Comune di Livorno. D.U.P. Bilancio di Previsione 2015/2017

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune di Livorno. D.U.P. Bilancio di Previsione 2015/2017"

Transcript

1 Comune di Livorno D.U.P. Bilancio di Previsione 2015/2017 1

2 Il nuovo Ciclo di Programmazione Programma di governo (locale) Finalità Politiche Programmi/Progetti Obiettivi di gestione Indirizzi di finanza pubblica (comunitaria e nazionale) Medio periodo Efficienza Efficacia 2

3 Il nuovo Ciclo di Programmazione Linee Programmatiche di Mandato DUP (31 luglio) Aggiornamento DUP (15 novembre) Relazione di Fine Mandato BP pluriennale (15 novembre G. C.) (31 dicembre C. C.) Rendiconto di gestione (30 aprile) Variazioni bilancio Assestamento (+ Attuazione programmi + Equilibri) (31 luglio) 3

4 Il Documento Unico di Programmazione degli enti locali (DUP) è lo strumento che permette l attività di guida strategica ed operativa degli enti locali costituisce il presupposto necessario di tutti gli altri documenti di programmazione Si compone di due sezioni: la Sezione Strategica (SeS) la Sezione Operativa (SeO). 4

5 Il DUP Linee Programmatiche di Mandato DUP SeS (5 anni) SeO (3 anni) 1. Indirizzi generali Obiettivi strategici 2. Condizioni esterne a) Obiettivi di Governo b) Territorio socio-economico c) Flussi economico-finanziari 3. Condizioni interne 5

6 Il DUP Linee Programmatiche di Mandato DUP SeS (5 anni) SeO (3 anni) Obiettivi strategici Programmi (per Missione) Obiettivi operativi (per Programma) 6

7 Il DUP SeO Parte I Parte II Programmi/Obiettivi operativi: 1.Risorse disponibili 2.Bisogni 3.Valutazione risorse finanziarie 4.Indirizzi su tributi e tariffe 5.Indirizzi su indebitamento 6.Impegni pluriennali già assunti 1. OO.PP. 2. Fabbisogno personale 3. Patrimonio 7

8 Il DUP del Comune di Livorno Con delibera G.C. 347 del 8/9/14 sono state approvate: Linee generali del DUP 2015/2017 Cronoprogramma per la presentazione al Consiglio Comunale In considerazione che 8

9 Il DUP del Comune di Livorno in sede consiliare sono stati espressi alcuni indirizzi strategicooperativi il cui impatto finanziario comporta variazioni alla programmazione già attuata per le annualità 2015/2016; e quindi è stato necessario procedere alla stesura di un reale e consapevole documento di programmazione 2015/2017 che tenga conto degli indirizzi della nuova amministrazione contenuti nelle linee programmatiche di mandato, delle possibili nuove manovre finanziarie nazionali 9

10 La Sezione Strategica (SeS) orizzonte temporale del mandato amministrativo La sezione analizza Le Linee programmatiche di mandato Gli Indirizzi strategici dell Ente Quindi le principali scelte che caratterizzano il programma dell amministrazione da realizzare nel corso del mandato amministrativo 10

11 La Sezione Strategica (SeS) orizzonte temporale del mandato amministrativo Gli Indirizzi strategici dell Ente L analisi dei servizi erogati finalizzata a misurare l efficienza e l efficacia degli stessi, anche in relazione al bacino di utenza ed al reale soddisfacimento di bisogni primari; La rivisitazione della modalità di conduzione dei servizi comunali, ricercando economie di gestione privilegiando la gestione diretta piuttosto che l intervento dei privati; La conseguente riorganizzazione della macchina amministrativa; L analisi dei bilanci delle società partecipate; Miglioramento della qualità della vita creando reti di collaborazione tra i cittadini e l Ente per la fruizione e la manutenzione degli spazi comuni, stimolando il senso di appartenenza e di partecipazione di ciascun cittadino alla vita pubblica, utilizzando l associazionismo ed il volontariato per fini sociali, culturali e ricreativi; 11

12 GLI OBIETTIVI STRATEGICI DA PERSEGUIRE ENTRO LA FINE DEL MANDATO Partecipazione, Democrazia diretta e Trasparenza Ambiente, Mobilità e Commercio Urbanistica, Porto e Revisione Strumenti urbanistici Politiche del Welfare Turismo, Cultura, Sport e Folklore Politiche educative e giovanili, Associazionismo e Pari Opportunità Politiche del Lavoro, della Formazione, dell Innovazione, Università e Ricerca scientifica Macchina amministrativa / il Comune Bilancio, Politica delle Entrate e Fondi europei Società e Aziende partecipate 12

13 Le novità della legge di stabilità 2015 per la costruzione del bilancio 2015 I tagli aggiuntivi al Fondo di solidarietà I comuni dovranno aggiungere ai tagli di 228 milioni in vigore dal 2015, ulteriori tagli del fondo di solidarietà comunale per 1,2 miliardi. Per il Comune di Livorno la riduzione è stimata in ,63. Il taglio si ripercuotera sulle spese correnti che andranno ridotte di pari importo. 13

14 Le novità della legge di stabilità 2015 per la costruzione del bilancio 2015 I tagli aggiuntivi al Fondo di solidarietà In particolare il numero dei tagli richiesti al Comune di Livorno susseguitisi negli ultimi quattro anni, passando dal D.L.78/10, al Decreto Salva Italia, alla Spending Review, alla Legge di Stabilità 2013 ed infine dal Decreto Bonus Irpef 2014, hanno cancellato il 45% dei trasferimenti 2010, per un importo complessivo superiore a 22 milioni di euro, a cui deve essere aggiunto il taglio previsto dalla Legge di Stabilità

15 Le novità della legge di stabilità 2015 per la costruzione del bilancio 2015 I tagli aggiuntivi stimati previsti nel 2015 Manovre D.L.95/ ,30 D.L.66/ ,42 Legge di Stabilità ,63 Fondo di solidarietà 2014 Taglio 2015 Fondo di solidarietà , , ,86 Totale taglio ,35 15

16 Le novità della legge di stabilità 2015 per la costruzione del bilancio 2015 Fondo Crediti di Dubbia Esigibilita Sarà obbligatorio accantonare tra le spese del bilancio di previsione il Fondo Crediti di dubbia esigibilità, che dovrà essere alimentato annualmente in base alla media tra riscossioni ed accertamenti del quinquennio precedente, con lo scopo, ancora una volta, di dimensionare la capacità di spesa e di riproporzionarla alle risorse realmente disponibili. Tale disposizione non rappresenta, tuttavia, una novità per il Comune di Livorno, in quanto l accantonamento a Fondo è stato un principio cardine della sperimentazione contabile, cui il comune di Livorno ha aderito fin dalla sua istituzione 16 (2012).

17 Le novità della legge di stabilità 2015 per la costruzione del bilancio 2015 Il Fondo Crediti di Dubbia Esigibilita del Comune di Livorno Multe , , ,00 Evasione fiscale , , ,00 Rette scolastiche , , ,00 RSA , , ,00 TASSA RIFIUTI , , , , , ,00 17

18 Le novità della legge di stabilità 2015 per la costruzione del bilancio 2015 Patto di stabilità a obiettivi ridotti con diverse modalità di calcolo A mitigare gli effetti positivi della riduzione delle percentuali da applicare per l individuazione dell obiettivo di finanza pubblica, è stato inserito un diverso regime degli accantonamenti al FCDE, in quanto dal 2015 gli stanziamenti di competenza relativi a questo fondo, diventeranno spese rilevanti nel prospetto di competenza mista e pertanto verranno considerati come veri e propri impegni, rappresentando, quindi, una reale componente negativa delle spese correnti nette. 18

19 Le novità della legge di stabilità 2015 per la costruzione del bilancio 2015 Patto di stabilità a obiettivi ridotti con diverse modalità di calcolo la nuova disposizione inserita nella Legge di stabilità 2015 relativa al diverso regime degli accantonamenti al fondo crediti di dubbia esigibilita attenua la misura di allentamento del Patto, operata dalla riduzione delle percentuali, erodendo gli ampi margini di spazi finanziari concessi sulla carta. Tale disposizione, infatti, ha peggiorato il nostro obiettivo reale, rispetto al 2014, rendendolo di difficile realizzazione anche in relazione alla sempre più insufficiente riscossione delle entrate del titolo IV. 19

20 Percorso di approvazione del bilancio di previsione 2015 La volontà dell amministrazione è stata quella di sottoporre all approvazione del Consiglio Comunale il bilancio 2015 nel dicembre 2014 per evitare l esercizio provvisorio che limita la gestione e blocca gli investimenti Pertanto il bilancio è stato presentato a legislazione vigente per essere successivamente variato ad approvazione della nuova legge di stabilità 20

21 spese entrate Gli equilibri generali di bilancio a pressione tributaria e tariffaria invariate Bilancio proposte 2015 Fondo pluriennale vincolato per spese correnti ,79 Entrate correnti ,54 Entrate correnti destinate al finanziamento d'investimenti ,00 Oneri di urbanizzazione destinate al finanziamento delle spese correnti - Spese correnti ,33 Fondi vincolati di parte corrente - di cui Fondo pluriennale vincolato ,30 di cui Fondo crediti di dubbia esigibilità ,00 Quote capitale mutui e altri prestiti in estinzione ,00 Equilibrio finanziario di parte corrente ,49 Taglio aggiuntivo 2015 legge stabilità ,63 SQUILIBRIO ,12 21

22 spese entrate Gli equilibri generali di bilancio a pressione tributaria e tariffaria invariate Bilancio proposte 2015 Fondo pluriennale vincolato per spese correnti ,62 Entrate correnti ,56 Entrate correnti destinate al finanziamento d'investimenti ,00 Oneri di urbanizzazione destinate al finanziamento delle spese correnti - Spese correnti ,67 Fondi vincolati di parte corrente - di cui Fondo pluriennale vincolato ,30 di cui Fondo crediti di dubbia esigibilità ,00 Quote capitale mutui e altri prestiti in estinzione ,00 Equilibrio finanziario di parte corrente ,49 Taglio aggiuntivo 2015 legge stabilità ,63 SQUILIBRIO ,12 22

23 La prima ipotesi di manovra 2015 per coprire lo squilibrio Riduzione Spese correnti ( ,19) Recupero evasione tributi + rette scolastiche ,93 Manovra fiscale preservando le fasce di reddito più deboli ,00 (Add. Irpef+IMU ordinaria+tasi) ,12 23

24 Le entrate del bilancio 2015/2017 con la novità della cassa ENTRATE cassa , , Fondo pluriennale vincolato , , ,30 Titolo 1 - Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa , , , ,00 Titolo 2 - Trasferimenti correnti , , , ,00 Titolo 3 - Entrate extratributarie , , , ,24 Titolo 4 - Entrate in conto capitale , , , ,00 Titolo 5 - Entrate da riduzione di attività finanziarie , , Totale entrate finali , , , ,24 Titolo 6 - Accensione di prestiti , , , ,00 Titolo 7 - Anticipazioni da istituto tesoriere/cassiere , , , ,00 Titolo 9 - Entrate per conto di terzi e partite di giro , , , ,00 Totale titoli , , , ,24 Totale complessivo entrate , , , ,54 Fondo di cassa finale presunto ,93 24

25 Le spese del bilancio 2015/2017 con la novità della cassa SPESE cassa Disavanzo di amministrazione Titolo 1 - Spese correnti , , , ,54 di cui fondo pluriennale vincolato , , ,30 Titolo 2 - Spese in conto capitale , , , ,00 di cui fondo pluriennale vincolato , Titolo 3 - Spese per incremento di attività finanziarie , , Totale spese finali , , , ,54 Titolo 4 - Rimborso di prestiti , , , ,00 Titolo 5 - Chiusura Anticipazioni da istituto tesoriere/cassiere , , , ,00 Titolo 7 - Spese per conto di terzi e partite di giro , , , ,00 Totale titoli , , , ,54 Totale complessivo spese , , , ,54 25

26 La spesa corrente con gli impegni già assunti Missione Impegni 2015 Previsione 2015 Servizi istituzionali, generali e di gestione , ,65 Giustizia , ,02 Ordine pubblico e sicurezza , ,77 Istruzione e diritto allo studio , ,74 Tutela e valorizzazione dei beni e attività culturali , ,25 Politiche giovanili, sport e tempo libero , ,00 Turismo , ,00 Assetto del territorio ed edilizia abitativa , ,60 Sviluppo sostenibile e tutela del territorio e dell'ambiente , ,00 Trasporti e diritto alla mobilità , ,81 Soccorso civile , ,00 Diritti sociali, politiche sociali e famiglia , ,77 Tutela della salute , ,00 Sviluppo economico e competitività , ,32 Politiche per il lavoro e la formazione professionale , ,00 Agricoltura, politiche agroalimentari e pesca ,00 Fondi e accantonamenti ,00 Debito pubblico ,00 Anticipazioni finanziarie ,00 Totale complessivo , ,33 26

27 GLI INVESTIMENTI Descrizione Missione Programma LL.PP Importo complessivo Missione 1: SERVIZI ISTITUZIONALI , , , ,00 Missione: 2 GIUSTIZIA , , , ,00 Missione: 3 ORDINE PUBBLICO E SICUREZZA , , , ,00 Missione 4: ISTRUZIONE E DIRITTO ALLO STUDIO , , , ,00 Missione 5: TUTELA E VALORIZ.BENI E ATTIV.CULTURALI , , , ,00 Missione 6: POLITICHE GIOVANILI SPORT E TEMPO LIBERO , , , ,00 Missione 8: ASSETTO DEL TERRITORIO ED EDILIZIA ABITATIVA , ,00 0, ,26 Missione 9: SVILUPPO SOSTENIBILE E TUTELA DEL TERRITORIO E DELL'AMBIENTE , , , ,76 Missione 10: TRASPORTI E DIRITTO ALLA MOBILITA' , , , ,00 Missione 11: SOCCORSO CIVILE ,00 0,00 0, ,00 Missione: 12 DIRITTI SOCIALI, POLITICHE SOCIALI E FAMIGLIA , , , ,00 Missione 14: SVILUPPO ECONOMICO E COMPETITIVITA' ,56 0,00 0, ,56 TOTALE GENERALE , , , ,58

PREVISIONI DEFINITIVE DELL'ANNO PRECEDENTE QUELLO CUI SI RIFERISCE IL BILANCIO (3) previsione di competenza. previsione di competenza

PREVISIONI DEFINITIVE DELL'ANNO PRECEDENTE QUELLO CUI SI RIFERISCE IL BILANCIO (3) previsione di competenza. previsione di competenza DI PREVISIONE 2015 - ISTITUZIONE CENTRO OLIMPIA COMUNALE Allegato n.9 - Bilancio di previsione al D.Lgs 118/2011 DI PREVISIONE ENTRATE TITOLO TIPOLOGIA RESIDUI PRESUNTI AL TERMINE DELL'ESERCIZIO PRECEDENTE

Dettagli

BILANCIO TRIENNALE 2015 2017

BILANCIO TRIENNALE 2015 2017 BILANCIO TRIENNALE 2015 2017 Bilancio di previsione triennale 2015 2017 - entrata pag 1 Riepilogo generale per missione - spesa pag 51 Bilancio di previsione triennale 2015 2017 - spesa pag 13 Quadro generale

Dettagli

C.O.VE.VA.R. BILANCIO DI PREVISIONE (Anno 2015) ENTRATE PREVISIONI DEFINITIVE DELL'ANNO PRECEDENTE QUELLO CUI SI RIFERISCE IL BILANCIO

C.O.VE.VA.R. BILANCIO DI PREVISIONE (Anno 2015) ENTRATE PREVISIONI DEFINITIVE DELL'ANNO PRECEDENTE QUELLO CUI SI RIFERISCE IL BILANCIO ENTRATE DEFINITIVE Alegaton.9-Bilancio diprevisione ANNO 2015 DELL'ANNO 2016 DELL'ANNO 2017 Fondo pluriennale vincolato per spese correnti previsioni di competenza Fondo pluriennale vincolato per spese

Dettagli

Bilancio di previsione 2016 2018 (art.11, comma 1 lett a) D.Lgs.n.118/2011 e s.m.i)

Bilancio di previsione 2016 2018 (art.11, comma 1 lett a) D.Lgs.n.118/2011 e s.m.i) Bilancio di previsione 2016 2018 (art.11, comma 1 lett a) D.Lgs.n.118/2011 e s.m.i) 1 Riepilogo entrate per Titoli 2 BILANCIO DI PREVISIONE RIEPILOGO GENERALE ENTRATE PER TITOLI TITOLO DENOMINAZIONE RESIDUI

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE ARMONIZZATO

BILANCIO DI PREVISIONE ARMONIZZATO Comune di Modena 2015-2017 BILANCIO DI PREVISIONE ARMONIZZATO Ex D.Lgs 118/2011 Approvato con Delibera di Consiglio n. 17 del 05/03/2015 Pag. 1 Allegato n. 9 al D.Lgs. 118/2011 Bilancio di Previsione

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO 2014-2016. (Decreto Legislativo 23 giugno 2011 n. 118)

BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO 2014-2016. (Decreto Legislativo 23 giugno 2011 n. 118) BILANCIO DI PREVISIONE FINANZIARIO 2014-2016 (Decreto Legislativo 23 giugno 2011 n. 118) I N D I C E Bilancio di Previsione Entrate pag. 1 Bilancio di Previsione Spese pag. 11 Bilancio di Previsione Riepilogo

Dettagli

BILANCIO ARMONIZZATO 2015/2017. Approvato con deliberazione consiliare n.24/127 del 30/03/2015

BILANCIO ARMONIZZATO 2015/2017. Approvato con deliberazione consiliare n.24/127 del 30/03/2015 BILANCIO ARMONIZZATO 2015/2017 Approvato con deliberazione consiliare n.24/127 del 30/03/2015 1 2 Bilancio di Previsione armonizzato Indice Pagina 1 Il Bilancio armonizzato - Entrate 5 2 Il Bilancio armonizzato

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE ENTRATE 2015

BILANCIO DI PREVISIONE ENTRATE 2015 ENTRATE TITOLO TIPOLOGIA RESIDUI PRESUNTI AL Fondo pluriennale vincolato per spese correnti (1) previsioni di competenza 639.134,13 90.810,85 0,00 Fondo pluriennale vincolato per spese in conto capitale

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE ENTRATE

BILANCIO DI PREVISIONE ENTRATE Pagina di 7 DI PREVISIONE ENTRATE TIPOLOGIA DEFINITIVE 06 07 Fondo pluriennale vincolato per spese correnti previsioni di competenza Fondo pluriennale vincolato per spese in conto capitale Utilizzo avanzo

Dettagli

Comune di Cagliari BILANCIO DI PREVISIONE. Triennio: 2015-2017

Comune di Cagliari BILANCIO DI PREVISIONE. Triennio: 2015-2017 Delibera: 14 / 25 del 31/03/25 Comune di Cagliari BILANCIO DI PREVISIONE Triennio: 25-27 Delibera: 14 / 25 del 31/03/25 ENTRATE Cassa Anno 25 Competenza 25 26 27 SPESE Cassa Anno 25 Competenza 25 26 27

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE ANNI 2016-2018

BILANCIO DI PREVISIONE ANNI 2016-2018 Allegato sub A) alla proposta di deliberazione DCS2 n. 15/25 UNIONE DEI COMUNI PRATIARCATI FRA ALBIGNASEGO E CASALSERUGO (Provincia di Padova) BILANCIO DI PREVISIONE ANNI 26-28 DL 23/11/21 n. 118 Quadro

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO BILANCIO DI PREVISIONE DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PER GLI ESERCIZI FINANZIARI 2016-2018

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO BILANCIO DI PREVISIONE DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PER GLI ESERCIZI FINANZIARI 2016-2018 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO DI PREVISIONE DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PER GLI ESERCIZI FINANZIARI 2016-2018 DISEGNO DI LEGGE DI PREVISIONE DELLA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO 2016-2018 Art. 1 Bilancio

Dettagli

BILANCIO ARMONIZZATO CON ALLEGATI 2015-2017 PROVINCIA DI VICENZA

BILANCIO ARMONIZZATO CON ALLEGATI 2015-2017 PROVINCIA DI VICENZA BILANCIO ARMONIZZATO CON ALLEGATI - PROVINCIA DI VICENZA Provincia di Vicenza - ESERCIZIO PARTE I - ENTRATA Pag.1 Titolo, Tipologia Fondo pluriennale vincolato per spese correnti Fondo pluriennale vincolato

Dettagli

COMUNE DI POLLA. Provincia di SALERNO. BILANCIO di PREVISIONE PLURIENNALE 2015-2017

COMUNE DI POLLA. Provincia di SALERNO. BILANCIO di PREVISIONE PLURIENNALE 2015-2017 Provincia di SALERNO BILANCIO di PREVISIONE PLURIENNALE 2015-2017 BILANCIO DI PREVISIONE PLURIENNALE 2015-2017 ENTRATE TITOLO TIPOLOGIA RESIDUI PRESUNTI AL TERMINE DELL'ESERCIZIO 2014 DEFINITIVE DELL'ANNO

Dettagli

COMUNE DI BRESCIA BILANCIO SPERIMENTALE DI PREVISIONE FINANZIARIO 2014/2016 EMENDATO

COMUNE DI BRESCIA BILANCIO SPERIMENTALE DI PREVISIONE FINANZIARIO 2014/2016 EMENDATO COMUNE DI BRESCIA BILANCIO SPERIMENTALE DI PREVISIONE FINANZIARIO /2016 EMENDATO BILANCIO SPERIMENTALE DI PREVISIONE INDICE Nota tecnica introduttiva pag. 3 Bilancio di Previsione Entrata pag. 5 Bilancio

Dettagli

ALLEGATO AL DOCUMENTO TECNICO DI ACCOMPAGNAMENTO AL BILANCIO ENTRATE PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIIE

ALLEGATO AL DOCUMENTO TECNICO DI ACCOMPAGNAMENTO AL BILANCIO ENTRATE PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIIE Regione Calabria ALLEGATO AL DOCUMENTO TECNICO DI ACCOMPAGNAMENTO AL BILANCIO ENTRATE PER TITOLI, TIPOLOGIE E CATEGORIIE (Art. 11 e allegato 4/1 decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118) CON FUNZIONE

Dettagli

Sezione Seconda Il nuovo ordinamento contabile

Sezione Seconda Il nuovo ordinamento contabile Capitolo 3: La programmazione 111 soggiace ai limiti degli stanziamenti indicati nell ultimo bilancio approvato, ove esistano. L ultimo comma dell art. 163 disciplina l ipotesi in cui la scadenza del termine

Dettagli

Il nuovo bilancio, riclassificato in base ai principi contabili e al piano dei conti della nuova contabilità, è composto dai seguenti modelli:

Il nuovo bilancio, riclassificato in base ai principi contabili e al piano dei conti della nuova contabilità, è composto dai seguenti modelli: NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO ARMONIZZATO 2016/2017 Dal 1 gennaio 2016 con l'entrata in vigore della nuova contabilità armonizzata è previsto che gli enti alleghino al bilancio di previsione una nota integrativa

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE ANNUALE ENTRATE

BILANCIO DI PREVISIONE ANNUALE ENTRATE BILANCIO DI PREVISIONE ANNUALE ENTRATE PREVISIONI DELL'ANNO A CUI SI RIFERISCE Fondo pluriennale vincolato per spese correnti Fondo pluriennale vincolato per spese in conto capitale Utilizzo avanzo di

Dettagli

PROSPETTO DELLE SPESE DI BILANCIO PER MISSIONI, PROGRAMMI E MACROAGGREGATI SPESE CORRENTI - PREVISIONI DI COMPETENZA Esercizio finanziario 2013

PROSPETTO DELLE SPESE DI BILANCIO PER MISSIONI, PROGRAMMI E MACROAGGREGATI SPESE CORRENTI - PREVISIONI DI COMPETENZA Esercizio finanziario 2013 SPESE CORRENTI - PREVISIONI DI COMPETENZA Redditi da lavoro dipendente Imposte e tasse a carico Acquisto di beni e servizi Trasferimenti Trasferimenti di tributi Fondi perequativi Interessi passivi redditi

Dettagli

Città di Albisola Superiore BILANCIO DI PREVISIONE 2015

Città di Albisola Superiore BILANCIO DI PREVISIONE 2015 Città di Albisola Superiore BILANCIO DI PREVISIONE 2015 Consiglio Comunale, 13 agosto 2015 VERSO UNO SCHEMA DI BILANCIO ARMONIZZATO.. L ARMONIZZAZIONE CONTABILE DEGLI ENTI TERRITORIALI IL QUADRO NORMATIVO

Dettagli

3^ Giornata di Corso. Relatore: Dr. PiersanteFabio

3^ Giornata di Corso. Relatore: Dr. PiersanteFabio 3^ Giornata di Corso Decreto Legislativo 118/2011 Relatore: Dr. PiersanteFabio Guida operativa D.Lgs. 118/2011 per l anno 2015 Enti NON Sperimentatori Riaccertamento dei residui e Gestione esigibilità

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2016/2018

BILANCIO DI PREVISIONE 2016/2018 REGIONE MARCHE 1 ASSEMBLEA LEGISLATIVA X LEGISLATURA DELIBERAZIONE LEGISLATIVA APPROVATA DALL ASSEMBLEA LEGISLATIVA REGIONALE NELLA SEDUTA DEL 23 DICEMBRE, N. 15 BILANCIO DI PREVISIONE 2016/2018 pdl 24

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE ESERCIZIO 2015 - ENTRATE

BILANCIO DI PREVISIONE ESERCIZIO 2015 - ENTRATE Fondo pluriennale vincolato per spese correnti (1) previsione di competenza quello PREVISIONI PREVISIONI (3) dell'anno 2015 dell'anno 2016 PREVISIONI dell'anno 2017 101.172,21 Fondo pluriennale vincolato

Dettagli

Contabilità Analitica per Missione Programma D.Lgs. 118/2011 Costi

Contabilità Analitica per Missione Programma D.Lgs. 118/2011 Costi Contabilità Analitica per Missione Programma D.Lgs. 118/2011 Costi 01 Servizi istituzionali, generali e di gestione 01 Organi istituzionali Beni e servizi costo: 157.246,06 Beni e servizi costo: 16.519.667,82

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE ARMONIZZATO 2015/2017

BILANCIO DI PREVISIONE ARMONIZZATO 2015/2017 Allegato "G" COMUNE DI PARABIAGO PROVINCIA DI MILANO PARABIAGO P.ZA VITTORIA, 7 01059460152 01059460152 BILANCIO DI PREVISIONE ARMONIZZATO 2015/2017 Bilancio di Previsione Armonizzato 2015-2017 (Allegati)

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2015 SPESE

BILANCIO DI PREVISIONE 2015 SPESE DEFINITIVE DISAVANZO DI AMMINISTRAZIONE (1) 0,00 0,00 0,00 09 Sviluppo sostenibile e tutela del territorio e dell'ambiente 0905 Programma 05 Aree protette, parchi naturali, protezione naturalistica e forestazione

Dettagli

CONFRONTO CON LE REGIONI SPERIMENTATRICI SULL ARMONIZZAZIONE CONTABILE DELLE REGIONI

CONFRONTO CON LE REGIONI SPERIMENTATRICI SULL ARMONIZZAZIONE CONTABILE DELLE REGIONI CONFRONTO CON LE REGIONI SPERIMENTATRICI SULL ARMONIZZAZIONE CONTABILE DELLE REGIONI IL RISULTATO DI AMMINISTRAZIONE (SECONDO L ATTUALE PRINCIPIO APPLICATO) E costituito dal fondo di cassa esistente al

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE DI INIZIATIVA DELLA GIUNTA

DISEGNO DI LEGGE DI INIZIATIVA DELLA GIUNTA REGIONE BASILICATA DISEGNO DI LEGGE DI INIZIATIVA DELLA GIUNTA Bilancio di Previsione pluriennale per il triennio 2015-2017. Potenza, Dicembre 2014 * * * * * * * * * * Articolo 1 Stato di Previsione dell

Dettagli

IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato. IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE Promulga

IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato. IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE Promulga Parte I N. 4 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA - 31-1-2015 253 Parte I LEGGI, DECRETI E REGOLAMENTI DELLA REGIONE Legge Regionale 27 gennaio 2015, n. 6 BILANCIO DI PREVISIONE PLURIENNALE

Dettagli

COMUNE DI TERTENIA Provincia dell'ogliastra QUADRO GENERALE RIASSUNTIVO TRIENNIO 2015-2017

COMUNE DI TERTENIA Provincia dell'ogliastra QUADRO GENERALE RIASSUNTIVO TRIENNIO 2015-2017 QUADRO GENERALE RIASSUNTIVO TRIENNIO - CASSA ANNO DI RIFERIMENTO DEL BILANCIO COMPETENZA ANNO DI RIFERIMENTO DEL BILANCIO SPESE CASSA ANNO DI RIFERIMENTO DEL BILANCIO COMPETENZA ANNO DI RIFERIMENTO DEL

Dettagli

Indice. il contesto. i tagli. le tasse comunali. le linee guida. il bilancio

Indice. il contesto. i tagli. le tasse comunali. le linee guida. il bilancio Indice il contesto i tagli le tasse comunali le linee guida il bilancio 02 La crisi: meno risorse, meno investimenti, più domanda di servizi 03 La finanza dei comuni dal 2008 ad oggi: meno risorse, meno

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE ANNUALE ENTRATE

BILANCIO DI PREVISIONE ANNUALE ENTRATE Comune di Villa Collemandina Esercizio: 2015 BILANCIO DI PREVISIONE - ENTRATA Data: 20-08-2015 Pag. 1 BILANCIO DI PREVISIONE ANNUALE ENTRATE Fondo pluriennale vincolato per spese correnti Previsione di

Dettagli

Parte I LEGGI, DECRETI E REGOLAMENTI DELLA REGIONE

Parte I LEGGI, DECRETI E REGOLAMENTI DELLA REGIONE Parte I N. 14 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA - 30-4-2014 2399 Parte I LEGGI, DECRETI E REGOLAMENTI DELLA REGIONE Legge Regionale 30 aprile 2014, n. 9 BILANCIO DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2014 PARERE CONTABILE DEL RESPONSABILE DI RAGIONERIA

BILANCIO DI PREVISIONE 2014 PARERE CONTABILE DEL RESPONSABILE DI RAGIONERIA Allegato PR PROVINCIA DI SAVONA BILANCIO DI PREVISIONE 2014 PARERE CONTABILE DEL RESPONSABILE DI RAGIONERIA Dott.ssa Patrizia Gozzi A cura del Servizio Bilancio e Programmazione Finanziaria Il Dirigente

Dettagli

provincia di mantova IL BILANCIO DI PREVISIONE 2014

provincia di mantova IL BILANCIO DI PREVISIONE 2014 IL BILANCIO DI PREVISIONE 2014 IL BILANCIO DI PREVISIONE 2014 TITOLO ENTRATE CONSUNTIVO INIZIALE 2013 ASSESTATO PREVISIONI 2014 2012 2013 I ENTRATE TRIBUTARIE 46.007.613,60 41.930.191,00 42.752.620,96

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE ENTRATE 2015-2017

BILANCIO DI PREVISIONE ENTRATE 2015-2017 BILANCIO DI PREVISIONE ENTRATE - Fondo pluriennale vincolato per spese correnti previsione di competenza 0,00 2.499.348,11 Fondo pluriennale vincolato per spese in conto capitale previsione di competenza

Dettagli

LA SPERIMENTAZIONE DEI SISTEMI CONTABILI E DEGLI SCHEMI DI BILANCIO PREVISTI DALL ARTICOLO 36 DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 118 DEL

LA SPERIMENTAZIONE DEI SISTEMI CONTABILI E DEGLI SCHEMI DI BILANCIO PREVISTI DALL ARTICOLO 36 DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 118 DEL LA SPERIMENTAZIONE DEI SISTEMI CONTABILI E DEGLI SCHEMI DI BILANCIO PREVISTI DALL ARTICOLO 36 DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 118 DEL 2011 Il bilancio sperimentale per Missioni e Programmi Daniela Collesi -

Dettagli

Bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2008 e bilancio pluriennale 2008/ 2010 a legislazione vigente e programmatico

Bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2008 e bilancio pluriennale 2008/ 2010 a legislazione vigente e programmatico Bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2008 e bilancio pluriennale 2008/ 2010 a legislazione vigente e programmatico VOLUME III Bilancio pluriennale programmatico Quadro generale riassuntivo

Dettagli

LA SEZIONE OPERATIVA (SeO)

LA SEZIONE OPERATIVA (SeO) LA SEZIONE OPERATIVA (SeO) La SeO ha carattere generale, contenuto programmatico e costituisce lo strumento a supporto del processo di previsione definito sulla base degli indirizzi generali e degli obiettivi

Dettagli

Proposta di Legge regionale Bilancio di previsione per l anno finanziario 2013 e Pluriennale 2013/2015 SOMMARIO

Proposta di Legge regionale Bilancio di previsione per l anno finanziario 2013 e Pluriennale 2013/2015 SOMMARIO Proposta di Legge regionale Bilancio di previsione per l anno finanziario 2013 e Pluriennale 2013/2015 Preambolo SOMMARIO Art. 1 Art. 2 - Bilancio annuale - Bilancio pluriennale Art. 3 - Allegati ex art.

Dettagli

IL FONDO CREDITI DI DUBBIA ESIGIBILITA PAOLA MARIANI

IL FONDO CREDITI DI DUBBIA ESIGIBILITA PAOLA MARIANI IL FONDO CREDITI DI DUBBIA ESIGIBILITA PAOLA MARIANI UDINE 26 marzo 2011 IL FONDO CREDITI DI DUBBIA ESIGIBILITA Lo strumento individuato, dalla disciplina della sperimentazione, per impedire l accertamento

Dettagli

VERIFICA DEGLI EQUILIBRI

VERIFICA DEGLI EQUILIBRI VERIFICA DEGLI EQUILIBRI A. BILANCIO DI PREVISIONE 2005 1.Verifica pareggio finanziario ed equivalenza dei servizi per c/terzi Il bilancio rispetta, come risulta dal seguente quadro generale riassuntivo

Dettagli

Comune di Campegine Provincia di Reggio nell Emilia

Comune di Campegine Provincia di Reggio nell Emilia Comune di Campegine Provincia di Reggio nell Emilia PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 37 DEL 25/07/2014 OGGETTO: EMENDAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 2014 2016. PREMESSO: che il Consiglio

Dettagli

COMUNE DI TEULADA PROVINCIA DI CAGLIARI BILANCIO DI PREVISIONE ENTRATE

COMUNE DI TEULADA PROVINCIA DI CAGLIARI BILANCIO DI PREVISIONE ENTRATE Fondo pluriennale vincolato per spese correnti (1) previsione di competenza Fondo pluriennale vincolato per spese in conto capitale (1) previsione di competenza Utilizzo avanzo di Amministrazione previsione

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2014

BILANCIO DI PREVISIONE 2014 COMUNE DI _MOLINO DEI TORTI Provincia di _Alessandria PARERE DEL REVISORE DEI CONTI SULLA PROPOSTA DI: riapprovazione BILANCIO DI PREVISIONE 2014 E DOCUMENTI ALLEGATI Espresso il _07/07/2014 Richiesta

Dettagli

1^ Giornata di Corso. Dr. Piersante Fabio

1^ Giornata di Corso. Dr. Piersante Fabio 1^ Giornata di Corso Decreto Legislativo 118/2011 Dr. Piersante Fabio EVOLUZIONE DEL QUADRO NORMATIVO La disciplina dell armonizzazione dei sistemi contabili e deibilancidelleregioniedeglientilocalinelquadrodel

Dettagli

LA FINANZIARIA COMUNALE PER IL TRIENNIO 2014/2016. Assessorato alle Risorse economiche e finanziarie

LA FINANZIARIA COMUNALE PER IL TRIENNIO 2014/2016. Assessorato alle Risorse economiche e finanziarie LA FINANZIARIA COMUNALE PER IL TRIENNIO 2014/2016 Assessorato alle Risorse economiche e finanziarie Premessa Con la manovra di bilancio il Comune di Trezzo sull Adda è chiamato ad individuare i principali

Dettagli

Proposta di Legge regionale Bilancio di previsione per l anno finanziario 2015 e Pluriennale 2015/2017 SOMMARIO

Proposta di Legge regionale Bilancio di previsione per l anno finanziario 2015 e Pluriennale 2015/2017 SOMMARIO Proposta di Legge regionale Bilancio di previsione per l anno finanziario 2015 e Pluriennale 2015/2017 Preambolo SOMMARIO Art. 1 Art. 2 - Bilancio annuale - Bilancio pluriennale Art. 3 - Allegati ex art.

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 296 del 21 dicembre 2015 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 21 dicembre 2015

Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 296 del 21 dicembre 2015 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA. Roma - Lunedì, 21 dicembre 2015 Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 296 del 21 dicembre 25 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20b Legge 27--2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale -

Dettagli

Assessorato al Bilancio RELAZIONE AL RENDICONTO DELLA GESTIONE ESERCIZIO 2015. Consuntivo 2015 Pag. 1

Assessorato al Bilancio RELAZIONE AL RENDICONTO DELLA GESTIONE ESERCIZIO 2015. Consuntivo 2015 Pag. 1 Assessorato al Bilancio RELAZIONE AL RENDICONTO DELLA GESTIONE ESERCIZIO 2015 Consuntivo 2015 Pag. 1 Relazione illustrativa della Giunta al Rendiconto Esercizio 2015 Premessa L esercizio 2015 si conclude

Dettagli

Legge regionale 24 dicembre 2008, n. 32

Legge regionale 24 dicembre 2008, n. 32 Legge regionale 24 dicembre 2008, n. 32 Bilancio di Previsione 2009 e Pluriennale Triennio 2009 2011 (B. U. Regione Basilicata N. 60 del 29 dicembre 2008) Articolo 1 Stato di Previsione dell Entrata 1.

Dettagli

GESTIONE FINANZIARIA

GESTIONE FINANZIARIA GESTIONE FINANZIARIA SCELTE QUALIFICANTI Considerato che il bilancio di un Ente locale deve garantire equilibrio tra il rigore dei numeri e i bisogni dei cittadini, tra la necessità del raggiungimento

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE ALLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2015-2017. L organo di revisione TOMMASO MELE DINO MONTANARI

COMUNE DI BOLOGNA PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE ALLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2015-2017. L organo di revisione TOMMASO MELE DINO MONTANARI COMUNE DI BOLOGNA PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE ALLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2015-2017 L organo di revisione TOMMASO MELE DINO MONTANARI FILIPPO VITTORI VENENTI Bologna, 23/02/2015 1 Il Collegio

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2014

BILANCIO DI PREVISIONE 2014 COMUNE DI SURBO Provincia di Lecce PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2014 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE Comune di Surbo Collegio dei Revisori Verbale

Dettagli

COMUNE DI SAN CASCIANO VAL DI PESA BILANCIO DI PREVISIONE 2014-2015 - 2016 ENTRATE

COMUNE DI SAN CASCIANO VAL DI PESA BILANCIO DI PREVISIONE 2014-2015 - 2016 ENTRATE Pag. 1 BILANCIO DI PREVISIONE 2014-2015 - 2016 ENTRATE 2014 2015 2016 1.121.992,88 Titolo 1 Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 0101 Tipologia 101: Imposte tasse e proventi

Dettagli

COMUNE DI CAVALLINO BILANCIO DI PREVISIONE 2015-2016 - 2017 ENTRATE

COMUNE DI CAVALLINO BILANCIO DI PREVISIONE 2015-2016 - 2017 ENTRATE Pag. 1 BILANCIO DI PREVISIONE 2015-2016 - 2017 ENTRATE 2015 2016 2017 124.437,51 31.01 31.01 457.528,74 Titolo 1 Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 10101 Tipologia 101: Imposte

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2015-2017

BILANCIO DI PREVISIONE 2015-2017 Comune di Sesto Fiorentino PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 215-217 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE Dott. EROS CECCHERINI Presidente Dott.ssa Nadia Lazzarini

Dettagli

LA RELAZIONE CONTABILE

LA RELAZIONE CONTABILE LA RELAZIONE CONTABILE Struttura del Bilancio di Previsione Il bilancio di previsione comunale è il documento di indirizzo politicofinanziario con il quale il Consiglio Comunale, su proposta della Giunta,

Dettagli

Bilancio di Previsione esercizio finanziario 2014

Bilancio di Previsione esercizio finanziario 2014 Bilancio di Previsione esercizio finanziario 2014 La scadenza ordinaria per l approvazione del bilancio di previsione è stabilita al 31 dicembre di ogni anno (art. 151 del D. Lgs. n. 267/2000). Entro tale

Dettagli

COMUNE DI CORCIANO. Provincia di Perugia

COMUNE DI CORCIANO. Provincia di Perugia Oggetto: Parere del Responsabile dell Area Economico-Finanziaria ai sensi dell art. 153 del D.Lgs 267/2000. Bilancio di previsione anno 2014. Bilancio Pluriennale 2014/2016. Il sottoscritto Stefano Baldoni,

Dettagli

L ARMONIZZAZIONE CONTABILE DEGLI ENTI TERRITORIALI Corso di formazione istituzionale

L ARMONIZZAZIONE CONTABILE DEGLI ENTI TERRITORIALI Corso di formazione istituzionale L ARMONIZZAZIONE CONTABILE DEGLI ENTI TERRITORIALI Corso di formazione istituzionale Modulo n. 5 Il riaccertamento straordinario e il fondo pluriennale vincolato (ottobre 2014) STRUTTURA DELLA PRESENTAZIONE:

Dettagli

C O M U N E D I B E D U L I T A

C O M U N E D I B E D U L I T A NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DI PREVISIONE 2015-2017 La nota integrativa al bilancio costituisce allegato obbligatorio al documento di programmazione e viene redatta in conformità alle prescrizioni del

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2016 2018 NOTA INTEGRATIVA

BILANCIO DI PREVISIONE 2016 2018 NOTA INTEGRATIVA BILANCIO DI PREVISIONE 2016 2018 NOTA INTEGRATIVA Premessa Il principio contabile applicato concernente la programmazione di bilancio (allegato 4/1 del d.lgs. 118/2011) prevede, per gli enti che adottano

Dettagli

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA

ALLEGATO 4 ALTRI ENTI IN CONTABILITA' FINANZIARIA Prospetto di cui all'art. 8, comma 1,D.L. 66/2014 (enti in contabilità finanziaria) Bilancio di Previsione 2015 E I Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa 0 0 E II Tributi 0

Dettagli

Il DUP e il nuovo processo di programmazione negli EE.LL.

Il DUP e il nuovo processo di programmazione negli EE.LL. via Donatello, 9 - Milano www.farepa.it info@farepa.it Il DUP e il nuovo processo di programmazione negli EE.LL. Barzio, 15 settembre 2015 Dott. Marco Bertocchi m.bertocchi@farepa.it; www.farepa.it Argomenti

Dettagli

Relazione al bilancio di previsione Comune di Spilamberto (MO)

Relazione al bilancio di previsione Comune di Spilamberto (MO) febbraio 9 Relazione al bilancio di previsione 2015 Comune di Spilamberto (MO) 1. Il bilancio Il Bilancio di Previsione è il documento di programmazione e controllo dell'ente; deve assolvere contemporaneamente

Dettagli

Legge Regionale 30 dicembre 2010 n.34

Legge Regionale 30 dicembre 2010 n.34 CONSIGLIO REGIONALE DELLA BASILICATA Legge Regionale 30 dicembre 2010 n.34 Bilancio di Previsione per l Esercizio Finanziario 2011 e Bilancio Pluriennale per il Triennio 2011 2013. * * * * * * * * * *

Dettagli

SOMMARIO. - Bilancio annuale. - Bilancio pluriennale. Art. 4 - Disavanzo dell esercizio 2007

SOMMARIO. - Bilancio annuale. - Bilancio pluriennale. Art. 4 - Disavanzo dell esercizio 2007 SOMMARIO Art. 1 Art. 2 Art. 3 - Bilancio annuale - Bilancio pluriennale - Allegati Art. 4 - Disavanzo dell esercizio 2007 Art. 5 Art. 6 Art. 7 Art. 8 Art. 9 - Intervento per il Programma pluriennale degli

Dettagli

* * * * * * * * * * * *

* * * * * * * * * * * * CONSIGLIO REGIONALE DELLA BASILICATA Legge Regionale: Bilancio di Previsione per l Esercizio Finanziario 2009 e Bilancio Pluriennale per il Triennio 2009 2011. * * * * * * * * * * * * Articolo 1 Stato

Dettagli

28/07/2014. In collaborazione con. www.risorsecomuni.it 7 novembre 2013 / MILANO, Palazzo delle Stelline

28/07/2014. In collaborazione con. www.risorsecomuni.it 7 novembre 2013 / MILANO, Palazzo delle Stelline il BILANCIO dell Ente Locale e i vincoli del PATTO di STABILITA interno In collaborazione con 26 luglio 2014 / MILANO MILANO, Palazzo delle Stelline www.risorsecomuni.it 7 novembre 2013 / MILANO, Palazzo

Dettagli

Ministero dell Interno

Ministero dell Interno Ministero dell Economia e delle Finanze DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO di concerto con il Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI VISTO il decreto

Dettagli

IL FONDO PLURIENNALE VINCOLATO E IL RIACCERTAMENTO DEI RESIDUI

IL FONDO PLURIENNALE VINCOLATO E IL RIACCERTAMENTO DEI RESIDUI IL FONDO PLURIENNALE VINCOLATO E IL RIACCERTAMENTO DEI RESIDUI CINZIA SIMEONE 1 STRUTTURA DELLA PRESENTAZIONE: 1) DEFINIZIONE 2) IL FONDO PLURIENNALE NEL BILANCIO 3) IL RISULTATO DI AMMINISTRAZIONE 4)

Dettagli

Fare i conti per il patto e con il patto. Porto Sant Elpidio, Villa Baruchello, li 13/04/2012 Dott. Roberto Petrucci Dott.ssa Claudia Petrelli

Fare i conti per il patto e con il patto. Porto Sant Elpidio, Villa Baruchello, li 13/04/2012 Dott. Roberto Petrucci Dott.ssa Claudia Petrelli Fare i conti per il patto e con il patto Porto Sant Elpidio, Villa Baruchello, li 13/04/2012 Dott. Roberto Petrucci Dott.ssa Claudia Petrelli Il calcolo dell obiettivo La media triennale Le percentuali

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2015

BILANCIO DI PREVISIONE 2015 COMUNE DI CARBONERA Provincia di Treviso PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2015 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE MICHIELON dott. Guido Comune di Carbonera

Dettagli

FOCUS sul bilancio del Comune di Venezia

FOCUS sul bilancio del Comune di Venezia FOCUS sul bilancio del Comune di Venezia Incontro Teatro Toniolo Lunedì, 2 marzo 2015 1 Entrate da alienazioni patrimoniali Anno Accertamenti Incassi competenze+residui 2009 163.001.756,91 84.210.206,27

Dettagli

Comune di Santa Lucia di Piave (TV) BILANCIO 2011

Comune di Santa Lucia di Piave (TV) BILANCIO 2011 ENTRATE: PREVISIONE 2011 Quota avanzo dell'anno precedente (Titolo 0) 150.000,00 Entrate Tributarie (Titolo 1) 2.152.100,00 Entrate derivanti da contributi e trasferim. correnti dello Stato (Titolo 2)

Dettagli

Il bilancio degli enti locali

Il bilancio degli enti locali Il bilancio degli enti locali - Introduzione - I principi - La struttura del bilancio - Armonizzazione dei bilanci degli enti locali attenzione :fase di traduzione nel bilancio delle scelte politiche Tipologie

Dettagli

IN 10 PUNTI GIUGNO 2015

IN 10 PUNTI GIUGNO 2015 IN 10 PUNTI Per semplificare la lettura del Decreto legge 19 giugno 2015, n 78, Disposizioni urgenti in materia di enti territoriali, abbiamo ritenuto opportuno fornire agli amministratori e operatori

Dettagli

L armonizzazione della contabilità pubblica Gli schemi di bilancio

L armonizzazione della contabilità pubblica Gli schemi di bilancio L armonizzazione della contabilità pubblica Gli schemi di bilancio Giovanni Ravelli 1 Considerazioni preliminari Innanzitutto si attuano pienamente, nell ambito della rilevazione finanziaria, i principi

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO DI ACCOMPAGNAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE ARMONIZZATO ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE

DOCUMENTO TECNICO DI ACCOMPAGNAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE ARMONIZZATO ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE Comune di Modena 2015-2017 DOCUMENTO TECNICO DI ACCOMPAGNAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE ARMONIZZATO ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE Ex D.Lgs 118/2011 Approvato con Delibera di Giunta n. 107 del

Dettagli

IL CONTROLLO SUGLI EQUILIBRI FINANZIARI IN RELAZIONE ALL ANDAMENTO ECONOMICO-FINANZIARIO DEGLI ORGANISMI GESTIONALI ESTERNI

IL CONTROLLO SUGLI EQUILIBRI FINANZIARI IN RELAZIONE ALL ANDAMENTO ECONOMICO-FINANZIARIO DEGLI ORGANISMI GESTIONALI ESTERNI IL CONTROLLO SUGLI EQUILIBRI FINANZIARI IN RELAZIONE ALL ANDAMENTO ECONOMICO-FINANZIARIO DEGLI ORGANISMI GESTIONALI ESTERNI (P. Fiumara) 1 QUADRO DI RIFERIMENTO DEGLI EQUILIBRI FINANZIARI 1. Equilibrio

Dettagli

provincia di mantova IL BILANCIO DI PREVISIONE 2015

provincia di mantova IL BILANCIO DI PREVISIONE 2015 IL BILANCIO DI PREVISIONE 2015 IL BILANCIO DI PREVISIONE 2015 TITOLO ENTRATE CONSUNTIVO INZIALE 2014 ASSESTATO PREVISIONE 2015 2013 2014 I ENTRATE TRIBUTARIE 42.553.589,67 40.649.286,00 40.394.962,43 39.955.669,42

Dettagli

Città di Fabriano CONSIGLIO COMUNALE

Città di Fabriano CONSIGLIO COMUNALE ( 174 20/11/2012) Oggetto: VARIAZIONE AL BILANCIO ANNUALE DI PREVISIONE PER L ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 - ASSESTAMENTO GENERALE DI BILANCIO Premesso: IL - che con iberazione Consiglio Comunale n. 56 26/07/2012

Dettagli

X LEGISLATURA 15 A Seduta Lunedì 28 dicembre 2015

X LEGISLATURA 15 A Seduta Lunedì 28 dicembre 2015 X LEGISLATURA 15 A Seduta Lunedì 28 dicembre 2015 Deliberazione n. 82 (Estratto del processo verbale) OGGETTO: Legge regionale - Bilancio di previsione finanziario della Regione Calabria per gli anni 2016-2018.

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2014 E PLURIENNALE 2014-2016

BILANCIO DI PREVISIONE 2014 E PLURIENNALE 2014-2016 BILANCIO DI PREVIONE 2014 E PLURIENNALE 2014-2016 Elementi obbligatori che costituiscono il contenuto minimo del parere redatto dall organo di revisione economico-finanziaria ai sensi dell articolo 43

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE PLURIENNALE PER IL TRIENNIO 2016/2018" IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato. IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE Promulga

BILANCIO DI PREVISIONE PLURIENNALE PER IL TRIENNIO 2016/2018 IL CONSIGLIO REGIONALE ha approvato. IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE Promulga 770 N. 6 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE BASILICATA - 9-2-2016 Parte I Legge Regionale 9 febbraio 2016, n. 4 BILANCIO DI PREVISIONE PLURIENNALE PER IL TRIENNIO 2016/2018" IL CONSIGLIO REGIONALE ha

Dettagli

OGGETTO. VARIAZIONE DI RIEQUILIBRIO E ASSESTAMENTO DEL BILANCIO DI PREVISIONE 2015/2017 E DI VERIFICA DELLO STATO DI ATTUAZIONE DEI PROGRAMMI

OGGETTO. VARIAZIONE DI RIEQUILIBRIO E ASSESTAMENTO DEL BILANCIO DI PREVISIONE 2015/2017 E DI VERIFICA DELLO STATO DI ATTUAZIONE DEI PROGRAMMI OGGETTO. VARIAZIONE DI RIEQUILIBRIO E ASSESTAMENTO DEL BILANCIO DI PREVISIONE 2015/2017 E DI VERIFICA DELLO STATO DI ATTUAZIONE DEI PROGRAMMI IL CONSIGLIO COMUNALE Premesso che: con delibera del Consiglio

Dettagli

Piano degli indicatori di bilancio Indicatori sintetici Rendiconto esercizio.

Piano degli indicatori di bilancio Indicatori sintetici Rendiconto esercizio. Allegato n. 2a Indicatori sintetici esercizio. 1 TIPOLOGIA INDICATORE Rigidità strutturale di bilancio 1.1 Incidenza spese rigide (ripiano disavanzo, personale e debito) su entrate correnti DEFINIZIONE

Dettagli

Città di Fabriano CONSIGLIO COMUNALE

Città di Fabriano CONSIGLIO COMUNALE ( 199 19/11/2013) OGGETTO: ESTINZIONE ANTICIPATA DI MUTUI CONTRATTI CON LA CASSA DEPOSITI E PRESTITI SPA E VARIAZIONE DI BILANCIO AI SENSI DELL ART. 175, COMMA 2 E 3 DEL D.LGS. 267/2000. PREMESSO che:

Dettagli

COMUNE DI LAURIA. L Assessore al Bilancio Rocco Fabrizio Boccia

COMUNE DI LAURIA. L Assessore al Bilancio Rocco Fabrizio Boccia COMUNE DI LAURIA Bilancio Armonizzato Il FONDO PLURIENNALE VINCOLATO - esempio In sede di programmazione per l esercizio x, il Comune decide di realizzare la ristrutturazione di una scuola

Dettagli

COMUNE DI BORGOSATOLLO Provincia di Brescia Il Ragioniere comunale

COMUNE DI BORGOSATOLLO Provincia di Brescia Il Ragioniere comunale 1- Risultato di esercizio. COMUNE DI BORGOSATOLLO Provincia di Brescia Il Ragioniere comunale Relazione al Rendiconto di gestione Esercizio 2012 La gestione economico-finanziaria dell anno 2012 si è conclusa

Dettagli

Sommario. 1. Verifica pareggio finanziario ed equivalenza dei servizi per c/terzi

Sommario. 1. Verifica pareggio finanziario ed equivalenza dei servizi per c/terzi Sommario Comune di Casagiove VERIFICHE PRELIMINARI VERIFICHE DEGLI EQUILIBRI EQUILIBRI GESTIONE DELL ESERCIZIO 2014 AVVIO DELLA ARMONIZZAZIONE BILANCIO DI PREVISIONE 2015 1. Verifica pareggio finanziario

Dettagli

REGOLAMENTO DI CONTABILITA (Testo aggiornato al 13/07/2015)

REGOLAMENTO DI CONTABILITA (Testo aggiornato al 13/07/2015) REGOLAMENTO DI CONTABILITA (Testo aggiornato al 13/07/2015) A CURA DI: PAOLO GROS, ROCCO FESTA, MARCO SIGAUDO REGOLAMENTO DI CONTABILITA Sommario CAPO I ASPETTI GENERALI... 6 TITOLO I FINALITA E CONTENUTO...

Dettagli

Risultati differenziati applicati al bilancio regionale ed equilibrio di bilancio dal 2006 al 2009

Risultati differenziati applicati al bilancio regionale ed equilibrio di bilancio dal 2006 al 2009 Risultati differenziati applicati al bilancio regionale ed equilibrio di bilancio dal 2006 al 2009 Servizio Analisi Economica, Statistica e Monitoraggio INDICE Classificazione del bilancio pag. 4 Equilibrio

Dettagli

Riaccertamento residui. di Elisabetta Civetta. 11 novembre Sala Convegni ODCEC Milano

Riaccertamento residui. di Elisabetta Civetta. 11 novembre Sala Convegni ODCEC Milano Riaccertamento residui di Elisabetta Civetta 11 novembre Sala Convegni ODCEC Milano Residui attivi e passivi Ai fini della formazione del rendiconto dell esercizio n-1, possono essere conservati: - tra

Dettagli

BILANCIO DI PREVISIONE 2015/2017

BILANCIO DI PREVISIONE 2015/2017 UNIONE RENO GALLIERA PARERE DELL ORGANO DI REVISIONE SULLA PROPOSTA DI BILANCIO DI PREVISIONE 2015/2017 E DOCUMENTI ALLEGATI L ORGANO DI REVISIONE 1 VERIFICHE PRELIMINARI Il giorno 09 del mese di dicembre

Dettagli

LA COMPETENZA FINANZIARIA POTENZIATA

LA COMPETENZA FINANZIARIA POTENZIATA LA RIFORMA CONTABILE DEGLI ENTI TERRITORIALI LA COMPETENZA FINANZIARIA POTENZIATA D.LGS. 23 GIUGNO 2011 N. 118 CINZIA SIMEONE STRUTTURA DELLA PRESENTAZIONE: 1. LA COMPETENZA FINANZIARIA POTENZIATA 2. IL

Dettagli

COMUNE DI SAN MAURO TORINESE BILANCIO 2016-2018 NOTA INTEGRATIVA

COMUNE DI SAN MAURO TORINESE BILANCIO 2016-2018 NOTA INTEGRATIVA ALLEGATO 2) delib. G.C. N. 39/2016 COMUNE DI SAN MAURO TORINESE BILANCIO 2016-2018 NOTA INTEGRATIVA Premessa La programmazione è il processo di analisi e valutazione che, comparando e ordinando coerentemente

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 78 DEL 23-12-2009 REGIONE TOSCANA. Bilancio di previsione per l esercizio finanziario 2010 e pluriennale 2010 2012.

LEGGE REGIONALE N. 78 DEL 23-12-2009 REGIONE TOSCANA. Bilancio di previsione per l esercizio finanziario 2010 e pluriennale 2010 2012. LEGGE REGIONALE N. 78 DEL 23-12-2009 REGIONE TOSCANA Bilancio di previsione per l esercizio finanziario 2010 e pluriennale 2010 2012. Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA N. 55 del 31 dicembre

Dettagli