Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale"

Transcript

1 ORIGINALE COMUNE DI ASCIANO PROVINCIA DI SIENA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Adunanza del 15/05/2008 Deliberazione n 66 Oggetto: Approvazione schema di convenzione tra comune e banca Monte dei Paschi di Siena S.p.a. per incasso e rendicontazione dell'imposta comunale sugli immobili (I.C.I.) L anno 2008 il giorno quindici del mese di maggio alle ore 8.00 in Asciano, nella sala della Giunta Comunale. Adunatasi la Giunta Comunale, previa la trasmissione degli inviti scritti, avvenuta nei modi e termini di legge, sono intervenuti i Signori: Presenti 1 Pianigiani Roberto Sindaco X 2 Magini Enzo Vice Sindaco X 3 Becatti Mauro Assessore X 4 Cucini Elisa Assessore X 5 Fregoli Silvia Assessore X 6 Moscadelli Andrea Assessore X Assenti 6 0 Presiede il Dott. Pianigiani Roberto nella sua qualità di Sindaco e partecipa il Segretario Comunale Dr. Capalbo Angelo che cura la redazione del presente verbale. Previa verifica che il numero degli invitati è sufficiente, si passa alla trattazione degli affari all ordine del giorno.

2 PARERI Premesso che la proposta di deliberazione in ordine al seguente oggetto: Approvazione schema di convenzione tra comune e banca Monte dei Paschi di Siena S.p.a. per incasso e rendicontazione dell'imposta comunale sugli immobili (I.C.I.) ha conseguito i pareri secondo quanto prescritto dall art. 49 del D. Lgs. 18/08/2000 n. 267 nelle seguenti risultanze: Parere in ordine alla regolarità tecnica ai sensi dell art. 49 del D. Lgs. 18/08/2000 n IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Parere in ordine alla regolarità contabile ai sensi dell art. 49 del D. Lgs. 18/08/2000 n IL RESPONSABILE DI RAGIONERIA

3 LA GIUNTA COMUNALE PREMESSO CHE - l'art. 52 del D.Lgs. n. 446 attribuisce ai Comuni la facoltà di disciplinare autonomamente, con apposito Regolamento, i vari aspetti tecnici, giuridici, organizzativi e gestionali delle entrate, anche tributarie e che il potere regolamentare generale sancito dall art. 52 include la facoltà di scegliere la modalità di gestione e riscossione dei tributi; - con deliberazione Consiliare n. 15 del , e successive modifiche, il Comune di Asciano ha approvato il proprio Regolamento comunale per l applicazione dell imposta comunale sugli immobili - I.C.I., - con deliberazione, in ultimo, del Consiglio Comunale n. 14 del sono state apportate modifiche ed integrazioni al regolamento comunale di cui sopra, tra le quali, l introduzione della riscossione diretta dell I.C.I. VISTO l art. 10 del regolamento comunale I.C.I. così come sostituito con delibera consiliare n. 14 del , che in materia di esecuzione di versamenti I.C.I., prevede, che i soggetti obbligati, eseguano i versamenti, sia in autotassazione che a seguito di accertamenti, direttamente al comune, tramite conto corrente postale intestato alla tesoreria comunale; VISTO che lo stesso articolo 10 del vigente regolamento comunale prevede inoltre che la Giunta Comunale annualmente provveda all adozione di atti eventualmente necessari per applicare altre modalità di riscossione diretta; RITENUTO di dover estendere le modalità di pagamento in autotassazione e in accertamento dell imposta di che trattasi, tramite il sistema bancario con eventuale utilizzo di mezzi alternativi al contante, per offrire al contribuente la possibilità di scegliere tra le forme diverse quella a lui conveniente; VISTO lo schema di convenzione, per disciplinare le modalità di riscossione dell imposta comunale sugli immobili tramite il sistema bancario con la banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Tesoriere Comunale; VISTO in particolare che la convenzione con Banca Monte dei Paschi prevede una commissione unitaria massima di Euro 1,00 a carico del contribuente; VISTI i D.Lgs , n. 504 e , n. 446; VISTO il D.Lgs , n. 267 recante il testo unico delle leggi sull ordinamento degli enti locali; VISTI i pareri favorevoli sotto il profilo tecnico e contabile, di cui all art. 49 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267; Con voti unanimi, espressi nelle forme di legge; DELIBERA 1. di incassare dall anno 2008 i versamenti ICI in autotassazione e in accertamento anche tramite il sistema bancario; 2. di approvare conseguentemente l apposito schema di convenzione che allegato alla presente ne costituisce parte integrante e sostanziale, da stipulare con la Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. piazza Salimbeni, Siena; 3. di dare atto che la seguente convenzione non comporta alcun onere per il bilancio comunale; 4. di autorizzare il responsabile del servizio finanziario, Rag. Sabrina Materozzi alla firma della convenzione; 5. di dichiarare, con separata votazione, la presente deliberazione immediatamente eseguibile, ai sensi dell art. 134, comma 3 del T.U. delle leggi sull ordinamento degli enti locali approvato con D.lgs , n. 267.

4 COMUNE DI ASCIANO PROVINCIA DI SIENA CONVENZIONE CON LA BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.p.A. PER DISCIPLINARE LE MODALITA' DI RISCOSSIONE DELL'I.C.I. (IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI) L anno DUEMILAOTTO, il giorno..(..) del mese di nella sede comunale posta in Asciano, con la presente scrittura privata, PREMESSO CHE - con D.Lgs , n. 446 sono state emanate le norme di riordino dei tributi locali; - l'art. 52 dello stesso D.Lgs. n. 446 attribuisce ai Comuni la facoltà di disciplinare autonomamente, con apposito Regolamento, i vari aspetti tecnici, giuridici, organizzativi e gestionali delle entrate, anche tributarie e che il potere regolamentare generale sancito dall art. 52 include la facoltà di scegliere la modalità di gestione e riscossione dei tributi; - con deliberazione Consiliare n. 15 del , e successive modifiche di cui in ultimo con la delibera consiliare n. 14 del , il Comune di Asciano ha approvato il proprio Regolamento comunale per l applicazione dell imposta comunale sugli immobili - I.C.I., che in materia di esecuzione di versamenti I.C.I., prevede, all'art. 10, che i soggetti obbligati, eseguano i versamenti, sia in autotassazione che a seguito di accertamenti, direttamente al comune, tramite conto corrente postale intestato alla tesoreria comunale. Lo stesso articolo prevede inoltre che la Giunta Comunale annualmente provveda all adozione di atti eventualmente necessari per applicare altre modalità di riscossione diretta; - il Comune di Asciano ha affidato il proprio servizio di tesoreria, per il periodo , alla Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A., mediante convenzione sottoscritta il 28 marzo 2007; - il Comune di Asciano ha chiesto alla Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. la disponibilità a sperimentare, in aggiunta agli altri canali, l'incasso dei versamenti volontari e a seguito di accertamenti (ICI violazioni) effettuati dai soggetti passivi dell'i.c.i. presso i propri sportelli; - a conclusione di un ciclo di incontri con il Comune di Asciano, la Banca sopra citata ha manifestato la propria disponibilità ad aderire alla richiesta in termini, evidenziando le modalità e le condizioni applicative da trasferire in apposito strumento contrattuale, TUTTO CIO' PREMESSO, TRA - il Comune di Asciano - C.F. n con sede in Asciano, Corso Matteotti, n. 45 ( in seguito per brevità, denominato Comune ) rappresentato dal Rag. Sabrina Materozzi, la quale interviene nel presente atto in virtù dei poteri che gli derivano dal decreto sindacale n. 2 del ed in esecuzione della Deliberazione della Giunta Comunale n.... del...; - la Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. - C.F. n , con sede Legale in Siena, Piazza Salimbeni n. 3 (in seguito, per brevità, denominata "Banca"),..rappresentata da..., (nato/a a... il...) domiciliato per la carica presso la Sede Sociale sopraindicata, munito dei necessari poteri; SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO APPRESSO ART La Banca provvederà alla riscossione volontaria e a seguito di accertamenti dei versamenti che i contribuenti effettueranno a titolo di Imposta Comunale sugli Immobili dovuta al Comune di Asciano. 2. I versamenti potranno essere effettuati presso l'intera rete di sportelli del Tesoriere Comunale Banca Monte dei Paschi di Siena, nei giorni e negli orari di apertura al pubblico.

5 3. Il servizio sarà, di norma, attivo nei periodi stabiliti dalla legge, entro i quali possono effettuarsi i versamenti in acconto ed a saldo (attualmente: entro il 16 giugno e dal 1 al 16 dicembre), fatte salve eventuali proroghe di legge. 4. La Banca, tuttavia, non potrà rifiutare la riscossione dell'imposta oltre i termini come sopra individuati. 5. Resta espressamente esclusa dall'ambito della presente convenzione la riscossione coattiva dell'i.c.i.. ART I dati personali che, di conseguenza, la Banca verrà a possedere saranno trattati nel rispetto e nei limiti di cui alla Legge n. 196/203 ("Privacy"). ART La Banca organizzerà e svolgerà il servizio secondo le procedure di cui dispone o riterrà di dotarsi, nel sostanziale rispetto, comunque, dei seguenti principi: a) la Banca provvederà ad introitare le somme versate dai contribuenti che esibiranno gli appositi bollettini, approvati con Decreto Interministeriale - privi di cancellature, abrasioni o correzioni e completi di tutti i dati e gli elementi previsti dal tracciato, procedendo al contestuale addebito in c/c, qualora il contribuente sia proprio cliente correntista, ovvero alla riscossione del contante negli altri casi; b) la Banca rilascerà al contribuente la sezione del bollettino denominata "ricevuta" del versamento con idonea dicitura, anche con modalità informatiche, contenente, i seguenti dati: - denominazione della Banca ovvero codice ABI; - codice identificativo dello sportello che esegue l'operazione; - dicitura "PAGATO" o "INCASSATO" o simili; - indicazione della data in cui viene effettuata l'operazione di riscossione; c) analoga dicitura verrà apposta sull'altra sezione del bollettino denominata "certificato di accreditamento", trattenuta, per le successive incombenze, dallo sportello bancario che effettua la riscossione; d) la Banca non è tenuta a fornire al contribuente notizie o chiarimenti circa i contenuti o la compilazione dei citati bollettini postali, restando espressamente convenuto che, per tali esigenze, il contribuente sarà invitato a rivolgersi ai competenti Uffici del Comune; e) il Comune riconosce valore liberatorio alla ricevuta sub b), rilasciata dalla Banca al versante per l'operazione di riscossione effettuata. ART Il terzo giorno lavorativo di ciascuna settimana, la Banca riverserà al Comune l'intero ammontare dei versamenti riscossi nella settimana precedente, e trasmetterà, tramite il tesoriere comunale, la rendicontazione degli incassi su flusso telematico con cadenza quindicinale. 2. Per eventuali contestazioni la Banca, a richiesta, rimetterà l'originale della sezione del bollettino denominata "certificato di accreditamento", trattenuta presso i propri sportelli incassatori. ART La Banca percepirà, a fronte del servizio oggetto della presente convenzione e per ciascun bollettino: - una commissione unitaria massima di. 1,00 (euro uno/00), a carico del contribuente; 2. L'a condizione di cui sopra sarà oggetto di consensuale revisione all'inizio di ciascun anno di validità della presente convenzione, anche in funzione di possibili adempimenti diversi o aggiuntivi dipendenti da norme di legge o regolamenti, nonché dall'adozione, di possibili automatismi gestionali. ART Il Comune si impegna a dare ampia informativa allacittadinanza mediante i consueti mezzi di comunicazione, in particolare per quanto concerne la possibilità di pagare l I.C.I. presso la Banca. ART. 7

6 1. La presente convenzione avrà validità dalla data di sottoscrizione fino al , rinnovabile ai sensi di legge. 2. In relazione alle innovazioni normative che potranno essere introdotte nel comparto della riscossione dei tributi locali, anche per quanto concerne l'adozione di eventuali modalità e strumenti informatici, nonché in conseguenza delle modifiche legislative e regolamentari che potranno essere introdotte in materia di pagamenti, le parti - in aggiunta a quanto descritto nel precedente art. 5 - si riservano, all'occorrenza, di effettuare una congiunta revisione della presente convenzione e di concordare, ove necessario, i correttivi ritenuti opportuni, restando sin d'ora inteso che, in difetto di accordo, la convenzione medesima si considererà automaticamente risolta. ART Per gli effetti della presente Convenzione e per tutte le conseguenze dalla stessa derivanti, le parti eleggono il proprio domicilio presso le rispettive sedi, come di seguito indicato: Comune di Asciano: Corso G.Matteotti, n. 45 Asciano; Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A.: Piazza Salimbeni 3 Siena ART Per la definizione delle controversie che dovessero insorgere per l'interpretazione o nella esecuzione del presente contratto, competente è il Foro di Siena. Letto, confermato e sottoscritto COMUNE DI ASCIANO.. BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.P.A...

7 IL SEGRETARIO GENERALE Angelo Capalbo IL SINDACO Roberto Pianigiani CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE Copia della presente deliberazione è stata pubblicata all Albo Pretorio di questo Comune in data odierna e vi rimarrà per 15 gg. consecutivi. Asciano lì, 17/05/2008 Il Segretario Generale Angelo Capalbo La stessa deliberazione : [ X ] È resa immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4 del D. Lgs. 18 agosto 2000 n Asciano lì, 17/05/2008 Il Segretario Generale Angelo Capalbo Divenuta esecutiva per il termine decorso di giorni dieci, ai sensi dell art. 134, comma 3, del d. Lgs. 18 agosto 2000 n Asciano lì, Il Segretario Generale Angelo Capalbo

8 COPIA COMUNE DI ASCIANO PROVINCIA DI SIENA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Adunanza del 15/05/2008 Deliberazione n 66 Oggetto: Approvazione schema di convenzione tra comune e banca Monte dei Paschi di Siena S.p.a. per incasso e rendicontazione dell'imposta comunale sugli immobili (I.C.I.) L anno 2008 il giorno quindici del mese di maggio alle ore 8.00 in Asciano, nella sala della Giunta Comunale. Adunatasi la Giunta Comunale, previa la trasmissione degli inviti scritti, avvenuta nei modi e termini di legge, sono intervenuti i Signori: Presenti 1 Pianigiani Roberto Sindaco X 2 Magini Enzo Vice Sindaco X 3 Becatti Mauro Assessore X 4 Cucini Elisa Assessore X 5 Fregoli Silvia Assessore X 6 Moscadelli Andrea Assessore X Assenti 6 0 Presiede il Dott. Pianigiani Roberto nella sua qualità di Sindaco e partecipa il Segretario Comunale Dr. Capalbo Angelo che cura la redazione del presente verbale. Previa verifica che il numero degli invitati è sufficiente, si passa alla trattazione degli affari all ordine del giorno.

9 PARERI Premesso che la proposta di deliberazione in ordine al seguente oggetto: Approvazione schema di convenzione tra comune e banca Monte dei Paschi di Siena S.p.a. per incasso e rendicontazione dell'imposta comunale sugli immobili (I.C.I.) ha conseguito i pareri secondo quanto prescritto dall art. 49 del D. Lgs. 18/08/2000 n. 267 nelle seguenti risultanze: Parere in ordine alla regolarità tecnica ai sensi dell art. 49 del D. Lgs. 18/08/2000 n IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Fto Parere in ordine alla regolarità contabile ai sensi dell art. 49 del D. Lgs. 18/08/2000 n IL RESPONSABILE DI RAGIONERIA Fto

10 LA GIUNTA COMUNALE PREMESSO CHE - l'art. 52 del D.Lgs. n. 446 attribuisce ai Comuni la facoltà di disciplinare autonomamente, con apposito Regolamento, i vari aspetti tecnici, giuridici, organizzativi e gestionali delle entrate, anche tributarie e che il potere regolamentare generale sancito dall art. 52 include la facoltà di scegliere la modalità di gestione e riscossione dei tributi; - con deliberazione Consiliare n. 15 del , e successive modifiche, il Comune di Asciano ha approvato il proprio Regolamento comunale per l applicazione dell imposta comunale sugli immobili - I.C.I., - con deliberazione, in ultimo, del Consiglio Comunale n. 14 del sono state apportate modifiche ed integrazioni al regolamento comunale di cui sopra, tra le quali, l introduzione della riscossione diretta dell I.C.I. VISTO l art. 10 del regolamento comunale I.C.I. così come sostituito con delibera consiliare n. 14 del , che in materia di esecuzione di versamenti I.C.I., prevede, che i soggetti obbligati, eseguano i versamenti, sia in autotassazione che a seguito di accertamenti, direttamente al comune, tramite conto corrente postale intestato alla tesoreria comunale; VISTO che lo stesso articolo 10 del vigente regolamento comunale prevede inoltre che la Giunta Comunale annualmente provveda all adozione di atti eventualmente necessari per applicare altre modalità di riscossione diretta; RITENUTO di dover estendere le modalità di pagamento in autotassazione e in accertamento dell imposta di che trattasi, tramite il sistema bancario con eventuale utilizzo di mezzi alternativi al contante, per offrire al contribuente la possibilità di scegliere tra le forme diverse quella a lui conveniente; VISTO lo schema di convenzione, per disciplinare le modalità di riscossione dell imposta comunale sugli immobili tramite il sistema bancario con la banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Tesoriere Comunale; VISTO in particolare che la convenzione con Banca Monte dei Paschi prevede una commissione unitaria massima di Euro 1,00 a carico del contribuente; VISTI i D.Lgs , n. 504 e , n. 446; VISTO il D.Lgs , n. 267 recante il testo unico delle leggi sull ordinamento degli enti locali; VISTI i pareri favorevoli sotto il profilo tecnico e contabile, di cui all art. 49 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267; Con voti unanimi, espressi nelle forme di legge; DELIBERA 1. di incassare dall anno 2008 i versamenti ICI in autotassazione e in accertamento anche tramite il sistema bancario; 2. di approvare conseguentemente l apposito schema di convenzione che allegato alla presente ne costituisce parte integrante e sostanziale, da stipulare con la Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. piazza Salimbeni, Siena; 3. di dare atto che la seguente convenzione non comporta alcun onere per il bilancio comunale; 4. di autorizzare il responsabile del servizio finanziario, Rag. Sabrina Materozzi alla firma della convenzione; 5. di dichiarare, con separata votazione, la presente deliberazione immediatamente eseguibile, ai sensi dell art. 134, comma 3 del T.U. delle leggi sull ordinamento degli enti locali approvato con D.lgs , n. 267.

11 COMUNE DI ASCIANO PROVINCIA DI SIENA CONVENZIONE CON LA BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.p.A. PER DISCIPLINARE LE MODALITA' DI RISCOSSIONE DELL'I.C.I. (IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI) L anno DUEMILAOTTO, il giorno..(..) del mese di nella sede comunale posta in Asciano, con la presente scrittura privata, PREMESSO CHE - con D.Lgs , n. 446 sono state emanate le norme di riordino dei tributi locali; - l'art. 52 dello stesso D.Lgs. n. 446 attribuisce ai Comuni la facoltà di disciplinare autonomamente, con apposito Regolamento, i vari aspetti tecnici, giuridici, organizzativi e gestionali delle entrate, anche tributarie e che il potere regolamentare generale sancito dall art. 52 include la facoltà di scegliere la modalità di gestione e riscossione dei tributi; - con deliberazione Consiliare n. 15 del , e successive modifiche di cui in ultimo con la delibera consiliare n. 14 del , il Comune di Asciano ha approvato il proprio Regolamento comunale per l applicazione dell imposta comunale sugli immobili - I.C.I., che in materia di esecuzione di versamenti I.C.I., prevede, all'art. 10, che i soggetti obbligati, eseguano i versamenti, sia in autotassazione che a seguito di accertamenti, direttamente al comune, tramite conto corrente postale intestato alla tesoreria comunale. Lo stesso articolo prevede inoltre che la Giunta Comunale annualmente provveda all adozione di atti eventualmente necessari per applicare altre modalità di riscossione diretta; - il Comune di Asciano ha affidato il proprio servizio di tesoreria, per il periodo , alla Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A., mediante convenzione sottoscritta il 28 marzo 2007; - il Comune di Asciano ha chiesto alla Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. la disponibilità a sperimentare, in aggiunta agli altri canali, l'incasso dei versamenti volontari e a seguito di accertamenti (ICI violazioni) effettuati dai soggetti passivi dell'i.c.i. presso i propri sportelli; - a conclusione di un ciclo di incontri con il Comune di Asciano, la Banca sopra citata ha manifestato la propria disponibilità ad aderire alla richiesta in termini, evidenziando le modalità e le condizioni applicative da trasferire in apposito strumento contrattuale, TUTTO CIO' PREMESSO, TRA - il Comune di Asciano - C.F. n con sede in Asciano, Corso Matteotti, n. 45 ( in seguito per brevità, denominato Comune ) rappresentato dal Rag. Sabrina Materozzi, la quale interviene nel presente atto in virtù dei poteri che gli derivano dal decreto sindacale n. 2 del ed in esecuzione della Deliberazione della Giunta Comunale n.... del...; - la Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. - C.F. n , con sede Legale in Siena, Piazza Salimbeni n. 3 (in seguito, per brevità, denominata "Banca"),..rappresentata da..., (nato/a a... il...) domiciliato per la carica presso la Sede Sociale sopraindicata, munito dei necessari poteri; SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO APPRESSO ART La Banca provvederà alla riscossione volontaria e a seguito di accertamenti dei versamenti che i contribuenti effettueranno a titolo di Imposta Comunale sugli Immobili dovuta al Comune di Asciano. 2. I versamenti potranno essere effettuati presso l'intera rete di sportelli del Tesoriere Comunale Banca Monte dei Paschi di Siena, nei giorni e negli orari di apertura al pubblico.

12 3. Il servizio sarà, di norma, attivo nei periodi stabiliti dalla legge, entro i quali possono effettuarsi i versamenti in acconto ed a saldo (attualmente: entro il 16 giugno e dal 1 al 16 dicembre), fatte salve eventuali proroghe di legge. 4. La Banca, tuttavia, non potrà rifiutare la riscossione dell'imposta oltre i termini come sopra individuati. 5. Resta espressamente esclusa dall'ambito della presente convenzione la riscossione coattiva dell'i.c.i.. ART I dati personali che, di conseguenza, la Banca verrà a possedere saranno trattati nel rispetto e nei limiti di cui alla Legge n. 196/203 ("Privacy"). ART La Banca organizzerà e svolgerà il servizio secondo le procedure di cui dispone o riterrà di dotarsi, nel sostanziale rispetto, comunque, dei seguenti principi: a) la Banca provvederà ad introitare le somme versate dai contribuenti che esibiranno gli appositi bollettini, approvati con Decreto Interministeriale - privi di cancellature, abrasioni o correzioni e completi di tutti i dati e gli elementi previsti dal tracciato, procedendo al contestuale addebito in c/c, qualora il contribuente sia proprio cliente correntista, ovvero alla riscossione del contante negli altri casi; b) la Banca rilascerà al contribuente la sezione del bollettino denominata "ricevuta" del versamento con idonea dicitura, anche con modalità informatiche, contenente, i seguenti dati: - denominazione della Banca ovvero codice ABI; - codice identificativo dello sportello che esegue l'operazione; - dicitura "PAGATO" o "INCASSATO" o simili; - indicazione della data in cui viene effettuata l'operazione di riscossione; c) analoga dicitura verrà apposta sull'altra sezione del bollettino denominata "certificato di accreditamento", trattenuta, per le successive incombenze, dallo sportello bancario che effettua la riscossione; d) la Banca non è tenuta a fornire al contribuente notizie o chiarimenti circa i contenuti o la compilazione dei citati bollettini postali, restando espressamente convenuto che, per tali esigenze, il contribuente sarà invitato a rivolgersi ai competenti Uffici del Comune; e) il Comune riconosce valore liberatorio alla ricevuta sub b), rilasciata dalla Banca al versante per l'operazione di riscossione effettuata. ART Il terzo giorno lavorativo di ciascuna settimana, la Banca riverserà al Comune l'intero ammontare dei versamenti riscossi nella settimana precedente, e trasmetterà, tramite il tesoriere comunale, la rendicontazione degli incassi su flusso telematico con cadenza quindicinale. 2. Per eventuali contestazioni la Banca, a richiesta, rimetterà l'originale della sezione del bollettino denominata "certificato di accreditamento", trattenuta presso i propri sportelli incassatori. ART La Banca percepirà, a fronte del servizio oggetto della presente convenzione e per ciascun bollettino: - una commissione unitaria massima di. 1,00 (euro uno/00), a carico del contribuente; 2. L'a condizione di cui sopra sarà oggetto di consensuale revisione all'inizio di ciascun anno di validità della presente convenzione, anche in funzione di possibili adempimenti diversi o aggiuntivi dipendenti da norme di legge o regolamenti, nonché dall'adozione, di possibili automatismi gestionali. ART Il Comune si impegna a dare ampia informativa allacittadinanza mediante i consueti mezzi di comunicazione, in particolare per quanto concerne la possibilità di pagare l I.C.I. presso la Banca. ART. 7

13 1. La presente convenzione avrà validità dalla data di sottoscrizione fino al , rinnovabile ai sensi di legge. 2. In relazione alle innovazioni normative che potranno essere introdotte nel comparto della riscossione dei tributi locali, anche per quanto concerne l'adozione di eventuali modalità e strumenti informatici, nonché in conseguenza delle modifiche legislative e regolamentari che potranno essere introdotte in materia di pagamenti, le parti - in aggiunta a quanto descritto nel precedente art. 5 - si riservano, all'occorrenza, di effettuare una congiunta revisione della presente convenzione e di concordare, ove necessario, i correttivi ritenuti opportuni, restando sin d'ora inteso che, in difetto di accordo, la convenzione medesima si considererà automaticamente risolta. ART Per gli effetti della presente Convenzione e per tutte le conseguenze dalla stessa derivanti, le parti eleggono il proprio domicilio presso le rispettive sedi, come di seguito indicato: Comune di Asciano: Corso G.Matteotti, n. 45 Asciano; Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A.: Piazza Salimbeni 3 Siena ART Per la definizione delle controversie che dovessero insorgere per l'interpretazione o nella esecuzione del presente contratto, competente è il Foro di Siena. Letto, confermato e sottoscritto COMUNE DI ASCIANO.. BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.P.A...

14 IL SEGRETARIO GENERALE Fto Angelo Capalbo IL SINDACO Fto Roberto Pianigiani Copia conforme all originale in carta libera per uso amministrativo. Lì, 17/05/2008 IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Raffaella Giardi CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE Copia della presente deliberazione è stata pubblicata all Albo Pretorio di questo Comune in data odierna e vi rimarrà per 15 gg. consecutivi. Asciano lì, 17/05/2008 Il Segretario Generale Fto Angelo Capalbo La stessa deliberazione : [ X ] È resa immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4 del D. Lgs. 18 agosto 2000 n Asciano lì, 17/05/2008 Il Segretario Generale Fto Angelo Capalbo Divenuta esecutiva per il termine decorso di giorni dieci, ai sensi dell art. 134, comma 3, del d. Lgs. 18 agosto 2000 n Asciano lì, Il Segretario Generale Fto Angelo Capalbo

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale ORIGINALE COMUNE DI ASCIANO PROVINCIA DI SIENA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Adunanza del 03/05/2007 Deliberazione n 46 Oggetto: Accettazione contributo della Fondazione Monte dei Paschi

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale ORIGINALE COMUNE DI ASCIANO PROVINCIA DI SIENA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Adunanza del 19/04/2005 Deliberazione n 63 Oggetto: Accettazione opere di Amos e Giuseppe Cassioli. L anno

Dettagli

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O P I A Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: SPERIMENTAZIONE RISCOSSIONE DIRETTA BOLLETTE TARIFFA DI IGIENE AMBIENTALE ANNO 2012 - LINEE DI INDIRIZZO Oggi diciannove del mese di Aprile

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale COPIA COMUNE DI ASCIANO PROVINCIA DI SIENA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Adunanza del 18/12/2014 Deliberazione n 124 Oggetto: Fiera promozionale denominata "Mercatino delle Crete" - Direttive

Dettagli

Comune di Airole PROVINCIA DI IMPERIA

Comune di Airole PROVINCIA DI IMPERIA COPIA Comune di Airole PROVINCIA DI IMPERIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 16 OGGETTO: SERVIZIO DI RISCOSSIONE VOLONTARIA E COATTIVA DELL'IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI E DELLA TASSA

Dettagli

COMUNE DI NEMBRO Provincia di Bergamo

COMUNE DI NEMBRO Provincia di Bergamo COMUNE DI NEMBRO Provincia di Bergamo DELIBERA N. 16 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ASSEGNAZIONE INCARICO PER RECUPERO CREDITI ARRETRATI - SOCIETA' ICM CREDIT MANAGEMENT

Dettagli

COMUNE DI STORNARA (Provincia di FOGGIA)

COMUNE DI STORNARA (Provincia di FOGGIA) COMUNE DI STORNARA (Provincia di FOGGIA) COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 47 del 17/04/2013 ======================================================================= Oggetto: DETERMINAZIONE

Dettagli

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO PIAZZA SALVO D'ACQUISTO, 7-57038 - RIO MARINA (LI) C.F. 82001270493 - P.I. 00418180493 TEL 0565/925511 - FAX 0565/925536 www.comuneriomarina.li.it urp@comuneriomarina.li.it

Dettagli

COMUNE DI MEZZAGO Provincia di Monza e della Brianza ----------------------

COMUNE DI MEZZAGO Provincia di Monza e della Brianza ---------------------- COMUNE DI MEZZAGO ---------------------- COPIA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale NR. 47 DEL 22-05-2013 OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE CON POSTE ITALIANE SPA PER SERVIZIO DI STAMPA, SPEDIZIONE

Dettagli

COMUNE DI MISSAGLIA PROVINCIA DI LECCO

COMUNE DI MISSAGLIA PROVINCIA DI LECCO COMUNE DI MISSAGLIA PROVINCIA DI LECCO ORIGINALE DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 66 del 16/05/2013 OGGETTO: SERVIZIO INTEGRATO PER LA STAMPA, SPEDIZIONE E RENDICONTAZIONE DELLA TARES ANNO 2013 -

Dettagli

Regione Piemonte VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 30 DEL 29/05/2015

Regione Piemonte VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 30 DEL 29/05/2015 COPIA COMUNE DI STRAMBINELLO Provincia di Torino Regione Piemonte VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 30 DEL 29/05/2015 Oggetto: PROPOSTA DI SCHEMA DI BILANCIO PER L'ANNO FINANZIARIO 2015

Dettagli

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 168 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale

COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 168 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 168 in data 28/08/2008 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: REGOLAMENTO COMUNALE PER L'INTRODUZIONE E L'UTILIZZO

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 DEL 10/02/2011.

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 15 DEL 10/02/2011. C O P I A DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 15 DEL 10/02/2011 OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE DI COOPERAZIONE INFORMATICA TRA L'AGENZIA DELLE ENTRATE E IL COMUNE DI NOCETO AUTORIZZAZIONE ALLA SOTTOSCRIZIONE

Dettagli

C i t t à d i M a r i g l i a n o (Provincia di Napoli) COPIA DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE

C i t t à d i M a r i g l i a n o (Provincia di Napoli) COPIA DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE C i t t à d i M a r i g l i a n o (Provincia di Napoli) COPIA DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 26 del 07.04.2011 OGGETTO : Apertura di conto corrente presso la Banca Monte dei Paschi di Siena s.p.a.

Dettagli

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O P I A Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: ATTO DI INDIRIZZO RELATIVO AI RINNOVI CONTRATTUALI E NUOVO AFFIDAMENTO SERVIZIO PER L'ATTIVITA' INFORMATICA DELL'ENTE Oggi ventisette del

Dettagli

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO PIAZZA SALVO D'ACQUISTO, 7-57038 - RIO MARINA (LI) C.F. 82001270493 - P.I. 00418180493 TEL 0565/925511 - FAX 0565/925536 www.comuneriomarina.li.it urp@comuneriomarina.li.it

Dettagli

COMUNE DI CORNEDO VICENTINO

COMUNE DI CORNEDO VICENTINO COMUNE DI CORNEDO VICENTINO PR O V I N C I A D I V I C E N Z A VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 128 di Reg. del 03/12/20130 L anno duemilatredici il giorno tre del mese di dicembre nella

Dettagli

C O M U N E D I O S I N I Provincia Ogliastra

C O M U N E D I O S I N I Provincia Ogliastra COPIA C O M U N E D I O S I N I Provincia Ogliastra DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DEL 23-05-2013 n 37 Oggetto: Imposta sulla pubblicità e diritti pubbliche affissioni - Determinazione tariffe anno

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale COPIA Deliberazione n 114 in data 22/10/2015 COMUNE DI VEDANO OLONA Provincia di Varese Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CESSIONE DEL QUINTO DELLO

Dettagli

COMUNE DI VERGATO. Area2 - Istruzione Determinazione n. 197 del 07/09/2012 REFERTO DI PUBBLICAZIONE

COMUNE DI VERGATO. Area2 - Istruzione Determinazione n. 197 del 07/09/2012 REFERTO DI PUBBLICAZIONE COMUNE DI VERGATO Provincia di BOLOGNA C O P I A Area2 - Istruzione Determinazione n. 197 del 07/09/2012 OGGETTO: APPROVAZIONE DEL TESTO DI CONVENZIONE CON IL BANCO SAN GEMINIANO E SAN PROSPERO SPA PER

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale COPIA COMUNE DI ASCIANO PROVINCIA DI SIENA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Adunanza del 29/10/2014 Deliberazione n 105 Oggetto: Tariffe matrimoni civili a seguito di approvazione di nuovo

Dettagli

COMUNE DI SAN SALVO. Provincia di Chieti VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE

COMUNE DI SAN SALVO. Provincia di Chieti VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE COMUNE DI SAN SALVO Provincia di Chieti UNO DEI 100 COMUNI DELLA PICCOLA GRANDE ITALIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE Data 13/01/2014 N. 2 OGGETTO: INCENTIVI PER LA RISTRUTTURAZIONE DELLE

Dettagli

COMUNE DI TARQUINIA Provincia di Viterbo - - - - - - D e l i b e r a z i o n e d e l l a G i u n t a

COMUNE DI TARQUINIA Provincia di Viterbo - - - - - - D e l i b e r a z i o n e d e l l a G i u n t a Copia COMUNE DI TARQUINIA Provincia di Viterbo - - - - - - D e l i b e r a z i o n e d e l l a G i u n t a n 423 del 18-11-2008 Oggetto: Apertura conto corrente presso Poste Italiane s.p.a. per il versamento

Dettagli

C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O M U N E D I C A S T E N A S O Provincia di Bologna VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO n. 45 del 25/03/2010 OGGETTO: ADESIONE PROTOCOLLO INTESA ANCI ER AGENZIA ENTRATE ER PER CONTRASTO

Dettagli

COPIA. Provincia di PADOVA

COPIA. Provincia di PADOVA COPIA COMUNE DI CASTELBALDO Provincia di PADOVA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE n.53 Oggetto: APPROVAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE CON LA PROVINCIA DI PADOVA PER ASSISTENZA IN MATERIA DI GESTIONE

Dettagli

COMUNE DI MARRADI Provincia di Firenze

COMUNE DI MARRADI Provincia di Firenze VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE N. 80 DEL 21 NOVEMBRE 2013 OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2013 Assegnazione risorse finanziarie. L anno duemilatredici

Dettagli

COMUNE DI VALLIO TERME

COMUNE DI VALLIO TERME COMUNE DI VALLIO TERME CODICE ENTE : 10444 DELIBERAZIONE N. 141 DEL 28/12/2009 ORIGINALE COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE N. 141 DEL 28/12/2009 L anno DUEMILANOVE addì VENTOTTO del

Dettagli

N. 36 del 12 Aprile 2011

N. 36 del 12 Aprile 2011 ( ) ORIGINALE ( X ) COPIA DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON I POTERI DELLA GIUNTA COMUNALE N. 36 del 12 Aprile 2011 OGGETTO: APPROVAZIONE SCHEMI DI CONVENZIONE CON LA SOCIETA POSTE ITALIANE

Dettagli

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO PIAZZA SALVO D'ACQUISTO, 7-57038 - RIO MARINA (LI) C.F. 82001270493 - P.I. 00418180493 TEL 0565/925511 - FA 0565/925536 www.comuneriomarina.li.it urp@comuneriomarina.li.it

Dettagli

Comune di Magnago PROVINCIA DI MI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 7 IN DATA 28/01/2015

Comune di Magnago PROVINCIA DI MI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 7 IN DATA 28/01/2015 Copia Comune di Magnago PROVINCIA DI MI VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 7 IN DATA 28/01/2015 OGGETTO: APPROVAZIONE PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E INTEGRITA' 2015-2017 L anno

Dettagli

COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno

COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno COMUNE DI SALA CONSILINA Provincia di Salerno GIUNTA COMUNALE DELIBERAZIONE *** COPIA *** numero 1 del 22-01-2015 OGGETTO: ANTICIPAZIONE DI TESORERIA - UTILIZZO ENTRATE A SPECIFICA DESTINAZIONE - AI SENSI

Dettagli

C I T T A DI M O L F E T T A PROVINCIA DI BARI COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N. 178 del 25/07/2014 O G G E T T O

C I T T A DI M O L F E T T A PROVINCIA DI BARI COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. N. 178 del 25/07/2014 O G G E T T O C I T T A DI M O L F E T T A PROVINCIA DI BARI COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 178 del 25/07/2014 O G G E T T O Parziale modifica ed integrazione della delibera di Giunta Comunale n. 101 del

Dettagli

COMUNE DI FORMIGARA Provincia di Cremona

COMUNE DI FORMIGARA Provincia di Cremona COMUNE DI FORMIGARA Provincia di Cremona VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Originale N 48 del 27/08/2015 OGGETTO: ADESIONE ALL'INIZIATIVA DI REGIONE LOMBARDIA "DOTE SPORT" L'anno duemilaquindici,

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ORIGINALE COMUNE DI PECETTO DI VALENZA PROVINCIA DI ALESSANDRIA N. 9/2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELL IMPOSTA DELLA PUBBLICITA E

Dettagli

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO

COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO COMUNE DI GAVORRANO PROVINCIA DI GROSSETO COPIA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 36 del 18/07/2013 Adunanza ordinaria di prima convocazione - Seduta Pubblica ======================================================================

Dettagli

DICHIARARE la presente immediatamente eseguibile. Atto G00099CO 2

DICHIARARE la presente immediatamente eseguibile. Atto G00099CO 2 Comune di Capodrise Provincia di Caserta COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 99 DEL 08/08/2013 OGGETTO: INDIZIONE CONCORSO FOTOGRAFICO "LA VITA IN UN CLIK". - APPROVAZIONE REGOLAMENTO.

Dettagli

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI VALEGGIO SUL MINCIO. Verbale di deliberazione della Giunta Comunale C O P I A Verbale di deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: CONCESSIONE PATROCINIO CON CONTESTUALE USO DI STRUTTURE DI PROPRIETA' COMUNALE ALLA DIESSETIME DI DESENZANO PER ORGANIZZAZIONE CORSI PER

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO VERBALE N. 94 DEL 22.05.2012 COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: AFFIDAMENTO GESTIONE E RECAPITO CORRISPONDENZA ALLA TNT POST ITALIA

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Via Francesco Guicciardini n 61-56020 - Montopoli in Val d'arno (PI) - ( 0571/44.98.11) - COPIA - DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 157 del 27/11/2012 OGGETTO: RICORSO

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale COPIA Deliberazione n 90 in data 30/07/2015 COMUNE DI VEDANO OLONA Provincia di Varese Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: SELEZIONE DI VOLONTARI DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE - PROGRAMMA

Dettagli

Regione Piemonte VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 44 DEL 24/11/2015

Regione Piemonte VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 44 DEL 24/11/2015 COPIA COMUNE DI STRAMBINELLO Provincia di Torino Regione Piemonte VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 44 DEL 24/11/2015 Oggetto: VARIAZIONI AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE - PEG - ANNO 2015

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO ORIGINALE VERBALE N. 56 DEL 24.03.2010 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE DEI NUOVI ORARI DI SERVIZIO E DI APERTURA AL PUBBLICO

Dettagli

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Comunicazione Prefettura ex art. 135 D.Lgs. 267/2000 COPIA WEB Deliberazione N. 145 in data 23/10/2015 Prot. N. 15612 COMUNE DI ROSSANO VENETO PROVINCIA DI VICENZA -------------------- Verbale di Deliberazione

Dettagli

C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 46 DEL 26/06/2013

C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 46 DEL 26/06/2013 C O M U N E D I S A S S O M A R C O N I PROVINCIA DI BOLOGNA ESTRATTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 46 DEL 26/06/2013 OGGETTO: AVVIO DEL PROCEDIMENTO PER VENDITA AZIONI HERA L anno duemilatredici

Dettagli

COMUNE DI ORIO LITTA Provincia di Lodi OGGETTO: APPROVAZIONE PROGETTO SERVIZIO CIVILE NAZIONALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI ORIO LITTA Provincia di Lodi OGGETTO: APPROVAZIONE PROGETTO SERVIZIO CIVILE NAZIONALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ORIO LITTA Provincia di Lodi Prot.N. G.C. n. 47 DEL 21.07.2014 OGGETTO: APPROVAZIONE PROGETTO SERVIZIO CIVILE NAZIONALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE L'anno DUEMILAQUATTORDICI

Dettagli

COMUNE DI NUVOLENTO. VERBALE DI DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI NUVOLENTO. VERBALE DI DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE COMUNE DI NUVOLENTO ORIGINALE COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE N. 17 DEL 01.02.2008 OGGETTO: Presa d atto dimissioni volontarie dipendente sig. Montagna Vincenzo. L anno DUEMILAOTTO

Dettagli

COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA. Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA. Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale ORIGINALE Deliberazione N.86 in data 02/09/2015 COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto:ESAME ED APPROVAZIONE SCHEMA NUOVA CONVENZIONE CON "INFASTRUTTURE

Dettagli

copia n 146 del 16.05.2013

copia n 146 del 16.05.2013 CITTÀ DI AGROPOLI (Provincia di Salerno) DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE copia n 146 del 16.05.2013 OGGETTO : ACCESSO AL FONDO DI LIQUIDITA PER ASSICURARE IL PAGAMENTO DEI DEBITI DEGLI ENTI LOCALI

Dettagli

COMUNE DI LICODIA EUBEA

COMUNE DI LICODIA EUBEA COMUNE DI LICODIA EUBEA PROVINCIA DI CATANIA ORIGINALE della Delibera di GIUNTA MUNICIPALE N.203 DEL 22/12/2010 OGGETTO: PROGRAMMA OPERATIVO FINALIZZATO ALLA RISCOSSIONE E/O RECUPERO DI TRIBUTI PER L ANNO

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI PIEVE D OLMI PROVINCIA DI CREMONA DELIBERAZIONE N 58 DEL 27.07.2015 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: NOMINA DATORE DI LAVORO E ATTO DI INDIRIZZO PER INCARICO PROFESSIONALE

Dettagli

COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB

COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COPIA WEB COMUNE DI TAVERNOLA BERGAMASCA ROVINCIA DI BERGAMO Codice ente 10215 DELIBERAZIONE N. 35 in data: 18.05.2015 Soggetta invio in elenco ai Capigruppo Consiliari VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

Dettagli

COMUNE DI ROTA D'IMAGNA (Provincia di Bergamo)

COMUNE DI ROTA D'IMAGNA (Provincia di Bergamo) Via V.Emanuele n. 3 CAP 24037 Cod.Fisc. /Part. IVA: 00382800167 Tel: 035-86.80.68 Fax: 035-86.80.68 COMUNE DI ROTA D'IMAGNA (Provincia di Bergamo) Codice ente 10189 COPIA DELIBERAZIONE N. 11 in data: 07.03.2015

Dettagli

C O M U N E D I S A N G I O R G I O M O N F E R R A T O

C O M U N E D I S A N G I O R G I O M O N F E R R A T O REGIONE PIEMONTE PROVINCIA ALESSANDRIA C O M U N E D I S A N G I O R G I O M O N F E R R A T O VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 30 OGGETTO: ARMONIZZAZIONE CONTABILE RINVIO AL 2017 DI

Dettagli

COMUNE DI SAN COSTANTINO CALABRO (Provincia di Vibo Valentia) ************* COPIA

COMUNE DI SAN COSTANTINO CALABRO (Provincia di Vibo Valentia) ************* COPIA COMUNE DI SAN COSTANTINO CALABRO (Provincia di Vibo Valentia) ************* COPIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 14 del Reg. OGGETTO: Imposta MUnicipale propria (IMU) Conferma aliquote per l anno

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Comune di POGGIO RENATICO DELIBERAZIONE N. 50 Provincia di Ferrara VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE CON L'UNIVERSITA TELEMATICA GUGLIELMO MARCONI DI ROMA

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O

COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O COPIA DELL ORIGINALE Deliberazione n 55 in data 12/09/2014 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O Verbale di Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: CONVENZIONE CON ASSOCIAZIONE NAZIONALE CARABINIERI,

Dettagli

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE *****

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE ***** COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE ***** ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 82 del Reg. del 21/04/2008 OGGETTO: Servizio di raccolta, trasporto e smaltimento di materiali contenenti

Dettagli

COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO)

COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO) COMUNE DI OULX (PROVINCIA DI TORINO) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 37 OGGETTO: Attuazione degli indirizzi forniti dal Consiglio comunale con atto n. 57 del 22 dicembre 2009. Contratto

Dettagli

COMUNE DI BRUSASCO (Provincia di Torino)

COMUNE DI BRUSASCO (Provincia di Torino) COPIA COMUNE DI BRUSASCO (Provincia di Torino) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 78 OGGETTO: PROGRAMMA TRIENNALE OPERE PUBBLICHE 2015/2017 ED ELENCO ANNUALE 2015 MODIFICA DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

COMUNE di ANDEZENO PROVINCIA di TORINO

COMUNE di ANDEZENO PROVINCIA di TORINO Copia VERBALE di DELIBERAZIONE della GIUNTA COMUNALE n. 43 / 2010 06/10/2010 OGGETTO: Approvazione convenzione per il servizio di assistenza e sorveglianza alunni alla mensa L anno 2010 addì sei del mese

Dettagli

COMUNE DI CREDERA RUBBIANO PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI CREDERA RUBBIANO PROVINCIA DI CREMONA COPIA COMUNE DI CREDERA RUBBIANO PROVINCIA DI CREMONA DELIBERAZIONE N. 50 in data: 22.06.2010 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: COSTITUZIONE FIDEIUSSIONE BANCARIA DI. 316.616,00 A

Dettagli

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO PIAZZA SALVO D'ACQUISTO, 7-57038 - RIO MARINA (LI) C.F. 82001270493 - P.I. 00418180493 TEL 0565/925511 - FAX 0565/925536 www.comuneriomarina.li.it urp@comuneriomarina.li.it

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO: L.R. N.45/95 MODIFICATA CON L.R. N.1/2004 - IMPIEGO DI DETENUTI IN SEMILIBERTÀ, AMMESSI AL LAVORO ALL ESTERNO, AFFIDATI IN PROVA AL SERVIZIO SOCIALE O IN DETENZIONE DOMICILIARE PER LAVORI SOCIALMENTE

Dettagli

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA

La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA La presente deliberazione è stata dichiarata immediatamente eseguibile ai sensi dell art. 134, comma 4, D.Lgs. n. 267/2000 COPIA Deliberazione della GIUNTA COMUNALE n 163 Seduta del 06/10/2014 All. 1 OGGETTO:

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza N. DG / 142 / 2010 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE In data 30-Giugno-2010 OGGETTO: APPROVAZIONE SCHEMA DI CONVENZIONE CON SOC. ESCO BERICA

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 193 del 30.12.2013 OGGETTO:Proroga tecnica per la gestione del Servizio di Tesoreria comunale dal 01.01.2014 per il tempo strettamente necessario per

Dettagli

CITTA di PONTIDA. Via Lega Lombarda n. 30-24030 - Bergamo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. ORIGINALE N 90 del 01/12/2014

CITTA di PONTIDA. Via Lega Lombarda n. 30-24030 - Bergamo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE. ORIGINALE N 90 del 01/12/2014 CITTA di PONTIDA Via Lega Lombarda n. 30-24030 - Bergamo VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE N 90 del 01/12/2014 OGGETTO: ACCERTAMENTO E RISCOSSIONE IMPOSTA COMUNALE SULA PUBBLICITA'

Dettagli

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta

COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COMUNE di CAPUA Provincia di Caserta COPIA di DELIBERAZIONE della GIUNTA MUNICIPALE N 151 del 03.12.2015 Oggetto: ACCESSO AL FONDO DI LIQUIDITA PER ASSICURARE IL PAGAMENTO DEI DEBITI DEGLI ENTI LOCALI

Dettagli

DELLA GIUNTA COMUNALE

DELLA GIUNTA COMUNALE ORIGINALE COMUNE DI FAUGLIA Provincia di Pisa VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.75 25.05.2013 OGGETTO: ANTICIPAZIONE DI LIQUIDITA' AI SENSI DELL'ARTICOLO 1, COMMA 13 DEL D.L. 08.04.2013,

Dettagli

PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI BRICHERASIO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.64

PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI BRICHERASIO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.64 Copia PROVINCIA DI TORINO COMUNE DI BRICHERASIO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N.64 OGGETTO: APPROVAZIONE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2016/2018 - ASSEGNAZIONE RISORSE FINANZIARIE. L anno

Dettagli

CITTA DI GALATONE Provincia di Lecce

CITTA DI GALATONE Provincia di Lecce CITTA DI GALATONE Provincia di Lecce Delibera della Giunta Municipale N 22 del 23 Febbraio 2012 Oggetto: Art. 222 del Decreto Legislativo 267/2000 ANTICIPAZIONE DI TESORERIA CON LA BANCA MONTE DEI PASCHI

Dettagli

COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA COMUNE DI POVIGLIO PROVINCIA DI REGGIO EMILIA Settore Finanziario Determinazione N. 109 del 25/03/2014 Oggetto : GESTIONE INCASSI COMUNALI CON FORMULA DI POSTE ITALIANE "BANCOPOSTA - INCASSO TRIBUTI LOCALI"

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale cod. ENTE 10883 DELIBERAZIONE N 227 (X) invio elenco ai Capigruppo consiliari COMUNE DI SUZZARA Provincia di Mantova COPIA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale OGGETTO: MISURE ORGANIZZATIVE PER

Dettagli

COMUNE DI COLOGNO AL SERIO

COMUNE DI COLOGNO AL SERIO COMUNE DI COLOGNO AL SERIO Provincia di Bergamo Deliberazione n. 4 del 05.03.2007 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ADUNANZA DI PRIMA CONVOCAZIONE SEDUTA PUBBLICA OGGETTO: DECRETO LEGISLATIVO

Dettagli

PROVINCIA DI VERCELLI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N.22 OGGETTO: DETERMINAZIONE SCADENZE DI PAGAMENTO TARI E TASI PER L'ANNO 2014.

PROVINCIA DI VERCELLI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N.22 OGGETTO: DETERMINAZIONE SCADENZE DI PAGAMENTO TARI E TASI PER L'ANNO 2014. CITTA DI SANTHIA Comune di Santhia'Copia Albo PROVINCIA DI VERCELLI VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N.22 OGGETTO: DETERMINAZIONE SCADENZE DI PAGAMENTO TARI E TASI PER L'ANNO 2014. L anno

Dettagli

COMUNE di RIPARBELLA

COMUNE di RIPARBELLA COMUNE di RIPARBELLA Provincia di Pisa VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Seduta del 13 Dicembre 2013 Verbale n. 43 COPIA OGGETTO: Progetto Vigilanza scolastica anno 2014. Approvazione progetto-

Dettagli

COMUNE DI PIETRACATELLA Provincia di Campobasso

COMUNE DI PIETRACATELLA Provincia di Campobasso COMUNE DI Provincia di Campobasso COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO PREFETTIZIO Numero 12 del 11-08-2014 OGGETTO: Approvazione del regolamento comunale per la disciplina dell'imposta unica

Dettagli

COMUNE DI BRUSASCO (Provincia di Torino)

COMUNE DI BRUSASCO (Provincia di Torino) COPIA COMUNE DI BRUSASCO (Provincia di Torino) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 58 OGGETTO: PROGRAMMA TRIENNALE OPERE PUBBLICHE (2014/2016) ED ELENCO ANNUALE 2014 ADOZIONE AI SENSI DEL

Dettagli

Regione Piemonte VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 7 DEL 13/02/2015

Regione Piemonte VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 7 DEL 13/02/2015 COPIA COMUNE DI STRAMBINELLO Provincia di Torino Regione Piemonte VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 7 DEL 13/02/2015 Oggetto: ISTITUZIONE DEL DIRITTO FISSO PER GLI ACCORDI DI SEPARAZIONE

Dettagli

COMUNE DI RAPOLANO TERME DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI RAPOLANO TERME DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI RAPOLANO TERME COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Seduta del 02 agosto 2011 ore 14.00 Presso il Palazzo Comunale di Rapolano Terme Presiede SPANU Emiliano, Sindaco - Assiste Dr. CUCINOTTA

Dettagli

COMUNE di RIPARBELLA Provincia di Pisa

COMUNE di RIPARBELLA Provincia di Pisa COMUNE di RIPARBELLA Provincia di Pisa VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Seduta del 24 Luglio 2014 Verbale n. 48 COPIA OGGETTO: Addizionale Comunale all Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche

Dettagli

COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento

COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento COMUNE DI BRENTONICO Provincia di Trento VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 154 del 10-12-2014 della GIUNTA COMUNALE OGGETTO: ISTITUZIONE DEL DIRITTO FISSO PER GLI ACCORDI DI SEPARAZIONE CONSENSUALE, RICHIESTA

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N. 68 del 22.05.2014 OGGETTO: Disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della Pubblica Amministrazione,

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 36 del 09/03/2015 OGGETTO: Lavori per il recupero e la messa in sicurezza della Scuola Materna ed Elementare

Dettagli

COMUNE DI VILLAFRANCA PIEMONTE Provincia di Torino VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI VILLAFRANCA PIEMONTE Provincia di Torino VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI VILLAFRANCA PIEMONTE Provincia di Torino Piazza Cavour 1 - C.A.P. 10068 Tel. 011 9807107 Fax 011 9807441 www.comune.villafrancapiemonte.to.it email: info@comune.villafrancapiemonte.to.it VERBALE

Dettagli

COMUNE DI SAN MARCO D ALUNZIO PROVINCIA DI MESSINA

COMUNE DI SAN MARCO D ALUNZIO PROVINCIA DI MESSINA COMUNE DI SAN MARCO D ALUNZIO PROVINCIA DI MESSINA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COPIA N. 144 del 05.08.2014 OGGETTO AUTORIZZAZIONE AL VINCOLO DELL'ANTICIPAZIONE DI TESORERIA, DETERMINATA AI SENSI

Dettagli

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO

COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO COMUNE DI RIO MARINA PROVINCIA DI LIVORNO PIAZZA SALVO D'ACQUISTO, 7-57038 - RIO MARINA (LI) C.F. 82001270493 - P.I. 00418180493 TEL 0565/925511 - FA 0565/925536 www.comuneriomarina.li.it urp@comuneriomarina.li.it

Dettagli

PROVINCIA DI ALESSANDRIA

PROVINCIA DI ALESSANDRIA Comune di Gabiano Copia Albo PROVINCIA DI ALESSANDRIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 9 OGGETTO: DETERMINAZIONI IN MATERIA DI TRIBUTO COMUNALE SUI RIFIUTI E SUI SERVIZI AI SENSI DELL'ART.

Dettagli

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE *****

COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE ***** COMUNE DI SALICE SALENTINO Provincia di LECCE ***** ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 92 del Reg. del 08/05/2008 OGGETTO: Deliberazione di G.C. N. 82 del 21/04/2008 INTEGRAZIONE E PRECISAZIONE.

Dettagli

COMUNE DI SOLFERINO Provincia di Mantova

COMUNE DI SOLFERINO Provincia di Mantova COMUNE DI SOLFERINO Provincia di Mantova N. 25 R.D. N. 2842 P.G. VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE UNICA (IMU) ANNO 2015: ALIQUOTE E DETRAZIONI. L anno duemilaquindici

Dettagli

OGGETTO:APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI GESTIONE

OGGETTO:APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI GESTIONE ENTE DI DIRITTO PUBBLICO PARCO VALLE LAMBRO CDG 64 18/12/2014 OGGETTO:APPROVAZIONE PIANO TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DI GESTIONE L'anno duemilaquattordici

Dettagli

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO

CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO CITTÀ DI MORBEGNO PROVINCIA DI SONDRIO N 48 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Oggetto: DEFINIZIONE MISURA ABBATTIMENTO COSTO ORARIO SERVIZIO ASSISTENZA DOMICILIARE. L anno duemiladieci alle ore 15:45

Dettagli

CONFSAL, FESICA-CONFSAL E CONFSAL-FISALS

CONFSAL, FESICA-CONFSAL E CONFSAL-FISALS Direzione centrale Organizzazione Direzione centrale Entrate contributive Direzione centrale Finanza, Contabilità e Bilancio Direzione centrale Sistemi informativi e Telecomunicazioni Roma, 17 Novembre

Dettagli

COMUNE DI ARCENE (Provincia di Bergamo)

COMUNE DI ARCENE (Provincia di Bergamo) COMUNE DI ARCENE (Provincia di Bergamo) VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Copia N. 94 del 16/12/2010 OGGETTO: IMPOSTA COMUNALE SUGLI IMMOBILI - DETERMINAZIONE ALIQUOTE PER L'ANNO 2011 L'anno

Dettagli

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale

Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale COPIA COMUNE DI ASCIANO PROVINCIA DI SIENA Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Adunanza del 04/07/2014 Deliberazione n 63 Oggetto: Ricognizione e riorganizzazione dei veicoli comunali a servizio

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N. 48 del 20/03/2015 OGGETTO: Lavori per il recupero e la messa in sicurezza della Scuola Materna ed Elementare

Dettagli

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E NUMERO 30 DATA 17/06/2014 OGGETTO: ART. 222 D.LGS N. 267/2000- ANTICIPAZIONE DI

Dettagli

N. 114 Del 28/07/2015

N. 114 Del 28/07/2015 Piazza Duomo, 1 C.A.P. 80035 - C.F. 84003330630 - Partita I.V.A. : 01549321212 COPIA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 114 Del 28/07/2015 OGGETTO: Determinazione del diritto fisso per gli accordi

Dettagli

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti

COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti COMUNE DI POLLUTRI Provincia di Chieti V E R B A L E D I D E L I B E R A Z I O N E D E L L A G I U N T A C O M U N A L E NUMERO 105 DATA 10.12.2013 OGGETTO: Adozione dei cani randagi accalappiati nel Comune

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI ARCUGNANO Provincia di Vicenza N. DG / 9 / 2012 di registro VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE In data 18 Gennaio - 2012 OGGETTO: DISPONIBILITA DELLA STRUTTURA DI COPERTURA DELLA

Dettagli