ASTRA CARTA DEL SERVIZIO. cooperativa Astra onoranze funebri dal Numero verde Astra Società Cooperativa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ASTRA CARTA DEL SERVIZIO. cooperativa Astra onoranze funebri dal 1949. Numero verde 800-772166. Astra Società Cooperativa"

Transcript

1 ASTRA cooperativa Astra onoranze funebri dal 1949 Astra Società Cooperativa Sede sociale: corso Giulio Cesare, Torino tel fax Sedi: via Monginevro, 161 bis Torino tel fax "L'Annunziata" Unità Locale della Cooperativa Astra corso Garibaldi, Venaria Reale (TO) tel fax Finanziamenti in sede CARTA DEL SERVIZIO Numero verde

2 La cooperativa 6. La storia 7. Il territorio 7. L identità La Carta del Servizio In più 10. Cos è la Carta, perché esiste 11. Il servizio funebre Astra 14. Tutte le tipologie di cerimonia 14. sepoltura in terra 15. sepoltura in loculo 16. sepoltura in tombe di famiglia 18. cremazione 19. sepoltura fuori Torino 20. esumazioni ed estumulazioni 22. pratiche generiche 24. altre tradizioni 25. Informazioni e contatti 26. Cimiteri di Torino 32. Standard di qualità 38. Gli altri servizi Astra 41. Le attività sociali

3 La differenza La differenza è nel fatto che Astra è una cooperativa. Che ha una storia di 60 anni. Che è profondamente legata al tessuto sociale della città. Che ha scelto di mantenere vivissimo questo legame, nell orizzonte di una comunità in continua evoluzione, dove le voci le lingue, le tradizioni, i riti sono sempre di più e sempre più articolate. Per Astra la trasparenza non è una novità, ma una radice. La forma societaria che ha scelto la cooperativa è fin dalle origini testimonianza di un fare e di un pensare condiviso, onesto, concreto e solidale. Molti di coloro che hanno incontrato Astra come clienti, anche in un momento difficile come è quello del lutto, hanno avuto modo di conoscere non solo una struttura seria e affidabile nella gestione del funerale, ma anche una realtà che offre altre opportunità di servizi a supporto della famiglia, nella sua vita quotidiana e sociale. Servizi legali e fiscali per la gestione di successioni, dichiarazioni dei redditi e altre pratiche amministrative. Soccorso, assistenza, organizzazione domestica, attività nel tempo libero, riflessioni sul divenire del territorio e dell umanità che ne disegna lo spazio. Astra è una scelta di valore democratico, di valore etico, di sicurezza e di totale aderenza alla realtà delle persone. Il Presidente 3

4 La cooperativa

5 La storia Astra, fondata nel 1949, è fin dalle origini uno dei soggetti attivi nell ambito del movimento cooperativo torinese, che rappresenta una delle anime culturali della città. Cresciuta per dare testimonianza concreta di quegli ideali di solidarietà e uguaglianza che ne avevano ispirato la costituzione, Astra ha avuto e continua a mantenere vivissimo il proprio radicamento territoriale, così come i sentimenti di vicinanza e l immediata empatia verso il mondo del lavoro e dell associazionismo da cui provengono molti dei soci. I numeri, al di là di ogni parola di commento, esprimono i risultati di questo sforzo nella sua continuità: 6500 soci, tre sedi, 600 famiglie che mediamente scelgono ogni anno la cooperativa. Un attenzione al cliente che ha portato a pubblicare la carta del Servizio già nel 2001, un atto d avanguardia, sull orizzonte di quei valori di trasparenza e di continuo monitoraggio della qualità che orientano attualmente le policy aziendali più evolute e le realtà di servizio pubbliche e private. Il territorio Astra ha una territorialità forte. Le radici torinesi, vissute anche sul piano culturale, oltre che nell attività, entrano fortemente nella personalità della cooperativa, nel suo sguardo attento al divenire sociale, al mutare e al permanere di elementi che fanno di ogni quartiere una microcomunità dotata di identità propria. Astra ha un bacino d utenza che proviene da tutta la città, ma desidera sottolineare il legame particolarmente profondo con alcune aree urbane, dalle origini a oggi, che ha connotato la crescita e il consolidamento della cooperativa. Quartieri storici, come Falchera-Rebaudengo, Madonna di Campagna, Mirafiori, Lucento, Barriera di Milano, Borgo Vittoria sono i titoli di capitoli che narrano storia e presente di Astra. E poi c è Venaria, la terza sede, dove Astra sta sviluppando la propria attività. L identità Essere una cooperativa comporta una politica di prezzi molto attenta e orientata alla convenienza, la scelta di offrire ai soci opportunità di risparmio interessanti, qualora aderiscano al programma Prestito Sociale, e il costante obiettivo di serietà, qualità, trasparenza, discrezione, umanità. Sono questi i valori che ispirano l organizzazione e che le danno un impronta, nel lavoro concreto come nella relazione con le persone che si rivolgono all agenzia nel momento delicato e doloroso del lutto. 6 7

6 La Carta del Servizio

7 Cos è la Carta, perché esiste La Carta del Servizio è un documento semplice che contiene informazioni chiare, dettagliate, trasparenti, sulle attività di onoranze funebri svolte dalla cooperativa Astra. La pubblicazione dichiara gli standard di qualità del servizio che la Società si impegna a rispettare, le normative in cui è tenuta ad operare, e illustra le modalità di ogni tipo di cerimonia, così che le famiglie possano scegliere in piena consapevolezza il tipo di sepoltura che desiderano per il loro caro, nel rispetto della sua dignità e delle proprie disponibilità. Il servizio funebre Astra Premessa legale sul cimitero di sepoltura La famiglia può seppellire il proprio caro nel comune che desidera, previa autorizzazione del comune stesso. Per le persone decedute in Torino, che vengono sepolte in Torino, il Comune ha diviso la città in zone; ad ogni zona viene assegnato un cimitero ed in esso devono essere sepolti coloro che vi sono residenti. Eccezioni La salma, i resti e le ceneri di una persona possono essere sepolti in un altro cimitero cittadino, diverso da quello del comune di appartenenza, in una serie di possibili circostanze: 1. se il defunto ha un parente stretto (coniuge, genitore, figlio, fratello) sepolto in un altro cimitero cittadino come salma o ceneri entro 10 anni dal decesso. I resti e le ceneri del defunto possono sempre essere sepolti nel cimitero del parente stretto; 2. se un parente stretto è residente in una zona che dipende da un altro cimitero; 3. se la famiglia ha una tomba di famiglia in quel cimitero; 4. se si opta per la cremazione, che consente la sepoltura delle ceneri al Cimitero monumentale; 5. quando, per carenza di posto nel proprio cimitero, il comune dia disponibilità alla sepoltura anche in altri cimiteri; 6. quando, facendo pagare un supplemento di tariffa, il comune dia la disponibilità alla sepoltura di salme anche in cimiteri cittadini diversi da quello di appartenenza

8 Scelta dell Impresa Premessa legale: i diritti della famiglia In nessuna situazione e in nessun luogo (ospedale, casa di cura, casa di riposo, clinica, domicilio) si è vincolati, o peggio, obbligati alla scelta di una determinata impresa. La famiglia del deceduto è sempre nel diritto di fare intervenire l impresa che ha liberamente scelto. NEGLI OSPEDALI NON ESISTONO IMPRESE DI TURNO. Consiglio della cooperativa Diffidate sempre di estranei che insistono nell orientarvi alla scelta di un impresa: molto spesso vogliono approfittarne. Standard di servizio: reperibilità Astra è reperibile 24 ore su 24 tutti i giorni dell anno, sia feriali che festivi senza sovrapprezzo. Componendo il numero telefonico un incaricato sarà subito a vostra completa disposizione. È inoltre disponibile un filo diretto al numero verde , dedicato alle chiamate relative a richiesta di preventivi e a qualsiasi altra informazione sui servizi funebri. Standard di servizio: completezza del servizio 2. posizionare il tavolino con l album delle partecipazioni al proprio domicilio, o in ospedale, e davanti alla chiesa. 3. fornire l autofurgone funebre e il personale qualificato per il trasporto della salma. 4. contattare il parroco per la funzione funebre, fissare il giorno e l ora del funerale; 5. gestire tutte le pratiche burocratiche municipali, ospedaliere o presso la società della cremazione; 6. anticipare, per conto della famiglia del defunto, gli oneri dovuti a enti pubblici e privati; 7. pubblicare necrologi ed eventuali adesioni, ringraziamenti, anniversari. 8. far stampare e affiggere manifesti di partecipazione e ringraziamento; 9. ordinare i fiori, la banda musicale; 10. allestire camere ardenti in ospedale, a domicilio e in casa di cura, allestire ibernatori; 11. prenotare pullman o autovetture a noleggio, organizzare trasporti con autofurgone o per via aerea e prenotare posti passeggeri al seguito del defunto; 12. organizzare tutto quanto necessario per la sepoltura, nel campo comune in terra, nel loculo, nella tomba di famiglia, per la cremazione; 13. seguire la cerimonia funebre sino al cimitero, alla tumulazione della salma o alla cremazione e accompagnare i familiari alla successiva consegna e tumulazione delle ceneri; 14. procurare e consegnare i certificati di morte per il disbrigo delle pratiche di successione, pensione, etc. e assistere per l espletamento delle stesse; 15. ordinare e stampare ricordini e biglietti di ringraziamento; 16. accompagnare e supportare nella scelta e nel completamento della lapide definitiva. Tutti i servizi elencati devono essere compresi nel prezzo concordato per il funerale. Finanziamenti in sede. La completezza del servizio e la piena disponibilità rappresentano un importante standard qualitativo dell attività. Concretamente, garantire questo standard significa: 1. ascoltare le esigenze del cliente e su questa base consigliarlo nella scelta del tipo di sepoltura, del feretro e dell eventuale urna cineraria, occuparsi della sistemazione della salma; 12 13

9 14 Tutte le tipologie di cerimonia Sepoltura in terra. Per sepoltura in terra si intende l inumazione presso un cimitero municipale in fosse di circa 2,5 metri di profondità con feretro a norma di legge, in legno massello dolce (pino, abete, larice), dello spessore di 2 cm. senza cassa interna in zinco. Che cosa dice la legge Le sepolture in terra devono essere sempre disponibili per legge, in tutti i cimiteri dello stato italiano. Ogni comune stabilisce la durata della concessione della sepoltura in terra (da un minimo di 10 anni alla concessione perpetua). Nei cimiteri di Torino la durata della sepoltura è, per tutti, decennale, secondo i regolamenti dell anno Alla scadenza della concessione la salma verrà esumata e i resti saranno raccolti in una cassetta ossario e destinati, per libera scelta dei famigliari: a una celletta ossario municipale; all ossario comune; alla cremazione; oppure saranno: trasferiti in un altro comune; tumulati in una tomba di famiglia; tumulati nel loculo di un parente diretto. Lapide In occasione della sepoltura la famiglia, a propria scelta, pone la lapide definitiva di commemorazione del defunto, che prevede i dati anagrafici, l epitaffio, un vasetto porta fiori, un lumino votivo, una fotoceramica con cornice, un simbolo religioso o personale. Costi Ogni comune stabilisce una tariffa per la concessione della sepoltura (in alcuni casi è gratuita, ma il costo può variare ampiamente a seconda del comune). La sepoltura gratuita nel comune di Torino è dovuta solo ai cittadini indigenti. Questa sepoltura e la cremazione sono le sepolture più economiche. Sepoltura in loculo. Che cosa dice la legge Per sepoltura in loculo si intende la tumulazione in un cimitero in loculi - detti anche colombari - di un feretro per legge di legno massello (larice, castagno, noce, rovere, olmo, etc.) con spessore minimo di 3 cm., con cassa interna in zinco stampato, sigillata a fuoco prima del funerale. I loculi sono dati in concessione dal comune per un numero di anni stabiliti a sua discrezione. Attualmente il comune di Torino ha stabilito per i cimiteri cittadini un periodo di 40 anni uguale per tutti i tipi di loculi. La concessione dei loculi nei vari cimiteri è legata alla disponibilità del momento, sia per la localizzazione, che per le file ed è a discrezione del comune quali loculi vendere e con quali criteri (ad esempio vendere solo i porticati, etc.). Lapide La lapide definitiva, come per la sepoltura in terra, prevede i dati anagrafici, l epitaffio, il vasetto portafiori, la fotoceramica con cornice, il lumino, la croce. I loculi si distinguono Per l aspetto esterno: loculi di testa (lapide quadrata); loculi di fascia (lapide rettangolare). 15

10 16 Per la localizzazione: loculi seminterrati o sotterranei (Cimitero Monumentale e Cimitero Parco); loculi esterni (Cimitero Monumentale e Cimitero Parco); loculi monopiano o edicole esterni (Cimitero Monumentale, Sassi, Cavoretto, Abbadia di Stura); loculi porticati (Cimitero Monumentale e Cimitero Parco). Per l altezza del suolo: Prima e seconda (accessibili senza scale); Terza (difficilmente accessibile senza scala); Quarta, quinta (accessibili solo con la scala), Per il prezzo (dal più economico al più caro). Per tipo: loculi di testa (sotteranei, esterni, monoplano, edicole, porticati); loculi di fascia (sotterranei, esterni, monoplano, edicole, porticati). Per fila: quinta o super; quarta; prima; terza; seconda. Sepoltura in tomba di famiglia. Che cosa dice la legge Le sepolture di famiglia sono delle concessioni perpetue (tombe molto antiche in zone storiche del Cimitero Monumentale, Sassi, Abbadia di stura), o novantanovennali, del comune ad uno o più concessionari purchè appartenenti allo stesso nucleo familiare d origine. La concessione viene formalizzata mediante la stipu- lazione di un atto notarile a spese del concessionario e del pagamento di un canone novantanovennale al comune di Torino. Vi è l obbligo di presentazione entro sei mesi dall atto del progetto esecutivo dell opera da realizzare da parte di un impresa edile a libera scelta della famiglia tra quelle autorizzate a operare nei cimiteri cittadini. Ultimazione della tomba entro 30 mesi dalla notifica della avvenuta approvazione del progetto. La concessione della sepoltura non è un bene che si può vendere e comperare tra privati; rimane della famiglia, passa agli eredi del concessionario in caso di morte per tutto il tempo della concessione, al termine della quale può essere rinnovata dietro pagamento di nuovo canone, oppure ritorna al comune senza alcun indennizzo da parte dello stesso. Le salme tumulate da meno di 40 anni saranno traslate in loculi, quelle da più di 40 anni, i resti e le ceneri poste in ossario e cinerario comune. Hanno diritto ad essere sepolti nella tomba di famiglia: il concessionario, ascendenti, discendenti diretti (nonni, genitori, figli, nipoti, pronipoti ecc.) e rispettivi coniugi, previo consenso del concessionario/i; parenti fino al 6 grado, affini entro il 3 grado, persone facenti parte del nucleo famigliare anagrafico del concessionario. Il servizio Astra attiva tutta l assistenza necessaria per la sepoltura nella tomba di famiglia in occasione di un lutto, ma è a disposizione come consulente anche per la scelta, l acquisizione della concessione presso gli uffici municipali, la costruzione o la ristrutturazione di una tomba di famiglia. Tipi di sepolture Edicole o cappelle: costruzioni fuori terra con un massimo di 12 loculi e cellette fuori terra e 12 in camera sotterranea; monumenti o cripte: costruzione di loculi in una camera sotterranea con soprastante lapide architettonica di valore artistico; sterro: area di famiglia vincolata a sole sepolture in terra; feretro: come nei loculi, in legno massello di cm 3 minimo con cassa zincata interna che viene sigillata a fuoco ammissione nella sepoltura. 17

11 18 Sepoltura con cremazione della salma. Che cosa dice la legge, che cosa dice la Chiesa Cattolica. La cremazione è un rito civile ed antico, simbolo di purificazione, di liberazione dello spirito e dell immortalità dell anima. La Chiesa Cattolica consente liberamente la cremazione dal A Torino è scelta in oltre il 20% dei funerali. Per scegliere la cremazione è necessario ai sensi del regolamento di polizia mortuaria : dichiarare la propria volontà in atto notarile; dichiarare la propria volontà ai parenti che congiuntamente dovranno certificarla di persona in una istanza da presentare al comune ove è avvenuto il decesso; essere iscritto ad una associazione per la cremazione, legalmente riconosciuta e senza scopi di lucro, come la Società per la Cremazione di Torino (Socrem). La sepoltura con cremazione è quella più economica. Nella sepoltura con cremazione il feretro è in legno dolce di cm 2 di spessore senza cassa zincata interna. Il rito funebre viene celebrato con il feretro, successivamente la salma viene portata al tempio crematorio, una volta effettuata la cremazione le ceneri sono depositate in una apposita urna che vi può essere fornita da Astra. Le ceneri sono consegnate alla famiglia nei giorni successivi, appena possibile, e portate: in una celletta nel tempio crematorio 99/ale; in una celletta municipale 40/ale o 99/ale; nel loculo di un parente (coniuge, genitori, figli, fratelli, sorelle ); nel cinerario comune; nel tempio crematorio, in attesa della dispersione in natura;. L Associazione Socrem L appartenenza all associazione Socrem costituisce, di fronte alla legge, prova della volontà di essere cremati. La Socrem esercita quotidianamente questo ruolo convalidando la volontà dei propri soci presso i rispettivi comuni di residenza e ve- rificando, mediante controlli anagrafici incrociati con i propri archivi informatici, che la cremazione dei propri soci sia richiesta al momento della morte. Presso gli uffici Astra si possono trovare tutte le informazioni, la modulistica, le tariffe e l assistenza gratuita per l iscrizione alla cremazione e per l acquisto delle cellette, che possono essere richieste già in vita. Socrem è in corso Novara 147 b, tel Sepoltura fuori Torino. Sepoltura di salme decedute fuori Torino Se il vostro caro manca fuori città, può essere sepolto in Torino, se la richiesta di autorizzazione risponde a uno dei criteri elencati in questa pagina. Ogni famiglia può seppellire il proprio caro in qualsiasi cimitero fuori Torino a condizione che il comune di sepoltura dia l autorizzazione all ammissione della salma proveniente da altra città. Questa autorizzazione dipende dal regolamento comunale, che normalmente concede la sepoltura: se il defunto è residente nel comune; se il decesso avviene nel comune, anche se diverso da quello di residenza; se è nato o è stato residente in passato in quel comune; se ha un parente stretto residente in quel comune; se la famiglia ha una tomba di famiglia; se in vita il defunto aveva già acquistato per sé un loculo; se nel cimitero è sepolto un parente di 1 grado (coniuge, genitori, figli); se il comune concede l autorizzazione alla sepoltura previo pagamento di un diritto supplementare. Il servizio Astra, se richiesto dalla famiglia, provvede a contattare il comune di sepoltura, che si trovi in Italia o all estero, per ottenere le autorizzazioni necessarie, sbrigare tutte le pratiche burocratiche, pagare eventuali diritti municipali, affiggere i manifesti di par- 19

12 20 tecipazione e ringraziamento, organizzarne il trasporto, il funerale in parrocchia al paese e la sepoltura al cimitero, e per provvedere al completamento della lapide. Il servizio Astra anche in questo caso può provvedere a tutte le incombenze necessarie al disbrigo pratiche, al trasporto e sepoltura da qualsiasi città italiana o paese straniero. Esumazioni e estumulazioni. Per esumazione ed estumulazione si intende lo spostamento di una salma, di resti o ceneri già sepolti in un cimitero in occasione di un altra sepoltura. Esumazione ordinaria Con esumazione ordinaria si intende lo spostamento della salma dalla terra per scadenza dei tempi della concessione municipale (es. campo decennale a Torino) con: Riduzione a resti con raccolta delle ossa in una cassettina ossario e successiva tumulazione della stessa in cellette o nei loculi di parenti stretti, sia municipali o di tombe di famiglia; Riduzione e cremazione dei resti, raccolta delle ceneri in urne e successiva tumulazione in cellette o dispersione delle ceneri nel cinerario comune o in natura quando la legge lo consentirà. Estumulazione ordinaria È lo spostamento di salma, resti, ceneri per scadenza dei tempi della concessione municipale del loculo o della celleta (es. loculo o celletta quarantennale a Torino) con: Riduzione a resti Riduzione e cremazione dei resti (sistemazione dei resti e ceneri come esumazione ordinaria). Salme indecomposte Qualora nel corso dell esumazione la salma venga trovata parzialmente o totalmente decomposta: La salma viene posta in terra per 5 anni per la mineralizzazione (riduzione a resti); questa soluzione è costosa in Torino, per gli elevati diritti municipali applicati dal comune; La salma può essere cremata e le ceneri poste in celletta o in loculo di parente stretto, o disperse nel cinerario comune, o conservate, in attesa della legge sulla dispersione in natura (soluzione complessivamente più economica); Il defunto può essere traslato nel cimitero di un altro comune come salma, previo cambio del feretro, trasporto con auto funebre e sistemazione in un loculo o in tomba di famiglia (la soluzione più cotosa). Esumazione ed estumulazione straordinaria di salma Si tratta dello spostamento di una salma dalla terra, da loculo municipale o in tomba di famiglia, prima della scadenza del tempo della concessione municipale (in Torino 10 o 15 anni per la terra e 40 per i loculi). Lo spostamento si effettua: nello stesso cimitero o nei cimiteri cittadini per avvicinare il defunto ad un parente stretto; per trasferire il defunto in un altro comune. La salma deve essere trasportata solo come salma in una cassa zincata e con auto funebre. Non è ammessa la riduzione a resti. Estumulazione straordinaria di resti o ceneri È lo spostamento di resti o ceneri da cellette municipali o da tomba di famiglia, prima della scadenza del termine della concessione municipale (in Torino da 40 a 90 anni). Lo spostamento si effettua: nello stesso cimitero o in cimiteri cittadini; nel cimitero di un altro comune. 21

13 I resti o le ceneri devono essere spostati in apposite cassettine zincate o in urne cinerarie. Il trasporto non necessita di auto funebre. La famiglia può trasferire al cimitero di destinazione il proprio caro con qualsiasi mezzo di locomozione preferisca (automobile, aereo, treno, ecc.). Inoltre la cooperativa Astra vanta una convenzione con la compagnia di assicurazioni Unipol per offrire condizioni vantaggiose sulle polizze stipulate dai propri soci. Anche per le estumulazioni il servizio funebre Astra è a disposizione per ogni necessità. Pratiche municipali Alla scadenza della concessione il comune di Torino pone un cartello ai margini del campo in scadenza con l avviso: campo in scadenza presentarsi agli uffici cimiteriali per il disbrigo delle pratiche di esumazione. In alcuni casi vi è anche una data come termine ultimo per la presentazione. Il parente può rivolgersi agli uffici e occuparsi personalmente di seguire tutto l iter burocratico e pagare le relative spese, oppure rivolgersi alla cooperativa che, fra gli altri servizi, si occupa dell organizzazione della esumazione, dell assistenza per l esumazione, la sistemazione dei resti o della salma indecomposta, il completamento della lapide, il pagamento di tutti gli oneri necessari. Pratiche generiche. Parlando sempre di servizi alle persone, un capitolo a sé riguarda l attività di consulenza fiscale e pensionistica, svolta da Astra nei confronti degli associati, con specifiche assistenze e competenze per la compilazione della dichiarazione dei redditi, per il disbrigo delle pratiche pensionistiche ad ogni livello, compresa la domanda di reversibilità o la cessazione dell erogazione della pensione, delle pratiche di successione. È di recente costituzione un servizio di assistenza legale, con la collaborazione di un affermato studio torinese, per tutte le pratiche complesse che richiedono competenze civilistiche

14 Altre tradizioni. Nell ambito della propria attività di servizi funebri, Astra si impegna, nei limiti consentiti dalle normative di Legge e dai vincoli stabiliti dalle istituzioni del territorio, ad andare incontro ai desideri di tutte le famiglie che si rivolgono alla cooperativa per l organizzazione del rito funebre di un caro che hanno perduto, quale che sia la loro confessione, tradizione, e provenienza. L impronta storicamente democratica della cooperativa, rende immediato l impegno di adeguamento a un tessuto sociale che muta rapidamente e che si presenta sempre più ricco dal punto di vista etnico e culturale. Il rispetto di ogni differenza e minoranza è alla base stessa dei valori di Astra, tra le realtà capaci di organizzare cerimonie improntate a tradizioni differenti. Informazioni e contatti Astra Società Cooperativa ha tre sedi Sede sociale c.so Giulio Cesare, Torino tel fax Agenzia Via Monginevro. 161 bis Torino tel fax Agenzia di Venaria Unità locale L'Annunziata Corso Garibaldi, Venaria Reale (Torino) tel. 011/ fax 011/ Finanziamenti in sede Filo diretto per preventivi e chiamate per servizi funebri (numero verde) 24 25

15 Informazioni sui Cimiteri Torinesi Cimitero Monumentale Cimitero Parco Corso Novara, 135 Tel Via Bertani, 80 Tel Orari estivi 21 marzo-5 novembre. Accessi ore 8.30/17.30, chiusura ore 18.00, lunedì chiuso. Orari invernali 6 novembre-20 marzo. Accessi ore 8.30/16.00, chiusura ore 16.30, lunedì chiuso. Servizio Cortesia Trasporto di persone con difficoltà motorie con minibus elettrico. Dal lunedì al sabato ore 8.30/16.30, domenica ore 8.30/13.00, ore14.00/ URP Ufficio Relazioni con il Pubblico. Rilascio Permessi Auto Giornalieri Corso Novara, 135, tel e Dal lunedì al giovedì ore 8.30/13.00, venerdì ore 8.30/ Collegamenti GTT Bus Gli uffici cimiteriali e la gestione dei cimiteri cittadini sono a cura di A.F.C. Torino SPA. Orari estivi 21 marzo-5 novembre. Accessi ore 8.30/17.30, chiusura ore 18.00, lunedì chiuso. Orari invernali 6 novembre-20 marzo. Accessi ore 8.30/16.00, chiusura ore 16.30, lunedì chiuso. Servizio Cortesia Trasporto di persone con difficoltà motorie con minibus elettrico. Dal lunedì al sabato ore 8.30/16.30, domenica ore 8.30/13.00, ore14.00/ URP Ufficio Relazioni con il Pubblico Rilascio Permessi Auto L ufficio è aperto al pubblico per qualsiasi informazione e per modalità di rilascio dei permessi di circolazione all interno del cimitero. Tel Dal martedì al giovedì ore 8.30/13.00, venerdì ore 8.30/12.30, ore /15.30, sabato ore 8.30/ Collegamenti GTT Bus 5 barrato 74. Bus interno dalle ore 8.30 ogni 15 minuti con partenza dalla porta centrale. Gli uffici cimiteriali e la gestione dei cimiteri cittadini sono a cura di A.F.C. Torino SPA

16 Cimitero Monumentale di Torino corso Regio Parco corso Novara Tempio Crematorio via Zanella Cinerario Comune via Varano Ingresso Ampliazioni Fabbricati Primitivo 3 Ampliazione 7 Ampliazione Tempio crematorio Edicole 1 Ampliazione 4 Ampliazione 8 Ampliazione Campo evangelico 2 Ampliazione 5 Ampliazione Campi israeliti 28 29

17 Cimitero Parco via Ingria via Bertani Collina della Memoria Ingresso Parco Campi loculi Campo evangelico via Pancalieri 30 Aree sepolture in terra Campo islamico 31

18 Carta del Servizio Riepilogo degli standard di qualità. Nella tabella che segue, Astra riepiloga i servizi che fornisce ai cittadini e ne dichiara gli standard di qualità, esprimendoli dove possibile in dati oggettivi e quantitativi. Pubblica inoltre il proprio listino prezzi e tutte le informazioni sull attività svolta, secondo le modalità scelte dalla cooperativa come corrette e qualitative. 1. Aspetti essenziali Per monitorare periodicamente la soddisfazione del cliente, Astra ha predisposto un modulo che il cliente stesso è invitato a compilare. Per essere chiari nella presentazione dei preventivi, è stata predisposta un informativa scritta con separazione dei servizi accessori a pagamento, chiaramente distinti dal funerale ordinario. La cooperativa, che conta 11 dipendenti, ha organizzato le proprie risorse umane secondo lo schema che segue: 2 unità in amministrazione 8 unità commerciali 1 persona rivolta al sociale Il Consiglio di Amministrazione è composto da 10 Consiglieri, compresi Presidente, Vicepresidente, 3 Sindaci revisori, 1 Probiviro. Astra comunica e promuove la propria attività tramite la Carta del Servizio, primo e più importante strumento di informazione e di orientamento per il cliente la campagna pubblicitaria di affissione annuale, di impronta istituzionale (fase lancio autunno 2007) il notiziario Astra Notizie, riservato ai soci della cooperativa. 2.L impresa L impresa dispone di una sede principale di 130 mq. e di due sedi distaccate, entrambe con uffici di 25 mq. È dotata di entrata senza barriere architettoniche per disabili. Contattando telefonicamente Astra, è possibile usufruire gratuitamente del parcheggio di proprietà nel cortile della sede principale. Le agenzie Astra sono in ogni caso raggiungibili con mezzi pubblici (segue elenco dei bus e altri mezzi con cui raggiungere le 3 sedi). Non sono previste maggiorazioni per eventuali chiamate notturne e/o festive. 3. Assetto organizzativo CDA Presidente D Vicepresidente Amministrazione Commerciale Sociale 4. I mezzi e gli strumenti Astra dispone di tre auto funebri di proprietà. In caso di necessità, previa richiesta esplicita, è in grado di procurare auto specifiche per parenti con problemi di deambulazione. Per i trasporti e l organizzazione del funerale in ogni sua fase, Astra si avvale di personale qualificato. Il personale utilizzato per i servizi funebri opera secondo standard di qualità, in quanto aggiornato periodicamente attraverso corsi di formazione specifici. La cooperativa svolge la propria attività con il supporto di ampia attrezzatura informatica. 5. Personale Gli impiegati della cooperativa Astra hanno partecipato a corsi di formazione curati da Feniof, Socrem-Fabretti e Csea Comune di Torino

19 6. Gestione del lutto Astra risponde ad ogni richiesta di istanze cerimoniali, anche appartenenti a confessioni religiose diverse da quella cattolica. Il personale necroforo opera secondo standard di qualità garantiti, traducibili in. utilizzo di una divisa appropriata e sempre curata. applicazione di criteri di puntualità e di contegno 7. Servizi offerti Nel caso di decessi presso nosocomi, Astra opera nel rispetto delle normative previste in materia di preparazione della salma. Su richiesta specifica, Astra è in grado di selezionare all esterno del proprio organico professionalità specifiche di supporto alle famiglie, come psicologi, assistenti sociali, o altri consulenti che possano facilitare la gestione del lutto in casi che presentino particolari criticità. Tali servizi aggiuntivi, a pagamento, vengono nettamente distinti dal preventivo relativo al funerale. 8. Il rapporto economico Astra dichiara di esibire il listino prezzi all utente. Il listino prezzi è chiaramente consultabile presso le agenzie della cooperativa, dove viene consegnato e spiegato al cliente nella massima trasparenza e semplicità. Quando entra in contatto con la famiglia, il responsabile dell agenzia prepara e consegna il preventivo scritto del funerale, in base al tipo di richiesta. A consuntivo vengono elencate tutte le voci della cerimonia, come da preventivo, e viene emessa una fattura su cui sono chiaramente distinte le voci di competenza di Astra e quelle di competenza del comune di riferimento. Fra le voci specifiche riferite ad Astra: costi auto funebre e squadra necroforica eventuali rimborsi chilometrici per trasporti fuori città eventuali costi per impiego della squadra necroforica fuori città forniture specifiche: ad esempio per personalizzazione cofano, maniglie, imbottiture, simboli religiosi, valvole, ecc. Astra specifica che fiori, necrologi e diritti comunali sono sempre considerati costi aggiuntivi. Quando viene presentato un pacchetto servizi, Astra indica ogni fornitura compresa nel pacchetto stesso, con precisione e completezza. Offerte pacchetto servizio Astra Servizio in Torino: Fornitura feretro, onorario per disbrigo pratiche, assistenza alla famiglia, trasporto e movimentazione salma. CAMPO COMUNE e CREMAZIONE: da un minimo di euro 1850,00 TUMULAZIONE: da un minimo di euro 1900,00 Servizio per fuori Torino/da fuori Torino importi come sopra più trasporto. Esumazione Ordinaria: Onorario più cassettina imbottita euro 250,00 Estumulazione straordinaria salma: Onorario più rivestimento in zinco euro 450,00 La cooperativa Astra è iscritta alla Lega Nazionale Cooperative e Mutue ed è iscritta all associazione di categoria Feniof. Astra offre ai suoi clienti la possibilità di finanziamenti finalizzati al pagamento dei funerali

20 In più

i servizi Cimiteriali IL FUnERARE E LA SEPOLTURA

i servizi Cimiteriali IL FUnERARE E LA SEPOLTURA i servizi Cimiteriali IL FUnERARE E LA SEPOLTURA AGEC gestisce i servizi Cimiteriali dal 1999, impegnandosi a garantire un servizio di qualità, nel rispetto del decoro e della riservatezza. Tutti i servizi

Dettagli

I SERVIZI FUNERARI. Uffi ci di Onoranze Funebri di Verona dalle alle Da lunedì a venerdì 8.30 17.00 Sabato 8.30 13.00 Domenica 9.00 12.

I SERVIZI FUNERARI. Uffi ci di Onoranze Funebri di Verona dalle alle Da lunedì a venerdì 8.30 17.00 Sabato 8.30 13.00 Domenica 9.00 12. I SERVIZI FUNERARI Tutti i servizi funerari Agec sono certifi cati ISO 9001. I servizi funerari sono costantemente monitorati attraverso indicatori di effi cacia e rilevazioni del grado di soddisfazione

Dettagli

I SERVIZI CIMITERIALI

I SERVIZI CIMITERIALI I SERVIZI CIMITERIALI Agec cura i servizi Cimiteriali dal 1999, impegnandosi a garantire un servizio di qualità, nel rispetto del decoro e della riservatezza. Tutti i servizi cimiteriali Agec sono certifi

Dettagli

SO.CREM - VARESE Società Varesina per la Cremazione c/o Palazzo Comunale Via Sacco 5 - Varese via Marcobi 10 Varese tel 0332 234216

SO.CREM - VARESE Società Varesina per la Cremazione c/o Palazzo Comunale Via Sacco 5 - Varese via Marcobi 10 Varese tel 0332 234216 SO.CREM - VARESE Società Varesina per la Cremazione c/o Palazzo Comunale Via Sacco 5 - Varese via Marcobi 10 Varese tel 0332 234216 VADEMECUM PER IL SOCIO SOMMARIO SO. CREM Associazione senza scopo di

Dettagli

i servizi cimiteriali i Servizi cimiteriali PoStuMi e le AutorizzAzioni

i servizi cimiteriali i Servizi cimiteriali PoStuMi e le AutorizzAzioni i servizi cimiteriali i Servizi cimiteriali PoStuMi e le AutorizzAzioni AGEC gestisce i servizi Cimiteriali dal 1999, impegnandosi a garantire un servizio di qualità, nel rispetto del decoro e della riservatezza.

Dettagli

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO DELLE STRUTTURE CIMITERIALI

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO DELLE STRUTTURE CIMITERIALI CIMITERI Gli uffici amministrativi si trovano presso il Cimitero S. Michele, in Piazza dei Castellani. Orari di apertura al pubblico uffici amministrativi: Mattino: dal lunedì al venerdì: 08:00-11:30 Pomeriggio:

Dettagli

TARIFFARIO CIMITERIALE

TARIFFARIO CIMITERIALE TARIFFARIO CIMITERIALE SERVIZI CIMITERIALI a decorrere dall 1.10.2011 SERVIZI CIMITERIALI Tumulazione di feretro in loculo di testa (80 x 80) cm, ubicato in qualsiasi fila dalla 1^ alla 6^ TARIFFA (IVA

Dettagli

Comune di Piobesi Torinese (Provincia di Torino)

Comune di Piobesi Torinese (Provincia di Torino) Comune di Piobesi Torinese (Provincia di Torino) DOCUMENTO SPECIFICAZIONE DEL SERVIZIO E DELLA GESTIONE DELL IMPIANTO CREMATORIO Contratto di concessione per la progettazione, realizzazione e gestione

Dettagli

IL SISTEMA CIMITERIALE DI CREMONA Informazioni sui servizi offerti

IL SISTEMA CIMITERIALE DI CREMONA Informazioni sui servizi offerti IL SISTEMA CIMITERIALE DI CREMONA Informazioni sui servizi offerti I CIMITERI Il Comune di Cremona gestisce i seguenti cimiteri: il Civico Cimitero di Cremona (foto 1) via Cimitero 1 - Cremona 1 il Cimitero

Dettagli

SETTORE A10: ONORANZE FUNEBRI

SETTORE A10: ONORANZE FUNEBRI SETTORE A10: ONORANZE FUNEBRI COFANI: Esercizio 2010 a) Cofano in larice liscio 1.320,00 b) Cofano in larice stampato 1.320,00 c) Cofano in larice con immagini sacre 1.801,00 d) Cofano in abete economico

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI FUNERARI IN LOMBARDIA

GUIDA AI SERVIZI FUNERARI IN LOMBARDIA Libretto Servizi Funebri 21-03-2007 11:26 Pagina 1 1955 UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE LOMBARDO E PROVINCIALE DI MILANO GUIDA AI SERVIZI FUNERARI IN LOMBARDIA Programma generale di intervento

Dettagli

Cosa è meglio sapere e cosa si deve fare in caso di evento luttuoso. Meglio sapere che... A cura di Padovan Srl Vicenza

Cosa è meglio sapere e cosa si deve fare in caso di evento luttuoso. Meglio sapere che... A cura di Padovan Srl Vicenza Cosa è meglio sapere e cosa si deve fare in caso di evento luttuoso Meglio sapere che... A cura di Padovan Srl Vicenza 1 Un informazione utile e doverosa significa conoscenza, trasparenza, affidabilità.

Dettagli

Comune di Caraglio Regolamento comunale di polizia mortuaria Il Presente regolamento di polizia mortuaria sostituisce integralmente il precedente

Comune di Caraglio Regolamento comunale di polizia mortuaria Il Presente regolamento di polizia mortuaria sostituisce integralmente il precedente Comune di Caraglio Regolamento comunale di polizia mortuaria Il Presente regolamento di polizia mortuaria sostituisce integralmente il precedente regolamento approvato con delibera del Consiglio Comunale

Dettagli

REALIZZAZIONE COMPLESSO COSTITUITO DA IMPIANTO DI CREMAZIONE E SALA DEL COMMIATO

REALIZZAZIONE COMPLESSO COSTITUITO DA IMPIANTO DI CREMAZIONE E SALA DEL COMMIATO Regione Lazio Provincia di Rieti COMUNE di BORGOROSE REALIZZAZIONE COMPLESSO COSTITUITO DA IMPIANTO DI CREMAZIONE E SALA DEL COMMIATO Realizzazione con il sistema del promotore art. 153 e seguenti del

Dettagli

COMUNE DI TRICASE TARIFFE DEI SERVIZI CIMITERIALI 2011

COMUNE DI TRICASE TARIFFE DEI SERVIZI CIMITERIALI 2011 COMUNE DI TRICASE TARIFFE DEI SERVIZI CIMITERIALI 2011 Seppellimento in terra di una salma e di un'urna cineraria Esumazione ordinaria e straordinaria Tumulazione in loculo Tumulazione di resti o ceneri

Dettagli

C O M U N E D I A R C E N E Provincia di Bergamo CONVENZIONE

C O M U N E D I A R C E N E Provincia di Bergamo CONVENZIONE C O M U N E D I A R C E N E Provincia di Bergamo CONVENZIONE TRA IL COMUNE E L IMPRESA DI ONORANZE FUNEBRI PER PRESTAZIONI DI SERVIZI FUNEBRI ANNO 2012 Approvato con determinazione n. 427 del 20/12/2011

Dettagli

T A R I F F E CIMITERIALI. approvate con delibera della Giunta Comunale n. 314 del 11.12.2013. Leverington cemetery, William Trost Richards, 1861

T A R I F F E CIMITERIALI. approvate con delibera della Giunta Comunale n. 314 del 11.12.2013. Leverington cemetery, William Trost Richards, 1861 T A R I F F E Leverington cemetery, William Trost Richards, 1861 CIMITERIALI approvate con delibera della Giunta Comunale n. 314 del 11.12.2013 IN VIGORE DAL 01.01.2014 Tariffe Cimiteriali in vigore dal

Dettagli

REGOLAMENTO TRASPORTI FUNEBRI

REGOLAMENTO TRASPORTI FUNEBRI Pagina 1 di 10 REGOLAMENTO TRASPORTI FUNEBRI APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 130 DEL 20 DICEMBRE 2011 ART. 1 DEFINIZIONI Ai fini della Legge Regionale 3 agosto 2011 n. 15 costituisce trasporto

Dettagli

In caso di lutto in famiglia

In caso di lutto in famiglia Ingresso Cimitero Monumentale di Lecco In caso di lutto in famiglia Norme e indicazioni utili Servizi di Stato civile - Servizi cimiteriali Quando accade un evento luttuoso, ci troviamo spesso impreparati.

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI

REGOLAMENTO PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI COMUNE DI SAN PIETRO IN GUARANO (Prov. di COSENZA) IV SETTORE - SERVIZI CIMITERIALI Largo Municipio n 1 87047 San Pietro in Guarano (CS) Tel./Fax 0984.4725.24/44 E-mail: servizicimiteriali@comune.sanpietroinguarano.cs.it

Dettagli

A voi tutti, cittadine e cittadini carissimi, i nostri saluti più cordiali e rispettosi

A voi tutti, cittadine e cittadini carissimi, i nostri saluti più cordiali e rispettosi Sono lieto di presentare ai cittadini di Udine la Carta della Qualità dei Servizi offerti dal Comune di Udine. Per ogni servizio specifico, la Carta della Qualità dei Servizi fissa le caratteristiche e

Dettagli

TABELLA TARIFFE AREA DI SEGRETERIA E SERVIZI GENERALI ANNO 2015

TABELLA TARIFFE AREA DI SEGRETERIA E SERVIZI GENERALI ANNO 2015 TABELLA TARIFFE AREA DI SEGRETERIA E SERVIZI GENERALI ANNO 2015 TARIFFE DI CONCESSIONE AREE CIMITERIALI PER 99 ANNI 20.000 per i lotti doppi aventi dimensioni planimetriche pari a CIRCA mt. 3,70 x 4,40

Dettagli

Carta. Servizi. dei. L Azienda. Principi fondamentali. Standard qualitativi

Carta. Servizi. dei. L Azienda. Principi fondamentali. Standard qualitativi Carta dei Servizi L Azienda Principi fondamentali Standard qualitativi PERCHÉ UNA CARTA DEI SERVIZI AMSEF s.r.l. onoranze funebri è Azienda multiservizi leader a livello nazionale nel settore con una

Dettagli

COMUNE DI DIMARO PROVINCIA DI TRENTO

COMUNE DI DIMARO PROVINCIA DI TRENTO COMUNE DI DIMARO PROVINCIA DI TRENTO MODIFICAZIONE ED AGGIORNAMENTO DEL REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA IN RELAZIONE ALLE ATTIVITA CIMITERIALI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

Comune di Prazzo Provincia di Cuneo. Regolamento comunale di polizia mortuaria

Comune di Prazzo Provincia di Cuneo. Regolamento comunale di polizia mortuaria Comune di Prazzo Provincia di Cuneo Regolamento comunale di polizia mortuaria Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 15 del 31/05/2012 1 Il presente Regolamento di polizia mortuaria sostituisce

Dettagli

COMUNE DI CUASSO AL MONTE REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA

COMUNE DI CUASSO AL MONTE REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA COMUNE DI CUASSO AL MONTE Provincia di Varese REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA Approvato con delibera del Consiglio comunale n. in data 1 TITOLO I DISPOSIZIONI DI CARATTERE GENERALE Art. 1 Oggetto

Dettagli

COMUNE DI PALERMO SETTORE RISORSE IMMOBILIARI SERVIZIO GESTIONE IMPIANTI CIMITERIALI

COMUNE DI PALERMO SETTORE RISORSE IMMOBILIARI SERVIZIO GESTIONE IMPIANTI CIMITERIALI COMUNE DI PALERMO SETTORE RISORSE IMMOBILIARI SERVIZIO GESTIONE IMPIANTI CIMITERIALI via Lincoln 144 0917403469 - FAX 0917403425 e-mail: impianticimiteriali@comune.palermo.it MANUALE DELLE PROCEDURE U.O.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE C O M U N E DI G E N O L A Provincia di Cuneo REGIONE PIEMONTE (Legge Regionale 31 ottobre 2007, n. 20) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI S O

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI SEPOLTURE E CONCESSIONI CIMITERIALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI SEPOLTURE E CONCESSIONI CIMITERIALI COMUNE DI CHIANCIANO TERME PROVINCIA DI SIENA REGOLAMENTO IN MATERIA DI SEPOLTURE E CONCESSIONI CIMITERIALI COMUNE DI CHIANCIANO TERME PROVINCIA DI SIENA APPROVAZIONE Delibera Consiglio Comunale n. 70

Dettagli

9^ - 10^ - 11^ - 12^ fila 88,00 8 Concessione ventennale ossari/cinerari doppi

9^ - 10^ - 11^ - 12^ fila 88,00 8 Concessione ventennale ossari/cinerari doppi ALLEGATO A TARIFFE CONCESSIONI CIMITERIALI 2012 1 Concessione quarantennale di loculo di 1.610,00 punta. Dal corrispettivo della concessione sono escluse le operazioni di apertura loculo, l inserimento

Dettagli

REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA

REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA Approvato con deliberazione di C.C. n.10 del 29.02.2000 Modificato con deliberazione di C.C. n. 11 del 29.05.2012 Integrato e modificato con deliberazione di C.C. n. 9

Dettagli

Guida informativa alle operazioni di esumazione e di estumulazione.

Guida informativa alle operazioni di esumazione e di estumulazione. - COMUNE DI BRESCIA SETTORE LOGISTICA TECNICA Servizio Cimiteri Guida informativa alle operazioni di esumazione e di estumulazione. ANNO 2012 1 Operazioni di esumazione e di estumulazione Il presente fascicolo

Dettagli

NUOVE TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI

NUOVE TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI Allegato E alla DGC n del CITTÀ DI GRUGLIASCO PROVINCIA DI TORINO NUOVE TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI CONCESSIONI LOCULI 40 anni 30 anni 20 anni LOCULI NUOVI 1ª fila dal basso 3.370,00 2.737,00 2.448,00

Dettagli

RICHIEDENTE Cognome e Nome Sesso Codice fiscale Rapporto di parentela

RICHIEDENTE Cognome e Nome Sesso Codice fiscale Rapporto di parentela N. PRAT. CREMAZIONE Comune di morte Prov. Stato iniziale Luogo dove si trova la salma CHIUSURA ANTICIPATA Comune destinazione finale Prov. Stato finale DEFUNTO Cognome e Nome Sesso Cognome coniuge Codice

Dettagli

Tariffe relative ai servizi cimiteriali a domanda individuale.

Tariffe relative ai servizi cimiteriali a domanda individuale. Comune di Bracciano Tariffe relative ai servizi cimiteriali a domanda individuale. Tariffe relative ai diritti sui servizi a domanda individuale e sulle operazioni da effettuare nei cimiteri comunali;

Dettagli

COMUNE DI VOBARNO Provincia di Brescia

COMUNE DI VOBARNO Provincia di Brescia COMUNE DI VOBARNO Provincia di Brescia REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA Approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n, 19 del 27 aprile 2001 Modificato con Deliberazione di Consiglio Comunale

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI

REGOLAMENTO COMUNALE CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI REGOLAMENTO COMUNALE CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI Art. 1 (Oggetto e finalità) 1. Il presente titolo disciplina la cremazione,

Dettagli

Come fare la denuncia di morte decesso a casa decesso in ospedale o istituto privato Dove fare la denuncia di morte Morte avvenuta in casa

Come fare la denuncia di morte decesso a casa decesso in ospedale o istituto privato Dove fare la denuncia di morte Morte avvenuta in casa Come fare la denuncia di morte La denuncia di morte deve essere fatta da un familiare o da una persona incaricata, entro 24 ore, all'ufficio di Stato Civile. Le pubbliche assistenze e le agenzie di pompe

Dettagli

COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA

COMUNE DI MARANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, AFFIDAMENTO CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI. APPROVATO CON DELIBERA DI C.C. N. 49 DEL 30.10.2008 Art: 1 Oggetto del Regolamento Il presente Regolamento

Dettagli

COMUNE DI CUNEO REGOLAMENTO COMUNALE PER L AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI.

COMUNE DI CUNEO REGOLAMENTO COMUNALE PER L AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. COMUNE DI CUNEO REGOLAMENTO COMUNALE PER L AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. CAPO I NORME GENERALI Art. 1 Oggetto e finalità. 1. Il presente

Dettagli

GUIDA INFORMATIVA PER LE PRATICHE DI POLIZIA MORTUARIA

GUIDA INFORMATIVA PER LE PRATICHE DI POLIZIA MORTUARIA Comune di Budrio Settore Affari Generali Servizio Comunicazione e Certificazione GUIDA INFORMATIVA PER LE PRATICHE DI POLIZIA MORTUARIA Abbiamo predisposto questa guida nell intento di facilitare i contatti

Dettagli

ALLEGATO SUB A: TABELLA TARIFFE 2014

ALLEGATO SUB A: TABELLA TARIFFE 2014 ALLEGATO SUB A: TABELLA TARIFFE 2014 TARIFFE DI CONCESSIONE LOCULI CIMITERIALI, OSSARI ETC. Per nuove concessioni trentennali loculi in prima e seconda fila contando dal basso 1.932,00 loculi in terza

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE COMUNE DI LIMONE PIEMONTE Provincia di Cuneo REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI Allegato alla deliberazione del Consiglio Comunale n. 33 del 08.04.2008

Dettagli

Regolamento del cimitero comunale

Regolamento del cimitero comunale Comune di Mendrisio Quartiere di Rancate Regolamento del cimitero comunale I. DISPOSIZIONI GENERALI Ubicazione, definizione Art. 1 Il cimitero di Rancate, di proprietà comunale, è situato sul mappale 414

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI FUNEBRI

SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI FUNEBRI SCHEMA DI CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI FUNEBRI ART. 1 ACCORDO ED OGGETTO DELLA CONVENZIONE DA UNA PARTE: L impresa, Nome commerciale: Serena Onoranze Funebri Nome legale: Domenico Della Malva

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI CIMITERIALI

GUIDA AI SERVIZI CIMITERIALI GUIDA AI SERVIZI CIMITERIALI COSA FARE IN CASO DI DECESSO IN CASA Se in decesso avviene in una casa, occorre chiamare il medico curante ed un impresa funebre di vostra fiducia. Il medico deve espletare

Dettagli

Comune di LOMBRIASCO

Comune di LOMBRIASCO Comune di LOMBRIASCO Provincia di TORINO REGIONE PIEMONTE (Legge Regionale 31 ottobre 2007, n. 20) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI Approvato

Dettagli

COMUNE DI BOVEZZO Provincia di Brescia

COMUNE DI BOVEZZO Provincia di Brescia COMUNE DI BOVEZZO Provincia di Brescia SCHEMA TIPO DI CONVENZIONE PER FUNERALI A PREZZI CALMIERATI Approvato con Deliberazione Consiliare n. 30 del 28/04/2011 INDICE Art. 1 Oggetto della fornitura 2 Art.

Dettagli

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO

COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO COMUNE DI PAVULLO NEL FRIGNANO REGOLAMENTO COMUNALE RELATIVO ALLA CREMAZIONE, AFFIDAMENTO, CONSERVAZIONE E DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI. Approvato con deliberazione del

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI COMUNE DI OSASCO PROVINCIA DI TORINO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI I N D I C E Art. DESCRIZIONE Art. DESCRIZIONE 1 CAPO I - NORME GENERALI

Dettagli

COMUNE DI OFFLAGA ORIGINALE PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI OFFLAGA ORIGINALE PROVINCIA DI BRESCIA COMUNE DI OFFLAGA ORIGINALE PROVINCIA DI BRESCIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Numero 3 Del 25-02-2014 Oggetto: APPROVAZIONE SECONDA MODIFICA DEL REGOLAMENTO DEI SERVIZI FUNERARI, NECROSCOPICI,

Dettagli

COMUNE DI SANTO STEFANO DI MAGRA. Provincia della Spezia IL SINDACO

COMUNE DI SANTO STEFANO DI MAGRA. Provincia della Spezia IL SINDACO COMUNE DI SANTO STEFANO DI MAGRA Provincia della Spezia ORDINANZA N. 17 Data 17-02-2014 IL SINDACO VISTI gli artt. 82 e 85 del D.P.R. 285/1990 che attribuiscono al Sindaco i compiti di regolazione, in

Dettagli

Le operazioni di esumazione

Le operazioni di esumazione Le operazioni di esumazione Nota informativa allegata a: MODALITÀ DI ESECUZIONE DELLE ESUMAZIONI Le operazioni di esumazione Nota informativa allegata a: MODALITÀ DI ESECUZIONE DELLE ESUMAZIONI 1 PERCHÉ

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AMMINISTRAZIONE COMUNALE E LE IMPRESE ESERCENTI L ATTIVITA FUNEBRE PER L ESECUZIONE DI SERVIZI FUNEBRI A PREZZI CONCORDATI

PROTOCOLLO D INTESA TRA L AMMINISTRAZIONE COMUNALE E LE IMPRESE ESERCENTI L ATTIVITA FUNEBRE PER L ESECUZIONE DI SERVIZI FUNEBRI A PREZZI CONCORDATI PROTOCOLLO D INTESA TRA L AMMINISTRAZIONE COMUNALE E LE IMPRESE ESERCENTI L ATTIVITA FUNEBRE PER L ESECUZIONE DI SERVIZI FUNEBRI A PREZZI CONCORDATI Premesso che: la Legge Regionale n. 33 del 30 dicembre

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI

CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI CONSORZIO INTERCOMUNALE PRIULA Comune di Quinto di Treviso CARTA DEI SERVIZI CIMITERIALI La Carta dei servizi è lo strumento che permette agli utenti il controllo sull erogazione dei servizi anche in termini

Dettagli

COMUNE DI AIRASCA. Provincia di Torino REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI

COMUNE DI AIRASCA. Provincia di Torino REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI COMUNE DI AIRASCA Provincia di Torino REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI Adottato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 49 del 28/11/2008

Dettagli

COMUNE DI SINNAI Provincia di Cagliari Settore Lavori Pubblici e Tecnologico

COMUNE DI SINNAI Provincia di Cagliari Settore Lavori Pubblici e Tecnologico COMUNE DI SINNAI Provincia di Cagliari Settore Lavori Pubblici e Tecnologico OGGETTO: ISTRUTTORIA PER LA DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE CIMITERIALI. IL RESPONSABILE DEL SETTORE PREMESSO che: Le tariffe di

Dettagli

COMUNE DI AVEGNO GORDEVIO

COMUNE DI AVEGNO GORDEVIO COMUNE DI AVEGNO GORDEVIO REGOLAMENTO COMUNALE DI POLIZIA MORTUARIA Il presente Regolamento è stato approvato dal Municipio nella seduta del 22 settembre 2009 con ris. 697/09. Il presente Regolamento è

Dettagli

Allegato A alla delibera del c.c. n. 56 del 29/11/2012

Allegato A alla delibera del c.c. n. 56 del 29/11/2012 Allegato A alla delibera del c.c. n. 56 del 29/11/2012 INDICE Art. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Art. 2 DISPOSIZIONI GENERALI Art. 3 DURATA DELLE CONCESSIONI Art. 4 MODALITÀ DI ASSEGNAZIONE Art. 5 DIRITTO

Dettagli

CONCESSIONI AREA CIMITERIALE

CONCESSIONI AREA CIMITERIALE TARIFFARIO SERVIZI CIMITERIALI ISTITUZIONALI delibera del C.d.A. di AGEC n 44 del 22/12/2007 delibera del C.d.A. di AGEC n 140 del 21/10/2008 delibera del C.d.A. di AGEC n 157 del 25/11/2008 delibera del

Dettagli

Delibera CC 68 del 30-09-1996 Modifica ed Integrazione di alcuni articoli del Regolamento di Polizia Mortuaria

Delibera CC 68 del 30-09-1996 Modifica ed Integrazione di alcuni articoli del Regolamento di Polizia Mortuaria Delibera CC 68 del 30-09-1996 Modifica ed Integrazione di alcuni articoli del Regolamento di Polizia Mortuaria CAPO IV TRASPORTO DEI CADAVERI ART. 24 1. Il trasporto di un cadavere, di resti mortali o

Dettagli

IMPORTI TARIFFE DIRITTI CIMITERIALI CONCESSIONI

IMPORTI TARIFFE DIRITTI CIMITERIALI CONCESSIONI COMUNE SAN MARTINO BUON ALBERGO (PROVINCIA DI VERONA) UFFICIO POLIZIA CIMITERIALE IMPORTI & TARIFFE DIRITTI CIMITERIALI & CONCESSIONI ANNO 2012 APPROVATE CON DELIBERE DI G.C. NN. 99-100-101 - DEL 08.06.2012

Dettagli

Comune di Cinisello Balsamo Settore Servizi ai Cittadini U.O.C. Servizi Demografici e Cimiteriali Servizi Cimiteriali

Comune di Cinisello Balsamo Settore Servizi ai Cittadini U.O.C. Servizi Demografici e Cimiteriali Servizi Cimiteriali Comune di Cinisello Balsamo Settore Servizi ai Cittadini U.O.C. Servizi Demografici e Cimiteriali Servizi Cimiteriali SCHEMA DI CONVENZIONE TRA L AMMINISTRAZIONE COMUNALE E LE IMPRESE ESERCENTI L ATTIVITA

Dettagli

COMUNE DI CAMPORANCO

COMUNE DI CAMPORANCO COMUNE DI CAMPORANCO Provincia di Caltanissetta REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI LOCULI COMUNALI Approvato con Deliberazione di C. C. n. 88 del 29/12/1998 successive modifiche ed integrazioni apportate

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZAZIONE DI LOCULI E TOMBE NEI CIMITERI COMUNALI

REGOLAMENTO PER L UTILIZZAZIONE DI LOCULI E TOMBE NEI CIMITERI COMUNALI REGOLAMENTO PER L UTILIZZAZIONE DI LOCULI E TOMBE NEI CIMITERI COMUNALI Approvato con Delibera C.C. n 59 del 28/11/2008 modificato con Delibera C.C. n 45 del 11/09/2012 e modificato con Delibera C.C. n

Dettagli

Comune di Soazza REGOLAMENTO SUL CIMITERO

Comune di Soazza REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Soazza Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Legge comunale sulla costruzione di abitazioni a scopo sociale Pagina 1 di 12 Indice I. GENERALITÀ... 4 SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE...

Dettagli

COMUNE DI RAGUSA. REGIONE SICILIA (Legge Regionale 17 agosto 2010, n. 18)

COMUNE DI RAGUSA. REGIONE SICILIA (Legge Regionale 17 agosto 2010, n. 18) COMUNE DI RAGUSA REGIONE SICILIA (Legge Regionale 17 agosto 2010, n. 18) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E/O DISPERSIONE DELLE CENERI Approvato con deliberazione di C.C.

Dettagli

Comune di Cimego. Regolamento di polizia mortuaria e cimiteriale

Comune di Cimego. Regolamento di polizia mortuaria e cimiteriale Comune di Cimego Regolamento di polizia mortuaria e cimiteriale Sommario Capo I Disposizioni generali 3 Art. 1 Oggetto del regolamento 3 Art. 2 Proprietà e gestione del cimitero 3 Art. 3 Manutenzione del

Dettagli

COMUNE DI SAN MARTINO IN RI O Provincia di Reggio Emilia

COMUNE DI SAN MARTINO IN RI O Provincia di Reggio Emilia COMUNE DI SAN MARTINO IN RI O Provincia di Reggio Emilia REGOLAMENTO DI POLIZIA MORTUARIA Approvato con delibera consiliare n.19 del 10.3.92 - Modificato con delibere consiliari nn.44 del 28.6.93, 77 del

Dettagli

CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DI SERVIZI FUNEBRI ED ACCESSORI A PREZZI CALMIERATI.

CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DI SERVIZI FUNEBRI ED ACCESSORI A PREZZI CALMIERATI. CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DI SERVIZI FUNEBRI ED ACCESSORI A PREZZI CALMIERATI. La presente convenzione è composta da 17 articoli: 1. Oggetto e durata della convenzione 2. Servizi funebri a prezzi

Dettagli

COMUNE DI MAGNANO IN RIVIERA (Provincia di Udine)

COMUNE DI MAGNANO IN RIVIERA (Provincia di Udine) COMUNE DI MAGNANO IN RIVIERA (Provincia di Udine) AREA ECONOMICO FINANZIARIA Ufficio Economato TARIFFE, CONTRIBUZIONI E COSTI DEI SERVIZI ANNO 2014 Approvate con deliberazione di Giunta Comunale n 60 del

Dettagli

C O M U N E D I B A R D O N E C C H I A Provincia di Torino CAP. 10052

C O M U N E D I B A R D O N E C C H I A Provincia di Torino CAP. 10052 C O M U N E D I B A R D O N E C C H I A Provincia di Torino CAP. 10052 REGOLAMENTO COMUNALE IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE, CONSERVAZIONE E AFFIDAMENTO DELLE CENERI Adottato con deliberazione del

Dettagli

Estratto da: REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO MORTUARIO E DEI CIMITERI N. 264. CREMAZIONE Articolo 34 - Esercizio ed Autorizzazione

Estratto da: REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO MORTUARIO E DEI CIMITERI N. 264. CREMAZIONE Articolo 34 - Esercizio ed Autorizzazione Estratto da: REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO MORTUARIO E DEI CIMITERI N. 264 CREMAZIONE Articolo 34 - Esercizio ed Autorizzazione 1. Il servizio della cremazione è incombenza istituzionale che potrà essere

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI

REGOLAMENTO COMUNALE PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI REGOLAMENTO COMUNALE PER LE CONCESSIONI CIMITERIALI Approvato con deliberazione del C.C. n. 18 del 08.04.2014 INDICE Art. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Art. 2 DISPOSIZIONI GENERALI Art. 3 DURATA DELLE CONCESSIONI

Dettagli

Comune di Castelnovo ne Monti

Comune di Castelnovo ne Monti Comune di Castelnovo ne Monti REGOLAMENTO IN MATERIA DI CREMAZIONE, DISPERSIONE E CONSERVAZIONE DELLE CENERI (Delib. C.C. n. 91 del 30/11/2007) ART. 1 - AUTORIZZAZIONE ALLA CREMAZIONE DI CADAVERI, DI RESTI

Dettagli

Comune di Sinalunga (Prov. di Siena) REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERI

Comune di Sinalunga (Prov. di Siena) REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERI Comune di Sinalunga (Prov. di Siena) REGOLAMENTO COMUNALE CIMITERI 1 S O M M A R I O Art. Descrizione Art. Descrizione 1 2 3 CAPO I NORME GENERALI Oggetto del Regolamento Norme applicabili alle concessioni

Dettagli

CITTA DI CALATAFIMI SEGESTA

CITTA DI CALATAFIMI SEGESTA TESTO EMENDATO CITTA DI CALATAFIMI SEGESTA (Lìbero Consorzio di Trapani) REGOLAMENTO COMUNALE PER I SERVIZI CIMITERIALI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 12=_ del MM/ZO^Ì^ Art. 1 DEFINIZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE Comune di GRINZANE CAVOUR Provincia di CUNEO REGIONE PIEMONTE (Legge Regionale 31 ottobre 2007, n. 20) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI S O

Dettagli

TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI:

TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI: Si riporta il prospetto delle nuove tariffe approvate con Delibera di Giunta n 2010/G/00012 del 4 febbraio 2010 e Delibera di Consiglio 2010/C/00011 del 4 aprile 2010.: TARIFFE SERVIZI CIMITERIALI: Contributo

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE NEGRI, BECCHETTI, DIVELLA, COLLAVINI, FRAU, BAIAMONTE, FRATTA PASINI, AMATO, CONTE

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE NEGRI, BECCHETTI, DIVELLA, COLLAVINI, FRAU, BAIAMONTE, FRATTA PASINI, AMATO, CONTE Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 1666 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI NEGRI, BECCHETTI, DIVELLA, COLLAVINI, FRAU, BAIAMONTE, FRATTA PASINI, AMATO, CONTE Nuove

Dettagli

LEGGE PROVINCIALE 20 giugno 2008, n. 7

LEGGE PROVINCIALE 20 giugno 2008, n. 7 LEGGE PROVINCIALE 20 giugno 2008, n. 7 Disciplina della cremazione e altre disposizioni in materia cimiteriale (b.u. 1 luglio 2008, n. 27, suppl. n. 1) Art. 1 Oggetto e finalità 1. Questa legge, nel rispetto

Dettagli

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI CARONNO PERTUSELLA E LE IMPRESE FUNEBRI PER L ASSUNZIONE DEI SERVIZI FUNERARI ISTITUZIONALI.

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI CARONNO PERTUSELLA E LE IMPRESE FUNEBRI PER L ASSUNZIONE DEI SERVIZI FUNERARI ISTITUZIONALI. Comune di Caronno Pertusella P.zza Aldo Moro n 1-21042 Caronno Pertusella (VA) CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI CARONNO PERTUSELLA E LE IMPRESE FUNEBRI PER L ASSUNZIONE DEI SERVIZI FUNERARI ISTITUZIONALI.

Dettagli

Regolamento del cimitero del Comune di Lumino

Regolamento del cimitero del Comune di Lumino Regolamento del cimitero del Comune di Lumino Comune di Lumino Regolamento del cimitero del Comune di Lumino 2 CAPITOLO I: Organizzazione del cimitero Art. 1 Autorità competente Art. 2 Registrazione Art.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE Comune di MOMBELLO MONFERRATO Provincia di ALESSANDRIA REGIONE PIEMONTE (Legge Regionale 31 ottobre 2007, n. 20) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI

Dettagli

COMUNE DI MEZZOLOMBARDO IL LAVORO S.C.S. onlus IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE E LEG. RAPPRESENTANTE

COMUNE DI MEZZOLOMBARDO IL LAVORO S.C.S. onlus IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE E LEG. RAPPRESENTANTE Esente dall'imposta di bollo ai sensi dell'art. 27 bis del D.P.R.26.10.1972 n. 642 (Onlus). Rep. n. atti privati CONVENZIONE PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI CIMITERIALI CIMITERO COMUNALE DI MEZZOLOMBARDO

Dettagli

CONVENZIONE FUNET SERVIZI FUNEBRI

CONVENZIONE FUNET SERVIZI FUNEBRI FUNET Servizi Funebri Web: www.funet.it Email: info@funet.it Tel. 06.79.171.79 Fax 06.62.298.694 Via Monte Grappa 20/22 00043 Ciampino (Roma) CONVENZIONE FUNET SERVIZI FUNEBRI L'Intento di FuNet è quello

Dettagli

UNITA' DI PROGETTO DECENTRAMENTO FUNZIONI CIMITERIALI

UNITA' DI PROGETTO DECENTRAMENTO FUNZIONI CIMITERIALI UNITA' DI PROGETTO DECENTRAMENTO FUNZIONI CIMITERIALI TARIFFE 2015 Colombari Pag. 1 Concessioni salma resti e ceneri All'aperto Per una salma Per due salme Per tre salme Per quattro salme Per sei salme

Dettagli

REGOLAMENTO SUL CIMITERO

REGOLAMENTO SUL CIMITERO Comune di Cauco Cantone dei Grigioni REGOLAMENTO SUL CIMITERO Regolamento sul cimitero Pagina 1 di 12 Indice CAPITOLO 1... 4 GENERALITÀ SORVEGLIANZA E AMMINISTRAZIONE... 4 Art. 1 Base legale...4 Art. 2

Dettagli

TARIFFE SETTORE AFFARI GENERALI E SERVIZI ALLA PERSONA ANNO 2009

TARIFFE SETTORE AFFARI GENERALI E SERVIZI ALLA PERSONA ANNO 2009 TARIFFE SETTORE AFFARI GENERALI E SERVIZI ALLA PERSONA ANNO 2009 TARIFFARIO DELLE OPERAZIONI CIMITERIALI TARIFFA IN EURO Inumazioni meccaniche di salme non residenti 104,00 Inumazioni manuali di salme

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER LA CREMAZIONE, L AFFIDAMENTO, LA CONSERVAZIONE E LA DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI

R E G O L A M E N T O PER LA CREMAZIONE, L AFFIDAMENTO, LA CONSERVAZIONE E LA DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI CITTA DI BORDIGHERA Provincia di Imperia R E G O L A M E N T O PER LA CREMAZIONE, L AFFIDAMENTO, LA CONSERVAZIONE E LA DISPERSIONE DELLE CENERI DERIVANTI DALLA CREMAZIONE DEI DEFUNTI Approvato con deliberazione

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI. Art. 1 Oggetto e finalità

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI. Art. 1 Oggetto e finalità REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI Art. 1 Oggetto e finalità 1. Il presente regolamento disciplina la cremazione, l affidamento, la conservazione

Dettagli

Regolamento comunale relativo a: cremazione, affidamento,conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti

Regolamento comunale relativo a: cremazione, affidamento,conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti COMUNE DI CAMPOSANTO PROVINCIA DI MODENA via F. Baracca 11 41031 Camposanto (MO) tel.: 0535 80905 fax: 0535 80917 (Cod. Fisc.: 82000370369 P. IVA: 00697150365) e mail: attività.produttive@comune.camposanto.mo.it

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE COMUNE DI BUSCA REGIONE PIEMONTE (Legge Regionale 31 ottobre 2007, n. 20) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CREMAZIONE, CONSERVAZIONE, AFFIDAMENTO E DISPERSIONE DELLE CENERI S O M M A R I O Art. DESCRIZIONE

Dettagli

Comune di Arezzo. Regolamento relativo alla cremazione, affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti

Comune di Arezzo. Regolamento relativo alla cremazione, affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti Comune di Arezzo Regolamento relativo alla cremazione, affidamento, conservazione e dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione dei defunti (deliberazione CC n. del in vigore dal) NORME GENERALI

Dettagli

Il Presidente ASF Mario Medda

Il Presidente ASF Mario Medda 1 Da quando ASF - Azienda speciale Servizi farmaceutici e socio-sanitari del Comune di San Giuliano Milanese si è inserita nell ambito dei servizi appartenenti al ciclo sociosanitario integrato, tra i

Dettagli