. Lavoro di ufficio e addetto VideoTerminali(VDT) FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA Lavoro di ufficio e addetto VideoTerminali(VDT) dott. Piazza Augusto -ECO86 Biesse Studio -Lecco I pericoli presenti nel mio ambiente di lavoro

Dettagli

VIDEOTERMINALI E PREVENZIONE

VIDEOTERMINALI E PREVENZIONE VIDEOTERMINALI E PREVENZIONE 1 USO DEI VDT: NORMATIVA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO L uso di attrezzature munite di videoterminali (VDT) è disciplinato in Italia dal D.Lgs 81/08 TITOLO VII (art.i. 172-179).

Dettagli

Videoterminali: guida all'utilizzo sicuro

Videoterminali: guida all'utilizzo sicuro Videoterminali: guida all'utilizzo sicuro Introduzione Le linee guida per l'utilizzo del videoterminale emanate con il decreto del ministero del lavoro del 2 ottobre 2000 sono state stata messe a punto

Dettagli

Corso di Medicina del Lavoro

Corso di Medicina del Lavoro Corso di Medicina del Lavoro Malattie muscoloscheletriche e da agenti fisici Il rischio da Videoterminale Il rischio da Videoterminale 1 of 55 Legislazione Titolo VI del D.lgs. 626/94, che ha recepito

Dettagli

OPUSCOLO PER I LAVORATORI RISCHI CONNESSI ALL USO DEL VDT

OPUSCOLO PER I LAVORATORI RISCHI CONNESSI ALL USO DEL VDT OPUSCOLO PER I LAVORATORI RISCHI CONNESSI ALL USO DEL VDT RISCHI FISICI - I VIDEOTERMINALI Definizioni (videoterminale, posto di lavoro e lavoratore) Videoterminale: uno schermo alfanumerico o grafico

Dettagli

Ergonomia in uffi cio. Per il bene della vostra salute

Ergonomia in uffi cio. Per il bene della vostra salute Ergonomia in uffi cio Per il bene della vostra salute Ogni persona è unica, anche per quanto riguarda la struttura corporea. Una postazione di lavoro organizzata in modo ergonomico si adatta a questa individualità.

Dettagli

LA POSTAZIONE DI LAVORO AL VIDEOTERMINALE

LA POSTAZIONE DI LAVORO AL VIDEOTERMINALE SCHEDA TECNICA N 17 LA POSTAZIONE DI LAVORO AL VIDEOTERMINALE SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE AZIENDALE V I A A L B E R T O N I, 1 5-4 0 1 3 8 B O L O G N A 0 5 1. 6 3. 6 1. 1 3 7 - FA X 0 5 1. 6 3.

Dettagli

10. Fare prevenzione: esercizi di rilassamento e altre raccomandazioni

10. Fare prevenzione: esercizi di rilassamento e altre raccomandazioni 28 10. Fare prevenzione: esercizi di rilassamento e altre raccomandazioni Muoversi di più Chi lavora abitualmente al videoterminale deve approfittare di qualsiasi occasione per muoversi e cambiare la posizione

Dettagli

Modulistica Servizio Protezione Prevenzione: ISTRUZIONI OPERATIVE DI SICUREZZA

Modulistica Servizio Protezione Prevenzione: ISTRUZIONI OPERATIVE DI SICUREZZA Pagina 1 di 5 Nella scuola sono state individuate ed integrate su indicazione del personale, le seguenti misure di prevenzione e protezione: MISURE ANTINCENDIO E DI EMERGENZA Tutto il personale docente

Dettagli

Esercitazioni Medicina del Lavoro LA VALUTAZIONE DEI LAVORATORI ADDETTI AL VIDEOTERMINALE

Esercitazioni Medicina del Lavoro LA VALUTAZIONE DEI LAVORATORI ADDETTI AL VIDEOTERMINALE Universita degli Studi di Milano - Bicocca Facolta di Medicina e Chirurgia Esercitazioni Medicina del Lavoro LA VALUTAZIONE DEI LAVORATORI ADDETTI AL VIDEOTERMINALE 12 MARZO 2009 Definizioni D.Lgs. 81/08

Dettagli

Sicurezza nei luoghi di lavoro

Sicurezza nei luoghi di lavoro Sicurezza nei luoghi di lavoro Il termine ergonomia indica l insieme delle tecniche, degli strumenti e degli accorgimenti che consentono di creare un ambiente di lavoro sicuro e confortevole. Le norme

Dettagli

Linee Guida per le Aziende su: Prevenzione delle Disabilità e degli Infortuni alla Vista

Linee Guida per le Aziende su: Prevenzione delle Disabilità e degli Infortuni alla Vista Quaderno n.1 IRCCS Fondazione G.B. Bietti per lo Studio e la Ricerca in Oftalmologia ONLUS Linee Guida per le Aziende su: Prevenzione delle Disabilità e degli Infortuni alla Vista Istituzione Promotrice:

Dettagli

IL LASER PER I DIFETTI DELLA VISTA

IL LASER PER I DIFETTI DELLA VISTA IL LASER PER I DIFETTI DELLA VISTA LA MIOPIA Si parla di miopia quando la vista da lontano è ridotta. Il miope vede bene a distanza ravvicinata, mentre le immagini lontane appaiono sfuocate. La ragione

Dettagli

LAVORARE AL VIDEOTERMINALE

LAVORARE AL VIDEOTERMINALE CORSO DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE DEI LAVORATORI ESPOSTI A VDT LAVORARE AL VIDEOTERMINALE Titolo VII del D.Lgs 81/08 I^ PARTE I rischi per la sicurezza e per gli occhi Con il Decreto Legislativo 81/08

Dettagli

Q? Regione. 'rftft* 1. Oggetto e scopo 2. Campo di applicazione 3. Responsabilità. 7.2 Disturbi Muscolo - Scheletrici 7.3 Fatica Mentale. 7.4.

Q? Regione. 'rftft* 1. Oggetto e scopo 2. Campo di applicazione 3. Responsabilità. 7.2 Disturbi Muscolo - Scheletrici 7.3 Fatica Mentale. 7.4. Rev. o l'ai!. I di 12 SOMMARIO: 1. Oggetto e scopo 2. Campo di applicazione 3. Responsabilità 4. Definizioni e abbreviazioni 5. Documenti di Riferimento 6. Moduli e documenti di registrazione 7. Modalità

Dettagli

Il D.Lgs. 81/08 Titolo VII

Il D.Lgs. 81/08 Titolo VII Opuscolo Informativo per il lavoratore Il D.Lgs. 81/08 Titolo VII USO DEL VIDEOTERMINALE 1 INDICE GENERALE: Capitolo 1: Definizioni e normativa - Titolo VII D.Lgs. 81/08:.....pag. 4 Obblighi del datore

Dettagli

REQUISITI AMBIENTE DI LAVORO

REQUISITI AMBIENTE DI LAVORO LINEE GUIDA PER IL CORRETTO UTILIZZO DEI VIDEOTERMINALI REQUISITI AMBIENTE DI LAVORO Di seguito vengono specificate le precauzioni che debbono essere adottate in funzione dell utilizzo sistematico ed abituale

Dettagli

Come promotori della Campagna Postura Corretta e nostro piacere fornirvi questa Guida per la salute della colonna vertebrale e della vista.

Come promotori della Campagna Postura Corretta e nostro piacere fornirvi questa Guida per la salute della colonna vertebrale e della vista. Come promotori della Campagna Postura Corretta e nostro piacere fornirvi questa Guida per la salute della colonna vertebrale e della vista. Le patologie vertebrali e visive sono considerate le malattie

Dettagli

Manuale informativo per operatori al VDT

Manuale informativo per operatori al VDT UFFICIO DEL MEDICO COMPETENTE Manuale informativo per operatori al VDT a cura di: Mariella Barbaresi - Alfredo Copertaro Aprile 2006 QUADERNI INDICE PREMESSA 1 QUALI SONO LE CONDIZIONI ERGONOMICHE MIGLIORI

Dettagli

I VIZI DI REFRAZIONE EMMETROPIA ACCOMODAZIONE. Occhio: sistema diottrico con potere refrattivo 60 D

I VIZI DI REFRAZIONE EMMETROPIA ACCOMODAZIONE. Occhio: sistema diottrico con potere refrattivo 60 D I VIZI DI REFRAZIONE Dr. Umberto Benelli U.O. Oculistica Universitaria EMMETROPIA Occhio: sistema diottrico con potere refrattivo 60 D Emmetropia: quando ad accomodazione rilasciata i raggi luminosi vanno

Dettagli

IGIENE VISIVA Le buone abitudini per i nostri occhi

IGIENE VISIVA Le buone abitudini per i nostri occhi IGIENE VISIVA Le buone abitudini per i nostri occhi MOSCHETTA LAURA Ortottista Assistente in Oftalmologia Lo studio e il lavoro al videoterminale spesso causano affaticamento visivo per il protratto ed

Dettagli

D. Lgs. 195/2003 Modulo B B 8.5.1 RISCHI FISICI I VIDEOTERMINALI

D. Lgs. 195/2003 Modulo B B 8.5.1 RISCHI FISICI I VIDEOTERMINALI B 8.5.1 RISCHI FISICI I VIDEOTERMINALI IL LAVORO AL VIDEOTERMINALE Valutazione del rischio in relazione alla normativa Attività rischiosa Tutela normativa NORMATIVA D.Lgs. n. 626/94 ( integrato dal D.

Dettagli

ADDETTI AI VIDEOTERMINALI

ADDETTI AI VIDEOTERMINALI FREELY AVAILABLE ONLINE ISSN: 2240-2594 ADDETTI AI VIDEOTERMINALI in adempimento al D.Lgs. n 81/2008 Caciari T 1, Casale T 1, Pimpinella B 1, De Sio S 1, Bonomi S 1, Monti C 1, Nardone N 1, Andreozzi G

Dettagli

TESTO UNICO SULLA SICUREZZA

TESTO UNICO SULLA SICUREZZA TESTO UNICO SULLA SICUREZZA Artt. 36 37 D.Lgs. 81/08 e D.Lgs. 106/09 Indicazioni operative ed informazioni per un corretto approccio alle apparecchiature munite di videoterminali R.S.P.P Ing.. Pasquale

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA UTILIZZO DI APPARECCHIATURE MUNITE DI VIDEOTERMINALI Ai sensi D.Lgs. n. 151 del 26 marzo 2001

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA UTILIZZO DI APPARECCHIATURE MUNITE DI VIDEOTERMINALI Ai sensi D.Lgs. n. 151 del 26 marzo 2001 Data 02-09-2010 Data 02-09-2010 Pagina 1 di 27 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI DA UTILIZZO DI APPARECCHIATURE MUNITE DI VIDEOTERMINALI Ai sensi D.Lgs. n. 151 del 26 marzo 2001 AZIENDA SEDE E UNITA

Dettagli

Postazione di lavoro

Postazione di lavoro Videoterminali: guida all'utilizzo sicuro Postazione di lavoro Illuminate correttamente il posto di lavoro, possibilmente con luce naturale, mediante la regolazione di tende o veneziane, ovvero con illuminazione

Dettagli

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori

10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori L ergonomia al microscopio 10 consigli per la salute e il benessere degli addetti ai lavori 1 Regolare correttamente l altezza della sedia. Per lavorare in maniera confortevole è importante adattare gli

Dettagli

digitazione della tastiera; uso del mouse; frequenti spostamenti della testa; torsioni del busto rispetto al piano di lavoro.

digitazione della tastiera; uso del mouse; frequenti spostamenti della testa; torsioni del busto rispetto al piano di lavoro. PROBLEMI MUSCOLO - SCHELETRICI Sebbene siano più frequenti i problemi di tipo visivo e oculare, da sempre l`attenzione si è principalmente concentrata su problemi di tipo muscolo-scheletrico, come ad esempio

Dettagli

Occhiali forati Naturalight

Occhiali forati Naturalight 1 Occhiali forati Naturalight Con gli occhiali Naturalight puoi vedere meglio e migliorare la qualità della vista Gli occhiali forati (stenopeici) Naturalight non hanno lenti graduate, ma due dischi in

Dettagli

GUIDA ERGONOMICA AL PERSONAL COMPUTER

GUIDA ERGONOMICA AL PERSONAL COMPUTER GUIDA ERGONOMICA AL PERSONAL COMPUTER Il contenuto e le informazioni della presente pagina sono integralmente derivate dal sito Ergoshop.it I contenuti ergonomici del sito Ergoshop.it sono stati redatti

Dettagli

1. Come funziona l occhio normale? Cosa caratterizza i difetti della vista? Come correggerli? Prova ad osservare con le diverse lenti

1. Come funziona l occhio normale? Cosa caratterizza i difetti della vista? Come correggerli? Prova ad osservare con le diverse lenti L occhio MPZ 1. Come funziona l occhio normale? Cosa caratterizza i difetti della vista? Come correggerli? Prova ad osservare con le diverse lenti retina muscolo cornea iride pupilla cristallino nervo

Dettagli

4 Standard Promuovere un posto di lavoro sano Ambienti di lavoro Microclima Illuminazione

4 Standard Promuovere un posto di lavoro sano Ambienti di lavoro Microclima Illuminazione 4 Standard Promuovere un posto di lavoro sano Ambienti di lavoro Microclima Illuminazione D.Lgs 81/08 - TITOLO II LUOGHI DI LAVORO Articolo 63- Requisiti di salute e sicurezza Allegato IV Luoghi di di

Dettagli

Ottica geometrica. L ottica geometrica tratta i. propagazione in linea retta e dei. rifrazione della luce.

Ottica geometrica. L ottica geometrica tratta i. propagazione in linea retta e dei. rifrazione della luce. Ottica geometrica L ottica geometrica tratta i fenomeni che si possono descrivere per mezzo della propagazione in linea retta e dei fenomeni di riflessione e la rifrazione della luce. L ottica geometrica

Dettagli

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI E VIDEOTERMINALI. A cura di: Danilo Monarca e Massimo Cecchini

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI E VIDEOTERMINALI. A cura di: Danilo Monarca e Massimo Cecchini CORSO RESPONSABILI DEI SERVIZI DI PREVENZIONE E PROTEZIONE ai sensi del D.Lgs. 81/2008 e dell Accordo tra Stato e Regioni 26 gennaio 2006 MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI E VIDEOTERMINALI A cura di:

Dettagli

PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI DERIVANTI DALL USO DI ATTREZZATURE MUNITE DI VIDEOTERMINALI PREMESSA ORGANIZZAZIONE DELL AREA DI LAVORO

PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI DERIVANTI DALL USO DI ATTREZZATURE MUNITE DI VIDEOTERMINALI PREMESSA ORGANIZZAZIONE DELL AREA DI LAVORO PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI DERIVANTI DALL USO DI ATTREZZATURE MUNITE DI VIDEOTERMINALI PREMESSA... Lungi dal volere riportare aridamente le prescrizioni in merito all uso di attrezzature munite

Dettagli

Requisiti e prescrizioni per la sicurezza dei lavoratori

Requisiti e prescrizioni per la sicurezza dei lavoratori Requisiti e prescrizioni per la sicurezza dei lavoratori 32 Requisiti e Prescrizioni di Sicurezza Il D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. indica requisiti e prescrizioni per: - Luoghi di Lavoro; - Uso delle attrezzature

Dettagli

Per minimizzare i rischi potenziali di lesioni da posizioni fisiche non confortevoli, è importante adottare una postura corretta.

Per minimizzare i rischi potenziali di lesioni da posizioni fisiche non confortevoli, è importante adottare una postura corretta. Lo stress Fattori di stress: Scarsa conoscenza del software e dell hardware; mancanza di informazioni sulla progettazione, sull organizzazione e sui e sui risultati del lavoro; mancanza di una propria

Dettagli

Lavori di precisione Come adattare correttamente la postazione di lavoro. Consigli per i lavoratori

Lavori di precisione Come adattare correttamente la postazione di lavoro. Consigli per i lavoratori Lavori di precisione Come adattare correttamente la postazione di lavoro Consigli per i lavoratori Adattare la postazione di lavoro per migliorare il benessere Avvertite bruciore agli occhi, mal di testa,

Dettagli

CORSO DIFORMAZIONE DEI LAVORATORI AI SENSI DELL ART. 37, COMMA 2, D.LGS. 81/2008 E S.M.I.

CORSO DIFORMAZIONE DEI LAVORATORI AI SENSI DELL ART. 37, COMMA 2, D.LGS. 81/2008 E S.M.I. CORSO DIFORMAZIONE DEI LAVORATORI AI SENSI DELL ART. 37, COMMA 2, D.LGS. 81/2008 E S.M.I. MODULO RISCHIO BASSO 4 ORE - VIDEOTERMINALISTI Riferimenti normativi - VDT Il Titolo VIII del D.Lgs Lgs. 81/2008

Dettagli

RELAZIONE. Unità Produttiva: CUSTOMER SERVICES Contact Center

RELAZIONE. Unità Produttiva: CUSTOMER SERVICES Contact Center Pag. 1 di 9 Allegato 1 al DVR RELAZIONE sulla valutazione dei rischi connessi all uso del videoterminale (secondo quanto previsto dal Titolo VII del Decreto Legislativo 81/08) Unità Produttiva: CUSTOMER

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI Pag. 1/11 Lavoro al videoterminale 10 consigli utili per tutelare la salute e il benessere dei lavoratori Fonte: SUVA Pro - Svizzera 1 di 11 Pag. 2/11 Lo schermo è posizionato in modo che la sorgente luminosa

Dettagli

Condizione oculare in cui la potenza refrattiva dell occhio non è proporzionata alla distanza fra l apice corneale e la retina (lunghezza assiale)

Condizione oculare in cui la potenza refrattiva dell occhio non è proporzionata alla distanza fra l apice corneale e la retina (lunghezza assiale) Ovvero le ametropie che possiamo riscontrare nell occhio Ametropia Condizione oculare in cui la potenza refrattiva dell occhio non è proporzionata alla distanza fra l apice corneale e la retina (lunghezza

Dettagli

IL LAVORO AL VIDEOTERMINALE. Aspetti normativi e prevenzione del rischio

IL LAVORO AL VIDEOTERMINALE. Aspetti normativi e prevenzione del rischio IL LAVORO AL VIDEOTERMINALE Aspetti normativi e prevenzione del rischio INDICE Introduzione...Pag 3 Campo di applicazione della normativa...pag 5 Misure organizzative di prevenzione....pag 7 Concezione

Dettagli

per Presbiopia Che distanza c è tra te e il bello della vita?

per Presbiopia Che distanza c è tra te e il bello della vita? Che distanza c è tra te e il bello della vita? Indice Multifocali L occhio funziona come una macchina fotografica. Per capire facilmente il meccanismo dell occhio umano possiamo paragonarlo ad una macchina

Dettagli

Non sono videoterminalisti i lavoratori addetti

Non sono videoterminalisti i lavoratori addetti Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81 Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007 n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro Titolo VII Attrezzature munite

Dettagli

Valutazione Ergonomica del rischio da videtoerminali una metodologia di valutazione

Valutazione Ergonomica del rischio da videtoerminali una metodologia di valutazione 31 Congresso Nazionale di Igiene Industriale Valutazione Ergonomica del rischio da videtoerminali una metodologia di valutazione Relazione a cura Ing. Diego Cerra Solve Consulting s.r.l. 31 Congresso Nazionale

Dettagli

Villa Altieri - Albano Laziale

Villa Altieri - Albano Laziale IL NUOVO TESTO UNICO SULLA PREVENZIONE AGGIORNATO AL D. Lgs. 106/2009: INDICAZIONI PER I DIRIGENTI DI UN AZIENDA SANITARIA Villa Altieri - Albano Laziale Attività ai videoterminali BRUNO PICCOLI ISTITUTO

Dettagli

LAVORO AL VIDEOTERMINALE Informativa per i lavoratori ai sensi art.36 D.Lgs. n.81/2008

LAVORO AL VIDEOTERMINALE Informativa per i lavoratori ai sensi art.36 D.Lgs. n.81/2008 LAVORO AL VIDEOTERMINALE Informativa per i lavoratori ai sensi art.36 D.Lgs. n.81/2008 Medicina del Lavoro IFO ISTITUTI FISIOTERAPICI OSPITALIERI Via Elio Chianesi, 53-00144 Roma Tel. 06 5266 5904 Fax

Dettagli

note informative PER LA SICUREZZA E LA SALUTE DEI LAVORATORI SUL LUOGO DI LAVORO Decreto Legislativo n. 9 aprile 2008 n. 81

note informative PER LA SICUREZZA E LA SALUTE DEI LAVORATORI SUL LUOGO DI LAVORO Decreto Legislativo n. 9 aprile 2008 n. 81 ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE G. Vallauri - Fossano note informative PER LA SICUREZZA E LA SALUTE DEI LAVORATORI SUL LUOGO DI LAVORO Decreto Legislativo n. 9 aprile 2008 n. 81 note informative relative

Dettagli

Gli occhi dei bambini

Gli occhi dei bambini Gli occhi dei bambini Osservare gli occhi del bambino per individuare se ha un difetto visivo Fondation Asile des aveugles Un dono per la vista, un dono per la vita. CCP 10-2707-0 Concezione e redazione:

Dettagli

L'occhio umano e le malattie

L'occhio umano e le malattie Calonghi Giovanna - L'occhio umano e le malattie 1 / 7 Elaborato per l'esame " Didattica e Laboratorio di Fisica, classe 59" Prof. Miranda Pilo, Dott. Maria Teresa Tuccio Specializzanda: Calonghi Giovanna

Dettagli

Lavoro al videoterminale I nove consigli per lavorare comodi

Lavoro al videoterminale I nove consigli per lavorare comodi Lavoro al videoterminale I nove consigli per lavorare comodi Evitare riflessi e abbagliamenti Posizionare lo schermo e il tavolo parallelamente alla finestra per evitare riflessi e abbagliamenti fastidiosi

Dettagli

L OCCHIO L OCCHIO : STRUTTURA E FUNZIONAMENTO MIOPIA, IMPERMETROPIA, ASTIGMATISMO I DECIMI LE DIOTTRIE IL CRISTALLINO IL CAMPO VISIVO

L OCCHIO L OCCHIO : STRUTTURA E FUNZIONAMENTO MIOPIA, IMPERMETROPIA, ASTIGMATISMO I DECIMI LE DIOTTRIE IL CRISTALLINO IL CAMPO VISIVO L OCCHIO L OCCHIO : STRUTTURA E FUNZIONAMENTO MIOPIA, IMPERMETROPIA, ASTIGMATISMO I DECIMI LE DIOTTRIE IL CRISTALLINO IL CAMPO VISIVO L ESAME DEL FONDO OCULARE ESAME OCULISTICO DEL BAMBINO 1 L OCCHIO 2

Dettagli

Si definisce astigmatico l occhio che con l accomodazione completamente

Si definisce astigmatico l occhio che con l accomodazione completamente ASTIGMATISMO Si definisce astigmatico l occhio che con l accomodazione completamente rilassata focalizzerà l immagine di un punto posto ipoteticamente all infinito in due focali rappresentate da due linee

Dettagli

Linee guida all uso dei videoterminali

Linee guida all uso dei videoterminali Linee guida all uso dei videoterminali Titolo VII - ATTREZZATURE MUNITE DI VIDEOTERMINALI Capo I - Disposizioni generali Art. 172. Campo di applicazione 1. Le norme del presente titolo si applicano alle

Dettagli

1.Visione_01 Ottica geometrica. Prof. Carlo Capelli Fisiologia Corso di Laurea in Scienze delle Attività Motorie e Sportive Università di Verona

1.Visione_01 Ottica geometrica. Prof. Carlo Capelli Fisiologia Corso di Laurea in Scienze delle Attività Motorie e Sportive Università di Verona 1.Visione_01 Ottica geometrica Prof. Carlo Capelli Fisiologia Corso di Laurea in Scienze delle Attività Motorie e Sportive Università di Verona Obiettivi Principi di refrazione delle lenti, indice di refrazione

Dettagli

Educazione Posturale dalla scuola alla famiglia

Educazione Posturale dalla scuola alla famiglia Progetto: Educazione Posturale dalla scuola alla famiglia Dott. Gabriele Chiarandini Laurea in Scienze Motorie Laurea Specialistica in Scienza dello Sport Master in Posturologia Clinica La Posturologia

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE. della PROVINCIA DI MANTOVA

AZIENDA SANITARIA LOCALE. della PROVINCIA DI MANTOVA Il lavoro al videoterminale - indice Introduzione 1. Come evitare i disturbi associati all uso del videoterminale 2. Videoterminale, tastiera e mouse 3. Condizioni ambientali 4. Il corretto posizionamento

Dettagli

Videoterminali Legislazione D.Lgs. n. 91 venti ore settimanali Medico Competente idoneità

Videoterminali Legislazione D.Lgs. n. 91 venti ore settimanali Medico Competente idoneità Videoterminali È ormai evidente che diversi disturbi e malattie, dovuti all attività lavorativa, derivano più o meno direttamente dall'utilizzo di strumenti dotati di videoterminale, in particolare computer.

Dettagli

LINEE GUIDA D USO DEI VIDEOTERMINALI (D.M: 2/10/00)

LINEE GUIDA D USO DEI VIDEOTERMINALI (D.M: 2/10/00) LINEE GUIDA D USO DEI VIDEOTERMINALI (D.M: 2/10/00) OBIETTIVO PRIMARIO DELLE LINEE GUIDA D USO DEI VDT PREVENIRE L INSORGENZA DEI SEGUENTI FENOMENI CORRELATI ALL USO DEI VDT: DISTURBI MUSCOLO SCHELETRICI

Dettagli

Regole Lavorative per gli Operatori Videoterminalisti

Regole Lavorative per gli Operatori Videoterminalisti Regole Lavorative per gli Operatori Videoterminalisti Manuale per un corretto uso delle Attrezzature Munite di Videoterminali, secondo il Testo Unico sulla Sicurezza e Salute sui Luoghi di Lavoro Decreto

Dettagli

Formazione specifica Unità Didattica 1. L ambiente e le attrezzature di lavoro

Formazione specifica Unità Didattica 1. L ambiente e le attrezzature di lavoro Formazione specifica Unità Didattica 1 L ambiente e le attrezzature di lavoro Definizione di ambiente di lavoro D.Lgs. 81/2008 Per luogo di lavoro si intende: i luoghi destinati a ospitare posti di lavoro,

Dettagli

I VIDEOTERMINALI Titolo VII e Allegato XXXIV del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.

I VIDEOTERMINALI Titolo VII e Allegato XXXIV del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. I VIDEOTERMINALI Titolo VII e Allegato XXXIV del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Rossella Benatti RSPP Università di Brescia I Videoterminali 1 I VIDEOTERMINALI L uso di attrezzature munite di videoterminali si

Dettagli

Ns.rif.:web/banca_dati/linee_guida/videoterminali/Anno2004/056

Ns.rif.:web/banca_dati/linee_guida/videoterminali/Anno2004/056 Ns.rif.:web/banca_dati/linee_guida/videoterminali/Anno2004/056 ISBN 88-87098-33-6 GUIDE E MANUALI GIULIA OMBUEN Ns.rif.:web/banca_dati/linee_guida/videoterminali/Anno2004/056 Lavorare con i videoterminali

Dettagli

STUDIO DEL LAVORO ED ERGONOMIA

STUDIO DEL LAVORO ED ERGONOMIA STUDIO DEL LAVORO ED ERGONOMIA Contenuti della lezione Definizione di studio del lavoro definizione di ergonomia movimentazione manuale dei carichi esempi di posti di lavoro industriale il rischio da videoterminale

Dettagli

Corso per addetti al videoterminale

Corso per addetti al videoterminale Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari N.O. Medico Competente Corso per addetti al videoterminale A cura di: Dott. Michele Tommasini Dott. Walter Versini 2003 Con la collaborazione di: Dott. Gianpiero

Dettagli

IL LAVORO D UFFICIO INFORMAZIONI SULLE MISURE APPLICABILI AI POSTI DI LAVORO

IL LAVORO D UFFICIO INFORMAZIONI SULLE MISURE APPLICABILI AI POSTI DI LAVORO IL LAVORO D UFFICIO INFORMAZIONI SULLE MISURE APPLICABILI AI POSTI DI LAVORO Opuscolo informativo IL LAVORO D'UFFICIO PREMESSA Come tutti i lavoratori, anche gli impiegati devono osservare le norme riguardanti

Dettagli