Manuale di progettazione schemi XML

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale di progettazione schemi XML"

Transcript

1 Ministero dell'economia e delle finanze Dipartimento per le politiche fiscali - Ufficio coordinamento tecnologie informatiche Sergio Baldelli Manuale di progettazione schemi XML Conformi alle regole del Repository dell'amministrazione finanziaria

2 Manuale di progettazione schemi XML Conformi alle regole del Repository dell'amministrazione finanziaria

3

4

5 Sommario

6

7 Lista delle Tabelle

8

9 Lista degli Esempi

10

11 PREFAZIONE

12

13

14

15 Capitolo 1. INTRODUZIONE 1.1. Perché XML <PrezzoUnitario>34,25</PrezzoUnitario>

16 1.2. Perché schemi XML 1.2. Perché schemi XML

17 1.3. Perché i repositories di schemi XML 1.3. Perché i repositories di schemi XML

18 1.3. Perché i repositories di schemi XML

19 1.4. Destinatari 1.4. Destinatari 1.5. Principi guida

20 1.6. Terminologia 1.6. Terminologia 1.7. Formato del documento

21 1.7. Formato del documento Note al capitolo

22

23 Capitolo 2. PROGETTAZIONE MODULARE xs:enumeration

24

25 Capitolo 3. REGOLE DI PROGETTAZIONE DEGLI SCHEMI XML 3.1. Regole generali Metalinguaggio standard Struttura generale degli schemi Uso preferenziale dei tipi semplici predefiniti

26 Spazio dei nomi della raccomandazione del W3C XML Schema Spazio dei nomi della raccomandazione del W3C XML Schema xs xs:schema Metadati per l'identificazione e documentazione degli schemi

27 Gruppi di sostituzione <rdf:li/> <rdf:bag/> <! > <dc:creator> <rdf:bag> <rdf:li>agenzia ENTRATE - DC GEST. TRIB. - PROC. AUT. E SERV. TELEMATICI</rdf:li> <rdf:li>agenzia TERRITORIO - DC ORG. E SS.II. - AREA GEST. OPERATIVA</rdf:li> </rdf:bag> </dc:creator> <! >

28 Elemento xsd:all Gruppi di sostituzione substitutiongroup = QName substitutiongroup xs:element xs:choice xs:substitution substitutiongroup = QName Elemento xsd:all xs:all xs:complextype minoccurs maxoccurs xs:all minoccurs="0" maxoccurs="1" xs:all xs:all Attributo nillable nillable="true" <xs:element name="dataspedizione" type="xs:date" nillable="true"/> <dataspedizione></dataspedizione>

29 Uso degli attributi nillable Uso degli attributi Contenuto misto (mixed content)

30 Definizione globale dei tipi non primitivi 3.2. Regole di dichiarazione e definizione Definizione globale dei tipi non primitivi <xs:schema...> <! > <!-- Definizione globale di un tipo complesso --> <xs:complextype name="nomepersonatype"> <xs:sequence> <xs:element name="nome" type="xs:string"/> <xs:element name="cognome" type="xs:string"/> </xs:sequence> </xs:complextype> <!-- Utilizzo di un tipo complesso globale --> <xs:complextype name="datianagrafici"> <xs:sequence> <xs:element name="nomepersona" type="nomepersonatype"/> <! > </xs:sequence> </xs:complextype > <! >

31 Schema radice Schema radice <xs:schema/> type="" xs:annotation xs:documentation

32 Costrutti xs:any e xs:anyattribute Riuso di componenti xs:inport Costrutti xs:any e xs:anyattribute xs:any xs:anyattribute <! > <xs:element name="indirizzo" type="indirizzotype"/> <xs:complextype name="indirizzotype"> <xs:sequence> <xs:element name="via" type="viatype"/> <xs:element name="numerocivico" type="numerocivicotype"/> <xs:element name="citta" type="cittatype"/> <xs:element name="provincia" type="provinciatype"/> <xs:element name="cap" type="captype"/> <xs:any minoccurs="0"/> </xs:sequence> <xs:anyattribute/> </xs:complextype> <! > xs:any <! > <xs:element name="indirizzo" type="indirizzotype"/>

33 3.3. Regole per la formazione dei nomi <xs:complextype name="indirizzotype"> <xs:sequence> <xsd:any minoccurs="0" maxoccurs="2"/> <xs:element name="via" type="viatype"/> <xs:element name="numerocivico" type="numerocivicotype"/> <xs:element name="citta" type="cittatype"/> <xs:element name="provincia" type="provinciatype"/> <xs:element name="cap" type="captype"/> </xs:sequence> <xs:anyattribute/> </xs:complextype> <! > xs:any xs:any xs:any xs:any xs:any xs:anyattribute xs:any xs:anyattribute 3.3. Regole per la formazione dei nomi Nome dell'elemento radice

34 Nomi dei marcatori e catalogo dati <xs:element name="richiestavisuracatastale" type="richiestavisuracatastaletype"/> <xs:complextype name="richiestavisuracatastaletype"> Nomi dei marcatori e catalogo dati Regole generali di assegnazione dei nomi xs:documentation xs:annotation <! > <xs:complextype name="convenzioneocse"> <xs:annotation>

35 3.4. Regole relative allo spazio dei nomi (namespaces) <xs:documentation>ocse: Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico</xs:documentation> </xs:annotation> <! > </xs:complextype> <! > <! > <xs:element name="aliquotaimposta" type="aliquotaimpostatype"> <xs:complextype name="aliquotaimpostatype"> <!-- UpperCamelCase --> <xs:element type="aliquotaimpostatype"/> <xs:attribute name="valutaaliquotaimposta" type="xs:string"/> <!-- lowercamelcase --> </xs:complextype> <! > 3.4. Regole relative allo spazio dei nomi (namespaces) Formazione dei namespaces

36 Target namespace urn:it:gov:finanze:<organizzazione>:[radice libreria codici]:<nome>:<pr imario>:<secondario> urn:it:gov:finanze <organizzazione> <nome> <primario> <secondario> urn:it:gov:finanze:agenziaentrate:radice:richiestacodicefiscale:1: Target namespace xs:schema xs:targetnamespace

37 3.5. Regole relative alla versione xs:targetnamespace <! > <xs:schema targetnamespace="urn:it:gov:finanze:agenziaentrate:radice:richiestacodicefiscale:1:0" <! > 3.5. Regole relative alla versione version xs:schema <! > <xs:schema targetnamespace="urn:it:gov:finanze:agenziaentrate:radice:richiestacodicefiscale:1:0" version="1.0" <! >

38 3.6. Regole relative agli elenchi di codici (code lists) version xs:schema targetnamespace 3.6. Regole relative agli elenchi di codici (code lists) xs:enumeration urn:it:gov:finanze:agenziaentrate:codici:codicitributo:1:0 xs:import <! > <xs:import namespace="urn:it:gov:finanze:agenziaentrate:codici:codicitributo:1:0" schemalocation= /> <! > Note al capitolo

39 3.6. Regole relative agli elenchi di codici (code lists) <! > <xs:element name="indirizzo"> <xs:complextype> <xs:sequence> <xs:element name="via" type="xs:string"/> <xs:element name="numerocivico" type="xs:string"/> <xs:element name="codiceavviamentopostale" type="xs:string"/> <! > </xs:sequence> </xs:complextype> </xs:element> <xs:import namespace="" schemalocation=""/> xmlns

40

41 Capitolo 4. APPENDICI 4.1. Tabelle delle regole di progettazione xs:schema substitutiongroup = QName final xs:complextype xs:all nillable xs:annotation xs:documentation xs:inport

42 4.1. Tabelle delle regole di progettazione xs:any xs:anyattribute xs:documentation xs:annotation urn:it:gov:finanze:<organizzazione>:[radice libreria codici]:<nome>:<pr imario>:<secondario> xs:targetnamespace version xs:schema targetnamespace

43 4.2. Formato dei metadati 4.2. Formato dei metadati <! > <xs:annotation> <xs:documentation> <metadati> <rdf:rdf xmlns:rdf="http://www.w3.org/1999/02/22-rdf-syntax-ns#" xmlns:dc ="http://purl.org/dc/elements/1.1/ xmlns:dcterms ="http://purl.org/dc/terms/"> <rdf:description rdf:about=""> <dc:title>730 on line 2005</dc:title> <dc:subject> <rdf:bag> <rdf:li>fisco</rdf:li> <rdf:li>imposta sul reddito</rdf:li> <rdf:li>dichiarazione</rdf:li> <!-- etc. --> </rdf:bag> </dc:subject> <dc:description>questo schema definisce il formato XML della dichiarazione dei redditi delle persone fisiche inviata telematicamente tramite il web service FiscoSmart...</dc:description> <dc:type>w3c XML Schema</dc:type> <dc:format>text/xml</dc:format> <dc:language>it</dc:language> <dc:creator>agenzia ENTRATE - DC GESTIONE TRIBUTI</dc:creator> <dc:publisher> <rdf:bag> <rdf:li>repository schemi XML Amministrazione Finanziaria</rdf:li> <rdf:li rdf:resource= /> </rdf:bag> </dc:publisher> <dc:date> </dc:date> <dc:identifier rdf:resource= urn:it:gov:finanze: agenziaentrate:radice: :1:1 /> <dcterms:isversionof rdf:resource="urn:it:gov:finanze: agenziaentrate:radice: :1:0"/> </rdf:description"> </rdf:rdf> </metadati> </xs:documentation> </xs:annotation> <! > 4.3. Struttura generale degli schemi radice

44 4.4. Struttura generale degli schemi libreria <?xml version="1.0" encoding="utf-8"?> <!-- ==== [NOMEPROCESSO]; [VERSIONE] === --> <xs:schema version="[versione]" xmlns:xsd="http://www.w3.org/2001/xmlschema" targetnamespace="urn:it:gov:finanze:[organizzazione]: radice:[nomeprocesso]:[versione]"... ULTERIORI NAMESPACES... elementformdefault="qualified" attributeformdefault="unqualified"> <!-- ==== Importazioni === --> <xs:import namespace="..." schemalocation="..."/> <!-- ==== Metadati (Come da relativa appendice === --> <xs:annotation> <xs:documentation> <metadati> <!-- Cfr. relativa appendice --> </metadati> </xs:documentation> </xs:annotation> <!-- ==== Elemento radice === --> <xs:element name="[nomeprocesso]" type="[nomeprocesso]type"> <xs:annotation> <xs:documentation>questo elemento DEVE essere utilizzato come elemento radice (document element) in ogni documento istanza basato su questo schema</xs:documentation> </xs:annotation> </xs:element> <!-- ==== Tipo complesso radice (referenziato dall'elemento radice) === --> <xs:complextype name="[nomeprocesso]type"> <! > </xs:complextype> <! > <!-- ==== Tipi globali === --> </xs:schema> 4.4. Struttura generale degli schemi libreria <?xml version="1.0" encoding="utf-8"?> <!-- ==== [NOMELIBRERIA] ; [VERSIONE] === --> <xs:schema version="[versione]" xmlns:xsd="http://www.w3.org/2001/xmlschema" targetnamespace="urn:it:gov:finanze:[organizzazione]: schema:[nomelibreria]:[versione]"... ULTERIORI NAMESPACES... elementformdefault="qualified" attributeformdefault="unqualified"> <!-- ==== Importazioni === --> <xs:import namespace="..." schemalocation="..."/> <!-- ==== Metadati (Come da relativa appendice === --> <xs:annotation> <xs:documentation> <metadati> <!-- Cfr. relativa appendice --> </metadati> </xs:documentation> </xs:annotation> <!-- ==== Tipi globali === -->

45 4.5. Struttura generale degli schemi elenco di codici <xs:complextype name="[nome]type"> <! > </xs:complextype> <! > </xs:schema> 4.5. Struttura generale degli schemi elenco di codici <?xml version="1.0" encoding="utf-8"?> <!-- ==== [NOMEELENCO] ; [VERSIONE] === --> <xs:schema version="[versione]" xmlns:xsd="http://www.w3.org/2001/xmlschema" targetnamespace="urn:it:gov:finanze: [ORGANIZZAZIONE]:codici:[NOMEELENCO]:[VERSIONE]" elementformdefault="qualified" attributeformdefault="unqualified"> <!-- ==== Metadati (Come da relativa appendice === --> <xs:annotation> <xs:documentation> <metadati>... </metadati> </xs:documentation> </xs:annotation> <!-- ==== Definizione dei codici === --> <xs:simpletype name="[nomeelenco]type"> <xs:restriction base="xs:token"> <xs:enumeration value="[codice]"/>... </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:schema> <?xml version="1.0" encoding="utf-8"?> <!-- === CodiciTributo ; 1:0 ========================================== --> <xs:schema version="1.0" xmlns:xs="http://www.w3.org/2001/xmlschema" targetnamespace="urn:it:gov:finanze:agenziaentrate:codici:codicitributo:1:0"

46 4.6. Esempi di schemi conformi alle regole del Repository elementformdefault="qualified" attributeformdefault="unqualified"> <!-- === Metadati ===================================================== --> <xs:annotation> <xs:documentation> <metadati>... </metadati> </xs:documentation> </xs:annotation> <!-- === Definizione dei codici ======================================== --> <xs:simpletype name="codicitributotype"> <xs:restriction base="xs:token"> <xs:enumeration value="ii032"/> <xs:enumeration value="iv003"/> <xs:enumeration value="ir003"/>... </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:schema> 4.6. Esempi di schemi conformi alle regole del Repository Premessa Diagrammi risultanti dall'analisi UML del servizio «Richiesta di estrazione dati UIU» Diagramma dell'use case del servizio

47 Diagrammi risultanti dall'analisi UML del servizio «Richiesta di estrazione dati UIU»

48 Diagrammi risultanti dall'analisi UML del servizio «Richiesta di estrazione dati UIU» Diagrammi delle classi Fascicolo UIU

49 Diagrammi risultanti dall'analisi UML del servizio «Richiesta di estrazione dati UIU» Informazioni UIU

50 Diagrammi risultanti dall'analisi UML del servizio «Richiesta di estrazione dati UIU» Informazioni Indirizzo

51 Diagrammi risultanti dall'analisi UML del servizio «Richiesta di estrazione dati UIU» Indirizzo

52 Diagrammi risultanti dall'analisi UML del servizio «Richiesta di estrazione dati UIU» Ubicazione

53 Schemi Schemi <?xml version="1.0" encoding="utf-8"?> <!-- === fascicolouiu ; 1:0 =========================================== --> <xs:schema targetnamespace="urn:it:gov:finanze:agenziaterritorio:schema:fascicolouiu:1:0" xmlns:xs="http://www.w3.org/2001/xmlschema" xmlns="urn:it:gov:finanze:agenziaterritorio:schema:fascicolouiu:1:0" xmlns:cns="urn:it:gov:finanze:agenziaterritorio:libreria:daticensuari:1:0" elementformdefault="qualified" attributeformdefault="unqualified" version="1:0"> <!-- === Importazioni ================================================== --> <xs:import namespace="urn:it:gov:finanze:agenziaterritorio:libreria:daticensuari:1:0" schemalocation="c:\sistema di interscambio\xml-standard\daticensuari.1.0.xsd"/> <!-- === Metadati ===================================================== --> <xs:annotation> <xs:documentation> <metadati> <rdf:rdf xmlns:rdf="http://www.w3.org/1999/02/22-rdf-syntax-ns#" xmlns:dc="http://purl.org/dc/elements/1.1/" xmlns:dcterms="http://purl.org/dc/terms/"> <rdf:description rdf:about=""> <dc:title>fascicolo UIU</dc:title> <dc:subject> <rdf:bag> <rdf:li>catasto</rdf:li> <rdf:li>unità immobiliare urbana UIU </rdf:li> <rdf:li>interrogazione</rdf:li> </rdf:bag> </dc:subject> <dc:description>questo schema radice definisce il formato XML della risposta del web service _FascicoloUIU_ e riporta le informazioni inerenti l'unità immobiliare urbana per la quale è stata effettuata la richiesta</dc:description> <dc:type>w3c XML Schema</dc:type> <dc:format>text/xml</dc:format> <dc:language>it</dc:language> <dc:creator>agenzia TERRITORIO</dc:creator> <dc:publisher> <rdf:bag> <rdf:li>repository schemi XML Amministrazione Finanziaria</rdf:li> <rdf:li rdf:resource="http://www.finanze.it/repositoryxml"/> </rdf:bag> </dc:publisher> <dc:date> </dc:date> <dc:identifier rdf:resource="urn:it:gov:finanze:agenziaterritorio:schema:fascicolouiu:1:0"/> </rdf:description> </rdf:rdf> </metadati> </xs:documentation> </xs:annotation> <!-- === Elemento radice ============================================== --> <xs:element name="fascicolouiu" type="fascicolouiutype"> <xs:annotation> <xs:documentation>questo elemento DEVE essere utilizzato come elemento radice (document element) in ogni documento istanza basato su questo schema </xs:documentation> <xs:documentation>uiu è l'acronimo di Unità Immobiliare Urbana</xs:documentation> </xs:annotation> </xs:element> <!-- === Tipo complesso radice ======================================== --> <xs:complextype name="fascicolouiutype"> <xs:sequence> <xs:element name="datirichiesta" type="datirichiestatype"/> <xs:element name="fascicolo" type="fascicolotype"/> </xs:sequence> </xs:complextype> <!-- === Tipi globali ================================================= --> <xs:complextype name="datirichiestatype"> <xs:sequence>

54 Schemi <xs:element name="uiu" type="uiutype"/> <xs:element name="data" type="xs:date"/> <xs:element name="richiestaulterioriidentificativi" type="xs:boolean"/> <xs:element name="richiestaclassamento" type="xs:boolean"/> <xs:element name="richiestaindirizzi" type="xs:boolean"/> <xs:element name="richiestarendita" type="xs:boolean"/> <xs:element name="richiestadatigenerazione" type="xs:boolean"/> </xs:sequence> </xs:complextype> <xs:complextype name="fascicolotype"> <xs:sequence> <xs:element name="datiuiu" type="datiuiutype"/> <xs:element name="datigenerazione" type="datigenerazionetype" minoccurs="0"/> <xs:element name="partita" type="partitatype" minoccurs="0"/> </xs:sequence> </xs:complextype> <xs:complextype name="uiutype"> <xs:annotation> <xs:documentation>uiu è l'acronimo di Unità Immobiliare Urbana</xs:documentation> </xs:annotation> <xs:choice> <xs:element name="codiceidentificativo"> <xs:complextype> <xs:sequence> <xs:element name="codicecomune" type="cns:codicecomunetype"/> <xs:element name="iduiu"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:positiveinteger"> <xs:totaldigits value="9"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:element> </xs:sequence> </xs:complextype> </xs:element> <xs:element name="datiidentificativo"> <xs:complextype> <xs:sequence> <xs:element name="identificativo" type="cns:identificativotype"/> <xs:element name="codicecomune" type="cns:codicecomunetype"/> </xs:sequence> </xs:complextype> </xs:element> </xs:choice> </xs:complextype> <xs:complextype name="datiuiutype"> <xs:annotation> <xs:documentation>uiu è l'acronimo di Unità Immobiliare Urbana</xs:documentation> </xs:annotation> <xs:sequence> <xs:element name="identificativo" type="cns:identificativotype" minoccurs="0" maxoccurs="unbounded"/> <xs:element name="classamento" type="cns:classamentotype" minoccurs="0"/> <xs:element name="indirizzi" type="cns:indirizzitype" minoccurs="0"/> <xs:element name="renditaineuro" type="xs:decimal" minoccurs="0"/> </xs:sequence> </xs:complextype> <xs:complextype name="datigenerazionetype"> <xs:sequence> <xs:element name="nota" type="cns:notatype"/> <xs:element name="idmutazione"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:positiveinteger"> <xs:totaldigits value="9"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:element> <xs:element name="immobilioriginati" minoccurs="0"> <xs:complextype> <xs:sequence> <xs:element name="identificativo" type="cns:identificativotype"/> </xs:sequence> </xs:complextype> </xs:element> </xs:sequence> </xs:complextype> <xs:simpletype name="partitatype"> <xs:restriction base="xs:string"> <xs:minlength value="1"/> <xs:maxlength value="7"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:schema>

55 Schemi <?xml version="1.0" encoding="utf-8"?> <!-- ======================================================================== --> <!-- === DatiCensuari ; 1:0 =============================================== --> <!-- ======================================================================== --> <xs:schema targetnamespace="urn:it:gov:finanze:agenziaterritorio:libreria:daticensuari:1:0" xmlns="urn:it:gov:finanze:agenziaterritorio:daticensuari:1:0" xmlns:xs="http://www.w3.org/2001/xmlschema" xmlns:cb="urn:it:gov:finanze:agenziaterritorio:codici:codicibelfiore:1:0" elementformdefault="qualified" attributeformdefault="unqualified" version="1:0"> <!-- ======================================================================== --> <!-- === Importazioni ===================================================== --> <!-- ======================================================================== --> <xs:import namespace="urn:it:gov:finanze:agenziaterritorio:codici:codicibelfiore:1:0" schemalocation="c:\sistema di interscambio\xml-standard\codicibelfiore.1.0.xsd"/> <!-- ======================================================================== --> <!-- === Metadati ========================================================= --> <!-- ======================================================================== --> <xs:annotation> <xs:documentation> <metadati> <rdf:rdf xmlns:rdf="http://www.w3.org/1999/02/22-rdf-syntax-ns#" xmlns:dc="http://purl.org/dc/elements/1.1/" xmlns:dcterms="http://purl.org/dc/terms/"> <rdf:description rdf:about=""> <dc:title>dati Censuari</dc:title> <dc:subject> <rdf:bag> <rdf:li>catasto</rdf:li> <rdf:li>dati censuari</rdf:li> </rdf:bag> </dc:subject> <dc:description>questo schema libreria contiene le definizioni dei tipi relativi ai dati censuari quali: Identificativo, Indirizzi, Nota, Classamento, ecc.</dc:description> <dc:type>w3c XML Schema</dc:type> <dc:format>text/xml</dc:format> <dc:language>it</dc:language> <dc:creator>agenzia TERRITORIO</dc:creator> <dc:publisher> <rdf:bag> <rdf:li>repository schemi XML Amministrazione Finanziaria</rdf:li> <rdf:li rdf:resource="http://www.finanze.it/repositoryxml"/> </rdf:bag> </dc:publisher> <dc:date> </dc:date> <dc:identifier rdf:resource="urn:it:gov:finanze:agenziaterritorio:libreria:daticensuari:1:0"/> </rdf:description> </rdf:rdf> </metadati> </xs:documentation> </xs:annotation> <!-- ======================================================================== --> <!-- === Tipi globali ===================================================== --> <!-- ======================================================================== --> <xs:complextype name="classamentotype"> <xs:annotation> <xs:documentation>dati relativi al classamento della u.i.u.</xs:documentation> </xs:annotation> <xs:sequence> <xs:element name="zona"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:string"> <xs:maxlength value="3"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:element> <xs:element name="categoria"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:string"> <xs:maxlength value="3"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:element> <xs:element name="classe"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:string"> <xs:maxlength value="2"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:element> <xs:element name="consistenza" minoccurs="0"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:decimal"> <xs:totaldigits value="4"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:element> <xs:element name="superficie" minoccurs="0"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:positiveinteger"> <xs:totaldigits value="5"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:element>

56 Schemi </xs:sequence> </xs:complextype> <xs:complextype name="identificativotype"> <xs:annotation> <xs:documentation>dati relativi all'identificativo della u.i.u.</xs:documentation> </xs:annotation> <xs:sequence> <xs:element name="sezioneurbana" minoccurs="0"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:string"> <xs:maxlength value="3"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:element> <xs:element name="foglio"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:string"> <xs:maxlength value="4"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:element> <xs:element name="numero"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:string"> <xs:maxlength value="5"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:element> <xs:element name="denominatore" minoccurs="0"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:positiveinteger"> <xs:totaldigits value="4"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:element> <xs:element name="subalterno" minoccurs="0"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:string"> <xs:maxlength value="4"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:element> <xs:element name="edificialita" minoccurs="0"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:string"> <xs:maxlength value="1"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:element> </xs:sequence> </xs:complextype> <xs:complextype name="indirizzitype"> <xs:annotation> <xs:documentation>dati relativi all'indirizzo della u.i.u.</xs:documentation> </xs:annotation> <xs:sequence> <xs:element name="indirizzo" minoccurs="0" maxoccurs="4"> <xs:complextype> <xs:sequence> <xs:element name="toponimo"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:positiveinteger"> <xs:totaldigits value="3"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:element> <xs:element name="denominazione"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:string"> <xs:maxlength value="50"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:element> <xs:element name="civico" minoccurs="0" maxoccurs="3"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:string"> <xs:maxlength value="6"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:element> </xs:sequence> </xs:complextype> </xs:element> </xs:sequence> </xs:complextype> <xs:complextype name="notatype"> <xs:annotation> <xs:documentation></xs:documentation> </xs:annotation> <xs:sequence> <xs:element name="tiponota"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:string">

57 Schemi <xs:maxlength value="1"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:element> <xs:element name="numeronota"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:string"> <xs:maxlength value="6"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:element> <xs:element name="progressivonota" minoccurs="0"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:string"> <xs:maxlength value="3"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:element> <xs:element name="annonota"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:gyear"/> </xs:simpletype> </xs:element> <xs:element name="dataefficacia"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:string"> <xs:maxlength value="8"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:element> <xs:element name="dataregistrazione"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:string"> <xs:maxlength value="8"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:element> </xs:sequence> </xs:complextype> <xs:complextype name="codicecomunetype"> <xs:sequence> <xs:element name="codicebelfiore" type="cb:codicebelfioretype"/> <xs:element name="sezione" minoccurs="0"> <xs:simpletype> <xs:restriction base="xs:string"> <xs:pattern value="[a-z]"/> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:element> </xs:sequence> </xs:complextype> </xs:schema> <?xml version="1.0" encoding="utf-8"?> <!-- ======================================================================== --> <!-- === CodiciBelfiore ; 1:0 ============================================== --> <!-- ======================================================================== --> <xs:schema targetnamespace="urn:it:gov:finanze:agenziaterritorio:codici:codicibelfiore:1:0" xmlns:xs="http://www.w3.org/2001/xmlschema" xmlns="urn:it:gov:finanze:agenziaterritorio:codici:codicibelfiore:1:0" elementformdefault="qualified" attributeformdefault="unqualified" version="1:0"> <!-- ======================================================================== --> <!-- === Metadati ========================================================= --> <!-- ======================================================================== --> <xs:annotation> <xs:documentation> <metadati> <rdf:rdf xmlns:rdf="http://www.w3.org/1999/02/22-rdf-syntax-ns#" xmlns:dc="http://purl.org/dc/elements/1.1/" xmlns:dcterms="http://purl.org/dc/terms/"> <rdf:description rdf:about=""> <dc:title>codici Belfiore</dc:title> <dc:subject> <rdf:bag> <rdf:li>catasto</rdf:li> <rdf:li>codici comune</rdf:li> <rdf:li>codici Belfiore</rdf:li> </rdf:bag> </dc:subject> <dc:description>questo schema contiene l'elenco dei codici dei comuni italiani secondo la codifica Belfiore</dc:description> <dc:type>w3c XML Schema</dc:type> <dc:format>text/xml</dc:format> <dc:language>it</dc:language> <dc:creator>agenzia TERRITORIO</dc:creator>

58 4.7. Nomi codificati delle strutture dell'amministrazione finanziaria <dc:publisher> <rdf:bag> <rdf:li>repository schemi XML Amministrazione Finanziaria</rdf:li> <rdf:li rdf:resource="http://www.finanze.it/repositoryxml"/> </rdf:bag> </dc:publisher> <dc:date> </dc:date> <dc:identifier rdf:resource="urn:it:gov:finanze:agenziaterritorio:codici:codicibelfiore:1:0"/> </rdf:description> </rdf:rdf> </metadati> </xs:documentation> </xs:annotation> <!-- ======================================================================== --> <!-- === Definizione dei codici =========================================== --> <!-- ======================================================================== --> <xs:simpletype name="codicebelfioretype"> <xs:restriction base="xs:token"> <xs:enumeration value="a001"/> <!-- ABANO TERME --> <xs:enumeration value="a004"/> <!-- ABBADIA CERRETO --> <xs:enumeration value="a005"/> <!-- ABBADIA LARIANA --> <xs:enumeration value="a006"/> <!-- ABBADIA SAN SALVATORE --> <xs:enumeration value="a007"/> <!-- ABBASANTA --> <xs:enumeration value="a008"/> <!-- ABBATEGGIO --> <!-- ecc. --> </xs:restriction> </xs:simpletype> </xs:schema> 4.7. Nomi codificati delle strutture dell'amministrazione finanziaria

59 Glossario <xs:schema/> scalatemperatura <cognome> </cognome>

60 <cognome>rossi</cognome> <cognome>.

61 CodiceAvviamentoPostale

62

63 Bibliografia

64

Allegato 2 XML-Schema per l alimentazione del ReGIndE TipiBaseReGIndE.xsd

Allegato 2 XML-Schema per l alimentazione del ReGIndE TipiBaseReGIndE.xsd Allegato 2 XML-Schema per l alimentazione del ReGIndE TipiBaseReGIndE.xsd

Dettagli

MODELLI DEI PACCHETTI DI ARCHIVIAZIONE (AIP)

MODELLI DEI PACCHETTI DI ARCHIVIAZIONE (AIP) MODELLI DEI PACCHETTI DI ARCHIVIAZIONE (AIP) Data 06-10-2014 Codice documento Modelli dei pacchetti di archiviazione Versione 1.0 Il presente documento è rilasciato sotto la licenza Attribuzione-Non commerciale

Dettagli

OSSERVATORIO RIFIUTI SOVRAREGIONALE ~ ~ ~ IMPORTAZIONE AUTOMATICA DELLE IMFORMAZIONI SUI RIFIUTI RITIRATI E PRODOTTI DAGLI IMPIANTI.

OSSERVATORIO RIFIUTI SOVRAREGIONALE ~ ~ ~ IMPORTAZIONE AUTOMATICA DELLE IMFORMAZIONI SUI RIFIUTI RITIRATI E PRODOTTI DAGLI IMPIANTI. OSSERVATORIO RIFIUTI SOVRAREGIONALE ~ ~ ~ IMPORTAZIONE AUTOMATICA DELLE IMFORMAZIONI SUI RIFIUTI RITIRATI E PRODOTTI DAGLI IMPIANTI Revisione 106 Omnigate srl Bergamo, luglio 2009 1. Introduzione Il servizio

Dettagli

Allegato 2 Struttura di ComunicazioniSoggetti.xml. Schema. Pagina 1 di 7

Allegato 2 Struttura di ComunicazioniSoggetti.xml. Schema. Pagina 1 di 7 Allegato 2 Struttura di ComunicazioniSoggetti.xml Schema Pagina 1 di 7 TipiBaseReGIndE.xsd

Dettagli

PROGETTO TESSERA SANITARIA

PROGETTO TESSERA SANITARIA PROGETTO TESSERA SANITARIA WEB SERVICES PER LA COMUNICAZIONE DELL AUTORIZZAZIONE CHE UN MEDICO TITOLARE DEVE FORNIRE AL SISTEMA TS AFFINCHE UN MEDICO SUO SOSTITUTO POSSA PRESCRIVERE RICETTE DEMATERIALIZZATE

Dettagli

Specifiche struttura del file dei rilievi Descrizione e XML Schema

Specifiche struttura del file dei rilievi Descrizione e XML Schema Specifiche struttura del file dei rilievi Descrizione e XML Schema Contenuti CONTENUTI...2 1 INTRODUZIONE...3 2 MODELLO INFORMATIVO...4 3 APPENDICE...7 3.1 APPENDICE A XSD...7 3.1.1 Remark.xsd...7 2 1

Dettagli

Gestione ex Inpdap SISTEMA INFORMATIVO DOMANDE DI PRESTAZIONI PENSIONISTICHE E NON PENSIONISTICHE

Gestione ex Inpdap SISTEMA INFORMATIVO DOMANDE DI PRESTAZIONI PENSIONISTICHE E NON PENSIONISTICHE Allegato_Tecnico Gestione ex Inpdap SISTEMA INFORMATIVO COOPERAZIONE CON GLI ENTI DI PATRONATO PER LA ISTRUTTORIA RELATIVA ALLE DOMANDE DI PRESTAZIONI PENSIONISTICHE E NON PENSIONISTICHE NOTA TECNICA:

Dettagli

PROGETTO TESSERA SANITARIA

PROGETTO TESSERA SANITARIA PROGETTO TESSERA SANITARIA WEB SERVICES PER LA VISUALIZZAZIONE E LO SCARICO DELLE RICEVUTE DI ATTESTAZIONE DELLE OPERAZIONI E DELLE TRANSAZIONI EFFETTUATE SULLE RICETTE DEMATERIALIZZATE (DECRETO 2 NOVEMBRE

Dettagli

MiFID - TREM v2.0 per interfaccia locale. 1. Invio di transazioni su strumenti finanziari identificati dal codice alternativo di identificazione (AII)

MiFID - TREM v2.0 per interfaccia locale. 1. Invio di transazioni su strumenti finanziari identificati dal codice alternativo di identificazione (AII) Allegato 1 MiFID - TREM v2.0 per interfaccia locale 1. Invio di transazioni su strumenti finanziari identificati dal codice alternativo di identificazione (AII) Gli strumenti finanziari possono essere

Dettagli

PAG. 1 DI 39 20 LUGLIO 2010 PROGETTO TESSERA SANITARIA WEB SERVICES PER LA TRASMISSIONE DEI CERTIFICATI DI MALATTIA ALL INPS VER 1.

PAG. 1 DI 39 20 LUGLIO 2010 PROGETTO TESSERA SANITARIA WEB SERVICES PER LA TRASMISSIONE DEI CERTIFICATI DI MALATTIA ALL INPS VER 1. PAG. 1 DI 39 PROGETTO TESSERA SANITARIA WEB SERVICES PER LA TRASMISSIONE DEI CERTIFICATI DI MALATTIA ALL INPS VER 1.5 DEI CERTIFICATI DI MALATTIA ALL INPS PAG. 2 DI 39 INDICE 1. REVISIONI DEL DOCUMENTO

Dettagli

Allegato 3 Struttura di Esiti.xml. Schema

Allegato 3 Struttura di Esiti.xml. Schema Allegato 3 Struttura di Esiti.xml Schema Esiti.xsd

Dettagli

Indagini sul personale dipendente Applicazione web per la raccolta dei dati Guida tecnica

Indagini sul personale dipendente Applicazione web per la raccolta dei dati Guida tecnica Indagini sul personale dipendente Applicazione web per la raccolta dei dati Guida tecnica Versione 3.0 Giugno 2015 Sommario 1 I profili di utenza del sistema... 3 2 Accesso al sistema... 3 3 Utente Amministrazione...

Dettagli

Autorità Nazionale Anticorruzione e per la valutazione e la trasparenza delle amministrazioni pubbliche

Autorità Nazionale Anticorruzione e per la valutazione e la trasparenza delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione e per la valutazione e la trasparenza delle amministrazioni pubbliche Indagini sul personale dipendente Applicazione web per la raccolta dei dati Guida tecnica per utente

Dettagli

Sistema DE.PRO.EM. Istruzioni per il caricamento delle informazioni relative ai prodotti tramite file XML. Versione 1.0

Sistema DE.PRO.EM. Istruzioni per il caricamento delle informazioni relative ai prodotti tramite file XML. Versione 1.0 Sistema DE.PRO.EM. Istruzioni per il caricamento delle informazioni relative ai prodotti tramite file XML Versione 1.0 1 Sommario Sommario... 2 1. Istruzioni operative... 3 2. Struttura del file XML...

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas Definizione informatica dei singoli tracciati da utilizzare per ciascun scambio informativo individuato dalle Istruzioni Operative allegate alla determina 3/10

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas

Autorità per l energia elettrica e il gas Autorità per l energia elettrica e il gas Definizione informatica dei singoli tracciati da utilizzare per ciascun scambio informativo individuato dalle Istruzioni Operative allegate alla delibera 185/08

Dettagli

Specifiche tecniche di trasmissione per i Comuni

Specifiche tecniche di trasmissione per i Comuni Pag. 1 di 15 Specifiche tecniche di trasmissione per i Comuni versione data Modifiche principali Autore/i 0.1 Redazione specifiche tecniche Dario Piermarini 1/15 Pag. 2 di 15 1 INTRODUZIONE Un Comune che

Dettagli

EDIZIONE FEBBRAIO 2012

EDIZIONE FEBBRAIO 2012 MISADWEB SERVICE EDIZIONE FEBBRAIO 2012 Operazioni supportate GetAllVehicle Permette di ricevere la lista integrale delle vetture dell impianto. Accetta come parametro un xml contenente le informazioni

Dettagli

ALLEGATO B. Specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati relativi al

ALLEGATO B. Specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati relativi al ALLEGATO B Specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei dati relativi al modello per l istanza di rimborso della tassa sulle unità da diporto (articolo 16, commi da 2 a 10 e 15-ter, decreto-legge

Dettagli

Gestione ex Inpdap SISTEMA INFORMATIVO COOPERAZIONE CON GLI ENTI DI PATRONATO PER LA ISTRUTTORIA RELATIVA ALLE

Gestione ex Inpdap SISTEMA INFORMATIVO COOPERAZIONE CON GLI ENTI DI PATRONATO PER LA ISTRUTTORIA RELATIVA ALLE Allegato_Tecnico Gestione ex Inpdap SISTEMA INFORMATIVO COOPERAZIONE CON GLI ENTI DI PATRONATO PER LA ISTRUTTORIA RELATIVA ALLE DOMANDE DI PRESTAZIONI PENSIONISTICHE E NON PENSIONISTICHE NOTA TECNICA:

Dettagli

Tecnologie Web T XML Schema

Tecnologie Web T XML Schema Tecnologie Web T Home Page del corso: http://www-db.deis.unibo.it/courses/tw/ Versione elettronica: 2.03.XMLSchema.pdf Versione elettronica: 2.03.XMLSchema-2p.pdf 1 Che cos è? È un alternativa ai DTD basata

Dettagli

12-1-2015. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 8 ALLEGATO 5 METADATI

12-1-2015. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 8 ALLEGATO 5 METADATI ALLEGATO 5 METADATI 50 Indice 1 2 3 4 INTRODUZIONE... METADATIMINIMIDELDOCUMENTOINFORMATICO... METADATIMINIMIDELDOCUMENTOAMMINISTRATIVOINFORMATICO... METADATIMINIMIDELFASCICOLOINFORMATICOODELLAAGGREGAZIONEDOCUMENTALEINFORMATICA...

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, Dispone: N. 61273 /2011 protocollo Approvazione delle specifiche tecniche per la trasmissione alle Regioni e alle Province autonome di Trento e Bolzano dei dati relativi alla dichiarazione Irap 2011 e alla Comunicazione

Dettagli

Specifiche di invocazione del sistema di monitoraggio e controllo servizi CART

Specifiche di invocazione del sistema di monitoraggio e controllo servizi CART Regione Toscana Specifiche di invocazione del sistema di monitoraggio e controllo servizi CART Stato del documento Definitiva Versione del documento 1.8 Data 29/05/13 Documento Acronimo del documento Specifiche

Dettagli

PROGETTO TESSERA SANITARIA SERVIZI DI COMUNICAZIONE ATTIVAZIONE E REVOCA DELLE TS-CNS

PROGETTO TESSERA SANITARIA SERVIZI DI COMUNICAZIONE ATTIVAZIONE E REVOCA DELLE TS-CNS PROGETTO TESSERA SANITARIA Pag. 2 di 20 INDICE 1. INTRODUZIONE 4 1.1 CANALE DI COMUNICAZIONE DEI SISTEMI REGIONALI CON IL SISTEMA TS (FASE PRIMO IMPIANTO) 4 1.2 CANALI DI COMUNICAZIONE DEI SISTEMI REGIONALI

Dettagli

WEB SERVICES SERVIZI PER RICEZIONE ED ELABORAZIONE MESSAGGI AMBIENTE REALE

WEB SERVICES SERVIZI PER RICEZIONE ED ELABORAZIONE MESSAGGI AMBIENTE REALE Pag. 1 di 11 WEB SERVICES SERVIZI PER RICEZIONE ED ELABORAZIONE MESSAGGI AMBIENTE REALE Pag. 1 di 11 Pag. 2 di 11 1 GENERALITÀ... 3 1.1 CANALI DI COMUNICAZIONE DEI SISTEMI... 3 2 SOA DOMINIO ESTERNO...

Dettagli

Manuale d uso Servizi di accoglienza prescrizioni regionali

Manuale d uso Servizi di accoglienza prescrizioni regionali Manuale d uso Servizi di accoglienza prescrizioni regionali Il presente documento intende fornire la descrizione e le specifiche tecniche necessarie al colloquio fra i sistemi software produttori di prescrizioni

Dettagli

Laboratorio XMLSchema

Laboratorio XMLSchema Esercizi Laboratorio XMLSchema Dato il file XML dato, realizzare: 1. Uno schema DTD 2. Uno schema XMLSchema E rispondere alle successive domande Ombretta Gaggi, Matteo Ciman Università di Padova 1 Tecnologie

Dettagli

WEB SERVICES SERVIZI PER RICEZIONE ED ELABORAZIONE MESSAGGI AMBIENTE PROVA

WEB SERVICES SERVIZI PER RICEZIONE ED ELABORAZIONE MESSAGGI AMBIENTE PROVA Pag. 1 di 16 WEB SERVICES SERVIZI PER RICEZIONE ED ELABORAZIONE MESSAGGI AMBIENTE PROVA Pag. 1 di 16 Pag. 2 di 16 1 GENERALITÀ... 3 1.1 CANALI DI COMUNICAZIONE DEI SISTEMI... 3 2 SOA DOMINIO ESTERNO...

Dettagli

MANUALE UTENTE SRTY SISTEMA INFORMATIVO SANITARIO SRTY MANUALE UTENTE. Contratto:

MANUALE UTENTE SRTY SISTEMA INFORMATIVO SANITARIO SRTY MANUALE UTENTE. Contratto: Contratto: Contratto del 23/04/2002 (Rep. 6253/Raccolta 1966), per l affidamento dell espletamento dei Servizi Informatici per la progettazione, realizzazione e manutenzione di prodotti software per il

Dettagli

FATTURA ELETTRONICA {

FATTURA ELETTRONICA { FATTURA ELETTRONICA { NORMATIVA La Finanziaria 2008 ha stabilito che la fatturazione nei confronti dell Amministrazione dello stato debba avvenire esclusivamente in maniera elettronica Il DM 5 aprile 2013

Dettagli

PROGETTO TESSERA SANITARIA. Schema dati spesa sanitaria di cui art. 3 comma 3 D.ls 175/2014

PROGETTO TESSERA SANITARIA. Schema dati spesa sanitaria di cui art. 3 comma 3 D.ls 175/2014 PROGETTO TESSERA SANITARIA Pag. 2 di 23 REVISIONI DEL DOCUMENTO... 3 1. INTRODUZIONE... 4 2. GENERALITA... 5 3. STANDARD TECNICI... 6 4. INVIO DEI DATI DI SPESA... 7 4.1. CARATTERISTICHE... 7 4.2. ACCESSO

Dettagli

XML Schema. Dario Bottazzi Tel. 051 2093541, E-Mail: dario.bottazzi@unibo.it, SkypeID: dariobottazzi

XML Schema. Dario Bottazzi Tel. 051 2093541, E-Mail: dario.bottazzi@unibo.it, SkypeID: dariobottazzi XML Schema Dario Bottazzi Tel. 051 2093541, E-Mail: dario.bottazzi@unibo.it, SkypeID: dariobottazzi XML Schema Definition (XSD)! Alternativa ai DTD basata su XML! Uno XML Schema descrive la struttura di

Dettagli

Manuale di Conservazione

Manuale di Conservazione Manuale di Conservazione di AranciaICT S.r.l. per il servizio Conservazione No Problem Versione 2.5 del 20/07/2015 AranciaICT_Manuale_Conservazione 2_5 Manuale di Conservazione di AranciaICT S.r.l. per

Dettagli

Schema A-indirizzi_gp.xsd

Schema A-indirizzi_gp.xsd Pagina 1 di 9 Schema A-indirizzi_gp.xsd schema location: Y:\APPUNTI\DBExport\XSD\A-indirizzi_gp.xsd attributeformdefault: elementformdefault: Elements AterIndirizzi BarraCivico CAP Civico CodiceCatastaleComune

Dettagli

SPECIFICHE TECNICHE DEL MODELLO STANDARD TIPIZZATO PER LA TRASMISSIONE DEL CONTRATTO DI RETE AL REGISTRO DELLE IMPRESE

SPECIFICHE TECNICHE DEL MODELLO STANDARD TIPIZZATO PER LA TRASMISSIONE DEL CONTRATTO DI RETE AL REGISTRO DELLE IMPRESE SPECIFICHE TECNICHE DEL MODELLO STANDARD TIPIZZATO PER LA TRASMISSIONE DEL CONTRATTO DI RETE AL REGISTRO DELLE IMPRESE Decreto Ministero della Giustizia 122 del 10 Aprile 2014 1 Indice Obiettivi e contenuti

Dettagli

TECN.PROG.SIST.INF. XML. Roberta Gerboni

TECN.PROG.SIST.INF. XML. Roberta Gerboni Roberta Gerboni Introduzione Lo sviluppo tecnologico relativo alle reti il crescente sviluppo della distribuzione di hardware per la comunicazione hanno reso necessaria Semantic Web significa un Web comprensibile

Dettagli

1 DOMINIO DI APPLICAZIONE DEL SERVIZIO INFORMATICO DI TESORERIA... 3

1 DOMINIO DI APPLICAZIONE DEL SERVIZIO INFORMATICO DI TESORERIA... 3 ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO DIREZIONE GENERALE PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA REGIONALE ALLEGATO SPECIFICHE FUNZIONALI E TECNICHE

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE. Visto l articolo 121 della Costituzione (come modificato dalla legge costituzionale 22 novembre 1999, n.

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE. Visto l articolo 121 della Costituzione (come modificato dalla legge costituzionale 22 novembre 1999, n. REGIONE PIEMONTE BU27S1.09/07/2015 Decreto del Presidente della Giunta Regionale 6 luglio 2015, n. 5/R Regolamento regionale recante: Modello unico regionale per la richiesta di autorizzazione unica ambientale.

Dettagli

Linguaggi ed Applicazioni mul1mediali

Linguaggi ed Applicazioni mul1mediali Università degli Studi di Urbino "Carlo Bo" Linguaggi ed Applicazioni mul1mediali 06.01- Introduction to mark-up. 06.02- classification 06.03- SGML 06.04- XML Hypertext Maurizio Maffi ISTI Informa1on Science

Dettagli

Postedoc - Manuale della Conservazione Sostitutiva

Postedoc - Manuale della Conservazione Sostitutiva ver.: 2.0 del: 02/02/2011 MDCPOSTEDOC20 Documento pubblico Pagina 1 di 20 Copia Archiviata Elettronicamente File: MDCPOSTEDOC20 Copia cartacea Controllata in distribuzione ad enti esterni N : 0 Rilasciata

Dettagli

Flusso informativo delle prestazioni residenziali e semiresidenziali

Flusso informativo delle prestazioni residenziali e semiresidenziali SPECIFICHE FUNZIONALI DEI TRACCIATI FAR Flusso informativo delle prestazioni residenziali e semiresidenziali Luglio 2015 Versione 5.0 FAR Specifiche Funzionali_v5.0 Pag. 1 di 55 Indice 1. Introduzione...

Dettagli

Classification of Financial Instrument(CFI)] quotazione si /no indicatore eventuale della quotazione

Classification of Financial Instrument(CFI)] quotazione si /no indicatore eventuale della quotazione Allegato 2 TRACCIATO DATI PER ANAGRAFICHE TITOLI INTERMEDIARI Per uniformare l invio delle informazioni sui titoli trattati presso gli internalizzatori sistematici si propone l invio di un file in formato

Dettagli

Progetto SIRPE De-materializzazione delle prescrizioni. Servizi personalizzati della CIL

Progetto SIRPE De-materializzazione delle prescrizioni. Servizi personalizzati della CIL Pag. 1 di 17 Progetto SIRPE De-materializzazione personalizzati CIL per la cooperazione Versione 1.0 INDICE Pag. 2 di 17 1 INTRODUZIONE 4 1.1 Scopo del documento 4 1.2 Riferimenti 4 2 GENERALITÀ 4 2.1

Dettagli

Flusso informativo delle prestazioni residenziali e semiresidenziali

Flusso informativo delle prestazioni residenziali e semiresidenziali SPECIFICHE FUNZIONALI DEI TRACCIATI FAR Flusso informativo delle prestazioni residenziali e semiresidenziali Luglio 2014 Versione 4.0 FAR Specifiche Funzionali_v4.0 Pag. 1 di 53 Indice 1. Introduzione...

Dettagli

Formati di interscambio

Formati di interscambio Università degli Studi di Brescia Elementi di informatica e Programmazione Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Industriale EXCEL Docente: Marco Sechi E-mail: marco.sechi@unibs.it Vers. 11/10/2015 Formati

Dettagli

GovPay Porta di Accesso al Nodo dei Pagamenti SPC Manuale Utente

GovPay Porta di Accesso al Nodo dei Pagamenti SPC Manuale Utente GovPay Porta di Accesso al Nodo dei Pagamenti SPC Manuale Utente v1.0b2 Indice 1 Introduzione a GovPay...4 1.1 Glossario...4 1.2 Documentazione...4 2 Il contesto...4 3 Gli scenari di utilizzo...7 3.1 Pagamento

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE

ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE Interazione con soggetti esterni abilitati per generazione massiva MAV lavoro domestico Release 1.0 del 16/06/2011 Le variazioni previste dalla presente versione

Dettagli

Web Service per il controllo e la trasmissione telematica delle pratiche di Comunicazione Unica

Web Service per il controllo e la trasmissione telematica delle pratiche di Comunicazione Unica Web Service per il controllo e la trasmissione telematica delle pratiche di Comunicazione Unica Versione: 3 Data: 16/10/2014 Autore: InfoCamere 1. Introduzione al documento...3 1.1 Modifiche al documento...

Dettagli

Comunicazione n. DME/9034169 del 16 aprile 2009

Comunicazione n. DME/9034169 del 16 aprile 2009 Comunicazione n. DME/9034169 del 16 aprile 2009 Aggiornamento della Comunicazione n. DME/8005271 del 21 gennaio 2008 contenente chiarimenti di natura applicativa in merito al Regolamento Consob n. 16191/2007

Dettagli

Manuale Utente TebeniService 5.0.0

Manuale Utente TebeniService 5.0.0 Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni Manuale Utente TebeniService 5.0.0 Versione doc: 05.00.00 Data Versione: 03/03/15 Descr. modifiche: Motivazioni : Aggiunto

Dettagli

XML e XSD. Tito Flagella tito@link.it Lorenzo Nardi nardi80@gmail.com

XML e XSD. Tito Flagella tito@link.it Lorenzo Nardi nardi80@gmail.com XML e XSD Tito Flagella tito@link.it Lorenzo Nardi nardi80@gmail.com Ordine di Acquisto Servizio: eshop Operazione: ordine di acquisto Dati dell'ordine: prodotti quantità corriere Playstation 2 Controller

Dettagli

Specifiche tecniche per il controllo e la trasmissione telematica delle pratiche di Comunicazione Unica

Specifiche tecniche per il controllo e la trasmissione telematica delle pratiche di Comunicazione Unica Specifiche tecniche per il controllo e la trasmissione telematica delle pratiche di Comunicazione Unica 1/20 1.1 Modifiche Documento Descrizione Modifica Edizione Data Prima emissione 1 28/07/2008 1.2

Dettagli

Progetto per il corso di Tecnologie Web

Progetto per il corso di Tecnologie Web Progetto per il corso di Tecnologie Web Progetto Tecnologie Web Università degli Studi di Padova 1 Anno 2010 Progetto Tecnologie Web Università degli Studi di Padova 2 Autori Deborah Rizzi 579023 Massimo

Dettagli

Web Service per importare un adempimento SUAP in. Versione: 1.2 Data: 16/04/12 Autore: InfoCamere Direzione Applicazioni

Web Service per importare un adempimento SUAP in. Versione: 1.2 Data: 16/04/12 Autore: InfoCamere Direzione Applicazioni Web Service per importare un adempimento SUAP in Versione: 1.2 Data: 16/04/12 Autore: InfoCamere Direzione Applicazioni 1. Introduzione al documento...3 1.1 Novità introdotte rispetto alla precedente emissione...3

Dettagli

GME Sito Internet Files XML e Microsoft Office 2003

GME Sito Internet Files XML e Microsoft Office 2003 GME Sito Internet Files XML e Microsoft Office 2003 Revisione data 3.0 13 Giu 2005 INDICE DEL DOCUMENTO 1. Introduzione.. 3 2. Nuova struttura files XML 4 3. Importazione in Microsoft Excel 2003..... 5

Dettagli

PROGETTO DOMINIO ESTERNO WEB SERVICES PER RICEZIONE ED ELABORAZIONE MESSAGGI

PROGETTO DOMINIO ESTERNO WEB SERVICES PER RICEZIONE ED ELABORAZIONE MESSAGGI Pag. 1 di 30 PROGETTO DOMINIO ESTERNO WEB SERVICES PER RICEZIONE ED ELABORAZIONE MESSAGGI Pag. 1 di 30 Pag. 2 di 30 1 GENERALITÀ...3 1.1 CANALI DI COMUNICAZIONE DEI SISTEMI...3 2 SOA DOMINIO ESTERNO...4

Dettagli

Standardizzazione flussi informativi relativi al bonus sociale elettrico e/o gas (art. 10 del TIBEG)

Standardizzazione flussi informativi relativi al bonus sociale elettrico e/o gas (art. 10 del TIBEG) Standardizzazione flussi informativi relativi al bonus sociale elettrico e/o gas (art. 10 del TIBEG) 1/38 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 ISTRUZIONI OPERATIVE PER LA DEFINIZIONE DELLE PRESTAZIONI... 5 2.1

Dettagli

Modelli di presentazione dei documenti XML

Modelli di presentazione dei documenti XML XML Indice 1. 1. Introduzione Cosa è e a cosa serve l'extensible Markup Language (XML) Storia e applicazioni di XML 1. 2. Un po'di storia Storia di XML: dall'ideazione alla standardizzazione del W3C 2.

Dettagli

Integrazione light InfocarWeb2

Integrazione light InfocarWeb2 Integrazione light InfocarWeb2 Quattroruote Professional EDITORIALE DOMUS SpA revise 1.6b SOMMARIO 1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO 6 1.1 Amministrazione dell Integrazione 6 1.2 Integrazione Standard 8 1.3 Integrazione

Dettagli

APPENDICE L Flussi di scambio R_AR per le immagini tra Equitalia SpA e il Fornitore

APPENDICE L Flussi di scambio R_AR per le immagini tra Equitalia SpA e il Fornitore APPENDICE L Flussi di scambio R_AR per le immagini tra Equitalia SpA e il Fornitore APPENDICE 12L - SCAMBIO IMMAGINI EQUITALIA 20130729 Pagina 1 di 22 Indice 1 PREFAZIONE... 3 1.1 ACRONIMI E DEFINIZIONI...

Dettagli

ALLEGATO B SCHEMA XSD DELLE SPECIFICHE TECNICHE DEL MODELLO TIPIZZATO DELL ATTO DI COSTITUZIONE DI START-UP INNOVATIVE AVENTI FORMA DI SOCIETÀ A

ALLEGATO B SCHEMA XSD DELLE SPECIFICHE TECNICHE DEL MODELLO TIPIZZATO DELL ATTO DI COSTITUZIONE DI START-UP INNOVATIVE AVENTI FORMA DI SOCIETÀ A ALLEGATO B SCHEMA XSD DELLE SPECIFICHE TECNICHE DEL MODELLO TIPIZZATO DELL ATTO DI COSTITUZIONE DI START-UP INNOVATIVE AVENTI FORMA DI SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA, RELATIVAMENTE ALLA SEZIONE ATTO

Dettagli

Uno XML Schema è un documento XML che descrive la grammatica di un linguaggio XML utilizzando un linguaggio di markup specifico.

Uno XML Schema è un documento XML che descrive la grammatica di un linguaggio XML utilizzando un linguaggio di markup specifico. Uno XML Schema è un documento XML che descrive la grammatica di un linguaggio XML utilizzando un linguaggio di markup specifico. In quanto documento XML, uno XML Schema ha un root element che contiene

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO COOPERAZIONE CON GLI ENTI DI PATRONATO PER LA ISTRUTTORIA RELATIVA ALLE NOTA TECNICA: SCHEMA XSD PER ESTERA.

SISTEMA INFORMATIVO COOPERAZIONE CON GLI ENTI DI PATRONATO PER LA ISTRUTTORIA RELATIVA ALLE NOTA TECNICA: SCHEMA XSD PER ESTERA. Allegato_Tecnico SISTEMA INFORMATIVO COOPERAZIONE CON GLI ENTI DI PATRONATO PER LA ISTRUTTORIA RELATIVA ALLE DOMANDE DI PRESTAZIONI PENSIONISTICHE E NON PENSIONISTICHE NOTA TECNICA: SCHEMA XSD PER CHEMA

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento.

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento. Prot.2014/146313 Approvazione del modello di dichiarazione dell imposta di bollo assolta in modo virtuale, delle relative istruzioni e delle specifiche tecniche per la trasmissione telematica IL DIRETTORE

Dettagli

RSS. Si sente parlare, anzi si vedono spuntare sempre più spesso siti che offrono i cosiddetti feed RSS.

RSS. Si sente parlare, anzi si vedono spuntare sempre più spesso siti che offrono i cosiddetti feed RSS. Si sente parlare, anzi si vedono spuntare sempre più spesso siti che offrono i cosiddetti feed RSS. ANSA Il Sole 24 Ore CNN Beppe Grillo sono solo alcuni esempi. I CMS ed i blog più diffusi incorporano

Dettagli

L Iniziativa egovernment.net per l Italia

L Iniziativa egovernment.net per l Italia L Iniziativa egovernment.net per l Italia Porte di Dominio per la Cooperazione Applicativa Allegato 1 Porta di Dominio.NET Versione 1.0, Aprile 2002 Soluzioni per l Interoperabilità e la Cooperazione Applicativa

Dettagli

1. Accordo di servizio Richiesta Indirizzi PEC CAD Art6 [concessionario del servizio di posta certificata al cittadino]

1. Accordo di servizio Richiesta Indirizzi PEC CAD Art6 [concessionario del servizio di posta certificata al cittadino] Allegato Tecnico 1. Accordo di servizio Richiesta Indirizzi PEC CAD Art6 [concessionario del servizio di posta certificata al cittadino]

Dettagli

XML extensible Markup Language

XML extensible Markup Language XML extensible Markup Language Schemi parte b XMLSchema versione 2.0 Questo lavoro è concesso in uso secondo i termini di una licenza Creative Commons (vedi ultima pagina) G. Mecca Università della Basilicata

Dettagli

Università di Pisa Corso di LS in Ingegneria Informatica per la Gestione d'azienda

Università di Pisa Corso di LS in Ingegneria Informatica per la Gestione d'azienda Università di Pisa Corso di LS in Ingegneria Informatica per la Gestione d'azienda Tecnologie Informatiche per la Gestione Aziendale Mario G. Cimino Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Pisa, 28

Dettagli

6. XML E RAPPRESENTAZIONE DEL FORMATO DI RISPOSTA

6. XML E RAPPRESENTAZIONE DEL FORMATO DI RISPOSTA 6. XML E RAPPRESENTAZIONE DEL FORMATO DI RISPOSTA Il permesso di fare copie digitali o fisiche di tutto o parte di questo lavoro per uso di ricerca o didattico è acconsentito senza corrispettivo in danaro,

Dettagli

Parole Chiave: XML RDBMS Trasferimento Dati QUERY XQuery

Parole Chiave: XML RDBMS Trasferimento Dati QUERY XQuery 1 Parole Chiave: XML RDBMS Trasferimento Dati QUERY XQuery Ringraziamenti Desidero ringraziare i miei amici per avermi sostenuto durante gli anni di università. Un ringraziamento particolare alla mia famiglia

Dettagli

AVVISO DI PAGAMENTO. Descrizione del documento e schema XML. WebEDI Scambio elettronico documenti. AVVISO DI PAGAMENTO.doc

AVVISO DI PAGAMENTO. Descrizione del documento e schema XML. WebEDI Scambio elettronico documenti. AVVISO DI PAGAMENTO.doc Compilare il profilo:non scrivere qui! 1 10 Sommario SOMMARIO... 2 1 INTRODUZIONE... 3 2 DETTAGLIO DEL DOCUMENTO... 4 3 SCHEMA XML (STANDARD W3C)... 6 4 ESEMPIO DOCUMENTO XML... 9 Compilare il profilo:non

Dettagli

Sistema informativo delle prestazioni erogate nell ambito dell assistenza sanitaria in emergenza-urgenza

Sistema informativo delle prestazioni erogate nell ambito dell assistenza sanitaria in emergenza-urgenza SPECIFICHE FUNZIONALI DEI TRACCIATI 118 E PRONTO SOCCORSO Sistema informativo delle prestazioni erogate nell ambito dell assistenza sanitaria in Giugno 2010 Versione 4.0 EMUR_ Specifiche Funzionali_v4.0.doc

Dettagli

Università Ca Foscari di Venezia Linguistica Informatica Mod. 1 Anno Accademico XML. Rocco Tripodi

Università Ca Foscari di Venezia Linguistica Informatica Mod. 1 Anno Accademico XML. Rocco Tripodi Università Ca Foscari di Venezia Linguistica Informatica Mod. 1 Anno Accademico 2010-2011 XML Rocco Tripodi rocco@unive.it Linguaggi dichiarativi: XML extensible Markup Language meta linguaggio che consente

Dettagli

Invio Attestati ai Datori di lavoro in formato XML Specifiche Tecniche

Invio Attestati ai Datori di lavoro in formato XML Specifiche Tecniche Allegato 2 Invio Attestati ai Datori di lavoro in formato XML Specifiche Tecniche Il presente documento ha lo scopo di fornire le specifiche tecniche del messaggio contenente la lista degli Attestati,

Dettagli

Interoperabilità SISTRI Descrizione servizi per upload consuntivo percorsi da sistemi ferroviari

Interoperabilità SISTRI Descrizione servizi per upload consuntivo percorsi da sistemi ferroviari Interoperabilità SISTRI servizi per upload consuntivo percorsi da sistemi ferroviari Prot. N.: SISTRI-ICD_SIS-001 SF Data: 15/05/2011 STORIA DEL DOCUMENTO VER. DATA DESCRIZIONE 1.0 01/05/2011 Prima Edizione

Dettagli

Tutorial di configurazione e programmazione di OpenSPCoop. Tutorial di configurazione e programmazione di OpenSPCoop

Tutorial di configurazione e programmazione di OpenSPCoop. Tutorial di configurazione e programmazione di OpenSPCoop i Tutorial di configurazione e programmazione di OpenSPCoop ii Copyright 2005-2008 Link.it s.r.l. iii COLLABORATORI TITOLO : Tutorial di configurazione e programmazione di OpenSPCoop AZIONE NOME DATA FIRMA

Dettagli

Tutorial di configurazione e programmazione di OpenSPCoop. Tutorial di configurazione e programmazione di OpenSPCoop

Tutorial di configurazione e programmazione di OpenSPCoop. Tutorial di configurazione e programmazione di OpenSPCoop i Tutorial di configurazione e programmazione di OpenSPCoop ii Copyright 2005-2011 Link.it s.r.l. iii Indice 1 Introduzione 1 2 Ambiente di sviluppo 1 3 Presentazione degli scenari di esempio 2 4 Comunicazione

Dettagli

ALLEGATO C SCHEMA XSD DELLE SPECIFICHE TECNICHE DEL MODELLO TIPIZZATO DELL ATTO DI COSTITUZIONE DI START-UP INNOVATIVE AVENTI FORMA DI SOCIETÀ A

ALLEGATO C SCHEMA XSD DELLE SPECIFICHE TECNICHE DEL MODELLO TIPIZZATO DELL ATTO DI COSTITUZIONE DI START-UP INNOVATIVE AVENTI FORMA DI SOCIETÀ A ALLEGATO C SCHEMA XSD DELLE SPECIFICHE TECNICHE DEL MODELLO TIPIZZATO DELL ATTO DI COSTITUZIONE DI START-UP INNOVATIVE AVENTI FORMA DI SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA, RELATIVAMENTE ALLA SEZIONE STATUTO

Dettagli

ASSEGNAZIONE FABBISOGNO

ASSEGNAZIONE FABBISOGNO 2.0 1 8 Sommario SOMMARIO... 2 1 INTRODUZIONE... 3 2 DETTAGLIO DEL DOCUMENTO... 4 3 SCHEMA XML (STANDARD W3C)... 6 4 ESEMPIO DOCUMENTO XML... 8 2.0 2 8 1 Introduzione In queste pagine è descritta la struttura

Dettagli

12. Xml e basi di dati internet

12. Xml e basi di dati internet 12. Xml e basi di dati internet Nonostante l'html (HyperText Markup Language) è ampiamente usato per la formattazione e la strutturazione dei documenti Web, non è idoneo per specificare dati strutturati

Dettagli

Standard Documentali XML

Standard Documentali XML ITTIG - CNR Standard Documentali XML Enrico Francesconi Istituto di Teoria e Tecniche dell'informazione Giuridica 7 Febbraio 2006 Introduzione Testo Una delle principale forma di comunicazione della conoscenza;

Dettagli

Il Direttore Generale Nori

Il Direttore Generale Nori Direzione Generale Roma, 07-05-2013 Messaggio n. 7485 Allegati n.2 OGGETTO: Modifica al decreto 26 febbraio 2010, recante: «Definizione delle modalità tecniche per la predisposizione e l invio telematico

Dettagli

RDF RDFS RDF/XML. Dott.sa Vincenza Anna Leano vincenzaanna.leano@unina.it. Basi di Dati II mod. B Prof. F. Cutugno A.A. 2010/2011

RDF RDFS RDF/XML. Dott.sa Vincenza Anna Leano vincenzaanna.leano@unina.it. Basi di Dati II mod. B Prof. F. Cutugno A.A. 2010/2011 RDF RDFS RDF/XML Dott.sa Vincenza Anna Leano vincenzaanna.leano@unina.it Basi di Dati II mod. B Prof. F. Cutugno A.A. 2010/2011 ESEMPIO Concetto Il prof Cutugno insegna Basi di Dati II Rappresentazione

Dettagli

Manuale del Sistema di Conservazione. ewitness Italia Srl Via Turati 29 20121 Milano (MI) P. IVA e C.F. 06044690961

Manuale del Sistema di Conservazione. ewitness Italia Srl Via Turati 29 20121 Milano (MI) P. IVA e C.F. 06044690961 Manuale del Sistema di Conservazione ewitness Italia Srl Via Turati 29 20121 Milano (MI) P. IVA e C.F. 06044690961 CLIENTE Aziende EMISSIONE DEL DOCUMENTO Azione Data Nominativo Funzione Redazione 28.03.2015

Dettagli

Schemi XML (XSD) Giuseppe Della Penna Università degli Studi di L Aquila.

Schemi XML (XSD) Giuseppe Della Penna Università degli Studi di L Aquila. Schemi XML (XSD) Giuseppe Della Penna Università degli Studi di L Aquila Giuseppe.DellaPenna@univaq.it http://www.di.univaq.it/gdellape Engineering IgTechnology Info92 Maggioli Informatica Micron Technology

Dettagli

Documento di testplan Modulo di Aggregazione Documento di progetto (Codici: A3P13S3)

Documento di testplan Modulo di Aggregazione Documento di progetto (Codici: A3P13S3) Piattaforma tecnologica di Monitoraggio Qualità Servizi Erogati Documento di testplan Modulo di Aggregazione Documento di progetto (Codici: A3P13S3) Riferimento Data Destinatario Gianluca Vannuccini Comune

Dettagli

Elementi di modellazione e programmazione di contenuti digitali

Elementi di modellazione e programmazione di contenuti digitali Eementi di modeazione e programmazione di contenuti digitai Corso di Laurea Magistrae in Metodoogie informatiche per e discipine umanistiche Ing. Michea Paoucci Department of Systems and Informatics University

Dettagli

AdvSelf Italia Srl. Manuale Gateway FTP XML. Copyright @ 2015 AdvSelf Italia srl - All Rights Reserved

AdvSelf Italia Srl. Manuale Gateway FTP XML. Copyright @ 2015 AdvSelf Italia srl - All Rights Reserved AdvSelf Italia Srl Manuale Gateway FTP XML Indice Indice... 2 Introduzione... 3 ftp XML... 4 Risposta... 5 SendMessage... 5 Risposta positiva a SendMessage... 6 Esempi SendMessage... 6 Esempio 1:... 7

Dettagli

Definire linguaggi XML XSchema

Definire linguaggi XML XSchema Definire linguaggi XML XSchema 1 XMLSchema: cos'è e a cosa serve Scambio di informazioni/dati deve essere trattato in modo automatico I documenti XML usati da più partner devono avere la stessa struttura

Dettagli

Europea C(2011) 9029 del 1.12.2011 con cui è stato adottato il nuovo PO FESR 2007-2013 della Regione Puglia;

Europea C(2011) 9029 del 1.12.2011 con cui è stato adottato il nuovo PO FESR 2007-2013 della Regione Puglia; Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 71 del 17-05-2012 15617 DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE AREA POLITICHE PER LO SVILUPPO ECONOMICO, IL LAVORO E L INNOVAZIONE 14 maggio 2012, n. 13 PO FESR 2007-2013.

Dettagli

Introduzione a RDF (Resource Description Framework)

Introduzione a RDF (Resource Description Framework) Introduzione a RDF (Resource Description Framework) Abbiamo visto che uno degli obiettivi del Web Semantico è quello di rendere le risorse comprensibili e utilizzabili da agenti software. Un ruolo molto

Dettagli

L etichetta e il pomodoro: un esempio di come già si usi la struttura delle informazioni nella vita di tutti i giorni

L etichetta e il pomodoro: un esempio di come già si usi la struttura delle informazioni nella vita di tutti i giorni 2 XML Un uovo, fin tanto che ha l albume ed il tuorlo separati può essere usato per fare tutte quelle ricette nelle quali si richiede solo l albume e solo il tuorlo. Basta sbatterlo un po perché il nostro

Dettagli

DTD ed XML Schema - Esercizi

DTD ed XML Schema - Esercizi Corso di Laurea Specialistica in Ingegneria Informatica Corso di Linguaggi e Tecnologie Web A. A. 2011-2012 DTD ed XML Schema - Esercizi Eufemia TINELLI Contenuti Esercizi: DTD XML e XSD XML Design Pattern

Dettagli

COMUNAS Estensione del portale

COMUNAS Estensione del portale COMUNAS Estensione del portale Documento: Data: Maggio 2008 File: Allegato_tecnico.doc Versione: def_2008-05-29 Redazione: Sardegna IT Approvazione: REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Presidenza Direzione

Dettagli

Manuale della Conservazione Versione 1.0

Manuale della Conservazione Versione 1.0 Manuale della Conservazione Versione 1.0 EMISSIONE DEL DOCUMENTO Azione Data Nominativo Funzione Redazione 09/02/2015 Antonio Campanile Verifica 18/02/2015 Antonio Nacca Approvazione 18/02/2015 Antonio

Dettagli

Referti on-line e CRM ReView Service Monitor Specifiche tecniche

Referti on-line e CRM ReView Service Monitor Specifiche tecniche Referti on-line e CRM ReView Service Monitor Specifiche tecniche Versione 1.3 Sommario 1- Introduzione... 3 2 - Modalità di interazione con il servizio... 3 3 - Formato dell output... 3 4 - Modello dei

Dettagli

Documento di Mapping dal MAG al PICO Application Profile

Documento di Mapping dal MAG al PICO Application Profile Documento di Mapping dal MAG al PICO Application Profile Autore: Scuola Normale Superiore di Pisa Data: 2010-04-22 Versione: 4.2 Descrizione: Mapping dal profilo applicativo MAG al profilo applicativo

Dettagli

Il metalinguaggio della struttura e della semantica: XML

Il metalinguaggio della struttura e della semantica: XML 4 Il metalinguaggio della struttura e della semantica: XML UniMc BBCC 10/11 I semestre Laboratorio di informatica avanzata per i beni culturali prof. Pierluigi Feliciati pierluigi.feliciati@unimc.it Dai

Dettagli