Coordinamento tra le protezioni della rete MT del Distributore e la protezione generale. degli Utenti MT.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Coordinamento tra le protezioni della rete MT del Distributore e la protezione generale. degli Utenti MT."

Transcript

1 Coordinamnto tra l protzioni dlla rt MT dl Distributor la protzion gnral 1. PREMESSA. dgli Utnti MT. ll rti di distribuzion a mdia tnsion (MT), l unico organo di manovra automatico è l intrruttor di lina MT: sso è installato ad inizio di ciascuna lina di mdia tnsion, nlla cabina primaria (CP) dl Distributor. n caso di guasto prmannt su una lina MT, alla fin dl ciclo di richiusura automatica (avnt sito ngativo), l intra lina riman disalimntata. n talia, fin dall inizio dlla attività di distribuzion lttrica, la rt di distribuzion MT (prvalntmnt composta da lin ar) ra stata srcita, con risultati soddisfacnti, a nutro isolato. L aumnto dl valor dlla capacità omopolar dll rti MT (consgunt al largo uso di cavi MT a campo lttrico radial) avva all inizio dgli anni 90 indotto a riconsidrar il modo di gstion dl nutro di dtt rti. L aumnto dl valor dlla capacità omopolar dlla rt MT porta ad una ntta diminuzion dlla possibilità di autostinzion dll arco associato al guasto monofas a trra; inoltr, la diminuzion dl valor dl rapporto tra capacità a squnza dirtta capacità a squnza omopolar dlla rt porta all aumnto dl valor dll sovratnsioni associat al guasto intrmittnt a trra. ll anno 2000 a sguito di buoni risultati ottnuti su alcuni impianti pilota - è stato dciso di compnsar la capacità omopolar dll rti MT, mdiant l - nll CP - dllabobina di Ptrsn; all inizio dll anno 2004 è iniziata, in alcun cabin scondari (CS), l installazion di automatismi. Consgunza dlla compnsazion dlla capacità omopolar dlla rt MT é una rilvant diminuzion dl numro di intrruzioni - dlla fornitura di nrgia lttrica - ch intrssano l lin MT ch fanno capo alla mdsima sbarra di CP, com riportato nlla tablla 1. ariazion prcntual dll intrruzioni transitori monofasi (durata infrior a 1 s) ariazion prcntual dll intrruzioni transitori totali (durata infrior a 1 s) ariazion prcntual dll intrruzioni brvi (durata maggior, [o gual] a 1 s, minor di 10 s) ariazion prcntual dll intrruzioni lungh (durata maggior [o gual] a 10 s) Tablla 1: variazion prcntual dl numro di intrruzioni, a sguito dlla mssa in srvizio dlla bobina di Ptrsn (dati rlativi ad un priodo di sprimntazion durato 24 msi, su sbarr MT, ch in prcdnza - rano srcit a nutro isolato). lla tablla, la classificazion dll intrruzioni in funzion dlla loro durata, è qulla ch ra stabilita - nl priodo dlla sprimntazion - dalla Autorià pr l ltticità d il gas (AEEG). risultati indicati in tablla 1 sono consgunti alla sola compnsazion dlla capacità omopolar dlla rt MT. Con la dizion intrruzioni monofasi si sono indicat l intrruzioni consgunti a guasti tra un conduttor trra; con la dizion intrruzioni totali si è indicata la somma dll intrruzioni consgunti a guasti tra un conduttor trra, a guasti doppi ia trra (prsnti sulla rt MT quando du conduttori - avnti divrso nom, appartnnti a du divrs lin - sono intrssati, contmporanamnt, da un guasto vrso trra), a guasti polifasi (sovraccarichi, o cortocircuiti, ch coinvolgono du, o tr, conduttori). L automazion di rt MT ha modificato la struttura dll lin MT, in quanto in alcun cabin scondari (CS) sono stati installati dgli intrruttori di manovra szionatori (MS) motorizzati, comandati da rilvatori di guasto (RGDAT) associati ad unità prifrich di tloprazion. n caso di guasto prmannt sulla lina MT, la slzion dl tronco di lina afftto dal guasto è attuata tramit la manovra automatica dgli MS motorizzati (con una squnza di manovr ch è funzion dl tipo di automazion di rt, dl ciclo di richiusura automatica dll intrruttor di lina installato nlla CP). Gli MS motorizzati - installati in alcun CS - sono una rplica dll intrruttor di lina, installato nlla CP; di consgunza, il comportamnto di rilvatori di guasto (ch comandano gli MS) dv ssr coordinato con il comportamnto dll protzioni dll lin MT; in particolar, l protzioni di lina (in CP), gli apparcchi RGDAT (in CS), dvono potr slzionar guasti monofasi a trra carattrizzati dal ovalor di rsistnza di guasto (R g). La dlibra AEEG 04/04 ha introdotto la rgolamntazion rlativa al numro dll intrruzioni lungh ; è quindi ncssario ch i puntamnti dlla Protzion Gnral (PG) - prsnt nl Sistma di Protzion Gnral (SPG) dgli Utnti MT - risultino coordinati con i puntamnti dll protzion di lina MT dl Distributor (installat nlla CP), in modo da vitar ch vntuali guasti all intrno dll impianto utilizzator (dll Utnt) diano luogo ad intrruzioni lungh sulla lina MT dl Distributor, o su tratti di qusta. 2. PROTEZOE COTRO GUAST MOOFAS A TERRA. L considrazioni ch sguono sono valid sia pr i rilvatori di guasto (RGDAT, installati nll CS), sia pr la protzion gnral (PG) dgli Utnti: ss vidnziano com sia ncssario adottar, pr la protzion contro i guasti monofasi a trra (trann ni casi in cui sia assai poco probabil l insorgr di un guasto monofas a trra nll impianto dll Utnt), una protzion dirzional di trra (67), in luogo di una protzion di massima corrnt omopolar (51) Pr dfinir l carattristich dl rivlator di guasto monofas a trra intrno agli RGDAT (con particolar riguardo all adozion di una protzion dirzional, o di una protzion di massima corrnt omopolar), è stata ffttuata l analisi dll rgistrazioni di circa 00 guasti monofasi a trra occorsi su una rt MT a nutro isolato; scopo dll analisi ra la dfiniziondlla distribuzion di valori dlla rsistnza di guasto [R g]. 1/21

2 risultati di tal analisi sono riportati nlla tablla 2. class di valori frqunza dlla class (p.u.) frqunza cumulata (p.u.) 0 ohm < R g < 10 ohm 0,5 0,5 11 ohm < R g < 50 ohm 0,09 0,62 51 ohm < R g < 100 ohm 0,1 0, ohm < R g < 250 ohm 0,09 0,1 251 ohm < R g < 500 ohm 0,04 0,5 501 ohm < R g < 1000 ohm 0,05 0, ohm < R g < 1500 ohm 0,01 0, ohm < R g < 000 ohm 0,04 0, ohm < R g < 5000 ohm 0,0 0, ohm < R g < ohm 0,01 0,99 R g > ohm 0,01 1,00 Tablla 2: distribuzion di valori dlla rsistnza di guasto monofas a trra (dati rlativi a circa 00 vnti, occorsi su una rt MT a nutro isolato). Una tipica rt MT gstita a nutro isolato, avnt tnsion di srcizio pari a 20 k, è carattrizzata da un valor di corrnt convnzional di guasto monofas a trra ( G) comprso fra 100 A 00 A. l tsto, con la dizion corrnt convnzional di guasto monofas a trra di una rt a nutro isolato, si indica (in accordo con la dfinizion prsnt nlla norma CE 0-16) la corrnt capacitiva convnzional di guasto a trra [ G ], il cui valor fficac, sprsso in ampr, è calcolabil (pr una rt avnt frqunza nominal pari a 50 hrtz) mdiant la formula: G = U ( 0,00 La + 0,2 Lc ) dov: [ U ] è il valor fficac sprsso in k - dlla tnsion concatnata di lina; [ L a ] è il valor dlla somma sprssa in chilomtri - dll lunghzz dll lin ar prsnti nlla rt; [ L c ] è il valor dlla somma sprssa in chilomtri - dll lunghzz dll lin in cavo prsnti nlla rt. Pr una rt a nutro isolato carattrizzata da G > 200 A, i puntamnti dlla soglia 67.2 dll protzioni dirzionali di trra (installat nlla CP dl Distributor, sui montanti di lina MT) sono: - valor fficac dlla tnsion omopolar, lato MT : 0,2 k; - valor fficac dlla corrnt omopolar total [* (o)], lato MT : 2 A; - sttor angolar di attivazion dlla protzion (dtrminato dal valor dll angolo di sfasamnto dlla corrnt omopolar, risptto alla tnsion omopolar): comprso tra 60 gradi in ritardo 0 gradi in ritardo. La protzion di massima tnsion omopolar - installata sulla sbarra MT dlla CP dl Distributor - può ssr di rincalzo all protzioni dirzionali di trra di montanti di lina MT; pr la rt in sam, il puntamnto di dtta protzion è: valor fficac dlla tnsion omopolar, lato MT : 0,92 k. La soglia 67.2 dlla protzion dirzional di trra si attiva quando si vrificano, contmporanamnt, l sgunti condizioni: - valor fficac dlla tnsion omopolar, lato MT > 0,2 k; - valor fficac dlla corrnt omopolar total [* (o)], lato MT > 2 A; - valor dll angolo di ritardo dlla corrnt omopolar (risptto alla tnsion omopolar) comprso tra 60 gradi 0 gradi. La protzion di massima tnsion omopolar (59o) si attiva quando si vrifica la sgunt condizion: - valor fficac dlla tnsion omopolar, lato MT > 0,92 k. La soglia 67.2 dlla protzion dirzional di trra, la protzion di massima tnsion omopolar - con i puntamnti dtti sopra, installat sulla rt MT dscritta si attivano, rispttivamnt, pr valori di rsistnza di guasto monofas a trra [R g] infriori a circa (2,9 1,7) kω, d infriori a circa (1,5 0,4) kω (al valor più lvato di [R g] corrispond il valor minor dlla corrnt convnzional di guasto monofas a trra [ G] dlla rt MT dscritta). L quazioni simbolich - ch compaiono nll not - dscrivono l rlazioni vttoriali, sprss mdiant numri complssi, ch sistono (in rgim prmannt) tra l grandzz fisich. Una grandzza lttrica altrnativa, variabil nl tmpo [ t ] con lgg cosinusoidal (ad smpio: una tnsion), sprssa in forma vttorial, sarà indicata con una lttra maiuscola sovrapuntata (ad smpio: [ & ] ). Con la dizion oprator fattorial sarà in qust not indicato il quozint dll oprazion division tra du grandzz lttrich altrnativ isofrqunziali, sprss in forma vttorial; un oprator fattorial ha in gnral - carattr vttorial, non è funzion dl tmpo [ t ]. Un oprator fattorial complsso (ad smpio: una ammttnza) sarà indicato mdiant 2/21

3 4 una lttra maiuscola sopralinata (ad smpio: [ Y ] ); un oprator fattorial scalar (ad smpio: una conduttanza) sarà indicato mdiant una lttra maiuscola non sopralinata (ad smpio: [ G ] ). Un nt avnt natura scalar (ad smpio: un intrvallo di tmpo) sarà indicato mdiant una lttra non sopralinata (ad smpio: [ t ] ). A volt, pr indicar - snza ambiguità - il vrso di un vttor associato ad una grandzza lttrica altrnativa, il pdic (ch contraddistingu dtto vttor) è doppio: in tal caso, il primo di du pdici indica l strmità (o indic ) dl vttor, d il scondo pdic indica l origin di dtto vttor; ad smpio: il vttor [ & i ] ha strmità in corrispondnza dl conduttor [ ] i d origin in corrispondnza dlla trra [ ]. l doppio pdic è usato, a volt, pr idntificar un paramtro dl circuito quivalnt; ad smpio: [ R ] indica la rsistnza [ R ] tra il conduttor [ ] la trra [ ]. i circuiti quivalnti si sono ritnuti di valor nullo prchè, in gnral, scarsamnt influnti nll sam di guasti monofasi a trra i valori dll impdnza quivalnt dlla rt AT, dl trasformator alimntant la rt MT, dll impdnz longitudinali dll lin; si é inoltr ritnuto pari a zro il valor dll conduttanz [ Gi ( Lp ) ] - in rgim di non guasto tra ciascun conduttor [ i ] trra [ ] dlla gnrica lina [( Lp ) ], si é trascurata la prsnza dll impdnz di carico (collgat tra i conduttori di ciascuna lina). ndichiamo con: [ B4 ( q ), B( q ),B( q ) ] la suscttanza [ B ] ch - nlla intra rt MT [ ( q ) ] sist, rispttivamnt, tra i conduttori [ 4,, ] la trra [ ] ; G ] la conduttanza [ G ] dl guasto monofas a trra sistnt tra il conduttor [ ] la trra [ ] ; [ [ ] il nutro dl gnrator trifas quivalnt alimntant la rt. Si supporrà ch siano simmtrich l tnsioni di fas [ & i ] - dov [ i= 4,, ] - dl gnrator (di tnsion) quivalnt, trifas, ch alimnta la rt; di consgunza sarà: & 4 + & + & = 0 ormalmnt nll rti MT, in cui sono prsnti rilvanti tratti di cavo a campo lttrico radial, si può ritnr ch: B 4( q ) = B( q ) = B( q ) Quando sulla lina [ L 1 ] é prsnt un guasto monofas a trra - rapprsntato mdiant la rsistnza di guasto [ R [ ] - la rt a nutro isolato può ssr rapprsntata com nl disgno riportato all inizio nlla pagina sgunt. a = ba 4 C 4 C C R C 4 C C b L1 ndichiamo con: & & & 4 & + + ( 0 ) = la tnsion omopolar [ & ( 0 ) ] dlla rt. lla rt in sam, sarà: & = & = & ( 0 ) ndichiamo con: G [ G [ 1 + B ( q ) Ln /21

4 & ( 0 )[ Lk ] = & 4[ Lk ] + & [ Lk ] + & [ Lk ] la corrnt omopolar total [ & ( 0 ) ] dlla gnrica lina sana [ Lk ]. Avrmo ch: & ( 0 )[ Lk ] = & ( 0 ) B[ Lk ] Com visibil nlla figura riportata qui sotto, la corrnt omopolar total [ & ( 0 )[ Lk ] ] dlla gnrica lina sana è in anticipo, di 90 gradi, risptto alla tnsion omopolar [ & ( 0 ) ] dlla rt. R ( ) 4 m ( ) Lk = B (Lk) [ ] 90 = - 4 ndichiamo con: & ( 0 )[ = & 4[ + & [ + & [ la corrnt omopolar total [ & ( 0 ) ] dlla lina guasta [ L 1 ]. Avrmo ch: & ( 0 )[ = & G[ + & ( 0 ) B[ Com visibil nlla figura riportata qui sotto, ssndo la [ & ] in quadratura in ritardo risptto [ & ( o ) ], la corrnt [ & G[ ] la corrnt [ & ( 0 ) B[ ] saranno una opposta all altra; inoltr, il modulo di [ & G[ ] è maggior dl modulo di [ & ( 0 ) B[ ]. R ( ) G (L1) B (L1) m ( ) 90 (r) 4 90 (a) = - 4 4/21

5 4 Di consgunza, la corrnt omopolar total [ & ( 0 )[ ] dlla lina guasta è in ritardo, di 90 gradi, risptto alla tnsion omopolar [ & ( 0 ) ] dlla rt. l valor dlla rsistnza di guasto monofas a trra [ R [ ], su una rt a nutro isolato, può ssr calcolato mdiant la rlazion: 1 1 & R[ = = G[ B( q ) & Una tipica rt MT gstita a nutro compnsato, avnt tnsion di srcizio pari a 20 k, ha un valor di corrnt convnzional di guasto monofas a trra [ G] comprso fra 100 A 00 A. n occasion di un guasto monofas a trra su una rt a nutro compnsato, il valor fficac dlla corrnt omopolar rsidua è in gnral - infrior a circa 50 ampr. Con la dizion corrnt omopolar rsidua, si è indicata la diffrnza vttorial tra la corrnt convnzional di guasto monofas a trra dlla rt [ G] d la corrnt [ Z] ch prcorr (quando la rsistnza di guasto monofas a trra è pari a zro) l impdnza (ohmicoinduttiva) di mssa a trra dl nutro dlla rt. Qui di sguito, con la dizion grado di compnsazion (k) dlla capacità omopolar dlla rt si indichrà il valor dl modulo dl rapporto [ Z/ G]. Pr una rt a nutro compnsato carattrizzata da un valor dlla corrnt convnzional di guasto monofas a trra comprso tra 100 A 00 A, i valori di puntamnto dlla soglia 67.1 dlla protzion dirzional di trra (installata sui montanti di lina MT, nlla CP dl Distributor) sono: - valor fficac dlla tnsion omopolar, lato MT : 0,69 k; - valor fficac dlla corrnt omopolar total [* (o)], lato MT : 2 A; - sttor angolar di attivazion dlla protzion (dtrminato dal valor dll angolo di sfasamnto dlla corrnt omopolar, risptto alla tnsion omopolar): comprso tra 61 gradi in ritardo 257 gradi in ritardo. La protzion di massima tnsion omopolar - installata sulla sbarra MT dlla CP dl Distributor - può ssr di rincalzo all protzioni dirzionali di trra di montanti di lina MT; pr la rt in sam, il puntamnto di dtta protzion è: valor fficac dlla tnsion omopolar, lato MT : 1,7 k. La protzion dirzional di trra (67.1) dlla lina MT si attiva quando si vrificano, contmporanamnt, l sgunti condizioni: - valor fficac tnsion omopolar, lato MT > 0,69 k; - valor fficac dlla corrnt omopolar total [* (o)], lato MT > 2 A; - valor dll angolo di sfasamnto dlla corrnt omopolar, risptto alla tnsion omopolar, comprso tra 61 gradi in ritardo 257 gradi in ritardo. La protzion di massima tnsion omopolar (59o) si attiva quando si vrifica la sgunt condizion: - valor fficac dlla tnsion omopolar, lato MT > 1,7 k. La soglia 67.1 dlla protzion dirzional di trra, la protzion di massima tnsion omopolar - con i puntamnti dtti sopra, installat sulla rt MT in sam si attivano, rispttivamnt, pr valori di rsistnza di guasto monofas a trra (R g) infriori a circa (6,1,) kω, d infriori a circa (2,1 1,5) kω (al valor più lvato di [R g] corrispond il valor minor dlla corrnt convnzional di guasto monofas a trra dlla rt in sam). Quando sulla lina [ L 1 ] é prsnt un guasto monofas a trra - rapprsntato mdiant la rsistnza di guasto [ R [ ] - la rt a nutro compnsato può ssr rapprsntata, com nl disgno riportato qui sotto. a ab = 4 R L C 4 C C R C 4 C C b L1 ndichiamo con: & & & 4 & + + ( 0 ) = la tnsion omopolar [ & ( 0 ) ] dlla rt. lla rt in sam, sarà: Ln 5/21

6 1 & = & ( 0 ) = & G[ G + G[ + B( q ) + B La corrnt omopolar total [ & ( 0 ) ] dlla gnrica lina sana [ Lk ] sarà: & ( 0 )[ Lk ] = & 4[ Lk ] + & [ Lk ] + & [ Lk ] = & ( 0 ) B[ Lk ] Com visibil ni diagrammi vttoriali riportati qui sotto, la corrnt omopolar total [ & ( 0 )[ Lk ] ] dlla gnrica lina sana è - indipndntmnt dal grado di compnsazion dlla capacità omopolar dlla rt in anticipo, di 90 gradi, risptto alla tnsion omopolar [ & ( 0 ) ] dlla rt. rt "sovracompnsata" rt "sottocompnsata" [ B + B B < 0 ] [ + (q) B > 0 ] (q) R ( ) R ( ) m ( ) = B [ Lk] (Lk) m ( ) = B (Lk) Lk [ ] = - E 4 = - 4 ndichiamo con: & ( 0 )[ = & 4[ + & [ + & [ la corrnt omopolar total [ & ( 0 ) ] dlla lina guasta [ L 1 ]. Avrmo ch: & ( 0 )[ = & G[ + & ( 0 ) B[ 6/21

7 rt "sovracompnsata" rt "sottocompnsata" [ B + B < 0 ] [ B + B (q) (q) > 0 ] R ( ) E R ( ) G (L1) B = (L1) + [ G (L1) [ = B (L1) + G (L1) B (L1) m ( ) B (L1) m ( ) G (L1) 4 4 = - = - Com si può vdr dai diagrammi vttoriali riportati qui sopra, la corrnt omopolar total dlla lina guasta [ & ( 0 )[ ] può avr, risptto la tnsion omopolar [ & ( 0 ) ] dlla rt: una componnt immaginaria di sgno ngativo, s: B + ( B[ q ] B[ ) < 0 una componnt immaginaria pari a zro, s: B + ( B[ q ] B[ ) = 0 una componnt immaginaria di sgno positivo, s: B + ( B[ q ] B[ ) > 0 Si dv notar ch indipndntmnt dal grado di compnsazion dlla capacità omopolar dlla rt la corrnt omopolar total dlla lina guasta [ & ( 0 )[ ] ha, risptto alla tnsion omopolar [ & ( 0 ) ] dlla rt, una componnt attiva di sgno ngativo. l valor dlla rsistnza di guasto monofas a trra [ R [ ], su una rt a nutro compnsato, può ssr calcolato mdiant la rlazion: 1 1 & R[ = = G[ G + B( q ) + B & La soglia 67.1 dlla protzion dirzional di trra - installata in una rt MT a nutro compnsato - é in grado di attivarsi pr guasti monofasi a trra il cui valor massimo di rsistnza di guasto (R g) è più ch doppio risptto al valor massimo di rsistnza di guasto ch provoca l attivazion dlla soglia 67.2 dlla protzion dirzional di trra installata sulla mdsima rt MT srcita nutro isolato. Anch i rivlatori di guasto monofas a trra dll apparcchiatur RGDAT, l protzioni prsnti nlla protzion gnral (PG) dgli Utnti MT, dbbono potr slzionar guasti avnti valor di (R g) pari a qullo ch fa attivar la soglia 67.1 dll protzioni dirzionali di trra installat nlla CP dl Distributor; n consgu ch, qualora si adotti - pr la slzion di guasti a trra - una protzion di massima corrnt omopolar MT (51), il puntamnto di dtta protzion dovrbb ssr: valor fficac dlla corrnt omopolar total [* (o)], lato MT : 2 A. Al fin di non avr intrvnti intmpstivi, qualora si adotti - pr la slzion di guasti a trra - una protzion di massima corrnt omopolar MT (51), la taratura di tal apparcchiatura dovrbb ssr tal da: - garantir la non attivazion dlla protzion in caso di guasto monofas a trra su altra lina MT, o sul tratto di lina MT posto a mont (ovvro: vrso la sbarra MT dlla CP ) dl punto d installazion dlla protzion 51; di consgunza, il valor fficac dlla corrnt omopolar ch provoca l intrvnto dlla protzion 51 dovrbb ssr maggior dl valor fficac dlla corrnt omopolar dovuta alla capacità omopolar dlla part di rt MT ( sana ) posta a vall dl punto d installazion dlla protzion 51. l valor dlla corrnt omopolar total & ] dovuto alla capacità omopolar dlla part di rt MT sana ch è posta a [ ( 0 )[ rvs ] vall dl punto d installazion dlla protzion 51, é dato dalla rlazion: & ( 0 )[ rvs ] = & 4 + & + & = & ( 0 ) B[ rvs ] 7/21

8 con [ B[ rvs ] ] si è indicata la suscttanza capacitiva di tr conduttori [ B ] dlla part di rt MT sana [ ( rvs ) ] posta a vall dl punto d installazion dlla protzion garantir l attivazion dlla protzion 51 in caso di guasto monofas a trra sul tratto di lina MT posta a vall dl punto d installazion di dtta protzion; di consgunza, il valor fficac dlla corrnt omopolar ch provoca l attivazion dlla protzion 51 dovrbb ssr minor dl valor fficac dlla corrnt omopolar dovuta alla capacità omopolar dlla intra rt MT, dcurtato dl contributo - in trmini di corrnt omopolar - dovuto alla capacità omopolar dlla part di rt MT ( guasta ) posta a vall dl punto d installazion dlla protzion 51. Durant il guasto monofas a trra localizzato in un punto dlla rt MT ch é posto a vall dl punto in cui é installata la protzion 51, il valor dlla corrnt omopolar total [ & ( 0 )[ rvg ] ] é dato dalla rlazion: & ( 0 ) [ = & rvg ] 4 + & + & = & G + & ( 0 ) B [ rvg ] dov: [ B( rvg ) ] è la suscttanza capacitiva di tr conduttori [ B ] dlla part di rt MT guasta [ ( rvg ) ] posta a vall dl punto d installazion dlla protzion 51; [ G ] è la conduttanza [ G ] dl guasto monofas a trra (sistnt tra il conduttor [ ] la trra [ ] ), localizzato in un punto posto a vall dl punto d installazion dlla protzion 51. n una rt MT srcita a nutro isolato, il valor dlla corrnt omopolar (misurato da una protzion 51) in un punto posto a mont dlla drivazion guasta dlla lina MT afftta da guasto (o in un punto, di dtta lina MT, posto a mont dl guasto) è in gnral - molto più lvato dl valor dlla corrnt omopolar (misurata nllo stsso punto, durant un guasto monofas a trra prsnt sulla rt MT) quando la part di rt posta a vall (dlla protzion 51) non è afftta dal guasto: tipicamnt - quando R g = 0 ohm - qusti du valori di corrnt possono ssr pari, rispttivamnt, a 250 A a 50 A. n una rt MT srcita con nutro compnsato il valor dl modulo dlla corrnt omopolar (misurato da una protzion 51) in un punto posto a mont dlla drivazion guasta dlla lina MT afftta da guasto (o in un punto, di dtta lina MT, posto a mont dl guasto) può ssr dllo stsso ordin di grandzza dl valor dl modulo dlla corrnt omopolar (misurata nllo stsso punto, durant un guasto monofas a trra prsnt sulla rt MT) quando la part di rt posta a vall (dlla protzion 51) non è afftta dal guasto. Durant un guasto monofas a trra su una rt srcita con nutro compnsato, la corrnt omopolar su una drivazion sana dlla lina MT afftta da guasto (o su una lina MT sana ) é carattrizzata dalla prsnza dlla sola componnt ch é in quadratura (in anticipo) risptto alla tnsion omopolar dlla rt MT (mntr é assnt la componnt ch é in opposizion di fas risptto la tnsion omopolar dlla rt). n occasion dl guasto monofas a trra su rt a nutro compnsato, la corrnt omopolar prsnt in un punto posto a mont dlla drivazion guasta dlla lina MT afftta da guasto (o in un punto, di dtta lina MT, posto a mont dl guasto) é carattrizzata da una componnt ch - risptto alla tnsion omopolar dlla rt MT - è in quadratura in anticipo, o in ritardo (a sconda rispttivamnt - ch la capacità omopolar, dlla part di rt MT sana [posta a mont dl punto d istallazion dll protzion], sia sovracompnsata o sottocompnsata ), da una componnt in opposizion di fas risptto la tnsion omopolar di rt. l punto d installazion dlla protzion é quindi - prsnt una potnza attiva omopolar ch è dirtta vrso la sbarra MT dlla CP. lla rt MT in sam - srcita con nutro compnsato - afftta da un guasto monofas a trra carattrizzato da R g = 0 ohm, il valor fficac corrnt omopolar total [* (o)], lato MT, prsnt in un punto posto a mont dlla drivazion dlla lina MT afftta da guasto (o in un punto - di dtta lina MT - posto a mont dl guasto) é, in gnral, minor di 50 A; il valor fficac dlla componnt - di dtta corrnt omopolar total [* (o)], lato MT - ch è in opposizion di fas risptto la tnsion omopolar dlla rt MT é, in gnral, comprso tra circa 10 A circa 0 A. Di consgunza, in una rt MT srcita con nutro compnsato, il valor fficac dlla corrnt omopolar total [* (o)], lato MT, prsnt in un punto dlla lina MT posto a mont dl guasto - o a mont dlla drivazion guasta di dtta lina MT - può ssr dllo stsso ordin di grandzza dl valor fficac dlla corrnt omopolar total [* (o)], lato MT, prsnt in un punto posto a mont di una drivazion sana dlla lina MT afftta da guasto. Da quanto dtto consgu ch l installazion di una protzion di massima corrnt omopolar (51) non consnt - in una rt srcita con nutro compnsato la discriminazion crta dlla prsnza di un guasto monofas a trra localizzato a vall dl punto d installazion di dtta protzion. Com dtto in prcdnza, uno dgli lmnti ch dtrminano l attivazion di una protzion dirzional di trra è la rlazion di fas sistnt nl punto d installazion dlla protzion tra la corrnt omopolar la tnsion omopolar. n occasion di un guasto monofas a trra, la corrnt omopolar dlla lina - o dlla drivazion - afftta dal guasto è sfasata (risptto la tnsion omopolar dlla rt MT): - di un angolo pari a 90 gradi in ritardo, s la rt MT é srcita a nutro isolato; - di un angolo comprso tra 90 gradi in ritardo 10 gradi in ritardo, s la rt MT é srcita con nutro msso a trra tramit un rsistor [R ]: al valor 90 gradi in ritardo corrispond il valor di [R ] pari a infinito, al valor 10 gradi in ritardo corrispond il valor di [R ] pari a zro; - di un angolo comprso tra 90 gradi in ritardo 270 gradi in ritardo (ovvro: 90 gradi in anticipo), s la rt MT é srcita con nutro msso a trra tramit un rattor ( bobina di Ptrsn ): al valor 90 in ritardo corrispond il valor dl grado di compnsazion [k] pari a zro, al valor 90 gradi in anticipo corrispond il valor dl grado di compnsazion [k] pari a infinito. Quando sulla lina [ L1 ] é prsnt un guasto monofas a trra - rapprsntato mdiant la rsistnza di guasto [ R[ ] - la rt con nutro collgato a trra tramit un rsistor può ssr rapprsntata com nl disgno riportato qui sotto. /21

9 4 a ab = 4 R C 4 C C R C 4 C C b ndichiamo con: & & & 4 & + + ( 0 ) = la tnsion omopolar [ & ( 0 ) ] dlla rt. lla rt in sam, sarà: 1 & = & ( 0 ) = & G[ G + G[ + B( q ) La corrnt omopolar total [ & ( 0 ) ] dlla gnrica lina sana [ Lk ], sarà: & ( 0 )[ Lk ] = & 4[ Lk ] + & [ Lk ] + & [ Lk ] = & ( 0 ) B[ Lk ] Com visibil nlla figura riportata nlla pagina succssiva, la corrnt omopolar total [ & ( 0 )[ Lk ] ] dlla gnrica lina sana è in anticipo, di 90 gradi, risptto alla tnsion omopolar [ & ( 0 ) ] dlla rt. R ( ) m ( ) = B [ Lk] (Lk) = - 4 La corrnt omopolar total [ & ( 0 ) ] dlla lina guasta [ L 1 ], sarà: & ( 0 )[ = & 4[ + & [ + & [ = & G[ + & ( 0 ) B[ 9/21

10 R ( ) [ = B (L1) + G (L1) m ( ) G (L1) B (L1) = - 4 Com visibil nlla figura riportata qui sopra, la corrnt omopolar total [ & ( 0 )[ ] dlla lina guasta ha, risptto alla tnsion omopolar [ & ( 0 ) ] dlla rt, una componnt immaginaria ngativa (ovvro: una componnt in quadratura, in ritardo, risptto a [ & ( 0 ) ] ), d una componnt ral ngativa (ovvro: una componnt in opposizion risptto a [ & ( 0 ) ] ). l valor dlla rsistnza di guasto monofas a trra [ R [ ], su una rt a nutro collgato a trra tramit un rsistor, può ssr calcolato mdiant la rlazion: 1 1 & R[ = = G[ G + B( q ) & n occasion di un guasto monofas a trra, la corrnt omopolar dlla lina - o di una drivazion dlla lina - non afftta dal guasto, è sfasata (risptto la tnsion omopolar dlla rt MT): - di un angolo pari a 90 gradi in anticipo. Ciò in ogni caso: sia ch in nutro dlla rt MT sia isolato, o msso a trra tramit un rsistor, o tramit un rattor [ bobina di Ptrsn ]. L angolo di sfasamnto dlla corrnt omopolar risptto la tnsion omopolar dlla rt MT - dlla lina (o di una drivazion dlla lina) non afftta dal guasto é indipndnt dal valor dlla rsistnza [R g] di guasto monofas a trra, dal modo di gstion dl nutro dlla rt MT. Com dtto in prcdnza, la protzion dirzional di trra si attivrà s si vrificano, contmporanamnt, l sgunti condizioni: - valor fficac dlla tnsion omopolar, lato MT, maggior dl valor di soglia impostato; - valor fficac dlla corrnt omopolar total [* (o)], lato MT, maggior dl valor di soglia impostato; - angolo dlla corrnt omopolar (risptto alla tnsion omopolar) comprso all intrno dl sttor d intrvnto impostato. n caso di guasto monofas a trra su una rt MT srcita a nutro compnsato, il valor fficac dlla corrnt omopolar - misurato da una protzion dipnd, oltr ch dal valor dlla rsistnza di guasto monofas a trra [R g], dalla posizion dl punto d installazion dlla protzion, risptto al punto in cui é localizzato il guasto; in particolar: - s il punto d installazion dlla protzion è posto in corrispondnza di una drivazion sana dlla lina MT afftta da guasto, o su una lina MT sana : dal valor dlla corrnt omopolar dovuta alla capacità omopolar dlla part di rt MT sana posta a vall dl punto d installazion dlla protzion; - s il punto d installazion dlla protzion è posto in corrispondnza di una drivazion guasta dlla lina MT, o sul montant dlla lina MT guasta : dal valor dlla corrnt ch è pari alla somma vttorial tra: a) il valor dlla corrnt omopolar total dovuta alla capacità omopolar dlla intra rt MT, dcurtato dal valor dlla corrnt di omopolar total dovuta alla capacità omopolar dlla part di rt MT posta a vall dl punto d installazion dlla protzion, b) il valor dlla corrnt ch scorr nlla impdnza (ohmico-induttiva) di mssa a trra dl nutro dlla rt MT; inoltr: - s il punto d installazion dlla protzion è posto in corrispondnza di una drivazion sana dlla lina MT afftta da guasto, o su una lina MT sana : l angolo di sfasamnto dlla corrnt omopolar - risptto alla tnsion omopolar dlla rt MT è pari a 90 gradi in anticipo; - s il punto d installazion dlla protzion è posto in corrispondnza di una drivazion guasta dlla lina MT, o sulla lina MT guasta : 10/21

11 l angolo di sfasamnto dlla corrnt omopolar - risptto alla tnsion omopolar dlla rt MT è comprso tra 90 gradi in ritardo, 270 gradi in ritardo (ovvro: 90 gradi in anticipo); il valor di dtto angolo dipnd dal valor dlla conduttanza total dal valor dlla suscttanza total dl circuito quivalnt di squnza zro (sul valor di dtto angolo influisc quindi il valor dl grado di compnsazion [k] dlla capacità omopolar dlla rt). Da quanto dtto finora consgu ch - pr la slzion di un gusto monofas a trra vntualmnt prsnt all intrno dll impianto utilizzator - è ncssario ch all intrno dlla protzion gnral (PG) dll Utnt sia prsnt una protzion dirzional di trra a du sogli; la soglia 67.1 (pr la prvalnt slzion di guasti monofasi a trra su rt a nutro compnsato), la soglia 67.2 (pr la prvalnt slzion di guasti monofasi a trra su rt a nutro isolato), di dtta protzion dirzional di trra, saranno contmporanamnt attiv (la protzion dirzional di trra non avrà bisogno dlla informazion sullo stato dl nutro dlla rt MT). La slttività nlla slzion dl guasto sarà attuata mdiant l impostazion di un tmpo di ritardo intnzional avnt valor minor sulla protzion dll Utnt, valor maggior sulla protzion dl Distributor. L intrvnto dlla protzion dlla protzion dirzional di trra, prsnt nlla protzion gnral (PG) dll Utnt, consistrà nlla mission dl comando ch provoca l aprtura dl dispositivo gnral (DG). n accordo con la norma CE 0-16, sulla protzion dirzional di trra - prsnt nlla PG - saranno impostati i sgunti puntamnti: - soglia 67.1 (67., rt a nutro compnsato) : valor fficac dlla tnsion omopolar, lato MT : 0,5 k; valor fficac dlla corrnt omopolar total [* (o)], lato MT : 2 A; sttor angolar di attivazion dlla protzion (dtrminato dal valor dll angolo di sfasamnto dlla corrnt omopolar, risptto alla tnsion omopolar): comprso tra 60 gradi in ritardo 250 gradi in ritardo; tmpo di stinzion dl guasto: 0,45 s. - soglia 67.2 (67., rt a nutro isolato): valor fficac dlla tnsion omopolar, lato MT : 0,2 k; valor fficac dlla corrnt omopolar total [* (o)], lato MT : 2 A; sttor angolar di attivazion dlla protzion (dtrminato dal valor dll angolo di sfasamnto dlla corrnt omopolar, risptto alla tnsion omopolar): comprso tra 60 gradi in ritardo 0 gradi in ritardo; tmpo di stinzion dl guasto: 0,17 s. n accordo con la norma CE 0-16, pr tmpo di stinzion dl guasto si intnd la somma dl tmpo di intrvnto dlla protzion dl tmpo di aprtura dll intrruttor, fino alla complta stinzion dlla corrnt. L sogli dll protzioni dirzionali di trra installat nlla CP dl Distributor sul montant dll lin MT, sono impostat con dl tmpo di ritardo intnzional avnt valor, rispttivamnt, gual [o suprior] a 1 s, d gual a 0,4 s. La prsnza, nlla PG, dlla protzion dirzional di trra a du sogli - impostata com dtto sopra - consntirà la slzion di un vntual guasto monofas a trra prsnt sull impianto utilizzator, prima dlla mission, da part dlla protzion dirzional di trra installata nlla CP dl Distributor - sul montant dlla lina MT afftta da guasto dl comando di aprtura dll intrruttor di lina. Qualora, in caso di guasto monofas a trra, carattrizzato da R g = 0 ohm, localizzato all strno dll impianto dll Utnt, il valor fficac dlla corrnt omopolar total dovuta alla capacità omopolar dll impianto utilizzator sia pari, o infrior, a 2 A, sarà consntito ch - nlla protzion gnral (PG) - sia prsnt (com protzion contro i guasti monofasi a trra) una protzion di massima corrnt omopolar (51, 0>). L installazion dlla protzion (51, 0>) sarà consntita solo ngli impianti utilizzatori ni quali si ritin sia assai poco probabil l insorgr (al loro intrno) di un guasto monofas a trra (in quanto i trasformatori prsnti nll impianto utilizzator sono tutti installati nl mdsimo local, la rt MT dll Utnt - intramnt in cavo - ha lunghzza non suprior a 0,5 km). La dlibra AEEG 247/04 prvd - in alcun casi - la possibilità ch il sistma di protzion gnral (SPG) dll Utnt sia di tipo intgrato : in tal caso alcun funzioni dlla protzion gnral (PG) possono ssr assolt dai fusibili MT, prsnti nl dispositivo gnral (DG); con dtta disposizion impiantistica, in caso di guasto monofas a trra sull impianto dll Utnt, non é possibil il coordinamnto tra il Sistma di Protzion Gnral dll Utnt l protzioni dirzionali di trra installat nlla CP dl Distributor - sui montanti dll lin MT.. PROTEZOE COTRO GUAST POLFAS. ll condizioni di normal funzionamnto, la rt MT di distribuzion (srcita a nutro isolato, o a nutro compnsato) ha struttura radial, d è sostanzialmnt passiva. La rt MT può ssr considrata passiva in quanto - in gnral il contributo al valor dlla potnza di cortocircuito dato dagli impianti dgli vntuali Utnti autoproduttori (ch sono collgati alla rt MT) é nttamnt infrior al valor dl contributo - alla potnza di cortocircuito - dato dall impianto di trasformazion AT/MT dl Distributor. consgu ch la protzion contro i guasti polifasi - ch possono insorgr sulla rt MT di distribuzion (a nutro isolato, o a nutro compnsato) - può ssr attuata mdiant l installazion di protzioni di massima corrnt (51) adirzionali, a tmpo indipndnt; la slttivià - nlla slzion dl guasto sarà assicurata mdiant una opportuna impostazion (su dtt protzioni) dl valor dl tmpo di ritardo intnzional. Pr il calcolo dl valor dll corrnti ch prcorrono i conduttori di lina - in occasion di un guasto polifas a trra, o di un guasto polifas tra conduttori di lina (non intrssant la trra) - si prndono in considrazion, oltr al valor dlla rsistnza di guasto, i valori di impdnza dl circuito intrssato dal guasto (lin MT, trasformator AT/MT, gnrator quivalnt AT). l valor di dtt corrnti di guasto, risulta sostanzialmnt indipndnt dal modo di srcizio (a nutro isolato, o a nutro compnsato) dl nutro dlla rt MT. Com visto nl capitolo prcdnt ( protzion contro i guasti monofasi a trra ), il modo di srcizio dl nutro dlla rt MT influnza in modo dtrminant il valor dlla corrnt omopolar dlla lina (o dlla drivazion di lina) afftta dal guasto monofas a trra. Pr la protzion contro i guasti polifasi, nlla CP dl Distributor é installata - sul montant di ciascuna lina MT - una protzion di massima corrnt, di tipo adirzional, a tr sogli, a tmpo indipndnt. 11/21

12 La prima di qust sogli (51.1) ha funzion di protzion contro i sovraccarichi: il valor dlla corrnt d attivazion di qusta soglia é funzion dl valor dlla corrnt di limit trmico dlla lina MT, dl valor dlla corrnt di cortocircuito a fin lina; il valor dl tmpo di ritardo intnzional dlla soglia 51.1 é pari a 1 s. La sconda la trza soglia di massima corrnt hanno funzion di salvaguardia contro i fnomni trasitori, di protzion contro i cortocircuiti: il valor di attivazion di dtt sogli è funzion, ssnzialmnt, dll carattristich oggtto di normalizzazion - dll apparcchiatur installat ngli impianti (dl Distributor, dgli Utnti) collgati alla rt MT; il valor dlla corrnt d attivazion dlla soglia 51.2 é pari a 0, ka, d il tmpo di ritardo intnzional é pari a 0,25 s; il valor dlla corrnt d attivazion dlla soglia 51. é pari a 1,4 ka, d il tmpo di ritardo intnzional é pari a 0,05 s. La protzion contro i guasti polifasi, prsnt nlla protzion gnral (PG) dll Utnt, dv potr slzionar un vntual guasto polifas localizzato all intrno dll impianto utilizzator, in modo da vitar ch - nlla CP dl Distributor la protzion di massima corrnt (installata sul montant dlla lina MT alimntant l Utnt) mtta il comando di aprtura dll intrruttor dlla lina MT. S l impianto dll Utnt ha una dtrminata configurazion, il sistma di protzion gnral (SPG) dll Utnt può ssr di tipo intgrato : in tal caso alcun funzioni dlla PG sono assolt dai fusibili MT prsnti nl dispositivo gnral (DG); ma - in gnral - la protzion contro i cortocircuiti polifasi sarà attuata mdiant la soglia 51.2 dlla protzion di massima corrnt prsnt nlla protzion gnral; l intrvnto di dtta soglia 51.2 comandrà l aprtura dl dispositivo gnral. Pr assicurar la slttività nlla slzion di guasti polifasi, il valor dlla corrnt d attivazion dlla soglia 51.2 dlla protzion di massima corrnt prsnt nlla PG dll Utnt, sarà coordinato con il valor dlla corrnt d attivazion dlla soglia 51.2 dlla protzion di massima corrnt installata (nlla CP dl Distributor) sul montant dlla lina MT alimntant l Utnt; il valor dl tmpo di ritardo intnzional dlla soglia 51.2 dlla protzion di massima corrnt prsnt nlla PG, sarà il minor possibil. La prsnza di fusibili nl sistma di protzion gnral intgrato dll Utnt, non assicura una fficac protzion contro i sovraccarichi; in gnral, la protzion contro i sovraccarichi sarà attuata mdiant la soglia 51.1 di una protzion di massima corrnt, prsnt nlla PG; l intrvnto di dtta soglia 51.1 comandrà l aprtura dl dispositivo gnral. n accordo con la norma CE 0-16, sulla protzion di massima corrnt - prsnt nlla PG dll Utnt - saranno impostati i sgunti puntamnti: - soglia 51.1 (>>): valor fficac dlla corrnt, lato MT: 250 ampr. Qualora il valor dlla corrnt, impostato sulla soglia 51.1 dlla protzion di massima corrnt installata (nlla CP dl Distributor) sul montant dlla lina MT alimntant l Utnt, sia infrior a 250 A, il valor dlla soglia da impostar nlla protzion gnral (PG) - sarà pari al valor dlla corrnt impostato sulla soglia 51.1 dlla protzion di massima corrnt installata nlla CP dl Distributor sul montant di dtta lina MT. tmpo di stinzion dl guasto: pari, o infrior, a 0,5 s; - soglia 51.2 (>>>): valor fficac dlla corrnt, lato MT : 600 ampr. tmpo di stinzion dl guasto: pari, o infrior, a 0, s. n accordo con la norma CE 0-16, pr tmpo di stinzion dl guasto si intnd la somma dl tmpo di intrvnto dlla protzion dl tmpo di aprtura dll intrruttor, fino alla complta stinzion dlla corrnt. S il valor dlla corrnt di guasto - in occasion di un cortocircuito polifas, intrno all impianto dll Utnt - supra il valor dlla corrnt d attivazion dlla soglia 51. dlla protzion di massima corrnt installata (nlla CP dl Distributor) sul montant di lina MT alimntant l Utnt, il guasto non potrà ssr slzionato in modo slttivo; infatti, nl caso in sam, la soglia dlla protzion 51.2 dlla PG (dll Utnt) mttrà il comando di aprtura (dl dispositivo gnral) contmporanamnt al comando di aprtura (dll intrruttor di lina MT) msso dalla soglia dlla protzion 51. dl Distributor. l dispositivo di richiusura automatica (installato, nlla CP dl Distributor, sul montant di lina MT) comandrà (dopo il tmpo di attsa richiusura rapida, pari a 0,4 s) la chiusura dll intrruttor dlla lina MT (ch si ra aprto a causa dllo scatto dlla soglia 51. dlla protzion di massima corrnt installata su dtto montant); di consgunza, la lina MT sarà nuovamnt rimssa in tnsion. Prsso l Utnt MT non dv ssr prsnt un dispositivo di richiusura automatica (DRA), in quanto in caso di prsistnza dl guasto all intrno dll impianto utilizzator l vntual richiusura automatica dl dispositivo gnral dll Utnt provochrbb il fallimnto dlla richiusura rapida dlla lina MT, con consgunt prolungamnto dll intrruzion dlla fornitura di nrgia lttrica. S il valor dlla corrnt di guasto - in occasion di un cortocircuito polifas, intrno all impianto dll Utnt non supra il valor dlla corrnt d attivazion dlla soglia 51. dlla protzion di massima corrnt installata - nlla CP dl Distributor sul montant dlla lina MT, ma supra il valor dlla corrnt d attivazion dlla soglia 51.2 ( quindi - anch dlla soglia 51.1) dlla protzion di massima corrnt prsnt nlla PG dll Utnt, il guasto sarà slzionato in modo slttivo. l caso in sam, l attivazion dlla soglia 51.1, d vntualmnt dlla soglia 51.2, dlla protzion di massima corrnt installata nlla CP dl Distributor (sul montant dlla lina MT ch alimnta l impianto dll Utnt) non avrà pr consgunza l mission dl comando di aprtura dll intrruttor dlla lina MT, in quanto l grandzz di guasto saranno prsnti pr un tmpo avnt valor minor dl valor dl tmpo di ritardo intnzional. l caso in sam, l aprtura dl dispositivo gnral consgunt al comando di aprtura msso dalla soglia 51.2 dlla protzion di massima corrnt prsnt nlla PG - provochrà la disalimntazion dl solo impianto utilizzator. La dlibra AEEG 247/04 prvd - in alcun casi - la possibilità ch il sistma di protzion gnral (SPG) dll Utnt sia di tipo intgrato : in tal caso alcun funzioni dlla PG (in particolar: la protzion contro i guasti polifasi) possono ssr assolt dai fusibili MT prsnti nl dispositivo gnral (DG); con dtta disposizion impiantistica, in caso di sovraccarico sull impianto dll Utnt, non é possibil un fficac coordinamnto tra il Sistma di Protzion Gnral la soglia 51.1 dll protzioni di massima corrnt installat (nlla CP, dl Distributor) sui montanti di lina MT. /21

13 4 4. PROTEZOE COTRO GUAST DOPP MOOFAS A TERRA. Con la dizion guasto doppio monofas a trra si intnd la condizion di guasto carattrizzata dalla prsnza, su du lin MT divrs (ch fanno capo - nlla CP dl Distributor - alla mdsima sbarra MT), di un gusto monofas a trra: il conduttor intrssato dal primo gusto monofas a trra (sulla prima lina MT) ha nom divrso dal nom dl conduttor - dlla sconda lina MT - intrssato dal scondo guasto monofas a trra. n occasion dl guasto ora in sam, l corrnti omopolari dll du lin MT intrssat dal guasto sono in prima approssimazion in opposizion di fas: ciò indipndntmnt dal fatto ch la rt MT sia gstita con nutro isolato, o con nutro compnsato. L angolo di fas tra la corrnt omopolar dll lin guast, la tnsion omopolar dlla rt, dipnd dal nom (con rifrimnto al snso ciclico dll tnsioni dl gnrator quivalnt alimntanta la rt) di conduttori afftti dal guasto monofas a trra, dal valor dll conduttanz d suscttanz complssiv dl circuito omopolar quivalnt. Quando sulla lina [ L 1 ] é prsnt un guasto monofas a trra - rapprsntato mdiant la rsistnza di guasto [ R [ ] - sulla lina [ L 2 ] é prsnt un scondo guasto monofas a trra, rapprsntato mdiant la rsistnza di guasto [ R4 [ L2 ] ], la rt a nutro isolato può ssr rapprsntata com nl disgno riportato qui sotto C 4 C C 4 C C 4 C C R R 4 C C L1 L2 Ln l guasto doppio monofas a trra intrssa il conduttor [ ] dlla lina [ L 1 ], d il conduttor [ 4 ] dlla lina [ L 2 ] : è bn tnr prsnt - in quanto ciò ha rilvanza nl comportamnto dll protzioni dirzionali di trra installat sulla partnza dlla lina [ L 1 ] dlla lina [ L2 ] - ch la diffrnza di potnzial [ & ] sistnt ai capi dl gnrator di tnsion collgato al conduttor indicato con [ ], è in anticipo - di 0 gradi - risptto la diffrnza di potnzial [ & 4 ] sistnt ai capi dl gnrator di tnsion collgato al conduttor indicato con [ 4 ]. ndichiamo con: & & & 4 & + + ( 0 ) = la tnsion omopolar [ & ( 0 ) ] dlla rt. lla rt in sam, sarà: 1 & = & ( 0 ) = & 4 G4[ L2 ] + & G + G + B 4[ L2 ] [ ( q ) G [ G 4[ L2 ] + G 1 [ + B ( q ) 1/21

14 R ( ) m ( ) [ Lk] = B (Lk) 4 4 = - ndichiamo con: & ( 0 )[ Lk ] = & 4[ Lk ] + & [ Lk ] + & [ Lk ] la corrnt omopolar total [ & ( 0 ) ] dlla gnrica lina sana [ Lk ]. Avrmo ch: & ( 0 )[ Lk ] = & ( 0 ) B[ Lk ] Com visibil nlla figura riportata alla fin dlla pagina prcdnt, la corrnt omopolar total [ & ( 0 )[ Lk ] ] dlla gnrica lina sana è in anticipo, di 90 gradi, risptto alla tnsion omopolar [ & ( 0 ) ] dlla rt. Al conduttor [ ] - coinvolto nl guasto dlla lina [ L1 ] - é applicata la tnsion [ & ] ch, con rifrimnto al snso ciclico (positivo) dlla rt, è in anticipo (di 0 gradi) risptto la tnsion [ 4 ] coinvolta nl guasto in sam. Pr la lina [ L 1 ], sarà: & ( 0 )[ = & 4[ + & [ + & [ = & G[ + & ( 0 ) B[ & applicata al conduttor [ 4 ] dlla sconda lina ] [ L 2 R ( ) G (L1) [ = G + B (L1) (L1) m ( ) B (L1) 4 4 = - Com si può notar nlla figura riportata qui sopra, la corrnt omopolar total [ & ( 0 )[ ] dlla prima lina guasta [ L 1 ] ha risptto alla tnsion omopolar dlla rt [ & ( 0 ) ] - una componnt ral ngativa (cui è associata una potnza attiva di squnza omopolar avnt sgno ngativo, ntrant dalla lina vrso la sbarra), d una componnt immaginaria ngativa (cui è associata una potnza rattiva di squnza omopolar avnt sgno positivo induttiva fornita - uscnt dalla sbarra vrso la lina); n vin ch una normal protzion dirzional di trra di tipo varmtrico - vd la lina [ L 1 ] com guasta (in quanto la corrnt omopolar total dlla lina ha una componnt in quadratura in ritardo risptto alla tnsion omopolar dlla sbarra). 14/21

15 4 Al conduttor ] [ 4 - coinvolto nl guasto dlla lina ] [ L2 - é applitata la tnsion [ & 4 ] ch, con rifrimnto al snso ciclico & applicata al conduttor [ ] dlla prima lina ] (positivo) dlla rt, è in ritardo (di 0 gradi) risptto la tnsion [ ] [ L 1 coinvolta nl guasto in sam. Pr la lina [ L 2 ], sarà: & ( 0 )[ L2 ] = & 4[ L2 ] + & [ L2 ] + & [ L2 ] = & 4 G4[ L2 ] + & ( 0 ) B[ L2 ] Com si può notar nlla figura riportata all inizio dlla pagina succssiva, la corrnt omopolar total [ & ( 0 )[ L2 ] ] dlla sconda lina [ L 2 ] ha risptto alla tnsion omopolar dlla rt [ & ( 0 ) ] - una componnt ral positiva (cui è associata una potnza attiva di squnza omopolar avnt sgno positivo, uscnt dalla sbarra vrso la lina), d una componnt immaginaria positiva (cui è associata una potnza rattiva di squnza omopolar avnt sgno ngativo induttiva ricvuta - ntrant dalla lina vrso la sbarra); n vin ch una normal protzion dirzional di trra di tipo varmtrico - vd la lina [ L 2 ] com non guasta (in quanto la corrnt omopolar total dlla lina ha una componnt in quadratura in anticipo risptto alla tnsion omopolar dlla sbarra). R ( ) m( ) B (L2) 4 4 = - [ L2] 4 G 4 (L2) = + B (L2) 4 G 4 (L2) Quando sulla lina [ L 1 ] é prsnt un guasto monofas a trra - rapprsntato mdiant la rsistnza di guasto [ R[ ] - sulla lina [ L 2 ] é prsnt un scondo guasto monofas a trra, rapprsntato mdiant la rsistnza di guasto [ R4 [ L2 ] ], la rt a nutro compnsato può ssr rapprsntata com nl disgno riportato qui sotto. a 4 4 ab = 4 4 R L C 4 C R C C 4 C R 4 C 4 C C C b L1 L2 Ln Si supporrà ch la rt in sam sia carattrizzata dalla complta compnsazion dlla capacità omopolar ; di consgunza sarà: B ( q ) + B = 0 15/21

16 R t = 1/( G +G + G ) (L1) 4(L2) R ( ) R t G (L1) m ( ) 4 = - 4 R t G 4(L2) ndichiamo con: & & & 4 & + + ( 0 ) = la tnsion omopolar [ & ( 0 ) ] dlla rt. lla rt in sam, sarà: 1 1 & = & ( 0 ) = & 4 G4[ L2 ] + & G[ G4[ L2 ] + G[ + G G4[ L2 ] + G[ + G ndichiamo con: & ( 0 )[ Lk ] = & 4[ Lk ] + & [ Lk ] + & [ Lk ] la corrnt omopolar total [ & ( 0 ) ] dlla gnrica lina sana [ Lk ]. Avrmo ch: & ( 0 )[ Lk ] = & ( 0 ) B[ Lk ] Com visibil nlla figura riportata qui sotto, la corrnt omopolar total [ & ( 0 )[ Lk ] ] dlla gnrica lina sana è in anticipo, di 90 gradi, risptto alla tnsion omopolar [ & ( 0 ) ] dlla rt. R ( ) m ( ) 4 = - = B (Lk) [ Lk ] Al conduttor ] [ - coinvolto nl guasto dlla lina ] (positivo) dlla rt, è in anticipo (di 0 gradi) risptto la tnsion [ 4 ] guasto in sam. [ L1 - é applicata la tnsion [ & ] ch, con rifrimnto al snso ciclico & applicata al conduttor [ 4 ] dlla lina ] [ L 2 coinvolta nl 16/21

17 R ( ) m ( ) G (L1) = G + [ (L1) B (L1) 4 = - B (L1) Pr la lina [ L 1 ], sarà: & ( 0 )[ = & 4[ + & [ + & [ = & G[ + & ( 0 ) B[ Com si può notar nlla figura riportata alla fin dlla pagina prcdnt, la corrnt omopolar total [ & ( 0 )[ ] dlla prima lina guasta [ L 1 ] ha risptto alla tnsion omopolar dlla rt [ & ( 0 ) ] - una componnt ral ngativa (cui è associata una potnza attiva di squnza omopolar avnt sgno ngativo, ntrant dalla lina vrso la sbarra), d una componnt immaginaria ngativa (cui è associata una potnza rattiva di squnza omopolar avnt sgno positivo induttiva fornita - uscnt dalla sbarra vrso la lina); n vin ch una protzion dirzional di trra di tipo wattmtrico - vd la lina [ L 1 ] com guasta (in quanto la corrnt omopolar total dlla lina ha una componnt attiva di sgno ngativo risptto alla tnsion omopolar dlla sbarra). Al conduttor [ 4 ] - coinvolto nl guasto dlla sconda lina [ L2 ] - é applitata la tnsion [ & 4 ] ch, con rifrimnto al snso ciclico (positivo) dlla rt, è in ritardo (di 0 gradi) risptto la tnsion [ ] coinvolta nl guasto in sam. Pr la lina [ L 2 ], sarà: & ( 0 )[ L2 ] = & 4[ L2 ] + & [ L2 ] + & [ L2 ] = & 4 G4[ L2 ] + & ( 0 ) B[ L2 ] R ( ) & applicata al conduttor [ ] dlla prima lina ] [ L 1 m ( ) 4 B 4(L2) 4 = - = + [ L2] 4 G 4(L2) B 4(L2) 4 G 4(L2) 17/21

18 Com si può notar nlla figura riportata qui sopra, la corrnt omopolar total [ & ( 0 )[ L2 ] ] dlla sconda lina [ L 2 ] ha risptto alla tnsion omopolar dlla rt [ & ( 0 ) ] - una componnt ral positiva (cui è associata una potnza attiva di squnza omopolar avnt sgno positivo, uscnt dalla sbarra vrso la lina), d una componnt immaginaria positiva (cui è associata una potnza rattiva di squnza omopolar avnt sgno ngativo induttiva ricvuta - ntrant dalla lina vrso la sbarra); n vin ch una protzion dirzional di trra sia di tipo varmtrico, ch di tipo wattmtrico - vd la lina [ L 2 ] com non guasta (in quanto la corrnt omopolar total dlla lina ha una componnt ral, d una corrnt immaginaria, ntramb di sgno positivo risptto alla tnsion omopolar dlla sbarra). n una rt a nutro isolato (sull cui lin, in partnza, sono installat dll protzioni dirzionali di trra di tipo varmtrico ), o in una rt a nutro compnsato (sull cui lin in partnza sono installat dll protzioni dirzionali di trra di tipo wattmtrico ), intrssata da un guasto doppio monofas a trra carattrizzato da bassi valori dll rsistnz di guasto [ R [ ] R4 [ L2 ], la slzion dlla lina guasta [ L 2 ] (intrssata dal guasto prsnt sul conduttor [ 4 ], cui é applitata la tnsion [ ] & ] ch - con rifrimnto al snso ciclico, positivo, dlla rt - è in ritardo (di 0 gradi) risptto la tnsion ] [ 4 [ & applicata al conduttor [ ] ), può ssr fatta associando (mdiant la funzion logica "AD") l informazion di avviamnto invrso (ovvro vrso la sbarra) msso dalla protzion dirzional di trra dlla lina [ L 2 ], all informazion - mssa dalla protzion di massima corrnt omopolar dlla lina [ L 2 ] - dl supramnto dl valor dlla corrnt ch è pari al contributo dato dalla lina [ L 2 ] al valor dlla corrnt convnzional di guasto monofas a trra dlla rt {qusto "contributo" ha valor pari a [mod( & 4 B4[ L2 ] )] }. Pr la protzion contro i doppi guasti monofasi a trra, nlla CP dl Distributor é installata - sui montanti di lina MT - una protzion dirzional di trra, la cui soglia 67. ha i sgunti i valori di puntamnto: - valor fficac dlla tnsion omopolar, lato MT : 0,2 k, - valor fficac dlla corrnt omopolar total [* (o)], lato MT : 150 A, - sttor angolar di attivazion dlla protzion (dtrminato dal valor dll angolo di sfasamnto dlla corrnt omopolar, risptto alla tnsion omopolar): comprso tra 190 gradi in ritardo 70 gradi in ritardo, - valor dl tmpo di ritardo intnzional: 0,1 s. La protzion contro i doppi guasti monofasi a trra - intrni all impianto dll Utnt - sarà attuata mdiant di una protzion di massima corrnt omopolar (51, 0>>), di tipo adirzional. L intrvnto di dtta protzion, prsnt nlla protzion gnral (PG) dll Utnt, consistrà nlla mission dl comando ch provoca l aprtura dl dispositivo gnral (DG). n funzion dl modo con cui è gstito il nutro dlla rt MT alimntant l Utnt, d in accordo con la norma CE 0-16, sulla protzion di massima corrnt omopolar, prsnt nl protzion gnral (PG) dll Utnt MT, saranno impostati i sgunti puntamnti: - soglia 51., (o>>, rt a nutro isolato): valor fficac dlla corrnt, lato MT : pari a 1,4 volt il valor fficac (comunicato dal Distributor) dlla corrnt convnzional di guasto monofas a trra dlla rt MT alimntant l Utnt; tmpo di stinzion dl guasto: pari, o infrior, a 0,17 s. - soglia 51., (o>>, rt a nutro compnsato): valor fficac dlla corrnt, lato MT : 70 A; tmpo di stinzion dl guasto: pari, o infrior, a 0,17 s. n accordo con la norma CE 0-16, pr tmpo di stinzion dl guasto si intnd la somma dl tmpo di intrvnto dlla protzion dl tmpo di aprtura dll intrruttor, fino alla complta stinzion dlla corrnt. Esaminiamo il caso in cui un guasto monofas a trra, intrno all impianto dll Utnt, dgnra in doppio guasto monofas a trra, coinvolgndo - all strno dll impianto dll Utnt - un conduttor (di una lina MT divrsa da qulla alimntant l Utnt), avnt nom divrso dal nom dl conduttor afftto dal guasto monofas a trra prsnt all intrno dll impianto utilizzator. l guasto ora in sam, il conduttor coinvolto nl guasto a trra all intrno dll impianto utilizzator ha, con rifrimnto al snso ciclico dlla rt, nom ch é sussgunt al nom dl conduttor coinvolto nl guasto monofas a trra prsnt sulla lina MT ch non alimnta l Utnt; inoltr, il valor dll corrnt omopolar di guasto (dlla lina MT alimntant l Utnt) supra il valor dlla corrnt di attivazion sia dlla soglia 51 (prsnt nlla PG dll Utnt) ch dlla soglia 67. (dlla protzion dirzional di trra installata, nlla CP dl Distributor, sul montant dlla lina MT alimntant l Utnt). La soglia 67. dlla protzion dirzional di trra, dlla lina MT alimntant l Utnt, mttrà il comando di aprtura dll intrruttor di dtta lina MT; contmporanamnt, la protzion di massima corrnt omopolar 51. ( 0>>), intrna alla protzion gnral (PG) dll Utnt, mttrà il dl comando di aprtura dl dispositivo gnral (DP). Di consgunza, il guasto in sam (doppio monofas a trra) non potrà ssr slzionato in modo slttivo. Qualora dopo l aprtura dl dispositivo gnral (comandata dallo scatto msso dalla protzion 51 [ 0>>] dll Utnt), dopo l aprtura dll intrruttor dlla lina MT alimntant l Utnt (comandata dalla scatto msso dalla protzion 67., installata sul montant di lina MT, nlla CP dl Distributor) prmanga il guasto monofas a trra sulla lina MT non alimntant l Utnt, dtto guasto (ch ha provocato, fin dal suo insorgr, l attivazion dlla soglia 67.1, o 67.2, dlla protzion dirzional di trra installata, nlla CP dl Distributor, sul montant dlla lina non 1/21

19 alimntant l Utnt) sarà liminato a sguito dll aprtura dll intrruttor di lina consgunt al comando di scatto msso dlla soglia 67.1, o 67.2, dlla protzion dirzional di trra dl Distributor. S il valor dll corrnti omopolari di guasto (dll du lin intrssat ciascuna da un guasto monofas a trra) é suprior a 0, ka (ma è infrior a 1,4 ka), la soglia 51.2 dlla protzion di massima corrnt installata (nlla CP dl Distributor) sui montanti di lina MT, potrà ssr di rincalzo alla protzion 67.. La soglia 51.2 dlla protzion di massima corrnt installata - nlla CP dl Distributor - sui montanti dll lin MT coinvolt nl guasto doppio monofas a trra, non mttrà il comando di aprtura, in quanto la grandzza di guasto sarà prsnt pr un tmpo avnt valor minor dl valor dl tmpo di ritardo intnzional. S il valor dll corrnti omopolari di guasto (dll du lin intrssat ciascuna da un gusto monofas) é suprior a 1,4 ka, la soglia 51. dlla protzion di massima corrnt installata (nlla CP dl Distributor) sui montanti di dtt lin MT, mttrà il comando di aprtura (dll intrruttor dlla lina MT) prima dlla protzion 67.. valori impostati sull sogli dlla protzion di massima corrnt (51) installata - nlla CP dl Distributor - sui montanti di lina MT, sono riportati nl capitolo ( protzion contro i guasti polifasi ). l dispositivo di richiusura automatica (installato, nlla CP dl Distributor, sul ogni montant di lina MT) comandrà (dopo il tmpo di attsa richiusura rapida, pari a 0,4 s) la chiusura dll intrruttor ch si rano aprto (a causa dl comando di aprtura msso da una dll protzioni installat sul montant); di consgunza, la lina MT ch ra stata dialimntata (a sguito dll intrvnto dll protzioni di montant) sarà nuovamnt rimssa in tnsion. Prsso l Utnt MT non dv ssr prsnt un dispositivo di richiusura automatica (DRA), in quanto in caso di prsistnza dl guasto all intrno dll impianto dll Utnt l vntual richiusura automatica dl dispositivo gnral dll Utnt provochrbb il fallimnto dlla richiusura rapida dlla lina MT, con consgunt prolungamnto dll intrruzion dlla fornitura di nrgia lttrica. Qualora uno di du guasti monofasi a trra sia all intrno dll impianto dll Utnt, s il valor dlla corrnt omopolar total [* (o)] - nl punto di installazion dlla protzion gnral - non supra il valor di puntamnto dlla protzion 51. ( 0>>), dtta protzion non si attivrà. S - all intrno dll impianto dll Utnt - il conduttor coinvolto nl guasto monofas a trra ha, con rifrimnto al snso ciclico dlla rt, nom ch é sussgunt al nom dl conduttor coinvolto nl guasto monofas a trra prsnt all strno dll impianto utilizzator (su una lina MT ch non alimnta l Utnt), il guasto doppio monofas a trra non provochrà l attivazion dlla soglia 67.1, o 67.2, dlla protzion dirzional di trra prsnt nlla protzion gnral: il guasto in sam attivrà la soglia 67.1, o 67.2, dlla protzion dirzional di trra installata nlla CP dl Distributor sul montant dlla lina MT non alimntant l Utnt. L aprtura dll intrruttor dl montant dlla lina MT non alimntant l utnt - comandata dall intrvnto dlla soglia 67.1, o 67.2, dlla protzion dirzional di trra installata, nlla CP dl Distributor, sul montant di dtta lina - provochrà l voluzion dl guasto: sso, da doppio monofas a trra (coinvolgnt du lin MT), si volvrà in guasto monofas a trra (coinvolgnt la sola lina MT alimntant l Utnt). Di consgunza, il guasto monofas a trra rimannt - intrno all impianto dll Utnt - provochrà lo scatto (dlla soglia 67.1, o 67.2) dlla protzion dirzional di trra prsnt nlla protzion gnral dll Utnt: l aprtura dl dispositivo gnral provochrà la disalimntazion di dtto guasto monofas. l caso in sam, l attivazion dlla soglia 67.1, o dlla soglia 67.2, dlla protzion dirzional di trra installata nlla CP dl Distributor (sul montant dlla lina MT ch alimnta l impianto dll Utnt) non avrà pr consgunza l mission dl comando di aprtura dll intrruttor dlla lina MT, in quanto l grandzz di guasto saranno prsnti pr un tmpo avnt valor minor dl valor dl tmpo di ritardo intnzional. l dispositivo di richiusura automatica (installato, nlla CP dl Distributor, sul ogni montant di lina MT) comandrà (dopo il tmpo di attsa richiusura rapida, pari a 0,4 s) la chiusura dll intrruttor ch si rano aprto (a causa dl comando di aprtura msso da una dll protzioni installat sul montant); di consgunza, la lina MT ch ra stata dialimntata (a sguito dll intrvnto dll protzioni di montant) sarà nuovamnt rimssa in tnsion. Prsso l Utnt MT non dv ssr prsnt un dispositivo di richiusura automatica (DRA), in quanto in caso di prsistnza dl guasto all intrno dll impianto dll Utnt l vntual richiusura automatica dl dispositivo gnral dll Utnt provochrbb il fallimnto dlla richiusura rapida dlla lina MT, con consgunt prolungamnto dll intrruzion dlla fornitura di nrgia lttrica. La dlibra AEEG 247/04 prvd - in alcun casi - la possibilità ch il dispositivo gnral dll Utnt utilizzi una protzion ralizzata tramit fusibili MT; con dtta disposizion impiantistica, in caso doppio guasto monofas a trra qualora uno di du guasti monofasi a trra sia prsnt nll impianto dll Utnt - non é possibil il sicuro coordinamnto dl Sistma di Potzion Gnral (SPG) con l protzioni dl Distributor. 5. PRESCRZO PER TRASFORMATOR D CORRETE DEL SSTEMA D PROTEZOE GEERALE. L carattristich dgli impianti di trasformazion AT/MT, d il loro modo di gstion, sono normalizzati in modo tal ch il valor massimo dlla corrnt di guasto polifas - sulla sbarra MT dlla cabina primaria dl Distributor - sia pari, o infrior, a,5 ka. trasformatori di corrnt (TA), associati alla protzion di massima corrnt prsnt nl sistma di protzion gnral (SPG) dll Utnt, dovranno avr un valor di rror composto accttabil, quando il loro scondario è chiuso sulla prstazion nominal, d il valor dlla di corrnt ch attravrsa il loro primario é dllo stsso ordin di grandzza dl massimo valor dlla corrnt di guasto polifas dlla rt MT. Con la dizion rror composto vin indicato il valor assoluto dll rror prcntual calcolabil sulla bas dl valor fficac dlla componnt a frqunza fondamntal dlla corrnt primaria, dl valor fficac dlla componnt a frqunza fondamntal dlla corrnt scondaria moltiplicato pr il valor nominal dl rapporto di trasformazion. A tal fin, dtti TA dovranno avr l sgunti carattristich: - valor dlla corrnt nominal primaria: 00 A, - valor dlla corrnt nominal scondaria: 5 A 19/21

20 - prstazion nominal: 10 A, - class di prcision: 5P, - fattor limit di prcision: 0. La prscrizion, rlativa alla class d al fattor limit di prcision, assicura ch dtti TA quando la corrnt primaria è pari a 9 ka, con prstazion scondaria pari al valor nominal - abbiano rror composto pari, o infrior, al cinqu pr cnto. Durant un guasto monofas a trra, su una rt gstita a nutro compnsato, la corrnt omopolar ch attravrsa la bobina di compnsazion dlla capacità omopolar dlla rt ( bobina di Ptrsn ) prsnta una lvata componnt transitoria unidirzional, il cui valor massimo é pari al valor di crsta dlla corrnt ch attravrsa dtta la bobina nl primo istant, all insorgr dl guasto. l valor dlla costant di tmpo di dtta componnt transitoria unidirzional, è pari a circa 0,15 s. A fin, di avr un corrtto funzionamnto dll protzioni - durant i guasti monofasi a trra, durant i guasti doppi monofasi a trra - il TA pr la misura dlla corrnt omopolar, avnt nuclo magntico toroidal, dovrà avr l sgunti carattristich: - valor dlla corrnt nominal primaria: 100 A, - valor dlla corrnt nominal scondaria: 1 A, - prstazion nominal: 2 A, - class di prcision: 5P, - fattor limit di prcision: 20. La prscrizion, rlativa alla class d al fattor limit di prcision, ha pr scopo l assicurar ch dtti TA quando la corrnt primaria è pari a 2 ka, con prstazion scondaria pari al valor nominal - abbiano rror composto pari, o infrior, al cinqu pr cnto: ciò dovrbb dar assicurazion circa il corrtto funzionamnto dl TA, quando - sulla corrnt primaria è prsnt una rilvant componnt transitoria unidirzional. TA con nuclo magntico toroidal possono ssr avr circuito magntico chiuso, o apribil : i TA avnti circuito magntico apribil sono - in gnr - carattrizzati (a causa di trafrri, prsnti ni punti di sparazion tra l du parti dl nuclo magntico) da un maggior valor di rror composto (in particolar: pr valori dlla corrnt primaria molto infriori al valor nominal), ma sono mno influnzati dalla prsnza di una vntual componnt transitoria unidirzional sovrapposta alla corrnt primaria. Trnto, luglio /21

Ulteriori esercizi svolti

Ulteriori esercizi svolti Ultriori srcizi svolti Effttuar uno studio qualitativo dll sgunti funzioni ) 4 f ( ) ) ( + ) f ( ) + 3) f ( ) con particolar rifrimnto ai sgunti asptti: a) trova il dominio di f b) indica quali sono gli

Dettagli

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue Capitolo 4 Tcnich pr la ricrca dll primitiv dll funzioni continu Nl paragrafo.7 abbiamo dato la dfinizion di primitiva di una funzion f avnt pr dominio un intrvallo I; abbiamo visto ch s F 0 è una primitiva

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

Test di autovalutazione

Test di autovalutazione UNITÀ FUNZINI E LR RAPPRESENTAZINE Tst di autovalutazion 0 0 0 0 0 50 60 70 80 90 00 n Il mio puntggio, in cntsimi, è n Rispondi a ogni qusito sgnando una sola dll 5 altrnativ. n Confronta l tu rispost

Dettagli

PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO

PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO EUROSCUOLA ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI BIANCHI SCUOLE PARITARIE PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO CLASSI MATERIA PROF. QUARTA TURISMO Matmatica Andra Brnsco Làvor ANNO SCOLASTICO

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI

ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI UNIVR Facoltà di Economia Corso di Matmatica finanziaria 008/09 ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI Domini di funzioni di du variabili Esrcizio a f, = log +. L unica condizion di sistnza è data dalla disquazion

Dettagli

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale.

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale. Capitolo 2 Toria dll intgrazion scondo Rimann pr funzioni rali di una variabil ral Esistono vari tori dll intgrazion; tutt hanno com comun antnato il mtodo di saustion utilizzato dai Grci pr calcolar l

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

INTRODUZIONE ALLO STUDIO DELLE MACCHINE ELETTRICHE ROTANTI

INTRODUZIONE ALLO STUDIO DELLE MACCHINE ELETTRICHE ROTANTI Gnralità INTRODUZIONE ALLO STUDIO DELLE MACCHINE ELETTRICHE ROTANTI Una acchina lttrica rotant è un convrtitor di nrgia ccanica in lttrica (gnrator) o, vicvrsa, di nrgia lttrica in ccanica (otor). Il fnono

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie.

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie. Rgimi di cambio In qusta lzion: Studiamo l conomia aprta nl brv nl mdio priodo. Studiamo l crisi valutari. Analizziamo brvmnt l Ar Valutari Ottimali. 279 Il mdio priodo Abbiamo visto ch gli fftti di politica

Dettagli

ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENTE

ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENTE Esrcitazioni dl corso di trasmissioni numrich - Lzion 4 6 Fbbraio 8 ESERCIZI SULLA DEMODULAZIONE INCOERENE I du sgnali passa basso di figura sono utilizzati pr la trasmission di simboli binari quiprobabili

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

Esercizi sullo studio di funzione

Esercizi sullo studio di funzione Esrcizi sullo studio di funzion Prima part Pr potr dscrivr una curva, data la sua quazion cartsiana splicita f () occorr procdr scondo l ordin sgunt: 1) Dtrminar l insim di sistnza dlla f () ) Dtrminar

Dettagli

Decoder per locomotive MX61 model 2000 e MX62

Decoder per locomotive MX61 model 2000 e MX62 ZIMO Manual istruzioni dl Dcodr pr locomotiv MX61 modl 2000 MX62 pr il formato di dati NMRA-DCC nll vrsioni MX61R (con connttor mdio) MX61F (connttor piccolo) MX62W (con 7 cavtti snza connttor) MX62R (

Dettagli

0 < a < 1 a > 1. In entrambi i casi la funzione y = a x si può studiare per punti e constatare che essa presenta i seguenti andamenti y.

0 < a < 1 a > 1. In entrambi i casi la funzione y = a x si può studiare per punti e constatare che essa presenta i seguenti andamenti y. INTRODUZIONE Ossrviamo, in primo luogo, ch l funzioni sponnziali sono dlla forma a con a costant positiva divrsa da (il caso a è banal pr cui non sarà oggtto dl nostro studio). Si possono allora vrificar

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

R k = I k +Q k. Q k = D k-1 - D k

R k = I k +Q k. Q k = D k-1 - D k 1 AMMORTAMENTO AMMORTAMENTO Dbito inizial D 0 si volv (al tasso fisso t) D k = D k-1 (1+t) R k [D k dbito (rsiduo) al tmpo k, R k pagamnto al tmpo k ] Condizioni [D n =0 : stinzion dl dbito in n priodi

Dettagli

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici Il mrcato lttrico dopo la libralizzazion pr i clinti domstici Paolo Cazzaniga Introduzion: struttura dl mrcato lttrico dlla tariffa Dal 1 luglio 2007 la libralizzazion dl mrcato lttrico è compltata: anch

Dettagli

Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale

Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Univrsità dgli Studi di Firnz Dipartimnto di Inggnria Civil d Ambintal TARIFFARIO DELLE PRESTAZIONI IN CONTO TERZI (Approvato dal Consiglio di Dipartimnto dl 24/01/2002) ATTIVITÀ E SERVIZI OFFERTI PROVE

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

COMUNE DI MONTERIGGIONI DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RICOGNITIVA DEI RISCHI INTERFERENTI STANDARD PARTE II SEZIONE IDENTIFICATIVA DEI RISCHI SPECIFICI DELL AMBIENTE E MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

Documento tratto da La banca dati del Commercialista

Documento tratto da La banca dati del Commercialista Documnto tratto da La banca dati dl Commrcialista Intrnational Accounting Standards Board Intrnational Accounting Standards, n. 17 SCOPO E CONTENUTO DEL DOCUMENTO Lasing Il prsnt Principio sostituisc lo

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17 Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 17 Lasing Lasing Finalità SOMMARIO Paragrafi 1 Ambito di applicazion 2-3 Dfinizioni 4-6 Classificazion dll oprazioni

Dettagli

AZIONI SISMICHE TRAMITE SPETTRO DI RISPOSTA- LA NUOVA NORMA 2007

AZIONI SISMICHE TRAMITE SPETTRO DI RISPOSTA- LA NUOVA NORMA 2007 ispns orso ostr Zon ismica 2 mod _Prof amillo Nuti_ AA 2006 2007 AZIONI IMIHE RAMIE PERO I RIPOA- LA NUOVA NORMA 2007 AZIONI IMIHE L azioni sismich di protto con l quali valutar il risptto di divrsi stati

Dettagli

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO)

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) 10.11.2010 IT Gazztta ufficial dll'union uropa C 304 A/1 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) BANDO DI CONCORSI GENERALI EPSO/AST/109-110/10 CORRETTORI

Dettagli

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committnt /o Rsponsabil di lavori Imprsa affidataria, Imprs scutrici Lavoratori autonomi 1 Committnt CHI E : soggtto pr conto dl qual l intra opra vin ralizzata, indipndntmnt da vntuali frazionamnti dlla

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

Studio di funzione. R.Argiolas

Studio di funzione. R.Argiolas Studio di unzion R.Argiolas Introduzion Prsntiamo lo studio dl graico di alcun unzioni svolt durant l srcitazioni dl corso di analisi matmatica I assgnat nll prov scritt. Ringrazio anticipatamnt tutti

Dettagli

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna Sttor Programmazion, Controlli La popolazion in tà da 0 a 2 anni rsidnt nl comun di Bologna Maggio 2007 La prsnt nota è stata ralizzata da un gruppo di dirignti funzionari dl Sttor Programmazion, Controlli

Dettagli

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica Drivat dll funzioni di più variabili Indic Drivat parziali Rgol di drivazion 5 3 Drivabilità continuità 7 4 Diffrnziabilità 7 5 Drivat scond torma

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica 1 Funzioni Indic 1 Il conctto di funzion 1 Funzion composta 4 3 Funzion invrsa 6 4 Rstrizion prolungamnto di una funzion 8 5 Soluzioni dgli srcizi

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

Climatizzazione. Dati tecnici. Selettore di diramazione EEDIT15-200_1 BPMKS967A

Climatizzazione. Dati tecnici. Selettore di diramazione EEDIT15-200_1 BPMKS967A Climatizzazion Dati tcnici Slttor di diramazion EEDIT15-200_1 BPMKS967A INDICE BPMKS967A 1 Carattristich...................................................... 2 2 Spcifich...........................................................

Dettagli

PRAMAC S.P.A. in liquidazione

PRAMAC S.P.A. in liquidazione PRAMAC S.P.A. in liquidazion RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2012 Rdatta ai snsi dll art. 123-tr dl D. Lgs. 24 fbbraio 1998 n. 58 (TUF), dll art. 84 quatr dl Rgolamnto Emittnti d in conformità allo schma

Dettagli

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano Big Switch: prospttiv nl mrcato lttrico italiano Ottavio Slavio I mrcati lttrici libralizzati non smpr consntono ai consumatori finali di trarr vantaggio dalla concorrnza tra i produttori. Il caso ingls

Dettagli

Lezione 5. Analisi a tempo discreto di sistemi ibridi. F. Previdi - Controlli Automatici - Lez. 5 1

Lezione 5. Analisi a tempo discreto di sistemi ibridi. F. Previdi - Controlli Automatici - Lez. 5 1 Lzion 5. nalisi a tmpo discrto di sistmi ibridi F. Prvidi - Controlli utomatici - Lz. 5 Schma dlla lzion. Introduzion 2. nalisi a tmpo discrto di sistmi ibridi 3. utovalori di un sistma a sgnali campionati

Dettagli

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione Lzion 6 (BAG cap. 5) Mrcati finanziari aspttativ Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia Schma Lzion Ruolo dll aspttativ nl dtrminar ii przzi di azioni obbligazioni Sclta fra tanti

Dettagli

La soluzione oggi più avanzata per realizzare un

La soluzione oggi più avanzata per realizzare un Skycntr www.skycntr.it L IMPIANO SA IN FIBRA OICA Lo sviluppo inarrstabil dlla Fibra Ottica La soluzion oggi più avanzata pr ralizzar un impianto sat condominial è qulla ch utilizza la fibra ottica. I

Dettagli

UTILIZZO TASTI E FUNZIONI

UTILIZZO TASTI E FUNZIONI wb Grazi pr avr sclto un tlcomando Mliconi. Consrvar il prsnt librtto pr futur consultazioni. Il tlcomando Facil wb è stato studiato pr comandar un tlvisor. Grazi alla sua ampia banca dati è in grado di

Dettagli

I limiti della pubblicità televisiva

I limiti della pubblicità televisiva Consumatori in cifr I limiti dlla pubblicità tlvisiva Lucia Canzi Michl Cavuoti Prmssa 134 In Italia la rgolamntazion dlla pubblicità in tlvision è costituita da una sri di lggi, dcrti, rgolamnti codici

Dettagli

Grazie per aver scelto un telecomando Meliconi.

Grazie per aver scelto un telecomando Meliconi. IT I Grazi pr avr sclto un tlcomando Mliconi. Consrvar il prsnt librtto pr futur consultazioni. Il tlcomando Facil 1 è stato studiato pr comandar un tlvisor. Grazi alla sua ampia banca dati è in grado

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

APPROFONDIMENTO MANAGEMENT

APPROFONDIMENTO MANAGEMENT APPROFONDIMENTO MANAGEMENT Iniziativa Comunitaria Equal II Fas IT G2 CAM - 017 Futuro Rmoto Approfondimnto LIQUIDAZIONI E VERSAMENTI IVA ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA LIQUIDAZIONE

Dettagli

METODO DEGLI ELEMENTI FINITI

METODO DEGLI ELEMENTI FINITI Dal libro di tsto Zinkiwicz Taylor, Capitolo 14 pag. 398 Il mtodo dgli lmnti finiti fornisc una soluzion approssimata dl problma lastico; tal approssimazion driva non dall avr discrtizzato il dominio in

Dettagli

Unità didattica: Grafici deducibili

Unità didattica: Grafici deducibili Unità didattica: Grafici dducibili Dstinatari: Allivi di una quarta lico scintifico PNI tal ud è insrita nllo studio dll funzioni rali di variabil ral. Programmi ministriali dl PNI: Dal Tma n 3 funzioni

Dettagli

0.1. CIRCONFERENZA 1. La 0.1.1, espressa mediante la formula per la distanza tra due punti, diviene:

0.1. CIRCONFERENZA 1. La 0.1.1, espressa mediante la formula per la distanza tra due punti, diviene: 0.1. CIRCONFERENZA 1 0.1 Circonfrnza Considriamo una circonfrnza di cntro P 0 (x 0, y 0 ) raggio r, cioè il luogo di punti dl piano P (x, y) pr i quali si vrifica la rlazion: 0.1.1. P 0 P = r. La 0.1.1,

Dettagli

Lemma 2. Se U V é un sottospazio vettoriale di V allora 0 U.

Lemma 2. Se U V é un sottospazio vettoriale di V allora 0 U. APPUNTI d ESERCIZI PER CASA di GEOMETRIA pr il Corso di Laura in Chimica, Facoltà di Scinz MM.FF.NN., UNICAL (Dott.ssa Galati C.) Rnd, 3 April 2 Sottospazi di uno spazio vttorial, sistmi di gnratori, basi

Dettagli

GRANDEZZE OPERATIVE DELLE MACCHINE OPERANTI CON FLUIDI INCOMPRIMIBILI. v 1. + v 2 2. + gz ( 2. + z

GRANDEZZE OPERATIVE DELLE MACCHINE OPERANTI CON FLUIDI INCOMPRIMIBILI. v 1. + v 2 2. + gz ( 2. + z CAPITOLO 5 GRANDEZZE OPERATIVE DELLE MACCHINE OPERANTI CON FLUIDI INCOMPRIMIBILI 5.1) Prvalnza salto motor. S considriamo un gnrico impianto idraulico in cui sia insrita una macchina oprant in rgim stazionario

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero Mrcato global dll matri prim: il caso Frrro Mauro Fontana In un priodo di fort crisi, com qullo ch attualmnt stiamo vivndo, il vincolo dl potr di acquisto di consumatori assum un importanza fondamntal

Dettagli

2.2 L analisi dei dati: valutazioni generali

2.2 L analisi dei dati: valutazioni generali 2.2 L analisi di dati: valutazioni gnrali Di sguito (figur 7-) vngono riportat l informazioni più intrssanti rilvat analizzando globalmnt la banca dati dll tichtt raccolt. Considrando ch l tichtta nutrizional

Dettagli

MACCHINE ELETTRICHE. Macchine Sincrone. Stefano Pastore. Dipartimento di Ingegneria e Architettura Corso di Elettrotecnica (IN 043) a.a.

MACCHINE ELETTRICHE. Macchine Sincrone. Stefano Pastore. Dipartimento di Ingegneria e Architettura Corso di Elettrotecnica (IN 043) a.a. MACCHINE ELETTRICHE Macchin Sincron Stfano Pator Dipartimnto di Inggnria Architttura Coro di Elttrotcnica (IN 04) a.a. 2012-1 Introduzion I gnratori i motori incroni ono formati da du parti: Induttor (part

Dettagli

Fornitura di energia elettrica e clausole vessatorie

Fornitura di energia elettrica e clausole vessatorie Argomnti Fornitura di nrgia lttrica clausol vssatori Eliana Romano 1 La rcnt libralizzazion dl mrcato dll nrgia lttrica pr gli utnti domstici dl luglio 2007 impon all socità fornitrici dl srvizio particolar

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

Repubblica di Malta - Legge sull identità di genere Traduzione italiana di Roberto De Felice per ARTICOLO29

Repubblica di Malta - Legge sull identità di genere Traduzione italiana di Roberto De Felice per ARTICOLO29 - Rpubblica di Malta - Rpubblika ta' Malta - Rpublic of Malta - LEGGE pr il riconoscimnto la rgistrazion dl gnr di una prsona pr rgolar gli fftti di tal cambiamnto, nonché il riconoscimnto la tutla dll

Dettagli

Moduli e-learning ABB Istruzioni per la frequenza ai corsi. Sommario

Moduli e-learning ABB Istruzioni per la frequenza ai corsi. Sommario Moduli -larning ABB Istruzioni pr la frqunza ai corsi Il prsnt documnto ha lo scopo di dscrivr l principali carattristich di corsi -larning: com rgistrarsi d accdr al sistma, iscrivrsi ad un corso, frquntarlo

Dettagli

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A.

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A. I SGSL il Modllo Organizzativo L lin guida INAIL la OHSAS 18001: carattristich spcificità 17 sttmbr 2008 Palazzo dlla Cultura di Congrssi di Bologna Dott. Fabrizio Zcchin SCS Azioninnova S.p.A. OBIETTIVO

Dettagli

EOLO 24 Superior. Libretto istruzioni ed avvertenze. Installatore Utente Tecnico

EOLO 24 Superior. Libretto istruzioni ed avvertenze. Installatore Utente Tecnico EOLO 24 Suprior Caldai pnsili istantan a camra stagna (tipo C) tiraggio forzato IT Librtto istruzioni d avvrtnz Installator Utnt Tcnico Gntil Clint, Ci complimntiamo con Li pr avr sclto un prodotto Immrgas

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

Per tutte le condizioni economiche e contrattuali dei prodotti si rimanda al relativo Foglio Informativo

Per tutte le condizioni economiche e contrattuali dei prodotti si rimanda al relativo Foglio Informativo Foglio Comparativo sull tipologi mutuo ipotcario/fonario pr l acquisto dll abitazion principal (sposizioni trasparnza ai snsi dll art. 2 comma 5 D.L. 29.11.2008 n. 185) Pr tutt l conzioni conomich contrattuali

Dettagli

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE 1 -LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI BASE - MERCATI FINANZIARI E ASPETTATIVE DUE DEFINIZIONI PER IL TASSO DI INTERESSE Il tasso di intrss in trmini di monta è chiamato tasso di intrss nominal (i). Il tasso di

Dettagli

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione MERCATO AZIONARIO A.A. 2015/2016 Prof. Albrto Drassi adrassi@units.it DEAMS Univrsità di Trist ARGOMENTI Scopi principali carattristich dl mrcato Valutazion dll azioni Rgolamntazion 2 1 Rapprsntano l intrss

Dettagli

Opuscolo sui sistemi. Totogoal

Opuscolo sui sistemi. Totogoal Opuscolo sui sistmi Totogoal Più info Conoscnz calcistich pr vincr Jackpot alti Informazioni dttagliat costantmnt aggiornat sul Totogoal, sui programmi Toto sui risultati rpribili su Tltxt, a partir dalla

Dettagli

MAGAZZINO EX GUALA VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA

MAGAZZINO EX GUALA VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA CITTÀ DI ALESSANDRIA SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE PIAZZA DELLA LIBERTÀ n. 1 MAGAZZINO EX VIA S. GIOVANNI BOSCO, - ALESSANDRIA PROCEDURA DI CONTROLLO DEGLI ACCESSI ALL INTERNO DELL AREA FILE: procdura

Dettagli

L impatto delle liberalizzazioni sull economia delle famiglie

L impatto delle liberalizzazioni sull economia delle famiglie Consumatori in cifr L impatto dll libralizzazioni sull conomia dll famigli Michl Cavuoti Marco Pirani Uno dgli asptti pr i quali si è fino a ora cotraddistinto il scondo Govrno Prodi è qullo dl rilancio

Dettagli

Lampade di. emergenza MY HOME. emergenza. Lampade di

Lampade di. emergenza MY HOME. emergenza. Lampade di Lampad di Lampad di MY HOME 97 Lampad Carattristich gnrali Scopi dll illuminazion Ngli ambinti rsidnziali gli apparcchi di illuminazion non sono imposti da lggi o norm, ma divntano comunqu prziosi ausilii.

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA, L UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA, L UNIVERSITA CA FOSCARI E L AZIENDA REGIONALE PER

Dettagli

LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI

LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI INNOVAZIONE E ACCOUNTABILITY NELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE Polo Multifunzional RGS Sala Confrnz Roma 22 april 2008 LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI Onna Gabrovc

Dettagli

APPUNTI DI MACROECONOMIA

APPUNTI DI MACROECONOMIA Brtocco G., Kalajzić A. Mourad Agha G. Univrsità dgli Studi dll Insubria Dipartimnto di Economia Anno accadmico 2014-2015 APPUNTI DI MACROECONOMIA (Sconda part pp. 175-296) Il modllo IS-LM pr una conomia

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni.

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni. ,352),/,352)(66,21$/,1(*/,(17,/2&$/,813266,%,/(02'(//2', '(6&5,=,21('(//$9252 GL5LFFDUGR*LRYDQQHWWL&H3$±/,8& A distanza di circa quattro anni dalla introduzion dl nuovo sistma di inquadramnto dl prsonal

Dettagli

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani;

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani; CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI CASTEL MAGGIORE, L UNIONE RENO GALLIERA E I COMUNI DI ARGELATO, BENTIVOGLIO, SAN GIORGIO DI PIANO, SAN PIETRO IN CASALE, CASTELLO D ARGILE, PIEVE DI CENTO, GALLIERA, PER LA

Dettagli

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO.

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pag. 1/10 REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pr form azion/ addst ram nt o cont inui si intnd la attività di addstramnto, vrbal / o pratico,

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA Esnt dall imposta di bollo ai snsi dll art. 16 dlla tablla allgato B) al D.P.R. 26/10/1972 N. 642 succ. modif. COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA prot2581_14.pdf http://www.istruzion.it/allgatì/2014/prot2581 M1URAOODGOS prot. 2581 Roma, 09/04/2014 isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA MATERNA ELftfctfTArtE H MEDIA «WALETTO (CTl Ai Dirttori Gnrali dgli

Dettagli

PROPORZIONI. Cosa possiamo dire di esse? Che la superficie della figura A sta alla superficie della figura B come 4 sta a 6.

PROPORZIONI. Cosa possiamo dire di esse? Che la superficie della figura A sta alla superficie della figura B come 4 sta a 6. Corso di laura: BIOLOGIA Tutor: Floris Marta PRECORSI DI MATEMATICA PROPORZIONI Ossrvar l sgunti figur: Cosa possiamo dir di ss? Ch la suprfici dlla figura A sta alla suprfici dlla figura B com sta a 6.

Dettagli

Aspettative, produzione e politica economica

Aspettative, produzione e politica economica Lzion 18 (BAG cap. 17) Aspttativ, produzion politica conomica Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia 2 1 L aspttativ la curva IS Dividiamo il tmpo in du priodi: 1. un priodo corrnt

Dettagli

Politica energetica e costi in bolletta. Giorgio Ragazzi

Politica energetica e costi in bolletta. Giorgio Ragazzi Politica nrgtica costi in bolltta Giorgio Ragazzi Il przzo dll nrgia lttrica in Italia è uno di più alti d Europa. Tra i vari motivi, in qusto articolo ci si soffrma in particolar sugli Onri gnrali di

Dettagli

Esercizio 1. Cov(X,Y)=E(X,Y)- E(X)E(Y).

Esercizio 1. Cov(X,Y)=E(X,Y)- E(X)E(Y). Esrcizi di conomtria: sri 4 Esrcizio Siano, Z variabili casuali distribuit scondo la lgg multinomial di paramtri n, p, p, p p p.. Calcolar la Covarianza tra l variabili d. Soluzion Dat du variabili dinit

Dettagli

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml Class di abilitazion (o class di concorso) La class di concorso è una sigla alfa numrica con la qual si indica l insim di matri ch possono ssr insgnat da un docnt. Indica una particolar cattdra di insgnamnto,

Dettagli

Matrice storica delle emissioni del documento

Matrice storica delle emissioni del documento (Rdatto dal Consiglio Dirttivo ai snsi pr gli fftti dll articolo 23. punto 6) dllo STATUTO dll Associazion ONLUS IL BRUCO, approvato dall Assmbla di Soci firmato dal Prsidnt dlla stssa. Ragion Social Sd

Dettagli

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio Argomnti Tlfonia controvrsi: rgolamnto Agcom Chiara Faracchio Controvrsi in matria di comunicazioni lttronich: l Autorità pr l garanzi nll comunicazioni ha introdotto nuovi critri di calcolo pr la dtrminazion

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA

ISTRUZIONE OPERATIVA Documnto: OPQTA20120001 ISTRUZIONE OPERATIVA Data: 19/03/2012 Prparato: Ufficio CPI Guida di rifrimnto rapido compilazion FORMAT COMAP pr PMI La prsnt guida dscriv l modalità di dtrminazion di costi orari

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città COMUNE DI BOLOGNA Dipartimnto Economia Promozion dlla Città Allgato C all Avviso pubblico pr la prsntazion di progtti di sviluppo alla Agnda Digital di Bologna Modllo di dichiarazion sul posssso di rquisiti

Dettagli

Impresa sociale vs altre forme non profit: costi gestionali e amministrativi a confronto

Impresa sociale vs altre forme non profit: costi gestionali e amministrativi a confronto Gstion Imprsa social vs altr form non profit: costi gstionali amministrativi a confronto di Maurizio Stti Lo studio di un caso Tra imprsa social form giuridich concorrnti (ONLUS, associazioni di promozion

Dettagli

ACCORDO QUADRO per la STAZIONE SCIISTICA DI BRENTONICO SAN VALENTINO

ACCORDO QUADRO per la STAZIONE SCIISTICA DI BRENTONICO SAN VALENTINO ACCORDO QUADRO pr la STAZIONE SCIISTICA DI BRENTONICO SAN VALENTINO In data 23 dicmbr 2015, prsso la sd dll Assssorato al Turismo dlla Provincia autonoma di Trnto in Trnto, via Romagnosi, 9, sono convnuti:

Dettagli

Interruttori di prossimità capacitivi

Interruttori di prossimità capacitivi Intrruttori di prossimità capacitivi Pr il rilvamnto di matriali isolanti Cilindrici, involucro in mtallo Alimntazion in corrnt continua o altrnata Accssori: pagina 31160/2 Rifrimnti, carattristich, dimnsioni

Dettagli

CAT CASSONETTO 4-06-2008 10:26 Pagina 1 CATALOGO CASSONETTO A SCOMPARSA PER AVVOLGIBILI

CAT CASSONETTO 4-06-2008 10:26 Pagina 1 CATALOGO CASSONETTO A SCOMPARSA PER AVVOLGIBILI CAT CASSONETTO 4-06-2008 10:26 Pagina 1 CATALOGO CASSONETTO A SCOMPARSA PER AVVOLGIBILI CAT CASSONETTO 4-06-2008 10:26 Pagina 2 VANTAGGI DEL CASSONETTO PERCHÈ PREFERIRE IL CTS Facilità di impigo rapidità

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L O M B A R D I A E

M G I U S T I Z I A N O R I L O M B A R D I A E Ministro dlla Giustizia Dipartimnto Giustizia Minoril Cntro pr la Giustizia Minoril pr la Lombardia M G I U S T I Z I A N O R I L O M B A R D I A E Rapporto sulla Giustizia Minoril in Lombardia anno 2009

Dettagli

Integrazione e Integratori delle Informazioni

Integrazione e Integratori delle Informazioni SC.S.I. A.S.O. Ordin Mauriziano Workshop intrrgional sui sistmi informativi pr la gstion la valutazion dll rti oncologich Torino 24-25 maggio 2007 Intgratori dll Andra Bo - A.S.O. Ordin Mauriziano - S.C.

Dettagli