LA PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE: L ESPERIENZA COME VALUTATORE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE: L ESPERIENZA COME VALUTATORE"

Transcript

1 ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITÀ DI BOLOGNA LA PRESENTAZIONE DELLE PROPOSTE: L ESPERIENZA COME VALUTATORE Marco Abbiati CIRSA/BES

2 FASI CRUCIALI PER POTER PRESENTARE UN PROGETTO DI SUCCESSO 1. Avere le proprie tematiche di ricerca incluse nei temi del bando! Rapporto stretto con i Delegati Nazionali! Uso dei canali di pressione e presentazione (e.g. ARIC Ricerca Europea, NoE) ARIC - Area della Ricerca 2

3 IMPORTANZA DELLA SCELTA DEI TEMI!Si va dai più ampi ENV Climate change and the marine environment: research results and public perception!a quelli iper-focalizzati ENV Management and protection of coral reefs in the Wider Caribbean, su cui F, NL e D hanno >1000 pubblicazioni ISI I, SP, GR, UK hanno < 200 pubblicazioni ISI ARIC - Area della Ricerca 3

4 FASI CRUCIALI PER POTER PRESENTARE UN PROGETTO DI SUCCESSO 2. Ottenere una buona valutazione! Eccellenza scientifica e complessiva del progetto! Coerenza con la call! Networking con i colleghi europei (i valutatori) ARIC - Area della Ricerca 4

5 FASI PER LA PRESENTAZIONE, VALUTAZIONE E SELEZIONE DELLE PROPOSTE ARIC - Area della Ricerca 5

6 VERIFICA FORMALE!Superata la verifica formale da parte della Commissione si entra nella fase di valutazione da parte degli esperti!gli esperti sono indipendenti e non rappresentanti di Stati o Enti!!L interazione fra Proponenti, Delegati Nazionali e Valutatori è auspicabile al fine di avere un quadro delle proposte. ARIC - Area della Ricerca 6

7 INTERAZIONE FRA PROPONENTI DELEGATI NAZIONALI E VALUTATORI!I proponenti è utile che informino i Delegati Nazionali del progetto presentato!i valutatori è opportuno che informino i Delegati Nazionali sul loro coinvolgimento!il metodo vincente è premiare e sostenere l eccellenza e non penalizzare le proposte concorrenti ARIC - Area della Ricerca 7

8 IL RUOLO DEI VALUTATORI Individual evaluation La fase di valutazione scientifica ARIC - Area della Ricerca 8

9 VALUTAZIONE INDIVIDUALE! Ogni progetto viene valutato da un minimo di 3 esperti.! I criteri di valutazione sono 3, ogni esperto redige una relazione indicando i suoi punteggi e commenti.! Per ogni criterio il punteggio va da 0 a 5, soglia 3; soglia cumulativa 10, ma per essere finanziato la soglia cumulativa è ~15. ARIC - Area della Ricerca 9

10 VALUTAZIONE INDIVIDUALE Criteri di valutazione 1. Scientific and/or technological excellence 2. Quality and efficiency of the implementation and the management 3. Potential impact through the development, dissemination and use of project result ARIC - Area della Ricerca 10

11 E POI? Dopo le valutazioni individuali si passa alla fase collegiale del CONSENSUS REPORT Fase molto delicata di mediazione fra i valutatori. ARIC - Area della Ricerca 11

12 FASI PER LA PRESENTAZIONE, VALUTAZIONE E SELEZIONE DELLE PROPOSTE La fase di valutazione scientifica Consensus ARIC - Area della Ricerca 12

13 CONSENSUS!I valutatori analizzano congiuntamente le relazioni individuali e le discutono in presenza di un Funzionario della Commissione che agisce da moderatore. Le valutazioni individuali possono essere profondamente modificate a seguito della discussione Il Funzionario UE ha un ruolo importante nel gestire la discussione e guidarla verso una decisione collegiale, che rifletta gli interessi della Commissione. ARIC - Area della Ricerca 13

14 CONSENSUS REPORT!Il Consensus Report rappresenta la valutazione ufficiale del progetto e i punteggi in esso riportati sono quelli che determinano la eleggibilità e la posizione in graduatoria!non sempre si raggiunge l unanimità, nel qual caso altri esperti verranno coinvolti nella valutazione ARIC - Area della Ricerca 14

15 ESEMPIO DI CONSENSUS REPORT 1. Scientific and/or technological excellence Sound concept, and quality of objectives Progress beyond the state-of-the-art Contribution to advancement of knowledge/technological progress Quality and effectiveness of the S/T methodology and associated work plan ARIC - Area della Ricerca 15

16 ESEMPIO DI CONSENSUS REPORT Scientific and/or technological excellence the project is considered as sufficiently relevant to the call the state of the art is adequately described overall coherence appears to be lacking is disproportionaly reliant on the experimental component compare to the modelling inter linkage between the experimental component and the modelling is not clearly described Score 3 o it is very well written, extremely well documented addresses very conceivable aspect of the work the objectives are completely in line with the objective of the call and are arranged very logically the scientific methodology is excellent and described in excellent detail Score 5 ARIC - Area della Ricerca 16

17 ESEMPIO DI CONSENSUS REPORT 2. Quality and efficiency of the implementation and the management Appropriateness of the management structure and procedures Quality and relevant experience of the individual participants Quality of the consortium as a whole (including complementarities, balance) Appropriate allocation and justification of the resources to be committed (budget, staff, equipment) ARIC - Area della Ricerca 17

18 ESEMPIO DI CONSENSUS REPORT Quality and efficiency of the implementation and the management as a result of a lacking general coherence there is the impression that WP tasks appear to be tailored to the areas of research interest and involvement of the participating institutes rather then addressing the overall project objectives Score 3,5 o The coordinator has extensive expertise overall the experience of the institutions and their staff appear to be highly relevant and competent the management structure is straight forward budget allocation is insufficient consortium imbalanced towards the coordinating partner (25% of the budget) Score 4,5 ARIC - Area della Ricerca 18

19 ESEMPIO DI CONSENSUS REPORT 3. Potential impact through the development, dissemination and use of project result Contribution, at the EU and/or international level, to the expected impacts listed in the work programme under relevant topic/activity (Refer to the applicable list of impacts specified in the work programme) Appropriateness of measures for the dissemination and/or exploitation of project results, and management of intellectual property ARIC - Area della Ricerca 19

20 ESEMPIO DI CONSENSUS REPORT Potential impact through the development, dissemination and use of project result the expected impacts will be impaired by the shortcomings in the S/T methodology and work plan the overall contribution to the policy making will be rather limited sound interface with policy makers and more then adequate dissemination Score 3,5 o Impact is potentially very high potential conflict between NGO and users could act as a constrain the proposal need to be more specific about how these groups should be involved in the project the dissemination plan is compact and efficient however dissemination is planned for the end phase the panel recommend that the reports are put as deliverables Score 4,5 ARIC - Area della Ricerca 20

21 FASI PER LA PRESENTAZIONE, VALUTAZIONE E SELEZIONE DELLE PROPOSTE La fase di valutazione scientifica Panel Review ARIC - Area della Ricerca 21

22 PANEL REVIEW! Il Panel Review è composto da Esperti e presieduto dalla Commissione! Svolge una analisi comparativa dei Consensus Reports e può modificare il punteggio dato dai valutatori! In base al quadro complessivo dei progetti presentati fornisce alla Commissione le indicazioni sulle priorità di finanziamento ARIC - Area della Ricerca 22

23 PANEL REVIEW!I suoi compiti sono: reviewing cases where a minority view was recorded in the consensus report recommending a priority order for proposals with the same consensus score making recommendations on possible clustering or combination of proposals ARIC - Area della Ricerca 23

24 CONSIDERAZIONI GENERALI! L esperienza di valutatore è impegnativa, anche se fatta via mail, ma utile al fine di redigere al meglio le proposte fornendo ai valutatori risposte chiare sui punti da valutare sottolineando la coerenza con la call e l innovatività del progetto avendo un chiaro schema di implementazione e gestione! Fondamentale il sostegno della comunità scientifica del settore che fornirà i valutatori e i membri del Panel Review ARIC - Area della Ricerca 24

25 CONSIDERAZIONI GENERALI! Importanti sono i contatti con il Delegato per tenerlo aggiornato sui progetti presentati e perché aggiorni i valutatori e i delegati di altri stati! Utili i contatti con i funzionari UE per focalizzare e dettagliare al meglio le proposte ARIC - Area della Ricerca 25

26 FARE IL VALUTATORE SERVE A! Vedere come funziona il processo dall interno ed avere un panorama sui progetti che vengono presentati! Avere un confronto con colleghi dei diversi Stati (in particolare quelli che hanno maggior successo)! Partecipare alla discussione con gli Officer dell UE e capire gli aspetti a cui sono più sensibili! Individuare le strategie più persuasive nei confronti dei valutatori e degli officer ARIC - Area della Ricerca 26

27 Grazie ARIC - Area della Ricerca 27

28 ARIC - Area della Ricerca 28

Ferrara, 23 novembre 2010

Ferrara, 23 novembre 2010 L IMPORTANZA DI DIVENTARE VALUTATORI DEI PROGETTI EUROPEI Il ruolo dei valutatori nel VII Programma Quadro Marlene Mastrolia Ferrara, 23 novembre 2010 APRE CHI È OBIETTIVO DOVE centro di ricerca no-profit

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE EUROPEA: INDICAZIONI PRATICHE E ASPETTI ORGANIZZATIVI

INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE EUROPEA: INDICAZIONI PRATICHE E ASPETTI ORGANIZZATIVI INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE EUROPEA: INDICAZIONI PRATICHE E ASPETTI ORGANIZZATIVI Chiara Zanolla L importanza di una buona progettazione Aumento fondi FP7 Allargamento Europa Tecniche di progettazione

Dettagli

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Gli strumenti e le modalità di partecipazione al 7 PQ Antonio Carbone Roma, 8 giugno 2012

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Gli strumenti e le modalità di partecipazione al 7 PQ Antonio Carbone Roma, 8 giugno 2012 APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Gli strumenti e le modalità di partecipazione al 7 PQ Antonio Carbone L' APRE è un Ente di ricerca non profit con obiettivo, sancito dall articolo 3

Dettagli

Il processo di Valutazione

Il processo di Valutazione Il processo di Valutazione Valutazione i criteri Adattati a ciascuno schema di finanziamento ed a ciascuna area tematica Indicati nel programma di lavoro di riferimento (Annex 2) Divisi in 3 criteri principali:

Dettagli

APRE. Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea

APRE. Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Le opportunità per le PMI del settore aeronautica nel programma Cooperazione & nel programma Capacità Antonio Carbone L' APRE è un Ente di ricerca non

Dettagli

Il 7 Programma Quadro. e le opportunità per le PMI

Il 7 Programma Quadro. e le opportunità per le PMI APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Il 7 Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo Tecnologico e le opportunità per le PMI Agenzia no-profit dal 1990 creata con il patrocinio del Ministero

Dettagli

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Come presentare una proposta nel VII PQ: i fattori di successo Gianluca Rossi Sassari 29 Maggio 2008 Dall Idea al progetto 1. Project idea 2. Consortium

Dettagli

Ministero degli Affari Esteri e dellacooperazione Internazionale

Ministero degli Affari Esteri e dellacooperazione Internazionale Ministero degli Affari Esteri e dellacooperazione Internazionale MINISTRY OF FOREIGN AFFAIRS AND INTERNATIONAL COOPERATION GENERAL DIRECTORATE FOR COUNTRY PROMOTION ITALIAN REPUBLIC APPLICATION Form Acronym

Dettagli

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea. Valutazione di una proposta nel 7 PQ di RST dell UE ( )

APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea. Valutazione di una proposta nel 7 PQ di RST dell UE ( ) APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Valutazione di una proposta nel 7 PQ di RST dell UE (2007-2013) AGENDA Mattina: Scrivere una proposta di successo La presentazione della proposta Alcuni

Dettagli

Le fasi della valutazione

Le fasi della valutazione Il processo di valutazione in Horizon2020 Augusta Maria Paci 24 marzo 2015 CNR -Roma Corso di Formazione: Il processo di valutazione in Horizon 2020 Horizon2020 E il Programma destinato alle attività di

Dettagli

Ministero degli Affari Esteri e dellacooperazione Internazionale

Ministero degli Affari Esteri e dellacooperazione Internazionale Ministero degli Affari Esteri e dellacooperazione Internazionale MINISTRY OF FOREIGN AFFAIRS AND INTERNATIONAL COOPERATION GENERAL DIRECTORATE FOR POLITICAL AFFAIRS & SECURITY ITALIAN REPUBLIC MINISTRY

Dettagli

Progetto Bandiera Nanomax Format for Project Proposals

Progetto Bandiera Nanomax Format for Project Proposals Progetto Bandiera Nano Format for Project Proposals Direttore Progetto: Prof. Francesco S. Pavone Vice Direttori Progetto: Prof. Alfredo Fusco e Dr. Fabio Biscarini 1. General Information 1.1. Cover Page

Dettagli

PROGETTO parte di Programma Strategico

PROGETTO parte di Programma Strategico ALLEGATO B1 PROGETTO parte di Programma Strategico FORM 1 FORM 1 General information about the project INSTITUTION PRESENTING THE STRATEGIC PROGRAM (DESTINATARIO ISTITUZIONALE PROPONENTE): TITLE OF THE

Dettagli

Partecipare a un progetto STREP

Partecipare a un progetto STREP Partecipare a un progetto STREP L esperienza dell ELIOS Lab Prof. A. De Gloria, F. Bellotti ELIOS Lab - DIBE The University of Genoa 1 Introduzione Esperienza in progetti 4, 5, 6 Programma Quadro dell

Dettagli

Access to HPC resources in Italy and Europe

Access to HPC resources in Italy and Europe Access to HPC resources in Italy and Europe Elda Rossi e.rossi@cineca.it SuperComputing Applications and Innovation Department www.hpc.cineca.it Access to HPC resources: CINECA aims and basic principles

Dettagli

Presentazione del progetto Master Adapt

Presentazione del progetto Master Adapt Adattamento ai cambiamenti climatici: le esperienze e le opportunità dei progetti LIFE in Italia Roma 24 Maggio 2017 Presentazione del progetto Master Adapt Il Progetto individuazione di una metodologia

Dettagli

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION A P R E AGENZIA P E R L A PROMOZIONE D E L L A RICERCA EUROPEA DESTINAZIONE EUROPA BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION Di Angelo D Agostino con la collaborazione

Dettagli

Spazio Horizon Ottobre Laura Savini Finlombarda

Spazio Horizon Ottobre Laura Savini Finlombarda Spazio Horizon 2020 21 Ottobre 2016 Laura Savini Finlombarda Spazio si declina in altre tematiche di H2020 ES: - Ambiente - Food Security - etc Spazio- Horizon 2020 Strumento per le PMI-Spazio SME Inst-04-2016-2017:

Dettagli

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA PART A MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Dipartimento per la formazione superiore e per la ricerca Direzione Generale per il coordinamento, la promozione e la valorizzazione della

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea ICT PSP Come presentare una proposta. Daniela Mercurio. Punto di Contatto Nazionale ICT PSP

Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea ICT PSP Come presentare una proposta. Daniela Mercurio. Punto di Contatto Nazionale ICT PSP APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea ICT PSP Come presentare una proposta Daniela Mercurio Punto di Contatto Nazionale ICT PSP Università degli studi Tor Vergata, 12 Luglio 2007 Argomenti

Dettagli

Come presentare una proposta di successo

Come presentare una proposta di successo Come presentare una proposta di successo FRANCO RABEZZANA, Amministratore delegato Metec Tecnologie snc Alcuni suggerimenti: IL TOPIC Partire da un idea tecnologicamente molto avanzata e che non sia stata

Dettagli

LA VALUTAZIONE DELLA PROPOSTA

LA VALUTAZIONE DELLA PROPOSTA LA VALUTAZIONE DELLA PROPOSTA IN HORIZON 2020 Barbara Pernati CNR Ufficio Supporto alla Programmazione Operativa tel. +39 010 6475 306 voip +39 06 4993 2312 e-mail barbara.pernati@cnr.it AGENDA: - VALUTAZIONE

Dettagli

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus su Qualità scientifica e tecnologica

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus su Qualità scientifica e tecnologica A P R E AGENZIA P E R L A PROMOZIONE D E L L A RICERCA EUROPEA DESTINAZIONE EUROPA BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus su Qualità scientifica e tecnologica Di Angelo D Agostino con la collaborazione

Dettagli

Contract: MEST-CT FOLDAMERS

Contract: MEST-CT FOLDAMERS Marie Curie Host Fellowships for Early Stage Research Training (EST) Design, Synthesis, Structural Characterization and Biological Evaluation of New Peptidomimetics with a Defined Secondary Structure Contract:

Dettagli

5. Regole di Partecipazione e Criteri di valutazione

5. Regole di Partecipazione e Criteri di valutazione 5. Regole di Partecipazione e Criteri di valutazione Testo di compromesso (ver. Luglio 2013) Firenze, 22 Novembre 2013 H2020: STATO DEI LAVORI Inizio H2020 Posizione Stati Membri sul budget del MFF Conclusione

Dettagli

La rete dei National Contact Point in Italia

La rete dei National Contact Point in Italia La rete dei National Contact Point in Italia Caterina BUONOCORE NCP HEalth, wellbeing demographic change. APRE www.apre.it APRE 2013 The Italian NCP System : APRE the Agency for the Promotion of the European

Dettagli

Domanda di finanziamento per Professori Visitatori per attività di ricerca congiunta

Domanda di finanziamento per Professori Visitatori per attività di ricerca congiunta Domanda di finanziamento per Professori Visitatori per attività di ricerca congiunta Anno: 2017 - prot.... (attribuito dal sistema) 1. Dati Generali (to be filled by the proposer) 1.1 Docente proponente

Dettagli

Horizon 2020 SME s dedicated actions Parte III

Horizon 2020 SME s dedicated actions Parte III Horizon 2020 SME s dedicated actions 2015-2016 Parte III Dott.ssa Teresa Caltabiano Catania, 17-18.12.2015 T. Caltabiano Le procedure per la fruizione dei fondi di H2020 2/2 1. Pubblicazione dell Invito

Dettagli

Partecipazione Italiana alle Call ENV 2012

Partecipazione Italiana alle Call ENV 2012 Steering Committee Ricerca Ambientale Sede ENEA, Roma 20 giugno 2012 Partecipazione Italiana alle Call ENV 2012 Pierpaolo Campostrini CORILA, Director Consortium for Managing Research Activities in the

Dettagli

European Research Council my personal experience. Marco Sgarbi

European Research Council my personal experience. Marco Sgarbi my personal experience. Marco Sgarbi marcosgarbi@me.com La mia esperienza Fallimenti e successi 1. 2 Advanced Grant 2 negativi 2. 5 Starting Grant 2 negativi 3 positivi 3. Impressione distorta dei progetti

Dettagli

FP7. Il Processo di valutazione dei Progetti. Luca Moretti Ufficio Promozione e Rapporti con la U.E. Bruxelles. EUROPEAN COMMISSION DG Research

FP7. Il Processo di valutazione dei Progetti. Luca Moretti Ufficio Promozione e Rapporti con la U.E. Bruxelles. EUROPEAN COMMISSION DG Research FP7 Il Processo di valutazione dei Progetti FP7 - August 2005 1 Luca Moretti Ufficio Promozione e Rapporti con la U.E. Bruxelles EUROPEAN COMMISSION DG Research 2007 1 AGENDA Presentazione e valutazione

Dettagli

ERC Starting Grant. la mia esperienza. Annalisa Buffa

ERC Starting Grant. la mia esperienza. Annalisa Buffa ERC Starting Grant la mia esperienza Annalisa Buffa Istituto di Matematica Applicata e Tecnologie Informatiche - Pavia Consiglio Nazionale delle Ricerche GeoPDEs : ERC Starting Grant A. Buffa (IMATI-CNR

Dettagli

APRE. Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea. Parte A e B La valutazione. Iacopo De Angelis

APRE. Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea. Parte A e B La valutazione. Iacopo De Angelis APRE Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea Parte A e B La valutazione Iacopo De Angelis Punto di Contatto Nazionale ICT, Security, ICT PSP La presentazione avviene.. Scadenza prevista dal bando

Dettagli

Descrivere un attività di business

Descrivere un attività di business I L B U S I N E S S P L A N I N H O R I Z O N 2 0 2 0 Introduzione Il programma europeo Horizon 2020 pone una forte enfasi sull innovazione in ogni forma e ogni fase, dall idea al mercato e costituisce

Dettagli

ANALISI DEI PERICOLI Hazard Analysis

ANALISI DEI PERICOLI Hazard Analysis 7.4 ANALISI DEI PERICOLI Hazard Analysis Identificazione Valutazione Misure di Controllo Identification Assessment Control Measures Taccani 1 7.4.2 Identificare i pericoli e i livelli accettabili Identify

Dettagli

Security e Serit. Sandro Massa, CNR

Security e Serit. Sandro Massa, CNR Security e Serit Sandro Massa, CNR PREVISIONE BUDGET_ SECURITY 350 300 250 Million 200 150 Operational budget Call for proposals 100 50 0 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 TOPICS Security missions: 1.

Dettagli

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B3. RESEARCHER

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B3. RESEARCHER A P R E AGENZIA P E R L A PROMOZIONE D E L L A RICERCA EUROPEA DESTINAZIONE EUROPA BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B3. RESEARCHER Di Angelo D Agostino con la collaborazione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIREZIONE RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIREZIONE RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO DIREZIONE RICERCA E RELAZIONI INTERNAZIONALI All. 1 Bando per il Finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo ANNO 2014 Linee guida per la presentazione della domanda

Dettagli

Eco-REFITec: Seminary and Training course

Eco-REFITec: Seminary and Training course Eco-REFITec: Seminary and Training course About Eco-REFITec: Eco-REFITEC is a research project funded by the European Commission under the 7 th framework Program; that intends to support repair shipyards

Dettagli

La ricerca europea in ateneo e i progetti europei al femminile

La ricerca europea in ateneo e i progetti europei al femminile University of Trieste La ricerca europea in ateneo e i progetti europei al femminile Ufficio ricerca 1 L attivita della ripartizione ricerca Trieste, 10 luglio 2014-2 L attivita della ripartizione ricerca

Dettagli

3. CRITERI E ITER DI VALUTAZIONE

3. CRITERI E ITER DI VALUTAZIONE 3. CRITERI E ITER DI VALUTAZIONE 1 ADAPTING TO HORIZON 2020 New types of call new types of proposal multi-disciplinary and multi-sectorial; more emphasis on innovation and close-to-market; 2 ELIGIBILITY

Dettagli

Il PMI Ethical Decision Making Framework La Diffusione

Il PMI Ethical Decision Making Framework La Diffusione Ethics in Project Management Community of Practice Il PMI Ethical Decision Making Framework La Diffusione / 1 Ethics in Project Management, CoP Le PMI Community of Practice sono comunità virtuali interattive

Dettagli

24 giugno 2016 ore 9.00 AULA MAGNA Università degli Studi di Milano via Festa del Perdono, 7

24 giugno 2016 ore 9.00 AULA MAGNA Università degli Studi di Milano via Festa del Perdono, 7 24 giugno 2016 ore 9.00 AULA MAGNA Università degli Studi di Milano via Festa del Perdono, 7 I NUMERI DELLA RICERCA IN ITALIA E NEI PAESI EUROPEI Maria Pia Abbracchio Università Statale Di Milano Gruppo2003

Dettagli

ALLEGATO A MODULO 1 PROGETTO ORDINARIO. FORM 1 General information about the project (MODULO 1 INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGETTO)

ALLEGATO A MODULO 1 PROGETTO ORDINARIO. FORM 1 General information about the project (MODULO 1 INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGETTO) ALLEGATO A MODULO 1 PROGETTO ORDINARIO FORM 1 General information about the project (MODULO 1 INFORMAZIONI GENERALI SUL PROGETTO) INSTITUTION PRESENTING THE PROJECT (DESTINATARIO ISTITUZIONALE PROPONENTE):

Dettagli

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B5 IMPACT

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B5 IMPACT A P R E A G E N Z I A P E R L A PROMOZIONE D E L L A R I C E R C A E U R O P E A DESTINAZIONE EUROPA BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B5 IMPACT Di Angelo D Agostino con la

Dettagli

LIFE più vicino al mercato e le novità del bando 2017

LIFE più vicino al mercato e le novità del bando 2017 LIFE più vicino al mercato e le novità del bando 2017 Aurelio Politano Senior Project Adviser / Unit B.3 LIFE and Eco-Innovation, EASME Roma 26 Giugno 2017 CHI FA COSA IN LIFE? 2 COSA FINANZIA? 3 LIFE

Dettagli

RELS "Innovative chain for energy recovery from waste in natural parks" Technical meeting minutes

RELS Innovative chain for energy recovery from waste in natural parks Technical meeting minutes RELS "Innovative chain for energy recovery from waste in natural parks" Technical meeting minutes Reggio Emilia 30/08/2010 Lista dei partecipanti ALBERTO BELLINI BIANCHINI CLAUDIO GAMBERINI RITA MILANI

Dettagli

LE OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO HORIZON 2020 IN LEIT ICT 2017

LE OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO HORIZON 2020 IN LEIT ICT 2017 LE OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO HORIZON 2020 IN LEIT ICT 2017 PHOTONICS KET Giorgio Parladori, Research Programs Director Roma, 23 Gennaio 2017 Programma della Sessione Photonic KET 14:00 14:15 Giorgio

Dettagli

Ingegneria del Software

Ingegneria del Software Università di Bergamo Dip. di Ingegneria gestionale, dell'informazione e della produzione INGEGNERIA DEL SOFTWARE Paolo Salvaneschi A1_3 V3.3 Ingegneria del Software Il corpus di conoscenze Il contenuto

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SERVIZI SOCIALI E SOCIOLOGIA a.a. 2012/13

CORSO DI LAUREA IN SERVIZI SOCIALI E SOCIOLOGIA a.a. 2012/13 CORSO DI LAUREA IN SERVIZI SOCIALI E SOCIOLOGIA a.a. 2012/13 LAVORO SOCIALE A.Samà 1 Sei fasi per pensare efficacemente e prendere decisioni (Facione, 2007 p23) Identificare il problema Qual è la questione?

Dettagli

Seal of Excellence Regione Piemonte

Seal of Excellence Regione Piemonte Regione Piemonte Tiziana Dell Olmo Marco Stevenin Sfida della Regione Piemonte: -interesse a esplorare le possibilitàdi coordinamento tra fondi -dare un segnale di attenzione alle PMI piemontesi, riconoscendo

Dettagli

HORIZON 2020 Cristian Leorin.

HORIZON 2020 Cristian Leorin. HORIZON 2020 Cristian Leorin cristian.leorin@unipd.it Le 5 azioni per scrivere un progetto Dal sito dell APRE http://www.apre.it/ricerca-europea/horizon-2020/muovere-i-primi-passi-in-horizon-2020/ 2 Struttura

Dettagli

Le PMI in Horizon 2020 Gli strumenti e le modalità di partecipazione

Le PMI in Horizon 2020 Gli strumenti e le modalità di partecipazione Le PMI in Horizon 2020 Gli strumenti e le modalità di partecipazione Napoli, 16 dicembre 2015 Ente di ricerca non profit, ospitante tutti i National Contact Point H2020 in Italia 1989 Nasce come Task Force

Dettagli

INFO DAY LIFE TORINO 11 LUGLIO 2016

INFO DAY LIFE TORINO 11 LUGLIO 2016 INFO DAY LIFE TORINO 11 LUGLIO 2016 LA VALUTAZIONE DEI PROGETTI LIFE: COME PRESENTARE UNA BUONA PROPOSTA EVITANDO GLI ERRORI PIÙ COMUNI Paolo Cesaro consulente indipendente (Novareckon Associazione Spin

Dettagli

preparazione della proposta alcuni consigli pratici

preparazione della proposta alcuni consigli pratici progetti europei preparazione della proposta alcuni consigli pratici Susanna Tosi Documenti utili work programme - call - topic EC Rules of participation The model grant agreement Financial guidelines

Dettagli

11 NOVEMBRE 2016 ECOMONDO FIERA DI RIMINI

11 NOVEMBRE 2016 ECOMONDO FIERA DI RIMINI 11 NOVEMBRE 2016 ECOMONDO FIERA DI RIMINI OBIETTIVI DI SVILUPPO SOSTENIBILE E DEONTOLOGIA PROFESSIONALE 11 NOVEMBRE 2016 Deontologia professionale: fedeltà alla costituzione e rispetto delle leggi,

Dettagli

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem.

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem. CRWM CRWM (Web Content Relationship Management) has the main features for managing customer relationships from the first contact to after sales. The main functions of the application include: managing

Dettagli

La sfida dei progetti a finanziamento europeo

La sfida dei progetti a finanziamento europeo La sfida dei progetti a finanziamento europeo 29 febbraio 2016 in collaborazione con Sara Grilli Andrea Innocenti Marcello Traversi 1 LA GIUNGLA DEI PROGETTI EUROPEI: OPPORTUNITÀ E LA SFIDA DEL PROJECT

Dettagli

FINAL NARRATIVE REPORT FORM

FINAL NARRATIVE REPORT FORM http://europa.eu.int/comm/justice_home/funding/agis/doc/final_narrative_report_en.doc FINAL NARRATIVE REPORT FORM FINAL NARRATIVE REPORT Please, download and fill in this form in your computer. The information

Dettagli

Coordinamento e struttura del progetto

Coordinamento e struttura del progetto Coordinamento e struttura del progetto Alice Dall Ara ENEA Unità Tecnica Tecnologie Dei Materiali Faenza (UTTMATF) ENEA GIORNATA FORMATIVA/INFORMATIVA ATTIVITA PROGETTUALI ENEA: COME PARTECIPARE AD UN

Dettagli

La valutazione delle proposte in Horizon2020

La valutazione delle proposte in Horizon2020 La valutazione delle proposte in Horizon2020 Criteri di valutazione e suggerimenti per una proposta di successo Gabriella Leo CNR ISMN, Area della Ricerca Roma I gabriella.leo@ismn.cnr.it Il processo di

Dettagli

Workshop Genova 17 settembre 2015 Programma Spazio Alpino 2014-2020

Workshop Genova 17 settembre 2015 Programma Spazio Alpino 2014-2020 Workshop Genova 17 settembre 2015 Programma Spazio Alpino 2014-2020 Le modalità di partecipazione ai bandi Carlo Palazzoli IT National Contact Point This programme is co-financed by the European Regional

Dettagli

ITALIAN EGYPTIAN DEBT FOR DEVELOPMENT SWAP PROGRAM (Agreement signed in Cairo on 03.06.2007)

ITALIAN EGYPTIAN DEBT FOR DEVELOPMENT SWAP PROGRAM (Agreement signed in Cairo on 03.06.2007) ITALIAN EGYPTIAN DEBT FOR DEVELOPMENT SWAP PROGRAM (Agreement signed in Cairo on 03.06.2007) PROJECT DOCUMENT FORMAT EXECUTIVE SUMMARY Project title Sistemi Innovativi e di Ricerca per la Salvaguardia

Dettagli

Impatto e disseminazione

Impatto e disseminazione Workshop Sardegna Ricerche Impatto e disseminazione Federica Prete Akghero, 19 novembre 2009 Cos è l IMPATTO? COLLISIONE! URTO VIOLENTO! Es: lo scontro tra le due macchine ha provocato la rottura del parabrezza

Dettagli

Iris and SJU Project P15.2.6 Iris Public Event 04/02/2013 University of Salzburg Unipark P. Tavernise P15.2.6 PM. Ref.:

Iris and SJU Project P15.2.6 Iris Public Event 04/02/2013 University of Salzburg Unipark P. Tavernise P15.2.6 PM. Ref.: Iris and SJU Project P15.2.6 Iris Public Event 04 University of Salzburg Unipark P. Tavernise P15.2.6 PM R Content Project 15.2.6: Main objective Project 15.2.6: Project in brief Project 15.2.6: Specific

Dettagli

Progetti a Coordinamento Italiano Calls NMBP 2014

Progetti a Coordinamento Italiano Calls NMBP 2014 Progetti a Coordinamento Italiano Calls NMBP 2014 CALL Topic Type of Action Coordinator Acronym Title M Requested EU Contribution Participa nts (ita) NMP 20 2014 RIA ALMA MATER STUDIORUM UNIVERSITA DI

Dettagli

La cooperazione territoriale: introduzione

La cooperazione territoriale: introduzione La cooperazione territoriale: introduzione Un passaggio fondamentale con importanti implicazioni Finalità Programmi a Gestione Diretta Settoriali: sanità, energia, ambiente, sociale, lavoro, innovazione,

Dettagli

I passi per presentare una proposta. Martina De Sole

I passi per presentare una proposta. Martina De Sole I passi per presentare una proposta Martina De Sole Requisiti essenziali da verificare all inizio!! L IDEA deve essere: Innovativa Banche dati di brevetti IPR helpdesk Requisiti essenziali da verificare

Dettagli

How to use volunteers' inspections to set priorities for the management of hydraulic structures? (Check dams in mountain basins)

How to use volunteers' inspections to set priorities for the management of hydraulic structures? (Check dams in mountain basins) How to use volunteers' inspections to set priorities for the management of hydraulic structures? (Check dams in mountain basins) V. Juliette Cortes1, Simone Sterlacchini2, Thom Bogaard3, Simone Frigerio1,

Dettagli

Lessons learned designing and managing the implementation of regional spatial data infrastructures.

Lessons learned designing and managing the implementation of regional spatial data infrastructures. Lessons learned designing and managing the implementation of regional spatial data infrastructures. Laboratorio di Mauro Salvemini Sapienza Università di Roma Dipartimento CAVEA LABSITA www.labsita.org

Dettagli

Indice degli argomenti

Indice degli argomenti La disseminazione dei risultati della ricerca nel settore agro-alimentare Chiara Pocaterra National Contact Point Indice degli argomenti Introduzione: perché comunicare la ricerca? Le peculiarità nel settore

Dettagli

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO

IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO IL SETTIMO PROGRAMMA QUADRO I PROGRAMMA DELLA CE IN MATERIA DI RICERCA E SVILUPPO Elementi essenziali, approccio e strategia Marta Visca E.U. Mentis S.a.s.. corso Filippo Turati 25/7 10128 Torino SETTIMO

Dettagli

R&I PARTICIPANT PORTAL PRESENTAZIONE & VALUTAZIONE

R&I PARTICIPANT PORTAL PRESENTAZIONE & VALUTAZIONE R&I PARTICIPANT PORTAL PRESENTAZIONE & VALUTAZIONE Condizioni generali Annex 18 Work Programme (ver. ottobre 2013) AGENDA CERCARE OPPORTUNITA DI FINANZIAMENTO PRESENTAZIONE VALUTAZIONE BANDI H2020 TUTTI

Dettagli

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Roberto Butinar Cristiano Dal Farra Danilo Selva 1 Agenda Panoramica sulla metodologia CRISP-DM (CRoss-Industry Standard Process

Dettagli

III Call Alpine Space Programme

III Call Alpine Space Programme III Call Alpine Space Programme 2014-2020 Torino 11 maggio 2017 Modalità di presentazione dei Progetti Italian National Contact Point Alessandro Bordonaro This programme is co- financed by the European

Dettagli

LA SACRA BIBBIA: OSSIA L'ANTICO E IL NUOVO TESTAMENTO VERSIONE RIVEDUTA BY GIOVANNI LUZZI

LA SACRA BIBBIA: OSSIA L'ANTICO E IL NUOVO TESTAMENTO VERSIONE RIVEDUTA BY GIOVANNI LUZZI Read Online and Download Ebook LA SACRA BIBBIA: OSSIA L'ANTICO E IL NUOVO TESTAMENTO VERSIONE RIVEDUTA BY GIOVANNI LUZZI DOWNLOAD EBOOK : LA SACRA BIBBIA: OSSIA L'ANTICO E IL NUOVO Click link bellow and

Dettagli

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società F ondazione Diritti Genetici Biotecnologie tra scienza e società Fondazione Diritti Genetici La Fondazione Diritti Genetici è un organismo di ricerca e comunicazione sulle biotecnologie. Nata nel 2007

Dettagli

A.A Corso di studio Denominazione insegnamento CONTROLLO DI GESTIONE. Codice ECO0097 Anna Pistoni

A.A Corso di studio Denominazione insegnamento CONTROLLO DI GESTIONE. Codice ECO0097 Anna Pistoni A.A.2016-2017 Corso di studio Denominazione insegnamento CONTROLLO DI GESTIONE Codice ECO0097 Anna Pistoni CFU 6 SSD SECS - P/07 Lezioni 40 Esercitazioni Laboratorio [inserire voce: es. attività di campo;

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO How to register online for exams (Appelli) Version updated on 18/11/2016 The academic programs and the career plan Incoming students can take exams related to the courses offered by the Department where

Dettagli

DETAILED DESCRIPTION OF THE PROJECT

DETAILED DESCRIPTION OF THE PROJECT KA3 Support for Policy Reform National Authorities for Apprenticeships Erasmus+ Application Form Call: 2014 Deadline: 26/06/2014 DETAILED DESCRIPTION OF THE PROJECT (To be attached to the eform) Page 1

Dettagli

Requisiti minimi per la presentazione di una proposta nel VII Proogramma Quadro

Requisiti minimi per la presentazione di una proposta nel VII Proogramma Quadro Requisiti minimi per la presentazione di una proposta nel VII Proogramma Quadro N minimo partecipanti per schema di finanziamento Bando n.1 (FP7-SSH-2011-1) Total budget: EUR 40 million Funding scheme:

Dettagli

Panel Industrial Leadership: focus area FoF, Robotica, ICT

Panel Industrial Leadership: focus area FoF, Robotica, ICT Panel Industrial Leadership: focus area FoF, Robotica, ICT Cesare Fantuzzi, Dipartimento di Scienze e Metodi dell Ingegneria (DISMI) Modena, 29/11/2016 30/11/2016 Modena 1 Agenda Prerequisiti il punto

Dettagli

DESTINAZIONE EUROPA BOARDING PASS PER UNA MARIE CURIE FELLOWSHIP FOCUS INDIVIDUAL FELLOWSHIP (IF)

DESTINAZIONE EUROPA BOARDING PASS PER UNA MARIE CURIE FELLOWSHIP FOCUS INDIVIDUAL FELLOWSHIP (IF) DESTINAZIONE EUROPA BOARDING PASS PER UNA MARIE CURIE FELLOWSHIP FOCUS INDIVIDUAL FELLOWSHIP (IF) A cura di Angelo D Agostino Punto di Contatto Nazionale Marie Sklodowska Curie actions INTRODUZIONE APRE

Dettagli

LIFE+2008 HUSH Stakeholders satisfaction in terms of non-acoustic data after the realization of pilot interventions in the city of Florence

LIFE+2008 HUSH Stakeholders satisfaction in terms of non-acoustic data after the realization of pilot interventions in the city of Florence LIFE+2008 HUSH Stakeholders satisfaction in terms of non-acoustic data after the realization of pilot interventions in the city of Florence Arnaldo Melloni- Comune di Firenze Raffaella Bellomini- Vie En.Ro.Se.

Dettagli

IMPLEMENTATION MONITORING PROTOCOL

IMPLEMENTATION MONITORING PROTOCOL IMPLEMENTATION MONITORING PROTOCOL Monitoraggio dell attuazione del progetto NO.WA No Waste 31/03/2012 2 Introduzione... 4 Introduction... 4 1. Ruoli e responsabilità... 5 Project Coordinator e Project

Dettagli

I principali punti di forza e debolezza dei progetti. Tips and tricks per la presentazione di una proposta di successo

I principali punti di forza e debolezza dei progetti. Tips and tricks per la presentazione di una proposta di successo I principali punti di forza e debolezza dei progetti. Tips and tricks per la presentazione di una proposta di successo Ciro Franco Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale Responsabile

Dettagli

Servizi, Suggerimenti ed Opportunità

Servizi, Suggerimenti ed Opportunità APRE AGENZIA PER LA PROMOZIONE DELLA RICERCA EUROPEA LA PARTECIPAZIONE ITALIANA AL TEMANMP Servizi, Suggerimenti ed Opportunità Giornata Nazionale di Lancio del 7 Bando NMP 14 Maggio 2012 CNR, Bologna

Dettagli

L Europrogettazione nella ricerca energetica: una proposta RSE con le aziende di Corrente

L Europrogettazione nella ricerca energetica: una proposta RSE con le aziende di Corrente Roma, GSE 28 Giugno 2013 L Europrogettazione nella ricerca energetica: una proposta RSE con le aziende di Corrente Romano Ambrogi (RSE) Maurizio Cuppone (GSE) Verso Horizon 2020: workshop APRE RSE GSE

Dettagli

FoF-Impact: supporting the industrial exploitaton of Factories of the Future collaborative projects. Enrico Callegati, CRIT Vignola, 10 november 2016

FoF-Impact: supporting the industrial exploitaton of Factories of the Future collaborative projects. Enrico Callegati, CRIT Vignola, 10 november 2016 FoF-Impact: supporting the industrial exploitaton of Factories of the Future collaborative projects Enrico Callegati, CRIT Vignola, 10 november 2016 Profilo «Supportiamo le imprese nei loro processi di

Dettagli

Ricerca di Ateneo 2011-2012

Ricerca di Ateneo 2011-2012 I bandi Ricerca di Ateneo 2011-2012 dell Università di Torino Adalberto MERIGHI 22 marzo 2013 I numeri del Bando Ricerca 2011 7.200.000 budget allocato 189 progetti presentati 76 progetti ammessi alla

Dettagli

LA PREPARAZIONE E SOTTOMISSIONE

LA PREPARAZIONE E SOTTOMISSIONE LA PREPARAZIONE E SOTTOMISSIONE DELLA PROPOSTA IN HORIZON 2020 Giusy LO Grasso CNR Ufficio Supporto alla Programmazione Operativa tel. +39 010 6475847 voip +39 06 4993 2551 e-mail giusy.lograsso@cnr.it

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO STEP BY STEP INSTRUCTIONS FOR COMPLETING THE ONLINE APPLICATION FORM Enter the Unito homepage www.unito.it and click on Login on the right side of the page. - Tel. +39 011 6704425 - e-mail internationalexchange@unito.it

Dettagli

Strumenti operativi per la partecipazione ai bandi del VII Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo della Commissione Europea.

Strumenti operativi per la partecipazione ai bandi del VII Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo della Commissione Europea. Strumenti operativi per la partecipazione ai bandi del VII Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo della Commissione Europea Barbara Labella labella@agenas.it Caltanissetta, 24 marzo 2009 OBIETTIVI FORMATIVI

Dettagli

Il Consortium Agreement

Il Consortium Agreement Il Consortium Agreement AGENDA Il CA in generale La govenance Legal and Financial IPR Cos è il CA? Il CA è un accordo siglato fra i partecipanti ad un azione indiretta (ad es. un progetto) finanziata nell

Dettagli

La progettazione in ambito europeo: in pillole la pianificazione e qualche definizione

La progettazione in ambito europeo: in pillole la pianificazione e qualche definizione La progettazione in ambito europeo: in pillole la pianificazione e qualche definizione LA PIANIFICAZIONE DEL PROGETTO (1) 6 PUNTI CHIAVE NELLA PREPARAZIONE DI UNA PROPOSTA 1. Formulare obiettivi adeguati

Dettagli

How to register online for exams (Appelli) Version updated on 23/10/2017

How to register online for exams (Appelli) Version updated on 23/10/2017 How to register online for exams (Appelli) Version updated on 23/10/2017 The academic programs and the career plan Incoming students can take exams related to the courses offered by the Department where

Dettagli

Metodi e fasi del progetto: La gestione del ciclo di Progetto

Metodi e fasi del progetto: La gestione del ciclo di Progetto Metodi e fasi del progetto: La gestione del ciclo di Progetto Piano di Formazione Nazionale Modulo III Ed. Bologna 7 maggio 2013 A cura di Andrea Jester La filosofia di fondo: Project Cycle Management

Dettagli

EMPHASIS: i fattori di successo

EMPHASIS: i fattori di successo CENTRE OF COMPETENCE FOR THE INNOVATION IN THE AGRO-ENVIRONMENTAL SECTOR La ricerca dà i suoi frutti L ITALIA E IL PRIMO ANNO DI HORIZON 2020 Societal Challenge 2: Food Security, Sustainable Agriculture

Dettagli

ALLEGATO 1 (art. I.4 modificato con D.R. 538 del 18/9/2014) UNIVERSITÀ DEL PIEMONTE ORIENTALE

ALLEGATO 1 (art. I.4 modificato con D.R. 538 del 18/9/2014) UNIVERSITÀ DEL PIEMONTE ORIENTALE ALLEGATO 1 (art. I.4 modificato con D.R. 538 del 18/9/2014) UNIVERSITÀ DEL PIEMONTE ORIENTALE Bando per il Finanziamento di Progetti di Ricerca di Ateneo anno 2014 Linee Guida per la Presentazione della

Dettagli