RELAZIONE DEL CONTO CONSUNTIVO ANNO FINANZIARIO 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RELAZIONE DEL CONTO CONSUNTIVO ANNO FINANZIARIO 2011"

Transcript

1 Ministero dell Istru, dell Università e Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Liceo Ginnasio Statale "I. Kant" con se linguistica sperimentale progetto Brocca Piazza Zambeccari, ROMA - Distretto fax RELAZIONE DEL CONTO CONSUNTIVO ANNO FINANZIARIO 2011 Il Conto Consuntivo 2011 è stato predisposto dal DSGA e viene sottoposto all esame dei Revisori dei Conti, unitamente alla Rela che illustra l andamento della gestione economica dell istitu e i risultati conseguiti in rela agli obiettivi programmati. Il Conto Consuntivo riepiloga dati contabili di gestione dell istitu scolastica, secondo i dettami previsti dal D.I. 44 dell che per questa partita contabile si riferisce agli art. 15, 18, 19, 29, 30, 56, 60. Il Conto consuntivo è composto di tre parti fondamentali che sono : Conto finanziario Conto economico Conto del patrimonio Preliminarmente si osserva che il Conto Consuntivo dell anno 2011 è stato predisposto seguendo le indicazioni del D.I. 44/2001 e che il Programma Annuale dello stesso anno cui si riferisce il Conto Consuntivo è stato approvato dal Consiglio di Istituto in data 11/02/2011 con delibera n. 9. In corso di esercizio si sono verificati maggiori e minori accertamenti rispetto alla previsione e per questo sono state adottate le opportune variazioni al Programma con provvedimenti dirigenziali e con delibere del Consiglio di Istituto nelle sedute del 24/06/2011 e del 29/11/2011. Tali variazioni erano relative a: entrate finalizzate, storni all interno di alcuni progetti/attività in sede di assestamento di spese. Le variazioni complessive in entrata e uscita al Programma Annuale alla data del /2011 ammontano ad ,44. Il Conto Consuntivo si compone di: Mod. H Mod I Mod. J Mod K Mod. L Mod. M Mod. N Conto finanziario Rendiconto progetti/attività Situa Amm/va Conto patrimonio Elenco residui Spese personale Riepilogo spese La gestione finanziaria dell esercizio 2011 nelle sue linee generali, si presenta contenuta entro i limiti segnati dal Consiglio all atto dell approva del Programma Annuale, si rileva che i risultati di gestione sotto il profilo della competenza finanziaria sono legati alla dinamica degli accertamenti e degli impegni. 1

2 E stato rispettato il vincolo di destina dei finanziamenti e sono state attuate integralmente le deliberazioni del Consiglio di Istituto. Descri analitica dei Modelli : Il conto finanziario e il conto del patrimonio, unitamente agli allegati saranno descritti in modo analitico. Il conto finanziario denominato Modello H mostra i seguenti dati: la programma al /2011 pari a euro ,12; il totale delle somme accertate al /2011 pari a euro ,94; Il totale delle somme accertate comprende le somme riscosse pari ad euro ,60 e somme, ovvero i residui attivi, pari ad euro ,34; La differenza tra il totale della programma delle entrate e il totale della programma delle spese è di euro ,42 corrispondente alla disponibilità da programmare. Il totale delle somme impegnate al /2011 è pari ad euro ,36; il totale delle somme impegnate comprende le somme pagate pari ad euro ,98 e, ovvero i residui passivi, pari ad euro ,38. Dall analisi del conto finanziario 2011 (Mod. H) le entrate complessive suddette si presentano così come analiticamente esposte: Premesso che il prelevamento dell avanzo di Amministra per l e.f è stato pari a ,18 (di cui ,35 vincolati ed ,83 non vincolati), la scuola ha potuto contare sulle sotto indicate risorse accertate: ,40 entrate per finanziamenti statali di cui: ,72 per dota ordinaria ,68 per altri finanziamenti vincolati relativi a: valorizza delle eccellenze 2010/2011, autoaggiornamento D.S., finanziamento per L.I.M., borsa di studio per assistente di lingua madre inglese ,87 finanziamenti da Enti locali o da altre Istituzioni pubbliche di cui: 9.758,00 Finanziamento Provincia per minuto mantenimento edifici 3.702,60 Finanziamento Provincia per Assistenza specialistica per handicap 4.728,00 Finanziamento da Unione Europea per Progetti COMENIUS 2.527,27 Finanziamento da Unione Europea per Borsa di studio individuale all'estero ,55 Contributi da privati di cui: 2

3 ,55 Contributi vincolati (alunni per gite scolastiche, assicura, pagelle, libretti scolastici e certifica lingue ecc.); ,00 contributo non vincolato (alunni per attua del P.O.F); 2.100,00 Altri vincolati: Famiglia Antonelli per Premio E. ANTONELLI 500,00 ; INDIRE per vincitore Certamen Fiorentino 1.000,00 ; Famiglia Salvatori per Premio G. SALVATORI 600, ,00 Altri non vincolati: Contributo da Magnolia Fiction per riprese televisive 1.700,00 ; Contributo da Istituto Cassiere M.P.S. 300, ,12 Entrate diverse (Interessi bancari e postali, DAG). Relativamente al Modello J - Situa finanziaria al , si evince quanto segue: il fondo di cassa all inizio dell esercizio era pari a ,10, come da estratto del c/c bancario, sono stati riscossi in conto competenza ,60 e in conto residui attivi ,14 per un totale di entrate pari a ,84 a cui debbono essere detratti i pagamenti effettuati in conto competenza di ,98 e quelli in conto residui passivi di ,45. Il fondo di cassa risulta di ,41, come da estratto della banca. Restano da ,59 di cui ,34 dell esercizio in esame e ,25 per gli esercizi precedenti; mentre devono essere pagati per l esercizio ,62 di cui ,38 dell esercizio finanziario 2011 e 5.057,24 degli anni precedenti. L avanzo di amministra complessivo al ammonta ad ,38 La gestione di competenza ha riportato un disavanzo di esercizio di ,42 Le somme riscosse e le somme pagate, non coincidono con il giornale di cassa, in quanto sia nel Modello J che nel Modello H non si tiene conto del reintegro delle minute spese. Il Modello L è composto dall elenco dei residui attivi pari ad ,59 e dall elenco dei residui passivi pari ad ,62 L analisi continua con il riepilogo delle spese per il personale, modello M. Dal presente modello si evidenziano tutte le spese inerenti al personale sia per gli emolumenti fissi e continuativi al personale con contratto a tempo determinato sia per i compensi aggiuntivi per il personale con contratto a tempo indeterminato, ore eccedenti, progetti, funzioni aggiuntive, attività di insegnamento IDEI, indennità di amministra e di fun superiori, spese per supplenze, contratti di presta d'opera con esperti esterni. Relativamente all analisi dei rendiconti delle singole attività e progetti, "Modello I si evidenzia che negli stessi si evincono, sia nelle entrate che nelle uscite: la programma iniziale che nasceva in sede di predisposi del programma annuale attraverso l allegato B; le eventuali variazioni apportate; La programma distinta in somme accertate e riscosse ed impegnate e pagate, nonché il movimento dei residui aggregati a quella attività o progetto degli anni precedenti. La somma dei Modelli I trova riscontro nel riepilogo per tipologia di spesa, " Modello N". 3

4 Analizzando il Modello N per dimostrare la quadratura delle tipologie è necessario riportare alcune note: il totale della colonna "programma " coincide con la stessa colonna del Modello H in entrata e in uscita; il totale della colonna somme accertate del Modello N coincide con quella del Modello H. Lo stesso dicasi per il totale della colonna somme riscosse del Modello N che coincide con l analoga colonna del modello H. Analogamente la colonna somme del Modello H coincide con la stessa colonna del Modello N. Relativamente alla se Riepilogo delle spese è evidente che la colonna dei residui passivi al /2011 del Modello N coincide con il totale della colonna dei residui passivi indicati nel Modello L. I totali delle colonne "somme impegnate e somme pagate" coincidono con gli analoghi totali delle stesse colonne del Modello H. Terminata l analisi degli allegati al conto finanziario, si passa ad analizzare l unico allegato che rappresenta il conto del patrimonio. "MODELLO K" Il totale dei beni materiali è pari ad ,46 coincidente con i registri inventariali. Per quanto riguarda la voce finanziarie si è tenuto conto della partecipa della scuola a reti di scuole: alla situa iniziale pari ad 2.710,38 è stato aggiunto l importo di 125,00. Pertanto, il totale delle immobilizzazioni è pari ad ,84. La disponibilità liquida è pari ad ,41 pari al fondo cassa al /2011. La consistenza patrimoniale attiva alla data del è di ,84 Relativamente alla passività alla situa iniziale dei debiti pari a ,31 nel corso dell'esercizio 2011 : sono stati pagati residui passivi pari a ,45 e sono stati radiati 229,62 inoltre sono stati aggiunti i debiti verificatisi nell esercizio esaminato pari a ,47 verso lo Stato e ,91 verso altri, per un importo totale a fine esercizio di ,62 (come da modello L). Pertanto la consistenza patrimoniale ammonta a ,22 Al termine dell esercizio si rileva che precedenti, che hanno come debitore il M.I.U.R. restano ancora da residui attivi degli anni Dall analisi dei registri si evidenzia che è stato tenuto regolarmente, con il relativo carico e scarico, il registro del magazzino. Passiamo ora ad illustrare le varie poste seguendo l ordine delle attività e dei progetti, e a dare ragione delle differenze tra le previsioni e gli accertamenti o impegni che si riscontrano nel Consuntivo relativo all A.F A1 FUNZIONAMENTO AMMINISTRATIVO GENERALE Obiettivo: supportare, dal punto di vista organizzativo e amministrativo, tutte le attività. 4

5 Analisi dei Costi Costo Previsionale Impegnate pagate , , ,73 Le somme impegnate sono riferite alle forniture dei beni e servizi, per le ordinarie spese di funzionamento: Acquisti materiale di carta per fotocopiatrici, cancelleria e stampati; Noleggio fotocopiatrici; Utenze e canoni; Spese per linea telefonica e ADSL per l ufficio di segreteria; Spese di trasporto (rimborso biglietti autobus); Compenso ai Revisori dei conti Spese di consulenza; Accessori adempimenti sicurezza D.lgvo 81/2008; Spese per la gestione linea telefonica ADSL per progetti multimediali; A2 FUNZIONAMENTO DIDATTICO GENERALE Obiettivo: supportare secondo criteri di tempestività tutte le attività didattico-formative, nonché quelle ad esse funzionali mediante gli acquisti dei materiali, dei sussidi, delle attrezzature scientifiche e tecnologiche. Analisi dei Costi Costo Previsionale Impegnate pagate , , ,32 Le somme spese riguardano: Acquisto di stampati e cancelleria per esami ; Acquisto di materiale tecnico-specialistico-informatico cassette DV, toner, cartucce per stampanti, libretti scolastici; Spese per la fornitura del gas nel laboratorio di chimica; Rinnovo licenza per sito liceokant.it; Rinnovo licenze antivirus; Consulenza informatica per i laboratori; Valorizza delle eccellenze esami di stato 2010/2011 software, A3 SPESE DI PERSONALE Obiettivo: assicurare la continuità dei servizi didattico formativi dell Istituto in base al criterio della tempestività e della funzionalità. Analisi dei Costi 5

6 Costo Previsionale Impegnate pagate , , ,70 Le somme spese riguardano: Spese per le supplenze brevi e saltuarie relative agli stipendi, ovvero per la liquida delle indennità per ferie non godute e della tredicesima mensilità rapportata al periodo di lavoro; Ritenute fondo credito, INPDAP, ritenute erariali, contribu INPS, oneri relativi all IRAP e oneri previdenziali ed assistenziali a carico dello Stato; Competenze accessorie a carico FIS docenti e ATA; Competenze accessorie non a carico FIS docenti; Competenze accessorie non a carico FIS ATA; A4 SPESE DI INVESTIMENTO Obiettivo: acquisto di beni durevoli che incrementino il patrimonio della scuola. Analisi dei Costi Costo Previsionale Impegnate pagate 4.900, ,40 0,00 Le somme spese riguardano: Acquisto banchi monoposto A5 MANUTENZIONE EDIFICI Obiettivo: in questa attività sono gestiti i fondi della Provincia di Roma per le spese di funzionamento e minuto mantenimento dell edificio scolastico. Costo Previsionale Impegnate pagate 9.758, , ,93 Le somme spese riguardano; Manuten arredi scolastici e manuten ordinaria dell edificio; Acquisto di materiale di pulizia Interventi tecnici su impianto antifurto/antincendio 6

7 Indice PROGETTI Progetto P01: ADOZIONE DI UN DIRITTO UMANO (Progetto Camerun) Progetto P02: PROGETTO LINGUE 2000 Progetto P03: RETE XIV e XV distretto Progetto P04: VIAGGI DI ISTRUZIONE ITALIA-ESTERO Progetto P05 : PROGETTO COMENIUS Progetto P06: PROGETTO ALUNNI AULA AUTOGESTITA Progetto P07: PROGETTO I GIOCHI DI ANACLETO Progetto P08: PROGETTO RETE SCUOLE IN OSPEDALE Progetto P09: PROGETTO EDUCAZIONE AMBIENTALE Progetto P10: CORO POLIFONICO DEL LICEO KANT Progetto P11: PROGETTO POESIA AL LICEO KANT Progetto P12: PROGETTO GARA DI MATEMATICA Progetto P13: PROGETTO CERTAMINA Progetto P14: LABORATORIO TEATRALE LICEO KANT Progetto P15: PROGETTO SCRITTURA CREATIVA AL LICEO KANT Progetto P16: CORSI DI AGGIORNAMENTO Progetto P17: COMENIUS Borsa di studio individuale Progetto P18: ASSISTENZA SPECIALISTICA PER HANDICAP Progetto P19: COMENIUS GRUNDTVIG P 01 ADOZIONE DI UN DIRITTO UMANO (PROGETTO CAMERUN) Obiettivi: considerando che la tematica dei diritti umani è essenziale e prioritaria per la forma di personalità culturali orientate positivamente a valori quali la democrazia, solidarietà, pace, si individuano le metodologie volte a promuovere nei discenti atteggiamenti di ricerca, rinforzo e creatività. Costo Previsionale Impegnate pagate 1.596,44 0,00 0,00 P 02 PROGETTO LINGUE 2000 Costo Previsionale Impegnate pagate , , ,02 7

8 Gli importi impegnati si riferiscono a: Iscri degli alunni agli esami di lingua straniera Compensi accessori non a carico FIS docenti Assistente madre lingua Inglese P 03 RETE XIV E XV DISTRETTO Costo Previsionale Impegnate pagate 154,94 125,00 125,00 L importo impegnato si riferisce a: Adesione alla rete del XIV e XV distretto. P 04 VIAGGI DI ISTRUZIONE ITALIA-ESTERO Costo Previsionale Impegnate pagate , , ,71 Gli importi impegnati si riferiscono a: Spese per viaggi di istru P 05 PROGETTO COMENIUS Obiettivi: I progetti Comenius sono iniziative di collabora tra scuole di diversi paesi per stimolare gli scambi scolastici e migliorare la qualità dell istru attraverso la mobilità degli studenti e lo scambio linguistico e interculturale. Costo Previsionale Impegnate pagate , , ,50 Gli importi impegnati si riferiscono: Viaggi e visite di istru nei Paesi partners Acquisto materiali e accessori 8

9 Spese di rappresentanza per ospiti stranieri Spese personale per collabora al workshop Esperti esterni P 06 ALUNNI AULA AUTOGESTITA Costo Previsionale Impegnate pagate 7.000, , ,52 Gli importi impegnati si riferiscono a: Noleggio macchina fotocopiatrice Acquisto carta per fotocopiatrice Conguagli fotocopie eccedenti contratto noleggio P 07 PROGETTO I GIOCHI DI ANACLETO Obiettivi: avvicinare gli studenti alla fisica tramite semplici esperienze di laboratorio. Costo Previsionale Impegnate pagate 0,00 0,00 0,00 Il Progetto non è stato realizzato P 08 PROGETTO RETE SCUOLE IN OSPEDALE Costo Previsionale Impegnate pagate 0,00 0,00 0,00 Il Progetto non è stato realizzato P 09 PROGETTO EDUCAZIONE AMBIENTALE L obiettivo principale del progetto è quello di far maturare negli studenti una consapevole sensibilità alle tematiche ambientali. Oltre a questo il progetto tende a motivare gli alunni allo studio delle materie scientifiche e delle lingua, ad arricchire l offerta formativa e a sperimentare forme di didattica innovativa. 9

10 Il progetto inoltre intende orientare gli studenti nelle scelte dei successivi studi universitari e conoscere nuovi ambiti lavorativi al fine di intraprendere politiche di risparmio energetico. Costo Previsionale Impegnate pagate 130,19 0,00 0,00 Progetto svolto nelle ore curricolari P 10 CORO POLIFONICO DEL LICEO KANT Obiettivi: Apportare la conoscenza del linguaggio musicale per mezzo del canto corale Costo Previsionale Impegnate pagate 2.034, ,37 0,00 Gli importi impegnati si riferiscono: Compenso dell esperto esterno per l insegnamento del canto corale. P 11 PROGETTO POESIA AL LICEO KANT Obiettivi: stimolare gli allievi alla produ artistica ed educarli al confronto creativo e costruttivo con gli altri giovani autori. Costo Previsionale Impegnate pagate 420,00 408,00 408,00 Gli importi impegnati si riferiscono: Premi per gli alunni vincitori. P 12 PROGETTO GARA DI MATEMATICA Obiettivi: Prepara degli alunni alle OLIMPIADI DI MATEMATICA Costo Previsionale Impegnate pagate 190,00 163,00 75,00 Gli importi impegnati si riferiscono: Premi per gli alunni vincitori Iscri Olimpiadi di matematica 10

11 P 13 PROGETTO CERTAMINA Obiettivi: Il progetto si pone come obiettivo la prepara degli studenti dell istituto (triennio classico) in vista dei Certamina, gare di tradu e commento dal greco e dal latino. Tale progetto vuole offrire agli alunni del liceo Kant la possibilità di confrontarsi con studenti di pari prepara provenienti da tutta Italia e anche dall Europa, in una realtà diversa da quella scolastica ed estremamente stimolante e formativa. Costo Previsionale Impegnate pagate 672,00 672,00 672,00 Gli importi impegnati si riferiscono: Spese di iscri al Certamen Spese viaggio e soggiorno alunni e docente accompagnatore P 14 PROGETTO LABORATORIO TEATRALE LICEO KANT Obiettivi: Partecipare al processo di crescita degli alunni, attraverso la messa in discussione di se stessi e la perce degli altri; - analizzare il proprio modo di studiare e applicare nuove abilità al processo di apprendimento; - ampliare il proprio modo di lavorare attraverso il teatro e le competenze linguistiche; - lavorare in gruppo e fare nuove amicizie; - acquisire la capacità di programmare e organizzare eventi - sviluppare le capacità logico-espressive degli studenti attraverso l apprendimento del linguaggio teatrale - sviluppare i processi di immedesima e l esperienza del palcoscenico - programmare e organizzare rappresentazioni e manifestazioni - partecipare a rassegne di teatro delle scuole superiori - partecipare al progetto Comenius Art Unites su teatro e musica con scuole di diverse paesi europei (Inghilterra, Germania, Francia). Costo Previsionale Impegnate pagate 900,00 645,14 515,40 Gli importi impegnati si riferiscono: Acquisto materiale tecnico specialistico Loca immobile per rappresenta teatrale Partecipa a rassegna teatrale P 15 PROGETTO SCRITTURA CREATIVA AL LICEO KANT Obiettivi: Il progetto, rivolta a tutti gli alunni del Liceo autori di testi narrativi in tutte le lingue di studio: italiano e inglese (per il Liceo Classico e Liceo Linguistico); francese, inglese, spagnolo e tedesco per il Liceo Linguistico, vuole stimolare gli allievi alla scrittura creativa attraverso la produ di racconti di diverso genere, sul tema del Razzismo e Intolleranza. 11

12 Costo Previsionale Impegnate pagate 637,67 487,67 487,67 Gli importi impegnati si riferiscono: Premi alunni vincitori P 16 CORSO DI AGGIORNAMENTO Obiettivi: Corsi aperti a tutto il personale docente e non docente su vari temi. Costo Previsionale Impegnate pagate 4.024, , ,36 Gli importi impegnati si riferiscono ai corsi sopra citati. Consulenza tecnico-scientifica Forma professionale specialistica P 17 COMENIUS Borse individuali di forma Obiettivi: Forma del personale con soggiorni-studio all'estero Costo Previsionale Impegnate pagate 2.527, , ,27 Gli importi impegnati si riferiscono alle spese di soggiorno all'estero e frequenza corso P 18 ASSISTENZA SPECIALISTICA PER HANDICAP Obiettivi: Costo Previsionale Impegnate pagate 3.702, , ,02 Gli importi impegnati si riferiscono alle spese per Assistente specialistica per handicap comprese le ritenute di legge P 19 COMENIUS GRUNDTVIG Obiettivi: Prepara nuovo progetto COMENIUS Costo Previsionale Impegnate pagate 728,00 728,

13 Gli importi impegnati si riferiscono alle spese di viaggio e soggiorno in Gran Bretagna della docente referente per la visita preparatoria del nuovo progetto COMENIUS Risultati conseguiti Per quanto attiene i singoli PROGETTI, sono stati realizzati coerentemente con le azioni progettate ed hanno raggiunto pienamente i risultati attesi, permettendo alla scuola di elevare la propria offerta formativa ed educativa ma anche di rafforzare strategie di comunica e perciò di crescita culturale sia entro che nel più ampio contesto sociale, coerentemente con le finalità e gli obiettivi del Piano dell Offerta Formativa. Tale premessa, serve a evidenziare come si è riusciti a collegare, in modo coerente, l atto educativo e l atto amministrativo e ad armonizzare l efficienza, l efficacia e l economicità della gestione, con la qualità e gli scopi educativi e formativi che connotano il ruolo della Istitu scolastica. La complessità della realtà odierna chiede alla scuola di saper rispondere in modo adeguato ai bisogni degli alunni, elevandone al tempo stesso il potenziale individuale, ma anche di saper valorizzare le competenze professionali e di sapersi confrontare con la complessità dei linguaggi; una realtà entro la quale si rende necessario il ricorso ai saperi forti, ma anche ad una varietà di ricchezza e di esperienze formative, per dare significato agli apprendimenti, senza dimenticare l unicità dell alunno, o della persona che apprende. A fronte delle azioni di forma, che hanno avuto lo scopo di elevare le competenze, di sostenere l innova e di migliorare le strategie di insegnamento/apprendimento in particolare è da rilevare quanto segue: nel rispetto delle scelte progettuali della nostra scuola, il Fondo d Istituto è stato impiegato sia per la realizza delle attività di ampliamento dell offerta, così come previste dal P.O.F. 2010/2011, sia per l attiva di azioni di coordinamento dei docenti, di collabora col Dirigente Scolastico, di innova metodologico- didattica e di attiva di processi non semplici di autovaluta.a questo processo non è stato esente lo stesso personale amministrativo ed i collaboratori scolastici che sono stati coinvolti attivamente nella gestione complessiva dell Istitu, sia in ragione delle esigenze relative al funzionamento amministrativo che a quello organizzativo/ gestionale. Più precisamente, la progressiva a di valorizza di tutte le risorse umane interne al Liceo I. Kant ha rappresentato una strategia di stimolo per lo sviluppo di professionalità più consapevoli e, perciò, capaci di essere parte attiva di un progetto unitario e condiviso che ha costantemente puntato alla qualità complessiva dell istitu scolastica. Relativamente al personale non docente per quanto riguarda le supplenze temporanee per la sostitu dei colleghi assenti, la scuola ha applicato quanto disposto dalla normativa vigente, nominando per lo stretto tempo indispensabile. Per quanto riguarda le ore eccedenti, in sostitu dei colleghi assenti si è provveduto inizialmente ad impegnare i docenti obbligati al completamento cattedra e successivamente i docenti resisi disponibili per le supplenze. Si dichiara infine: che tutti gli impegni di spesa per l acquisto di beni e servizi sono stati assunti nel rispetto delle norme amministrativo-contabili, contenute nel D.I. 44/2001; 13

14 che gli impegni di spesa per il trattamento accessorio a carico del Fondo dell Istitu Scolastica, sono stati assunti esclusivamente per il personale in servizio nell Istitu Scolastica; che gli impegni di spesa a carico del fondo per la piena attua dell autonomia hanno riguardato il personale esterno alla Scuola e quello esperto estraneo alla Pubblica Amministra; che tutti gli impegni assunti dalla Istitu Scolastica avevano la copertura finanziaria e sono stati formalizzati con lettera di incarico e/o nomina che costituiscono documentazioni di supporto ai relativi pagamenti; che le retribuzioni fondamentali accessorie corrisposte rispettano le tabelle contrattuali vigenti all atto del conferimento degli incarichi o stipula contratti; che le ritenute previdenziali ed assistenziali sono state puntualmente versate all Ente preposto e le attestazioni di versamento sono allegate ai mandati di pagamento debitamente quietanzati dall Istituto Cassiere; che sono stati incassati contributi volontari delle famiglie ad integra del finanziamento statale per attività previste nel Piano dell Offerta Formativa; che non esistono gestioni fuori bilancio; che i dati amministrativo contabili risultanti dai registri previsti dall art 29 del D.I.. N. 44/2001 sono stati regolarmente aggiornati, riportano tutti i dati contabili relativi ai movimenti in conto competenza e in conto residui effettuati durante l esercizio finanziario 2011 e concordano con i documenti contabili di cui si compone il Conto Consuntivo; che a chiusura dell esercizio in esame il fondo per le minute spese è stato regolarmente versato con reversale n. 67 del 27/12/2011. ALLEGATI AL CONTO CONSUNTIVO A.F A) Mod. H e H bis (Art. 18 c. 2): Conto Consuntivo: Conto finanziario; B) Mod. I: Rendiconto Progetto/Attività: Riepilogo Entrate; C) Mod. I: Rendiconto Progetto/Attività: Riepilogo Spese; D) Mod. J: Situa amministrativa al /2011; E) Mod. K: Conto del Patrimonio Prospetto dell attivo e Prospetto del passivo e variazioni patrimoniali; F) Mod. M: Prospetto delle spese per il personale; G) Mod. N: Riepilogo per tipologia di entrata e di spesa; H) Mod. L: Elenco dei residui attivi e passivi al /2011; I) Elenco delle variazioni di Bilancio; J) Estratto c/c bancario e postale al /2011. K) Radia residui anno Il Dirigente scolastico (Prof. Guglielmo Neri) 14

15 Ministero dell'istru, dell'universita' e della Ricerca Mod H (art. 6 c. 1) CONTO CONSUNTIVO: CONTO FINANZIARIO ENTRATE Programma rimaste Differenza Aggr. alla data accertate riscosse da in + o - Voce a b c d = b - c e = a - b 01 Avanzo di amministra presunto , ,18 01 Non vincolato , ,83 02 Vincolato , ,35 02 Finanziamenti dello Stato , , , ,35 01 Dota ordinaria , , , ,35 02 Dota perequativa 03 Altri finanziamenti non vincolati 04 Altri finanziamenti vincolati 6.987, , ,68 05 Fondo Aree Sottoutilizzate FAS 03 Finanziamenti dalla Regione 01 Dota ordinaria 02 Dota perequativa 03 Altri finanziamenti non vincolati 04 Altri finanziamenti vincolati 04 Finanziamenti da Enti locali o da altre istituzioni pubbliche , , , ,30 01 Unione Europea 7.255, , ,27 728,00 02 Provincia non vincolati 03 Provincia vincolati , , , ,30 04 Comune non vincolati 05 Comune vincolati 06 Altre istituzioni 05 Contributi da Privati , , , ,30 01 Famiglie non vincolati , , ,00 02 Famiglie vincolati , , , ,30 03 Altri non vincolati 2.000, , ,00 04 Altri vincolati 2.100, , ,00 06 Proventi da gestioni economiche 01 Azienda agraria 02 Azienda speciale 03 Attività per conto terzi 04 Attività convittuale 07 Altre Entrate 1.648, , ,73 615,39 08 Mutui Totale entrate , , , , ,18 Disavanzo di competenza ,42 Totale a pareggio ,36 Pag. 1 di 3

16 Ministero dell'istru, dell'universita' e della Ricerca Mod H (art. 6 c. 1) CONTO CONSUNTIVO: CONTO FINANZIARIO SPESE Programma rimaste Differenza Aggr. alla data impegnate pagate da in + o - Voce a b c d = b - c e = a - b A Attività , , , , ,90 01 Funzionamento amministrativo generale , , , , ,10 02 Funzionamento didattico generale , , , , ,41 03 Spese di personale , , , , ,79 04 Spese d'investimento 4.900, , , ,60 05 Manuten edifici 9.758, , , ,07 P Progetti , , , , ,44 G 01 Progetto Camerun (ado di un diritto umano) 1.596, ,44 02 Progetto "Lingue 2000" , , , , ,00 03 Rete XIV e XV distretto 154,94 125,00 125,00 29,94 04 Viaggi di Istru Italia-Estero , , , ,00 05 Progetto Comenius , , , , ,53 06 Progetto "Alunni aula autogestita" 7.000, , ,52 62,48 09 Progetto "Educa Ambientale" 130,19 130,19 10 Coro polifonico del Liceo Kant 2.034, , ,37 11 Progetto "Poesia al Liceo Kant" 420,00 408,00 408,00 12,00 12 Progetto "Gare di matematica" 190,00 163,60 75,00 88,60 26,40 13 Progetto "Certamina" 672,00 672,00 672,00 14 Laboratorio Teatrale "Liceo Kant" 900,00 645,14 515,40 129,74 254,86 15 Progetto "Scrittura creativa al Liceo Kant" 150,00 99,80 99,80 50,20 16 Corsi di aggiornamento 4.024, , ,36 775,19 589,10 17 COMENIUS - Borse individuali di FORMAZIONE 18 Assistenza Specialistica per handicap 2.527, , , , , ,02 486, ,30 19 COMENIUS "GRUNDTVIG" 728,00 728,00 728,00 Gestioni economiche 01 Azienda agraria 02 Azienda speciale 03 Attività per conto terzi 04 Attività convittuale R Fondo di riserva 1.600, ,00 98 Fondo di riserva 1.600, ,00 Totale spese , , , , ,34 Avanzo di competenza 0,00 Totale a pareggio ,36 Predisposto dal DSGA il Pag. 2 di 3

17 Ministero dell'istru, dell'universita' e della Ricerca Mod H (art. 6 c. 1) Proposto dalla Giunta Esecutiva il IL DIRIGENTE SCOLASTICO / PRESIDENTE DELLA G.E. Prof. Guglielmo Neri Approvato dal Consiglio d'istituto il IL SEGRETARIO DEL CONSIGLIO D'ISTITUTO prof. Lelio La Porta IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO D'ISTITUTO Sig. Marcello Pizzo Pag. 3 di 3

18 Ministero dell'istru, dell'universita' e della Ricerca Mod H bis (art. 6 c. 1) ATTUAZIONE PROGRAMMA ANNUALE AL 27/03/2012 ENTRATE Programma rimaste Aggr. alla data accertate riscosse da Voce a b c d = b - c 01 Avanzo di amministra presunto ,18 01 Non vincolato ,83 02 Vincolato ,35 02 Finanziamenti dello Stato , , , ,35 01 Dota ordinaria , , , ,35 02 Dota perequativa 03 Altri finanziamenti non vincolati 04 Altri finanziamenti vincolati 6.987, , ,68 05 Fondo Aree Sottoutilizzate FAS 03 Finanziamenti dalla Regione 01 Dota ordinaria 02 Dota perequativa 03 Altri finanziamenti non vincolati 04 Altri finanziamenti vincolati 04 Finanziamenti da Enti locali o da altre istituzioni pubbliche , , , ,30 01 Unione Europea 7.255, , ,27 728,00 02 Provincia non vincolati 03 Provincia vincolati , , , ,30 04 Comune non vincolati 05 Comune vincolati 06 Altre istituzioni 05 Contributi da Privati , , , ,30 01 Famiglie non vincolati , , ,00 02 Famiglie vincolati , , , ,30 03 Altri non vincolati 2.000, , ,00 04 Altri vincolati 2.100, , ,00 06 Proventi da gestioni economiche 01 Azienda agraria 02 Azienda speciale 03 Attività per conto terzi 04 Attività convittuale 07 Altre Entrate 1.648, , ,73 615,39 08 Mutui Totale entrate , , , ,34 Pag. 1 di 2

19 Ministero dell'istru, dell'universita' e della Ricerca Mod H bis (art. 6 c. 1) ATTUAZIONE PROGRAMMA ANNUALE AL 27/03/2012 SPESE Programma rimaste Aggr. alla data impegnate pagate da Voce a b c d = b - c A Attività , , , ,45 01 Funzionamento amministrativo generale , , , ,92 02 Funzionamento didattico generale , , , ,09 03 Spese di personale , , , ,97 04 Spese d'investimento 4.900, , ,40 05 Manuten edifici 9.758, , , ,07 P Progetti , , , ,93 G 01 Progetto Camerun (ado di un diritto umano) 1.596,44 02 Progetto "Lingue 2000" , , , ,30 03 Rete XIV e XV distretto 154,94 125,00 125,00 04 Viaggi di Istru Italia-Estero , , , ,00 05 Progetto Comenius , , , ,45 06 Progetto "Alunni aula autogestita" 7.000, , ,52 09 Progetto "Educa Ambientale" 130,19 10 Coro polifonico del Liceo Kant 2.034, , ,37 11 Progetto "Poesia al Liceo Kant" 420,00 408,00 408,00 12 Progetto "Gare di matematica" 190,00 163,60 75,00 88,60 13 Progetto "Certamina" 672,00 672,00 672,00 14 Laboratorio Teatrale "Liceo Kant" 900,00 645,14 515,40 129,74 15 Progetto "Scrittura creativa al Liceo Kant" 150,00 99,80 99,80 16 Corsi di aggiornamento 4.024, , ,36 775,19 17 COMENIUS - Borse individuali di FORMAZIONE 2.527, , ,27 18 Assistenza Specialistica per handicap 3.702, , ,02 486,28 19 COMENIUS "GRUNDTVIG" 728,00 728,00 728,00 Gestioni economiche 01 Azienda agraria 02 Azienda speciale 03 Attività per conto terzi 04 Attività convittuale R Fondo di riserva 1.600,00 98 Fondo di riserva 1.600,00 Z Z01 Disponibilità Finanziaria da programmare ,42 Totale spese , , , ,38 Totale a pareggio , , , ,38 Data / / Pag. 2 di 2

20 Ministero dell'istru, dell'universita' e della Ricerca Mod I (art.18 C.1 I.d) RENDICONTO PROGETTO/ATTIVITA' Progetto/attività A 01 Funzionamento amministrativo generale RIEPILOGO ENTRATE COMPETENZA RESIDUI Aggr. Descri Programma Variazioni Programma accertate riscosse Iniziali Riscossi Rimasti da Voce a b c=a+b d e f=d-e g h i=g-h l=f+i 01 Avanzo di amministra presunto ,75 0, ,75 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 01 Non vincolato 9.582,94 0, ,94 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0, Contributo alunni per attua POF 9.507,94 0, ,94 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0, Contributo ordinario dello Stato 75,00 0,00 75,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 02 Vincolato 470,81 0,00 470,81 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0, Decreto Legislativo n 81/ ,81 0,00 470,81 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 02 Finanziamenti dello Stato ,00 990, , , ,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 01 Dota ordinaria ,00 990, , , ,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0, DOTAZIONE ORDINARIA come nota ministeriale ,00 316, , , ,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0, Sicurezza D.lgvo 81/2008 0,00 674,00 674,00 674,00 674,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 07 Altre Entrate 800,00 0,00 800,00 800,00 346,17 453,83 0,00 0,00 0,00 453,83 04 Diverse 800,00 0,00 800,00 800,00 346,17 453,83 0,00 0,00 0,00 453, D.A.G. 800,00 0,00 800,00 800,00 346,17 453,83 0,00 0,00 0,00 453,83 Residui al Totale entrate progetto ,75 990, , , ,17 453,83 0,00 0,00 0,00 453,83 99 Partite di giro 300,00-100,00 200,00 200,00 200,00 0,00 0,00 0,00 0,00 01 Reintegro anticipo al Direttore SGA 300,00-100,00 200,00 200,00 200,00 0,00 0,00 0,00 0,00 Totale partite di giro 300,00-100,00 200,00 200,00 200,00 0,00 0,00 0,00 0,00 Data 15/03/2012 Pag. 1 di 1

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. CADUTI DI NASSIRIYA

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale LAZIO ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. CADUTI DI NASSIRIYA A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 15.000,00 01 Non vincolato 11.602,54 02 Vincolato 3.397,46 02 Finanziamenti dello Stato 1.500,00

Dettagli

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 2.572,26 02 Vincolato 2.572,26 01 Funzionamento amministrativo e didattico - Dematerializzazione

Dettagli

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE

Mod B (art. 2 c. 6) SCHEDA ILLUSTRATIVA FINANZIARIA Esercizio finanziario 2015. Progetto/attività A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 31.551,42 01 Non vincolato 30.426,92 02 Vincolato 1.124,50 02 Finanziamenti dello Stato 52.872,58

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale PUGLIA ISTITUTO COMPRENSIVO RESTA - DE DONATO GIANNINI

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale PUGLIA ISTITUTO COMPRENSIVO RESTA - DE DONATO GIANNINI A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. Voce Sotto voce ENTRATE 01 Avanzo di amministrazione presunto 17.715,12 01 Non vincolato 17.162,78 01 Ecc da FF non vincolati 2.697,58 02 CC famm alunni

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione.

DIREZIONE DIDATTICA Albert Sabin C.so Vercelli,157 10153 tel. 011\2426534 fax 011\ 2462435 Codice Fiscale 80093750018 e-mail TOEEO5600D@ istruzione. RELAZIONE DEL DIRIGENTE SCOLASTICO AL CONTO CONSUNTIVO 2013 La presente relazione illustra l andamento della gestione dell istituzione scolastica e i risultati conseguiti in relazione agli obiettivi programmati

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

COMUNE DI DIGNANO REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI DIGNANO Provincia di UDINE REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO *** Testo coordinato Allegato alla deliberazione C.C. n 10 del 21-02-2011 SOMMARIO Art. 1 - Istituzione del servizio Art. 2

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale EMILIA ROMAGNA ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE J.

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale EMILIA ROMAGNA ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE J. A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. ENTRATE Voce Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019 02 Finanziamenti dello Stato 23.946,66 01 Dotazione ordinaria 23.946,66 04 Finanziamenti

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE E SUI RISULTATI CONSEGUITI IN RIFERIMENTO AGLI OBIETTIVI PROGRAMMATI. Esercizio Finanziario 2010

RELAZIONE ILLUSTRATIVA SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE E SUI RISULTATI CONSEGUITI IN RIFERIMENTO AGLI OBIETTIVI PROGRAMMATI. Esercizio Finanziario 2010 Liceo Tecnico Chimica Industriale Meccanica Elettrotecnica e Automazione Elettronica e Telecomunicazioni Istituto Tecnico Industriale Statale Alessandro Volta Via Assisana, 40/E - loc. Piscille - 06087

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA

ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA ISTITUTO COMPRENSIVO di ZOLA PREDOSA Via Albergati 30 40069 Zola Predosa (BO) Tel. 051/755355 755455 - Fax 051/753754 E-mail: BOIC86400N@istruzione.it - C.F. 80072450374 Pec : boic86400n@pec.istruzione.it

Dettagli

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE)

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) ELEMENTI DI CONTABILITA RIFERITI ALLA FASE DELLA SPESA

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale LIGURIA ISTITUTO COMPRENSIVO I.C.

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale LIGURIA ISTITUTO COMPRENSIVO I.C. A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. ENTRATE Voce Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019 01 Avanzo di amministrazione presunto 4.842,06 01 Non vincolato 2.574,47 02 Vincolato 2.267,59

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale EMILIA ROMAGNA LICEO SCIENTIFICO LICEO LEONARDO DA VINCI

Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale EMILIA ROMAGNA LICEO SCIENTIFICO LICEO LEONARDO DA VINCI A A01 Funzionamento amministrativo generale ENTRATE Aggr. Voce Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018 Anno 2019 01 Avanzo di amministrazione presunto 50.837,82 02 Vincolato 50.837,82 02 Finanziamenti

Dettagli

Unione Europea Fondo Sociale Europeo

Unione Europea Fondo Sociale Europeo Unione Europea Fondo Sociale Europeo M.P.I. LICEO SCIENTIFICO STATALE G. D Alessandro Via S.Ignazio di Loyola - BAGHERIA www.lsdalessandro.it e-mail liceodalessandro@istruzione.it PEC paps09000v@postacertificata.org

Dettagli

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO

TABELLA B A) TITOLI DI STUDIO D ACCESSO TABELLA B TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso l insegnamento di strumento musicale nella scuola media), VALIDE PER

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F.

CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. ISTITUTO ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE Giovanni Caboto GAETA CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE FUNZIONI STRUMENTALI AL P.O.F. A.S. 2013-2014 1. Richiesta per accedere alle Funzioni strumentali al P.O.F.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado. SCHEDA DI MONITORAGGIO PROGETTO P.O.F. a.s.

ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado. SCHEDA DI MONITORAGGIO PROGETTO P.O.F. a.s. ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado Sede Centrale: Scuola Media Statale "San Francesco d'assisi" Via Jonghi, 3-28877 ORNAVASSO (VB) - cod. fiscale 84009240031

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Ten. R. RIGHETTI 85025 M E L F I (Potenza) Via Galileo Galilei, 11 C.M.: PZIS007006 C.F.: 85000490764. Verbale n.

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Ten. R. RIGHETTI 85025 M E L F I (Potenza) Via Galileo Galilei, 11 C.M.: PZIS007006 C.F.: 85000490764. Verbale n. ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Ten. R. RIGHETTI 85025 M E L F I (Potenza) Via Galileo Galilei, 11 C.M.: PZIS007006 C.F.: 85000490764 Tel. 0972/24479-24480 Fax 0972/24424 e-mail:pzis007006@istruzione.it

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato

PROVINCIA DI ROMA. Regolamento Servizio di Economato PROVINCIA DI ROMA Regolamento Servizio di Economato Adottato con delibera del Consiglio Provinciale: n. 1111 dell 1 marzo 1995 Aggiornato con delibera del Consiglio Provinciale n. 34 del 12 luglio 2010

Dettagli

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007)

(annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA 1 (annessa quale Allegato A al Regolamento adottato con D.M. 13 giugno 2007) TABELLA DI VALUTAZIONE DEI TITOLI PER L INCLUSIONE NELLE GRADUATORIE DI CIRCOLO E DI ISTITUTO DI III FASCIA (ivi compreso

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

40133 BOLOGNA (BO) VIA DE CAROLIS 23 C.F. 91153320378 C.M. BOIC808009. ENTRATE Importi. Voce Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017

40133 BOLOGNA (BO) VIA DE CAROLIS 23 C.F. 91153320378 C.M. BOIC808009. ENTRATE Importi. Voce Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 A A01 Funzionamento amministrativo generale Aggr. ENTRATE Voce Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 01 Avanzo di amministrazione presunto 15.217,90 02 Vincolato 15.217,90 02 Finanziamenti

Dettagli

La scuola in Lombardia

La scuola in Lombardia La scuola in Lombardia Documentazione Anno scolastico 2010/2011 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 1 La scuola in Lombardia 2010/2011 pag 2 INDICE Sezione 1 Le scuole... 5 IL SISTEMA SCOLASTICO LOMBARDO...

Dettagli

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126

dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 dalla G.U. n. 199 del 28 agosto 2014 (s.o. n. 73) DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2014, n. 126 Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118, recante disposizioni in

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Provincia di Venezia

Provincia di Venezia Provincia di Venezia POLITICHE ATTIVE PER IL LAVORO Determinazione N. 1145 / 2014 Responsabile del procedimento: GRANDESSO NICOLETTA Oggetto: DEFINIZIONE DEL CRONO PROGRAMMA PER IL 2014/2016 RELATIVO AI

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Ministero dell Interno

Ministero dell Interno Ministero dell Economia e delle Finanze DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO di concerto con il Ministero dell Interno DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI VISTO il decreto

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome CAPPELLI CRISTINA Telefono Uff. 050 509750 Fax 050 509471 E-mail c.cappelli@sns.it Nazionalità ITALIANA ESPERIENZA LAVORATIVA Nome e

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento delle attività connesse alla realizzazione del POF - Anno Scolastico 2011/2012.

Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento delle attività connesse alla realizzazione del POF - Anno Scolastico 2011/2012. Circolare interna n. 25 Ai docenti Al DSGA Alla segreteria alunni Alla segreteria docenti E, p.c. ai collaboratori scolastici Ve Mestre, 15 settembre 2011 Oggetto: presentazione disponibilità per lo svolgimento

Dettagli

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti

Carta dei Servizi. Dirigente Scolastico M.Augusta Mozzetti M.I.U.R. - Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio Istituto Comprensivo Via Casalotti n. 259-00166 Roma tel. 06 61560257 fax 06 61566568 - C.F. 97714450588 Cod. mecc. RMIC8GM00D Plesso scuola primaria:

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO

Prot. N. 931 /E7 Volterra, 14 aprile 2014 INTESA CONTRATTO INTEGRATIVO D ISTITUTO ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE GIOSUÈ CARDUCCI LICEO CLASSICO, SCIENTIFICO, SOCIO-PSICO-PEDAGOGICO V.le Trento e Trieste n 26-56048 - Volterra (PI) - tel. 0588 86055 - fax 0588 90203 ISTITUTO STATALE

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

SINTESI NORMATIVA EFFETTUAZIONE E LIQUIDAZIONE ORE ECCEDENTI ED ATTIVITA AGGIUNTIVE DI INSEGNAMENTO

SINTESI NORMATIVA EFFETTUAZIONE E LIQUIDAZIONE ORE ECCEDENTI ED ATTIVITA AGGIUNTIVE DI INSEGNAMENTO Ufficio VI -Area amministrazione e gestione delle risorse finanziarie Corso Ferrucci n. 3 10138 Torino SINTESI NORMATIVA EFFETTUAZIONE E LIQUIDAZIONE ORE ECCEDENTI ED ATTIVITA AGGIUNTIVE DI INSEGNAMENTO

Dettagli

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie del personale docente, educativo e Ata della scuola Scheda di lettura del contratto annuale integrativo del 15 luglio 2010. Di cosa si tratta Si tratta della possibilità

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico

imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico imparare è un esperienza, tutto il resto è informazione A. Einstein istituto tecnico istituto tecnico SETTORE TECNOLOGICO chimica e materiali elettronica e telecomunicazioni informatica meccanica e meccatronica

Dettagli

La/Il sottoscritta/o.. (cognome e nome) madre padre.. dell alunna/o.. (cognome e nome) CHIEDE L iscrizione dell... stess alunn per l a.s.

La/Il sottoscritta/o.. (cognome e nome) madre padre.. dell alunna/o.. (cognome e nome) CHIEDE L iscrizione dell... stess alunn per l a.s. n..reg.iscriz. n..matr. MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Liceo Classico e Linguistico Statale ARISTOFANE 00139 ROMA - VIA MONTE RESEGONE, 3 068181809 - FAX

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA. EDIZIONE Novembre 2010 1.0

DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA. EDIZIONE Novembre 2010 1.0 DIREZIONE REGIONALE PIEMONTE VALLE D AOSTA MODELLO PA04 EDIZIONE AGGIORNATA AL TRIENNIO 2010 2012 SEMPLIFICATO PER LE SCUOLE EDIZIONE Novembre 2010 1.0 1 COMPILAZIONE MOD. PA04 SEMPLIFICATO INDICAZIONI

Dettagli

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Area 1 Gestione P.O.F. Prof.ssa Casertano Brigida Area 1 Monitoraggio e Valutazione del P.O.F. Prof. Spalice Giovanni Area 2 Sostegno alla funzione Docenti Prof. Rocco

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Il bilancio delle scuole, questo sconosciuto

Il bilancio delle scuole, questo sconosciuto PROGRAMMA EDUCATION FGA WORKING PAPER N. 21 (2/2010) Il bilancio delle scuole, questo sconosciuto Susanna Granello Direttore della rivista «Esperienze amministrative» 1 Fondazione Giovanni Agnelli, 2010

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

CONTRIBUTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A TORINO

CONTRIBUTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A TORINO CONTRIBUTI PER IL DIRITTO ALLO STUDIO PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A TORINO Fino al 6 maggio 2011 è possibile presentare la domanda per accedere ai contributi a sostegno delle famiglie per le spese di istruzione

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

PREMESSA QUADRO NORMATIVO

PREMESSA QUADRO NORMATIVO RACCORDI TRA I PERCORSI DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI E I PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE: L ACCORDO IN SEDE DI CONFERENZA UNIFICATA DEL 16 DICEMBRE 2010 PREMESSA Il 16 dicembre scorso

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

I RAPPORTI TRA DIRIGENTE SCOLASTICO E DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED

I RAPPORTI TRA DIRIGENTE SCOLASTICO E DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED I RAPPORTI TRA DIRIGENTE SCOLASTICO E DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI: QUALE CONVIVENZA PER LA MIGLIORE FUNZIONALITÀ DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA 1 A cura di Maria Michela Settineri IL

Dettagli

REGOLAMENTO PER L AMMINISTRAZIONE E LA CONTABILITÀ DEGLI ENTI PUBBLICI DI CUI ALLA LEGGE 20 MARZO 1975, N. 70

REGOLAMENTO PER L AMMINISTRAZIONE E LA CONTABILITÀ DEGLI ENTI PUBBLICI DI CUI ALLA LEGGE 20 MARZO 1975, N. 70 REGOLAMENTO PER L AMMINISTRAZIONE E LA CONTABILITÀ DEGLI ENTI PUBBLICI DI CUI ALLA LEGGE 20 MARZO 1975, N. 70 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1 - Definizioni e denominazioni 3 Art. 2 - Ambito

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

ELEMENTI DI CONTABILITA DI STATO E REGOLAMENTO DI ATENEO

ELEMENTI DI CONTABILITA DI STATO E REGOLAMENTO DI ATENEO ELEMENTI DI CONTABILITA DI STATO E REGOLAMENTO DI ATENEO Docente: Dott. Martino Loddo mloddo@uniss.it Durata: : 8 ore Orario delle lezioni: 2626 febbraio h. 15,00-17,00 17,00 Aula F Scipol 44 marzo h.

Dettagli

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1-

All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI. Art. 1- All. 2 REGOLAMENTO SUI DIRITTI, DOVERI E MANCANZE DISCIPLINARI DEGLI STUDENTI Art. 1- Diritti e doveri degli studenti I diritti e i doveri degli studenti sono disciplinati dagli art. 2 e 3 del D.P.R. 21

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare

INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare INPDAP - Mod. PP (Piccolo Prestito) Protocollo distinta: anno...... n... All' INPDAP Direzione Centrale Credito e Welfare Ufficio ex Enam Area Piccolo Credito Lista: settore.. n.... Largo Josemaria Escriva

Dettagli

CONVENZIONE. Tra. Istituto Comprensivo 22 Alberto Mario

CONVENZIONE. Tra. Istituto Comprensivo 22 Alberto Mario ISTITUTO COMPRENSIVO 22 ALBERTO MARIO Piazza Sant Eframo Vecchio, 130-80137 NAPOLITel. 0817519375FAX: 0817512716 C.M. NAIC8BT00NCodice fiscale 80022520631 e-mail: naic8bt00n@istruzione.it naic8bt00n@pec.istruzione.it

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Moro Lamanna Mesoraca - Kr AUTOVALUTAZIONE D ISTITUTO Report Progetto ERGO VALUTO SUM PON Valutazione e miglioramento (Codice 1-3-FSE-2009-3) Anno Scolastico 2012-2013 Relatore

Dettagli

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado

Prot. n. MIUR AOODRVE.UFF.III/10821/C21 Venezia, 20 luglio 2012. Dirigenti delle scuole statali di ogni ordine e grado MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva di Biasio Santa Croce, 1299-30135 VENEZIA Ufficio III Personale della Scuola

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per lo Studente, l Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione Concorso nazionale La mia

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO IL BILANCIO D ESERCIZIO E UN DOCUMENTO AZIENDALE DI SINTESI, DI DERIVAZIONE CONTABILE, RIVOLTO A VARI DESTINATARI, CHE RAPPRESENTA IN TERMINI CONSUNTIVI E

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Avviso prot. n. AOODGAI/11666 del 31.07.2012 conferenze informative territoriali

Avviso prot. n. AOODGAI/11666 del 31.07.2012 conferenze informative territoriali Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia Direzione Generale UFFICIO III - Politiche formative e rete scolastica U.O. 2: Fondi Strutturali dell

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

Domanda di concessione dell assegno integrativo

Domanda di concessione dell assegno integrativo mod. Ass. integrativo COD. SR91 Domanda di concessione dell assegno integrativo (Art. 9, comma 5, della legge n. 223/1991) La presente domanda deve essere presentata per la concessione dell assegno integrativo.

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~("c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i('

qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~(c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i(' qf/lf7/ca~/,1n,lib/f7/c E/;~jk//,1f7 é'~("c7a,i/o d'ej/)'e/%~owp,~n/,i(a/;,'/,i('!11~",fi:j:/lé'i7(?:/l(?/u~/(v,',f7t:{(jn~/lrt//lé':/iu kyjlf?jtf..ét:'é' h l/m f /tf7.. ~t:;'j/i'é' (~/;àk//lrt /IUXr(;/lrT~

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli