YEniìALE li.2c{ iurì4

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "YEniìALE li.2c{ iurì4"

Transcript

1 ,,TALTS }JTG ]} {S T JTì\'{J YEnìALE.2{ Urì4 Press f sttut AT RSì d AS.t 1)L:F, 'nr 2-0t- g,:rrr. 26, e rse d mgg, e re 5:30, s sn runt Rvs t-e ntj tìe'rnlrtu A'S r. 3 prv ì ASLt PEÌ.J.. run:ne s s,,,ge prss.:eqrete. Revsr sn: nre rtrt ìrppest::zt Assrz./'r snzt GLSTPPE LREDAA,{RS PAVA {rrs er e 'E,nm e d [' rlrz ( \,1L-.1') 'nstr ' struzn. de 'Unverstà e te Rer (MUR) Pr,:sente Presente Assste sedut DSGA Ghn. Revsr s runsn per "esrne de nt nsnntv 2014 sens de"rt. 58, mrn 4 de Regment mrrnstrtv-ntbe ret d D.. 1'febbr 2001,n.44 e predn, pertnt, svìgment de segunt ntr : nt Fnnzr (Md. H). Esnte rezne ustrttt predspst d Drgente sst 2. rretezz mde 3,4ttendbtà deg tertnrent d etttrt e deg ntpegn d spest 1. Assunzne d ntpegn ne rn de retv stnzment J. Regre husur defnd mtnute spese 6. Regrtà de gestne fnnzr e erenz rspet prgrtmrn(:tne 7. Rspett vn desnznef.nnzment 8. rret ndzne dt de Prgrmmzne dejìntv 9 rrspndenz de dt rprtt n br e e srtture ntb 10. erenz ne mpzne de mde H Stuzne Resdu (Md. -). nrdnz r yr ndt e rsutnze ntb. 2. Rertment de re,sdu 3 erenz ne mpzne de ntde L nt Ptrmne (Md. K). Verf regrtà dee predure d vrzne Le srtture nttentr 2 nrdnz n e r,suhnze ntb d br nventr J. erenz r vre de redt/debt e resdtt ttv/pssv 1. nrdnz h' vre dspnbtà qude e numzn Jsttu ssere e Pste SpA 3/12 5 rrett ndzne nsstenze nz 6. erenz ne mpzne de mde K Stuzne Ammnstrtv (M1,r). nrdnz tr vr ndt e rsttnze dee srtture nt.b regstrte Pgn:

2 Jt Genr Su Senr r Grd - Dut d rferrr:ent: 15 zr'rt - stmttur dee rss per "nn sst :014' 5 ò ì sguente:. ndrzzperrs e present: 2. ss rtte: 0 t. :s /Sez n,{rnrr ì sr tt A rnn trlrr-,trrt unrr ss fst durn ( Lur er ss TS ser (b) TLt uss ( -u +'b) srtt tt "seent hre rs durn (r),.\ un n sru setter.n br rs ser (e).rtnn Jeq uent n rst durn (/) Aur Lnì tìeq uen t nt hss TS ser (g) D e Lrì dv b unn Pt' ()r.\ t (' v,u ttnn rst ser Pr nre < <7 Se r de t ) )t) 7 0 Terze Qurt , Qunt e Tt t : t E Pgn 2

3 fté Fersre - t d "f,ernnt<r: 15 x;t-z. stuz-ne de persne nte e,a.tr\ (rgu d f,tt) n servzr può sì sntetzz-r:sr: Dì(,Lì ì: :ì(,(-ìì-.\5 ì (ì tttr' )st tetìt d:lnttt vt ì-\;,v dt su(t dt nsqnnt ttr trì1t ndternr rrt r-rr 53 ns.gnn: trtr.' 1en'r1. trdr:fruìnrr 4rt t ù 1 rsgnnl tt sstesn fnrpt'r ndeterrrrnt tìr-trrre' 0 nsegnnt tt d sstegn tert'tpt'r rtreterrnnt prt-trn 0 nsegnn su pst nnne temp deenn n ntrtt rnue 0 ]nsegnn d sstegn terxp deternrn. n rtì'tt nnue 0 nsegnn temd detenrrnt n ntrtt fn 30 Gugn nsegnnt d sstegn texp determnt n ntrtt fn 30 Gugn 0 nsegnnt d reene temp ndetermnt fu-tme 2 nsegnnt d resne temp ndeterm nt pf-tme 0 nsegnnt d regne nrt nnu 0 nsegnnt su pst nrrne n ntrtt temp determnt su spezzne rr* 2 nseqnnt d sstegn n ntrtt temp determnt su spezzne rr* (.) *d ensre s press " su he stpu prm nrtt ne s n u ente bb pù spezzn e qun bb sputt dver.s ttt'tt n tretrrtte stte TTALE PERSALT D ETE 60 V.B Der.snte ATA v revt.s d srt d trà de pst UMER Drettre de Servz Gener ed Amm nstrtv Drettre de Servz Gener ed Amm nstrtv ternp detenrnt 0 rdntre Ammnstrtv e Ten e/ Respnsbe rnmnstrtr 0 Assstent Ammnstrtv tem ndetetmnt 6 Assstent Ammnstrtv temd determnt n ntrtt nnue 0 Assstent Ammnstrtv temp determnt n ntrtt fn 30 Gugn 0 Assstent Ten temp ndetermnt Assstent Ten ted determnt n ntrtt nnue 0 Assstent Ten temp determnt n ntrtt fn 30 Grugn 0 brtr sst de servz temp ndetermnt 0 brtr sst tem ndetermnt 10 brtr sst temp determnt n ntrtt nnue 0 brtr sst temp determnt n ntrtt fn 30 Gugn Persne tr prf (gurdrbere, u, nfermere) temp ndetermnt 0 Persne tr prf (gurdrbere, u, nfennere) temp determnt n ntrtt nnue Persne tr prf (gurdrbere, u, nfermere) temp determnt n ntrtt fn 30 Gugn 0 0 Persre ATA temp ndetermnt pr-tme 1 TTALE PERSALE ATA 20 nt Fnnzr (Md. H) Pgn: 3

4 trn bse e srture regstr-te n* tb' ntb ed dr-,unrntzfe rìes3ì sps,zne, tenent nt Ìtsì dee nfrmzn,';rt:nrr:rr.rh re::r''rr pr:dspst rj, Dr:err ss rr rn'n1 'rdmrt de gestne de'strlrzn sest, t:r,'srì hnn predut 'sne de vr ggrergt d entrt e d spes, retv rtrner.ìt ed mpegn, nnhè r verf,:r dìe ntrt rssse e d prgrent esglr d'rrrnte 'serz; dnn tt he nt nsrrìtv?., prsrrt e seguent rìsrùze: 1) ETR;\TE 2) SPESE Ag:_rrt,A'nz d.,\n;rnrrstr zn Prgunu r,z,ne De1ìn tv ( _0 Snrtne Ae r'rrte (b) Drspnrbìt'(b Fnnznr ert Srt 30.72E ;28.()t.(L) Fnnzìtunnt d Re sn ,00 Fnnzment d Ent ntrbut prvl e t Gestn enmhe , Atre entrte ,00 Mutu ,0r) Tte entrte Dsvnz d mpetenz 0,00 0, Tte pregg ,00 2s9.198.s0 Aggregt Frgrn-rm zn e Defn v ( Smme rnpegnte (b) Utzz (b Attvt' ,49 Prgett ,84 estn enmhe ,00 Fnd d Rserv Dspnbt' d prgrmmre ,t] Tte Spese t4 Avnz d mpetenz 0, s2, Tte Presg s Pertnt, 'eserz frnnzr 2014 presentunynz d mpetenzd ,36. D nfrnt n prgrmmzne defntv eìerge he e snrne rnpegne rsun pr 40,00 d quee prgrmmte. Stuzne Resdu (Md. L) L str-rzne de resdu è seguente: nz Rsss D rsutere Resdu eser1z Yrz. n dmnuzne Tf e R er, r Resdu Attv s nz Pgt Dpgre Resdu eser1z Yrz. n dmnuzne Tte Resdu Pgn 4

5 \r :.u11ì r ;;rr r,t.,;sr'.f, -:.tr ttì'r 1t;r' u,r ( -ì.19,',,'. r',r',.r -;,r,,:t,r'-tt,.:.r"+.:ì0 nt Prmn ('d. K) )ì de K, nemente nt de Ptrnrn, rsut un nsstenz. ptr mne pr ,98. vr esprst d'sttlrzn Sst sn s'tuent: ATTV tuzne,/1,/20 4 Vrzn Stuzne 31/122tr 14 -te rn rr bz z z. nt É 77 Q/r ( ,93 Tte Dspnbtà , r.90 Tte de'ttv Deft Ptrmne ,00 0,00 Tte Dregg PASSV Tte debt 3.760, nsstenz Ptrmne t Tte Dress Stuzne Ammnstrtv (Md. J) rsutt d mmnstrzne, evdenzt ne mde J, è determnt me segue: Fnd d ss 'nz de'eserz Resdu nn preedent mpetenz Eserz 2014 Rsssn 16.3s t.54 Psment Fnd d ss 1 fne de11'eserz ,23 e 1$.162,55 Resdu Attv s11, s Resdu Pssv , ,90 Avnz d mn, nstrzne ,00 1 Fnd ss rprt ne mde J e pr ,55 n nrdnz:n 'estrtt nt de'sttut ssere e n e srtture de br gme.

6 : :._.J t) - L. S () é 5 (-) F G tr fr. t E'). ā) - 6) L 0) 9-' -9 9 '.r E -* >) AK L *.q d È, 86r Ò 5 È '5dE ÈHb t- $H () e- L-'- 'U.9 s.2 J (-) -^ D= 1-- \d)() L ÒY ::.-. ::. t ;:.- D\ = '- t).- tt ^= 'J - G. 3t.- GG à) - 9U :J 6 è11 6^ É LE. -, 9 EU qa qj ttr= tàa U A'..-. Z,; V) e x EH «ta,.d'- +, 9' >dt 'r= 5.= d) Er,'3 t 9).; u.-:f =03u L U E hn ': : v u?ò) /^. -. -,4.:- r ùì- 0- ì = È: -- r d qè -r :: ; r-t d F, à >tr,= --..: AJ =. :: (r) & e8 d: >6à tr) be à AG ^ tr=d rx H(J T 41 ^ Ò (J-.= ;, t ), t(: {),.t r- (. 1_..1 r (.1 (.r, d) '' t-- $ '..u,.. Òì t-- qr Q,? n \ QD - q f-.- 6 \ q-.f t: à<. <) tì '- fr- Ò Q]) Q,,: Ò qr.. q <,- \ u t--. \. r- r- rs e r'r + 6 Ò.t..t qp qr, QP Q 'j _. è/) r- d A r\ t,-,r) t qp s (, trr? q, q).l qr. q r-., ì J \.2., 1 r- r. * QD \t -t q D q d q, QD QD qp. Q) : rr) \^ (- \ t \ (j Q.) 3 Q, ^ QD ò (:, QD QL. \ 'n \D ( òì Q) J' u). +.t tr- \D.1 n- q, $ trq Q) Q.J, d q, ^X.=v ) \ Ò \ s s 9È.\\ -E u LL FJX P ff rì Ò \*\ =tr- '5 -) QT0)Y. z: '<- \Q À, \- -t < :1 7\,-.=.. r( t-. \J F.* P T: ÒÈ \JA-v qp d sr <r$ r-{ì È- -: r U.<t^ s ql JD : F- rì U E - \ < F.ì x -; d q Q, ' \ + t-- QL 1 d Q).t) ì \ (- E { tr Ò\ Ò\ \ -\ = Ò\ Ò\.. f- \ \ \. ì Ìr *r.,.:,: ::.:: _J ':- u'.) ' L ) } E V, 6 () à0. d = - s G -.J = tr \ tr.. d.. d).é, À (),ì r

7 .:1.,.,rtt,t:,,Lr,,1., ;trt,r't.. \(--',,1::,r ',.,t --.,,,rfett-1,jì -;:','--',r.r,-rr ttt,,::,-,,1'.,ì:ì,';'r:t,r,t.t.',rr'1,e:,.,t-,(ì: r('r.\rr'rrì, :, -..r'1,,,r t;:.,,r rstr.eìlt r r f,r,:r s, -."r-1rì ì:. E' sttttt tunt,ìlt t re tr-t h:sr',rtttt 1tr t;ttu tu Drgentt'.'()1.-t/,r (). ntte sn :rretttrt'nte ntltt. Gt'ernrent t nr e g ttpegtt d.spes sr.tutt uttentb. G rnpgn sn stdtsst)n ne mte rutt' st't:urrtrrt. Jrtd ntnute s;tes'e rsut terst entr. 3 / 2. Dg eement d u g t esmn ed e verfhe perdhe, è stq ert regrtà de gestne fnnztrru e tt erenz rspet u prgrtrnntrzne. E' st r,tpett vn d desnzne de-fntrnrntt. dt de prgrtnntzne defntv sn tetnene nd. Esse rrspndenz trq ntenut de ntfnnztr e e rsutnze nb d tt reg,str. mde H è erente n g n" ntde. V è nrdnz rn vrr ndttt ne mde L e e rsutnze ntb. E' stkt rrettmente esegu rertmen de resdu. tnde L è erente n g n' mde. St'r stte rspetttte e nrme regmentr retve e predtu'e d vrzne ben srtt ne'nventr. è nrdnz tr ttr ndt e e rsttttnze ntb br nt'entr e dg tr regsn'. vre de redt e debt trt rrspne vre ert de resdu ttt\ e psst. L'ntmnt(u'e dee dspnbtà qude ndte nde n sntr de sd 3t'12 nnmt d'sttur ssere e d Pste SpA. Le nsstenze nz sn rrettntente rprtte. mde K è erente n.q tr mde. V è nrdnz tr vr ndt ne mde J e e rsutnze ntb, L'ntmntre de Fnd ss rsutnte d grne d ss 3 / 2 nrd n sd munt d'sttut ssere. mde J è erente n g tt' ntde Verfhe n mert 'ssrvnz dee dspszn d egge rferentes debt mmer dee P.A. vrs prpr 1òrntr: 1) 'sttut e regrrnente regstrt n P; 2) n dt 'sttut h munt 'ssenz dr pszn debtre retve 'nn preedente; 3) 'sttut nn h effettut pgment tre termn prevst d egge; 4) 1'sttut h prvvedut 1 def nde d tempstvtèl de pgrnent pubbzne su st. nusu Revsr de nt, su bse deg eement trtt dg tt esìnnt e d1e verfhe perdhe eettute ne rs de'eserz su regrtà de gstne fnnzr e ptrmne, esprmn prere fvreve 'pprvzne de nt nsuntv de'nn 2014 d prte de nsg d sttut / presente ve'be, hus e re 17:30, 'nn grn 26 de mese mgg, vene ett, nèrmt, 4 rb 1t Pgn' 7

8 sttsrft e srrssvrnent nsert ìe'frp(ìs tr u str ARS GJSEPPE /: t P A\j A.\ L RED Ar- z\ Pgn'8

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Ed. settembre 2013 Agenda Obiettivo della statistica Oggetto della statistica Grado di partecipazione Alcuni confronti con la statistica precedente

Dettagli

TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA

TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA Siamo fermamente convinti che redigere un preciso quadro di riferimento, attestante le coperture Assicurative di un Cliente, consenta allo stesso di potersi

Dettagli

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI Dario Focarelli Direttore Generale ANIA Milano, 12 marzo 2013 «LA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTOMOBILISTICA STRATEGIA, INNOVAZIONE

Dettagli

SPECIALE VIAGGI Travel Kit Collection

SPECIALE VIAGGI Travel Kit Collection TESORI DALLA NATURA I str Sc KIT DA O rstt rtv rrt ch cctt cctà ss 100 r q rftt r ssr rt rtr ch LAST MINUTE vtà SPEIALE Trv Kt ct NO MINIMI D ORDINE - PRONTA ONSEGNA tr 67 71 L Ict 9 Ly Trv Kt 67 L U 9

Dettagli

Annuario 231. Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti

Annuario 231. Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti Perché? Le recenti azioni giudiziarie hanno indotto nelle aziende la necessità di dotarsi di un modello

Dettagli

i i i: i I i i!i!, i i i

i i i: i I i i!i!, i i i S I D RA D red g i n g, M a r i n e & E n v i ro n m e n ta l C o n t ra ct o r i i i: i I i i!i!, i i i P ro g ett a e d e s e g u e d a p i ù d i 3 0 a n n i o p e re m a r i tt i m e i n I t a l i a

Dettagli

RELAZIONE FINANZIARIA 31 DICEMBRE 2013

RELAZIONE FINANZIARIA 31 DICEMBRE 2013 RELAZIONE FINANZIARIA AL 31 DICEMBRE 213 PAGINA BIANCA 3/58 Indice Organi Sociali... 6 Consiglio di Amministrazione... 6 Collegio Sindacale... 6 Società di Revisione... 6 Specialist... 6 Nomad... 6 Struttura

Dettagli

I.M.G. S.r.l. SEZIONE A-A. PIANTA A Q.ta CAMERA D'ISPEZIONE. PIANTA A Q.ta POZZETTO MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI SEZIONE B-B

I.M.G. S.r.l. SEZIONE A-A. PIANTA A Q.ta CAMERA D'ISPEZIONE. PIANTA A Q.ta POZZETTO MINISTERO INFRASTRUTTURE E TRASPORTI SEZIONE B-B N Q.t MER 'SEZNE N Q.t ZZE SEZNE FGN V ESSENE FGN V ESSENE os.10 MER 'SEZNE ESSENE MER 'SEZNE ESSENE os.2 os.8 os.2 mcropl Ø240 rmt con tubo Ø193.7 12.5 L=15.00m mcropl Ø240 rmt con tubo Ø193.7 12.5 L=15.00m

Dettagli

Gli Uffici delle Dogane. Province di competenza

Gli Uffici delle Dogane. Province di competenza ti trovi in: Home - Agenzia - Uffici - Indirizzi e Organigramma periferico - Uffici Dogane Gli Uffici delle Dogane Gli Uffici delle Dogane Regione Abruzzo Basilicata Campania Dogane Avezzano Pescara Potenza

Dettagli

r& W Oggetto: PUBBLICAZIONE DELTE GRADUATORIE PROWISORIE D,ISTITUTO DEL Prot. n. LO33(C2 Rovereto, 25 febbraio 2013

r& W Oggetto: PUBBLICAZIONE DELTE GRADUATORIE PROWISORIE D,ISTITUTO DEL Prot. n. LO33(C2 Rovereto, 25 febbraio 2013 RPUBBLICA ITALIANA PROVINCIAAUTONOMA DI TRNTO ISTITUTO COMPRNSIVO ISRA - ROVRTO 38068 ROVRTO - Viale Vittria, 43 - tel.. 0464/ 43151.5 - fax 0464/ 489616 -mait segr.ic.isera-rveret@scule.prvincia.tn.it.

Dettagli

Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007. Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA

Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007. Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA Statistica Annuale R.C. Auto Esercizio 2007 Sergio Desantis e Gianni Giuli Statistiche e Studi Attuariali ANIA Milano, 25 febbraio 2009 CONTENUTI 1. I risultati della nuova statistica annuale RC Auto gli

Dettagli

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013 ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013 A CURA DELL AREA PROFESSIONALE STATISTICA A.G. GENNAIO 2014 ANDAMENTO MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA

Dettagli

Come Vendere AdWords. Programma Agenzie QUalificate AdWords

Come Vendere AdWords. Programma Agenzie QUalificate AdWords Cm Vndr Prgrmm Agnz QUlfct 1 Pt frz PERTINENZA PERTINENZA Rggg Rggg clt clt nl nl mmnt mmnt tt tt mstr mstr gl gl nnc nnc ptnzl ptnzl clt clt mntr mntr stnn stnn ttvmnt ttvmnt crcnd crcnd 'ttvtà 'ttvtà

Dettagli

callneet CATALOGO FORMATIVO www.callneet.it - info@callneet.it via Isca del Pioppo, Potenza - 0971.21184

callneet CATALOGO FORMATIVO www.callneet.it - info@callneet.it via Isca del Pioppo, Potenza - 0971.21184 assicuriamo ascolto,garantiamo opportunità. via Isca del Pioppo, Potenza - 0971.21184 www.callneet.it - info@callneet.it CATALOGO FORMATIVO ti N. B. Il catalogo formativo potrà subire delle modifiche a

Dettagli

UNIVERSITA' CATTOLICA DEL SACRO CUORE

UNIVERSITA' CATTOLICA DEL SACRO CUORE Rpg vutzn p Cs Lu Ann ccmc 010/011 S Bsc Fctà FACOLTA' DI SCIENZE ATEATICHE,FISICHE E NATURALI Cs Lu ATEATICA (L) Dt stzn t 10/0/011 UNIERSITA' CATTOLICA DEL SACRO CUORE utzn ssfzn g stunt (Lgg 0/1) Rpg

Dettagli

CONDIZIONI DI SERVIZIO (validità da 01/03/2010)

CONDIZIONI DI SERVIZIO (validità da 01/03/2010) TBELL PREZZI DEGLI INTERVENTI PER PROVINCI (escluso pezzi di ricambio) G comune/provincia 290,00 Comprende trasferta e 1 ora lavoro. Ore seguenti vedi tab. TRIFFE pag.5 L comune/provincia SI Trasferta

Dettagli

ointroduzione operché i significati? oontologia e Social Software oblog di scuola3d otagging geografico e gerarchie rappresentate osemacode e Wiki

ointroduzione operché i significati? oontologia e Social Software oblog di scuola3d otagging geografico e gerarchie rappresentate osemacode e Wiki U cmtà per cstre cettv d sfct Isttt pedc d s.fr@sc.t-de.t Itrde Perché sfct? Ot e Sc Sftwre d sc3d T erfc e errche rppresette Semcde e Wk Sftwre ber e Ope Srce per 'e-er: stt de'rte e svpp ftr U cmtà per

Dettagli

In Auto Più New (prodotto 589) Giugno 2011. Edizione Giugno 2011 (V032011) 1 di 45

In Auto Più New (prodotto 589) Giugno 2011. Edizione Giugno 2011 (V032011) 1 di 45 Tariffa R.C.A. Valida dal Salvo modifiche che verranno comunicate almeno 60 giorni prima della loro applicazione Tutti gli importi sono in Euro e non comprendono le imposte RCA (12,50%) e il contributo

Dettagli

Osservatorio Nazionale. Le prestazioni EBITEMP per i lavoratori in somministrazione nel 2009

Osservatorio Nazionale. Le prestazioni EBITEMP per i lavoratori in somministrazione nel 2009 Le prestazioni EBITEMP per i lavoratori in somministrazione nel 2009 Marzo 2010 Le prestazioni EBITEMP per i lavoratori in somministrazione nel 2009 I prestiti personali Le prestazioni in caso di infortunio

Dettagli

qçí~äé `ä~ëëá= Q P P O O NQ ^ååç=ëåçä~ëíáåç=ommmlommn fëåêáííá= TU SU RU QO PV OUR fëåêáííálåä~ëëá= NVIR OOIT NVIP ONIM NVIR OMIQ

qçí~äé `ä~ëëá= Q P P O O NQ ^ååç=ëåçä~ëíáåç=ommmlommn fëåêáííá= TU SU RU QO PV OUR fëåêáííálåä~ëëá= NVIR OOIT NVIP ONIM NVIR OMIQ N{= O{= P{= Q{= R{= qçí~äé `ä~ëëá= Q P P O O NQ ==OLON fëåêáííá= TU SU RU QO PV OUR fëåêáííálåä~ëëá= NVIR OOIT NVIP ONI NVIR OIQ `ä~ëëá= Q Q P P O NS ==ONLOO fëåêáííá= UV TO TN RP PV POQ fëåêáííálåä~ëëá=

Dettagli

COMUNE. CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE Comando E ATTI ASSIMILATI DELL' ETILOMETRO }4ARCA LION AI{NUAJ,E IMPEGNI DI SPESA E DI LIQUIDAZIONE.

COMUNE. CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE Comando E ATTI ASSIMILATI DELL' ETILOMETRO }4ARCA LION AI{NUAJ,E IMPEGNI DI SPESA E DI LIQUIDAZIONE. COMUN DI COMACCHIO CORPO DI POLIZIA MUNICIPAL Comando RGISTRO DLL DTRMIN DTRMINAZION N. LLAO ATTI ASSIMILATI DL 25/06/2OLs OGGTTO: RVISION LABORJA.TORIS LTD. U. K, AI{NUAJ, IMPGNI DLL' TILOMTRO }4ARCA

Dettagli

IL QUADRO DI RIFERIMENTO NORMATIVO LA DIRETTIVA COMUNITARIA 2002/96

IL QUADRO DI RIFERIMENTO NORMATIVO LA DIRETTIVA COMUNITARIA 2002/96 QUDR D RFRMN NRMV DRV MUNR 2002/96 MB D PPZN R D U G 1, PURH NN R D PR D R P D PPRHUR H NN RNRN N UDD GR. U NH PPRHUR NN U D URZZ, RM, MR B DN FN PFMN MR. FZN 10 GR (NN D PRD) 1. GRND RDM 2. P RDM 3. PPRHUR

Dettagli

Rassegna Stampa. Romeo: il nuovo network per la ricerca in radioterapia oncologica

Rassegna Stampa. Romeo: il nuovo network per la ricerca in radioterapia oncologica Rassegna Stampa Romeo: il nuovo network per la ricerca in radioterapia oncologica Roma, Marzo 2015 COMUNICATO STAMPA Videoconferenza e medicina: nasce Romeo, network per la ricerca in radioterapia oncologica

Dettagli

T12 Oneri per Competenze Stipendiali

T12 Oneri per Competenze Stipendiali T12 Oneri per Competenze Stipendiali Qualifica MENSLT' STPENO..S. R.../ PROGR. ECONOMC NZNT' TRECESM MENSLT' RRETRT NNO CORRENTE RRETRT PER NN PRECEDENT RECUPER PER RTR SSENZE ECC. mporto Totale N Mesi

Dettagli

L ASSICURAZIONE R.C. AUTO PRINCIPI GENERALI. e qualche numero.

L ASSICURAZIONE R.C. AUTO PRINCIPI GENERALI. e qualche numero. L ASSICURAZIONE R.C. AUTO PRINCIPI GENERALI. e qualche numero. Vittorio Verdone Direttore Auto, Distribuzione, Consumatori e Servizi Informatici -ANIA Università LUISS Guido Carli Roma, 24 ottobre 2011

Dettagli

UNIONCAMERE PROGETTO EXCELSIOR 2011 QUESTIONARIO PER LE IMPRESE (OTTOBRE 2011)

UNIONCAMERE PROGETTO EXCELSIOR 2011 QUESTIONARIO PER LE IMPRESE (OTTOBRE 2011) UNIONCAMERE PROGETTO EXCELSIOR 2011 QUESTIONARIO PER LE IMPRESE (OTTOBRE 2011) NB: Si richiede di rispondere alle domande presenti nelle diverse sezioni del questionario facendo riferimento all impresa

Dettagli

CONTRATTO TRA PARTNER DI CANALE INDIRETTO - v. EM EA. 2 5. 0 4. 0 7 Pe r r e g i s t r a r s i c o m e Pa r t n e r d i Ca n a l e In d i r e t t o ( In d i r e c t Ch a n n e l Pa r t n e r ) d i Ci s

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

Decodifica di files DICOM e restauro di immagini di Risonanza Magnetica

Decodifica di files DICOM e restauro di immagini di Risonanza Magnetica U NIVERSITÀ DEGLI STUDI DI F ACOLTÀ D IPARTIMENTO DI DI P ALERMO I NGEGNERIA I NGEGNERIA I NFORMATICA CORSO DI I N GEG N ERIA AT GE GN ERI A I N FORM FO RMA TIICA CA LAUREA PER PE R I IN S I ST EMI LIIG

Dettagli

CALCOLO DEL FABBISOGNO DI POTENZA TERMICA DEI SINGOLI LOCALI PER RISCALDAMENTO INVERNALE. Calcolo con vicini assenti. secondo UNI EN 12831

CALCOLO DEL FABBISOGNO DI POTENZA TERMICA DEI SINGOLI LOCALI PER RISCALDAMENTO INVERNALE. Calcolo con vicini assenti. secondo UNI EN 12831 Pag. 1. 1 CALCOLO DEL FABBISOGNO DI POTENZA TERMICA DEI SINGOLI LOCALI PER RISCALDAMENTO INVERNALE Calcolo con vicini assenti secondo UNI EN 12831 Verifica di rispondenza alla Legge 10/91 e DPR 412/93

Dettagli

ANALISI CONTO CONSUNTIVO

ANALISI CONTO CONSUNTIVO ANALISI CONTO CONSUNTIVO VERBALE N. 2015/005 Press 'istitut G.B.PININFARINA di MONCALIERI, 'ann 2015 i girn 07, de mese di maggi, ae re 09:55, si sn riuniti i Revisri dei Cnti de'ambit ATS n. 162 prvincia

Dettagli

IL PROGETTO DELLE RETI DI BERGAMO CINQUE RETI DI SCUOLE CON PERCORSI SPECIFICI MA CONNESSI

IL PROGETTO DELLE RETI DI BERGAMO CINQUE RETI DI SCUOLE CON PERCORSI SPECIFICI MA CONNESSI L PRGETT DELLE RET D ERGM QUE RET D SULE PERRS SPEF M ESS L FRMZE DE REFERET D STTUT ETTV TEUT PRTEPT LEDR Formare di referenti d istituto che diventino i responsabili dell azione di revisione e rielaborazione

Dettagli

DIGICULT: PRE SENTAZIONE GENE RALE

DIGICULT: PRE SENTAZIONE GENE RALE DIGICULT: PRE SENTAZIONE GENE RALE Cosa è Digicult Il portale web Il magazine online Il podcast e la newsletter L'agenzia D i gi C U L T è u n a p i a t t a f o r m a c u l t u r al e It alia n a o n li

Dettagli

Corso di laurea magistrale in Economia e Management Internazionale

Corso di laurea magistrale in Economia e Management Internazionale Corso di laurea magistrale in Economia e Management Internazionale Libera Università degli Studi per l Innovazione e le Organizzazioni Via Cristoforo Colombo, 200 00145 Roma T +3 06 510.777.1 F +3 06 510.777.25

Dettagli

ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI

ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI 1 ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI Il pr e s e n t e do c u m e n t o for ni s c e le info r m a z i o n i ne c e s s a r i e ed es s e n z i a l i a su p p o r t

Dettagli

T12 Oneri per Competenze Stipendiali

T12 Oneri per Competenze Stipendiali T12 Oneri per Competenze Stipendiali Qualifica MENSLT' STPENO..S. R.../ PROGR. TRECESM MENSLT' RRETRT NNO RRETRT PER NN RECUPER PER RTR mporto Totale ECONOMC CORRENTE PRECEDENT SSENZE ECC. NZNT' N Mesi

Dettagli

U. BROGGI (Milano - ItaKa) SU DI UN PROBLEMA DI PEREQUAZIONE

U. BROGGI (Milano - ItaKa) SU DI UN PROBLEMA DI PEREQUAZIONE U. BROGGI (Milano - ItaKa) SU DI UN PROBLEMA DI PEREQUAZIONE Si perequa un sistema di valori osservati p 0, Pi,..., p H (che neka prima parte del lavoro sono supposti corrispondere a valori equidistanti

Dettagli

della Provincia di Lecce eililcr00rpnwznffi Approvato dal Commissario Straordinario CON ATTO N. DEL

della Provincia di Lecce eililcr00rpnwznffi Approvato dal Commissario Straordinario CON ATTO N. DEL dell Prvn d Lee ellr00rpnwnff Apprvt dl Cmmssr Strrdnr C ATT. DEL - nde - ìn r- ^-. Reluìne del Cmmssr Rel ne Tení AmmÍnístrtìvu - Allegt ll relne Ten Amm.v Pg. 3 B -, () À.ā ō.- q) L r.- -. v Ī- Prgettne

Dettagli

Listino prezzi Pneumatici per trattori, macchine agricole e industriali. maggio 2012

Listino prezzi Pneumatici per trattori, macchine agricole e industriali. maggio 2012 Listino prezzi Pneumatici per trattori, macchine agricole e industriali maggio 2012 disegni pneumatici RD-01 4 RD-02 4 RD-03 4 RD-05 4 RD-70 4 AC 85 5 AC 90 5 MPT-08 19 ERL-20 (L-2 / G-2) 21 ERL-30 (L-3

Dettagli

ANALISI CONTO CONSUNTIVO

ANALISI CONTO CONSUNTIVO La I Revisri sn: ANALISI CONTO CONSUNTIVO VERBALE N. 2015/004 "R. DONATELLI" di TERNI, l'ann 2015 il girn 28, del mese di aprile, alle re 11 dei Cnti dell'ambit A TS n. 14 prvincia di TERNI. press Via

Dettagli

CONSORZIALE POLICLINICO DI BARI piazza ciurio cesare u -7'rz49ari

CONSORZIALE POLICLINICO DI BARI piazza ciurio cesare u -7'rz49ari lsljf;qrj,,{ S$Fii;,, A Z TE N DA os pe DAL re Ro-u rvrve ndii,f Rih, t i f i j ilj # tr t. CONSORZALE POLCLNCO D BAR piazza ciurio cesare u -7rz49ari z # l-{jfi, g6g9 "..,.-- i -,,:,:..i"-r,; Deriberazione

Dettagli

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie

PROGETTO PON SICUREZZA 2007-2013 Gli investimenti delle mafie PROGETTO PON SICUREZZA 27-213 Gli investimenti delle mafie SINTESI Progetto I beni sequestrati e confiscati alle organizzazioni criminali nelle regioni dell Obiettivo Convergenza: dalle strategie di investimento

Dettagli

Piccolo Giro di Lombardia

Piccolo Giro di Lombardia Pl Gr Lbr Gr Clst Itrzl Elt / Ur 23 4 Trf Mrl Ez Tttt 13 Sttbr 2013: Prstz Uffl 5 Ottbr 2013: Gr 2 Prr fstz 13 Sttbr 2013: Prstz Uffl L srt srà rstt l t rlst srtv sttr Alssr Brbll ll zz rl l u O h srà

Dettagli

Scheda Prodotto Prestito Personale. Agenti e Mediatori. Luglio 2009. Marketing Department (Ver. 1 PP 07/2009) 1

Scheda Prodotto Prestito Personale. Agenti e Mediatori. Luglio 2009. Marketing Department (Ver. 1 PP 07/2009) 1 Schd Prdtt Prstit Prsn Agnti Mtri Lugli 2009 Mrkting Dprtmnt (Vr. 1 PP 07/2009) 1 INDICE Prdtt Prfil Richidnt Prfil d Età Richidnt Ctgri Finnzibili Richidnt Ctgri nn Finnzibili Evntu Cbbligzin Dcumntzin

Dettagli

! " #$ % # & # # '((# ( '((#

!  #$ % # & # # '((# ( '((# BILANCIO CONSUNTIVO 2014 ! " #$ % #& # & # # '((# ( '((# $ ) & ** $+ # *, & *- &# *. / # *0,1*23,1*.,4 5#,1*2 (,) & (,1*2,6 &7#/# 4* # 44 $ ( 4-4) $ 8 # 8 (# # *119*11 & (' / (',1*2 (# -1 ' 7 #.0 # &,..90*

Dettagli

L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014

L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014 L ASSICURAZIONE ITALIANA 2013-2014 L ASSICURAZIONE AUTO IL COSTO MEDIO, LA FREQUENZA SINISTRI E IL RAPPORTO SINISTRI A PREMI La misura complessiva della sinistrosità del ramo r.c. auto deve essere analizzata

Dettagli

Università degli studi di Roma Tre Facoltà di Architettura. Corso di Fisica Tecnica. Docenti: arch. Francesco Bianchi ing.

Università degli studi di Roma Tre Facoltà di Architettura. Corso di Fisica Tecnica. Docenti: arch. Francesco Bianchi ing. Università degli studi di Roma Tre Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Docenti: arch. Francesco Bianchi ing. Francesco Cocco DIMENSIONAMENTO DEGLI IMPIANTI PER UN EDIFICIO RESIDENZIALE A PATIO

Dettagli

e CARTA DEI SERVIZI An n o d i r i f e r i m e n t o 2 0 0 7 P A R T E P R I M A P R I N C I P I F O N D A M E N T A L I 1. 1 P R E M E S S A P a n s e r v i c e s. a. s. d i F. C u s e o & C. ( d i s

Dettagli

.^ffi ISTIT^, compreivsrvo,tatale. r.petr one,,

.^ffi ISTIT^, compreivsrvo,tatale. r.petr one,, .^i STT^, comprevsrvo,tatale. r.petr one,, SCUOLA DELL'NFANZA - PRMARN -.ECONDARA D 1. GRADO vìarierí,t0 - t6r00 CnrrtpOeiliò"'v. ' Cod'Fisc.92o7o25o7o6,",í#).,o.oo.Mecc.CBC848oo8 Prot.n.1123lA26 Cmpobss

Dettagli

COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE RELATORE: GEN.B. COSIMO PICCINNO

COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE RELATORE: GEN.B. COSIMO PICCINNO COMANDO CARABINIERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE RELATORE: GEN.B. COSIMO PICCINNO ATTIVITA PRELIMINARI GRUPPO DI LAVORO Dott. Pietro COMBA Istituto Superiore di Sanità Cap. Pietro DELLA PORTA Carabinieri

Dettagli

PROVINCIA DI TORINO SERVIZIO LOGISTICA PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO

PROVINCIA DI TORINO SERVIZIO LOGISTICA PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO ALLEGATO: N. 3 PROVINCIA DI TORINO SERVIZIO LOGISTICA PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO MANUTENZIONE ORDINARIA E RIPARATIVA DEGLI EDIFICI PATRIMONIALI DESTINATI AD UFFICI DELLA PROVINCIA. AGGIORNAMENTO CENSIMENTO

Dettagli

Ammessi alla semifinale Kangourou della Lingua inglese 2015

Ammessi alla semifinale Kangourou della Lingua inglese 2015 237 A D D A R I A N A S T A S I A WALLABY 54 45 IH Accademia Britannica 237 D I C O S I M O S A R A WALLABY 51 39 IH Accademia Britannica 237 F E R R A R O G I A D A WALLABY 53 45 IH Accademia Britannica

Dettagli

*/'ry. ffi6'{ ' P#rEnaiaÉ, ,Etr. e^"d,l,t 60 ( Vi trasmettiamo in allegato nota informativa sugli adempimenti. ll Direttore Tecnico

*/'ry. ffi6'{ ' P#rEnaiaÉ, ,Etr. e^d,l,t 60 ( Vi trasmettiamo in allegato nota informativa sugli adempimenti. ll Direttore Tecnico ,tr */'ry P#rnaiaÉ, e^"d,l,t 60 ( ffi6'{ ' -r A ttti i mni della Prvinia Reginale di Palerm ad eslsine di Palerm e Bagheria Oggett: Verifia tmpianti Termii - Stagine termia 2014-2A$PPR 74/2013). Vi trasmettiam

Dettagli

Associazione Deruta Nuova sede Deruta. Associazione Cidis sede di Deruta 250,00 mensili dal 01/04/2013 al 31.12.2013

Associazione Deruta Nuova sede Deruta. Associazione Cidis sede di Deruta 250,00 mensili dal 01/04/2013 al 31.12.2013 Numero Progressivo Titolo base attribuzione ( vedi nota in calce) Oggetto Beneficiario Importo vantaggio economico Responsabile del procedimento 1 G.M. 7/13 Concessione uso gratuito locale Casa della Associazione

Dettagli

CENTRI DI LIQUIDAZIONE TUA

CENTRI DI LIQUIDAZIONE TUA CENTRI DI LIQUIDAZIONE TUA Area di Agrigento (Sicilia) AG CDL CATANIA Alessandria (Piemonte) AL CDL MILANO Ancona (Marche) AN CDL PADOVA Aosta (Valle d'aosta) AO CDL MILANO Arezzo (Toscana) AR CDL ROMA

Dettagli

tramite della Segreteria della scuola), trasmissione dei verbali e degli atti al

tramite della Segreteria della scuola), trasmissione dei verbali e degli atti al L verbae n"..8j... Ogg, se marzo duemaqundc, ae ore 13.00, s è runta nea sede d questa sttuzone Scoastca a commssone Eettorae così composta RBEZZO ASSUNTA Presdente; VAL SABNA Segretaro, FATORELLO GAMPETRO

Dettagli

LE LEGHE DI ALLUMINIO E LO SMALTO PORCELLANATO

LE LEGHE DI ALLUMINIO E LO SMALTO PORCELLANATO LE LEGHE DI ALLUMINIO E LO SMALTO PORCELLANATO Angelo Ferraro, Technical Customer Service Manager Novelis Italia Angelo.Ferraro@novelis.com Premessa In questi ultimi anni c è stato un forte interesse per

Dettagli

La tabella 3 riporta i valori delle pressioni di saturazione del vapore acqueo P s (kpa) in funzione della temperatura.

La tabella 3 riporta i valori delle pressioni di saturazione del vapore acqueo P s (kpa) in funzione della temperatura. PERMEABILITÀ AL VAPORE TERMODINAMICA DELL'ARIA UMIDA L'aria può contenere in sospensione una certa quantità di vapore acqueo. Tale quantità dipende dalla temperatura e dalla pressione. A pressione costante,

Dettagli

La comunicazione black list

La comunicazione black list La cmuncazne black lst Asscazne Italana Dttr Cmmercalst Mlan, 9 Nvembre 2010 La nrmatva rferment 1. Decret legge 25 marz 2010, numer 40, artcl 1 (legge sttutva) 2. DMEF 30 marz 2010 (decret attuatv) 3.

Dettagli

CORSO GARIBALDI. Dall Expo 1906. All Expo 2015 LA FONTE LE ANNATE CONSIDERATE LE ANNATE CONSIDERATE

CORSO GARIBALDI. Dall Expo 1906. All Expo 2015 LA FONTE LE ANNATE CONSIDERATE LE ANNATE CONSIDERATE LA SCUOLA MEDIA DEL QUARTIERE PER IL QUARTIERE g nn S Sn I g ICS Mn Sg, Mn E - A.S. - Sn (M Pn) A zzzn nn gn nn: Cn P, C Mn, G P, L Lnz, Lzz C, Mngn M, Mzz G, Mn C N, R An, Sn P, Sg Lnz, T N, Vnzn S. A

Dettagli

SISTEMA CONTROLLO ALZACRISTALLI ELETTRICI

SISTEMA CONTROLLO ALZACRISTALLI ELETTRICI STR RRZZR, RT, TTT TURT V ST W SST TR ZRST TTR TTS RUZ... 4 RUZ... 4 recauzioni relative al sistema di sicurezza passiva supplementare (SRS) "R " e "RT- STR TUR SURZZ"...4 SRZ SST... 5 T... 5 Ubicazione

Dettagli

Provincia di Cuneo - Settore Tutela Flora e Fauna

Provincia di Cuneo - Settore Tutela Flora e Fauna Provincia di Cuneo - Settore Tutela Flora e Fauna Monitorag gio dei siti di resenza del Gambero di fiume (Austrootamobius allies) in Provincia di Cuneo e loro caratterizzazione Provincia di Cuneo - Settore

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA Osservatorio Termale Permanente OTP. RELAZI ONE OTP MI SSI ONE ALBANI A TI RANA 3-6 Nove mbr e 2010

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA Osservatorio Termale Permanente OTP. RELAZI ONE OTP MI SSI ONE ALBANI A TI RANA 3-6 Nove mbr e 2010 RELAZI ONE OTP MI SSI ONE ALBANI A TI RANA 3-6 Nove mbr e 2010 By Davi de Ros s i ( OTP) e Re nat a Ur uc i ( NGO B.A.ZH.) Pol y t e c hni c Uni v e r s i t y of Ti r ana, Fac ul t y of Ge ol ogy and Mi

Dettagli

Costruisci una zattera

Costruisci una zattera L vt d C gzz h t lt N 18 COMPLETAMENTE GRATUITO! VEDO UN OASI! JMD g H P t t wwwjdh/vt Ct ztt Gd C Cz Ch f l dt? L ht dg C! C Iv l t gt t l 26 lgl 2015 tl tl: C, vt JMD, ll tl, 4091 Bl ( dt d d l t dzz),

Dettagli

OPEN GOVERNMENT PLATFORM Una piattaforma Web per lo sviluppo di Iniziative di Cittadini in modalità innovative

OPEN GOVERNMENT PLATFORM Una piattaforma Web per lo sviluppo di Iniziative di Cittadini in modalità innovative OPEN GOVERNMENT PLATFORM Una piattaforma Web per lo sviluppo di Iniziative di Cittadini in modalità innovative - brochure - i n i z i a t i v a r i f o r m a d a l b a sso.blogspot.it - i n i z i at i

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA PER LE PROFESSIONI SANITARIE

OFFERTA FORMATIVA PER LE PROFESSIONI SANITARIE OFFERTA FORMATIVA PER LE PROFESSIONI SANITARIE ANNO ACCADEMICO 2011-2012 Libera Università degli Studi per l Innovazione e le Organizzazioni Via Cristoforo Colombo, 200 00145 Roma T +39 06 510.777.1 F

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA VISION 2000

INTRODUZIONE ALLA VISION 2000 NTDUZN N 2000 1 NTDUZN NMT UN N 9001 : 2000 N 2000 Total Pages 37 Proprietà Novatica. ietata la riproduzione anche parziale. 2 9000 1987 - PM DZN 1994 - ND DZN 2000 - TZ DZN un requisito dell che le norme

Dettagli

COMUNE DI SANT ANGELO DI BROLO PROVINCIA DI MESSINA

COMUNE DI SANT ANGELO DI BROLO PROVINCIA DI MESSINA COMUNE DI SANT ANGELO DI BROLO PROVINCIA DI MESSINA C.A.P. 98060 C.F. 00108980830 Reg. N del DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO : CONTROLLI INTERNI DELLE ACQUE DESTINATE AL CONSUMO UMANO. ATTO

Dettagli

GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI COPERTURA ASSICURATIVA DEI RISCHI A FAVORE DEL COMUNE DI VITTORIO VENETO

GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI COPERTURA ASSICURATIVA DEI RISCHI A FAVORE DEL COMUNE DI VITTORIO VENETO Allegato 1.B. Marca da bollo. 14,62 GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI COPERTURA ASSICURATIVA DEI RISCHI A FAVORE DEL COMUNE DI VITTORIO VENETO MODULO DI OFFERTA ECONOMICA POLIZZA DI ASSICURAZIONE

Dettagli

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE ANALS PROGRAMMA ANNUALE VERBALE N. 2015/001 Press l'istitut TERN "R. DONA TELL" di TERN, l'ann 2015 il girn 12, del mese di marz, alle re 08:00, si sn riunìti i Revisri dei Cnti dell'ambit A TS n. 14 prvincia

Dettagli

Albo Nazionale Gestori Ambientali. Prot. No 21512/2012 d,et 28/1212012 DALLA VISURA DELL'ARCHIVIO DELLA SEZIONE RISULTA CHE L'IMPRESA: 8-n.

Albo Nazionale Gestori Ambientali. Prot. No 21512/2012 d,et 28/1212012 DALLA VISURA DELL'ARCHIVIO DELLA SEZIONE RISULTA CHE L'IMPRESA: 8-n. - Albo cestori Ambientali _ Sezione Campania istituita presso la Camera di Commercio Industria Afligianato ó Agricoltura di NAPOLI Corso Meridionale, 5g _ c/o Borsa Merci - Dlgs 152/06 Prot. No 21512/2012

Dettagli

Grande Banca Popolare. Riorganizzazione del Gruppo Verona, 18 Luglio 2011 Presentazione in webcast alle 16:30

Grande Banca Popolare. Riorganizzazione del Gruppo Verona, 18 Luglio 2011 Presentazione in webcast alle 16:30 Grande Banca Popolare Riorganizzazione del Gruppo Verona, 18 Luglio 2011 Presentazione in webcast alle 16:30 Contenuti Il Progetto Grande Banca Popolare Impatti economici dell operazione 2 Il nuovo assetto

Dettagli

Costi di Entrata e Struttura del Mercato. Economia Industriale Università Bicocca A.A. 2012-2013 Christian Garavaglia

Costi di Entrata e Struttura del Mercato. Economia Industriale Università Bicocca A.A. 2012-2013 Christian Garavaglia Cost d Etrt e truttur del Merto Eoom Idustrle Uverstà Bo A.A. 2012-2013 Chrst Grvgl Cotesto e oett For bbmo lzzto l fuzometo d u merto olgopolsto osderdo ome dto l umero d mprese opert el merto. D os dpede

Dettagli

Descrizione prestazionale degli elementi di arredo del progetto MOVIlinea.

Descrizione prestazionale degli elementi di arredo del progetto MOVIlinea. . 11 Dscrizin prstzinl dgli lmi di rrd dl prgtt Vlin. Pnnll infrmzini dll pnsilin cstituit dll qui tvl dll schinl sull qul vin incllt un lmirin di llumini 2 mm di spssr, vrnicit binc. Du pnnlli in plicrb

Dettagli

DISTRE,TTO SOCIO. SANITARIO N.

DISTRE,TTO SOCIO. SANITARIO N. I \ t DISTRE,TTO SOCIO. SANITARIO N. 45 Comune di Modica Comune di Scicli Comune di lspica Comune di Pozzallo AZIENDA SAN.PROV DISTRETTO DI MODICA Le Amministrazioni Comunali di: PROTOCOLLO D'INTESA DBL

Dettagli

IRIDRA S.r.l. Via La Marmora, 51-50121 Firenze tel. +39.055.470729 fax +39.055.475593. C E N T R O ST UDI T.A.T. Tecnologia A rchitettura Ter ritorio

IRIDRA S.r.l. Via La Marmora, 51-50121 Firenze tel. +39.055.470729 fax +39.055.475593. C E N T R O ST UDI T.A.T. Tecnologia A rchitettura Ter ritorio DI MILANO: via Vigilio Inama 7 tel. +39 02 70120918 fax +39 02 70120923 web: www.studiomaione.it e-mail: smia@studiomaione.it PARMA: via Felice Cavallotti 16 tel. +39 0521 508419 fax +39 0521 221022 IRIDRA

Dettagli

ELETTROCHIMICA. Uso di reazioni chimiche per produrre corrente elettrica (Pile)

ELETTROCHIMICA. Uso di reazioni chimiche per produrre corrente elettrica (Pile) ELETTROCHIMICA Uso di reazioni chimiche per produrre corrente elettrica (Pile) Uso di forza elettromotrice (fem) esterna per forzare reazioni chimiche non spontanee (Elettrolisi) Coppia redox: Ossidazione

Dettagli

Curriculum Vitae. Informazioni personali. Andrea Raschi. Qualifica professionale. Esperienza professionale. Nome/Cognome

Curriculum Vitae. Informazioni personali. Andrea Raschi. Qualifica professionale. Esperienza professionale. Nome/Cognome Curriculum Vitae Informazioni personali Nome/Cognome Indirizzo via G.Galiei,13 06019 Umbertide (PG) Telefono +39 338 8692643 E-mail Web site Cittadinanza raschiandrea@libero.it www.fisiobrain.com Italiana

Dettagli

APPUNTI DELLE LEZIONI DI MATEMATICA FINANZIARIA. Corso M-Z. Prof. Silvana Musti

APPUNTI DELLE LEZIONI DI MATEMATICA FINANZIARIA. Corso M-Z. Prof. Silvana Musti UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FOGGIA FACOLTÀ DI ECONOMIA APPUNTI DELLE LEZIONI DI MATEMATICA FINANZIARIA Corso M-Z Prof. Silvana Musti Indice 1 OPERAZIONI FINANZIARIE 2 2 RIS - REGIME DELL INTERESSE SEMPLICE

Dettagli

Master e Sviluppo della Farmacia

Master e Sviluppo della Farmacia f c lu c f c c f 2014 Me Mngeen e Slu dell fc Lndn Phcy Acdey, Ehnnng ld, Lndn Tu d n e E e l duzne nche n zle lu lu een lu f c f Me lu Mngeen e Slu dell Fc f c lu f c lu c f lu f c een lu lu lu c f f

Dettagli

2015: RADIAZIONI AUTOVETTURE SECONDO LA CLASSE EURO (Val. %)

2015: RADIAZIONI AUTOVETTURE SECONDO LA CLASSE EURO (Val. %) Roma, 6 novembre 2015 MERCATO AUTOVEICOLI ACI: RALLENTA AD OTTOBRE IL MERCATO DELLE AUTO USATE MENTRE PER I MOTOCICLI SI REGISTRA UN CALO DEL 9% Rallenta, ma non si ferma, nel mese di ottobre il trend

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata La Posta Elettronica Certificata Che cos è la PEC - Perché è nata la PEC - La certificazione della PEC - Le differenza tra PEC, email normale, posta tradizionale e fax - Il Quadro Normativo; la differenza

Dettagli

ANNO 2007 IMPORTO TOTALE ANNUO 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000

ANNO 2007 IMPORTO TOTALE ANNUO 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 68,12 L. 62/2000 N. 1 COGNOME NOME 2 RC 3 PM 4 RP 5 NU GD FINALITA' DEL BENEFICIO CONCESSO IMPORTO TOTALE ANNUO RIFERIMENTI LEGISLATIVI 6 AV 7 PD 8 KN 9 AL 10 AR 11 TG 12 LD 13 GL 14 DD 15 DL 16 BM 17 BM 18 BE 19 AM 20

Dettagli

L Azienda. Investimenti in tecnologia ed innovazione. - Nuovo sito produttivo a Legnago di bruciatori residenziali, commerciali ed industriali;

L Azienda. Investimenti in tecnologia ed innovazione. - Nuovo sito produttivo a Legnago di bruciatori residenziali, commerciali ed industriali; Aprile 2013 L Azienda Fondata nel 1922, Riello è oggi leader mondiale nella produzione di bruciatori e protagonista europeo nel mercato dei prodotti e dei servizi per il riscaldamento e la climatizzazione.

Dettagli

!"#$%&'(&)(*+$(,(-&'%../01("1%&%*#"2%-& 34564578&94::8&!;<64&=>#(?-&3%,("1%@& AA&+%$$%?B#%&ACDD&=E@&

!#$%&'(&)(*+$(,(-&'%../01(1%&%*#2%-& 34564578&94::8&!;<64&=>#(?-&3%,(1%@& AA&+%$$%?B#%&ACDD&=E@& !"#$%&'(&)(*+$(,(-&'%../01("1%&%*#"2%-& 34564578&94::8&!;#(?-&3%,("1%@& AA&+%$$%?B#%&ACDD&=E@& FG-#HI(&J&>*BB.(H($K&+*&L1$%#1%$&-&2-#$(#%&'-&2-#".%&HI(-M%&=NO%PQ"#'&-'M%#$(+(1RS@&J&3%.%,("1%T&'-&

Dettagli

F FOGLIO INFORMATIVO relativo al Contratto di Prestito Vitalizio Ipotecario PATRIMONIOCASA

F FOGLIO INFORMATIVO relativo al Contratto di Prestito Vitalizio Ipotecario PATRIMONIOCASA F FOGLIO INFORMATIVO relativo al Contratto di Prestito Vitalizio Ipotecario PATRIMONIOCASA Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce

Dettagli

Anno 2013 Tipologia Istituzione U - UNITA' SANITARIE LOCALI. Istituzione 9565 - ASL VENEZIA - MESTRE 12 Contratto SSNA - SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

Anno 2013 Tipologia Istituzione U - UNITA' SANITARIE LOCALI. Istituzione 9565 - ASL VENEZIA - MESTRE 12 Contratto SSNA - SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE nno 213 Tipologia Istituzione U - UNIT' SNIT LCLI Istituzione 9565 - SL VNZI - MSTR 12 Contratto SSN - SRVIZI SNIT NZINL Fase/Stato Rilevazione: pprovazione/ttiva Data Creazione Stampa: 19/6/215 14:15:25

Dettagli

+, - -. / / 3 4 -, 5,3 6 + 3 "- 1. 7 $7. 8.4 0 0 9 4 0 4. 07 4

+, - -. / / 3 4 -, 5,3 6 + 3 - 1. 7 $7. 8.4 0 0 9 4 0 4. 07 4 "#$%&'(")&* "# +, - -. / 0 121 / 0 0- / 3 4 -, 5,3 6 + 3 "- 1. 7 $7. 8.4 0 0 9 4 0 4. 07 4 www.sulpalco.it redazione@sulpalco.it 2 " "# $ %& " ' () " "* ""++,, "-./01 www.sulpalco.it redazione@sulpalco.it

Dettagli

Proprieta` dei sistemi in retroazione

Proprieta` dei sistemi in retroazione Proprieta` dei sistemi in retroazione Specifiche di controllo: errore a regime in risposta a disturbi costanti errore di inseguimento a regime quando il segnale di riferimento e` di tipo polinomiale sensibilita`

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO relativo al Contratto di Prestito Vitalizio Ipotecario PATRIMONIOCASA 15 DICEMBRE 2010

FOGLIO INFORMATIVO relativo al Contratto di Prestito Vitalizio Ipotecario PATRIMONIOCASA 15 DICEMBRE 2010 FOGLIO INFORMATIVO relativo al Contratto di Prestito Vitalizio Ipotecario PATRIMONIOCASA Servizio offerto a: Consumatori Clientela al dettaglio Imprese Per una migliore comprensione delle diverse fasce

Dettagli

assunta con i po ten' delconslgi 'o Comunale n. 69 del 2 0. 03. 2 01 1

assunta con i po ten' delconslgi 'o Comunale n. 69 del 2 0. 03. 2 01 1 C O M U N E D I C H I O G G IA REGOLAMENTO PER L "APPLICAZIONE DELLA TAR FA DI IGL NE AMB1-ENTALE Approvato con deli'bera delcommissario STR IORDINARIO assunta con i po ten' delconslgi 'o Comunale n. 69

Dettagli

Mtr Mtr Mtr Mtr Mtr Mtr Mtr. Mtr. 2. Limiti di successioni i,t". Ssr,:* (1+50) :7275 FolruÌa[3.3jcor n 5C:,o i,a..,, -5:;

Mtr Mtr Mtr Mtr Mtr Mtr Mtr. Mtr. 2. Limiti di successioni i,t. Ssr,:* (1+50) :7275 FolruÌa[3.3jcor n 5C:,o i,a..,, -5:; ES E M P! O Somma dei termini di una progressione aritmetica := I primi 50 numeri naturali, escludendo lo zero: 1, 2, 3,4, 5,..., 50 umeri naturali (escluso lo zero). si possono pensare come i primi 50

Dettagli

58% 158% 41% PENETRAZIONE INTERNET PENETRAZIONE MOBILE PENETRAZIONE SMARTPHONE SUL TOTALE DELLA POPOLAZIONE SCENARIO DESKTOP VS MOBILE ITALIA

58% 158% 41% PENETRAZIONE INTERNET PENETRAZIONE MOBILE PENETRAZIONE SMARTPHONE SUL TOTALE DELLA POPOLAZIONE SCENARIO DESKTOP VS MOBILE ITALIA SCENARIO DESKTOP VS MOBILE ITALIA PENETRAZIONE INTERNET 58% PENETRAZIONE MOBILE 158% 41% PENETRAZIONE SMARTPHONE SUL TOTALE DELLA POPOLAZIONE SOURCE: US CENSUS BUREU, INTERNETWORLDSTATS CNNIC GENNAIO 2014

Dettagli

Obiettivi e struttura della lezione

Obiettivi e struttura della lezione Valutazione estimativa del progetto Procedimenti estimativi e fasi del progetto P R O F. R A F F A E L L A L I O C E C O L L. R O B E R T A G A L L I Obiettivi e struttura della lezione Obiettivo: conoscere

Dettagli

IL DIRETTORE DEL SERVIZIO ACQUISTI E LOGISTICA

IL DIRETTORE DEL SERVIZIO ACQUISTI E LOGISTICA Dpartmet Ammstratv e Te Cetrale Servz Aqst e Lgsta DECISIONE. 040 Mdea, 4 febbra 2015 OGGETTO: rv per l a 2015 tramte ttm fdar eslsva de tratt d mateze ed asssteza sstemsta a var sftware s press servz

Dettagli

Partner locali. Basilicata. Comune di Potenza

Partner locali. Basilicata. Comune di Potenza Prtner lcl del prgett Regne Bslct Cmune d Ptenz c v Regne Bslct Cmune d Ptenz t s Grupp d Lvr Regnle - Uffc Trsprt Ing. Angel Snt LUONGO - Drgente Uffc Trsprt Ing. Dnt ARCIERI - Respnsble Prgett Dtt. Guseppe

Dettagli

Comune di Spadafora. ,4,{l' aer fì 1 HÀR.?0'13 IL RESPONSABILE DELLA IA AREA. (Provincia dl Messina)

Comune di Spadafora. ,4,{l' aer fì 1 HÀR.?0'13 IL RESPONSABILE DELLA IA AREA. (Provincia dl Messina) ry # Comune di Spadafora (Provincia dl Messina) SETTORE I - AREA AMIYINISTRATIVA E DEI SERVIZI ALLA PERSONA Determinazione ".,4,{l' aer fì 1 HÀR.?0'13 (lscritta at n. h î del Registro generale delle determinazioni

Dettagli

-37 t+ -6MA62015 DELIBERAZIONE N. del Atti n. -/-

-37 t+ -6MA62015 DELIBERAZIONE N. del Atti n. -/- VIosPEoALE S^n.(GBr\R,,r,,1,,:r, ;,;;,; rr, r'-'-rr, "r,-^no -37 t+ -6MA62015 DELIBERAZIONE N. del Atti n. -/- KR/p Foglio n. 1 di 4 OGGETTO: decreto 19 mrzo 2015 - ggiornmento dell regol tecnic di prevenzione

Dettagli

IDENTIFICAZIONE E REGISTRAZIONE DEGLI ANIMALI

IDENTIFICAZIONE E REGISTRAZIONE DEGLI ANIMALI IDENTIFICAZIONE E REGISTRAZIONE DEGLI ANIMALI Il settore zootecnico è stato interessato da una grave crisi di sfiducia da parte dei consumatori specialmente dopo le vicende legate ad alcune malattie quale

Dettagli