Valutazione e valorizzazione del brand

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Valutazione e valorizzazione del brand"

Transcript

1 Valutazione e valorizzazione del brand Valore finanziario, forza e potenziale del marchio nel sistema moda e design INTELLECTUAL INTELLECTUAL CAPITAL CAPITAL MANAGEMENT This document integrates an oral presentation, it cannot be considered complete without the information and comments of the speaker 1

2 Contenuti Obiettivi della presentazione Chi siamo posizionamento e capacità Come ICM Advisors valuta il brand Il valore economico-finanziario del brand nel sistema moda e design L impatto della Customer Experience sul valore e la differenziazione del brand La protezione della Brand Equity nel mondo virtuale Perché valutare il marchio Allegato - ICM Advisors & ICM Research Servizi e Esperienze Le notizie e i dati utilizzati nel presente documento, provengono da informazioni fornite al pubblico dalle società citate e/o da altra documentazione di pubblico dominio. ICM Advisors LLC non risponde della completezza, precisione e imparzialità di tali dati e notizie. Il presente documento è stato redatto con la massima accuratezza e diligenza, in via autonoma e indipendente e senza la collaborazione delle società oggetto di analisi. In nessun caso ICM Advisors s.r.l. può essere ritenuta responsabile per danni derivanti dall utilizzo delle informazioni e delle opinioni riportate nello studio. Il presente documento, che ha esclusivamente finalità informative e non può essere riprodotto, ridistribuito a terzi, né pubblicato per qualsiasi finalità. I destinatari del presente documento sono vincolati ad osservare le limitazioni sopra riportate. The information reflected in this document, including without limitation, case studies, frameworks, methodologies and benchmark comparisons, is confidential and proprietary information of ICM Advisors LLC and of third parties referred as sources. Unauthorized reproduction, distribution, disclosure or dissemination is prohibited. (Copyright ICM Advisors LLC All rights reserved. This precautionarynotice against inadvertent publication is neither an acknowledgement of publication, nor waiver of confidentiality.) 2

3 Obiettivi della presentazione Comprendere il ruolo della valutazione economico-finanziaria del brand come strumento di management d impresa per pilotare efficacemente i processi di sviluppo e finanziamento Analizzare e riflettere sui risultati emersi dalle valutazioni e dalle ricerche sul valore del brand delle aziende brand & design-driven del made in Italy condotte da ICM Advisors (Il valore economico del brand nel sistema moda e design) Condividere i punti di attenzione sulla perdita del valore del brand e in particolare sul delivery della promessa del brand sul punto di contatto con il cliente e sui rischi nel mondo internet e social media (casi/ricerche ICM Advisors e TCSG a livello europeo e USA nel settore Luxury/Fashion) 3

4 ICM Advisors Chi siamo ICM Advisors è una società internazionale indipendente di business advisory e ricerca economico-finanziaria specializzata nella valutazione, valorizzazione e finanziamento del brand e degli asset immateriali Alta specializzazione Gli asset immateriali come core business Tra i quattro-cinque operatori in Europa, l unico in Italia Leader nella valutazione del brand e degli asset immateriali (oltre 180 valutazioni in Italia) delle PMI del Made in Italy Metodologie riconosciute dalla comunità business-finanziaria Primo operatore in Europa con servizi professionali integrati con servizi finanziari in collaborazione con operatori finanziari Approccio che pone la valutazione economico-finanziaria dell asset come punto centrale Ricerca e competitive intelligence rigorosa con risorse dedicate e specializzate (ICM Research) Forti investimenti in innovazione e tecnologie di servizio (Brand Intelligence System Data Base di 1000 aziende del Made in Italy, PMI Italy Data Base aziende > 2M ) IP Finance Institute primo centro di competenza in Europa sull economia e finanza della proprietà intellettuale costituito in partnership con il Politecnico di Torino e la Camera di Commercio di Torino Nordest-Intangibles Centro di Competenza per l Economia e Finanza degli Asset Immateriali con Camera di Commercio di Padova e Unioncamere Veneto e Università di Padova Ingegneria Gestionale Quattro sedi operative Ginevra, Milano, Torino (ICM Research), Padova 4

5 ICM Advisors Chi siamo (2) ICM Advisors ha un know-how importante sul valore del brand e degli immateriali delle PMI italiane Oltre 180 valutazioni aziendali, di brand e asset immateriali di PMI e mid-corporate Un numero significativo di interventi per la valorizzazione del know-how/ proprietà intellettuale Oltre 70 valutazioni di brand del sistema moda Italia Oltre 25 ricerche nazionali svolte al livello settori tipici del Made In Italy e del B2B industriale: q Territoriale (Paese, Regione, Provincia) q Settore (B2C Made In Italy e B2B industriale) q Cluster (microsettori, filiere) q Aziende eccellenti con l obiettivo di: Valutazioni ICM Advisors - distribuzione per settore 20% Abbigliamento Alimentari e bevande 2% 39% Calzature e pelletteria 5% Arredamento Gioielleria ed oreficeria Meccanica 10% Altri settori q Dimensionare il valore degli asset immateriali e del brand delle medie aziende q Identificare il valore economico del brand delle aziende eccellenti dal punto di vista economico e marketing/branding q Identificare il potenziale di finanziamento basato sul valore del brand (monetizzazione) q Identificare le strategie di successo nello sviluppo e nella valorizzazione del brand 15% 9% 5

6 Il patrimonio intangibile Come ICM Advisors valuta il brand Valore d impresa = Asset Immateriali + Asset Tangibili Rappresentano una parte rilevante del valore d impresa (40-80%) secondo le caratteristiche del settore industriale Assorbono la gran parte delle spese e degli investimenti (R&D, Marketing/Branding, Formazione) delle imprese Determinano il vantaggio competitivo e consentono di valutare lo stato di salute di un azienda Sono i fattori che maggiormente consentono di prevedere il vantaggio competitivo prospettico di un organizzazione, ovvero la sua capacità di creare valore anche domani In particolare il brand è il più tangibile degli intangibili ed ha alta rilevanza strategico-finanziaria 6

7 La valutazione del Brand- Le domande chiave 1. Quanto vale il brand? 2. Qual è la sua forza? Valutazione del del Brand Brand Domande chiave chiave 4. A cosa serve la valutazione? 3. Qual è il suo potenziale inespresso? 7

8 Come ICM Advisors valuta il brand Il brand è il più tangibile degli intangibili con alta rilevanza economica Il portafoglio marchi dell azienda ha un notevole valore sia in termini assoluti sia in proporzione alla totalità dei suoi asset intangibili. 49,7 11,2 22.5% 38,5 16,1 Caso Caso azienda azienda ABC ABC 77.5% 42% 22,4 58% Valore di mercato ABC S.p.A Asset tangibili Asset intangibili Brand Altri asset intangibili 8

9 Come ICM Advisors valuta il brand Valutazione Valutazione del del settore settore e e della della concorrenza concorrenza Valutazione Valutazione economico-finanziaria economico-finanziaria del del branded branded - - business business Valutazione Valutazione del del patrimonio patrimonio immateriale immateriale Valutazione finanziaria del brand Valutazione della forza e del potenziale del brand (BES Brand Equity Score) Valutazione economico-finanziaria finale del brand MASSIMA FORZA 5,0 PARITA COMPETITIVA MINIMA FORZA 2,5 0,0 Termini di riferimento (benchmark): Mercato (demand driver) Concorrenza Aspettative cliente/canale Aspettative azionisti/comunità finanziaria 9

10 Valutazione del brand - Brand Equity Score le domande chiave PARAMETRI Score (0-5) Attrattività del mercato Posizionamento e differenzianti Impatto sul business Immagine sul mercato dimensione tasso di crescita intensità competitiva rilevanza trend e innovazione opportunità e minacce strategia del brand posizionamento e differenzianti (prodotto; servizio, prezzo, qualità, esperienza, canale, cliente) copertura longevità profittabilità quota di mercato (totale, prodotto, canale, geografia) price premium notorietà percezione fedeltà strategia di comunicazione Score Peso Score Ponderato Il brand opera in un mercato attraente? Quali sono le opportunità? Qual è la rilevanza del brand nel mercato? Il brand sostiene la differenziazione? Mantiene la promessa ai clienti e ai canali? Il brand opera a livello nazionale, europeo o internazionale? La strategia è chiara ed applicata con coerenza? Il brand contribuisce in maniera determinante ai risultati? Sostiene il posizionamento di prezzo? spese di marketing Gestione del struttura del brand brand competenze del management protezione legale estensione nuovi segmenti di mercato Potenziale del nuove aree geografiche brand nuovi canali co-branding licensing BRAND EQUITY SCORE Il brand ha un adeguato livello di notorietà? E rilevante nel processo d acquisto? Sostiene la fedeltà dei clienti? La comunicazione è coerente con il posizionamento? Quali sono le opportunità di estensione del brand? Il brand permette di conquistare nuovi segmenti di mercato? Quali sono le opportunità di licensing-out? Il brand è gestito correttamente? gli investimenti sono in linea con il mercato? la strategia di sviluppo è condivisa dal management? 10

11 Il processo di gestione del valore del brand (BVM) e degli asset immateriali Finanziamento dello sviluppo dell asset Rating del patrimonio immateriale per aumentare il merito creditizio Operazioni straordinarie MONETIZZAZIONE (ottenere finanziamento) VALUTAZIONE E STRATEGIA DI INTERVENTO Valutazioni per: Strategie di valorizzazione Finanziamenti M&A IP Holding Value Monitoring Perizie Licensing IP Insurance VALORIZZAZIONE (aumentare il valore) Strategia e architettura di brand Strategia e progetti di internazionalizzazione Licensing Franchising Comunicazione del valore immateriale Consumer/customer experience (audit e design) Strategia e design di canali innovativi MONITORAGGIO del del valore valore dell asset dell asset Disegno di modelli di monitoraggio e controllo della performance degli investimenti marketing Monitoring e valutazione ricorrente del valore e della forza del brand Monitoraggio sistematico della concorrenza 11

12 Il mercato I numeri in gioco Nonostante l indiscussa posizione di leadership del Sistema Moda* italiano a livello mondiale, il biennio ha registrato numeri negativi in tutti i comparti Industria Tessile Moda italiana Fonte: CNMI 2009 provvisorio Fatturato (mln ) Var% 2,5% -4,0% -15% Export Var% 1,90% -4,0% -18,7% Import Var% 2,00% -3,5% -11% Saldo con l'estero : previsioni positive confermate da un primo semestre in crescita Industria Tessile Moda italiana 2010 Primo semestre 2010: Fatturato (mln ) Var% 6,5% Export Var% 9% Import Var% 7% Saldo con l'estero Le aziende registrano una crescita significativa: ex. Prada (+24%), Marcolin (+15,6%) e Bulgari (11,8%). Positivo anche l Ebitda percentuale sul fatturato: ex. Gucci con il 31,5%, Tod's con il 24% e Luxottica con il 19,4% *Sistema Moda inteso come tessile, abbigliamento, pelle, pelletteria e calzature Fonte: CNMI 2010 previsioni 12

13 Principali tendenze Alla luce del nuovo contesto economico-sociale, la Moda mostra una veste diversa: democratica, veloce, ecosostenibile, etica e sempre più innovativa. MODA DEMOCRATICA Co-branding Strategy Lancio di Capsule Collections Ex. Co-branding tra Gap e Valentino, H&M e Lanvin, Adidas e Yohji Yamamoto. Principali tendenze MODA ECO-SOSTENIBILE ed ETICA Eco-Friendly & Ethical Brand Strategy Ex. Ultima collezione di Issey Miyake: caratterizzata da materiali riciclaggio come il PET, proveniente dalle bottiglie di plastica. MODA ACCESSIBILE E VELOCE Low Cost Brand Strategy & Fast Fashion Ex. Modelli low cost nella strategia di Hugo Boss che metterà in pratica una strategia caratterizzata da brand a più basso costo, per far uscire più velocemente nuove collezioni. MODA INNOVATIVA Innovation, R&D Ex. La Perla conquista un nuovo segmento di mercato: il shapewear. Grazie all'utilizzo di un nuovo materiale (Invista partner tecnico). 13

14 Principali tendenze (2) la moda si sta spostando dai tradizionali Fashion Hub verso nuovi mercati Moda Mercato Globale Mercati Tradizionali Mercati emergenti Stati Uniti Francia Gran Bretagna Italia Giappone Sud Africa Emirati Arabi Uniti Singapore India Russia Brasile Nel 2004 gli Stati Uniti rappresentavano il primo fashion hub a livello mondiale in termini di numero di eventi moda organizzati. Gli eventi più prestigiosi avevano luogo a Parigi e Milano. Nel periodo nei mercati emergenti il numero di eventi moda è duplicato grazie al supporto del governo, un notorietà crescente dei brand internazionali e una domanda sempre più alta. 14

15 ICM Brand Intelligence System un campione di 207 aziende 207 imprese operanti nei settori abbigliamento e calzaturiero con fatturato 2008 superiore a 10 milioni di euro. 15,94% 29,95% 46,38% 37,68% 70,05% M M Sopra150 M Abbigliamento Calzaturiero Fonte: ICM Advisors Quasi metà delle imprese ha una dimensione del giro d affari compresa tra i 10 ed i 50 milioni di euro. 15

16 La performance del campione Le imprese del comparto abbigliamento sono cresciute meno rispetto ai calzaturieri ma hanno avuto redditività migliore 10% 8,69% 7,13% 7,55% 5,52% 5,10% 3,99% 0% cagr Ebit% medio Abbigliamento Calzaturiero Campione complessivo 16

17 La performance del campione la redditività Le top 10 aziende come redditività operativa media BETA - S.P.A. 25,1% DAMA S.P.A. 24,9% LUISA SPAGNOLI S.P.A. 22,7% GEOX S.P.A. 21,3% ALBERTO ASPESI & C. S.P.A. 21,2% DIESEL - S.P.A. UNIPERSONALE 20,8% SIMINT S.P.A. 20,6% LELLI KELLY S.P.A. 20,2% LIU.JO S.P.A. 19,7% DE FONSECA S.P.A. 19,2% 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 5,1% Campione complessivo 17

18 Le aziende top per crescita e redditività Ripartizione delle aziende secondo i criteri di performance economica pluriennale: 20 imprese top performer Crescita media composita annua ,7% 15,5% 32 imprese 123 imprese 59,4% QUADRANTE 2 QUADRANTE 3 Aziende Top performer QUADRANTE 1 QUADRANTE 4 9,7% 20 imprese 32 imprese 9,4% Reddito operativo% Medio ,5% NB: Si è operata una suddivisione delle imprese del campione in base a parametri medi di crescita e redditività pluriennali; le soglie utilizzate sono state: terzo qaurtile del tasso di crescita medio composto del fatturato (16,7 %); terzo quartile dell Ebit % medio dal (9,4%) 18

19 Le aziende top per crescita e redditività Ripartizione delle aziende secondo i criteri di performance economica pluriennale: 20 imprese top performer Crescita media composita annua ,7% 15,5% 32 imprese 123 imprese 59,4% QUADRANTE 2 QUADRANTE 3 Aziende Top performer QUADRANTE 1 QUADRANTE 4 9,7% 20 imprese 32 imprese 15,5% A&G CALZATURIFICIO S.P.A. ALTANA S.P.A. ALVIERO MARTINI S.P.A. BALDININI - S.R.L. BETA - S.P.A. DEANNA S.P.A. DIESEL RAGS SRL G&P NET SOCIETA' PER AZIONI GEOX S.P.A. GIBO' CO. - S.P.A. INTAI SPA IRIS S.P.A. LELLI KELLY S.P.A. LINEA MARCHE S.P.A. LIU.JO S.P.A. MODA SOURCING COMPANY S.R.L. O NUOVA CENTAURO S.R.L. STEFANO RICCI - S.P.A. TRERE' S.R.L. INNOVATION HOSIERY VIA DELLE PERLE S.P.A. 9,4% Reddito operativo% Medio

20 Il valore degli asset immateriali Nelle imprese appartenenti al campione, gli asset immateriali rappresentano il 53,8% del valore aziendale. Le aziende top performer si distinguono grazie ad un valore medio degli asset intangibili pari a circa il 74,9% del valore d impresa contro il 53,8% del campione complessivo 80% 60% 53,8% 40% 20% 0% Valore percentuale degli asset immateriali sul valore aziendale (*) 74,87% Aziende top performer - 1 quadrante 51,96% Aziende con alta crescita - 2 quadrante 43,67% 64,66% 3 quadrante Aziende con alta redditività - 4 quadrante Fonte: ICM Advisors 20

21 Il valore del brand Nelle imprese appartenenti al campione, il valore del brand in media è pari a circa il 30% del valore aziendale, con picchi fino a circa il 50% Valore percentuale degli asset immateriali e del brand sul valore aziendale 120% 100% 100% 80% 60% 53,87% 40% 30,5% 20% 0% Valore economico d'azienda Valore degli asset immateriali Valore del brand 21

22 Il valore del brand - azienda abbigliamento maschile Attributi del marchio Qualità e cura dei dettagli Tradizione Eleganza ed esclusività Italian style ,2 VALUTAZIONE esemplificativo Milioni di Euro , ,8 46,3 Brand Equity Score (Forza del marchio) Attrattività del mercato 3,3 Posizionamento e differenzianti 3,7 Impatto sul business 2,8 0 Valore Aziendale Valore Asset Tangibili Valore Asset Intangibili Valore Portafoglio Brand 13,5 Valore Altri Asset Intangibili Immagine sul mercato 3,7 Gestione del brand 3,25 TOTALE 3,3 22

23 Il valore del brand di un azienda tessile luxury/premium Il valore del brand di Vitale Barberis esemplificativo 80,0 60,0 53,22 92,30 40,0 20,0 39,08 31,19 BRAND SUL VALORE D IMPRESA 0,0 7,89 33,8% Valore Aziendale Valore Asset Tangibili Valore Asset Intangibili Valore Portafoglio Brand Valore Altri Asset Intangibili 23

24 L impatto del design sul valore del brand arredamento alta gamma 50,00% Some company brands depend heavily on the contribution of designers not simply for distinctive visual images, but for a consistent, continuing emphasis on quality,reliability and integrity and customer experience. Design can represent 25-40% of the brand value 40,00% 38,65% 38,07% 38,03% 37,11% 36,78% % valore azienda 30,00% 20,00% 10,00% 36,16% 36,06% 34,15% 31,31% 30,85% Average Brand Value on Total Enterprise Value 35,7% 0,00% POLTRONA FRAU MINOTTI FLEXFORM CALLIGARIS PEDRALI TARGETTI SANKEY FOSCARINI Source: Il valore del brand nelle imprese eccellenti del sistema arredo in Italia by ICM Advisors ARTEMIDE MOROSO ARKETIPO 24

25 L impatto della Customer Experience sul valore e la differenziazione delbrand The customer experience is a set of interactions through the brand touch points that consistently exceed the needs and expectations of a customer 25

26 Customer Experience Assessment -Definition THE PAST TODAY HOMO OECONOMICUS QUALITY OF PRODUCT/SERVICE NEED RATIONAL BEHAVIOUR BENEFITS AND FEATURES BRAND IDENTITY HOMO LUDENS QUALITY OF THE EXPERIENCE DESIRE AND ENJOYMENT EMOTIONAL BEHAVIOUR LIFESTYLE and HOLISTIC EXPERIENCE BRAND EXPERIENCE Key ideas: Triggered stimulation of all senses, heart, and mind Connect company and brand to customer s lifestyle Emphasize broader social and cultural context of customer actions Emphasize complementaries and adjacencies beyond the focal product or service 26

27 Customer Experience Assessment -Definition Communication is the bridge between Company Think and Customer Think and represents a promise to customers. Customer Experience, as part of the communication, is the bridge between Brand Values and Customer Expectations and represents the delivery to customers, the moment of truth. PROMISE COMPANY THINKING COMMUNICATION CUSTOMER THINKING BRAND VALUES CUSTOMER EXPERIENCE DELIVERY CUSTOMER EXPECTATIONS 27

28 Customer Experience Assessment Process The In Store Delivery Process of Customer Experience 28

29 Customer Experience Assessment Methodology TCSG & ICM Advisors Methodology: CEXI Customer Experience Index CEXIÓ NUMERICAL SCALE (RATINGS FROM 1 TO 5) 5 - memorable (always exceeds expectations) 4 - pleasant (sometimes exceeds expectations) 3 - neutral, acceptable, (competitive parity, meets average expectations) 2 - disappointing (fails to meet expectations) 1 - never again (very negative experience) CE Index is based on numerical scoring, which ranges from 1 to 5, for each item (or group of items). The number 3 stands for competitive parity and alignment with customer expectations, 5 stands for experiential excellence in each score for each outlined area and 1 is the lowest rating possible. The 5 most significant categories: Welcoming, Relationship with the Customer, Purchase Experience (physical touch-points), Purchase Experience (emotional touch-points), 5 Senses Involvement. 29

30 CEXI - Customer Experience Index 5-it s my brand Acknowledge the customer's children I love ABC, and the staff at this location is the best. The last time we were there the manager took care of our little Lola as we shopped. They gave her treats and showed her off. If was great. We walked out of there with two pairs of shoes, some summer sandals, a pair of pants, two ties and two sterling silver dog tags for Lola. Okay even Lola is all ABCed out! Ship a replacement product to a customer with a defective product before you receive the original back 4- pleasure In terms of service, I had a fabric problem with a messenger bag which I purchased from that store, and brought it to the attention of one of the sales reps. He looked at it, said "I'm sorry, this is our fault, we will take care it right away". I guess I'm not used to this level of service. I half expected him to say "okay, what the f do you want me to do about it?". Another sales person even gave me the historical background about the design of the watch I had just purchased! 3- acceptable Other than the store layout which feels somewhat claustrophobic, I like shopping here. I particularly like the fact that they have a dedicated men's section - albeit in the basement - unlike the XYZ store around the corner. They carry a reasonable selection of their seasonal collection. The sales staff is very nice and doesn't treat you differently if you're not a VIP. 2- bad I would recommend buying ABC thorough Neiman Marcus or Saks Fifth Avenue; the service will be much better. After searching for a belt at ABC for over 30 minutes I found the right size in my desired style at Neiman Marcus in about 5 minutes. And the people were very helpful. I would not recommend buying directly through the ABC store even though there selection is better. 1-horrible There's an air of sophistication when you walk into one of their stores and most of the time I am greeted when I walk in. Some greetings are sincere, but most of the time I get one of those fake smiles and the head to toe glance. If you're a woman, you know what I mean when I say "head to toe". It's that look of judgment - sizing you up and down to see if you're "worthy" of their time or not. 30

31 Customer Experience The best Luxury stores 31

32 Customer Experience Premium/Luxury Home Textile CEX I- ABC boutiques Rue Auber Av Victor Hugo Rue d'auteuil Av. des Ternes Rue du Four Av. du Trône CEXI-Competitors (boutiques) Carré Blanc-Rue de Sèvres O. Desforges Rue de Mézières O. Desforges Boulevard Raspail Y. Delorme Rue Saint Honore Y. Delorme Rue Boissy d Anglas Y. Delorme Rue Donizetti Y. Delorme- Rue Saint Didier Anne de Solene Rue du Bac 32

33 Laprotezione della Brand Equity nel mondo virtuale 80% 76,1% 71,7% 70% 67,3% Valore asset intangibili su valore d'impresa (%) 60% 50% 40% 30% 20% 10% 57,1% 60,5% 36,9% 48,7% 54,1% 48,0% Intangible Value/Enterprise Value 57,8% (average value) Brand Value/Enterprise Value 27,3% (average value) 0% ALTANA S.P.A. DIESEL KID S.R.L. DU PAREIL AU MEME FRATELLI TOTARO S.P.A. I PINCO PALLINO S.P.A. IL GUFO S.P.A. MANIFATTURE DADDATO S.P.A. MONNALISA S.P.A. GRANT S.P.A. Kid s apparel Every day there are over $90 million of online losses. The estimated total loss to the EU economy from counterfeiting and piracy is 300 billion per year 33

34 Rischi del brand Definizione: il rischio del brand consiste nella perdita del valore dovuto al cambiamento delle percezioni ed esperienze delle persone su un impresa, alla contraffazione dei prodotti e dell Intellectual Property Brand Equity Risk: la perdita dei differenzianti di un impresa nei confronti dei suoi competitor. Reputation Risk: la perdita della fiducia costruita negli anni Channel Risk: il comportamento dei canali di distribuzione tradizionali e digitali che possono diluire la brand equity Virtualspace Risk: Internet ha portato un immensa oppurtunità per l esposizione e il rafforzamento del brand. Ma ha creato anche diversi livelli di rischio del brand come il posizionamento, la reputazione e la contraffazione. 34

35 Virtual space risk statistiche di abusi 35

36 Virtual space risks - l impatto dei social media 36

37 K-Brand Web esempi di output del servizio 37

38 K-Brand Auction Esempi di output 38

39 Brand Equity Protection cosa fare Proteggere il marchio sul Web Individuare rapidamente le pagine web sospette di abuso/contraffazione al Brand fra quelle rese disponibili dai principali motori di ricerca o tramite soluzioni proprietarie di webcrawling e segnalare le diverse tipologie di abuso, permettendo diverse possibilità di analisi tramite soluzioni di business intelligence Proteggere il marchio nell e-commerce Fare emergere sistematicamente le pagine sospette di abuso/contraffazione al Brand sulle piattaforme di e-commerce e i circuiti di e-shop al fine di poter attivare azioni di contrasto per la protezione dei diritti di PI, consentendo diverse possibilità di estrazione delle inserzioni a maggior rischio e di valorizzazione delle iniziative di enforcement Comprendere il contesto competitivo del marchio in Rete Delineare in Internet l uso del Brand e il suo posizionamento competitivo rispetto ai concorrenti, individuando, secondo le esigenze, gli elementi distintivi di interesse e potendo confrontare punti di forza/debolezza del marchio nel contesto virtuale globale del Web 1.0 e/o

40 Valutazione del brand tipiche necessità La valutazione oggettiva e professionale del brand può essere utilizzata per varie necessità aziendali quali ad esempio: Valorizzare il brand/portafoglio di brand con iniziative specifiche Monetizzare il marchio con operazioni di licensing, merchandising ect. Definire una politica e un piano di gestione del rischio di perdita del valore economico del brand Supportare la formulazione di una strategia di crescita del business centrata sul brand come vettore di sviluppo Finanziare lo sviluppo utilizzando il brand come asset per ottenere finanziamenti Comunicare il valore del brand e dell azienda alla comunità business-finanziaria Operazioni straordinarie (fusioni, acquisizioni, vendita/acquista di marchi, conferimenti, ect.) 40

41 Allegato - ICM Advisors & ICM Research Servizi, Strumenti e Esperienze 41

42 Servizio programma di valorizzazione del brand - Obiettivi Il programma innovativo di valorizzazione del brand di ICM Advisors, unico nel suo genere, si pone i seguenti obiettivi: Dare un valore economico all asset marchio, valutandone la sua forza e il suo potenziale inespresso e monitorando il suo valore nel tempo.. Identificare le opportunità di valorizzazione a breve e medio/lungo termine del marchio nel contesto dei piani di sviluppo dell azienda. Introdurre/affinare un processo di Management del valore del brand finalizzato alla gestione ricorrente del valore strategico-finanziario del portafoglio marchi Rafforzare l'integrazione del marketing/branding management con la finanza e la strategia d'impresa con la messa in opera di un monitoraggio strutturato della performance del brand basato sui parametri del Brand Equity Score. Formare le risorse professionali/manageriali senior su metodologie e processi di gestione e valorizzazione del brand. 42

43 Tipico programma di valorizzazione del brand FASE 4 Sviluppo/allineamento - delle risorse umane FASE 1 Valutazione e strategia di valorizzazione FASE 2 Sviluppo progetti di valorizzazione FASE 3 Gestione ricorrente e monitoraggio del valore Valutazione dell azienda e del patrimonio immateriale Valutazione della forza e del contributo del marchio (Brand Equity Score ) Identificazione del valore economicofinanziario del marchio; Analisi del potenziale inespresso ed identificazione delle opportunità di valorizzazione del marchio e degli interventi a breve sui fattori di debolezza del marchio. Alcuni tra i principali progetti di valorizzazione sono: Elaborazione e sviluppo della strategia di brand (portafoglio, ruolo e architettura dei marchi) Sviluppo di una strategia di internazionalizzazione Sviluppo di una strategia e di un piano di comunicazione del valore Customer Experience Management (CEM) - Ottimizzazione dell esperienza, al fine di fidelizzare il cliente ed acquisirne di nuovi Supporto al management nei momenti di controllo e affinamento del piano operativo. Sistema di monitoraggio e tracking del valore del brand utilizzato sia come strumento di gestione che di definizione degli obiettivi dei manager/professional (MBO). Nuove valutazioni con scadenza annuale per verificare il reale incremento di valore apportato dalle strategie di valorizzazioni adottate. La valutazione del brand guida il programma di valorizzazione 43

44 Benefici di un programmadi valutazione e valorizzazione Disponibilità di una programma di intervento concreto e sostenibile per la valorizzazione del marchio, finalizzato all aumento di valore economico ed in linea con la strategia business aziendale; Formulare una strategia di crescita del business centrata su punti di forza ed il potenziale brand; Supporto alle decisioni critiche del business (lancio prodotti/sistemi, canali, investimenti, ) con piani allineati alla strategia di sviluppo dell impresa; Disponibilità di una valutazione professionale e certificabile condotta con metodi riconosciuti dalla comunità finanziaria internazionale e utilizzabile per diverse finalità (gestionali, finanziarie, fiscali, ecc.); Controllare nel tempo il valore del marchio e l efficacia delle iniziative e degli investimenti sostenuti; Migliore allocazione degli investimenti e delle risorse attraverso una chiara identificazione del valore del marchio, del potenziale inespresso e delle iniziative da intraprendere (internazionalizzazione, nuovi prodotti, rafforzamento della distribuzione, comunicazione, ); Riduzione dei rischi finanziari e operativi attraverso una conoscenza delle opportunità e delle minacce legate alle singole iniziative ed individuazione delle strategie più opportune e sostenibili per l azienda; Finanziare lo sviluppo utilizzando il brand come asset per ottenere finanziamenti; Accrescere la consapevolezza negli azionisti e nel management del valore del patrimonio costruito nel tempo e delle opportunità/rischi connessi; Trasferimento di know-how tecnico-gestionale alle risorse chiamate a gestire il brand, nonché allineamento sui punti critici di sviluppo. 44

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE

LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE LA VALUTAZIONE ECONOMICA DEL PORTAFOGLIO BREVETTUALE Prof. MARCO GIULIANI Docente di Economia Aziendale Università Politecnica delle Marche Socio LIVE m.giuliani@univpm.it Jesi, 11 ottobre 2013 1 Prime

Dettagli

La performance economico-finanziaria ed il valore del patrimonio immateriale delle aziende metalmeccaniche torinesi

La performance economico-finanziaria ed il valore del patrimonio immateriale delle aziende metalmeccaniche torinesi La performance economico-finanziaria ed il valore del patrimonio immateriale delle aziende metalmeccaniche torinesi Management Briefing Intellectual Property Finance Institute C.so Trento, 21 10121 Torino

Dettagli

Il processo di internazionalizzazione

Il processo di internazionalizzazione Il processo di internazionalizzazione Brescia, 16 aprile 2015 CONTENUTI Chi e Crossbridge Le fasi del processo di internazionalizzazione Le esperienze Le opportunità nel Far East I partner di Crossbridge

Dettagli

1. STRUTTURA, CLASSIFICAZIONI E CONFIGURAZIONI DEI COSTI

1. STRUTTURA, CLASSIFICAZIONI E CONFIGURAZIONI DEI COSTI INTRODUZIONE 1. La visione d impresa e il ruolo del management...17 2. Il management imprenditoriale e l imprenditore manager...19 3. Il management: gestione delle risorse, leadership e stile di direzione...21

Dettagli

La gestione del rischio controparti

La gestione del rischio controparti Risk Assurance Services www.pwc.com/it La gestione del rischio controparti Un esigenza da presidiare per la tutela della reputazione e del valore aziendale La reputazione è un asset strategico da valorizzare,

Dettagli

Carlo D Asaro Biondo. Google

Carlo D Asaro Biondo. Google Carlo D Asaro Biondo Google Digital Business, come fare impresa on line 1 Il percepito dell Italia all estero 2 Il Made in Italy visto da Google 3 Stato dell arte di Internet in Italia 4 Il contributo

Dettagli

Luxury Market Vision. Le opportunità esistenti per le aziende italiane del lusso nei mercati emergenti. www.pwc.com/it. Giugno 2013.

Luxury Market Vision. Le opportunità esistenti per le aziende italiane del lusso nei mercati emergenti. www.pwc.com/it. Giugno 2013. www.pwc.com.it Giugno 2013 Luxury Market Vision Le opportunità esistenti per le aziende italiane del lusso nei mercati emergenti Giugno 2013 www.pwc.com/it I mercati emergenti guidano lo sviluppo del mercato

Dettagli

LE PROSPETTIVE NEL SETTORE DEL LUSSO

LE PROSPETTIVE NEL SETTORE DEL LUSSO http://www.sinedi.com ARTICOLO 19 GENNAIO 2008 LE PROSPETTIVE NEL SETTORE DEL LUSSO Anche per il 2007 Altagamma, l associazione che riunisce le aziende del lusso, in collaborazione con Bain & Company,

Dettagli

Il profilo degli intervistati

Il profilo degli intervistati Il profilo degli intervistati In quale classe di fatturato rientra la sua azienda? n. % Fino a 50 milioni di euro 17 20.7 Da 50 milioni di euro a 300 milioni di euro 23 28.0 Da 300 milioni di euro a 1.000

Dettagli

MODA E LUSSO NELL ERA DELLA TECNOLOGIA TRA BIG DATA E SHOPPING EXPERIENCE

MODA E LUSSO NELL ERA DELLA TECNOLOGIA TRA BIG DATA E SHOPPING EXPERIENCE MODA E LUSSO NELL ERA DELLA TECNOLOGIA TRA BIG DATA E SHOPPING EXPERIENCE AS HIO N LUXURY Internet e customer engagement omnichannel stanno trasformando le strategie dei grandi brand del mercato Fashion

Dettagli

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi

Il Marketing Definizione di marketing cinque fasi 1 2 3 Definizione di marketing: il marketing è l arte e la scienza di conquistare, fidelizzare e far crescere clienti che diano profitto. Il processo di marketing può essere sintetizzato in cinque fasi:

Dettagli

The information contained in this document belongs to ignition consulting s.r.l. and to the recipient of the document. The information is strictly

The information contained in this document belongs to ignition consulting s.r.l. and to the recipient of the document. The information is strictly The information contained in this document belongs to ignition consulting s.r.l. and to the recipient of the document. The information is strictly linked to the oral comments which were made at its presentation,

Dettagli

PMI italiane fra tradizione e innovazione digitale tendenze e testimonianze dalle eccellenti 2014. Palazzo Mezzanotte Milano, 22 luglio 2014

PMI italiane fra tradizione e innovazione digitale tendenze e testimonianze dalle eccellenti 2014. Palazzo Mezzanotte Milano, 22 luglio 2014 PMI italiane fra tradizione e innovazione digitale tendenze e testimonianze dalle eccellenti 2014 Palazzo Mezzanotte Milano, 22 luglio 2014 Osservatorio PMI 2014 -VI Edizione 1 Obiettivi Individuare le

Dettagli

COME GESTIRE E VALORIZZARE IL MARCHIO DI IMPRESA

COME GESTIRE E VALORIZZARE IL MARCHIO DI IMPRESA COME GESTIRE E VALORIZZARE IL MARCHIO DI IMPRESA In collaborazione con Milano, 17 aprile 2008 Questo materiale è di proprietà intellettuale di VVA-Valdani Vicari & Associati S.r.l. Non può essere utilizzato

Dettagli

GS1 Italy. Gli standard e i servizi per l allineamento delle informazioni di prodotto

GS1 Italy. Gli standard e i servizi per l allineamento delle informazioni di prodotto GS1 Italy Gli standard e i servizi per l allineamento delle informazioni di prodotto EDI Fatti non parole Principali evidenze della ricerca condotta da GS1 UK sui primi 15 gruppi britannici nella distribuzione

Dettagli

Valorizzazione degli asset immateriali

Valorizzazione degli asset immateriali Valuation & Innovation Strategic Services Valorizzazione degli asset immateriali Approccio, modalità e opportunità ICM M Research ICM ADVISORS EQUITY RESEARCH France-Germany-India -Italy-Switzerland-UK

Dettagli

Marketing Advanced Prof. Fabrizio Mosca

Marketing Advanced Prof. Fabrizio Mosca Marketing Advanced Prof. Fabrizio Mosca IL CANALE DIGITALE NEI MERCATI DEI BENI DI LUSSO: ANALISI QUANTITATIVA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TORINO CAMPUS DI MANAGEMENT E DI ECONOMIA Anno Accademico 2014-2015

Dettagli

Finanziare lo sviluppo con la proprietà intellettuale delle aziende piemontesi del settore tecnologie pulite

Finanziare lo sviluppo con la proprietà intellettuale delle aziende piemontesi del settore tecnologie pulite Finanziare lo sviluppo con la proprietà intellettuale delle aziende piemontesi del settore tecnologie pulite Opportunità di valorizzazione e monetizzazione Progetto multi-aziendale Con la collaborazione

Dettagli

GESTIRE LA REPUTAZIONE ONLINE PDF

GESTIRE LA REPUTAZIONE ONLINE PDF GESTIRE LA REPUTAZIONE ONLINE PDF ==> Download: GESTIRE LA REPUTAZIONE ONLINE PDF GESTIRE LA REPUTAZIONE ONLINE PDF - Are you searching for Gestire La Reputazione Online Books? Now, you will be happy that

Dettagli

IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE FUTURE

IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E PROSPETTIVE FUTURE IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI: OPPORTUNITÀ E DENIS PANTINI Direttore Area Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa PROSPETTIVE FUTURE I temi di approfondimento I consumi

Dettagli

Creatori di Eccellenza nella Supply Chain

Creatori di Eccellenza nella Supply Chain Creatori di Eccellenza nella Supply Chain Chi siamo Essere innovativi ma concreti, scommettere assieme sui risultati. Fare le cose che servono per creare valore nel miglior modo possibile. Questa è Makeitalia.

Dettagli

ABBIGLIAMENTO INFANTILE SETTEMBRE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE. La voce di Databank EDIZIONE 16. prima parte

ABBIGLIAMENTO INFANTILE SETTEMBRE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE. La voce di Databank EDIZIONE 16. prima parte EDIZIONE 16 prima parte SETTEMBRE La voce di Databank 2012 Cerved Group Spa Tutti i diritti riservati Riproduzione vietata ABBIGLIAMENTO INFANTILE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE PAROLA D ORDINE: DELOCALIZZARE

Dettagli

È sempre italiano un terzo del lusso mondiale

È sempre italiano un terzo del lusso mondiale Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

HC DUBAI LA SOLUZIONE PER APRIRE E SVILUPPARE I L TUO BUSINESS NEGLI EMIRATI ARABI

HC DUBAI LA SOLUZIONE PER APRIRE E SVILUPPARE I L TUO BUSINESS NEGLI EMIRATI ARABI LA SOLUZIONE PER APRIRE E SVILUPPARE I L TUO BUSINESS NEGLI EMIRATI ARABI SELEZIONA E SVILUPPA OCCASIONI PER ENTRARE NEI MIGLIORI DEPARTEMENT STORE E RETAILS CHI SIAMO CREIAMO OPPORTUNITÀ DI INTERNAZIONALIZZAZIONE

Dettagli

Obiettivi della lezione. Le tipologie di e-commerce E-commerce in Europa e in Italia Dinamiche emergenti

Obiettivi della lezione. Le tipologie di e-commerce E-commerce in Europa e in Italia Dinamiche emergenti E-Commerce Obiettivi della lezione Le tipologie di e-commerce E-commerce in Europa e in Italia Dinamiche emergenti Ecommerce Business to Consumer Il Business to Consumer (B2C) si è focalizzato sulla razionalizzazione

Dettagli

Il valore del marchio territoriale: il caso Fior d Arancio Colli Euganei

Il valore del marchio territoriale: il caso Fior d Arancio Colli Euganei Abbazia di Praglia, 28 Settembre 2013 Il valore del marchio territoriale: il caso Fior d Arancio Colli Euganei Dott. Gianpaolo Borin Prof. Davide Gaeta Il valore del marchio territoriale: il caso Fior

Dettagli

Il crescente fenomeno del M&A

Il crescente fenomeno del M&A 1 Convegno Arredo & Design Il crescente fenomeno del M&A Roberto Bonacina EY Lead Advisory, M&A TAS Milano, 9 Luglio 21 L Arredo & Design italiano può contare sul forte riconoscimento del Made in Italy

Dettagli

Beyond NPV & IRR: touching on intangibles

Beyond NPV & IRR: touching on intangibles Economic Evaluation of Upstream Technology Beyond NPV & IRR: touching on intangibles Massimo Antonelli Alberto F. Marsala Nicola De Blasio Giorgio Vicini Vincenzo Di Giulio Paolo Boi Dean Cecil Bahr Lorenzo

Dettagli

Primi sui Motori S.p.A.

Primi sui Motori S.p.A. Mini Bond Meeting 18 dicembre 2013 Primi sui Motori S.p.A. Aiutiamo le aziende a comunicare attraverso Internet Avvertenze Riservatezza Il presente documento (di seguito il Documento ) è stato realizzato

Dettagli

Corso di Alta Formazione RETAIL AND STORE MANAGEMENT: strumenti e metodologie operative orientate alla gestione e sviluppo della rete di punti vendita Obiettivi Il corso di Alta Formazione in Retail e

Dettagli

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3%

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3% Milano, 11 novembre 2015 TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3% Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione

Dettagli

SOCIETA E DIVISIONI DEL GRUPPO

SOCIETA E DIVISIONI DEL GRUPPO 1 SOCIETA E DIVISIONI DEL GRUPPO Ricerca e selezione di executive Ricerca e selezione di fashion designer Management benchmarking Management assessment Assessment e autovalutazione del board Compensation

Dettagli

DOVE LA REALTÀ RAGGIUNGE L IMMAGINAZIONE PRENDONO FORMA LE IDEE

DOVE LA REALTÀ RAGGIUNGE L IMMAGINAZIONE PRENDONO FORMA LE IDEE DOVE LA REALTÀ RAGGIUNGE L IMMAGINAZIONE PRENDONO FORMA LE IDEE Grazie alla sinergia delle sue business unit, GGF Group accorcia la distanza tra il presente che hai costruito e il futuro che sogni per

Dettagli

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business I risultati della survey Workshop Milano,12 giugno 2012 Il campione 30 SGR aderenti, rappresentative di circa il 75% del patrimonio

Dettagli

COSTRUISCI CON BLACKROCK IL GESTORE DI FIDUCIA DI MILIONI DI INVESTITORI AL MONDO

COSTRUISCI CON BLACKROCK IL GESTORE DI FIDUCIA DI MILIONI DI INVESTITORI AL MONDO COSTRUISCI CON BLACKROCK IL GESTORE DI FIDUCIA DI MILIONI DI INVESTITORI AL MONDO COSTRUISCI CON BLACKROCK In un universo degli investimenti sempre più complesso, il nostro obiettivo rimane invariato:

Dettagli

Coordinamento Servizi di Promozione del Sistema Italia

Coordinamento Servizi di Promozione del Sistema Italia 2013 2014 Articolazione innovativa in progetti tematici modulati in chiave geografica, con focus sulla Potenziamento ed estensione del supporto a Rafforzamento della I CONTENUTI IN SINTESI: I PUNTI CHIAVE

Dettagli

L agro-alimentare italiano e la sfida dell internazionalizzazione

L agro-alimentare italiano e la sfida dell internazionalizzazione Dies Academicus 2014-2015 in occasione del trentennale della sede di Cremona e della SMEA Lectio L agro-alimentare italiano e la sfida dell internazionalizzazione Prof. SMEA, Alta scuola in economia agro-alimentare

Dettagli

LE DETERMINANTI DELLA REDDITIVITÀ DELLE SOCIETA OPERANTI NEL COMPARTO TESSILE ABBIGLIAMENTO IN ITALIA

LE DETERMINANTI DELLA REDDITIVITÀ DELLE SOCIETA OPERANTI NEL COMPARTO TESSILE ABBIGLIAMENTO IN ITALIA LE DETERMINANTI DELLA REDDITIVITÀ DELLE SOCIETA OPERANTI NEL COMPARTO TESSILE ABBIGLIAMENTO IN ITALIA Il metodo CVRP per l analisi delle maggiori società tessili italiane Stefano Cordero di Montezemolo

Dettagli

Business Intelligence @ Work Applicazioni Geografiche e su Palmare per il CRM e la Sales Force Automation

Business Intelligence @ Work Applicazioni Geografiche e su Palmare per il CRM e la Sales Force Automation Business Intelligence @ Work Applicazioni Geografiche e su Palmare per il CRM e la Sales Force Automation Nuovi approcci e nuovi strumenti Marco Di Dio Roccazzella Director marco.didio@valuelab.it www.valuelab.it

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Fusioni, acquisizioni e alleanze, fattori strategici per l innovazione

Fusioni, acquisizioni e alleanze, fattori strategici per l innovazione Politecnico di Milano-Polo regionale di Como Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale Gestione e Marketing dell Innovazione Fusioni, acquisizioni e alleanze, fattori strategici per l innovazione

Dettagli

Performance economico-finanziaria e valore del patrimonio immateriale delle aziende meccaniche torinesi Ricerca preliminare

Performance economico-finanziaria e valore del patrimonio immateriale delle aziende meccaniche torinesi Ricerca preliminare Performance economico-finanziaria e valore del patrimonio immateriale delle aziende meccaniche torinesi Ricerca preliminare Progetto Technology Equity Score (TES ) Meccanica 20 ottobre 2009 Indice Il settore

Dettagli

Cap.8 Strategie di marca. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it

Cap.8 Strategie di marca. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Cap.8 Strategie di marca Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it 2 Brand Management Costruzione del sistema della brand identity Definizione del

Dettagli

Il private equity come asset class strategica per gli investitori previdenziali. Walter Ricciotti Amm. Del. Quadrivio SGR

Il private equity come asset class strategica per gli investitori previdenziali. Walter Ricciotti Amm. Del. Quadrivio SGR Il private equity come asset class strategica per gli investitori previdenziali Walter Ricciotti Amm. Del. Quadrivio SGR PERCHÉ INVESTIRE NEL PRIVATE EQUITY DEDICATO ALLE PMI ITALIANE NEL 2012 / 2013?

Dettagli

Dott. Giuseppe TRIPOLI

Dott. Giuseppe TRIPOLI Dott. Giuseppe TRIPOLI Direttore Generale DG per l Internazionalizzazione e la Promozione degli Scambi Ministero dello Sviluppo Economico 1 Andamento export 2011-2014 Var. % su anno precedente +3,8% 0%

Dettagli

profilo aziendale sviluppo delle vendite ed il recupero di competitività e marginalità dei prodotti. approccio operativo e orientato ai risultati

profilo aziendale sviluppo delle vendite ed il recupero di competitività e marginalità dei prodotti. approccio operativo e orientato ai risultati profilo aziendale ROSTEAM è una società di consulenza direzionale nata nel 2004 su iniziativa di un team di professionisti con ampia visione delle problematiche inerenti lo sviluppo delle vendite ed il

Dettagli

INNOVAZIONE E RICERCA AL SERVIZIO DELLE AZIENDE E DELLE PERSONE

INNOVAZIONE E RICERCA AL SERVIZIO DELLE AZIENDE E DELLE PERSONE INNOVAZIONE E RICERCA AL SERVIZIO DELLE AZIENDE E DELLE PERSONE OD&M Consulting è una società di consulenza specializzata nella gestione e valorizzazione delle persone e nella progettazione di sistemi

Dettagli

SERVIZI DI CONSULENZA IN PROPRIETÀ INTELLETTUALE. 2. Studi di scenario brevettuale e patent competitive intelligence

SERVIZI DI CONSULENZA IN PROPRIETÀ INTELLETTUALE. 2. Studi di scenario brevettuale e patent competitive intelligence SERVIZI DI CONSULENZA IN PROPRIETÀ INTELLETTUALE 1. Ricerca di anteriorità (marchi e brevetti) e valutazioni di brevettabilità Le ricerche di anteriorità rappresentano uno strumento fondamentale per monitorare

Dettagli

CARTELLA STAMPA. LVenture Group Cristina Marchegiani Responsabile relazioni esterne cristina.marchegiani@lventuregroup.com mob.

CARTELLA STAMPA. LVenture Group Cristina Marchegiani Responsabile relazioni esterne cristina.marchegiani@lventuregroup.com mob. CARTELLA STAMPA IR Top Consulting Media Relations Via C. Cantù, 1 Milano Luca Macario, Domenico Gentile, Maria Antonietta Pireddu Tel. +39 (02) 45.47.38.84/3 ufficiostampa@irtop.com LVenture Group Cristina

Dettagli

Dal Cost Plus Pricing al Value Based Price. Pricing Strategy

Dal Cost Plus Pricing al Value Based Price. Pricing Strategy Dal Cost Plus Pricing al Value Based Price Pricing Strategy Approfondimenti tematici settembre 2013 Le informazioni contenute nel presente documento sono classificate riservate e confidenziali ad esclusivo

Dettagli

DESTINAZIONE CINA Claudio Aldo Rigo Responsabile di Territorio Area Nordest

DESTINAZIONE CINA Claudio Aldo Rigo Responsabile di Territorio Area Nordest DESTINAZIONE CINA Claudio Aldo Rigo Responsabile di Territorio Area Nordest Luglio 2011 CARATTERISTICHE DELL INIZIATIVA APPROFONDIMENTI SULLA CINA AZIENDE TARGET TIMELINE 2 Destinazione Cina nasce con

Dettagli

Metodi e Modelli per l Analisi Strategica per l A.A. 2013-2014

Metodi e Modelli per l Analisi Strategica per l A.A. 2013-2014 Metodi e Modelli per l Analisi Strategica per l A.A. 2013-2014 Caso 1: Progetto strategico: basic intelligence, visione e posizionamenti Caso 2: Progetto strategico: criticità, macro trend e obiettivi

Dettagli

I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi

I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi I servizi della rete Enterprise Europe Network per l innovazione e lo sviluppo delle imprese piemontesi Ing. Paolo Guazzotti Enterprise Europe Network Confindustria Piemonte Torino, 16 novembre 2015 STRUTTURA

Dettagli

Il Check-up dell innovazione, edizione 2008-09

Il Check-up dell innovazione, edizione 2008-09 Il Check-up dell innovazione, edizione 2008-09 Paolo Pasini Professore di Sistemi Informativi Direttore Osservatorio Business Intelligence e Performance Management Filippo Fabrocini Business Development

Dettagli

LA REPUTAZIONE AZIENDALE: UNA RISORSA STRATEGICA PER L IMPRESA. IL CASO FERRERO E IL GLOBAL PULSE 2009 LE BUONE IDEE CONQUISTANO IL MONDO

LA REPUTAZIONE AZIENDALE: UNA RISORSA STRATEGICA PER L IMPRESA. IL CASO FERRERO E IL GLOBAL PULSE 2009 LE BUONE IDEE CONQUISTANO IL MONDO LA REPUTAZIONE AZIENDALE: UNA RISORSA STRATEGICA PER L IMPRESA. L IL CASO FERRERO E IL GLOBAL PULSE 2009 LE BUONE IDEE CONQUISTANO IL MONDO Fonte: Reputation Institute LA MARCA: DALLA COMUNICAZIONE ALLA

Dettagli

L'esternalizzazione della gestione dei rifiuti: come ottimizzare il processo

L'esternalizzazione della gestione dei rifiuti: come ottimizzare il processo L'esternalizzazione della gestione dei rifiuti: come ottimizzare il processo Ing. Fabio Sambin - Omnisyst S.p.A. Indice CHI SIAMO LA GESTIONE AVANZATA DEI RIFIUTI INDUSTRIALI RICERCA E INNOVAZIONE NEL

Dettagli

Matteo Restelli Direttore Commerciale gruppo esprinet

Matteo Restelli Direttore Commerciale gruppo esprinet Matteo Restelli Direttore Commerciale gruppo esprinet 2002: LE PROMESSE MANTENUTE Cosa ci eravamo detti VI AVEVAMO PARLATO DI: Focalizzazione Company in Company Bit Technology Servizi Crescita per acquisizioni

Dettagli

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre mesi del 2013

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre mesi del 2013 Sant Elpidio a Mare, 14 maggio TOD S S.p.A. Forte crescita dei ricavi all estero (Cina: +55,4%, Americhe: +31%). Italia: -26,7%. Solida crescita nei DOS (+16,8%). Confermata l ottima redditività del Gruppo,

Dettagli

Indagine sui fabbisogni formativi in materia di Internazionalizzazione

Indagine sui fabbisogni formativi in materia di Internazionalizzazione Indagine sui fabbisogni formativi in materia di Internazionalizzazione Roma, 13 ottobre 2015 Focus internazionalizzazione Nei primi mesi del 2015 si rafforzano i primi segnali positivi per l economia italiana,

Dettagli

STEFANEL: L ecommerce come strumento di brand image

STEFANEL: L ecommerce come strumento di brand image 23 Maggio 2012, Milano - Buy Vip WORKSHOP STEFANEL: L ecommerce come strumento di brand image Speaker: Marilena Antonini, Marketing Manager Premesse Company profile STEFANEL è un brand internazionale che

Dettagli

Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato. OBIETTIVI: Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati

Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato. OBIETTIVI: Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati Tecniche avanzate di vendita Livello avanzato Padroneggiare le tecniche di vendita e migliorarle con metodi di negoziazione affermati Direttori e Commerciali; Tutti coloro che devono gestire un gruppo

Dettagli

Dalle idee alle azioni: lo scenario di mercato e le esperienze delle principali aziende di credito italiane

Dalle idee alle azioni: lo scenario di mercato e le esperienze delle principali aziende di credito italiane Dalle idee alle azioni: lo scenario di mercato e le esperienze delle principali aziende di credito italiane CRIF Channel Director Finance Corporate Offer Italy Western Europe Agenda Credit market outolook:

Dettagli

Primi sui Motori. Aiutiamo le aziende a comunicare attraverso Internet

Primi sui Motori. Aiutiamo le aziende a comunicare attraverso Internet Primi sui Motori Aiutiamo le aziende a comunicare attraverso Internet SMALL CAP CONFERENCE - 21 Novembre 2013 Milestones 1998 Alessandro Reggiani fonda Syner.it Informatica, società di software orientata

Dettagli

Le quattro domande chiave

Le quattro domande chiave Le quattro domande chiave! Da dove scaturisce l interesse dell investitore per il settore?! Come stanno oggi le aziende del settore?! Quali sono le leve da attivare per liberare le potenzialità di crescita

Dettagli

Comunità di pratica Nedcommunity Risk management, piano strategico e organi di governo: business case

Comunità di pratica Nedcommunity Risk management, piano strategico e organi di governo: business case Making the traveller s day better Comunità di pratica Nedcommunity Risk management, piano strategico e organi di governo: business case Milano, 2 Luglio 204 Group Enterprise Risk Management Contenuto del

Dettagli

La fusione tra servizio e qualità

La fusione tra servizio e qualità La fusione tra servizio e qualità esperienza e competenza Banca Aletti è dal 2001 il polo di sviluppo delle attività finanziarie del Gruppo Banco Popolare. All attività di Private Banking si affiancano

Dettagli

LA PROPRIETA INTELLETTUALE

LA PROPRIETA INTELLETTUALE LA PROPRIETA INTELLETTUALE Valutazione economica brevetti e marchi Dott.ssa Elisa Barlocco TEL. 019 8485622 E-mail mail@karaghiosoff.com Copyright 2009-2013 Studio Karaghiosoff e Frizzi srl All rights

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Gli Intangibili Asset di Bilancio

Gli Intangibili Asset di Bilancio Università Pavia Convegno del sestante 2015 Asset intangibili e creazione di valore, Mercoledì 16 settembre 2015, ore 13.30, Villa d Este, Cernobbio (CO) 1 Indice 1 Cosa Sono gli Intangibili (nella prospettiva

Dettagli

PartnerWorld. Straordinarie possibilità di crescita con. IBM Global Financing. Servizi finanziari per i Business Partner IBM. IBM Global Financing

PartnerWorld. Straordinarie possibilità di crescita con. IBM Global Financing. Servizi finanziari per i Business Partner IBM. IBM Global Financing PartnerWorld IBM Global Financing Straordinarie possibilità di crescita con IBM Global Financing Servizi finanziari per i Business Partner IBM ibm.com/partnerworld Accesso diretto a un avanzato servizio

Dettagli

DESTINAZIONE CINA. I&C Italy - Territorial Relations Department Territorial Development Programs. Milano, Ottobre 2011

DESTINAZIONE CINA. I&C Italy - Territorial Relations Department Territorial Development Programs. Milano, Ottobre 2011 DESTINAZIONE CINA I&C Italy - Territorial Relations Department Territorial Development Programs Milano, Ottobre 2011 Destinazione Cina nasce con l intento di supportare le imprese che desiderano implementare

Dettagli

L outsourcing nei processi di Marketing & Sales

L outsourcing nei processi di Marketing & Sales L outsourcing nei processi di Marketing & Sales Eventi & Congressi Milano 18 novembre 2010 Copyright 2010 CWT CWT nel settore Healthcare Con un esperienza più che trentennale, CWT affianca alle attività

Dettagli

Hong Kong e Cina: Un Paese, due Sistemi Stefano De Paoli, Presidente, Sviluppo Cina

Hong Kong e Cina: Un Paese, due Sistemi Stefano De Paoli, Presidente, Sviluppo Cina www.confapiexport.org Hong Kong e Cina: Un Paese, due Sistemi Stefano De Paoli, Presidente, Sviluppo Cina E-mail: info@umbriaproduce.com Un Paese due Sistemi: Hong Kong Tradizionale Modello di Consumo

Dettagli

/pulse/ Italia Il mercato della Logistica Q4 2014

/pulse/ Italia Il mercato della Logistica Q4 2014 /pulse/ Italia Il mercato della Logistica Q4 2014 Contesto macroeconomico Italia, Principali indicatori macroeconomici 1 2013 2014 2015 previsione PIL tasso di crescita 1-1.8% -0.3% 0.4% Tasso di disoccupazione

Dettagli

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

Dati e soluzioni digitali per i professionisti dell automotive

Dati e soluzioni digitali per i professionisti dell automotive Quattroruote Professional è la divisione di Editoriale Domus che da anni realizza e offre ai professionisti dei settori automobilistico, assicurativo e autoriparativo una vasta gamma di soluzioni tra cui

Dettagli

I fattori di successo nell industria dei fondi

I fattori di successo nell industria dei fondi Financial Services Banking I fattori di successo nell industria dei fondi Un marketing ed una commercializzazione strategici sono la chiave per l acquisizione ed il mantenimento dei clienti Jens Baumgarten,

Dettagli

Business Intelligence @ Work Applicazioni Geografiche e su Palmare per il CRM e la Sales Force Automation

Business Intelligence @ Work Applicazioni Geografiche e su Palmare per il CRM e la Sales Force Automation Business Intelligence @ Work Applicazioni Geografiche e su Palmare per il CRM e la Sales Force Automation Nuovi approcci e nuovi strumenti Marco Di Dio Roccazzella Partner marco.didio@valuelab.it www.valuelab.it

Dettagli

Acquisizioni, investimenti ed internazionalizzazione. Nuove possibilità di sviluppo per le PMI

Acquisizioni, investimenti ed internazionalizzazione. Nuove possibilità di sviluppo per le PMI Edizione Febbraio 2015 Sommario L offerta di VESTANET CONSULTING SRL pag. 3 Acquisizioni A chi ci rivolgiamo pag. 4 Chi sono gli Acquirenti pag. 4 I documenti necessari pag. 4 I Settori richiesti pag.

Dettagli

L innovazione come novità e l ordinario come innovazione. ALCUNE ESPERIENZE ED OPPORTUNITÀ DEL DISTRETTO DELLA CALZA.

L innovazione come novità e l ordinario come innovazione. ALCUNE ESPERIENZE ED OPPORTUNITÀ DEL DISTRETTO DELLA CALZA. L innovazione come novità e l ordinario come innovazione. ALCUNE ESPERIENZE ED OPPORTUNITÀ DEL DISTRETTO DELLA CALZA. UN MODELLO INTERPRETATIVO CURVA DEL PRODOTTO E DEL PROFITTO MODELLO DI VERNON Ciclo

Dettagli

LE OPPORTUNITÀ DI BUSINESS NEL SETTORE DELL ABBIGLIAMENTO INDIANO

LE OPPORTUNITÀ DI BUSINESS NEL SETTORE DELL ABBIGLIAMENTO INDIANO LE OPPORTUNITÀ DI BUSINESS NEL SETTORE DELL ABBIGLIAMENTO INDIANO 1 Introduzione La nuova legge sugli Investimenti Diretti Esteri nel multi-brand retail apre nuovi scenari e nuove opportunità all interno

Dettagli

SDA Bocconi School of Management per Unindustria Reggio Emilia. Percorso formativo per Responsabili Sistemi Informativi"

SDA Bocconi School of Management per Unindustria Reggio Emilia. Percorso formativo per Responsabili Sistemi Informativi SDA Bocconi School of Management per Unindustria Reggio Emilia Percorso formativo per Responsabili Sistemi Informativi" 1 Il percorso formativo 2 L idea della formazione per Unindustria Reggio Emilia In

Dettagli

CHI SIAMO TALENT Tree,

CHI SIAMO TALENT Tree, CHI SIAMO TALENT Tree, società specializzata nella ricerca e selezione del personale, si propone quale operatore qualificato in grado di supportare i propri interlocutori, aziende e candidati, in un processo

Dettagli

Intercettare le esigenze del cliente per accrescere l efficacia commerciale

Intercettare le esigenze del cliente per accrescere l efficacia commerciale Intercettare le esigenze del cliente per accrescere l efficacia commerciale Dal CRM Strategico, alle logiche di social networking, couponing e loyalty Davide Diemmi Responsabile Sviluppo Offerta 1 Agenda

Dettagli

Get Instant Access to ebook Guida Agli Etf PDF at Our Huge Library GUIDA AGLI ETF PDF. ==> Download: GUIDA AGLI ETF PDF

Get Instant Access to ebook Guida Agli Etf PDF at Our Huge Library GUIDA AGLI ETF PDF. ==> Download: GUIDA AGLI ETF PDF GUIDA AGLI ETF PDF ==> Download: GUIDA AGLI ETF PDF GUIDA AGLI ETF PDF - Are you searching for Guida Agli Etf Books? Now, you will be happy that at this time Guida Agli Etf PDF is available at our online

Dettagli

Export manager per il settore della nautica da diporto

Export manager per il settore della nautica da diporto PROGETTO COFINANZIATO DALL UNIONE EUROPEA Progetto formativo per Export manager per il settore della nautica da diporto FORMAZIONE SUPERIORE Progetto formativo per Export manager per il settore della nautica

Dettagli

www.sviluppoeconomico.gov.it PrideandPrejudice #laforzadellexport quello che non si dice del made in italy

www.sviluppoeconomico.gov.it PrideandPrejudice #laforzadellexport quello che non si dice del made in italy PrideandPrejudice #laforzadellexport quello che non si dice del made in italy INTRODUZIONE Un economia sempre più internazionalizzata: l export è il principale volano per la crescita dell economia italiana,

Dettagli

Profilo Huawei Corporate

Profilo Huawei Corporate Profilo Huawei Corporate Huawei Corporate Fondata nel 1987 a Shenzhen in Cina, nella Provincia di Guangdong Huawei è leader a livello mondiale nello sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti

Dettagli

I.P. PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Ripartizione 19 - Lavoro AUTONOME PROVINZ. BOZEN - SÜDTIROL Abteilung 19 - Arbeit

I.P. PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Ripartizione 19 - Lavoro AUTONOME PROVINZ. BOZEN - SÜDTIROL Abteilung 19 - Arbeit AUTONOME PROVINZ I.P. BOZEN - SÜDTIROL Abteilung 19 - Arbeit PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Ripartizione 19 - Lavoro MIGLIOR POSTO DI LAVORO IN ALTO ADIGE 2011 INFO: Business Pool Srl Via degli

Dettagli

MANTENERE LE RELAZIONI CON I CLIENTI FINALI

MANTENERE LE RELAZIONI CON I CLIENTI FINALI MANTENERE LE RELAZIONI CON I CLIENTI FINALI Il mantenimento delle relazioni con i clienti finali e il processo mediante il quale il fornitore soddisfa nel tempo le esigenze del cliente definite di comune

Dettagli

EBITDA pari a 13,2 milioni di Euro nel quarto trimestre 2002

EBITDA pari a 13,2 milioni di Euro nel quarto trimestre 2002 Il Consiglio di Amministrazione del Gruppo Tiscali ha approvato i risultati del quarto trimestre 2002. Raggiunto l obiettivo del pareggio a livello di EBITDA per l esercizio 2002 EBITDA pari a 13,2 milioni

Dettagli

Le sponsorizzazione dal punto di vista dei finanziatori privati

Le sponsorizzazione dal punto di vista dei finanziatori privati LE AMMINISTRAZIONI LOCALI E LA VALORIZZAZIONE E GESTIONE DEI BENI CULTURALI Le sponsorizzazione dal punto di vista dei finanziatori privati Gianluca Comin 25 febbraio 2015 Quando parliamo di settore cultura,

Dettagli

TorreBar S.p.A. Svolgimento

TorreBar S.p.A. Svolgimento TorreBar S.p.A. Svolgimento 2. Partendo dalle informazioni sopra esposte, si costruisca la mappa strategica specificando le relazioni di causa effetto tra le diverse prospettive della BSC. Azioni Crescita

Dettagli

Solutions in motion.

Solutions in motion. Solutions in motion. Solutions in motion. SIPRO SIPRO presente sul mercato da quasi trent anni si colloca quale leader italiano nella progettazione e produzione di soluzioni per il motion control. Porsi

Dettagli

Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda

Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda Giovanni Vecchio Marketing Program Manager - Hewlett Packard Italiana S.r.l. Treviso, 13

Dettagli

"L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia"

L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia "L impatto dell Information Technology sulle aziende del terziario in Italia" Sintesi per la stampa Ricerca promossa da Microsoft e Confcommercio realizzata da NetConsulting Roma, 18 Marzo 2003 Aziende

Dettagli

È italiano quasi un terzo del lusso mondiale

È italiano quasi un terzo del lusso mondiale Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Michela Migliora Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: mimigliora@deloitte.it Dario Esposito Barabino

Dettagli

Iniziativa Gruppo Poste Italiane Agenzia ICE Luigi Sequino

Iniziativa Gruppo Poste Italiane Agenzia ICE Luigi Sequino Iniziativa Gruppo Poste Italiane Agenzia ICE Luigi Sequino Responsabile Attività e-commerce. Italydock.com è il nuovo marketplace e-commerce per le micro piccole e medie imprese italiane che vogliono vendere

Dettagli

Analizzare e gestire CAMBIAMENTO. tramite lo strumento e la metodologia

Analizzare e gestire CAMBIAMENTO. tramite lo strumento e la metodologia Analizzare e gestire il CAMBIAMENTO tramite lo strumento e la metodologia LA GESTIONE DEL CAMBIAMENTO Le aziende sono sempre più di frequente poste di fronte al cambiamento. Oggi ai manager si richiede

Dettagli

Soul Fashion srl Company Profile

Soul Fashion srl Company Profile Soul Fashion srl Company Profile azienda Soul Fashion srlè un azienda giovane e fortemente motivata, focalizzata nel realizzare una linea di abbigliamento incentrata su forme, colori, tessuti e dettagli

Dettagli