DISTRIBUZIONE PER CONTO (D.P.C.) Anna Campi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DISTRIBUZIONE PER CONTO (D.P.C.) Anna Campi"

Transcript

1 DISTRIBUZIONE PER CONTO (D.P.C.) Anna Campi 1

2 DISTRIBUZIONE PER CONTO Erogazione di farmaci, acquistati dalla ASL, da parte delle Farmacie Convenzionate: Distribuzione in nome e per conto della ASL 2

3 FARMACI OGGETTO DELLA DISTRIBUZIONE PER CONTO Farmaci del PHT (Prontuario per la continuità terapeutica Ospedale-Territorio) Confezione ospedaliera(c.o.) 3

4 NORMATIVA DI RIFERIMENTO Art.8 lettera a) L.405/2001 Accordo quadro fra l Assessore alle politiche per la salute della Regione Emilia-Romagna (RER) e le Associazioni di categoria delle Farmacie Convenzionate (Del. G.R n.166 del ) Regolamento attuativo e disciplinare tecnico (dell Accordo quadro RER) del

5 APPLICAZIONE LOCALE PROVINCIA DI FERRARA Accordo, in fase di definizione, tra Az.USL di FE Azienda Farmaceutica Municipalizzata di FE Federfarma Soelia S.p.A 5

6 DESTINATARI DELLA DPC ASSISTITI RESIDENTI e/o DOMICILIATI NELLA PROVINCIA DI FERRARA 6

7 ? QUALI MEDICINALI DISTRIBUIRE 7

8 ELENCO IN FASE DI DEFINIZIONE 8

9 VINCOLI Prontuario Terapeutico Provinciale Principio attivo, Equivalenze terapeutiche Erogazione di farmaco per 30 giorni di terapia, elevata a non più di 60 giorni per situazioni particolari Dal momento dell avvio della DPC a livello locale è previsto un periodo di 45 giorni di doppio canale per i farmaci oggetto della distribuzione 9

10 Le ricette della DPC seguono un percorso separato dalle altre ricette SSR LA FARMACIA CONVENZIONATA Consegnerà i medicinali all utente senza chiedere il pagamento di alcun corrispettivo Apporrà sulla ricetta la fustella a lettura ottica annullata presente su ogni confezione ospedaliera di farmaco Registrerà l avvenuta consegna del medicinale in modo contestuale nel sistema informatico gestionale della DPC (WebDPC) Consegnerà all Azienda USL, in mazzetta separata ed evidenziata, le ricette spedite mensilmente, entro i termini convenzionali, riportando sulla nuova Distinta contabile i dati richiesti 10

11 MODULISTICA LA MODULISTICA DA ADOTTARE È COSTITUITA DA: RICETTA Servizio Sanitario Regionale (SSR) + Piano Terapeutico (PT) e Modulo Registrazione Consegne ove previsti 11

12 REMUNERAZIONE Il modello di remunerazione (da Accordo RER) prevede di riconoscere alle Farmacie convenzionate un rimborso degli oneri complessivi di distribuzione, sia intermedia che finale,vedi schema seguente 12

13 REMUNERAZIONE * * IVA INCLUSA 13

14 Percorso operativo (D.P.C.) Angela Benini 14

15 PERCORSO OPERATIVO Farmaci prescrivibili con Piano Terapeutico Il Centro Autorizzato indirizzerà il paziente con Piano Terapeutico nuovo o rinnovato alla FARMACIA OSPEDALIERA per: Validazione del PT (firma farmacista ospedaliero e timbro della Farmacia Ospedaliera, apposizione di data) Erogazione primo ciclo di terapia pari a una confezione o al massimo a 30 giorni di terapia (60 gg x situazioni particolari) Compilazione Modulo registrazione consegne a conferma dell erogazione (firma per ricevuta di chi ritira il medicinale) 15

16 16

17 PERCORSO OPERATIVO Compiti del Farmacista Ospedaliero valida il Piano Terapeutico effettua la prima consegna restituisce al paziente: due copie del PT il Modulo Registrazione consegne opportunamente compilato stampato informativo sul percorso da seguire informa il paziente che le successive forniture gli saranno consegnate dalle farmacie convenzionate della Provincia, a sua scelta informa il paziente non residente di ritirare il farmaco presso l AUSL territorialmente competente 17

18 PERCORSO OPERATIVO Ulteriori compiti del Farmacista Ospedaliero Inserisce il PT e registra la prima erogazione nel sistema informatico dell Erogazione Diretta (FED) Inoltra l originale del PT al Servizio Farmaceutico territoriale dell AUSL di residenza del paziente 18

19 PERCORSO OPERATIVO Il paziente si reca dal Medico curante (MMG o PLS) con le due copie di PT per farsi rilasciare la ricetta SSR 19

20 PERCORSO OPERATIVO Il Medico curante MMG o PLS Il Medico curante(mmg o PLS) Trattiene 1 copia del PT in cartaceo o lo registrerà sui suoi applicativi informatici Redige ricette separate per ogni farmaco oggetto dell accordo a fronte di un PT valido e validato Prescrive il farmaco per una cura di 30 giorni di terapia (60 giorni, in situazioni particolari) Non può prescrivere più di 6 confezioni per ricetta 20

21 PERCORSO OPERATIVO Il paziente munito di ricetta SSR e PT validato + Modulo Registrazione consegne si recherà nelle farmacie convenzionate della Provincia di Ferrara 21

22 PERCORSO OPERATIVO Compiti delle Farmacie Convenzionate erogano i farmaci su presentazione di ricetta SSR e, quando previsto, a fronte di PT validato dalla ASL e valido verificano che la ricetta sia conforme al PT compilano di volta in volta il Modulo Registrazione consegne registrano la consegna nel WebDPC avvertono l assistito per eventuale rinnovo del PT (visita specialistica) almeno due mesi prima della scadenza dello stesso All ultima erogazione, oltre a registrarla, compilano apponendo data e firma la sezione Per ULTIMA EROGAZIONE del Modulo Registrazione consegne e fanno prendere visione e firmare il paziente (o sostituto) 22

23 PERCORSO OPERATIVO Compiti delle Farmacie Convenzionate Se l assistito si presenta in farmacia senza PT o con PT scaduto (seppure in possesso di una ricetta SSR formalmente valida) verrà erogata una fornitura per non più di 30 giorni di terapia ad esclusione della Nota 74, per la quale non possono essere previste ulteriori dispensazioni nessuna ulteriore fornitura potrà essere dispensata, a carico del SSR, senza la presentazione di un PT valido e validato verrà informato del caso il Servizio Farmaceutico Territoriale dell AUSL di riferimento tramite fax nella consegna all AUSL, le ricette spedite in questa circostanza, andranno evidenziate a parte, rispetto alle altre ricette spedite in di DPC, per le opportune verifiche 23

24 PERCORSO OPERATIVO Al rinnovo del PT si ripete il percorso già previsto al primo rilascio: l assistito si reca presso la Farmacia ospedaliera dove ottiene la validazione del PT e la prima erogazione del medicinale Le successive erogazioni avvengono da parte delle Farmacie convenzionate su presentazione di ricette del SSR sulla base del PT validato 24

25 PERCORSO OPERATIVO Farmaci prescrivibili senza Piano Terapeutico I MMG o PLS redigeranno la ricetta su modulo SSR per un ciclo di terapia pari a una confezione o sino a 30 giorni di terapia (60 gg x situazioni particolari) per un quantitativo massimo di 6 confezioni per ricetta 25

26 VIGILANZA Le Aziende Sanitarie verificheranno che la spedizione delle ricette SSR avvenga a fronte di un PT valido e validato, ove previsto, e nel rispetto dei quantitativi in esso specificati e degli Accordo Locale DPC invieranno alla Commissione Farmaceutica Aziendale le ricette spedite in DPC non conformi a quanto stabilito dall Accordo Collettivo Nazionale 26

27 27

Condizioni e limitazioni per la prescrivibilità dei farmaci a carico del SSN

Condizioni e limitazioni per la prescrivibilità dei farmaci a carico del SSN REGIONE ABRUZZO GIUNTA REGIONALE 1. Ricettari S.S.N. Condizioni e limitazioni per la prescrivibilità dei farmaci a carico del SSN ALLEGATO A bis 1.1. Ogni Medico prescrittore del SSN, convenzionato o dipendente

Dettagli

ACCORDO DA SOTTOPORRE A RATIFICA DA PARTE DELLA GIUNTA REGIONALE

ACCORDO DA SOTTOPORRE A RATIFICA DA PARTE DELLA GIUNTA REGIONALE ALLEGATO A ACCORDO DA SOTTOPORRE A RATIFICA DA PARTE DELLA GIUNTA REGIONALE AI SENSI DELLA LETTERA A) DELL ART. 8 L. N.405/2001E DELLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA REGIONALE N. 203/2002 PUNTO 10 LETT. B. PER

Dettagli

PROTOCOLLO PER LA PRESCRIZIONE, DISPENSAZIONE ED IL MONITORAGGIO DELLA FARMACEUTICA CONVENZIONATA

PROTOCOLLO PER LA PRESCRIZIONE, DISPENSAZIONE ED IL MONITORAGGIO DELLA FARMACEUTICA CONVENZIONATA ALL.1 PROTOCOLLO PER LA PRESCRIZIONE, DISPENSAZIONE ED IL MONITORAGGIO DELLA FARMACEUTICA CONVENZIONATA Questo protocollo nasce dall esigenza di rivedere ed uniformare sul territorio dell intera Regione

Dettagli

Manuale operativo. Procedure estratte da Sistema Tessera Sanitaria

Manuale operativo. Procedure estratte da Sistema Tessera Sanitaria Manuale operativo Procedure estratte da Sistema Tessera Sanitaria Per le richieste di assistenza riguardanti problematiche di tipo tecnico riguardanti il SAC si può inviare un messaggio alla casella di

Dettagli

Procedura operativa PROCEDURE DISTRIBUZIONE OSPEDALIERA DEI FARMACI DISCIPLINATI DAL DECRETO 22 DICEMBRE 2000

Procedura operativa PROCEDURE DISTRIBUZIONE OSPEDALIERA DEI FARMACI DISCIPLINATI DAL DECRETO 22 DICEMBRE 2000 Procedura operativa PROCEDURE DISTRIBUZIONE OSPEDALIERA DEI FARMACI DISCIPLINATI DAL DECRETO 22 DICEMBRE 2000 Scopo Assicurare la corretta gestione e distribuzione di farmaci disciplinati dal D.L. 22 dicembre

Dettagli

Appropriatezza prescrittiva in farmacia: la ricetta bianca e le sue motivazioni

Appropriatezza prescrittiva in farmacia: la ricetta bianca e le sue motivazioni Appropriatezza prescrittiva in farmacia: la ricetta bianca e le sue motivazioni dott.ssa L. Bruscoli; dott.ssa G.Gasperini; dott.ssa A.L. Verdini; dott. A.Zacà Dipartimento politiche del Farmaco AUSL7

Dettagli

Regolamento fornitura farmaci a RSA e Strutture ex art 26

Regolamento fornitura farmaci a RSA e Strutture ex art 26 Regolamento fornitura farmaci a RSA e Strutture ex art 26 DATA: 31.08.2009 rev. n 01 data: 20.01.2014 rev. n 02 data: 24.02.2014 Redatto Verificato Approvato Dr.ssa Maria Letizia Tosini Direttore Farmacia

Dettagli

DISTRIBUZIONE DI FARMACI SOTTOPOSTI A DOPPIO CANALE

DISTRIBUZIONE DI FARMACI SOTTOPOSTI A DOPPIO CANALE COOPERATIVA ESERCENTI FARMACIA s.c.r.l. Commercio medicinali all ingrosso atf federfarma - brescia associazione dei titolari di farmacia della provincia di brescia Brescia, 13 settembre 2002 Circ. n. 222

Dettagli

ATTO DI INDIRIZZO PER IL RINNOVO DELLA CONVENZIONE NAZIONALE CON LE FARMACIE PUBBLICHE E PRIVATE

ATTO DI INDIRIZZO PER IL RINNOVO DELLA CONVENZIONE NAZIONALE CON LE FARMACIE PUBBLICHE E PRIVATE Testo trasmesso al Governo dal Comitato di Settore Sanità delle Regioni ATTO DI INDIRIZZO PER IL RINNOVO DELLA CONVENZIONE NAZIONALE CON LE FARMACIE PUBBLICHE E PRIVATE L ATTUALE CONTESTO NORMATIVO Il

Dettagli

Regione Puglia. Allegato A

Regione Puglia. Allegato A Allegato A Percorso per l erogazione a carico del Servizio Sanitario Regionale dei prodotti privi di glutine a favore degli assistiti celiaci della regione Puglia I prodotti privi di glutine riconosciuti

Dettagli

Assistenza Farmaceutica e Livelli Essenziali di Assistenza: il ruolo delle farmacie

Assistenza Farmaceutica e Livelli Essenziali di Assistenza: il ruolo delle farmacie Assistenza Farmaceutica e Livelli Essenziali di Assistenza: il ruolo delle farmacie Cosmofarma, Bologna 9 maggio 2009 Relazione di Annarosa Racca Presidente di Federfarma Premessa In vista dei prossimi

Dettagli

FAQ dematerializzazione della ricetta rossa per MMG/PLS

FAQ dematerializzazione della ricetta rossa per MMG/PLS FAQ dematerializzazione della ricetta rossa per MMG/PLS Che cos'è il SAR? Il SAR è il Sistema di Accoglienza Regionale curato dalla Regione del Veneto che consente, tra le altre funzioni, di raccogliere

Dettagli

Specifiche ricetta elettronica per gestionale Farma3

Specifiche ricetta elettronica per gestionale Farma3 Specifiche ricetta elettronica per gestionale Farma3 1. Premessa 2 2. Numero Ricetta Elettronica (NRE) 2 3. Inserimento credenziali di accesso 3 4. Richiesta ricetta elettronica 4 5. Abbinamento tra Tipo

Dettagli

Sistema Edotto. Area Applicativa Assistenza Farmaceutica

Sistema Edotto. Area Applicativa Assistenza Farmaceutica Sistema Edotto Area Applicativa Assistenza Farmaceutica Istruzioni operative relative agli obblighi informativi (D.M. 31/7/2007, D.M. 4/2/2009, somministrazione di farmaci, mobilità sanitaria). Versione

Dettagli

OOProt. n.z 62-le-deld? 1/ J.., /~ 0817969377 29/04/2014 17:32:27 Page 1 af 6. Ai Direttori Generali delle AA.SS.LL.

OOProt. n.z 62-le-deld? 1/ J.., /~ 0817969377 29/04/2014 17:32:27 Page 1 af 6. Ai Direttori Generali delle AA.SS.LL. 0817969377 29/04/2014 17:32:27 Page 1 af 6 ~"ne 'G07Ifl"Q7IZq Sub Cummissario ad acta per la prosecuzione del OOProt. n.z 62-le-deld? 1/ J.., /~ Ai Direttori Generali delle AA.SS.LL. Ai Direttori Generali

Dettagli

PRIMO CICLO IN DIMISSIONE E DISTRIBUZIONE DEI FARMACI OSPEDALIERI

PRIMO CICLO IN DIMISSIONE E DISTRIBUZIONE DEI FARMACI OSPEDALIERI PRIMO CICLO IN DIMISSIONE E DISTRIBUZIONE DEI FARMACI OSPEDALIERI Erica Magnani FARMACEUTICA OSPEDALIERA INIZIATIVE ORGANIZZATIVE / GESTIONALI 1. L organizzazione interna 2. La distribuzione farmaci per

Dettagli

PARTE I. dei regolamenti regionali. REGOLAMENTO REGIONALE 16 LUGLIO 2007, N. 17

PARTE I. dei regolamenti regionali. REGOLAMENTO REGIONALE 16 LUGLIO 2007, N. 17 4 PARTE I Leggi e regolamenti regionali REGOLAMENTO REGIONALE 16 LUGLIO 2007, N. 17 Regolamento per le attività di informazione scientifica sul farmaco, art. 48 commi 21,22,23,24 della l. 24.11.2003 n.

Dettagli

Le norme esistenti in

Le norme esistenti in La distribuzione domiciliare dei farmaci 40 Data la criticità del prodotto considerato (valore, vita utile, modalità di conservazione, effetti sulla salute, ecc.), la normativa si è sviluppata in maniera

Dettagli

MA UALE DELLE PROCEDURE ALIMENTI

MA UALE DELLE PROCEDURE ALIMENTI PROCEDURA EROGAZIONE SENZA GLUTINE A PAZIENTI AFFETTI DA MORBO CELIACO REDATTO Dipartimento del Farmaco Dott.ssa Alessandra Mingarelli Farmacisti Dott. D. Carletti Dott.ssa L.Arenare CONDIVISO Dipartimento

Dettagli

O B B L I G A I T A L I A NA Regione Siciliana ASSESSORATO DELIA SALUTE L'ASSESSORE. Modalità di prescrizione dei farmaci soggetti a piano terapeutico

O B B L I G A I T A L I A NA Regione Siciliana ASSESSORATO DELIA SALUTE L'ASSESSORE. Modalità di prescrizione dei farmaci soggetti a piano terapeutico -/). //- > 2 REp O B B L I G A I T A L I A NA ASSESSORATO DELIA SALUTE L'ASSESSORE Modalità di prescrizione dei farmaci soggetti a piano terapeutico lo Statuto della ; il D.Lvo n,502/92 riguardante il

Dettagli

LA GESTIONE DELLE FORNITURE DEL FARMACO OSSIGENO IN AMBITO DOMICILIARE E DEI SERVIZI CONNESSI ALL OSSIGENOTERAPIA DOMICILIARE

LA GESTIONE DELLE FORNITURE DEL FARMACO OSSIGENO IN AMBITO DOMICILIARE E DEI SERVIZI CONNESSI ALL OSSIGENOTERAPIA DOMICILIARE LA GESTIONE DELLE FORNITURE DEL FARMACO OSSIGENO IN AMBITO DOMICILIARE E DEI SERVIZI CONNESSI ALL OSSIGENOTERAPIA DOMICILIARE La proposta di Assogastecnici Gruppo Gas Medicinali OTTOBRE 2010 PREMESSA Con

Dettagli

Modalità operative per le attività di informazione scientifica sul farmaco. Art. 48 commi 21, 22, 23, 24 della L. 24.11.2003 n. 326.

Modalità operative per le attività di informazione scientifica sul farmaco. Art. 48 commi 21, 22, 23, 24 della L. 24.11.2003 n. 326. giunta regionale 8^ legislatura ALLEGATO A Modalità operative per le attività di informazione scientifica sul farmaco. Art. 48 commi 21, 22, 23, 24 la L. 24.11.2003 n. 326. PUBBLICITÀ PRESSO I MEDICI,

Dettagli

Procedura operativa per la gestione della terapia farmacologica

Procedura operativa per la gestione della terapia farmacologica Procedura operativa per la gestione della terapia farmacologica Prescrizione: La responsabilità della corretta prescrizione è attribuita a: Medici di Medicina Generale che svolgono le visite domiciliari

Dettagli

PARTE III PROGRAMMA DI SPESA E.F. 2007 RELATIVO A SPESE CONDOMINIALI, ONERI ACCESSORI, ONERI DI PARTECIPAZIONE A CONSORZI E COMUNIONI

PARTE III PROGRAMMA DI SPESA E.F. 2007 RELATIVO A SPESE CONDOMINIALI, ONERI ACCESSORI, ONERI DI PARTECIPAZIONE A CONSORZI E COMUNIONI 28-3-2007 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA - PARTE SECONDA - N. 42 7 UPB 1.2.1.1.620 Spese generali di funzionamento Cap. 04350 Manutenzione ordinaria sul patrimonio disponibile e indisponibile

Dettagli

Frequently Asked Questions - Ricetta Dematerializzata Farmaceutica (DM 2/11/2011)

Frequently Asked Questions - Ricetta Dematerializzata Farmaceutica (DM 2/11/2011) Classificazione: uso esterno Frequently Asked Questions - Ricetta Dematerializzata Farmaceutica (DM 2/11/2011) Codice Documento: FAQ-San-Gov-Ricetta Dematerializza Farmaceutica Revisione del Documento:

Dettagli

La ricetta medica. Normativa nazionale e regionale

La ricetta medica. Normativa nazionale e regionale La ricetta medica Normativa nazionale e regionale Assistenza integrativa L'assistenza integrativa e protesica prevede che il cittadino possa beneficiare, senza dover partecipare alla spesa sanitaria, di

Dettagli

PROGETTO TESSERA SANITARIA. DM 02 novembre 2011 Controlli sui campi della ricetta dematerializzata

PROGETTO TESSERA SANITARIA. DM 02 novembre 2011 Controlli sui campi della ricetta dematerializzata PROGETTO TESSERA SANITARIA DM 02 novembre 2011 Versione del 02.04.2013 Pag. 2 di 73 INDICE 1. PREMESSA 4 2. RIFERIMENTI NORMATIVI 5 3. INVIO DELL EROGATO 6 3.1 VISUALIZZAZIONE E PRESA IN CARICO IN ESCLUSIVA

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO 1

AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO 1 SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO 8 3 0 3 - A R I A N O I R P I N O ( A V )!!" " #$"" # $! && & " ( (! (" )*!++&,! $ ) -(!""" $. / 0 0 0 ) 0 ) ) ) 0 " -#,)

Dettagli

LINEE GUIDA OPERATIVE PER L EROGAZIONE DELLA RICETTA FARMACEUTICA DE MATERIALIZZATA

LINEE GUIDA OPERATIVE PER L EROGAZIONE DELLA RICETTA FARMACEUTICA DE MATERIALIZZATA LINEE GUIDA OPERATIVE PER L EROGAZIONE DELLA RICETTA FARMACEUTICA DE MATERIALIZZATA Estratto della circolare Regione Lazio n. 215847 del 20.04.2015 Versione 2.1 del 07.05.2015 Federfarma Roma Linee guida

Dettagli

istituzione e costante aggiornamento del Prontuario Terapeutico Regionale (Decreto n. 9 del 13.2.2012);

istituzione e costante aggiornamento del Prontuario Terapeutico Regionale (Decreto n. 9 del 13.2.2012); Oggetto: Interventi per il contenimento della spesa farmaceutica ospedaliera e territoriale, dei dispositivi medici, dell assistenza integrativa e protesica. L Assessore riferisce che la Regione Sardegna

Dettagli

PP.DS.05 Procedura per gestione farmaci e Presidi

PP.DS.05 Procedura per gestione farmaci e Presidi per gestione farmaci e Presidi Presa in carico complessiva del Paziente in Assistenza Domiciliare: la gestione della CONSEGNA DIRETTA FARMACI. REV. DATA AUTORIZZAZIONI REDATTO VERIFICATO APPROVATO 1 14/11/2011

Dettagli

1) DOMANDA dell azienda capogruppo della GDO al Responsabile dell U.O.C. Servizio Assistenza Farmaceutica (U.O.C. S.A.F.).

1) DOMANDA dell azienda capogruppo della GDO al Responsabile dell U.O.C. Servizio Assistenza Farmaceutica (U.O.C. S.A.F.). PROCEDURA PER LA STIPULA DI CONVENZIONI CON I FORNITORI DI PRODOTTI ALIMENTARI PRIVI DI GLUTINE A PAZIENTI AFFETTI DA MORBO CELIACO DELL ASL DELLA PROVINCIA DI COMO AZIENDE DELLA GRANDE DISTRIBUZIONE ORGANIZZATA

Dettagli

Ricadute professionali in Farmacia al pubblico e Ospedaliera: aspetti applicativi commentati

Ricadute professionali in Farmacia al pubblico e Ospedaliera: aspetti applicativi commentati Le modifiche al DPR 309/90 apportate dalla Legge n. 38 del 15 marzo 2010 e dal DM 31 marzo 2010 Ricadute professionali in Farmacia al pubblico e Ospedaliera: aspetti applicativi commentati Marisa Dal Zotto

Dettagli

in commercio rilasciata dal Ministero della Sanità.

in commercio rilasciata dal Ministero della Sanità. 3614 quantità o la giacenza di magazzino oltre la quale si rende necessario ordinare le voci di interesse. La definizione di entrambi i parametri dovrà essere curata da farmacisti che integreranno nelle

Dettagli

DELLA REGIONE PUGLIA

DELLA REGIONE PUGLIA REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE PUGLIA Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in Abbonamento Postale - 70% - DCB S1/PZ Anno XL BARI, 5 OTTOBRE 2009 N. 154 Sede Presidenza Giunta Regionale

Dettagli

In quest ottica, condivisa, ci siamo mossi ed abbiamo riportato nelle nostre aziende, pur con qualche sacrificio, la protesica per l incontinenza.

In quest ottica, condivisa, ci siamo mossi ed abbiamo riportato nelle nostre aziende, pur con qualche sacrificio, la protesica per l incontinenza. COOPERATIVA ESERCENTI FARMACIA s.c.r.l. Commercio medicinali all ingrosso atf federfarma - brescia associazione dei titolari di farmacia della provincia di brescia Brescia, 19 novembre 2001 Circ. n. 279

Dettagli

L ESPERIENZA DELLA DISTRIBUZIONE DIRETTA NELL ASL2 SAVONESE

L ESPERIENZA DELLA DISTRIBUZIONE DIRETTA NELL ASL2 SAVONESE Genova, 24 maggio 2013 L ESPERIENZA DELLA DISTRIBUZIONE DIRETTA NELL ASL2 SAVONESE Dott.ssa Simona Genta FATTORI CHE INFLUISCONO SULLA SPESA FARMACEUTICA ANALISI DEI CONSUMI FATTORI CHE RIDUCONO LA SPESA

Dettagli

REGOLAMENTO OPERATIVO PER IL RICOVERO IN LETTI DI PROSSIMITÀ

REGOLAMENTO OPERATIVO PER IL RICOVERO IN LETTI DI PROSSIMITÀ REGOLAMENTO OPERATIVO PER IL RICOVERO IN LETTI DI PROSSIMITÀ (APPROVATO DALL UCAD il 27/08/2015) Si precisa che in giallo sono state evidenziate le modifiche rispetto al regolamento pregresso. 1 Premessa

Dettagli

Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con le Farmacie

Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con le Farmacie Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con le Farmacie Il rapporto tra farmacie e SSN è regolato dal DPR n. 371 del 8 luglio 1998. La ricetta ha validità sull'intero ambito regionale.

Dettagli

nominativo del responsabile scientifico da cui dipende l ISF; attività svolta sulla base di un rapporto di lavoro univoco e a tempo pieno.

nominativo del responsabile scientifico da cui dipende l ISF; attività svolta sulla base di un rapporto di lavoro univoco e a tempo pieno. Allegato alla Delib.G.R. n. 37/34 DEL 30.7.2009 Indirizzi e direttive sull attività di informazione medico - scientifica sul farmaco ai sensi dell art. 48 commi 21, 22, 23, 24 della L. 24.11.2003 n. 326.

Dettagli

Le Note AIFA sono strumenti di indirizzo volti a definire gli ambiti di rimborsabilità, senza interferire con la libertà di prescrizione.

Le Note AIFA sono strumenti di indirizzo volti a definire gli ambiti di rimborsabilità, senza interferire con la libertà di prescrizione. LA GESTIONE NORMATIVA DEI MEDICINALI 21 parte 1 Ai sensi della Legge n. 149/2005, il farmacista al quale venga presentata una ricetta medica che contenga la prescrizione di un farmaco di classe c) soggetto

Dettagli

PRESIDI PER DIABETICI PRESIDI PER INCONTINENZA DISTRIBUZIONE PER CONTO

PRESIDI PER DIABETICI PRESIDI PER INCONTINENZA DISTRIBUZIONE PER CONTO ALLEGATO 2 PROPOSTA PER UNIFORMARE IL SISTEMA DELLA DISTRIBUZIONE DI PRESIDI PER DIABETICI, PRESIDI PER INCONTINENZA E DISTRIBUZIONE PER CONTO ATTRAVERSO LA RETE DELLE FARMACIE CONVENZIONATE L attuale

Dettagli

Che cos è ottimizzazione della dispensazione dei farmaci consegna a domicilio. gestione centralizzata dei dati e dei flussi degli stessi.

Che cos è ottimizzazione della dispensazione dei farmaci consegna a domicilio. gestione centralizzata dei dati e dei flussi degli stessi. Che cos è E un servizio innovativo che introduce, per la prima volta in Italia, un sistema modulare finalizzato alla ottimizzazione della dispensazione dei farmaci prevedendone finanche la consegna a domicilio.

Dettagli

In caso di non esenzione il medico prescrittore procede a biffare la casella della ricetta contrassegnata dalla lettera N Non esente.

In caso di non esenzione il medico prescrittore procede a biffare la casella della ricetta contrassegnata dalla lettera N Non esente. ASSISTENZA FARMACEUTICA TERRITORIALE L erogazione dei farmaci a carico del Servizio Sanitario Nazionale (S.S.N.) è possibile, su prescrizione medica, attraverso la rete delle farmacie convenzionate con

Dettagli

Il CICLO PRODUTTIVO LA GESTIONE DELLE VENDITE

Il CICLO PRODUTTIVO LA GESTIONE DELLE VENDITE CORSO LA GESTIONE DELL IMPRESA FARMACIA OGGI IL FUNZIONAMENTO DELL IMPRESA FARMACIA Docenti: Dott. Carlo Sardara 1 IL FUNZIONAMENTO DELL IMPRESA FARMACIA Il ciclo produttivo: 1. La gestione delle vendite

Dettagli

Il Direttore della Direzione Regionale Programmazione Sanitaria -Risorse Umane e Sanitarie

Il Direttore della Direzione Regionale Programmazione Sanitaria -Risorse Umane e Sanitarie Oggetto: Aggiornamento della determinazione 1875 del Modalità di erogazione dei farmaci classificati in regime di rimborsabilità in fascia H e in regime di fornitura OSP2, così come modificata dalla determinazione

Dettagli

Nota informativa Percorso dell utente in un'unica soluzione per importi uguali o inferiori al valore del buono.

Nota informativa Percorso dell utente in un'unica soluzione per importi uguali o inferiori al valore del buono. Nota informativa I distributori che intendono aderire al servizio di distribuzione di alimenti privi di glutine per cittadini affetti da celiachia devono sottoscrivere un accordo con l azienda USL territorialmente

Dettagli

BUONI-ACQUISTO STUPEFACENTI

BUONI-ACQUISTO STUPEFACENTI GUIDA PRATICA PER IL FARMACISTA BUONI-ACQUISTO STUPEFACENTI La vendita o cessione, a qualsiasi titolo, anche gratuito, delle sostanze e dei medicinali compresi nelle tabelle I e II, sezioni A, B e C, è

Dettagli

INCENTIVARE L USO APPROPRIATO DEL RICETTARIO SSR DA PARTE DEGLI SPECIALISTI OSPEDALIERI

INCENTIVARE L USO APPROPRIATO DEL RICETTARIO SSR DA PARTE DEGLI SPECIALISTI OSPEDALIERI Modalità da seguire da parte dei Medici Specialisti per il corretto uso del ricettario SSR definite fra ASL Città di Milano e le seguenti strutture di ricovero e cura pubbliche e private accreditate: (versione

Dettagli

INFORMAZIONE SCIENTIFICA SUL FARMACO. regolamento aziendale

INFORMAZIONE SCIENTIFICA SUL FARMACO. regolamento aziendale INFORMAZIONE SCIENTIFICA SUL FARMACO regolamento aziendale Revisione Pag. Data Redazione Verifica Approvazione 0 13 24.5.2011 Risk manager AUSL VT Direzione sanitaria aziendale Direzione generale Direzione

Dettagli

Medicinali ad uso umano Approvvigionamento di medicinali appartenenti alla tabella II-A DPR 309/90.

Medicinali ad uso umano Approvvigionamento di medicinali appartenenti alla tabella II-A DPR 309/90. GUIDA PRATICA alla SPEDIZIONE della RICETTA MEDICA VETERINARIA. Le disposizioni previste dalla normativa vengono proposte così come risultano indicate in compendio dalla Farmacopea XI ed. attualmente in

Dettagli

3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO

3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO 3.BENEFICI IN AMBITO SANITARIO c ESENZIONE TICKET. CONDIZIONI GENERALI Soggetti esenti dalla partecipazione alla spesa sanitaria Beneficiari Totalmente esenti CITTADINI DI ETÀ INFERIORE A SEI ANNI e appartenenti

Dettagli

Allegato A al Decreto n. 94 del 13 maggio 2014 pag. 1/10

Allegato A al Decreto n. 94 del 13 maggio 2014 pag. 1/10 giunta regionale Allegato A al Decreto n. 94 del 13 maggio 2014 pag. 1/10 CONVENZIONE PER L UTILIZZO DEL SISTEMA WEBCARE DIABETE Tra REGIONE DEL VENETO rappresentata dal Dr. Domenico Mantoan nato a Brendola

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 321 DEL 09/08/2013

DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N 321 DEL 09/08/2013 Delibera firmata digitalmente Azienda Sanitaria delle Zone Senese, Alta Val d Elsa, Val di Chiana, Amiata Val d Orcia Centro Direzionale Amministrativo Piazza C. Rosselli, 26 53100 Siena DELIBERAZIONE

Dettagli

Trasmessa via e-mai! Direzioni Generali Aziende Sanitarie e Ospedaliere del SSR. Ep.c.

Trasmessa via e-mai! Direzioni Generali Aziende Sanitarie e Ospedaliere del SSR. Ep.c. REGIONE CALABRIA Dipartimento Tutela della Salute e Politiche Sanitarie Settore n. 3 '51reaLEA" Servizio n. 8 ((Politica del Farmaco" Catanzaro Prot. n. 21 /'.1.0 / ~c>-1h 3> ~..-10 ~S _ Trasmessa via

Dettagli

Manuale Veloce Farmacia

Manuale Veloce Farmacia Manuale Veloce Farmacia Manuale Completo Il seguente documento è una sintesi del manuale completo che sarà a disposizione dall Home Page della farmacia. E già disponibile una copia all indirizzo: http://dpc.studiofarma.it/sardegnanewtest/doc/manualefarmacia.pdf

Dettagli

Fornitura diretta e gestione dei medicinali e dei prodotti sanitari nelle RSA

Fornitura diretta e gestione dei medicinali e dei prodotti sanitari nelle RSA Corso di Formazione per Medici coordinatori delle RSA Fornitura diretta e gestione dei medicinali e dei prodotti sanitari nelle RSA Trento 20 febbraio 2010 Elisabetta De Bastiani Servizio Farmaceutico

Dettagli

n. 47 del 30 Luglio 2012 DECRETO n. 75 del 09.07.2012 Rif. lettera g)

n. 47 del 30 Luglio 2012 DECRETO n. 75 del 09.07.2012 Rif. lettera g) Regione Campania Il Presidente Commissario ad acta per la prosecuzione del Piano di rientro del settore sanitario (Deliberazione Consiglio dei Ministri del 23/04/2010) DECRETO n. 75 del 09.07.2012 Rif.

Dettagli

Appropriatezza prescrittiva e responsabilità medico - legale Cosenza 04/05 dicembre 2013

Appropriatezza prescrittiva e responsabilità medico - legale Cosenza 04/05 dicembre 2013 Appropriatezza prescrittiva e responsabilità medico - legale Cosenza 04/05 dicembre 2013 Direttore U.O.C., D.ssa Luciana Florio Area Farmaceutica Territoriale - Distretto Tirreno Nasce da una serie di

Dettagli

PROGETTI DI SEMPLIFICAZIONE ED INNOVAZIONE IN SANITA TERRITORIO EMPOLESE VALDELSA 2008-2010

PROGETTI DI SEMPLIFICAZIONE ED INNOVAZIONE IN SANITA TERRITORIO EMPOLESE VALDELSA 2008-2010 Innovazione Tecnologica e Semplificazione 29 Marzo 2009 Ing. Giada Mennuti PROGETTI DI SEMPLIFICAZIONE ED INNOVAZIONE IN SANITA TERRITORIO EMPOLESE VALDELSA 2008-2010 RCT Referti e Certificati Telematici

Dettagli

U.O. FARMACIA LFA.P 13

U.O. FARMACIA LFA.P 13 . Pag. 1 / 5 Viene definito File F il tracciato record per la gestione, attivazione e rendicontazione dei farmaci somministrati e forniti dalle strutture ospedaliere, per l utilizzo ambulatoriale e domiciliare,

Dettagli

Disciplina di dispensazione al pubblico dei medicamenti

Disciplina di dispensazione al pubblico dei medicamenti Disciplina di dispensazione al pubblico dei medicamenti La dispensazione al pubblico dei medicamenti Tutte le attività che orbitano nel settore farmaceutico (produzione di farmaci, controllo, verifiche,

Dettagli

Dipartimento Sociale Direzione Regionale Tutela della Salute e S.S.R. AI DIRETTORI GENERALI delle ASL del Lazio LORO SEDI

Dipartimento Sociale Direzione Regionale Tutela della Salute e S.S.R. AI DIRETTORI GENERALI delle ASL del Lazio LORO SEDI REGIONE LAZIO Dipartimento Sociale Direzione Regionale Tutela della Salute e S.S.R. Are4V13 Servizio Prot. N. 70457 Roma, lì 15.06.06.. AI DIRETTORI GENERALI delle ASL del Lazio Al Direttore Generale dell

Dettagli

Informazioni per l acquisto di Mexiletina Cloridrato 50 mg capsule rigide

Informazioni per l acquisto di Mexiletina Cloridrato 50 mg capsule rigide STABILIMENTO CHIMICO FARMACEUTICO MILITARE UFFICIO PROGRAMMAZIONE Informazioni per l acquisto di Mexiletina Cloridrato 50 mg capsule rigide La fornitura del farmaco è subordinata all invio contemporaneo

Dettagli

Nuovo tracciato DCR FUR Nota H1.2015.0024154 dell 11.08.2015

Nuovo tracciato DCR FUR Nota H1.2015.0024154 dell 11.08.2015 1 Nuovo tracciato DCR FUR Nota H1.2015.0024154 dell 11.08.2015 Milano, 13 Ottobre 2015 2 Obiettivo La revisione della DCR e del FUR si inquadra in un progetto generale, previsto per il 2016, come disposto

Dettagli

t.. -w-xtè-t-._ 11a a{;.naco

t.. -w-xtè-t-._ 11a a{;.naco Pagìna l di l P Q/DC- OTB/DDG AIFA/PQ&C/PI6 62D/ t.. -w-xtè-t-._ 11a a{;.naco ft Roma, 2 4 GIU. 2015 Agli Assessorati alla Sanità presso le Regioni e le Province Autonome LORO SEDI Alla AbbVie S.r.l. c.a.

Dettagli

LE REGOLE PRESCRITTIVE DELLA ASL 7

LE REGOLE PRESCRITTIVE DELLA ASL 7 SANITARIO REGIONE SARDEGNA AZIENDA SANITARIA LOCALE N.7 09013 CARBONIA (Carbonia Iglesias) LE REGOLE PRESCRITTIVE DELLA ASL 7 Centralità del cittadino nei percorsi sanitari 1 CORRETTO USO DEL RICETTARIO

Dettagli

Il problema dei farmaci

Il problema dei farmaci Presentazione del Manuale Gestione del Rischio Clinico e Sicurezza delle Cure negli Ambulatori dei MMG e PdF Roma, 16 marzo 2010 Auditorium Lungotevere Ripa, 1 Il problema dei farmaci Susanna Ciampalini

Dettagli

Modalità operative di vigilanza sui farmaci stupefacenti

Modalità operative di vigilanza sui farmaci stupefacenti Corso residenziale interattivo a cura della sezione regionale SIFO Emilia Romagna «La vigilanza ispettiva territoriale e la vigilanza ospedaliera in contesti tradizionale e di nuova istituzione» Modalità

Dettagli

Integrazione Ospedale-Territorio:

Integrazione Ospedale-Territorio: Integrazione Ospedale-Territorio: malattie rare ed assistenza integrativa Relatore Dott.ssa Francesca Canepa S.C. Assistenza Farmaceutica Convenzionata LEA I Livelli essenziali di assistenza (LEA) sono

Dettagli

La prescrizione medica

La prescrizione medica La prescrizione medica Dipartimento per l Assistenza Farmaceutica ASL di Reggio Emilia Dr.ssa Elisa Iori 1-7 aprile 2011 Prescrizione medica Ogni ricetta medica rilasciata da un professionista autorizzato

Dettagli

INDICARE VOLUME ANNUO DELLA STRUTTURA Tra parentesi è riportato il volume annuo minimo *

INDICARE VOLUME ANNUO DELLA STRUTTURA Tra parentesi è riportato il volume annuo minimo * ALLEGATO A UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO QUESTIONARIO DI RILEVAZIONE DEI REQUISITI ASSISTENZIALI DELLA RETE FORMATIVA DELLA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN FARMACIA OSPEDALIERA Ente: ASL Como Struttura

Dettagli

Prescrizioni inappropriate: contestazioni della ASL e difese del medico

Prescrizioni inappropriate: contestazioni della ASL e difese del medico Prescrizioni inappropriate: contestazioni della ASL e difese del medico Servizio Sanitario Nazionale e limitatezza delle risorse Con l istituzione nel 1978 del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) si sottolineava

Dettagli

PRONTUARIO TERAPEUTICO CURE DOMICILIARI

PRONTUARIO TERAPEUTICO CURE DOMICILIARI AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO PRONTUARIO TERAPEUTICO CURE DOMICILIARI ANNO 2010 A cura di: ASL Avellino via degli Imbimbo n. 10/12 U.O.C.Assistenza Anziani 1 U.O.C. Farmacia Ospedaliera/ Farmacia Territoriale

Dettagli

D.M. 2 novembre 2011 - Ricetta dematerializzata. Linee guida per i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta della Regione Sardegna

D.M. 2 novembre 2011 - Ricetta dematerializzata. Linee guida per i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta della Regione Sardegna Allegato 2 alla Delib.G.R. n. 13/4 del 31.3.2015 D.M. 2 novembre 2011 - Ricetta dematerializzata Linee guida per i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta della Regione Sardegna Pag.

Dettagli

Sezione Controlli Governo e Personale SSR LINEE GUIDA OPERATIVE PER L EROGAZIONE DELLA RICETTA FARMACEUTICA DE-MATERIALIZZATA.

Sezione Controlli Governo e Personale SSR LINEE GUIDA OPERATIVE PER L EROGAZIONE DELLA RICETTA FARMACEUTICA DE-MATERIALIZZATA. LINEE GUIDA OPERATIVE PER L EROGAZIONE DELLA RICETTA FARMACEUTICA DE-MATERIALIZZATA. PREMESSA. Che cosa significa de-materializzare la ricetta medica su modello rosso del Servizio Sanitario Nazionale?

Dettagli

La gestione documentale digitale NON E TELEMEDICINA ma è uno dei requisiti fondamentali per dare valore ai dati scambiati tramite le applicazioni di

La gestione documentale digitale NON E TELEMEDICINA ma è uno dei requisiti fondamentali per dare valore ai dati scambiati tramite le applicazioni di La gestione documentale digitale NON E TELEMEDICINA ma è uno dei requisiti fondamentali per dare valore ai dati scambiati tramite le applicazioni di telemedicina. Aziende Sanitarie di Treviso, Venezia,

Dettagli

PROCEDURA PER LA FORNITURA DI APPARECCHI, PRESIDI, DISPOSITIVI MEDICI E SENSORI PER PAZIENTI DIABETICI

PROCEDURA PER LA FORNITURA DI APPARECCHI, PRESIDI, DISPOSITIVI MEDICI E SENSORI PER PAZIENTI DIABETICI PROCEDURA PER LA FORNITURA DI APPARECCHI, PRESIDI, DISPOSITIVI MEDICI E SENSORI PER PAZIENTI DIABETICI La fornitura di apparecchi, presidi e dispositivi per pazienti diabetici è disciplinata dall art.

Dettagli

Regione Campania ASL Caserta. Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta. Direzione Generale

Regione Campania ASL Caserta. Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta. Direzione Generale Regione Campania ASL Caserta Via Unità Italiana, 28 81100 Caserta Direzione Generale Servizio Controllo di Gestione e Sistema Informativo ASL Caserta Dir Prevenzione Corruzione e Trasparenza (Dir.Dr. Michele

Dettagli

La rete formativa identificata a livello regionale

La rete formativa identificata a livello regionale Università degli Studi di Firenze La rete formativa identificata a livello regionale Anna Rita Bilia USL 1 CONVENZIONI ATTIVE SSFO UNIFI USL 3 USL 4 ASL 10 USL 12 USL 8 USL 6 USL 7 USL 11 ALTRE CONVENZIONI

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 28 DEL 26 GIUGNO 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 28 DEL 26 GIUGNO 2006 REGIONE CAMPANIA - Giunta Regionale - Seduta del 6 giugno 2006 - Deliberazione N. 737 - Area Generale di Coordinamento N. 20 - Assistenza Sanitaria - Regolamentazione farmaci di fascia H: modalita di prescrizione

Dettagli

Linee Guida per la corretta prescrizione dell Ossigenoterapia Domiciliare

Linee Guida per la corretta prescrizione dell Ossigenoterapia Domiciliare a l l e P o l i t i c h e d e l l a S a l u t e Area Politiche per la Promozione della Salute, delle Persone e delle Pari Opportunità Servizio Programmazione Assistenza Territoriale e Prevenzione Via Caduti

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 833 del 13-11-2014 O G G E T T O

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 833 del 13-11-2014 O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 833 del 13-11-2014 O G G E T T O Erogazione diretta dei farmaci del PHT attraverso le farmacie convenzionate ai sensi

Dettagli

Ciascuna ricetta medica a lettura ottica deve riportare, scritti in modo chiaro e leggibile tutti i dati previsti. Quelli sottolineati sono

Ciascuna ricetta medica a lettura ottica deve riportare, scritti in modo chiaro e leggibile tutti i dati previsti. Quelli sottolineati sono Ciascuna ricetta medica a lettura ottica deve riportare, scritti in modo chiaro e leggibile tutti i dati previsti. Quelli sottolineati sono obbligatori: -cognome, nome dell assistito o iniziali, dove prescritto

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE Prot. n. 17642/3 Cagliari, 26 luglio 2007 > Ai Direttori Generali delle ASL della Regione > Al Direttore Generale dell Azienda Ospedaliera Brotzu > Ai Direttori Generali delle Aziende Ospedaliero Universitarie

Dettagli

Oggetto: Prodotti senza glutine ai soggetti celiaci. Ampliamento delle modalità di erogazione. LA GIUNTA REGIONALE

Oggetto: Prodotti senza glutine ai soggetti celiaci. Ampliamento delle modalità di erogazione. LA GIUNTA REGIONALE Oggetto: Prodotti senza glutine ai soggetti celiaci. Ampliamento delle modalità di erogazione. LA GIUNTA REGIONALE Su proposta del Presidente della Regione Lazio, VISTO lo Statuto della Regione Lazio;

Dettagli

SOSTANZE STUPEFACENTI E PSICOTROPE

SOSTANZE STUPEFACENTI E PSICOTROPE SOSTANZE STUPEFACENTI E PSICOTROPE Tabella Sostanze e medicinali Tipo di ricetta Tabella I oppio, foglie di coca e i loro derivati di estrazione o di sintesi; anfetamine; ogni altra sostanza che produca

Dettagli

LINEE GUIDA PER IL REGOLAMENTO DI STRUTTURA SOCIO-SANITARIA PER PERSONE ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI

LINEE GUIDA PER IL REGOLAMENTO DI STRUTTURA SOCIO-SANITARIA PER PERSONE ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI LINEE GUIDA PER IL REGOLAMENTO DI STRUTTURA SOCIO-SANITARIA PER PERSONE ANZIANE NON AUTOSUFFICIENTI Il Regolamento di struttura, redatto in coerenza con le linee guida di cui al presente provvedimento,

Dettagli

Regione Emilia Romagna: nuove modalità per la gestione dei buoni celiachia

Regione Emilia Romagna: nuove modalità per la gestione dei buoni celiachia Regione Emilia Romagna: nuove modalità per la gestione dei buoni celiachia Febbraio 2009 Premessa La Regione Emilia Romagna a partire dal 1 gennaio 2009 ha introdotto una nuova modalità di gestione per

Dettagli

Dematerializzazione delle Ricette e Tracciabilità del Farmaco

Dematerializzazione delle Ricette e Tracciabilità del Farmaco Dematerializzazione delle Ricette e Tracciabilità del Farmaco Autenticazione e tracciabilità dei Farmaci Il contesto di riferimento La Direttiva 2001/83/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio, art.

Dettagli

Servizio di Distribuzione domiciliare dell Ossigenoterapia a lungo termine: fase successiva a quella di avvio. Premessa

Servizio di Distribuzione domiciliare dell Ossigenoterapia a lungo termine: fase successiva a quella di avvio. Premessa Servizio Sanitario Nazionale Regione Siciliana VIA MAZZINI, 1 91100 TRAPANI TEL.(0923) 805111 - FAX (0923) 873745 Codice Fiscale P. IVA 02363280815 Prot. N. 735 Trapani, 24/11/2009 Servizio di Distribuzione

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA D INFORMAZIONE SCIENTIFICA DEL FARMACO

REGOLAMENTO IN MATERIA D INFORMAZIONE SCIENTIFICA DEL FARMACO FONDAZIONE IRCCS POLICLINICO SAN MATTEO Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico di diritto pubblico C.F. 00303490189 - P. IVA 00580590180 V.le Golgi, 19-27100 PAVIA Tel. 0382 5011 REGOLAMENTO

Dettagli

REPORT ACCESSO ALL ASSISTENZA FARMACEUTICA DAL PUNTO DI VISTA CIVICO SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI E PROPOSTE

REPORT ACCESSO ALL ASSISTENZA FARMACEUTICA DAL PUNTO DI VISTA CIVICO SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI E PROPOSTE REPORT ACCESSO ALL ASSISTENZA FARMACEUTICA DAL PUNTO DI VISTA CIVICO SINTESI DEI PRINCIPALI RISULTATI E PROPOSTE L assistenza farmaceutica è uno degli ambiti del nostro SSN che negli anni è stato oggetto

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO SALUTE N. 94/S04 06/05/2010

DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO SALUTE N. 94/S04 06/05/2010 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DEL SERVIZIO SALUTE N. 94/S04 06/05/2010 Oggetto: D.L.gs. 153/2009 e DGR 921/2009 e 265/2010 Accordo con le OO.SS. delle farmacie convenzionate per l Ossigeno terapia domiciliare

Dettagli

Linee Guida per la corretta prescrizione dell Ossigenoterapia Domiciliare

Linee Guida per la corretta prescrizione dell Ossigenoterapia Domiciliare céä à v{x wxäät ftäâàx Area Politiche per la Promozione della Salute, delle Persone e delle Pari Opportunità Servizio Programmazione Assistenza Territoriale e Prevenzione Via Caduti di Tutte le Guerre,

Dettagli

CARTA INTESTATA DEL CENTRO CLINICO

CARTA INTESTATA DEL CENTRO CLINICO CARTA INTESTATA DEL CENTRO CLINICO CERLiguria_Mod.10_Uso_Compassionevole RICHIESTA DI PARERE AL COMITATO ETICO PER USO TERAPEUTICO DI MEDICINALE SOTTOPOSTO A SPERIMENTAZIONE CLINICA Si applica solo se

Dettagli

800 033 033 L Informa-Tutti sui servizi per la salute in Emilia-Romagna

800 033 033 L Informa-Tutti sui servizi per la salute in Emilia-Romagna 800 033 033 L Informa-Tutti sui servizi per la salute in Emilia-Romagna Il servizio informativo che ti dice: dove andare cosa serve come fare quando hai bisogno di servizi e di assistenza IL NUMERO VERDE

Dettagli

Procedure per la registrazione imprese alimentari LINEE GUIDA

Procedure per la registrazione imprese alimentari LINEE GUIDA Procedure per la registrazione imprese alimentari LINEE GUIDA NORMATIVA DI RIFERIMENTO Regolamento CE 852/2004 Regolamento CE 853/2004 Linee guida sancite dall accordo Stato-Regioni rep. n. 2470 e 2477

Dettagli

Ministero della Salute Decreto ministeriale 04.04.2003 (Gazzetta Ufficiale 28 maggio 2003, n. 122)

Ministero della Salute Decreto ministeriale 04.04.2003 (Gazzetta Ufficiale 28 maggio 2003, n. 122) Ministero della Salute Decreto ministeriale 04.04.2003 (Gazzetta Ufficiale 28 maggio 2003, n. 122) Modifiche ed integrazioni al decreto del Ministro della sanità del 24 maggio 2001, concernente "Approvazione

Dettagli