Se si baratta la stabilità con l immobilismo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Se si baratta la stabilità con l immobilismo"

Transcript

1 PERIODICO MENSILE DELLA CONFARTIGIANATO IMPRESE PROVINCIA DI LODI ANNO XXXV N 11 DICEMBRE 2013 Nel 2013 sono state 369 le Start Up giovanili nel Lodigiano GIOVANI IMPRESE CRESCONO: UNA CARTA DA GIOCARE PER IL FUTURO DEL TERRITORIO Articoli da pagina 2 a pagina 5 S tabilità, secondo il dizionario Treccani, è il fatto, la condizione e la caratteristica di essere stabile, sia in senso proprio, cioè ben basato ed equilibrato, capace di resistere a forze e sollecitazioni esterne. Purtroppo per il Paese, in modo particolare per le imprese, il termine è diventato anche sinonimo di aspettative deluse e di maggiori tasse. La Legge di Stabilità - in fase di approvazione finale in Parlamento, nel momento in cui questo giornale sta andando in stampa - ne è un ulteriore concreta dimostrazione: nessuna risposta alle vere esigenze di chi intraprende (in primis un significativo taglio del costo del lavoro), basata per il 65% su nuove entrate (cioè più tasse), senza nessuna rilevante traccia di riduzione della spesa pubblica centrale e dei costi della politica. Così, mentre non si intravede nessun segnale di ripresa ed emergono invece le tangibili avvisaglie di profonde tensioni sociali, il Governo resiste a forze e sollecitazioni esterne Se si baratta la stabilità con l immobilismo GIUNTA ESECUTIVA CONFARTIGIANATO IMPRESE PROVINCIA DI LODI espressione del Paese reale sorse aumentando gli anticipi (imprese e famiglie) e asse- su IRES e IRAP. Quella che conda zelantemente invece non rende più forti le istituzioquelle provenienti da Bruxel- ni, ma che impedisce ai Comules. ni di operare Ma è allora e li destina veramente all ingoverutile al Paenabilità. se reale la Quella che stabilità del rende la Governo classe polidelle larghe tica incapaintese? Una ce di incidestabilità re sui propri che non è privilegi, ma funzionale che al tema un azione po stesso di governo, chiede alle ma immoimprese e bilismo e alle famiglie impermea- La sede di Lodi della Confartigianato Imprese di farsene bilità al carico. La buon senso di interventi indi- nostra risposta è da tempo spensabili e inderogabili. chiara, fin dai primi giorni del Quella che, per essere garan- Governo Letta, basta ramtita, sospende l IMU 2013 sul- mentare il titolo dell editoriale la prima casa e recupera le ri- del Corriere Artigiano dello scorso giugno Governo inutile al Paese se manca il coraggio di scegliere e ricordarne la chiusura: il Governo deve immediatamente agire. Fare questo, passare velocemente dall ascolto all azione, oltre alla correzione di Leggi sbagliate, significherà rimettere le istituzioni in sintonia con il Paese reale, significherà che, oltre al coraggio di ascoltare, si è poi trovato anche quello di riformare sul serio il Paese, significherà finalmente che il Governo avrà trovato il coraggio di scegliere. Un assenza di capacità di decisione e di coraggio che, anche alla luce dei numeri di provvedimenti emanati e realmente adottati dagli ultimi due Governi (225 su 664, poco più del 33%), fa assomigliare Enrico Letta più a un personaggio letterario che a uno statista del passato, più al Don Abbondio di Alessandro Manzoni che ad Alcide De Gasperi, padre costituente dell Europa unita. Personaggio di estremo equilibrio, Letta, ma la cui stabilità non è indispensabile al Paese reale.

2 2 - Il Corriere Artigiano del Lodigiano PrimoPianon Confronto in Confartigianato sulle Start Up Giovanieimpresa,lospazioc è conpiùcreditoemenoburocrazia LORENZO RINALDI T ra il 2008 e il 2013 in Italia il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) è passato dal 20,9 al 37,8 per cento. In Lombardia nel 2008 i lavoratori con meno di 35 anni erano 1 milione 378mila, nel 2012 sono scesi a 1 milione 119mila. Dati allarmanti, che indicano come il tradizionale posto fisso sia ormai quasi un miraggio, ma che anche i contratti a tempo determinato sono diminuiti. Eppure il livello di scolarizzazione dei giovani, soprattutto in Lombardia, è andato aumentando e le prospettive, specie se collegate alle nuove tecnologie, non mancano. NelI partecipanti al focus del Corriere Artigiano mentre dibattono nella sede di Confartigianato Imprese a Lodi la società di oggi, dunque, c è ancora spazio per l imprenditoria giovanile? La risposta è ria: occorre lavorare sull acgersi alle banche, con tutte le la parte restante sono imprese sì, a patto di avere buone idee cesso al credito e in questo difficoltà del momento. In secreate da imprenditori già cone volontà di applicarsi, snellire senso è importante il supporto condo luogo segnalo il problesolidati in altri settori. Le la burocrazia, facilitare l acdi bandi per start up delle Cama del carico fiscale: sarebbe aziende più a rischio di default cesso al credito e ottenere un mere di Commercio e della Reimportante introdurre sgravi sono quelle che nascono dalla sostegno (talvolgione. E altretper le giovani aziende che asta fondamentale tanto importante sumono. Terzo: dobbiamo far Gloria Ferrari per partire) dalle che il settore crecapire ai giovani che fare l imassociazioni di ditizio locale facprenditore non è un alternatipresidente categoria. Il cia un esame di va comoda al lavoro dipenconfartigianato: Corriere Artigiacoscienza per dente, anzi, le responsabilità no ne ha parlato riuscire a fornire sono maggiori. In questo caso «Occorre aiutare con due giovani strumenti che si tratta di un aspetto di caratimprenditori lodipossano essere tere culturale. Infine, in quei giovani a capire giani, Marco Cad aiuto. Anche sto periodo di transizione, nopra (Hr Net) e Sinel nostro territiamo che la tecnologia ha ofle potenzialità mone Boni (Contorio, dunque, le ferto strumenti a tutti ma del lavoro dominofelice.it) e banche dovrebforse non siamo ancora pronti con il presidente bero finanziare autonomo» IL CORRIERE ARTIGIANO di Confartigianal idea imprendidel LODIGIANO to Imprese della toriale, come avperiodico MENSILE DI INFORMAZIONE prima esperienza imprenditoprovincia di Lodi, Gloria Ferraviene soprattutto nel mondo DELLA CONFARTIGIANATO IMPRESE PROVINCIA DI LODI riale e dobbiamo domandarci ri. anglosassone, alla luce ovvia INVIATO GRATUITAMENTE A TUTTI I SOCI quali possono essere i punti ANNO XXXV N 11 DICEMBRE 2013 Partiamo dalle barriere mente di un business plan seall ingresso: rio. Segnalo poi DIRETTORE RESPONSABILE RENATO GOLDANIGA quali ostacoli una debolezza di Simone Boni di DIRETTORE EDITORIALE trova un giocarattere culturavittorio BOSELLI vane che deci- Condominofelice.it: le: il lavoro autocoordinatore DI REDAZIONE de di avviare nomo non deve MAURO PARAZZI «Sarebbe un impresa? essere visto come COMITATO DI REDAZIONE CLAUDIO BIANCHESSI, Gloria Ferrari: un ripiego rispetto utile un oggetto DOMENICO STAFFIERI, GIANPIERO BRUNELLI, ALBERTO CIUSANI, LAURA FERRARI, Sul totale delle alla mancanza di EMANUELE LUPI, NICOLA PELOSO, PAOLO RODA, start up avviate lavoro dipendensociale ad hoc ANTONIO SCARCELLA, LORENZO RINALDI, ANDREA BAGATTA, nell ultimo anno te. In questo caso FRANCESCO CANCELLATO, per le start up in Italia, il 20 entrano in gioco la ALDO CASERINI, PAOLA ROVERSELLI, PAOLA ROTA per cento sono scuola e le assodirezione REDAZIONE, AMMINISTRAZIONE e collegarlo CODOGNO VIA GARIBALDI, 40 imprese giovaciazioni di nili create da goria. a incentivi» STAMPA persone alla primarco Capra: C.S.Q. SPA ERBUSCO (BS) FOTOGRAFIE ma esperienza, Una delle princiarchivio CONFARTIGIANATO ARCHIVIO IL CITTADINO deboli. Innanzitutto gli ostacoli il 50 per cento sono imprese pali problematiche è l accesso REGISTRAZIONE di carattere burocratico, legiautorizzazione TRIBUNALE DI LODI N. 128 DEL 28/03/1980 create da persone uscite dal al credito: se alle spalle non c è slativo e fiscale. C è poi una deideazione E REALIZZAZIONE GRAFICA mercato dal lavoro e che si soun patrimonio, per investire PMP S.R.L. bolezza economico-finanziano reinventate imprenditori e l unica strada è quella di rivol-

3 PrimoPiano n Il Corriere Artigiano del Lodigiano - 3 Importanti i bandi di Regione e della CCIAA Servonopassione,buoneidee eilsostegnodelleassociazioni e capaci di utilizzarli appieno per fare business. Soprattutto nel mercato locale alcune iniziative un po troppo spinte faticano a essere comprese. Simone Boni: La mia esperienza diretta indica che l accesso al credito andrebbe migliorato. Condominofelice.it è una start up nata nel giugno Abbiamo scandagliato la rete in cerca di bandi e finanziamenti, abbiamo trovato un bando della Camera di commercio di Lodi che finanziava le giovani idee imprenditoriali, abbiamo partecipato e ci siamo classificati primi. Fin qui tutto bene. Tuttavia il sistema con cui vengono gestiti i finanziamenti non aiuta le imprese, perché i soldi prima di essere erogati devono essere spesi, trattandosi di un rimborso. Una start up può essere basata su una bellissima conoscenza del lavoro autozione, occorre soffermarsi idea ma non avere la capacità nomo e per dare risposta ai bisull aspetto culturale e aiutaeconomica di avviare l attivisogni concreti di chi vuole avre i giovani a capire le potentà. viare un attività. Siamo cozialità del lavoro autonomo: in Dal punto di viquesto senso sta burocratico ConfartigianaMarco Capra Condominofelito Lodi ha mesdi Hr Net: ce.it ha trovato so in campo il grossi ostacoprogetto Indo«Sarebbe li? vina la vita, riimportante Simone Boni: volto alle scuo La registrazione introdurre le, per aiutare i di un azienda è ragazzi a capisgravi abbastanza velore qual è la loro fiscali per ce. Abbiamo instrada. La vece trovato scuola inoltre le giovani qualche difficoltà non riesce anaziende che nella scelta socora a risponassumono» cietaria, non sadere a tutti i bipendo bene se sogni delle munque alla ricerca di nuovi aprire una Srl, una Snc, una aziende e lo dimostra la diffistimoli per fare più e meglio. Sas. Non si tratta di un dettacoltà delle ditte, in taluni setper quanto riguarda la formaglio, perché in base al tipo di tori, a trovare personale quasocietà cambiano la tassazione, i contributi e i versamenti NUOVO SERVIZIO CONFARTIGIANATO da effettuare. Sarebbe molto utile creare un oggetto sociale ad hoc per le start up, farlo HAI UN IDEA IMPRENDITORIALE E NON conoscere e collegarlo a sgrasai COME TRASFORMARLA NEL TUO FUTURO? vi fiscali e incentivi. Penso a un unica porta di ingresso per RIVOLGITI ALLO SPORTELLO START UP le imprese giovani. La scuola di oggi è in grado Confartigianato Imprese Provincia di Lodi - da sempre di preparare davvero i fuvicina a chi vuole intraprendere un attività imprenditoturi imprenditori? Le associazioni di categoriale con il Servizio Fare Impresa - mette a disposizione ria potrebbero fare di più? gratuitamente dei giovani (under 35), che intendono Gloria Ferrari: Confartigianato già oggi si pone come trasformare un idea imprenditoriale nel proprio futuro, partner qualificato per affianlo sportello di assistenza e consulenza Start Up. care chi vuole diventare imper informazioni, è possibile scrivere una prenditore: abbiamo intrapreso da tempo azioni per inall indirizzo centivare e diffondere la lificato, nonostante la crisi e la disoccupazione. Marco Capra: Il benessere della nostra società ci ha portato a essere un po pigri nell approcciare il mondo del lavoro, un tempo forse eravamo più agguerriti. I giovani di oggi sono più formati e hanno una mentalità più elastica, dovrebbero sfruttare queste qualità, invece spesso sembrano essersi seduti. Lo sperimentiamo in occasione dei colloqui per le assunzioni: a fronte dell offerta di un posto di lavoro, riceviamo dinieghi a causa degli orari e degli spostamenti sul territorio. Simone Boni: Vorrei soffermarmi sul ruolo che può giocare l associazione di categoria. E lo faccio partendo dal caso di Condominofelice.it. Eravamo e siamo convinti dell efficacia della nostra start up, ma strada facendo ci siamo accorti che non è facile proporla ai clienti. Essere affiancati in questo da un partner qualificato come Confartigianato sarebbe molto utile e ci metterebbe a bordo di una macchina collaudata, autorevole, con un nome, ben presente sul territorio. A costo zero ci troveremmo con una capacità di penetrazione esponenziale rispetto a prima. A un associazione di categoria non chiedo solo di fornirmi servizi, ad esempio le buste paga, ma di essere partner al mio fianco per sviluppare il mio business.

4 4 - Il Corriere Artigiano del Lodigiano PrimoPiano n I dati dell Osservatorio Confartigianato Aumentanoigiovanisenzalavoro mac èanchechivuolfareimpresa I l settimo Osservatorio di Confartigianato Giovani Imprenditori traccia un bilancio in chiaroscuro. La crisi economica in corso ormai dal 2008, con fasi più o meno virulente, sembra aver inciso anche sull imprenditoria giovanile e molte buone idee probabilmente non hanno trovato terreno fertile oppure finanziamenti adeguati. Nonostante questo le storie positive non mancano, anche nella nostra provincia. I giovani che decidono di avviare un attività in proprio esistono ancora e forse, oggi, i loro sforzi vanno ancora più apprezzati perché l ambiente economico e culturale è tutt altro che favorevole ai nuovi investimenti. In fondo al tunnel, dunque, si scorge ancora qualche luce, che potrà diventare più forte e abbagliante se l Italia saprà agganciarsi alla ripresa che nell Europa continentale già sta avvenendo. Il punto di partenza della nostra piccola analisi sono però i dati negativi - dell Osservatorio Confartigianato. Tra il 2008 e il 2013 il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) in Italia è passato dal 20,9 al 37,8 per cento. In Spagna dal 20,8 al 55,7 per cento. In Francia dal 17,8 al 26,2 per cento. In Germania la situazione invece è addirittura migliorata, il tasso di disoccupazione giovanile è passato dall 11,1 al 7,7 per cento. In generale, nell area Euro, siamo però passati dal 15,2 al 23,9 per cento. Se riduciamo la zona di osservazione, notiamo che in Lombardia, tra 2008 e 2012, gli imprenditori con meno di 35 anni sono passati da 1 milione 378mila a 1 milione 119mila. E ancora, in provincia di Lodi alla data del 31 dicembre 2012 i titolari di un impresa con meno di 40 anni erano 1.076; i soci 197 e gli amministratori 595. La flessione tra 2011 e 2012 è stata dell 8 per cento circa. In tutte le province italiane il numero degli imprenditoriunder40 è diminuito tra il 2011 e il L unicanotalietaèarrivatadamacerata(+0,7).inprovinciadimilanosièregistrataunadiminuzione del3,6percento,nelleprovincedi BergamoeBresciaciattestiamoa -6,8 per cento. START UP GIOVANILI IN CRESCITA NEL LODIGIANO: UN AZIENDA SU QUATTRO È UNDER 39 La Camera di Commercio di Lodi evidenzia dati positivi, a dicembre 2013, per quanto riguarda le start up giovanili. Sulle nuove aziendenatenelcorsodel2013,ben369(il25%)hannoallaguidauno opiùgiovaniconmenodi39annidietà.isettoridiattivitàincuiigiovanisembranoindividuarelemaggioriprobabilitàdisuccessosonoquelli del commercio e dei servizi, in cui si è concentrato il 69% delle nuove attività, seguiti dall artigianato (18%). Nella quasi totalità dei casi si trattadiimpreseindividuali,laformagiuridicapiùsempliceperiniziare a operare sulmercato:nessuno ha scelto la forma della società dicapitale. Il confronto con i dati dell anno precedente fa emergere un incidenza inferiore sulla nascita di start up da parte di quelle giovanili. Il 2012 aveva registrato sì un numero nettamente inferiore di nuove aperture pari a 957 unità, di cui però ben 322 intestate a imprenditori under 39 (33%). In numeri assoluti però la quota di nuove imprese giovaniliè aumentata rispetto al2012, con 47 posizioniin più. Rilevante a tal fine anche lo stanziamento del Bando Start up della Camera di Commercio, che ha ricevuto 45 domande totali, di cui 20 finanziate. Se il panorama non è dei migliori, esistono però storie che possono far ben sperare. Come quelle dei giovani che hanno partecipato al bando per le start up promosso dallacameradicommerciodilodi.unaventinaintotaleipotenziali beneficiari di un piccolo finanziamento volto ad avviare l attività e tentare la strada dell imprenditoria.iprogettipresentativarianoin diversi settori: troviamo infatti servizi, artigianato, commercio e agricoltura. In alcuni casi più che di start up si tratta di semplici attività che partono da zero. In altri casi, invece, dietro ai progetti ci sono idee decisamente innovati- ve. Come nel caso di Simone Boni edellasuaintuizionecondominofelice.it, un sistema di comunicazione via Internet e applicazioni per telefoni cellulari tra gli amministratori di condominio e gli inquilini. Boni, che peraltro è tra i protagonistidelforummensiledel Corriere Artigiano, ha colto al balzolevariazionidellanormativasui condominiinventandosiunnuovo modello di business. Tra i giovani che hanno partecipato al bando della Camera di Commercio c è poi chi ha proposto attività di studio e progettazione nelsettore del risparmio energetico, chi ha scelto la strada della ecosostenibilità nel comparto industriale e chi ha provato a battere la pista dei beni artistici. Luca Buttà, con la sua Lmh (Laus my house), ha presentato un progetto finalizzato alla realizzazione e all allestimento di eventi fieristici promozionali sfruttando l idea di moduli prefabbricati (container) che vanno a sostituire i tradizionali stand. I moduli possono essere utilizzati come sede espositiva - spiega - ma anche come spazio per avviare piccole attività commerciali, bar, servizi di ristorazione, temporary shop. Hanno il vantaggio di essere molto funzionali e di poter essere allestiti in poco tempo. Inoltre permettono di far arrivare il proprio messaggio o il proprio prodotto in mezzo alla gente, in maniera quasi immediata. Si supera in questo modo il concetto tradizionale di stand, nel quale far arrivare le persone. Con la mia idea, è il prodotto che va dove c è la gente. Lorenzo Rinaldi

5 Il Corriere Artigiano del Lodigiano - 5 PrimoPiano n Conlenuovetecnologiepiùopportunitàperfareimpresa DigitalizzazionedelsistemaItalia: storiadiunritardoclamoroso te, con solo 4 imprese su 100 che riescono a fare online l 1% del loro fatturato (in Germania, per diric Schmidt è il Presire, sono 21) e 15 consumatori su dente del Consiglio di 100 che comprano attraverso in Amministrazione di Internet (nel Regno Unito sono Google. Qualche setti66). mana fa ha partecipato a un conse ci pensate, quello tracciato da vegno sull Agenda Digitale e suleric Schmidt è il filo rosso che le prospettive di sviluppo del nounisce tutte queste debolezze e stro Paese e, in tale contesto, ha le trasforma in forza. L obiettivo offerto la sua opinione su cosa di digitalizzare il tessuto della dovrebbe fare l Italia per rilanpiccola impresa italiana che ciare la propria economia. In tre non vuol dire darle un o un righe: Far conoscere le eccelsito internet, ma rivoluzionarne lenze nascoste dell Italia; diffoni processi produttivi e di gestione dere tra gli imprenditori le com amplierebbe a dismisura i merpetenze digitali; valorizzare i cati del made in Italy, in Italia e giovani come promotori della nel mondo; a sua volta, tale protransizione al digitale dell econocesso potrebbe offrire nuove opmia italiana. portunità di lavoro a quei giovani Avete letto bene: non si parla di nativi digitali che possiedono le spread, né di spending review, chiavi per accedere al mondo che né di cunei fiscali o di privatizzasi muove lungo la rete. Da qui, si zioni o di export come panacea di potrebbero generare nuove opogni male. Si portunità anche parla di eccelper quei giovani lenze produtti e non sono pove nascoste, di chi - che prefericultura digitale scono il lavoro ale saperi tradilo studio e che zionali, di gioavrebbero possivani. E un anabilità di far crelisi, questa, che scere il loro sacoglie in pieno la per fare in un natura del nocontesto nuovo, stro sistema più a misura delle economico e loro ambizioni. che prova a coper fare tutto struire attorno questo, serve ad essa un sensoprattutto fortiero di svilupmazione. Serve po. ai giovani, per Partiamo dalle recuperare un rifondamenta, tardo già oggi però. Cos abgrande, con Paebiamo? Innan- Francesco Cancellato, ricercatore Aaster si che sull educazitutto un sistezione al digitale ma produttivo incentrato sulla stanno correndo più veloci di noi piccola impresa di prossimità, in come ad esempio l Estonia, pacui il 96,5% delle realtà imprentria di Skype, o la Lituania. Serditoriali non esporta nemmeno ve, forse ancora di più, tra gli imuno spillo. Stranamente, però, prenditori, per far comprendere abbiamo anche uno pseudoloro quanto serva investire nella brand made in Italy, si chiama digitalizzazione della loro attivi che se fosse un marchio sarebtà, sia in un ottica di e-commerbe il terzo più noto al mondo, doce, sia in relazione alla digitalizpo Coca Cola e Visa. Abbiamo anzazione del ciclo produttivo e dei che una disoccupazione giovanirapporti di filiera secondo l ultile vicina al 40% e pur avendo il mo rapporto dell Osservatorio più basso numero di laureati tra Agenda Digitale della School of i 30 e i 34 anni (21,7%, la media Management del Politecnico di europea è del 35,7%) fatichiamo Milano si puo quantificare in cirterribilmente a trovar loro un occa 60 miliardi di euro, il 2% del cupazione, visto che un terzo tra totale transato B2B, il risparmio loro è senza lavoro. Infine, abche le imprese potrebbero ottebiamo il sistema imprenditoriale nere dall adozione di modelli di meno digitalizzato del continenecommerce B2B estesi su tutto FRANCESCO CANCELLATO* E il ciclo Ordine/Pagamento sia per aiutarli a capire come debbano investire in tale ambito. Servono ovviamente le coperture finanziarie per fare tutto questo. E, in quest ottica, non si può non guardare al programma Horizon 2020 dell Unione Europea, che tra i suoi macro obiettivi ha anche quello di accelerare lo sviluppo tecnologico e l innovazione alla base del business futuro, per aiutare le più innovative piccole e medie imprese europee a trasformarsi. Alla base di tutto, però, serve soprattutto un forte investimento infrastrutturale. Non in strade, autostrade e tunnel ferroviari, però. Per citare ancora Eric Schmidt di Google: Google investirà in Italia per sostenere le eccellenze del Paese, ma il Governo dovrà garantire la banda larga veloce ovunque. Nulla può accadere senza questo. Ecco perché alla fine dei conti, servono soprattutto teste nuove e pensieri lungimiranti. Ed ecco perché, a ben vedere, siamo qui a raccontare la storia di un clamoroso ritardo. *Ricercatore Aaster

6 6 - Il Corriere Artigiano del Lodigiano Tributin Sono pochi i Comuni che forniscono i dati ufficiali alle categorie Trasparenza?Solodifacciata Suirifiutibocchecucite,oquasi LORENZO RINALDI La maggior parte delle amministrazioni lodigiane è passata ad applicare la nuova Tares per la raccolta dei rifiuti A lla faccia della trasparenza. La maggior parte dei Comuni lodigiani non ha trasmesso a Confartigianato i dati sulla tassa rifiuti del Eppure le richieste erano state inoltrate secondo canali ufficiali, vale a dire tramite lo strumento oggi più veloce e sicuro: la posta elettronica certificata. L esperimento delle associazioni di categoria di creare una banca dati completa sulla raccolta rifiuti nel Lodigiano è dunque partito con qualche ostacolo, ma non si ferma. A proporlo Confartigianato Imprese della Provincia di Lodi, Associazione industriali di Lodi, Unione Artigiani della Provincia di Lodi, Unione del commercio, del turismo e dei servizi della Provincia di Lodi e Ascom del Basso Lodigiano. Le amministrazioni comunali che hanno risposto positivamente all invito di Confartigianato sono stati venticinque su sessantuno. Mancano all appello Comuni medio piccoli, ma anche centri di una certa rilevanza nel panorama territoriale come Lodi. In alcuni casi, poi, le risposte sono arrivate, ma totalmente inutili: c è stato ad esempio chi ha semplicemente passato la palla a uffici o funzionari, chi ha fornito documentazione incompleta, chi ha omesso di fornire dati precisi sulla quantità di rifiuti prodotti. Insomma, il quadro non è esaltante. Ci aspettavamo certamente maggior trasparenza e disponibilità da parte dei Comuni lodigiani afferma Vittorio Boselli, segretario generale Confartigianato Lodi - molte amministrazioni, pur a fronte di una richiesta formale inviata tramite Pec, non hanno ancora risposto. Amministratori e dipendenti comunali non hanno trovato cinque minuti di tempo per trasmetterci dati elementari e che dovrebbero essere di pubblico dominio, visto che riguardano la tassa rifiuti che pagano cittadini e imprese. Alla mancanza di risposte si aggiunge l assenza di documentazione adeguata sui siti Internet ufficiali dei Comuni: un difetto che avevamo già ampiamente appurato in occasione delle nostre verifiche sugli appalti e gli affidamenti pubblici. In alcuni casi i siti Internet hanno un area per la trasparenza amministrativa, peccato sia totalmente vuota. Nonostante la scarsa collaborazione di svariate amministrazioni comunali, un primo quadro della situazione è disponibile. La maggior parte dei Comuni ha scelto di passare alla Tares. Una quindicina è invece rimasta (o è ritornata) alla vecchia Tarsu, anche se spesso con aumenti determinati dalla necessità di coprire per intero il costo della raccol- ta rifiuti. Sono rimasti alla Tarsu, ad esempio, Comuni importanti come Lodi, Lodi Vecchio e Sant Angelo Lodigiano. Hanno scelto invece la strada della nuova Tares Codogno e Casalpusterlengo, ma anche centri vivaci come Zelo Buon Persico, Mulazzano, Borghetto Lodigiano e Castiglione d Adda. I Comuni che hanno risposto (in maniera completa o incompleta, alla data di sabato 14 dicembre) alle domande poste da Confartigianato e dalle altre associazioni di categoria sono Abbadia Cerreto, Boffalora D Adda, Borgo San Giovanni, Casalmaiocco, Casalpusterlengo, Caselle Landi, Castiglione d Adda, Cervignano D Adda, Codogno, Comazzo, Cornovecchio, Graffignana, Lodi Vecchio, Maccastorna, Mairago, Montanaso Lombardo, Mulazzano, Ospedaletto Lodigiano, Salerano sul Lambro, San Rocco al Porto, Sant Angelo Lodigiano, Santo Stefano Lodigiano, Senna Lodigiana, Somaglia, Zelo Buon Persico. Da una prima analisi dei dati spiccano alcuni casi significativi. Partiamo dal Comune di Codogno, già noto alle cronache perché destinatario di un ricorso al Tar contro le modalità adottate di introduzione della Tares promosso da Confartigianato Imprese della Provincia di Lodi, Associazione

7 Il Corriere Artigiano del Lodigiano - 7 Tributi n Aliquote sempre penalizzanti soprattutto per le aziende TaresoTarsu,cambiapoco: allafinesispremonoleimprese industriali di Lodi e Ascom del Basso Lodigiano. Il gettito della Tares per il 2013 è indicato in 2 milioni 442mila euro. Le utenze domestiche contribuiscono per il 53,31 per cento, quelle non domestiche (compresi gli artigiani) per il 46,39 per cento. Una proporzione incomprensibile e, secondo i promotori del ricorso al Tar, penalizzante in maniera grave le attività produttive. Il caso di Codogno merita una seconda osservazione: nel 2012 il costo della raccolta rifiuti è stato di 2 milioni 160mila euro (fonte Osservatorio Rifiuti Provincia di Lodi); per il 2013 il gettito della Tares è invece fissato in 2 milioni 442mila euro. La differenza è rilevante. Ci limitiamo, per il momento, a un altro caso. A Pieve Fissiraga la delibera numero 36 del 20 novembre 2013 (approvazione piano finanziario e tariffe Tares) indica che il costo complessivo che il Comune di Pieve Fissiraga dovrà sostenere, e recuperare per l anno A Codogno la suddivisione del peso fiscale per la gestione dei rifiuti penalizza in maniera pesante le attività produttive. Sotto, Vittorio Boselli, segretario generale Confartigianato Imprese Provincia di Lodi 2013 attraverso l applicazione della Tares, è stato quantificato in euro. Dall allegato della delibera appare invece che l entrata teorica per la gestione rifiuti è di euro. I due dati, almeno apparentemente, non collimano, ma potrebbe semplicemente trat- tarsi di un tecnicismo di carattere contabile, che sarà opportuno verificare in vista del prossimo numero del Corriere Artigiano.

8 8 - Il Corriere Artigiano del Lodigiano Sipuòfare!n Viaggio nel fare impresa al tempo della crisi Seillavoromanca,losiinventa: madreefigliodietrounbancone ANDREA BAGATTA S e il lavoro non c'è, lo si inventa, con attenzione, studio e passione: lo ha fatto a Castiraga Vidardo Emma Perfetti, con il figlio Pietro, che a febbraio hanno aperto la gelateria - caffetteria Perfetti di viale Roma. E dopo un'estate e un pezzo d'inverno, si può dire che la scommessa di un locale diverso, pur in un paese piccolo, funziona. «Non abbiamo cercato di aprire un nuovo bar, in paese ce ne sono già altri che funzionano bene e sanno fare bene il loro lavoro - spiega Emma Perfetti -. Qui mancava un locale gelateria che d'inverno si rivolgesse a una fascia di pubblico diversa, le famiglie con i bambini, le signore, un posto dove prendersi dal banco anche un libro per leggere qualche pagina mentre si aspetta la compagnia, dove gustarsi una cioccolata tranquilla o un pasticcino, dove venire con i bambini per una lettura animata». Emma questo posto se lo è inventato, partendo dal nulla. Dopo una vita professionale tra studi legali e associazioni di categoria, con i figli ormai grandi, ferma da un paio d'anni ma piena d'iniziativa, ha cominciato ad accarezzare l'idea di un'attività propria, e l'ha trasformata in realtà. «Io ero ferma da un paio d'anni e alla mia età si fatica tantissimo a rientrare nel mondo del lavoro, e inoltre il più giovane dei miei figli, 21 anni, non aveva un'occupazione stabile - spiega Emma -. Allora abbiamo pensato di inventarci letteralmente il lavoro. Abbiamo guardato alla realtà di Vidardo, abbiamo visto che una gelateria-caffetteria mancava, abbiamo studiato e partecipato a corsi per imparare la professione e conoscere i prodotti, ci siamo preparati, e alla fine eccoci qui. E i primi risultati sono incoraggianti, anche con il periodo difficile». Un locale che alle 7 del mattino è già aperto e che d'inverno chiude alle 8 di sera, Emma Perfetti e il figlio Pietro nel loro locale di Castiraga Vidardo che vuole sperimentare con cautela e proporsi come un'alternativa. «Cadenzati una volta ogni 15 giorni facciamo anche degli aperitivi ispirati, nei vini e nei prodotti da degustare, alle singole regioni spiega il figlio Pietro -. Sono tutte scelte ragionate, fatte per differenziarci dagli altri e per offrire un tipo di servizio che non c'è, e che quindi può trovare un pubblico». Per il momento solo sul lato commerciale, ma senza chiudere le porte in futuro ad altre esperienze. «Oggi compriamo i prodotti e li commercializziamo conclude Emma -. Abbiamo fatto una scelta di alta qualità nei prodotti, tutti provenienti da laboratori artigianali lodigiani, e abbiamo preferito concentrarci sulla vendita. Non abbiamo un'esperienza specifica ma solo voglia di fare e passione. Allora è meglio partire con i piedi per terra. Quando e se l'attività sarà ben consolidata, allora valuteremo come crescere: ampliando l'offerta o per esempio diventando anche produttori e veri artigiani a nostra volta».

9 Il Corriere Artigiano del Lodigiano - 9 Sipuòfare! n Personechenonprevedonoilfuturo,malocostruiscono Ilpanificiocambiavolto:diventa anchecaffetteriaepiccolacucina LORENZO RINALDI P er navigare nel mare tempestoso della crisi e cogliere nuove opportunità di crescita imprenditoriale oggi è necessario ripensare il proprio modello di business. Non affidarsi unicamente alle attività tradizionali, ma percorrere strade alternative e diversificare la propria offerta commerciale. E quello che hanno fatto al Panificio Lodigiano con l apertura del nuovo punto vendita di via Legnano, a un passo dall istituto magistrale Maffeo Vegio, nel centro storico di Lodi. L attività va ad aggiungersi al laboratorio di via del Capanno e al panificio tradizionale di via Nino Dall Oro, ma si distingue - e molto per la concezione del negozio e per l offerta dei prodotti. In via Legnano è sorto infatti un locale a metà strada fra la patisserie parigina e la caffetteria londinese, dove si può acquistare il pane, ma anche bersi un caffè, fare colazione, pranzare con qualche specialità della casa oppure prendersi un aperitivo. Accanto al grande bancone, dove si trovano prodotti da forno di vario genere, dal dolce al salato, ci sono i tavolini che accolgono i clienti e, a regalare una grande luminosità al negozio, ecco un ampia vetrata. Un concetto moderno di panificio, dunque, che Lorenza Lacchini ha presentato alla clientela lodigiana circa un anno fa. Abbiamo aperto i battenti esattamente l 8 dicembre spiega -: nasciamo come panificio, ma visto che vendevamo anche le brioches e i dolci abbiamo aggiunto le colazioni. Così chi entra per comprare un cornetto, può anche bersi una tazzina di caffè oppure un cappuccino. Nel nuovo negozio inoltre si può anche pranzare, sempre con i nostri prodotti. Una scelta innovativa quel- Lorenza Lacchini, a destra nell immagine, e la collaboratrice Chiara del Panificio Lodigiano di Lodi la del Panificio Lodigiano, che sta riscuotendo i primi successi. Perché la decisione di aprire un negozio di questo tipo in via Legnano? Semplice, perché questo genere di negozi rappresenta il futuro dei panifici - risponde senza esitazioni Lorenza Lacchini -, oggi non è più possibile pensare di aprire una tradizionale rivendita di pane, perché i tempi sono cambiati, il tipo di clientela pure ed è necessario garantire sempre un offerta nuova e in linea con le richieste del mercato. Il negozio è partito con due dipendenti, più la titolare, e ha subito ottenuto consenso tra la clientela. Unico neo, la burocrazia. Dovevamo aprire nel settembre 2012, poi a causa della mancanza di un singolo permesso, abbiamo dovuto ritardare l inaugurazione fino all 8 di dicembre 2012, annota Lorenza Lacchini. Alla luce del successo del negozio di via Legnano, non è escluso che anche il panificio di via Nino Dall Oro possa cambiare pelle, nel segno della modernità e dell innovazione.

10 10 - Il Corriere Artigiano del Lodigiano Sipuòfare! n Il coraggio di mettersi in gioco nonostante la crisi C èancorachiinvesteeassume, GlamStorepuntasullaqualità ANDREA BAGATTA E sperienza e professionalità, ma anche tanto amore per il proprio lavoro: con questa ricetta Glam Store di Cristina Fusari e soci si trasferisce da Castiglione a Casale e raddoppia il personale. Il nome Fusari da 14 anni è associato all'intimo e all'abbigliamento di qualità nella Bassa Lodigiana, e a fine novembre l'outlet ha preso sede nel grande sito che è stato a lungo casa del Morosini Store, a Casale, lungo la provinciale 234 Codognese, appena fuori dall'abitato in direzione Pavia. Una sede molto ampia e impegnativa. «Ma abbiamo fatto bene i nostri conti, abbiamo esperienza e un parco clienti che ci hanno portato a questo passo in maniera naturale - spiega Cristina Fusari -. A Castiglione avevamo un capannone per deposito e un capannone per vendita, una situazione logistica non ottimale e poca visibilità. Con queste caratteristiche siamo arrivati ad avere 3 mila clienti anche da Milano, Brescia, Cremona. A Casale abbiamo trovato le condizioni che cercavamo, una sede più ampia, 1000 metri quadrati, tutta su un piano, con magazzino annesso, e con grande visibilità». L'attività era nata 14 anni fa come Mondo Intimo a Castiglione, ma da allora si è evoluta andando a commercializzare intimo e pigiameria, ma anche capi sportivi, casual, abiti e giubbotti, borse e accessori. Con un minimo comune denominatore: comprati direttamente dalle aziende senza il passaggio intermedio dei grossisti, gli articolo proposti sono di alta qualità e griffati, ma sono proposti a prezzi contenuti, con risparmi fino al 50 per cento, 70 in tempo di saldi. «Questa rimane la nostra filosofia di fondo: qualità alta e prezzo contenuto per accontentare i clienti - racconta Cristina -. Abbiamo sempre cercato di seguire le esigenze dei clienti, e per questo siamo passati dall'intimo a un'ampia gamma, per questo oggi arriviamo in una sede più grande. Un immagine della cerimonia di inaugurazione del nuovo negozio con le autorità e, di fianco al parroco di Casalpusterlengo, la titolare Cristina Fusari Anche per il personale, abbiamo fatto una scelta precisa, con due giovani apprendisti, altri commessi più maturi, altri ancora con una lunga esperienza. Abbiamo cercato di creare una squadra con un mix di esperienza e di entusiasmo, anche per andare incontro e rapportarsi al meglio con tutte le diverse fasce d'età dei nostri clienti». Un segnale di quanta attenzione venga posta fin nei piccoli dettagli. Esperienza e attenzione, che da sole non spiegano però tutta la voglia di fare che emerge parlando con Cristina. «Ho grande amore per questa attività e questo lavoro, e credo che questa sia la chiave fondamentale per fare bene- conclude Cristina -. Mio papà aveva fondato un'altra attività imprenditoriale di grande successo nella Bassa, ma quando è stato il momento di cedermi le redini, io non la sentivo come mia e non avrei mai potuto rendere in quel contesto. Mio papà ha capito, ha ceduto l'attività e mi ha accompagnato in questa strada. Oggi abbiamo una nuova sfida, ma abbiamo anche lo stesso entusiasmo e la stessa voglia di fare bene».

11 Il Corriere Artigiano del Lodigiano - 11 Crediton IlLodigianoèlapeggioreprovinciaperfinanziamentialleaziende DebitidellaP.A.versoleimprese: unrecordeuropeo CREDITO CONDIZIONI DELLE OPERAZIONI A BREVE: ANTICIPI FATTURE, FIDO DI CASSA, SMOBILIZZO Si riporta di seguito il prospetto illustrativo relativo ai tassi bancari praticati da alcuni Istituti di credito alle imprese con garanzie prestate da Artigianfidi BANCA INTESA aperturadicreditoinc/c EURIBOR3MESI+SPREADDA2,75%-7,55%2,98%-7,78% anticipo sbf EURIBOR 3 MESI + SPREAD DA 2,20% - 4,65% 2,43% - 4,88% anticipo fatture EURIBOR 3 MESI + SPREAD DA 2,20% - 4,65% 2,43% - 4,88% I n Europa l Italia ha il 12,1% del Pil europeo ma ha il 31,6% del debito della Pubblica Amministrazione. Nel 2012 l'italia è il Paese europeo con il più alto debito commerciale verso le imprese per beni e servizi - per la sola parte di spesa corrente - pari al 4,0% del Pil e superiore, tra i maggiori Paesi, al 2,1% della Francia (5 posto), allo 0,9% della Spagna (17 posto) e allo 0,7% del Regno Unito (20 posto). Siamo sempre i peggiori in Europa per i tempi di pagamento della P.A. (109 giorni in più rispetto alla media europea). Considerando gli acquisti della P.A. nel 2012, il ritardo rispetto ai 30 giorni previsti dalla direttiva europea determina costi aggiuntivi alle imprese fornitrici per 2,2 miliardi di euro. Nell'ambito delle politiche di sblocco dei debiti della P.A. lo stanziamento di 20 miliardi per il 2013 è stato aumentato in agosto di 7,5 miliardi portandolo ad un totale per il 2013 e il 2014 di 47,5 miliardi. Al 29 novembre erano disponibili 24,4 miliardi (88,9% della somma prevista per il 2013), di cui oltre la metà (58,2%, pari a 14,2 miliardi) sono anticipazioni di liquidità. Risultano già pagati 16,3 miliardi ai creditori; a pochi giorni dalla fine dell anno è ancora lontana la meta di 27,5 miliardi di pagamenti da effettuare: erogato il 59,3% del totale; i pagamenti della P.A. effettuati tra luglio e settembre (+11,3 miliardi) hanno ammortizzato il calo dello stock dei prestiti di 11,4 miliardi. Impatto positivo dello sblocco sulla crescita: impatto di 0,1 punti percentuali di Pil sul risultato del 2013 e di 0,3 punti nel 2014.Perdura inoltre un effetto di UBI BANCO DI BRESCIA aperturadicreditoinc/c EURIBOR3MESI+SPREADDA3,50%- 9,10% 3,33% - 9,33% anticipo sbf EURIBOR 3 MESI + SPREAD DA 2,40%- 7,60% 2,33% - 7,83% anticipo fatture EURIBOR 3 MESI + SPREAD DA 2,70% - 8,10% 2,53% - 8,33% BANCO POPOLARE aperturadicreditoinc/ceuribor3mesi+spreadda5,42%-7,91%5,25%-11,02% anticipo sbf EURIBOR 3 MESI + SPREAD DA 2,42% - 4,28% 2,25% - 7,02% anticipo fatture EURIBOR 3 MESI + SPREAD DA 2,92% - 4,78% 2,75% - 7,52% CARIPARMA aperturadicreditoinc/ceuribor3mesi+spreadda3,85-5,00% 4,08%-5,23% anticipo sbf EURIBOR 3 MESI + SPREAD DA 2,25% - 3,00% 2,48% - 3,63% anticipo fatture EURIBOR 3 MESI + SPREAD DA 2,60% - 4,20% 2,83% - 4,43% BANCA CENTRO PADANA aperturadicreditoinc/c EURIBOR 3 MESI + SPREAD 3,60% - 5,40% 3,83% - 5,63% anticiposbf EURIBOR 3 MESI + SPREAD 2,10% - 3,90% 2,33% - 4,13% anticipofatture EURIBOR3MESI+SPREAD2,10%-3,90%2,33% - 4,13% BCC LAUDENSE apertura di credito in c/c EURIBOR 3 MESI + SPREAD 2,50% - 8,00% 2,73% - 8,23% anticiposbf EURIBOR 3 MESI + SPREAD 2,00% - 7,50% 2,23% - 7,73% 0anticipofatture EURIBOR3MESI+SPREAD2,00%-7,50%2,23% - 7,73% 'spiazzamento' del credito al settore privato: a settembre 2013 i titoli di stato nel portafoglio delle banche sono aumentati di 66,7 miliardi di euro (+20,4%) in un anno mentre i prestiti alle imprese sono scesi di 43,1 miliardi (-4,5%). Nei giorni scorsi, sulla base dei dati pubblicati da Banca d'italia, l Osservatorio MPI Confartigianato Lombardia ha elaborato i dati del credito alle imprese anche nelle singole province lombarde. Il Lodigiano, nel confronto della dinamica del credito a settembre 2013 rispetto a settembre 2012, risulta la peggiore provincia lombarda (con un calo del 12,9% degli impieghi vivi a favore di società non finanziarie, al netto delle sofferenze, contro una media regionale in calo dell 8,2%). Un risultato che, per dimensione di impresa, mostra dina- UNICREDIT apertura di credito in c/c EURIBOR3MESI+SPREAD5,70%-9,45% 5,93% - 9,68% anticiposbf EURIBOR 3 MESI + SPREAD 4,00% - 6,75% 4,23% - 6,98% anticipofatture EURIBOR3MESI+SPREAD4,50%-7,55% 4,73% - 7,78% MONTE PASCHI SIENA apertura di credito in c/c EURIBOR 3 MESI + SPREAD 5,00% - 6,75% 5,23% - 6,98% anticiposbf EURIBOR 3 MESI + SPREAD 2,95% - 5,00% 3,18% - 5,23% anticipofatture EURIBOR3MESI+SPREAD2,95% - 5,00% 3,18% - 5,23% Consultal elencocompletodegliistitutidicreditoconvenzionati nellospazioartigianfidilombardiasuwww.confartigianato.lodi.it Legenda:MMP=mediameseprecedente miche molto differenti: peggiore dato lombardo per le imprese con più di 20 addetti (-18.3%) e migliore risultato tra le province lombarde per le imprese con meno di 20 addetti (-1.7%). Andamento, quello per le imprese con meno di 20 addetti, su cui ha influito positivamente anche il gran lavoro svolto dai Confidi nel Lodigiano, Artigianfidi Lombardia in testa. Con noi maturano nuovi frutti. Fidi a breve termine: Finanziamenti Speciali:»»»»» FEI» Affidamento Pool Confidi Fido di cassa Sconto portafoglio Anticipi fatture Anticipi export e import Artigianfidi Lombardia Società Cooperativa - Via della Marescalca 6 - Lodi - T_ Sedi territoriali: Codogno_Sant Angelo Lodigiano_Casalpusterlengo_Lodi Vecchio_Castiglione d Adda_San Colombano al Lambro San Giuliano Milanese

12 12 - Il Corriere Artigiano del Lodigiano Appaltin Osservatorio Proseguel inchiestasuilavoridellestazioniappaltantidelterritorio MetàlavorofiniscefuoriProvincia: ancheabertonicosiguardaaltrove ANDREA BAGATTA I lavori sul colatore Muzza sono stati affidati in autunno in due lotti diversi, con una gara a inviti, ma la procedura è stata off limit per le aziende lodigiane, o quasi: di 11 invitate nelle due gare, solo una è della provincia, la ditta Sverzellati Cesare Emilio Srl di San Rocco. Proprio questa azienda riesce poi ad aggiudicarsi uno dei due interventi. A Bertonico, stazione appaltante per entrambi i lavori pubblici, non si guarda troppo al Lodigiano. L'intervento di manutenzione straordinaria sulla Muzza è stato impostato e diviso in due lotti separati. Il primo lotto, finanziato da Regione Lombardia, ha un valore di 338 mila 233,41 euro di cui 328 mila 367,33 a base d asta soggetta a ribasso, riguarda opere fluviali, di difesa spondale, di sistemazione idraulica e di bonifica, e interessa i territori di diversi Comuni lodigiani: Turano Lodigiano, Mairago, Bertonico, Terranova dei Passerini e Castiglione d'adda. Il secondo lotto, finanziato da un bando Cariplo, ha un valore di 248 mila 756,05 euro, di cui 242 mila 648,66 a base d'asta, ma riguarda la valorizzazione ambientale con opere di ingegneria naturalistica, e interessa lo stesso tratto dell'asta del colatore. Per entrambi i lotti, stazione appaltante è stato il Comune di Bertonico, che ha deciso di procedere con una gara a inviti con categoria SOA d'appalto rispettivamente OG8 e OG13. Le procedure L'ufficio tecnico di Bertonico ha scelto di effettuare per entrambi i lotti delle gare a inviti, e la scelta delle ditte da invitare è stata affidata al responsabile di servizio Danilo Marco Siviero. Per il primo lotto sono state invitate le ditte Edilpronto di Piacenza, Ceap di Gragnano Trebbiense, in provincia di Piacenza, Edilstrade di Corteolona in provincia di Pavia, l'impresa Costruzioni Ing. Sacchi Antonio di Pavia e infine l'impresa edile Sverzellati Cesare Emilio di In autunno l affidamento in due lotti dei lavori di manutenzione straordinaria del colatore Muzza Il sindaco Verusca Bonvini cerca di spiegare: «Solo scelte tecniche fatte dagli uffici, con motivazioni solide e valide» San Rocco al Porto, unica lodigiana. Delle cinque ditte chiamate a fare la propria offerta, però, sono arrivate solo due proposte, da parte della Edilpronto di Piacenza e da parte della Sverzellati Cesare Emilio di San Rocco al Porto, mentre le altre tre imprese non hanno ritenuto di partecipare. Alla fine il lavoro è stato assegnato proprio all'unica impresa della provincia di Lodi che è stata chiamata, la ditta Sverzellati Cesare Emilio. Il secondo lotto è andato anch'esso in gara a inviti, con un esito simile. Sono state invitate le ditte Impresa Cerut- ti Lorenzo di Borgomanero, in provincia di Novara, Civelli Costruzioni di Gavirate, in provincia di Varese, Sicotec di Roma, Vi.Cos. di Vigevano in provincia di Pavia, Vetrucci di Val D'Arda in provincia di Piacenza e infine Cos.Ma di Calendasco in provincia di Piacenza. Delle sei chiamate ad avanzare le loro migliori proposte, solo tre hanno ritenuto di fare un'offerta, Civelli Costruzioni, Vi.Cos. e Cos.Ma. Alla fine il lavoro è stato aggiudicato proprio alla ditta Cos.Ma di Calendasco. I criteri di scelta, Lodigiano lontano In totale, alle due gare sono state invitate 11 aziende con la modalità della procedura negoziata. Di queste, solo una, poi vincitrice di uno dei due appalti, è lodigiana, la ditta Sverzellati. Se l'esito finale dunque vede il Lodigiano presente nei lavori, non si può negare che la modalità di costruzione della gara lascia più di una perplessità in merito all'attenzione al territorio. «Ma l'ufficio tecnico ha fatto una valutazione esclusivamente di natura tecnica, decidendo di attingere all'elenco informale delle ditte che a suo tempo avevano manifestato interesse al Comune per partecipare a gare con le due categorie SOA utilizzate - spiega il sindaco di Bertonico Verusca Bonvini -. Così per la categoria OG8 sono state invitate le prime cinque ditte che in ordine cronologico, in passato, avevano manifestato interesse al Comune a partecipare a gare pubbliche, mentre per la categoria OG13, avendo in totale sei ditte iscritte, si è scelto di chiamarle tutte. In questo caso non c'erano aziende lodigiane, e quindi non si è proceduto a invitarle». Una scelta, quella del criterio

13 Il Corriere Artigiano del Lodigiano - 13 Appaltin Osservatorio Poca sensibilità per le competenze delle aziende locali NeldoppioappaltoperlaMuzza invitataunadittalodigianasu11 cronologico di iscrizione all'elenco informale, che appare perlomeno discutibile, soprattutto visto l esito. Nella gara del primo lotto, categoria OG8, tre su cinque non hanno partecipato. La loro iscrizione all'elenco risale alla prima metà del 2012, e non si è tenuto conto dell'interesse specifico a partecipare a questa gara. Molte aziende lodigiane titolari della categoria OG8 avrebbero partecipato volentieri alla gara, c'è da scommetterci. Potrebbe ritenersi ancora più penalizzante, per il territorio, l'esito del secondo lotto, con categoria OG13, poco utilizzata nei bandi pubblici e spesso relegata all'interno di gare con un'altra categoria prevalente. Nel Lodigiano, solo un paio di ditte sono iscritte con la OG13. Anche in questo caso, si è scelto di rivolgersi esclusivamente all'elenco informale comunale, senza alcuna valutazione specifica sul tipo di appalto. In Comune a Bertonico difendono la scelta tecnica alla base della gara d appalto Per esempio, suonava alquanto improbabile che una ditta di Roma presentasse un'offerta per una gara a Bertonico dal valore di meno di 250 mila euro. «MailLodigianononèstatopenalizzatoinquestegare,tant'èverocheil primo lotto è stato vinto dalla ditta Sverzellati-conclude il sindaco Verusca Bonvini -.Anche inpassato,ognivoltachec'èsta- ta la possibilità e nel rispetto dei regolamenti abbiamo cercato di contattare ditte del territorio. Poi, anche il secondo lotto, è andato a una ditta del Piacentino, cherispettoallabassalodigiana non può essere considerato un territorio lontano. Non c'era alcuna volontà politica di penalizzareillodigiano,siètrattatosolo di scelte tecniche, fatte dall'ufficio, che hanno una motivazione solida e valida». Prendiamo atto dell assenza di una volontà politica di penalizzare il Lodigiano, ma come troppe volte raccontato nelle pagine di questo giornale, dobbiamo anche constatare l assenza di volontà da parte di alcuni politici nel trasformare le parole, in particolare sviluppo e lavoro, in fatti tangibili. Quantodescritto,nelrispettodei confini stabiliti dalla legge e dei criteri di buona amministrazione, al solo scopo di determinare il miglior modo per il perseguimentodell interessedellacomunità, che comprende anche le imprese.

14 14 - Il Corriere Artigiano del Lodigiano Assicurazionin Da Assiprime un opportunità per gli artigiani Installatori,unapolizzasumisura percopriretuttiirischisullavoro Q uando si dice un vestito cucito addosso: è il caso della polizza che i consulenti del Gruppo Assiprime hanno costruito su misura per alcune categorie artigiane che condividono i medesimi rischi e le stesse esigenze. Si tratta di idraulici, elettricisti, installatori e riparatori, che ormai da diversi mesi hanno potuto sperimentare, grazie alla convenzione in essere fra Confartigianato Imprese Provincia di Lodi e Assiprime, i vantaggi di un prodotto realizzato dopo un attenta analisi del mercato e delle caratteristiche professionali delle figure coinvolte e scritto direttamente con l aiuto dei rappresentanti di categoria. Una opportunità che dal Lodigiano si è poi estesa anche ad altre realtà provinciali, dove opera il Gruppo guidato da Renato Casoni, ma che nel panorama assicurativo italiano rappresenta ancora adesso una polizza unica e all avanguardia, proprio perché è nata da una collaborazione strettissima con i suoi beneficiari. Abbiamo studiato a fondo le leggi che regolano l attività delle imprese cui ci rivolgiamo spiega Renato Casoni, Presidente del Gruppo Assiprime perché volevamo che installatori e riparatori iscritti alla Confartigianato e che quindi possono godere dei benefici legati alla convenzione esistente tra noi e l associazione di categoria, avessero a disposizio- ne una polizza che li facesse sentire tranquilli nel loro lavoro di ogni giorno. Un prodotto che, una volta firmato, li potesse mettere al riparo da ogni preoccupazione. Ecco dunque la scelta di introdurre tante clausole preziose e convenienti accanto a tutele indispensabili, dalla clausola postuma dell installatore alla garanzia spese per la ricerca dei guasti, fino ai danni alle cose su cui si lavora. In particolare: - la responsabilità civile nella qualità di installatore, manutentore e riparatore anche di impianti non installati direttamente per danni provocati a terzi; - persino la copertura i danni causati da mancato o non tempestivo intervento di manutenzione; - addirittura l indennizzo delle spese sostenute dal danneggiato per ricercare il guasto; - o ancora, la garanzia è operante per la responsabilità civile derivante per i danni alle cose in consegna e custodia o sottoposte a lavorazione. Già da quell elenco si capisce come il prodotto che abbiamo studiato per i soci di Confartigianato continui ad essere del tutto innovativo e assolutamente concorrenziale spiega ancora Renato Casoni -, ma abbiamo voluto ag- ASSIPRIME EURO BROKERING SRL Via Gorra, 55/A - Piacenza FIDEJUSSIONI UN ALTERNATIVA ALLA BANCA (NO CENTRALE RISCHI) - Contratto di locazione commerciale - Anticipo per acquisto abitazione (D.L. N. 122/2005) - Anticipo per acquisto locali ad uso commerciale - Garanzia di pagamento - Rimborso I.V.A. - Oneri di costruzione ed urbanizzazione - Cauzione provvisorie per gare d'appalto - Cauzioni definitive - Attestazione di capacità finanziaria Massimo Cerri - cell giungere anche un altro aspetto per dare all imprenditore, che ha già mille cose cui pensare nel suo lavoro, la certezza che gli saremo a fianco anche qualora dovesse avere qualche problema nel ricevere l indennizzo dovuto. Infatti, completa l offerta una garanzia di tutela legale, che solleverà l assicurato da tutte le spese legali che dovrà affrontare per ottenere quanto gli spetta. Gli idraulici e gli elettricisti che decideranno di godere dei vantaggi di questa convenzione potranno dormire davvero sonni tranquilli.

15 Il Corriere Artigiano del Lodigiano - 15 Sicurezza n La proposta formativa di Confartigianato Imprese Lodi Sicurezzasulpostodilavoro: tuttiicorsiinavvioagennaio I l ruolo della formazione è sempre più centrale nell ambito della sicurezza e Confartigianato Imprese Provincia di Lodi ha approntato una proposta completa per lavoratori e imprenditori. Di seguito i corsi in partenza nel prossimo mese di gennaio: - Corso Sicurezza Lavoratori (Modulo generale); - Corso Sicurezza Lavoratori Alto Rischio (Modulo specifico); - Corso Addetto Primo Soccorso; - Corso Addetto Antincendio (Modulo base); - Corso di Formazione per DPI Anticaduta di Terza Categoria; - Corso Aggiornamento R.L.S.; - Corso Addetti al montaggio, smontaggio o trasformazione Trabattelli (NOVITA ); - Corso Coordinatore ed operatore attività di bonifica, rimozione e smaltimento amianto (NOVITA ); - Corso Datori di lavoro che svolgono il ruolodirspp(moduloaggiornamento); - Corso di formazione per l utilizzo di carrelli elevatori semoventi e a braccio telescopico; - Corso di addestramento per piatta- Emissioni in atmosfera: rinnovo autorizzazioni entro il 31 dicembre 2013 forme di lavoro (PLE) con e senza stabilizzatori. Per iscrizioni o maggiori informazioni (costi, tempistica, ecc): Giusy Negri ( oppure Meazzi ( oppure Ricordiamo a tutte le aziende che sono in possesso dell autorizzazione alle emissioni in atmosfera rilasciate nel periodo tra il 1 gennaio 1996 e il 31 dicembre 1999 che devono presentare la domanda di rinnovo entro il prossimo 31 dicembre Si ricorda inoltre che la nuova metodologia di presentazione della domanda di rinnovo prevede la trasmissione della richiesta attraverso l Autorizzazione Unica Ambientale (AUA).Lapresentazione può essere effettuata telematicamente o tramite gli sportelli SUAP, già utilizzati per la denuncia di inizio attività. Per ulteriori informazioni o chiarimenti, è possibile contattare il Responsabile dell Ufficio Ambiente e Sicurezza, Alberto Ciusani, telefonando ad una delle sedi territoriali di Confartigianato oppure inviando una all indirizzo LE ECCELLENZE ARTISTICHE LODIGIANE ALL ARTIGIANO IN FIERA 2013 S i è chiusa domenica 8 dicembre l edizione 2013 di AF -L Artigiano in Fiera, la più grande manifestazione dedicata all artigianato che si tiene ogni anno presso il polo fieristico Rho Pero. Nuovi record per la diciottesima edizione che ha contato più di espositori provenienti da 113 paesi del mondo distribuiti su metri quadrati espositivi. Una grandissima affluenza aiutata anche dai nuovi orari di apertura che hanno permesso ai visitatori l accesso alla fiera tutti i giorni dalle fino alle Nell area istituzionale di Confartigianato Lombardia, tra le produzioni dell artigianato lombardo, sono stati esposti due pezzi di notevole fattura realizzati da Marcello di Stefano di Zorlesco e Davide Bertoni di Borgo San Giovanni, che hanno ottimamente rappresentato le eccellenze artistiche della provincia di Lodi. Marcello di Stefano si occupa di ceramica artistica, la più antica e tradizionale delle espressioni dell artigianato artistico della città di Lodi. Il titolare della ditta LCA di Zorlesco ha Due delle creazioni artigiane in mostra alla fiera di Milano nei primi giorni di dicembre esposto un alzata in ceramica in stile Vecchia Lodi realizzata con decori a motivi floreali nella gamma di colori tradizionali su bianco. Davide Bertoni ha realizzato invece una cornice di ispirazione futurista con una doratura a guazzo in argento fino puro al 1000/1000 su stesura di bolo nero. I fratelli Bertoni della Bertoni Cornici dal 1992 mettono a frutto l arte di incorniciare per esaudire con passione i desi- deri di tutti i clienti, mantenendo un altissima qualità del prodotto. Il grande successo su scala nazionale per l Artigiano in Fiera e la visibilità ottenuta anche dalla provincia di Lodi nel corso della manifestazione dimostrano un interesse ancora vivo per le cose ben fatte, dove l artigianato e i suoi prodotti rimangono i veri e indiscussi protagonisti. Una piccola grande novità: l Artigiano in Fiera continua ora sul web grazie a MakeHandBuy.com, il portale e-commerce che da quest anno consentirà agli artigiani espositori di mantenere il contatto col pubblico, vendendo on-line i propri prodotti in tutto il mondo. Un progetto che anche consentendo agli artigiani di raccontare i prodotti e la loro storia - punta sulla tradizione attraverso le leve dell innovazione e dell internazionalizzazione.

16 16 - Il Corriere Artigiano del Lodigiano

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani, d'improvviso, non esistessero più gli artigiani? Una macchina

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC Le vendite e il loro regolamento Classe III ITC La vendita di merci La vendita di beni e servizi rappresenta un operazione di disinvestimento, per mezzo della quale l impresa recupera i mezzi finanziari

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI

I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI I TRASFERIMENTI REGIONALI ALLE PROVINCE PIEMONTESI L ANALISI DEI DATI DELL ANNO 2009 IN RAPPORTO A QUELLI DEGLI ANNI PRECEDENTI Dall anno 2003 l Unione Province Piemontesi raccoglie, con la collaborazione

Dettagli

Maggio 2013. A cura di

Maggio 2013. A cura di DOSSIER SUI COMUNI DELL EMILIA ROMAGNA COLPITI DAL SISMA Maggio 2013 A cura di INDICE Premessa: il quadro attuale ad un anno dal terremoto 3 1. I Comuni colpiti dal sisma: alcuni dati 5 2. Analisi comparata

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte

Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte Crescita, produttività e occupazione: le sfide che l Italia ha di fronte DOCUMENTI 2013 Premessa 1. Sul quadro istituzionale gravano rilevanti incertezze. Se una situazione di incertezza è preoccupante

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Con la presente scrittura tra

Con la presente scrittura tra Accordo per assicurare la liquidità alle imprese creditrici dei Comuni e delle Province della Regione Emilia-Romagna attraverso la cessione pro-soluto dei crediti a favore di banche od intermediari finanziari

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Comune di Grado Provincia di Gorizia

Comune di Grado Provincia di Gorizia Comune di Grado Provincia di Gorizia REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEGLI INCENTIVI PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI LAVORI PUBBLICI, AI SENSI DELL ART.11 DELLA LEGGE REGIONALE 31 MAGGIO 2002,

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti.

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti. INDICE Informazioni per i cittadini - 3 Campagna di controllo degli impianti termici - 3 Responsabile dell impianto termico - 4 La manutenzione degli impianti: frequenze temporali delle operazioni - 4

Dettagli

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 Disposizioni di carattere finanziario indifferibili, finalizzate a garantire la funzionalità di enti locali, la realizzazione di misure in tema di infrastrutture, trasporti

Dettagli

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE)

71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) 71 MICROCREDITO E GARANZIA PER I GIOVANI: UN BINOMIO POSSIBILE (SE SI VUOLE) di TIZIANA LANG * Finalmente è partita: dal 1 maggio i giovani italiani possono iscriversi on line al programma della Garanzia

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

La start-up innovativa

La start-up innovativa La start-up innovativa Guida sintetica per utenti esperti sugli adempimenti societari Per maggiori informazioni: http://startup.registroimprese.it Adempimenti amministrativi ed informazioni sulle nuove

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli

GUIDA ALLA COMPILAZIONE

GUIDA ALLA COMPILAZIONE GUIDA ALLA COMPILAZIONE 1. L istanza di riconoscimento dei CFP, deve essere presentata esclusivamente al CNI mediante una compilazione online di apposito modulo disponibile sulla piattaforma della formazione

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere

Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere ...... Le partecipate...... Sintesi Nonostante le norme tese a liquidare o cedere le partecipate comunali in perdita, i Comuni italiani dispongono ancora di un portafoglio di partecipazioni molto rilevante,

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100 Automa di TrentoUNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670 E-mail: ojs@publications.europa.eu Info

Dettagli

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN

COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN COME NASCE L IDEA IMPRENDITORIALE E COME SI SVILUPPA IL PROGETTO D IMPRESA: IL BUSINESS PLAN La nuova impresa nasce da un idea, da un intuizione: la scoperta di una nuova tecnologia, l espansione della

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione

Guido Candela, Paolo Figini - Economia del turismo, 2ª edizione 8.2.4 La gestione finanziaria La gestione finanziaria non dev essere confusa con la contabilità: quest ultima, infatti, ha come contenuto proprio le rilevazioni contabili e il reperimento dei dati finanziari,

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE

PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE PIANO DEGLI ELETTRODOTTI DELLA RETE ELETTRICA DI TRASMISSIONE NAZIONALE Nuovo collegamento sottomarino a 500 kv in corrente continua SAPEI (Sardegna-Penisola Italiana) SCHEDA N. 178 LOCALIZZAZIONE CUP:

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI

ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI ISPETTORI DI PONTI E VIADOTTI CERTIFICAZIONE UNI CEI EN ISO/IEC 1702 Corso 1 Livello In collaborazione con l Ordine degli Ingengeri della Provincia di Rimini Associazione CONGENIA Procedure per la valutazione

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese

CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese CO.PA.VIT. Consorzio Pataticolo dell Alto Viterbese l unione fa la forza per restituire valore aggiunto alla produzione 1 Il Consorzio Il Consorzio CO.PA.VIT. è nato nel 2008 a partire da un iniziativa

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

POS: Piano Operativo di Sicurezza. D.Lgs 81/08 art. 96 c.1. Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici

POS: Piano Operativo di Sicurezza. D.Lgs 81/08 art. 96 c.1. Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici Servizio Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova D.Lgs 81/08 art. 96 c.1 Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici Azienda Sanitaria

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali

STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali STUDIO COMPLETO Il commercio in tempo di crisi Analisi degli esercizi commerciali Calo degli esercizi commerciali in sede fissa. Nell ultimo decennio l intero comparto della distribuzione commerciale ha

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore.

L ASCENSORE. Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. COS È L ANACAM. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. L ASCENSORE Conoscerlo meglio per gestirlo ed usarlo correttamente. Saper affrontare le emergenze. Quando non usare l ascensore. Cosa fare? Cosa non fare? Questo pieghevole è offerto dal vostro ascensorista

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI

L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI L INCENTIVO PER LE ASSUNZIONI DEI GIOVANI DI ETA COMPRESA TRA I 18 ED I 29 ANNI (pubblicato sul n. 51 della rivista: "The world of il Consulente") (Le considerazioni che seguono sono frutto esclusivo del

Dettagli

Ufficio studi IL LAVORO NEL TURISMO

Ufficio studi IL LAVORO NEL TURISMO Ufficio studi I dati più recenti indicano in oltre 1,4 milioni il numero degli occupati nelle imprese del turismo. Il 68% sono dipendenti. Per conto dell EBNT (Ente Bilaterale Nazionale del Turismo) Fipe,

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo----------

PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- PROVINCIA DI BRINDISI ----------ooooo---------- ESTRATTO DELLE DELIBERAZIONI DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO CON POTERI DELLA GIUNTA Atto con dichiarazione di immediata eseguibilità: art. 134, comma 4, D.Lgs.267/2000

Dettagli

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri

PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Scuola Primaria 1 Circolo di Cuneo PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE DEL CORTILE SCOLASTICO Plesso di C.so Soleri Responsabile del Progetto: Ins. Rosanna BLANDI 2 INDICE PRESENTAZIONE DEL PROGETTO pag. 5 L

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici

Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici Centro per l Impiego Carta dei servizi alle Aziende e agli Enti pubblici SOMMARIO SERVIZI ALLE AZIENDE E AGLI ENTI PUBBLICI - accoglienza; - consulenza relativa alle comunicazioni obbligatorie; - servizio

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto

il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto il retail: un opportunità di business garantita da un team esperto il retail: una sfida avvincente Gestire una propria rete di punti vendita monomarca diretti o in franchising, per molte aziende sta diventando

Dettagli