Giornale della Cooperativa Lambro Anno VII - n. 14 marzo 2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Giornale della Cooperativa Lambro Anno VII - n. 14 marzo 2010"

Transcript

1 esce quando riesce Giornale della Cooperativa Lambro Anno VII - n. 14 marzo 2010 Sharks 2 Danza Moderna 5 Olimpiadi Invernali 6 Fiorello Show 8 Micol Camilleri Federica Erba Daniela Roveris Reporter: Il burbero benefico 10 Elisa 11 Gruppo Reporter

2 2 a cura di Federica Erba Il Wheelchair Hockey nasce nei primi anni '90 sotto la spinta del Gruppo Giovani della U.I.L.D.M. (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare). Le prime squadre che si formano si ritrovano a fare tornei amichevoli per pubblicizzare il più possibile l'esistenza di questa disciplina sportiva per ragazzi disabili. Nel 1995 nasce la W.H.L. (Wheelchair Hockey League), dando quindi il via al primo campionato italiano. Il Wheelchair Hockey è uno sport nato per permettere a ragazzi con patologie neuro-muscolari di praticare attività fisica. Si gioca pertanto utilizzando carrozzine elettroniche e, grazie ad altri accorgimenti, si permette anche a chi versa in condizioni fisiche gravi di partecipare ed essere di fondamentale importanza per la propria squadra. Dal 1995 ad oggi, le squadre che partecipano al campionato nazionale sono 21, sparse su tutto il territorio della penisola, e aumentano anno dopo anno. Il Campionato Nazionale è ora organizzato dalla F.I.W.H. (Federzione Italiana Wheelchair Hockey), affiliata al C.I.P. (Comitato Italiano Paralimpico). Anche a livello internazionale, l'italia sta assumendo un ruolo di primaria importanza e nel 2004 sono stati organizzati i Campionati Europei a Roma, evento che ha dato molta visibilità a questa disciplina sportiva ancora poco conosciuta. Gli Sharks Monza nascono nel 1992 e partecipano subito a diversi tornei tenuti nel Nord Italia. Questa squadra è una delle colonne portanti del Wheelchair Hockey, avendo partecipato a tutti i campionati finora disputati. Dopo aver ottenuto un quarto posto ed un terzo posto, nella stagione 1999/2000 gli Sharks dominano letteralmente teralmente il campionato e salgono sul tetto d'italia, battendo in una splendida finale i rivali di sempre, il Dream Team Milano. Negli anni successivi, a causa del formarsi di nuove squadre in Lombardia, gli Sharks perdono elementi importanti della squadra, a, ma sono comunque capaci di mantenersi vivi e di continuare a partecipare al campionato. Nel 2005 la squadra monzese si separa dalla U.I.L.D.M. di Monza (a cui era ancora legata) e si costituisce Associazione Sportiva, diventanto A.S. Sharks Monza Onlus. Con l'aiuto degli sponsor. dei volontari e degli amici che li seguono la squadra vorrebbe riuscire a trovare nuovi ragazzi desiderosi di partecipare a questo bellissimo movimento chiamato Wheelchair Hockey, per poter magari un giorno vedere di nuovo il tricolore t brillare sulle proprie maglie.

3 3 Numero magliette cognome e nome ruolo 20 Bettineschi Simone portiere 11 Parravicini Luigi Capitano playmaker 9 Muratore Mattia playmake 23 Squillaci Christian attaccante 7 Cuomo Simone In panchina Fiore Luigi portiere Ienco Enrico Difensore 22 Fava Davide difensore/secondo portiere 29 Vanoli Luca Attaccante 14 Cernuschi Vittorio attaccante 26 Natale Giuseppe attaccante Vailati Gabriele Vailati Angelo allenatore Bettineschi Domenico Responsabile tecnico Fustinoni Davide difensore/secondo portiere Roberto Costa Qui di seguito troverete una breve intervista fatta ad alcuni ragazzi che giocano a hockey Le domande che ho fatto ad alcuni giocatori sono: 1. Che cosa significa per te giocare a hockey? 2. Da quanto giochi a hockey? 3. Ti piace giocare a hockey o preferivi fare qualche altro sport? Luca Vanoli ha così risposto: 1. per me giocare a hockey significa tanto... mi ha ridato la possibilità di misurarmi con altre persone a livello sportivo!!! Mi ha ridato quell'adrenalina che da tanto mi mancava Io sono ormai 2 anni e mezzo che gioco per gli Sharks Monza e mi piace molto come sport anche perchè mi ha ridato quella cattiveria sportiva che in altri sport non potevo più praticare. 3. Ovviamente il mio sport preferito è diventato l'hockey ma lo sci resta sempre nel mio cuore. Simone Bettineschi ha così risposto: 1. Giocare a Hockey significa tante cose per esempio: misurarmi con altri giocatori, conoscere nuove persone/avversari, raggiungere obbiettivi personali e per la squadra Sei anni 3. no, l'hockey e l'unico sport che amo praticare. :) Vittorio Cernuschi ha così risposto 1. Giocare a Hockey significa tante cose per esempio: misurarmi con altri giocatori, conoscere nuove persone/avversari, raggiungere obbiettivi personali, per la squadra Io gioco da 1 anno 3. Faccio anche nuoto

4 4 Gli sharks giocano in casa sempre la domenica alle ore 15 presso la palestra della scuola Bellani in via Silvio Pellico. Il calendario delle partite casalinghe del Monza 8 novembre Sharks Monza Coco Loco Padova (già giocata finita 6-3) 6 11 aprile Sharks Monza Dream Team Milano 18 aprile Sharks Monza Sen Martin Modena 16 maggio Sharks Monza Gioco Polisportiva Parma Gli Sharks Monza hanno portato o a casa i primi 3 punti del campionato dopo aver ribaltato il risultato di una partita non certo facile conto i Cocoloco di Padova. Il primo tempo, finito 0-0, 0 0, ha visto in campo due suadre attente che si sono studiate a vicenda. Padova ha saputo prendere in mano le redini del gioco e approfittando anche delle difficoltà della squadra di Monza, è riuscita a chiudere il secondo periodo con un parziale a suo favore di 2 reti a 1, ulteriormente incrementato dalla terza rete arrivata all'inizio del terzo tempo. A seguito di questo goal, gli g Squali hanno saputo reagire, riuscendo a ribaltare lo score proprio sulla sirena di fine periodo. Il quarto tempo, iniziato quindi con il risultato di in favore degli Sharks, non ha avuto storia, i biancorossi, hanno infatti saputo imporre il proprio o gioco infilando alle spalle del portiere Schiavolin altre 2 reti. Sharks quindi soddisfatti della buona reazione dimostrata e del gioco espesso negli ultimi due periodi del match, ma consapevoli di non potercerto ripetere in futuro gli errori commessi nei i primi due quarti. Marcatori dell'incontro per i Cocoloco Pd: 2 reti Salvo e 1 Vittadello, per gli Sharks Monza: 4 reti Muratore, 1 Locatelli (a cui è stato anche annullato un goal) e 1 autorete. Potete contattare la squadra alla mail oppure

5 5 A cura di Micol Maria Camilleri Frequento un corso di danza moderna vicino la scuola Pertini e faccio danza moderna. Ci sono 7 persone nel mio gruppo e lo faccio 2 volte alla settimana: al Lunedì mi accompagna mia madre e al Mercoledì vado da sola dalle 18:30 fino alle 19:15. Ogni volta mi fermo a fare ginnastica con mia mamma dalle 19:30 fino alle 20:00. Adesso iniziamo a parlare dalla preparazione dei balletti per il saggio. Nel primo saggio ci sono pochi balletti e quest anno stiamo lavorando più precisamente a 5 balletti. Una prima esibizione è stata fatta il 20 Dicembre. Il secondo saggio di solito si tiene a fine anno ed è più complesso di quello fatto per Natale ma ora è presto per parlarne. Con il termine danza moderna si definiscono generalmente gli sviluppi della danza che, a partire della fine del XIX secolo, portarono ad uno nuovo modo di concepire la danza di scena, in contrapposizione al balletto classico accademico. In alcuni casi, adottando una terminologia tipica del mondo anglosassone, il termine indica anche una forma di ballo da sala evolutasi nel Novecento. Nata come ribellione nei confronti della danza accademica, ritenuta troppo rigida e schematica, la danza moderna intendeva procedere alla ricerca di una danza libera, che inizialmente veniva spesso praticata attraverso la provocante forma dell assolo ( oggi detto anche solo) eseguito spesso in spazi non teatrali, per marcare un forte contrasto con lo sfarzo dei grandi balletti.sparisce lo sfarzo dei costumi e le scenografie sono spesso ridotte ad uno sfondo monocolore o a pochi semplici elementi ed oggetti. La figura del ballerino e quella del coreografo ballerino è anche scenografo, costumista e direttore delle luci. La danza moderna usa indifferentemente un linguaggio codificato, come nel caso del balletto classico, e l improvvisazione estemporanea. Nella danza moderna il corpo si muove rispettando nuovi canoni tecnici e espressivi ma non liberamente, spinto dalla volontà di trovare un nuovo rapporto con lo spazio e con il tempo. Nella danza moderna, i ballerini si muovono occupando tutto lo spazio teatrale mostrando anche il fianco o le spalle al pubblico. La posizione del busto rispetto alle gambe può variare, i danzatori possono anche ballare sdraiati sul palcoscenico. La danza moderna non segue necessariamente il ritmo della musica, come avviene nella danza accademica. A volte la musica può anche essere del tutto assente: in questo caso il ballerino danza seguendo solo il proprio ritmo interno. Generalmente la coreografia è creata con o senza una correlazione diretta con la musica, che può anche essere scritta in un secondo momento in funzione dei movimenti. In questi casi, la danza può seguire il ritmo della musica o contrapporsi ad essa, in una sorta di dialogo oppositivo.

6 6 Di Daniela Roveris Le Olimpiadi antiche nacquero nel 776 a.c. ad Olimpia, uno dei maggiori centri religiosi della Grecia. La manifestazione era organizzata in onore di defunti o divinità, ai quali venivano offerti la fatica e sudore, visti come una fonte di energia. Il nome Olimpiade é stato scelto in onore del Santuario di Olimpia, simbolo del prestigio ottenuto dai vincitori dei Giochi che, premiati con un ramoscello d' ulivo, venivano ricordati come eroi. Nel 393 a.c. Teodisio emanó un editto che fece definitivamente finire la tradizione Olimpica; solo nel 1896 la tradizione cominciava a riprendere piede, grazie alla fondazione del CIO (comitato olimpico internazionale) da parte di Pierre de Coubertin. Pierre De Coubertin. Ispirandosi a Thomas Arnold, rinnovatore del sistema educativo inglese, elaborò i principi dello sport moderno, visto come strumento di crescita fisica e morale dei giovani: l unica cosa che richiedeva agli atleti era la Lealtà Sportiva. Forse proprio per questo gli viene attribuita la frase «L' importante non è vincere, ma partecipare». Le olimpiadi moderne nascono sotto l' idea di De Coubertin che le vedeva come mezzo per fermare le guerre, portando avanti un ideale di pace e unione. Però le Olimpiadi moderne hanno sviluppato alcuni aspetti negativi rispetto a quelle antiche. Ad esempio, riprendono ideali sessisti e elitari. Un piccolo risollevamento degli ideali si è visto ad Amsterdam 1928 quando per la prima volta hanno gareggiato le donne. Ma la cosa peggiore è che non esiste più la Tregua sacra e sono le Olimpiadi a fermarsi per lasciare il posto alle guerre. La prima edizione delle Olimpiadi moderne ebbe sede ad Atene e, per la prima volta fu pronunciata la formula di apertura dei Giochi «Dichiaro aperti i Giochi della I edizione dell era moderna.» La fiamma olimpica, o fuoco olimpico è portato dalla torcia olimpica o fiaccola olimpica e brucia durante lo svolgimento dell'olimpiade nel braciere olimpico o tripode. La fiamma è uno dei simboli dei Giochi olimpici. Le sue origini risalgono,ovviamente, all'antica Grecia, quando un fuoco veniva tenuto acceso per tutto il periodo di celebrazione delle Olimpiadi antiche. Vanno distinti e tenuti separati il fuoco (fiamma) dalla torcia (fiaccola), che attraverso una staffetta viene portata in giro per il mondo, dal braciere (tripode) che mantiene la fiamma viva durante lo svolgimento delle gare. Colui che porta la fiamma olimpica viene detto tedoforo (portatore della "teda", fiaccola cerimoniale).

7 7 La bandiera olimpica raffigura cinque anelli intrecciati in campo bianco; i colori scelti sono presenti nelle bandiere di tutte le nazioni, quindi la loro combinazione simboleggia tutti i cinque continenti, mentre l'intreccio degli anelli rappresenta l'universalità dello spirito olimpico. Essa compare per la prima volta ad Anversa 1920, mentre il rituale della fiamma olimpica fu introdotto da Hitler a Berlino A partire dal 1924, vennero istituiti anche dei Giochi Olimpici invernali specifici per gli sport invernali. In più, esistono anche le Paralimpiadi, competizioni fra persone diversamente abili. A partire dai X Giochi olimpici invernali di Grenoble (Francia), i Giochi olimpici hanno una mascotte, di solito un animale nativo dell'area o anche una figura umana che rappresenta la cultura del paese ospitante le olimpiadi.oggi le mascotte sono molto importanti perché permettono, con la vendita di vari oggetti a loro legati, grossi introiti per l'organizzazione dei giochi. Nell ultima edizione dei giochi invernali che si sono svolti a Torino nel 2006 si chiamavano NEVE E GLIZ (una pallina di neve e un cubetto di ghiaccio, gli elementi essenziali per lo svolgimento di un'olimpiade Invernale) Invece nell edizione delle olimpiadi estive che si sono svolte a Pechino nel 2008 anno usato 5 mascotte x ogni disciplina Bèibei _Jingjing (disciplina sollevamento pese judò) (disciplina nuoto, tuffi, pallanuoto) Huanhuan (atletica leggere tennis) Yingying (simboleggia la fiamma olimpica) Nini (ginnastica artistica ginnastica ritmica) I nomi delle cinque mascotte formano la frase Beijing huan ying ni (che significa Pechino vi dà il benvenuto) XXI Giochi olimpici invernali, Vancouver (2010) ancora non è stato detto ufficialmente che tipo di mascotte I prossimi giochi invernali inizieranno il 12 febbraio,e alle ore 18:00 ci sarà la consueta cerimonia d apertura delle olimpiadi invernali. I giochi termineranno il 28 di febbraio Vancouver passerà il testimone a Sochi 2014 Il motto dei Giochi olimpici è Citius, altius, fortius, ovvero "Più veloce, più alto, più forte".

8 8 A cura di Federica Erba Il mio incontro con Fiorello Rosario Tindaro Fiorello è nato a Catania, il 16 maggio del 1960, il padre, di professione fa il radiotelegrafista nella Guardia di finanza e ha tre fratelli Anna, Catena e Giuseppe. In famiglia lo chiamano con il diminutivo di Saro ed il secondo nome Tindaro deriva dalla particolare devozione di sua madre alla Madonna dei Tindari, la Madonna Nera. Ad Augusta Rosario Fiorello frequenta prima all asilo, poi le elementari, le medie ed il liceo Andrea Saluta (o Principe di Napoli), dove, secondo la sua indole esuberante ed allegra ne ha combinate di tutti i colori prima della maturità scientifica. Fiorello ha incominciato prestissimo a lavorare, ha fatto il muratore, il lavapiatti, il barman, il fattorino ed addetto alle pompe funebri. Prima di muove primi passi nel mondo dello spettacolo, lavorando come DJ nella radio della Sicilia orientale, Radio Marte. Rosario si fa notare come DJ al "Gran ballo della ragioneria" e negli spettacolini al Bar, quando imita per gli amici "Tutto il calcio minuto per minuto" con le voci di Ciotti, Ameri e Bortoluzzi. Nel 1976 a Brucoli, sei chilometri da Augusta, costruiscono un villaggio Valtur. Molti ci vanno a lavorare, Rosario Fiorello è assunto come "facchino di cucina".fiorello lavora per 11 anni alla Valtour e percorre tutta la scala gerarchica: aiuto cuoco, detto anche "commis di cucina", poi cameriere fino alla prima tappa, al suo sogno, barman, ed al bar si esibisce per i clienti e prende al volo l'occasione per qualche piccolo show nell'anfiteatro nello spettacolo Nel 1987 alla fine della stagione in montagna a Marilleva, Fiorello si ferma a Milano "a fare le voci" :parlava in radio parodiando un ascoltatore di Bergamo, molto gutturale e Claudio Cecchetto, gli propone di lavorare in "Radio DeeJay". Incomincia con le prime apparizioni in TV con "DeeJay Television", poi in un programma con Amadeus, "Mattinata esagerata", "Viva Radio DeeJay", "Gioco del 9" con Gerry Scotti, fino al "Cantagiro" con Mara Venier, dove Fiorello ottiene il suo spazio ed un suo pubblico. Nel 1992 incomincia il primo Karaoke attraverso l'italia: la popolarità di Fiorello cominciò a crescere tanto da creare problemi alle piazze che lo accoglievano. Sull'onda del successo Fiorello, con il microfono in mano e la sua simpatia continua con "Superkaraoke", sempre grandi successi, ma poi anche un paio di brucianti "Stop", come la sua partecipazione al Festival di San Remo del Fiorello si trasferisce a Roma con Maurizio Costanzo a fare "La febbre del venerdì sera", poi "Buona Domenica" e, nel 1996 la svolta della sua vita: incontra Susanna Biondo, che sposerà nel 2002, e che gli porta in casa una figlia, Olivia e la stabilità. Da allora la vita di Rosario Fiorello è un poco rallentata e gli lascia il tempo per godere successi come "Stasera pago io", il programma costruito con Giampiero Solari che ha avuto un successo enorme e che gli ha fatto esclamare:"ma volete capirlo che io, il ragazzo del Valtur, mi sono trovato a fianco gente come Dustin Hoffman, Liza Minnelli, John Travolta, Fanny Ardant?" Sempre sulla cresta dell'onda e sempre al meglio di sè, Fiorello ha una figlia, Angelica, nata in luglio del 2006.

9 9 Fiorello ha condotto nell Aprile 2009 la prima edizione del Fiorello show e quest anno nel 2010 condurrà ancora lo stesso programma a partire da Marzo Come è successo in altre occasioni di conoscere personaggi famosi mi è capitato di incontrare Fiorello Ci siamo incontrati a Milano in occasione del suo spettacolo nel 2004 con mio papà. A me piace lui e mi piacciono i suoi spettacoli che fa dal vivo:quel giorno mi sono emozionata tanto, Fiorello è un tipo simpatico gentile e disponibilissimo, mi ha anche presentato Tommaso, il nonnetto che ha fatto le pubblicità con lui a stasera pago io. Mi ha anche dedicato una canzone che si intitola stai vicino a me e poi lui mi ha invitata ad andare a Roma a trovarlo e ad assistere alla trasmissione radiofonica viva radio2. È stata una bella esperienza!

10 10 GRUPPO REPORTER: Il burbero benefico Il 23 novembre 2009 siamo stati al Teatro Manzoni di Monza e abbiamo visto uno spettacolo dal titolo il Burbero benefico, una ommedia di Carlo Goldoni. I protagonisti della storia, appartenenti alla ricca borghesia veneziana del 1700, sono:angelica, che vorrebbe sposarsi con Valerio; Geronte, il burbero benefico; Leandro, nipote di Geronte e fratello di Angelica; Costanza, moglie di Leandro; Valerio, l innamorato di Angelica; Dorval, l amico di Geronte; Marta, la governante della casa di Geronte; Picard, il servitore di Geronte. La storia ruota attorno ad Angelica, appena sedicenne, che vorrebbe sposare Valerio, del quale è innamorata. Ma lo zio Geronte la promette in sposa al suo amico Dorval, un anziano e ricco signore veneziano. Dopo una serie di equivoci e situazioni divertenti, però alla fine l amore trionfa e Angelica può coronare il suo sogno. Prima dello spettacolo e anche dopo l attore che impersonava Geronte ha parlato con gli spettatori ispondendo anche alle loro domande. E adesso vi proponiamo i nostri commenti. Lo spettacolo mi è piaciuto perché ha recitato bene Valerio (Sara).Mi è piaciuto il personaggio di Dorval, l amico di Geronte, perché era molto simpatico (Claudevan).

11 11 Di Micol Maria Camilleri Elisa Toffoli, nasce il 19 Dicembre 1977 a Trieste ma è nata a Monfalcone. Elisa ascolta sempre la musica italiana e ha scritto anche delle canzoni in inglese, e le sue radici sono da ricercare nel blues e nel Rock anni 70. un bel un bel giorno le capita di cantare con la blues swing orchestra un organico di ventidue elementi che esce ad realizzare le sue facoltà fino a portare il pubblico al delirio. A quel punto il personaggio Elisa non poteva più rimanere nell ondra. Anche perché in tutti quegli anni l artista friulana aveva scritto alcuni pezzi insieme a un amico di famiglia ed era desiderosa di sentire dei giudizi professionali. Manda allora il materiale alla sugar di Caterina Caselli. Nel 1995 Elisa è ufficialmente tramite regolare contratto, della scuderia sugar. Nel 2001 Esce invece il singolo Luce ( tramonto nord est ) la canzone è una grande novità nel repertorio dell arista che la prima volta che canta in italiano. Le musiche e il testo sono stati composti da Elisa in collaborazione,per la parte tessuale con Zucchero presenta al festival di San Remo la canzone si aggiudica il primo posto. Elisa oramai a un buon punto un nome di riferimento per la musica italiana di qualità un esempio? L anno dopo si è aggiudicata il premio italiano della musica come maggior artista. Del 2003 E il suo lavoro lotus che comprende novità come broken rivisitazione di canzoni proprie come Lbyrinth e rivisitazioni di grandi brani almeno tu nell universo dell indimentibile Mia Martini. Nel 2006 celebra i suoi primi dieci anni con Soundtrack che raccoglie i suoi pezzi più celebri oltre a brani inediti tra quali spicca gli ostacoli del cuore, scritto per lei, e con lei interpretato da Luciano Ligabue. CALENDARIO UFFICIALE DEI CONCERTI aprile CONEGLIANO (TV) 8 aprile ANCONA 10 aprile BOLOGNA 12 aprile FIRENZE 16 aprile ROMA 19 aprile CASERTA 21 aprile CONVERSANO (BA) 23 aprile ACIREALE (CT) 3 maggio GENOVA 5 maggio TORINO 7 maggio PADOVA 10 maggio PERUGIA 12 maggio MODENA 14 maggio MILANO

12 12 RACCONTO LA STORIA DEL MIO INCONTRO CON ELISA TOFFOLI Alcuni anni fa, durante la festa del mio compleanno ho compiuto 19 anni, siamo andati a mangiare fuori c erano anche i miei zii di Milano mia cugina Roberta Romeo. Durante il mezzogiorno mi hanno dato un invito per andare a vedere Elisa. A casa ho preparato il borsone, poi i miei genitori mi hanno accompagnato da mia zia e sono stata li anche a dormire una notte. Il giorno dopo l amica di mia cugina è venuta a prenderci con la macchina e sia andati al forum di Assago, Quando siamo arrivati abbiamo preso i biglietti e siamo entrati a prendere il posto però c era tanta gente davanti. E allora ci siamo messi seduti da un lato dalla prima fila abbiamo cantato a squarcia gola. Alla fine del concerto poi i ho insistito mia cugina Roberta per andare a trovare Elisa. Abbiamo chiesto se potevamo entrare a trovarla nei camerini dopo che la gente fosse uscita sono entrata in camerino c era anche mia cugina io ho fatto delle domande ad Elisa come quelle che riporto in questo articolo. D) Dove hai presentato il tuo primo album per la prima volta? R) Ho presentato il mio primo album per la prima volta a Monfalcone D) Quali sono le poesie che hai scritto? R) Ho scritto molte poesie e, per un periodo, anche una serie di racconti comici su tutti i viaggi che facevo scrivo tutto mettevo dentro ogni cosa ma sempre in chiave ironica comunque non si tratta di vere e proprie storie soprattutto non parlo di alte persone e un modo, che il mio ma è estraneo anche a me in un certo senso perché c o che sono normalmente nella vita quotidiana, non combacia con c o che vestivo non si tratta però di uno doppia mento, ma di un altro modo che si rivera a volte passano dei mesi cercando di scrivere perché sai che devi scrivere ma un lungo percorso qualcosa di particolare per arrivare è faticoso, qualcosa di particolare per arrivare è faticoso come tutto, come vivere di banane scrivere. D) Che musica ascolti? R) In genere fisso molto, sulle musiche se provo qualcosa che mi piace l ascolto e riascolto anche per anni prima di passare a qualcosa altro non si tratta però di una scelta semplicemente è qualcosa che accade in questo periodo ascolto principalmente musica attuale ma non necessariamente commerciale quindi si Bjork Tori amos, Harvey,ma anche alcuni brani dei Depeche mode in cui ci sono interessanti ricerche di suoni filtrati attraverso Strumenti elettronici ma poi ad esempio anche i verve, dove si trova questo connubio, molto forte tra aspetti si compenetrano e fondano nello stesso tempo D) Come strumenti ho suonato chitarra e pianoforte, migrarono R) Ho provato più volte a scrivere in italiano ma non sono ancora soddisfatta dei risultati diciamo che con inglese è tutto più facile, avendo sempre ascoltato musicisti di quell area riguardo a questo, comunque ora come ora troverei più facile cantare in bisiaco ( in dialetto) piuttosto che in italiano una parlata che ha comunque dei suoni più vicini allo spagnolo adesso in ogni caso con il tipo di musica che scrivo va molto bene inglese come suono ascolto da tanti anni musicisti e cantanti inglesi che credo di averne assorbite le cadenze, di aver preso più da quella cultura musicale che da quella italiana si è rovesciato un po tutto insomma.

13 Nome file: marzo2010_bozza Directory: C:\Documents and Settings\Portatile Lambro\Documenti Modello: C:\Documents and Settings\Portatile Lambro\Dati applicazioni\microsoft\templates\normal.dotm Titolo: ALTRO CHE ZUCCHE Oggetto: Autore: Coop Lambro Parole chiave: Commenti: Data creazione: 23/02/ Numero revisione: 23 Data ultimo salvataggio: 23/03/ Autore ultimo salvataggio: Società Cooperativa Sociale Tempo totale modifica 91 minuti Data ultima stampa: 23/03/ Come da ultima stampa completa Numero pagine: 12 Numero parole: (circa) Numero caratteri: (circa)

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ

INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ INTERVISTA LICIA TROISI ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi ASTROFISICA CON UNA MARCIA IN PIÙ Licia Troisi, di professione astrofisica, è senza dubbio l autrice fantasy italiana più amata. All

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Bambini. Università per Stranieri di Siena. Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla

Dettagli

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO

LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO LIBO' L'ITALIANO ALLA RADIO ESERCIZI PUNTATA N 14 Incontrare degli amici A cura di Marta Alaimo Voli Società Cooperativa 2011 1 Incontrare degli amici DIALOGO PRINCIPALE B- Ciao. A- Ehi, ciao, è tanto

Dettagli

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe

Numero 3 Maggio 2008. A cura di Giuseppe Prencipe Numero 3 Maggio 2008 A cura di Giuseppe Prencipe Il nostro campione Meggiorini Riccardo nazionalità: Italia nato a: Isola Della Scala (VR) il: 4 Settembre 1985 altezza: 183 cm peso: 75 kg Società di appartenenza:

Dettagli

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia 20 Mafia, amore & polizia -Ah sì, ora ricordo... Lei è la signorina... -Francesca Affatato. -Sì... Sì... Francesca Affatato... Certo... Mi ricordo... Lei è italiana, non è vero? -No, mio padre è italiano.

Dettagli

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA

SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE LUCIA NON LO SA SETTIMA LEZIONE 72 Lucia non lo sa Claudia Claudia Come? Avete fatto conoscenza in ascensore? Non ti credo. Eppure devi credermi, perché è la verità. E quando? Un ora fa.

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1

Università degli Studi di Genova. Anno Accademico 2011/12 LIVELLO A1 Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 3 ottobre 2011 LIVELLO A1 1. Completa le frasi con gli articoli determinativi (il, lo, la, l, i,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

Livello CILS A2 Modulo bambini

Livello CILS A2 Modulo bambini Livello CILS A2 Modulo bambini MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI

Dettagli

Livello CILS A1 Modulo adolescenti

Livello CILS A1 Modulo adolescenti Livello CILS A1 Modulo adolescenti MAGGIO 2012 Test di ascolto numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

CORSO ALLENATORI 2 livello. Fare sport: tra tradizione e innovazione

CORSO ALLENATORI 2 livello. Fare sport: tra tradizione e innovazione Fare sport: tra tradizione e innovazione Lo sai papa, che quasi mi mettevo a piangere dalla rabbia, quando ti sei arrampicato alla rete di recinzione, urlando contro l arbitro? Io non ti avevo mai visto

Dettagli

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio.

Il vostro compito Leggete il testo e mettete una crocetta sulla risposta giusta. La prima risposta = esempio. 1 LA FAMIGLIA 1.1 Lettura primo testo Il prossimo anno l austriaca Alexandra partirà per l Italia. Per quattro mesi frequenterà il liceo a Ravenna. Stamattina ha ricevuto una lettera dalla sua famiglia

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN

SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN 1 SCUOLA ITALIANA PIETRO DELLA VALLE TEHERAN Aprile 2013 ESAME FINALE LIVELLO 3 Nome: Cognome: E-mail & numero di telefono: Numero tessera: 1 2 1. Perché Maria ha bisogno di un lavoro? PROVA DI ASCOLTO

Dettagli

Esercizi pronomi indiretti

Esercizi pronomi indiretti Esercizi pronomi indiretti 1. Completate il dialogo con i pronomi dati: Bella la parita ieri, eh? Ma quale partita! Ho litigato con mia moglie e... alla fine non l ho vista! Ma che cosa ha fatto? Niente...

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere. A modo mio. Le notizie più importanti di gennaio 2015 Una notizia importante

Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere. A modo mio. Le notizie più importanti di gennaio 2015 Una notizia importante Questo giornale è scritto in linguaggio facile da leggere A modo mio Le notizie più importanti di gennaio 2015 Una notizia importante Il nuovo presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella è il

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

STORIA PERSONALE Elena Grossi, Marina Imposimato sc. pr. Baracca Laura Michelini Monica Turini sc. pr. Balducci

STORIA PERSONALE Elena Grossi, Marina Imposimato sc. pr. Baracca Laura Michelini Monica Turini sc. pr. Balducci STORIA PERSONALE Elena Grossi, Marina Imposimato sc. pr. Baracca Laura Michelini Monica Turini sc. pr. Balducci LINEA DEL TEMPO I CAMBIAMENTI NEL FISICO Prima Ora/subito Dopo Data LA GIORNATA NELLA MIA

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Giugno 2010 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo.

Dettagli

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre)

NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) NEMO (NEuroMuscular Omnicentre) A MULTI-SPECIALTY CLINICAL CENTRE FOR NEUROMUSCULAR DISEASES Dott.ssa Gabriella Rossi Psicologa Milano, 28/10/2011 Fortemente voluto da UILDM e AISLA, per contrastare il

Dettagli

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1)

Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Abbi il piacere di leggere fino alla fine...(poi pensa... E scegli l opzione numero 1) Cos è il virtu@le? Un giorno entrai di fretta e molto affamato in un ristorante. Scelsi un tavolo lontano da tutti,

Dettagli

Il Libro dei Sopravvissuti

Il Libro dei Sopravvissuti Il Libro dei Sopravvissuti Cathy Freeman: una GRANDE atleta Nel 2000 ha partecipato alle Olimpiadi di Sydney: è stata la porta bandiera e ha acceso la fiamma olimpica Ha vinto la gara dei 400 metri da

Dettagli

2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8. 4.Conclusione... 9

2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8. 4.Conclusione... 9 1.Introduzione... 2.Cos è il nuoto sincronizzato...4-3. Penalità... 7-8 4.Conclusione... 9 Elisa Boffi 2009/2010 Opzione Storia 2 1) Introduzione In questo lavoro parlerò del mio sport, il nuoto sincronizzato.

Dettagli

Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza

Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza intermmedio 2 La famiglia Ciao! Mi chiamo John e sono senegalese. Il mio Paese è il Senegal. Il Senegal è uno Stato dell Africa. Ho 17 anni e vivo in Italia, a Milano, con la mia famiglia. Nella mia famiglia

Dettagli

Come ci si relaziona con gli adolescenti? Bruno Tagliapietra Pediatra

Come ci si relaziona con gli adolescenti? Bruno Tagliapietra Pediatra Come ci si relaziona con gli adolescenti? Bruno Tagliapietra Pediatra Firenze Pinguini 2010 Cosa accadra oggi Perche sono qui? Per parlarvi di una esperienza interessante che ho fatto e che voglio condividere

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

Comune di Russi QUESTIONARIO. Per alunni neo-arrivati. Fonte: COSPE Firenze

Comune di Russi QUESTIONARIO. Per alunni neo-arrivati. Fonte: COSPE Firenze Comune di Cervia Comune di Ravenna Comune di Russi QUESTIONARIO Per alunni neo-arrivati Fonte: COSPE Firenze 1 Ciao! Sei appena arrivato in questa scuola e anche nella nostra città. Sappiamo che per te,

Dettagli

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai?

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai? TEMPO LIBERO Venite tutti a casa mia Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Ho molti CD di musica ska; tanti di musica punk-rock, pochi invece di altri generi. Per me la musica ska è la più divertente

Dettagli

IRINA E GIOVANNI. La giornata di Irina

IRINA E GIOVANNI. La giornata di Irina IRINA E GIOVANNI La giornata di Irina La mia sveglia suona sempre alle 7.00 del mattino: mi alzo, vado in bagno e mi lavo, mi vesto, faccio colazione e alle 8.00 esco di casa per andare a scuola. Spesso

Dettagli

Mia nonna si chiamava Sonia ed era una bella cilena che a ottant anni ancora non sapeva parlare l italiano come si deve. Le sue frasi erano costruite

Mia nonna si chiamava Sonia ed era una bella cilena che a ottant anni ancora non sapeva parlare l italiano come si deve. Le sue frasi erano costruite Mia nonna si chiamava Sonia ed era una bella cilena che a ottant anni ancora non sapeva parlare l italiano come si deve. Le sue frasi erano costruite secondo il ritmo e la logica di un altra lingua, quella

Dettagli

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA

GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA GIORNATA DELL'ACCOGLIENZA Mercoledì 11 dicembre abbiamo accolto gli amici delle quinte: vi raccontiamo la giornata...speciale. E' stato molto interessante ed istruttivo, a parer mio, far visitare, nel

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. ( Section I Listening) Transcript 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners ( Section I Listening) Transcript Familiarisation Text Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai? Ehh Francesco! Sono stata

Dettagli

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015

Io..., papà di... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Io..., papà di...... ricordo, mi emoziono, racconto! giugno 2015 Lettura albo, strumento utilizzato in un Percorso di Sostegno alla Genitorialità biologica EMAMeF - Loredana Plotegher, educatore professionale

Dettagli

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER

SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER SLOWEAR A SLOW TALE CONTEST GIULIA MENICONZI UN AMORE IMPOSSIBILE PARTNER Idea Una ragazza è innamorata della sua istruttrice, ma è spaventata da questo sentimento, non avendo mai provato nulla per una

Dettagli

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI

QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI QUESTIONARI PER GENITORI E BAMBINI UISP SEDE NAZIONALE Largo Nino Franchellucci, 73 00155 ROMA tel. 06/43984345 - fax 06/43984320 www.diamociunamossa.it www.ridiamociunamossa.it progetti@uisp.it ridiamociunamossa@uisp.it

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A2 Bambini. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

Come hai iniziato la tua carriera? Ci riassumi in due parole per quei pochi che non ti conoscono?

Come hai iniziato la tua carriera? Ci riassumi in due parole per quei pochi che non ti conoscono? io sono l alternativa non alternativa L'Aura Abela è l'artista forse più conosciuta presente nel nuovo cd di Enrico Ruggeri dal titolo "Le canzoni ai testimoni" uscito il 24 gennaio. L'Aura è colei che

Dettagli

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi.

1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Nome studente Data TEST DI AMMISSIONE AL LIVELLO B1.1 (Medio 1) 1. Completa le frasi con l imperfetto e il passato prossimo dei verbi tra parentesi. Es. Ieri sera non ti (noi-chiamare) abbiamo chiamato

Dettagli

Indice. Pasta per due... pag. 5. Scheda culturale - Le carte... pag. 42. Esercizi... pag. 45. Soluzioni degli esercizi... pag. 63

Indice. Pasta per due... pag. 5. Scheda culturale - Le carte... pag. 42. Esercizi... pag. 45. Soluzioni degli esercizi... pag. 63 Indice Pasta per due... pag. 5 Scheda culturale - Le carte... pag. 42 Esercizi... pag. 45 Soluzioni degli esercizi... pag. 63 Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma.

Dettagli

La canzone: storia, analisi e pratica vocale

La canzone: storia, analisi e pratica vocale DECS UIM Prova cantonale di educazione musicale 2015 DIPARTIMENTO DELL EDUCAZIONE, DELLA CULTURA E DELLO SPORT UFFICIO DELL INSEGNAMENTO MEDIO Prova Cantonale 2015 di Educazione Musicale CLASSE TERZA 2

Dettagli

CANZONI: NIVEL INTERMEDIO: LAURA PAUSINI: NON C È

CANZONI: NIVEL INTERMEDIO: LAURA PAUSINI: NON C È ESCUELA OFICIAL DE IDIOMAS OVIEDO CENTRO DE AUTOAPRENDIZAJE IDIOMA: ITALIANO PRÁCTICA: COMPRENSIÓN ORAL NIVEL: NIVEL INTERMEDIO MATERIAL: CINTA / CUESTIONARIO / SOLUCIONES TEMA: PREPOSIZIONI/ LESSICO Grande

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

Gli orari e i servizi

Gli orari e i servizi INfanzia IN fiore Le Scuole dell infanzia di Attraverso esperienze reali impariamo le norme e i comportamenti da adottare in caso di pericolo I progetti Gli esperti Sportello psicologico una psicologa

Dettagli

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo

Un laboratorio d integrazione nel cuore di Palermo Intervista a Rosita Marchese, Rappresentante Legale dell asilo il Giardino di Madre Teresa di Palermo, un associazione di promozione sociale. L asilo offre una serie di servizi che rappresentano una risorsa

Dettagli

Come Lavorare in Rugbystories.it

Come Lavorare in Rugbystories.it Come Lavorare in Rugbystories.it Una guida per i nuovi arrivati IL PUNTO DI PARTENZA PER I NUOVI ARRIVATI E UN PUNTO DI RITORNO PER CHI NON RICORDA DA DOVE E ARRIVATO. 1 Come Lavorare in Rugbystories.it

Dettagli

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) PER COMINCIARE: IL TESTO, I TESTI Es, Misto (Verbale/Non verbale) Fumetto Verbale Non verbale (Visivo/Acustico)

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la

A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la PARTE A PROVA DI COMPRENSIONE DELLA LETTURA A.1 Leggere i testi da 1 a 5. Indicare nel Foglio delle Risposte, vicino al numero del testo, la lettera A, B o C corrispondente alla risposta scelta. Esempio

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 Evento Flashmob Pensieri raccolti nel gruppo: Sabato ci siamo trovati al Centro e dopo aver indossato le magliette siamo andati tutti

Dettagli

0. (Esempio) - Vorrei un caffè e un cornetto con la marmellata. - Il caffè macchiato? - Sì grazie, macchiato con latte freddo. - Subito.

0. (Esempio) - Vorrei un caffè e un cornetto con la marmellata. - Il caffè macchiato? - Sì grazie, macchiato con latte freddo. - Subito. Ascolto - Prova n.1 Trascrizione del brano fatto ascoltare 0. (Esempio) - Vorrei un caffè e un cornetto con la marmellata. - Il caffè macchiato? - Sì grazie, macchiato con latte freddo. - Subito. 1. -

Dettagli

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione -

DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - PROVA DI ITALIANO DOLCI RICORDI - Adattamento e riduzione - Molti anni fa vivevo con la mia famiglia in un paese di montagna. Mio padre faceva il medico, ma guadagnava poco perché i suoi malati erano poveri

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

TESTO SCRITTO DI INGRESSO

TESTO SCRITTO DI INGRESSO TESTO SCRITTO DI INGRESSO COGNOME NOME INDIRIZZO NAZIONALITA TEL. ABITAZIONE/ CELLULARE PROFESSIONE DATA RISERVATO ALLA SCUOLA LIVELLO NOTE TOTALE DOMANDE 70 TOTALE ERRORI Test Livello B1 B2 (intermedio

Dettagli

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini:

1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 1 1. Ascolta la canzone e metti in ordine le immagini: Pag. 2 Adesso guarda il video della canzone e verifica le tue risposte. 2. Prova a rispondere alle domande adesso: Dove si sono incontrati? Perché

Dettagli

stelle, perle e mistero

stelle, perle e mistero C A P I T O L O 01 In questo capitolo si parla di un piccolo paese sul mare. Elenca una serie di parole che hanno relazione con il mare. Elencate una serie di parole che hanno relazione con il mare. Poi,

Dettagli

Follow us on. Ciccio Pasticcio. pepita.it

Follow us on. Ciccio Pasticcio. pepita.it Follow us on Ciccio Pasticcio pepita.it Ciao, sono Ciccio Pasticcio! Forse ci siamo incontrati già da qualche parte, per cinque anni ho girato tutta l'italia per far divertire i bambini negli spettacoli

Dettagli

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO SETTEMBRE: Quando sono arrivata a Coimbra la prima sistemazione che ho trovato è stato un Ostello molto simpatico in pieno centro, vicino a Piazza della Repubblica.(http://www.grandehostelcoimbra.com/).

Dettagli

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009

Pinguini nel deserto Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Concorso a tema per le scuole di ogni ordine e grado sul tema della disabilità intellettiva: I Edizione 2009 Iscritto per: Scuola Secondaria Primo Grado Motto di iscrizione: Raccontami e dimenticherò-mostrami

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio.

Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Questo libro è scritto da me su dettatura di Gesù Cristo. Voglio raccontare la malattia di mio marito e lo voglio fare con l aiuto di Dio. Siccome il cancro è una malattia incurabile, Gesù vuole spiegare

Dettagli

PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE

PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE PROCEDIMENTO PENALE NR. 8/08 CORTE D ASSISE E NR. 9066/2007 R.G.N.R. ELENCO DELLA DIFESA DI SOLLECITO RAFFAELE TRASCRIZIONI INTERCETTAZIONI TELEF. Nr. 16 Data. 05.11.2007 Ora 18.34 Intercettazioni telefoniche

Dettagli

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE

IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE IL COLORE ROSSO DELLE GINESTRE Rappresentazione teatrale degli Alunni dell'ic di San Cipirello Esplorazione della Memoria Alle radici del Primo Maggio A.S. 2014 / 15 Narratore È il primo maggio. Un'anziana

Dettagli

TECNICHE DI DISTRAZIONE

TECNICHE DI DISTRAZIONE TECNICHE DI DISTRAZIONE Dobbiamo renderci conto che l ansia, la paura, la preoccupazione, sono sempre associati ad alcuni Pensieri Particolari per ogni persona, ed ognuno di noi Pensa, ha Immagini Particolari

Dettagli

La storia di Quim....ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay

La storia di Quim....ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay La storia di Quim...ovvero, per sapere qualcosa di più sulla bassa statura... Mònica Peitx Triay Editorial Glosa, S.L. Avinguda de Francesc Cambò, 21 V Piano 08003 Barcellona Telefono: 932 684946 / 932

Dettagli

Un compleanno speciale

Un compleanno speciale Testo teatrale ideato dalla classe 5D Un compleanno speciale ATTO UNICO Sceneggiatura a cura di Monica Maglione. Coreografia: Elisa Cattaneo / Alessandro Riela. Musiche: Papi, Sexy Back. Narratore: Davide

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3 PRONOMI ACCOPPIATI es: Carlo mi porta il libro Carlo me lo porta Mario ci porta gli sci Mario ce li porta Carlo le regala un libro Carlo glielo regala. indiretti diretti IO ME TU TE LUI GLIE - LO LEI GLIE

Dettagli

La poesia per mia madre

La poesia per mia madre La poesia per mia madre Oggi scrivo una poesia per la mamma mia. Lei ha gli occhi scintillanti come dei diamanti i capelli un po chiari e un po scuri il corpo robusto come quello di un fusto le gambe snelle

Dettagli

cantare in un concorso fare il gemellaggio con un altra scuola

cantare in un concorso fare il gemellaggio con un altra scuola Unità Per cominciare... Osservate le seguenti attività e iniziative. Di solito, quali di queste è possibile svolgere a scuola? fare lezioni di guida cantare in un concorso organizzare una mostra proteggere

Dettagli

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.

Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio. Illustrazioni, ideazione grafica e impaginazione realizzate da MoaiStudio di Canovi Christian e Roggerone Maurizio www.moaistudio.com Storia di Milena Lanzetta SE C È UN GIORNO DELLA SETTIMANA CHE FILIPPO

Dettagli

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista.

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Andare a gonfie vele Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Roma vele Islanda Olbia vacanza quarantenne Sardegna Sicilia In traghetto Fabio è stato in con la famiglia a Santa Teresa, che si trova

Dettagli

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti

Tabelle descrittive al tempo zero. Tabella 1. Dati socio-demografici e clinici dei pazienti Tabelle relative ai pazienti con depressione maggiore e ai loro familiari adulti e minori che hanno partecipato allo studio e sono stati rivalutati a sei mesi - dati preliminari a conclusione dello studio

Dettagli

Maurizio Albanese DONARE È AMARE!

Maurizio Albanese DONARE È AMARE! Donare è amare! Maurizio Albanese DONARE È AMARE! raccolta di poesie www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Maurizio Albanese Tutti i diritti riservati Ai miei genitori Santo e Maria L associazione Angeli

Dettagli

L allenamento del talento e l equilibrio con la vita personale

L allenamento del talento e l equilibrio con la vita personale L allenamento del talento e l equilibrio con la vita personale A cura di Luca Stanchieri, Scuola Italiana di Life & Corporate Coaching Roma, 16 e 17 maggio 5/23/2013 GLI AUTORI Equipe di Ricerca: Scuola

Dettagli

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente

LISTA DIALOGHI. Non ti aspettavo. di barbara rossi prudente LISTA DIALOGHI Non ti aspettavo di barbara rossi prudente - EST. GIORNO Oggi è 28 maggio? 28 maggio? Sì, forse sì PAOLO: 29 al massimo Come 29? No, 30 PAOLO: Secondo me è 29. Comunque, quanti giorni fa

Dettagli

Claudio Baglioni A modo mio

Claudio Baglioni A modo mio Claudio Baglioni A modo mio Contenuti: revisione passato prossimo, lessico, espressioni italiane. Livello QCER: B1 Tempo: 2 h Claudio Baglioni è un grande cantautore italiano, è nato a Roma il 16 maggio

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza

Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza Corso d italiano L2 a cura di Paola Sguazza elementare 1 Presentarsi Ciao! Mi chiamo John e sono senegalese. Il mio Paese è il Senegal. Il Senegal è uno Stato dell Africa. Ho 17 anni e vivo in Italia,

Dettagli

Paola, Diario dal Cameroon

Paola, Diario dal Cameroon Paola, Diario dal Cameroon Ciao, sono Paola, una ragazza di 21 anni che ha trascorso uno dei mesi più belli della sua vita in Camerun. Un mese di volontariato in un paese straniero può spaventare tanto,

Dettagli

Esercizi il condizionale

Esercizi il condizionale Esercizi il condizionale 1. Completare secondo il modello: Io andare in montagna. Andrei in montagna. 1. Io fare quattro passi. 2. Loro venire da noi. 3. Lui prendere un caffè 4. Tu dare una mano 5. Noi

Dettagli

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data...

Vocabolario Scelte corrette.../20 Data... UNITÀ Vocabolario Scelte corrette.../0 Data... Completa il dialogo con le parole: dimmi, ci vediamo, ciao, pronto, ti ringrazio..., Pronto parlo con casa Marini? Sì Marco, sono Andrea che cosa vuoi?...,

Dettagli

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A»

Le tentazioni di Gesù. e le nostre. Camminando verso la Pasqua. e le nostre. Prima settimana di Quaresima «anno A» Prima settimana Le tentazioni di Gesù e le nostre «Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo» (Mt 4,1-11). 1. Osserviamo il disegno. Tenendo presente il brano del Vangelo

Dettagli

1 Completate con i verbi dati. 2 Completate le frasi. 3 Completate la domanda o la risposta.

1 Completate con i verbi dati. 2 Completate le frasi. 3 Completate la domanda o la risposta. 1 Completate con i verbi dati. parlate partono preferiamo abitano pulisce lavora sono vivo aspetto 1. Stefania... tanto. 2. Io... una lettera molto importante. 3. Tu e Giacomo... bene l inglese. 4. Noi...

Dettagli

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Adolescenti. Università per Stranieri di Siena.

Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Adolescenti. Università per Stranieri di Siena. per Stranieri di Siena Centro CILS : Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE

Dettagli

Esercizi pronomi accoppiati

Esercizi pronomi accoppiati Esercizi pronomi accoppiati 1. Rispondete secondo il modello: È vero che regali una casa a Marina?! (il suo compleanno) Sì, gliela regalo per il suo compleanno. 1. È vero che regali un orologio a Ruggero?

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

A me è piaciuta tutta la storia però la parte che preferisco è quella in cui Dorothy ritorna nel Kansas grazie alle scarpette magiche:ha battuto tre volte i tacchi,ha chiuso gli occhi e si è ritrovata

Dettagli

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA

IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA Associazione culturale per la promozione del Teatro Musicale contemporaneo P.Iva 04677120265 via Aldo Moro 6, 31055 Quinto di Treviso - Tv IL RITMO ROVINOSO CHE PORTA ALLA FOLLIA TERZA VERSIONE autore:

Dettagli

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato)

Ogni gruppo, partendo dalla 1a elementare fino alle Medie, presenta un segno ed il motivo del ringraziamento (vedi allegato) Conclusione dell anno catechistico Elementari e Medie Venerdì 30 maggio 2014 FESTA DEL GRAZIE Saluto e accoglienza (don Giancarlo) Canto: Alleluia, la nostra festa Presentazione dell incontro (Roberta)

Dettagli

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1

Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12. Livello A1 Università degli Studi di Genova Anno Accademico 2011/12 COGNOME NOME NAZIONALITA NUMERO DI MATRICOLA FACOLTÀ Completa con gli articoli (il, lo, la, l, i, gli, le) TEST Di ITALIANO (75 MINUTI) 30 gennaio

Dettagli

La cenerentola di casa

La cenerentola di casa La cenerentola di casa Audrina Assamoi LA CENERENTOLA DI CASA CABLAN romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Audrina Assamoi Tutti i diritti riservati Questa storia è dedicata a tutti quelli che

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA!

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! PREPARATIVI - Preparare un grande cerchio di cartoncino marrone (la torta ) e tanti spicchi di diversi colori vivaci (le fette ), in modo che ci sia uno spicchio

Dettagli