i l Sentiero di Arianna

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "i l Sentiero di Arianna"

Transcript

1 i l Sentiero di Arianna C o o p e r a t i v a S o c i a l e O N L U S Sede Legale Via Fattoria Pallavicini Sestri Levante (GE) Sede Amministrativa Via De Gasperi 48/d Casarza Ligure (GE) C.F. e PIVA: pec: telefono: 0185/ Fax: 0185/

2 chi siamo La Cooperativa Il Sentiero di Arianna è nata nel 1996 su iniziative di un gruppo di 8 donne, provenienti da diverse esperienze, il cui campo di azione comune era l assistenza alla persona: minori, disabili, ma anche servizi per giovani in difficoltà e adulti. Da qui la nascita dei primi centri di aggregazione, degli sportelli informagiovani e lo sviluppo e potenziamento dell educativa scolastica, i progetti di affido educativo e l animazione nei centri estivi. Oggi la Cooperativa conta oltre 120 soci, e opera nel Tigullio in tutti i campi dell assistenza alla persona. A partire dall inizio degli anni 2000 Il Sentiero si è impegnato nel settore dei Servizi per l impiego e di orientamento sia ordinari che specifici per persone invalide tutto il comprensorio del Tigullio. La Cooperativa è una dei soci fondatori del Consorzio Tassano Servizi Territoriali, nato nel 2008 come spin-off del Consorzio Roberto Tassano. La Cooperativa si propone come Impresa Sociale della comunità cui fa riferimento e, in un ottica di Impresa di Comunità, intende promuovere un progetto che consenta di non fermarsi solamente alle idee, ai principi, ai valori della cooperazione, ma che possa garantire la traduzione di questi in concrete azioni di governo del territorio, integrando ed intrecciando il più possibile i differenti portatori di interesse (stakeholders) in un patto e in una prassi di condivisione, solidarietà e impresa. In un ottica di sussidiarietà circolare che coinvolga gli Enti, le Persone, la Società Civile e le Aziende del territorio, si sviluppa la mission aziendale, volta ad assicurare il diritto delle persone a vivere in società, generare coesione e benessere, mettere in campo politiche sociali che prefigurino inclusione, dignità civile, diritto funzionale di cittadinanza, reciprocità, prosperità, simpatia, fiducia. ALBO REGIONALE COOPERATIVE SOCIALI Regione Liguria N 107/A ALBO NAZIONALE SOCIETA COOPERATIVE A138789

3 le persone, il lavoro i l Sentiero di Arianna C o o p e r a t i v a S o c i a l e O N L U S

4 le persone La Cooperative Il Sentiero di Arianna conta oggi 147 lavoratori di cui 115 soci, 32 dipendenti.. Le donne sono l assoluta maggioranza sia fra i lavoratori (126 su 147) che nel consiglio di amministrazione (4 su 5). Tutti i lavoratori hanno un contratto di lavoro subordinato e a tutti i lavoratori, siano essi soci che dipendenti è applicato il CCNL delle Cooperative Sociali. Le figure presenti stabilmente nell organizzazione sono le seguenti: ADEST ASSISTENTE ALLA PERSONA ASSISTENTE DOMICILIARE AIUTO CUOCO ANIMATORE ASSISTENTE AL TRASPORTO ASSISTENTE SOCIALE AUSILIARIO AUTISTA COORDINATORE CUOCO DIETISTA EDUCATORE (48) IMPIEGATO OPERATORE SERVIZI PER IL LAVORO/ OPERATORE SERVIZI INFORMATIVI OSS RESPONSABILE REFETTORIO

5 Curriculum dell azienda Consorzio Tassano Servizi Territoriali RETE 1 ACCESSO, CITTADINANZA E INTEGRAZIONE SOCIOSANITARIA a. assetto istituzionale e organizzazione della rete assistenziale Comune di Chiavari, in qualità di comune capofila del Distretto Socio Sanitario n. 15 (ex Zona 2 Tigullio) Ufficio Segreteria Tecnica DSS 2008 di gestione e monitoraggio distrettuale del Fondo della non autosufficienza Dal 2008 ad oggi Comune di Sestri Levante, in qualità di comune capofila del Distretto Socio Sanitario n. 16 (ex Zona 1 Tigullio) Ufficio Segreteria Tecnica DSS Dal 2002 ad oggi di gestione e monitoraggio distrettuale del Fondo della non autosufficienza Dal 2008 ad oggi

6 Comune di Cicagna, in qualità di comune capofila dell ATS n. 54 di supporto all ufficio del Coordinatore d ambito Dal 2007 ad oggi RETE 2 FAMIGLIA a servizi alla famiglia Asl 4 Chiavarese servizio consultoriale multidimensionale di supporto e valutazione psicologica per famiglie e giovani Da febbraio 2011 ad oggi Comune di Sestri Levante Assistenza su scuolabus per minori e disabili Dal 2005 al 2010 Assistenza su scuolabus per minori Dal 2010 ad oggi

7 Azienda Trasporti Provinciali Assistenza su scuolabus per disabili Dal 2010 ad oggi Si inseriscono nella presente rete anche i servizi di refezione sociale, in particolare scolastica, che costituiscono di fatto un servizio importante quando si parli di conciliazione, garantendo la possibilità alle famiglie di ottimizzare l efficacia organizzativa dei tempi di lavoro e di vita. Comune di Sestri Levante Assistenza somministrazione pasti mensa scolastica Da settembre 2000 ad oggi Gestione servizio mensa e servizi accessori alla cucina Da settembre 2002 al 2012 Comune di Cicagna Gestione mensa scolastica Da settembre 2002 a tutt oggi Comune di Lumarzo Gestione mensa scolastica Da settembre 2003 a tutt oggi

8 b- minori Comune di Castiglione Chiavarese Centro estivo Dal 2006 ad oggi Comune di Chiavari capofila ATS n. 56 Centri Educativi ricreativi progetto Melograno con sedi nei Comuni di Chiavari, S. Colombano Certenoli, Leivi Dall aprile 1999 ad oggi Comune di Chiavari Centro estivo con sede nel Comune di Chiavari Dal 2003 ad oggi Comune di Cicagna capofila ATS n. 54 Centro Socio-educativo La Giostra con sede a Ferrada di Moconesi Dal 1 ottobre 2004 al 2006

9 Comune di Lavagna capofila ATS n. 57 Centro Socio-educativo Isola Blu con sede a Lavagna Dal 1 gennaio 2003 al 2012 Servizi socio-educativi territoriali ATS 57 Dal 2012 ad oggi Comune di Moneglia Centro educativo-ricreativo Arcobaleno, con sede nel Comune di Moneglia Da Maggio 1999 a giugno 2002 Centro estivo Arcobaleno con sede nel Comune di Moneglia Dal 2001 al 2011 Centro Bambine e Bambini Dal 2010 ad oggi Comune di Recco Gestione servizi educativi assistenziali: assistenza al trasporto, affidi educativi, assistenza scolastica, pre e post scuola, spazio famiglia 0 3 anni Gennaio giugno 2006

10 Comune di Santa Margherita Ligure Ludoteca con sede nel Comune di Santa Margherita Ligure, Dal 1 marzo 2002 al 31 ottobre 2003 Dal 1 dicembre 2005 ad oggi Comune di Sestri Levante Centro Educativo ricreativo I Girasoli, con sede nel Comune di Sestri Levante Dal giugno 2001 a tutt oggi Centro Estivo con sede nel Comune di Sestri Levante Dal giugno 1999 a tutt oggi Educativa territoriale Da maggio 1998 a tutt oggi Affidi educativi - Integrazione sociale emarginazione ed handicap Da ottobre 1997 ad oggi Servizi educativi presso l Asilo Nido

11 Da novembre 2001 al 2006 Centro Estivo Asilo Nido Estate 2004, 2005 e 2006 Asilo nido gestione annuale attività educative, ausiliarie e di refezione Dal 2007 ad oggi Comune di Varese Ligure, capofila dell ATS n. 59 Centro educativo-ricreativo con sede nel Comune di Varese Ligure Da Gennaio 2002 al 2005 Comune di Cicagna Affidi Educativi di minori con disagio e disabili Dall Aprile 1998 al 2005 Servizi socio-educativo e psicologico a favore di minori e disabili adulti ATS n.54 Dal 2011 ad oggi

12 Comune di Chiavari comune capofila dell ATS n. 56 Affidi Educativi ed incontri protetti Dall Aprile 1998 ad oggi Comune di Chiavari comune capofila del Distretto Socio sanitario n Progetto I minori e le loro famiglie. Interventi educativo assistenziali a favore di famiglie in situazione di disagio sociale 2005, 2006 Comune di Santa Margherita Ligure Affidi educativi. Dal 1 marzo 2002 al 31 ottobre 2003 Dal 1 dicembre 2005 ad oggi 1 si sottolinea come una dei punti di forza dell agire della nostra organizzazione sia la capacità progettuale che ha portato nel tempo alla realizzazione di azioni che hanno visto una coprogettazione reale con gli enti pubblici, la creazione di una rete di soggetti territoriali e, in alcuni casi, un attivazione concreta nel reperimento di risorse che sono state poi destinate alla realizzazione di servizi a favore della Comunità di cui il nostro Consorzio è espressione. I progetti che presentano tali caratteristiche sono stati indicati con un asterisco.

13 c adolescenti e giovani Comune di Castiglione Chiavarese Progetti per l Aggregazione Giovanile Da marzo 2000 al 2005 Comune di Chiavari Progetti sperimentali per la prevenzione della dispersione scolastica interventi educativi, lavoro di gruppo con psicologo e peer education Da ottobre 2000 a Giugno 2002 nome progetto *Chiavari Città Sicura periodo di svolgimento destinatari Territorio di riferimento Sintetica descrizione Giovani e adolescenti. Comune di Chiavari Attivazione di quattro azioni strutturali: unità mobile di quartiere punto di raccordo con la cittadinanza per un azione di contrasto ai conflitti nelle comunità dei quartieri periferici educazione alla legalità costruzione di una rete tra forze dell ordine, scuole, servizi educativo aggregativi territoriali centro di counseling per l adolescenza istituzione di un centro di primo livello in collaborazione con il dipartimento delle dipendenze Asl 4 chiavarese per adolescenti,

14 Comune di Santa Margherita Ligure Centro di Aggregazione Giovanile Dal 1 marzo 2002 al 31 ottobre 2003 famiglie e adulti che si trovano ad affrontare problematiche legate all adolescenza (insegnanti, educatori, ) campagne di informazione strutturazione di processi comunicativi atti a limitarla percezione di insicurezza nella comunità Dal 1 dicembre 2005 ad oggi Comune di Sestri Levante Centro di Aggregazione Giovanile Albatros Dal giugno 2001 al 2010 Centro Giovani Casette Rosse Dal 2010 a tutt oggi

15 RETE 3 NON AUTOSUFFICIENZA Pii Istituti Riuniti Devoto-Marini Sivori di Lavagna e Residenza Protetta Devoto Animazione geriatrica Dal 1 gennaio 1998 ad oggi Cooperativa Sociale Roberto Tassano Animazione geriatrica Dal 1998 ad oggi RSA ASL 4 Chiavarese Ospedale Chiavari Animazione geriatrica Dal 1 marzo 2003 ad oggi Infermeria Conte Canevaro Animazione geriatrica Dal 2004 al 2009 Campo del Vescovo - Consorzio di coop. Soc. SCRL Animazione geriatrica Dal 2000 al 2010

16 Istituto Padre Giovanni Semeria Animazione geriatrica Dal 2002 a tutt oggi CASA DI RIPOSO VILLA ILIA - RESIDENZA PER LA TERZA ETA' Animazione geriatrica Dal 2005 a tutt oggi S. FRANCESCO s.r.l. destinatari Animazione geriatrica Dal 2000 a tutt oggi Anziani non autosufficienti c/o Residenza protetta S. Francesco, Recco a. sostegno alla domiciliarità per anziani e disabili Comune di Cogorno Centro Diurno per le demenze IL FIORDALISO Dall 1 dicembre 2003 al 2011, precedentemente il servizio, denominato ROT, era ubicato in altre sedi: agosto 2001 ottobre 2002 c/o Centro Sociale S. Giovanni Chiavari gennaio 2003 novembre 2003 c/o Centro Diurno Anziani Cogorno

17 Capacità ricettiva anno 2010: 10 posti ASL 4 Chiavarese Gestione in Convenzione del Centro Diurno per le demenze IL FIORDALISO Dall 1 dicembre 2012 ad oggi, Capacità ricettiva anno 2010: 10 posti Comune di Chiavari capofila ATS n. 56 Assistenza Domiciliare Comuni del Distretto Da 1 agosto 2003 al 2009 Assistenza domiciliare ai disabili Comuni del Distretto Dal 1 agosto 2004 al 2009 Assistenza Domiciliare Anziani e Disabili sul territorio dell'ambito Territoriale Sociale n. 56 Dal 2009 a tutt oggi

18 Comune di Sestri Levante Ufficio di segretariato sociale Anziani e disabili Dal 2006 ad oggi Comune di Sestri Levante capofila ATS n. 58 Assistenza Domiciliare ATS 58 Da luglio 2001 a tutt oggi Assistenza Domiciliare ai Disabili Comuni del Distretto Dal 2001 al 2009 Educativo e Assistenziale a favore dei Disabili Dal 2010 ad oggi Comune di Castiglione Chiavarese Assistenza Domiciliare Comune Castiglione Chiavarese Dal 2001 al 2004 Comune di Varese Ligure capofila ATS n. 59 Assistenza Domiciliare Comuni Distretto Dal 2001 ad oggi

19 Comune di Borzonasca, Capofila ATS n. 55 Assistenza Domiciliare ed affidi educativi Dal 2004 al 2009 socio educativo in favore di minori e disabili adulti residenti nel territorio dei comuni dell ambito territoriale sociale n. 55 Dal 2009 ad oggi b. attività a favore dei disabili atte a favorire autonomia, integrazione, partecipazione alla vita comunitaria diritti di cittadinanza CIF Liguria Servizi educativi e formativi per disabili Da ottobre 1998 a tutt oggi Comune di Moneglia Affidi Educativi di minori con disagio e disabili Aprile-Dicembre 1997; ottobre-dicembre 2000; dal 2001 ad oggi Azienda Pubblici Trasporti (ex Tigullio Pubblici Trasporti) Assistenza trasporto disabili Da gennaio 1999 a tutt oggi

20 Comune di Sestri Levante Assistenza trasporto Disabili da maggio 1999 a 2010 Comune di Sestri Levante, Capofila dell ATS n. 58 Progetto Olimpia - Assistenza Disabili nell inserimento in strutture sportive Da giugno 2001 al 2009 RETE 4 - PROMOZIONE DELLA SOCIALITÀ E INCLUSIONE SOCIALE Comune di Chiavari comune capofila del Distretto Socio sanitario n. 15 *Progetto Amistad interventi di mediazione culturale scolastici ed extrascolastici 2004, 2005, 2006 *Progetto inclusione sociale. Interventi educativi familiari 2007, 2008 nome progetto *Adolescenti tra due mondi periodo di svolgimento 2008, 2009

21 destinatari Minori e adolescenti Territorio di riferimento Distretti Socio Sanitari n. 15 e n. 16 Sintetica descrizione Il progetto prevede attività modulate in base a specifici bisogni dei diversi territori: DSS n. 15 implementazione Centro di counseling per l adolescenza. Si prevede l avvio di un processo di coinvolgimento di famiglie straniere, con particolare riferimento a quelle residenti nelle valli dell entroterra, che possa facilitare il loro accesso al servizio del Centro. Coinvolgimento di mediatori ed etnopsichiatra. DSS n. 16 attività territoriali a favore di famiglie e minori straniere; attività di prevenzione all esclusione sociale attraverso la musica. Coinvolgimento di musico terapisti e musicisti.

22 RETE 5 EMERGENZA SOCIALE b. Prevenzione violenza di genere e misure a sostegno donne minori vittime di violenza nome progetto Percorsi di formazione/supervisione Abuso e maltrattamento periodo di svolgimento 2005/2006; 2006/2007; 2007/2008 destinatari Territorio di riferimento Sintetica descrizione Operatori socio sanitari Asl 4 chiavarese Distretti Socio Sanitari del Tigullio (ex zone Sociali) Realizzazione di un percorso comune di formazione e, in seguito di supervisione relativo alle problematiche legate all Abuso e al maltrattamento in danno di minori nome progetto Progetto Britomarti periodo di svolgimento destinatari Territorio di riferimento Sintetica descrizione Insegnanti, famiglie, minori e giovani Asl 4 Chiavarese Attivazione di uno sportello telefonico per informazioni e consulenza di primo livello sulla problematica dell abuso e il maltrattamento in danno di minore.

23 RETE 6 POLITICHE ATTIVE PER L INVECCHIAMENTO Associazione Terza Età Sestri Levante Attività sportiva per la terza età Dal 2004 ad oggi Un ultimo importante ambito di interesse della nostra organizzazione è rappresentato da servizi raggruppati nel settore informazione e orientamento. Questi sono servizi ad alta specializzazione e, con riferimento ai Centri per l impiego, rappresentano un notevole elemento di valore nel sistema dei servizi complessivo: essi infatti sono da vedersi come trasversali a tutte le reti indicate dalla LR 12/2006. I Centri per l impiego infatti promuovono progetti a sostegno della famiglia (ricerca di lavoro, promozione di opportunità formative per donne,..), della non autosufficienza (progetto match famiglie per l incontro domanda offerta nell ambito della ricerca di assistenti familiari), dell inclusione sociale (orientamento disabili, progetti di formazione e inserimento specificatamente dedicati agli stranieri) Settore informazione e orientamento Provincia di Genova Servizi di orientamento (ordinario e specifico per disabili) presso il Centro per l Impiego di Chiavari Da marzo 2002 al 2006 Servizi di orientamento (specifico per disabili) presso il Centro per l Impiego di Chiavari

24 Dal 2006 ad oggi Servizi di orientamento ordinario presso i Centri di tutta la Provincia di Genova Dal 2006 al Comune di Sestri Levante Centro integrato InformaGiovani, InformaLavoro, InformaSalute Dal 1998 a tutt oggi Comune di Santa Margherita Ligure Centro integrato InformaGiovani, InformaLavoro Dal 1999 a tutt oggi Comune di Moneglia Centro Informagiovani Dal 2000 al Dal 2005 il Comune di Moneglia partecipa con una quota all InformaLavoro Sestri Levante in base a convezione con Provincia di Genova e altri comuni della Val Petronio Comune di Lavagna Ufficio Informazioni Turistiche - Iat Da aprile 2005 a dicembre 2011

Rete delle RSA. Rete sanitaria delle ASL. Reti della sussidiarietà. Le tre Reti a regime

Rete delle RSA. Rete sanitaria delle ASL. Reti della sussidiarietà. Le tre Reti a regime Rete sanitaria delle ASL Reti della sussidiarietà Rete delle RSA Le tre Reti a regime 1997 1999 2002 2004 2001 2004 2008 Soffermiamo l attenzione sul titolo: GOVERNO DELLA RETE DEGLI INTERVENTI E DEI SERVIZI

Dettagli

Curriculum Cisef. Cooperativa sociale

Curriculum Cisef. Cooperativa sociale Curriculum Cisef Cooperativa sociale Cooperativa Intervento Socio Educativo Formativo C.so C. Battisti 73r 16019 Ronco Scrivia (Ge) Tel. 347 3816248 op 349 2353113 Fax 010 7268050 Sito internet: www.cisef.net

Dettagli

Città di Enna AREA 5 G.R.I.T.

Città di Enna AREA 5 G.R.I.T. Città di Enna AREA 5 G.R.I.T. SEZIONE 1. DATI ANAGRAFICI DELL ORGANIZZAZIONE Denominazione dell Organizzazione Acronimo (Sigla) Indirizzo della sede Presso¹ CAP Telefono Comune Fax E-mail PEC Sito web

Dettagli

Una rete che cresce. Al centro la persona Guida ai servizi di Sol.Co. Mantova

Una rete che cresce. Al centro la persona Guida ai servizi di Sol.Co. Mantova Una rete che cresce. Al centro la persona Guida ai servizi di Sol.Co. Mantova solidar Chi siamo La mission Sol.Co. Mantova (Solidarietà e Cooperazione) è un consorzio di cooperative sociali impegnate nella

Dettagli

INDICE 2. SCHEDE DESCRITTIVE DEI SERVIZI E DELLE RELATIVE MODALITA'DI ACCESSO 3. ORGANIZZAZIONE DELL AMBITO SOCIALE

INDICE 2. SCHEDE DESCRITTIVE DEI SERVIZI E DELLE RELATIVE MODALITA'DI ACCESSO 3. ORGANIZZAZIONE DELL AMBITO SOCIALE Edizione : 02 Data : 15/11/2004 Pag. 1 di 40 INDICE 1. ELENCO DEI SERVIZI DISPONIBILI 1.1 Il sistema integrato dei Servizi Sociali 1.2 Gli interventi erogati dall'ente di Ambito Sociale 2. SCHEDE DESCRITTIVE

Dettagli

Sostegno alla Genitorialità: Scuole dell Infanzia

Sostegno alla Genitorialità: Scuole dell Infanzia comunità Sostegno alla Genitorialità: Scuole dell Infanzia 01 Il Servizio prevede incontri di formazione rivolti ad insegnanti e genitori delle Scuole dell Infanzia di Caselle, Sommacampagna e Custoza.

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Servizio di mediazione linguistico - culturale gestito dal Cies all interno del progetto: MEDIAZIONE

CURRICULUM VITAE. Servizio di mediazione linguistico - culturale gestito dal Cies all interno del progetto: MEDIAZIONE CURRICULUM VITAE Informazioni Personali Cognome Nome Indirizzo Telefono E mail Girgis Grace Beshara Safaa Luogo e Data di nascita Cairo (Egitto) 22/12/1971 Codice Fiscale Permesso di soggiorno In possesso

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 30 DEL 09-09-1998 REGIONE LIGURIA

LEGGE REGIONALE N. 30 DEL 09-09-1998 REGIONE LIGURIA LEGGE REGIONALE N. 30 DEL 09-09-1998 REGIONE LIGURIA RIORDINO E PROGRAMMAZIONE DEI SERVIZI SOCIALI DELLA REGIONE E MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALE 8 AGOSTO 1994 N. 42 IN MATERIA DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO

Dettagli

ore Sala Consiliare del Comune di Bellano

ore Sala Consiliare del Comune di Bellano ore Sala Consiliare del Comune di Bellano IL PERCORSO Valutazione del Piano di Zona 2009/2011 Definizione regole di partecipazione del Terzo Settore Definizione della nuova governance Definizione delle

Dettagli

Ruggero Fabri Viale della Vittoria n. 208 61121 Pesaro. rfabri@fastwebnet.it

Ruggero Fabri Viale della Vittoria n. 208 61121 Pesaro. rfabri@fastwebnet.it FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Ruggero Fabri Viale della Vittoria n. 208 61121 Pesaro Telefono 335.7621584 Fax E-mail rfabri@fastwebnet.it Nazionalità Italiana

Dettagli

COMUNE DI MESSINA ASSESSORATO AI SERVIZI SOCIALI. Per un welfare di comunità partecipato: verso gli stati generali dei servizi sociali

COMUNE DI MESSINA ASSESSORATO AI SERVIZI SOCIALI. Per un welfare di comunità partecipato: verso gli stati generali dei servizi sociali Premessa COMUNE DI MESSINA ASSESSORATO AI SERVIZI SOCIALI Per un welfare di comunità partecipato: verso gli stati generali dei servizi sociali In un contesto di forte difficoltà economica e finanziaria

Dettagli

Nel caso in cui la denominazione dell'ente non sia presente nell'elenco, inserire la Denominazione nella casella sottostante.

Nel caso in cui la denominazione dell'ente non sia presente nell'elenco, inserire la Denominazione nella casella sottostante. Dati identificativi MICRO 1. Ente Comune: Denominazione Soliera Ente Associato: Denominazione Nel caso in cui la denominazione dell'ente non sia presente nell'elenco, inserire la Denominazione nella casella

Dettagli

Centro per la Famiglia

Centro per la Famiglia Il Piano Locale Unitario dei Servizi alla Persona PLUS 21, in esecuzione del Contratto di Servizio sottoscritto con le Cooperative Koinos e Anteros in ATS, promuove e gestisce il Centro per la Famiglia

Dettagli

ISABELLA BERRINO. Via Pasteur n. 87 18012 Bordighera (IM) ITALIA + 39 347.137.66.18 Isabella.berrino54@gmail.com

ISABELLA BERRINO. Via Pasteur n. 87 18012 Bordighera (IM) ITALIA + 39 347.137.66.18 Isabella.berrino54@gmail.com INFORMAZIONI PERSONALI ISABELLA BERRINO Via Pasteur n. 87 18012 Bordighera (IM) ITALIA + 39 347.137.66.18 Isabella.berrino54@gmail.com Sesso FEMMINA Data di nascita 25/12/1954 A Bordighera (IM) Nazionalità

Dettagli

GENER-AZIONI IN RETE NEL TIGULLIO

GENER-AZIONI IN RETE NEL TIGULLIO PRESENTAZIONE MOSTRA FOTOGRAFICA E PREMIAZIONE CONCORSO, nell'ambito del progetto della Società Economica di Chiavari GENER-AZIONI IN RETE NEL TIGULLIO: un progetto di Community care facilitato dal Pedagogista

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome GIOMBINI LAURA Indirizzo VIA BOTTICELLI 1 MONTEFELCINO 61030 PU Telefono 0721 725324 Fax 0721 716114 E-mail

Dettagli

Nata a Pontedera il 21/05/1962 e residente a Lajatico Fraz. Orciatico Loc. Le Caselle, 13/a C.F.NNCSFN62E61G843U INFORMAZIONI PERSONALI

Nata a Pontedera il 21/05/1962 e residente a Lajatico Fraz. Orciatico Loc. Le Caselle, 13/a C.F.NNCSFN62E61G843U INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE Ai sensi degli artt. 46 e47 del decreto del Presidente della repubblica 28 dicembre 200 n 455, consapevole delle sanzioni penali per dichiarazioni mendaci, falsità in atti ed uso di atti

Dettagli

ESPERIENZA LAVORATIVA

ESPERIENZA LAVORATIVA CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail Giulia Muratori N. 15, LOC. CAMPIGLIANO, 02010, RIVODUTRI 0765 2779309 (ufficio) 0765 2779307 (ufficio) servizisociali@farainsabina.gov.it

Dettagli

VOLONTARI LATINA SISTEMA SISTEMA SANITARIO REGIONALE. Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio

VOLONTARI LATINA SISTEMA SISTEMA SANITARIO REGIONALE. Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio VOLONTARI NEL IN DISTRETTO RETE 1 - ASL DI APRILIA ASL ASL LATINA SISTEMA SISTEMA SANITARIO REGIONALE Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio VOLONTARI NEL IN DISTRETTO RETE 1 - ASL DI APRILIA

Dettagli

ALLEGATO N.2 SCHEDA DI RILEVAZIONE DELLA POPOLAZIONE E DELLE POLITICHE SOCIALI

ALLEGATO N.2 SCHEDA DI RILEVAZIONE DELLA POPOLAZIONE E DELLE POLITICHE SOCIALI ALLEGATO N.2 SCHEDA DI RILEVAZIONE DELLA POPOLAZIONE E DELLE POLITICHE SOCIALI 1 SEZ.A. DESCRIZIONE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE A1. Suddivisione della popolazione per sesso e classi di età e stranieri

Dettagli

Bilancio dei Bambini

Bilancio dei Bambini Asili nido comunali: n iscritti 2009 2010 2011 Var. % anno 2011-2010 Numero di strutture Asili nido Capienza dei posti disponibili Numero posti attivati Numero iscritti 27 28 28-1.214 1.254 1.258 0,32%

Dettagli

INTEGRAZIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA DEL PIANO DI ZONA 2005-2007 PER L ADOZIONE DEL PROGRAMMA ATTUATIVO 2006 DEL DISTRETTO N. 1

INTEGRAZIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA DEL PIANO DI ZONA 2005-2007 PER L ADOZIONE DEL PROGRAMMA ATTUATIVO 2006 DEL DISTRETTO N. 1 INTEGRAZIONE ALL ACCORDO DI PROGRAMMA DEL PIANO DI ZONA 2005-2007 PER L ADOZIONE DEL PROGRAMMA ATTUATIVO 2006 DEL DISTRETTO N. 1 IN ATTUAZIONE DELLA LEGGE 8 NOVEMBRE 2000, N. 328 E DELLA LEGGE REGIONALE

Dettagli

ORGANIZZAZIONI di VOLONTARIATO

ORGANIZZAZIONI di VOLONTARIATO ALLEGATO B Direzione Generale Famiglia e Solidarietà Sociale Bandi 2006/2007 ORGANIZZAZIONI di VOLONTARIATO (Legge regionale n. 22/93) SCHEMA DI PRESENTAZIONE DEI PROGETTI N progetto (spazio riservato

Dettagli

La Bussola. 1. Titolo del progetto. 2. Nuovo progetto - No. 3. Progetto già avviato - Si

La Bussola. 1. Titolo del progetto. 2. Nuovo progetto - No. 3. Progetto già avviato - Si 1. Titolo del progetto La Bussola 2. Nuovo progetto - No 3. Progetto già avviato - Si 4. Se il progetto dà continuità a servizi/strutture già attivati, indicare se amplia l ambito territoriale e/o l utenza

Dettagli

In Liguria una strategia per vincere la sfida del cambiamento demografico.

In Liguria una strategia per vincere la sfida del cambiamento demografico. In Liguria una strategia per vincere la sfida del cambiamento demografico. La complessità del quadro demografico Le persone ultra sessantenni sono oltre 540.000, di cui le donne sono 261.000; gli ultra

Dettagli

IL MODELLO DEL DISTRETTO FAMIGLIA

IL MODELLO DEL DISTRETTO FAMIGLIA Progetto di gemellaggio Agire POR PON Governance e Assistenza Tecnica 2007-2013 PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO REGIONEPUGLIA IL MODELLO DEL DISTRETTO FAMIGLIA Bari 25 settembre 2012 AGIRE POR - PROGETTO

Dettagli

Progetto V.A.I. Valorizzazione Accoglienza Integrata. Guida ai servizi degli Enti aderenti alla Rete. Centro di Orientamento dell Alto Friuli

Progetto V.A.I. Valorizzazione Accoglienza Integrata. Guida ai servizi degli Enti aderenti alla Rete. Centro di Orientamento dell Alto Friuli Centro di Orientamento dell Alto Friuli Azienda per i Servizi Sanitari n. 3 Alto Friuli Distretto Socio-sanitario n. 1 Distretto Socio-sanitario n. 2 C.I.C. Centro Informazione e Consulenza Dipartimento

Dettagli

Formulario Allegato 2. 1. Dati sul soggetto richiedente

Formulario Allegato 2. 1. Dati sul soggetto richiedente Formulario Allegato 2 1. Dati sul soggetto richiedente - Denominazione Associazione Rimettere le ali Onlus - Data costituzione 14 Aprile 2011 - Codice Fiscale 97650020585 - P.IVA _12112461004 (se in possesso)

Dettagli

Grafico 1 Suddivisione percentuale per fasce di età della popolazione di Barlassina (2008) Fonte: Istat

Grafico 1 Suddivisione percentuale per fasce di età della popolazione di Barlassina (2008) Fonte: Istat Capitolo 4 Politiche sociali Servizi alla persona e alla famiglia Il contesto di Barlassina Composizione della popolazione per fasce di età Grafico 1 Suddivisione percentuale per fasce di età della popolazione

Dettagli

Cooperativa sociale Vitasì impresa sociale

Cooperativa sociale Vitasì impresa sociale Cooperativa Vitasì Curriculum Aziendale Cooperativa sociale Vitasì impresa sociale ATTO COSTITUTIVO DEL 18/05/2006; STATUTO AGGIORNATO IN DATA 31.10.2006 NUMERO DI REP. 44489 REGISTRATO A REGGIOCALABRIA

Dettagli

AREA IMMIGRATI. Azione 1: CENTRO SERVIZI IMMIGRATI (Servizi per l integrazione e il rispetto delle diverse culture)

AREA IMMIGRATI. Azione 1: CENTRO SERVIZI IMMIGRATI (Servizi per l integrazione e il rispetto delle diverse culture) AREA IMMIGRATI Azione 1: CENTRO SERVIZI IMMIGRATI (Servizi per l integrazione e il rispetto delle diverse culture) A - DESCRIZIONE SINTETICA DELL AZIONE Le finalità principali che il Centro Servizi Immigrati

Dettagli

COOPERATIVA SOCIALE STILE LIBERO (tipo A)

COOPERATIVA SOCIALE STILE LIBERO (tipo A) COOPERATIVA SOCIALE STILE LIBERO (tipo A) Nasce nel 2000 a Pray (BI), paese di circa 2400 abitanti della Comunità Montana Valsessera La fondano 10 soci, tutti di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Oggi

Dettagli

Indagine sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni singoli o associati Anno 2010

Indagine sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni singoli o associati Anno 2010 Ministero Lavoro e le Politiche sociali Conferenza le Regioni e le Province Autonome Indagine sugli interventi e i servizi sociali dei Comuni singoli o associati Anno 2010 SEGRETO STATISTICO, OBBLIGO DI

Dettagli

Allegato A alla Convenzione Costitutiva

Allegato A alla Convenzione Costitutiva ALLEGATO A VALDARNO INFERIORE PARTE I - convenzione della Società della Salute Art. 5, comma 1, lettera d) e art.19, comma 1- ATTIVITA DELL AREA SOCIO ASSISTENZIALE da ricomprendere nella descrizione delle

Dettagli

Azienda Speciale Servizi alla Persona

Azienda Speciale Servizi alla Persona Azienda Speciale Servizi alla Persona AREA PSICOLOGI SERVIZIO PSICOLOGICO TUTELA MINORI e AFFIDI FAMILIARI DISTRETTUALE SERVIZIO PSICOLOGICO TUTELA MINORI Il servizio ha l obiettivo di garantire in sinergia

Dettagli

L ACCOGLIENZA E L INTEGRAZIONE NEI CENTRI AGGREGATIVI

L ACCOGLIENZA E L INTEGRAZIONE NEI CENTRI AGGREGATIVI ASSOCIAZIONE INTERCULTURALE NARRAMONDI onlus Sede Legale: Via L. Settembrini, n 14 90145 Palermo Via Mario Rapisardi n 68/A 90144 Palermo Codice Fiscale: 97148690825 Partita IVA: 05187110829 telefono e

Dettagli

MacroFramiglia Tipologia servizio Denominazione Indirizzo Comune Prov ATS Telefono1 Fax Email Posti Autor.

MacroFramiglia Tipologia servizio Denominazione Indirizzo Comune Prov ATS Telefono1 Fax Email Posti Autor. 61139 Sociale Interventi Informazione, orientamento, 6114 Sociale Interventi Informazione, orientamento, 61141 Sociale Interventi Informazione, orientamento, Sportelli di Segretariato Sociale SEGRETARIATO

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEGLI UFFICI COMUNALI DI SERVIZIO SOCIALE E DEL COORDINAMENTO TECNICO DI ZONA

REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEGLI UFFICI COMUNALI DI SERVIZIO SOCIALE E DEL COORDINAMENTO TECNICO DI ZONA All.B1 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO SICUREZZA E SOLIDARIETA SOCIALE R.Uff/SSC AMBITO ZONALE ALTO AGRI REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO DEGLI UFFICI COMUNALI DI SERVIZIO SOCIALE E DEL Art. 1 Premessa

Dettagli

SCHEDA PROGETTUALE N. 2

SCHEDA PROGETTUALE N. 2 Allegato n. 2 SCHEDA PROGETTUALE N. 2 MACRO-AREA DI INTERVENTO: (X) Relazioni familiari (X) Diritti dei minori () Persone anziane ( ) Contrasto della povertà ( ) Disabili ( ) Avvio della riforma () Altro

Dettagli

Banca Dati Rete Consortile. Questionario raccolta dati cooperative di tipo A

Banca Dati Rete Consortile. Questionario raccolta dati cooperative di tipo A Pagina 1 di 14 Questionario raccolta dati cooperative di tipo A Il presente questionario intende promuovere un indagine finalizzata a rilevare le informazioni necessarie per la redazione del bilancio sociale

Dettagli

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it)

MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE. (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) MODELLO DI ADESIONE ALLA CONSULTA COMUNALE (inviare a: consultaorganizzazionisociali@comune.messina.it) Oggetto:Richiesta di ammissione alla Consulta delle Organizzazioni che operano nel settore delle

Dettagli

31 dicembre 2010. 14 marzo 2010. Non è stabilita alcuna scadenza per la presentazione delle richieste

31 dicembre 2010. 14 marzo 2010. Non è stabilita alcuna scadenza per la presentazione delle richieste Soggetti finanziatori Progetto Scadenza ALLEANZA ASSICURAZIONI Iniziative che hanno come scopo: 1. progetti di formazione e/o inserimento professionale dei giovani finalizzati all'uscita da situazioni

Dettagli

Programma Italia- Francia Marittimo Progetto Over To Over. Dipartimento Salute e Servizi Sociali Daniela Mortello

Programma Italia- Francia Marittimo Progetto Over To Over. Dipartimento Salute e Servizi Sociali Daniela Mortello Programma Italia- Francia Marittimo Progetto Over To Over Dipartimento Salute e Servizi Sociali Daniela Mortello Mercoledì 15 aprile 2015 Le Politiche Regionali per l Invecchiamento Attivo: quadro di riferimento

Dettagli

(INDICARE ASSE, Obiettivo Specifico e Azione, come declinati in allegato all avviso)

(INDICARE ASSE, Obiettivo Specifico e Azione, come declinati in allegato all avviso) SEZIONE 0 - DATI IDENTIFICATIVI DEL PROGETTO 01 Titolo: Accompagnamento Operatori Reti d aiuto 02 Acronimo: AgORA 03 Soggetto proponente capofila e partenariato operativo 03.1. Denominazione soggetto proponente

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Via dell Olio 18-00060 Formello (RM) Da settembre 2005 a tutt oggi

CURRICULUM VITAE. Via dell Olio 18-00060 Formello (RM) Da settembre 2005 a tutt oggi CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo NOEMI MONTANI Via dell Olio 18-00060 Formello (RM) E-mail noemi.montani@virgilio.it Nazionalità Italiana di nascita 10 novembre 1960 ESPERIENZA LAVORATIVA

Dettagli

AREA MINORI. Gli interventi espletati comprendono attività come:

AREA MINORI. Gli interventi espletati comprendono attività come: AREA MINORI PREMESSA Nel Piano Regionale Socio Assistenziale l area dei minori viene definita anche Area dell età evolutiva e del disadattamento, dove l obiettivo primario è quello di fornire elementi

Dettagli

Prove Esame di Stato

Prove Esame di Stato Prove Esame di Stato 2012 SEZ. A 1 Prova L Assistente Sociale specialista responsabile di un servizio sociale riceve dal proprio riferimento politico (Assessore alle politiche sociali) l incarico di redigere

Dettagli

SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA PER ANZIANI

SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA PER ANZIANI SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA PER ANZIANI 2. Continuità dell intervento Nuovo X In continuità con servizio già attivato 3. Tipologia di servizio X LEPS Altri Servizi _ (specificare) 4. Se

Dettagli

coop soc mn Based on Albo Cooperative Sociali

coop soc mn Based on Albo Cooperative Sociali DENOMINAZIONE ALMACOOP ONLUS SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE COMUNE PROVI NCIA TELEFONO Mantova MN 03761880877 VILLAGGIO SOS DI MANTOVA SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE - ONLUS Mantova MN 0376222697 COOPERATIVA

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI. Nome. Telefono 0667665321 Fax 0667665330 E-mail r.coglitore@provincia.roma.it

F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI. Nome. Telefono 0667665321 Fax 0667665330 E-mail r.coglitore@provincia.roma.it F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Telefono 0667665321 Fax 0667665330 E-mail r.coglitore@provincia.roma.it Data di nascita 09.01.1965 ESPERIENZA

Dettagli

CONVENZIONE. TRA L Amministrazione Provinciale di Pesaro Servizio Politiche Sociali E

CONVENZIONE. TRA L Amministrazione Provinciale di Pesaro Servizio Politiche Sociali E COORDINAMENTO E SOSTEGNO DELLE ATTIVITA TRASVERSALI: ATTIVITA DI PREVENZIONE PRESSO GLI ISTITUTI SCOLASTICI E PERCORSI INTEGRATIVI AL SERVIZIO DI SOLLIEVO TERRITORIALE( MODULI PROGETTUALI DI FANO, PESARO,

Dettagli

LEGGE REGIONALE N. 19 DEL 10-07-2006 REGIONE PUGLIA

LEGGE REGIONALE N. 19 DEL 10-07-2006 REGIONE PUGLIA LEGGE REGIONALE N. 19 DEL 10-07-2006 REGIONE PUGLIA Disciplina del sistema integrato dei servizi sociali per la dignità e il benessere delle donne e degli uomini in Puglia Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA

Dettagli

ALLEGATO 1 BANDO DI GARA PER LACREAZIONE DI UNA SHORT LIST DI FORNITORI DI SERVIZI DI CONCILIAZIONE DEI TEMPI DI VITA E DI LAVORO DELLE DONNE

ALLEGATO 1 BANDO DI GARA PER LACREAZIONE DI UNA SHORT LIST DI FORNITORI DI SERVIZI DI CONCILIAZIONE DEI TEMPI DI VITA E DI LAVORO DELLE DONNE ALLEGATO 1 BANDO DI GARA PER LACREAZIONE DI UNA SHORT LIST DI FORNITORI DI SERVIZI DI CONCILIAZIONE DEI TEMPI DI VITA E DI LAVORO DELLE DONNE SERVIZI RIPARTITI PER TARGET DI RIFERIMENTO Centro diurno per

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Dott.ssa Alessia Morelli

CURRICULUM VITAE. Dott.ssa Alessia Morelli CURRICULUM VITAE Dott.ssa Alessia Morelli INFORMAZIONI PERSONALI Nome ALESSIA MORELLI Data di nascita 11/03/1978 Residenza Via Meucci 6, Cuneo 12100 Telefono 349/8314730 Cittadinanza italiana E-mail alessia.morelli78@gmail.com

Dettagli

PROGETTO: SPORTELLO DONNA CENTRO DI ORIENTAMENTO FORMAZIONE ED INTEGRAZIONE SOCIALE PER DONNE IMMIGRATE

PROGETTO: SPORTELLO DONNA CENTRO DI ORIENTAMENTO FORMAZIONE ED INTEGRAZIONE SOCIALE PER DONNE IMMIGRATE PROGETTO: SPORTELLO DONNA CENTRO DI ORIENTAMENTO FORMAZIONE ED INTEGRAZIONE SOCIALE PER DONNE IMMIGRATE SOGGETTI PROPONENTI IL PROGETTO 1) Denominazione Cooperativa Servizi & Formazione Indirizzo Viale

Dettagli

ASSOCIAZIONE PROGETTO FILIPPIDE ASD Benemerita riconosciuta dal CIP

ASSOCIAZIONE PROGETTO FILIPPIDE ASD Benemerita riconosciuta dal CIP RILEVAZIONI ALLA PREMESSA DELLA PROPOSTA DI LEGGE CONCERNENTE SISTEMA INTEGRATO DEGLI INTERVENTI E DEI SERVIZI SOCIALI DELLA REGIONE LAZIO Dopo la legge regionale del 9 settembre 1996 n. 38, che anticipava

Dettagli

* Responsabilità familiari, capacità genitoriali e diritti dei bambini e degli adolescenti;

* Responsabilità familiari, capacità genitoriali e diritti dei bambini e degli adolescenti; Delib.Ass.Legisl. 23-11-2006 n. 91 Programma annuale 2006: interventi, obiettivi, criteri generali di ripartizione delle risorse ai sensi dell'art. 47, comma 3, della L.R. n. 2/2003. Stralcio del Piano

Dettagli

PROGRAMMA N. 5: PER LA SALUTE

PROGRAMMA N. 5: PER LA SALUTE PROGRAMMA N. 5: PER LA SALUTE 61 62 PROGETTO 5.1: PREVENZIONE E PROMOZIONE DELLA SALUTE OBIETTIVI PER IL TRIENNIO 2014-2016 Titolo obiettivo 1: Promozione di azioni per gruppi di popolazione svantaggiati.

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Domenica Dalpane Via degli Insorti, 2 Faenza Telefono 0546 691811 Fax 0546 691819 E-mail domenica.dalpane@comune.faenza.ra.it

Dettagli

1. Titolo del progetto No LIMits L approccio tecnologico come modalità di integrazione delle diversità

1. Titolo del progetto No LIMits L approccio tecnologico come modalità di integrazione delle diversità Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo GROSSETO 2 Giovanni Pascoli Piazza F.lli Rosselli, n. 14-58100 Grosseto Centralino: tel. 0564/22132 - Fax 0564/21871 E-mail:

Dettagli

PROFILI PROFESSIONALI BIENNIO COMUNE

PROFILI PROFESSIONALI BIENNIO COMUNE PROFILI PROFESSIONALI ITAS Tecnico per le Attività Sociali Durata degli studi: 5 anni. Titolo di studio rilasciato: Diploma di Maturità Tecnica per Attività Sociali Indirizzo: a) Dirigenti di Comunità

Dettagli

DAL BANDO WELFARE AZIENDALE E INTERAZIENDALE ALLO SVILUPPO DI RETI TERRITORIALI. Dott. Piergiorgio Guizzi C.C.I.A.A. di Brescia, 08 ottobre 2013

DAL BANDO WELFARE AZIENDALE E INTERAZIENDALE ALLO SVILUPPO DI RETI TERRITORIALI. Dott. Piergiorgio Guizzi C.C.I.A.A. di Brescia, 08 ottobre 2013 DAL BANDO WELFARE AZIENDALE E INTERAZIENDALE ALLO SVILUPPO DI RETI TERRITORIALI Dott. Piergiorgio Guizzi C.C.I.A.A. di Brescia, 08 ottobre 2013 RETI TERRITORIALI OBIETTIVO Attivazione di reti territoriali

Dettagli

PROGRAMMAZIONE SOCIALE: infanzia e adolescenza

PROGRAMMAZIONE SOCIALE: infanzia e adolescenza Provincia di Reggio Emilia PROGRAMMAZIONE SOCIALE: infanzia e adolescenza Servizio Programmazione Scolastica educativa ed Interventi per la sicurezza sociale PAOLA CASALI Consigliera Provinciale 11 Giugno

Dettagli

ESSERE VICINI A CHI HA BISOGNO SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA FAMIGLIA

ESSERE VICINI A CHI HA BISOGNO SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA FAMIGLIA ESSERE VICINI A CHI HA BISOGNO SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA FAMIGLIA Incentivare la realizzazione di corsi per la formazione continua del personale impegnato sul territorio a vario titolo. Incrementare

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome BERTOLINI LEDA Indirizzo VIA VESPUCCI, 5 Telefono 02.48694.660 Fax 02/48694.688 E-mail Leda.Bertolini@comune.cesano-boscone.mi.it

Dettagli

COMUNE DI SASSARI. 09 Politiche sociali e pari opportunità Dott. Salvatore Stangoni. Funzionario responsabile

COMUNE DI SASSARI. 09 Politiche sociali e pari opportunità Dott. Salvatore Stangoni. Funzionario responsabile n. 2 Centro di Responsabilità Centro di Costo Dirigente responsabile 09 Politiche sociali e pari opportunità Dott. Salvatore Stangoni Servizio Funzionario responsabile n. Denominazione obiettivo 2 Ampliare,

Dettagli

I servizi per anziani non autosufficienti

I servizi per anziani non autosufficienti I servizi per anziani non autosufficienti Giuliano Marangoni Il trend demografico dell invecchiamento della popolazione ha come diretta conseguenza un aumento delle prestazioni sanitarie e socio sanitarie

Dettagli

Presenti, come le montagne

Presenti, come le montagne Servizio sociale dei Comuni dell Ambito distrettuale n. 3.1 Gemonese, Canal del Ferro, Val Canale A.S.S. n. 3 Alto Friuli Progetto Azioni di sistema per la promozione dell Accessibilità e della Domiciliarità

Dettagli

COMUNE DI CORI CAPITOLATO SPECIALE DEL PROGETTO SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE. ART. 1 Oggetto dell Appalto. ART. 2 Finalità del Servizio

COMUNE DI CORI CAPITOLATO SPECIALE DEL PROGETTO SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE. ART. 1 Oggetto dell Appalto. ART. 2 Finalità del Servizio COMUNE DI CORI DEL PROGETTO SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE Nell ambito delle azioni previste dalla Legge 328/2000, volte ad assicurare l esistenza sul territorio distrettuale, dei Livelli Essenziali di

Dettagli

Educando nella Provincia di Varese 2012

Educando nella Provincia di Varese 2012 Scheda progetto Educando nella Provincia di Varese 2012 ANCI Lombardia coordina e organizza le azioni degli enti associati in materia di servizio civile definendo una precisa strategia metodologica comune

Dettagli

PROGRAMMA ATTUATIVO 2006 del Piano di Zona Accordo di programma 2005-2007 della Zona Sociale Ravenna- Cervia - Russi

PROGRAMMA ATTUATIVO 2006 del Piano di Zona Accordo di programma 2005-2007 della Zona Sociale Ravenna- Cervia - Russi PROGRAMMA ATTUATIVO 2006 del Piano di Zona Accordo di programma 2005-2007 della Zona Sociale Ravenna- Cervia - Russi (comprensivo del PIANO TERRITORIALE PROVINCIALE PER AZIONI DI INTEGRAZIONE SOCIALE A

Dettagli

Cooperativa CO.S.S.A.G.I.

Cooperativa CO.S.S.A.G.I. CARTA DEI SERVIZI Cooperativa CO.S.S.A.G.I. Aggiornata con CdA del 31/10/2014 Cooperativa Sociale CO.S.S.A.G.I. Onlus sede legale e amministrativa Corso Italia n. 22 09092 Arborea (Or) e-mail coop.soc.cossagi@tiscali.it

Dettagli

SCHEDE REGIONALI DI SPESA DISTINTE PER AREE DI INTERVENTO DEL COMUNE DI RIMINI

SCHEDE REGIONALI DI SPESA DISTINTE PER AREE DI INTERVENTO DEL COMUNE DI RIMINI SCHEDE REGIONALI DI SPESA DISTINTE PER AREE DI INTERVENTO DEL COMUNE DI RIMINI 2 MICRO 2007 1. Ente Comune: Denominazione RIMINI Ente Associato: Denominazione PREVENTIVO PER MICROAREE 2007 Dati identificativi

Dettagli

Cartella stampa. Indice. Uno sguardo sul Gruppo C.S.A...Pag. 2. C.S.A. Cooperativa Servizi Assistenziali... Pag. 3

Cartella stampa. Indice. Uno sguardo sul Gruppo C.S.A...Pag. 2. C.S.A. Cooperativa Servizi Assistenziali... Pag. 3 Cartella stampa Indice Uno sguardo sul Gruppo C.S.A...Pag. 2 C.S.A. Cooperativa Servizi Assistenziali... Pag. 3 C.S.A. Cooperativa Servizi Ambiente...Pag. 6 C.S.A. Cooperativa Sant Anselmo...Pag. 7 Le

Dettagli

Area Infanzia, Adolescenti, Giovani, Famiglia. Assistenza domiciliare socio-educativa per minori LIVEAS

Area Infanzia, Adolescenti, Giovani, Famiglia. Assistenza domiciliare socio-educativa per minori LIVEAS Area Infanzia, Adolescenti, Giovani, Famiglia Num. Scheda 1 TITOLO AZIONE o o Assistenza domiciliare socio-educativa per minori LIVEAS OBIETTIVI Scopo dell intervento è promuovere un processo di cambiamento

Dettagli

DATI DEMOGRAFICI AMBITO DI BRINDISI (Popolazione per classi di età) INDICATORI SU OBIETTIVI DI SERVIZIO E COPERTURA DELLA POPOLAZIONE TARGET

DATI DEMOGRAFICI AMBITO DI BRINDISI (Popolazione per classi di età) INDICATORI SU OBIETTIVI DI SERVIZIO E COPERTURA DELLA POPOLAZIONE TARGET 0-2 ANNI 2.714 DATI DEMOGRAFICI AMBITO DI INDISI (Popolazione per classi di età) 3-10 ANNI 7.943 11-17 ANNI 7.756 18-64 ANNI 67.843 oltre 65 ANNI 22.386 TOTALE 108.642 INDICATORI SU OBIETTIVI DI SERVIZIO

Dettagli

SINTESI OBIETTIVI ANNO 2014

SINTESI OBIETTIVI ANNO 2014 SERVIZIO/UFFICIO Servizi alla Persona RESPONSABILE dott.ssa Silvana Casamassima OBIETTIVO N. 1 PESO 20 SINTESI OBIETTIVI ANNO 2014 4.3.1- Investimento: - avvio della Comunità socio- educativa per persone

Dettagli

ANIMATORE di COMUNITÁ

ANIMATORE di COMUNITÁ M.I.U.R. ISTITUTO PROFESSIONALE di STATO per i SERVIZI SOCIO SANITARI Giuseppe Moscati Via Urbano II - Salerno - Tel. 089253151 Fax 089253794 Codice Fiscale: 80023220652 Codice Meccanografico: SARF04000N

Dettagli

AMBITO TERRITORIALE N. 8 VALLE SERIANA L OFFERTA DI SERVIZI SOCIO-EDUCATIVI PER MINORI

AMBITO TERRITORIALE N. 8 VALLE SERIANA L OFFERTA DI SERVIZI SOCIO-EDUCATIVI PER MINORI 1 AMBITO TERRITORIALE N. 8 VALLE SERIANA L OFFERTA DI SERVIZI SOCIO-EDUCATIVI PER MINORI Servizi e progetti per l infanzia TIPOLOGIE DI SERVIZI N. 6 Asili nido / Micro Nidi N. 0 Baby Parking N. 0 Nidi

Dettagli

Newsletter dell Assessorato alle politiche sociali. Carissimi,

Newsletter dell Assessorato alle politiche sociali. Carissimi, Newsletter dell Assessorato alle politiche sociali 16 Febbraio Newsletter Numero 1 /2015 Carissimi, Dopo una breve interruzione, riprende l invio delle notizie dal nostro Municipio, con una newsletter

Dettagli

Protocollo di Intesa per la realizzazione di una casa per la semiautonomia per donne e minori

Protocollo di Intesa per la realizzazione di una casa per la semiautonomia per donne e minori In data 26 Settembre 2008 è stato firmato il seguente protocollo: Protocollo di Intesa per la realizzazione di una casa per la semiautonomia per donne e minori Tra Solidea, Istituzione di genere femminile

Dettagli

UN ANNO PER CRESCERE INSIEME

UN ANNO PER CRESCERE INSIEME TITOLO DEL PROGETTO: UN ANNO PER CRESCERE INSIEME SETTORE E AREA D INTERVENTO Assistenza - Minori LUOGO DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO ENTE TITOLARE DEL PROGETTO COMUNE INDIRIZZO CODICE SEDE ATTUAZIONE

Dettagli

Aiuto alla lettura elaborato dall Associazione Malati di Reni

Aiuto alla lettura elaborato dall Associazione Malati di Reni Aiuto alla lettura elaborato dall Associazione Malati di Reni REGIONE LAZIO Legge Regionale 30 dicembre 2013, n. 13 Legge di stabilità regionale 2014 Diritti sociali, politiche 2 Interventi per la disabilità

Dettagli

COMUNE DI TORLINO VIMERCATI REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE

COMUNE DI TORLINO VIMERCATI REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE COMUNE DI TORLINO VIMERCATI PROVINCIA DI CREMONA REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 25 del 27.9.2010 TITOLO I PRINCIPI

Dettagli

Regione Misura 3.1_Assistenza indiretta e contributi straordinari Annualità 2014 PIANO SOCIALE DI ZONA 2014 DISTRETTO RI/4

Regione Misura 3.1_Assistenza indiretta e contributi straordinari Annualità 2014 PIANO SOCIALE DI ZONA 2014 DISTRETTO RI/4 Regione Misura 3.1_Assistenza indiretta e contributi straordinari Annualità 2014 PIANO SOCIALE DI ZONA 2014 DISTRETTO RI/4 PARTE SECONDA SOTTOMISURA 3.1 Interventi L.R. 20 / 2006 Regione Misura 3.1_Assistenza

Dettagli

PROGRAMMA ELETTORALE MOVIMENTO 5 STELLE 2015-2020

PROGRAMMA ELETTORALE MOVIMENTO 5 STELLE 2015-2020 PROGRAMMA ELETTORALE MOVIMENTO 5 STELLE 2015-2020 PUNTO (3) SANITA E SERVIZI SOCIALI 1 2 SANITA' E SERVIZI SOCIALI L indirizzo sociale, ovvero il cittadino al centro del progetto comunale, è un punto fondamentale

Dettagli

ACCORDO PIANI TRIENNALI DI AMBITO TERRITORIALE SOCIALE 2010-2012

ACCORDO PIANI TRIENNALI DI AMBITO TERRITORIALE SOCIALE 2010-2012 ACCORDO PIANI TRIENNALI DI AMBITO TERRITORIALE SOCIALE 2010-2012 In vista della predisposizione e dell approvazione dei Piani triennali di Ambito territoriale sociale 2010-2012, le Segreterie provinciali

Dettagli

Area tematica: Sviluppo di un welfare comunitario e solidale

Area tematica: Sviluppo di un welfare comunitario e solidale Area tematica: Sviluppo di un welfare comunitario e solidale o Tutelare quantità e qualità delle prestazioni sociali di fronte alle trasformazioni del contesto politico e finanziario, e della struttura

Dettagli

LA GIUNTA REGIONALE. SU PROPOSTA dell Assessore alle Politiche Sociali e Famiglia;

LA GIUNTA REGIONALE. SU PROPOSTA dell Assessore alle Politiche Sociali e Famiglia; Oggetto: Piano di utilizzazione annuale 2011 degli stanziamenti per il sistema integrato regionale di interventi e servizi sociali. Approvazione documento concernente Linee guida ai Comuni per l utilizzazione

Dettagli

Unione europea Fondo sociale europeo REGIONE LIGURIA Provincia di Genova. il progetto

Unione europea Fondo sociale europeo REGIONE LIGURIA Provincia di Genova. il progetto Unione europea Fondo sociale europeo REGIONE LIGURIA Provincia di Genova il progetto l origine del progetto Il progetto MENTEALLAVORO Laboratorialmente nasce dalla volontà di mettere in Rete esperienze,

Dettagli

cooperative sociali Lodi Based on Albo Cooperative Sociali

cooperative sociali Lodi Based on Albo Cooperative Sociali DENOMINAZIONE COMUNE PROVINCIA SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE LIBERI MURATORI LA LUNA SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE - ONLUS Vecchio Montanaso Lombardo SAN NABORE COOPERATIVA SOCIALE Ossago giano MONTE OLIVETO

Dettagli

ANIMAZIONE DI STRADA

ANIMAZIONE DI STRADA DISTRETTO SOCIO - SANITARIO N. 45 1. NUMERO AZIONE 3 2. TITOLO AZIONE ANIMAZIONE DI STRADA 3. DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ Descrivere sinteticamente le attività che si intendono realizzare all interno dell

Dettagli

dal 11.11.2013 ad oggi Consigliere Regionale dell Ordine degli Assistenti Sociali della Liguria - Tesoriere FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

dal 11.11.2013 ad oggi Consigliere Regionale dell Ordine degli Assistenti Sociali della Liguria - Tesoriere FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARASSI MAURIZIO Indirizzo. Genova Italia Telefono.. Fax... E-mail Nazionalità ITALIANA Data di nascita 22 giugno 1962 ESPERIENZA LAVORATIVA

Dettagli

Responsabile dell Ufficio di Piano

Responsabile dell Ufficio di Piano Unione, Comunità Montana, Azienda di Servizi alla Persona: la nuova geografia istituzionale per la programmazione e la gestione dei servizi sociali e dei servizi socio sanitari del Distretto di Vignola

Dettagli

1. DISABILI E FAMIGLIA

1. DISABILI E FAMIGLIA 1. DISABILI E FAMIGLIA COSA FA IL CISS OSSOLA PER LE PERSONE CON DISABILITA E LE LORO FAMIGLIE Contribuisce a garantire condizioni di benessere relazionale, ambientale e sociale che valorizzino le risorse

Dettagli

Piano di Zona 2010-2012

Piano di Zona 2010-2012 AREA IMMIGRATI CODICE - I - COD. AZIONE PAG I - 01 Centri di accoglienza FAMIGLIA AMICA e VIVERE LA VITA per richiedenti Asilo Politico 235 I - 02 SENTIERI DI SPERANZA - Servizio di pronta accoglienza

Dettagli

SOCIETA DELLA SALUTE DEL MUGELLO

SOCIETA DELLA SALUTE DEL MUGELLO Allegato A C.F. e P. IVA 05517830484 Via Palmiro Togliatti, 29-50032 BORGO SAN LORENZO (FI) Tel. 0558451430 Fax 0558451414 - e-mail: sds.mugello@asf.toscana.it Indirizzi per la ripartizione dei finanziamenti,

Dettagli

A cura di Dott.ssa Marta Bonetti (Università di Pisa) PIU Contrastare il disagio per costruire il futuro

A cura di Dott.ssa Marta Bonetti (Università di Pisa) PIU Contrastare il disagio per costruire il futuro PIU- Contrastare il disagio per costruire il futuro A cura di Dott.ssa Marta Bonetti (Università di Pisa) 1 PIU Contrastare il disagio per costruire il futuro Ob1- Presentazione del progetto preliminare

Dettagli

Laboratorio Servizi nell area DISABILI

Laboratorio Servizi nell area DISABILI Laboratorio Servizi nell area DISABILI 1 Studio sui servizi alla persona disabile a Roma Luglio 2007 Nella legislazione italiana, la tutela assistenziale del cittadino disabile si è avuta: 1. Negli anni

Dettagli

Curriculum cooperativa Sociale Il Blue

Curriculum cooperativa Sociale Il Blue Iscrizione Albo regionale delle Cooperative Sociali al progressivo n. 386 dell 8.01. Curriculum cooperativa Sociale Il Blue Anno avvio servizio 2002 2002 Descrizione servizio Committente Durata Estate

Dettagli