Stato dell e-commerce

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Stato dell e-commerce"

Transcript

1 Università degli studi della Tuscia di Viterbo Facoltà di Economia Corso di organizzazione dei sistemi informativi aziendali Prof. Tommaso Federici A.A. 2001/2002 Stato dell e-commerce Ricerca svolta da: Tiziana Ferlicca e Michela Cevolo

2 INDICE Introduzione CAPITOLO PRIMO IL COMMERCIO ELETTRONICO 1.1 E-commerce: definizione Nascita del commercio elettronico Le aree di applicazione CAPITOLO SECONDO BUSINESS IN RETE 2.1 Lo sviluppo dell e-commerce In Europa In Italia Nel mondo La sicurezza elemento chiave per lo sviluppo del commercio elettronico I vantaggi Gli svantaggi.26 Stato dell e-commerce Tiziana FERLICCA e Michela CEVOLO 2

3 CAPITOLO TERZO UN SITO PER OGNI BUSINESS 3.1 Il sito web come progetto di business Le caratteristiche del sito Tipologia del sito I siti di destinazione I siti di traffico Progettazione del sito Cosa scambiare considerazioni conclusive...38 BIBLIOGRAFIA...40 Stato dell e-commerce Tiziana FERLICCA e Michela CEVOLO 3

4 INTRODUZIONE Il mondo sta diventando un centro commerciale senza frontiere, in cui i prodotti sono realizzati dove i costi sono più bassi e sono venduti dove i profitti sono più alti. Tutto ciò in un contesto diverso da quello passato: Internet rende il mondo più piccolo, cambiando la nostra vita. Secondo diversi autorevoli pareri la globalizzazione può rappresentare un opportunità di crescita di tutti i paesi; dove per globalizzazione s intende un processo multidimensionale che investe le sfere politiche, economiche e sociali; rimette in discussione sistemi di Stato sociale ampiamente sperimentati; fa emergere nuovi assetti governativi nella produzione di beni e sevizi; rimette in gioco gli assetti sociali e di consumo che si consideravano consolidati. Esiste però il pericolo di tensioni sociali non dominabili dagli stati indeboliti dalla globalizzazione. I punti critici di questo processo potrebbero essere: la mancanza di una chiara àncora di riferimento nel funzionamento dei mercati finanziari, che espone il sistema al rischio d instabilità; la caduta della domanda di lavoro non specializzato e la crescita della domanda di lavoratori ad alto livello professionale, con conseguente precarietà per i primi e allargamento del ventaglio retributivo; Stato dell e-commerce Tiziana FERLICCA e Michela CEVOLO 4

5 attriti conseguenti alle differenze negli ordinamenti giuridici nazionali e istituzioni dei diversi paesi. Stato dell e-commerce Tiziana FERLICCA e Michela CEVOLO 5

6 CAPITOLO PRIMO IL COMMERCIO ELETTRONICO 1.1 E-COMMERCE: DEFINIZIONE E-commerce é il termine inglese utilizzato per indicare il commercio elettronico e indica la trasposizione nel mondo virtuale dell antica attività del commercio. Il fenomeno e-commerce appartiene al più vasto campo dell ebusiness realizzato grazie all information technology che ha permesso la virtualizzazione dell impresa. Il commercio elettronico è definito sulla base della Comunicazione della Commissione Europea al Parlamento Europeo, al Consiglio economico e sociale e al Comitato delle regioni COM (97) aprile 1997, "Un iniziativa europea in materia di Commercio Elettronico". Consiste nello svolgimento di attività commerciali e di transazioni per via elettronica e comprende attività diverse quali: la commercializzazione di beni e servizi; la distribuzione on-line di contenuti e digitali; l effettuazione di operazioni e di borsa; gli appalti pubblici ed altre procedure di tipo transattivo delle Pubbliche Amministrazioni. Il commercio elettronico non si esaurisce quindi nella semplice conduzione della transazione bensì può anche abbracciare altre fasi ed altri aspetti che riguardano un rapporto commerciale: dalla fase di ricerca ed individuazione dell interlocutore a quella di trattativa e negoziazione, da quella degli adempimenti e delle Stato dell e-commerce Tiziana FERLICCA e Michela CEVOLO 6

7 scritture formali a quella dei pagamenti e della consegna fisica o elettronica del bene o servizio acquistato o venduto. In genere si divide il commercio elettronico diretto da quello indiretto. Il commercio elettronico diretto é quello in cui tutte le fasi della transazione avvengono on-line e dunque sia l ordine, sia il pagamento ma soprattutto la consegna avvengono in maniera elettronica. Si tratta di cessione di beni cosiddetti digitali, vale a dire trasmissibili tramite la rete, che possono assumere la forma di software, filmati digitali o musica... Rientrano in tale commercio anche tutti i servizi che sono forniti direttamente via Internet, come i servizi di biglietteria, di intrattenimento, di banking, di assicurazioni, nonché i servizi informativi legali ed altro. Si parla invece di commercio elettronico indiretto quando la fase preliminare di ordine ed eventualmente anche il pagamento è effettuato on-line, ma il bene viene poi fisicamente spedito al domicilio o alla sede dell acquirente. Si tratta della vendita di beni tradizionali (vino, libri, computers...) che ha qualche analogia con la vendita per corrispondenza e che si avvantaggia della forma elettronica per espandere i propri canali e le proprie vendite. 1.2 NASCITA DEL COMMERCIO ELETTRONICO Il commercio elettronico, cioé l impiego delle tecnologie dell informazione ha iniziato ha trasformare le relazioni impresemercati sin dagli ultimi anni sessanta quando furono sviluppate le prime applicazioni EDI (Electronic Data Interchange), seguite poi dalla rapida diffusione di sistemi EFT (Electronic Funds Transfer), di telemarketing, di banca telefonica e cosi via. Stato dell e-commerce Tiziana FERLICCA e Michela CEVOLO 7

8 Per decenni gli operatori finanziari di tutto il mondo hanno impiegato le tecnologie più avanzate per trasferire capitale e mezzi di pagamento; interi settori industriali hanno potuto modificare la propria struttura e i processi produttivi grazie allo sviluppo di reti informatiche, ma la novità del commercio elettronico dei nostri giorni, è che la rete permette di creare un nuovo mercato in cui operare ai fini commerciali, infatti, Internet ha creato in pochi anni una gran piazza dove ogni giorno le persone s incontrano, scambiano informazioni e costruiscono relazioni. 1.3 LE AREE DI APPLICAZIONE Non esiste un unica forma di commercio elettronico, perché l ambiente nel quale si svolge l attività commerciale e i soggetti coinvolti possono avere natura diversa. L offerta di una soluzione e-commerce si può rivolgere al cliente finale, all agente, alla filiale internazionale o al fornitore. Ciò finisce per influenzare la scelta degli strumenti che un azienda adotta per realizzare il commercio on-line; in questo modo si possono individuare quattro categorie fondamentali di commercio elettronico: 1-COMMERCIO ELETTRONICO TRA AZIENDE (BUSINESS TO BUSINESS) Con questo termine s indica un attività in Rete a supporto delle transazioni commerciali tra aziende, piccole, medie o grandi che siano. La Rete è utilizzata per inoltrare ordini ai propri fornitori, acquisire documentazione sui prodotti e sui servizi ad esso collegati. Stato dell e-commerce Tiziana FERLICCA e Michela CEVOLO 8

9 I primi sviluppi dell e-commerce B2B risalgono agli anni settanta, in cui le prime esperienze di EDI consentivano scambi di informazioni tra imprese attraverso reti di comunicazioni private. L e-commerce B2B consente, in termini di vantaggi, di: ridurre i costi d acquisto e i tempi di trasferimento di beni e materiali, coordinare più efficacemente la logistica, migliorare i rapporti con i clienti riducendo i costi di assistenza, coinvolgere i clienti nella progettazione di prodotti e servizi ed infine sviluppare nuovi business e promuovere la propria offerta in un mercato globale. Il B2B rappresenta la componente più significativa dell ecommerce, contribuisce, infatti, per circa l 80% alle transazioni in rete e rappresenta sicuramente la voce del commercio elettronico ad un più alto tasso di crescita, oltre che un importante opportunità d affari per le aziende. Le previsioni di sviluppo per gli anni a venire sono ancora più incoraggianti; per il 2003 si attende il superamento della soglia dei miliardi di lire del mercato complessivo dell e-commerce, con un incremento della partecipazione dell area B2B di circa l 88%. 2-COMMERCIO ELETTRONICO PER I CONSUMATORI FINALI (BUSINESS TO CONSUMER) I soggetti coinvolti in questo tipo di transazioni sono le aziende e il cliente finale, quindi, chiunque abbia la possibilità di accedere ad Internet può fare shopping in un negozio virtuale, situato in qualsiasi angolo della terra; il costo di ricerca delle diverse offerte é molto ridotto e le aziende hanno la possibilità di poter disporre di un canale di vendita totalmente nuovo. In tale forma di commercio via Internet gli acquirenti non sono conosciuti a priori da chi vende, gli importi delle transazioni sono Stato dell e-commerce Tiziana FERLICCA e Michela CEVOLO 9

10 contenuti (mediamente intorno ai 100 ) ed il pagamento é effettuato preferibilmente on-line. I vantaggi principali per il cliente risiedono nella velocità, ampiezza della scelta e personalizzazione del servizio, per le aziende nella possibilità di raccogliere informazioni sui clienti che acquistano on-line. Le opportunità concesse dal business to consumer sono le più rivoluzionarie: infatti, attraverso questo strumento, l impresa entra direttamente in contatto con il consumatore e quest ultimo si avvicina maggiormente alla fonte del prodotto acquistato. Inoltre il contatto telematico consente uno scambio biridezionale tra l azienda e il consumatore finale. Il relativo ritardo dei paesi europei, é in parte da attribuire alla diversa struttura del mercato statunitense sia per quanto riguarda la struttura dell offerta sia per quel che riguarda i processi di acquisto; non v é dubbio, infatti, che le barriere culturali costituiscano una delle principali criticità da superare per un affermazione significativa del nuovo paradigma del commercio elettronico. In generale, il futuro di queste forme di commercio elettronico, dipenderà dalla soluzione di alcuni problemi strutturali della rete, in particolare dalla possibilità di risolvere i problemi di sicurezza (soprattutto la possibilità di identificare gli interlocutori, la completa protezione delle trasmissioni dati) e la certezza del quadro normativo nel quale le transazioni internazionali on-line si collocano. 3-COMMERCIO ELETTRONICO TRA CONSUMATORI FINALI (CONSUMER-CONSUMER) Stato dell e-commerce Tiziana FERLICCA e Michela CEVOLO 10

11 Si tratta di una forma più recente di commercio elettronico che ha avuto attenzione e popolarità grazie al forte sviluppo sulla Rete dei siti di aste on-line; su tali siti gli utenti della Rete possono scambiare tra loro prodotti secondo il modello dell asta. Gli importi delle transazioni sono generalmente contenuti, e la scelta e l esecuzione della transazione é lasciata alle parti (il sito d asta non entra nel processo della transazione economica). 4-COMMERCIO ELETTRONICO INTRA-AZIENDALE (INTRA BUSINESS) Questo coinvolge un azienda con sedi distribuite sul territorio o un insieme d aziende appartenenti allo stesso gruppo. In tali situazioni, le esigenze di scambio di beni e servizi all interno delle unità della struttura possono essere soddisfatte attraverso la Rete ed essere accompagnate da un rendimento economico. Questo commercio presenta caratteristiche simili a quelle del business to business, con la restrizione che di norma il gruppo di soggetti coinvolti è chiuso, la transazione economica passa in secondo piano. Stato dell e-commerce Tiziana FERLICCA e Michela CEVOLO 11

12 CAPITOLO SECONDO 2.1 LO SVILUPPO DELL E-COMMERCE L e-commerce si sta sempre più diffondendo, anche se con tassi di incremento diversi nelle varie regioni del pianeta. Le imprese sono sempre più consapevoli delle potenzialità dell ecommerce e della diffusione di Internet, considerato come un importante dato di riferimento per valutare lo sviluppo delle attività di e-commerce IN EUROPA Il mercato europeo registra dati abbastanza promettenti per l ecommerce. Lo shopping on-line aumenta progressivamente seguendo le tracce del modello d oltreoceano in cui l incremento degli utenti ha determinato l aumento del numero di persone che decidono di provare l acquisto sul Web. La portata di vantaggi che l Europa può trarre dal commercio elettronico, dipenderanno dall esistenza di un contesto giuridico e istituzionale rispondente alle nuove problematiche. Un primo obiettivo consiste nel creare fiducia; infatti le imprese e i consumatori devono essere certi che il venditore e l acquirente siano effettivamente coloro che affermano di essere, è necessario inoltre garantire la riservatezza dei dati personali. Un secondo obiettivo consiste nel tutelare il diritto d autore e altri diritti correlati; i marchi commerciali sono strumenti importantissimi e svolgono un ruolo di primo piano nel mercato Stato dell e-commerce Tiziana FERLICCA e Michela CEVOLO 12

13 elettronico, tuttavia, il titolare di un marchio incontra ostacoli nel controllare che sia utilizzato in modo legittimo. Infine, della massima importanza è garantire un sistema fiscale chiaro e neutrale. L anonimato e la non rintracciabilità, che caratterizzano le transazioni economiche, possono creare nuove opportunità di evasione e di frode fiscale. In Europa, i consumatori finali continuano ad essere diffidenti verso i pagamenti on-line e verso i siti in generale e ritengono demotivante la difficoltà di contattare i negozianti virtuali in caso di problemi; nonostante ciò l e-commerce continua a crescere nei paesi UE. In Francia sta ottenendo risultati abbastanza buoni. Già nel corso del 2001 le vendite effettuate tramite Internet avevano registrato un raddoppio rispetto all anno precedente e le cifre del 2002 fanno sperare un incremento nuovamente significativo, anche se inferiore agli anni precedenti, in cui l e-commerce era passato dalle prime esperienze al business diffuso. La Gran Bretagna, per aiutare il commercio on-line, ha deciso di dare una mano alle piccole e medie imprese che vogliono fare affari sul Web; il Governo ha parlato di un piano d azione basato su agevolazioni fiscali per le aziende che intendono investire in Internet. La decisione di questo piano di sviluppo del business deriva dal fatto che le molte PMI non hanno colto le potenzialità del mezzo telematico e non sono quindi ancora approdate sul Web. Non mancano, però, i problemi. I ritardi nelle consegne, gli ordini sbagliati e vari altri disguidi potrebbero far tornare molti on-line shoppers sui loro passi. E quanto emerge dall indagine Stato dell e-commerce Tiziana FERLICCA e Michela CEVOLO 13

14 pubblicata da The Grocer magazine, la rivista inglese di riferimento per gli operatori britannici. L indagine è stata concentrata sui siti specializzati nella spesa on-line e principali operatori inglesi del settore sono stati testati rivelando contrattempi e problemi. Il peggiore tra tutti è risultato Asda ma anche Sainsbury, Waitrose, Tesco e Iceland. Il più efficiente nella fase preliminare, della ricezione dell ordine è stato Sainsbury, ma la grande celerità delle procedure di ordinazione e transazioni è stata poi seguita da una consegna errata nel prodotto scelto IN ITALIA L e-commerce in Italia sta superando le difficoltà nelle quali era inceppato nel corso del Molte società hanno trovato difficoltà per errati modelli di business e hanno dovuto affrontare ridimensionamenti con l obiettivo minimo di ricoprire i costi fissi. La maggiore attenzione ai costi di marketing, la migliore gestione delle problematiche per ottimizzare i servizi alla clientela, alcuni dei quali proposti a pagamento, la possibilità di sviluppare alleanze con imprese decise ad entrare nel mondo del commercio elettronico, sono le principali strade intraprese nel corso del 2002 per entrare nella nuova fase, quella adulta, contraddistinta da un migliore consolidamento nel mercato in Rete che consentirà un incremento destinato ad oscillare tra il 50% e il 100%. Il nostro Paese ha superato la Francia con 18 milioni di adulti connessi a Internet, ecco perché è ormai diventato il terzo mercato Stato dell e-commerce Tiziana FERLICCA e Michela CEVOLO 14

15 on-line in Europa. Meglio fanno solo la Svizzera e la Scandinavia ma l Italia sta colmando le distanze con il secondo anno di solida crescita. La società di ricerca statunitense sottolinea che con l incremento del 9%, che l Italia ha registrato nei suoi ultimi sei mesi, sono lontani i tempi del secondo trimestre del L adozione di tecnologia sta salendo vertiginosamente con drastici incrementi. In particolare, si promette una solida crescita nello shopping on-line, perché anche se l accesso on-line cresce, lo shopping via rete resta ancora basso. A due anni dal boom di Internet in Italia, le considerazioni sul futuro della Rete vertono ancora su alcuni interrogativi cruciali. Nello scorso mese di marzo secondo l analisi mensile condotta da Nielsen/NetRatings gli italiani che si sono collegati almeno una volta ai siti di e-commerce (dalle proprie abitazioni o dall ufficio) sono stati circa 3,3 milioni. Di fatto, quindi, almeno un navigatore su quattro ha cercato informazioni per acquistare qualcosa (o lo ha fatto sul serio) attraverso la Rete, trovando un offerta molto diversificata che va dai siti di aste (e bay.it) a quelli che offrono coupon e premi (come tuttogratis.it), dalle guide per lo shopping e la comparazione dei prezzi (lo shopping di Virgilio, di msn.it, il mall di iol, kelkoo) ai veri e propri negozi virtuali. Ognuno di noi comincia ad avere una propria storia sulla Rete. Questo significa che gli italiani stanno progressivamente superando la diffidenza anche nei confronti degli acquisti via Internet. Stato dell e-commerce Tiziana FERLICCA e Michela CEVOLO 15

16 L «anzianità» elevata sulla Rete di ogni singolo navigatore si trasforma in una maggiore predisposizione all acquisto di prodotti on-line, a fornire questa indicazione è l esperienza negli Stati Uniti. In sostanza, i principianti non hanno abbastanza confidenza con le dinamiche del Web e accedono alle aree di shopping dei siti, ma solo per acquisire informazioni NEL MONDO Il tanto atteso decollo dello shopping on-line, che doveva compensare la riduzione dei consumi negli Stati Uniti, appare illusorio. Le cifre del 2001 sarebbero inferiori a quelle del Anche se si stanno attendendo i primi dati ufficiali, sembra proprio che le vendite su Internet non abbiano raggiunto gli 11 miliardi di dollari a suo tempo previsti dagli analisti. Tra i fattori che spiegano questo tracollo sono: il rallentamento economico, i licenziamenti e le condizioni metereologiche eccezionalmente miti che hanno pesato sulle vendite di abbigliamento, sia su Internet sia sul commercio tradizionale. Alcuni analisti avevano scommesso sul panico provocato dagli attentati dell 11 settembre 2001, pensando che il timore di nuovi attacchi avrebbe indotto gli acquirenti a stare in casa e fare acquisti on-line, ma ciò non è accaduto. Tuttavia, alcuni siti se la cavano egregiamente, come il sito di aste on-line ebay, cha ha chiuso il 2001 con un bilancio più che positivo, potendo anche vantare una clientela molto fidelizzata. Stato dell e-commerce Tiziana FERLICCA e Michela CEVOLO 16

17 Molti analisti puntono anche sui buoni risultati per Amazon.com, il cui giro d affari potrebbe risultare migliore di quanto previsto. A parte poche eccezioni appare chiaro che il 2001 è stato per l e-commerce un brutto incubo e il risveglio potrebbe essere un altro brutto momento. Amazon.com è il più noto sito di commercio elettronico del pianeta, numero uno mondiale del settore; ideata nel 1994 da Jeff Bezos (un ex-banchiere appena trentenne che forse nemmeno immaginava la portata e la straordinaria vitalità della creatura che stava inventando) e lanciata sulla Rete nel All inizio vende solo libri on-line a prezzi più convenienti delle librerie tradizionali assicurando ai clienti tempi di consegna più rapidi. Oggi non vende più solo libri, che restano comunque il suo settore trainante, ma anche milioni di cd, videogiochi, giocattoli, dvd, cosmetici, articoli sportivi, video, aste on-line ed innumerevoli altri servizi. Amazon da sempre è con i conti in rosso nonostante il grande volume d affari sviluppato ma per la prima volta vede i suoi bilanci abbandonare il segno meno; aveva già previsto che le vendite sarebbero aumentate molto più rapidamente rispetto alle entrate. I dirigenti del sito spiegano questa tendenza con il fatto che, i prezzi di molti articoli informatici ed elettronici sono calati di prezzo nell arco dell anno, e che i consumatori si sono avventati sulle offerte speciali. Per il futuro Amazon prevede un aumento dal 4% al 5% delle entrate raggiungibile entro il quarto trimestre del prossimo anno. Con i suoi vertiginosi aumenti di fatturato in tempi brevissimi, con le sue perdite di capitale e con il suo trionfale ingresso in Stato dell e-commerce Tiziana FERLICCA e Michela CEVOLO 17

18 borsa, Amazon rappresenta un caso esemplare dello stato attuale della New Economy e quindi dell intero settore del B2C. Non è solo un azienda ma un fenomeno socioculturale, un simbolo, un intero mondo in espansione continua al punto che è difficile, oggi, dire dove e come andrà a finire. Esattamente come capita alla New Economy nel suo complesso; per questo che gli analisti non nascondono il loro scetticismo. Tirando le somme preferiscono aspettare per completare il quadro dello sviluppo del settore. Anche in Australia si stanno registrando dati significativi per quanto riguarda l e-commerce. L Australian Bureau of Statistics aveva recentemente pubblicato cifre molto interessanti, anche se secondo IDC il 35% degli acquisti fatti on-line dagli australiani è per ora concentrato su siti americani. Il successo del commercio elettronico sarebbe da imputare anche alle caratteristiche geografiche del continente australiano, dove per le grandi distanze e la distribuzione della popolazione, è spesso difficile reperire alcuni prodotti. Un problema al quale Internet può rispondere in modo efficace. Le transazioni on-line in Australia saranno di 45.3 miliardi di dollari nel 2006, una previsione davvero ottimistica se si considerano i 3,22 miliardi di dollari del Anche il Canada sta registrando una significativa crescita dell e-commerce, superando per certe categorie merceologiche persino gli Stati Uniti; infatti Statistics Canada afferma che il B2C si attesta sul 22% del totale della vendita on-line. Stato dell e-commerce Tiziana FERLICCA e Michela CEVOLO 18

19 2.2 LA SICUREZZA: ELEMENTO CHIAVE PER LO SVILUPPO DEL COMMERCIO ELETTRONICO Allo stato attuale la sicurezza di una transazione commerciale su Internet é certamente uno dei principali fattori frenanti della diffusione del commercio elettronico in Italia, come risulta dalla ricerca condotta da CommerceNet confermata dai dati forniti dall Osservatorio del commercio elettronico dell Università Bocconi secondo cui, l 80% del campione intervistato considera la garanzia di sicurezza il primo elemento di valutazione di un sito di e-commerce e il 18% non ha acquistato on-line, pur ammettendo un effettiva necessità o convenienza, in quanto preoccupato dal pagamento elettronico con carta di credito. La paura di consegnare alla rete il codice della propria carta di credito continua a frenare l esplosione del commercio elettronico. E nato un progetto di certificazione dei siti Internet, Web Trust, promosso negli Stati Uniti e sviluppato in Italia, come risposta alla brusca frenata che ha avuto il commercio elettronico. Il progetto prevede la certificazione dei siti Internet di vendita on-line, non solo dal punto di vista della transazione economica, ossia garantendo che il codice della propria carta di credito finisca in mano oneste, ma anche sotto l aspetto off-line. Ciò significa che i controlli vengono eseguiti sulla identità dell impresa che commercia, verificandone l efficienza e la professionalità e sul circuito bancario nel quale avvengono i pagamenti. Negli Stati Uniti, dove le carte di credito hanno ormai sostituito il denaro contante, i consumatori hanno piena consapevolezza che una frode su Internet é un fenomeno staticamente irrilevante rispetto alla possibilità di un utilizzo indebito della carta di credito Stato dell e-commerce Tiziana FERLICCA e Michela CEVOLO 19

20 in un acquisto tradizionale; ciò comunque non solleva le imprese che intendono intraprendere la strada del commercio elettronico dal porsi il problema della sicurezza. Sempre dagli Stati Uniti, ci viene un segnale estremamente significativo: il numero di transazioni commerciali su Internet aumenta in modo esponenziale sui siti che pubblicizzano la propria strategia di sicurezza mediante l uso di certificati digitali forniti da enti certificatori accreditati. Il trade-off si gioca tra la scelta di offrire una sicurezza molto elevata, ma sovente, costosa e complicata, e quella di rendere la vendita facile e gradevole, affidandosi in questo caso solo alla protezione del contenuto del messaggio con una semplice autenticazione delle parti. Questo tipo di decisione deve tener conto almeno dei seguenti fattori: valore medio unitario dei beni venduti; valore medio degli acquisti; particolari esigenze di certificazione dell identità; frequenza media di riacquisto. Il concetto di sicurezza nel caso di acquisti in Rete con pagamenti on-line assume, un significato più ampio rispetto a quello dato più tradizionalmente alla protezione del contenuto delle trasmissioni su una rete di telecomunicazioni. Infatti, nell ambito del commercio elettronico, il problema della sicurezza riguarda la certezza che il pagamento effettuato a fronte dell acquisto di un prodotto/servizio vada a buon fine, ciò significa in sostanza, che il fornitore deve essere certo dell identità dell acquirente e deve poter autenticare le Stato dell e-commerce Tiziana FERLICCA e Michela CEVOLO 20

21 informazioni che questi gli inviano attraverso la Rete, e il cliente a sua volta deve essere certo che dall altra parte del canale di comunicazione ci sia realmente l azienda, i prodotti che afferma di vendere e che nessuno possa intercettare o venire illecitamente a conoscenza dei dati che egli trasmette in linea. Il contributo maggiore alla sicurezza delle procedure on-line viene oggi dall utilizzo di specifici protocolli che gestiscono le diverse fasi di identificazione e autenticazione del fornitore e del cliente, nonché la sicurezza delle trasmissioni di dati sensibili (esempio tipico, i dati delle carte di credito). A questo punto, appare opportuno per completare il quadro accennare ai protocolli attualmente più diffusi per la creazione di un canale di comunicazione sicuro e riservato fra l acquirente (client) e il sito e-commerce (server).. Il protocollo SSL (Secure Socket Layer) può essere considerato lo standard di mercato per quanto riguarda la sicurezza della trasmissione dei dati su web; tale protocollo ideato dalla Netscape Corporation. Per risolvere contemporaneamente le esigenze di tutela degli attori coinvolti in una transazione in rete e di sicurezza nella trasmissione dei dati é nato il protocollo SET (Secure Elettronic Transaction) ideato da Visa e Mastecard con la collaborazione di grandi protagonisti dell IT quali Microsoft, IBM, ecc.. A differenza del protocollo SSL, in questo caso all azienda non pervengono i dati della carta di credito dell acquirente; questi sono inoltrati automaticamente all istituto bancario che, disponendo di un applicazione compatibile SET, sarà in grado di decodificarli e chiedere le necessarie Stato dell e-commerce Tiziana FERLICCA e Michela CEVOLO 21

22 autorizzazioni sui circuiti internazionali emittenti la carta di credito. Una nuova soluzione per la sicurezza nelle transazioni Internet è quanto promettono Unisys e Arcot, società che sviluppano strumenti d autenticazione e di controllo dell accesso a procedure transazionali. Le due società, infatti, hanno siglato un accordo per offrire un innovativo metodo d autenticazione di carte Visa agli istituti finanziari che adottano il processo di verifica e d autenticazione dei pagamenti elettronici sul Web capace di proteggere i conti bancari degli utenti attraverso una password. Il nuovo sistema permette ai titolari di carte di credito del circuito Visa un superiore controllo (nel tempo e nel luogo della transazione) sull utilizzo della tessera, riducendo il periodo di frodi e di uso non autorizzato. In tal modo Unisys e Arcort intendono garantire acquisti on-line quanto più sicuri possibile, a vantaggio della diffusione dell e-commerce. Dopo le carte di credito sta diventando ora possibile pagare utilizzando anche le carte di debito vale a dire Bancomat e PagoBancomat. E una di quelle novità che, sebbene in un primo momento possano passare inosservate, hanno come effetto finale quello di impattare pesantemente sulle abitudini dei consumatori, e di riflesso, sui fatturati dei protagonisti. Finora le uniche opzioni possibili riguardano le carte di credito (Mastercard, Visa, American Express, Diners e così via secondo le convenzioni dei diversi esercenti virtuali). Ma chi dispone solo del classico PagoBancomat è stato finora tagliato Stato dell e-commerce Tiziana FERLICCA e Michela CEVOLO 22

23 fuori dell e-commerce, le prime applicazioni pratiche stanno avendo inizio, a livello internazionale, in questi giorni. Il tutto è reso possibile da un nuovo standard mondiale, Ucaf (acronimo di Universal cardholder authentication field), di sicurezza per le carte di pagamento, lanciato da Europay International (cui fanno capo, tra gli altri, i marchi Mastercard e Maestro). Con questo nuovo standard, il titolare decide di effettuare un acquisto presso un esercente su Internet, attraverso un qualsiasi dispositivo, come il pc (ma anche il televisore, il cellulare e così via). Dopo essersi collegato con il sito dell esercente, il titolare emette una password di identificazione ed automaticamente la banca che ha emesso la carta, autentica il titolare e gli fornisce un numero-valore valido per quella transazione.la richiesta di acquisto arriva alla banca dell esercente, cioè all acquirer, che in tempo reale controlla presso la banca emittente il numero-valore di quella transazione. A questo punto, se i valori corrispondono, la banca acquirer autorizza la transazione, avendo la certezza dell identificazione del titolare e, quindi, del pagamento. Inoltre, aprire la possibilità di pagare su Internet anche alla carte di debito, significa, tra l altre cose, consentire di operare sul Web proprio alla fascia di utenti più attiva, quella dei giovani, che spesso non possiedono una carta di credito ma hanno un PagoBancomat. Infine, venditori e compratori on-line possono effettuare riscossioni o pagamenti attraverso un semplice e sicurissimo servizio di ; si tratta di un nuovo sistema di pagamento sostitutivo a quello bancario. Il sistema è nato per evitare il Stato dell e-commerce Tiziana FERLICCA e Michela CEVOLO 23

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Commercio elettronico

Commercio elettronico Commercio elettronico Definizione di un nuovo modo di commerciare La scoperta di un nuovo mondo Internet rappresenta un fenomeno raro nella storia della civiltà: crescita continua per oltre due decenni

Dettagli

LA NUOVA TERRITORIALITA IVA DELLE PRESTAZIONI DI E-COMMERCE

LA NUOVA TERRITORIALITA IVA DELLE PRESTAZIONI DI E-COMMERCE Circolare N. 70 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 8 ottobre 2010 LA NUOVA TERRITORIALITA IVA DELLE PRESTAZIONI DI E-COMMERCE Per commercio elettronico diretto sono da intendersi le operazioni

Dettagli

E-commerce Da una visione globale alla sicurezza. Rimini 24/03/2015

E-commerce Da una visione globale alla sicurezza. Rimini 24/03/2015 E-commerce Da una visione globale alla sicurezza Rimini 24/03/2015 Di cosa parliamo - E-commerce - Uno sguardo globale - L e-commerce in Europa - L e-commerce in Italia - Fatturato e-commerce in Italia

Dettagli

Acquisto con carta di credito. Acquisto con carta di credito

Acquisto con carta di credito. Acquisto con carta di credito Acquisto con carta di credito Vantaggio: facile da implementare Svantaggio: per un malintenzionato è più facile carpire il numero della carta attraverso Internet che non via telefono Svantaggio: credibilità

Dettagli

E-Commerce. Commerce, vendere sul web. Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano. stefano.mainetti@polimi.it. Trento, 4 marzo 2010

E-Commerce. Commerce, vendere sul web. Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano. stefano.mainetti@polimi.it. Trento, 4 marzo 2010 E-Commerce Commerce, vendere sul web Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano stefano.mainetti@polimi.it Trento, 4 marzo 2010 E-Commerce Commerce: una definizione Il termine e-commerce indica

Dettagli

Progetto Analisi del fenomeno della precoce mortalità delle imprese e del passaggio generazionale

Progetto Analisi del fenomeno della precoce mortalità delle imprese e del passaggio generazionale Progetto Analisi del fenomeno della precoce mortalità delle imprese e del passaggio generazionale progetto realizzato con il contributo Segreteria organizzativa Adeguarsi al cambiamento E-commerce e organizzazione

Dettagli

E-COMMERCE: COSA SIGNIFICA VENDERE ON LINE

E-COMMERCE: COSA SIGNIFICA VENDERE ON LINE E-COMMERCE: COSA SIGNIFICA VENDERE ON LINE E-commerce: cosa significa vendere on line.... Cos è il commercio elettronico....2 Comprare on line: un nuovo mondo o no?... 2.2. L accoglienza del cliente...

Dettagli

Finalità e metodologia dell indagine

Finalità e metodologia dell indagine RAPPORTO SULLE PROSPETTIVE DI SVILUPPO DEL TERZIARIO INNOVATIVO TORINESE Luglio 2012 Finalità e metodologia dell indagine Nelle pagine che seguono sono presentati i risultati di una indagine sul settore

Dettagli

articolo http://www.helpconsumatori.it/acquisti/format-confcommercio-il-web-cambia-gli-acquistianche-quelli-tradizionali/85671

articolo http://www.helpconsumatori.it/acquisti/format-confcommercio-il-web-cambia-gli-acquistianche-quelli-tradizionali/85671 Format-Confcommercio: il web cambia gli acquisti, anche quelli tradizionali Il web chiama al cambiamento anche i negozi tradizionali, che dovranno imparare a coinvolgere i clienti creando una esperienza

Dettagli

CASO DI STUDIO IWBAnk LA FAmOSA BAnCA OnLIne InCremenTA LA SICUrezzA per GArAnTIre migliori ServIzI AL CLIenTe

CASO DI STUDIO IWBAnk LA FAmOSA BAnCA OnLIne InCremenTA LA SICUrezzA per GArAnTIre migliori ServIzI AL CLIenTe IWBank La Famosa Banca Online Incrementa la Sicurezza per Garantire Migliori Servizi al Cliente Efficienza e Sicurezza: Vantaggi Competitivi per la Banca Online. Grazie al marchio VeriSign e alle sue tecnologie,

Dettagli

Il Commercio Elettronico

Il Commercio Elettronico Il Commercio Elettronico Ringraziamenti prof. Francesco Dalla Libera Corso di Commercio Elettronico, Dipartimento di Informatica, Università Ca' Foscari di Venezia. Moreno Marzolla INFN Sezione di Padova

Dettagli

La velocissima diffusione di Internet ha determinato la nascita e lo sviluppo

La velocissima diffusione di Internet ha determinato la nascita e lo sviluppo E-COMMERCE: ACQUISTARE ON-LINE La velocissima diffusione di Internet ha determinato la nascita e lo sviluppo del commercio elettronico (in inglese e-commerce ), che consiste nella compravendita di beni

Dettagli

e-commerce tecnologie informatiche offerta, ordine e pagamento vendita per corrispondenza art. 22, comma 1, n. 1, del Decreto Iva 633/72

e-commerce tecnologie informatiche offerta, ordine e pagamento vendita per corrispondenza art. 22, comma 1, n. 1, del Decreto Iva 633/72 Regole E-Commerce La vendita on line di beni materiali nei confronti dei consumatori finali, detta anche e-commerce, è di fatto una tradizionale cessione di beni, nella quale è la fase contrattualistica

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO. Gli ultimi sviluppi della tecnologia SSL

DOCUMENTO TECNICO. Gli ultimi sviluppi della tecnologia SSL Gli ultimi sviluppi della tecnologia SSL SOMMARIO + Introduzione 3 + Panoramica sull SSL 3 + Server Gated Cryptography: 4 la crittografia avanzata accessibile alla maggior parte degli utenti Web + SSL

Dettagli

GUIDA SULL E-COMMERCE E LA VENDITA ONLINE

GUIDA SULL E-COMMERCE E LA VENDITA ONLINE GUIDA SULL E-COMMERCE E LA VENDITA ONLINE 1 Indice Cos è l e-commerce?... 3 I principi fondamentali della vendita online... 7 La normativa in materia di e-commerce... 11 Lo spamming... 13 La tutela della

Dettagli

VENDERE ALL ESTERO 8.1 8.2 8.3

VENDERE ALL ESTERO 8.1 8.2 8.3 VENDERE ALL ESTERO 8 Vendere all estero... 125 8.1 Le differenze tra i mercati: un opportunità da cogliere... 128 8.2 Da esportatore per caso a international e-commerce manager!... 131 8.3 E per chi preferisce

Dettagli

Acquistare online con fiducia

Acquistare online con fiducia Acquistare online con fiducia Indice dei contenuti Introduzione 3 Pro e contro dello shopping online Vantaggi Svantaggi 5 6 Suggerimenti per acquistare online in maniera sicura Prima dell acquisto Durante

Dettagli

L attività tipica è la vendita attraverso negozi on-line (amazon, cdnow) e-mall o cybermall aste elettroniche (ebay) (B2C) (B2B)

L attività tipica è la vendita attraverso negozi on-line (amazon, cdnow) e-mall o cybermall aste elettroniche (ebay) (B2C) (B2B) Conoscere l e-commerce Fare e-commerce significa condurre affari su Internet Fra le attività principali vendita di prodotti e servizi marketing on-line collaborazione con aziende esterne gestione della

Dettagli

SICUREZZA NUOVE DIMENSIONI DEL COMMERCIO ELETTRONICO. (Dr. Riccardo Genghini Notaio nel distretto di Milano)

SICUREZZA NUOVE DIMENSIONI DEL COMMERCIO ELETTRONICO. (Dr. Riccardo Genghini Notaio nel distretto di Milano) SICUREZZA NUOVE DIMENSIONI DEL COMMERCIO ELETTRONICO (Dr. Riccardo Genghini Notaio nel distretto di Milano) Quale può essere il ruolo di un notaio nel mondo nella New Economy e del commercio elettronico?

Dettagli

Camp for Company. Business Model Generation La tela

Camp for Company. Business Model Generation La tela Camp for Company Business Model Generation La tela marzo 2013 Mario Farias 1 Business Model Generation Come creare un Business Model 2 Business Model Generation 3 Business Model Generation 4 I segmenti

Dettagli

E-COMMERCE TERRITORIALITA NELLE OPERAZIONI

E-COMMERCE TERRITORIALITA NELLE OPERAZIONI E-COMMERCE TERRITORIALITA NELLE OPERAZIONI FABRIZIO DOMINICI Dottore commercialista in Rimini www.dominiciassociati.com Via Marecchiese 314/d 47822 Rimini f.dominici@dominiciassociati.com DEFINIZIONE

Dettagli

CRESCITA DELLA DISTRIBUZIONE COMMERCIALE E NASCITA DI NUOVE TIPOLOGIE DI MARKETING

CRESCITA DELLA DISTRIBUZIONE COMMERCIALE E NASCITA DI NUOVE TIPOLOGIE DI MARKETING CRESCITA DELLA DISTRIBUZIONE COMMERCIALE E NASCITA DI NUOVE TIPOLOGIE DI MARKETING Dalla fine degli anni 70 la distribuzione commerciale italiana è stata protagonista di un imponente processo di cambiamento

Dettagli

La tecnologia ADSL. Cos è l ADSL

La tecnologia ADSL. Cos è l ADSL La tecnologia ADSL ADSL (Asymmetric Digital Subscriber Line) è una sigla che letteralmente significa linea di abbonamento digitale asimmetrica. Rappresenta ormai una realtà negli Stati Uniti per la connettività

Dettagli

Marketing. Lezione 15 Marketing relazionale e Internet. Università degli Studi di Padova A.A. 2012-2013 Dott.ssa Silvia Iacuzzi

Marketing. Lezione 15 Marketing relazionale e Internet. Università degli Studi di Padova A.A. 2012-2013 Dott.ssa Silvia Iacuzzi Marketing Lezione 15 Marketing relazionale e Internet Università degli Studi di Padova A.A. 2012-2013 Dott.ssa Silvia Iacuzzi Marketing nel 21mo secolo La new economy si basa sulla rivoluzione digitale

Dettagli

Funzioni di Back Office

Funzioni di Back Office Funzioni di Back Office SOCIETA' PER I SERVIZI BANCARI - SSB S.p.A. Sede Sociale e Direzione Generale: Via Faravelli, 14-20149 Milano - Cap.Soc. 10.763.984,27 int.vers. T: +39 02 3484.1 F: +39 02 3484.4098

Dettagli

BIBLIOGRAFIA. A. Mandelli, Internet Marketing, Mc Graw-Hill, 1998. P. Seybold, R. Marshak, Customers.com, Business International, 1998

BIBLIOGRAFIA. A. Mandelli, Internet Marketing, Mc Graw-Hill, 1998. P. Seybold, R. Marshak, Customers.com, Business International, 1998 BIBLIOGRAFIA A. Mandelli, Internet Marketing, Mc Graw-Hill, 1998 P. Seybold, R. Marshak, Customers.com, Business International, 1998 D. Peppers, M. Rogers, B. Dorf, Marketing One To One, Il Sole 24 Ore,

Dettagli

E-COMMERCE ASPETTI IVA. A Cura di Antonio Gigliotti

E-COMMERCE ASPETTI IVA. A Cura di Antonio Gigliotti E-COMMERCE ASPETTI IVA A Cura di Antonio Gigliotti Indice Indice 1. COMMERCIO ELETTRONICO DIRETTO E INDIRETTO 1.1. Commercio elettronico diretto e indiretto Pag. 2 2. COMMERCIO ELETTRONICO INDIRETTO Pag.

Dettagli

Centri Commerciali Naturali

Centri Commerciali Naturali Shopping Plus per i Centri Commerciali Naturali Le Fidelity Card per gli acquisti in città LA FIDELIZZAZIONE: COS È? La fidelizzazione consiste nell insieme di azioni mirate al mantenimento della clientela

Dettagli

Applicazioni delle reti. Dalla posta elettronica al telelavoro

Applicazioni delle reti. Dalla posta elettronica al telelavoro Applicazioni delle reti Dalla posta elettronica al telelavoro Servizi su Internet La presenza di una infrastruttura tecnologica che permette la comunicazione tra computer a distanze geografiche, ha fatto

Dettagli

Fiscal News N. 52. Novità per l e-commerce diretto dal 01.01.2015. La circolare di aggiornamento professionale 16.02.2015

Fiscal News N. 52. Novità per l e-commerce diretto dal 01.01.2015. La circolare di aggiornamento professionale 16.02.2015 Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 52 16.02.2015 Novità per l e-commerce diretto dal 01.01.2015 Dal 01.01.2015 molte le novità per il commercio elettronico diretto B2C. Categoria:

Dettagli

Aprire nuovi mercati con il web marketing e l e-commercel

Aprire nuovi mercati con il web marketing e l e-commercel Aprire nuovi mercati con il web marketing e l e-commercel CartaSi e i pagamenti online Firenze, 20 novembre 2009 Agenda 1CartaSi leader nei pagamenti a distanza Chi ècartasi Il mercato e-commerce di CartaSi

Dettagli

E-COMMERCE. Chi acquista beni o servizi con internet apprezza particolarmente:

E-COMMERCE. Chi acquista beni o servizi con internet apprezza particolarmente: E-COMMERCE Che cos è? Il commercio elettronico è la compravendita il marketing e la fornitura di prodotti e servizi attraverso un comune browser di pagine web. In generale acquistare vendere su internet

Dettagli

Economia e Politica agroalimentare

Economia e Politica agroalimentare Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria Facoltà di Agraria Economia e Politica agroalimentare Corso di Laurea: Scienze e Tecnologie Alimentari E-Commerce New economy Il concetto di "New

Dettagli

09 L Informatica nel mondo del lavoro. Dott.ssa Ramona Congiu

09 L Informatica nel mondo del lavoro. Dott.ssa Ramona Congiu 09 L Informatica nel mondo del lavoro Dott.ssa Ramona Congiu 1 L informatica in azienda Al giorno d oggi la quantità di informazioni in circolazione è talmente vasta che senza il supporto delle tecnologie

Dettagli

Novembre 2014. Commissioni interbancarie: legittime per la Corte di Giustizia quando forniscono benefici per gli esercenti

Novembre 2014. Commissioni interbancarie: legittime per la Corte di Giustizia quando forniscono benefici per gli esercenti Novembre 2014 Commissioni interbancarie: legittime per la Corte di Giustizia quando forniscono benefici per gli esercenti Andrea De Matteis, De Matteis Studio Legale Le commissioni interbancarie multilaterali

Dettagli

SCHEDA PAESE: ITALIA PICCOLE E MEDIE IMPRESE RICOST RUIRE LE PREMESSE PER UNA NUOVA CRESCITA IN COLLABORAZIONE CON: PICCOLE E MEDIE IMPRESE:

SCHEDA PAESE: ITALIA PICCOLE E MEDIE IMPRESE RICOST RUIRE LE PREMESSE PER UNA NUOVA CRESCITA IN COLLABORAZIONE CON: PICCOLE E MEDIE IMPRESE: PICCOLE E MEDIE IMPRESE SCHEDA PAESE: ITALIA PICCOLE E MEDIE IMPRESE: RICOST RUIRE LE PREMESSE PER UNA NUOVA CRESCITA IN COLLABORAZIONE CON: IN COLLABORAZIONE CON: L indagine Nel mese di ottobre 2010,

Dettagli

Studio Paolo Simoni. Dottori Commercialisti Associati CIRCOLARE N. 22/2015 NOVITA IN MATERIA DI IVA DAL 2015 SUI SERVIZI DIGITALI

Studio Paolo Simoni. Dottori Commercialisti Associati CIRCOLARE N. 22/2015 NOVITA IN MATERIA DI IVA DAL 2015 SUI SERVIZI DIGITALI Dott. Paolo Simoni Dott. Grazia Marchesini Dott. Alberto Ferrari Dott. Federica 0 Simoni Rag. Lidia Gandolfi Dott. Francesco Ferrari Dott. Enrico Ferra Dott. Agostino Mazziotti Bologna, 10/04/2015 Ai Signori

Dettagli

Rag. Silvano Nieri. Commercialista, Revisore Contabile, Curatore Fallimentare

Rag. Silvano Nieri. Commercialista, Revisore Contabile, Curatore Fallimentare Regime IVA del commercio elettronico REGIME IVA COMMERCIO ELETTRONICO INDIRETTO COMMERCIO ELETTRONICO DIRETTO PRESTAZIONI RESE A PRIVATI ITALIANI DA PARTE DI SOGGETTI EXTRA-UE PRESTAZIONI RESE A PRIVATI

Dettagli

Marketing. Lezione 16 Marketing relazionale e Internet. Università degli Studi di Padova A.A. 2009-2010 Dott.ssa Silvia Iacuzzi

Marketing. Lezione 16 Marketing relazionale e Internet. Università degli Studi di Padova A.A. 2009-2010 Dott.ssa Silvia Iacuzzi Marketing Lezione 16 Marketing relazionale e Internet Università degli Studi di Padova A.A. 2009-2010 Dott.ssa Silvia Iacuzzi Marketing nel 21mo secolo La new economy si basa sulla rivoluzione digitale

Dettagli

CAPITOLO III. Utenti che hanno scaricato contenuti digitali da internet nell'ultimo anno a pagamento. (downloader pay)

CAPITOLO III. Utenti che hanno scaricato contenuti digitali da internet nell'ultimo anno a pagamento. (downloader pay) CAPITOLO III Utenti che hanno scaricato contenuti digitali da internet nell'ultimo anno a pagamento (downloader pay) I COMPORTAMENTI DI CONSUMO DI CONTENUTI DIGITALI IN ITALIA IL CASO DEL FILE SHARING

Dettagli

Il programma. Elementi di e-commerce. Cosa è il commercio elettronico per le imprese e per le persone fisiche

Il programma. Elementi di e-commerce. Cosa è il commercio elettronico per le imprese e per le persone fisiche Il programma Elementi di e-commerce un punto di vista aziendale 1^ giornata: definizioni, scenario e introduzione all e-commerce 2^ giornata: i progetti B2B e B2C 3^ giornata: case history B2B e B2C e-commerce

Dettagli

Ecommerce. di Gianluca Diegoli. 1. Alcune leggende da sfatare

Ecommerce. di Gianluca Diegoli. 1. Alcune leggende da sfatare 7 Ecommerce di Gianluca Diegoli 1. Alcune leggende da sfatare Si pensa spesso, da parte di un imprenditore, all ecommerce come a una panacea per un fatturato stagnante, o peggio come un arma magica che

Dettagli

Il processo d acquisto online

Il processo d acquisto online Sitòfono Il processo online Come Sitòfono può inserirsi nel processo e migliorare le performance di vendita di un sito e-commerce? Internet è un ambiente molto competitivo. L utente che vuole fare un acquisto

Dettagli

Le insegne a LED rendono immediatamente riconoscibile un esercizio commerciale nel panorama cittadino.

Le insegne a LED rendono immediatamente riconoscibile un esercizio commerciale nel panorama cittadino. GUIDA PRATICA AI DISPLAY LUMINOSI A MESSAGGIO VARIABILE Che cosa sono, come funzionano e perché possono aumentare il fatturato di un esercizio commerciale LE INSEGNE A MESSAGGIO VARIABILE Le insegne luminose

Dettagli

Etichette elettroniche per gli scaffali Telepanel Millennium PLUS

Etichette elettroniche per gli scaffali Telepanel Millennium PLUS Portare la strategia di e-business fino agli scaffali... e oltre Etichette elettroniche per gli scaffali Telepanel Millennium PLUS Un offerta esclusiva IBM Punti fondamentali Portare l e-business fino

Dettagli

PartnerWorld. Straordinarie possibilità di crescita con. IBM Global Financing. Servizi finanziari per i Business Partner IBM. IBM Global Financing

PartnerWorld. Straordinarie possibilità di crescita con. IBM Global Financing. Servizi finanziari per i Business Partner IBM. IBM Global Financing PartnerWorld IBM Global Financing Straordinarie possibilità di crescita con IBM Global Financing Servizi finanziari per i Business Partner IBM ibm.com/partnerworld Accesso diretto a un avanzato servizio

Dettagli

Progettazione di un sistema informativo aziendale

Progettazione di un sistema informativo aziendale Università degli Studi di Torino Corso in Sistemi Informativi Aziendali Professor M. Segnan Progettazione di un sistema informativo aziendale per un negozio online di articoli sportivi Eseguito da Giovanni

Dettagli

Il mercato dell e-book: lettori e editori a confronto

Il mercato dell e-book: lettori e editori a confronto Il mercato dell e-book: lettori e editori a confronto 2/3 di Francesca Cosi e Alessandra Repossi Continua l inchiesta sull e-book in Italia: dopo aver visto che cos è e come funziona il libro digitale,

Dettagli

Axioma Business Consultant Program

Axioma Business Consultant Program Axioma Business Consultant Program L esclusivo programma Axioma riservato a Consulenti di Direzione, Organizzazione e Gestione Aziendale Le nostre soluzioni, il tuo valore Axioma da 25 anni è partner di

Dettagli

Hartmann Tresore Italia s.r.l.

Hartmann Tresore Italia s.r.l. Hartmann Tresore Italia s.r.l. Profilo società Hartmann Tresore Italia srl (HTI) è la società italiana di distribuzione di prodotti per la sicurezza passiva a marchio Hartmann Tresore AG. La casa madre

Dettagli

Caratteristiche e offerta commerciale

Caratteristiche e offerta commerciale Caratteristiche e offerta commerciale INDICE 1. Caratteristiche di sicurezza Pag. 2 2. Ambiente di Back-Office Merchant Pag. 4 3. Caratteristiche comuni Pag. 8 4. Servizi al consumatore Pag. 8 5. Condizioni

Dettagli

Bank of America Il Mobile Banking

Bank of America Il Mobile Banking Bank of America Il Mobile Banking Questa breve sintesi è solo un supporto alla comprensione del caso e non ne sostitusce la lettura. L analisi del caso avverrà venerdì 11 settembre pomeriggio (le domande

Dettagli

Il commercio elettronico: quali passi compiere per aprire la propria vetrina sul web

Il commercio elettronico: quali passi compiere per aprire la propria vetrina sul web 2012 Il commercio elettronico: quali passi compiere per aprire la propria vetrina sul web Progetto finanziato da Reggio Emilia 1 Sommario Le tipologie di e-commerce Gli strumenti per l allestimento di

Dettagli

OECD Communications Outlook 2009. Prospettive delle Comunicazioni dell OCSE 2009. Summary in Italian. Sintesi in italiano

OECD Communications Outlook 2009. Prospettive delle Comunicazioni dell OCSE 2009. Summary in Italian. Sintesi in italiano OECD Communications Outlook 2009 Summary in Italian Prospettive delle Comunicazioni dell OCSE 2009 Sintesi in italiano Questa decima edizione delle Prospettive biennali delle Comunicazioni dell OCSE evidenzia

Dettagli

LE STRATEGIE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

LE STRATEGIE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE LE STRATEGIE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE Prof. Fabio Musso Università degli Studi di Urbino Facoltà di Economia fabio.musso@uniurb.it pagina 1 Fasi del processo di sviluppo della strategia di internazionalizzazione

Dettagli

Architettura dei sistemi di database

Architettura dei sistemi di database 2 Architettura dei sistemi di database 1 Introduzione Come si potrà ben capire, l architettura perfetta non esiste, così come non è sensato credere che esista una sola architettura in grado di risolvere

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Our Mobile Planet: Italia

Our Mobile Planet: Italia Our Mobile Planet: Italia Identikit dell utente smartphone Maggio 2013 1 Riepilogo Gli smartphone sono diventati indispensabili nella nostra vita quotidiana. La penetrazione degli smartphone è aumentata

Dettagli

List Broking. Motivi per affittare o scambiare la propria lista d indirizzi

List Broking. Motivi per affittare o scambiare la propria lista d indirizzi List Broking Motivi per affittare o scambiare la propria lista d indirizzi La lista clienti, per tutti i tipi di aziende, è la base delle vendite ma può diventare anche una fonte di profitto spesso insospettabile.

Dettagli

"L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia"

L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia "L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia" Sintesi per la stampa Ricerca promossa da Microsoft e Confcommercio realizzata da NetConsulting Roma, 18 Marzo 2003 Aziende

Dettagli

ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA

ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA AREA FINANZA DISPENSE FINANZA Iniziativa Comunitaria Equal II Fase IT G2 CAM - 017 Futuro Remoto Servizi on-line Home Banking ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA Home Banking Antenati dell

Dettagli

Ciclo di formazione per PMI Marketing

Ciclo di formazione per PMI Marketing Ciclo di formazione per PMI Marketing Desiderate aggiornarvi sul mondo delle PMI? Ulteriori dettagli sui cicli di formazione PMI e sui Business- Tools sono disponibili su www.bancacoop.ch/business Ciclo

Dettagli

A cura di Manuela De Carlo e Silvia Canali Università IULM

A cura di Manuela De Carlo e Silvia Canali Università IULM A cura di Manuela De Carlo e Silvia Canali Università IULM L obiettivo dell overview è quello di fornire agli operatori un quadro d insieme sui principali cambiamenti avvenuti nel settore dei viaggi d

Dettagli

INFORMATIVA RIGUARDANTE LA PROTEZIONE E L UTILIZZO DEI DATI PERSONALI DA PARTE DI lamiakasa

INFORMATIVA RIGUARDANTE LA PROTEZIONE E L UTILIZZO DEI DATI PERSONALI DA PARTE DI lamiakasa INFORMATIVA RIGUARDANTE LA PROTEZIONE E L UTILIZZO DEI DATI PERSONALI DA PARTE DI lamiakasa anche ai sensi e per gli effetti dell art. 13, D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 La protezione dei dati personali

Dettagli

Come iniziare: quali sono primi fondamentali passi per realizzare un punto vendita di successo

Come iniziare: quali sono primi fondamentali passi per realizzare un punto vendita di successo Come iniziare: quali sono primi fondamentali passi per realizzare un punto vendita di successo La domanda preliminare: dove aprire un punto vendita? Le scelte di posizionamento geografico di nuove aperture

Dettagli

Buon pomeriggio. Grazie per questo invito. E un piacere doppio essere qui a questa tavola rotonda ed in questa splendida città. Tra le cose che vorrei portare alla vostra attenzione, vorrei innanzitutto

Dettagli

ITALIANI E E-COMMERCE: SEMPRE PIÙ NUMEROSI, ANCHE IN PREVISIONE DEGLI ACQUISTI DI NATALE

ITALIANI E E-COMMERCE: SEMPRE PIÙ NUMEROSI, ANCHE IN PREVISIONE DEGLI ACQUISTI DI NATALE ITALIANI E E-COMMERCE: SEMPRE PIÙ NUMEROSI, ANCHE IN PREVISIONE DEGLI ACQUISTI DI NATALE Luca Cassina Milano, 22 novembre 2011 Ricerca commissionata da PayPal Italia a GFK-Eurisko sugli atteggiamenti e

Dettagli

ATM: strategie ed innovazioni

ATM: strategie ed innovazioni ATM: strategie ed innovazioni Business e tecnologie Gli investimenti delle banche in tecnologia e nello sviluppo del canale Atm devono andare in direzione non solo dell efficienza e del cost saving, ma

Dettagli

I SERVIZI ON LINE L HOME BANKING

I SERVIZI ON LINE L HOME BANKING I SERVIZI ON LINE L HOME BANKING Antenati dell Home Banking sono il Remote Banking ed il Phone Banking. Il primo nasce negli anni 80 e realizza un interscambio informativo collegando, mediante linea telefonica

Dettagli

e-commerce approfondimento B2C

e-commerce approfondimento B2C e-commerce approfondimento B2C Revisione 01 Anno 2013 A chi si rivolge Vendere sulla rete non è solo avere un sito con un catalogo e la possibilità di pagare online, richiede un progetto aziendale a tutto

Dettagli

GUIDA DEFINITIVA PER GUADAGNARE VENDENDO SU EBAY E SU INTERNET.

GUIDA DEFINITIVA PER GUADAGNARE VENDENDO SU EBAY E SU INTERNET. GUIDA DEFINITIVA PER GUADAGNARE VENDENDO SU EBAY E SU INTERNET. In questa guida non parleremo di metodi che ti fanno guadagnare denaro senza far niente, come quelli che vediamo in vendita ogni giorno su

Dettagli

E-COMMERCE SEMPRE PIU DIFFUSO, 3 UTENTI DI ALFEMMINILE.COM SU 4 COMPRANO ABITUALMENTE ONLINE

E-COMMERCE SEMPRE PIU DIFFUSO, 3 UTENTI DI ALFEMMINILE.COM SU 4 COMPRANO ABITUALMENTE ONLINE Comunicato Stampa Milano, 27 novembre 2012 E-COMMERCE SEMPRE PIU DIFFUSO, 3 UTENTI DI ALFEMMINILE.COM SU 4 COMPRANO ABITUALMENTE ONLINE Vantaggio economico e facilità nel reperire i prodotti i key driver

Dettagli

X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza 1 Agenda 1CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi Il mercato e-commerce di CartaSi 3I vantaggi I vantaggi offerti da CartaSi I vantaggi offerti da

Dettagli

Sviluppare il piano di internet marketing:

Sviluppare il piano di internet marketing: Sviluppare il piano di internet marketing: concretizzare gli obiettivi ponderando i costi e Academy Milano, 20 Ottobre 2005 d.ssa Barbara Bonaventura barbara.bonaventura@mentis.it Mentis innovazione e

Dettagli

Online shopping. & Conversion. Performance Marketing dalla prima impressione all ultimo clic. tradedoubler.com

Online shopping. & Conversion. Performance Marketing dalla prima impressione all ultimo clic. tradedoubler.com Online shopping & Conversion Performance Marketing dalla prima impressione all ultimo clic I consumatori europei in cerca di ispirazione sui brand o sui prodotti da acquistare si rivolgono prima di tutto

Dettagli

SCHEDA TECNICA COMMERCIALE e-commerce La soluzione impresa per la gestione delle vendite con internet

SCHEDA TECNICA COMMERCIALE e-commerce La soluzione impresa per la gestione delle vendite con internet SCHEDA TECNICA COMMERCIALE e-commerce La soluzione impresa per la gestione delle vendite con internet PERCHE E-COMMERCE? Vendere sulla rete non è solo avere un sito con un catalogo e la possibilità di

Dettagli

Commercio elettronico B2C: e-tailing e servizi online

Commercio elettronico B2C: e-tailing e servizi online Commercio elettronico B2C: e-tailing e servizi online Dr. Stefano Burigat Dipartimento di Matematica e Informatica Università di Udine www.dimi.uniud.it/burigat stefano.burigat@uniud.it E-tailing retailing

Dettagli

Il Broker Il blog per l Intermediario Assicurativo RISULTATI DELLA RICERCA: Sei un intermediario 2.0?

Il Broker Il blog per l Intermediario Assicurativo RISULTATI DELLA RICERCA: Sei un intermediario 2.0? Il Broker Il blog per l Intermediario Assicurativo RISULTATI DELLA RICERCA: Sei un intermediario 2.0? A) CONSIDERAZIONI PRELIMINARI: LA RICERCA E IL TARGET 1. Il campione analizzato La ricerca, svolta

Dettagli

GUIDA ALL USO. COme pagare OnLIne e vivere tranquilli.

GUIDA ALL USO. COme pagare OnLIne e vivere tranquilli. GUIDA ALL USO. Come pagare online e vivere tranquilli. Indice PayPal, il tuo conto online...pag.3 Ti sei appena registrato? Completa l attivazione del conto in 3 passi...pag.4 1. Conferma il tuo indirizzo

Dettagli

La scelta del web hosting per l e-commerce

La scelta del web hosting per l e-commerce La scelta del web hosting per l e-commerce E-commerce day Genova 7 ottobre 2013 Relatore: Filippo De Cecco filippo.dececco@upprovider.it Performance di un sito e-commerce Strangeloop ha costruito una interessante

Dettagli

La tv digitale: innovazione ed economia

La tv digitale: innovazione ed economia La tv digitale: innovazione ed economia Giuseppe Richeri Università della Svizzera Italiana, Lugano Il processo d innovazione in atto L applicazione delle tecniche digitali ai mezzi di comunicazione oggi

Dettagli

Il futuro è digitale

Il futuro è digitale GABBIANO 149 XII OK_Layout 1 28/02/2013 16:48 Pagina 4 Il futuro è digitale di SILVIA MEYER Poste Italiane punta sull innovazione e sull integrazione dei servizi. Ne parliamo con Vincenzo Pompa, amministratore

Dettagli

Web Communication Strategies

Web Communication Strategies Web Communication Strategies The internet is becoming the town square for the global village of tomorrow. Bill Gates 1 ottobre 2013 Camera di Commercio di Torino Barbara Monacelli barbara.monacelli@polito.it

Dettagli

la felicità con Internet

la felicità con Internet Progetto Happy visibilità e promozioni web per Rivenditori al pubblico dei settori: Ufficio Tecnico Servizi Informatica Scuola Scrittura Cartotecnica Telefonia - Audio Video Fotografia Regali - Fantasie

Dettagli

Rassegna Stampa Estratti dagli articoli più significativi

Rassegna Stampa Estratti dagli articoli più significativi Rassegna Stampa Estratti dagli articoli più significativi SMS A TUTTA FORZA Pubblicità: cresce quella sul cellulare. Perché una campagna sms è efficace, immediata ed economica. È l invenzione preferita

Dettagli

AMMINISTRAZIONE AZIENDALE E-COMMERCE

AMMINISTRAZIONE AZIENDALE E-COMMERCE ` This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

SIAMO I PRIMI E GLI UNICI AL MONDO A PAGARE I NOSTRI UTENTI MENTRE GUARDANO LA TV

SIAMO I PRIMI E GLI UNICI AL MONDO A PAGARE I NOSTRI UTENTI MENTRE GUARDANO LA TV SIAMO I PRIMI E GLI UNICI AL MONDO A PAGARE I NOSTRI UTENTI MENTRE GUARDANO LA TV CHI SIAMO Presentazione versione 1.0 MoneyBoxTv - pag.0 Moneyboxtv è un marchio e un progetto di proprietà della società

Dettagli

PENSA IN GRANDE, VIVI MICRO!

PENSA IN GRANDE, VIVI MICRO! I N F I N I T Y P R O J E C T PENSA IN GRANDE, VIVI MICRO! L avvento del web 2.0 ha modificato radicalmente il modo di pensare e sviluppare i processi aziendali. Velocità, precisione, aggiornamento continuo

Dettagli

ebay.it La categoria Consumer Tech su ebay.it

ebay.it La categoria Consumer Tech su ebay.it ebay.it La categoria Consumer Tech su ebay.it 1 Dimensione della categoria La categoria Consumer Tech oggi non solo è tra le categorie più grandi per numero di prodotti, ma è al primo posto per numero

Dettagli

Microsoft DCCN. Digital Commerce & Campaign Network. Guida operativa per i Partner

Microsoft DCCN. Digital Commerce & Campaign Network. Guida operativa per i Partner Microsoft DCCN Digital Commerce & Campaign Network Guida operativa per i Partner Edizione Marzo 2012 Introduzione La straordinaria evoluzione dei comportamenti dei consumatori nell era digitale ha senza

Dettagli

Ciclo di formazione per PMI Ricerca di mercato

Ciclo di formazione per PMI Ricerca di mercato Ciclo di formazione per PMI Ricerca di mercato Desiderate aggiornarvi sul mondo delle PMI? Ulteriori dettagli sui cicli di formazione PMI e sui Business- Tools sono disponibili su www.bancacoop.ch/business

Dettagli

A cura di: Giorgia Grifoni Beatrice Renzi

A cura di: Giorgia Grifoni Beatrice Renzi Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Scuola di Economia Corso di Strategie d impresa (a.a. 2013-2014) Prof. Tonino Pencarelli Dott. Mauro Dini A cura di: Giorgia Grifoni Beatrice Renzi Obiettivo Introdurre

Dettagli

Una soluzione di collaborazione completa per aziende di medie dimensioni

Una soluzione di collaborazione completa per aziende di medie dimensioni Una soluzione di collaborazione completa per aziende di medie dimensioni La tua azienda è perfettamente connessa? È questa la sfida cruciale dell attuale panorama aziendale virtuale e mobile, mentre le

Dettagli

Rete di computer mondiale e ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa

Rete di computer mondiale e ad accesso pubblico. Attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa Sommario Indice 1 Internet 1 1.1 Reti di computer........................... 1 1.2 Mezzo di comunicazione di massa - Mass media.......... 2 1.3 Servizi presenti su Internet - Word Wide Web........... 3

Dettagli

CAPITOLO 11 G. Pellicelli INTEGRAZIONE VERTICALE E INTEGRAZIONE ORIZZONTALE

CAPITOLO 11 G. Pellicelli INTEGRAZIONE VERTICALE E INTEGRAZIONE ORIZZONTALE UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI URBINO Carlo Bo FACOLTA' DI ECONOMIA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA AZIENDALE CAPITOLO 11 G. Pellicelli INTEGRAZIONE VERTICALE E INTEGRAZIONE ORIZZONTALE Alessandro

Dettagli

GSG International S.p.a.

GSG International S.p.a. GSG INTERNATIONAL S.P.A. 1. PROFILO DELLA SOCIETÀ Giesse, marchio principale di Giesse Gruppo Industriale, è dal 1965 leader europeo nella produzione di meccanismi ed accessori per serramenti in alluminio.

Dettagli

Il successo degli Sms nella comunicazione ai clienti

Il successo degli Sms nella comunicazione ai clienti gennaio 2012 COVER STORY Il successo degli Sms nella comunicazione ai clienti La messaggistica si afferma come lo strumento più semplice ed efficace per la promozione di prodotti e servizi. Intervista

Dettagli

INDICE. 1. Agenzia di viaggi leader nel Sud Europa

INDICE. 1. Agenzia di viaggi leader nel Sud Europa INDICE 1. Agenzia di viaggi leader nel Sud Europa 2. Una storia di successo 3. Valori che fanno la differenza Prezzo Servizio clienti Sicurezza degli acquisti Facilità e flessibilità Innovazione e tecnologia

Dettagli