V1pc Internet Banking

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "V1pc Internet Banking"

Transcript

1 2.9 Gestione Documentale Il presente paragrafo riporta le funzionalità gestite sull applicativo di Internet Banking in relazione al servizio di Gestione Documentale. All interno del menu sono contenute le 3 funzioni di ricerca ammesse: Ricerca per rapporto (mappa visualizzata); Ricerca per documento; Ultimi documenti. - V1pc. 75 -

2 2.9.1 Ricerca per rapporto E possibile accedere alla funzione in argomento selezionando sottomenu Gestione Documentazione riportato nel menu Web Banking : L utente deve fornire i seguenti parametri di selezione: il rapporto (Fil Cat Conto) tra quelli resi disponibili dalla banca (nel caso in cui fossero disponibili per la consultazione anche moduli non collegati a rapporto -es. avvisi di scadenza Gestione Incassi- nella combo box di selezione del rapporto viene anche proposta la voce Moduli senza rapporto ). l intervallo temporale (analogamente alla lista movimenti è prevista la possibilità di scegliere intervalli predefiniti oppure di digitare l intervallo desiderato); il filtro che dà la possibilità di ricercare tutti i documenti (impostazione di default) oppure quelli non ancora scaricati ; il tipo di Modulo (tra quelli previsti), è prevista anche la possibilità di selezionare tutti i moduli del rapporto. - V1pc. 76 -

3 Confermando la richiesta, viene proposta la lista dei moduli che rispondono alle caratteristiche impostate. Per ogni modulo vengono riportate le seguenti colonne: Campo Descrizione Data disp. Data di disponibilità del documento. Corrisponde alla data pubblicazione presente in tabella DNFS. Rapporto Nella colonna Rapporto sono riportate su 3 righe rispettivamente: la descrizione della tipologia di rapporto, assunta, in base alla categoria del rapporto, dal campo Descrizione per documenti IB presente in tabella TADS ; la codifica del rapporto, secondo la struttura gruppo-categoria-numero rapporto ; l intestatario del rapporto. Evidenziamo che per i moduli non associati a rapporto risulterà unicamente significativa la decodifica dell intestatario (CDG al quale è associato il modulo). Documento Descrizione del documento assunta da tabella DNPS. Come indicato nello specifico paragrafo Errore. L'origine riferimento non è stata trovata. - Errore. L'origine riferimento non è stata trovata., alla descrizione è possibile aggiungere alla descrizione la data di riferimento del documento. Scadenza Data di scadenza (cioè di fine disponibilità alla consultazione in IB) del documento. La colonna riporta il corrispondente dato della tabella DNFS. - V1pc. 77 -

4 Dalla pagina sotto riportata è possibile: richiedere, mediante il bottone Download, la visualizzazione, in formato PDF, del/i modulo/i selezionati; selezionare tutti i documenti presenti nella pagina (al massimo 20 occorrenze) tramite il pulsante Seleziona tutti ; ritornare alla pagina di ricerca mediante il bottone Annulla per cambiare i parametri della ricerca. Selezionando in locale: viene richiesto se si desidera aprire il file oppure se lo si vuole salvare - V1pc. 78 -

5 Nel caso in cui, in base ai criteri di ricerca impostati, fossero disponibili più di 20 documenti, verrebbe gestita la c.d. paginazione. In questo caso, poiché il cliente ha la possibilità di selezionare documenti su pagine diverse, viene proposta una ulteriore mappa di riepilogo dei documenti selezionati nella quale è disponibile la funzione di download. - V1pc. 79 -

6 2.9.2 Ricerca per documento Analogamente a quanto già indicato relativamente alla funzione di ricerca per rapporto, la funzione di ricerca per modulo è ottenibile accedendo al menu Web Banking e selezionando la voce Ricerca per documento : L utente può selezionare: la tipologia di moduli, selezionandola dall apposita lista che propone i moduli previsti dalla banca; l intervallo temporale; il filtro che dà la possibilità di ricercare tutti i documenti (impostazione di default) oppure quelli non ancora scaricati. - V1pc. 80 -

7 Confermati i parametri di ricerca, la navigazione delle pagine successive è del tutto analoga a quella descritta precedentemente nella funzione di ricerca per rapporto. Anche la mappa di esposizione dei moduli che rispondono alle caratteristiche impostate è uguale, fatta eccezione per la parte riportante i dati di selezione, a quella relativa alla precedente ricerca per rapporto : - V1pc. 81 -

8 2.9.3 Ultimi documenti La funzione Ultimi documenti permette di ottenere automaticamente (senza cioè passare da alcuna funzione di ricerca ) l elenco degli ultimi 20 documenti prodotti: - V1pc. 82 -

9 Si precisa che a seguito di stampa di nuovi documenti relativi ai rapporti interessati dalla Gestione Documentale, il sistema provvederà in automatico alla generazione di uno specifico messaggio Inbox che verrà recapito al contratto di Internet Banking di appartenenza. Di seguito si riporta esempio di messaggio INBOX, generato secondo il default reso disponibile dal CSE, relativo alla disponibilità alla consultazione di una Contabile di movimenti di C/C. - V1pc. 83 -

10 UTILIZZO DEI TOKEN NEL BPLAZIO WEB Nel presente paragrafo si illustrano le modalità di utilizzo dei TOKEN previste sul front end di Internet Banking. In particolare vengono riportate le specifiche mappe che compariranno all utente in fase di Logon e di conferma delle disposizioni effettuate, qualora il profilo di sicurezza attribuito dalla Banca preveda l utilizzo dei TOKEN. Si riporta di seguito la mappa che viene proposta alla clientela al momento del LOGON sull applicativo di Internet Banking qualora sia prevista la gestione dei Token. Si ricorda che, in fase di Logon, l utilizzo dei TOKEN è gestito unitamente alla Busta PIN/Password; di conseguenza la mappa appare all utente solo dopo che egli ha correttamente digitato la propria user id e la propria password/pin. Qualora il cliente digiti il TOKEN in modo errato, oppure il dispositivo sia stato bloccato dalle specifiche transazioni della procedura BP, viene proposta la seguente mappa: - V1pc. 84 -

11 Qualora il TOKEN in possesso del cliente non sia utilizzabile perché sono stati superati i 5 tentativi ammessi di digitazione errata di password viene proposta la seguente mappa - V1pc. 85 -

12 Qualora il cliente digiti un TOKEN indicando caratteri alfabetici viene proposto il seguente pop up - V1pc. 86 -

13 Funzionalità dispositive Come anticipato in premessa, le funzionalità dispositive e di Trading-Online prevedono l utilizzo dei TOKEN in sostituzione della password dispositiva. Si riporta di seguito una mappa di esempio che viene proposta all utente a seguito dell inserimento di un bonifico, qualora il profilo di sicurezza assegnato preveda l utilizzo del TOKEN. - V1pc. 87 -

14 Qualora sia previsto l utilizzo del TOKEN ma il cliente non lo indichi viene proposto il seguente pop up. - V1pc. 88 -

15 Qualora il cliente inserisca un TOKEN errato viene proposta la seguente mappa di errore. Qualora il cliente superi il numero massimo di tentativi, indicando per cinque volte un TOKEN errato viene proposta la seguente mappa - V1pc. 89 -

16 Qualora il cliente effettui più operazioni che necessitano di essere confermate mediante OTP nel lasso temporale di 36 secondi e digiti sul front end di Internet Banking due o più volte consecutive la stessa password, l autenticazione avrà esito negativo a partire dalla seconda volta. Riportiamo di seguito un esempio di errore che verrebbe restituito al cliente: - V1pc. 90 -

17 Qualora il cliente digiti un TOKEN con caratteri alfabetici viene proposta la seguente mappa - V1pc. 91 -

18 GLOSSARIO DEI TERMINI FINANZIARI A ABI Associazione Bancaria Italiana. Associazione che raggruppa le azienda di credito. (www.abi.it). Adusbef Associazione di difesa di consumatori e utenti bancari, finanziari e assicurativi. (www.adusbef.it). Advisor Letteralmente indica colui che dà consigli. In caso di privatizzazioni il tesoro nomina sempre un Advisor, di norma una merchant bank, che si incarica di seguire le varie fasi della dismissione. Agente di cambio Intermediario che si occupa della negoziazione di strumenti finanziari. In passato era l unico soggetto autorizzato alla compravendita di titoli sui mercati regolamentati. Con l avvento delle Sim ha perso la sua importanza ed è una figura di intermediario in declino. Agenzie di rating Società specializzate nel dare un voto (rating) ai soggetti debitori, di solito nazioni ed istituzioni internazoinali, ma anche società private. Le più importanti sono Moody s e Standard & Poor s. Aggiotaggio Reato finanziario che compie chi diffonde noizie false o gonfiate che possano determinare spostamenti delle quotazioni di Borsa. Analisi fondamentale Analisi di particolari indici che riguardano la gestione dell azienda utilizzati per stimare il giusto prezzo di Borsa del titolo. Analisi tecnica E la valutazione dell andamento futuro del mercato o di un titolo in base all elaborazione di grafici e alla loro interpretazione. Da questa analisi si deduce principalmente se la tendenza in atto è positiva o negativa e quanto questa tendenza durerà. Assemblea degli azionisti Momento in cui gli azionisti di una società si ritrovano per deliberare su fatti rilevanti riguardanti la vita dell azienda e per approvarne il bilancio. A seconda dell oggetto all ordine del giorno l assemblea può essere ordinaria o straordinaria. Solo i possessori di azioni ordinarie possono partecipare a entrambi i tipi di assemblee. Chi detiene azioni privilegiate può partecipare solo alle assemblee straordinarie, mentre i possessori di azioni di risparmio non hanno diritto a partecipare alle assemblee. Assogestioni Associazione che raggruppa le società di gestione del risparmio. (www.assogestioni.it) Assoreti Associazione che raggruppa le società di distribuzione di strumenti finanziari, in pratica le reti di promotori. (www.assoreti.it) Asta competitiva E il sistema d asta attraverso cui il Tesoro colloca i Bot. Gli operatori che partecipano all asta pagano i titoli loro assegnati esattamente al prezzo proposto in sede d asta. Asta marginale E il sistema d asta attraverso cui il Tesoro colloca i titoli di Stato diversi dai Bot. lì prezzo di aggiudicazione dei titoli corrisponde, una volta ordinati in modo decrescente tutti i prezzi pervenuti dai partecipanti all asta, al più basso tra quelli per cui le domande degli operatori vengono ancora soddisfatte, ed è uguale per tutti i partecipanti all asta. Aumento di capitale Incremento del capitale sociale di un impresa mediante l emissione di nuove azioni. Può essere a pagamento o gratuito. Lo scopo è in ogni caso quello di reperire nuovi mezzi finanziari. Azione Certificato che rappresenta una quota del capitale sociale di una società per azioni e conferisce al proprietario il diritto a concorrere alla formazione della volontà sociale partecipando all assemblea degli azionisti. L azionista ha diritto ad una quota proporzionale degli utili (dividendo) e del patrimonio in caso di liquidazione. Numerose azioni sono - V1pc. 92 -

19 negoziate in Borsa a un prezzo ufficiale di scambio normalmente differente dal valore nominale, dato dal rapporto tra capitale sociale e numero di azioni. Azione di risparmio Azione che nella ripartizione degli utili gode del diritto di avvalersi di un importo pari al 5 per cento (come minimo) del valore nominale dell azione medesima e ad un dividendo maggiorato rispetto alle azioni ordinarie di almeno il 2 per cento dello stesso valore nominale. Azione nominativa Titolo intestato al nome dell azionista iscritto nell apposito registro tenuto dalla società. E trasferibile mediante girata e può essere normalmente quotata e negoziata in Borsa. Azione privilegiata E un tipo di azione che attribuisce al proprietario un diritto di priorità nella distribuzione degli utili o nel rimborso del capitale allo scioglimento della società fino a un livello prefissato di rendimento. lì diritto di voto nell assemblea degli azionisti è limitato alle decisioni straordinarie. B Banca d Italia Svolge funzioni di gestione della circolazione monetaria e della disciplina del sistema bancario. Prima della nascita della Banca centrale europea (Bce) decideva, in piena autonomia, la politica monetaria del paese. (www.bancaditalia.it) Bce Banca centrale europea. Istituto centrale a cui è affidata la gestione della politica monetaria dei paesi dell Unione europea. Ha sede a Francoforte ed è divenuta operativa il 3 maggio del Bear Letteralmente orso : espressione che indica un mercato ribassista con prezzi orientati verso il basso. Benchmark E un indice o una composizione di indici finanziari che rappresentano un parametro di riferimento per valutare il rendimento dei fondi comuni d investimento. Dal primo luglio 2000 tutti i fondi devono infatti essere rapportati ad un benchmark, ad eccezione di quelli flessibili. Beni rifugio Particolari beni che, avendo un valore intrinseco non soggetto a svalutazione, rappresentano un ottimo investimento in caso di incertezza congiunturale. Sono un esempio di beni rifugio: opere d arte, gioielli, oro, diamanti, ecc... Big Six Vengono così denominate le sei più grandi organizzazioni di revisione contabile, che si occupano anche di consulenza aziendale e fiscale. Si tratta in particolare di: Arthur Andersen, Price Waterhouse, Deloitte & Touche, Ernst & Young, Cooper s & Librand e Kpmg. Blue Chips Espressione inglese che indica i titoli azionari a maggiore capitalizzazione - e quindi più importanti - del mercato borsistico. Deriva dal gioco d azzardo dove le fiches di colore blue valgono più delle altre. Boc Buoni ordinari comunali. Sono obbligazioni emesse dai comuni. Bond Obbligazioni emesse da società private o enti sovranazionali. Borsa Mercato regolamentato in cui vengono scambiati strumenti finanziari. Borsa Italiana Spa Società che gestisce i mercati regolamentati. Svolge funzioni di organizzazione, di disciplina dei requisiti e delle procedure di ammissione e di permanenza sul mercato di società e intermediari. Svolge inoltre funzioni di vigilanza. (www.borsaitalia.it) Borsino Luogo fisico all interno delle banche dove i risparmiatori si ritrovano per seguire l andamento dei titoli azionari. Bot Buono Ordinario del Tesoro. Titolo di credito emesso dallo Stato di durata non superiore all anno. - V1pc. 93 -

20 Broker Il termine viene utilizzato per indicare gli intermediari finanziari. Btp Buoni del Tesoro Poliennali. Titoli di credito a medio-lungo periodo emessi dallo Stato. Sono titoli a cedola fissa. La durata può essere di 3, 5,10 e 30 anni. Bull Letteralmente toro : espressione che indica un mercato rialzista con prezzi orientati verso l alto. Bund E il titolo di Stato tedesco. Buy back Operazione attraverso la quale una società quotata può acquistare in Borsa azioni proprie fino ad un importo massimo predeterminato. C Cac40 Indice dei 40 titoli migliori della Borsa francese. Capitale a scadenza Capitale dovuto al beneficiano di una polizza vita. E dato dal capitale iniziale assicurato rivalutato nel corso della durata del contratto. Capitale sociale Valore nominale di tutte le azioni emesse da una società. Capital gain E il guadagno in conto capitale derivante da un investimento in strumenti finanziari. E dato dalla differenza tra il prezzo di acquisto e quello di vendita. Capital loss E la perdita in conto capitale derivante da un investimento in strumenti finanziari. E data dalla differenza tra il prezzo di acquisto e quello di vendita. Capitalizzazione E il risultato della moltiplicazione algebrica della quotazione delle azioni di una società per il numero stesso delle azioni emesse che costituiscono il capitale sociale. Cassettista Colui che compra titoli per tenerli per un lungo periodo. Manifesta un comportamento contrario rispetto a quello dello speculatore, che invece acquista in un ottica di breve periodo al fine di realizzare un guadagno immediato. Cct Certificati di credito del Tesoro. Titoli di Stato con un interesse variabile ancorato a quello dei Bot. Hanno durata di sette anni. Cedola Tagliando unito a un certificato azionario o obbligazionario che conferisce al suo detentore determinati diritti, soprattutto di ordine finanziario. Certificato azionario Documento rilasciato da una società per azioni che comprova il numero e il valore delle azioni possedute da un azionista. Certificato di deposito Particolare tipo di deposito bancario con una durata e un importo predefinito. Può essere a tasso fisso o variabile, senza cedola o strutturato. Riceve un interesse più elevato di quello che la banca paga sul conto corrente. Consob Commissione Nazionale per le Società e la Borsa. Ha compiti di vigilanza sui mercati, le società e gli intermediari per assicurare la tutela del risparmio. Può essere definita come il principale organo di controllo del mercato mobiliare. (www.consob.it) Consulente finanziario Si dice impropriamente dei promotori finanziari, gli unici soggetti abilitati all offerta di servizi e prodotti finanziari fuori sede per conto degli intermediari autorizzati. Contratti di Borsa Sono i contratti (molteplici e di vario tipo) che riguardano strumenti finanziari stipulati dagli intermediari su incarico dei clienti. Contratto a termine Contratto di Borsa che prevede un esecuzione differita. Contratto a premio Contratto di Borsa in cui le parti fissano un prezzo al quale scambiare, a una certa data, un determinato numero di azioni. Una delle parti si riserva la facoltà di decidere se procedere all operazione nel giorno prefissato oppure pagare all altro una somma detta, appunto, premio. - V1pc. 94 -

21 Commissioni Costo dell intermediazione finanziaria e più in generale dei servizi offerti dagli intermediari finanziari. Di solito viene calcolato in percentuale sull importo iniziale dell investimento. Corso Prezzo unitario attribuito a un titolo in un certo momento, durante una contrattazione ufficiale. E sinonimo di quotazione. Coupon Letteralmente vuoi dire tagliando. Nel linguaggio finanziario indica la cedola di un titolo. Covered warrant Strumenti finanziari, diversi dai warrant, che conferiscono al suo possessore la facoltà di acquistare e/o vendere, alla o entro la data di scadenza, un certo quantitativo di strumenti finanziari, definiti attività sottostante, a un prezzo prestabilito. Covip Commissione per la vigilanza sui fondi pensione. (www.covip.it) Ctz Certificati del Tesoro zero coupon. Titoli a tasso fisso senza cedola (zero coupon) che possono avere una scadenza a 18 o 24 mesi. D Dax Indice della Borsa tedesca. Deposito bancario Versamento a titolo di custodia di una somma di denaro su un conto corrente o un libretto a risparmio che prevede il pagamento di un tasso di interesse da parte della banca. lì deposito può essere libero (quando il cliente può, in qualsiasi momento, ritirare il denaro depositato); con preavviso (quando per il ritiro è necessario un preavviso); vincolato (quando il ritiro non può avvenire prima di una scadenza prestabilita). lì tasso pagato dalla banca varia ai variare del tipo di deposito ed è più alto per i depositi con preavviso e per quelli vincolati. Deposito a custodia Deposito presso una banca di titoli o altri valori (preziosi, quadri, oggetti di valore, ecc...). Deposito a dossier Deposito titoli azionari, obbligazionari e titoli di Stato presso una banca che, dietro il pagamento di una commissione, si prende cura di tutte le operazioni di amministrazione titoli. Deposito amministrato Deposito titoli presso una banca che ha il mandato di eseguire tutte le operazioni riguardanti i titoli stessi contro pagamento di una provvigione. Derivati Strumenti finanziari il cui valore è collegato al prezzo di uno strumento sottostante che può essere un azione, un indice o una generica merce. Diritto di opzione Cedola negoziabile che consente agli azionisti di sottoscrivere in sede di aumento di capitale o di emissione di un prestito obbligazionario un numero di titoli proporzionale alle azioni già possedute. Dividendo Somma che l assemblea degli azionisti di una società per azioni delibera di distribuire ai soci, normalmente collegata agli utili netti conseguiti dalla società nel corso dell esercizio o in esercizi precedenti. Dow Jones E I indice di Borsa del Nyse, la Borsa di New York. Esistono varie tipologie di indice Dow Jones. Solitamente il più utilizzato è quello che riguarda i trenta fra i principali titoli industriali trattati a WaIl Street. Duration Durata finanziaria residua. Si riferisce alle obbligazioni e ai titoli di Stato. E Euro E la denominazione assunta dalla moneta unica europea. - V1pc. 95 -

22 Euro.NM Alleanza di mercati azionari che comprende il Nuovo mercato di Milano, il Nuoveau Marché di Parigi, il Neuer Markt di Francoforte, l Euro.Nm Belgium di Bruxelles e il Nmax di Amsterdam. Euro-Mot Mercato telematico dove vengono trattati i principali titoli di Stato europei. E un comparto della Borsa. EuroMts Circuito che consente di negoziare all ingrosso i titoli di Stato dei paesi aderenti all Unione europea. Estratto conto Prospetto che le banche inviano periodicamente ai propri clienti. Sull estratto conto vengono riportati tutti i movimenti del conto corrente definendo così la posizione a una certa data. F Fib30 E il futures sull indice Mib30. Flottante Indica la parte del capitale sociale di una società diffuso sul mercato azionario. Fmi Fondo monetario internazionale. E un organizzazione internazionale nata nel 1944 con lo scopo di promuovere la cooperazione monetaria. (www.imf.org) Fondi chiusi immobiliari Fondi d investimento che investono esclusivamente in immobili e il cui capitale iniziale è prefissato al momento della loro costituzione. Fondi chiusi mobiliari Fondi d investimento che investono in società non quotate e il cui capitale iniziale è prefissato al momento della loro costituzione. Fondi comuni d investimento Sono uno strumenti finanziario. Nella pratica altro non sono che un patrimonio suddiviso in quote gestito da professionisti del risparmio rappresentati dalle Sgr. A seconda degli strumenti finanziari in cui investono possono essere classificati in numerose categorie. Le tre principali riguardano i fondi azionari, obbligazionari e bilanciati. Fondi flessibili Particolare categoria di fondi comuni d investimento che si caratterizza per non avere alcuna limitazione alla quota detenuta in azioni. Gli obiettivi di investimento sono indicati nel regolamento del fondo. Fondi di liquidità Fondi che investono l intero portafoglio in titoli obbligazionari e in liquidità. Fondi di Fondi Fondi d investimento che investono in una serie di altri fondi, secondo le scelte del gestore e il profilo di rischio dell investitore. Fondi pensione Sono strumenti di previdenza volontaria che si occupano di erogare prestazioni previdenziali a un certo numero di persone accomunate dall appartenenza ad una determinata categoria professionale. Possono essere chiusi (o negoziali) quando si riferiscono a categorie precise di lavoratori che hanno caratteristiche contrattuali o territoriali in comune. Sono aperti quando invece raccolgono le adesioni di lavoratori che non rientrano in uno specifico ambito convenzionale. Ft100 E l indice della Borsa di Londra. Futures Contratti a termine con cui le controparti si impegnano ad una certa data ad acquistare o vendere attività finanziarie secondo condizioni stabilite al momento della stipula del contratto stesso e riguardanti il prezzo e la quantità. G Gpf Gestioni patrimoniali in fondi. Sono quelle svolte da intermediari autorizzati per conto della clientela privata e consistono nell investimento professionale dei risparmi in fondi d investimento. - V1pc. 96 -

23 Gpm Gestioni patrimoniali mobiliari. Sono quelle svolte da intermediari autorizzati per conto della clientela privata e consistono nell investimento professionale dei risparmi in valori mobiliari. Golden share Letteralmente significa l azione d oro. Nell ambito delle privatizzazioni lo Stato, attraverso l introduzione di tale azione, mantiene alcuni poteri (che finora però non ha mai utilizzato) nelle società privatizzate. Green shoe Opzione che la società emittente si riserva di esercitare, nell ambito di un collocamento azionario, soprattutto nel caso di privatizzazioni. Essa consiste nella possibilità data ai consorzi di garanzia e di collocamento di acquistare al prezzo di offerta, al termine dell operazione di collocamento, un ulteriore ammontare di azioni da piazzare presso gli investitori privati. H Hedge fund Sono fondi altamente speculativi in cui il gestore ha la massima libertà di azione e attua strategie di investimento a elevato profilo di rischio. I IDEM Mercato italiano dei derivati. Indici di Borsa Sono quelli che consentono agli investitori di valutare quanto ha guadagnato o perso durante una seduta il mercato azionario. Possono essere storici, settoriali o riguardare una categoria particolare di titoli <per esempio quelli a maggiore capitalizzazione). Insider trading Reato finanziario commesso da colui che fa operazioni in Borsa avvlendosi di notizie riservate di cui é venuto a conoscenza nello svolgimento della propria professione. Interesse bancario E la somma pagata dalle banche sul denaro lasciato in deposito dai clienti (tasso bancario attivo) o fatto pagare ai clienti sul denaro ad essi prestato (tasso bancario passivo). Intermediari finanziari I più importanti sono senz altro banche, Sim e agenti di cambio. Raccolgono fondi presso la clientela e li dirottano sui mercati finanziari. Sono intermediari finanziari anche le compagnie di assicurazione e le Sgr. IPO Initial public offering. E il collocamento iniziale di una società che decide dì debuttare sul mercato azionario. E l equivalente dell Opv. Isvap Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private. (www.isvap.it) M Mercato ristretto E il mercato regolamentato in cui si negoziano le azioni e i warrant non ammessi al mercato principale in quanto non presentano i requisiti a tal scopo necessari. Merchant banking Attività svolta dalle banche d affari (merchant bank) le quali offrono consulenza alle società quotate in occasione di operazioni straordinarie (fusioni, cessioni, acquisizioni, ecc..) e le assistono in operazioni di collocamento di strumenti finanziari. Mib storico Indice di Borsa con base 2 gennaio Mibtel Indice telematico del mercato azionario. Mib30 Indice delle 30 azioni del listino di Borsa che hanno la maggiore capitalizzazione. Mid-caps Titoli a media capitalizzazione. Midex Indice delle 25 azioni a media capitalizzazione del listino di Borsa. Mot Comparto della Borsa in cui vengono negoziate obbligazioni e titoli di Stato. Mts Mercato all ingrosso dei titoli di Stato a cui hanno accesso solo gli investitori istituzionali. - V1pc. 97 -

24 N Nasdaq E il mercato americano dei titoli tecnologici. E il mercato simbolo delle aziende della new economy. New economy Termine di recente introduzione che identifica un sistema economico in cui sì privilegia la tecnologia e l informazione. Nikkei Indice del mercato azionario giapponese. Nyse La Borsa di New York. Nuovo mercato Mercato azionario regolamentato dove sono negoziati i titoli delle imprese della new economy. Fa parte del circuito europeo Euro.NM. O Obbligazioni Sono un titolo di credito emesso da particolari soggetti alfine di reperire finanziamenti. Chi sottoscrive obbligazioni vanta quindi un credito nei confronti dell ente o della società emittente. Obbligazioni convertibili Titoli che consentono al suo possessore di rimanere creditore della società o di convertire, entro una certa data, a un rapporto di cambio prefissato, l obbligazione in azione. Offerta fuori sede E quella fatta dai promotori finanziari per conto degli intermediari finanziari. Old economy Per contrapposizione, tutto quanto è escluso dalla new economy. Opa Offerta pubblica di acquisto. E quella che una società lancia sulle azioni di un altra società quotata. Può essere ostile quando è lanciata all insaputa della società bersaglio. lì corrispettivo offerto agli azionisti della società bersaglio in cambio dell adesione all Opa è rappresentato da denaro. Quando tale corrispettivo è costituito da altri titoli o in parte da denaro e in parte da titoli si hanno rispettivamente Opsc (Offerta pubblica di scambio) e Opas (Offerta pubblica di acquisto e di scambio). Ops Offerta pubblica di sottoscrizione. Operazione attraverso la quale una società diffonde presso il pubblico proprie azioni o altri strumenti finanziari con l obiettivo di creare flottante in vista della quotazione. Opv Offerta pubblica di vendita. E attuata dalla società che intende quotarsi e che per questo cede sul mercato parte del proprio capitale sociale. Molte privatizzazioni sono avvenute attraverso Opv. Opzioni Contratti che consistono nella cessione, da parte di un venditore a un acquirente del diritto di acquistare (option call) o di vendere (option put) una data quantità di strumenti finanziari a un prezzo prefissato (strike price) a una certa data futura (opzione europea) o entro un periodo di tempo prefissato (opzione americana). Ordini di Borsa Sono quelli che gli investitori inviano agli intermediari e in cui definiscono le modalità con sui intendono acquisire o vendere azioni o altri strumenti finanziari. Ne esistono diversi tipi. P Pac Piano di accumulo. Modalità attraverso cui molte Società di gestione del risparmio consentono ai risparmiatori di sottoscrivere fondi comuni d investimento attraverso versamenti periodici. Piazza degli Affari Termine usato per indicare la Borsa italiana, prendendo spunto dal nome della piazza nel centro di Milano in cui èubicato il palazzo dove un tempo si svolgevano le contrattazioni. - V1pc. 98 -

25 Pil Prodotto interno lordo. Indica la ricchezza di una nazione. E un importante indicatore macroeconomico. Polizza vita Contratto tra due parti, contraente e assicurato nel quale, a fronte di un pagamento di un premio in unica o più soluzioni da parte del contraente, l assicuratore si impegna a pagare definite prestazioni, sotto forma di capitali o rendite, a favore di uno o più individui beneficiari, nel caso si verifichino determinati eventi connessi con la durata della vita di uno o più individui assicurati. Polizze vita index linked Polizze agganciate ad un particolare indice di Borsa o paniere di titoli azionari. Polizze vita unit linked Polizze legate ad uno o più fondi di investimento. Premio Costo dell assicurazione, cioè somma di denaro che il contraente versa periodicamente all assicuratore per la copertura di un determinato rischio. Prestito obbligazionario Operazione con cui le società per azioni e gli enti pubblici economici si procurano finanziamenti contraendo un debito verso terzi (sottoscrittori) ai quali vengono rilasciati dei documenti, le obbligazioni, che costituiscono titoli di credito. Private banking Servizio di gestione personalizzata dei risparmi che le banche e gli altri intermediari finanziari riservano alla clientela più facoltosa. Privatizzazione Procedimento che consente il passaggio di controllo di un azienda dallo Stato ai privati. In Italia negli anni scorsi le privatizzazioni sono state determinanti nell awicinare i risparmiatori all investimento azionario. Pronti contro termine Operazione che consiste nell acquistare oggi (a pronti) un certo ammontare di titoli dalla propria banca, in cambio della certezza di rivenderli, sempre alla propria banca, ad una data futura (a termine) ad un prezzo superiore a quello a cui erano stati acquistati. Sono utilizzati per investire liquidità in periodi di turbolenza. Poiché vengono effettuati su tagli elevati, vengono definiti i Bot dei ricchi. Proposte di negoziazione Esprimono la volontà negoziale degli operatori. Publie company Società con un azionariato diffuso. Q Quotazione Prezzo di un titolo, di una valuta o di una merce che viene fissato sulla base di una negoziazione ufficiale. Quotazione in Borsa Procedura attraverso la quale una società approda sul listino ufficiale di Borsa. R Rating Esprime il grado di rischio relativamente alla situazione finanziaria di soggetti debitori (nazioni, istituzioni internazionali, società private) rilasciato dalle agenzie di rating. Rendimento Guadagno che si può ottenere da un investimento. Solitamente è espresso in percentuale sul capitale investito. Rendita Somma che, nelle assicurazioni vita, l assicuratore si impegna a pagare al beneficiano, in alternativa al capitale, a conclusione del contratto. La rendita è vitalizia e, nel caso delle polizze vita miste rivalutabili, cresce di anno in anno. Repo Abbreviazione di Repurchase Agreement, termine inglese con cui sono indicate le operazioni di pronti contro termine. - V1pc. 99 -

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

V1pc Internet Banking

V1pc Internet Banking 2.6 Area Portafoglio In questa area è possibile ottenere informazioni sull'andamento del portafoglio titoli relativa al dossier selezionato tenendo così costantemente aggiornati l utente sul valore degli

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati

INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI. 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati INFORMAZIONI SULLA NATURA E SUI RISCHI DEGLI STRUMENTI E DEI PRODOTTI FINANZIARI 1.1. Le tipologie di prodotti e strumenti finanziari trattati 1.1.1. I titoli di capitale Acquistando titoli di capitale

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante

Le Opzioni. Caratteristiche delle opzioni. Sottostante Le Caratteristiche delle opzioni...1 I fattori che influenzano il prezzo di un opzione...4 Strategie di investimento con le opzioni...5 Scadenza delle opzioni...6 Future Style...7 Schede prodotto...8 Mercato

Dettagli

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti.

Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti. LINEA INVESTIMENTO GUIDA AI PRODOTTI Crescere e far crescere. Finalmente la composizione ideale per i tuoi investimenti!

Dettagli

DOCUMENTI INFORMATIVI

DOCUMENTI INFORMATIVI Sede sociale: Cortona, Via Guelfa, 4 Iscritta all albo delle Banche al n. matr. 506.6.0 Capitale sociale e riserve al 31/12/2013 32.044.372,37 i.v. Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di AREZZO

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore Le reverse convertible Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice Introduzione 3 Le reverse convertible 4 Cos è una reverse convertible

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

Tassi a pronti ed a termine (bozza)

Tassi a pronti ed a termine (bozza) Tassi a pronti ed a termine (bozza) Mario A. Maggi a.a. 2006/2007 Indice 1 Introduzione 1 2 Valutazione dei titoli a reddito fisso 2 2.1 Titoli di puro sconto (zero coupon)................ 3 2.2 Obbligazioni

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che,

La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, La speculazione La speculazione può avvenire in due modi: al rialzo o al ribasso. La speculazione al rialzo è attuata da quegli operatori che, prevedendo un aumento delle quotazioni dei titoli, li acquistano,

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI

DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DOCUMENTO INFORMATIVO DI SINTESI SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE E DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI INFORMAZIONI GENERALI La Direttiva MIFID (2004/39/CE), relativa ai mercati degli strumenti finanziari, introduce

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SOCIETA COOPERATIVA Sede Legale in Viale Umberto I n. 4, 00060 Formello (Rm) Tel. 06/9014301 Fax 06/9089034 Cod.Fiscale 00721840585 Iscrizione Registro Imprese Roma e P.Iva 009260721002 Iscritta all Albo

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario 13 maggio 2009 Agenda Criteri di classificazione dei mercati Efficienza dei mercati finanziari Assetto dei mercati mobiliari

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris

Esempio basato sullo Schema di Comunicazione periodica. Iris Uno Assicurazioni S.p.A. (Gruppo Lungavita) Iris PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla COVIP con il n. **** Comunicazione periodica agli iscritti

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI CASSA RURALE RURALE DI TRENTO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID CASSA RURALE RURALE DI TRENTO Marzo 2014 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015

POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI. Versione 9.0 del 09/03/2015. Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 POLICY DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Versione 9.0 del 09/03/2015 Aggiornata dal CDA nella seduta del 30/03/2015 1 INDICE PREMESSA... 3 1. Significato di Best Execution... 3 2. I Fattori di

Dettagli

NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING

NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING Integrazione Webank-WeTrade NOTE OPERATIVE PER IL NUOVO TRADING La fusione tra Webank e WeTrade, avvenuta lo scorso 18 dicembre, ha comportato alcune novità nella tua operatività di trading. Te li riassumiamo

Dettagli

Conoscere la Borsa e gli strumenti finanziari. Una breve guida al ruolo di Borsa Italiana e alle caratteristiche dei principali strumenti finanziari

Conoscere la Borsa e gli strumenti finanziari. Una breve guida al ruolo di Borsa Italiana e alle caratteristiche dei principali strumenti finanziari Conoscere la Borsa e gli strumenti finanziari Una breve guida al ruolo di Borsa Italiana e alle caratteristiche dei principali strumenti finanziari ALETTI VIEW CERTIFICATE Prima dell'adesione leggere il

Dettagli

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop.

SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE della Bcc di Flumeri soc. coop. Revisione del 15/02/11 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di trasmissione

Dettagli

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita

Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita Uno Assicurazioni SpA Gruppo Lungavita PIANO INDIVIDUALE PENSIONISTICO DI TIPO ASSICURATIVO - FONDO PENSIONE Iscritto all Albo tenuto dalla Covip con il n. *** Nota informativa per i potenziali aderenti

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 13 del 02.10.2014 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU 1 B. TASSI

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Il presente Documento Informativo (di seguito anche Documento ) rivolto ai Clienti o potenziali Clienti della Investire Immobiliare SGR S.p.A è redatto in conformità a quanto prescritto

Dettagli

Il conto corrente in parole semplici

Il conto corrente in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il conto corrente in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il conto corrente dalla A alla Z conto corrente Il conto corrente bancario

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile GUIDA AI SERVIZI DESIOLINE DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile Versione 1.8 del 10/6/2013 Pagina 1 di 96 Documentazione destinata all uso da parte dei clienti

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

"OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI

OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI "OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI Ai sensi dell art. 114, comma 7, D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e dal Regolamento Emittenti adottato dalla Consob

Dettagli

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE

GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Titolo GUIDA ALLE OPZIONI BINARIE Comprende strategie operative Autore Dove Investire Sito internet http://www.doveinvestire.com Broker consigliato http://www.anyoption.it ATTENZIONE: tutti i diritti sono

Dettagli

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA Perché la Banca d Italia detiene le riserve ufficiali del Paese? La proprietà delle riserve ufficiali è assegnata per legge alla Banca d Italia. La Banca d Italia

Dettagli

MiFID Pacchetto Informativo relativo ai Servizi di Investimento di Hypo Tirol Bank AG

MiFID Pacchetto Informativo relativo ai Servizi di Investimento di Hypo Tirol Bank AG MiFID Pacchetto Informativo relativo ai Servizi di Investimento di Hypo Tirol Bank AG Indice absichern anlegen ausleihen bewegen Edizione: ottobre 2013 I. Informazioni generali sulla Banca ed i suoi servizi

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

Perché esistono gli intermediari finanziari

Perché esistono gli intermediari finanziari Perché esistono gli intermediari finanziari Nella teoria economica, l esistenza degli intermediari finanziari è ricondotta alle seguenti principali ragioni: esigenza di conciliare le preferenze di portafoglio

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione A) Informazioni generali 1. L Impresa di assicurazione Parte I del Prospetto d Offerta - Informazioni sull investimento e sulle coperture assicurative Parte I del Prospetto d Offerta Informazioni sull

Dettagli

Report Operativo Settimanale

Report Operativo Settimanale Report Operativo n 70 del 1 dicembre 2014 Una settimana decisamente tranquilla per l indice Ftse Mib che ha consolidato i valori attorno a quota 20000 punti. L inversione del trend negativo di medio periodo

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (IN VIGORE DAL 1 DICEMBRE 2014) INDICE POLITICA... 1 1 DISPOSIZIONI

Dettagli