La radiochirurgia tramite Gamma Knife Informazioni per i pazienti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La radiochirurgia tramite Gamma Knife Informazioni per i pazienti"

Transcript

1 La radiochirurgia tramite Gamma Knife Informazioni per i pazienti

2 La radiochirurgia tramite Gamma Knife è un metodo ampiamente diffuso per il trattamento di un area selezionata del cervello, detta bersaglio. Il Leksell Gamma Knife (tradotto letteralmente Bisturi a raggi gamma Leksell ) non è un bisturi nel senso comune del termine. Il chirurgo, infatti, non deve praticare alcuna incisione nella testa del paziente. Si tratta, invece, di un fascio di raggi gamma, focalizzati con elevata precisione sul bersaglio. La radiochirurgia con il Gamma Knife fornisce un trattamento sicuro ed efficiente a più di pazienti ogni anno. Il procedimento è semplice, indolore e pratico. Il trattamento avviene in 4 fasi: Applicazione del casco stereotassico Mappatura del cervello tramite TAC, risonanza magnetica o angiografia cerebrale Piano di trattamento Trattamento Cosa s intende per radiochirurgia tramite Gamma Knife? La radiochirurgia tramite Gamma Knife è un metodo esclusivo per concentrare, su un bersaglio ben definito nel cervello, un fascio di radiazioni gamma. Sono 201 i raggi gamma che convergono in un unico punto. La sorgente radioattiva utilizzata è il cobalto. Le sorgenti radianti sono disposte all interno di in un emisfero e i raggi sono indirizzati sul bersaglio da appositi collimatori, che li fanno convergere su un unico punto. La forma e la dose della radiazione sono ottimizzate per colpire esclusivamente il bersaglio, cioè il tessuto cerebrale leso, senza danneggiare il tessuto circostante sano. La radiochirurgia tramite Gamma Knife Metodo di trattamento La radiochirurgia tramite Gamma Knife è un metodo non invasivo per il trattamento di patologie cerebrali. L intervento non richiede l incisione dello scalpo o l apertura del cranio. Il paziente viene trattato in una sessione al termine della quale, normalmente, Elmetto di metallo può tornare a casa. Questo metodo facilita il trattamento di aree molto piccole, situate in zone profonde del cervello. Fonti di radiazioni al cobalto Alloggiamento protettivo Sono 201 i fasci di radiazioni che vengono concentrati sul bersaglio grazie alla forma metallico, all interno del quale la testa del paziente viene inserita in posizione corretta, grazie all uso di un apposito casco applicato alla testa. 2 3

3 Prima del trattamento Prima del trattamento, il medico informa il paziente illustrando tutte le fasi della procedura. La radiochirurgia Gamma Knife non è invasiva e non richiede nemmeno il taglio dei capelli. Il passo successivo è l applicazione del posizionatorecasco. Il posizionatorecasco Un componente fondamentale del trattamento Gamma Knife è il posizionatore per il casco stereotassico. Il posizionatore casco è un intelaiatura applicata alla testa, che permette di definire con esattezza le coordinate dell area cerebrale da irradiare. Il posizionatore casco è leggero e, applicato sulla testa del paziente tramite quattro viti, consente l ubicazione esatta del bersaglio per essere certi che il raggio colpisca con la massima precisione. Serve anche a immobilizzare la testa del paziente durante la mappatura e il trattamento. Nei punti in cui sono applicate le viti viene praticata l anestesia locale. Mappatura Dopo aver applicato il posizionatorecasco, si procede alla mappatura del cervello utilizzando una delle tecniche di imaging: risonanza magnetica, tomografia assiale computerizzata (TAC) o angiografia cerebrale. La mappatura è necessaria per determinare con esattezza le dimensioni, la forma e la posizione dell area da sottoporre a trattamento. Durante la mappatura, viene applicata applicato al posizionatore casco un rilevatore di coordinate che serve a fornire punti di riferimento sulle immagini, utili a definire il piano di trattamento. Dopo la mappatura, il rilevatore di coordinate viene rimosso. Piano di trattamento Dopo che la mappatura del cervello è stata eseguita, il paziente può riposare mentre il medico predispone un piano di trattamento preciso ed accurato. Ogni piano di trattamento è diverso da tutti gli altri, in quanto ogni paziente presenta caratteristiche patologiche individuali. Il medico, spesso coordinato da un altro specialista del suo team, elabora il piano di trattamento con l ausilio di uno speciale computer. Questa operazione richiede circa un paio d ore. 4 5

4 Il trattamento Una volta definito il piano di trattamento, si può dare inizio alla sua realizzazione. Il paziente viene disteso sul lettino dell apparecchiatura e il posizionatore casco fissato all interno del casco stereotassicosistema di posizionamento. Durante il procedimento il paziente resta sveglio ed è in grado di comunicare con il medico e l infermiera tramite un collegamento audio e video. Quando il trattamento ha inizio, il lettino si avvicina al portale dello strumento. L irradiazione è del tutto silenziosa e completamente indolore. Spesso è possibile ascoltare della buona musica durante il trattamento. Il medico e il suo team seguono attentamente lo svolgimento della terapia. Il trattamento può durare da pochi minuti a più di un ora, a seconda delle dimensione e della forma del bersaglio. Dopo il trattamento Una volta terminato il trattamento, il posizionatore casco viene rimosso dalla testa del paziente. Se in precedenza era stato eseguitostata eseguita un angiografia, il paziente dovrà trascorrere qualche ora a riposo, prima di essere dimesso. Alcuni pazienti accusano un leggero mal di testa ed un lieve gonfiore nei punti dove erano state applicate le viti, ma la maggioranza non rileva alcun problema. È il medico che stabilisce in quali casi tenere il paziente in osservazione durante la notte che segue al trattamento e in quali casi tale precauzione risulta superflua. In ogni caso, il paziente può tornare alle sue normali attività quotidiane al massimo entro un giorno o due dal trattamento. Chiedere al medico quali sono le organizzazioni a tutela dei malati e quali siti Internet consultare in merito alla propria patologia e diagnosi. Verifiche di controllo L effetto del trattamento si rileva a distanza di tempo. I trattamenti radianti hanno lo scopo di arrestare lo sviluppo della massa tumorale o delle lesioni, quindi gli effetti si iniziano a vedere dopo settimane o mesi. Il medico rimane in contatto con il paziente per verificare periodicamente i progressi della terapia, tramite analisi di risonanza magnetica, TAC o angiografia. Dove è possibile trovare ulteriori informazioni? Rivolgersi sempre al proprio medico per ottenere informazioni. 6 7

5 Elekta Instrument AB. Art. n APR04. Stampato in Svezia. Tutti i diritti riservati. Non è consentito riprodurre alcun documento, in alcuna forma, senza il consenso scritto di chi detiene i diritti di copyright. I dati contenuti in questa pubblicazione sono soggetti a cambiamenti senza obbligo di preavviso.leksell, Leksell Gamma Knife e Leksell Gamma Knife Surgery sono marchi registrati della Elekta AB (publ) o delle sue affiliate. Stampato in Svezia.

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto.

Questa guida è stata realizzata per fornire ai pazienti e ai loro famigliari alcune informazioni, nella speranza che ciò possa essere d aiuto. La radioterapia. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione) lo

Dettagli

TUMORI DELLA MAMMELLA

TUMORI DELLA MAMMELLA TUMORI DELLA MAMMELLA INFORMAZIONI GENERALI La mammella Struttura e funzione della mammella La mammella è costituita da grasso (tessuto adiposo), tessuto connettivo e tessuto ghiandolare. Quest'ultimo

Dettagli

Tumori cerebrali e tumori del sistema nervoso centrale. Un informazione della Lega contro il cancro per malati e familiari

Tumori cerebrali e tumori del sistema nervoso centrale. Un informazione della Lega contro il cancro per malati e familiari Tumori cerebrali e tumori del sistema nervoso centrale Un informazione della Lega contro il cancro per malati e familiari Impressum _Editrice Lega svizzera contro il cancro Effingerstrasse 40 casella postale

Dettagli

Il trattamento. endovascolare degli. aneurismi dell'aorta. addominale. Informazioni per il paziente A A A E N D O P R O S T H E S I S

Il trattamento. endovascolare degli. aneurismi dell'aorta. addominale. Informazioni per il paziente A A A E N D O P R O S T H E S I S Il trattamento endovascolare degli aneurismi dell'aorta addominale Informazioni per il paziente A A A E N D O P R O S T H E S I S Indice Introduzione 1 Che cos'è un aneurisma dell aorta addominale (AAA)?

Dettagli

e nella prostata il segreto della virilita : impariamo a conoscerla e a proteggerla

e nella prostata il segreto della virilita : impariamo a conoscerla e a proteggerla Grande inchiesta di Dipiù sulla ghiandola più importante del corpo maschile e nella prostata il segreto della virilita : impariamo a conoscerla e a proteggerla Ha la forma di una castagna e serve a produrre

Dettagli

Guida non vincolante alla buona prassi nell attuazione della direttiva 2006/25/CE «Radiazioni ottiche artificiali»

Guida non vincolante alla buona prassi nell attuazione della direttiva 2006/25/CE «Radiazioni ottiche artificiali» Guida non vincolante alla buona prassi nell attuazione della direttiva 2006/25/CE «Radiazioni ottiche artificiali» Questa pubblicazione è sostenuta dal programma dell Unione europea per l occupazione e

Dettagli

Breve manuale sulle cautele da adottare nel trattamento di dati personali.

Breve manuale sulle cautele da adottare nel trattamento di dati personali. ALLEGATO D Breve manuale sulle cautele da adottare nel trattamento di dati personali. Alle persone che entrano in contatto con medici e strutture sanitarie per cure, prestazioni mediche, acquisto di medicine,

Dettagli

Guida alla compilazione

Guida alla compilazione Guida alla compilazione 1 Guida alla compilazione... 1 PARTE I REGISTRAZIONE ORGANIZZAZIONE... 5 LA PRIMA REGISTRAZIONE... 5 ACCESSO AREA RISERVATA (LOGIN)...11 ANAGRAFICA ORGANIZZAZIONE...12 ANAGRAFICA

Dettagli

Disposizioni UE sulla sicurezza sociale

Disposizioni UE sulla sicurezza sociale Aggiornamento 2010 Disposizioni UE sulla sicurezza sociale I diritti di coloro che si spostano nell Unione europea ANNI di coordinamento UE in materia di sicurezza sociale Commissione europea Disposizioni

Dettagli

Norme finalizzate alla promozione di forme flessibili e semplificate di telelavoro

Norme finalizzate alla promozione di forme flessibili e semplificate di telelavoro Lo smart working è una modalità di lavoro innovativa basata su un forte elemento di flessibilità, in modo particolare di orari e di sede. Il futuro dell organizzazione del lavoro passa necessariamente

Dettagli

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST?

E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? E SE MI CHIAMANO... DOPO IL PAP TEST? Informazioni sui percorsi di approfondimento diagnostico e di cura PROGRAMMA REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI FEMMINILI Coordinamento editoriale e di redazione:

Dettagli

PERICOLI RELATIVI AI GAS INERTI E ALLA CARENZA DI OSSIGENO

PERICOLI RELATIVI AI GAS INERTI E ALLA CARENZA DI OSSIGENO PERICOLI RELATIVI AI GAS INERTI E ALLA CARENZA DI OSSIGENO Traduzione e adattamento del Documento EIGA Doc ICG 44/09/E Revisione del Doc ICG 44/00 ASSOGASTECNICI Associazione Nazionale Imprese gas tecnici,

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA PIANIFICAZIONE E IL MONITORAGGIO DEL MIGLIORAMENTO

LINEE GUIDA PER LA PIANIFICAZIONE E IL MONITORAGGIO DEL MIGLIORAMENTO LINEE GUIDA PER LA PIANIFICAZIONE E IL MONITORAGGIO DEL MIGLIORAMENTO 1 INDICE LINEE GUIDA PER LA PIANIFICAZIONE E IL MONITORAGGIO DEL MIGLIORAMENTO ---------------------------------------------------------------------------------------------1

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

Indice. Regolazione manuale dell ora e del calendario... 34 Calendario perpetuo... 37

Indice. Regolazione manuale dell ora e del calendario... 34 Calendario perpetuo... 37 Grazie per avere acquistato questo orologio Citizen. Prima di usarlo si raccomanda di leggere con attenzione questo manuale d uso in modo da procedere nel modo corretto. Dopo la lettura del manuale è raccomandabile

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

Conoscere la radioterapia

Conoscere la radioterapia Conoscere la radioterapia Come orientarsi durante il trattamento radiante Un particolare ringraziamento al Dott. Gino Miniaci che per primo ha avuto l idea di questa guida. A cura di: Enza Barbieri Feisal

Dettagli

SICUREZZA D IMPIEGO. Linee guida per l uso di Galileo. Italiano

SICUREZZA D IMPIEGO. Linee guida per l uso di Galileo. Italiano Italiano SICUREZZA D IMPIEGO Prima di utilizzare Galileo leggere con attenzione il contenuto dell intero manuale. L immersione subacquea presenta alcuni rischi. Anche seguendo attentamente le istruzioni

Dettagli

WQuesto orologio è un modello a W onde radio che riceve le onde radio dell orario standard trasmesso in Germania.

WQuesto orologio è un modello a W onde radio che riceve le onde radio dell orario standard trasmesso in Germania. LQuesto orologio indica con il terminale più corto della lancetta dei secondi, il livello di ricezione e il risultato di ricezione. Lancetta dei secondi Lancetta dei minuti Lancetta delle ore Pulsante

Dettagli

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Controlli interni e Ciclo della performance alla luce dell art.3 del D.L. 174/2012 Position Paper

Dettagli

Cosa succede in un laboratorio di genetica?

Cosa succede in un laboratorio di genetica? 12 laboratori potrebbero utilizzare campioni anonimi di DNA per lo sviluppo di nuovi test, o condividerli con altri in quanto parte dei programmi di Controllo di Qualità, a meno che si chieda specificatamente

Dettagli

Standard per le Buone Pratiche per gli Ospedali

Standard per le Buone Pratiche per gli Ospedali uniti per i bambini INSIEME PER L ALLATTAMENTO Ospedali&Comunità Amici dei Bambini uniti per la protezione, promozione e sostegno dell allattamento materno Standard per le Buone Pratiche per gli Ospedali

Dettagli

DISPENSA N. 18 MARKETING

DISPENSA N. 18 MARKETING 1 E PIANIFICAZIONE Per marketing si intende l'insieme di attività che servono per individuare a chi vendere, che cosa vendere e come vendere, con l'obiettivo di soddisfare í bisogni e i desideri del consumatore,

Dettagli

Kangaroo Mother Care Una guida pratica

Kangaroo Mother Care Una guida pratica ARTICOLO DI AGGIORNAMENTO Acta Neonantologica & Pediatrica, 1, 2006, 5-39 Kangaroo Mother Care Una guida pratica Edizione Italiana del testo WHO a cura del Gruppo di Studio della S.I.N. sulla Care in Neonatologia

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare

La PET/CT. con. Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Informazione per pazienti. Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Informazione per pazienti La PET/CT con Gallio-DOTATOC ( 68 Ga-DOTATOC) Dipartimento Oncologico e Tecnologie Avanzate Medicina Nucleare Dott. Annibale Versari - Direttore INDICE Cos è e come funziona la

Dettagli

PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA)

PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA) PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA) Il presente documento descrive le modalità di coordinamento tra gestori

Dettagli

LA PROGETTAZIONE AZIENDALE

LA PROGETTAZIONE AZIENDALE Riassunti del testo di H. Mintzberg, La progettazione dell'organizzazione aziendale A cura di Francesco Lo Piparo SDC LA PROGETTAZIONE AZIENDALE CAPITOLO PRIMO: gli elementi di base della progettazione

Dettagli