Offerta formativa 2010/11 Corso di laurea Ingegneria Informatica. (curriculum Parallelo all Attività Professionale)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Offerta formativa 2010/11 Corso di laurea Ingegneria Informatica. (curriculum Parallelo all Attività Professionale)"

Transcript

1 Offerta formativa 2010/11 Corso di laurea Ingegneria Informatica (curriculum Parallelo all Attività Professionale) Dipartimento Tecnologie Innovative, Ingegneria Elettronica (2010/2011), v 1.0,

2 Elenco dei moduli in offerta formativa Ingegneria Informatica (curriculum Parallelo all Attività Professionale) Codice Titolo M00001P M00002P M00003P M01005P M01016P M01017P M01018P M01019P M01029P M01030P M02006P M02008P M02010P M02011P M02012P Progetto semestrale Progetto di diploma Progetto semestrale Analisi e algebra lineare Matematica numerica Fisica e modellistica Probabilità e statistica Matematica di base e analisi Algoritmi numerici Algebra lineare, matematica discreta e logica Algoritmi e strutture dati Programmazione a aventi, parallela e concorrente Sistemi operativi Ingegneria del software Grafica computerizzata M02014P Architetture e sistemi software di rete 2 M02015P Basi e sistemi di gestione di dati M02016P Ambienti operativi M02017P Qualità del software M02018P Fondamenti di sicurezza delle reti e dei sistemi M02019P Applicazioni delle reti telematiche M02020P M02025P M02027P System Management Fondamenti di telematica Sviluppo software M02028P Architetture e sistemi software di rete 1 M02030P Basi di dati e ambienti operativi M02032P Fondamenti di informatica M03010P Tecnica digitale e architetture di calcolo M07001P M08001P M08002P M09030P Economia aziendale Programmazione orientata agli oggetti Algoritmi e ottimizzazione Gestione progetto 2

3 M P Progetto semestrale - Responsabile del modulo: Delegato al corso di laurea - Semestre: Settimo - Crediti ECTS: 6 Corso No. Lezioni Progetto Lavoro autonomo Progetto semestrale C P 3 TOTALE Imparare ad affrontare e risolvere problemi di competenza dell'ingegnere nell ambito di un progetto strutturato - Applicare le conoscenze professionali e le tecniche di progettazione - Esercitare le tecniche di documentazione e di presentazione - Aver acquisito un numero minimo di 90 crediti nei moduli riconosciuti per il corso di laurea (Criterio e Peso) Svolgimento fasi di progetto Comprensione dei compiti, pianificazione 1 Analisi dei requisiti e definizione delle specifiche (funzioni, prestazioni, vincoli) 1 Design, definizione modalità realizzative 2 Realizzazione 2 Integrazione, test e validazione 2 Metodo di lavoro Creatività, iniziativa, autonomia esecutiva 1 Ricerca, analisi, valutazione e scelta solutioni 1 Sistematicità, ordine 1 Comunicazione nel gruppo / con i relatori 1 Risultati Coincidenza prodotto con il quaderno dei compiti 2 Presentazione orale Struttura, chiarezza, essenzialità 2 Documentazione scritta Struttura del documento 1 Completezza e esattezza del contenuto 1 Espressione e stile 1 Riassunto (abstract) 1 Progetto semestrale C P - Attività pratica di progettazione, sviluppo, documentazione e presentazione 3

4 M P Progetto di diploma - Responsabile del modulo: Delegato al corso di laurea - Semestre: Ottavo - Crediti ECTS: 14 Corso No. Progetto Esercitazioni Lavoro autonomo Progetto di diploma C00002P TOTALE Esercitare lo sviluppo e la realizzazione di un progetto di competenza dell ingegnere. - Esercitare le attività di documentazione e di esposizione inerenti a un progetto. Osservazioni - L accento principale viene posto sul metodo con cui si affronta un progetto nelle sue fasi caratteristiche. - I temi affrontati fanno riferimento in generale alle opzioni scelte Aver acquisito un numero minimo di 130 crediti nei moduli validi per i corsi di laurea (Criterio/Peso) Svolgimento fasi di progetto Comprensione dei compiti, pianificazione 1 Analisi prerequisiti, definizione delle funzioni, delle prestazioni e dei vincoli 1 Design, definizione modalità realizzative 2 Realizzazione 2 Integrazione, test e validazione 2 Metodo di lavoro Creatività, iniziativa, autonomia esecutiva 1 Ricerca, analisi, valutazione e scelta soluzioni 1 Sistematicità, ordine 1 Comunicazione nel gruppo / con i relatori 1 Risultati Coincidenza prodotto con il quaderno dei compiti 2 Presentazione orale Struttura, chiarezza, essenzialità 2 Documentazione scritta Struttura del documento 1 Completezza e esattezza del contenuto 1 Espressione e stile 1 Riassunto (abstract) 1 Progetto di diploma C00002P.01 Contenuti dei corsi - Attività pratica di progettazione assistita 4

5 M P Progetto semestrale - Responsabile del modulo: Delegato al corso di laurea - Semestre: Ottavo - Crediti ECTS: 6 Corso No. Lezioni Progetto Lavoro autonomo Progetto semestrale C P 3 TOTALE Imparare ad affrontare e risolvere problemi di competenza dell'ingegnere nell ambito di un progetto strutturato - Applicare le conoscenze professionali e le tecniche di progettazione - Esercitare le tecniche di documentazione e di presentazione - Aver acquisito un numero minimo di 120 crediti nei moduli riconosciuti per il corso di laurea (Criterio e Peso) Svolgimento fasi di progetto Comprensione dei compiti, pianificazione 1 Analisi dei requisiti e definizione delle specifiche (funzioni, prestazioni, vincoli) 1 Design, definizione modalità realizzative 2 Realizzazione 2 Integrazione, test e validazione 2 Metodo di lavoro Creatività, iniziativa, autonomia esecutiva 1 Ricerca, analisi, valutazione e scelta solutioni 1 Sistematicità, ordine 1 Comunicazione nel gruppo / con i relatori 1 Risultati Coincidenza prodotto con il quaderno dei compiti 2 Presentazione orale Struttura, chiarezza, essenzialità 2 Documentazione scritta Struttura del documento 1 Completezza e esattezza del contenuto 1 Espressione e stile 1 Riassunto (abstract) 1 Progetto semestrale C P - Attività pratica di progettazione, sviluppo, documentazione e presentazione 5

6 M P Analisi e algebra lineare - Responsabile del modulo: Andrea Graf - Semestre: Terzo - Crediti ECTS: 5 Corso No. Lezioni ed esercitazioni integrate Lavoro autonomo Analisi 2 C P 2 Algebra lineare 2 C P 2 TOTALE Prerequisiti per la formazione Raggiungimento dei crediti ECTS minimi, come specificato nelle direttive DTI. Valutazione del modulo - Almeno 2 verifiche scritte in itinere in algebra lineare - Una verifica in itinere in analisi - Esame scritto in analisi Analisi 2 C P Algebra lineare 2 C P Obiettivi del corso - Conoscere gli strumenti e i metodi del calcolo differenziale per poi poterli applicare alla modellazione di sistemi - Applicazioni degli integrali - Equazioni differenziali - Funzioni di più variabili Organizzazione - Lezioni interattive - Esercitazioni in classe - Lavoro autonomo Obiettivi del corso - Saper lavorare con matrici, comprendendone il significato nelle applicazioni tecniche - Conoscere autovalori, autovettori e relative applicazioni - Conoscere la descrizione geometrica dello spazio mediante coordinate omogenee, come utilizzate nella grafica computerizzata - Autovalori e autovettori - Norme - Sistemi di equazioni differenziali - Coordinate omogenee Organizzazione - Lezioni interattive - Esercitazioni in classe - Lavoro autonomo 6

7 M P Matematica numerica - Responsabile del modulo: Andrea Graf - Semestre:Terzo - Crediti ECTS: 6 Corso No. Lezioni Esercitazioni Lavoro autonomo Matematica numerica C P 2 2 TOTALE Apprendere i fondamenti delle moderne tecniche di calcolo numerico - Imparare a programmare algoritmi numerici di complessità crescente - Apprendere l uso di strumenti di calcolo numerico Prerequisiti per la formazione Specificati nelle direttive DTI per l attribuzione dei crediti ECTS - Due test - Esame scritto Matematica numerica C P - Rappresentazioni dei numeri nei calcolatori - Operazioni aritmetiche - Metodi di soluzione delle equazioni non lineari - Metodi di risoluzione dei sistemi lineari - Metodi di interpolazione - Metodi di integrazione - Esercitazioni mediante applicativi per il calcolo numerico di scrittura di algoritmi numerici 7

8 M P Fisica e modellistica - Responsabile del modulo: Andrea Graf - Semestre:Quarto - Crediti ECTS: 6 Corso No. Lezioni Esercitazioni Lavoro autonomo Fisica e modellistica C P 4 TOTALE Conoscere i fenomeni fisici fondamentali e le loro applicazioni tecniche più importanti - Comprendere i metodi di descrizione matematica della realtà - Approfondire il metodo sperimentale esercitando l osservazione, la misura, la descrizione matematica e la simulazione di fenomeni fisici Prerequisiti per la formazione nessuno - Due test - Valutazione delle esercitazioni svolte - Esame orale Matematica numerica C P - Cinematica - Principi della dinamica - Lavoro ed energia - Quantità di moto - Gravitazione ed elettrostatica - Elettromagnetismo - Teoria delle onde integrate 8

9 M P Probabilità e statistica - Responsabile del modulo: Andrea Graf - Semestre:Sesto - Crediti ECTS: 4 Corso No. Lezioni Esercitazioni Lavoro autonomo Probabilità e statistica C P 2 TOTALE Studiare i fondamenti di probabilità e statistica necessari per comprendere alcune loro applicazioni Prerequisiti per la formazione nessuno - Un test - Esame scritto Probabilità e e statistica C P - Ripetizione teoria insiemi e calcolo combinatorio - Eventi, spazio campionario, probabilità - Probabilità condizionata - Statistica descrittiva: indici di posizione e misure di dispersione - Correlazione - Distribuzioni di probabilità - Applicazioni pratiche integrate 9

10 M P Matematica di base e analisi - Responsabile del modulo: Andrea Graf - Semestre: Primo e secondo - Crediti ECTS: 9 Corso No. Lezioni ed esercitazioni integrate 1 sem 2 sem Lavoro autonomo Matematica di base C P 4 1 Analisi 1 C P 2 TOTALE Conoscenze corrispondenti ai requisiti di sufficienza in matematica previsti per la maturità professionale tecnica - Tre test scritti in "Matematica di base" - Tre test scritti in "Analisi 1" Matematica di base C P Analisi 1 C P Obiettivi del corso - Sviluppare la capacità d esposizione scritta ed orale di concetti matematici - Apprendere il corretto impiego di strumenti informatici di calcolo algebrico e numerico Contenuti dei corsi - Proprietà dei numeri reali - Funzioni reali - Richiami di trigonometria - Calcolo con i numeri complessi - Successioni e serie - Curve piane Organizzazione - Conoscere ed essere in grado di applicare i principali concetti del calcolo e in particolare del calcolo infinitesimale - Sviluppare le capacità di rappresentare e risolvere problemi ingegneristici tramite il ragionamento logico e l astrazione - Limiti di funzioni - Calcolo differenziale e applicazioni - Calcolo integrale - Polinomio di Taylor Organizzazione 10

11 11

12 M P Algoritmi numerici - Responsabile del modulo: Andrea Graf - Semestre: Primo e secondo - Crediti ECTS: 6 Corso No. Lezioni 1 sem 2 sem Lavoro autonomo Algoritmi numerici C P 2 2 TOTALE Conoscenze corrispondenti ai requisiti di sufficienza in matematica previsti per la maturità professionale tecnica - Quattro test scritti Algoritmi numerici C P Obiettivi del corso - Conoscere i fondamenti delle moderne tecniche di calcolo numerico - Conoscere i principali metodi del calcolo numerico ed essere in grado di applicarli a problemi ingegneristici - Apprendere il corretto impiego di strumenti di calcolo numerico - Esercitare la scrittura e il test di algoritmi numerici - Rappresentazioni dei numeri interi e reali nei calcolatori - Operazioni aritmetiche - Metodi di soluzione delle equazioni non lineari - Metodi di risoluzione dei sistemi lineari - Metodi di interpolazione - Metodi di integrazione Organizzazione - Lezioni interattive - Esercitazioni - Lavoro individuale 12

13 M P Algebra lineare, matematica discreta e logica - Responsabile del modulo: Andrea Graf - Semestre: Primo e secondo - Crediti ECTS: 9 Corso No. Lezioni 1 sem 2 sem Esercitazioni 1 sem 2 sem Lavoro autonomo Algebra lineare 1 C P Matematica discreta e logica C P 1 1 TOTALE Conoscenze corrispondenti ai requisiti di sufficienza in matematica previsti per la maturità professionale tecnica - Tre test scritti in Matematica discreta - Quattro test scritti in Algebra lineare Algebra lineare 1 C P Matematica discreta e logica C P Obiettivi del corso - Conoscere ed essere in grado di applicare i principali concetti calcolo vettoriale e matriciale - Essere in grado di rappresentare e risolvere problemi geometrici tramite concetti algebrici - Essere in grado di applicare gli strumenti appresi nella risoluzione di semplici problemi ingegneristici Contenuti dei corsi - Calcolo vettoriale - Approfondimenti di trigonometria - Prodotto scalare, vettoriale e misto - Geometria analitica - Matrici - Applicazioni lineari e trasformazioni geometriche - Determinanti. Obiettivi del corso - Conoscere ed essere in grado di applicare i principali concetti di logica, teoria dei grafi e teoria dei numeri. - Conoscere alcuni cifrari. - Sviluppare il pensiero scientifico tramite la logica e l astrazione Contenuti dei corsi - Insiemi e relazioni - Algebra di Boole - Calcolo combinatorio - Teoria dei grafi e algoritmi - Aritmetica delle congruenze - Basi di crittografia 13

14 M P Algoritmi e strutture dati - Responsabile del modulo: Carlo Spinedi - Semestre: Terzo - Crediti ECTS: 6 Corso No. Lezioni Esercitazioni Lavoro autonomo Algoritmi e strutture dati C P 2 1 TOTALE Prerequisiti per la formazione Raggiungimento dei crediti ECTS minimi, come specificato nelle direttive DTI. Valutazione del modulo - Verifiche scritte in itinere - Valutazione delle esercitazioni - Esame orale Algoritmi e strutture dati C P Obiettivi del corso - Capire gli algoritmi classici e le strutture dati associate usati nei diversi campi dell'informatica - Analizzare ed elaborare algoritmi di complessità crescente - Esaminare e valutare algoritmi in base a diversi criteri - Programmare e verificare algoritmi - Algoritmi di ordinamento e di ricerca - Algoritmi con strutture dati dinamiche: liste e alberi - Algoritmi di compressione - Spline non interpolanti - Metodi di risoluzione numerica per le equazioni differenziali ordinarie - Programmazione e verifica di algoritmi Organizzazione - Lezioni interattive - Esercitazioni in classe - Lavoro autonomo 14

15 M P Programmazione a eventi parallela e concorrente - Responsabile del modulo: Sandro Pedrazzini - Semestre: Quarto - Crediti ECTS: 6 Corso No. Lezioni Esercitazioni Lavoro autonomo Programmazione a eventi, parallela e concorrente C P 3 1 TOTALE Capire i principi su cui si basa la programmazione a eventi, parallela e concorrente - Conoscere le possibilità offerte dai sistemi operativi di applicare le tecniche di programmazione a eventi, parallela e concorrente - Applicare i concetti durante lo sviluppo di programmi applicativi Specificati nelle direttive DTI per l attribuzione dei crediti ECTS Frequenza in parallelo o prima del modulo - Sviluppo software (M02027P) - Algoritmi e strutture dati (M02006P) - Un test scritto - Valutazione delle esercitazioni svolte - Esame orale Programmazione a eventi, parallela e concorrente C P - Concetti di programmazione a eventi sincrona e asincrona, parallela e concorrente - Programmazione a eventi sincrona applicata alle GUI (graphics user interface): ambienti a finestre e oggetti grafici - Programmazione a eventi asincrona - Programmazione parallela e concorrente con thread - Sviluppo di un programma a eventi 15

16 M P Sistemi operativi - Responsabile del modulo: Renato Pamini - Semestre: Quinto - Crediti ECTS: 4 Corso No. Lezioni con esercitazioni integrate 5 sem 6 sem Lavoro autonomo Sistemi operativi C P 3 TOTALE Conoscere ed esercitare le tecniche di comunicazione fra processi e dispositivi periferici in un sistema operativo - Conoscere ed esercitare le tecniche di controllo, di sincronizzazione e di comunicazione per i processi all interno di un sistema operativo - Conoscere alcune tecniche di comunicazione fra sistemi connessi in rete - Capire la struttura e il funzionamento di alcune componenti del sistema operativo - Approfondire l architettura e i principi di funzionamento del nocciolo di un sistema operativo fra i più diffusi Prerequisiti per la formazione Valutazione superiore o uguale FX nel modulo - Ambienti operativi (M02016P) - Programmazione a eventi e concorrente (M02008P) - Fondamenti di telematica (M6008P o M02025P) - Un test scritto - Valutazione delle esercitazioni svolte - Esame orale Sistemi operativi C P - Programmazione di sistema: tecniche di input/output e di gestione dei processi - Comunicazione fra sistemi: socket e remote procedure call - File system: struttura interna e confronti - Architettura di un sistema operativo e funzionamento di un kernel 16

17 M P Ingegneria del software - Responsabile del modulo: Sandro Pedrazzini - Semestre: Quinto - Crediti ECTS: 4 Corso No. Lezioni con esercitazioni integrate 5 sem 6 sem Lavoro autonomo Ingegneria del software C P 3 TOTALE Sviluppare la capacità di pianificazione e di analisi strutturata e a oggetti - Imparare ad affrontare progetti di complessità crescente con particolare attenzione alla loro gestione in team Prerequisiti per la formazione Valutazione superiore o uguale FX nel modulo - Sviluppo software (M02027P) - Un test scritto - Valutazione delle esercitazioni svolte - Esame orale Ingegneria del software C P - Lo sviluppo del software: linguaggio di specifica e specifiche algebriche - Pianificazione di progetti software - Tecniche di test, collaudo e controllo - Gestione della produzione del software - Strumenti e ambienti di sviluppo - Il progetto (moduli, infomation hiding, notazioni trattamento dei malfunzionamenti, tecniche top-down e bottom-up) 17

18 M P Grafica computerizzata - Responsabile del modulo: Carlo Spinedi - Semestre: Sesto - Crediti ECTS: 4 Corso No. Lezioni Esercitazioni Lavoro autonomo Grafica computerizzata C P 3 1 TOTALE Capire i principi su cui si basano le rappresentazioni grafiche a due e a tre dimensioni - Apprendere un linguaggio specifico per la grafica computerizzata - Conoscere le principali tecniche di rappresentazione e di riproduzione dei colori nell informatica - Conoscere le principali tecniche di memorizzazione delle informazioni grafiche - Applicare le conoscerenze acquisite sviluppando programmi Prerequisiti per la formazione Valutazione superiore o uguale FX nei moduli - Analisi e Algebra lineare 2 (M01005P) - Algoritmi e strutture dati (M02006P) - Sviluppo software (M02027P) - Un test scritto - Valutazione delle esercitazioni svolte - Esame orale Grafica computerizzata C P - Trasformazioni geometriche e prospettiche - Studio di un linguaggio per la programmazione grafica - Spazi colorimetrici e riproduzione dei colori - Formati grafici 18

19 M P Architetture e sistemi software di rete 2 - Responsabile del modulo: Roberto Mastropietro - Semestre: Ottavo - Tipo di modulo: Opzionale - Crediti ECTS: 6 Corso No. Lezioni Esercitazioni Lavoro autonomo Tecnologie e gestione di comunicazione sicura C P 1 1 Architetture avanzate e ambienti eterogenei C P 1 1 Applicazioni distribuite C P 1 1 Interfacce utenti C P 1 1 TOTALE Conoscere le principali tecniche necessarie per garantire una comunicazione sicura - Imparare ad operare con le tecniche di comunicazione sicura - Conoscere le tecnologie hardware e software disponibili per costruire infrastrutture complesse per i sistemi informativi - Conoscere e comprendere le problematiche inerenti all'integrazione e la gestione di ambienti eterogenei - Imparare ad analizzare ambienti complessi e ad utilizzare le tecnologie opportune per progettare soluzioni efficaci - Conoscere i principi su cui si basa la programmazione a oggetti distribuiti - Apprendere le tecnologie attuali per la progettazione e la realizzazione di applicazioni in rete - Esercitare tecniche di programmazione per applicazioni distribuite - Capire i principi generali che caratterizzano l interazione degli utenti attraverso le interfacce grafiche - Conoscere metodi e tecniche per progettare interfacce utenti caratterizzati da buona usabilità e realizzare esempi pratici Prerequisiti per la formazione Frequenza in parallelo o prima del modulo - Architetture e sistemi software di rete 1 (M02028P) - Un test scritto in ognuno dei quattro corsi - Valutazione dell attività di laboratorio - Esame orale Tecnologie e gestione di comunicazione sicura C P Architetture avanzate e ambienti eterogenei C P - I sistemi e i protocolli di autenticazione - Single Sign On - Sistemi e applicazioni multi-server con autenticazione centralizzata - Identity Management - Architetture avanzate di storage: SAN, NAS, IP storage - Architetture per high-availability: clustering e disaster recovery - Condivisione di risorse tra sistemi eterogenei: file sharing, single signon - Frameworks per la gestione integrata di ambienti eterogenei - Sistemi di messaging per sistemi informativi distribuiti Applicazioni distribuite C P Interfacce utenti C P - Sistemi distribuiti - Architetture SOA - Web-Services, SOAP, WSDL e altri standard - Cenni su Sistemi Multi Agenti - Sviluppo di un applicazione distribuita - Fondamenti delle interfacce grafiche interattive - Relazioni tra interfaccia utente e usabilità dei sistemi - Metodologie e strumenti per il disegno delle interfacce utente - Le componenti di una interfaccia interattiva grafica (semantica) - Strumenti per la realizzazione di una interfaccia utente 19

20 M P Basi e sistemi di gestione di dati - Responsabile del modulo: Roberto Mastropietro - Semestre: Terzo, quarto - Crediti ECTS: 6 Corso No. Lezioni con esercitazioni integrate 3 sem 4 sem Lavoro autonomo Basi di dati C P 2 Sistemi di gestione di dati C P 2 TOTALE Capire i metodi di progettazione di una base di dati - Esercitare lo sviluppo di basi di dati di complessità crescente - Conoscere e esercitare le tecniche di amministrazione e di ottimizzazione delle banche dati Specificati nelle direttive DTI per l attribuzione dei crediti ECTS - Un test in Basi di dati - Un test in Sistemi di gestione di dati - Valutazione delle esercitazioni svolte - Esame scritto Basi di dati C P Sistemi di gestione di dati C P - Progettazione di una base di dati - progettazione concettuale: modello entità-relazione - progettazione logica: modello relazionale e normalizzazione - progettazione fisica - Vincoli di integrità - Il linguaggio SQL - definizione dei dati (DDL) - interrogazioni e manipolazioni dei dati (DML) - Indici integrate - Architettura di un DBMS (Database Management System): componenti e funzionalità interne - Progettazione fisica avanzata - Indici e query processing - Transazioni, concorrenza e consistenza - Sicurezza in un DBMS - Sistemi distribuiti e paralleli - Accesso a un database: embedded SQL, ODBC integrate 20

21 M P Ambienti operativi - Responsabile del modulo: Roberto Mastropietro - Semestre: Terzo - Crediti ECTS: 3 Corso No. Lezioni con esercitazioni integrate Lavoro autonomo Ambienti operativi C P 2 TOTALE Esercitare l uso di sistemi e di ambienti operativi Valutazione superiore o uguale FX nel modulo - Fondamenti di informatica 2 (M02004P). - Un test scritto - Valutazione delle esercitazioni svolte - Esame scritto Ambienti operativi C P - Introduzione ai linguaggi di scripting (Perl): tipi di variabili, strutture di controllo, subroutines, espressioni regolari - Studio di strumenti inerenti allo sviluppo e al test di programmi in ambiente UNIX: make, debuggers, profilers, cvs, librerie statiche e condivise - Introduzione all uso di UNIX e all ambiente Posix: introduzione all architettura UNIX, tipi di file, link, permissions, file system, comandi principali, shell, variabili d ambiente, shellscripts - Programmazione di sistema: I/O da file 21

22 M P Qualità del Software - Responsabile del modulo: Sandro Pedrazzini - Semestre: sesto - Crediti ECTS: 4 Corso No. Lezioni con esercitazioni integrate Lavoro autonomo Qualità del Software C P 2 TOTALE Approfondire i concetti di qualità del software introdotti nel modulo Ingegneria del Software - Saper riconoscere e sviluppare fattori relativi alla qualità della progettazione, dello sviluppo e dei test - Esercitare con studi di caso appropriati i concetti affinando le caratteristiche di qualità del prodotto software Valutazione superiore o uguale FX nel modulo - Ingegneria del Software (M02011P) - Valutazione delle progetti svolti, della presentazione e delle osservazioni critiche - Esame orale Laboratorio di Qualità del software C P - Ripresa e approfondimenti dei criteri di qualità del software: - Parametri di qualità esterni: correttezza, affidabilità, robustezza, efficienza, usabilità, scalabilità, fault tolerance - Parametri di qualità interni: verificabilità, manutenibilità, riparabilità, evolvibilità, riusabilità, portabilità - Progettazione e sviluppo di applicazioni software tenendo conto dei criteri di qualità - Valutazione critica della qualità raggiunta - Esercitazioni di laboratorio guidate dal docente - Discussione dei progetti svolti dai gruppi di partecipanti assieme a tutta la classe 22

23 M P Fondamenti di sicurezza delle reti e dei sistemi - Responsabile del modulo: Angelo Consoli - Semestre: Quinto - Crediti ECTS: 4 Corso No. Lezioni con esercitazioni integrate Lavoro autonomo Sicurezza delle reti telematiche C P 1.5 Sicurezza dei sistemi operativi C P 0.5 TOTALE Capire i fondamenti su cui si basano le tecniche di comunicazione sicura - Conoscere i principi su cui si basa la sicurezza dei sistemi Valutazione superiore o uguale FX nel modulo - Fondamenti di telematica (M06008P oppure M02025P). - Ambienti operativi (M02016P) Frequenza in parallelo o prima dei moduli - Sistemi operativi (M02010P). : - Un test scritto - Esame orale Sicurezza delle reti telematiche C P Sicurezza dei sistemi operativi C P - Concetti di base: chiavi pubbliche e private, firma digitale, integrità del messaggio, autenticazione, certificati - Base di crittografia: crittosistemi simmetrici e asimmetrici - Protocolli di comunicazione sicura: IPSEC - Gli standard più diffusi integrate - Principi di sicurezza dei sistemi operativi - Permessi di accesso ai sistemi e agli oggetti contenuti integrate 23

24 M P Applicazioni delle reti telematiche - Responsabile del modulo: Renato Pamini - Semestre: Sesto - Crediti ECTS: 6 Corso No. Lezioni Laboratorio Lavoro autonomo Applicazioni delle reti telematiche C P 2 4 TOTALE Studiare i principali protocolli applicativi - Studiare i servizi di rete più diffusi e la loro interazione con i sistemi - Conoscere i principi su cui si basano le reti telefoniche - Imparare a progettare applicazioni di rete - Esercitare le conoscenze acquisite in laboratorio Valutazione superiore o uguale FX nel modulo - Fondamenti di telematica (M06008P oppure M02025P). - Ambienti operativi (M02016P) Frequenza in parallelo o prima dei moduli - Sistemi operativi (M02010P). - Fondamenti di sicurezza delle reti e dei sistemi (M02018P) : - Un test scritto - Valutazione delle esercitazioni di laboratorio - Esame orale Applicazioni delle reti telematiche C P - I protocolli applicativi del modello OSI - I servizi di rete più diffusi - Le reti telefoniche e i loro protocolli - La qualità del servizio nelle reti di laboratorio 24

25 M P System Management - Responsabile del modulo: Renato Pamini - Semestre: Settimo e ottavo - Crediti ECTS: 3 Corso No. Lezioni con laboratorio integrato 7 sem 8 sem Lavoro autonomo System Management C P 2 2 TOTALE Conoscere i principali servizi utilizzati dai sistemi operativi - Imparare a configurare e ad integrare fra di loro sistemi che usano i servizi appresi - Studiare le principali tecniche di monitoraggio dei sistemi - Apprendere strategie e metodi per una gestione efficiente e affidabile dei sistemi nel rispetto delle esigenze degli utenti - Imparare ad ottimizzare risorse di sistema - Conoscere le caratteristiche tecniche dei principali sottosistemi per poter operare scelte adeguate nelle fasi di configurazione di nuovi sistemi - Esercitare le conoscenze acquisite in laboratorio Prerequisiti per la formazione Valutazione superiore o uguale FX nei moduli: - Sistemi operativi (M02010P) - Applicazione delle reti telematiche (M02019P) - Un test scritto - Valutazione delle esercitazioni svolte - Esame orale Programmazione strutturata C P - Servizi e configurazioni di sistema - Servizi file - Servizi di stampa - Servizi per l autenticazione - Servizio per la sincronizzazione temporale - Integrazione di sistemi eterogenei - Monitoraggio e Auditing - Disponibilità e affidabilità dei sistemi - Procedure di ripristino - Pianificazione delle procedure di upgrade - Gestione ottimizzata di sistemi - Caratteristiche tecniche di sottosistemi e componenti di laboratorio 25

26 M P Fondamenti di telematica - Responsabile del modulo: Angelo Consoli - Semestre: Quarto - Crediti ECTS: 3 Corso No. Lezioni Esercitazioni Lavoro autonomo Fondamenti di telematica C P 2 TOTALE Capire i principi su cui si basano le reti telematiche - Analizzare problemi tipici inerenti alla realizzazione e al funzionamento di reti telematiche nessuno : - Un test scritto - Esame orale Fondamenti di telematica C P - Il modello di riferimento OSI (funzioni, servizi e protocolli) - l livello fisico (mezzi di trasmissione, cablaggio, modulazioni, detezione e correzione errori, standard) - Il livello di data link (servizi e protocolli, standard per LAN e WAN) - Il livello di rete (protocolli, caratteristiche del protocollo IP) - Il livello di trasporto (protocolli e servizi) - ISDN (caratteristiche funzionali, particolarità nazionali) - Studi di caso di laboratorio 26

27 M P Sviluppo software - Responsabile del modulo: Sandro Pedrazzini - Semestre: Terzo, quarto - Crediti ECTS: 7 Corso No. Lezioni con esercitazioni integrate 3 sem 4 sem Lavoro autonomo Programmazione e linguaggi C P 2 Programmazione orientata agli oggetti C P 2 Progettazione del software C P 2 TOTALE Capire le tecniche di programmazione basate sui paradigmi classici - Conoscere i più importanti paradigmi di programmazione relativi alla programmazione "in grande": modularità, astrazione sui dati e programmazione a oggetti - Sviluppare programmi in C - Sviluppare programmi mediante un linguaggio di programmazione orientato agli oggetti - Sviluppare la capacità di pianificazione e di analisi strutturata e a oggetti - Imparare ad affrontare progetti di complessità crescente con particolare attenzione alla loro gestione in team Specificati nelle direttive DTI per l attribuzione dei crediti ECTS - Un test in Programmazione e linguaggi - Un test in Programmazione orientata agli oggetti - Un test in Progettazione del software - Valutazione delle esercitazioni svolte - Esame orale Programmazione e linguaggi - Introduzione al linguaggio C - Confronti con il linguaggio Ada - Utilizzo delle librerie - Utilizzo avanzato dei puntatori - Modularizzazione e astrazione dei dati - Strutture di dati complesse C P Programmazione orientata agli oggetti C P - Dalla modularizzazione alla programmazione a oggetti - Il linguaggio Java - Utilizzo delle classi di biblioteca - Gestione degli eventi in Java - Elementi di interfaccia grafica integrate integrate Progettazione del software C P - Definizione di software e progetto software - Cicli di vita del software - Unified Modeling Language - Casi di Uso - Diagrammi delle Classi - Diagrammi di Collaborazione - Diagrammi di Stato e di Attività - Descrizione dell architettura - Descrizione dell implementazione - Studi di caso integrate 27

28 M P Architetture e sistemi software di rete 1 - Responsabile del modulo: Roberto Mastropietro - Semestre: Settimo - Tipo di modulo: Opzionale - Crediti ECTS: 8 Corso No. Lezioni Esercitazioni Lavoro autonomo Architetture orientate al Web C P 2 1 Sistemi informativi C P Gestione avanzata dei dati C P TOTALE Capire i fondamenti su cui si basano le tecniche di comunicazione sicura - Conoscere i principi su cui si basa la sicurezza dei sistemi - Capire le architetture di sistemi distribuiti nel Web - Capire i principi su cui si basano i sistemi distribuiti - Progettare e a realizzare applicazioni in rete - Acquisire conoscenze, concetti, tecniche relative a metodi, strumenti, tecnologie ed architetture relative ai sistemi informativi - Apprendere a eseguire l analisi e la progettazione di un sistema informativo - Acquisire conoscenze, concetti, tecniche relative a metodi, strumenti, tecnologie ed architetture per la gestione avanzata dei dati - Apprendere ad eseguire l analisi e la progettazione di soluzioni avanzate per la gestione dei dati Prerequisiti per la formazione Valutazione superiore o uguale FX nei moduli - Fondamenti di telematica (M06008P o M02025P) - Fondamenti di sicurezza delle reti e dei sistemi (M02018P) - Applicazioni delle reti telematiche (M02019P) - Sviluppo software (M02027P) - Programmazione a eventi, parallela e concorrente (M02008P) - Un test scritto in ognuno dei tre corsi - Valutazione dell attività di laboratorio - Esame orale Architetture orientate al Web C P Sistemi informativi C P - Architetture WEB e Application Server - Architetture a più livelli (2-tier, 3-tier ed n-tier) - Linguaggi standard per il WEB: HTML, XHTML, CSS - Tecnologie XML - Introduzione ai sistemi informativi: tipologie, processi, architetture - Metodologie di analisi: analisi di aree applicative, analisi dei dati, analisi dei processi, analisi costi e benefici - Architettura di un sistema informativo - Ingegneria dei processi aziendali e sistemi informativi Webbased Gestione avanzata dei dati C P - Progettazione e realizzazione di Data Warehouse - Database a oggetti - Database object-relational 28

29 M P Basi di dati e ambienti operativi - Responsabile del modulo: Roberto Mastropietro - Semestre: Primo e secondo - Crediti ECTS: 7 Corso No. Lezioni ed esercitazioni integrate Lavoro autonomo Basi di dati C02007P 2 Ambienti operativi C02040P 2 TOTALE Nessuno - Due test scritti in "Basi di dati" - Due test scritti in "Ambienti operativi" - Valutazione delle esercitazioni svolte Basi di dati C02007P Ambienti operativi C02040P Obiettivi del corso - Capire i metodi di progettazione di una base di dati - Esercitare lo sviluppo di basi di dati di complessità crescente - Imparare ad interagire con una base dati - Progettazione di una base di dati - progettazione concettuale: modello entità-relazione - progettazione logica: modello relazionale e normalizzazione - progettazione fisica - Vincoli di integrità - Il linguaggio SQL - definizione dei dati (DDL) - interrogazioni e manipolazioni dei dati (DML) Organizzazione - Lezioni interattive - Esercitazioni Obiettivi del corso - Esercitare l uso di sistemi e di ambienti operativi - Conoscere alcuni strumenti di lavoro legati agli ambienti operativi - Introduzione generale: architettura e componenti di un computer - Introduzione ai sistemi operativi: storia e tipologie di sistemi operativi gestione dei processi gestione della memoria principale e di massa sicurezza interfaccia utente - Introduzione ai sistemi Windows e Unix: utenti, file systems, e permissions, processi, comandi principali, la shell interfacce utenti e interazione a distanza - Strumenti per lo sviluppo a livello di sistema la bash come linguaggio di scripting scripting in Windows espressioni regolari il comando make Organizzazione - Lezioni interattive - Esercitazioni 29

30 30

31 M P Fondamenti di informatica - Responsabile del modulo: Sandro Pedrazzini - Semestre: Primo e secondo - Crediti ECTS: 10 Corso No. Lezioni ed esercitazioni integrate 1 sem 2 sem Lavoro autonomo Fondamenti di informatica C P 3 4 TOTALE Nessuno - Quattro verifiche scritte - Valutazione delle esercitazioni Fondamenti di informatica C P Obiettivi del corso - Conoscere l evoluzione storica dell informatica e delle sue tecnologie - Analizzare un problema e tradurlo in un programma informatico - Conoscere ed esercitare l uso di un linguaggio di programmazione moderno - Sviluppare programmi in diversi ambienti operativi - Conoscere e capire i metodi della programmazione strutturata e modulare - Apprendere le tecniche di test necessarie durante lo sviluppo - Applicare le conoscenze apprese a problemi di complessità crescente - Cenni storici sullo sviluppo dell informatica - Funzioni delle componenti di un elaboratore - Evoluzione dei sistemi operativi e programmi applicativi fondamentali - Metodi d analisi di problemi e progettazione delle soluzioni - Il linguaggio ADA: tipi di dati, costanti e variabili, istruzioni, operatori, esempi di algoritmi, eccezioni, modularità, package, genericità, file esterni, rappresentazioni grafiche - Codifica di algoritmi - Studio dei comandi di base di alcuni sistemi operativi - Sviluppo di programmi con particolare riguardo alla loro portabilità - Tecniche di test e di debugging - Pregi e difetti delle piattaforme informatiche a confronto Organizzazione - Lezioni interattive - Esercitazioni 31

32 M P Tecnica digitale e architetture di calcolo - Responsabile del modulo: Ivan Defilippis - Semestre: Primo e secondo - Crediti ECTS: 6 Corso No. Lezioni ed esercitazioni integrate 1 sem 2 sem Lavoro autonomo Tecnica digitale e architetture di calcolo C P 2 2 TOTALE Nessuno - Due test scritti per ogni semestre - Valutazione delle esercitazioni svolte Osservazioni - Parte della documentazione verrà consegnata in inglese Tecnica digitale e architetture di calcolo C P Obiettivi del corso - Imparare le basi della tecnica digitale delle architetture di calcolo - Conoscere i blocchi funzionali di base di un calcolatore e il loro modo di interagire - Acquisire dimestichezza con un linguaggio di tipo informatico per la descrizione e la simulazione di funzioni circuitali - Applicazione dell algebra di Boole nei sistemi digitali. Formalismi e tecniche specifiche. - Circuiti combinatori e sequenziali: blocchi costitutivi, topologia, tecniche di analisi e sintesi, formalismi di rappresentazione del funzionamento - Codici: concetti e analisi di alcune proprietà - Componenti di memoria e circuiti sequenziali microprogrammati - Componenti logici configurabili: strutture - Il ciclo Fetch-Decode-Execute: il calcolatore - Disegno e simulazione di un microprocessore semplice - Linguaggi formali per la descrizione del funzionamento di circuiti digitali: la concorrenza, la sequenzialità, la sensibilità agli eventi - Analogie e differenze con linguaggi procedurali usuali - Introduzione a VHDL con esercizi - Codifica e simulazione di un microprocessore semplice - Appendice al corso: parametri fisici dei componenti: tempo, energia, lettura di specifiche Organizzazione integrate. - Un microcontrollore industriale reale, presentato in versione ridotta a scopi didattici, viene usato come punto di riferimento per lo studio dei blocchi funzionali della tecnica digitale e per la modellazione e simulazione con VHDL. 32

33 M P Economia aziendale - Responsabile del modulo: Alessandro Cavadini - Semestre: Settimo, Ottavo - Crediti ECTS: 5 Corso No. Lezioni con esercitazioni integrate 7 sem 8 sem Lavoro autonomo Strategia e finanza C P 2.5 Marketing C P Piano aziendale C P 1.5 TOTALE Comprendere il funzionamento di un azienda e l importanza dell imprenditorialità - Comprendere la realtà e l ambiente nel quale l azienda opera - Essere in grado di individuare gli elementi esterni, di diritto e della scienza economica, che influenzano la vita dell azienda - Capire il contenuto e lo sviluppo di una strategia aziendale - Acquisire le basi per capire l importanza della contabilità e per sapere leggere un bilancio - Comprendere i principi di base della finanza aziendale (investimenti e finanziamenti) - Ottenere le informazioni di base sul mercato e sulla concorrenza e comprendere i principi di base del marketing - Imparare gli elementi necessari per poter allestire un piano aziendale e la relativa metodologia nessuno Prerequisito per i crediti: per presentarsi all esame scritto 2 lo studente deve aver ottenuto i tre crediti del modulo di comunicazione - Esame scritto 1 sul corso C07001 alla fine del semestre invernale - Esame scritto 2 sui corsi C07002 e C07003 alla fine del semestre estivo - Valutazione delle esercitazioni svolte (in particolare del business plan) Vedi in proposito le Direttive per gli esami del modulo di economia aziendale distribuite all inizio del corso Strategia e finanza C P Marketing C P L azienda, il mondo che la circonda e la sua strategia - Il sistema impresa, analisi dell ambiente, rapporto impresa- Stato, aspetti giuridici principali (contratti, forma giuridica, brevetti etc.), principi di macro- e di microeconomia - La strategia aziendale: analisi di settore e analisi dell impresa (analisi SWOT), contenuto e sviluppo della strategia aziendale Finanza aziendale - Il finanziamento aziendale: principi, fabbisogno di capitale, finanziamento interno e finanziamento esterno, la borsa valori - La contabilità aziendale e il bilancio: principi di contabilità, lo stato patrimoniale, il conto economico, il rendiconto finanziario e l analisi di bilancio (indicatori finanziari) - L analisi degli investimenti: metodi statici (ROI, payback e break-even) e metodi dinamici (net present value e IRR) su casi pratici e argomenti di attualità Il mercato e il marketing - Introduzione: la mente del consumatore, il processo decisionale e il ruolo del marketing - Visione, missione e strategia: definizione del mercato e creazione di nuove opportunità - Il prodotto: evoluzione e differenziazione, possesso e accesso, creazione della marca, fedeltà e notorietà - Il prezzo: la definizione della proposta di valore, la determinazione del prezzo e il comportamento del consumatore - Il punto vendita: storia dei sistemi distributivi, le nuove formule e i criteri distributivi delle imprese - La promozione: gli strumenti di comunicazione e le teorie della comunicazione pubblicitaria - Analisi di casi aziendali su casi pratici e argomenti di attualità e avvio preparazione del business plan Piano aziendale C P - Il business plan: a cosa serve un business plan, quali sono gli elementi fondamentali, quando è necessario e perché, metodologia per allestirlo. Le misure di sostegno, segnatamente per le start-up - Allestimento di un business plan da parte di gruppi di lavoro su un idea imprenditoriale 33

34 M P Programmazione orientata agli oggetti - Responsabile del modulo: Luca Gambardella - Semestre: Quinto - Crediti ECTS: 4 Corso No. Lezioni con esercitazioni integrate Lavoro autonomo Programmazione orientata agli oggetti 2 C P 4 TOTALE Affrontare concetti e problematiche che si incontrano nello studio dei linguaggi di programmazione e acquisire un approccio sistematico all apprendimento di nuovi linguaggi come strumenti di sviluppo software. - Analizzare differenti paradigmi relativi alla programmazione «in grande» e all ingegneria del software, quali la modularità, l astrazione sui dati, la programmazione a oggetti e la genericità. - Esercitare l uso dei linguaggi più importanti affrontando capitoli scelti relativi all approccio orientato agli oggetti, a framework di classi e ad altri temi Prerequisiti per la formazione Valutazione superiore o uguale FX nel modulo - Sviluppo software (M02027P) - Un test scritto - Valutazione delle esercitazioni svolte - Esame scritto e orale Programmazione orientata agli oggetti 2 C P Contenuti dei corsi - Il linguaggio Java (2. parte): collezioni, Input/ Output, thread, ecc. - Introduzione al linguaggio C++: confronto con i linguaggi C e Java - Ada 95/05: realizzazione del paradigma object-oriented e evoluzione del multitasking - Elementi di teoria della compilazione 34

35 M P Algoritmi avanzati e ottimizzazione - Responsabile del modulo: Luca Maria Gambardella - Semestre: Quinto - Crediti ECTS: 5 Corso No. Lezioni ed esercitazioni integrate Lavoro autonomo Algoritmi avanzati C P 2 Ottimizzazione C P 2 TOTALE Prerequisiti per la formazione - Modulo "Algoritmi e strutture dati" - Modulo "Linguaggi e programmazione 1" Valutazione del modulo - Valutazione delle esercitazioni e dei progetti - Esame Algoritmi avanzati C P Ottimizzazione C P Obiettivi del corso - Conoscere tecniche, metodologie e strumenti per poter progettare, realizzare e valutare algoritmi di complessità crescente - Apprendere le basi fondamentali della modellazione di problemi, della loro trattabilità e dei metodi di soluzione tramite tecniche di ricerca, ottimizzazione combinatoria e intelligenza artificiale - Acquisire competenze per saper affrontare problemi reali sviluppando modelli e metodi anche originali. In particolare si forniscono gli strumenti per progettazione e gestione di sistemi complessi facendo in modo di operare nel modo più efficace ed efficiente in presenza di risorse limitate - Il concetto di algoritmo e teoria della computabilità - Algoritmi di ricerca - Algoritmi di ricerca non informati - Algoritmi di ricerca euristici - Algoritmi di ricerca in ambienti concorrenti - Algoritmi Meta Euristici - Algoritmi che apprendono e data mining - Progetto di ottimizzazione combinatoria con sviluppo di algoritmi e test su casi concreti Obiettivi del corso - Studiare e capire diversi problemi e tecniche di ottimizzazione - Sviluppare modelli matematici basati sulla programmazione lineare per la risoluzione di problemi di ottimizzazione - Studiare i principali algoritmi di base per la risoluzione di problemi di programmazione lineare - Introduzione ai problemi di programmazione lineare (PL) e lineare intera (PLI) - Tecniche di modellizzazione - L'algoritmo del simplesso - Programmazione Lineare Intera - Problemi NP-completi Organizzazione - Lezioni interattive - Esercitazioni in laboratorio - Lavoro autonomo Organizzazione - Lezioni interattive - Esercitazioni in laboratorio - Progetto 35

36 36

37 M P Gestione progetto - Responsabile del modulo: Marzio Albertoni - Semestre: Sesto - Crediti ECTS:3 Corso No. Lezioni Esercitazioni Lavoro autonomo Gestione progetto C P 2 integrate TOTALE Apprendere le basi di conduzione e gestione del progetto - Apprendere i diversi modelli applicabili a progetti ICT - Pianificare il suo lavoro di diploma - Un test scritto - Valutazione dell attività del lavoro autonomo sulla base di esercizi e case studies - Nessuna Osservazioni I concetti teorici vengono esercitati sia su modelli che su casi orientati alla pratica. Gli studenti svilupperanno le loro capacità di analisi, di ricerca di soluzioni, di sviluppo di progetti, sulla base di studio di casi appositamente strutturati che hanno quale riferimento uno scenario realistico, integrato dal punto di vista dei temi ed evolutivo dal punto di vista della complessità. Gestione progetto C P Introduzione ai progetti di sistemi informativi - Caratteristiche generali dei progetti software - Introduzione ai progetti di SI - Azienda e complessità dei progetti ICT - La situazione dei SI di alcune PMI - La soluzione/opportunità: un innovazione IT - Implicazioni dei progetti informatici - Le filiere operative dei progetti informatici - La catena del valore dei progetti informatici - L implementazione dell applicazione software - L implementazione dell architettura - La trasformazione dei processi - Linear Responsibility Chart - Diagramma di Gantt - Tecniche reticolari: PERT - Introduzione alla gestione dei progetti attraverso MS Project e CVS - Esercizi vari Introduzione alla gestione dei progetti di sistemi informativi - Il project management dei progetti di sistemi informativi - Analisi di alcune tipologie di progetti SW - La struttura organizzativa di un progetto informatico - La metodologia standard di conduzione di un progetto informatico - Documentazione del progetto - Metodologie di gestione del progetto - I tools e le metodologie di gestione dei progetti - Work Breakdown Structure - Esempio di WBS per un progetto I.C.T. - La pianificazione del progetto Gestione avanzata dei progetti informatici - Tipologie di conduzione - Dinamiche di gruppo (forming, norming, storming, performing) - I processi comunicativi (ascolto, negoziazione, gestione dei conflitti) - Lavorare in gruppo - Le relazioni interpersonali - La gestione dei conflitti - La creazione di TEAM vincenti - La leadership del gruppo - Piano operativo e definizione delle aree di competenze - Strumenti di lavoro: problem detecting, problem solving, time planning, meeting efficacy - Il multi-project management - Case studies 37

Offerta formativa 2010/11 Corso di laurea Ingegneria Gestionale. (curriculum Parallelo all Attività Professionale)

Offerta formativa 2010/11 Corso di laurea Ingegneria Gestionale. (curriculum Parallelo all Attività Professionale) Offerta formativa 2010/11 Corso di laurea Ingegneria Gestionale (curriculum Parallelo all Attività Professionale) Dipartimento Tecnologie Innovative, Ingegneria Elettronica (2010/2011), v 1.0, 12.2010

Dettagli

Offerta formativa 2011/12

Offerta formativa 2011/12 Offerta formativa 2011/12 Codice Titolo ECTS M00001P Progetto semestrale 6 M00002 Progetto di diploma 14 M00002P Progetto di diploma 14 M00003P Progetto semestrale 6 M00005 Progetto semestrale 4 M00005P

Dettagli

Offerta formativa 2009/2010 Corso di laurea Ingegneria Informatica TP

Offerta formativa 2009/2010 Corso di laurea Ingegneria Informatica TP Offerta formativa 2009/2010 Corso di laurea Ingegneria Informatica TP Dipartimento Tecnologie Innovative, Informatica TP (2009/2010), OFFERTE FORMATIVA, v 0, 10.2009 Elenco dei moduli in offerta formativa

Dettagli

Offerta formativa 2010/11 Corso di laurea Ingegneria Informatica (curriculum a Tempo Pieno)

Offerta formativa 2010/11 Corso di laurea Ingegneria Informatica (curriculum a Tempo Pieno) Offerta formativa 2010/11 Corso di laurea Ingegneria Informatica (curriculum a Tempo Pieno) Dipartimento Tecnologie Innovative, Ingegneria Elettronica (2010/2011), v 1.0, 12.2010 Elenco dei moduli in offerta

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015. LICEO SCIENTIFICO STATALE A. VOLTA Via Juvarra, 14 - Torino

ANNO SCOLASTICO 2014/2015. LICEO SCIENTIFICO STATALE A. VOLTA Via Juvarra, 14 - Torino ANNO SCOLASTICO 2014/2015 LICEO SCIENTIFICO STATALE A. VOLTA Via Juvarra, 14 - Torino Obiettivi minimi Informatica Prime Conoscere il sistema di numerazione binaria e la sua importanza nella codifica delle

Dettagli

BOZZA DEL 06/09/2011

BOZZA DEL 06/09/2011 ARTICOLAZIONE: INFORMATICA Disciplina: COMPLEMENTI DI MATEMATICA (C4) Il docente di Complementi di matematica concorre a far conseguire allo studente, al termine del percorso quinquennale, i seguenti risultati

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO MOSSOTTI

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO MOSSOTTI CLASSE III INDIRIZZO S.I.A. UdA n. 1 Titolo: conoscenze di base Conoscenza delle caratteristiche dell informatica e degli strumenti utilizzati Informatica e sistemi di elaborazione Conoscenza delle caratteristiche

Dettagli

Offerta formativa 2006/2007 Informatica TP 1 e 2 semestre

Offerta formativa 2006/2007 Informatica TP 1 e 2 semestre Offerta formativa 2006/2007 Informatica TP 1 e 2 semestre Modulo M01008 Matematica di base e discreta M01002 Analisi e algebra lineare 1 M01003 Fisica e Matematica numerica 1 M01004 Fisica e matematica

Dettagli

INDIRIZZO Informatica e Telecomunicazioni

INDIRIZZO Informatica e Telecomunicazioni ISTRUZIONE TECNICA INDIRIZZO Informatica e Telecomunicazioni L indirizzo Informatica e Telecomunicazioni ha lo scopo di far acquisire allo studente, al termine del percorso quinquennale, specifiche competenze

Dettagli

Anno Scolastico: 2014/2015. Indirizzo: Sistemi informativi aziendali. Classe quarta AS. Disciplina: Informatica. prof.

Anno Scolastico: 2014/2015. Indirizzo: Sistemi informativi aziendali. Classe quarta AS. Disciplina: Informatica. prof. Anno Scolastico: 2014/2015 Indirizzo: Sistemi informativi aziendali Classe quarta AS Disciplina: Informatica prof. Competenze disciplinari: Secondo biennio 1. Identificare e applicare le metodologie e

Dettagli

Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia Direzione Generale

Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia Direzione Generale Unione Europea Regione Sicilia Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia Direzione Generale ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. MARCONI EDILIZIA ELETTRONICA e

Dettagli

Istituti Tecnici - Settore tecnologico Indirizzo Informatica e telecomunicazioni Articolazione Informatica

Istituti Tecnici - Settore tecnologico Indirizzo Informatica e telecomunicazioni Articolazione Informatica Linee guida Secondo ciclo di istruzione Istituti Tecnici - Settore tecnologico Indirizzo Informatica e telecomunicazioni Quadro orario generale 1 biennio 2 biennio 5 anno 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Sistemi e reti**

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16

PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16 PROGRAMMAZIONE ANUALE DEL DIPARTIMENTO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ISTITUTO TECNICO a.s. 2015-16 SECONDO BIENNIO Disciplina: INFORMATICA La disciplina Informatica concorre a far conseguire allo

Dettagli

1. FINALITA DELLA DISCIPLINA

1. FINALITA DELLA DISCIPLINA Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca LICEO SCIENTIFICO STATALE Donato Bramante Via Trieste, 70-20013 MAGENTA (MI) - MIUR: MIPS25000Q Tel.: +39 02 97290563/4/5 Fax: 02 97220275 Sito:

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo : LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

3 Capitolo primo Informatica e calcolatori

3 Capitolo primo Informatica e calcolatori I n d i c e 3 Capitolo primo Informatica e calcolatori 7 Capitolo secondo La rappresentazione delle informazioni 11 2.1 La codifica dei caratteri 2.1.1 Il codice ASCII, p. 11-2.1.2 Codifiche universali,

Dettagli

COMPETENZE IN ESITO (5 ANNO) ABILITA' CONOSCENZE

COMPETENZE IN ESITO (5 ANNO) ABILITA' CONOSCENZE MAPPA DELLE COMPETENZE a.s. 2014-2015 CODICE ASSE: tecnico-professionale QUINTO ANNO PT1 scegliere dispositivi e strumenti in base alle loro caratteristiche funzionali; Progettare e realizzare applicazioni

Dettagli

PIANO DI LAVORO. a.s. 2014 / 2015

PIANO DI LAVORO. a.s. 2014 / 2015 PIANO DI LAVORO a.s. 2014 / 2015 Materia: INFORMATICA Classe: quinta A Data di presentazione: 7/10/2014 DOCENTI FIRMA Cerri Marta Bergamasco Alessandra Posta elettronica: itisleon@tin.it - Url: www.itdavinci.it

Dettagli

ISIS C.Facchinetti Sede: via Azimonti,5-21053 Castellanza Modulo Gestione Qualità. DISCIPLINA Informatica A.S. 2014-2015 X di dipartimento

ISIS C.Facchinetti Sede: via Azimonti,5-21053 Castellanza Modulo Gestione Qualità. DISCIPLINA Informatica A.S. 2014-2015 X di dipartimento DISCIPLINA Informatica A.S. 2014-2015 X di dipartimento individuale dei docenti LACQUANITI e DE BERNARDI 1) PREREQUISITI per le classi 5^ Inf /Serale Conoscenza di almeno un linguaggio di programmazione

Dettagli

Informatica Documentale

Informatica Documentale Informatica Documentale Ivan Scagnetto (scagnett@dimi.uniud.it) Stanza 3, Nodo Sud Dipartimento di Matematica e Informatica Via delle Scienze, n. 206 33100 Udine Tel. 0432 558451 Ricevimento: giovedì,

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DA RIPORTARE SUL P.O.F. A.S. 2014-2015. Ripasso programmazione ad oggetti. Basi di dati: premesse introduttive

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DA RIPORTARE SUL P.O.F. A.S. 2014-2015. Ripasso programmazione ad oggetti. Basi di dati: premesse introduttive SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DA RIPORTARE SUL P.O.F. A.S. 2014-2015 ASSE DISCIPLINA DOCENTE MATEMATICO INFORMATICA Cattani Barbara monoennio CLASSE: quinta CORSO D SEZIONE LICEO SCIENZE APPLICATE

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO AMBROGIO FUSINIERI VICENZA PROGRAMMAZIONE ATTIVITA' DIDATTICA A.S. 2014-2015 MATERIA: TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO AMBROGIO FUSINIERI VICENZA PROGRAMMAZIONE ATTIVITA' DIDATTICA A.S. 2014-2015 MATERIA: TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE ISTITUTO TECNICO ECONOMICO AMBROGIO FUSINIERI VICENZA Via G. D Annunzio, 15-36100 VICENZA Tel. 0444563544 Fax 0444962574 sito web: www.itcfusinieri.eu E-mail: protocollo@itcfusinieri.it - vitd010003@pec.istruzione.it

Dettagli

Anno Scolastico: 2014-2015. Indirizzo: Sistemi Informativi Aziendali. Classe: quinta. Disciplina: Informatica. prof. Silvia Tondo

Anno Scolastico: 2014-2015. Indirizzo: Sistemi Informativi Aziendali. Classe: quinta. Disciplina: Informatica. prof. Silvia Tondo Anno Scolastico: 2014-2015 Indirizzo: Sistemi Informativi Aziendali Classe: quinta Disciplina: Informatica prof. Silvia Tondo Competenze disciplinari: 1. Utilizzare le reti e gli strumenti informatici

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LO SVILUPPO DEL SOFTWARE

TECNICO SUPERIORE PER LO SVILUPPO DEL SOFTWARE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER LO SVILUPPO DEL SOFTWARE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE

Dettagli

SISTEMI E RETI 4(2) 4(2) 4(2) caratteristiche funzionali

SISTEMI E RETI 4(2) 4(2) 4(2) caratteristiche funzionali CL AS SE INFORMATICA 6(3) 6(4) - 6(4) SISTEMI E RETI 4(2) 4(2) 4(2) TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI COMPETENZE 3 Essere in grado di sviluppare semplici applicazioni

Dettagli

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE a.s. 2015/16 CLASSE 4^ ASA Indirizzo di studio Liceo scientifico Scienze Applicate Docente Disciplina

Dettagli

Syllabus C310 - Insegnamenti disciplinari

Syllabus C310 - Insegnamenti disciplinari Syllabus C310 - Insegnamenti disciplinari Università di Verona A.A. 2014/15 e competenze generali per gli insegnamenti disciplinari Come richiesto dalla normativa di riferimento scopo degli insegnamenti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE MODULARE DI INFORMATICA CLASSE QUINTA - INDIRIZZO MERCURIO SEZIONE TECNICO

PROGRAMMAZIONE MODULARE DI INFORMATICA CLASSE QUINTA - INDIRIZZO MERCURIO SEZIONE TECNICO PROGRAMMAZIONE MODULARE DI INFORMATICA CLASSE QUINTA - INDIRIZZO MERCURIO SEZIONE TECNICO Modulo 1: IL LINGUAGGIO HTML Formato degli oggetti utilizzati nel Web Elementi del linguaggio HTML: tag, e attributi

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE

TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE INDUSTRIA E ARTIGIANATO TECNICO SUPERIORE PER L AUTOMAZIONE INDUSTRIALE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI DESCRIZIONE DELLA FIGURA

Dettagli

Liceo Tecnologico. Indirizzo Informatico e Comunicazione. Indicazioni nazionali per Piani di Studi Personalizzati

Liceo Tecnologico. Indirizzo Informatico e Comunicazione. Indicazioni nazionali per Piani di Studi Personalizzati Indirizzo Informatico e Comunicazione Indicazioni nazionali per Piani di Studi Personalizzati Indirizzo Informatico e Comunicazione Discipline con attività di laboratorio 3 4 5 Fisica 132 Gestione di progetto

Dettagli

PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE A.S. 2014/2015 - CLASSE: 5ASA e 5BSA DISCIPLINA: INFORMATICA. INFORMATICA 2 ore settimanali

PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE A.S. 2014/2015 - CLASSE: 5ASA e 5BSA DISCIPLINA: INFORMATICA. INFORMATICA 2 ore settimanali ANNO SCOLASTICO 2014/2015 PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE CLASSE: 5ASA e 5BSA - pag. 1 CLASSE Monte ore annuo Libro di Testo PROGRAMMAZIONE COORDINATA TEMPORALMENTE A.S. 2014/2015 - CLASSE: 5ASA

Dettagli

TECNICO SUPERIORE PER LE APPLICAZIONI INFORMATICHE

TECNICO SUPERIORE PER LE APPLICAZIONI INFORMATICHE ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE I.C.T. Information and Communication Technology TECNICO SUPERIORE PER LE APPLICAZIONI INFORMATICHE STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI

Dettagli

Corrispondenza tra gli insegnamenti: ORDINAMENTO (DM 509) NUOVO ORDINAMENTO (DM 270)

Corrispondenza tra gli insegnamenti: ORDINAMENTO (DM 509) NUOVO ORDINAMENTO (DM 270) Corrispondenza tra gli insegnamenti: ORDINAMENTO (DM 509) NUOVO ORDINAMENTO (DM 270) Questo documento è indirizzato agli studenti che intendono optare per i corsi di laurea del nuovo ordinamento DM 270/04,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DEL DIPARTIMENTO

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DEL DIPARTIMENTO Istituto di Istruzione Secondaria Superiore PEANO Via Andrea del Sarto, 6/A 50135 FIRENZE 055/66.16.28 055/67.80.41 www.peano.gov.it FITD06000T@PEC.ISTRUZIONE.IT posta@peano.gov.it Codice fiscale: 80032310486

Dettagli

Introduzione alle basi di dati. Gestione delle informazioni. Gestione delle informazioni. Sistema informatico

Introduzione alle basi di dati. Gestione delle informazioni. Gestione delle informazioni. Sistema informatico Introduzione alle basi di dati Introduzione alle basi di dati Gestione delle informazioni Base di dati Modello dei dati Indipendenza dei dati Accesso ai dati Vantaggi e svantaggi dei DBMS Gestione delle

Dettagli

Perito Informatico. Dipartimento Informatica. I.S. Ascanio Sobrero Casale Monferrato (AL) Presentazione del corso di studio

Perito Informatico. Dipartimento Informatica. I.S. Ascanio Sobrero Casale Monferrato (AL) Presentazione del corso di studio Perito Informatico Presentazione del corso di studio 19/11/2008 Perito Informatico 1 Chi è il Perito in Il perito Industriale per l è in grado di conoscere, valutare, dimensionare e gestire le tecnologie

Dettagli

INGEGNERIA DEL SOFTWARE. Prof. Paolo Salvaneschi

INGEGNERIA DEL SOFTWARE. Prof. Paolo Salvaneschi Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Paolo Salvaneschi 1 Obiettivi Scopi del corso: - Fornire gli elementi di base della disciplina,

Dettagli

Materia: TECNOLOGIE INFORMATICHE. Programmazione dei moduli didattici

Materia: TECNOLOGIE INFORMATICHE. Programmazione dei moduli didattici Modulo SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ Programmazione Moduli Didattici Indirizzo Trasporti e Logistica Ist. Tec. Aeronautico Statale Arturo Ferrarin Via Galermo, 172 95123 Catania (CT) Codice M PMD

Dettagli

1 MODULO: Visual basic.net Dati strutturati. Finalità: Gestione di dati strutturati

1 MODULO: Visual basic.net Dati strutturati. Finalità: Gestione di dati strutturati Istituto di Istruzione Superiore via Salvini 24 Roma Liceo M. Azzarita Liceo delle scienze applicate Materia:Informatica Programmazione a.s. 2015-2016 Classi 4 e Obiettivi disciplinari secondo biennio

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI MATERIA DIPARTIMENTO DI INFORMATICA INDIRIZZO TECNICO SCIENTIFICO NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE

PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL DIPARTIMENTO DI MATERIA DIPARTIMENTO DI INFORMATICA INDIRIZZO TECNICO SCIENTIFICO NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE Pag. 1 di 3 ANNO SCOLASTICO 2014/2015 DIPARTIMENTO DI INFORMATICA INDIRIZZO TECNICO SCIENTIFICO CLASSI CORSI AFM, RIM, SIA BIENNIO TRIENNIO DOCENTI: PAGETTI, GOI NUCLEI FONDAMENTALI DI CONOSCENZE I QUADRIMESTRE

Dettagli

Modelli matematici avanzati per l azienda a.a. 2010-2011

Modelli matematici avanzati per l azienda a.a. 2010-2011 Modelli matematici avanzati per l azienda a.a. 2010-2011 Docente: Pasquale L. De Angelis deangelis@uniparthenope.it tel. 081 5474557 http://www.economia.uniparthenope.it/siti_docenti P.L.DeAngelis Modelli

Dettagli

ITI M. FARADAY Programmazione modulare a.s. 2014-2015

ITI M. FARADAY Programmazione modulare a.s. 2014-2015 Indirizzo: INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI Disciplina: Informatica Docente:Maria Teresa Niro Classe: Quinta B Ore settimanali previste: 6 (3 ore Teoria - 3 ore Laboratorio) ITI M. FARADAY Programmazione

Dettagli

INFORMATICA COMPETENZE

INFORMATICA COMPETENZE INFORMATICA Docente: Sandra Frigiolini Finalità L insegnamento di INFORMATICA, nel secondo biennio, si propone di: potenziare l uso degli strumenti multimediali a supporto dello studio e della ricerca

Dettagli

Introduzione. Il software e l ingegneria del software. Marina Mongiello Ingegneria del software 1

Introduzione. Il software e l ingegneria del software. Marina Mongiello Ingegneria del software 1 Introduzione Il software e l ingegneria del software Marina Mongiello Ingegneria del software 1 Sommario Il software L ingegneria del software Fasi del ciclo di vita del software Pianificazione di sistema

Dettagli

Liceo Linguistico I.F.R.S. Marcelline. Curriculum di Matematica

Liceo Linguistico I.F.R.S. Marcelline. Curriculum di Matematica Liceo Linguistico I.F.R.S. Marcelline Curriculum di Matematica Introduzione La matematica nel nostro Liceo Linguistico ha come obiettivo quello di far acquisire allo studente saperi e competenze che lo

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca. Liceo Tecnologico. Indirizzo Informatico, Grafico e Comunicazione

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca. Liceo Tecnologico. Indirizzo Informatico, Grafico e Comunicazione Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Liceo Tecnologico Indirizzo Informatico, Grafico e Comunicazione Percorso Informatico e Comunicazione Indicazioni nazionali per i Piani di Studio

Dettagli

Programmazione per la disciplina Informatica PROGRAMMAZIONE DI MATERIA: INFORMATICA SECONDO BIENNIO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING

Programmazione per la disciplina Informatica PROGRAMMAZIONE DI MATERIA: INFORMATICA SECONDO BIENNIO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE TUROLDO ZOGNO Procedura Pianificazione, erogazione e controllo attività didattiche e formative Programmazione per la disciplina Informatica PROGRAMMAZIONE DI MATERIA: INFORMATICA

Dettagli

DISCIPLINA TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI

DISCIPLINA TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI DISCIPLINA TECNOLOGIE E PROGETTAZIONE DI SISTEMI INFORMATICI E DI TELECOMUNICAZIONI INDIRIZZO DI INFORMATICA E TELECOMUNICAZIONI ARTICOLAZIONE TELECOMUNICAZIONI Utilizzare consapevolmente gli strumenti

Dettagli

INFORMATICA. Obiettivi Biennio Economico in termini di competenze:

INFORMATICA. Obiettivi Biennio Economico in termini di competenze: INFORMATICA Obiettivi Biennio Economico in termini di competenze: 1. individuare le strategie appropriate per la soluzione di problemi. 2. utilizzare e produrre testi multimediali. 3. analizzare dati ed

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica Corso di Informatica Modulo T2 B1 - Progettazione dei DB 1 Prerequisiti Ciclo di vita del software file system Metodologia di progettazione razionale del software 2 1 Introduzione Per la realizzazione

Dettagli

Liceo scientifico statale Galileo Galilei 35030 Selvazzano Dentro (PD) Anno scolastico 2013-2014 Dipartimento di Informatica: Obiettivi Disciplinari

Liceo scientifico statale Galileo Galilei 35030 Selvazzano Dentro (PD) Anno scolastico 2013-2014 Dipartimento di Informatica: Obiettivi Disciplinari Liceo scientifico statale Galileo Galilei 35030 Selvazzano Dentro (PD) Anno scolastico 2013-2014 Dipartimento di Informatica: Obiettivi Disciplinari Il presente documento descrive gli obiettivi disciplinari

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO AMM FIN E MARKETING

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO AMM FIN E MARKETING 1 di 6 04/12/2013 13.10 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO TECNICO AMM FIN E MARKETING ANNO SCOLASTICO2013/2014 1. SECONDO BIENNIO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 DISCIPLINA Tecnologie

Dettagli

INFORMATICA. DOCENTE: CAVALLO Serena Classi: III E A.S.: 2013-2014 FINALITA

INFORMATICA. DOCENTE: CAVALLO Serena Classi: III E A.S.: 2013-2014 FINALITA INFORMATICA DOCENTE: CAVALLO Serena Classi: III E A.S.: 2013-2014 FINALITA L insegnamento di INFORMATICA nel secondo biennio si propone di: potenziare l uso degli strumenti multimediali a supporto dello

Dettagli

SCHEDA PER LA PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA DIDATTICHE. Dipartimento di INFORMATICA Classe 3 Disciplina INFORMATICA

SCHEDA PER LA PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA DIDATTICHE. Dipartimento di INFORMATICA Classe 3 Disciplina INFORMATICA Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA www.abba-ballini.gov.it tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011) Università degli Studi di Perugia Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE D ISTITUTO a.s. 2014/2015 SECONDO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE D ISTITUTO a.s. 2014/2015 SECONDO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE ISIS"Giulio Natta" Bergamo pag. 1 di 5 SECONDO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE Disciplina INFORMATICA monte ore annuale previsto (n. ore settimanali per 33 settimane) 2X33 = 66 OBIETTIVI

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014) Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016

Dettagli

SECONDO BIENNIO ISTITUTO TECNICO

SECONDO BIENNIO ISTITUTO TECNICO SETTORE DOCUMENTI PER LA DISCUSSIONE ISTITUTO TECNICO INDIRIZZO ARTICOLAZIONE ELETTROTECNICA TECNOLOGICO ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA ESITI DI APPRENDIMENTO (competenze, abilità, conoscenze) Regolamento,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ARTICOLAZIONE ELETTROTECNICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ARTICOLAZIONE ELETTROTECNICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ARTICOLAZIONE ELETTROTECNICA Gli Allegati A (Profilo culturale, educativo e professionale) e C (Indirizzi, Profili, Quadri orari e Risultati di

Dettagli

Istituto Universitario Navale Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni

Istituto Universitario Navale Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni Istituto Universitario Navale Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni Fondamenti di Informatica Modulo 1 Programma dell'a.a. 2003/2004 Luigi Romano Dipartimento di Informatica

Dettagli

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA www.abba-ballini.gov.it tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379

Dettagli

PIANO DI LAVORO (a.s. 2014/2015) Prof.Andrea Luppichini Prof. Marco Fiorentinini DISCIPLINA Informatica

PIANO DI LAVORO (a.s. 2014/2015) Prof.Andrea Luppichini Prof. Marco Fiorentinini DISCIPLINA Informatica Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO (a.s. 2014/2015)

Dettagli

INFORMATICA CORSI DELL'INDIRIZZO TECNICO CLASSI PRIME AMMINISTRAZIONE - FINANZA E MARKETING

INFORMATICA CORSI DELL'INDIRIZZO TECNICO CLASSI PRIME AMMINISTRAZIONE - FINANZA E MARKETING INFORMATICA CORSI DELL'INDIRIZZO TECNICO CLASSI PRIME AMMINISTRAZIONE - FINANZA E MARKETING Modulo propedeutico Le lezioni teoriche sono sviluppate sui seguenti argomenti: Struttura dell elaboratore: CPU,

Dettagli

1. Competenze trasversali

1. Competenze trasversali 1 ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. CENA SEZIONE TECNICA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI MATEMATICA DOCENTI: PROF. ANGERA GIANFRANCO CLASSE V U TUR Secondo le linee guida, il corso

Dettagli

PIANO DI LAVORO (a.s. 2015/2016)

PIANO DI LAVORO (a.s. 2015/2016) Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (PI) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO (a.s. 2015/2016)

Dettagli

Lezione 1. Introduzione e Modellazione Concettuale

Lezione 1. Introduzione e Modellazione Concettuale Lezione 1 Introduzione e Modellazione Concettuale 1 Tipi di Database ed Applicazioni Database Numerici e Testuali Database Multimediali Geographic Information Systems (GIS) Data Warehouses Real-time and

Dettagli

PIANO DI LAVORO EFFETTIVAMENTE SVOLTO IN RELAZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE

PIANO DI LAVORO EFFETTIVAMENTE SVOLTO IN RELAZIONE ALLA PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE Istituto di Istruzione Secondaria Superiore ETTORE MAJORANA 24068 SERIATE (BG) Via Partigiani 1 -Tel. 035-297612 - Fax 035-301672 e-mail: majorana@ettoremajorana.gov.it - sito internet: www.ettoremajorana.gov.it

Dettagli

Dettaglio dei corsi in aula

Dettaglio dei corsi in aula L offerta formativa Dettaglio dei corsi in aula Software Engineering Object Oriented Analysis and Design: fondamenti e principi dell object orientation. Dall analisi alla progettazione. I Design Pattern.

Dettagli

Corso di INFORMATICA 2 (Matematica e Applicazioni)

Corso di INFORMATICA 2 (Matematica e Applicazioni) Università di Camerino Scuola di Scienze e Tecnologie Sezione di Matematica Corso di INFORMATICA 2 (Matematica e Applicazioni) Anno Accademico 2014/15 3 Anno Primo Semestre Docenti: Paolo Gaspari Roberto

Dettagli

Il Dipartimento individua conoscenze, abilità e competenze in uscita nel biennio e nel triennio ripartite come segue:

Il Dipartimento individua conoscenze, abilità e competenze in uscita nel biennio e nel triennio ripartite come segue: Il Dipartimento individua conoscenze, abilità e competenze in uscita nel biennio e nel triennio ripartite come segue: I AFM / TUR. Introduzione all informatica Conoscenza del pacchetto Office in relazione

Dettagli

ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SUPERIORE ZENALE E BUTINONE

ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SUPERIORE ZENALE E BUTINONE pag.1 ISTITUTO STATALE ISTRUZIONE SUPERIORE ZENALE E BUTINONE Vale la pena di insegnare un argomento solo se si ritiene di poterlo approfondire ad un punto tale da poter formulare domande non banali con

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca. Liceo Tecnologico. Indirizzo Elettrico Elettronico

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca. Liceo Tecnologico. Indirizzo Elettrico Elettronico Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Liceo Tecnologico Indicazioni nazionali per i Piani di Studio Personalizzati Obiettivi Specifici di Apprendimento Allegato_C8-LT-02-Elettrico

Dettagli

Linee guida Secondo ciclo di istruzione

Linee guida Secondo ciclo di istruzione Istituti Tecnici - Settore tecnologico Indirizzo Grafica e comunicazione Quadro orario generale 1 biennio 2 biennio 5 anno 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Teoria della comunicazione 60 89 Progettazione multimediale 119

Dettagli

Corso di Laurea Specialistica in INFORMATICA

Corso di Laurea Specialistica in INFORMATICA Corso di Laurea Specialistica in INFORMATICA Finalità Formare laureati specialistici in grado di effettuare la pianificazione, la progettazione, lo sviluppo, la direzione dei lavori, la stima, il collaudo

Dettagli

TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E DELL INTERMODALITÀ

TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E DELL INTERMODALITÀ ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TRASPORTI TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E DELL INTERMODALITÀ STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE DEI TRASPORTI E

Dettagli

Data Mining a.a. 2010-2011

Data Mining a.a. 2010-2011 Data Mining a.a. 2010-2011 Docente: mario.guarracino@cnr.it tel. 081 6139519 http://www.na.icar.cnr.it/~mariog Informazioni logistiche Orario delle lezioni A partire dall 19.10.2010, Martedì h: 09.50 16.00

Dettagli

INFORMATICA APPLICATA AL TESSILE - I

INFORMATICA APPLICATA AL TESSILE - I INFORMATICA APPLICATA AL TESSILE - I prof.ssa Enrichetta GENTILE PRE-REQUISITI Nessuno. OBIETTIVI FORMATIVI La conoscenza delle nozioni fondamentali dell Informatica e le abilità di base nell uso dei computer

Dettagli

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI INFORMATICA a.s.2014/2015

PROGRAMMAZIONE GENERALE DI INFORMATICA a.s.2014/2015 LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO opzione SCIENZE APPLICATE LICEO CLASSICO G. BODONI 12037 SALUZZO DIPARTIMENTO DI MATEMATICA FISICA E INFORMATICA PROGRAMMAZIONE GENERALE DI INFORMATICA a.s.2014/2015

Dettagli

Corso base di Informatica. Microsoft Excel. Microsoft Access INFORMATICA. Docente: Durata: 40 ore. Destinatari

Corso base di Informatica. Microsoft Excel. Microsoft Access INFORMATICA. Docente: Durata: 40 ore. Destinatari 53 Corso base di Informatica Durata: 40 ore Tutti coloro che hanno necessità di utilizzare con efficacia ed efficienza il personal computer. Introduzione agli strumenti di base del sistema operativo windows;

Dettagli

GUIDA ALLA PREPARAZIONE DEGLI ESAMI

GUIDA ALLA PREPARAZIONE DEGLI ESAMI Laurea in Lingue e cultura per l impresa (a. a. 2005/2006) Corso di Informatica GUIDA ALLA PREPARAZIONE DEGLI ESAMI PROGRAMMA CFU 6 Corso di laurea / anno DU I o II anno, CL4 II anno Professore Roberto

Dettagli

ALLEGATO 8.1 DESCRIZIONE PROFILI PROFESSIONALI

ALLEGATO 8.1 DESCRIZIONE PROFILI PROFESSIONALI PROCEDURA DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, ANALISI, SVILUPPO, MANUTENZIONE ADEGUATIVA, CORRETTIVA ED EVOLUTIVA DI SISTEMI INFORMATIVI SU PIATTAFORMA IBM WEBSPHERE BPM (EX LOMBARDI)

Dettagli

Appunti del corso di Informatica Generale 1 (IN110 Fondamenti) 1 Presentazione del corso

Appunti del corso di Informatica Generale 1 (IN110 Fondamenti) 1 Presentazione del corso Università Roma Tre Dipartimento di Matematica e Fisica Corso di Laurea in Matematica Appunti del corso di Informatica Generale 1 (IN110 Fondamenti) 1 Presentazione del corso Prof. Marco Liverani (liverani@mat.uniroma3.it)

Dettagli

I.T.I. E.Medi - San Giorgio a Cremano (Napoli)

I.T.I. E.Medi - San Giorgio a Cremano (Napoli) I.T.I. E.Medi - San Giorgio a Cremano (Napoli) Indirizzo Informatica e Telecomunicazioni Articolazione: Informatica INFORMATICA: Analisi Disciplinare FINALITÀ GENERALI DELL INDIRIZZO E DELL ARTICOLAZIONE

Dettagli

MATEMATICA LINEE GENERALI E COMPETENZE

MATEMATICA LINEE GENERALI E COMPETENZE MATEMATICA LINEE GENERALI E COMPETENZE Al termine del percorso del liceo scientifico lo studente conoscerä i concetti e i metodi elementari della matematica, sia interni alla disciplina in så considerata,

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI -Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA SETTORE ORIENTAMENTO - Ufficio Orientamento e Diritto allo Studio

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA SETTORE ORIENTAMENTO - Ufficio Orientamento e Diritto allo Studio FACOLTÀ DI SCIENZE MM.FF.NN. COMO Matematica Corsi di laurea in: MATEMATICA - triennale (Classe n. 32 Scienze Matematiche) MATEMATICA - specialistica (Classe n. 45/S Matematica) Caratteristiche e obiettivi

Dettagli

Università di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali

Università di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea Specialistica in Informatica (classe 23/S: Informatica) Corso di Laurea Specialistica in Tecnologie Informatiche (classe 23/S: Informatica)

Dettagli

Corso di laurea Bachelor: introduzione

Corso di laurea Bachelor: introduzione Corso di laurea Bachelor: introduzione La Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana (SUPSI), come le altre SUP svizzere, svolge tre compiti strettamente legati tra loro: - la formazione

Dettagli

Dipartimento di informatica CONTENUTI MINIMI DI INFORMATICA E TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE

Dipartimento di informatica CONTENUTI MINIMI DI INFORMATICA E TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE CONTENUTI MINIMI DI INFORMATICA E TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE CLASSE PRIMA INDIRIZZI: AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING, RELAZIONI INTERNAZIONALE PER IL MARKETING, SISTEMI INFORMATIVI SPORTIVO pag.2

Dettagli

APPENDICE 5 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 5 AL CAPITOLATO TECNICO APPENDICE 5 AL CAPITOLATO TECNICO Descrizione dei profili professionali INDICE 1 PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI 3 1.1 CAPO PROGETTO 3 1.2 ANALISTA FUNZIONALE 4 1.3 ANALISTA PROGRAMMATORE 5 1.4 PROGRAMMATORE

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE PIANO DI LAVORO ANNUALE - CONTRATTO FORMATIVO

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE PIANO DI LAVORO ANNUALE - CONTRATTO FORMATIVO Pagina 1 di 9 ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PIANO DI LAVORO ANNUALE - CONTRATTO FORMATIVO DOCENTE MATERIA CLASSE GAROFOLI M. GIUSEPPINA ECONOMIA AZIENDALE V B MERCURIO OBIETTIVI DISCIPLINARI (in conformità

Dettagli

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo

PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo Agenzia del Lavoro Provincia Autonoma di Trento PROFILO FORMATIVO Profilo professionale e percorso formativo DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE - TECNICO INFORMATICO SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE CED-EDP

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo : LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Federico II di Svevia Indirizzi: Liceo Scientifico Classico Linguistico Artistico e Scienze Applicate

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Federico II di Svevia Indirizzi: Liceo Scientifico Classico Linguistico Artistico e Scienze Applicate ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Federico II di Svevia Indirizzi: Liceo Scientifico Classico Linguistico Artistico e Scienze Applicate PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE MATEMATICA CLASSE 3 AS ANNO SCOLASTICO 2013/2014

Dettagli

PIANO DI LAVORO (a.s. 2014/2015) Prof.ssa Andrea Luppichini Prof. Marco Fiorentini DISCIPLINA Informatica

PIANO DI LAVORO (a.s. 2014/2015) Prof.ssa Andrea Luppichini Prof. Marco Fiorentini DISCIPLINA Informatica lllo Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri E. Fermi Pontedera (Pi) Via Firenze, 51 - Tel. 0587/213400 - Fax 0587/52742 http://www.itcgfermi.it E-mail: mail@itcgfermi.it PIANO DI LAVORO (a.s.

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria. Corsi di Studio in Ingegneria Informatica Laurea - Laurea Magistrale

Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria. Corsi di Studio in Ingegneria Informatica Laurea - Laurea Magistrale Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Corsi di Studio in Ingegneria Informatica Laurea - Laurea Magistrale a.a. 2010/2011 Presidente: Prof. Stefano Russo [titolo presentazione]

Dettagli

Anno scolastico 2015 / 2016. Piano di lavoro individuale. ITE Falcone e Borsellino. Classe: IV ITE. Insegnante: DEGASPERI EMANUELA

Anno scolastico 2015 / 2016. Piano di lavoro individuale. ITE Falcone e Borsellino. Classe: IV ITE. Insegnante: DEGASPERI EMANUELA Anno scolastico 2015 / 2016 Piano di lavoro individuale ITE Falcone e Borsellino Classe: IV ITE Insegnante: DEGASPERI EMANUELA Materia: LABORATORIO DI INFORMATICA ISS BRESSANONE-BRIXEN LICEO SCIENTIFICO

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2001/2002 Corso di laurea in MATEMATICA APPLICATA Classe 32 : Scienze Matematiche NUOVA ORGANIZZAZIONE DIDATTICA Le novità contenute

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO x LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO

Dettagli

TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA

TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA ISTRUZIONE E FORMAZIONE TECNICA SUPERIORE SETTORE TRASPORTI TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA STANDARD MINIMI DELLE COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI TECNICO SUPERIORE DELLA LOGISTICA INTEGRATA

Dettagli