Sistema di gestione contenuti per portale e-commerce nordamericano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sistema di gestione contenuti per portale e-commerce nordamericano"

Transcript

1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Informatica Tesi di Laurea Triennale Sistema di gestione contenuti per portale e-commerce nordamericano Candidato: Andrea Gandol Relatore: Prof. Giulio Destri Anno Accademico 2011/2012

2 ii

3 iii A Elisa

4 iv

5 v Ringraziamenti Desidero innanzitutto ringraziare i miei genitori Sergio e Renata, mia sorella Cristina ed Elisa per il loro sostegno durante questi anni di studio. Un ringraziamento particolare a Franco Folini e Cristiano Sacchi di Novedge LLC per avermi dato la possibilità di lavorare con loro sviluppando il progetto descritto in questa tesi. Ringrazio l'ing. Cesare Chiodelli e il Prof. Giulio Destri che, n dalla scuola superiore, è stato per me una guida e un punto di riferimento per quanto riguarda il settore informatico. Inne un grazie a tutti gli amici del dipartimento con cui ho condiviso quest'avvenura: Leonardo Bacchi, Federico Fontana, Federico Bacchi, Andrea Disarò, Federico Ferretti, Matteo Masi, Davide Ponzo, Simone Bertocchi, Alice Pavarani, Beatrice Demaldè, Jessica Groppi, Ilaria Fulcini, Martina Bonanzi e tanti altri.

6 vi

7 INDICE 1 Introduzione 1 2 Il contesto E-Commerce Tipologie di e-commerce Il problema della sicurezza Content Management System Novedge e il suo business model L'architettura del sistema Obiettivi del progetto di tesi ed analisi Analisi dei requisiti Le entità da gestire Prodotti Brand Special Book Categorie Documenti Aree Clusters Ordini

8 viii INDICE Free Download Webinar Elenco degli attori e use case Coordinamento del progetto Progettazione La situazione prima del progetto Speciche software Struttura del progetto Struttura delle singole applicazioni Le interfacce utente La base di dati I web service Le tecnologie utilizzate HTML, CSS e JavaScript ASP.NET jquery AJAX JSON Amazon Web Services Gli strumenti utilizzati Implementazione La libreria Novedge Base La barra di navigazione L'applicazione Products L'autocompletamento dei prodotti Sistema dei messaggi Il plugin Wikipedia L'applicazione Books L'applicazione Specials L'applicazione Documents L'applicazione Orders L'applicazione Reports

9 INDICE ix 5.9 Altre applicazioni Web services Validazione Liste per la consultazione delle entità Funzioni di Wall e Log Conclusioni 81

10 CAPITOLO 1 INTRODUZIONE Il lavoro della presente tesi nasce entro la collaborazione tra il Professor Giulio Destri e la sua azienda AREA Professional e l'azienda statunitense Novedge, fondata nel 2003 a San Francisco da due italiani, Franco Folini e Cristiano Sacchi, che è diventata oggi il più grande rivenditore online al mondo di software per il CAD. Novedge opera on-line attraverso un grande portale di vendita dei prodotti, aancato da numerosi servizi che provvedono contenuti utili per gli utenti e da alcune vere e proprie community di utenti, integrate con i principali social network. Attraverso una ottimizzazione spinta dei propri processi aziendali, Novedge riesce a garantire ai suoi clienti (principalmente progettisti meccanici, architetti, artisti 3D e game developer) prezzi scontati rispetto a quelli di listino eettuati da altri rivenditori, fornendo spedizioni veloci e un supporto di base no all'installazione del software. L'ottimizzazione dei processi è basata anche su una ampia automazione dei processi stessi, attraverso software scritto ad hoc ed integrato con servizi presenti in rete come quelli di Amazon. Dopo 10 anni di operatività coronata da successo, a causa della sua stessa espansione negli anni, Novedge si è trovata nella necessità di una revisione ed ammodernamento del proprio software interno. Tale operazione è stata compiuta sia da un punto di vista funzionale, sia adottando una nuova piattaforma tecnologica: ASP.NET 4 ed il linguaggio C#. La denizione delle nuove necessità funzionali è stata compiuta dai fondatori stessi di

11 2 Introduzione Novedge e l'architettura tecnica delle nuove applicazioni è stata denita dal Dr. Franco Folini col contributo del Professor Destri. Il lavoro della tesi si è inserito in questo contesto ed è consistito nella realizzazione dei moduli del nuovo sistema di gestione dei contenuti (CMS) del portale, attraverso cui gli addetti di Novedge caricano i prodotti, seguendo le speciche di analisi formalizzate dal Dr. Folini. La libreria Novedge.Base, estesa ed integrata nel sistema in seguito da me, è stata scritta dal Dr. Folini stesso. Durante le fasi di analisi, progettazione e realizzazione dell'applicazione CMS si è utilizzata una metodologia agile di sviluppo in modo di coinvolgere il più possibile il committente ed avere quindi un feedback continuo riguardo allo stato del progetto e alle sue richieste. Per far ciò è stato fondamentale l'utilizzo di strumenti di comunicazione e coordinamento in quanto, data la distanza dagli uci Novedge, è stato impossibile un contatto diretto per tutta la durata del progetto. Solo alla ne, con un viaggio negli USA, ho potuto lavorare di persona alcune settimane entro la sede di Novedge. Durante la progettazione e la realizzazione del CMS si sono rivelate fondamentali le nozioni apprese durante il mio percorso di studi in informatica presso l'università degli studi di Parma. Partendo dai corsi di fondamenti di programmazione, algoritmi e strutture dati e fondamenti dell'informatica che coprono gli aspetti basilari dell'informatica e della programmazione, arrivando ai corsi più specici come metodologie di programmazione, basi di dati, ingegneria del software e linguaggi di programmazione che arontano tematiche e argomenti fondamentali per un informatico in quanto insegnano nozioni, metodologie e procedure che, ad oggi, sono ampiamente utilizzate in ogni ambiente complesso in cui si fa uso di calcolatori. Man mano che prendevo conoscenza del sistema e della sua struttura, ho potuto contribuire non solo con la stesura del codice ma anche con evoluzioni rispetto all'architettura di dettaglio inizialmente denita. La tesi è organizzata in capitoli: il capitolo 2 presenta una visione del commercio elettronico e dell'azienda Novedge, provvedendo il contesto in cui il lavoro della tesi è nato; i capitoli successivi mostrano il lavoro secondo le modalità canoniche apprese nel corso di ingegneria del software: obiettivi ed analisi, progettazione, implementazione. Le conclusioni completano il progetto con le future prospettive ed estensioni.

12 CAPITOLO 2 IL CONTESTO 2.1 E-Commerce Con il termine e-commerce o commercio elettronico ci si riferisce a quell'insieme di attività d'impresa, per lo scambio di beni o servizi, in cui la transazione tra le parti avviene attraverso reti di telecomunicazione. Il signicato del termine è mutato nel tempo. In principio indicava semplicemente l'uso del calcolatore come strumento di supporto per lo scambio di documenti al ne di velocizzare una transazione commerciale, mentre oggi, grazie al continuo sviluppo di Internet e delle tecnologie basate sul Web, si dispone di tecnologie più avanzate che permettono di gestire in modo completo l'acquisto di beni e servizi attraverso il Wold Wide Web ricorrendo ad esempio a connessioni sicure e metodi di pagamento elettronici come le carte di credito. Il fattore che più di tutti ha spinto la crescita di questo modo di fare business è sicuramente l'abbattimento dei costi ssi dato che, non essendo necessario un negozio sico, diventa possibile anche per piccole aziende o persino per privati aprire il proprio negozio online e potenzialmente attirare clienti da ogni parte del mondo.

13 4 Il contesto Tipologie di e-commerce Il commercio elettronico si divide in diverse tipologie in base all'attività commerciale in cui si svolge l'attività e ai soggetti coinvolti che possono avere esigenze diverse. Tale suddivisione inuenza anche la scelta degli strumenti tecnologici che un'azienda adotta. Possiamo identicare quindi tre principali tipologie: Commercio elettronico tra aziende (B2B): Con questo termine si indica un'attività a supporto delle transazioni commerciali tra aziende e non coinvolge direttamente gli utilizzatori nali dei beni e servizi prodotti. I soggetti coinvolti sono aziende che si servono dei prodotti di altre aziende per realizzare i propri. Un esempio classico è la gestione della catena di distribuzione. Commercio elettronico tra aziende e consumatori (B2C): Questa è la forma più nota di e-commerce e rigurda la fornitura di beni e servizi tra un'azienda e il consumatore nale. In questo caso il consumatore si reca sulla pagina web dell'azienda e può visualizzare ed eventualmente acquistare i prodotti mostrati eettuando pagamenti online. La maggior parte dei siti di e-commerce che fanno parte di questa categoria comprendono almeno i seguenti elementi: 1. Un catalogo elettronico dei prodotti e servizi oerti. 2. Un'area di navigazione e ricerca che permette di trovare facilmente i prodotti. 3. Un sistema di carrello virtuale dove l'utente può aggiungere gli oggetti da acquistare e procedere eventualmente al pagamento e all'evasione dell'ordine. 4. Un sistema di pagamento online sicuro. 5. Un sistema di controllo degli ordini che permette di seguire il processo di elaborazione dell'ordine e facilitarne il tracciamento. Commercio elettronico tra consumatori (C2C): Questa forma di commercio è più recente rispetto alle altre ed è diventata popolare grazie ai siti di aste online (primo fra tutti ebay), che orono al consumatore la possibilità di vendere ad altri consumatori i propri prodotti e servizi. In questo caso è il sito che ore il servizio di asta a imporre le regole e ad amministrare l'ambiente e gli utenti si registrano utilizzando i propri dati al ne di fornire le informazioni necessarie per garantire l'identità dei soggetti coinvolti nella trattativa.

14 2.1 E-Commerce 5 Per realizzare e gestire un'attività di commercio elettronico di tipo B2C occorre tenere in considerazione alcuni fattori cruciali necessari per il successo: Creazione del valore per il cliente orendo prodotti o servizi di qualità a prezzi competitivi. Ispirare ducia e sicurezza. Puntare sul web-marketing, ovvero pubblicità e azioni sui social network per farsi conoscere e creare un'immagine seria e adabile dell'azienda. Creare un sito web accattivante e di facile utilizzo. Incentivare il cliente all'acquisto e delizzarlo proponendo sconti e oerte speciali. Cercare di conoscere il cliente senza però essere troppo invadenti. Assistere il cliente nel suo ruolo di consumatore. Anche se un venditore seguisse le linee guida sopra citate possono comunque sorgere alcune problematiche, tra le quali: Dicoltà nella comprensione del comportamento dei clienti ovvero capire le aspettative e le motivazioni che spingono la clientela ad acquistare un certo prodotto. Mancanza di analisi dello scenario concorrenziale. Incapacità di prevedere le reazioni nell'ambiente in cui opera l'impresa. Altri siti potrebbero copiare l'idea e vendere gli stessi prodotti o fornire lo stesso servizio. Sovrastima delle competenze aziendali o dei sistemi hardware/software adottati. Mancanza di coordinazione. Incapacità nell'assicurarsi l'impegno dei vertici aziendali. Spesso non è possibile raggiungere un determinato obiettivo a causa delle scarse risorse allocate. Incapacità nell'assicurarsi l'impegno dei dipendenti. Quando i progettisti non traducono in modo chiaro la loro strategia ai dipendenti. Scarso addestramento all'utilizzo della piattaforma e-commerce realizzata da parte del committente.

15 6 Il contesto Sottovalutazione dei tempi richiesti per il raggiungimento degli obiettivi aziendali. Incapacità di rispettare la pianicazione dei tempi. Incapacità di rispettare livelli di servizio, soprattutto i tempi, per le consegne ai clienti Il problema della sicurezza Oltre alle dicoltà elencate dovute alla gestione dell'impresa un altro problema da affrontare è quello della sicurezza sui dati. Durante l'acquisto on-line viaggiano su Internet dati sensibili come le generalità del cliente e soprattutto durante la fase di pagamento della merce è necessario utilizzare metodi e tecnologie per evitare che persone esterne all'operazione intercettino queste informazioni e le utilizzino a scopo fraudolento. Si sono adottati quindi elevati standard di sicurezza per garantire questo tipo di riservatezza. In particolare la maggior parte dei siti di e-commerce ad oggi utilizzano le seguenti tecnologie: L'HTTPS (HyperText Transfer Protocol Secure) è il risultato dell'applicazione di un protocollo di crittograa asimmetrica, come il TLS (Transport Layer Security) e il suo predecessore SSL (Secure Sockets Layer), al protocollo HTTP. In questo modo i dati viene creato un canale di comunicazione sicuro tra il client e il server attraverso uno scambio di chiavi pubbliche tra le parti. Una volta stabilito questo canale i dati che vi transitano sono decifrabili solamente dai due partecipanti alla comunicazione e non sono quindi intercettabili da altri. Con la procedura di autenticazione il server chiede all'utente di identicarsi, generalmente inserendo uno username e una password associata, limitando il numero di tentativi in modo da evitare attacchi con tentativi ripetuti di trovare la password sugli account (i cosiddetti attacchi a forza bruta). Per questo motivo, oggi, viene sempre più consigliato all'utente il cambio periodico della propria password scegliendola di una certa complessità evitando, ad esempio, date di nascita e nomi propri di persona. Il venditore può avvalersi della rma digitale per evitare il ripudio da parte del cliente della merce acquistata. Questa tecnologia fa sì che un contratto rmato digitalmente non possa essere disconosciuto da coloro che l'hanno sottoscritto.

16 2.2 Content Management System 7 Un altro punto fondamentale è la sicurezza interna all'azienda, ovvero gestire la sicurezza e la manutenzione dei server su cui risiede la struttura di e-commerce sia nel caso in cui esso risieda presso l'azienda stessa sia nel caso in cui sia ospitato nei server di una società di hosting. 2.2 Content Management System Un CMS (Content Management System) è un'applicazione che facilita e rende più sicuro il compito dell'amministratore di inserire o modicare i contenuti di un sito internet dinamico. Questi software creano un livello (astrazione) tra il database dove vengono memorizzati i contenuti e le persone addette all'aggiornamento del sito web, svincolando costoro da conoscenze tecniche e orendo un ulteriore controllo sui dati che vengono inseriti. Esistono CMS di ogni genere, alcuni specializzati e progettati in base al tipo di contenuti da gestire (ad esempio blog, forum, siti di e-commerce) ed altri generici che si adattano a qualsiasi tipo di sito web. Possiamo inoltre dividere questi software in base alla piattaforma su cui possono operare che dipende dal linguaggio di programmazione utilizzato e dal framework su cui si appoggiano; tra i più comuni troviamo PHP, ASP.NET e Java. Oggi, sul mercato, si possono trovare centinaia di CMS preconfezionati, molti di questi gratuiti, che necessitano solamente di installazione e consentono in pochi minuti di creare un sito web. Tuttavia questi pacchetti, cercando di andare incontro alle esigenze più comuni del pubblico, hanno uno scarso livello di personalizzazione e, a meno di interventi sul codice sorgente, non consentono all'utente di ottenere sempre la essibilità e la specializzazione desiderata in relazione al proprio specico obiettivo. Questi problemi sono in parte risolubili utilizzando software open source. Avendo accesso ai codici sorgenti si può personalizzare il CMS in base alle proprie esigenze, ma vanno tenuti in considerazione il tempo e i costi necessari per imparare a creare moduli personalizzati per la piattaforma specica e la sua struttura. Spesso, in caso di personalizzazioni estreme, i costi per realizzare tali moduli diventano superiori a quelli della costruzione di un CMS partendo da zero.

17 8 Il contesto 2.3 Novedge e il suo business model Novedge LLC. è un'azienda di e-commerce statunitense con sede a San Francisco (California) che si occupa della vendita online di software di progettazione e graca, perlopiù nel territorio nordamericano. Fondata nel 2003 da Franco Folini e Cristiano Sacchi è, ad oggi, il più grande rivenditore online al mondo di questo tipo di software. Novedge ha un catalogo di circa ottomila prodotti da centocinquanta produttori dierenti ed utilizza strumenti e modalità con un forte supporto tecnologico in modo da automatizzare e rendere il più eciente possibile il processo di approvvigionamento e vendita. Per questo possiamo catalogare l'azienda sia come B2B che come B2C. La parte B2B è quella che si occupa delle comunicazioni tra l'azienda, le case produttrici di software e le compagnie di trasporti. Ogni fornitore ha regole di business diverse, con metodi di interazione e gestione degli ordini d'acquisto dierenti. Per gestire al meglio questa parte sono stati deniti processi estremamente ecienti e automatizzati che eliminano o riducono al minimo indispensabile l'intervento umano nelle transazioni. Per quanto riguarda la vendita al pubblico (B2C) l'azienda si ada al proprio sito web in cui è possibile consultare il catalogo prodotti ltrandoli per marca o categoria e mostrandoli suddivisi per sottocategorie in modo da consentire all'utente una navigazione tra le pagine intuitiva e capace di indirizzarlo velocemente sul tipo di software cercato, che può essere acquistato direttamente dal sito con pagamento elettronico oppure attraverso ordine telefonico. Novedge riesce a garantire ai suoi clienti (principalmente progettisti meccanici, architetti, artisti 3D e game developer) prezzi scontati rispetto a quelli di listino eettuati da altri rivenditori, fornendo spedizioni veloci e un supporto di base no all'installazione del software. Oltre alla vendita di software Novedge fornisce altri importanti servizi di contorno come:

18 2.4 L'architettura del sistema 9 Ask Novedge: un servizio di supporto che consente all'utente di contattare l'azienda per chiarire i propri dubbi o fare domande riguardo ai prodotti. Mailing list a cui è possibile registrarsi per ricevere le ultime notizie sui nuovi prodotti o quelli di prossima presentazione. Materiale di supporto ai prodotti, come: suggerimenti di libri acquistabili da Amazon; video, documenti e gallerie immagini di recensioni, tutorial e case study; download di sofware trial, utility e plugin; suggerimenti di prodotti simili o di complemento. Webinars gratuiti: dirette video in cui esperti mostrano come utilizzare al meglio i prodotti e le loro caratteristiche più avanzate. Blog contenente interviste e news del settore. Forte interazione con i Social Media (Twitter, Facebook, Google+, Pinterest e LinkedIn) in cui l'utente può ricevere gli aggiornamenti sulle oerte e le attività dell'azienda. Pulse: un sistema di aggregatore di notizie che mostra notizie e aggiornamenti da oltre trecento blog e cinquecento dierenti autori del settore. Rhino Jungle,WikiCAD e Vectorworking, che sono comunità online gestite da Novedge in cui si può discutere di un determinato argomento e dei prodotti relativi. Il Dr. Franco Folini si occupa del sistema informatico di Novedge ed è la persona con cui sono stato in contatto per tutta la durata del progetto discutendo insieme le diverse problematiche riguardanti la progettazione e l'implementazione del sistema. Laureato in scienze dell'informazione ha lavorato come ricercatore dal 1991 al 2001 presso la facoltà di ingegneria dell'università degli studi di Parma dove ha insegnato disegno CAD per il corso di ingegneria meccanica. 2.4 L'architettura del sistema Il nucleo del sistema informatico su cui si basa l'intera architettura dell'azienda è il Novedge Main Website, un'applicazione web ad hoc scritta in Visual Basic su piattaforma

19 10 Il contesto Figura 2.1: Architettura del sistema informatico di Novedge ASP classica gestita dal web server Microsoft IIS che si appoggia a una serie di sottosistemi per usufruire di servizi esterni all'azienda con cui ha necessità di comunicare. Sulla stessa macchina su cui opera il web server è installato anche il database Microsoft SQL Server, contenente tutte le informazioni necessarie all'applicazione per svolgere il proprio lavoro. Le tabelle del database non vengono interrogate direttamente dall'applicazione web mediante query SQL ma, come scelta architetturale, i record vengono richiesti attraverso l'invocazione di stored procedures salvate sul database stesso. Questo approccio è dettato dalla necessità di accedere ai dati contenuti nel database da applicazioni diverse (principalmente Main Website e CMS) scritte in linguaggi diversi che si appoggiano a frameworks dierenti. I le di grosse dimensioni, come download di versioni trial dei prodotti, video e documenti, vengono salvati su Amazon S3, un servizio di cloud computing per lo storage di le. In questo modo i download sono sempre disponibili a una velocità di trasferimento alta e non si rallenta il server su cui gira il sito.

20 2.4 L'architettura del sistema 11 Tra i servizi che Novedge utilizza per gestire il processo di vendita troviamo un sistema di validazione degli ordini che consente, dato l'indirizzo sico dell'utente, il suo indirizzo IP e il metodo di pagamento selezionato, di capire la zona di provenienza e l'adabilità, in modo da attribuire all'ordine un fattore di rischio e decidere successivamente come procedere. Una volta che l'ordine viene accettato (automaticamente dal sistema se l'indice di rischio basso o manualmente nel caso contrario) si passa alla fase di evasione dell'ordine, che può avvenire digitalmente o attraverso i servizi di spedizione tradizionali. Nel secondo caso il sistema contatta la compagnia logistica segnalando la spedizione e facendosi restituire un tracking number con cui sarà possibile tracciare il percorso del pacco.

21 12 Il contesto

22 CAPITOLO 3 OBIETTIVI DEL PROGETTO DI TESI ED ANALISI 3.1 Analisi dei requisiti L'obiettivo del lavoro di tesi è la progettazione e realizzazione di un nuovo CMS per Novedge che soddis i seguenti requisiti: sia in grado di gestire le operazioni di consultazione, inserimento, modica e cancellazione dei prodotti a catalogo e di una serie di altre entità ad essi collegate. avere un'interfaccia graca semplice in modo da renderlo utilizzabile anche a persone con una scarsa conoscenza delle tecnologie informatiche cercando di nascondere la logica, talvolta complessa, delle operazioni. essere accessibile attraverso Internet in modo da permettere il telelavoro dei dipendenti. Il sistema deve essere aancato al sito web attuale e accessibile al solo personale dell'azienda, adottando quindi protocolli e standard di sicurezza necessari per garantire la riservatezza delle informazioni.

23 14 Obiettivi del progetto di tesi ed analisi Figura 3.1: Rappresentazione della collocazione del sistema 3.2 Le entità da gestire Prodotti I prodotti sono le entità principali dell'applicazione a cui tutte le altre fanno riferimento. Il sistema deve consentire l'inserimento e la modica di nuovi prodotti con la possibilità di creare collegamenti tra di loro in modo da poter raggruppare prodotti simili che verranno poi mostrati sul sito web. Le informazioni base che devono essere editabili sono: SKU (Stock-Keeping Unit, ossia un identicativo univoco della categoria di prodotto), nome, versione, breve descrizione, disponibilità, produttore, tipo di prodotto, tipo di licenza, formato (digitale o sico), immagine della scatola. I prezzi sono divisi in tre campi: prezzo del fornitore (costo), prezzo di listino e prezzo Novedge. Ricoprendo un ruolo fondamentale è necessario adottare riscontri visivi per capire immediatamente durante l'inserimento lo sconto eettuato rispetto al prezzo di listino (discount) e quanto è il margine sulla vendita. Oltre a queste informazioni deve essere possibile: Inserire una descrizione completa in formato HTML che può contenere collegamenti ad altri prodotti, brand, documenti e a pagine Wikipedia.

24 3.2 Le entità da gestire 15 Inserire informazioni di supporto sul prodotto. Inserire collegamenti a versioni di prova (trial) del prodotto con una breve descrizione che ne specica i limiti. Inserire in una sezione denominata facts le capacità e compatibilità del prodotto. Associare tag e parole chiave che semplichino la ricerca. Specicare i formati di input e di output supportati dal software. Come detto in precedenza l'applicazione deve essere in grado di creare collegamenti logici tra i prodotti in modo da creare una sorta di gerarchia che semplichi la ricerca e la navigazione nel sito web da parte del visitatore. Le connessioni che devono essere possibili tra i prodotti sono: Per i software di tipo plugin specicare i prodotti su cui possono venire installati. Creare collegamenti a pacchetti dello stesso software ma per sistemi operativi differenti. Creare prodotti di tipo bundle, ovvero prodotti che in realtà sono raggruppamenti di altri prodotti. Raggruppare prodotti in categorie. Raggruppare prodotti in aree. Le aree sono entità composte da prodotti, categorie e download. Collegamento tra un prodotto e i suoi master, ovvero prodotti da cui esso è strettamente legato Brand I brand rappresentano i marchi, ovvero le case produttrici dei software, che vengono associate ai prodotti, documenti e ai download gratuiti. I campi contenuti in questa entità sono: I campi elementari come nome, descrizione e logo dell'azienda

25 16 Obiettivi del progetto di tesi ed analisi Alcuni ag per indicare la visibilità dei prezzi per i prodotti associati; se il brand è visibile dal sito; se Novedge è un rivenditore autorizzato e se la casa produttrice accetta i resi. Una serie di indirizzi (sia sici che elettronici) per contattare i vari reparti dell'azienda in base alla necessità, ad esempio supporto tecnico e accounting. Altre informazioni necessarie per lo scambio di informazioni tra Novedge e l'azienda Special Gli special vengono utilizzati per creare promozioni ed oerte a cui è possibile associare uno o più prodotti. Ogni promozione è caratterizzata da: Una data di inizio e ne. I campi necessari per la composizione del messaggio da mostrare nel prodotto in promozione. Questi sono titolo, label (testo mostrato con caratteri grandi), testo e footer (testo piccolo mostrato ai piedi del messaggio). Possibilità di attivare e disattivare lo special. Un'area in cui associare i prodotti allo special. Per ognuno di questi deve essere possibile cambiare i prezzi, cambiare gli SKU (identicativi) che fanno riferimento al pacchetto del produttore e associare un prodotto target ovvero un prodotto a cui il prodotto in promozione fa riferimento. Un vincolo importante da tenere in considerazione è che ogni prodotto può appartenere ad un solo special attivo. Occorrerà quindi implementare sistemi di controllo adeguati che avvisino l'utente quando questo cerca di associare un prodotto già in promozione ad un altro special. Altre funzionalità richieste per gli special sono la possibilità di vedere un'anteprima di come apparirà il messaggio che verrà mostrato nella pagina del prodotto in promozione e una pagina contenente un calendario con il riassunto delle scadenze delle promozioni attualmente attive Book I book sono entità che permettono di associare un libro a una o più categorie di prodotti. Ogni libro è composto da un identicativo, l'anno di pubblicazione, il titolo e l'autore.

26 3.2 Le entità da gestire 17 Il sistema deve implementare un modulo per raccogliere le informazioni sui libri dal catalogo on-line di Amazon, in modo dal sollevare l'utente dal compito di inserire i dati manualmente Categorie Le categorie consentono di raggruppare i prodotti e sono composte da due campi testuali: nome e descrizione. Oltre a questi sono necessari alcuni ag per poter attivare o disattivare la categoria e specicare se questa è una categoria ad alta priorità e se deve essere mostrata nei menù del sito web Documenti I documenti sono entità che consentono di associare pdf, video o altri le a un prodotto o a un brand. Ognuno di questi oggetti contiene: I campi per settare il titolo, l'url, la descrizione ed eventualmente la data e l'autore del documento. Una regione per specicare il tipo di documento e con che icona deve essere visualizzato sul sito web. La possibilità di disattivare il documento Le associazioni a un brand e a uno o più prodotti. Nel campo URL si può specicare l'indirizzo di un le o di una pagina già presente sul web, tuttavia deve essere possibile, attraverso un sistema integrato, scegliere un le locale dal computer per farne l'upload su Amazon S3. In questo caso il sistema dovrà preoccuparsi di inserire negli appositi campi l'url e la dimensione del le appena caricato Aree Le aree sono raggruppamenti di uno o più prodotti, categorie e download gratuiti. Oltre alle sezioni per poter associare queste entità le aree dovranno specicare un nome, una breve descrizione, l'url relativo sul sito Novedge, un logo e opzionalmente il prodotto principale. Anche questo tipo di entità dev'essere disattivabile.

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved

WEB TECHNOLOGY. Il web connette. LE persone. E-book n 2 - Copyright Reserved WEB TECHNOLOGY Il web connette LE persone Indice «Il Web non si limita a collegare macchine, ma connette delle persone» Il Www, Client e Web Server pagina 3-4 - 5 CMS e template pagina 6-7-8 Tim Berners-Lee

Dettagli

Breve introduzione allo sviluppo WEB. a cura di Ciro Attanasio - ciro.attanasio@email.cz

Breve introduzione allo sviluppo WEB. a cura di Ciro Attanasio - ciro.attanasio@email.cz Breve introduzione allo sviluppo WEB a cura di Ciro Attanasio - ciro.attanasio@email.cz Partiamo (1 di 1) Come funziona il WEB e quali tecnologie lo compongono Cos è un Client (1 di 2) Un client, in informatica,

Dettagli

Sviluppo di applicazioni web con il pattern Model-View-Controller. Gabriele Pellegrinetti

Sviluppo di applicazioni web con il pattern Model-View-Controller. Gabriele Pellegrinetti Sviluppo di applicazioni web con il pattern Model-View-Controller Gabriele Pellegrinetti 2 MVC: come funziona e quali sono vantaggi che derivano dal suo utilizzo? La grande diffusione della tecnologia

Dettagli

Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web

Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web Corso di Informatica Modulo T3 B1 Programmazione web 1 Prerequisiti Architettura client/server Elementi del linguaggio HTML web server SQL server Concetti generali sulle basi di dati 2 1 Introduzione Lo

Dettagli

Architetture Web. parte 1. Programmazione in Ambienti Distribuiti A.A. 2003-04

Architetture Web. parte 1. Programmazione in Ambienti Distribuiti A.A. 2003-04 Architetture Web parte 1 Programmazione in Ambienti Distribuiti A.A. 2003-04 Architetture Web (1) Modello a tre livelli in cui le interazioni tra livello presentazione e livello applicazione sono mediate

Dettagli

NinjaBit S.r.l. - Via Luciano Manara 17-20122 Milano Tel. 02 971263 Fax 02 97381286

NinjaBit S.r.l. - Via Luciano Manara 17-20122 Milano Tel. 02 971263 Fax 02 97381286 0. Indice 1. Intro: i Ninja del Bit 2. Posizionamento nei motori di ricerca 3. Il web 2.0 4. I Social Network 5. Il Mobile e Tablet 6. Competenze NinjaBitS.r.l. -Via Luciano Manara 17-20122 Milano 1. I

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER: TECNICO DELLE ATTIVITA' DI PROGETTAZIONE, SVILUPPO E AGGIORNAMENTO DI SITI WEB

CORSO DI FORMAZIONE PER: TECNICO DELLE ATTIVITA' DI PROGETTAZIONE, SVILUPPO E AGGIORNAMENTO DI SITI WEB Avviso Pubblico PROV-BR 02/2013 PO FSE 2007/2013 ASSE II OCCUPABILITA' Formazione per Inserimento-Reinserimento Lavorativo Approvato con D.D. n.85 del 24/01/2014, pubblicata sul BURP n. 17 del 06/02/2014

Dettagli

Internet Architettura del www

Internet Architettura del www Internet Architettura del www Internet è una rete di computer. Il World Wide Web è l insieme di servizi che si basa sull architettura di internet. In una rete, ogni nodo (detto host) è connesso a tutti

Dettagli

Prof. Pagani Corrado INGEGNERIA DEL SOFTWARE

Prof. Pagani Corrado INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Pagani Corrado INGEGNERIA DEL SOFTWARE INTRODUZIONE L ingegneria del software è la disciplina tecnologica e gestionalerelativa alla realizzazione sistematica e alla manutenzione di un software rispettando

Dettagli

Introduzione a Wordpress. Corso completo alla conoscenza e all uso del CMS Open Source WP (incontro 1/6)

Introduzione a Wordpress. Corso completo alla conoscenza e all uso del CMS Open Source WP (incontro 1/6) Introduzione a Wordpress Corso completo alla conoscenza e all uso del CMS Open Source WP (incontro 1/6) Indice Rilevazione aspettative e competenze in ingresso Patto formativo Presentazione di WP Premesse

Dettagli

IRTUALW. Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere PORTAL FORNITORI CLIENTI PROTOCOLLAZIONE KNOWLEDGE BASE CLASSIFICAZIONE VERSIONING

IRTUALW. Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere PORTAL FORNITORI CLIENTI PROTOCOLLAZIONE KNOWLEDGE BASE CLASSIFICAZIONE VERSIONING I N F I N I T Y Z U C C H E T T I Infinity Portal Infinite possibilità di farti raggiungere MARKETING SALES SUPPORT CMS KNOWLEDGE BASE E COMMERCE B2B E COMMERCE B2C AD HOC INFINITY ACQUISIZIONE PROTOCOLLAZIONE

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale Statale Dionigi Scano Cagliari. Candidato: Medda Daniele Classe 5ª C Informatica Anno scolastico 2013/2014.

Istituto Tecnico Industriale Statale Dionigi Scano Cagliari. Candidato: Medda Daniele Classe 5ª C Informatica Anno scolastico 2013/2014. Istituto Tecnico Industriale Statale Dionigi Scano Cagliari Candidato: Medda Daniele Classe 5ª C Informatica Anno scolastico 2013/2014 relate Un esperimento di social networking open source 1 Introduzione

Dettagli

Il DBMS Oracle. Express Edition. Donatella Gubiani e Angelo Montanari

Il DBMS Oracle. Express Edition. Donatella Gubiani e Angelo Montanari Gubiani & Montanari Il DBMS Oracle 1 Il DBMS Oracle Express Edition Donatella Gubiani e Angelo Montanari Il DBMS Oracle Il DBMS Oracle Oracle 10g Express Edition Il DBMS Oracle (nelle sue versioni più

Dettagli

aggiunge del testo nella parte finale del tag, in questo caso la stringa da controllare.

aggiunge del testo nella parte finale del tag, in questo caso la stringa da controllare. Capitolo 6 jquery Negli ultimi anni è stata rilasciata una mole incalcolabile di framework JavaScript, più o meno completi, realizzati per supportare nel miglior modo possibile lo sviluppatore web aiutandolo

Dettagli

I MODULI Q.A.T. PANORAMICA. La soluzione modulare di gestione del Sistema Qualità Aziendale

I MODULI Q.A.T. PANORAMICA. La soluzione modulare di gestione del Sistema Qualità Aziendale La soluzione modulare di gestione del Sistema Qualità Aziendale I MODULI Q.A.T. - Gestione clienti / fornitori - Gestione strumenti di misura - Gestione verifiche ispettive - Gestione documentazione del

Dettagli

Realizzazione di interazioni sincrone e asincrone tra applicazioni Web 2.0

Realizzazione di interazioni sincrone e asincrone tra applicazioni Web 2.0 tesi di laurea Realizzazione di interazioni sincrone e asincrone tra applicazioni Web 2.0 Anno Accademico 2008/2009 relatore Ch.mo prof. Porfirio Tramontana candidato Marco Coppola Matr. 534/002312 Obbiettivi

Dettagli

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server

Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server Corso di Web programming Modulo T3 A2 - Web server 1 Prerequisiti Pagine statiche e dinamiche Pagine HTML Server e client Cenni ai database e all SQL 2 1 Introduzione In questa Unità si illustra il concetto

Dettagli

PIER LUIGI MENCHETTI

PIER LUIGI MENCHETTI PIER LUIGI MENCHETTI IL PERCORSO STORICO DEI SITI IL SITO STATICO Nei primi anni del web i siti erano collezioni di pagine statiche tenute assieme dai link incrociati e realizzate da persone che conoscevano

Dettagli

Programmabilità di rete con l'infrastruttura Cisco basata sulle applicazioni

Programmabilità di rete con l'infrastruttura Cisco basata sulle applicazioni White paper Programmabilità di rete con l'infrastruttura Cisco basata sulle applicazioni Panoramica Questo documento analizza il supporto alla programmabilità nell'infrastruttura ACI (Application Centric

Dettagli

catalogo corsi di formazione 2015/2016

catalogo corsi di formazione 2015/2016 L offerta formativa inserita in questo catalogo è stata suddivisa in quattro sezioni tematiche che raggruppano i corsi di formazione sulla base degli argomenti trattati. Organizzazione, progettazione e

Dettagli

GEODROP APPLICATIONS. Developer. Public. Private. Reseller

GEODROP APPLICATIONS. Developer. Public. Private. Reseller GEODROP APPLICATIONS Public Developer Reseller Private Le Applicazioni di Geodrop Guida per Developer alle Applicazioni Guida alle applicazioni v1.1-it, 21 Dicembre 2012 Indice Indice...2 Cronologia delle

Dettagli

Aspetti applicativi e tecnologia

Aspetti applicativi e tecnologia Aspetti applicativi e tecnologia Premessa Architetture usate per i database Le prime applicazioni erano definite monolitiche, cioè un unico computer (mainframe) gestiva sia le applicazioni che i dati,

Dettagli

PROGETTO - Ingegneria del Software. Università degli Studi di Milano Polo di Crema. Corso di laurea in Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

PROGETTO - Ingegneria del Software. Università degli Studi di Milano Polo di Crema. Corso di laurea in Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Università degli Studi di Milano Polo di Crema Corso di laurea in Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali INFORMATICA Corso di Ingegneria del Software progetto IL SISTEMA CALENDAR Presentato al dott. Paolo

Dettagli

Progettazione di Sistemi Interattivi. Gli strati e la rete. Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni)

Progettazione di Sistemi Interattivi. Gli strati e la rete. Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni) Progettazione di Sistemi Interattivi Struttura e supporti all implementazione di applicazioni in rete (cenni) Docente: Daniela Fogli Gli strati e la rete Stratificazione da un altro punto di vista: i calcolatori

Dettagli

Corso Analista Programmatore Microsoft. Corso Analista Programmatore Microsoft Programma

Corso Analista Programmatore Microsoft. Corso Analista Programmatore Microsoft Programma Corso Analista Programmatore Microsoft Programma 2 OBIETTIVI E MODALITA DI FRIUZIONE E VALUTAZIONE 2.1 Obiettivo e modalità di fruizione L obiettivo del corso è di fornire tecniche e metodologie per svolgere

Dettagli

SWIM v2 Design Document

SWIM v2 Design Document PROGETTO DI INGEGNERIA DEL SOFTWARE 2 SWIM v2 DD Design Document Matteo Danelli Daniel Cantoni 22 Dicembre 2012 1 Indice Progettazione concettuale Modello ER Entità e relazioni nel dettaglio User Feedback

Dettagli

Analista Programmatore su Tecnologie Microsoft

Analista Programmatore su Tecnologie Microsoft Analista Programmatore su Tecnologie Programma 1 INTRODUZIONE 1.1 Scopo del documento Il presente documento contiene il programma di massima del corso online di Analista. 1.2 Acronimi N.D. 1.3 Glossario

Dettagli

Che cos'è un modulo? pulsanti di opzione caselle di controllo caselle di riepilogo

Che cos'è un modulo? pulsanti di opzione caselle di controllo caselle di riepilogo Creazione di moduli Creazione di moduli Che cos'è un modulo? Un elenco di domande accompagnato da aree in cui è possibile scrivere le risposte, selezionare opzioni. Il modulo di un sito Web viene utilizzato

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

La realizzazione di WebGis con strumenti "Open Source".

La realizzazione di WebGis con strumenti Open Source. La realizzazione di WebGis con strumenti "Open Source". Esempi di impiego di strumenti a sorgente aperto per la realizzazione di un Gis con interfaccia Web Cos'è un Web Gis? Da wikipedia: Sono detti WebGIS

Dettagli

COMPLETA SICUREZZA GRAZIE ALL ACCESSO PROTETTO E AI LIVELLI AUTORIZZATIVI

COMPLETA SICUREZZA GRAZIE ALL ACCESSO PROTETTO E AI LIVELLI AUTORIZZATIVI Consultazione prodotti e gestione ordini via internet SAM r-evolution La rivoluzione non è cambiare il software! SAM OW - Open Web Open-Web è l applicazione web per la consultazione online degli articoli

Dettagli

CMS (Content Management System) della categoria Open Source

CMS (Content Management System) della categoria Open Source Una panoramica sui CMS (Content Management System) CMS (Content Management System) della categoria Open Source Per la piattaforma PHP/MYSQL e considerata l esigenza sempre più ricorrente di realizzare

Dettagli

hdone 1 Overview 2 Features hdone Team 13 dicembre 2007

hdone 1 Overview 2 Features hdone Team 13 dicembre 2007 hdone hdone Team 13 dicembre 2007 1 Overview hdone è una web application che fornisce il supporto necessario a tutte le aziende che si occupano di fornire servizi di assistenza al cliente. Dopo gli anni

Dettagli

Appunti lezione Database del 07/10/2015

Appunti lezione Database del 07/10/2015 Appunti lezione Database del 07/10/2015 Nelle lezioni precedenti si è visto come qualunque applicazione informativa è almeno formata da tre livelli o layers che ogni progettista conosce e sa gestire: Livello

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DELL'INSUBRIA. Facoltà di Informatica

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DELL'INSUBRIA. Facoltà di Informatica UNIVERSITA' DEGLI STUDI DELL'INSUBRIA Facoltà di Informatica Anno accademico 2009/2010 Corso di Web 2.0 Barboni Stefano 702499 Castiglioni Andrea 700484 Modugno Manlio 701896 Sommario Introduzione... 3

Dettagli

LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER

LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER LA PROFESSIONE DEL WEB DESIGNER Lezione 1 1 Web Design Lafiguracentralenelprogettodiunsitowebèilwebdesigner:eglisioccupadell'aspetto visivo e del coinvolgimento emotivo di siti Web business to business

Dettagli

DESIGN PATTERN ESERCITAZIONE UML E DP INGEGNERIA DEL SOFTWARE. A quali pattern si riferiscono i tre schemi?

DESIGN PATTERN ESERCITAZIONE UML E DP INGEGNERIA DEL SOFTWARE. A quali pattern si riferiscono i tre schemi? ESERCITAZIONE UML E DP INGEGNERIA DEL SOFTWARE Università degli Studi di Padova Dipartimento di Matematica Corso di Laurea in Informatica, A.A. 2014 2015 rcardin@math.unipd.it DESIGN PATTERN A quali pattern

Dettagli

Appendice D. D. Web Services

Appendice D. D. Web Services D. D.1 : cosa sono I cosiddetti sono diventati uno degli argomenti più attuali nel panorama dello sviluppo in ambiente Internet. Posti al centro delle più recenti strategie di aziende del calibro di IBM,

Dettagli

Informatica Documentale

Informatica Documentale Informatica Documentale Ivan Scagnetto (scagnett@dimi.uniud.it) Stanza 3, Nodo Sud Dipartimento di Matematica e Informatica Via delle Scienze, n. 206 33100 Udine Tel. 0432 558451 Ricevimento: giovedì,

Dettagli

Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax info@jobiz.com - www.jobiz.com

Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax info@jobiz.com - www.jobiz.com Via S. Leonardo, 120 - loc. Migliaro - 84100 Salerno 089 330254 tel - 089 330443 fax @jobiz.com - www.jobiz.com uno strumento dinamico per fare e-business che cos'è e.cube ECMS le quattro aree configurazione

Dettagli

Siti web centrati sui dati (Data-centric web applications)

Siti web centrati sui dati (Data-centric web applications) Siti web centrati sui dati (Data-centric web applications) 1 A L B E R T O B E L U S S I A N N O A C C A D E M I C O 2 0 1 2 / 2 0 1 3 WEB La tecnologia del World Wide Web (WWW) costituisce attualmente

Dettagli

manuale utente rev. 2.0 powered by

manuale utente rev. 2.0 powered by manuale utente rev. 2.0 powered by www.cantierecreativo.net MANUALE UTENTE REV.2 Indice generale 1 Introduzione... 2 2 Accesso all'area amministrativa...3 3 Sezione Pagine... 4 3.1 Pagine recenti...4 3.2

Dettagli

Esercitazione 8. Basi di dati e web

Esercitazione 8. Basi di dati e web Esercitazione 8 Basi di dati e web Rev. 1 Basi di dati - prof. Silvio Salza - a.a. 2014-2015 E8-1 Basi di dati e web Una modalità tipica di accesso alle basi di dati è tramite interfacce web Esiste una

Dettagli

principalmente un programma per la gestione di bibliografie: dalla raccolta dei riferimenti alla formattazione delle citazioni

principalmente un programma per la gestione di bibliografie: dalla raccolta dei riferimenti alla formattazione delle citazioni COS È? principalmente un programma per la gestione di bibliografie: dalla raccolta dei riferimenti alla formattazione delle citazioni un programma gratuito: la versione base offre 300 MB di spazio disco

Dettagli

COME FUNZIONA UN SITO WEB

COME FUNZIONA UN SITO WEB 1 di 10 15/07/2013 17:01 COME FUNZIONA UN SITO WEB Internet Per comprendere meglio il funzionamento di un sito web è necessario partire da che cosa è Internet. Internet è un sistema globale di reti di

Dettagli

Novità di Visual Studio 2008

Novità di Visual Studio 2008 Guida al prodotto Novità di Visual Studio 2008 Introduzione al sistema di sviluppo di Visual Studio Visual Studio Team System 2008 Visual Studio Team System 2008 Team Foundation Server Visual Studio Team

Dettagli

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER

DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER DATABASE IN RETE E PROGRAMMAZIONE LATO SERVER L architettura CLIENT SERVER è l architettura standard dei sistemi di rete, dove i computer detti SERVER forniscono servizi, e computer detti CLIENT, richiedono

Dettagli

maildocpro Manuale Installazione

maildocpro Manuale Installazione maildocpro Manuale Installazione versione 3.4 maildocpro Manuale Installazione - Versione 3.4 1 Indice Indice... 2 Creazione database... 3 Database: MAILDOCPRO... 3 Database: SILOGONWEB... 5 Configurazione

Dettagli

Corso Microsoft Corso Online Analista Programmatore Microsoft

Corso Microsoft Corso Online Analista Programmatore Microsoft Corso Microsoft Corso Online Analista Programmatore Microsoft Accademia Domani Via Pietro Blaserna, 101-00146 ROMA (RM) info@accademiadomani.it Programma Generale del Corso Microsoft Modulo Uno Le basi

Dettagli

sito web sito Internet

sito web sito Internet Siti Web Cos è un sito web Un sito web o sito Internet è un insieme di pagine web correlate, ovvero una struttura ipertestuale di documenti che risiede, tramite hosting, su un web server e accessibile

Dettagli

E completamente personalizzabile potrete variare colori, i Vs. dati i riferimenti per i contatti, i prodotti in tempo reale.

E completamente personalizzabile potrete variare colori, i Vs. dati i riferimenti per i contatti, i prodotti in tempo reale. e.commerce dinamico sul Web multilingua, consente di gestire un e.commerce anche ad utenti poco esperti grazie alla semplicità d'uso del pannello amministratore che permette la gestione dei clienti, abilitarli

Dettagli

ECDL Base. ECDL Full Standard

ECDL Base. ECDL Full Standard http://www.nuovaecdl.it/ Modulo ECDL Base ECDL Full Standard ECDL Standard Computer Essentials Sì Sì Sì (1) Online Essentials Sì Sì Sì (1) Word Processing Sì Sì Sì (1) Spreadsheets Sì Sì Sì (1) IT Security

Dettagli

Manuale Piattaforma Didattica

Manuale Piattaforma Didattica Manuale Piattaforma Didattica Ver. 1.2 Sommario Introduzione... 1 Accesso alla piattaforma... 1 Il profilo personale... 3 Struttura dei singoli insegnamenti... 4 I Forum... 5 I Messaggi... 7 I contenuti

Dettagli

Corso di Web Programming

Corso di Web Programming Corso di Web Programming 1. Introduzione a Internet e al WWW Paolo Milazzo Dipartimento di Informatica, Università di Pisa http://www.di.unipi.it/ milazzo milazzo di.unipi.it Corso di Laurea in Informatica

Dettagli

Architetture Software

Architetture Software Università degli Studi di Parma Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Laurea in Informatica Ingegneria del Software Architetture Software Giulio Destri Ing. del Sw: Architettura - 1 Scopo del modulo

Dettagli

Appunti di Informatica Gestionale per cl. V A cura del prof. ing. Mario Catalano. Internet e il Web

Appunti di Informatica Gestionale per cl. V A cura del prof. ing. Mario Catalano. Internet e il Web Appunti di Informatica Gestionale per cl. V A cura del prof. ing. Mario Catalano Internet e il Web 1 Internet Internet è un insieme di reti informatiche collegate tra loro in tutto il mondo. Tramite una

Dettagli

Il CMS Moka. Giovanni Ciardi Regione Emilia Romagna

Il CMS Moka. Giovanni Ciardi Regione Emilia Romagna Il CMS Moka Giovanni Ciardi Regione Emilia Romagna Moka è uno strumento per creare applicazioni GIS utilizzando oggetti (cartografie, temi, legende, database, funzioni) organizzati in un catalogo condiviso.

Dettagli

Indice PARTE PRIMA L INIZIO 1

Indice PARTE PRIMA L INIZIO 1 Indice Introduzione XIII PARTE PRIMA L INIZIO 1 Capitolo 1 Esplorare il World Wide Web 3 1.1 Come funziona il World Wide Web 3 1.2 Browser Web 10 1.3 Server Web 14 1.4 Uniform Resource Locators 15 1.5

Dettagli

Livello cinque (Livello application)

Livello cinque (Livello application) Cap. VII Livello Application pag. 1 Livello cinque (Livello application) 7. Generalità: In questo livello viene effettivamente svolto il lavoro utile per l'utente, contiene al suo interno diverse tipologie

Dettagli

Corso Creare Siti WEB

Corso Creare Siti WEB Corso Creare Siti WEB INTERNET e IL WEB Funzionamento Servizi di base HTML CMS JOOMLA Installazione Aspetto Grafico Template Contenuto Articoli Immagini Menu Estensioni Sito di esempio: Associazione LaMiassociazione

Dettagli

COOKIES POLICY. 2. Tipologie di Cookies utilizzati da parte del sito www.elleservizi.it e/o delle aziende e dei marchi che ne fanno parte

COOKIES POLICY. 2. Tipologie di Cookies utilizzati da parte del sito www.elleservizi.it e/o delle aziende e dei marchi che ne fanno parte COOKIES POLICY Questa cookies policy contiene le seguenti informazioni : 1. Cosa sono i Cookies. 2. Tipologie di Cookies. 3. Cookies di terze parti. 4. Privacy e Sicurezza sui Cookies. 5. Altre minacce

Dettagli

Tecnologie e Programmazione Web

Tecnologie e Programmazione Web Presentazione 1 Tecnologie e Programmazione Web Html, JavaScript e PHP RgLUG Ragusa Linux Users Group SOftware LIbero RAgusa http://www.solira.org - Nunzio Brugaletta (ennebi) - Reti 2 Scopi di una rete

Dettagli

Architetture Web a tre livelli: CGI, SSI, ISAPI e codice mobile Architetture a 3 livelli (1)

Architetture Web a tre livelli: CGI, SSI, ISAPI e codice mobile Architetture a 3 livelli (1) Pagina 1 di 10 Architetture Web a tre livelli: CGI, SSI, ISAPI e codice mobile Architetture a 3 livelli (1) Nel corso della lezione precedente abbiamo analizzato le caratteristiche dell'architettura CGI.

Dettagli

Gestionale web. Completa autonomia del tuo sito. Un perfetto mix di tecnologia & creatività. Design la nostra passione

Gestionale web. Completa autonomia del tuo sito. Un perfetto mix di tecnologia & creatività. Design la nostra passione Agenzia creativa di design & comunicazione Gestionale web Completa autonomia del tuo sito Un perfetto mix di tecnologia & creatività Design la nostra passione Vivete l esperienza SITE con noi! A partire

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI STUDIO TRIENNALE IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI STUDIO TRIENNALE IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI STUDIO TRIENNALE IN SCIENZE DELL EDUCAZIONE Curriculum: Esperto di formazione a distanza DISSERTAZIONE FINALE Raccontami :

Dettagli

SCHEDA TECNICA COMMERCIALE e-commerce La soluzione impresa per la gestione delle vendite con internet

SCHEDA TECNICA COMMERCIALE e-commerce La soluzione impresa per la gestione delle vendite con internet SCHEDA TECNICA COMMERCIALE e-commerce La soluzione impresa per la gestione delle vendite con internet PERCHE E-COMMERCE? Vendere sulla rete non è solo avere un sito con un catalogo e la possibilità di

Dettagli

Software Project Management Plan 1.0

Software Project Management Plan 1.0 Software Project Management Plan 1.0 17 maggio 2010 Gruppo CiDeFaRo Progetto di Laboratorio Sistemi e Processi Organizzativi 2010 ALMA MATER STUDIORUM - Universitá di Bologna Facolt di Scienze Matematiche

Dettagli

Architetture per le applicazioni web-based. Mario Cannataro

Architetture per le applicazioni web-based. Mario Cannataro Architetture per le applicazioni web-based Mario Cannataro 1 Sommario Internet e le applicazioni web-based Caratteristiche delle applicazioni web-based Soluzioni per l architettura three-tier Livello utente

Dettagli

PHP ), con l'introduzione di un middleware quale Zend Framework a

PHP ), con l'introduzione di un middleware quale Zend Framework a Quella che segue è la rappresentazione ad alto livello dell'architettura proposta per il sistema in corso di realizzazione. In questa fase non vengono ancora affrontate le tematiche di sicurezza, load

Dettagli

e-commerce approfondimento B2C

e-commerce approfondimento B2C e-commerce approfondimento B2C Revisione 01 Anno 2013 A chi si rivolge Vendere sulla rete non è solo avere un sito con un catalogo e la possibilità di pagare online, richiede un progetto aziendale a tutto

Dettagli

PROGRAMMA DI INFORMATICA

PROGRAMMA DI INFORMATICA PROGRAMMA DI INFORMATICA CLASSE 5 B Sistemi Informativi Aziendali A.S. 2014/2015 DOCENTE CORREDDU GIOVANNA ITP PANZERA GRAZIA Materiale didattico Libro di testo: Iacobelli, Ajme, Marrone, Brunetti, Eprogram-Informatica

Dettagli

DOCUMENTAZIONE PROGETTO GARDEN OF THINGS - PARTE WEB

DOCUMENTAZIONE PROGETTO GARDEN OF THINGS - PARTE WEB Alunno: Tumedei Gianni Classe: 5 E DOCUMENTAZIONE PROGETTO GARDEN OF THINGS - PARTE WEB SOMMARIO SOMMARIO... 1 PANORAMICA... 2 Descrizione e contesto del progetto... 2 Ambito del progetto... 2 ANALISI

Dettagli

David Coen. Consulenza di immagine commerciale. Pagina web: davidcoen.altervista.org. Pagina Facebook: David Coen FOTOGRAFO

David Coen. Consulenza di immagine commerciale. Pagina web: davidcoen.altervista.org. Pagina Facebook: David Coen FOTOGRAFO David Coen Consulenza di immagine commerciale Pagina web: davidcoen.altervista.org Pagina Facebook: David Coen FOTOGRAFO David Coen, consulenza di immagine commerciale David Coen, Consulenza di immagine

Dettagli

PROTOCOLLO ELETTRONICO GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI GESTIONE ELETTRONICA DELL ARCHIVIO PROTOCOLLO ELETTRONICO

PROTOCOLLO ELETTRONICO GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI GESTIONE ELETTRONICA DELL ARCHIVIO PROTOCOLLO ELETTRONICO PROTOCOLLO ELETTRONICO GESTIONE ELETTRONICA DEI DOCUMENTI GESTIONE ELETTRONICA DELL ARCHIVIO PROTOCOLLO ELETTRONICO Lettere, fax, messaggi di posta elettronica, documenti tecnici e fiscali, pile e pile

Dettagli

Flavio De Paoli depaoli@disco.unimib.it

Flavio De Paoli depaoli@disco.unimib.it Flavio De Paoli depaoli@disco.unimib.it 1 Il web come architettura di riferimento Architettura di una applicazione web Tecnologie lato server: Script (PHP, Pyton, Perl), Servlet/JSP, ASP Tecnologie lato

Dettagli

David Coen. Consulenza di immagine commerciale. Pagina web: davidcoen.altervista.org. Pagina Facebook: David Coen FOTOGRAFO

David Coen. Consulenza di immagine commerciale. Pagina web: davidcoen.altervista.org. Pagina Facebook: David Coen FOTOGRAFO David Coen Consulenza di immagine commerciale Pagina web: davidcoen.altervista.org Pagina Facebook: David Coen FOTOGRAFO David Coen, consulenza di immagine commerciale 2 David Coen - Consulenza di immagine

Dettagli

HTML 1. HyperText Markup Language

HTML 1. HyperText Markup Language HTML 1 HyperText Markup Language Introduzione ad HTML Documenti HTML Tag di markup Formattazione del testo Collegamenti ipertestuali Immagini Tabelle Form in linea (moduli) Tecnologie di Sviluppo per il

Dettagli

Installazione Client/Server

Installazione Client/Server Installazione Client/Server Sommario 1. Moduli di BIM...3 2. Installazione della suite...5 3. Configurazione moduli...9 3.1. BIMVision / BIMReader...9 3.1.1. Configurazione file di amministrazione...9

Dettagli

XFACILE / XTOTEM Pagina 1. Presentazione

XFACILE / XTOTEM Pagina 1. Presentazione XFACILE / XTOTEM Pagina 1 Presentazione XFACILE / XTOTEM Pagina 2 Presentazione XFACILE XTOTEM è un sistema studiato per gestire Siti Internet e Pannelli Informativi. Con XTOTEM si possono disegnare e

Dettagli

Manuali.net. Nevio Martini

Manuali.net. Nevio Martini Manuali.net Corso base per la gestione di Siti Web Nevio Martini 2009 Il Linguaggio HTML 1 parte Introduzione Internet è un fenomeno in continua espansione e non accenna a rallentare, anzi è in permanente

Dettagli

WEBsfa: l automazione della forza vendita via Web

WEBsfa: l automazione della forza vendita via Web WEBsfa: l automazione della forza vendita via Web White Paper 1 Gennaio 2005 White Paper Pag. 1 1/1/2005 L automazione della Forza Vendita Le aziende commerciali che che sviluppano e alimentano il proprio

Dettagli

ADA. E learning e open source

ADA. E learning e open source 1 ADA. E learning e open source ADA 1.7.1 Come cresce un Ambiente Digitale per l'apprendimento open source Maurizio Graffio Mazzoneschi 2 Cos'è il software libero Libertà 0, o libertà fondamentale: la

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE. Relazione elaborato di progettazione e produzione multimediale

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE. Relazione elaborato di progettazione e produzione multimediale UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE Relazione elaborato di progettazione e produzione multimediale AllPainters.Net SISTEMA PER LA GENERAZIONE DI SITI GRATUITI PER PITTORI Autori: - Bandini Roberto - Ercoli

Dettagli

Formazione sistema editoriale CMS

Formazione sistema editoriale CMS Ufficio Società dell'informazione Nome del Progetto Acronimo del Progetto Formazione sistema editoriale CMS Documento Data di stesura Maggio 2010 Versione 1.2 Sommario 1 Scopo... 3 2 Campo di applicazione...

Dettagli

Introduzione all elaborazione di database nel Web

Introduzione all elaborazione di database nel Web Introduzione all elaborazione di database nel Web Prof.ssa M. Cesa 1 Concetti base del Web Il Web è formato da computer nella rete Internet connessi fra loro in una modalità particolare che consente un

Dettagli

2010 Antonio Musarra s Blog. Sessione introduttiva sui CMS (versione 1.0 16/03/2010)

2010 Antonio Musarra s Blog. Sessione introduttiva sui CMS (versione 1.0 16/03/2010) 2010 Antonio Musarra s Blog 1 Sessione introduttiva sui CMS (versione 1.0 16/03/2010) CMS Content Management System 2 Un Content Management System, in acronimo CMS, letteralmente "sistema di gestione dei

Dettagli

Introduzione ai database I concetti fondamentali Database e DBMS Per comprendere appieno cos'è un Database e quali sono i vantaggi legati al suo impiego, soprattutto nel settore gestionale, è necessario

Dettagli

SINPAWEB corso per Tecnico della programmazione e dello sviluppo di siti internet e pagine web co.reg 58036 matricola 2012LU1072

SINPAWEB corso per Tecnico della programmazione e dello sviluppo di siti internet e pagine web co.reg 58036 matricola 2012LU1072 Provincia di Lucca Servizio Istruzione, Formazione e Lavoro. Sviluppo Economico SINPAWEB corso per Tecnico della programmazione e dello sviluppo di siti internet e pagine web co.reg 58036 matricola 2012LU1072

Dettagli

Protocolli e architetture per WIS

Protocolli e architetture per WIS Protocolli e architetture per WIS Web Information Systems (WIS) Un Web Information System (WIS) usa le tecnologie Web per permettere la fruizione di informazioni e servizi Le architetture moderne dei WIS

Dettagli

Piattaforma e-learning Moodle. Manuale ad uso dello studente. Vers. 1 Luglio 09

Piattaforma e-learning Moodle. Manuale ad uso dello studente. Vers. 1 Luglio 09 Piattaforma e-learning Moodle Manuale ad uso dello studente Vers. 1 Luglio 09 Sommario 1. Introduzione...2 1.1 L ambiente...2 1.2 Requisiti di sistema...4 2. Come accedere alla piattaforma...4 2.1 Cosa

Dettagli

LA SOLUZIONE MODULARE ESPANDIBILE PER LA CREAZIONE E GESTIONE DI SITI INTERNET. Documentazione

LA SOLUZIONE MODULARE ESPANDIBILE PER LA CREAZIONE E GESTIONE DI SITI INTERNET. Documentazione LA SOLUZIONE MODULARE ESPANDIBILE PER LA CREAZIONE E GESTIONE DI SITI INTERNET Documentazione INTRODUZIONE IMPORTANZA DEL SITO WEB Tramite il sito web sarai facilmente raggiungibile da ogni parte del mondo

Dettagli

Guida rapida all uso di Moodle per i docenti

Guida rapida all uso di Moodle per i docenti Guida rapida all uso di Moodle per i docenti L intento di questa guida rapida è mostrare, in poche pagine, come diventare operativi in breve tempo con Moodle e riuscire a popolare il proprio corso con

Dettagli

PROGETTI DISPONIBILI IL CORSO DI PROGETTO DI RETI E SISTEMI INFORMATICI

PROGETTI DISPONIBILI IL CORSO DI PROGETTO DI RETI E SISTEMI INFORMATICI PROGETTI DISPONIBILI IL CORSO DI PROGETTO DI RETI E SISTEMI INFORMATICI 1 Web Link Monitor... 2 2 Database Browser... 4 3 Network Monitor... 5 4 Ghost Site... 7 5 Copy Search... 9 6 Remote Audio Video

Dettagli

AVIPA 1. Presentazione generale dell'ambiente software

AVIPA 1. Presentazione generale dell'ambiente software AVIPA 1. Presentazione generale dell'ambiente software Viterbo, 10 Dicembre 2008 Presentazione a cura di Slide n.1 AVIPA: l'ambiente software Queste slides rappresentano le prime indicazioni sul lavoro

Dettagli

Applicazioni web centrati sui dati (Data-centric web applications)

Applicazioni web centrati sui dati (Data-centric web applications) Applicazioni web centrati sui dati (Data-centric web applications) 1 ALBERTO BELUSSI ANNO ACCADEMICO 2009/2010 WEB La tecnologia del World Wide Web (WWW) costituisce attualmente lo strumento di riferimento

Dettagli

Riferimento rapido di Novell Vibe Mobile

Riferimento rapido di Novell Vibe Mobile Riferimento rapido di Novell Vibe Mobile Marzo 2015 Introduzione L'accesso mobile al sito di Novell Vibe può essere disattivato dall'amministratore di Vibe. Se non si riesce ad accedere all'interfaccia

Dettagli

Tilde WCM. Data. Moduli base. Versione 1.0. 29 Settembre 2011. giovedì 29 settembre 11

Tilde WCM. Data. Moduli base. Versione 1.0. 29 Settembre 2011. giovedì 29 settembre 11 Tilde WCM Moduli base Versione 1.0 29 Settembre 2011 Data IL CMS TILDE Il CMS o Content Management System, è lo strumento maggiormente utilizzato in qualsiasi progetto web. Ormai viene attivato su qualsiasi

Dettagli

Funzioni principali di Dropbox

Funzioni principali di Dropbox ICT Rete Lecco Generazione Web - Progetto FARO Dropbox "Un luogo per tutti i tuoi file, ovunque ti trovi" Dropbox è il servizio di cloud storage più popolare, uno tra i primi a fare la sua comparsa nel

Dettagli

Siti interattivi e dinamici. in poche pagine

Siti interattivi e dinamici. in poche pagine Siti interattivi e dinamici in poche pagine 1 Siti Web interattivi Pagine Web codificate esclusivamente per mezzo dell HTML non permettono alcun tipo di interazione con l utente, se non quella rappresentata

Dettagli

Software per la gestione di musei di arte contemporanea1

Software per la gestione di musei di arte contemporanea1 Software per la gestione di musei di arte contemporanea1 Identificativo del progetto: CA Nome documento: System Design(SD) Identificativo del documento: 6 CA_SD_E1_R1 Data del documento: 21/05/2012 Prima

Dettagli