Talento LAB RISORSE DEL COMPUTER LE PROPRIETÀ DELL'UNITÀ DISCO. In questa lezione imparerete a:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Talento LAB 3.1 - RISORSE DEL COMPUTER LE PROPRIETÀ DELL'UNITÀ DISCO. In questa lezione imparerete a:"

Transcript

1 Lab 3.1 Risorse del computer LAB RISORSE DEL COMPUTER In questa lezione imparerete a: Utilizzare Risorse del computer, Visualizzare le proprietà dell'unità disco, Formattare e copiare un dischetto, Utilizzare il Pannello di controllo, Installare e rimuovere applicazioni, Avviare un programma utilizzando Risorse del computer, Visualizzare le proprietà del sistema. RISORSE DEL COMPUTER L'icona Risorse del computer, disponibile sul desktop, organizza le risorse del computer in una finestra. Si può utilizzare Risorse del computer per visualizzare e per accedere a qualsiasi risorsa disponibile sul computer, come ad esempio cartelle e file memorizzati sul disco fisso, su CD-ROM, DVD, unità ZIP, sul dischetto o su qualsiasi risorsa di rete alla quale si ha accesso. Risorse del computer visualizza anche il collegamento al Pannello di controllo, le Risorse di rete ed altri ancora legati ai Processi del sistema. L accesso alle stampanti avviene attraverso il riquadro Altre risorse. Una particolare enfasi viene data all accesso ai documenti di ogni singolo utente installato sul computer. Ogni utente dispone infatti di una propria cartella documenti. Una speciale cartella chiamata Documenti condivisi facilita l interscambio di dati tra utenti diversi dello stesso computer. RISORSE DEL COMPUTER LE PROPRIETÀ DELL'UNITÀ DISCO È possibile visualizzare le proprietà generali delle risorse, come ad esempio il disco, per determinarne la capacità totale e lo spazio disponibile. La scheda Generale della finestra di dialogo Proprietà oltre a visualizzare graficamente la capacità e lo spazio disco disponibile consente anche di assegnare un'etichetta all'unità. L'etichetta si assegna a un dischetto quando si desidera facilitare l'associazione del supporto col suo Copyright 2004 di Tutti i diritti riservati 1

2 ECDL Uso del computer e gestione dei file contenuto; per esempio, si utilizzano numerosi file associati a un progetto o programmi memorizzati su più dischetti. LA VISUALIZZAZIONE DELLE PROPRIETÀ DELL'UNITÀ DISCO 1. Aprire la finestra Risorse del computer. 2. Fare clic col pulsante destro del mouse sul disco del quale si desiderano visualizzare le proprietà. 3. Selezionare il comando Proprietà. 4. Prendere visione delle proprietà della scheda Generale e successivamente selezionare OK. Visualizzare le proprietà generali del disco fisso. Se necessario, aprire la finestra Risorse del computer e ingrandirla. 1. Fai clic col pulsante destro del mouse sul disco (C:) di cui si desiderano visualizzare le proprietà. Si apre il menu a scelta rapida. 2. Fai clic sul comando Proprietà. Si apre la finestra di dialogo Proprietà - (C:) con la scheda Generale selezionata. 3. Prendi visione delle proprietà della scheda Generale e fai clic su OK. Si chiude la finestra di dialogo Proprietà - (C:). LA FORMATTAZIONE E LA COPIA DEL DISCHETTO Windows XP include nella finestra Risorse del computer comandi di menu a scelta rapida che consentono di formattare e di copiare velocemente un dischetto. La formattazione, che serve per rendere utilizzabile un dischetto dal sistema operativo, può avvenire in modalità rapida o completa. La prima è destinata a svuotare velocemente dischetti della cui integrità si è sicuri; la seconda è destinata a controllare supporti di dubbia qualità o molto utilizzati. Durante la formattazione e la copia una finestra messaggio visualizza graficamente la progressione del processo di copia. 2 Copyright 2004 di Tutti i diritti riservati

3 Lab 3.1 Risorse del computer LA COPIA DEL DISCHETTO Il processo di formattazione è applicabile anche alle unità ZIP con procedura del tutto analoga a quella di un dischetto. Formattazione 1. Aprire la finestra Risorse del computer. 2. Fare clic col pulsante destro del mouse sull unità che contiene il dischetto da formattare. 3. Fare clic sul comando Formatta Fare clic sull'opzione Formattazione veloce. 5. Fare clic su Avvia. 6. Fare clic su OK per chiudere il messaggio di avvertimento. 7. Fare clic su OK per chiudere la finestra informativa Risultati formattazione. 8. Fare clic su Chiudi. Copia 1. Aprire la finestra Risorse del computer. 2. Fare clic col pulsante destro del mouse sull'icona che rappresenta l'unità contenente il dischetto da copiare. 3. Selezionare il comando Copia disco. 4. Selezionare Avvia. 5. Inserire nell'unità il dischetto sorgente e selezionare OK. 6. Rimuovere, quando richiesto a lettura conclusa, il dischetto sorgente e inserire il dischetto di destinazione nell'unità dischetto quindi selezionare OK. 7. Chiudere la finestra di dialogo Copia disco. Formattare un dischetto. Introdurre nell'apposito lettore un dischetto senza dati rilevanti o vuoto. Se necessario, aprire la finestra Risorse del computer e ingrandirla. 1. Fai clic col pulsante destro del mouse sull unità che contiene il dischetto da formattare. Si apre il menu a scelta rapida. 2. Fai clic sul comando Formatta... Si apre la finestra di dialogo Formattazione. Copyright 2004 di Tutti i diritti riservati 3

4 ECDL Uso del computer e gestione dei file 3. Fai clic sull'opzione Formattazione veloce. L'opzione desiderata è selezionata. 4. Fai clic su Avvia. Si apre una finestra di attenzione per segnalare che tutti i dati presenti sul dischetto saranno cancellati. 5. Fai clic so OK per chiudere la finestra di attenzione. Il processo di formattazione si avvia. Al termine dell operazione una finestra informa dell avvenuta formattazione. 6. Fai clic su OK per chiudere la finestra informativa. Si chiude la finestra informativa e la finestra di dialogo Formattazione torna in primo piano. 7. Fai clic su Chiudi. Si chiude la finestra di dialogo Formattazione. Copiare un dischetto. Se necessario, aprire la finestra Risorse del computer e ingrandirla. 1. Fai clic col pulsante destro del mouse sull unità che conterrà o che contiene il dischetto da copiare. Si apre il menu a scelta rapida. 2. Fai clic sul comando Copia disco... Si apre la finestra di dialogo Copia disco. 3. Fai clic su Avvia. Si apre la finestra messaggio Copia disco nella quale si chiede di inserire nell'unità il dischetto di origine, se non è stato ancora fatto. 4. Inserisci, se necessario, nell'unità il dischetto sorgente e fai clic su OK. Si chiude la finestra messaggio Copia disco e inizia la copia del dischetto. 5. Rimuovi, quando richiesto, il dischetto sorgente e inserisci il dischetto di destinazione quindi seleziona OK. Le informazioni sono copiate sul dischetto di destinazione. 6. Fai clic su Chiudi per chiudere la finestra di dialogo Copia disco. Si chiude la finestra di dialogo Copia disco. IL PANNELLO DI CONTROLLO Il Pannello di controllo è una speciale cartella del sistema utilizzata per definire le impostazioni del computer. È possibile specificare l'aspetto che deve assumere il desktop, impostare la data e l'ora del sistema, cambiare la visualizzazione, personalizzare le opzioni del mouse e cambiare la stampante predefinita. Il Pannello di controllo può essere avviato sia da Risorse del computer che dal menu Start e può essere visualizzato in due differenti modi. La modalità predefinita è Per categoria in cui l accesso alle impostazioni avviene per gruppi funzionali quali Aspetto e temi o Suoni, voci e periferiche audio. In alternativa si può scegliere la visualizzazione classica in cui ogni singola icona rappresenta l elemento che si può impostare. 4 Copyright 2004 di Tutti i diritti riservati

5 Lab 3.1 Risorse del computer Alcune funzionalità visibili nell impostazione classica sono descritte nella seguente tabella: Icona Nome icona Funzionalità Installazione applicazioni Data e ora Questa funzionalità consente di rimuovere applicazioni installate, installarne di nuove o aggiornare componenti di applicazioni già esistenti. È altresì possibile installare o rimuovere componenti di Windows XP. Nota: Per variare Windows e molti programmi occorre essere amministratori. Questa funzionalità consente di cambiare il fuso orario, l'impostazione della data e dell'ora corrente. Per usare questa icona occorre essere amministratori. Accesso facilitato Schermo Caratteri Tastiera Mouse Stampanti e fax Questa funzionalità agevola l'utilizzo del computer agli utenti disabili senza che sia necessario installare software specifici. In Accesso facilitato sono incluse caratteristiche, quali Mostra messaggi, Tasti permanenti e Controllo puntatore che consentono agli utenti con difficoltà motorie, visive o uditive di utilizzare il computer nel modo più completo. Questa funzionalità consente di cambiare l'aspetto dello schermo, lo sfondo, i colori delle finestre, le impostazioni dello schermo e dell'attivazione dello Screen saver dopo un tempo di inattività specificato. Questa funzionalità consente di aggiungere nuovi tipi di carattere acquisiti da dischetto a da risorse di rete. Questa funzionalità consente di cambiare il tempo di attesa per la ripetizione del carattere mantenendo il tasto premuto e di cambiare la frequenza di intermittenza del cursore. Questa funzionalità consente di invertire l'utilizzo dei tasti destro e sinistro, di definire la velocità di interpretazione del doppio clic, l'aspetto del cursore e la sua velocità di spostamento sullo schermo. Questa funzionalità consente di aggiungere una stampante sulla quale si desidera stampare, cambiare la stampante predefinita o impostarne le proprietà. È altresì possibile gestire un fax. 1. Aprire la finestra Risorse del computer. 2. Fare clic sul collegamento ipertestuale Pannello di controllo. 3. Fare clic sul collegamento ipertestuale Aspetto e temi. 4. Fare clic su l collegamento desiderato. Copyright 2004 di Tutti i diritti riservati 5

6 ECDL Uso del computer e gestione dei file Utilizzare il Pannello di controllo. Se necessario, aprire la finestra Risorse del computer e ingrandirla. 1. Fai clic sul collegamento ipertestuale Pannello di controllo. Si apre la finestra Pannello di controllo. 2. Fai clic sul collegamento ipertestuale Aspetto e temi. Si apre la finestra di dialogo correlata alla selezione effettuata. 3. Fai clic sul collegamento ipertestuale Cambiare lo sfondo del desktop Si apre la finestra di dialogo Proprietà - Schermo. Chiudere la finestra di dialogo Proprietà - Schermo e ritornare alla finestra Risorse del computer selezionando due volte il pulsante Indietro. INSTALLARE E RIMUOVERE APPLICAZIONI L'icona Installazione applicazioni nel Pannello di controllo fornisce l'accesso all'interfaccia che consente di installare e rimuovere applicazioni. La finestra di dialogo Installazione applicazioni può essere utilizzata anche per modificare un'applicazione esistente e per aggiungere componenti di Windows. Per completare la maggior parte di questi processi è necessario essere Amministratore del sistema. Nella finestra di dialogo Installazione applicazioni è possibile aggiungere o rimuovere solo applicazioni progettate per il sistema operativo Windows. Selezionando l icona Cambia/Rimuovi programmi, presente sulla barra di sinistra della finestra di dialogo Installazione applicazioni, tutti i programmi installati sono elencati nel riquadro di destra. Selezionando un'applicazione, essa si espande per visualizzare la dimensione approssimativa e la sua frequenza di utilizzo negli ultimi 30 giorni espressa con le etichette raramente, occasionalmente o frequentemente. I pulsanti Cambia e Rimuovi, disponibili per l'applicazione selezionata, consentono di aggiungere e rimuovere componenti, oppure di rimuovere completamente l'applicazione dal computer. Selezionando l icona Aggiungi nuovi programmi, sulla barra di sinistra della finestra di dialogo Installazione applicazioni, si visualizzano nel riquadro di destra alcune opzioni che consentono di aggiungere nuove applicazioni al computer. Si può utilizzare il pulsante CD-ROM o floppy per installare un'applicazione da CD-ROM o da dischetto. Si può utilizzare il pulsante Windows Update per accedere al sito Web Microsoft Windows Update (questa funzionalità è disponibile anche dal menu Start, comando Tutti i programmi, Windows Update). Si possono anche aggiungere programmi disponibili nella rete aziendale, se applicabile, selezionando gli interessati nell'elenco della casella Aggiungi programmi dalla rete dell'azienda. Durante l'installazione di alcuni programmi si può aprire la finestra di dialogo Installa programma come altro utente. Questa finestra informa che alcuni programmi non potranno essere installati correttamente in assenza dell'autorizzazione Amministratore del sistema. Si può utilizzare questa finestra per proseguire l'installazione con il proprio nome utente, ma in molti casi porta alla cancellazione del processo d'installazione. Si può anche scegliere d'installare il programma con un altro nome utente (ovviamente bisogna conoscerne la password), preferibilmente uno che dispone dell'autorizzazione Amministratore del sistema. Nel caso non si disponga dell'autorizzazione Amministratore del sistema, si può comunque selezionare l'opzione Cambia/Rimuovi programmi o Aggiungi nuovi programmi per consultare le informazioni d'installazione. Selezionando l'opzione Installazione componenti di Windows in assenza dell'autorizzazione Amministratore del sistema, si apre la finestra di attenzione informando che per aggiungere e/o modificare i componenti di Windows XP è necessario possedere quell'autorizzazione. 6 Copyright 2004 di Tutti i diritti riservati

7 Lab 3.1 Risorse del computer AVVIO DI PROGRAMMI DA RISORSE DEL COMPUTER È possibile utilizzare Risorse del computer per accedere e avviare programmi che possono essere memorizzati sul disco del computer, su un computer remoto o su qualsiasi altra unità di memorizzazione. Questo metodo di avvio dei programmi è l'ideale se si conosce la localizzazione del file del programma e non sono disponibili icone o menu a scelta rapida sul desktop o nel menu Start. 1. Aprire la finestra Risorse del computer. Fare doppio clic sull'icona rappresentate l'unità nella quale è memorizzato il programma. 2. Fare doppio clic sulla cartella contenente i programmi, fino a visualizzare il programma desiderato. Fare doppio clic sul programma o file da avviare. Avviare un programma utilizzando Risorse del computer. Se necessario, aprire la finestra Risorse del computer e ingrandirla. 1. Fai doppio clic sull icona del disco (C:) che rappresenta l'unità nella quale è memorizzato il programma. Le cartelle e i file disponibili sono visualizzate nella finestra dell'unità. 2. Fai doppio clic sulla cartella Programmi e se necessario autorizza la sua visualizzazione. Le cartelle e i file disponibili sono visualizzate nella finestra della cartella. 3. Fai doppio clic sulla cartella Windows NT e poi sulla cartella Accessori per visualizzare il programma desiderato. Si apre la corrispondente finestra. 4. Fai doppio clic sul programma Wordpad.exe. Si avvia il programma. Chiudere WordPad e tutte le altre finestre aperte. LE PROPRIETÀ DEL SISTEMA Le proprietà del sistema consentono di conoscere le capacità del computer in uso, la configurazione hardware e lo stato delle prestazioni. La finestra di dialogo è organizzata in schede le cui variazioni dovrebbero essere eseguite solo da personale esperto e/o dall amministratore del sistema. La scheda Generale informa sulla natura, versione e numero di serie del sistema operativo, sul nome registrato dell'utente e sulle caratteristiche della stazione di lavoro, in termini di produttore, processore e quantità di memoria. La scheda Hardware contiene il pulsante Gestione periferiche che permette di visualizzare le periferiche installate per tipo o per connessione, consente, se necessario, di rimuoverle, di conoscerne le proprietà, come driver installati e livello di interrupt e di individuare la causa di eventuali malfunzionamenti. La scheda Hardware contiene anche il pulsante Profili hardware che evidenzia i profili disponibili e quale sia quello correntemente in uso. Un profilo hardware stabilisce le periferiche che si devono rendere disponibili all'avvio del sistema operativo. La scheda Nome computer consente di cambiare il nome del computer o di registrarlo in un gruppo di lavoro o in un dominio. La scheda Connessione remota permette di attivare la possibilità di accedere, da remoto, al desktop del computer come se si stesse operando in locale. La scheda Aggiornamenti automatici permette di impostare le modalità di aggiornamento del software di sistema. Copyright 2004 di Tutti i diritti riservati 7

8 ECDL Uso del computer e gestione dei file La scheda Ripristino configurazione di sistema permette di controllare e annullare le modifiche che possono danneggiare il computer. La scheda Avanzate consente di effettuare operazioni di ottimizzazione. LA FINESTRA PROPRIETÀ DEL SISTEMA 1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull icona Risorse del computer sul desktop. 2. Fare clic sul comando Proprietà. 3. Fare clic sulla scheda desiderata. Visualizzare le proprietà del sistema. 1. Fai clic con il pulsante destro del mouse sull icona Risorse del computer sul desktop. Si apre il menu a scelta rapida. 2. Fai clic sul comando Proprietà. Si apre la finestra di dialogo Proprietà del Sistema. 3. Fai clic sulla scheda Generale. La scheda Generale passa in primo piano. 4. Fai clic sulla scheda Hardware. La scheda Hardware passa in primo piano. Chiudere la finestra di dialogo Proprietà del Sistema. 8 Copyright 2004 di Tutti i diritti riservati

9 Lab 3.2 File, cartelle e collegamenti LAB FILE, CARTELLE E COLLEGAMENTI In questa lezione imparerete a: Creare una cartella sul desktop, Creare un file di testo sul desktop, Rinominare una cartella o un file, Selezionare un gruppo di file, Spostare una cartella o un file, Copiare una cartella o un file, Comprendere l importanza di eseguire una backup dei propri dati, Inviare una cartella o un file al dischetto, Creare un collegamento, Rinominare un collegamento, Eliminare file, cartelle e collegamenti, Recuperare gli oggetti eliminati, Svuotare il Cestino, Configurare il Cestino. CARTELLE & DESKTOP La gestione dei file in Windows XP è basata su file e cartelle. Le cartelle sono oggetti atti a contenere altre cartelle e file. I file e le cartelle possono essere creati, rinominati, spostati, copiati ed eliminati. I file all'interno delle cartelle vengono visualizzati con apposite icone che aiutano ad identificare il tipo di documento: foglio elettronico, documento di testo, immagine e molto altro ancora. Le cartelle sono utilizzate anche all'interno di Windows XP. Per esempio, quando si visualizza il contenuto di una unità disco nella finestra Risorse del computer vengono visualizzate le cartelle in essa contenute. Facendo doppio clic su una cartella, questa si apre e mostra il suo contenuto sotto forma di file e cartelle subordinate. È possibile creare cartelle all'interno di qualsiasi cartella di un supporto di memorizzazione, come ad esempio, nella finestra dell'unità disco (C:) di Risorse del computer. Windows XP consente anche di creare cartelle dal desktop utilizzando il menu a scelta rapida. Le nuove cartelle assumono il nome predefinito Nuova cartella e questo nome può essere modificato in qualsiasi momento. È anche possibile creare una nuova cartella da una finestra qualsiasi selezionando il menu File, puntando sul comando di sottomenu Nuovo e selezionando il comando Cartella. 1. Fare clic col pulsante destro del mouse su un'area vuota del desktop. 2. Puntare il comando Nuovo. 3. Selezionare il comando Cartella. 4. Digitare il nome desiderato, possibilmente mnemonico del contenuto, da assegnare alla nuova cartella. 5. Premere [Invio]. Creare una cartella sul desktop. Se necessario, chiudere tutte le finestre aperte. Copyright 2004 di Tutti i diritti riservati 9

10 ECDL Uso del computer e gestione dei file 1. Fai clic col pulsante destro del mouse su un'area vuota del desktop. Si apre il menu a scelta rapida. 2. Punta sul comando Nuovo Si apre il sottomenu Nuovo. 3. Fai clic sul comando Cartella. La cartella di nome Nuova cartella è creata sul desktop. 4. Digita Cartella di prova come nome da assegnare alla nuova cartella. Il nome è assegnato alla nuova cartella. 5. Premi [Invio]. Il nome assegnato è confermato. Fare clic su un'area vuota del desktop per deselezionare la cartella. FILE DI TESTO & DESKTOP Windows XP consente di assegnare ai file nomi lunghi fino a 255 caratteri (alcuni vecchi programmi hanno però il limite 8.3, ovvero 8 caratteri per il nome seguito da 3 caratteri di estensione). Per esempio, XYZ Analisi di Mercato è un nome valido. Il sistema operativo Windows XP referenzia i nomi file lunghi come nome file primario. Comunque, viene automaticamente generato un nome file alias o alternativo. Il nome file alias è generato nel formato 8.3, otto caratteri per il nome file e tre caratteri per l'estensione o tipo file e consente ai file creati in Windows XP di essere utilizzati da applicazioni che non riconoscono o non supportano i nomi file lunghi. Quando si utilizzano i nomi file lunghi su sistemi che non li supportano, sarà visibile solo il nome file alias. Windows XP utilizza i primi sei caratteri del nome lungo ai quali viene aggiunto il carattere tilde (~) seguito da un numero sequenziale. Per esempio, Mio Memo 9-13 e Mio Memo 9-15 diventano Miomem~1 e Miomem~2. I nomi file lunghi possono includere i seguenti caratteri addizionali non accettati dal formato 8.3: più (+), virgola (,), punto e virgola (;), uguale (=), parentesi quadre ([ ]) e spazio. I seguenti caratteri non possono essere utilizzati per assegnare il nome al file: \, /, :, *,?, ", <, > e. 1. Fare clic col pulsante destro del mouse su un'area vuota del desktop. 2. Puntare il comando Nuovo. 3. Selezionare il comando Documento di testo. 4. Digitare il nuovo nome file, se desiderato. 5. Premere [Invio]. Creare un file di testo sul desktop. 1. Fai clic col pulsante destro del mouse su un'area vuota desktop. Si apre il menu a scelta rapida. 2. Punta sul comando Nuovo. Si apre il sottomenu Nuovo. 3. Fai clic sul comando Documento di testo. Si crea un file testo di nome Nuovo Documento di testo. 4. Digita Mio Documento di testo come nuovo nome file. Il nome è associato al documento di testo creato. 10 Copyright 2004 di Tutti i diritti riservati

11 Lab 3.2 File, cartelle e collegamenti 5. Premi [Invio]. Il nome è confermato assegnato. Fare clic su un'area vuota del desktop per deselezionare il file. LE ESTENSIONI DEI FILE Ogni nome di file (lungo o standard) è sempre composto dal nome vero e proprio e da un estensione di tre caratteri. L estensione (di per se non obbligatoria) serve per stabilire il programma con cui il file dovrà essere aperto. Questo significa che Windows conserva una tabella delle associazioni tra ogni programma installato e le relative estensioni riconosciute da quei programmi (dato che un programma può gestire anche più di un estensione). Le estensioni dei file associati ai programmi installati sono normalmente nascoste da Window per semplificare l interfaccia e per evitare che l utente in certi casi le debba digitare. Ad esempio, nell attività precedente è stato creato un file di testo di nome Mio documento di testo, se fosse abilitata la visualizzazione delle estensione dei file conosciuti si sarebbe dovuto digitare Mio documento di testo.txt. Diversamente, Windows avrebbe emesso un messaggio d errore per il tentativo di modificare l estensione associata a Blocco note. Nell interfaccia grafica di Windows ad ogni estensione di file è associata una specifica icona in modo da poter riconoscere immediatamente il file anche senza visualizzare la sua estensione. La tabella che segue mostra alcune estensioni, l icona associata e il programma che la gestisce. Estensione Icona Programma doc File di Word (Elaboratore di testi) xls mdb ppt bmp File di Excel (Foglio elettronico) File di Access (Database) File di PowerPoint (Presentazioni) File di Paint (Grafica) wav File del lettore multimediale (Audio) avi File del lettore multimediale (Video) zip Archivi compressi tmp File temporanei generici In presenza di un estensione riconosciuta (visibile o no) e relativa icona, il semplice doppio clic sul nome del file consente l apertura di quel file con l applicazione predefinita per quel file. Se l estensione non è Copyright 2004 di Tutti i diritti riservati 11

12 ECDL Uso del computer e gestione dei file riconosciuta, Windows non è in grado di aprire il file con il semplice doppio clic quindi sarà l utente che dovrà provvedere ad aprire il file direttamente da un applicazione compatibile. Quando Windows non è in grado di associare un programma ad una estensione visualizza il file con l icona generica (la stessa che nella tabella soprastante è associata ai file temporanei generici). GLI ATTRIBUTI DEI FILE I file dispongono di alcune finestre delle proprietà in cui sono visualizzate informazioni, quali la dimensione, il percorso e la data di creazione. Inoltre è possibile ottenere informazioni su: gli attributi del file, il tipo di file, il nome del programma che lo apre nonché la data dell'ultima modifica o dell'ultimo accesso al file. Gli attributi del file guidano importanti operazioni sul file, ad esempio, l attributo Sola lettura impedisce la scrittura, quindi qualsiasi aggiornamento del file. Quando si apre un documento con questo attributo le applicazioni Microsoft Office ne danno notizia sulla barra del titolo o forniscono un opportuno messaggio di avviso. L attributo di sola lettura può essere impostato manualmente o dal tipo di operazione in corso, ad esempio, masterizzando dei file su un CD-R, essendo tale supporto di sola lettura, tutti i file riceveranno tale attributo. L attributo Nascosto consente di specificare se il file è nascosto, ovvero se non può essere visualizzato o utilizzato a meno che non se ne conosca il nome. Per impostazione predefinita Window XP nasconde i file nascosti, tuttavia nelle Opzioni cartella del Pannello di controllo è possibile chiedere la visualizzazione delle cartelle e dei file nascosti, nel qual caso essi appariranno sfumati in tutte le finestre che mostrano file (Risorse del computer, Esplora risorse, Apri, Salva con nome, ecc). L attributo Archivio viene utilizzato per stabilire se è necessario archiviare il file o la cartella. Alcuni programmi, come ad esempio l utilità di backup, utilizzano questa opzione per controllare se il file ha subito modifiche dopo l ultima backup. Per informazioni sul significato di backup si veda Importanza delle copie di sicurezza a pagina 16. GLI ATTRIBUTI DI UN FILE 12 Copyright 2004 di Tutti i diritti riservati

13 Lab 3.2 File, cartelle e collegamenti Copiando file da un CD-ROM su disco fisso Windows XP rimuove automaticamente gli attributi di sola lettura. Tale comportamento non avviene per Windows 98 o Windows Fare clic col pulsante destro del mouse sul file a cui si desiderano modificare gli attributi. 2. Selezionare il comando Proprietà. 3. Selezionare o deselezionare l attributo desiderato. 4. Fare clic su OK. RINOMINARE UNA CARTELLA O UN FILE Le cartelle e i file possono essere rinominati utilizzando il loro menu a scelta rapida, oppure all interno di Risorse del computer utilizzando i collegamenti offerti dal riquadro attività o dal menu File. Rinominare una cartella significa cambiare il nome all'icona dell'oggetto visualizzato e il nome interno utilizzato dal computer per riconoscere la cartella. Le cartelle sono prive di estensione dunque non presentano particolari difficoltà nell operazione di rinomina. Per i file invece è necessario prestare attenzione all eventuale visualizzazione dell estensione. L operazione di rinomina seleziona anche l estensione per cui potrebbe essere necessario ridigitarla Rinominare un file eliminando la sua estensione impedisce a Windows di aprire quel file con un doppio clic. Al verificarsi di questa evenienza Windows emette un messaggio di avviso esplicativo. Si può rinominare velocemente una cartella selezionandola, premendo il tasto [F2] e digitando il nuovo nome della cartella. È inoltre possibile fare clic sul nome della cartella già selezionata e successivamente modificare il nome esistente. 1. Fare clic col pulsante destro del mouse sulla cartella o sul file che si desidera rinominare. 2. Selezionare il comando Rinomina. 3. Digitare il nuovo nome dell'oggetto. 4. Premere [Invia]. Rinominare una cartella o un file. Se necessario, creare la cartella Cartella di prova sul desktop. 1. Fai clic col pulsante destro del mouse sulla cartella da rinominare. Si apre il menu a scelta rapida. 2. Fai clic sul comando Rinomina. Il nome corrente è selezionato associato all'elemento selezionato. 3. Digita Mia cartella come nuovo nome. Il nuovo nome dell'elemento è visualizzato. 4. Premi [Invio]. La cartella è rinominata. Copyright 2004 di Tutti i diritti riservati 13

14 ECDL Uso del computer e gestione dei file SELEZIONARE GLI OGGETTI Prima di applicare un comando ad uno o più oggetti è prerequisito la sua o la loro selezione. Ovviamente per selezionare un oggetto singolo, ad esempio un file o una cartella, è sufficiente fare clic su quell oggetto. Per selezionare più oggetti si possono adottare diverse tecniche a seconda che gli oggetti della finestra siano contigui oppure no. Per selezionare oggetti contigui fare clic sul primo dell insieme e tenendo premuto il tasto [Maiusc] fare clic sull ultimo. Per selezionare oggetti tra loro non adiacenti, tenere premuto il tasto [Ctrl] e fare clic sulle cartelle o i file desiderati. Quest ultima tecnica consente anche di deselezionare un eventuale oggetto selezionato in eccesso. La selezione di oggetti contigui può avvenire anche con una tecnica grafica disegnando idealmente un rettangolo sopra gli oggetti da selezionare. Per fare questo è sufficiente tenere premuto il tasto sinistro del mouse mentre lo si trascina sopra gli oggetti da selezionare. Durante questa fase il rettangolo risulta visibile e seleziona tutti gli oggetti che copre anche solo parzialmente. Prestare attenzione al punto d inizio della selezione che deve avvenire all esterno di un oggetto e non su di esso, diversamente si otterrà lo spostamento dell oggetto stesso come spiegato nel paragrafo successivo. Per selezionare tutti gli oggetti di una cartella è possibile utilizzare il comando Seleziona tutto del menu Modifica. SELEZIONARE OGGETTI MULTIPLI CONTIGUI CON TECNICA GRAFICA LO SPOSTAMENTO DI UNA CARTELLA O DI UN FILE File o cartelle possono essere spostati utilizzando i comandi del menu Modifica o la tecnica seleziona e trascina. Quest ultimo metodo consente di selezionare un elemento e utilizzare il mouse, tenendo premuto il pulsante sinistro, per trascinarlo in un'altra locazione. Spostare una cartella significa renderla reperibile, contenuto compreso, solo nella nuova posizione mentre nella posizione di origine non rimane alcun riferimento. L uso della tecnica selezione e trascina richiede attenzione perché il risultato dell operazione dipende dalla posizione dell oggetto finale. Trascinando file e cartelle sulla stessa unità (es. il disco C:) si ottiene uno spostamento, mentre tra unità differenti (es. da C: ad A:) si ottiene una copia. Inoltre, trascinando una cartella sopra una cartella già esistente si ottiene lo spostamento (o la copia) della cartella all'interno di quella già esistente. 14 Copyright 2004 di Tutti i diritti riservati

15 Lab 3.2 File, cartelle e collegamenti Per evitare ambiguità è possibile scegliere il comando Sposta nella cartella del menu Modifica o eseguire la sequenza Taglia (l origine) e Incolla (nella destinazione finale), sempre del menu Modifica. Per eseguire comunque uno spostamento tra unità differenti, utilizzando la tecnica seleziona e trascina, tenere premuto il tasto [Maiusc] mentre si trascina. 1. Puntare il puntatore del mouse sulla cartella o sul file da spostare e tenendo premuto il pulsante sinistro trascinarlo nella posizione di destinazione. 2. Rilasciare il pulsante del mouse. Spostare una cartella o un file in una diversa posizione. Aprire la finestra Risorse del computer e dimensionarla come finestra di medie dimensioni. Ridimensionare la finestra Risorse del computer per rendere visibile l'icona dell'unità disco (C:). Aprire la finestra dell'unità disco (C:). Se necessario, creare una cartella sul desktop di nome Mia cartella e assicurarsi che sia visibile. 1. Punta il puntatore del mouse su Mia cartella e tenendo premuto il pulsante sinistro trascinala nella finestra dell'unità disco (C:) in una zona vuota della finestra. La cartella (o il file) è spostata in accordo col movimento del mouse. 2. Rilascia il pulsante del mouse. La cartella (o il file) è spostata nella posizione di destinazione. LA COPIA DI UNA CARTELLA O DI UN FILE File o cartelle possono essere copiate utilizzando i comandi del menu Modifica o la tecnica seleziona e trascina. Quest ultimo metodo consente di selezionare un elemento e utilizzare il mouse, tenendo premuto il pulsante sinistro, per trascinarlo in un'altra locazione. Copiare una cartella significa duplicarne i contenuti nella nuova posizione. Tutte le cartelle subordinate alla sorgente e i file in esse contenuti saranno copiati nella posizione di destinazione. Come già visto nel paragrafo precedente per evitare ambiguità di trascinamento è possibile scegliere il comando Copia nella cartella del menu Modifica o eseguire la sequenza Copia (sull origine) e Incolla (sulla destinazione finale), sempre del menu Modifica. Eseguendo la copia di un file o di una cartella nella stessa posizione, Windows XP differenzia le copie dall'originale aggiungendo le parole Copia di al nome della cartella o del file. Per eseguire comunque una copia sulla stessa unità, utilizzando la tecnica seleziona e trascina, tenere premuto il tasto [Ctrl] mentre si trascina controllando sempre che sia visualizzato il simbolo (+) accanto al puntatore del mouse. 1. Tenere premuto il tasto [Ctrl]. Premere il pulsante sinistro del mouse e trascinare nella posizione di destinazione la cartella o il file da copiare. 2. Rilasciare il pulsante del mouse e il tasto [Ctrl]. Copyright 2004 di Tutti i diritti riservati 15

16 ECDL Uso del computer e gestione dei file Copiare una cartella o un file in una diversa posizione. Se necessario, aprire la finestra Risorse del computer e dimensionarla come finestra di medie dimensioni. Ridimensionare la finestra Risorse del computer per rendere visibile l'icona dell'unità disco (C:). Aprire la finestra dell'unità disco (C:). 1. Tieni premuto il tasto [Ctrl]. Premi il pulsante sinistro del mouse e trascina Mia cartella dal disco (C:) sul desktop. Il file (o la cartella) è spostato in accordo col movimento del mouse. Si rende visibile l'immagine ombreggiata con un segno più (+) nella nuova locazione. 2. Rilascia il pulsante del mouse e il tasto[ctrl]. L'elemento è copiato nella posizione di destinazione. Chiudere tutte le finestre aperte. IMPORTANZA DELLE COPIE DI SICUREZZA Ad un personal computer, specie se utilizzato in ambito aziendale o professionale, sono affidate informazioni di grande valore. Uno dei compiti principali dell amministratore è garantire la loro persistenza. In un mondo perfetto, nel quale i file non si corrompono né sono accidentalmente cancellati o gli hard disk non si rompono mai, non ci sarebbe bisogno di eseguire una copia di sicurezza dei dati importanti. Purtroppo l esperienza di chiunque lavori da qualche anno a contatto con i personal computer basta a cancellare l ipotesi di trovarsi in un mondo perfetto, quindi si impone l utilizzo di una strategia che consenta di salvaguardare il contenuto dei nostri hard disk. Il salvataggio (copia) dei dati su un supporto diverso dall originale, (normalmente un nastro, ma anche un CD, un DVD o un unità ZIP) va sotto il nome di backup. Nella definizione di una politica di backup si deve tenere conto di tre variabili: il rischio, il costo e la strategia. I rischi che corrono le informazioni sono le cancellazioni accidentali, le corruzioni (modifiche anomale ai file che rendono inaccessibili i contenuti), i malfunzionamenti hardware e gli eventi disastrosi come incendi, alluvioni o furti. Le prime due tipologie di rischio, di gran lunga le più frequenti, sono quelle su cui concentrarsi nella definizione della politica di backup. Con costo si intende il valore perso nel caso in cui il rischio valutato precedentemente dovesse verificarsi. Esso non si limita all informazione vera e propria, ma comprende lo sforzo per ripristinare la situazione precedente e la mancata produttività durante tale operazione. La strategia di backup indica i dettagli tecnici dell operazione, come la periodicità, i supporti da utilizzare ed il tipo di backup, per tutelare gli utenti dai rischi identificati riducendo al minimo i costi connessi al loro verificarsi. Per fare una backup si possono utilizzare apposite utilità o anche l effettuazione di semplici copie (come visto nel paragrafo precedente) su un supporto removibile come un CD-R o RW o anche un DVD (naturalmente bisogna disporre di un masterizzatore). È importante che il supporto di salvataggio sia removibile in quanto permette il suo stoccaggio in luogo diverso dal PC. Per esigenze più complesse è meglio utilizzare un utilità di backup come quella offerta da Windows XP che consente anche la compressione dei dati, i salvataggi delle sole modifiche effettuate, i salvataggi incrementali, ecc. Disponendo di copie di sicurezza è facile ripristinare lo stato di un archivio ad una certa data evitando di doverlo ricostruire da zero. Per avviare l utilità di backup inclusa in Windows XP basta fare clic sul pulsante Start, selezionare la voce Tutti i programmi, scegliere Accessori e, di seguito, Utilità di Sistema e quindi Backup. 16 Copyright 2004 di Tutti i diritti riservati

17 Lab 3.2 File, cartelle e collegamenti LE PROPRIETÀ DI UNA CARTELLA Visualizzando file e cartelle in Risorse del computer si può notare che le cartelle, a differenza dei file, non mostrano alcuna dimensione. In altre parole non è possibile sapere lo spazio occupato da tutti i file in essa contenuti. Inoltre, dato che ogni cartella può contenere altre cartelle e che ognuna delle sottocartelle può contenere file, sembrerebbe molto difficile stabilire l occupazione totale di spazio disco della cartella principale. La soluzione del problema è disponibile nella scheda Generale delle proprietà della cartella. LE PROPRIETÀ DI UNA CARTELLA La scheda Generale delle proprietà della cartella visualizza anche la posizione nel file system (unità e percorso), il numero totale delle sottocartelle e dei file, nonché gli attributi che la governano. Oltre alla scheda generale possono essere presenti altre schede in funzione della presenza o meno di una rete, del tipo di file system e altro ancora. Per visualizzare le proprietà di una cartella è anche possibile selezionare il comando Proprietà del menu File. Il comando Proprietà vale anche per i file ed è in grado di visualizzare alti elementi in funzione del tipo di file. 1. Fare clic con il tasto destro del mouse sulla cartella di cui si desiderano le proprietà. 2. Selezionare il comando Proprietà. 3. Selezionare OK. Visualizzare le proprietà di una cartella. Aprire la finestra Risorse del computer 1. Fai clic con il tasto destro del mouse su una qualsiasi cartella. Si visualizza il menu contestuale. Copyright 2004 di Tutti i diritti riservati 17

18 ECDL Uso del computer e gestione dei file 2. Seleziona il comando Proprietà. Appare la finestra Proprietà nome cartella con la scheda Generale in primo piano. Prendere visione del numero delle sottocartelle, del numero dei file e dello spazio occupato poi premere OK per chiudere la finestra. Chiudere la finestra di Risorse del computer. L'INVIO DI UNA CARTELLA O DI UN FILE AL DISCHETTO È possibile inviare velocemente cartelle e file a un dischetto utilizzando il comando Invia a del menu a scelta rapida. Si può utilizzare questo metodo per copiare file o cartelle su dischetto, quando si sfoglia il contenuto di una finestra e si vogliono inviare al dischetto solo gli oggetti selezionati. 1. Inserire un floppy disk nell'appropriata unità. 2. Fare clic col pulsante destro del mouse su un file o una cartella. 3. Puntare il comando di sottomenu Invia a. 4. Selezionare il comando Floppy da 3,5 pollici (A:). Inviare una cartella o un file al dischetto. Inserire un floppy disk nell'appropriata unità. Se necessario creare una cartella di nome Mia cartella sul desktop. 1. Fai clic col pulsante destro del mouse sulla cartella Mia cartella. Si apre il menu a scelta rapida. 2. Punta sul comando Invia a. Si apre il sottomenu Invia a. 3. Fai clic sul comando Floppy da 3,5 pollici (A:). Si avvia la copia della cartella sul dischetto. I COLLEGAMENTI Un collegamento è un puntatore a una cartella o a un file e consente un accesso rapido ai documenti e alle applicazioni di frequente utilizzo. Facendo doppio clic sull'icona del collegamento, indipendentemente dal tipo di oggetto collegato, si ottiene l'accesso immediato a tale oggetto. Si possono creare collegamenti per accedere a qualsiasi oggetto: programmi, cartelle, unità disco, stampanti o altri computer. Una volta che il collegamento è stato creato, è possibile spostarlo in un'altra cartella o sul desktop. Esistono molteplici possibilità di utilizzo dei collegamenti. Per esempio, potrebbe essere necessario creare una cartella per tutti i documenti correlati alla contabilità. Questi documenti potrebbero essere memorizzati in diverse cartelle sul disco locale e su dischi accessibili dalla rete. È possibile creare dei collegamenti per tutti questi documenti, lasciando i file originali nelle loro posizioni. Le icone associate a collegamenti sono evidenziate da una freccia nell'angolo basso di sinistra. 18 Copyright 2004 di Tutti i diritti riservati

19 Lab 3.2 File, cartelle e collegamenti 1. Tenere premuto il pulsante destro del mouse e trascinare l'oggetto per il quale si desidera realizzare il collegamento nella posizione dove tale collegamento deve essere realizzato. 2. Rilasciare il pulsante del mouse. 3. Selezionare il comando Crea collegamento. Creare un collegamento sul desktop. Aprire la cartella Cartella delle esercitazioni, disponibile tramite download. 1. Punta il puntatore del mouse sulla Cartella delle esercitazioni, mantieni premuto il pulsante destro del mouse e trascinala sul desktop. L'oggetto si sposta in accordo col movimento del mouse. 2. Rilascia il pulsante del mouse. Si apre il menu a scelta rapida. 3. Fai clic sul comando Crea collegamento. Si crea il collegamento con l'oggetto. Chiudere tutte le finestre aperte. Verificare il corretto funzionamento del collegamento facendo doppio clic su di esso. Notare che non è necessario tenere aperta la finestra Risorse del computer per visualizzare la finestra Cartella delle esercitazioni. Se necessario, chiudere tutte le finestre aperte e fare clic su un'area vuota del desktop per deselezionare l'icona. RINOMINARE UN COLLEGAMENTO È possibile rinominare un collegamento utilizzando il menu a scelta rapida. Facendolo, è buona norma utilizzare nomi completi o descrittivi per facilitare l'associazione del collegamento al documento o all'applicazione collegata. Si può rinominare velocemente un collegamento selezionandolo, premendo il tasto [F2] e digitando il nuovo nome del collegamento. È inoltre possibile fare clic sul nome del collegamento già selezionato e modificare il nome esistente. 1. Fare clic col pulsante destro del mouse sull'oggetto che si desidera rinominare. 2. Selezionare il comando Rinomina. 3. Digitare il nuovo nome del collegamento. 4. Premere [Invio]. Rinominare un collegamento. Copyright 2004 di Tutti i diritti riservati 19

20 ECDL Uso del computer e gestione dei file 1. Fai clic col pulsante destro del mouse su Collegamento a Cartella delle esercitazioni. Si apre il menu a scelta rapida. 2. Fai clic sul comando Rinomina. Si evidenzia il nome corrente del collegamento. 3. Digita Esercizi per Windows XP come nuovo nome del collegamento. Il nuovo nome è visibile. 4. Premi [Invio]. Il collegamento è rinominato. L'ELIMINAZIONE DI FILE, CARTELLE E COLLEGAMENTI Con Windows XP, quando si elimina un elemento come un file o una cartella, tale elemento non è immediatamente rimosso dal disco ma è inviato al Cestino. Il Cestino, posto sul desktop, è un'area di memorizzazione degli oggetti eliminati. Questi non sono più visibili nelle loro posizioni originali o sul desktop, ma non sono stati eliminati dall'unità disco. Saranno eliminati definitivamente solo allo svuotamento del Cestino. Il Cestino fornisce informazioni sugli oggetti eliminati, tra cui la loro posizione originale, la data di cancellazione, il tipo di file e la dimensione. Una funzionalità molto importante del Cestino è la capacità di ripristinare gli oggetti eliminati nella loro posizione originale. Eliminando un collegamento di fatto si elimina solo il collegamento al file o all'applicazione e non il file o l'applicazione cui il collegamento è stato associato. I file che sono stati eliminati da supporti diversi dal disco fisso (come, ad esempio, il dischetto o una risorsa di rete) non saranno spostati nel Cestino ma saranno eliminati definitivamente e, pertanto, non potranno più essere recuperati. 1. Selezionare l'oggetto da eliminare. 2. Premere [Canc]. 3. Selezionare Sì. Eliminare un file, una cartella o un collegamento. 1. Fai clic sul collegamento Esercizi per Windows XP da eliminare. L'oggetto è selezionato. 2. Premi [Canc]. Si apre una finestra messaggio nella quale si chiede di confermare l'eliminazione. 3. Fai clic su Sì. L'elemento è cancellato e posto nel Cestino. Eliminare dal desktop la cartella Mia cartella e il file Mio documento di testo.txt. 20 Copyright 2004 di Tutti i diritti riservati

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Guida pratica di base

Guida pratica di base Adolfo Catelli Guida pratica di base Windows XP Professional Dicembre 2008 Sommario Accedere a Windows XP 4 Avviare Windows XP 4 Uscire da Windows XP 5 L interfaccia utente di Windows XP 6 Il desktop di

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM

OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM OPERAZIONI SUL FILE SYSTEM SPOSTARE un file o una sottodirectory da una directory ad un altra COPIARE un file o una directory da una directory all altra RINOMINARE un file o una directory CANCELLARE un file o una directory CREARE

Dettagli

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE

IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE IMPOSTARE UNA MASCHERA CHE SI APRE AUTOMATICAMENTE Access permette di specificare una maschera che deve essere visualizzata automaticamente all'apertura di un file. Vediamo come creare una maschera di

Dettagli

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente

Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1. Manuale dell'utente Strumenti 3D per SMART Notebook 11.1 Manuale dell'utente Registrazione del prodotto Se si registra il prodotto SMART, si verrà informati delle nuove funzionalità e aggiornamenti software disponibili. Registrazione

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file

Uso del computer e gestione dei file 1 di 1 Uso del computer e gestione dei file Argomenti trattati: Sistema operativo Microsoft Windows: interfaccia grafica e suoi elementi di base Avvio e chiusura di Windows Le FINESTRE e la loro gestione:

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

MANUALE DOS INTRODUZIONE

MANUALE DOS INTRODUZIONE MANUALE DOS INTRODUZIONE Il DOS è il vecchio sistema operativo, che fino a qualche anno fa era il più diffuso sui PC, prima dell avvento di Windows 95 e successori. Le caratteristiche principali di questo

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto

Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Uso della Guida Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate Uso della Guida Uso della finestra Come fare per Uso di altre funzioni di supporto Informazioni sulle funzioni della Guida incorporate

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer,

Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Guida Introduttiva Testi della Guida introduttiva a cura di Martin Ley. Revisione e controllo qualità: Cristina Bachmann, Heiko Bischoff, Marion Bröer, Sabine Pfeifer, Heike Schilling. Data di rilascio:

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Per Iniziare con Parallels Desktop 10

Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Per Iniziare con Parallels Desktop 10 Copyright 1999-2014 Parallels IP Holdings GmbH e i suoi affiliati. Tutti i diritti riservati. Parallels IP Holdings GmbH Vordergasse 59 8200 Schaffhausen Svizzera

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo

Lezione 1. 1 All inizio di ogni capitolo vengono indicati gli obiettivi della lezione sotto forma di domande la cui risposta è lo scopo Lezione 1 Obiettivi della lezione: 1 Cos è un calcolatore? Cosa c è dentro un calcolatore? Come funziona un calcolatore? Quanti tipi di calcolatori esistono? Il calcolatore nella accezione più generale

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Nitro Reader 3 Guida per l' utente

Nitro Reader 3 Guida per l' utente Nitro Reader 3 Guida per l' utente In questa Guida per l'utente Benvenuti in Nitro Reader 3 1 Come usare questa guida 1 Trovare rapidamente le informazioni giuste 1 Per eseguire una ricerca basata su parole

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25

Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT Ultimo aggiornamento.: 18/02/2006 Pagina 1 di 25 Introduzione al programma POWERPOINT 1 1 Introduzione al programma 3 2 La prima volta con Powerpoint 3 3 Visualizzazione

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

GFI Product Manual. Manuale per il client fax

GFI Product Manual. Manuale per il client fax GFI Product Manual Manuale per il client fax http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Le società, i nomi e i dati utilizzati

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

GUIDA WINDOWS LIVE MAIL

GUIDA WINDOWS LIVE MAIL GUIDA WINDOWS LIVE MAIL Requisiti di sistema Sistema operativo: versione a 32 o 64 bit di Windows 7 o Windows Vista con Service Pack 2 Processore: 1.6 GHz Memoria: 1 GB di RAM Risoluzione: 1024 576 Scheda

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO WORD WORD SOMMARIO 1. Muoversi nel testo... 1 2. Taglia, copia e incolla... 2 3. Aprire, salvare e chiudere... 3 4. Trovare e sostituire... 4 5. Visualizzare in modi diversi... 6 6. Formattare e incolonnare...

Dettagli

Che cos è la LIM? L utilizzo didattico della LIM La LIM consente di andare incontro a diversi stili

Che cos è la LIM? L utilizzo didattico della LIM La LIM consente di andare incontro a diversi stili Che cos è la LIM? La LIM, Lavagna Interattiva Multimediale, è una lavagna arricchita da potenzialità digitali e multimediali. Si tratta di una periferica collegata al computer, che rende possibile visualizzare

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Guida alla migrazione da Windows XP a Linux

Guida alla migrazione da Windows XP a Linux 2014/04/13 20:48 1/12 Guida alla migrazione da Windows XP a Linux Guida alla migrazione da Windows XP a Linux Introduzione Il prossimo 8 aprile, Microsoft cesserà il supporto e gli aggiornamenti per Windows

Dettagli

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO

AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO AUTOMATIZZARE UN'AZIONE COMUNE DI WORD USANDO UNA MACRO Con questa esercitazione guidata imparerai a realizzare una macro. Una macro è costituita da una serie di istruzioni pre-registrate che possono essere

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

Guida dell'utente di Norton Save and Restore

Guida dell'utente di Norton Save and Restore Guida dell'utente Guida dell'utente di Norton Save and Restore Il software descritto in questo manuale viene fornito con contratto di licenza e può essere utilizzato solo in conformità con i termini del

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

Per iniziare con Parallels Desktop 9

Per iniziare con Parallels Desktop 9 Per iniziare con Parallels Desktop 9 Copyright 1999-2013 Parallels Holdings, Ltd. and its affiliates. All rights reserved. Parallels IP Holdings GmbH. Vordergasse 59 CH8200 Schaffhausen Switzerland Tel:

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Dipartimento del Tesoro

Dipartimento del Tesoro Dipartimento del Tesoro POWER POINT AVANZATO Indice 1 PROGETTAZIONE DELL ASPETTO...3 1.2 VISUALIZZARE GLI SCHEMI...4 1.3 CONTROLLARE L ASPETTO DELLE DIAPOSITIVE CON GLI SCHEMI...5 1.4 SALVARE UN MODELLO...6

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1

con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 con software libero Modulo 4 Spreadsheets (Fogli elettronici) Pag. 1 Indice generale GUIDA A CALC 3.5... 3 1 Utilizzo dell'applicazione... 3 1.1 LAVORARE CON IL FOGLIO ELETTRONICO...3 1.2 MIGLIORARE LA

Dettagli

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW

Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Creazione di un disegno realistico con CorelDRAW Hugo Hansen L'autore L'autore Hugo Hansen vive appena fuori dalla splendida città di Copenhagen. Esperto professionista nell'ambito del design grafico,

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni

ADOBE READER XI. Guida ed esercitazioni ADOBE READER XI Guida ed esercitazioni Guida di Reader Il contenuto di alcuni dei collegamenti potrebbe essere disponibile solo in inglese. Compilare moduli Il modulo è compilabile? Compilare moduli interattivi

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop...

INDICE Informazioni Generali... 4. Comprare ebook con Kobo Desktop... 8. Usare la Libreria di Kobo Desktop... 10. Leggere su Kobo Desktop... Kobo Desktop Manuale Utente INDICE Informazioni Generali... 4 Installare Kobo Desktop su Windows... 5 Installare Kobo Desktop su Mac... 6 Comprare ebook con Kobo Desktop... 8 Usare la Libreria di Kobo

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series

1 Stampanti HP Deskjet 6500 series 1 Stampanti HP Deskjet 6500 series Per trovare la risposta a una domanda, fare clic su uno dei seguenti argomenti: HP Deskjet 6540-50 series Avvisi Funzioni speciali Introduzione Collegamento alla stampante

Dettagli

ipod nano Guida alle funzionalità

ipod nano Guida alle funzionalità ipod nano Guida alle funzionalità 1 Indice Capitolo 1 4 Nozioni di base di ipod nano 5 Panoramica su ipod nano 5 Utilizzare i controlli di ipod nano 7 Disabilitare i controlli di ipod nano 8 Utilizzare

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

ipod shuffle Manuale Utente

ipod shuffle Manuale Utente ipod shuffle Manuale Utente 1 Indice Capitolo 1 3 Informazioni su ipod shuffle Capitolo 2 5 Nozioni di base di ipod shuffle 5 Panoramica su ipod shuffle 6 Utilizzare i controlli di ipod shuffle 7 Collegare

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D

C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D C O M E I N I Z I A R E A U S A R E U N T A B L E T A N D R O I D Se avete un tablet android, ma non avete la minima idea di come accenderlo, usarlo e avviarlo, seguite queste nostre indicazioni 1. ATTIVAZIONE

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO Informazioni generali Il programma permette l'invio di SMS, usufruendo di un servizio, a pagamento, disponibile via internet. Gli SMS possono essere

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

FileMaker Pro 10. Esercitazioni

FileMaker Pro 10. Esercitazioni FileMaker Pro 10 Esercitazioni 2007-2009 FileMaker, Inc., tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker, il logo della cartella dei file, Bento

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

How to Develop Accessible Linux Applications

How to Develop Accessible Linux Applications How to Develop Accessible Linux Applications Sharon Snider Copyright 2002 IBM Corporation v1.1, 2002-05-03 Diario delle Revisioni Revisione v1.1 2002-05-03 Revisionato da: sds Convertito in DocBook XML

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento.

Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. Excel: le funzioni Le formule possono essere scritte utilizzando un insieme di funzioni predefinite che Excel mette a disposizione, raggruppate per argomento. DEFINIZIONE: Le funzioni sono dei procedimenti

Dettagli

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi

Laboratorio Database. Docente Prof. Giuseppe Landolfi Laboratorio Database Docente Prof. Giuseppe Landolfi Manuale Laboratorio Database Scritto dal Prof.Giuseppe Landolfi per S.M.S Pietramelara Access 2000 Introduzione Che cos'è un Database Il modo migliore

Dettagli