Test Psicologici in ambito Forense

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Test Psicologici in ambito Forense"

Transcript

1 Test Psicologici in ambito Forense Utilizzo e Utilità C.I.S.S.P.A.T. Centro Italiano Studio Sviluppo Psicoterapie A Breve Termine con il patrocinio dell Ordine Degli Avvocati di Padova

2 Cosa sono e a cosa servono i Test psicologici? Attraverso i Test si ottengono delle misurazioni obiettive e standardizzate che permettono di individuare ed analizzare comportamenti e reazioni o qualità psichiche di diversi individui oppure dello stesso individuo in diversi momenti.

3 Caratteristiche fondamentali di un Test Validità Attendibilità Sensibilità Praticità ed economia

4 Validità Capacità dello strumento di misurare esattamente ciò che si propone. Perché la validità sia completa, un test deve rispondere a diversi criteri in cui il modello di riferimento abbia una validità concettuale e predittiva.

5 Attendibilità L affidabilità è data dalla precisione e dalla costanza delle misurazioni ottenute con lo strumento. Il test, nelle stesse condizioni, se ripetuto allo stesso individuo, deve dare una certa omogeneità di risposta. Inoltre il test retest ripetuto a distanza nel tempo allo stesso gruppo di soggetti deve fornire un elevato indice di correlazione.

6 Sensibilità Possiamo definirla la capacità del Test di discriminare fra individuo ed individuo, fra età diverse, livelli evolutivi diversi, ecc. ecc.

7 Praticità ed economia Facilità e comodità d impiego; Facilità di correzione dei dati; Costo e tempo limitati.

8 Distinzione fra le diverse tipologie di Test Test di rendimento; Test di personalità.

9 Test di rendimento Consistono in una serie di prove scelte in genere con difficoltà crescente e standardizzate su un campione significativo allo scopo di valutare determinate funzioni psichiche o determinate attitudini.

10 Test di rendimento Test d intelligenza: a) Scale Stanford Binet; b) Wechsler Bellevue; c) Matrici progressive di Raven; d) La scala di Alexander per la valutazione dell intelligenza pratica.

11 Test di rendimento Test di valutazione di facoltà specifiche come per es. le facoltà motorie, per l esecuzione di alcune abilità; i test legati all idoneità in ambito lavorativo; per l attitudine professionale; Test clinico diagnostici per stabilire se una difficoltà è di tipo funzionale o di tipo organico: a) Test neurofisiologici (Benton per la compromissione delle funzioni mentali nei bambini; Bender Gestalt, per la misurazione delle funzioni visive; ecc.)

12 Test di personalità Permettono di esplorare la personalità nella sua globalità o in alcune specifiche dimensioni. L interpretazione dei dati avviene non solo in termini quantitativi, ma anche in termini qualitativi.

13 Test di personalità Test obiettivi (metodo della costruzione empirica su un campione da valutare e trasformazione dei punteggi grezzi in punteggi ponderati): fra cui il Minnesota Multiphasic Personality Inventory (M.M.P.I);

14 M.M.P.I. Si tratta di un questionario di 550 affermazioni espresse con un linguaggio semplice in modo che il soggetto possa rispondere se queste affermazioni corrispondono o meno alla verità.

15 M.M.P.I. Dalle risposte si evincono alcune diagnosi psichiatriche su delle scale che corrispondono alle seguenti patologie : ipocondria, depressione, isteria, psicopatia, paranoia, psicoastenia (fobie e comportamenti ossessivi), schizofrenia e ipomania.

16 Test proiettivi Sono test più strutturati, con stimoli ambigui, con risposte molteplici e soggettive che non tengono conto del giusto o sbagliato, dove il soggetto proietta sulla tavola, sui personaggi o sugli stimoli stessi, delle qualità proprie inconsce.

17 Test proiettivi Il nome test proiettivi si deve a L.K.Franck (1939); Bellak L. (1951) parla della caratteristica di distorsione appercettiva dove il soggetto, di fronte a stimoli ambigui, reagisce in modo personale dove le sue strutture di personalità intervengono e si manifestano nella percezione condizionandone la risposta.

18 Il Test di Rorschach H.Rorschach realizza il suo famoso test delle macchie nel 1920; Aveva cominciato a lavorarci fin dal 1911 utilizzando molte tavole con delle macchie simmetriche su un asse centrale. Alla fine ne isola definitivamente 10: 5 grigie e nere; 2 grigie e rosse e 3 policromatiche.

19 Il Test di Rorschach Le regole di somministrazione vanno rispettate rigorosamente. Le tavole vanno somministrate individualmente, si annota il tempo di reazione per ogni tavola, il tempo globale e si debbono trascrivere tutte le risposte e la loro localizzazione. La consegna iniziale è: Ora le mostrerò delle tavole e lei mi dirà che cosa potrebbero essere.

20 Il Test di Rorschach Ciascuna risposta va valutata secondo 4 punti di vista: 1) Il modo di apprensione che tiene conto della localizzazione delle risposte; 2) Le determinanti (Colore, Forma, Movimento, Chiaroscuro); 3) Il contenuto (descrizioni, animali, parti anatomiche, oggetti, ecc.); 4) L originalità o la banalità del contenuto.

21 T.A.T. (Thematic Apperception Test) di H. Murray Il test nasce inizialmente nel 1935 con sole 10 tavole. Nel 1943 vengono introdotte nuove tavole fino a portarlo alle 30 attuali in bianco e nero ed 1 totalmente bianca; Dipendendo dall età, dal sesso e dalla storia personale, si possono selezionare le tavole e proporle magari in due sedute.

22 T.A.T. Il soggetto, per ogni tavola prescelta dallo psicologo, deve raccontare una storia che tocchi 4 punti: 1) Cosa sta succedendo; 2) Cosa è successo prima; 3) Cosa sentono e pensano i diversi personaggi; 4) Come va a finire.

23 M.M.P.I. I livelli d interpretazione: 1) Descrittivo; 2) Interpretativo; 3) Diagnostico; 4) Simbolico.

24 Il Test di Wartegg Il Reattivo di Realizzazione grafica Wartegg nasce attorno al 1930; Vi sono 8 stimoli predefiniti dentro dei riquadri scelti da E.Wartegg in modo da provocare certi contenuti di cui è stata stabilita statisticamente la frequenza. Gli stimoli hanno una valenza archetipica.

25 Il Test carta e matita Sono dei test che in genere si usano nell infanzia, ma che possono comunque essere utili in età adulta. Si dà un foglio bianco con una matita 2HB ben appuntita ed una gomma da cancellare. Alla fine della prova si può richiedere se vuole anche colorarlo.

26 Test grafici Figura umana (Machover); Test dell albero (Koch); Test della famiglia (Corman); Test della casa (Minkowska e Buch); Test della persona sotto la pioggia (Fay); Disegno libero.

27 Test grafici Di tutti si analizza: La pressione, le ombreggiature, le cancellature, il tempo di esecuzione, la collocazione spaziale, lo stile di esecuzione, le dimensioni, ecc.

28 Il Test della figura umana Si analizza la personalità, l identificazione sessuale, l intelligenza nei bambini (Goodenough, 1920), la vivacità, il grado di apertura, l autostima e la fiducia in se stesso, la relazione con il mondo, ecc.

29 Il Test dell albero L albero rappresenta in qualche modo la propria personalità, l identificazione e si possono cogliere gli aspetti collegati all autostima, alla relazione con il mondo, alla vita istintiva, la capacità di resilienza, le abilità sociali, la capacità creativa e fantastica, l adattamento alla realtà, ecc.

30 Il Test della famiglia Analisi delle relazioni familiari, dei processi identificativi, del senso di appartenenza, eventuali conflitti familiari, il clima socio affettivo,la qualità della comunicazione, ecc.

31 Il Test della casa Analisi della relazione con la figura materna, lo spazio intimo, la rappresentazione dell Io, il senso di appartenenza e di sicurezza, il clima familiare, l autostima, l affettività, il rapporto con il mondo, le difese e le paure, ecc.

32 Il Test della persona sotto la pioggia Si analizzano le difese dell Io nei confronti delle difficoltà, assieme all autostima, alla capacità di controllo, di fiducia nelle proprie forze, di capacità di resistenza nei confronti delle avversità, la tolleranza alle frustrazioni, ecc.

33 Il Test di Lüscher o dei colori Ufficialmente nasce nel 1947, presentato dal prof. Lüscher al Primo Congresso di Psicologia in Losanna, Svizzera. Si basa su due assiomi rivelati sperimentalmente: 1) Ogni colore ha un significato fisiologico e psicologico oggettivo, indipendente dall età, sesso e cultura; 2) L atteggiamento nei confronti dei colori è soggettivo e dipende dallo stato psicofisiologico di ognuno di noi.

34 Il Test di Lüscher o dei colori Consta di 9 tavole dove la persona deve gerarchizzare le proprie scelte fra colori e forme. In base alla quantificazione delle scelte operate sui diversi colori possiamo ottenere una proiezione sul cubo con conseguente analisi qualitativa.

35 Il Test di Lüscher o dei colori Si può indagare: il livello di ansia, lo stato psicovegetativo e la predisposizione psicosomatica verso alcune patologie, l autostima, il controllo delle pulsioni, il livello di energia, l apertura verso gli altri, la proiezione a futuro, le maschere comportamentali, le cause profonde ed inconsce dei disagi, la capacità di relazione affettiva e di appartenenza, i conflitti, i meccanismi di compensazione e di frustrazione, ecc. ecc.

36 Grafologia La grafologia studia le caratteristiche personali della scrittura come gesto neuro motorio ed estremamente collegato alla personalità; Esiste un analisi peritale per verificare attraverso parametri precisi se quella scrittura corrisponde o meno alla persona; È l analisi della scrittura come vera e propria possibilità di cogliere aspetti profondi della personalità.

37 Grafologia L analisi è piuttosto complessa e tiene conto di moltissime variabili e richiede una grande professionalità, esperienza e molte competenze specifiche.

38 Grafologia Un approccio generale tiene conto almeno di sei categorie fondamentali: 1) Energia; 2) Ritmo; 3) Occupazione dello spazio; 4) Curvilinearità ed angolosità; 5) Triplice Larghezza; 6) Personalità grafica.

39 Relatore: Dott. Nevio Del Longo Test Psicologici in ambito Forense Utilizzo e Utilità Centro Clinico C.I.S.S.P.A.T. Centro Italiano Studio Sviluppo Psicoterapie A Breve Termine con il patrocinio dell Ordine Degli Avvocati di Padova

COMUNITA IL MOLINO ELABORAZIONE PROFILO PSICODIAGNOSTICO

COMUNITA IL MOLINO ELABORAZIONE PROFILO PSICODIAGNOSTICO Società Cooperativa Sociale Sette COMUNITA IL MOLINO ELABORAZIONE PROFILO PSICODIAGNOSTICO Società cooperativa Sociale sette ONLUS Cascina Segrona, Mairano di Noviglio 20082 (MI) Tel: 02.900.61.32 Fax:

Dettagli

LA VALUTAZIONE. L indagine psicosociale e l approfondimento diagnostico. Dott.ssa Elena Marino

LA VALUTAZIONE. L indagine psicosociale e l approfondimento diagnostico. Dott.ssa Elena Marino LA VALUTAZIONE L indagine psicosociale e l approfondimento diagnostico Dott.ssa Elena Marino L indagine psicosociale Definizione: Raccolta di informazioni sulle condizioni di vita e sul contesto sociale

Dettagli

PROGRAMMA CORSI: T E C N I C H E D I I N T E R P R E T A Z I O N E D E L D I S E G N O I N F A N T I L E

PROGRAMMA CORSI: T E C N I C H E D I I N T E R P R E T A Z I O N E D E L D I S E G N O I N F A N T I L E CENTRO DI CONSULENZA E FORMAZIONE SPECIALISTICA Sede legale: Via Miglianico 4/C 66100 Chieti Scalo (Ch) Tel 340/3935112 Email info.centrocfs@gmail.com http://www.centrocfs.jimdo.com PROGRAMMA CORSI: T

Dettagli

Sui test Paola Bolgiani

Sui test Paola Bolgiani Ipol Corso di Psicodiagnostica I Sui test Paola Bolgiani Proveremo ad esaminare alcuni tipi di test attualmente considerati strumenti diagnostici. Ciò che mi preme mettere in luce è la logica in base alla

Dettagli

Master in PSICODIAGNOSI. nelle sedi di Roma e Milano

Master in PSICODIAGNOSI. nelle sedi di Roma e Milano Master in PSICODIAGNOSI nelle sedi di Roma e Milano OBIETTIVI Il master in psicodiagnosi dell Istituto Galton si pone l obiettivo di fornire agli psicologi le conoscenze e le competenze pratiche per la

Dettagli

CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN PSICODIAGNOSTICA FORENSE

CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN PSICODIAGNOSTICA FORENSE CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN PSICODIAGNOSTICA FORENSE Direttrice Dr.ssa Viviana Lamarra Psicologa - Psicodiagnosta - Psicoterapeuta - Criminologa INIZIO 12 OTTOBRE 2014 CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN PSICODIAGNOSTICA

Dettagli

CORSI PRATICO-APPLICATIVI IN TECNICHE DI INTERPRETAZIONE DEL DISEGNO INFANTILE

CORSI PRATICO-APPLICATIVI IN TECNICHE DI INTERPRETAZIONE DEL DISEGNO INFANTILE CORSI PRATICO-APPLICATIVI IN TECNICHE DI INTERPRETAZIONE DEL DISEGNO INFANTILE Il Centro C.F.S., forte dell esperienza poliambulatoriale del nord Italia, bandisce più corsi sulle tecniche di interpretazione

Dettagli

PSICOLOGIA CLINICA PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI

PSICOLOGIA CLINICA PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA CENTRO INTEDIPARTIMENTALE DI RICERCA PER LA PREVENZIONE DEL DISAGIO E LA PROMOZIONE DEL BENESSERE ORGANIZZATIVO Corso di formazione Metodologie e strumenti di valutazione

Dettagli

Master Strumenti e Tecniche per la Diagnosi Psicologica 50 CREDITI ECM PER MEDICI E PSICOLOGI OPERATIVO PRATICO. Ufficialmente riconosciuto dal

Master Strumenti e Tecniche per la Diagnosi Psicologica 50 CREDITI ECM PER MEDICI E PSICOLOGI OPERATIVO PRATICO. Ufficialmente riconosciuto dal OPERATIVO PRATICO Master Strumenti e Tecniche per la Diagnosi Psicologica Ufficialmente riconosciuto dal 50 CREDITI ECM PER MEDICI E PSICOLOGI Edizione 2015 Premessa e Obiettivi La psicodiagnostica si

Dettagli

Anxiety Sensitivity Index (ASI) Reiss et al., 1986; Peterson e Reiss 1993

Anxiety Sensitivity Index (ASI) Reiss et al., 1986; Peterson e Reiss 1993 Anxiety Sensitivity Index (ASI) Reiss et al., 1986; Peterson e Reiss 1993 Nel 1985 Reiss e collaboratori reinterpretarono la paura della paura come dovuta ad una sensibilità specifica all ansia. Valuta

Dettagli

Parte I ANALISI INVESTIGATIVA E STUDIO DELLA PERSONALITÀ CRIMINALE. Sezione I La personalità nel contesto familiare e sociale

Parte I ANALISI INVESTIGATIVA E STUDIO DELLA PERSONALITÀ CRIMINALE. Sezione I La personalità nel contesto familiare e sociale INDICE pag. Collaboratori... XIII Prefazione.... XV Introduzione... 1 Parte I ANALISI INVESTIGATIVA E STUDIO DELLA PERSONALITÀ CRIMINALE Sezione I La personalità nel contesto familiare e sociale LA FORMAZIONE

Dettagli

BERGAMO PSICODIAGNOSTICA RORSCHACH E ALTRE TECNICHE DI INDAGINE DELLA PERSONALITÀ (MMPI-2, MMPI-A, WAIS-R, BENDER, FIGURA UMANA)

BERGAMO PSICODIAGNOSTICA RORSCHACH E ALTRE TECNICHE DI INDAGINE DELLA PERSONALITÀ (MMPI-2, MMPI-A, WAIS-R, BENDER, FIGURA UMANA) BERGAMO CORSO BIENNALE DI FORMAZIONE PSICODIAGNOSTICA RORSCHACH E ALTRE TECNICHE DI INDAGINE DELLA PERSONALITÀ (MMPI-2, MMPI-A, WAIS-R, BENDER, FIGURA UMANA) Presentazione e obiettivi: Questo corso è ideato

Dettagli

CORSO DI PERFEZIONAMENTO in PSICODIAGNOSTICA CLINICA E PERITALE. 4 edizione

CORSO DI PERFEZIONAMENTO in PSICODIAGNOSTICA CLINICA E PERITALE. 4 edizione HUMANITAS - SCUOLA DI PSICODIAGNOSTICA E VALUTAZIONE PSICOLOGICA CORSO DI PERFEZIONAMENTO in PSICODIAGNOSTICA CLINICA E PERITALE anno accademico 2012-13 4 edizione Direttore: Prof. Carlo Saraceni Referente

Dettagli

Uso dei test Non possono essere utilizzati per fare diagnosi senza l osservazione clinica, ma possono confermare delle ipotesi o integrare delle

Uso dei test Non possono essere utilizzati per fare diagnosi senza l osservazione clinica, ma possono confermare delle ipotesi o integrare delle Uso dei test Non possono essere utilizzati per fare diagnosi senza l osservazione clinica, ma possono confermare delle ipotesi o integrare delle conoscenze e possono essere utilizzati per valutare il funz

Dettagli

A cura di Dott. Roberto di Giuseppe

A cura di Dott. Roberto di Giuseppe Istituto Comprensivo Leonardo da Vinci Viale della Grande Muraglia, 37 00144 Roma Progetto SPORTELLO DI ASCOLTO A.S. 2014/2015 Per la Promozione del Benessere, per l Integrazione degli Alunni, per la Prevenzione

Dettagli

MASTER. di primo livello. in Psicodiagnostica costruzione del caso clinico e diagnosi della struttura personologica

MASTER. di primo livello. in Psicodiagnostica costruzione del caso clinico e diagnosi della struttura personologica MASTER di primo livello in Psicodiagnostica costruzione del caso clinico e diagnosi della struttura personologica Organizzato in collaborazione tra il Cerps (Centro ricerca e formazione in psicologia,

Dettagli

Minnesota Multiphasic Personality Inventory. MMPI: un test per valutare le principali caratteristiche della personalità.

Minnesota Multiphasic Personality Inventory. MMPI: un test per valutare le principali caratteristiche della personalità. Minnesota Multiphasic Personality Inventory MMPI: un test per valutare le principali caratteristiche della personalità. APPLICABILITA CONDIZIONI MMPI MMPI-2 Età >16 anni >18 QI >80 >70 Scolarizzazione

Dettagli

IL TEST DI D RORSCHACH

IL TEST DI D RORSCHACH IL TEST DI RORSCHACH Che cos'è il Rorschach? È un test psicologico proiettivo. In psicometria ed in psicodiagnostica, le macchie di Rorschach, così chiamate dal nome del loro creatore Hermann Rorschach

Dettagli

CALENDARIO DELLE LEZIONI

CALENDARIO DELLE LEZIONI CALENDARIO DELLE LEZIONI I WEEK END 11-12 OTTOBRE 2014 LEZIONE I: Il Normale ed il Patologico LEZIONE II: La valutazione psicodiagnostica Introduzione al corso: Quale orientamento nella clinica e nella

Dettagli

COSA E LA PSICOTERAPIA? = un genere di INTERVENTO TERAPEUTICO su base PSICOLOGICA e RELAZIONALE il cui obiettivo consiste nell attenuare o eliminare:

COSA E LA PSICOTERAPIA? = un genere di INTERVENTO TERAPEUTICO su base PSICOLOGICA e RELAZIONALE il cui obiettivo consiste nell attenuare o eliminare: PSICOTERAPIE COSA E LA PSICOTERAPIA? = un genere di INTERVENTO TERAPEUTICO su base PSICOLOGICA e RELAZIONALE il cui obiettivo consiste nell attenuare o eliminare: - una SINDROME CLINICA di tipo PSICOPATOLOGICO

Dettagli

Relazione psicologica su Bruno Contrada di anni 76.

Relazione psicologica su Bruno Contrada di anni 76. Relazione psicologica su Bruno Contrada di anni 76. Dott. Marco Lipera Dott.ssa Alessandra Leucata Psicologo, Psicodiagnosta Psicologa Clinica e Giuridica Via Trieste n.19, Catania 95127 Psicodiagnosta

Dettagli

IL TEST DEI COLORI DI LÜSCHER. Nevio Del Longo. Manuale di diagnostica in età evolutiva. Strumenti per il lavoro psico-sociale ed educativo

IL TEST DEI COLORI DI LÜSCHER. Nevio Del Longo. Manuale di diagnostica in età evolutiva. Strumenti per il lavoro psico-sociale ed educativo Strumenti per il lavoro psico-sociale ed educativo Nevio Del Longo IL TEST DEI COLORI DI LÜSCHER Manuale di diagnostica in età evolutiva FrancoAngeli I lettori che desiderano informarsi sui libri e le

Dettagli

Il campus che EMOZIONE!!!! Dott.ssa Silvia Tonelli Psicologa Psicoterapeuta

Il campus che EMOZIONE!!!! Dott.ssa Silvia Tonelli Psicologa Psicoterapeuta Il campus che EMOZIONE!!!! Dott.ssa Silvia Tonelli Psicologa Psicoterapeuta Confusione nell ambiente: cos è un dsa Fino a che una persona non si mette nei panni dell altro è facile sentir parlare di DSA

Dettagli

Che cosa è la Validità?

Che cosa è la Validità? Validità Che cosa è la Validità? Un test è valido quando misura ciò che intende misurare. Si tratta di un giudizio complessivo della misura in cui prove empiriche e principi teorici supportano l adeguatezza

Dettagli

01 Il sistema nervoso centrale 2

01 Il sistema nervoso centrale 2 VI Sommario Parte prima La mente e le sue funzioni nel ciclo di vita Pensare, imparare, conoscere se stessi e gli altri, farsi un idea dell ambiente che ci circonda, reagire agli stimoli che continuamente

Dettagli

PROBLEMATICHE COMPORTAMENTAMENTALI NEL BAMBINO IN AFFIDO. M. Pincherle

PROBLEMATICHE COMPORTAMENTAMENTALI NEL BAMBINO IN AFFIDO. M. Pincherle PROBLEMATICHE COMPORTAMENTAMENTALI NEL BAMBINO IN AFFIDO M. Pincherle IMPORTANZA DELL AMBIENTE DI VITA E DELLE ESPERIENZE 1 Importanza di una buona relazione di attaccamento con la figura materna Concetto

Dettagli

STRUMENTI PER LA DIAGNOSI DI DSA. Bruna Codogno UST Belluno CTI di Belluno 20 febbraio 2013

STRUMENTI PER LA DIAGNOSI DI DSA. Bruna Codogno UST Belluno CTI di Belluno 20 febbraio 2013 STRUMENTI PER LA DIAGNOSI DI DSA Bruna Codogno UST Belluno CTI di Belluno 20 febbraio 2013 PRINCIPALI DIFFICOLTA NEL PORRE LA DIAGNOSI (ICD-10) 1. Distinguere il disturbo dalle normali variazioni del rendimento

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN PSICOLOGIA GIURIDICA AMBITO CIVILE E PENALE Adulti e Minorile Anno Accademico 2013-14 II Edizione

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN PSICOLOGIA GIURIDICA AMBITO CIVILE E PENALE Adulti e Minorile Anno Accademico 2013-14 II Edizione MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN PSICOLOGIA GIURIDICA AMBITO CIVILE E PENALE Adulti e Minorile Anno Accademico 2013-14 II Edizione 1. Fondamenti di psicologia Giuridica Definizione della Psicologia

Dettagli

INDICE GENERALE CAPITOLO 1 I MODELLI TEORICI IN PSICOLOGIA...

INDICE GENERALE CAPITOLO 1 I MODELLI TEORICI IN PSICOLOGIA... INDICE GENERALE CAPITOLO 1 I MODELLI TEORICI IN PSICOLOGIA............................................1 1.1 Nascita della Psicologia attuale................................................1 1.2 Correnti

Dettagli

INDICATORI DI ABUSO SESSUALE E MALTRATTAMENTO. Rose Galante, Centro di Terapia Relazionale 095.221178 www.psicoterapiactr.it

INDICATORI DI ABUSO SESSUALE E MALTRATTAMENTO. Rose Galante, Centro di Terapia Relazionale 095.221178 www.psicoterapiactr.it Indicatori fisici Lividi, ustioni, lacerazioni, fratture Ritardo o arresto della crescita Lesioni traumatiche dell apparato genitale ed anale Denutrizione Aspetto gravemente sofferente Abbigliamento inadeguato

Dettagli

Già negli nella prima metà del 900 la ricerca mostrò che copiare forme geometriche correlava in modo significativo con determinate funzioni

Già negli nella prima metà del 900 la ricerca mostrò che copiare forme geometriche correlava in modo significativo con determinate funzioni Già negli nella prima metà del 900 la ricerca mostrò che copiare forme geometriche correlava in modo significativo con determinate funzioni psicologiche. L autore del V.M.I. Test rilevò,negli anni 60,

Dettagli

Gli studenti etichettati dislessici centinaia di migliaia, in realtà sono disturbi di apprendimento secondari o per scarso rendimento scolastico; e

Gli studenti etichettati dislessici centinaia di migliaia, in realtà sono disturbi di apprendimento secondari o per scarso rendimento scolastico; e LE DISLESSIE 2 Gli studenti etichettati dislessici centinaia di migliaia, in realtà sono disturbi di apprendimento secondari o per scarso rendimento scolastico; e impropriamente attivati i sistemi compensativi

Dettagli

ad orientamento fenomenologico-relazionale Tecniche e strumenti per la PROGRAMMA e CALENDARIO PROVVISORIO

ad orientamento fenomenologico-relazionale Tecniche e strumenti per la PROGRAMMA e CALENDARIO PROVVISORIO Master professionalizzante in Psicologia Forense ad orientamento fenomenologico-relazionale Tecniche e strumenti per la consulenza in ambito civile e penale Siracusa, 2013-2014 PROGRAMMA e CALENDARIO PROVVISORIO

Dettagli

Psicologia - Registro

Psicologia - Registro A Abilità / Batterie di tests CT 2000 Abilità / Test CT 2400 Adattamento dell ambiente / Portatore di handicap CW 6700 Adler, Alfred CU 2500 Adulto / Psicologia dello sviluppo CQ 7200 Affaticamento / Lavoro

Dettagli

INTRODUZIONE AI DISTURBI DELL APPRENDIMENTO

INTRODUZIONE AI DISTURBI DELL APPRENDIMENTO INTRODUZIONE AI DISTURBI DELL APPRENDIMENTO Chiara Cantiani Psicologa Dottore di ricerca in Psicologia chiara.cantiani@bp.lnf.it chiara.cantiani@lanostrafamiglia.it IRCCS «E. Medea» Associazione La Nostra

Dettagli

MORBO DI RAYNAUD: STUDIO DEI MECCANISMI PSICOLOGICI DELLA FORMA PRIMARIA

MORBO DI RAYNAUD: STUDIO DEI MECCANISMI PSICOLOGICI DELLA FORMA PRIMARIA CENTRO DI AIUTO PSICOLOGICO www.aiutopsicologico.it Dott. Carla Anna Durazzi MORBO DI RAYNAUD: STUDIO DEI MECCANISMI PSICOLOGICI DELLA FORMA PRIMARIA Questa ricerca prende l avvio dalla convinzione che

Dettagli

Si comincia a costruire un test partendo dallo studio della caratteristica da misurare.

Si comincia a costruire un test partendo dallo studio della caratteristica da misurare. VALIDITA A PRIORI Si comincia a costruire un test partendo dallo studio della caratteristica da misurare. Indicatori della caratteristica da misurare vanno valutati in rapporto all attinenza della caratteristica

Dettagli

CURRICULUM V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Psicologa Albo di appartenenza Indirizzo E-mail Sito web Nazionalità Luogo e data di nascita Patente DR.SSA Mariapaola Bianchini Ordine degli Psicologi del Lazio.

Dettagli

VALUTAZIONE PSICOLOGICA: strumenti e ambiti applicativi

VALUTAZIONE PSICOLOGICA: strumenti e ambiti applicativi PROGRAMMA DETTAGLIATO 1 INCONTRO: 9 Maggio VALUTAZIONE PSICOLOGICA: strumenti e ambiti applicativi (Prof. Giuseppe Fabiano Direttore Dipartimento Salute Mentale ASL RM-H Distretto Anzio Nettuno) Anamnesi,

Dettagli

Brevi cenni storici e tipologie dei test

Brevi cenni storici e tipologie dei test Brevi cenni storici e tipologie dei test Precursori Vanno considerati dei precursori della testistica gli studi di tipo psicofisico. Gli studi sulla Sensazione - Wundt (1878) Trattato di Fisiologia Umana

Dettagli

LE STRATEGIE ORGANIZZATIVE DEL BAMBINO CON PROBLEMI DI APPRENDIMENTO: Dott.ssa Paola Vichi Istituto di Ortofonologia Roma 10 Novembre 2012

LE STRATEGIE ORGANIZZATIVE DEL BAMBINO CON PROBLEMI DI APPRENDIMENTO: Dott.ssa Paola Vichi Istituto di Ortofonologia Roma 10 Novembre 2012 LE STRATEGIE ORGANIZZATIVE DEL BAMBINO CON PROBLEMI DI APPRENDIMENTO: Dott.ssa Paola Vichi Istituto di Ortofonologia Roma 10 Novembre 2012 OSSERVAZIONI CLINICHE - MOTIVO DELLA CONSULTAZIONE : DISTURBO

Dettagli

PSICOLOGIA. La ricerca nelle scienze sociali. Le tecniche di rilevazione dei dati. L'osservazione. il testo:

PSICOLOGIA. La ricerca nelle scienze sociali. Le tecniche di rilevazione dei dati. L'osservazione. il testo: il testo: 01 Le tecniche di rilevazione dei dati Le principali tecniche di raccolta dei dati si dividono in: tecniche descrittive: il ricercatore osserva ciò che sta studiando. Sono tecniche descrittive

Dettagli

Favorire l autostima nel bambino. Mario Di Pietro www.educazione-emotiva.it segreteria@mariodipietro.it

Favorire l autostima nel bambino. Mario Di Pietro www.educazione-emotiva.it segreteria@mariodipietro.it Favorire l autostima nel bambino Mario Di Pietro www.educazione-emotiva.it segreteria@mariodipietro.it 1 Un senso di impotenza si sviluppa in seguito all incapacità di influenzare positivamente le proprie

Dettagli

Disturbi Specifici dell apprendimento. Dott.ssa Valentina Genitori D Arrigo Psicologa e Psicoterapeuta

Disturbi Specifici dell apprendimento. Dott.ssa Valentina Genitori D Arrigo Psicologa e Psicoterapeuta Disturbi Specifici dell apprendimento Dott.ssa Valentina Genitori D Arrigo Psicologa e Psicoterapeuta Con il termine Disturbi Specifici dell Apprendimento (DSA) vengono indicate una serie di difficoltà

Dettagli

Argomenti trattati e livelli della ricerca empirica

Argomenti trattati e livelli della ricerca empirica Lucido 153 Argomenti trattati e livelli della ricerca empirica Le unità Campione e casi Unità di rilevamento e di analisi Le proprietà La definizione operativa Il rapporto di indicazione Validità e attendibilità

Dettagli

Strategie e indicazioni per favorire l apprendimento. Dott.ssa Francesca Valori Pontedera, 15 maggio 2010

Strategie e indicazioni per favorire l apprendimento. Dott.ssa Francesca Valori Pontedera, 15 maggio 2010 Strategie e indicazioni per favorire l apprendimento Dott.ssa Francesca Valori Pontedera, 15 maggio 2010 Obiettivo: Fornire conoscenze relative alla comunicazione tra istruttore e allievo e strategie funzionali

Dettagli

Aspetti psicologici della vulvodinia. Dott.ssa Chiara Micheletti Consulente per la psicoterapia H San Raffaele - Resnati Milano. obiettivi Quando deve intervenire lo psicoterapeuta. Cosa deve fare. Cosa

Dettagli

Sintomi e segni. Disturbo. Sindrome. Disturbi Pervasivi dello Sviluppo

Sintomi e segni. Disturbo. Sindrome. Disturbi Pervasivi dello Sviluppo Disturbi Pervasivi dello Sviluppo Annamaria Petito SSIS 400H Sintomi e segni Sono le informazioni che derivano da consapevoli sensazioni del paziente e sono le interpretazioni date dal medico agli elementi

Dettagli

Laura Ghiro Elena Fipaldini Ospedale San Bortolo Vicenza

Laura Ghiro Elena Fipaldini Ospedale San Bortolo Vicenza CORPOrat(t)ivaMENTE. Confronti e prospettive sulle pratiche di lavoro integrato in età evolutiva IL CASO CLINICO CHE NON TI ASPETTI Laura Ghiro Elena Fipaldini Ospedale San Bortolo Vicenza A. è giunto

Dettagli

IL COLORE DELLE EMOZIONI

IL COLORE DELLE EMOZIONI LABORATORIO ESPRESSIVO IL COLORE DELLE EMOZIONI I bambini lo dicono con il colore PREMESSA Il ruolo che ha l adulto nello sviluppo affettivo di un bambino è determinante; il suo atteggiamento, le sue aspettative,

Dettagli

SIMBOLISMO DEL DISEGNO INFANTILE

SIMBOLISMO DEL DISEGNO INFANTILE SIMBOLISMO DEL DISEGNO INFANTILE a cura di 1 SIGNIFICATO Il bambino è riflesso nel suo disegno. Il disegno infantile è la manifestazione del bisogno naturale di esteriorizzare, per mezzo delle immagini

Dettagli

GIUSEPPE AMICO GRAFOLOGIA

GIUSEPPE AMICO GRAFOLOGIA GIUSEPPE AMICO GRAFOLOGIA Analizzare i Segni della Scrittura per Comprendere Personalità e Attitudini Sommario Codice Europeo Deontologico pag. 6 Introduzione pag. 10 Chi è l autore pag. 14 Capitolo 1:

Dettagli

Approccio al paziente e misura del dolore

Approccio al paziente e misura del dolore IL MANAGEMENT DEL DOLORE NEL PAZIENTE CON LESIONI OSTEOARTICOLARI TRAUMATICHE in tutte le età della vita 1 EDIZIONE Approccio al paziente e misura del dolore Simona Caprilli- Psicologa Psicoterapeuta AOU

Dettagli

IL GIOCO-FIABA ANIMATO NELLE CLASSI DI SCUOLA ELEMENTARE

IL GIOCO-FIABA ANIMATO NELLE CLASSI DI SCUOLA ELEMENTARE IL GIOCO-FIABA ANIMATO NELLE CLASSI DI SCUOLA ELEMENTARE A cura del Dott. Maurizio Francesco Molteni (psicoterapeuta) e di Stefania Giovanna Maggetto (psicologa) Indice a-1) Che cos è il gioco-fiaba animato

Dettagli

La rappresentazione nella pubblicità. Università di Roma La Sapienza (Prof. Maria D Alessio) 1. Premessa. Le azioni della ricerca.

La rappresentazione nella pubblicità. Università di Roma La Sapienza (Prof. Maria D Alessio) 1. Premessa. Le azioni della ricerca. Università di Roma La Sapienza (Prof. Maria D Alessio) 1 La rappresentazione nella pubblicità Premessa La letteratura internazionale ha affrontato negli ultimi anni la pubblicità che utilizza i bambini

Dettagli

Assertività. Un adeguata comunicazione deve avere al meno tre elementi. Assenza Di paure o Inibizioni sociali. di sé

Assertività. Un adeguata comunicazione deve avere al meno tre elementi. Assenza Di paure o Inibizioni sociali. di sé Assertività Un adeguata comunicazione deve avere al meno tre elementi Presenza di Affinate Abilità interpersonali Assenza Di paure o Inibizioni sociali Buona immagine di sé Privata e professionale ESSERE

Dettagli

ASPETTI CLINICI IN AMBITO LAVORATIVO: RICONOSCERE E GESTIRE I SEGNI DEL DISAGIO PSICHICO. Dr. Latocca Raffaele UMOA AO San Gerardo di Monza

ASPETTI CLINICI IN AMBITO LAVORATIVO: RICONOSCERE E GESTIRE I SEGNI DEL DISAGIO PSICHICO. Dr. Latocca Raffaele UMOA AO San Gerardo di Monza ASPETTI CLINICI IN AMBITO LAVORATIVO: RICONOSCERE E GESTIRE I SEGNI DEL DISAGIO PSICHICO Dr. Latocca Raffaele UMOA AO San Gerardo di Monza DISAGIO PSICHICO IN AMBITO LAVORATIVO DISAGIO PSICHICO IN AMBITO

Dettagli

CURRICULUM VITAE : DR. SAMUELE COGNIGNI

CURRICULUM VITAE : DR. SAMUELE COGNIGNI CURRICULUM VITAE : DR. SAMUELE COGNIGNI DATI PERSONALI NOME E COGNOME: Samuele Cognigni PARTITA IVA : 01667290439 RESIDENZA : via G. Valenti 49 Macerata CAP 62100 RECAPITO TELEFONICO : 0733/1992283 port:

Dettagli

*DISTURBI DELLO SPETTRO DELL AUTISMO

*DISTURBI DELLO SPETTRO DELL AUTISMO *DISTURBI DELLO SPETTRO DELL AUTISMO *DSM: Manuale Diagnostico e Statistico delle malattie mentali APA *DSM IV : DISARMONIE COGNITIVE DELLO SVILUPPO *DSM-5: DISTURBO DEL NEUROSVILUPPO *DISTURBO NEUROBIOLOGICO

Dettagli

MODA. Milan Overall Dementia Assessment. M. Brazzelli, E. Capitani, S. Della Sala, H. Spinnler, M. Zuffi Scopo

MODA. Milan Overall Dementia Assessment. M. Brazzelli, E. Capitani, S. Della Sala, H. Spinnler, M. Zuffi Scopo MODA Milan Overall Dementia Assessment M. Brazzelli, E. Capitani, S. Della Sala, H. Spinnler, M. Zuffi Scopo Il MODA è stato concepito e modellato sul quadro cognitivo dei deficit neuropsicologici della

Dettagli

Servizi di psicologia per la famiglia, per i genitori e i figli

Servizi di psicologia per la famiglia, per i genitori e i figli www.centroap.it Servizi di psicologia per la famiglia, per i genitori e i figli TEST DI RIUSCITA SCOLASTICA PER LA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO svolto sul sito del Centro AP www.orientastudenti.it

Dettagli

GRAFOLOGIA & PERSONALITA

GRAFOLOGIA & PERSONALITA GRAFOLOGIA & PERSONALITA a cura della Dott.ssa Marialuisa IARUSSI La scrittura è un filo nero che emerge dal bianco del foglio rivelando qualcosa di noi. La mano è lo strumento del pensiero che dirige

Dettagli

LA CLASSE CONTESTO DIFFICILE IL MEGLIO DI NOI LO DIAMO QUANDO INTERPRETIAMO LE SITUAZIONI DIFFICILI COME PROBLEMI CHE AMMETTONO SOLUZIONI 1 PASSO

LA CLASSE CONTESTO DIFFICILE IL MEGLIO DI NOI LO DIAMO QUANDO INTERPRETIAMO LE SITUAZIONI DIFFICILI COME PROBLEMI CHE AMMETTONO SOLUZIONI 1 PASSO LA CLASSE CONTESTO DIFFICILE IL MEGLIO DI NOI LO DIAMO QUANDO INTERPRETIAMO LE SITUAZIONI DIFFICILI COME PROBLEMI CHE AMMETTONO SOLUZIONI 1 PASSO PERCEPIRE IL PROBLEMA, AVENDO BEN CHIARA LA DIFFERENZA

Dettagli

DESCRIZIONE DELLO STRUMENTO

DESCRIZIONE DELLO STRUMENTO WAIS IV Wechsler Adult Intelligence Scale - IV Edition (2013) Esercitazioni Università di Bergamo INDICE o Descrizione dello strumento o Regole di somministrazione o Punteggi o Campione Normativo INDICE

Dettagli

IPDA QUESTIONARIO OSSERVATIVO PER L IDENTIFICAZIONE PRECOCE DELLE DIFFICOLTA DI APPRENDIMENTO

IPDA QUESTIONARIO OSSERVATIVO PER L IDENTIFICAZIONE PRECOCE DELLE DIFFICOLTA DI APPRENDIMENTO IPDA QUESTIONARIO OSSERVATIVO PER L IDENTIFICAZIONE PRECOCE DELLE DIFFICOLTA DI APPRENDIMENTO Struttura dello strumento. Si compone di 43 item suddivisi in due sezioni principali: la prima riguarda le

Dettagli

SERVIZIO DI PSICOLOGIA CLINICA E COUNSELING

SERVIZIO DI PSICOLOGIA CLINICA E COUNSELING SERVIZIO DI PSICOLOGIA CLINICA E COUNSELING PER STUDENTI E PERSONALE LUMSA Il Servizio di Psicologia clinica nasce dalla collaborazione scientifica tra il Corso di laurea in Psicologia della LUMSA e il

Dettagli

[Digitare il testo] Pagina 1

[Digitare il testo] Pagina 1 [Digitare il testo] Pagina 1 Il concetto di gruppo si sviluppa a partire dal 1895 con Gustave Le Bon e la Psicologia delle folle, in cui i gruppi vengono considerati come forme pericolose ed irrazionali;

Dettagli

Neuropsicologia. Corso Alta Formazione. Clinica Integrata nell adulto e nell anziano IV edizione. Associazione Spazio Iris. www.spazioiris.

Neuropsicologia. Corso Alta Formazione. Clinica Integrata nell adulto e nell anziano IV edizione. Associazione Spazio Iris. www.spazioiris. Corso Alta Formazione Neuropsicologia Clinica Integrata nell adulto e nell anziano IV edizione Milano - Novembre 2015 OBIETTIVI FORMATIVI L'obiettivo principale del corso di formazione sarà quello di fornire

Dettagli

Sto male: test e auto-diagnosi. PARTE 2

Sto male: test e auto-diagnosi. PARTE 2 Sto male: test e auto-diagnosi. PARTE 2 11 Indice. Piano strategico. Pag. 13 Farsi la diagnosi con gli Alberi Decisionali (Algoritmi). Pag. 15 12 Piano strategico. Alla luce di quanto esposto fino ad ora,

Dettagli

I DSA: un emergenza educativa Condividere i significati Legge n. 170 del 08-10-2010 Linee guida sui D.S.A. La personalizzazione didattica

I DSA: un emergenza educativa Condividere i significati Legge n. 170 del 08-10-2010 Linee guida sui D.S.A. La personalizzazione didattica MASTER DIDATTICA E PSICOPEDAGOGIA PER I D.S.A Dalla Legge 170/2010 alle Linee Guida: un percorso di tutela dei diritti all apprendimento degli alunni con DSA I DSA: un emergenza educativa Condividere i

Dettagli

SPORTELLI D ASCOLTO PSICOLOGICO

SPORTELLI D ASCOLTO PSICOLOGICO SPORTELLI D ASCOLTO PSICOLOGICO Il Centro di Psicoterapia e Psicologia Clinica è un Associazione Professionale di psicoterapeuti di formazione psicoanalitica e di psicologi clinici che opera nell ambito

Dettagli

DENOMINAZIONE DEL PROGETTO Siamo a cavallo!!!

DENOMINAZIONE DEL PROGETTO Siamo a cavallo!!! DENOMINAZIONE DEL PROGETTO Siamo a cavallo!!! PREMESSA E FINALITA Il progetto, tecnicamente definito, Ippo Attività sportiva assistita trae origine dalla necessità di stimolare, in tutti i soggetti in

Dettagli

Il colloquio psicologico

Il colloquio psicologico Il colloquio psicologico Nel colloquio psicologico, a fronte di un soggetto che propone un immagine di se stesso, fornisce informazioni, esprime sentimenti e opinioni, o implicitamente una richiesta di

Dettagli

Dallo scarabocchio al disegno

Dallo scarabocchio al disegno Dallo scarabocchio al disegno Una volta disegnavo come Raffaello, ma mi ci èvoluta una vita intera per disegnare come i bambini (Pablo Picasso) Bisogna guardare tutta la vita con gli occhi di un bambino

Dettagli

NEUROPSICOLOGIA CLINICA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGIA Test e dipendenze

NEUROPSICOLOGIA CLINICA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGIA Test e dipendenze NEUROPSICOLOGIA CLINICA VALUTAZIONE NEUROPSICOLOGIA Test e dipendenze Franca Stablum Dipartimento di Psicologia Generale Università degli Studi di Padova 1 Neuropsicologia clinica = scienza applicata Problemi

Dettagli

SALUTE AFFETTIVA E SESSUALE:

SALUTE AFFETTIVA E SESSUALE: Convegno SIMPe SS La sfida del terzo millennio La Medicina delle Persone Sane LA SALUTE AFFETTIVA E SESSUALE: un progetto di intervento Prof. Roberta Giommi Direttore Istituto Internazionale di sessuologia

Dettagli

INCHIESTA E INTERVISTA STRUTTURATA, LA NATURA QUALITATIVA DEL QUESTIONARIO E LA MATRICE DEI DATI

INCHIESTA E INTERVISTA STRUTTURATA, LA NATURA QUALITATIVA DEL QUESTIONARIO E LA MATRICE DEI DATI LA RICERCA BASATA SULLA MATRICE DI DATI PROF. LUCIANO GALLIANI Indice 1 INCHIESTA E INTERVISTA STRUTTURATA, LA NATURA QUALITATIVA DEL QUESTIONARIO E LA MATRICE DEI DATI --------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

AREA human resources. La selezione del personale 3. L assessment e la valutazione del potenziale 4. Gli strumenti 5. L analisi di clima 7

AREA human resources. La selezione del personale 3. L assessment e la valutazione del potenziale 4. Gli strumenti 5. L analisi di clima 7 AREA human resources La selezione del personale 3 L assessment e la valutazione del potenziale 4 Gli strumenti 5 L analisi di clima 7 AREA management & behavioral training La formazione del personale 9

Dettagli

5 Colloquio psicologico clinico familiare o di coppia. Include mediazione familiare

5 Colloquio psicologico clinico familiare o di coppia. Include mediazione familiare ELENCO DELLE PRESTAZIONI DELLO PSICOLOGO AI FINI DI DETERMINARNE L ESENZIONE O MENO DALL I.V.A. (Testo aggiornato al 10/09/07 secondo la normativa fiscale: DPR 26 ott. 1972 n.633- art. 10 ; D.M. 21 gennaio

Dettagli

PARLIAMO DI SESSUALITA CON I NOSTRI FIGLI

PARLIAMO DI SESSUALITA CON I NOSTRI FIGLI PARLIAMO DI SESSUALITA CON I NOSTRI FIGLI Educare i bambini all affettività e all amore di Rosangela Carù 1) Significato di sessualità - differenza tra genialità e sessualità - differenza tra informazione

Dettagli

Parliamo di autismo: dalla diagnosi precoce alla pratica educativa

Parliamo di autismo: dalla diagnosi precoce alla pratica educativa Parliamo di autismo: dalla diagnosi precoce alla pratica educativa FOGGIA 4 dicembre 2012 A cura della Dott.ssa G. Berlingerio - @: cooperativasocialeperla@gmail.com tel: 320-8493110 AUTISMO:chi decide

Dettagli

MARIA ROCCA Consulente Grafologo Perito e Consulente Tecnico del Tribunale C.P. di Verona

MARIA ROCCA Consulente Grafologo Perito e Consulente Tecnico del Tribunale C.P. di Verona MARIA ROCCA Consulente Grafologo Perito e Consulente Tecnico del Tribunale C.P. di Verona Relazione di Maria Rocca Al Convegno del 16 Marzo 2012 Buon pomeriggio a tutti i presenti e grazie agli organizzatori

Dettagli

Il bambino con labiopalatoschisi

Il bambino con labiopalatoschisi Il bambino con labiopalatoschisi Aspetti psicologici e ruolo dello psicologo Ornella Manca Uccheddu La nascita del figlio A. M. Di Vita (Palermo, 2002) Ha messo in evidenza una differenza fra padri e madri

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO RENZO GASPARINI" NOVI DI MODENA

ISTITUTO COMPRENSIVO RENZO GASPARINI NOVI DI MODENA ISTITUTO COMPRENSIVO RENZO GASPARINI" NOVI DI MODENA E UNIONE DELLE TERRE D ARGINE I FATTORI DI PROTEZIONE SAPER VALORIZZARE E CREDERE NEI PROPRI FIGLI AUMENTARE LA FIDUCIA NEI FIGLI FAVORIRE LO DI RESILIENZA

Dettagli

La validità. La validità

La validità. La validità 1. Validità interna 2. Validità di costrutto 3. Validità esterna 4. Validità statistica La validità La validità La validità di una ricerca ci permette di valutare se quello che è stato trovato nella ricerca

Dettagli

ANNAMARIA MANDESE. - Corsi di formazione in Training Autogeno ; 2000-2010 2002-2004. - Scuola Medico Ospedaliera.

ANNAMARIA MANDESE. - Corsi di formazione in Training Autogeno ; 2000-2010 2002-2004. - Scuola Medico Ospedaliera. ANNAMARIA MANDESE ESPERIENZA LAVORATIVA 1987- - Libera professione in qualità di Psicodiagnostica e Psicoterapeuta Psicoanalitica ; - Attività didattica su temi relativi a metodologie psicodiagnostiche

Dettagli

Psicologia dello Sviluppo

Psicologia dello Sviluppo Psicologia dello Sviluppo DESCRIVE i cambiamenti dell essere umano nei comportamenti e nelle competenze (motorie, percettive, sociali, emotive, comunicativo-linguistiche, cognitive) in funzione del trascorrere

Dettagli

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE (L24) (Coordinatore: Prof.ssa A. M. Parroco)

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE (L24) (Coordinatore: Prof.ssa A. M. Parroco) CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE (L24) (Coordinatore: Prof.ssa A. M. Parroco) Scuola di Scienze Umane e del Patrimonio Culturale (Presidente: Prof. G. Cusimano) Dipartimento

Dettagli

IL CALCIO A 5 NELL ATTIVITA DI BASE

IL CALCIO A 5 NELL ATTIVITA DI BASE IL CALCIO A 5 NELL ATTIVITA DI BASE IL BAMBINO I giovani giocatori che frequentano la scuola calcio appartengono alla fascia di età classificata come età evolutiva. La letteratura sociologica identifica

Dettagli

IV Edizione PSICODIAGNOSTICA CLINICA E PERITALE

IV Edizione PSICODIAGNOSTICA CLINICA E PERITALE MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 IV Edizione PSICODIAGNOSTICA CLINICA E PERITALE Il Master è organizzato dall Università LUMSA in convenzione con il Consorzio Universitario

Dettagli

SOMMARIO 47 I DISTURBI PIÙ FREQUENTI 51 QUANDO IL COLON È IRRITABILE

SOMMARIO 47 I DISTURBI PIÙ FREQUENTI 51 QUANDO IL COLON È IRRITABILE SOMMARIO 7 L IMPORTANZA DEL COLON 11 UN ORGANO CON FUNZIONI VITALI 12 La fisiologia 20 La visione psicosomatica 36 L alimentazione 40 I rimedi naturali 47 I DISTURBI PIÙ FREQUENTI 51 QUANDO IL COLON È

Dettagli

Che cos è la GRUPPO-ANALISI?

Che cos è la GRUPPO-ANALISI? Che cos è la GRUPPO-ANALISI? Terapia paradossale rispetto alla tradizione culturale e medica soprattutto nel campo psichiatrico. Medicina clinica: la terapia è opera di una persona su un altra. Canoni

Dettagli

misurazione dell intelligenza

misurazione dell intelligenza DIAGNOSTICA PSICOLOGICA lezione! Paola Magnano paola.magnano@unikore.it misurazione dell intelligenza alcune riflessioni sul concetto di intelligenza Intelligenza generale, determinata e misurata oggettivamente

Dettagli

Il piacere di accogliere: cooperazione e creatività

Il piacere di accogliere: cooperazione e creatività Il piacere di accogliere: cooperazione e creatività Intervento sui Disturbi dell Età Evolutiva Spin off dell Università degli Studi di Genova Sede operativa: Vico Sant Antonio 5/7 scala B 16126 Genova

Dettagli

CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN PSICODIAGNOSTICA. Crediti ECM per Medici e Psicologi. SCUOLA ITALIANA di PSICODIAGNOSTICA

CORSO DI ALTA FORMAZIONE IN PSICODIAGNOSTICA. Crediti ECM per Medici e Psicologi. SCUOLA ITALIANA di PSICODIAGNOSTICA SCUOLA ITALIANA di PSICODIAGNOSTICA Piazza San Lorenzo, 1 50121 Firenze web:www.scuolaitalianapsicodiagnostica.it email: scuolaitalianapsicodiagnostica@gmail.com CORSO DI ALTA FORMAZIONE 1 IN PSICODIAGNOSTICA

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI LA SAPIENZA DI ROMA FACOLTA DI PSICOLOGIA 1 LA RAPPRESENTAZIONE NELLA PUBBLICITA

UNIVERSITA DEGLI STUDI LA SAPIENZA DI ROMA FACOLTA DI PSICOLOGIA 1 LA RAPPRESENTAZIONE NELLA PUBBLICITA UNIVERSITA DEGLI STUDI LA SAPIENZA DI ROMA FACOLTA DI PSICOLOGIA LA RAPPRESENTAZIONE NELLA PUBBLICITA Responsabile di ricerca: Prof.ssa Maria D Alessio GRUPPO DI RICERCA: M. Cacioppo, S.De Stasio, G.Esposito,

Dettagli

Con il termine Variabile di solito si indica qualcosa che varia, cioè che assume più modi di essere, detti modalità, attributi, valori

Con il termine Variabile di solito si indica qualcosa che varia, cioè che assume più modi di essere, detti modalità, attributi, valori Le Variabili Con il termine Variabile di solito si indica qualcosa che varia, cioè che assume più modi di essere, detti modalità, attributi, valori 1. Genericamente, il termine variabile indica un carattere

Dettagli

Valutare l efficacia della Psicoterapia

Valutare l efficacia della Psicoterapia Valutare l efficacia della Psicoterapia Premessa: Le sempre più limitate risorse economiche (da parte di enti pubblici e privati) e l esigenza di un giudizio di impatto economico per ogni specifico intervento

Dettagli

L infermiere e l assistenza psicologica al malato neoplastico. Dott. Iolanda Orsogna Psicologa-psicoterapeuta i.osogna@tiscali.it

L infermiere e l assistenza psicologica al malato neoplastico. Dott. Iolanda Orsogna Psicologa-psicoterapeuta i.osogna@tiscali.it L infermiere e l assistenza psicologica al malato neoplastico Dott. Iolanda Orsogna Psicologa-psicoterapeuta i.osogna@tiscali.it Il ruolo infermieristico È tra le figure professionali che si trova quotidianamente

Dettagli

IL LAVORO CON I DSA NELLA CLINICA E NELLA SCUOLA: COMPITI ED OBIETTIVI DI CIASCUNO MULTIDISCIPLINARE

IL LAVORO CON I DSA NELLA CLINICA E NELLA SCUOLA: COMPITI ED OBIETTIVI DI CIASCUNO MULTIDISCIPLINARE I Bambini con DSA nella scuola: dalla Legge 170 alle pratiche didattiche quotidiane IL LAVORO CON I DSA NELLA CLINICA E NELLA SCUOLA: COMPITI ED OBIETTIVI DI CIASCUNO NELL OTTICA DI UN INTERVENTO MULTIDISCIPLINARE

Dettagli