Giorgio Pani Angelo Santaniello Amedeo Muzio. Il commercio. in Rete, garanzie e responsabilità. numero a cura di l argomento autori

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Giorgio Pani Angelo Santaniello Amedeo Muzio. Il commercio. in Rete, garanzie e responsabilità. numero a cura di l argomento autori"

Transcript

1 numero a cura di l argomento autori Giorgio Pani Angelo Santaniello Amedeo Muzio Il commercio in Rete, garanzie e responsabilità 22

2 Unione Europea Obiettivo 2 - FESR Ministero dell Economia e delle Finanze Lo studio è stato ideato e coordinato dal Servizio Trasferimento Tecnologico di AREA Science Park e realizzato con il contributo del Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale. Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Colonnello dott. Giorgio Pani Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Trieste Docente a contratto presso il Dipartimento di Scienze Politiche del Polo Universitario Goriziano dell Università di Trieste Ispettore Angelo Santaniello Amministratore periferico di rete presso il Comando Regionale della Guardia di Finanza di Trieste Docente di informatica presso la Scuola della Polizia di Stato di Trieste Sovrintendente Amedeo Muzio Tecnico di struttura informatica periferica nel campo delle LAN e dei sistemi operativi di rete presso il Comando Regionale della Guardia di Finanza di Trieste Docente di informatica presso la Scuola della Polizia di Stato di Trieste Ha collaborato alla realizzazione della pubblicazione la dott.ssa Giada Cadei Copyright 2005 by Consorzio per l AREA di ricerca scientifica e tecnologica di Trieste AREA Science Park Padriciano, Trieste prima edizione: Marzo 2005 I marchi citati nella presente pubblicazione sono di proprietà dei rispettivi titolari. progetto grafico: Mariangela Paludo stampato presso: Grafiche Filacorda - Udine

3 numero a cura di l argomento autori Giorgio Pani Angelo Santaniello Amedeo Muzio Il commercio in Rete, garanzie e responsabilità 22

4 4 AREA Science Park per la diffusione dell innovazione AREA Science Park è uno dei principali parchi scientifici multisettoriali d Europa. Obiettivo principale dell attività di AREA è favorire lo sviluppo del territorio regionale grazie alla creazione di un legame stabile tra il mondo della ricerca e il sistema imprenditoriale, attraverso iniziative che promuovono e facilitano la diffusione dell innovazione tecnologica. In particolare nella zona Obiettivo 2 del Friuli Venezia Giulia AREA ha attivato Progetto Novimpresa, un iniziativa cofinanziata da Unione Europea, Stato e Regione che offre alle imprese del territorio numerosi servizi a sostegno dello sviluppo tecnologico e della loro competitività. Dall attività a fianco delle imprese sono stati evidenziati alcuni temi di particolare interesse per gruppi di imprese o settori produttivi. In questa collana vengono pubblicati i risultati degli approfondimenti e degli studi. AREA Science Park - Progetto Novimpresa Padriciano, Trieste tel fax

5 Presentazione Da sempre attenta alle esigenze manifestate dal mondo produttivo regionale, AREA Science Park presenta un nuovo volume della collana dedicata all innovazione e alle nuove tecnologie per le imprese. Questa pubblicazione, che tratta il tema della sicurezza delle transazioni commerciali attraverso Internet, intende rispondere in maniera articolata ed operativa ai principali interrogativi che frenano in misura considerevole l adozione di queste nuove forme di business. E un contributo di conoscenza che, auspichiamo, favorirà una migliore forma di consapevolezza dello strumento dell e-commerce stimolandone l utilizzo da parte delle imprese, per ampliare le aree di mercato e migliorare la posizione competitiva. Il volume tratta approfonditamente le procedure del commercio elettronico in tutte le sue forme ed evoluzioni. In particolare si sofferma su stato dell arte e profili giuridici dei nuovi sistemi di contrattazione in rete, e come queste transazioni e procedure caratterizzino oggi un nuovo concetto di organizzazione produttiva, commerciale, logistica, gestionale ed amministrativa. Con questo nuovo volume AREA intende offrire al mondo produttivo un ulteriore contributo utile allo sviluppo basato sulla conoscenza e sull innovazione. prof.ssa Maria Cristina Pedicchio Presidente Consorzio per l AREA di ricerca scientifica e tecnologica di Trieste 5

6 Indice Introduzione p. 11 Capitolo 1 Il commercio elettronico p Introduzione p Origini del fenomeno p L evoluzione p Prospettive di ulteriore espansione del mercato p Categorie di e-commerce p Business to Business (B2B) Business to Consumer (B2C) Consumer to Business (C2B) Business to Administration (B2A) Administration to Business (A2B) Consumer to Consumer (C2C) Consumer to Administration (C2A) e Administration to Consumer (A2C) 1.6 Il Net Market p Gli attori del Net Market p Infomediario Infomediari orientati ai venditori Infomediari orientati ai consumatori e-broker 1.8 e-procurement p e-government p. 33 Capitolo 2 L evoluzione del commercio: dal contratto tradizionale al contratto informatico p Il commercio elettronico p I contratti telematici p La firma elettronica e il documento informatico p. 38

7 2.4 L applicazione pratica del D.P.R. 513/1997. Gli accordi contrattuali su Internet e le norme di diritto privato applicabili p Il momento di conclusione del contratto Il luogo di conclusione del contratto Capitolo 3 Vendite on-line: la disciplina amministrativa p Introduzione p Commercio elettronico e vendita al dettaglio p Disciplina applicabile al commercio elettronico per il grossista p Disciplina applicabile al commercio elettronico nell ipotesi di attività congiunta all ingrosso ed al dettaglio p Disciplina applicabile al commercio elettronico per l intermediario p. 51 Capitolo 4 Vendite on-line: le garanzie da accordare al consumatore p Introduzione p Le informazioni per il consumatore connesse al diritto di recesso p Modalità, condizioni ed effetti del recesso nei contratti negoziati fuori dei locali commerciali Modalità, condizioni ed effetti del recesso nei contratti a distanza 4.3 Le clausole vessatorie nei contratti con i consumatori p Clausole vessatorie e giudizio di vessatorietà Azione inibitoria Contratti in Rete e clausole vessatorie Capitolo 5 L utilizzo di Internet e le responsabilità contrattuali p Responsabilità ed obblighi del Provider p Responsabilità ed obblighi dell utente p I fatti illeciti commessi dagli utenti e la responsabilità extracontrattuale del Provider p La responsabilità del datore di lavoro per fatti illeciti commessi dal dipendente p. 72 7

8 8 Capitolo 6 Utilizzo di Internet e tutela della Privacy p. 74 Capitolo 7 Sicurezza informatica e telematica p Il concetto di sicurezza p La vulnerabilità p Le politiche di sicurezza p Individuazione delle contromisure p Le misure da adottare in caso di evento dannoso p L attività di controllo p La sicurezza informatica e le misure minime p Misure idonee e preventive p La responsabilità in caso di danno p Le problematiche p Le modalità operative p Alcuni aspetti in materia di sicurezza previsti nel disciplinare p. 93 Capitolo 8 La sicurezza delle transazioni p Premessa p La crittografia p Crittografica Simmetrica p DES (Data Encryption Standard, IBM) 8.4 Crittografica Asimmetrica p Funzione di HASH p I certificati elettronici p I sistemi di pagamento elettronico: la carta di credito p I sistemi di pagamento elettronico: il Payment Gateway p Definizione dei ruoli e dei rapporti tra i diversi attori Flussi finanziari 8.9 Il Secure Socket Layer (SSL) p. 118

9 Appendice 1 Servizi in outsourcing per la creazione del proprio negozio virtuale p. 120 Service level Agreement p. 121 Appendice 2 La gestione dei domini Internet p. 126 Premessa p. 126 Nomi di dominio p. 127 La Naming Authority p. 128 Le regole e le procedure p. 129 Il regolamento di Naming Le procedure tecniche di registrazione Le procedure tecniche di riassegnazione Le regole italiane di Netiquette Il Memorandum of Understanding Nomi a dominio riservati Nomi riservati geografici Nomi riservati di utilizzo generale Nomi riservati di Pubblica Amministrazione Nomi riservati corrispondenti all Italia Top Level Domain corrispondenti al cctld.it Nomi riservati di utilizzo generale: servizi e protocolli di Rete Nomi riservati di utilizzo generale: gtld La Registration Authority p. 136 Appendice 3 Motori di ricerca p. 139 Cosa sono i motori di ricerca p. 139 Utilizzo p. 144 Distinzioni principali tra i motori di ricerca p. 145 Quale motore usare p. 146 Bibliografia p. 147 Link citati p. 149 Glossario p

10

11 Introduzione Parlando di commercio elettronico è facile rivolgere la propria attenzione agli aspetti più noti, quali Internet, i siti web, i pagamenti con carta di credito o con moneta elettronica. Il fenomeno è però più ampio, in quanto comprende transazioni e procedure che caratterizzano una nuova concezione di impresa, di organizzazione produttiva, commerciale, logistica, gestionale ed amministrativa: il commercio elettronico rappresenta di fatto il nuovo strumento a disposizione dell imprenditore per entrare in nuove aree di mercato e migliorare la propria competitività. Il testo, dopo avere introdotto origine ed evoluzione del commercio elettronico, passa a descriverne tutte le nuove forme, diverse le une dalle altre a seconda del ruolo che i contraenti assumono nella transazione. Non vengono, peraltro, affrontate soltanto le tematiche relative alle differenti opportunità commerciali offerte dal mercato telematico: l attenzione è rivolta anche ai profili giuridici delle nuove forme di contrattazione in rete, caratterizzate dall uso della firma digitale e del documento informatico. Ampio cenno è dato alla disciplina amministrativa dell autorizzazione alle vendite on-line, il c.d. decreto Bersani, che coniuga la promozione e lo sviluppo del settore con la tutela del consumatore. Capitolo a parte è dedicato al contratto di accesso alla Rete ed alle eventuali responsabilità per l inadempimento degli obblighi reciprocamente pattuiti dal Provider e da coloro che utilizzano Internet. Il capitolo è completato dall esame dei casi di illecito utilizzo delle risorse disponibili in Rete e dalle conseguenti responsabilità extracontrattuali. La legge sulla Privacy del 1996 è stata emanata con lo scopo di garantire che il trattamento dei dati personali rispettasse la dignità ed i diritti fondamentali delle persone, in particolare della riservatezza. La norma, trasfusa nel Codice in materia di protezione dei dati personali del 2003, è stata attualizzata anche in funzione del progresso tecnologico e della diffusione di Internet nel mondo commerciale. 11

12 12 La tutela della privacy on-line non si esaurisce con il rispetto delle norme sul trattamento dei dati: vengono così esaminate le misure di sicurezza (minime, idonee e preventive) che devono essere adottate per proteggere i dati esistenti all interno di una rete aziendale. Vengono illustrate la crittografia, la firma digitale, i certificati elettronici, l autorità di certificazione e i protocolli per le transazioni. Lo scopo è quello di vincere la diffidenza, ancora radicata in molti operatori, all uso dei sistemi di transazione elettronica, invece sempre più affidabili e sicuri. Come caldeggiare un marchio aziendale sulla Rete nel rispetto dei complessi profili giuridici che caratterizzano la registrazione dei cosiddetti domini Internet? Vengono chiarite le disposizioni che tutelano i domain names, per consentire una corretta scelta del segno con il quale si intende contraddistinguere la propria presenza attiva nel mondo delle imprese. Le strategie commerciali del new business si incontrano con la necessità del consumatore di soddisfare crescenti esigenze di informazione, di documentazione e di approfondimento. Il motore di ricerca è lo strumento che meglio coniuga i bisogni di chi vende e quelli di chi compra. L analisi non si limita alle metodologie utilizzate per raccogliere, selezionare e mettere a disposizioni le informazioni richieste ma suggerisce il ricorso a parametri o indici per collocare in pole position il proprio nome nei risultati delle ricerche. Nonostante la completezza del libro, c è la consapevolezza che il lettore si possa comunque ritenere non in grado di affrontare adeguatamente le sfide dell e-commerce e le innovazioni del mercato. Un apposita appendice tratta quindi dell impiego di risorse esterne (il c.d. outsourcing ), per delegare l informatizzazione commerciale ad imprese specializzate nell implementazione e gestione di un negozio virtuale. L opera, corredata da note e da riferimenti bibliografici e normativi, è completata da un glossario che chiarisce tutti i termini tecnici presenti nel testo.

13 Capitolo 1 Il commercio elettronico Tutte le volte che si parla di commercio elettronico il pensiero si rivolge immediatamente a luoghi comuni quali Internet, i siti web, i pagamenti con carta di credito o con moneta elettronica. Questi sono solo alcuni aspetti di un fenomeno di più ampia portata, e cioè quell insieme di transazioni e procedure che caratterizzano un modo nuovo di fare impresa, di organizzare le attività produttive e commerciali di beni e servizi, la logistica, la gestione e l amministrazione. Estendere l area di mercato e la competitività della propria azienda è il risultato che l imprenditore si prefigge con il ricorso al commercio elettronico, insieme ben congegnato di attività e di funzionalità che di rado possono essere affrontate senza una attenta progettazione e senza appropriati processi di formazione, pena l impossibilità di ottenere l integrazione operativa e l ampliamento della catena del valore e del business, le vere finalità e le grandi opportunità dell economia digitale. 1.1 Introduzione Per commercio elettronico si intende un qualsiasi tipo di transazione tendente a vendere o acquistare un prodotto o un servizio, in cui gli attori interagiscono elettronicamente piuttosto che con scambi fisici e contatti diretti 1. In altre parole, il commercio elettronico consiste nello svolgimento di attività commerciale per via elettronica 2. Convenzionalmente il commercio elettronico si divide in diretto e indiretto. Nell ipotesi in cui tutte le fasi della transazione avvengano on-line (sia l ordine sia il pagamento sia, soprattutto, la relativa con- 1 1 Camusone P.F., 1999, Italia Oggi - serie speciale - numero 13 del 21 ottobre Valente P., 1998, Internet. Sfide e opportunità del commercio elettronico nelle iniziative della Comunità Europea, il Fisco. 13

14 segna si concludono per via telematica), si parla di commercio elettronico diretto. Si tratta normalmente di cessione di beni digitali, cioè trasmissibili tramite la Rete (software, filmati, brani di canzoni etc.). Rientra in questa tipologia di commercio anche tutta una serie di servizi, i più variegati, forniti direttamente via Internet, come il servizio di biglietteria (con esclusione però della semplice prenotazione), l intrattenimento (giochi on-line, scommesse), l attività bancaria ed assicurativa, il brokeraggio, servizi informativi, di consulenza legale ed altro ancora. Nel caso in cui, invece, a differenza di tutte le altre fasi della transazione, che avvengono per via telematica (on-line), la consegna fisica del bene si realizzi tramite canali tradizionali e metodologie ordinarie (off-line), si parla di commercio elettronico indiretto. Esso riguarda perlopiù la vendita di beni di uso comune (libri, generi alimentari, personal computers etc.) ed ha un certa analogia con la forma di vendita per corrispondenza. In entrambe le forme ( diretto ed indiretto ) la metodologia elettronica viene utilizzata dall imprenditore per espandere i propri canali di contatto con la clientela e, di conseguenza, le proprie vendite. Il commercio elettronico viene anche definito 3, nell ambito dell iniziativa europea in materia di commercio elettronico, come lo svolgimento di attività commerciali e di transazioni per via elettronica che racchiude al proprio interno attività diverse quali: la commercializzazione di beni e servizi; la distribuzione di contenuti digitali; l effettuazione di operazioni finanziarie e di borsa; gli appalti pubblici; altre procedure di tipo transattivo delle Pubbliche Amministrazioni. Tali attività, oltretutto, non si esauriscono nella semplice gestione della transazione ma possono anche racchiudere altre fasi ed aspetti di un rapporto commerciale quali l analisi e l individuazione degli interlocutori e dei partner, la negoziazione vera e propria, gli adempimenti formali e le scritturazioni contabili, i pagamenti e il recapito o consegna del bene/servizio acquistato o venduto. 3 Comunicazione della Commissione Europea al Parlamento Europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale e al Comitato delle Regioni COM (97)

15 1.2 Origini del fenomeno La new-economy, altro nome del commercio elettronico, è solo una delle tante tessere di una trasformazione evidente. L evoluzione della tecnologia digitale applicata al trattamento dell informazione sta contribuendo direttamente alla trasformazione della società, oramai diventata società dell informazione: se il XX è stato il secolo della rivoluzione industriale, il XXI sarà quello della rivoluzione informatica. L impresa di oggi non può pianificare la propria attività con i metodi tradizionali, oramai obsoleti. La produzione si deve adeguare alle esigenze contingenti, influenzate e modificate dagli andamenti, dalle tendenze e dagli stili di vita della società in continua evoluzione: il prodotto viene costantemente ritagliato e modellato sull utente finale/consumatore. Internet ha il merito di aver ridotto o, addirittura, eliminato ogni confine geografico e temporale. Chiunque disponga di un collegamento telefonico può trasmettere dati e comunicare in tempo reale con un altro soggetto che si trovi in qualsiasi parte del pianeta. Analoga potenzialità è a disposizione delle aziende che possono vendere i propri prodotti o servizi ovunque, attraverso un negozio virtuale mondiale, non più legato ad una fisicità limitante, aperto 24 ore su 24. Le transazioni commerciali mediante sistemi elettronici hanno iniziato a diffondersi fin dagli anni Settanta, grazie all Electronic Data Interchange (EDI, trasferimento di dati e documenti commerciali in formato elettronico standard) e all Electronic Funds Transfer (EFT, trasferimento elettronico di fondi), meccanismi utilizzati per gestire le transazioni e i flussi all interno delle singole aziende e tra le imprese partner. A causa dell assenza, all epoca, di un unica Rete mondiale (rappresentata oggi da Internet) tali sistemi richiedevano, quale elemento di sostegno, reti di comunicazione private. Questi meccanismi si sono però rivelati, oltre che costosi (ogni applicazione EDI veniva creata appositamente per singolo committente), anche non del tutto soddisfacenti in quanto il ricorso a tecnologie non integrate e, pertanto, utilizzabili esclusivamente nell ambito della singola azienda o gruppo, rendeva il più delle volte impossibile operare una connessione con altra impresa. Il commercio si è ora trasformato in quanto l attuale livello raggiunto da Internet, con la possibilità di accesso agli strumenti elettronici anche da parte di piccole imprese o di una massa di consumatori 4, per- 4 Chaffey D., Mayer R, Johnston K, Ellis-Chadwick F., 2001, Internet marketing, Apogeo, Milano. 15

16 mette l effettuazione di transazioni e trasferimenti di dati in modo semplice ed economico. I clienti di questi negozi on-line sono assolutamente diversificati per età, sesso, religione, cultura e provenienza. La conseguenza è il sorgere di siti dedicati a ben specifiche categorie di visitatori, attraverso interfacce appropriate. A dimostrazione del fatto che l utilizzo del web sta entrando a far parte della cultura e delle abitudini dei navigatori italiani, va evidenziato che solo il 29% di loro accede alla Rete unicamente per lavoro, il 24,7% vi accede anche per motivi non professionali mentre il restante 46,3% naviga esclusivamente per motivi non lavorativi 5. Nella tabella 1.1 vengono riportati, in ordine decrescente, quali sono i campi di maggior interesse da parte di coloro che si connettono ad Internet per motivi privati (non lavorativi). Comunicazione Cercare informazioni Operare on line Leggere/inviare Chattare Scambiare informazioni in newsgroup Accedere a banche dati Cercare informazioni commerciali Leggere news on-line Ascoltare musica Avere informazioni finanziarie Accedere a servizi delle Pubbliche Amministrazioni Giocare Fare acquisti Usare Internet banking Tabella 1.1: Campi di maggior interesse per l utente di Internet 6. Gli utenti Internet che compiono acquisti on-line vengono stimati nel numero di individui (12,1%) 7, in prevalenza maschi. La suddivisione degli acquisti per importo unitario non permette di identificare fasce di valore verso le quali si orienta la spesa elettronica. Infatti il 20,1% è di importo inferiore a 50, il 33,5% tra i 50 e 250, il 22,7% tra 250 e 500 e, infine per il 23,7% la spesa di acquisto è superiore a Cedrola E., Marketing dei servizi e Internet marketing, appunti di internet pubblicati su 6 Prandelli E., Galbiati P., Manzione V., Versino A., Osservatorio Internet Italia - L utenza Internet Consumer, I-lab Centro di Ricerca sull Economia Digitale, Università Bocconi, Milano. 7 Prandelli E., Galbiati P., Manzione V., Versino A., op. cit.. 16

17 La tabella 1.2 evidenzia i prodotti, i servizi e i settori, da quelli di maggior interesse sino a quelli di minor gradimento. 1. Libri o CD 7. Servizi finanziari 2. Attrezzature informatiche 8. Prodotti alimentari 3. Software 9. Prodotti per la casa 4. Articoli regalo 10. Prenotazione spettacoli 5. Viaggi 11. Abbigliamento 6. Prodotti per hobby Tabella 1.2: Elenco in ordine decrescente dei prodotti e servizi acquistati on-line L evoluzione Il commercio elettronico è uno dei comparti con maggiori possibilità di espansione poiché consente agli operatori economici di interagire con efficacia e di rivolgersi direttamente, tramite la Rete, ad un mercato internazionale di dimensioni planetarie (130 milioni di utenti Internet nel mondo di cui in Italia 9 ). Uno degli indicatori più usati per rappresentare le dimensioni di Internet è il numero degli host (nodi). Un host non è altro che un computer che ha una connessione permanente ad Internet 10 e che dispone di un indirizzo proprio sulla Rete, il cosiddetto indirizzo IP (indirizzo univoco che individua quello specifico host all interno della Rete). Tale indicatore non permette comunque di ottenere informazioni precise sul numero effettivo di utenti. Infatti, sono molti di più i computer che si collegano temporaneamente alla Rete grazie agli Internet Service Provider (ISP), che permettono la connessione ai propri abbonati attribuendo loro un indirizzo IP dinamico. In altri termini, ogni volta che l utente effettua un accesso, l ISP gli metterà a disposizione uno qualsiasi dei molteplici indirizzi IP a sua disposizione e liberi in quel momento (si tratta di un meccanismo del tutto analogo a quello delle centrali telefoniche a più linee con ricerca automatica). Definire poi l effettivo numero degli utenti della Rete è ancora più arduo: non è sempre possibile conoscere, con certezza, quanti utenti accedono alla Rete attraverso un singolo computer in grado di con- 8 Prandelli E., Galbiati P., Manzione V., Versino A., op. cit.. 9 Rapporto Federcomin-Anie, e-family Greenwald D., Dettori F., 1988, Fare Marketing con Internet, Apogeo, Milano. 17

18 nettersi. Ad esempio, in una famiglia standard composta da tre individui (marito, moglie e un figlio), non è semplice sapere se dal computer domestico acceda ad Internet un solo utente o se usufruiscano del servizio anche gli altri componenti della famiglia. Non vanno poi dimenticati tutti gli utilizzi di Internet tramite un accesso c.d. non proprietario, come quelli tramite postazioni pubbliche, computer di amici, del datore di lavoro o messi a disposizione da scuole e biblioteche, Internet cafè etc. 11. Le martellanti campagne promozionali delle compagnie telefoniche e dei Provider per vendere connessioni hanno avuto un notevole successo. Nella tabella 1.3 è rappresenta l evoluzione delle nuove piattaforme 12 dal 1999 al 2003 in Italia. Trend degli ultimi cinque anni 13 - livelli assoluti (in migliaia) Cellulare* Personal Computer ** Collegamenti Internet Pay-Tv (*) Totale linee wireless individuali; (**) Parco pc. Tabella 1.3: Le nuove piattaforme in casa La tabella 1.4 riguarda la suddivisione per grandezza dei centri urbani. Da tempo la tecnologia non è più concentrata in prevalenza nelle grandi aree cittadine ma, oramai, è distribuita quasi uniformemente su tutto il territorio. 11 Osservatorio Federconmin, Il Mercato ITC, pubblicato su 12 La piattaforma è l architettura tecnologica impiegata per il funzionamento del servizio (n.d.a.). 13 Rapporto Federcomin-Anie, e-family

19 I piccoli comuni a un passo dalle grandi città GRANDI PICCOLI GRANDI PICCOLI CITTÀ (1) COMUNI (2) CITTÀ (1) COMUNI (2) Cellulare Personale Pc Internet Console Videogiochi Satellite Dvd Video Larga Banda (1) Comuni con più di abitanti; (2) Comuni fino a abitanti Tabella 1.4: Penetrazione % della tecnologia nelle famiglie, periodo di osservazione La presenza di donne in Rete è negli ultimi anni in costante aumento ed ha raggiunto il 41% del totale degli utenti 15, con una tendenza ad una ulteriore, lenta, crescita. Nella tabella 1.5 viene evidenziato l utilizzo di Internet distintamente per sesso. Utilizzo di Internet Totale Uomini Donne Totale utilizzatori (.000) Totale utilizzatori (%) 100,0 100,0 100,0 Solo in casa (%) 47,6 46,3 48,9 In casa e fuori casa (%) 33,3 35,3 30,2 Solo fuori casa (%) 18,7 18,0 19,8 Tabella 1.5: Utilizzo di Internet da casa o fuori casa, periodo di osservazione giugno Rapporto Federcomin-Anie, e-family Analisi dei dati sull Internet in Italia, fonte 16 Rapporto Federcomin-Anie, e-family

20 Nella figura 1.1, il grafico 17 evidenzia la penetrazione all interno delle famiglie italiane dei collegamenti con tecnologia a banda larga. Figura 1.1: Penetrazione % dei collegamenti a banda larga nelle famiglie italiane. Periodo di osservazione giugno Il MIDS 18 (Matrix Informations and Directory Services) definisce Internet come una struttura costituita da tre cerchi concentrici (figura 1.2). Il cerchio più interno è costituito dalla somma degli host, cioè dei computer stabilmente collegati alla Rete e che offrono agli utenti servizi come pagine web e posta elettronica. Il secondo cerchio è formato dal numero di utenti in grado di accedere alle informazioni attraverso il web. Infine, il cerchio più ampio è costituito dalle persone che utilizzano esclusivamente la posta elettronica. Le dimensioni ed il numero di utenti di Internet, quindi, cambiano in base al tipo di servizio offerto o utilizzato. 17 Fonte: Rapporto Federcomin-Anie, e-family uno dei più famosi istituti di statistica e monitoraggio. 20

21 Nr. host in rete Nr. utenti Web Nr. utenti posta elettronica Figura 1.2: Come viene definita Internet dal MIDS. Oltre che dall ampiezza del campione, un altro problema di validità statistica dei dati è costituito anche dal fattore di esagerazione. Esso è rappresentato dalla differenza, che può essere più o meno rilevante, tra ciò che le persone dicono di fare e ciò che effettivamente fanno. Di conseguenza, è ragionevole ipotizzare che i dati sul numero di utenti Internet siano spesso inesatti per eccesso, mentre quelli relativi al numero di host non sarebbero alterati da tale fattore e non sarebbero, quindi, intaccati da un errore per difetto Prospettive di ulteriore espansione del mercato Se raccogliere dati relativi alla diffusione della utenti della Rete non è semplice, ancor meno lo è formulare valutazioni sull entità del fenomeno e-commerce. Infatti, la contabilità aziendale ed i bilanci delle imprese non distinguono tra operazioni commerciali in Rete ed analoghe operazioni eseguite con metodologia tradizionale. Inoltre, è raro che studi, proiezioni ed analisi provenienti da fonti diverse siano immediatamente comparabili. In ogni caso l e-commerce, non solo nelle sue due principali manifestazioni (rapporti reciproci tra imprese o tra imprese e consumatori finali), è estremamente vitale ed in continuo sviluppo. E stato stimato che nell anno gli scambi telematici nel mondo abbiano raggiunto un volume di miliardi di Euro. Il dato appare significativo se paragonato al P.I.L. italiano che nel 2002, a valori economici dell anno 2003, è stato pari a miliardi di Euro 21. Ancora più ottimistiche le valutazioni di Forrester Research 22 : secondo questa socie- 19 Livraghi G., 2004, Dati sull Internet in Italia - 22 febbraio 2004, pubblicato su

22 tà di analisi il mercato potenzialmente può arrivare, a breve, a generare ben miliardi di Euro annui. 1.5 Categorie di e-commerce Innumerevoli sono oramai le forme con le quali viene definito il commercio elettronico: senza avere la pretesa di crearne una nuova, si può ricorrere ad una che, forse meglio di altre, riesce a sintetizzare le principali caratteristiche di questo moderno fenomeno, non solo economico ma anche di costume: il commercio elettronico è costituito da operazioni che coinvolgono imprese e individui, mirate allo scambio di beni materiali o immateriali a cui è assegnato un valore, attraverso un infrastruttura informatica o una rete di telecomunicazione 23. Le particolari tipologie di commercio elettronico si distinguono le une dalle altre, più che per la natura dell atto economico che viene posto in essere, per la diversa natura delle controparti, venditore o compratore, che intervengono nello scambio di beni o servizi: a seconda che si tratti di imprenditore, consumatore o pubblica amministrazione, si possono avere le categorie del Business to Business, Business to Consumer, Consumer to Consumer, Consumer to Administration, Administration to Consumer, Business to Administration e Administration to Business. Queste forme di vendita sono oramai definite secondo i seguenti, rispettivi, acronimi anglosassoni: B2B, B2C, C2B, C2C, C2A, A2C, B2A, A2B Business to Business (B2B) Con questa espressione si definiscono le relazioni commerciali tra imprese, veicolate attraverso canali telematici 24. Questi rapporti coinvolgono un numero limitato di soggetti che, a volte, sono rappresentati da un gruppo chiuso composto da un azienda e dai propri clienti, fornitori e partner commerciali; la scelta dei prodotti è di regola operata dal cliente sulla base di una classificazione standard (codici) predisposta dal venditore e gli importi delle transazioni, solitamente elevati, vengono gestiti in modalità spesso off-line 25 (in altri termini, 23 Guida al commercio elettronico, pubblicato su 24 Che cosa si intende per commercio B2B,2000, rubrica L esperto risponde, contenuta in New Economy, supplemento de Il Sole 24 Ore del 29 novembre. 25 Forum italiano sul commercio elettronico con il patrocinio del Ministero dell Industria, novembre 2000, Guida al commercio elettronico. L impresa italiana di fronte ai nuovi mercati digitali, terza edizione, pubblicato su 22

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Il canale distributivo Prima e dopo Internet Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco La distribuzione commerciale Il canale distributivo è un gruppo di imprese

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi.

Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet Internet è universalmente nota come la Rete delle reti: un insieme smisurato di computer collegati tra loro per scambiarsi dati e servizi. Internet: la rete delle reti Alberto Ferrari Connessioni

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review

Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Affrontare il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA), obbligatorio per gli acquisti pubblici con la Spending Review Ing. Francesco Porzio Padova, 5 Giugno 2013 f.porzio@porzioepartners.it

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Edizione italiana a cura di G. Soda Capitolo 6 La progettazione della struttura organizzativa: specializzazione e coordinamento Jones, Organizzazione

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali.

La informiamo che Utroneo s.r.l. è il titolare del trattamento dei suoi dati personali. Come utilizziamo i suoi dati è un prodotto di ULTRONEO SRL INFORMAZIONI GENERALI Ultroneo S.r.l. rispetta il Suo diritto alla privacy nel mondo di internet quando Lei utilizza i nostri siti web e comunica

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

L azienda e le funzioni aziendali

L azienda e le funzioni aziendali UDA 5 TEMA 3 L operatore impresa L azienda e le funzioni aziendali a cura di Lidia Sorrentino Il concetto di azienda. Per soddisfare i propri bisogni, fin dall antichità l uomo si è associato con altre

Dettagli

Resellers Kit 2003/01

Resellers Kit 2003/01 Resellers Kit 2003/01 Copyright 2002 2003 Mother Technologies Mother Technologies Via Manzoni, 18 95123 Catania 095 25000.24 p. 1 Perché SMS Kit? Sebbene la maggior parte degli utenti siano convinti che

Dettagli

Gli immobili sono nel nostro DNA.

Gli immobili sono nel nostro DNA. Gli immobili sono nel nostro DNA. FBS Real Estate. Valutare gli immobili per rivalutarli. FBS Real Estate nasce nel 2006 a Milano, dove tuttora conserva la sede legale e direzionale. Nelle prime fasi,

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

QUIPAGO - MODALITÀ PAYMENT

QUIPAGO - MODALITÀ PAYMENT E-Commerce Qui Pago è l offerta di Key Client per il Commercio Elettronico: un Pos virtuale altamente affidabile ed efficiente che prevede diverse modalità d utilizzo: Payment (integrazione col sito del

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza

Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza X-Pay Il pos virtuale di CartaSi per le vendite a distanza Agenda CartaSi e l e-commerce Chi è CartaSi CartaSi nel mercato Card Not Present I vantaggi I vantaggi offerti da X-Pay I vantaggi offerti da

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO

CONTRATTO DI SERVIZIO Il presente contratto si basa su un accordo quadro stipulato fra l Associazione provinciale delle organizzazioni turistiche dell'alto Adige (LTS), le Associazioni e i Consorzi turistici dell Alto Adige

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo.

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo. Pag. 1/7 Prof. Like you Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01 Email / Web / Social Pag. 2/7 hottimo.crm Con CRM (Customer Relationship Management) si indicano tutti gli aspetti di interazione

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Applicazione gestionale progettata per gestire tutti gli aspetti di palestre, centri sportivi e centri benessere Sicuro Personalizzabile

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE

SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Pag. 1 / 6 SERVIZIO P.O.S. POINT OF SALE Foglio Informativo INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100 - Siena Numero verde. 800.41.41.41 (e-mail info@banca.mps.it

Dettagli

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza.

Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza. Termini d uso aggiuntivi di Business Catalyst Ultimo aggiornamento avvenuto il 18 giugno 2014. Sostituisce la versione del febbraio 17, 2012 nella sua interezza. L uso dei Servizi Business Catalyst è soggetto

Dettagli

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard

Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Payment Card Industry (PCI) Data Security Standard Procedure per la scansione di sicurezza Versione 1.1 Release: settembre 2006 Indice generale Finalità... 1 Introduzione... 1 Ambito di applicazione dei

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti)

LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) LA PROGETTAZIONE SECONDO LA ISO 9001: 2000 (Giorgio Facchetti) Uno degli incubi più ricorrenti per le aziende certificate l applicazione del requisito relativo alla progettazione in occasione dell uscita

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

INDAGINE CONFCOMMERCIO-FORMAT SUL NEGOZIO NELL ERA DI INTERNET

INDAGINE CONFCOMMERCIO-FORMAT SUL NEGOZIO NELL ERA DI INTERNET INDAGINE CONFCOMMERCIO-FORMAT SUL NEGOZIO NELL ERA DI INTERNET Per circa il 70% dei consumatori e degli imprenditori i negozi tradizionali tra dieci anni avranno ancora un ruolo importante, ma solo se

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A

L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A L azienda e la sua gestione P R O F. S A R T I R A N A L azienda può essere considerata come: Un insieme organizzato di beni e persone che svolgono attività economiche stabili e coordinate allo scopo di

Dettagli

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001

www.queen.it info@mbox.queen.it Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Listino Gennaio 2001 pag. 1 Gruppo Queen.it Listino Utente Finale Gennaio 2001 Profilo aziendale Chi è il Gruppo Queen.it Pag. 2 Listino connettività Listino Connettività RTC Pag. 3 Listino Connettività

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Esperienza di interoperabilità tra servizi bibliotecari tramite protocollo ISO-ILL. Colloquio standard ILL- SBN/Aleph e ILL-SBN /Sebina Open Library

Esperienza di interoperabilità tra servizi bibliotecari tramite protocollo ISO-ILL. Colloquio standard ILL- SBN/Aleph e ILL-SBN /Sebina Open Library Esperienza di interoperabilità tra servizi bibliotecari tramite protocollo ISO-ILL. Colloquio standard ILL- SBN/Aleph e ILL-SBN /Sebina Open Library A. Bardelli (Univ. Milano Bicocca), L. Bernardis (Univ.

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Conti d ordine Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Alessandra Cimatti*, Paolo Saibene Marketing Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Nelle fasi iniziali del processo d acquisto, oggigiorno, i compratori sono dei fai da te e - sempre

Dettagli

Gestione Magazzino. Terabit

Gestione Magazzino. Terabit Gestione Magazzino Terabit Informazioni Generali Gestione Magazzino Ricambi Il software è stato sviluppato specificamente per le aziende che commercializzano ricambi In particolare sono presenti le interfacce

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici ALLEGATO TECNICO ALLA CIRCOLARE N. 23/05 Ai sensi del presente allegato tecnico si intende: a) per "S.S.C.E. il sistema di sicurezza del circuito di emissione dei documenti di identità elettronica; b)

Dettagli

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag.

CODICE ETICO SOMMARIO. Premessa Principi generali. pag. 2 pag. 2 pag. 3 pag. 3 pag. 4 pag. 4 pag. 5 pag. 7 pag. 7 pag. 7 pag. 8 pag. 8 pag. CODICE ETICO SOMMARIO Premessa Principi generali Art. I Responsabilità Art. II Lealtà aziendale Art. III Segretezza Art. IV Ambiente di Lavoro, sicurezza Art. V Rapporti commerciali Art. VI Rapporti con

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris.

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. Sin dal lancio, avvenuto dieci anni fa, il marchio ghd è diventato sinonimo di prodotti di hair styling di fascia

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli